Camminare lavorando? Fa bene

Ed è produttivo. Almeno secondo Details Worktools che ne ha fatto la propria bandiera. Personalizzabile, tutto servocomandato ed ergonomico, arriva l'ufficio salutista del futuro. Che i produttori vorrebbero nel presente

Roma – In molti casi il lavoro d’ufficio consiste nel sedere per diverse ore davanti al computer. Un’attività considerata responsabile dell’obesità e di diverse altre patologie, un’attività al centro dell’attenzione di Details Worktools , che ha sfoderato la sua soluzione: WalkStation .

La nuova Walkstation Si tratta di un principio su cui diverse aziende hanno condotto sperimentazioni già da tempo e che ora, grazie alla lunga attività di perfezionamento e collaudi, nella versione proposta da Details Worktools ha raggiunto notevoli affidabilità ed efficacia: “La reazione è stata ovunque molto positiva, abbiamo tanti clienti che tornano soddisfatti”, dice Bud Kilpa, presidente dell’azienda.

Secondo John Challenger, presidente di Challenger Gray & Christmas , prodotti e servizi di questo genere rappresentano il futuro dei luoghi di lavoro , sia negli Stati Uniti che nel resto del mondo, proprio per quelle aziende che intendano “battere” obesità e altri malanni dei propri dipendenti, limitandone così i costi sanitari: “Le aziende stanno riconoscendo l’opportunità di individuare metodi per mantenere il controllo dei loro costi nel settore della salute – spiega Challenger – In altre parole cercano di assicurarsi che in azienda le persone di salute cagionevole non penalizzino quelle in buona salute”.

La Walkstation
La casa spiega che si tratta della combinazione di un piano di lavoro ad altezza variabile, completamente servocomandato, abbinato ad uno speciale tapis roulant simile a quelli impiegati da molti centri sportivi, ma a bassa velocità (massimo 3,2 Km/ora).

Esso consente di camminare in modo confortevole pur continuando a lavorare e, nel frattempo, di bruciare calorie. Il piano di lavoro viene portato ad altezza opportuna automaticamente, per essere impiegato in piedi, anziché da seduti. Inoltre, è possibile scegliere ripiani sagomati diversamente, a seconda delle proprie esigenze di lavoro.

Resta solo da convincere le persone a farne uso: non bastavano i software che impongono ricordano di essere ligi alle pause, non era sufficiente far pedalare i pigri davanti alla TV, generando anche elettricità da rivendere : ora si cammina lavorando (o si lavora camminando?). Magari potrebbe essere interessante interconnettere tutte queste apparecchiature: così lo spettatore TV fornirebbe energia al podista lavoratore stimolato da un software che ricorda di pedalare di più .

