Cellulari, le brevissime di oggi

A 20 anni dalla rivoluzione - Verso gli 1,6 miliardi di cellulari - Turné, cioè la musica estiva di Wind - Pacemaker e cellulari, nuovi allarmi

A 20 anni dalla rivoluzione
Compie 20 anni il primo cellulare, il DynaTAC 8000X realizzato nel 1983 da Motorola ( qui un’immagine ) e che ha richiesto 15 anni di sviluppo e un investimento di 100 milioni di dollari, ed è uscito dal genio creativo di Rudy Krolopp, direttore del dipartimento di design industriale di Motorola.
Il DynaTAC 8000X, che fu venduto in circa 300mila esemplari, rappresenta il pioniere di una rivoluzione che ha portato gran parte della popolazione dei paesi più ricchi a possedere almeno un cellulare.

Verso gli 1,6 miliardi di cellulari
Secondo Nokia nel 2005 i cellulari nel mondo raggiungeranno quota 1,6 miliardi, contro gli 1,2 attuali. L’azienda leader del settore prevede per il 2003 un aumento di circa il 10 per cento del numero di terminali venduti. Aumentano vistosamente i cellulari anche in quelle aree geografiche dove meno strutturate sono le telecomunicazioni tradizionali.

Turné, cioè la musica estiva di Wind
Wind punta sui servizi abbinati ai concerti musicali che verranno eseguiti nel corso dell’estate offrendo ai propri clienti una pioggia di MMS, SMS, e altre opportunità per seguire minuto per minuto i vari artisti. Per conoscere il dettaglio delle possibilità si può ravanare nel sito Wind .

Pacemaker e cellulari, nuovi allarmi
Sono ben note le preoccupazioni degli esperti sugli effetti negativi che i telefonini di seconda e terza generazione possono causare ai portatori di pacemaker: ora un ulteriore allarme arriva dal Center for Devices and Radiological Health del Food and Drug Administration, l’organismo statunitense addetto al controllo sanitario. Il Center ha infatti accertato con ancora maggiore precisione la possibilità di gravi malfunzionamenti dei pacemaker in presenza di cellulari.
Il problema rimane risolvibile, secondo gli esperti USA, con apposite schermature in ceramica per i dispositivi essenziali nel trattamento di diverse cardiopatie.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Akiro scrive:
    Re: Prima di tutto: Il Cellulare!

    Sì, infatti... il sole fra qualche miliardo
    di anni si spegne.eh si... c'è solo il sole infatti...byez
  • DuDe scrive:
    Re: Ma no...
    -
    Non vedo come una lavastoviglie possa
    spazzare v ia una cultura... al massimo
    spazza via lo sporco!Ovviamente, il mio e' un discorso di principio :-)
    Sai, la tua affermazione mi ricorda certi
    regimi comunisti (i Khmer Rossi) in cui si
    arrivò a considerare contro-rivoluzionario
    (e quindi meritevole del campo di
    rieducazione, cioè della morte) chi
    indossava un paio di occhiali (simbolo
    occidentale).peccarita! mica sono un savonarola moderno!
    Ottima domanda: se invece di un governo
    democratico si instaurerà un altro regime di
    pazzoidi pericolosi, l'occidente ha tutto il
    DIRITTO di rovesciarlo con ogni mezzo per
    preservare la propria incolumità.vedi, il "problema" e' proprio sul governo democratico, come si puo' fare in modo di "insegnare" la cultura democratica ad un popolo abituato alla dittatura? non vorrei che il democratico di turno sia un novello saddam,cosi' ricominciamo daccapo.Che saddam e' pazzoide, e' fuori discussione, pero' di armi chimiche e diavolerie varie, a tutt'oggi non v'e' traccia, come invece vi e' traccia di nucleare in corea nord o sud? non ricordo, e pure quelli proprio sanissimi mica lo sono, certo da qui parte un discorso piu' ampio, che e' quando finisce l'autonomia locale di un paese, e subentra il "bene comune"? ovvero quale e' il confine da valicare perche' io tizio vengo da te e ti piglio a legnate perche' stai urlando e disturbi la quiete del quartiere? chi mi da' o dovrebbe dare la carica di sceriffo detentore della legge e l'ordine del quartiere? spero di aver reso l'idea ciao
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma no...
    - Scritto da: Anonimo
    Mi preoccupa la frase che dice: l'occidente
    ha il DIRITTO di rovesciare i
    regimi...questo diritto dovrebbero averlo i
    cittadini che ci vivono, col supporto
    dell'ONU, che ahimè gli americani con la
    guerra all'iraq hanno umiliato.A me invece preoccupa il fatto che ci siano persone che citano indignati frasi altrui senza però avere la correttezza di riportarle tutte: Il DIRITTO esiste quando il regime inizia ad essere pericoloso per le altre nazioni.Questo era molto chiaro nella *mia* versione, ma non altrettanto nella tua citazione.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma...
    - Scritto da: Anonimo
    E allora sii menefreghista... E il giorno
    speriamo mai, ti capitasse qualcosa, se
    nessuno ti darà mano ti renderai conto di
    quante cavolate ci sono nel mondo.E' interessante vedere che non hai capito una mazza...
    La notizia tecnologica in se per se non è
    altro che una operazione commerciale
    americana che portera soldi nelle loro casse
    e nessun beneficio agli iracheni.Che qualunquista...
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma...
    E allora sii menefreghista... E il giorno speriamo mai, ti capitasse qualcosa, se nessuno ti darà mano ti renderai conto di quante cavolate ci sono nel mondo.La notizia tecnologica in se per se non è altro che una operazione commerciale americana che portera soldi nelle loro casse e nessun beneficio agli iracheni.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma...
    - Scritto da: il_fabry
    No mi pare che si son messi a pensare ad uno
    standard invece di come aiutare fattivamente
    la sopravvivenza... Ecco il punto nodale del
    problema... non ti pare, non ti garba, non e' bello, non si fa, si potrebbe... ma attieniti alla notizia! E' ovvio che ci sarebbe da sconfiggere la lebbra nel mondo prima di pensare a fare tavole rotonde sul calcio, ma qui si parla di tecnologia e quindi si commenta la scelta tecnologica. Perche' non scrivi a "quelli che il calcio" per dare il tuo tocco di buona azione anche li?
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma no...
    Attenzione ad alcuni dettagli:A Baghdad l'unico ministero rimasto intatto alla fine della guerra è stato quello del petrolio.Col petrolio estratto (la cui quantità dovrà essere limitata dall'opec, pena crollo del suo valore) l'Iraq riuscirà circa a ripagare gli interessi sul suo debito estero...difficile che senza l'azzeramento del debito o aiuti esterni (che potrebbero poi diventare morse politiche) l'Iraq possa risollevarsi.Mi preoccupa la frase che dice: l'occidente ha il DIRITTO di rovesciare i regimi...questo diritto dovrebbero averlo i cittadini che ci vivono, col supporto dell'ONU, che ahimè gli americani con la guerra all'iraq hanno umiliato.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma...
    - Scritto da: Anonimo
    Ma allora perche' diavolo segui Punto Informatico?Perchè comunque sia con queste parole sia con fatti concreti cerco sempre nel mio piccolo di fare qualcosa per chi è meno fortunato di me. A partire da chi si sente male e ha bisogno di un ambulanza, fino intervenendo fattivamente in caso di catastrofe naturale con la confederazione nazionale delle misericordie d'italia come protezione civile.
    Ci sono cosi' tanti gravi
    problemi che interessarsi alla tecnologia mi
    pare assurdo. Risposta un poco fuori luogo, la tecnologia va coltivata e messa a frutto nei tempi e luoghi opportuni.
    PI riposta questa notizia
    della scelta di uno standard che non credo
    posa togliere un grammo alla rilevanza dei
    problemi di sopravvivenza. No mi pare che si son messi a pensare ad uno standard invece di come aiutare fattivamente la sopravvivenza... Ecco il punto nodale del problema...
    potra' invece
    interessare l'Irak di domani e se questo ti
    fa tanto schifo adesso, tra soli 20 anni ne
    riparleremo.A me nn fa schifo l'iraq di adesso, mi fa schifo che come sempre c'e' sempre chi tira l'acqua al loro mulino. Esempio un poco sballato ma vicino a noi.. Cosa se ne farebbero quelli dell'irpinia (che ancora dopo anni vivono in roulotte e baracche) se dove abitano fosse attivato uno standard di comunicazione elettronico? Io credo che accadrebbe la rivolta popolare..
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma...
    Ma allora perche' diavolo segui Punto Informatico? Ci sono cosi' tanti gravi problemi che interessarsi alla tecnologia mi pare assurdo. PI riposta questa notizia della scelta di uno standard che non credo posa togliere un grammo alla rilevanza dei problemi di sopravvivenza. potra' invece interessare l'Irak di domani e se questo ti fa tanto schifo adesso, tra soli 20 anni ne riparleremo.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma...

