CD a prova di copia. Le major ci riprovano

Ci risiamo. Una casa discografica americana ha annunciato a breve l'adozione di una nuova tecnica anti-copia in grado di rendere illeggibili i CD-Audio sui lettori CD-ROM. Una limitazione pesante ai diritti del consumatore


New York (USA) – Le case discografiche ci riprovano. Dopo il fallimento, qualche tempo fa, del CD-Audio anti-copia che BMG introdusse sul mercato tedesco, dagli USA arriva ora la notizia che l’etichetta Music City starebbe per introdurre sul mercato un CD con una tecnologia che renderebbe impossibile l’estrazione digitale delle tracce audio.

Questa nuova tecnologia anti-copia, sviluppata da SunComm, riuscirebbe a rendere i CD-Audio illeggibili sulle unità CD-ROM dei computer sfruttando le differenze fra lo standard Red Book dei CD-DA con quello Yellow Book dei CD-ROM.

I CD protetti con tale tecnica diverrebbero incompatibili con i lettori CD-ROM e perfettamente leggibili, invece, su normali lettori audio, e tutto ciò grazie all’introduzione di informazioni aggiuntive sia nella tabella dei contenuti (TOC) sia fra ogni traccia audio: questi bit “di troppo” verrebbero ignorati dai normali lettori di CD-Audio, ma confonderebbero invece i lettori di CD-ROM.

L’introduzione di errori fittizi all’interno dei CD è da tempo lo schema di protezione più utilizzato per proteggere i CD di dati, anche se è sempre stato facilmente superato sia dal software (i programmi di masterizzazione) che dall’hardware (i masterizzatori).

Non solo dunque questo schema di protezione potrebbe finire molto presto in una bolla di sapone, ma secondo alcuni esperti potrebbe anche creare problemi di incompatibilità con una piccola percentuale di lettori audio. Oltre a questo ci sono poi da considerare i diritti lesi dei consumatori che, in questo modo, vengono privati della possibilità di ascoltare la musica su computer, di fare copie di backup dei propri CD e di trasferire la musica regolarmente acquistata su di un player MP3 portatile.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    TENETEVELO CARO CARO!!
    spero che Bill Gates non si sogni anche di portarlo sul mac... Win media 8 si aggiungerebbe alla già enorme quantità di schifezze Microsoft per machintosh. io continuo con il mio bel quicktime e spero che molti di voi lo facciano. anche per dimostrare a questo signore che non detiene il potere assoluto!
  • Anonimo scrive:
    Per punto informatico (redazione) e per TUTTI.
    Tanto per dare una opinione basata sui FATTI e non solo sulle parole, eccovi un link in cui c'e' un paragone su strada fra WM8 e ATRAC3 (realvideo 8).Non solo si sente e si vede meglio, ma comprime molto di piu'.Eccovi il link (in inglese):http://www.keylabs.com/results/realnetworks/video.htmled un piccolo riassunto.Il test e' stato condotto su 100 persone.Ed ecco i risultati in breve:51 persone contro 24 hanno preferito realvideo8 per la CHIAREZZA delle immagini.42 contro 35 lo hanno preferito per la fluidita' delle immagini in movimento.46 contro 27 persone lo hanno preferito in generale al WM8.Il CLIP usato per i test e' stato COMPRESSO da REALVIDE8 in 3,861,556 bytes... Lo stesso CLIP compresso con il windowsmedia e' stato compresso in 4,226,377.Premetto che non ho nulla a che vedere con la societa' che produce RealProducerPlus ... ma certe cose vanno dette per BENE, oppure e' meglio tacere.
    • Anonimo scrive:
      Re: Per punto informatico (redazione) e per TUTTI.
      - Scritto da: Zibri
      Tanto per dare una opinione basata sui FATTI
      e non solo sulle parole, eccovi un link in
      cui c'e' un paragone su strada fra WM8 e
      ATRAC3 (realvideo 8).
      Non solo si sente e si vede meglio, ma
      comprime molto di piu'.

      Eccovi il link (in inglese):

      http://www.keylabs.com/results/realnetworks/vLetto, e hai ragione.Però aspettiamo un test sulla versione definitiva dell'encoder MS.Ciao.
      • Anonimo scrive:
        Re: Per punto informatico (redazione) e per TUTTI.
        concordo con i risultati, anche secondo me (come già scritto nel mio thread, il real8 è meglio del wm8.non concordo però su una cosa (e qui mi fa temere la faziosità di chi ha scritto l'articolo), il fatto che uno stesso clip, sia più grande in wm8 che in real8 non è vero, la dimensione del file la si decide a priori quando gli si imposta il bitrate, quindi lo scegliamo noi, (calcolatrice alla mano) quanto sarà grande il file.riassumendo ciò scritto nel mio thread (prove su pista di wm8) il real è meglio per: fluidità (tantissimo) qualità (leggermente), mentre ha come limite, la minor compatibilità, siccome sappiamo tutti che mediaplayer ce l'hanno tutti, realplayer non tutti... è triste dirlo ma è vero, quindi quando si distribuiscono video, bisognerà comunque distribuire i doppi formati, solo real8 è una limitazione.- Scritto da: mmm


        - Scritto da: Zibri

        Tanto per dare una opinione basata sui
        FATTI

        e non solo sulle parole, eccovi un link in

        cui c'e' un paragone su strada fra WM8 e

        ATRAC3 (realvideo 8).

        Non solo si sente e si vede meglio, ma

        comprime molto di piu'.



        Eccovi il link (in inglese):




        http://www.keylabs.com/results/realnetworks/v

        Letto, e hai ragione.
        Però aspettiamo un test sulla versione
        definitiva dell'encoder MS.

