Cellulari e minori, è la fine del porno?

L'Agcom delibera l'utilizzo di un PIN per bloccare dal telefonino l'accesso ai servizi per adulti. E nei giorni caldi dell'hard core su cellulare, TRE sigla un protocollo con il Moige

Roma – Più tutela verso i minori: è questo l’obiettivo che si è posta l’ Autorità per le garanzie nelle comunicazioni deliberando nuove misure nel campo della telefonia mobile, per prevenire l’accesso a contenuti per adulti da parte dei baby-utenti.

Su ogni tipo di servizio audiovisivo e multimediale disponibile da telefono cellulare, con contenuti riservati ad un pubblico adulto, gli operatori saranno tenuti all’adozione di “un sistema di protezione (parental control) che consenta di inibire stabilmente l’accesso del minore a tali contenuti”. In pratica, l’accesso a tali servizi dovrà essere subordinato ad un codice di protezione (una password o un PIN) che dovrà essere inserito dall’utente maggiorenne. Una funzionalità che dovrà essere prevista dal contratto e che, in fase di adesione al servizio erogato dall’operatore mobile, dovrà essere sottoscritta separatamente.

Il provvedimento è stato deliberato dall’Agcom “sulla base degli esiti dell’indagine conoscitiva in materia di telefonia mobile e minori svolta dal Consiglio Nazionale degli Utenti “, che sull’argomento ha mostrato anche recentemente di dedicare particolare attenzione .

Sempre in tema di tutela dei minori, giunge la notizia di un protocollo di intesa siglato tra il Moige (Movimento Italiano Genitori) e l’operatore TRE , finalizzato a promuovere, come riferisce una nota, “il rispetto dei principi posti a tutela dei minori, migliorare la trasparenza dei servizi e ad avviare indagini, progetti e campagne di sensibilizzazione per la tutela dei minori nell’ambito dei new media”. “Con questa intesa – dichiara il Moige – puntiamo a favorire lo sviluppo di efficaci sistemi di protezione dei minori da truffe e da contenuti violenti e volgari o comunque non adatti alla loro età e sviluppare progetti sociali per la loro tutela”.

La “pornografia portatile” (ossia a portata di videofonino) ha conosciuto in questi giorni la ribalta della cronaca per episodi di cui si sono resi protagonisti alcuni minori, che realizzavano – come registi o attori dilettanti – filmini “per adulti” col videofonino, per poi vederli o scambiarli con altri ragazzi. Fatti che si sono svolti a Livorno, dove la polizia ha denunciato tre ragazzi per produzione e detenzione di materiale pornografico. I giovani, che sulla carta rischiano da tre a sei anni di reclusione, non avevano diffuso il materiale su Internet o su servizi accessibili ad altri utenti: potrebbero aver quindi utilizzato e-mail o MMS, aggirando quei servizi oggetto della delibera Agcom e dell’accordo siglato dal Moige con TRE.