    Gia', pensare a che sistema futuro di
    telecomunicazioni (da cui dipende ad esempio
    una sciocchezza come la liberta' di
    espressione) e' indubbiamente egoistico.Adesso è egoistico pensare che uno standard gsm possa cambiare la loro vita. Oppure continuiamo a non vedere la fame nel mondo? Li deve rinascere una cultura ed una vita comune, sai quanto se ne strasbattono di uno standard gsm gli iracheni. E' solo per far far tanti bei soldini agli usa che li hanno distrutti. Se mi si parlasse di una radio tipo radiowest quella del kosovo nessuno avrebbe detto A e nemmeno forse avrebbe fatto notizia, ma pensare oggi ad uno standard gsm è pressocche inutile oltre che ingiurioso nei confronti di chi soffre. Pensa ad un solo attimo di abitare in quei posti e per la guerra aver perso la tua famiglia. Mi dici che futuro posso aspettarmi se non ho dove potermi curare, dove trovare un lavoro, come mangiare o altro? Forse questo standard compensa queste mancanze? Un minimo di umanità.. Quando tutte le cose si fossero raddrizzate per il verso giusto allora si può parlare anche di queste cose anche per aumentare il senso di popolazione, ma qui dove adesso si vive alla giornata mi pare del tutto inutile.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma no...
    - Scritto da: Bruco
    Una prima risposta colletiva la trovi qui
    http://lavomma.splinder.it/1047164400

    Una risosta specifica per la Cecenia invece
    la trovi qui
    http://lavomma.splinder.it/1047164400
    Però so che è una battaglia persa fin
    dall'inizio. Potrai sempre dire che sono
    siti di comunisti, invasati, falsi pacifisti
    ipocriti, eccetera. Mi dichiaro sconfitto.No non e' comunista, si vede benissimo che parla NON SOLO degli USA ma anche di Cina, Russia, si vede benissimo che sono informazioni che vogliono condannare TUTTI gli oppressori del mondo, NON SOLO gli USA.Insomma non e' affatto un bel lavoro di propaganda antiamericana, bensi' un sito equilibrato e corretto di informazione... :D
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma no...
    - Scritto da: DuDe

    Do ut des, dicevano i latini.

    Comunque, non vedoniente di male se in

    Occidente arriva il petrolio e in cambio
    in

    Iraq possono avere non solo GSM, ma anche

    computer, strade moderne, aereporti, cibo,

    libertà, elettrodomestici eccetera.

    Nobile intento, ma se cio' significa
    spazzare via la loro cultura, la cosa mi
    piace di meno, mi ricorda i conquistadoresNon vedo come una lavastoviglie possa spazzare v ia una cultura... al massimo spazza via lo sporco!Sai, la tua affermazione mi ricorda certi regimi comunisti (i Khmer Rossi) in cui si arrivò a considerare contro-rivoluzionario (e quindi meritevole del campo di rieducazione, cioè della morte) chi indossava un paio di occhiali (simbolo occidentale).
    Sono piu' favorevole all'instaurazione di un
    governo LOCALE il quale VENDERA' il suo
    petrolio a chi vorra' acquistarlo e con tali
    soldi finanziare la costruzione di
    infrastrutture e di servizi per il popolo.
    la domanda e anche un'altra, sara' in grado
    l'iraq di autogovernarsi?
    e se non sara' in grado, abbiamo noi popolo
    defeinitosi civilizzato di andare li e
    governarlo?Ottima domanda: se invece di un governo democratico si instaurerà un altro regime di pazzoidi pericolosi, l'occidente ha tutto il DIRITTO di rovesciarlo con ogni mezzo per preservare la propria incolumità.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma...
    - Scritto da: il_fabry

    E cio' vuol dire a priori che sia mel

    pensarci per il futuro?

    Pensiamo all'utile prima che al
    dilettevole... Definire uno standard gsm
    prima di pianificare gli ospedali o la
    "rinascita" di un paese distrutto mi pare
    quantomeno egoistico..Gia', pensare a che sistema futuro di telecomunicazioni (da cui dipende ad esempio una sciocchezza come la liberta' di espressione) e' indubbiamente egoistico.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma...

    E cio' vuol dire a priori che sia mel
    pensarci per il futuro?Pensiamo all'utile prima che al dilettevole... Definire uno standard gsm prima di pianificare gli ospedali o la "rinascita" di un paese distrutto mi pare quantomeno egoistico..
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma...
    - Scritto da: il_fabry

    Lo sia per certo o lo ipotizzi?

    Notizie certe che tra chi per lavoro o chi
    per volontariato è andato o è in quei posti
    tuttora... Penso anche che un iracheno medio
    non sappia di questa notizia dello standard
    gsm...E cio' vuol dire a priori che sia mel pensarci per il futuro?
  • DuDe scrive:
    Re: Ma no...

    Do ut des, dicevano i latini.
    Comunque, non vedoniente di male se in
    Occidente arriva il petrolio e in cambio in
    Iraq possono avere non solo GSM, ma anche
    computer, strade moderne, aereporti, cibo,
    libertà, elettrodomestici eccetera.Nobile intento, ma se cio' significa spazzare via la loro cultura, la cosa mi piace di meno, mi ricorda i conquistadores in america del sud, quei maia inca aztechi e altri, campavano benissimo da svariate migliaia di anni, poi sono arrivati i barbuti bianchi, e nel giro di 2 secoli, addio civilta'.Sono piu' favorevole all'instaurazione di un governo LOCALE il quale VENDERA' il suo petrolio a chi vorra' acquistarlo e con tali soldi finanziare la costruzione di infrastrutture e di servizi per il popolo.la domanda e anche un'altra, sara' in grado l'iraq di autogovernarsi? e se non sara' in grado, abbiamo noi popolo defeinitosi civilizzato di andare li e governarlo?
  • DuDe scrive:
    Re: Prima di tutto: Il Cellulare!
    - Scritto da: Bruco
    - Scritto da: DuDe


    A gia' ma che stupido, si crea occupazione

    ora le imprese del cosidetto mondo

    civilizzato, debbono rocistruire l'iraq,

    azz, che fico! facciamo una guerra
    all'anno

    e abbiamo debellato la disoccupazione!


    COMUNISTA!
    PACIFISTA!Sul pacifista, ci sto, ma sulla prima parola avrei dei dubbi in quanto le mie idee tendono un pochettino a destra Poi se il tuo post e' in tono scherzoso, sinceramente mi complimento per la battuta! :-)
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma...

    Lo sia per certo o lo ipotizzi?Notizie certe che tra chi per lavoro o chi per volontariato è andato o è in quei posti tuttora... Penso anche che un iracheno medio non sappia di questa notizia dello standard gsm...
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma...


    E sai quanto gliene frega agli abitanti

    iracheni dello standard? Intando lo standard

    l'hanno scelto, come e quando ricostruire

    gli ospedali no.
    Questo lo stai dicendo tu...ma non credo
    corrisponda a realtà.Ho parecchie amici e vecchi colleghi ex militari che son partiti per laggiu e mi han raccontato cosa sta accadendo. Per di più conosco anche gente della croce rossa che fa anda e rianda e mi racconta cosa devono fare giornalmente per tirare avanti. E ti posso assicurare che non è un bel sentire..Apriamo gli occhi please e cerchiamo di stare con i piedi per terra... Un paese appena uscito da una "guerra" non ha bisogno di questi standard, bensì di cose su cui far conto..
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma no...
    - Scritto da: Bruco

    era una priorità lasciare intatte le

    infrastrutture,

    Hai ragione al 100%, sigh! Bene ;)

    per poter far rinascere più

    velocemente il paese.