Marco Valerio Principato

( fonte immagine )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • lufo88 scrive:
    non tutto da buttare
    Anzi la maggior parte da tenere. Bene che si prevedano in modo chiaro le pene per i virus writer, pedopornografi e cracker. Bella la precisazione che coinvolge tutti i tipi di file.come detto nell'articolo solo la data retention è decisamente eccessiva (fosse tre mesi sarebbe tollerabile).Altro punto oscuro: la segnalazioni dei provider. Come faranno? Grande fratello o segnalazione degli utenti?P.S. si sono resi conto che registrare tutti i blog è da pazzi. Qui in Italia abbiamo dovuto fare una mezza guerra (non finita).
  • korova scrive:
    Pprrrppppppppppprrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr
    Che buttanata: Ppppppprrrrrrrrrrr !!! :D :D(anonimo)(anonimo)(geek)(geek)(geek)(c64)(c64)(newbie)(newbie) :-o :-o
  • ogekury scrive:
    Bella Immagine
    Dal film di Terry Gilliam, uno dei più belli di sempre
    • Giorgio Spago scrive:
      Re: Bella Immagine
      - Scritto da: ogekury
      Dal film di Terry Gilliam, uno dei più belli di
      sempreQuoto!
    • crackers scrive:
      Re: Bella Immagine
      - Scritto da: ogekury
      Dal film di Terry Gilliam, uno dei più belli di
      sempre... il logo e' quello si.... ma la bandiera brasiliana fatta col cracker .... da dove esce ?!?! :D :D :D ma i cracker allora si chiamano così perchè mangiano cracker?!?! :D
    • Santos-Dumont scrive:
      Re: Bella Immagine
      - Scritto da: ogekury
      Dal film di Terry Gilliam, uno dei più belli di
      sempreHo pensato la stessa cosa, anche se oggi per quel film sarebbe più appropriato un nome come "UnitesStatez".
  • ninjaverde scrive:
    NonSoMa
    Non so se serviranno queste leggi per impedire o almeno arginare la diffusione di spam virus e troyan, ma se questi sforzi legislativi non dovessero servire a niente la rete internet fra qualche anno collasserà o sarà praticamente quasi inutilizzabile.A parte le iniziative di Ballmer per infondere fiducia ed invitare gli utenti ad usare servizi in rete in modo totale: pazzia assurda! ma anche chi si serve della rete in modalità "normali" è sottopostao a rischi di perdita dati e a grande rischio di programmi spia. Oppure ogni piccolo utente dovrà incaricare un esperto anche solo per il dowload della posta? Alcuni esempi. Ieri ho fatto l'aggiornamento automatico a win2000. Ultima versione credo la 4. Non avevo mai fatto l'aggiornamento poichè in rete uso Linux: era più che altro per curiosità.Eseguito l'aggiornamento automatico (66 pacchetti) ho anche installato un anti-malwar recente. Avviatolo ha trovato ben 6 programmini pericolosi!!!Quindi visto che non ho mai usato quel computer per collegarmi in rete con Win... posso trarre le conclusione che il repository della Microsoft contiene malware.Non so se questi troyan siano stati immessi dalla M$ (se siano i famosi "virus buoni" o "cattivi" o se qualcuno li abbia messi successivamente... Il resto è un vero caos anche se con Linux sopravvivo... c'è sempre qualcuno col computer bloccato, per lo più amici, anche qualcuno esperto che si lamenta che deve riformattare e perde un sacco di tempo, con difficoltà di fare becup poichè tale operazione è onerosa in termini di tempo e funzionalità della macchina (aggiornatissima)...La situazione peggiora e non è certo migliorata con sVista.Forse l'unica soluzione possibile è creare un computer completamente nuovo dalla base strutturale diversa e più innovativa, adeguando poi il software alla nuova struttura.Questo per lo meno potrebbe eliminare molti possibili virus o simili, ovviamente resterebbe lo spam e resterebbero possibilità di truffe, ma sarebbe già un passo avanti.
  • LOL scrive:
    CARCERE PER CHI FA SPAM
    Ci vorrebbe il carcere per chi fa spam, mi sono rotto di ricevere 999 e-mail al mese su farmaci acquistabili on-line, allungamento del pene, casinò on line, ecc.
    • S P A M scrive:
      Re: CARCERE PER CHI FA SPAM
      - Scritto da: LOL
      Ci vorrebbe il carcere per chi fa spam, mi sono
      rotto di ricevere 999 e-mail al mese su farmaci
      acquistabili on-line, allungamento del pene,
      casinò on line,
      ecc.Noooooooooooooooo :'(:'(:'((ti interessa allora uno stok di azioni formidabilissime e sicurissime?)
    • kattle87 scrive:
      Re: CARCERE PER CHI FA SPAM
      Tranquillo, se accetti di farmi usare il tuo acconto per riciclare del denaro di un conto il cui intestatario è deceduto in Vietnam/Iraq/Incidente Aereo/Spettacolodei Teletubbies, facciamo a metà di quei mille mila milioni di dollari e il PC lo potrai anche buttare via e andare a vivere in un atollo tropicale che ti comprerai!
    • XYZ scrive:
      Re: CARCERE PER CHI FA SPAM
      - Scritto da: LOL
      Ci vorrebbe il carcere per chi fa spam, mi sono
      rotto di ricevere 999 e-mail al mese su farmaci
      acquistabili on-line, allungamento del pene,
      casinò on line,
      ecc.Sisi, carcere per chi fà Spam e cappello da Asino per chi fà p2p!Mi sembra di sentire SaràCoZì..Ma ti rendi almeno conto di quanta libertà dovresti sacrificare(tua e degli altri) per far realizzare una cosa del genere?E ti rendi conto di quanto in realtà peggiorerebbe la tua vita?Ma soprattutto,Ti rendi conto che anche questa è solo una questione di tempo?Vabbè via, un po di pappa ai trollari non fà mai male..
      • LOL scrive:
        Re: CARCERE PER CHI FA SPAM
        NON VEDO come dovrebbe peggiorare la mia vita se giustamente mandano in galera chi mi manda in continuazione e-mail sul pene, imbrogli vari e pubblicità spazzatura in inglese
        • Malcolm scrive:
          Re: CARCERE PER CHI FA SPAM
          - Scritto da: LOL
          NON VEDO come dovrebbe peggiorare la mia vita se
          giustamente mandano in galera chi mi manda in
          continuazione e-mail sul pene, imbrogli vari e
          pubblicità spazzatura in
          ingleseinfatti, ma sta gente non ha un cazzo da fare se non dare del troll a chi non la pensa come loro. Che poi non si capisce nemmeno come la pensino. A me sembra tanto che confondano la libertà con l'anarchia...
        • pluto scrive:
          Re: CARCERE PER CHI FA SPAM
          NON VEDO come dovrebbe peggiorare la mia vita se giustamente mandano in galera chi mi manda in continuazione e-mail sul pene, imbrogli vari e pubblicità spazzatura in inglese semplice, essendo in inglese stanno all'estero, non sono soggette a legislazione italiana ma di chissà quale paese. Quindi essendo in un paese estero con leggi diverse non può essere fatto nulla. Anche ci fosse qualcosa fattibile avrebbe costi troppo esosi, e la spesa non paga l'impresa.La vera impresa che paga la spesa invece è l'identificazione precisa della tua ideologia, dei tuoi gusti, dei tuoi averi e quant'altro può riguardarti. Avendo visto i tuoi punti deboli possono usarli come leva per impossessarsi di tutto quello che hai senza che tu te ne renda conto o possa fare qualcosa per difenderti.
      • sydan scrive:
        Re: CARCERE PER CHI FA SPAM
        - Scritto da: XYZ
        - Scritto da: LOL

        Ci vorrebbe il carcere per chi fa spam, mi sono

        rotto di ricevere 999 e-mail al mese su farmaci

        acquistabili on-line, allungamento del pene,

        casinò on line,

        ecc.

        Sisi, carcere per chi fà Spam e cappello da Asino
        per chi fà
        p2p!

        Mi sembra di sentire SaràCoZì..

        Ma ti rendi almeno conto di quanta libertà
        dovresti sacrificare(tua e degli altri) per far
        realizzare una cosa del
        genere?

        E ti rendi conto di quanto in realtà
        peggiorerebbe la tua
        vita?la vita non potrebbe che miglioraresolo i temerari e i deboli hanno paura di queste cose

        Ma soprattutto,

        Ti rendi conto che anche questa è solo una
        questione di
        tempo?speriamo presto

        Vabbè via, un po di pappa ai trollari non fà mai
        male..
        • XYZ scrive:
          Re: CARCERE PER CHI FA SPAM
          - Scritto da: sydan
          - Scritto da: XYZ

          - Scritto da: LOL


          Ci vorrebbe il carcere per chi fa spam, mi
          sono


          rotto di ricevere 999 e-mail al mese su
          farmaci


          acquistabili on-line, allungamento del pene,


          casinò on line,


          ecc.



          Sisi, carcere per chi fà Spam e cappello da
          Asino

          per chi fà

          p2p!



          Mi sembra di sentire SaràCoZì..



          Ma ti rendi almeno conto di quanta libertà

          dovresti sacrificare(tua e degli altri) per far

          realizzare una cosa del

          genere?