Dario Bonacina

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    santa inquisizione part 785407816074126
    "Quest'ultima operazione - ha dichiarato Giovanni Arena di Telefono Arcobaleno - dimostra, con drammatica evidenza che, anche su internet, lo sfruttamento sessuale dei bambini non è cosa virtuale, ma una drammatica realtà. Una realtà quotidiana fatta di persone impegnate in attività vicine ai bambini e che si rivelano non solo inadeguate al ruolo ma talvolta pericolose".Anche sulla rete (network) stradale, anche sulla rete (network) telefonica.... Solo perché in internet si possono visualizzare delle immagini non vuol dire che lo sfruttamento avvenga su internet. Invece il mezzo diventa il fine e tutti quelli che lo usano potenziali pedofili, solo perché visualizzano delle immagini di foto che sembrano minori, foto virtuali che sembrano situazioni reali, foto di ragazze vestite che sembrano ammiccare a altre fobiche associazioni e ignobili accuse. Se la Rete fosse di una qualunque azienda privata, questa non lesinerebbe una bella denuncia per diffamazione contro simili affermazioni, ma la rete è di tutti, e tutti ne possono dire male
  • Wakko Warner scrive:
    Re: fritta e rifritta
    - Scritto da:
    Stesso parere favorevole espresso dalla
    trasmissione tv MARKETTE, che ha creato un
    divertente spot sulla scuola ideale, dove i
    ragazzi sono liberi di praticare il sesso. Se la
    trovo in rete ti do il
    link.Hmmmm interessante... ricordati di postarlo se lo trovi... voglio sentire che dicono.
  • Anonimo scrive:
    Ma che cavolo c'entra don Di Noto?
    Avete proprio una fissa! Che cavolo c'entra don Di Noto con questa notizia? Perchè non ve la prendete con altri?
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Ma che cavolo c'entra don Di Noto?
      - Scritto da:
      Avete proprio una fissa! Che cavolo c'entra don
      Di Noto con questa notizia? Perchè non ve la
      prendete con
      altri?È la superstar del momento. 8)
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma che cavolo c'entra don Di Noto?
      Come i mussulmani in terrasanta
  • Anonimo scrive:
    con quale autorità telefono arcobaleno..
    scova questi materiali su internet? un utente normale, solo per essere finito su un sito pericoloso, rischia un sacco. Per quale motivo quelli del telefono arcobaleno possono destreggiarsi liberamente in mezzo a questo materiale?E soprattutto, le procure hanno delegato telefono arcobaleno a svolgere le indagini?
    • Anonimo scrive:
      Re: con quale autorità telefono arcobale
      E' lo stesso discorso successo con Rule of Rose, il videogioco accusato di sadismo e pornografia che incita al bullismo!A riportare la notizia storpiata e scopiazzata da un articolo online, e' stato il settimanale panorama, che ha accusato l'intero settore dei videiogiochi, e si e' elevato a difensore dei bambini e giudice supremo, tanto che il governo, ha preso per vero tutte le fesserie che hanno scritto, loro che di videogiochi non ci capiscono una mazza e non hanno mai acceso un pc!Non mi sorprende che ci sia gente che allo stesso modo si erge a paladino della giustizia pur di farsi pubblicita' sfruttando temi delicati per i propri fini personali!Semplicemente disgustoso!Micchan
    • Wakko Warner scrive:
      Re: con quale autorità telefono arcobale
      - Scritto da:
      E soprattutto, le procure hanno delegato telefono
      arcobaleno a svolgere le
      indagini?Come ti permetti di dubitare di queste Sante persone!!! :@ :@ :@ :@ :@ Guarda che ti sguinzaglio la Procura di Catania contro eh! :@ :@ :@ È stato Dio in persona a conferire loro questa autorità... chiaro? :@ :@ :@ Mai visto Renegade e i cacciatori di taglie? Ecco... uguale.E visto che ci sono ti mando anche Walker Texas Ranger così impari!
      • Anonimo scrive:
        Re: con quale autorità telefono arcobale
        - Scritto da: Wakko Warner

        - Scritto da:

        E soprattutto, le procure hanno delegato
        telefono

        arcobaleno a svolgere le

        indagini?

        Come ti permetti di dubitare di queste Sante
        persone!!! :@ :@ :@ :@ :@

        Guarda che ti sguinzaglio la Procura di Catania
        contro eh! :@ :@ :@

        È stato Dio in persona a conferire loro questa
        autorità... chiaro? :@ :@ :@

        Mai visto Renegade e i cacciatori di taglie?
        Ecco...
        uguale.

        E visto che ci sono ti mando anche Walker Texas
        Ranger così
        impari!Wakker Texas Ranger
        • Wakko Warner scrive:
          Re: con quale autorità telefono arcobale
          - Scritto da:
          Wakker Texas RangerEgregio Signore... sta forse insinuando che io sarei Chuck Norris?http://www.chucknorrisfacts.com/
          • Anonimo scrive:
            Re: con quale autorità telefono arcobale
            Chuck Norris non scrive su PI: lui pensa, e PI si posta da solo.
    • Anonimo scrive:
      Re: con quale autorità telefono arcobale
      - Scritto da:
      scova questi materiali su internet? un utente
      normale, solo per essere finito su un sito
      pericoloso, rischia un sacco. Per quale motivo
      quelli del telefono arcobaleno possono
      destreggiarsi liberamente in mezzo a questo
      materiale?