    Cioè per sfruttare il più velocemnete
    possibile i giacimenti petroliferi. Sigh!Do ut des, dicevano i latini.Comunque, non vedoniente di male se in Occidente arriva il petrolio e in cambio in Iraq possono avere non solo GSM, ma anche computer, strade moderne, aereporti, cibo, libertà, elettrodomestici eccetera.
  • Bruco scrive:
    Re: Ma no...
    - Scritto da: Anonimo
    Nella guerra contro la Federazione Jugoslava
    (voluta dall'Europa dei D'Alema, Jospin e
    sinistri vari per eliminare l'ingombrante
    presenza di Milosevic, fatta senza nemmeno
    *chiedere* l'autorizzazione dell'ONU)
    distrussero moltisiime infrastrutture civili
    e fu un errore: la ripresa del paese è stata
    lenta e costosa. Durante la guerra in Iraq
    era una priorità lasciare intatte le
    infrastrutture, Hai ragione al 100%, sigh!
    per poter far rinascere più
    velocemente il paese.Cioè per sfruttare il più velocemnete possibile i giacimenti petroliferi. Sigh!
  • Anonimo scrive:
    Re: Prima di tutto: Il Cellulare!
    - Scritto da: Cirio

    Possibile che non ci renda conto che cosa

    vuol dire avere le infrastrutture, e che
    le infrastrutture che sono anche ponti,
    strade, dighe acquedotti... che i nostri
    baldi soldatini a stelle e strisce han
    tirato giu' a suon di missili!Spero che tu non faccia parte di alcun esercito perché non capiresti neanche gli ordini che dovresti eseguire. Per la cronaca: nessuna infrastruttura è stata bombardata in questa guerra (lo si era detto fin dall'inizio, ancora prima che iniziasse).Ciauz!
  • Anonimo scrive:
    Re: Troppo caro????
    - Scritto da: Anonimo

    ma scusate, volete che punto informatico
    vi

    informi delle riparazioni degli
    acquedotti o
    scusa ma, tanto x curiosita'... trova un
    posto dove ci informino di queste
    "riparazioni"...
    io notizie del genere nn le ho viste... ;o)Qui su PI non le trovi di sicuro....chi cerca trova.Buona ricerca.Ciauz!
  • Anonimo scrive:
    Re: Prima di tutto: Il Cellulare!
    - Scritto da: Cirio

    Possibile che non ci renda conto che cosa

    vuol dire avere le infrastrutture, e che
    le infrastrutture che sono anche ponti,
    strade, dighe acquedotti... che i nostri
    baldi soldatini a stelle e strisce han
    tirato giu' a suon di missili!
    Certo che voi pacifinti siete maestri di disinformazione...non e' stata distrutta nessuna infrastruttura, nemmeno da Saddam che ne avrebbe tratto vantaggio per rallentare l'avanzata americana.
  • Funz scrive:
    Re: Prima di tutto: Il Cellulare!
    - Scritto da: paulatz
    (Bush ha ricevuto 500 000 voti in meno di
    Gore)Embe'?Se -tanto per fare un esempio inventato- il partito diTizio Caio ha vinto nei collegi di Canicatti' e Abbiategrasso (tot. 100000 elettori) avra' la maggioranza nel governo con 2 seggi, ed il partito di Sempronio sara' all'opposizione con 1 seggio anche se ha vinto nel collegio di Roma (tot. 2 milioni di elettori) .Se avesse vinto Gore, avrebbe avuto una maggiore legittimita' a governare gli USA?Io credo proprio di no. (e credo anche che l'Afghanistan e l'Iraq le avrebbe fatte lo stesso)ciao!
  • Anonimo scrive:
    Re: Prima di tutto: Il Cellulare!
    - Scritto da: Akiro
    andando avanti di questo passo però prevedo
    che la terra abbia una vita molto breve
    cmq... e noi con lei.Sì, infatti... il sole fra qualche miliardo di anni si spegne.Ciauz!
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma...
    - Scritto da: il_fabry
    E sai quanto gliene frega agli abitanti
    iracheni dello standard? Intando lo standard
    l'hanno scelto, come e quando ricostruire
    gli ospedali no. Questo lo stai dicendo tu...ma non credo corrisponda a realtà.Ciauz!
  • Anonimo scrive:
    Re: Prima di tutto: Il Cellulare!
    - Scritto da: Bruco
    - Scritto da: Anonimo

    Ancora illazioni? E' un viziaccio il tuo.

    Hai perfettamente ragione. Però meglio avere
    il viziaccio di sparare cazzate in un forum
    che quello di gionfiare "ad arte" i rapporti
    dei servizi segreti per convincere
    fraudolentemente politici e opinione
    pubblica di un paese a entrare in guerra.

    O forse vuoi dirmi che il mio colorito
    resoconto di ciò che è successo nel Regno
    Unito è ancora una mia pura e semplice
    illazione?Sempre bugie sono, poi sentiti libero di giustificare le tue come ti pare
  • Anonimo scrive:
    Re: Prima di tutto: Il Cellulare!


    A proposito, amico, hai sentito che

    l'America vuole mettere fuori corso i

    dollari e adottare l'euro come valuta?

    Diciamole grazie, per favore.E' vero!Me lo ha detto pure mio cuggino!:D
  • Bruco scrive:
    Re: Mentre i pacifisti in Iraq volevano.
    - Scritto da: Anonimo

    ... Saddam Huissen!Certo. Ma coll'UMTS però! |
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma no...
    - Scritto da: Bruco
    Però so che è una battaglia persa fin
    dall'inizio. Potrai sempre dire che sono
    siti di comunisti, invasati, falsi pacifisti
    ipocriti, eccetera. Mi dichiaro sconfitto.Ma no, perche', io mica pensoche gli americani non c'entrino mai nulla, anzi sono d'accordoc he sono troppo ingerenti nelle altre nazioni, pero' non conduco una vita a condannarli sempre e comunque, perche', non me lo puoi negare, esiste un viscerale odio per quesdta nazione che non ha pari per le medesime e spesso piu' brutali azioni cinesi e russe. Si percepisce troppo che si usano due pesi e due misure con gli USA, basta scrivere "americ..." in una notizia che subito fioccano valanghe di me**a, ma tutto tace quando le altre nazioni si comportano da figli di puttana. Quanti sanno, tanto per fare un esempio, che in Giappone e' in vigore la pena di morte?
  • Bruco scrive:
    Re: Prima di tutto: Il Cellulare!
    - Scritto da: DuDe
    A gia' ma che stupido, si crea occupazione
    ora le imprese del cosidetto mondo
    civilizzato, debbono rocistruire l'iraq,
    azz, che fico! facciamo una guerra all'anno
    e abbiamo debellato la disoccupazione!COMUNISTA! PACIFISTA!
  • Bruco scrive:
    Re: Prima di tutto: Il Cellulare!
    - Scritto da: Anonimo
    Ancora illazioni? E' un viziaccio il tuo.Hai perfettamente ragione. Però meglio avere il viziaccio di sparare cazzate in un forum che quello di gionfiare "ad arte" i rapporti dei servizi segreti per convincere fraudolentemente politici e opinione pubblica di un paese a entrare in guerra.O forse vuoi dirmi che il mio colorito resoconto di ciò che è successo nel Regno Unito è ancora una mia pura e semplice illazione?
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma no...
    - Scritto da: Bruco
    - Scritto da: Anonimo

    Mi piace quell' "ancora". La dice lunga su

    quanto tu sia prevenuto.

    A me non sembra una possibilità così remota
    che il governo italiano segua gli USA in una
    delle sue prossime aventure militari. E il
    mo "ancora" è perché penso che probabilmente
    Berlusconi rimarrà al governo ancora per un
    bel po' di tempo... Si d'accordo pero' e' un po' prevenuto come ragionamento, staremo a vedere...

    Fatto sta che, senza nulla togliere alle

    molte colpe di Berlusconi, a entrare in

    guerra con gli americani fin'ora abbiamo

    visto solo D'Alema.

    Hai perfettamente ragione. Ma non capisco se
    la cosa ti dispiace o meno. E non condivido
    il tuo implicito ottimismo per il futuro.Mi fa schifo che l'Italia entri in guerra e mi fa doppiamente schifo se la cosa viene minimizzata da un governo per non fare brutta figura con l'elettorato. Questo a prescindere dalla posizione politica. Se un paese entra in guerra, che venga detto, che non ci si nasconda dietro ipocrisie.
  • Anonimo scrive:
    Mentre i pacifisti in Iraq volevano...
    ... Saddam Huissen!:|
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma...
    - Scritto da: il_fabry

    Ma che diavolo leggi a fare se non
    capisci?

    La notizia rigurarda l'adozione di uno

    standard, non che daranno un telefonino ad

    iogni iracheno al posto dell'acqua!

    Si puo' provvedere al presente e
    all'acqua e

    pensare anche a porre le basi per il
    futuro.

    Solo che Punto informatico non ti descrive

    le scelte tecnologiche per la

    ristrutturazione delle infrastrutture.
    Tanto

    difficile?