          E ti rendi conto di quanto in realtà

          peggiorerebbe la tua

          vita?

          la vita non potrebbe che migliorare

          solo i temerari e i deboli hanno paura di queste
          cose




          Ma soprattutto,



          Ti rendi conto che anche questa è solo una

          questione di

          tempo?

          speriamo presto




          Vabbè via, un po di pappa ai trollari non fà mai

          male..Evidentemente non ho espresso bene il pensiero..Legittimare, O lasciare che sia legittimata, un azione simile significa anche legittimare provvedimenti di mano piu pesante sulla normale utenza, privacy della stessa e (ovviamente) sulle sanzioni relative al comportamento della stessa... Dopo non ci lamentiamo che i blog chiudono senza apparenti motivazioni, che il p2p viene sempre più represso e che se lo facciamo ci staccano la connessione, o che non si trova più posto per hostare i propri "contenuti" nemmeno su server esteri.. Se questo è migliorare la Vita..
    • pabloski scrive:
      Re: CARCERE PER CHI FA SPAM
      - Scritto da: LOL
      Ci vorrebbe il carcere per chi fa spam, mi sono
      rotto di ricevere 999 e-mail al mese su farmaci
      acquistabili on-line, allungamento del pene,
      casinò on line,
      ecc.il problema è che chi fa spam professionale lo fa tramite botnet, computer Windows compromessi da trojanancora una volta dobbiamo ringraziare MS di questoe comunque la cosa è davvero fastidiosa e a mio avviso danneggia parecchio i vari settori obiettivo dello spam....i casinò già non godono di grande fama se poi lasciano pure che i loro affiliati spammino è la fine
      • GioG scrive:
        Re: CARCERE PER CHI FA SPAM
        Sempre ad attaccare la povera MS...ma hai letto l'articolo di PI ??? http://punto-informatico.it/2356162/PI/News/Zombie-Linux-contro-server-SSH-/p.aspx
    • doca scrive:
      Re: CARCERE PER CHI FA SPAM
      - Scritto da: LOL
      Ci vorrebbe il carcere per chi fa spam, mi sono
      rotto di ricevere 999 e-mail al mese su farmaci
      acquistabili on-line, allungamento del pene,
      casinò on line,
      ecc.999 al mese? cioè 33 al giorno?ah ah... tu non conosci lo spam, io ne ricevo almeno 10 volte tanto, tant'è che il filtro antispam è il mio software che lavora di più
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: CARCERE PER CHI FA SPAM
      - Scritto da: LOL
      Ci vorrebbe il carcere per chi fa spam, mi sono
      rotto di ricevere 999 e-mail al mese su farmaci
      acquistabili on-line, allungamento del pene,
      casinò on line,
      ecc.Esistono i filtri antispam, la stragrande maggioranza degli spam si riconoscono fin dal mittente e dal subject, quindi neanche sei obbligato a scaricare il body (che poi magari contiene anche un virus o un link a un sito truffa)
  • Santos-Dumont scrive:
    Peculiare coincidenza
    Da sempre qui in Brasile vige una norma dell'Anatel (agenzia nazionale di telecomunicazioni) per la quale ogni utente internet dev'essere "schedato" con fuoco incrociato. Mi spiego: se da un lato abbiamo il fornitore di connettività ADSL che fornisce il mezzo fisico, dall'altro abbiamo il fornitore di identificazione il cui unico scopo è verificare che io sono io. I due non possono coincidere per legge, e i due ovviamente vanno pagati, il secondo con notevole rabbia visto che non fa praticamente nulla a parte "certificarmi" e fornire talvolta servizi a valore aggiunto come e-mail, accesso a contenuti "esclusivi", etc. Fatta questa premessa, ho ricevuto oggi da un conoscente la (lieta) notizia per cui il "verificatore di identità" non è più obbligatorio. Siccome non credo alle coincidenze, dev'esserci un legame con questa nuova legge in corso di approvazione, suppongo la responsabilità dell'azienda fornitrice di connettività nell'identificare chi sta accedendo con ciascun indirizzo IP in un determinato orario...Ora di passare stabilmente a Tor.
    • XYZ scrive:
      Re: Peculiare coincidenza
      - Scritto da: Santos-Dumont
      Da sempre qui in Brasile vige una norma
      dell'Anatel (agenzia nazionale di
      telecomunicazioni) per la quale ogni utente
      internet dev'essere "schedato" con fuoco
      incrociato. Mi spiego: se da un lato abbiamo il
      fornitore di connettività ADSL che fornisce il
      mezzo fisico, dall'altro abbiamo il fornitore di
      identificazione il cui unico scopo è verificare
      che io sono io. I due non possono coincidere per
      legge, e i due ovviamente vanno pagati, il
      secondo con notevole rabbia visto che non fa
      praticamente nulla a parte "certificarmi" e
      fornire talvolta servizi a valore aggiunto come
      e-mail, accesso a contenuti "esclusivi", etc.
      Fatta questa premessa, ho ricevuto oggi da un
      conoscente la (lieta) notizia per cui il
      "verificatore di identità" non è più
      obbligatorio. Siccome non credo alle coincidenze,
      dev'esserci un legame con questa nuova legge in
      corso di approvazione, suppongo la responsabilità
      dell'azienda fornitrice di connettività
      nell'identificare chi sta accedendo con ciascun
      indirizzo IP in un determinato
      orario...
      Ora di passare stabilmente a Tor.:) Avevo sentito di questi assurdi "verificatori".. E sono felice di sapere che ora per voi non sono più un problema..Buona (Tor)Navigazione!
  • CCC scrive:
    italia 4 - brasile 1
    ciò che stanno facendo in brasile è terribilema...avete presente le leggi italiane vigenti? e il codice penale?in italia siamo messi PEGGIO che in brasile...
    • gionnico scrive:
      Re: italia 4 - brasile 1
      Terribile?Dimmene una che non sia giusta!Suona strano per delle leggi sentir parlare questo linguaggio, ma è quello che serve.La retention di 3 anni va bene, mica come in Italia che mi sembra siamo a 10 anni !!Certo poi andava normato in modo che quei dati siano criptati ed accessibili solo in caso di bisogno dalle persone incaricate, cosa che a quanto leggo manca in brasile .. e questo non è un bene .. per chi vuole tutelarsi da qualche cracker che riuscisse malauguratamente ad accedere a quei log.
      • Santos-Dumont scrive:
        Re: italia 4 - brasile 1
        - Scritto da: gionnico
        Terribile?

        Dimmene una che non sia giusta!


        Suona strano per delle leggi sentir parlare
        questo linguaggio, ma è quello che
        serve.


