Centrino abbraccia Super WiFi

A partire dalla fine del mese debutteranno sul mercato i primi notebook Centrino con tecnologia 802.11n, la stessa che Intel integrerà nell'imminente piattaforma mobile Santa Rosa

Santa Clara (USA) – Il WiFi di nuova generazione è pronto per saltare a bordo dei prossimi modelli di notebook basati su Centrino. Intel ha infatti aggiornato il componente wireless della propria piattaforma mobile per includervi il supporto a 802.11n, uno standard ancora in via di definizione ma già abbracciato da un discreto numero di produttori di access point.

Rispetto all’attuale 802.11g, Intel afferma che il suo chipset Next-Gen Wireless-N promette velocità di trasferimento dati fino a cinque volte maggiori e una portata del segnale raddoppiata . Intel sostiene inoltre di aver sensibilmente ridotto i consumi energetici del proprio modulo wireless, che in certe configurazioni è persino accreditato di fornire un’ora di autonomia in più rispetto al precedente chip PRO/Wireless 3945ABG.

Next-Gen Wireless-N implementa l’ultima bozza della specifica IEEE 802.11n, la 1.10 , ma EETimes fa qui notare che l’attuale versione del componente manca di implementare il cosiddetto channel-bonding , ossia la possibilità di aggregare due canali a 20 MHz per ottenere data rate più elevati, nello spettro di frequenza dei 2,4 GHz.

Dal momento che WiFi Alliance comincerà a certificare i prodotti WiFi pre-n solo a partire da marzo, oggi nessuno può garantire l’interoperabilità tra dispositivi 802.11n di marche differenti. Per ovviare almeno in parte al problema Intel ha avviato un programma, chiamato Connect with Centrino , che ha lo scopo di fornire maggiore compatibilità e performance tra il suo modulo Next-Gen Wireless-N e gli access point di terze parti. Tra i primi poduttori ad aver aderito all’iniziativa vi sono Asus, Belkin, Buffalo, D-Link e Netgear.

“Integrando la tecnologia wireless-N nei notebook basati sulla tecnologia mobile Centrino Duo con il processore Core2 Duo si ottengono i livelli di velocità, copertura e multitasking richiesti dai consumatori per il networking domestico e l’intrattenimento digitale”, ha affermato Dave Hofer, director del Wireless Marketing per il Mobile Platforms Group di Intel. “Inoltre, gli access point identificati dal logo Connect with Centrino assicurano ai clienti che il sistema acquistato sia compatibile con la tecnologia wireless-N”.

I primi notebook basati sulla versione aggiornata di Centrino debutteranno sul mercato il 30 gennaio , dunque in contemporanea con il lancio consumer di Windows Vista, e saranno inizialmente prodotti da Acer, Asus, Gateway e Toshiba. Altri vendor, come Dell e HP, abbracceranno Next-Gen Wireless-N entro i prossimi mesi.

Intel integrerà la tecnologia 802.11n anche nella piattaforma Centrino di prossima generazione, nota con il nome in codice Santa Rosa , il cui ingresso sul mercato è previsto per questa primavera. Questa sarà anche la prima piattaforma di Intel ad implementare la tecnologia di caching Robson .

Lo scorso dicembre il gigante dei processori ha mostrato un prototipo di chipset wireless, chiamato WiMAX Connection 2300 , capace di supportare sia 802.11n che WiMAX.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • birdenager scrive:
    radiative africa india
    india server solar pnas few 0
  • randkindel scrive:
    tonne security possible environment
    cupcake [url=http://www.nhs.uk]tonne security possible environment[/url] [url=http://www.seriouseats.com]estimate carbon china cupcake cover[/url]
  • ernestvela scrive:
    1980 business sources due
    sres january atmospheric clouds stratosphere causes term address
  • Dirk Pitt scrive:
    La celebre catena di negozi...
    Negozi? Io modificherei l'appellativo in super-mega-iper-fanta store. E poi non basta ancora :Ddillatutta.com - perchè la verità... funziona
  • Anonimo scrive:
    MS vende cancri!
    :| :| :| :| :|
  • Anonimo scrive:
    Microsoft sVISTA?
    Giusto per uno sGUERCIO.
  • Anonimo scrive:
    Microsoft adesso deve obbedire
    Adesso che microsoft si è piegata al potere open source della comunità dovranno rispettare le nostre regole del freesoftware, a cominciare dal rilascio dei sorgenti di windows e office.Linux ha vinto la sfida, adesso conquisteremo il mondooooooooooooooooooo!!!!!!!!!!!!!!!!!!viva linux e l'open sooooooooooooooooooooooooouuuuuuuuuuuuuuuuuuuurce(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)(linux)
  • Anonimo scrive:
    Microsoft compra Linux
    Leggo, come frequentemente accade su PI, una serie di messaggi trionfali su quanto Linux stia surclassando Windows.Personalmente non sono particolarmente affezionato all'uno o all'altro sistema operativo, ma quello che mi sembra chiaro è che l'operazione Microsoft-Novell sia tutt'altro che una sconfitta dei signori di Redmond.Ritengo, anzi, che le preoccupazioni delle varie community Linux siano assolutamente fondate.Fin dall'inizio, a me l'operazione è sembrata risuumibile (magari un po' grossolanamente) con la frase "Microsoft si è comprata Linux".D'altra parte è un'operazione assolutamente "tradizionale": se un concorrente è o ha le potenzialità di diventare preoccupante per il tuo business, la cosa più semplice da fare è acquisirne il controllo.Ed è proprio quello che ha fatto Microsoft con un'operazione che, ripeto, non assomiglia nemmeno lontanamente ad una sconfitta.
    • Anonimo scrive:
      Re: Microsoft compra Linux
      Microsoft non ha acquistato un bel niente. Vuoi linux, eccoti il sito dove scaricarlo www.kernel.org Ti vedo un po' perplesso.
      • Anonimo scrive:
        Re: Microsoft compra Linux
        - Scritto da:
        Microsoft non ha acquistato un bel niente. Vuoi
        linux, eccoti il sito dove scaricarlo
        www.kernel.org