    E sai quanto gliene frega agli abitanti
    iracheni dello standard? Intando lo standard
    l'hanno scelto, come e quando ricostruire
    gli ospedali no.Lo sia per certo o lo ipotizzi?
  • Anonimo scrive:
    Re: Primo:
    chi ti dice che io sia un pacifista (la tua presunzione di sapere sempre tutto forse?)secondo: non capisco perche' io le critiche le possa fare a degli "avversari" e mai a degli "amici" (se mio fratello adotta un comportamento da "bastardo" io lo dico!)terzo: se questo e' il tono di un dibattito civile era meglio la giungla...se un po' vuotino... piu' introspezione e meno televisione.Ciao bello!
  • Bruco scrive:
    Re: Ma no...
    - Scritto da: Anonimo
    Mi piace quell' "ancora". La dice lunga su
    quanto tu sia prevenuto.A me non sembra una possibilità così remota che il governo italiano segua gli USA in una delle sue prossime aventure militari. E il mo "ancora" è perché penso che probabilmente Berlusconi rimarrà al governo ancora per un bel po' di tempo...
    Fatto sta che, senza nulla togliere alle
    molte colpe di Berlusconi, a entrare in
    guerra con gli americani fin'ora abbiamo
    visto solo D'Alema.Hai perfettamente ragione. Ma non capisco se la cosa ti dispiace o meno. E non condivido il tuo implicito ottimismo per il futuro.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma...

    Ma che diavolo leggi a fare se non capisci?
    La notizia rigurarda l'adozione di uno
    standard, non che daranno un telefonino ad
    iogni iracheno al posto dell'acqua!
    Si puo' provvedere al presente e all'acqua e
    pensare anche a porre le basi per il futuro.
    Solo che Punto informatico non ti descrive
    le scelte tecnologiche per la
    ristrutturazione delle infrastrutture. Tanto
    difficile?E sai quanto gliene frega agli abitanti iracheni dello standard? Intando lo standard l'hanno scelto, come e quando ricostruire gli ospedali no. O dimmi ancora che è più importante uno standard gsm di una vita umana salvata...
  • Bruco scrive:
    Re: Ma no...
    - Scritto da: Anonimo
    Eccoti una breve lista di guerre del '900,
    visto che sai tutto descrivici l'intervento
    diretto o indiretto americano caso per caso.Una prima risposta colletiva la trovi quihttp://lavomma.splinder.it/1047164400Una risosta specifica per la Cecenia invece la trovi quihttp://lavomma.splinder.it/1047164400Però so che è una battaglia persa fin dall'inizio. Potrai sempre dire che sono siti di comunisti, invasati, falsi pacifisti ipocriti, eccetera. Mi dichiaro sconfitto.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma...
    - Scritto da: il_fabry

    Darti del miope è il minimo: dobbiamo

    pensare solo all'oggi? Gli iracheni devono

    rimanere indietro 50 anni solo perchè tu

    vuoi toglierti lo sfizio di criticare
    sempre

    e comunque?

    Oggi bisogna che la popolazione abbia tutto
    il necessario per vivere... Avere un
    cellulare e non avere l'acqua per bere o non
    avere un ospedale per curarsi mi pare
    alquanto osceno...Ma che diavolo leggi a fare se non capisci? La notizia rigurarda l'adozione di uno standard, non che daranno un telefonino ad iogni iracheno al posto dell'acqua!Si puo' provvedere al presente e all'acqua e pensare anche a porre le basi per il futuro. Solo che Punto informatico non ti descrive le scelte tecnologiche per la ristrutturazione delle infrastrutture. Tanto difficile?
  • Anonimo scrive:
    Re: Prima di tutto: Il Cellulare!
    - Scritto da: Anonimo
    una rete gsm serve quanto una strada???
    mah....beh, sono due cose difficili da confrontare, tra strada, telefono e acquedotto, non saprei cosa scegliere, credo l'acquedotto.Ma sono discorsi di principio. Qui la notizia dice che verra' adottato il GSM, non che si dara' la precedenza alla telefonia mobile rispetto alle cure mediche, per cui cerchiamo di non essere troppo paranoici su ogni notizia in cui ci sia la parola "america".
    comunque io non sono cosi' contrario nel
    portare in iraq il gsm....prima o poi
    servirà anche lì.....però secondo me sarebbe
    meglio concentrare gli sforzi sulla
    ricostruzione delle infrastrutture VERAMENTE
    necessarie,Beh allora perche' leggi Punto Informatico? Per sapere di tecnologia o per stupirti che non si parli di infrastrutture?
    perchè credo che un iracheno non
    potrà permettersi il cellulare per i
    prossimi 10 anni....Guarda che non sono mica dei morti di fame, hai letto troppo Salgari e letteratura sul buon selvaggio dell'800. Viaggia un poco.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma...

    Darti del miope è il minimo: dobbiamo
    pensare solo all'oggi? Gli iracheni devono
    rimanere indietro 50 anni solo perchè tu
    vuoi toglierti lo sfizio di criticare sempre
    e comunque?Oggi bisogna che la popolazione abbia tutto il necessario per vivere... Avere un cellulare e non avere l'acqua per bere o non avere un ospedale per curarsi mi pare alquanto osceno... La mia sarà anche miopia ma quanto meno meno egoistica del tuo pensiero...
    Questa è una notizia positiva: finalmente
    gli iracheni potranno far circolare
    liberamente le informazioni e questo è un
    requisito necessario per avere le libertà
    individuali.Certo intanto si muore per strada perchè ci sono ancora zone minate o mancano gli ospedali? Ma avete l'idea in quali condizioni stanno?
    Prenditi la briga di vedere l'importanza che
    hanno avuto gli scambi di informazioni
    tramite telefoni cellulari in tutte le
    campagne per le libertà contro i vari regimi
    degli ultimi anni (a partire proprio dalla
    attualissima primavera di Teheran).Mah non credo che possano mangiarsi l'antenna se vogliono... Le cose vanno fatte per gradi. Mi dici a cosa sarebbe servita se gli americani una volta liberata l'Italia avessero portato subito la televisione che da loro praticamente già esistiva? Posso capire se avessero tirato su una radio come c'è in kosovo o in altri paesi, ma i cellulari proprio non li capisco.
  • Anonimo scrive:
    Re: Prima di tutto: Il Cellulare!
    una rete gsm serve quanto una strada??? mah....comunque io non sono cosi' contrario nel portare in iraq il gsm....prima o poi servirà anche lì.....però secondo me sarebbe meglio concentrare gli sforzi sulla ricostruzione delle infrastrutture VERAMENTE necessarie, perchè credo che un iracheno non potrà permettersi il cellulare per i prossimi 10 anni....
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma no...
    - Scritto da: Bruco
    - Scritto da: Anonimo



    E tu invece che facevi, amico?



    Io ascoltavo D'Alema che diceva "no non

    siamo in guerra con la Jugoslavia, ci

    limitiamo a bombardarla".

    Beh, hai detto tutto. Spero converrai che da
    questo punto di vista tra D'Alema e
    Berlusconi non c'è molta differenza (tranne
    per il fatto che - per viltà o tattica
    politica - Berlusconi non ha bombardato
    nessuno - ancora - e D'Alema invece sì).Mi piace quell' "ancora". La dice lunga su quanto tu sia prevenuto.Fatto sta che, senza nulla togliere alle molte colpe di Berlusconi, a entrare in guerra con gli americani fin'ora abbiamo visto solo D'Alema.
  • Anonimo scrive:
    Re: Prima di tutto: Il Cellulare!

    Ma si certo, senza gsm non si campa, si
    muore, infatti in tutto il mondo hannoSe sfoci nell'assurdo e dici ch eil GSM e' essenziale, e' ovvio che e' falso, ma se neghi che sia utile, sei tu che ti devi dare una regolata e capire cosa vuol dire per un paese enorme come l'Irak poter comunicare rapidamente.Poi pensala come vuoi, la notizia e' in merito a scelte tecnologiche adottate, visto che questo e' Punto Informatioc e non Acquedotti e Ponti, ed invece qui si leggono solo cazzate qualunquiste e accidiosi commenti antiamericani.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma...
    - Scritto da: il_fabry
    ...se iniziassero a farselo funzionare loro
    il GSM? Almeno io ho avuto una esperienza
    straordinariamente negativa negli usa.. Solo
    nelle grandi città funzionava... Avoglia ad
    avere il tribbande... :P
    E poi discorso predominante... Che è così
    necessario avere il cellulare agli abitanti
    iraqueni? Pensiamo a fornirgli i beni di
    prima necessità...Darti del miope è il minimo: dobbiamo pensare solo all'oggi? Gli iracheni devono rimanere indietro 50 anni solo perchè tu vuoi toglierti lo sfizio di criticare sempre e comunque?Questa è una notizia positiva: finalmente gli iracheni potranno far circolare liberamente le informazioni e questo è un requisito necessario per avere le libertà individuali.Prenditi la briga di vedere l'importanza che hanno avuto gli scambi di informazioni tramite telefoni cellulari in tutte le campagne per le libertà contro i vari regimi degli ultimi anni (a partire proprio dalla attualissima primavera di Teheran).
  • DuDe scrive:
    Re: Prima di tutto: Il Cellulare!