        Ciao.
        • Anonimo scrive:
          Re: Per punto informatico (redazione) e per TUTTI.
          hmm.. non so affatto d'accordo ed ora ti spiego i motivi:la banda che decidi a priori e' una banda di solito MEDIA o MASSIMA...questo comporta che se per esempio tu imposti la banda a 768kbit e poi il tuo filmato e' una singola immagine statica della durata di due ore, ottieni un file molto piu' cotro che se l'immagine fosse in movimento.INOLTRE, sto archiviando film presi via satellite in real8... a 768kilobit 115 minuti di film hanno generato un file di 498 mega (!!!) il film ammetto era un film abbastanza lento e non di azione...Ti ripeto:1) Il real8 e' molto piu' compresso ed ottimizzato.2) A parita' di filmato e di bitrate genera un output piu' piccolo mediamente di 1/5 (400mb contro 500mb per esempio) e con una qualita' maggiore.3) Per quanto riguarda il fatto che il WM8 cel'abbiano tutti e' una FESSERIA in quanto non solo il player wm8 te lo devi comunque scaricare ma oltretutto il real8 te lo vedi su tutte le piattaforme conosciute (compresi tutti gli UNIX e linux).Per me non c'e' proprio gara.Poi fate come volete :)- Scritto da: pier
          concordo con i risultati, anche secondo me
          (come già scritto nel mio thread, il real8 è
          meglio del wm8.
          non concordo però su una cosa (e qui mi fa
          temere la faziosità di chi ha scritto
          l'articolo), il fatto che uno stesso clip,
          sia più grande in wm8 che in real8 non è
          vero, la dimensione del file la si decide a
          priori quando gli si imposta il bitrate,
          quindi lo scegliamo noi, (calcolatrice alla
          mano) quanto sarà grande il file.

          riassumendo ciò scritto nel mio thread
          (prove su pista di wm8) il real è meglio
          per: fluidità (tantissimo) qualità
          (leggermente), mentre ha come limite, la
          minor compatibilità, siccome sappiamo tutti
          che mediaplayer ce l'hanno tutti, realplayer
          non tutti... è triste dirlo ma è vero,
          quindi quando si distribuiscono video,
          bisognerà comunque distribuire i doppi
          formati, solo real8 è una limitazione.

          - Scritto da: mmm





          - Scritto da: Zibri


          Tanto per dare una opinione basata sui

          FATTI


          e non solo sulle parole, eccovi un
          link in


          cui c'e' un paragone su strada fra WM8
          e


          ATRAC3 (realvideo 8).


          Non solo si sente e si vede meglio, ma


          comprime molto di piu'.





          Eccovi il link (in inglese):








          http://www.keylabs.com/results/realnetworks/v



          Letto, e hai ragione.

          Però aspettiamo un test sulla versione

          definitiva dell'encoder MS.



          Ciao.
  • Anonimo scrive:
    prove su pista di wm8
    prove su pista dei codec WMA8 e WMV8 della microsoft (versione final)ho effettuato alcuni test per valutare la qualità dei nuovi codec microsoft, ho cercato di guardare sia l'uso per streaming domestico che eventuali utilizzianche offline, dove conta la qualità e basta.i test video li ho effettuati su un corto di 3 minuti da me girato, ho preferito quello ad un pezzo di DVD perchè ne conosco ogni fotogramma e quindi posso dare un giudizio migliore, e soprattutto l'ho già compresso altre volte con altri standard e quindi i paragoni sono più sensati.per l'audio ho usato un brano dei chemical brothers, sono cosciente che la techno non è il miglior campo di misura per i codec audio, ma vi assicuro che dopo aver effettuato un test con Debussy, ho preferito rivolgermi al rock :-))performance videobase di partenza file avi, compresso con codec DV in formato PAL 16:9(720X576 a 25fps)streaming per modem 56KBPS (progetto a 32kbps)per il video ho optato ad una misura di 320X180 a 12 frame al secondo e 24kbps(già usata in passato con altri codec), l'audio invece l'ho portato a diventare mono, per potergli dedicare il minor spazio possibile.la qualità video è buona (decisamente migliorata rispetto al codec di settima generazione che era inguardabile) e l'audio è molto godibile nonostante il bassissimo bitrate (8kbps)confronti: siamo sui livelli di realvideo 8, anche se secondo me, realvideo8 ha una scorrevolezza migliore.streaming per isdn 64Kbps (progetto a 45kbps)video a 320X180 a 12fps e 37kbps audio mono 8kbpsil video migliora molto rispetto al modem, e diventa godibilissimo, tende sempre a scattare leggermente, ma di questo problema ne parlo dopo, l'audio essendo lo stesso di prima, evito commenti.nearbroadband quality (nome che da microsoft a un progetto da 350KBPS)mi interessa molto il 350 kbps, perchè ritengo che sia utile per lo streaming ADSL, ma anche per poter mettere film interi su cd, ovvero competere con il DIVX;-)ho compresso un PAL intero, e ho ottenuto un video fluido, qualitativamente non certo ineccepibile, ma comunque buono, e portabile anche su TV. confronti: obbligatorio in questo caso giocarsela con il divx;-) credo che la qualità è leggermente superiore per microsoft, rispetto al progetto opensource. tende un pò troppo spesso a mostrare i pixeloni, ma non si può pretendere la luna a 350kbps.Real offre secondo me una qualità dell'immagine superiore a pari caratteristiche, non certamente perfetta, o usando termini ridicoli near dvd, ma comunque una gran buona qualità, ovviamente a prezzo di una perdita di dettaglio.AUDIO!!!!!!ho provato i due nuovi formati microsoft tanto decantati ovvero il 64 (cd quality) e il 48 (near cd quality)come precisato sopra ho usato un brano di techno, perchè provarci a comprimere un debussy o un rachmaninov era veramente folle, e otlretutto contrario all'uso medio che se ne farà.il 64 mi ha colpito decisamente, ascoltato su un impianto hi-fi decente (amplificatore NAD, casse JBL) ha dato risulati effettivamente simili al cd (ho fatto il switch per verificare), personalmente l'ho trovato simile al mp3128, certo che servirebbe un test più approfondito per dare un giudizio migliore, comunque mi accontentavo di un giudizio sommario.il 48, ha delle perdite, non c'è dubbio, ma rimane più che buono, e considerando gli usi che se ne posssono fare (streaming in tempo reale!!!) lo ritengo un formato eccezionale.CONCLUSIONI (PERSONALI)il video della casa di redmond, ha finalmente raggiunto livelli simili alla realnetworks, personalmente continuo a preferire la realnetworks per una scelta alla base dei due codec. microsoft privilegia la qualità alla scorrevolezza, real il contrario, e io preferisco (per quanto riguardo lo streaming su modem) avere un video scorrevole anche se a volte sgranata che perdere fotogrammi.l'alta qualità a livello dvd non l'ho notata, è vero, è simile al divx;-) ma considerando i mille vantaggi del divx;-) e il fatto che è ancora migliorabile, credo che il WMV non lo rimpiazzeràmentre per lo straming su LAN o ADSL rimane meglio Real di microsoftl'audio è ottimo per lo straming, e penso che risulterà molto interassante in molte sue applicazioni, come radio etc. etc. per il file sharing, credo che l'mp3 è talmente affermato come standard, che anche avendo ridotto al 50% le dimensioni dei file, sarà difficile rimpiazzarlo.ultima nota sulla velocità dei codec, real è di gran lunga più veloce di microsoft, a fronte di una qualità migliore.quindi, complimenti ancora a Real per la sua grande qualità e serietà, sono contento che microsoft abbia oggi un buon livello di qualità perchè purtroppo microsoft è standard, e quando si distribuisce un video via web, non si può non distribuirlo anche in formato Windows Media, ma ripeto Real le resta avanti
    • Anonimo scrive:
      Re: prove su pista di wm8