        La retention di 3 anni va bene, mica come in
        Italia che mi sembra siamo a 10 anni
        !!
        Certo poi andava normato in modo che quei dati
        siano criptati ed accessibili solo in caso di
        bisogno dalle persone incaricate, cosa che a
        quanto leggo manca in brasile .. e questo non è
        un bene .. per chi vuole tutelarsi da qualche
        cracker che riuscisse malauguratamente ad
        accedere a quei
        log.Purtroppo qui, che io sappia, non esiste ancora una legge specifica per la tutela della privacy, basti vedere con quale facilità ti vengono chiesti dati personali senza alcuna garanzia o richiesta di liberatoria.
        • Gauss scrive:
          Re: italia 4 - brasile 1
          Forse è meglio che torni da dove sei arrivato, che di sparaca**ate ne abbiamo già!Dati personali, niente liberatoria?? Manco i curriculum ti accettano più senza l'assenso al trattamento dei dati
          • Santos-Dumont scrive:
            Re: italia 4 - brasile 1
            - Scritto da: Gauss
            Forse è meglio che torni da dove sei arrivato,
            che di sparaca**ate ne abbiamo
            già!
            Dati personali, niente liberatoria?? Manco i
            curriculum ti accettano più senza l'assenso al
            trattamento dei
            datiGuarda che non ci siamo capiti, stavo parlando del Brasile non dell'Italia. Ti suggerisco un calmante. (cylon)
    • gionnico scrive:
      Re: italia 4 - brasile 1
      se ha dei privilegi non è lo stesso "meccanismo" italiano.credi alle frottole di berlusconi?
  • paolo pinelli scrive:
    commento
    e' poco tempo che vivo in brasile....ma....vi aspettateche le leggi qui vengano...prima promulgate...poi applicate........aspettate ..e ..sperate , gente !
    • olobo scrive:
      Re: commento
      OT: siamo (almeno) in tre! I lettori di Punto-informatico in Brasile, io sto a Salvador, e c'è Santos-Dumont no Paraná, tu dove sei?
      • gnubit scrive:
        Re: commento
        Dai fra poco 4.Io Sao Paulo.Per quanto riguarda il tor, non mi pare abbiano corretto il problema dello sniffing da parte dei "punti di uscita".Con tre anni di log ed un sistema adeguato non credo ci sia tor che tenga.Inoltre la 196/2003 è piena zeppa di buchi, se vi capita guardate un po' le configurazioni di qualche firewall posto a difesa di certi dati.
    • Santos-Dumont scrive:
      Re: commento
      - Scritto da: paolo pinelli
      e' poco tempo che vivo in brasile....ma....vi
      aspettate
      che le leggi qui vengano...prima promulgate...poi
      applicate........aspettate ..e ..sperate , gente
      !Tendenzialmente ti darei ragione ma... inspiegabilmente non ne sono più tanto sicuro. :s
    • XYZ scrive:
      Re: commento
      - Scritto da: paolo pinelli
      e' poco tempo che vivo in brasile....ma....vi
      aspettate
      che le leggi qui vengano...prima promulgate...poi
      applicate........aspettate ..e ..sperate , gente
      !Beh tu a scanzo di equivoci naviga "torrato" comunque! :)
      • Ricky scrive:
        Re: commento
        fateci caso, quando una legge copre gli interessi di QUALUNO viene approvata velocemente, silentemente, selvaggiamente!Quando gli interessi sono piu' d'uno allora si aprono le sinergie plastiche...chi tira da una parte, chi dall'altra...solitamente vince
        • gnubit scrive:
          Re: commento
          Una volta in italia si diceva "Fatta la legge, trovato l'inganno".Ora dovrebbero mutarlo in "Trovato l'inganno, fatta la legge"Tempi che cambiano.
  • Alfredo Algelo scrive:
    Beneath a Steel Sky
    LINC?
  • emmeesse scrive:
    e persino il Brasile ci supera
    In quanto a tentare di normare lo strano coso internet...Non e' perfetta, ma mi sembra decisamente meglio di quanto farneticano politici nostrani vari (ed avariati)
    • chojin scrive:
      Re: e persino il Brasile ci supera
      - Scritto da: emmeesse
      In quanto a tentare di normare lo strano coso
      internet...
      Non e' perfetta, ma mi sembra decisamente meglio
      di quanto farneticano politici nostrani vari (ed
      avariati)Sì, ci supera in comunismo e totalitarismo. Rispetto ai neo-comunisti '68ini nostrani ed UE sicuramente sono un passo avanti.. si avvicinano molto di più al regime comunista cinese... ehh!
      • Camillo Berneri scrive:
        Re: e persino il Brasile ci supera
        - Scritto da: chojin
        - Scritto da: emmeesse

        In quanto a tentare di normare lo strano coso

        internet...

        Non e' perfetta, ma mi sembra decisamente meglio

        di quanto farneticano politici nostrani vari (ed

        avariati)

        Sì, ci supera in comunismo e totalitarismo.
        Rispetto ai neo-comunisti '68ini nostrani ed UE
        sicuramente sono un passo avanti.. si avvicinano
        molto di più al regime comunista cinese...
        ehh!Concordo, ma non dimenticare i neo-comunisti di Washington. Questo criterio li include perfettamente!
        • chojin scrive:
          Re: e persino il Brasile ci supera
          - Scritto da: Camillo Berneri
          - Scritto da: chojin

          - Scritto da: emmeesse


          In quanto a tentare di normare lo strano coso


          internet...


          Non e' perfetta, ma mi sembra decisamente
          meglio


          di quanto farneticano politici nostrani vari
          (ed


          avariati)



          Sì, ci supera in comunismo e totalitarismo.

          Rispetto ai neo-comunisti '68ini nostrani ed UE

          sicuramente sono un passo avanti.. si avvicinano

          molto di più al regime comunista cinese...

          ehh!

          Concordo, ma non dimenticare i neo-comunisti di
          Washington. Questo criterio li include
          perfettamente!I neo-comunisti a Washington c'è il rischio che tornino se viene eletto il musulmano '68ino Obama.
          • olobo scrive:
            Re: e persino il Brasile ci supera
            - Scritto da: chojin
            - Scritto da: Camillo Berneri

            - Scritto da: chojin


            - Scritto da: emmeesse



            In quanto a tentare di normare lo strano
            coso



            internet...