    La risposta di prima rimane miserabile
    perche', per denigrare ancora una volta
    qualunque notizia riguardi gli americani,
    svilisce l'utilita' di una rete di
    comunicazioni che, per quanto si polemizza,
    serve, quanto le strade.

    Se questa e' intelligenza...Ma si certo, senza gsm non si campa, si muore, infatti in tutto il mondo hanno cominciato a vivere dall'avvento del gsm, sti imbecilli di ameri cani (volutamente scritto cosi') pensassero prima a ricostruire cio' che hanno sfasciato a suon di bombe, peccato che difficilmente saranno in grado di ricostruire i testicoli che hanno rotto.A gia' ma che stupido, si crea occupazione ora le imprese del cosidetto mondo civilizzato, debbono rocistruire l'iraq, azz, che fico! facciamo una guerra all'anno e abbiamo debellato la disoccupazione!
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma no...
    - Scritto da: Cirio
    ma gia', lasciamo fare agli imperialisti
    americani!!!
    in fondo cosa serve ricostruire tutte le
    strade, le autostrade, gli aeroporti, gli
    acquedotti, le ferrovie, le dighe che hanno
    bombardato???Gli americani potranno avere mille difetti, ma alameno imparano dai loro errori.Nella guerra contro la Federazione Jugoslava (voluta dall'Europa dei D'Alema, Jospin e sinistri vari per eliminare l'ingombrante presenza di Milosevic, fatta senza nemmeno *chiedere* l'autorizzazione dell'ONU) distrussero moltisiime infrastrutture civili e fu un errore: la ripresa del paese è stata lenta e costosa. Durante la guerra in Iraq era una priorità lasciare intatte le infrastrutture, per poter far rinascere più velocemente il paese.
    facciamo una belle rete gsm cosi' anche gli
    adolescenti iracheni si manderanno
    messaggini e squillini tutto il giorno!!!!
    ;-PPPPPPPPPPPPPPPPPGià, le cazzate via sms se le possono spedire solo gli adoloscenti europei, come premio per le loro manifestazioni solidali.
  • Anonimo scrive:
    Re: Prima di tutto: Il Cellulare!
    - Scritto da: Neo1978
    guarda che gli ospedali possono usare il
    satellitare o le radio, non è necessario il
    gsm, e poi se non ci sono le strade e i
    ponti per portare i rifornimenti che
    telefonano a fare?La risposta di prima rimane miserabile perche', per denigrare ancora una volta qualunque notizia riguardi gli americani, svilisce l'utilita' di una rete di comunicazioni che, per quanto si polemizza, serve, quanto le strade.Se questa e' intelligenza...
  • Neo1978 scrive:
    Re: Prima di tutto: Il Cellulare!
    guarda che gli ospedali possono usare il satellitare o le radio, non è necessario il gsm, e poi se non ci sono le strade e i ponti per portare i rifornimenti che telefonano a fare?
  • Neo1978 scrive:
    Re: Ma...
    certo....cosi papa mohammed chiamerà i suoi bimbi per dirgli: mi raccomando ragazzi non giocate a pallone con i frammenti di cluster bombs!! E se non volete rientrare per pranzo va bene lo stesso perchè tanto il pranzo non c'è......
  • paulatz scrive:
    Re: Prima di tutto: Il Cellulare!
    Ti do' completamente ragione, vorrei solo precisare un paio di dati:La benzina in italia e' tassata circa al 200%, questo vuol dire che 2/3 del prezzo sono tasse, tuttavia io la tasserei anche di piu', mettiamo del 400% (4/5 di tasse) visto che inquina ed impoverisce l'economia del paese, in compenso prezzi politici per i treni, gratuiti gli autobus(Bush ha ricevuto 500 000 voti in meno di Gore)
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma no...
    - Scritto da: Bruco
    - Scritto da: Anonimo



    E tu invece che facevi, amico?



    Io ascoltavo D'Alema che diceva "no non

    siamo in guerra con la Jugoslavia, ci

    limitiamo a bombardarla".

    Beh, hai detto tutto. Spero converrai che da
    questo punto di vista tra D'Alema e
    Berlusconi non c'è molta differenza (tranne
    per il fatto che - per viltà o tattica
    politica - Berlusconi non ha bombardato
    nessuno - ancora - e D'Alema invece sì).



    Tu godi per tutte le guerre? Anche per


    quella in Cecenia?



    I pacifisti non godono di sicuro per
    quelle

    dove non ci sono gli americani coinvolti.

    A parte il fatto che non ti ho capito, forse
    ti sfugge che oggi al mondo IN TUTTE LE
    GUERRE CìENTRANO GLI AMERICANI.Mi aspettavo una risposta cosi. Dove c'e' una guerra, e' colpa degli americani, direttamente, e allora si scende in piazza, o indirettamente, con la cia e la vendita di armi.Un ragionamento molto realista.E cio' mi fa sorgere due dubbi:1) allora perche' non vediamo pacifisti e/o antiamericani in piazza per ogni guerra?2) hai mai sentito parlare di guerre in cui ci siano dietro altre potenze militari quali la Cina, la Francia, nelle ex colonie, la guerra per le Falkland tra inglesi e argentini, le guerre in Asia...Eccoti una breve lista di guerre del '900, visto che sai tutto descrivici l'intervento diretto o indiretto americano caso per caso.R.D.CongoUganda Nepal Paese Basco Colombia Ruanda Kashmir Aceh Irlanda del Nord Abkhazia Burundi Sudan Angola Algeria Medio Oriente Filippine Birmania Liberia Somalia Eritrea-Etiopia India Macedonia Sri Lanka Molucche Nigeria Sierra Leone Papuasia Occidentale Kurdistan Senegal Chiapas Congo Brazzaville Costa d'Avorio Rep.Centrafricana Cecenia Nessuno
    stato o staterello o provincia si può
    permettere di fare scoppiare una guerra
    senza l'appoggio o il consenso degli
    americani.A dire il vero i fucili li vendono anche cinesi, europei e russi.
    guerriglia è finanziata e supportata
    logisticamente e operativamente dagli
    americani.Si si, sempre e comunque, questo assolutismo mi ricorda tanto il fanatismo, ma sei contro le guerre o contro Satana? Non e' che sei un po' invasato?
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma no...
    - Scritto da: Bruco
    Eh già, invece voi non scendevate in piazza
    ma nel vostro cuore appoggiavate questa
    guerra giusta e santa, pensando alle vittime
    dei bombardamenti, alle vittime dell'uranio
    impoverito, alle vittime delle epidemie di
    colera come a un male necessario per
    sconfiggere il male nel mondo.
    Brindate con la coca cola, ragazzi, e che
    Dio vi benedica.Eh, gia', perche' alle vittime di Saddam (e sono milioni in 20 anni) voi ci pensavate ogni giorno, e ogni vostro sforzo era rivolto ad alleviare le sofferenze del popolo iracheno... Per favore, piantatela di prenderci in giro, il vostro e' solo bieco e becero antiamericanismo, vi scaricate la coscienza con una manifestazione e una bandierina sul balcone quando entrano in gioco gli americani, ma ve ne fregate sonoramente di tutto il resto.Qualche esempio?- Guerra tra musulmani e cristiani in Sudan: milioni di morti e profughi - Massacri di cristiani in Indonesia, Nigeria, Filippine, ecc.- Macelleria quotidiana in Congo. Milioni di morti e profughi anche qui.- Guerra dimenticata in Cecenia- Pogrom in Zimbabwe (ma certo, i possidenti bianchi se li meritavano, o no?)- Incarcerazioni e omicidi di oppositori e semplici cittadini reclamanti liberta' e democrazia, in tanti di quei regimi da non poterli elencare qui (in primis nella vostra tanto amata Cuba)- Soliti golpe e golpettini in vari paesi africani, chi ci fa piu' caso, comunque chi ci va di mezzo e' sempre la gente.- Annullamento di qualsiasi liberta' personale in molti paesi islamici retti da fondamentalisti - Fanatici che tramano cose orribili ai nostri danni per la sola ragione della nostra esistenza- e chissa' cosa mi sto dimenticando,Comunque e' tutta colpa solo degli americani, sia chiaro!Certo, continuate a manifestare contro gli americani, loro si' che sono la feccia dell'umanita', senza di loro il modo sarebbe migliore, bravi, voi si che avete le coscienze a posto.Io torno a macerarmi nei sensi di colpa, per aver approvato moralmente questa guerra, quella del Kosovo che avremmo dovuto fare noi europei imbe(ci)lli, la IIGM che ci ha salvato da due destini ugualmente terrificanti e tutte quelle che hanno fatto nel frattempo, per la loro convenienza ma anche per la nostra.saluti
  • Bruco scrive:
    Re: Ma no...
    - Scritto da: Anonimo

    E tu invece che facevi, amico?