      come precisato sopra ho usato un brano di
      techno, perchè provarci a comprimere un
      debussy o un rachmaninov era veramente
      folle, e otlretutto contrario all'uso medio
      che se ne farà.No, dài, la techno no!!! E cmq, la musica classica compressa in MP3 a 128K a me si sente bene.
      il 64 mi ha colpito decisamente, ascoltato
      su un impianto hi-fi decente (amplificatore
      NAD, casse JBL) ha dato risulati
      effettivamente simili al cd (ho fatto il
      switch per verificare), personalmente l'ho
      trovato simile al mp3128, certo che
      servirebbe un test più approfondito per dare
      un giudizio migliore, comunque mi
      accontentavo di un giudizio sommario.A me il 64 è parso incredibilmente penoso. Nel ritornello della canzone di Elio "Sono abitudinario..." dà veramente il peggio di sé!Se hai questa canzone, puoi fare la prova anche tu e mi dici cosa ne pensi?Non c'è dubbio che a parità di bitrate wm8 non sia peggiore MP3, ma che conservi la qualità del CD a 64Kbps mi sembra davvero una panzana!Ciao,mARCOs.
      • Anonimo scrive:
        Re: prove su pista di wm8
        a me interessava molto di più la parte video di quella audio, comunque ho rifatto le prove con un brano più "pulito" ovverowhy does my heart feel so bad di Mobyil pianoforte è molto rovinato da un riverbero di fondo fastidiosissimo, e la voce subisce un problema simile, devo dire che sul brano dei chemical brothers data la sporcizia del suono della band, si notava molto meno.comunque, il mio concetto è questo: la qualità audio compressa fa schifo a bitrate bassi, io l'mp3 lo scarico minimo a 192kbps e se posso prendo il 320kbps, e ancora non è perfetto... sono molto interessato allo streaming, e ritengo il 64 e il 48 formati molto molto interessanti.ho testato anche il 96 del brano di moby, ed è decisamente meglio del 64, perde buona parte del disturbo di fondo.da notare il fatto che microsoft dichiari il 96 cdquality for audophile :-))))
      • Anonimo scrive:
        precisazioni....
        la classica la si ascolta in cd, registrato dallla deutsche grammophone, non in mp3, in wma o qualsiasi altro formato si voglia comprimere, anzi il campionamento digitale a 44khz è una forte limitazione che fa si che molti preferiscano optare per il vinile.il brano di elio, ce l'ho, ma è un brano dell afine anni 80, registrato in AAD, non trovo come tu possa ricavarne un parametro di qualità.
        • Anonimo scrive:
          Re: precisazioni....
          - Scritto da: pier
          la classica la si ascolta in cd, registrato
          dallla deutsche grammophone, non in mp3, in
          wma o qualsiasi altro formato si voglia
          comprimere, anzi il campionamento digitale a
          44khz è una forte limitazione che fa si che
          molti preferiscano optare per il vinile.Certo, la musica compressa è un ripiego.
          il brano di elio, ce l'ho, ma è un brano
          dell afine anni 80, registrato in AAD, non
          trovo come tu possa ricavarne un parametro
          di qualità.Perché, se la differenza c'è distintamente pure in un brano che non è perfetto, pensa che può diventare un brano più "puro"...Non si tratta dei normali disturbi dovuti ai supporti analogici, come un fruscio di fondo, si tratta proprio di quegli artefatti digitali che a me personalmente dànno molto fastidio.Un (leggero) fruscio lo posso sopportare ma quel suono metallico, inscatolato e finto è davvero troppo.Ho fatto un tentativo a codificare la quinta di Beethoven. E' semplicemente penosa da 96Kbps in giù, mentre da 128Kbps in su inizia a riacquistare lo spessore che ha nel CD.Va bene che la qualità near-CD è soggettiva e dipende anche dall'apparecchio che usiamo ma io non ho un sistema professionale e non mi sembra che questo wma sia una vera rivoluzione come ci hanno fatto credere...mARCOs
        • Anonimo scrive:
          Re: precisazioni....
          - Scritto da: pier
          la classica la si ascolta in cd, registrato
          dallla deutsche grammophone, non in mp3, in
          wma o qualsiasi altro formato si voglia
          comprimere, anzi il campionamento digitale a
          44khz è una forte limitazione che fa si che
          molti preferiscano optare per il vinile.devo dire che questa e proprio un bello spunto di dicussione il vinile vs cd io avevo un articolo su una rivista che analizzava proprio gli aspetti mettendo a conronto i 44khz che non sono altro che un campionamento audio ( e le eventuali "perdite " ) con il vinile e la sua corposità analogica ma anche gli svantaggi ( il rumore di fondo che per quanto possa essere impercettibile c'è ) dalla "sfida" usci vincitore il CD ma e pure questione di gusti e di impianti audio il mio prof. di elettronica elogiava i BJT per la "romanticità" che davano al suono rispetto ai MOSFET ma cmq una qualità audio di tipo DVD 96khz a 24bit , correggetemi se sbaglio credo che riesca a veramente e forse definitivamente a averla vinta sul vinile chissà ?
          • Anonimo scrive:
            Re: precisazioni....
            - Scritto da: peepwood
            "romanticità" che davano al suono rispetto
            ai MOSFET ma cmq una qualità audio di tipo
            DVD 96khz a 24bit , correggetemi se sbaglio
            credo che riesca a veramente e forse
            definitivamente a averla vinta sul vinile
            chissà ? E' possibile, ma ovviamente bisognerà aspettare del tempo. Il DVD audio è un formato relativamente nuovo, i lettori odierni per dvd video sono quasi tutti incompatibili, in italia non se n'è vista ombra (e non dico solo di lettori, parlo proprio di dischi).E comunque sembra essere, almeno per il momento, un formato destinato agli appassionati, non di più (tant'è che viene essenzialmente utilizzato per la musica classica, per ora)... Sia per i costi, sia per i risultati, ottenibili solo con un sistema di alta qualità (e di conseguenza alto prezzo), altrimenti sarebbe come ascoltare un CD con la cassa mono del CantaTu... ^__^Saluti
  • Anonimo scrive:
    WMA - qualcuno sa sblindarlo?
    L'algoritmo WMA (onore al merito dell'odiata M$) secondo me funziona meglio di MP2, MP3, MP3-VBR, VQF e RM.Ho provato diversi compressori (compresi alcuni a pagamento) e le mie orecchie mi dicono che il Media Encoder SDK di M$ è quello che sputtana di meno il flusso (a parità di bitrate).Il problema, sempre secondo me è un altro...WMA E' PROPRIETARIO... E (COSA ANCORA + GRAVE) E' COMPLETAMENTE BLINDATO !!Cosa vuol dire??? Che domani, quando WMA si diffonde, chi può dire cosa ci metterà M$ dentro un WMA se non si rilascia a NESSUNO l'algoritmo di codifica né di decodifica?Leggetevi i README del WMA plugin di Winamp, dove la NullSoft si scusa per l'impossibilità di utilizzare qualsiasi plugin in contemporanea al WMA, a causa della restrittiva licenza che M$ ha concesso alla NS per includere il WMA-plugin.Insomma... se qualcuno è riuscito a tornare indietro da una codifica WMA (intendo verso un flusso PCM di un qualche tipo) lo faccia sapere...Io non ci sono riuscito in nessun modo, e questo mi fa sentire una trota all'amo M$!
    • Anonimo scrive:
      Re: WMA - qualcuno sa sblindarlo?
      CiaoIo riconverto in wav usando il Graphedt (puoi convertire anche in un sacco di altri formati) che puoi acchiappare qui http://traurig.multimania.com/Lau.htm o da qualche parte su microsoft.Mentre sul sito di microsoft trovi info su come usarlo qui: http://www.microsoft.com/DirectX/dxm/help/ds/oview/Using_Filter_Graph_Editor.htm(nessun amo percio' ;))Cmq una volta installato la via piu' semplice e': apri il programma, ci trascini dentro la finestra il file .wma che vuoi convertire, ti appariranno delle finestrelle collegate una con l'altra. L'ultima della fila dovrebbe essere la Direct Sound device. La selezioni e la cancelli. A questo punto vai in Graph
      Insert Filters. Da qui selezioni dal ramo DirectShow Filters il wav Dest. Nella finestra del prog adesso ti appare una finestrella non linkata con le altre. Il quadretto sul lato sinistro di questa finestralla (In) lo colleghi con il quadretto alla parte destra della finestralla "Windows Media Audio Encoder" (XForm Out) (per farlo fai click sul quadretto e trascini il mouse...appare la freccia). Adesso inserisci un'altro filtro e precisamente ll "file writer" sempre nel ramo dei DirectShow Filters, ti chiedera' il nome del file in cui salvare. Adesso non ti rimane che collegare il "Out" del Wav Dest al "In" del file writer e premere play e lasciare "suonare" (non sentirai il suono).Fammi sapereCiao
    • Anonimo scrive:
      Re: WMA - qualcuno sa sblindarlo?
      - Scritto da: Nosferatu
      L'algoritmo WMA (onore al merito dell'odiata
      M$) secondo me funziona meglio di MP2, MP3,
      MP3-VBR, VQF e RM.
      Ho provato diversi compressori (compresi
      alcuni a pagamento) e le mie orecchie mi
      dicono che il Media Encoder SDK di M$ è
      quello che sputtana di meno il flusso (a
      parità di bitrate).veramente non sono completamente daccordo con te io seguito un test sviluppato sui vari compressori che trovi qui nella sezione quality http://www.r3mix.net/questo test come puoi vedere condotto su ben 300 soggetti ( audiofili incalliti )con apparecchiature molto sofisticate si e andati a giudicare i piu diffisi encoder mp3 tirandone fuori delle conclusioni il migliore è risultato il LAME piu del Radium e dei vari fraunhofer veramente penoso risulta lo xing ( una cosa che per mia esperienza sapevo già ) e anche al fatto che la migliore compressione si ottiene a bitrare più elevati su 256kbit a detta degli "esperti" che può essere veramente paragonata alla qualità CD ma devo dire che da molto tempo a questa parte nutro un grande interesse per il WMA che nel 64kbit e delle grandi possibilità specialmente nelle radio via internet nelle quali potrebbe offrire un notevvole salto di qualità rispetto all'mp3 a parità di frequenza .mp3 a 128kbit a detta di molti e stato solo spacciato per qualità CD con gli attuali standard di larghezza di banda un buon mp3 a 128bit ( Lame solo quello per me in caso di mp3 )anche se generalemente io scarico i 160kbit ma effettivamente conta poco dobbiamo solo pregare che l'utente all'altro capo di napster usi un fraunhofer o meglio ancora il lame.
  • Anonimo scrive:
    Prova di WM8
    Ciao, vi segnalo un interessante link.http://www.digital-digest.com/nickyguides/WM8-test.htmmARCOs
    • Anonimo scrive:
      Re: Prova di WM8
      - Scritto da: mARCOs
      Ciao, vi segnalo un interessante link.