        Ti vedo un po' perplesso.
        Se mi vedi perplesso... mi sa che ci vedi male. :)Se provi a riflettere su quello che ho scritto, vedrai che non è affatto campato in aria.Provo a rispiegare.Microsoft si rende conto di avere un concorrente che può diventare pericoloso.Attualmente tale concorrente ha una quota di mercato ristretta, ma c'è il pericolo che cresca. E ciò che spaventa di più è che cresca all'interno delle aziende e delle pubbliche amministrazioni attratte dall'idea di risparmiare tonnellate di denaro di licenze.Il problema dell'utente casalingo, infatti, è già stato bello che risolto visto che 9 volte su 10, chi acquista un PC lo trova (o addirittura, lo chiede) già preinstallato con Windows.Bene, allora vediamo, quale è uno dei potenziali talloni d'Achille del sistema operativo concorrente? Il supporto.E allora, a Redmond, fanno frullare i cervellini e decidono di lavorare su quello.Si dicono "se noi mettiamo il cappello Microsoft ad una delle distribuzioni Linux più gettonate, possiamo guadagnare anche su quella".Ed inoltre, nel caso in cui un'azienda decidesse di adottare Linux come propria piattaforma, lo farebbe certo più tranquillamente sapendo che dietro alle spalle ha mamma Microsoft a vegliare.Non ci credi? Beh, se fossi vecchio quanto me sapresti che nel periodo giurassico andava di moda la frase "Nessun EDP manager è mai stato licenziato per aver scelto IBM". A buon intenditor...Di conseguenza, Microsoft fa un'alleanza con Novell a cui, viste le acque in cui stava navigando, non par vero di ricevere una bella iniezione di denaro anche se questo vuol dire perdere il controllo della propria distro.Redmond ottiene così due risultati.1) Guadagnare (con l'assistenza) anche nel caso in cui il cliente scelga la SuSE (vedi Wal-Mart).2) Prendere il controllo diretto della distro visto che "ci mette i soldi".E' più chiaro, ora?
        • Anonimo scrive:
          Re: Microsoft compra Linux
          - Scritto da:
          - Scritto da:

          Microsoft non ha acquistato un bel niente.
          Vuoi

          linux, eccoti il sito dove scaricarlo

          www.kernel.org



          Ti vedo un po' perplesso.



          Se mi vedi perplesso... mi sa che ci vedi male. :)
          Se provi a riflettere su quello che ho scritto,
          vedrai che non è affatto campato in
          aria.
          Provo a rispiegare.
          Microsoft si rende conto di avere un concorrente
          che può diventare
          pericoloso.
          Attualmente tale concorrente ha una quota di
          mercato ristretta, ma c'è il pericolo che cresca.
          E ciò che spaventa di più è che cresca
          all'interno delle aziende e delle pubbliche
          amministrazioni attratte dall'idea di risparmiare
          tonnellate di denaro di
          licenze.
          Il problema dell'utente casalingo, infatti, è già
          stato bello che risolto visto che 9 volte su 10,
          chi acquista un PC lo trova (o addirittura, lo
          chiede) già preinstallato con
          Windows.
          Bene, allora vediamo, quale è uno dei potenziali
          talloni d'Achille del sistema operativo
          concorrente? Il
          supporto.
          E allora, a Redmond, fanno frullare i cervellini
          e decidono di lavorare su
          quello.
          Si dicono "se noi mettiamo il cappello Microsoft
          ad una delle distribuzioni Linux più gettonate,
          possiamo guadagnare anche su
          quella".
          Ed inoltre, nel caso in cui un'azienda decidesse
          di adottare Linux come propria piattaforma, lo
          farebbe certo più tranquillamente sapendo che
          dietro alle spalle ha mamma Microsoft a
          vegliare.
          Non ci credi? Beh, se fossi vecchio quanto me
          sapresti che nel periodo giurassico andava di
          moda la frase "Nessun EDP manager è mai stato
          licenziato per aver scelto IBM". A buon
          intenditor...
          Di conseguenza, Microsoft fa un'alleanza con
          Novell a cui, viste le acque in cui stava
          navigando, non par vero di ricevere una bella
          iniezione di denaro anche se questo vuol dire
          perdere il controllo della propria
          distro.
          Redmond ottiene così due risultati.