    Io ascoltavo D'Alema che diceva "no non
    siamo in guerra con la Jugoslavia, ci
    limitiamo a bombardarla".Beh, hai detto tutto. Spero converrai che da questo punto di vista tra D'Alema e Berlusconi non c'è molta differenza (tranne per il fatto che - per viltà o tattica politica - Berlusconi non ha bombardato nessuno - ancora - e D'Alema invece sì).

    Tu godi per tutte le guerre? Anche per

    quella in Cecenia?

    I pacifisti non godono di sicuro per quelle
    dove non ci sono gli americani coinvolti.A parte il fatto che non ti ho capito, forse ti sfugge che oggi al mondo IN TUTTE LE GUERRE CìENTRANO GLI AMERICANI. Nessuno stato o staterello o provincia si può permettere di fare scoppiare una guerra senza l'appoggio o il consenso degli americani. Anche in Cecenia è così. La guerriglia è finanziata e supportata logisticamente e operativamente dagli americani.
  • Anonimo scrive:
    Re: Prima di tutto: Il Cellulare!
    - Scritto da: Bruco
    - Scritto da: Anonimo


    L'articolo tra l'altro focalizzava la

    particolarità del fatto che è stato scelto

    uno standar EUROPEO e non USA per
    mantenere

    un'omogeneità con i paesi vicini... (ma di

    questo non si accorge nessuno, gli usa
    sono

    brutti e cattivi sempre, a priori!)

    Certo, lo fanno per pura e disinterssata
    beneficenza verso l'Europa, non per
    cominciare a fotterla anche sul mercato
    della telefonia.Vedo che c'e' chi parla senza aver letto l'articolo:" ...L'intera regione gira su GSM."Ma per te sono tutte fandonei vero? Almeno prova quello che dici, altrimenti sono solo illazioni.
    A proposito, amico, hai sentito che
    l'America vuole mettere fuori corso i
    dollari e adottare l'euro come valuta?
    Diciamole grazie, per favore.Ancora illazioni? E' un viziaccio il tuo.
  • Bruco scrive:
    Re: Prima di tutto: Il Cellulare!
    - Scritto da: Anonimo
    L'articolo tra l'altro focalizzava la
    particolarità del fatto che è stato scelto
    uno standar EUROPEO e non USA per mantenere
    un'omogeneità con i paesi vicini... (ma di
    questo non si accorge nessuno, gli usa sono
    brutti e cattivi sempre, a priori!)Certo, lo fanno per pura e disinterssata beneficenza verso l'Europa, non per cominciare a fotterla anche sul mercato della telefonia.A proposito, amico, hai sentito che l'America vuole mettere fuori corso i dollari e adottare l'euro come valuta?Diciamole grazie, per favore.
  • Anonimo scrive:
    Re: Prima di tutto: Il Cellulare!


    E telefonare per avere un medico, o
    l'acqua

    potabile, ti fa tanto schifo?

    Anche l'acqua potabile non è più necessaria,
    se si può bere la Coca Cola. Anche il medico
    non è più necessario, se si può
    videotelefonare a un medico USA.
    A questo punto direi che Gino Strada è
    perfettamente inutile, sia nelle sue azioni
    che nelle sue idee.Vedo che non sai cosa rispondere e ti appigli a luoghi comuni...
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma no...
    - Scritto da: Bruco
    - Scritto da: Anonimo

    Lo stesso facevano e fanno i pacifisti che

    NON manifestavano e non hanno MAI

    manifestato per la guerra in Cecenia.



    Brindate con la vodka, ragazzi, e che

    Dio vi benedica.

    Già che c'eri potevi menzionare anche la
    Serbia...Per la guerra in Jugoslavia ho visto i pacifisti, perche' erano gli americani a bombardare, guardacaso, e non i russi. Con gli italiani pero' che hanno messo basi e aerei.
    E che ne sai tu di me?E tu di me? Sei tu che hai scritto "Eh già, invece voi non scendevate in piazza ma nel vostro cuore appoggiavate questa guerra giusta e santa," quindi?
    La prossima
    volta devo portarti le foto dei manifesti
    che ho appeso dalla mia finestra? Si, vorrei vedere quelli contro la guerra in Cecenia.
    E tu invece che facevi, amico?Io ascoltavo D'Alema che diceva "no non siamo in guerra con la Jugoslavia, ci limitiamo a bombardarla".
    Tu godi per tutte le guerre? Anche per
    quella in Cecenia?I pacifisti non godono di sicuro per quelle dove non ci sono gli americani coinvolti.
  • Bruco scrive:
    Re: Prima di tutto: Il Cellulare!
    - Scritto da: Anonimo



    La sicurezza non ne gioverebbe? Non ne


    rtarrebbe giovamento chiunque?


    penso che tra telefonare e avere acqua

    potabile qualsiasi essere vivente dotato
    di

    buon senso sceglierebbe la seconda, o no??

    E telefonare per avere un medico, o l'acqua
    potabile, ti fa tanto schifo?Anche l'acqua potabile non è più necessaria, se si può bere la Coca Cola. Anche il medico non è più necessario, se si può videotelefonare a un medico USA.A questo punto direi che Gino Strada è perfettamente inutile, sia nelle sue azioni che nelle sue idee.
  • Bruco scrive:
    Re: Ma no...
    - Scritto da: Anonimo
    Lo stesso facevano e fanno i pacifisti che
    NON manifestavano e non hanno MAI
    manifestato per la guerra in Cecenia.

    Brindate con la vodka, ragazzi, e che
    Dio vi benedica.Già che c'eri potevi menzionare anche la Serbia... E che ne sai tu di me? La prossima volta devo portarti le foto dei manifesti che ho appeso dalla mia finestra? E tu invece che facevi, amico?Tu godi per tutte le guerre? Anche per quella in Cecenia?
  • Anonimo scrive:
    Re: Prima di tutto: Il Cellulare!
    - Scritto da: Bruco
    - Scritto da: Anonimo


    Moderni catastrofisti inutili alla
    societa'.

    Vai in Russia ce c'e' bisogno di personale

    per estrarre molti milioni di barili di

    petrolio da giacimenti immensi.

    Tu rimani qui in Italia, invece. Berlusconi
    ha bisogno di un'intelligenza unica come te
    per fare il suo portavoce al posto di Bondi.Si nega nega con gli insulti che le riserve di petrolio siano immense e che ne stanno scoprendo sempre di nuove.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma no...
    - Scritto da: Cirio
    ma gia', lasciamo fare agli imperialisti
    americani!!!
    in fondo cosa serve ricostruire tutte le
    strade, le autostrade, gli aeroporti, gli
    acquedotti, le ferrovie, le dighe che hanno
    bombardato???Non hanno fatto nulla del genere, non dire falsita'.Piuttosto perche' non ricostruiscono le caserme, gli arsenali, i palazzidamilleeunanotte di Saddam e famigli, l'esercito, l'aviazione, il democratico partito Baath, eccetera, tutte cose indispensabili al popolo iracheno?
    facciamo una belle rete gsm cosi' anche gli
    adolescenti iracheni si manderanno
    messaggini e squillini tutto il giorno!!!!
    ;-PPPPPPPPPPPPPPPPPalmeno sono liberi di farlo, come di fare qualcosa di piu' serio.Certo, per te era meglio prima, dove per un SMS (o messaggio via piccione viaggiatore) potevi finire fucilato per direttissima.
  • Bruco scrive:
    Re: Prima di tutto: Il Cellulare!
    - Scritto da: Anonimo
    La benzina te la fanno arrivare Eni +
    Gheddafi + Moratti a 20 eurocent al litro
    ... il resto sono tasse. Tasse che i
    cosiddetti "partiti di sinistra" quando
    erano al governo si sono ben guardati dal
    togliere.Ovviamente le ha tolte il governo Berlusconi... o le toglierà dopo avere finito di costruire il ponte sullo stretto...
    NB Per la cronaca tasse escluse la benzina
    costa meno in europa che in america ...
    peccato che i governi europei tassano 10
    (dieci) volte di piu' di quei cattivoni
    degli amerikani. In America un litro
    costa 4 (quattro) volte di meno rispetto
    all'europa ...IMHO (e di qualche lungimirante ministro tedesco), la benzina deve costare 10 euro al litro (quasi tutti di tasse, ovviamente). Solo così si imparerà a farne a meno.
  • Bruco scrive:
    Re: Prima di tutto: Il Cellulare!
    - Scritto da: Anonimo
    Moderni catastrofisti inutili alla societa'.
    Vai in Russia ce c'e' bisogno di personale
    per estrarre molti milioni di barili di
    petrolio da giacimenti immensi.Tu rimani qui in Italia, invece. Berlusconi ha bisogno di un'intelligenza unica come te per fare il suo portavoce al posto di Bondi.
  • Bruco scrive:
    Re: Prima di tutto: Il Cellulare!
    - Scritto da: Anonimo
    insomma qualunque cosa facciano gli
    americani , a voi pacifisti non vi sta mai
    bene niente !
    Pero' quando andate a fare il pieno di
    benzina (con quella che gli americani ci
    fanno arrivare dal medio oriente) non vi
    lamentate mai !E allora tu leccagli il culo, ai tuoi amici benefattori americani.E poi rinfrescati la lingua con un po' di coca cola.Sei grande, amcio. Dammi il cinque!
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma no...
    - Scritto da: Bruco
    Eh già, invece voi non scendevate in piazza
    ma nel vostro cuore appoggiavate questa
    guerra giusta e santa, pensando alle vittime
    dei bombardamenti, alle vittime dell'uranio
    impoverito, alle vittime delle epidemie di
    colera come a un male necessario per
    sconfiggere il male nel mondo.Lo stesso facevano e fanno i pacifisti che NON manifestavano e non hanno MAI manifestato per la guerra in Cecenia.Brindate con la vodka, ragazzi, e cheDio vi benedica.
  • Bruco scrive:
    Re: Ma no...
    Eh già, invece voi non scendevate in piazza ma nel vostro cuore appoggiavate questa guerra giusta e santa, pensando alle vittime dei bombardamenti, alle vittime dell'uranio impoverito, alle vittime delle epidemie di colera come a un male necessario per sconfiggere il male nel mondo.Brindate con la coca cola, ragazzi, e che Dio vi benedica.- Scritto da: SymoPd