      http://www.digital-digest.com/nickyguides/WM8Le nickyguides spaccano sempre ^__^Un MaurizioB digital/divx-digest rulez ;-)Saluti
  • Anonimo scrive:
    Sono scettico...
    I codec di compressione hanno fatto passi da gigante negli ultimi anni, ma francamente "500 Kbps (a 640x480 pixel, 24 fps)" con qualità simile al DVD mi sembra esagerato visto che anche a 352x264 oggi sia con MPG che DivX servono almeno 1000kbit/s per avere un toiima qualità! Qualcuno sa se e dove si può scaricare la beta?
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono scettico...
      - Scritto da: Maciste
      I codec di compressione hanno fatto passi da
      gigante negli ultimi anni, ma francamente
      "500 Kbps (a 640x480 pixel, 24 fps)" con
      qualità simile al DVD mi sembra esagerato
      visto che anche a 352x264 oggi sia con MPG
      che DivX servono almeno 1000kbit/s per avere
      un toiima qualità! Qualcuno sa se e dove si
      può scaricare la beta? Se ho capito bene non è una beta, ma una versione finale.www.microsoft.com/windowsmediaIo comunque avevo visto un demo di un filmato... ero rimasto piuttosto impressionato. Vedremo.Ciao.
  • Anonimo scrive:
    Chi ha provato?
    Visto che le dichiarazioni di "Qualità pari ad un CD" sono delle estreme puttante.Non si può ottenere una uguale qualità su un algoritmo di compressione che elimina alcune frequnze. E' un "inganno" per l'orecchio.Quindi l'unica prova che può determinare quanto minima possa essere questa differenza e appunto "a orecchio". Ma su un'impianto audio di qualità, con risposte in frequenza abbastanza lineari.Chi ha avuto modo di provarlo su un'impianto "serio"? Io purtroppo non ce l'ho, ma mi piacerebbe avere impressioni da chi magari ne ha la possibilità!byez
    • Anonimo scrive:
      Re: Chi ha provato?
      Io ho fatto delle prove a codificare una canzone di Elio (quella che fa "Sono abitudinario...") a 64Kbps e ci sono delle EVIDENTI distorsioni! Altro che qualità CD!!!Non ho un impianto "serio" ma le differenze col CD si sentono eccome!!!mARCOs- Scritto da: l
      Visto che le dichiarazioni di "Qualità pari
      ad un CD" sono delle estreme puttante.
      Non si può ottenere una uguale qualità su un
      algoritmo di compressione che elimina alcune
      frequnze. E' un "inganno" per l'orecchio.
      Quindi l'unica prova che può determinare
      quanto minima possa essere questa differenza
      e appunto "a orecchio". Ma su un'impianto
      audio di qualità, con risposte in frequenza
      abbastanza lineari.
      Chi ha avuto modo di provarlo su un'impianto
      "serio"? Io purtroppo non ce l'ho, ma mi
      piacerebbe avere impressioni da chi magari
      ne ha la possibilità!
      byez
      • Anonimo scrive:
        Re: Chi ha provato?