          1) Guadagnare (con l'assistenza) anche nel caso
          in cui il cliente scelga la SuSE (vedi
          Wal-Mart).
          2) Prendere il controllo diretto della distro
          visto che "ci mette i
          soldi".

          E' più chiaro, ora?certo, gli accordi si fanno quando entrambe le parti hanno un vantaggio economico e non solo per ingrandire la comitiva (sono entrambe aziende a scopo di lucro), ma da qui a dire "microsoft compra linux" ce ne vuole.
  • Anonimo scrive:
    the circle
    A parte le colpe della comunità che hanno basato la prorpia linea di difesa sulla religiosità della gpl2 senza pensare al mercato, io in quanto utilizzatore di linux dal 1.0 mi sento indignato, il circo comincia a dare i suoi animali al pubblico.....
  • Anonimo scrive:
    Windows Vienna...
    ...magari sarà solamente una distro linux con un tema in stile Microsoft e che tutti gli ignorantoni penseranno un evoluzione di Vista e pagheranno a caro prezzo (ci sarà da ridere quando i giornali elogeranno la superiorità di Vienna rispetto a Vista (rotfl))
    • Anonimo scrive:
      Re: Windows Vienna...
      - Scritto da:
      ...magari sarà solamente una distro linux con un
      tema in stile Microsoft e che tutti gli
      ignorantoni penseranno un evoluzione di Vista e
      pagheranno a caro prezzo (ci sarà da ridere
      quando i giornali elogeranno la superiorità di
      Vienna rispetto a Vista
      (rotfl))quindi secondo te microsoft abbandonerebbe il microkernel NT per passare a quello monolitico di linux, dove per installare un driver sembra di tornare agli anni 70?per quanto sei esperto e lungimirante c'è un'unica spiegazione: sei un utente linux (rotfl)
      • Anonimo scrive:
        Re: Windows Vienna...
        - Scritto da:
        - Scritto da:

        ...magari sarà solamente una distro linux con un

        tema in stile Microsoft e che tutti gli

        ignorantoni penseranno un evoluzione di Vista e

        pagheranno a caro prezzo (ci sarà da ridere

        quando i giornali elogeranno la superiorità di

        Vienna rispetto a Vista

        (rotfl))

        quindi secondo te microsoft abbandonerebbe il
        microkernel NT per passare a quello monolitico di
        linux, dove per installare un driver sembra di
        tornare agli anni
        70?

        per quanto sei esperto e lungimirante c'è
        un'unica spiegazione: sei un utente linux
        (rotfl)Almeno windows smettera' di inchiodarsi e crashare miseramente se gli attacchi una stampante USB senza aver messo prima i driver (rotfl)
        • Anonimo scrive:
          Re: Windows Vienna...
          - Scritto da:
          - Scritto da:

          - Scritto da:


          ...magari sarà solamente una distro linux con
          un


          tema in stile Microsoft e che tutti gli


          ignorantoni penseranno un evoluzione di Vista
          e


          pagheranno a caro prezzo (ci sarà da ridere


          quando i giornali elogeranno la superiorità di


          Vienna rispetto a Vista


          (rotfl))



          quindi secondo te microsoft abbandonerebbe il

          microkernel NT per passare a quello monolitico
          di

          linux, dove per installare un driver sembra di

          tornare agli anni

          70?



          per quanto sei esperto e lungimirante c'è

          un'unica spiegazione: sei un utente linux

          (rotfl)