    - Scritto da: Anonimo

    .. ci pensano i nostri intelligentissimi

    pacifisti a riorganizzare l'Iraq!!!



    1)Qualche bel concertino tipo 1 Maggio

    2) un pizzico di buonismo ipocrita

    3) qualche bandiera della pace qua e là

    4) un paio di canne che non fanno mai
    male e

    poi dopo ci si vuole tutti bene

    5) qualche manifestazione anti-americana

    6) due o tre bandiere con il faccione di
    Che

    Guevara, che non c'entra un c... ma fa
    tanto

    movimento impegnato

    7) un comizio di no-global con in testa

    Casarini, un pò incazzato perchè non può

    sfasciare più nulla a Baghdad

    Ti sei dimenticato dello streaming del video
    del comizio, mandato in rete tramite una
    x-box crackata con su linux, che fa tanto
    alternativo e rivoluzionario.....
  • Bruco scrive:
    La scelta
    La scelta - ha spiegato alla Reuters un funzionario americano - è caduta sul GSM, altrimenti ci sarebbe stata una rivoluzione.Rivoluzione?????????? Per il GSM??????????Se non ci fosse stata una guerra infame, centinaia di morti, milioni di vittime civili (vittime perché si ritrovano cittadini di uno stato distrutto) scriverei ROFTL ROFTL ROFTL ROFTL ROFTL ROFTL
  • Anonimo scrive:
    Re: Prima di tutto: Il Cellulare!
    - Scritto da: Anonimo

    E telefonare per avere un medico, o
    l'acqua

    potabile, ti fa tanto schifo?


    Prevedo linee intasate di gente che ordina
    casse d'acqua "mi raccomando, poco
    effervescente ed in bottiglie di vetro" ...Poveretto, io pensavo agli ospedali, che potrebbero usare il telefono e tu fai le battutine, che misero.
  • Anonimo scrive:
    Re: Prima di tutto: Il Cellulare!
    Speriamo Almeno che non Vinca la Notra Telecom Italia Mobile....Sai che attentati in italia di Iraqeni perche la i cellullari non prendono
  • Anonimo scrive:
    Re: Prima di tutto: Il Cellulare!

    E telefonare per avere un medico, o l'acqua
    potabile, ti fa tanto schifo?Certo come no, è cosi semplice basta telefonare ....- Prtonto ...vorei un medico per me,,, un po d'acqua minerale poco effervescente....a dato che c'è un bel Filmone Porno...Tipo "Il colonnello a Bagdad e la moglie in vacanza"- Certo glieli mandiamo subito in un Lampo....TUTUTUTUFIUUUUUUUUUUKABOOMMMMMMM-Ei non avevo chiesto anche un missile intelligiente!!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Prima di tutto: Il Cellulare!

    E telefonare per avere un medico, o l'acqua
    potabile, ti fa tanto schifo?
    Prevedo linee intasate di gente che ordina casse d'acqua "mi raccomando, poco effervescente ed in bottiglie di vetro" ...Quest'anno fatti le ferie in Iraq. Costa poco, comfort garantiti, paesaggi sublimi. Potrai telefonare con il tuo cellulare GSM senza dover acquistare un three-band.
  • Anonimo scrive:
    Re: Prima di tutto: Il Cellulare!
    - Scritto da: Anonimo
    ma scusate, volete che punto informatico vi
    informi delle riparazioni degli acquedotti o
    degli aiuti alimentari???

    è logico che qua leggete notizie di questo
    tipo.
    e anche se può sembrare assurdo l'esigenza
    di comunicazione è di fondamentale
    importanza per lo sviluppo del paese...
    le reti tlc sono fondamentali nello sviluppo
    di un paese.

    L'articolo tra l'altro focalizzava la
    particolarità del fatto che è stato scelto
    uno standar EUROPEO e non USA per mantenere
    un'omogeneità con i paesi vicini... (ma di
    questo non si accorge nessuno, gli usa sono
    brutti e cattivi sempre, a priori!)Ah finalmente qualcuno che ha capito! Gli altri hanno letto "Gli USA vogliono dare agli Iracheni il telefonino" e sono partiti in quarta con i luoghi comuni.
  • Anonimo scrive:
    Re: Troppo caro????
    - Scritto da: Anonimo


    ma scusate, volete che punto informatico
    vi

    informi delle riparazioni degli
    acquedotti o
    scusa ma, tanto x curiosita'... trova un
    posto dove ci informino di queste
    "riparazioni"...
    io notizie del genere nn le ho viste... ;o)Perche' non sai l'inglese e/o non leggi il Time
  • Anonimo scrive:
    Re: Prima di tutto: Il Cellulare!


    La sicurezza non ne gioverebbe? Non ne

    rtarrebbe giovamento chiunque?
    penso che tra telefonare e avere acqua
    potabile qualsiasi essere vivente dotato di
    buon senso sceglierebbe la seconda, o no??E telefonare per avere un medico, o l'acqua potabile, ti fa tanto schifo?
  • Anonimo scrive:
    Re: Prima di tutto: Il Cellulare!
    - Scritto da: Akiro

    insomma qualunque cosa facciano gli

    americani , a voi pacifisti non vi sta mai

    bene niente !

    Pero' quando andate a fare il pieno di

    benzina (con quella che gli americani ci

    fanno arrivare dal medio oriente) non vi

    lamentate mai !

    prima di tutto: NO ESSO.Giusto, cattiva Esso, brava IP che vendi benzina prodotta in maniera equa e solidale!
    secondo la macchina me la spingi tu?Puoi usare la bicicletta...
    guarda
    che i pacifisti non sono ankora muniti di
    ali!Ma le gambe per marciare le hanno.
    andando avanti di questo passo però prevedo
    che la terra abbia una vita molto breve
    cmq... e noi con lei.Moderni catastrofisti inutili alla societa'. Vai in Russia ce c'e' bisogno di personale per estrarre molti milioni di barili di petrolio da giacimenti immensi.
  • Anonimo scrive:
    Re: Prima di tutto: Il Cellulare!

    Io veramente mi lamento proprio perchè la
    benzina me la fanno arrivare gli americani:
    se non passasse per le loro mani mi
    costerebbe certamente di meno e la pagherei
    in euro; La benzina te la fanno arrivare Eni + Gheddafi + Moratti a 20 eurocent al litro ... il resto sono tasse. Tasse che i cosiddetti "partiti di sinistra" quando erano al governo si sono ben guardati dal togliere.NB Per la cronaca tasse escluse la benzina costa meno in europa che in america ... peccato che i governi europei tassano 10 (dieci) volte di piu' di quei cattivoni degli amerikani. In America un litro costa 4 (quattro) volte di meno rispetto all'europa ...
  • Anonimo scrive:
    Re: Troppo caro????

    ma scusate, volete che punto informatico vi
    informi delle riparazioni degli acquedotti oscusa ma, tanto x curiosita'... trova un posto dove ci informino di queste "riparazioni"...io notizie del genere nn le ho viste... ;o)
  • Cirio scrive:
    Re: Prima di tutto: Il Cellulare!