        Non ho un impianto "serio" ma le differenze
        col CD si sentono eccome!!!Ti ringrazio, ancora di più vengono provate le falsità delle affermazioni M$.Come hai effettuato la compressione?E rispetto all'MP3 a 128Kbps ?Cioè, magari a 64 distorce, ma magari a 96 hai la stessa qualità del MP3 a 128.Se riesci ad avere qualche impressione più tecnica faresti piacere a tutti a postarla.Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: Chi ha provato?
          Non avevo visto il Post sopra... fai finta che non abbia chiesto nulla
        • Anonimo scrive:
          Re: Chi ha provato?
          Avevo provato a codificare a 64Kbps perché avevo letto proprio su PI che questo nuovo formato garantiva qualità near-CD fin da 48Kbps!Allora, mi sono detto: "Con 64Kbps vado sul sicuro!". Ed invece...Non so se hai presente quando il suono diventa un po' metallico e con degli "echi" molto poco naturali... Mi spiace ma meglio di così non lo so descrivere!Un po' sono io ad essere pignolo ma un po' è anche questo formato a rendere male la musica, quando il bitrate scende troppo.Ora come ora, non lo trovo un alternativa molto migliore all'MP3 ma ammetto di non aver fatto un numero sufficiente di prove per poterlo affermare con certezza.C'è un altro progetto in cantiere. Si chiama Ogg Vorbis. Ti segnalo in link: http://www.xiph.org/ogg/vorbis/index.htmlE' un formato di compressione digitale dell'audio e dalle prove che ho fatto non risulta peggiore di un MP3. I files hanno estensione .ogg e possono essere letti su Winamp se scarchi l'apposito plugin. E' ancora in fase di sviluppo e sono previsti codec che riescono a comprimere l'audio a meno di 128Kbps mantenendo (quasi!) inalterata la qualità!Vedremo se le promesse del mondo dell'open source sono + serie di quelle di Microsoft.mARCOs- Scritto da: l


          Non ho un impianto "serio" ma le
          differenze

          col CD si sentono eccome!!!

          Ti ringrazio, ancora di più vengono provate
          le falsità delle affermazioni M$.

          Come hai effettuato la compressione?
          E rispetto all'MP3 a 128Kbps ?
          Cioè, magari a 64 distorce, ma magari a 96
          hai la stessa qualità del MP3 a 128.
          Se riesci ad avere qualche impressione più
          tecnica faresti piacere a tutti a postarla.
          Ciao
  • Anonimo scrive:
    Ogg, brevetti e liberta'
    Leggendo la notizia di WM8 non mi puo' che venire in mente che Microsoft ha di nuovo intenzione di guadagnare tantissimo con una tecnologia proprietaria che spera di imporre al mercato per succhiarci ancora piu' soldi.Il mondo va verso la non brevettabilita' delle soluzioni software e verso l'open source, e ancora ci sono dei pocoroni che esultano ogni volta ch euna ditta propone degli standard chiusi e brevettati per delle tecnologie che dovrebbero essere di tutti.Il futuro e' aperto e libero. Date un'occhiata al sito www.xiph.org e leggete qualcosa sul progetto ogg vorbis.E sappiate che i brevetti nel software e le tecnologie chiuse porteranno alla stasi dello sviluppo e all'arricchimento indebito dei monopolisti della tecnologia...Wish
    • Anonimo scrive:
      Re: Ogg, brevetti e liberta'
      - Scritto da: wishmerhill
      Leggendo la notizia di WM8 non mi puo' che
      venire in mente che Microsoft ha di nuovo
      intenzione di guadagnare tantissimo con una
      tecnologia proprietaria che spera di imporre
      al mercato per succhiarci ancora piu' soldi.

      Il mondo va verso la non brevettabilita'
      delle soluzioni software e verso l'open
      source, e ancora ci sono dei pocoroni che
      esultano ogni volta ch euna ditta propone
      degli standard chiusi e brevettati per delle
      tecnologie che dovrebbero essere di tutti.

      Il futuro e' aperto e libero.

      Date un'occhiata al sito www.xiph.org e
      leggete qualcosa sul progetto ogg vorbis.

      E sappiate che i brevetti nel software e le
      tecnologie chiuse porteranno alla stasi
      dello sviluppo e all'arricchimento indebito
      dei monopolisti della tecnologia...