          Almeno windows smettera' di inchiodarsi e
          crashare miseramente se gli attacchi una
          stampante USB senza aver messo prima i driver
          (rotfl)eh?Confermo, sei utente linux (rotfl)
      • Anonimo scrive:
        Re: Windows Vienna...
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        ...magari sarà solamente una distro linux con un

        tema in stile Microsoft e che tutti gli

        ignorantoni penseranno un evoluzione di Vista e

        pagheranno a caro prezzo (ci sarà da ridere

        quando i giornali elogeranno la superiorità di

        Vienna rispetto a Vista

        (rotfl))

        quindi secondo te microsoft abbandonerebbe il
        microkernel NT per passare a quello monolitico di
        linux, dove per installare un driver sembra di
        tornare agli anni
        70?

        per quanto sei esperto e lungimirante c'è
        un'unica spiegazione: sei un utente linux
        (rotfl)Ohibò, sta a vedere che lui ha torto e tu hai quasi ragione e in realtà Windows Vienna sarà una distro Hurd. (cylon)(idea)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • Anonimo scrive:
    LINUX CAMBIERA' LA STORIA
    E NELLA STORIA CI SI ADEGUA OPPURE SI VIENE EMARGINATI E LA COMUNITA' OPEN SOURCE DI LINUX SINCERAMENTE E' UN PO' STANCA DI TOLLERARE GLI INDECISI E I REVISIONISTIMICROSFOT E' PASSATA A LINUX E VOI COSA ASPETTATE? SE VOLETE UN FUTURO TRANQUILLO E FELICE PASSATE SUBITO A LINUX O PER VOI POTREBBE ESSERE TROPPO TARDIIL CARRO DI LINUX STA ANDANDO VIA, VI E' RIMASTO POCO TEMPO PER IMPUGNARE LA SPADA DEL FREESOFTWARE E LOTTARE CON NOI PER UN'UMANITA' FINALMENTE LIBERA DAL CAPITALISMO E DALLA PROPRIETA' PRIVATAhttp://www.debian.org/index.it.html(linux)(linux)(linux)(linux)
  • Anonimo scrive:
    Come vendere il "nulla"
    Gli americani sarebbero esperti in questa cosa vendere e riuscire a farsi pagare per il "nulla".Il "nulla" è una minaccia di azioni legali inesistente, ed una protezione inesistente ma che viene pagata preventivamente. Un po' come le famose guerre preventive di Giorgino Bush.Il "nulla" in fondo sono anche le banconote stampate dalla Federal Reserve e dalla BCE, e il vergognoso fenomeno del "signoraggio" (www.signoraggio.it).Cartastraccia "prestata" al valore reale della banconota e sulla quale ci si deve pagare pure gli interessi!Insomma il nulla sarebbero i brevetti che Micro$oft vuole far intendere che Linux starebbe o potrebbe violare in futuro e ti vende già l'eventuale protezione...Ma mi sbaglio o ci stiamo trovando di fronte ad un'azione mafiosa?!?!
    • Anonimo scrive:
      Re: Come vendere il "nulla"
      - Scritto da:
      Gli americani sarebbero esperti in questa cosa
      vendere e riuscire a farsi pagare per il
      "nulla".

      Il "nulla" è una minaccia di azioni legali
      inesistente, ed una protezione inesistente ma che
      viene pagata preventivamente. Un po' come le
      famose guerre preventive di Giorgino
      Bush.

      Il "nulla" in fondo sono anche le banconote
      stampate dalla Federal Reserve e dalla BCE, e il
      vergognoso fenomeno del "signoraggio"
      (www.signoraggio.it).
      Cartastraccia "prestata" al valore reale della
      banconota e sulla quale ci si deve pagare pure
      gli
      interessi!

      Insomma il nulla sarebbero i brevetti che
      Micro$oft vuole far intendere che Linux starebbe
      o potrebbe violare in futuro e ti vende già
      l'eventuale
      protezione...

      Ma mi sbaglio o ci stiamo trovando di fronte ad
      un'azione
      mafiosa?!?!
      non è mica colpa di ms se linux viola centinaia di brevetti @^, ma non può essere altrimenti dal momento che esistono brevetti pure la la barra di avanzamentomorale della favola, linux e il freesoftware sono incompatibili con il mercato
  • Anonimo scrive:
    Titolo fuorviante e trolloso
    ... e i lameroni abboccanoBravo Punto-Troll!
  • Enjoy with Us scrive:
    Ha HA Ha!
    Avete capito come sta muovendosi il mercato?Miscrosoft è alla frutta, vedrete fra 4-5 anni se non sarà fallita o fortemente ridimensionata!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ha HA Ha!
      certo che se tutti i linuxari sanno leggere gli articoli in italiano come li leggono quelli di sto forum... annamo bene... ecco perche' linux ha da 10 anni lo 0,5% del mercatoma avete davvero capito cosa dice l'articolo?mah...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ha HA Ha!
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Avete capito come sta muovendosi il mercato?
      Miscrosoft è alla frutta, vedrete fra 4-5 anni se
      non sarà fallita o fortemente
      ridimensionata!tu si che hai capito tutto, continua così che fra 4 anni resterai molto sorpreso ;)
  • Anonimo scrive:
    Interoperabilità
    Per vera interoperabilità tra differenti piattaforme si intende che i trojan funzioneranno anche su suse linux? O su tutte le distro? O solo su quelle basate su rpm?
  • Anonimo scrive:
    Sarà un flop
    La gente non è ancora adatta a Linux.Linux non sarà mai adatto alla gente.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sarà un flop
      - Scritto da:
      La gente non è ancora adatta a Linux.