    Possibile che non ci renda conto che cosa
    vuol dire avere le infrastrutture, e chele infrastrutture che sono anche ponti, strade, dighe acquedotti... che i nostri baldi soldatini a stelle e strisce han tirato giu' a suon di missili!
    mettere in piedi una rete gsm è di gran
    lunga il modo più veloce per ottenerne una
    di telecomunicazioni?
    La sicurezza non ne gioverebbe? Non ne
    rtarrebbe giovamento chiunque?penso che tra telefonare e avere acqua potabile qualsiasi essere vivente dotato di buon senso sceglierebbe la seconda, o no??
    Qui si pensa che in Iraq ci sia qualcuno che
    vorrebbe il cell. per scaricare l'utlima
    suoneria, vero?ripeto,mi serve a molto telefonare quando non ho acqua, gas, corrente elettrica, le idnustrie nn funzionano xche o sono state bombardate o cmq eventuali camion nn possono andare da nessuna parte xche nn ci sono le strade...
  • Cirio scrive:
    Re: Ma no...
    ma gia', lasciamo fare agli imperialisti americani!!!in fondo cosa serve ricostruire tutte le strade, le autostrade, gli aeroporti, gli acquedotti, le ferrovie, le dighe che hanno bombardato???facciamo una belle rete gsm cosi' anche gli adolescenti iracheni si manderanno messaggini e squillini tutto il giorno!!!!;-PPPPPPPPPPPPPPPPP
  • SymoPd scrive:
    Re: Ma no...
    - Scritto da: Anonimo
    .. ci pensano i nostri intelligentissimi
    pacifisti a riorganizzare l'Iraq!!!

    1)Qualche bel concertino tipo 1 Maggio
    2) un pizzico di buonismo ipocrita
    3) qualche bandiera della pace qua e là
    4) un paio di canne che non fanno mai male e
    poi dopo ci si vuole tutti bene
    5) qualche manifestazione anti-americana
    6) due o tre bandiere con il faccione di Che
    Guevara, che non c'entra un c... ma fa tanto
    movimento impegnato
    7) un comizio di no-global con in testa
    Casarini, un pò incazzato perchè non può
    sfasciare più nulla a BaghdadTi sei dimenticato dello streaming del video del comizio, mandato in rete tramite una x-box crackata con su linux, che fa tanto alternativo e rivoluzionario.....
  • Anonimo scrive:
    Re: Prima di tutto: Il Cellulare!
    ma scusate, volete che punto informatico vi informi delle riparazioni degli acquedotti o degli aiuti alimentari???è logico che qua leggete notizie di questo tipo.e anche se può sembrare assurdo l'esigenza di comunicazione è di fondamentale importanza per lo sviluppo del paese...le reti tlc sono fondamentali nello sviluppo di un paese.L'articolo tra l'altro focalizzava la particolarità del fatto che è stato scelto uno standar EUROPEO e non USA per mantenere un'omogeneità con i paesi vicini... (ma di questo non si accorge nessuno, gli usa sono brutti e cattivi sempre, a priori!)
  • SymoPd scrive:
    Re: Prima di tutto: Il Cellulare!

    Possibile che non ci si accorga che in mezzo
    a mille altre emergenze (vedi sicurezza,
    stipendi che mancano, attentati, mancanza di
    medicinali, mancanza di cibo ecc...) il
    cellulare è proprio l'ultima cosa che serva
    al popolo iraqueno????Possibile che non ci renda conto che cosa vuol dire avere le infrastrutture, e che mettere in piedi una rete gsm è di gran lunga il modo più veloce per ottenerne una di telecomunicazioni?La sicurezza non ne gioverebbe? Non ne rtarrebbe giovamento chiunque?Qui si pensa che in Iraq ci sia qualcuno che vorrebbe il cell. per scaricare l'utlima suoneria, vero?
  • Akiro scrive:
    Re: Prima di tutto: Il Cellulare!

    insomma qualunque cosa facciano gli
    americani , a voi pacifisti non vi sta mai
    bene niente !
    Pero' quando andate a fare il pieno di
    benzina (con quella che gli americani ci
    fanno arrivare dal medio oriente) non vi
    lamentate mai !prima di tutto: NO ESSO.secondo la macchina me la spingi tu? guarda che i pacifisti non sono ankora muniti di ali!andando avanti di questo passo però prevedo che la terra abbia una vita molto breve cmq... e noi con lei.
  • Anonimo scrive:
    Ma no...
    .. ci pensano i nostri intelligentissimi pacifisti a riorganizzare l'Iraq!!!1)Qualche bel concertino tipo 1 Maggio2) un pizzico di buonismo ipocrita3) qualche bandiera della pace qua e là4) un paio di canne che non fanno mai male e poi dopo ci si vuole tutti bene5) qualche manifestazione anti-americana6) due o tre bandiere con il faccione di Che Guevara, che non c'entra un c... ma fa tanto movimento impegnato7) un comizio di no-global con in testa Casarini, un pò incazzato perchè non può sfasciare più nulla a Baghdad
  • Anonimo scrive:
    Che bravi gli americani iraquiti
    Si, si chiamano iraquiti. Sono quelli nati e cresciuti in America ma che ora sono i padroni dell'Iraq. Decidono tutto loro. Anche il GSM.
  • Anonimo scrive:
    Ma...
    ...se iniziassero a farselo funzionare loro il GSM? Almeno io ho avuto una esperienza straordinariamente negativa negli usa.. Solo nelle grandi città funzionava... Avoglia ad avere il tribbande... :PE poi discorso predominante... Che è così necessario avere il cellulare agli abitanti iraqueni? Pensiamo a fornirgli i beni di prima necessità...
  • Anonimo scrive:
    Re: Prima di tutto: Il Cellulare!
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    insomma qualunque cosa facciano gli

    americani , a voi pacifisti non vi sta mai

    bene niente !

    Pero' quando andate a fare il pieno di

    benzina (con quella che gli americani ci

    fanno arrivare dal medio oriente) non vi

    lamentate mai !


    Io veramente mi lamento proprio perchè la
    benzina me la fanno arrivare gli americani:
    se non passasse per le loro mani mi
    costerebbe certamente di meno e la pagherei
    in euro; poi ti sei svegliato tutto sudato vero?il prezzo della benzina è composto all'80% di tasse che non hanno messo gli americani...
  • Anonimo scrive:
    Re: Prima di tutto: Il Cellulare!
    Possibile che non ci si accorga che in mezzo a mille altre emergenze (vedi sicurezza, stipendi che mancano, attentati, mancanza di medicinali, mancanza di cibo ecc...) il cellulare è proprio l'ultima cosa che serva al popolo iraqueno????
  • Anonimo scrive:
    Re: Prima di tutto: Il Cellulare!
    - Scritto da: Anonimo
    insomma qualunque cosa facciano gli
    americani , a voi pacifisti non vi sta mai
    bene niente !
    Pero' quando andate a fare il pieno di
    benzina (con quella che gli americani ci
    fanno arrivare dal medio oriente) non vi
    lamentate mai !
    Io veramente mi lamento proprio perchè la benzina me la fanno arrivare gli americani: se non passasse per le loro mani mi costerebbe certamente di meno e la pagherei in euro; e infatti è questo il motivo per cui è stata fatta la guerra in Irak... o ancora credi che sia stata fatta per le armi di distruzione di massa... ah, no, è vero... è stata fatta per portare la democrazia nel paese. Finalmente avremo in Irak una democrazia "avanzata" come negli USA. (a proposito di democrazia... ma Bush aveva poi preso la maggioranza dei voti o no?)
  • Santos-Dumont scrive:
    Re: Prima di tutto: Il Cellulare!
    - Scritto da: Anonimo
    Che mi sembra molto utile.
    Poi col satellite origliamo.
    Ssssshhhhhhh
    Non diciamoglielo pero' che se no roviniamo
    lo scherzo.Ma è chiaro! Le massaie lavano i panni nell'acqua limacciosa, la stessa che poi usano per lavarsi, bere e cucinare, ma un bel cellulare per scambiarsi le ricette del kibe con la zia libanese, vuoi mettere? E poi, scaricare una nuova suoneria con l'inno del Washington Post.Siamo veramente ai confini della realtà.
  • Anonimo scrive:
    Re: Prima di tutto: Il Cellulare!
    insomma qualunque cosa facciano gli americani , a voi pacifisti non vi sta mai bene niente !Pero' quando andate a fare il pieno di benzina (con quella che gli americani ci fanno arrivare dal medio oriente) non vi lamentate mai !
  • Anonimo scrive:
    Prima di tutto: Il Cellulare!
    Che mi sembra molto utile.Poi col satellite origliamo.SsssshhhhhhhNon diciamoglielo pero' che se no roviniamo lo scherzo.
Chiudi i commenti