            Non e' perfetta, ma mi sembra decisamente

            meglio



            di quanto farneticano politici nostrani vari

            (ed



            avariati)





            Sì, ci supera in comunismo e totalitarismo.


            Rispetto ai neo-comunisti '68ini nostrani ed
            UE


            sicuramente sono un passo avanti.. si
            avvicinano


            molto di più al regime comunista cinese...


            ehh!



            Concordo, ma non dimenticare i neo-comunisti di

            Washington. Questo criterio li include

            perfettamente!

            I neo-comunisti a Washington c'è il rischio che
            tornino se viene eletto il musulmano '68ino
            Obama.la tua tesi spiegherebbe le recenti leggi bavaresi in materia:http://punto-informatico.it/p.aspx?i=2346664troppi turchi al potere nella rossa Baviera!fortuna che mecchein sta facendo un corso di internet explorer:http://punto-informatico.it/p.aspx?i=2356275;-)
      • Sgabbio scrive:
        Re: e persino il Brasile ci supera
        sei fissato.
      • Edo Zeta scrive:
        Re: e persino il Brasile ci supera
        parlate di comunismo... sembrano piu' prove tecniche di fascismo... e resta il fatto che in cina si chiamano comunisti ma non lo sono affatto.limitare l'informazione o la liberta'.. non sono principi del comunismo (anche se regimi che si sono autodefiniti comunisti l'han fatto) sono invece qualita' incluse nelle filosofie di destra.
        • chojin scrive:
          Re: e persino il Brasile ci supera
          - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
          Alt. Non posso essere d'accordo. Il solo sistema
          della doppia moneta già dovrebbe far inorridire
          chiunque. Istruzione e cure sanitarie ci sono
          anche in Italia e credo che di istruzione per
          tutti si possa parlare in tutto l'occidente, per
          le cure sanitarie dipende dal Paese, negli USA si
          paga ma nella maggioranza del resto
          dell'occidente
          no.E vai di propaganda sinistroide anti-USA... Negli USA esiste sia la sanità pubblica che quella privata. E quella pubblica non è certo inferiore a quella italiana, anzi. Poi la propaganda '68ina da decenni blatera il contrario, quando allo stato dei fatti è proprio la nostra sanità quella che fa schifo, per quanto possa essere decantata come la migliore del pianeta--roba da far ridere i polli.
          E lo sai quanti in Cina e quanti in Iran?
          E comunque, anche uno solo, qualunque sia il
          motivo, è comunque
          tanto.
          Anche in Giappone esiste ancora la pena di morte,
          e questo non ne fa un Paese
          civile.Il Giappone non è un paese civile!? Ma che dici?? La pena di morte è per i criminali pericolosi, assassini, terroristi, stupratori. Con 'sta storia fate ridere. Sembra che vengono uccise le povere vecchiette innocenti nelle democrazie come USA e Giappone dove vige la pena di morte per i criminali! Ma per favore!
          • Remolo scrive:
            Re: e persino il Brasile ci supera
            Scusa ma, invece che farneticare (e in pessimo italiano) di cose che evidentemente non conosci, facendo disinformazione IN MALAFEDE, perché non metti da parte qualche centinaio di Euro e non ti fai un viaggio a Cuba? Non è mica vietato sai. Almeno potrai vedere con i tuoi occhi, verificare di persona, avere informazioni di prima mano.
          • Levi4than scrive:
            Re: e persino il Brasile ci supera
            Scusami tanto, ma conosci il blog Generazione Y se non sbaglio?? Oppure che ti posso dire sai chi è Alina Castro, sai qual'è la sua citazione più famosa "Il Silenzio di chi difende mio padre, uccide centinaia di cubani", si già è la figlia del leader Fidel, poi scusami tanto, vado a Cuba e dove andrò a soggiornare, negli hotel vietati ai cubani fino a qualche giorno fa? Come mai non potevano avere accesso alle stesse zone frequentate dagli stranieri? Perchè il regime aveva poca stima dei propri concittadini, o magari perchè vogliono evitare che si possano lamentare di fronte a qualche straniero che può raccontare la verità in patria?Sapete cosa siete voi comunisti (o presunti tale) che difendete cuba? St***i! Fate le battaglie in italia per l'informazione libera (vedi quel cesso di indymedia) e poi non vi fate scrupoli a difendere un regime totalitario e censorio che a che fare con il popolo ha ben poco, almeno sciaquatevi la bocca con l'aceto quando parlate di diritti civili, di libera informazione o contro la pena di morte, visto che non ne potete parlare, ma essendo ipocriti...E poi benissimo, vi piace tanto Cuba? Andateci, tanto avendo perso qualsiasi carica istituzionale in italia (grazie al cielo) per un voto democratico che vi ha crocifisso, avete tutto il tempo di trasferirvi, poi perchè non provate a dirci come vi sembra? Magari non con internet visto, che lo sappiamo tutti, l'accesso è limitato a poche persone, però se volete inviarci una mail potete andare a Miami come tutti gli immigrati cubani, dove non dovrete cagarvi sotto di dire quello che volete, e inviarci una mail, so che dall'isola cubana c'è un ottimo servizio di collegamento via barcone per miami, potreste usare quello.Spero solo che le Europee siano per voi un colpo peggiore del voto in sicilia, così da prendere le vostre falci e martelli e buttarle nei cassonetti della raccolta del ferro, o magari capire che la prima causa per cui al mondo il comunismo è utopistico sono i comunisti, siete voi, parlate di pace, libertà, benessere, ma non vi fate scrupoli a porre cuba come modello...Una sola parola vergogna, non siete meglio dei tanti stronzi filo-nazisti, filo-fascisti, per niente.Sull'amico Guevara:"Fu nominato comandante della prigione situata nel complesso militare della Fortaleza de San Carlos de La Cabaña, eretta al tempo della colonizzazione degli spagnoli a L'Avana, e, per i sei mesi in cui rivestì l'incarico (dal 2 gennaio al 12 giugno 1959), sovrintese ai processi e alle esecuzioni di molte persone (secondo alcune stime 20.000), compresi ex ufficiali del regime di Batista, membri del BRAC (Buró de Represión de Actividades Comunistas, "Ufficio repressione attività comuniste", una polizia segreta), accusati di crimini di guerra e dissidenti politici. Mentre rivestiva tale ruolo di procuratore militare influì sulla sorte (avendo la possibilità di concedere o meno l'appello) di alcuni tra i condannati alla pena capitale (fonti diverse riportano da 55 a "circa duemila") tramite fucilazione accusati di crimini di guerra, torture e omicidi."
          • krane scrive:
            Re: e persino il Brasile ci supera
            Quello che sinceramente non capisco e' perche' chi e' di destra puo' essere orgoglioso dei massacri fatti dai grandi leader di destra, mentre chi e' di sinistra dovrebbe avere avuto solo leader santerellini...E' mistero !!!Mha...- Scritto da: Levi4than
            Scusami tanto, ma conosci il blog Generazione Y
            se non sbaglio?? Oppure che ti posso dire sai chi
            è Alina Castro, sai qual'è la sua citazione più
            famosa "Il Silenzio di chi difende mio padre,
            uccide centinaia di cubani", si già è la figlia
            del leader Fidel, poi scusami tanto, vado a Cuba
            e dove andrò a soggiornare, negli hotel vietati
            ai cubani fino a qualche giorno fa? Come mai non
            potevano avere accesso alle stesse zone
            frequentate dagli stranieri? Perchè il regime
            aveva poca stima dei propri concittadini, o
            magari perchè vogliono evitare che si possano
            lamentare di fronte a qualche straniero che può
            raccontare la verità in
            patria?
            Sapete cosa siete voi comunisti (o presunti tale)
            che difendete cuba? St***i! Fate le battaglie in
            italia per l'informazione libera (vedi quel cesso
            di indymedia) e poi non vi fate scrupoli a
            difendere un regime totalitario e censorio che a
            che fare con il popolo ha ben poco, almeno
            sciaquatevi la bocca con l'aceto quando parlate
            di diritti civili, di libera informazione o
            contro la pena di morte, visto che non ne potete
            parlare, ma essendo
            ipocriti...