      WishSono D' ACCORDO.E' ora di farla PIANTARE AL DRAGASACCOCCE DI REDMOND di succhiare quattrini alla gente.Alien
      • Anonimo scrive:
        Re: Ogg, brevetti e liberta'
        - Scritto da: Alien
        Sono D' ACCORDO.
        E' ora di farla PIANTARE AL DRAGASACCOCCE DI
        REDMOND di succhiare quattrini alla gente.Quattrini? L'encoder e il player di Windows Media sono gratuiti.E Real?Giampaolo Bellavite
        • Anonimo scrive:
          Re: Ogg, brevetti e liberta'


          Quattrini? L'encoder e il player di Windows
          Media sono gratuiti.

          E Real?E' bello vedere che ancora ci sono anime candide che considerano explorer gratuito, WM gratuito, outlook gratuito.Considerato che per Windows si pagano fior di quattrini e che WM gira solo per Win, in pratica non e' gratuito e soprattutto non sei libero di scegliere.Per inciso IE e outlook sono gratuiti anche per mac. Ma MSoffice per mac non lo e'. Chi comincia ad usare Microsoft per Mac anche per internet e' di certo invogliato a acquistare office per meglio integrare la sua "ottima"suite di programmi.Non che questo sia una male, certo, ma il software proprietario e chiuso MINA comunque lo sviluppo.Ultima nota: avete mai pensato che se registrate un file musicale VOSTRO con un encoder proprietario NON SAPETE come diavolo e' stato fatto il vostro file E NON SIETE LIBERI di vedere come e' stato processato e di usare ovunque IL VOSTRO lavoro?Idem per i documenti .doc fatti con word.wish
          • Anonimo scrive:
            Re: Ogg, brevetti e liberta'
            - Scritto da: wishmerhill



            Quattrini? L'encoder e il player di
            Windows

            Media sono gratuiti.



            E Real?

            E' bello vedere che ancora ci sono anime
            candide che considerano explorer gratuito,
            WM gratuito, outlook gratuito.Per me "gratuita" è una cosa che non pago direttamente. Altrimenti tutto il concetto di gratuito va a farsi friggere, compreso la gratuità del sistema operativo Linux, e del freeware, che in verità costano l'acquisto di un PC, la connessione ad Internet per scaricare gli aggiornamenti, eccetera eccetera.Sinceramente, credo che gli utenti Windows siano contenti del fatto che l'aver _volontariamente_ acquistato questo sistema operativo, permette loro di avere a disposizione, gratuitamente, una grande quantità di strumenti senza doverli pagare.Alla fine si tratta di un investimento: quelle duecentocinquanta mila lire spese per aver acquistato Windows ora permettono di utilizzare un encoder audio/video largamente compatibile con la maggior parte dei sistemi senza spendere una lira aggiuntiva.
            Considerato che per Windows si pagano fior
            di quattrini e che WM gira solo per Win, in
            pratica non e' gratuito e soprattutto non
            sei libero di scegliere."In pratica" non è mai gratuito niente, ma se stiamo a discutere sulla semantica e non sul software non capisco perché anziché utilizzare il computer non ci mettiamo a leggere il vocabolario.Inoltre, Windows Media è un formato che è leggibile tranquillamente anche dai sistemi Macintosh.
            Per inciso IE e outlook sono gratuiti anche
            per mac. Ma MSoffice per mac non lo e'. Chi
            comincia ad usare Microsoft per Mac anche
            per internet e' di certo invogliato a
            acquistare office per meglio integrare la
            sua "ottima" suite di programmi.

            Non che questo sia una male, certo, ma il
            software proprietario e chiuso MINA comunque
            lo sviluppo.Invece, se altri sanno fare di meglio, è uno stimolo alla concorrenza di un mercato che è, e rimane, basato su questo genere di principî.Ora di Internet Explorer e di Office non possiamo dire che Microsoft ha approfittato della sua posizione sul mercato, poiché, nel settore Macintosh, Microsoft si è guadagnata con la qualità di prodotti sviluppati una posizione di tutto rispetto.Producano, altre aziende, prodotti che si sappiano imporre sul mercato: la gente non è stupida, si sposta dove più conviene, e stai sicuro che se si tratta di pagare si fa ancora più attenta.
            Ultima nota: avete mai pensato che se
            registrate un file musicale VOSTRO con un
            encoder proprietario NON SAPETE come diavolo
            e' stato fatto il vostro file E NON SIETE
            LIBERI di vedere come e' stato processato e
            di usare ovunque IL VOSTRO lavoro?Sinceramente, ho ben altre cose di cui occuparmi. Giampaolo Bellavite
          • Anonimo scrive:
            brevetti software


            Invece, se altri sanno fare di meglio, è uno
            stimolo alla concorrenza di un mercato che
            è, e rimane, basato su questo genere di
            principî.
            I brevetti software e i software chiusi sono il modo migliore per sprecare le risorse umane.Ogni volta che un programma viene scritto ex novo perche' non puo' usare degli algoritmi brevettati per qualsiasi motivo, sia esso economico o altro, spreca una quantita' incredibile di risorse e frena lo sviluppo delle innovazioni.Io penso sempre a che saberre successo se la ruota o il fuoco fossero stati brevettati... Mah.Reinventing 1000 times the wheel...That's what wants from you Bill...Wish
          • Anonimo scrive:
            Re: Ogg, brevetti e liberta'
            - Scritto da: Giampaolo Bellavite
            - Scritto da: wishmerhill





            Quattrini? L'encoder e il player di

            Windows


            Media sono gratuiti.





            E Real?



            E' bello vedere che ancora ci sono anime

            candide che considerano explorer gratuito,

            WM gratuito, outlook gratuito.

            Per me "gratuita" è una cosa che non pago
            direttamente. Altrimenti tutto il concetto
            di gratuito va a farsi friggere, compreso la
            gratuità del sistema operativo Linux, e del
            freeware, che in verità costano l'acquisto
            di un PC, la connessione ad Internet per
            scaricare gli aggiornamenti, eccetera
            eccetera.
            STAI SCHERZANDO VERO ? DAI , DIMMI CHE STAI SCHERZANDO....
            Sinceramente, credo che gli utenti Windows
            siano contenti del fatto che l'aver
            _volontariamente_ acquistato questo sistema
            operativo, permette loro di avere a
            disposizione, gratuitamente, una grande
            quantità di strumenti senza doverli pagare.
            VOLONTARIAMENTE ?Per tutte le applicazioni informatiche di livello medio - basso Windows e` , di fatto , una scelta obbligata perche' l'efficenza e l'affidabilita' , ad es. di Linux , si coniugano in genere con una preparazione tecnica che l'utente medio purtroppo non ha...ma il fatto che Windows lo possa usare anche una scimmia non significa che , solo per questo , si ne possa certificare qualita' ....
            Alla fine si tratta di un investimento:
            quelle duecentocinquanta mila lire spese per
            aver acquistato Windows ora permettono di
            utilizzare un encoder audio/video largamente
            compatibile con la maggior parte dei sistemi
            senza spendere una lira aggiuntiva.


