Chi muore, si rivede

Tenere fuori dalla portata dei bambini e dei malati di cuore

Strani lamenti, come provenienti dall’oltretomba. Si avvicinano, sono più intensi. Nell’oscurità si può distinguere un inquietante suono di passi, che procedono a rilento, avvicinandosi però in modo minaccioso e deciso. Nel silenzio, si possono udire alcuni respiri sempre più affannosi, rantoli che sembrano preannunciare una fine imminente. Il cuore comincia a battere sempre più forte, gli occhi si lucidano di terrore ed il respiro si annebbia nella fredda ed umida notte, raggelando di brividi la schiena. Ecco, ancora pochi passi, pochi rumori assordanti seppur così silenziosi che preannunciano la fine, si spalanca la porta e dalle tenebre si materializzano due occhi purpurei, che sembrano giungere dall’oltretomba senza testa e senza corpo.
Sempre più vicini, fissano lo sguardo, si avvicinano ancora di più, guadagnano distanza e…

Si scaricano le batterie. La paura svanisce ed accendendo la luce nella stanza si nota che si tratta semplicemente di uno zombie radiocomandato.

Remote Control Zombie

Il Remote Control Zombie è in grado di emettere rantoli e di muovere collo, testa, braccia e gambe secondo le vostre intenzioni, per meglio spaventare la vittima dei vostri scherzi horror. Lo Zombie può essere controllato tramite un apposito telecomando a forma di cervello e può entrare nella vostra collezione di bizzarrie al solo prezzo di 19,95 dollari, acquistandolo da Baronbob .

( via FOOLISHGADGETS )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • krane scrive:
    Io fossi nell'aggregatore
    Inizierei a chiedere soldi a chi desidera venire aggregato...
  • gnugnolo scrive:
    Link=segnalazione non copia!
    Ma santa pupazzola! Questi sono fuori come balconi abusivi! Oltre, com'è già stato detto sopra appunto, a semmai essere loro a pagare gli aggregatori che gli portano lettori (che se poi ha un sito a pagamento il lettore deve pagare x leggere, se è gratuito no quindi che XXXXXXX chiedi?? Gli altri fanno business con i tuoi contenuti e tu no? Allora sono più furbi di te!)È tanto difficile che mettere un link a qualcosa equivale a segnalare quella cosa. È come dire.. ah guarda che c'è questo film al cinema... o questo spettacolo a teatro.. o questo libro da leggere... o questa notizia su questo giornale... non ho copiato il film, lo spettacolo, il libro o la notizia. Non ci vuole una laurea in informatica per capirlo! A casa mia il passaparola fa bene al commercio non male... dovrebbero ringraziare.Altrimenti, ammazziamo tutti quelli che segnalano qualcosa... e le rassegne stampa? Le rubriche letterarie? Degli spettacoli? Di cucina?Non c'è mai limite alla stupidità come diceva zio Albert;)
  • Spacevideo scrive:
    e a noi?
    e a noi poveri e onestissimi videonoleggini non pensa nessuno?
  • uno qualsiasi scrive:
    E usare robots.txt?
    O sono idioti, o in malafede (o entrambe le cose)
    • ... scrive:
      Re: E usare robots.txt?
      Dovrebbero dichiarare che gli editori dovrebbero pagare gli aggregatori per tutti i lettori che portano e che la cronaca non è oggetto di copyright.
    • Funz scrive:
      Re: E usare robots.txt?
      - Scritto da: uno qualsiasi
      O sono idioti, o in malafede (o entrambe le cose)Come sempre, vogliono soldi.
Chiudi i commenti