      Linux non sarà mai adatto alla gente WINARI PESTE DEL 2000: http://www.schestowitz.com/UseNet/2006/August_2006_2/msg00353.html
    • Anonimo scrive:
      Re: Sarà un flop
      - Scritto da:
      La gente non è ancora adatta a Linux.

      Linux non sarà mai adatto alla gente.Ma hai capito il contenuto l'articolo?Credo proprio di no. Tu hai capito che Microsoft venderà Linux dentro gli ipermercati Wal-Mart. Invece dà i coupon all'azienda per usare Suse Linux al posto di Redhat.Quindi niente flop, sono già stati venduti, affare concluso.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sarà un flop
      o genio dell'informatica, e' SLES , non la desktop
    • Anonimo scrive:
      Re: Sarà un flop
      - Scritto da:
      La gente non è ancora adatta a Linux.

      Linux non sarà mai adatto alla gente.semmai è il contrario, linux non è ancora adatto alla gente, visto che tra l'altro si basa su una architettura (unix) relativamente legata ai vecchi sistemi anni settantaè un miracolo che linux sia arrivato là dove è arrivato, probabilmente senzal'odio verso MS e in generale verso i grossi produttori di software il kernel monolitico di torvalds sarebbe rimasto nella sua tesi universitaria (rotfl)
      • Anonimo scrive:
        Re: Sarà un flop
        - Scritto da:
        è un miracolo che linux sia arrivato là dove è
        arrivato, probabilmente senzal'odio verso MS e in
        generale verso i grossi produttori di software il
        kernel monolitico di torvalds sarebbe rimasto
        nella sua tesi universitaria
        (rotfl)Si' certo, un po' come dire che l'automobile e' un concetto da buttare perche' risale a piu' di cento anni fa. Ma non c'e' neanche da discutere con un winaro, tieniti il tuo colabrodo e non rompere i coglioni.
  • Anonimo scrive:
    La verità è sotto gli occhi
    Il Chief Operation Officer di Microsoft viene da Wal-MartWal-Mart usa RedHatMicrosoft ha un accordo con Novell che la obbliga a vendere SuSE
    • Giambo scrive:
      Re: La verità è sotto gli occhi
      Tutta colpa di Oracle che vuole far fuori Red Hat cosi' da seppellire definitivamente MS-SQL ... Ho capito male (rotfl) ?
      • Anonimo scrive:
        Re: La verità è sotto gli occhi
        - Scritto da: Giambo
        Tutta colpa di Oracle che vuole far fuori Red Hat
        cosi' da seppellire definitivamente MS-SQL ... Ho
        capito male (rotfl)
        ?Secondo me neanche tanto. (rotfl)Sarebbe bello essere una mosca per sentire cosa si dicono tra loro.
      • Anonimo scrive:
        Re: La verità è sotto gli occhi
        - Scritto da: Giambo
        Tutta colpa di Oracle che vuole far fuori Red Hat
        cosi' da seppellire definitivamente MS-SQL ... Ho
        capito male (rotfl)
        ?Mi sa di si a meno che ms-sql non giri su red-hat...
  • Anonimo scrive:
    Cantinari che fanno guadagnare MS...
    ...chissà come la prenderanno quando lo scopriranno!
    • Anonimo scrive:
      Re: Cantinari che fanno guadagnare MS...
      con i coupon guadagna solo novell
    • Anonimo scrive:
      Re: Cantinari che fanno guadagnare MS...
      - Scritto da:
      ...chissà come la prenderanno quando lo
      scopriranno!dipende dai punti di vista :Dio la vedo + come MS che fa guadagnare i cantinaripoi vedi tu .....e cmq già il fatto che la tua MS distribuisca linux dopo "get the facts"mi fa scompisciare dalle risate
      • mikeUS scrive:
        Re: Cantinari che fanno guadagnare MS...