            Considerato che per Windows si pagano fior

            di quattrini e che WM gira solo per Win,
            in

            pratica non e' gratuito e soprattutto non

            sei libero di scegliere.

            "In pratica" non è mai gratuito niente, ma
            se stiamo a discutere sulla semantica e non
            sul software non capisco perché anziché
            utilizzare il computer non ci mettiamo a
            leggere il vocabolario.
            Inoltre, Windows Media è un formato che è
            leggibile tranquillamente anche dai sistemi
            Macintosh.


            Per inciso IE e outlook sono gratuiti
            anche

            per mac. Ma MSoffice per mac non lo e'.
            Chi

            comincia ad usare Microsoft per Mac anche

            per internet e' di certo invogliato a

            acquistare office per meglio integrare la

            sua "ottima" suite di programmi.



            Non che questo sia una male, certo, ma il

            software proprietario e chiuso MINA
            comunque

            lo sviluppo.

            Invece, se altri sanno fare di meglio, è uno
            stimolo alla concorrenza di un mercato che
            è, e rimane, basato su questo genere di
            principî.

            Ora di Internet Explorer e di Office non
            possiamo dire che Microsoft ha approfittato
            della sua posizione sul mercato, poiché, nel
            settore Macintosh, Microsoft si è guadagnata
            con la qualità di prodotti sviluppati una
            posizione di tutto rispetto.

            Producano, altre aziende, prodotti che si
            sappiano imporre sul mercato: la gente non è
            stupida, si sposta dove più conviene, e stai
            sicuro che se si tratta di pagare si fa
            ancora più attenta.
            La gente quando va al mercato e trova UNA SOLA MELA torna a casa tutta contenta e dice : "oggi ho comprato una mela..."...

            Ultima nota: avete mai pensato che se

            registrate un file musicale VOSTRO con un

            encoder proprietario NON SAPETE come
            diavolo

            e' stato fatto il vostro file E NON SIETE

            LIBERI di vedere come e' stato processato
            e

            di usare ovunque IL VOSTRO lavoro?

            Sinceramente, ho ben altre cose di cui
            occuparmi.
            LA LIBERTA' DEL PENSIERO CRITICO mi sembra una bella cosa di cui ci si puo' occupare....specie di questi tempi...specie in Italia...
            Giampaolo Bellavite
        • Anonimo scrive:
          Re: Ogg, brevetti e liberta'
          - Scritto da: Giampaolo Bellavite
          - Scritto da: Alien

          Sono D' ACCORDO.

          E' ora di farla PIANTARE AL DRAGASACCOCCE
          DI

          REDMOND di succhiare quattrini alla gente.

          Quattrini? L'encoder e il player di Windows
          Media sono gratuiti.

          E Real?

          Giampaolo BellaviteAnche quando vai al ristorante il pane e i grissini sono gratuiti.Pero' alla fine il conto lo paghi ;)
  • Anonimo scrive:
    Requisiti di sistema
    Quali sono i requisiti di sistema per il nuovo media P8 visto che sul mio PC k6-2 500 con 196Mb di ram il MP7 era 10 volte più lento di Winamp per aprirmi una lista di MP3?Io piutosto mi compro un'altro HD invece di installare una porcheria del genere.
    • Anonimo scrive:
      Re: Requisiti di sistema
      - Scritto da: Simon
      Quali sono i requisiti di sistema per il
      nuovo media P8 visto che sul mio PC k6-2 500
      con 196Mb di ram il MP7 era 10 volte più
      lento di Winamp per aprirmi una lista di
      MP3?
      Io piutosto mi compro un'altro HD invece di
      installare una porcheria del genere.Sembra che non sai di cosa stai parlando: non c'è nessun "nuovo media P8" (leggi prima l'articolo).Inoltre, nessuno ti obbliga ad installare il Media Player 7.0 - dal sito Microsoft è scaricabile la versione 6.4 (molto più leggera) - anche se sei poco credibile quando dici "10 volte più lento di Winamp" - e che è in grado di aggiornarsi con i nuovi codec.Giampaolo Bellavite
      • Anonimo scrive:
        Re: Requisiti di sistema
        - Scritto da: Giampaolo Bellavite
        Inoltre, nessuno ti obbliga ad installare il Media Player 7.0 - dal sito Microsoft è scaricabile la versione 6.4 (molto più leggera) e che è in grado di aggiornarsi con i nuovi codec.Ma sbaglio se dico che con NT4 si resta vincolati alla 6.4 e non la si può arricchire proprio con questo nuovo codec?Ciao12 X
        • Anonimo scrive:
          Re: Requisiti di sistema
          - Scritto da: 12 X
          Ma sbaglio se dico che con NT4 si resta
          vincolati alla 6.4 e non la si può
          arricchire proprio con questo nuovo codec?Sì, perché quando esegui un file .wm* codificato con Windows Media 8, la versione 6.4 del player aggiorna i propri codec automaticamente.Il Media Player 6.4 è la soluzione per chi non sopporta il gusto kitsch con cui è stata realizzata la versione 7 (nonostante le sue potenzialità siano davvero ottime).Giampaolo Bellavite
          • Anonimo scrive:
            Re: Requisiti di sistema