            E poi benissimo, vi piace tanto Cuba? Andateci,
            tanto avendo perso qualsiasi carica istituzionale
            in italia (grazie al cielo) per un voto
            democratico che vi ha crocifisso, avete tutto il
            tempo di trasferirvi, poi perchè non provate a
            dirci come vi sembra? Magari non con internet
            visto, che lo sappiamo tutti, l'accesso è
            limitato a poche persone, però se volete inviarci
            una mail potete andare a Miami come tutti gli
            immigrati cubani, dove non dovrete cagarvi sotto
            di dire quello che volete, e inviarci una mail,
            so che dall'isola cubana c'è un ottimo servizio
            di collegamento via barcone per miami, potreste
            usare
            quello.

            Spero solo che le Europee siano per voi un colpo
            peggiore del voto in sicilia, così da prendere le
            vostre falci e martelli e buttarle nei cassonetti
            della raccolta del ferro, o magari capire che la
            prima causa per cui al mondo il comunismo è
            utopistico sono i comunisti, siete voi, parlate
            di pace, libertà, benessere, ma non vi fate
            scrupoli a porre cuba come
            modello...
            Una sola parola vergogna, non siete meglio dei
            tanti stronzi filo-nazisti, filo-fascisti, per
            niente.

            Sull'amico Guevara:
            "Fu nominato comandante della prigione situata
            nel complesso militare della Fortaleza de San
            Carlos de La Cabaña, eretta al tempo della
            colonizzazione degli spagnoli a L'Avana, e, per i
            sei mesi in cui rivestì l'incarico (dal 2 gennaio
            al 12 giugno 1959), sovrintese ai processi e alle
            esecuzioni di molte persone (secondo alcune stime
            20.000), compresi ex ufficiali del regime di
            Batista, membri del BRAC (Buró de Represión de
            Actividades Comunistas, "Ufficio repressione
            attività comuniste", una polizia segreta),
            accusati di crimini di guerra e dissidenti
            politici. Mentre rivestiva tale ruolo di
            procuratore militare influì sulla sorte (avendo
            la possibilità di concedere o meno l'appello) di
            alcuni tra i condannati alla pena capitale (fonti
            diverse riportano da 55 a "circa duemila")
            tramite fucilazione accusati di crimini di
            guerra, torture e
            omicidi."
        • TLH scrive:
          Re: e persino il Brasile ci supera
          Il fatto è che il regime è il regime e basta, sia esso fascismo che comunismo. Gli estremi collimano.
        • cip e ciop scrive:
          Re: e persino il Brasile ci supera
          Ma è utopia.Wow! Finalmente un commento intelligente!
        • Morgoth scrive:
          Re: e persino il Brasile ci supera
          Proprio non ce la fate ad uscire dal guscio vero ??Secondo te in Polonia, Cecoslovacchia, Romania ecc. ecc.controllati da regimi comunisti, c'era libertà di parola, di stampa ecc.Mai sentito parlare dei "sentieri della salute" nella Polonia comunista ?Mai sentito parlare della repressione di ottobre ?Guarda mio nonno acquisito faceva parte della cavalleria polacca.3 anni progioniero dei nazisti, 7 anni in un gulag russo.Mi diceva sempre: "I nazisti erano tremendi, ma mai quanto i comunisti"
          • Santos-Dumont scrive:
            Re: e persino il Brasile ci supera
            - Scritto da: Morgoth
            Proprio non ce la fate ad uscire dal guscio vero
            ??

            Secondo te in Polonia, Cecoslovacchia, Romania
            ecc.
            ecc.
            controllati da regimi comunisti, c'era libertà di
            parola, di stampa
            ecc.

            Mai sentito parlare dei "sentieri della salute"
            nella Polonia comunista
            ?
            Mai sentito parlare della repressione di ottobre ?