        e cmq già il fatto che la tua MS distribuisca
        linux dopo "get the
        facts"

        mi fa scompisciare dalle risateEhehe, infatti.Ma ultimamente ho una sorta di dejavu.Premetto che sono utente di tutte e tre le piattaforme, in ambiti diversi.Microsoft spende tempo e soldi per denigrare Linux, e quasi ignora Apple, sul piano di comunicazione diretta, stile "get the facts".Mi ricorda Apple ai tempi dell'annuncio del Mac.Un'enorme sforzo mediatico (big brother, il famoso spot del superbowl) per distinguersi da IBM, mentre microsoft preparava Windows, rosicchiava gia' quote di mercato con i supereconomici ibm compatibili e via...Ora, fate un giro in un aula studio di una qualunque universita', e contate i Mac.Crescono! Aumentano!E la risposta a tutto questo e'? Windows Vista.Buona fortuna Microsoft.
      • Anonimo scrive:
        Re: Cantinari che fanno guadagnare MS...
        - Scritto da:

        e cmq già il fatto che la tua MS distribuisca
        linux dopo "get the
        facts"guarda che ms non distribuisce alcun linux, peccato che ti sei fermato a leggere un titolo messo li' solo per farvi scannare e aumentare le visite
  • Anonimo scrive:
    Linux Vista
    Azz!Fra qualche mese ce sarà pure l'annuncio dell'uscita di Linux Vista...da chi nun se sà....
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux Vista
      - Scritto da:
      Azz!Fra qualche mese ce sarà pure l'annuncio
      dell'uscita di Linux Vista...da chi nun se
      sà....Così magari anche MS avrà un desktop con qualche effetto davvero cazzuto, invece di quelle quattro fesserie in croce succhia RAM e CPU.
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux Vista
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Azz!Fra qualche mese ce sarà pure l'annuncio

        dell'uscita di Linux Vista...da chi nun se

        sà....

        Così magari anche MS avrà un desktop con qualche
        effetto davvero cazzuto, invece di quelle quattro
        fesserie in croce succhia RAM e
        CPU.questa è buona... e quale sarebbe questo effetto cazzuto? Il desktop cubico? (rotfl)(rotfl)Ma voi non eravate contro le cazzatine grafiche a favore della schell a caratteri?Linari... non cambierete mai (rotfl)
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux Vista
        Tu scrivi "Così magari anche MS avrà un desktop con qualche effetto davvero cazzuto, invece di quelle quattro fesserie in croce succhia RAM e CPU"scusa, ma che te ne frega?Sei un azionista per lamentarti da sostenere che i suoi prodotti fanno schifo?Se non ti piace, fa come gli altri, girati dall'altra parte e posa gli occhi su qualcosa di diverso. Ricordati che sei libero di scegliere, io lo faccio e tu?
        • Anonimo scrive:
          Re: Linux Vista
          - Scritto da:
          Tu scrivi "Così magari anche MS avrà un desktop
          con qualche effetto davvero cazzuto, invece di
          quelle quattro fesserie in croce succhia RAM e
          CPU"

          scusa, ma che te ne frega?
          Sei un azionista per lamentarti da sostenere che
          i suoi prodotti fanno
          schifo?
          Se non ti piace, fa come gli altri, girati
          dall'altra parte e posa gli occhi su qualcosa di
          diverso.


          Ricordati che sei libero di scegliere, io lo
          faccio e tu?Io vorrei scegliere di comprare un portatile senza windows e senza impazzire per farlo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux Vista
      - Scritto da:
      Azz!Fra qualche mese ce sarà pure l'annuncio
      dell'uscita di Linux Vista...da chi nun se
      sà....ghghgh ci pensavo anche iowindow 2010 sara Linux based :-)una bella distro di linux targata mSoft non sarebbbe male ahahahahahhahahah
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux Vista
      [/img]http://www.pclinux.web.id/desktop_vista_big.jpg[/img]
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux Vista
      [img]http://www.pclinux.web.id/desktop_vista_big.jpg[/img]
      • drizzt84 scrive:
        Re: Linux Vista
        - Scritto da:
        [img]http://www.pclinux.web.id/desktop_vista_big.jTutta roba che fa pure mac os x con 1/10 delle risorse
  • Anonimo scrive:
    Se MS vende Linux ai suoi clienti...
    ...tanto da cantinari non può essere, no?
    • Anonimo scrive:
      Re: Se MS vende Linux ai suoi clienti...
      - Scritto da:
      ...tanto da cantinari non può essere, no?Questa cosa da cantinari e dei muli la leggo solo in Italia.
      • Anonimo scrive:
        Re: Se MS vende Linux ai suoi clienti...
        ma la cosa + bella è che le vere aziende create in cantina sono proprio MS ed Apple(e pure google) :D
        • TADsince1995 scrive:
          Re: Se MS vende Linux ai suoi clienti...
          - Scritto da:
          ma la cosa + bella è che le vere aziende create
          in cantina sono proprio MS ed Apple(e pure
          google)