            Il Media Player 6.4 è la soluzione per chi
            non sopporta il gusto kitsch con cui è stata
            realizzata la versione 7 (nonostante le sue
            potenzialità siano davvero ottime).Tipico di Microsoft, ingrossare (o ingrassare) i programmi con funzioni pressochè inutili e succhia-risorse: "Winamp ha gli skin? E noi facciamo di più." Infatti ci hanno pure trovato un baco di sicurezza...Se volete un consiglio (e non ve ne frega una cozza di abbellimenti inutili e poche altre cose) utilizzate ancora il MediaPlayer 6.4, che trovate sul vostro computer al 95% delle possibilità: provate a cercare nella cartella programmi o direttamente in quella di windows il file mplayer2.exe e vedrete che è molto meglio...Se volete un lettore mp3 serio usate anche Winamp o magari STP ( http://systrayplay.chat.ru) che è leggerissimo e comodissimo.Saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: Requisiti di sistema
            - Scritto da: MaurizioB
            Se volete un consiglio (e non ve ne frega
            una cozza di abbellimenti inutili e poche
            altre cose) utilizzate ancora il MediaPlayer
            6.4, che trovate sul vostro computer al 95%
            delle possibilità: provate a cercare nella
            cartella programmi o direttamente in quella
            di windows il file mplayer2.exe e vedrete
            che è molto meglio...
            Se volete un lettore mp3 serio usate anche
            Winamp o magari STP (
            http://systrayplay.chat.ru) che è
            leggerissimo e comodissimo.Bello ma... Windows Media Player non è un lettore MP3 :-)Voglio vedere quando inserirai nel tuo sito un file audio come te la caverai con STP o WinAmp!Giampaolo Bellavite
  • Anonimo scrive:
    Un paio di conti...
    Facendo un paio di conti si vede che 2 ore di video con qualita' "near DVD" a 500kbps occupano circa 440MB, e 750kbps occupano circa 660MB.Bene, ma dove DIAVOLO e' il WM8 encoder?Bisogna vedere anche quanto tempo ci mette!
    • Anonimo scrive:
      Re: Un paio di conti...
      Io considero qualità simile al DVD un filmato di 1500 kbps con la compressione Divx. A prescindere dal tempo di compressione quello che sostiene Microsoft è veritiero quanto la stabilità di Win ME - Scritto da: ioVideo
      Facendo un paio di conti si vede che 2 ore
      di video con qualita' "near DVD" a 500kbps
      occupano circa 440MB, e 750kbps occupano
      circa 660MB.Bene, ma dove DIAVOLO e' il
      WM8 encoder?Bisogna vedere anche quanto
      tempo ci mette!
    • Anonimo scrive:
      Re: Un paio di conti...
      Scusa, eh, ma se davvero potremo ottenere una qualità near-DVD in soli 500Kpbs, chissenefrega se l'encoder è lento!!!Il problema semmai è che secondo me l'hanno sparata grossa...mARCOs- Scritto da: ioVideo
      Facendo un paio di conti si vede che 2 ore
      di video con qualita' "near DVD" a 500kbps
      occupano circa 440MB, e 750kbps occupano
      circa 660MB.Bene, ma dove DIAVOLO e' il
      WM8 encoder?Bisogna vedere anche quanto
      tempo ci mette!
  • Anonimo scrive:
    Si...fantastico
    Veramente incredibile. Io ho provato con un .wav qualita' cd dal peso di 59.405.508 byte e me l'ha ridotto in un file da 2.723.476 byte con il profilo qualita' cd a64 e almeno per questo pezzo non ho sentito alcuna differenza!!!!
    • Anonimo scrive:
      Ma quale MEDIA8 !!!!!
      Guardatevi piuttosto il REALVIDEO versione 8.5 !Comprime molto di piu' e con una qualita' molto maggiore AUDIO E VIDEO.Provare per credere.
    • Anonimo scrive:
      Re: Si...fantastico
      - Scritto da: SystemError
      Veramente incredibile. Io ho provato con un
      .wav qualita' cd dal peso di 59.405.508 byte
      e me l'ha ridotto in un file da 2.723.476
      byte con il profilo qualita' cd a64 e
      almeno per questo pezzo non ho sentito
      alcuna differenza!!!!Allora vai dall' OTORINO, oppure fattelo trapiantare, un nuovo orecchio.
      • Anonimo scrive:
        Re: Si...fantastico

        Allora vai dall' OTORINO, oppure fattelo
        trapiantare, un nuovo orecchio. Io potrei anche sentirci male ma non vedo il motivo per cui devi essere cosi' aggressivo nei miei confronti. Sarebbe altresi' gradevole se oltre che riversare qui questo tuo astio gratuito spiegassi i motivi per cui ritieni cio' che ho detto non corrispondente al vero tanto da provocare questa tua (secondo me) esagerata reazione.Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: Si...fantastico
          Non dare retta ai troll, non ne vale la pena- Scritto da: SystemError

          Allora vai dall' OTORINO, oppure fattelo

          trapiantare, un nuovo orecchio.

          Io potrei anche sentirci male ma non vedo il
          motivo per cui devi essere cosi' aggressivo
          nei miei confronti. Sarebbe altresi'
          gradevole se oltre che riversare qui questo
          tuo astio gratuito spiegassi i motivi per
          cui ritieni cio' che ho detto non
          corrispondente al vero tanto da provocare
          questa tua (secondo me) esagerata reazione.

          Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: Si...fantastico
          Ciao, hai provato a codificare la canzone di Elio (quella che comincia con "Sono abitudinario...") a 64Kbps? A me si sente una schifezza.mARCOs
          • Anonimo scrive:
            Re: Si...fantastico
            - Scritto da: mARCOs
            Ciao, hai provato a codificare la canzone di
            Elio (quella che comincia con "Sono
            abitudinario...") a 64Kbps? A me si sente
            una schifezza.Il titolo della canzone e':"Nubi di ieri sul nostro domani odierno" :)P.S.Confermo che si sente una schifezza.. ma provati REALPRODUCER 8.5 .. va da Dio sia in audio che in video...Non c'e' proprio paragone con windowsmedia.

            mARCOs
    • Anonimo scrive:
      Re: Si...fantastico
      - Scritto da: SystemError
      Veramente incredibile. Io ho provato con un
      .wav qualita' cd dal peso di 59.405.508 byte
      e me l'ha ridotto in un file da 2.723.476
      byte con il profilo qualita' cd a64 e
      almeno per questo pezzo non ho sentito
      alcuna differenza!!!!Non limitarti ad una sola canzone per fare questo tipo di prove.Pure l'mp3 non è esente da difetti, anche a bitrate elevati. Io ormai scarico o comprimo solo più a 160kbps, e nonostante questo gli artefatti da compressione (specie per suoni particolari ad alte frequenze che necessitano di suoni tranciati dalla compressione, tipo piatti e altro) sono più che evidenti.Fai parecchie prove: non serve usare canzoni lunghe, quanto spaziare molto di generi e timbrica...Saluti
      • Anonimo scrive:
        Re: Si...fantastico

        Non limitarti ad una sola canzone per fare
        questo tipo di prove.Si infatti...ecco perche dicevo "...almeno per questo pezzo". In mp3 per ottenere lo stesso risultato devo codificare a 128...insomma una bella differenza.Ciao
Chiudi i commenti