            Guarda mio nonno acquisito faceva parte della
            cavalleria
            polacca.
            3 anni progioniero dei nazisti, 7 anni in un
            gulag
            russo.
            Mi diceva sempre: "I nazisti erano tremendi, ma
            mai quanto i
            comunisti"Con tutto il rispetto, è che non l'hanno cremato o gassato altrimenti si ricrederebbe. L'unica differenza è che i nazisti hanno avuto meno tempo...
          • gnubit scrive:
            Re: e persino il Brasile ci supera
            Mentre in Cile sotto Pinochet, in Italia sotto il fascismo, in Brasile sotto dittatura, in Argentina sotto dittatura, c'era la libertà di stampa e di parola.Regimi comunisti pure quelli?Ed infondo siamo sicuri di averla veramente adesso la libertà di parola.Hai visto il video della vecchietta allontanata dalla polizia perché mostrava un cartello anti McCain ad un suo comizio.Come mai in italia il documentario sulla pedofilia dei preti è passato in tv solo anni dopo la sua produzione?Perché se c'è vera libertà in italia e negli stati uniti perché esiste ancora il segreto di stato. Cosa c'è che non dobbiamo sapere?
        • gnubit scrive:
          Re: e persino il Brasile ci supera
          Santos, ignoralo.Non l'avete ancora capito che è un subumano.PArla di pena di morte, di destra, ma vedo che quà i 4 che hanno ammazzato un ragazzo sono corsi subito a difenderli.Parla di sanità pubblica negli stati uniti.Dimmi choin quand'è l'ultima volta che sei stato curato dalla sanità pubblica americana.Se vuoi ti do la mail di un mio amico italiano che abita la e magari ti spiega come mai ha speso 6000 per una frattura.Choin è la perfetta dimostrazione della disinformazione a cui siamo sottoposti in italia, dove tutto va bene, ma anche le banche sono in recessione e perdono redditività.Lasciate che parli poverino.
          • Santos-Dumont scrive:
            Re: e persino il Brasile ci supera
            - Scritto da: gnubit
            Santos, ignoralo.

            Non l'avete ancora capito che è un subumano.
            PArla di pena di morte, di destra, ma vedo che
            quà i 4 che hanno ammazzato un ragazzo sono corsi
            subito a
            difenderli.

            Parla di sanità pubblica negli stati uniti.
            Dimmi choin quand'è l'ultima volta che sei stato
            curato dalla sanità pubblica
            americana.
            Se vuoi ti do la mail di un mio amico italiano
            che abita la e magari ti spiega come mai ha speso
            6000 per una
            frattura.

            Choin è la perfetta dimostrazione della
            disinformazione a cui siamo sottoposti in italia,
            dove tutto va bene, ma anche le banche sono in
            recessione e perdono
            redditività.

            Lasciate che parli poverino.In effetti hai ragione, ma ormai avevo risposto.
        • reXistenZ scrive:
          Re: e persino il Brasile ci supera


          rispetto a questi Fidel è un benefattore

          dell'umanità (e, per inciso, lo è in assoluto:

          pur con tutti i problemi, a Cuba la differenza

          del tenore di vita fra un povero "medio" ed un

          ricco "medio" è la più bassa di tutto il sud

          america, a Cuba nessuno (ma proprio nessuno)

          muore di fame mentre nel resto del mondo

          (occidente compreso) c'è tanta gente che muore
          di

          fame, a Cuba tutti hanno accesso a istruzione e

          cure sanitarie più che dignitose mentre nel
          resto

          del mondo (occidente compreso) non è per nulla

          così...

          Alt. Non posso essere d'accordo. Il solo sistema
          della doppia moneta già dovrebbe far inorridire
          chiunque. Istruzione e cure sanitarie ci sono
          anche in Italia e credo che di istruzione per
          tutti si possa parlare in tutto l'occidente, per
          le cure sanitarie dipende dal Paese, negli USA si
          paga ma nella maggioranza del resto
          dell'occidente
          no.Però l'Italia non sta combattendo da cinquant'anni una guerra a bassa intensità contro gli stati uniti.

          e che nessuno mi venga a dire che a Cuba ci sono

          i prigionieri politici e le fucilazioni...

          Però ci sono.
          In Italia, è vero, se dici quello che pensi in
          ambito legislativo puoi venire imprigionato, ma
          se dici qualcosa contro i politici
          no.
          A Cuba vieni imprigionato anche se dici qualcosa
          contro i politici. E questo già basterebbe a non
          farne un Paese
          libero.In italia puoi dire qualunque cosa contro i politici perché non contano nulla. Prova invece a buttare una molotov contro la recinzione di una base nato, e vedi quanti anni di galera ti danno.http://www.peacelink.it/sociale/a/8348.html
        • gnubit scrive:
          Re: e persino il Brasile ci supera
          Guarda che la tua descrizione si applica anche all'india dove non c'è il comunismo.Forse dovresti leggere in giro, per scoprire che gran parte delle volte sono proprio gli imprenditori europei a portare la le "tecnologie" per sfruttare la produzione a basso costo a danno dell'occupazione nelle loro nazioni.Io ho parecchi clienti che hanno "esportato" la loro produzione verso paradisi "industriali"
      • CCC scrive:
        Re: e persino il Brasile ci supera
        - Scritto da: chojin
        - Scritto da: emmeesse

        In quanto a tentare di normare lo strano coso

        internet...

        Non e' perfetta, ma mi sembra decisamente meglio

        di quanto farneticano politici nostrani vari (ed

        avariati)

        Sì, ci supera in comunismo e totalitarismo.
        Rispetto ai neo-comunisti '68ini nostrani ed UE
        sicuramente sono un passo avanti.. si avvicinano
        molto di più al regime comunista cinese...
        ehh!conosci le leggi italiane vigenti? e il codice penale?se sì non avrai difficoltà a riconoscere che in italia siamo messi PEGGIO che in brasile...altro che comunismo e totalitarismo...
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: e persino il Brasile ci supera
          - Scritto da: chojin
          Vai a vivere in Brasile.. poi vedi se siamo
          arrivati a quei livelli...ehh! Certo la sinistra
          fa di tutto per farci sprofondare a fondo come
          loro e pure peggio, Prodi c'era quasi riuscito ed
          ora impediscono in tutti i modi che si possa
          porre rimedio allo schifo che hanno
          creato.In Italia le leggi sulla data retention e sui crimini informatici sono state fatte da tutti gli schieramenti in tutte le ultime legislature e sempre passate con maggioranze trasversali, quindi non c'entra niente se il capo del governo fosse Prodi, Berlusconi o chi per loro...
          • Santos-Dumont scrive:
            Re: e persino il Brasile ci supera
            - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
            - Scritto da: chojin

            Vai a vivere in Brasile.. poi vedi se siamo

            arrivati a quei livelli...ehh! Certo la sinistra

            fa di tutto per farci sprofondare a fondo come

            loro e pure peggio, Prodi c'era quasi riuscito
            ed

            ora impediscono in tutti i modi che si possa

            porre rimedio allo schifo che hanno

            creato.