      E soprattutto, le procure hanno delegato telefono
      arcobaleno a svolgere le
      indagini?loro se lo fanno sono sceriffi.. noi se ci finiamo per sbaglio ci tocca patteggiare una pena e finire sul giornale.. w l'italia.. w i preti!
      • Anonimo scrive:
        Re: con quale autorità telefono arcobale
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        scova questi materiali su internet? un utente

        normale, solo per essere finito su un sito

        pericoloso, rischia un sacco. Per quale motivo

        quelli del telefono arcobaleno possono

        destreggiarsi liberamente in mezzo a questo

        materiale?



        E soprattutto, le procure hanno delegato
        telefono

        arcobaleno a svolgere le

        indagini?

        loro se lo fanno sono sceriffi.. noi se ci
        finiamo per sbaglio ci tocca patteggiare una pena
        e finire sul giornale.. w l'italia.. w i
        preti!Ma che paura che avete tutti! Cosa avrete mai in quegli hard disks?
        • Wakko Warner scrive:
          Re: con quale autorità telefono arcobale
          - Scritto da:
          Ma che paura che avete tutti! Cosa avrete mai
          in quegli hard
          disks?Ebbene si, lo ammetto, ho l'immagine di Lisa che glie lo succhia a Bart... quanti Ave Maria devo dire? (newbie)
          • Anonimo scrive:
            Re: con quale autorità telefono arcobale
            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da:

            Ma che paura che avete tutti! Cosa avrete mai

            in quegli hard

            disks?

            Ebbene si, lo ammetto, ho l'immagine di Lisa che
            glie lo succhia a Bart... quanti Ave Maria devo
            dire? (newbie)

            Per te non c'e' speranza di redenzione, finirai dritto dritto nel girone dei dannati (prima pero' un bel passaggio nelle segrete della Santa Sede, Camera A54-F, Inquisitore a Ruolo : Don Spezzaossa da Crotone, ex-affiliato PDC-UDC ora in forza presso la Margherita :D
  • Anonimo scrive:
    Don Di Noto
    Don Di Noto, quello di cui qualche giorno fa si parlava per la segnalazione alla procura di catania dei forum ADUC, era il fondatore/maggior promotore di Telefono Arcobaleno, o sbaglio?Come mai questo signore non ne fa più parte? Sarebbe interessante da scoprire...du.demon
    • Anonimo scrive:
      Re: Don Di Noto
      sicuramente per il fatto che non condivide il loro operato....
      • Wakko Warner scrive:
        Re: Don Di Noto
        - Scritto da:
        sicuramente per il fatto che non condivide il
        loro
        operato....Hmmmm parola interessante la tua... "condividere"... mi ricorda tanto il file-sharing...
      • Anonimo scrive:
        Re: Don Di Noto
        http://www.repubblica.it/online/politica/scandalo/chiude/chiude.htmldoveva farsi compatire il cicciobomba
        • Wakko Warner scrive:
          Re: Don Di Noto
          - Scritto da:
          http://www.repubblica.it/online/politica/scandalo/

          doveva farsi compatire il *********Accidenti... vuoi dire che se rovini la vita a un sacco di persone usando la legge come si usava la bibbia ai tempi dei crociati poi ti becchi delle minacce? Chi l'avrebbe mai detto...Edit: È per via della parte asteriscata che il messaggio è stato moderato?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 20 novembre 2006 14.33-----------------------------------------------------------
          • Anonimo scrive:
            Re: Don Di Noto
            - Scritto da: Wakko Warner
            sacco di persone usando la legge come si usava la
            bibbia ai tempi dei crociati poi ti becchi delle
            minacce? Chi l'avrebbe mai
            detto...si penso che potrebbe anche essere vero.a qualcuno sono girate le palle, magari anche a qualc'uno accusato ingiustamente.. (visto che pochi non ce ne sono -io compreso!- )
        • Anonimo scrive:
          Re: Don Di Noto
          - Scritto da:
          http://www.repubblica.it/online/politica/scandalo/

          doveva farsi compatire il cicciobombaSon tutte messe in scena studiate a tavolino.......i politici a "pregarlo" di non farlo.RIDICOLO!Ma sappiamo che razza di "politici" abbiamo.
Chiudi i commenti