          :DAhah è vero! L'ho sempre pensato anche io! :DTAD
        • Anonimo scrive:
          Re: Se MS vende Linux ai suoi clienti...

          ma la cosa + bella è che le vere aziende create
          in cantina sono proprio MS ed Apple(e pure
          google)Piû in garage che in cantina...
    • Anonimo scrive:
      Re: Se MS vende Linux ai suoi clienti...
      - Scritto da:
      ...tanto da cantinari non può essere, no?leggi l'articolo la prossima volta
  • Anonimo scrive:
    In una sola parola
    Nella storia dell'industria non è mai esistita un'azienda che abbia deliberatamente causato un danno talmente profondo al proprio settore merceologico come ha fatto Microsoft all'informatica.Per pura curiosità ho cercato una parola ben precisa sul de mauro paravia, ecco cosa ne è uscito:"in modo non buono, non giusto, inopportuno o insoddisfacente rispetto a un criterio di valutazione di volta in volta morale, pratico, tecnico"sono rimasto sorpreso da quanto la descrizione di questa parola corrisponda con precisione all'operato di questa raccapricciante azienda.Disonesta perchè vende prodotti quasi sempre scadenti a gente non in grado di capirlo. Diabolica perchè da sempre tende a mantenere bassa la cultura dei propri utenti, in modo da renderli incapaci della truffa che da 30 anni perpetra ininterrottamente nei loro confronti.Sfacciata, perchè fino a qualche anno fa definiva Linux come un giocattolo e un cancro e ora, toh... Lo vende...Chissà quali oscuri piani ci sono alla base di tutto ciò. E la cosa più triste è che la gente gli va dietro, un po' come le clienti di wanna marchi che poi piangono perchè sono finite sul lastrico quando la vera causa del loro male è stata la loro noncuranza.Ah, la parola che ho cercato sul demauro paravia è: "il male".
    • Anonimo scrive:
      Re: In una sola parola
      - Scritto da:
      Ah, la parola che ho cercato sul demauro paravia
      è: "il
      male".Che frase scontata... e poi "il male" è due parole...
    • Anonimo scrive:
      Re: In una sola parola
      - Scritto da:
      Chissà quali oscuri piani ci sono alla base di
      tutto ciò. E la cosa più triste è che la gente
      gli va dietro, un po' come le clienti di wanna
      marchi che poi piangono perchè sono finite sul
      lastrico quando la vera causa del loro male è
      stata la loro
      noncuranza.Ma quali oscuri piani? Ha dovuto fare un accordo con Novell per evitare alcune cause che questa le aveva fatto. E poi molti clienti chiedevano una maggiore interoperabilità tra Linux e Windows, visto che molte aziende hanno sistemi misti. E quindi si sono accordati con Novell (ottima scelta) e grazie all'accordo ai loro clienti vendono le licenze Linux di quest'ultima.
      • Anonimo scrive:
        Re: In una sola parola
        ... se il mondo linux era "un cancro" per M$, quest'ultima lo combatte con la più classica delle sue strategie: diventare essa stessa il "cancro" del proprio avversario ... che morirà, perlomeno nelle opportunità di business, prima di M$.
        • Anonimo scrive:
          Re: In una sola parola
          - Scritto da:
          ... se il mondo linux era "un cancro" per M$,
          quest'ultima lo combatte con la più classica
          delle sue strategie: diventare essa stessa il
          "cancro" del proprio avversario ... che morirà,
          perlomeno nelle opportunità di business, prima di
          M$.Lunga vita all GPLv3
    • Anonimo scrive:
      Re: In una sola parola
      - Scritto da:
      Nella storia dell'industria non è mai esistita
      un'azienda che abbia deliberatamente causato un
      danno talmente profondo al proprio settore
      merceologico come ha fatto Microsoft
      all'informatica.Microsoft ha portato il settore merceologico ad un punto tale da renderlo fruibile a tutti. E' un fatto incontrovertibile. Se per te questo è un male allora sei solo uno di quei nostalgici dell'informatica in camice bianco.

      Disonesta perchè vende prodotti quasi sempre
      scadenti a gente non in grado di capirlo.Vende prodotti general purpose che sono buoni per il general purpose. Scadenti è un termine soggettivo. E se la magioranza della gente non lo percepisce come scadente vuol dire che non lo è. Rassegnati.