            In Italia le leggi sulla data retention e sui
            crimini informatici sono state fatte da tutti gli
            schieramenti in tutte le ultime legislature e
            sempre passate con maggioranze trasversali,
            quindi non c'entra niente se il capo del governo
            fosse Prodi, Berlusconi o chi per
            loro...Parole sante. Ma c'è sempre l'allocco che ci casca, questa patetica polemica "destra vs sinistra", quando è palese che non esistono più entrambe (in ambito istituzionale, beninteso), è disperante.
          • Max3D scrive:
            Re: e persino il Brasile ci supera
            quoto.Purtroppo, indipendentemente dalla parte politica, in Italia non abbiamo gente con un know-how sufficente a legiferare sulla questione IT, e la privatizzazione Telecom ne è stata la prova.Putroppo l'attrito che c'e' tra le due aree politiche fa si che la ragione per la quale sono in parlamento venga in secondo piano, dovrebbero cantare l'inno tutti i giorni prima di cominciare a "lavorare", così magari capirebbero che sono li per fare il bene dell'Italia.in conclusione penso che "il destino è quel che è, non c'è scampo più per me"
          • gnubit scrive:
            Re: e persino il Brasile ci supera
            Quoto.LA 196/2003 ad esempio fa riferimento all'uso di firewall per proteggersi da infrazioni da parte di esterni.Da nessuna parte parla di come e se questo firewall vada configurato e manutenuto.Il 60% ha le regole del firewall aggiorante a 3/4 anni fa.MA questo è l'italian way, sei un salumiere, ministro delle telecomunicazioni e chi ci mettiamo al ministero dei salami, ovviamente l'informatico.
        • Santos-Dumont scrive:
          Re: e persino il Brasile ci supera
          - Scritto da: chojin
          Vai a vivere in Brasile.. poi vedi se siamo
          arrivati a quei livelli...ehh! Certo la sinistra
          fa di tutto per farci sprofondare a fondo come
          loro e pure peggio, Prodi c'era quasi riuscito ed
          ora impediscono in tutti i modi che si possa
          porre rimedio allo schifo che hanno
          creato.Scusi, lei c'è stato ultimamente in Brasile o parla per sentito dire? E casomai ci fosse stato, giudica l'intero paese in base alle favelas oppure ai quartieri "nobili"? Se poi mi dice che è un paese ancora molto ingiusto con una distribuzione iniqua delle ricchezze, posso essere d'accordo: ma su questa base, come dovremmo classificare paesi come gli USA, magari pensando alle zone sottosviluppate del profondo sud o agli slum?
        • gnubit scrive:
          Re: e persino il Brasile ci supera
          Proprio quello che ho intenzione di fare, e prima di me dalla sola mia città l'hanno fatto altri 40 coppie.Allo stato attuale l'italia ha perso già più di 100 italiani in un anno da un unica città.A livelli del genere? Noi italiani, ma manco se miglioriamo del 1000%.Per quanto sporca la politica brasiliana è un panno sterile rispetto alla nostra.
      • Funz scrive:
        Re: e persino il Brasile ci supera
        - Scritto da: chojin
        Sì, ci supera in comunismo e totalitarismo.
        Rispetto ai neo-comunisti '68ini nostrani ed UE
        sicuramente sono un passo avanti.. si avvicinano
        molto di più al regime comunista cinese...
        ehh!Saresti uno spasso, se non fosse che metà Italia è a questi livelli di ignoranza e fanatismo...
      • XYZ scrive:
        Re: e persino il Brasile ci supera
        - Scritto da: chojin
        - Scritto da: emmeesse

        In quanto a tentare di normare lo strano coso

        internet...

        Non e' perfetta, ma mi sembra decisamente meglio

        di quanto farneticano politici nostrani vari (ed

        avariati)

        Sì, ci supera in comunismo e totalitarismo.
        Rispetto ai neo-comunisti '68ini nostrani ed UE
        sicuramente sono un passo avanti.. si avvicinano
        molto di più al regime comunista cinese...
        ehh!Bah.. Ma ancora esistono certi concetti nel mondo degli illusi?
    • fred scrive:
      Re: e persino il Brasile ci supera
      basterebbe eliminare l'obbligo di iscrizione per i provider. ridurre la data retention a un periodo ridotto e l'impianto della legge e' piu' che buono; forse manca qualche nota sul cosa va protetto o escluso da eventuali reati.Rispetto alle varie leggi che si sentono proporre in giro questa e' forse una fra le migliori e da questa molti paesi compreso il nostro dovrebbero imparare.
      • uff non mi va di registrarm i scrive:
        Re: e persino il Brasile ci supera
        - Scritto da: fred... ridurre la data retention a un
        periodo ridotto e...Non ho mai capito cosa cambia se la data retention è di 6 mesi o di 10 anni. L'unica cosa che mi interessa veramente è chi può accedere a quei dati e a quali condizioni; poi per me se li possono anche tenere per 50 anni.
        • fred scrive:
          Re: e persino il Brasile ci supera
          Non sono ottimista e non mi fido del futuro; qualsiasi informazione su di te sia stata archiviata un giorno potrebbe esserti usata contro.
      • XYZ scrive:
        Re: e persino il Brasile ci supera
        - Scritto da: fred
        ...
        Rispetto alle varie leggi che si sentono proporre
        in giro questa e' forse una fra le migliori e da
        questa molti paesi compreso il nostro dovrebbero
        imparare.Il problema è di fondo, e cioè che noi "permettiamo" che ci vengano proposte, con l'illusione di rimanere aggrappati al male minore..Ma..Tra la padella e la brace non c'è mai molta scelta.Peccato che in pochi l'hanno capito in tempo.
    • devid2g scrive:
      Re: e persino il Brasile ci supera
      Non capisco il tuo commento, non mi sembrano provvediementi a che limitano la libertà dei brasiliani di fare cose lecite colpisce (forse troppo duramente) i comportamente illegali su internet, in fondo se ti rapino per stranda o su internet è giusto che il colpevole paghi... e che la polizia abbia i mezzi per farlo.
Chiudi i commenti