      Diabolica perchè da sempre tende a mantenere
      bassa la cultura dei propri utenti, in modo da
      renderli incapaci della truffa che da 30 anni
      perpetra ininterrottamente nei loro
      confronti.Certamente. Tutti coloro che non condividono il tuo senso di "scadente" sono degli ignoranti creduloni. Per tua info: la maggior parte delle persone non vuole acculturarsi nell'informatica. Vuole uno strumento da usare. E Microsoft è quello che fornisce evolvendolo da versione a versione. Magari poco, si può discuterne, ma da Winsows 3.0 a Vista di strada se ne è fatta molta.
      • Anonimo scrive:
        Re: In una sola parola
        Ma quali oscuri piani? Ha dovuto fare un accordo
        con Novell per evitare alcune cause che questa le
        aveva fatto. E poi molti clienti chiedevano una
        maggiore interoperabilità tra Linux e Windows,
        visto che molte aziende hanno sistemi misti. E
        quindi si sono accordati con Novell (ottima
        scelta) e grazie all'accordo ai loro clienti
        vendono le licenze Linux di
        quest'ultima.Se non ce lo dicevi tu , non l'avremmo mai saputo.
    • Anonimo scrive:
      Re: In una sola parola
      - Scritto da:
      Nella storia dell'industria non è mai esistita
      un'azienda che abbia deliberatamente causato un
      danno talmente profondo al proprio settore
      merceologico come ha fatto Microsoft
      all'informatica.(rotfl)che lamer... microsoft ha creato l'industria del software (il software come mero prodotto commerciale), quindi senza microsoft non ci sarebbe stato alcun danno al settore software semplicemente perchè esso non esisterebbee ora tornatene in cantina a rullar canne
    • Anonimo scrive:
      Re: In una sola parola
      - Scritto da:
      Diabolica perchè da sempre tende a mantenere
      bassa la cultura dei propri utenti, in modo da
      renderli incapaci della truffa che da 30 anni
      perpetra ininterrottamente nei loro
      confronti.Lungi da me voler difendere MS, ma questa e' un po' scorretta.Per esempio:http://msdn2.microsoft.com/en-us/http://technet.microsoft.com/en-us/default.aspxhttp://www.iis.net/Default.aspx?tabid=1http://support.microsoft.com/Cosa fanno di piu' gli altri per elevare la cultura dei propri utenti?
      • TADsince1995 scrive:
        Re: In una sola parola
        In questi forum non penso di essere conosciuto come un sostenitore di Microsoft, ;) però quelle poche cose buone che ha fatto sono cose che adoro. Tra queste c'è senz'altro Msdn. Ma msdn non è certo diretto all'utenza media, come invece penso si riferisse l'autore del post iniziale. Sul fatto che ha danneggiato il settore non ha tutti i torti, lo ha drogato, lo ha monopolizzato, ha soffocato le alternative che lo avrebbero potuto rendere più vivace, vario, veloce e meno monotematico.Per il proprio potere e i propri profitti ne ha soffocato parte dello sviluppo.Per chi dice che microsoft ha creato l'industria del software rispondo che ha creato la SUA industria del software, non c'è sempre stata solo Microsoft per fortuna.Tutto ovviamente IMHO, i post su Microsoft in questi forum sono sempre delle bombe a orologeria.TAD
    • PinguinoMannaro scrive:
      Re: In una sola parola
      - Scritto da:
      Nella storia dell'industria non è mai esistita
      un'azienda che abbia deliberatamente causato un
      danno talmente profondo al proprio settore
      merceologico come ha fatto Microsoft
      all'informatica.
      E' il sogno di tutte le industrie.Vendere senza fare nulla.Il fatto e' che MS lavora in un regime di (quasi) Monopolio quindi può anche fare porcherie e venderle.Mentre per gli altri esiste la concorrenza. Infatti con la crescita di Linux e OSX MS ha cominciato a svegliartisi.(In caso contrario saremmo al MS-DOS 12.4 e windows 3.45 )
    • Anonimo scrive:
      Re: In una sola parola
      e dove lo metti Bush e Berlusconi che tramano per far cadere Prodi e i Comunisti giù dalle scale? E le torri gemelle fatte scoppiare? e Bin Laden è amico di tutti e ci vuole bene? e Arafat premio nobel per la pace? e Fidel Castro comunista anti-americano con la tuta dell'adidas autografata?
      • Anonimo scrive:
        Re: In una sola parola
        - Scritto da:
        e dove lo metti Bush e Berlusconi che tramano per
        far cadere Prodi e i Comunisti giù dalle scale? E
        le torri gemelle fatte scoppiare? e Bin Laden è
        amico di tutti e ci vuole bene? e Arafat premio
        nobel per la pace? e Fidel Castro comunista
        anti-americano con la tuta dell'adidas
        autografata?Vero, se fosse così semplice riconoscere il male avremmo molti meno problemi. Purtroppo la visione manichea della realtà è sbagliata, poiché il male, così come il bene, non è tutto da una parte.Un bel problema...L'equazione MS = male / linux = bene non funziona...
Chiudi i commenti