Chip fragili? HP ha le nanovitamine

Il problema legato alla continua miniaturizzazione dei chip potrebbe portare a processori poco affidabili e duraturi. HP sembra aver trovato una parziale soluzione in scala nanometrica


Roma – Ieri un ingegnere Intel , Padma Apparao, ha spiegato che più i circuiti dei processori diventano piccoli, più cresce il rischio che questi nascano o diventino difettosi. Secondo Apparao l’affidabilità dei chip potrebbe raggiungere un punto critico già al di sotto dei 50 nanometri: con le tecnologie di correzione degli errori tradizionali, infatti, le future generazioni di processori potrebbero diventare la fonte primaria di blocchi di sistema o errori di calcolo.

L’ingegnere Intel ha sottolineato che a livelli spinti di miniaturizzazione i processori diventano sempre più sensibili all’ambiente, e in particolare ai raggi cosmici, alle particelle alfa, ai campi elettromagnetici, all’ossidazione ed ai più piccoli difetti di produzione. Come ci si può aspettare, tutti i più grandi produttori di chip stanno cercando di migliorare le attuali tecnologie di processo e di sviluppare nuove soluzioni: una partita che si gioca sul campo delle nanotecnologie, nuova terra promessa del computing e della scienza in generale.

Più o meno nelle stesse ore in cui Apparao illustrava ai giornalisti quella che sarà la maggiore sfida tecnologica dei prossimi anni, HP ha annunciato di aver messo a punto una tecnica che consentirà di sfruttare i futuri chip anche in presenza di uno o più difetti. In pratica si tratta di un sistema che è in grado di far funzionare i nanocircuiti anche quando questi sono parzialmente difettosi.

La tecnica di HP, sviluppata in seno al progetto di ricerca sui dispositivi molecolari crossbar latch non risolve tutti gli effetti collaterali della miniaturizzazione dei chip, ma promette tuttavia di rendere i processori più affidabili e di abbassare notevolmente i loro costi di produzione.

HP ha spiegato che il metodo di correzione degli errori messo a punto dai propri ricercatori si basa sugli stessi principi alla base dei controlli d’integrità sui dati che vengono adottati nella trasmissione delle informazioni. Il colosso afferma che questo sistema sarà fondamentale per produrre in grandi volumi chip con circuiti in scala molecolare, soprattutto al di sotto dei 30 nm: a questo livello di miniaturizzazione, infatti, buona parte dei chip conterrà piccoli difetti di fabbricazione che, in assenza di un’adeguata tecnica per la correzione degli errori, costringerebbero i produttori a scartarli.

HP prevede che i crossbar latch, ovvero la sua alternativa ai transistor, verranno adottati dall’industria verso la metà del prossimo decennio.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Bene bene
    A me le DDR2 non sono mai state simpatiche...Però la Intel ormai le usa su tutta la famiglia Centrino 2, e ce le dobbiamo sorbire.Hanno un costo alto proprio per questa minore diffusione.Però approfitto anche io di questa riduzione per farne una bella scorpacciata di SODIMM.Purtroppo mi è capitato un portatile con questi tipi di memorie e prima che muoiano e non ce ne siani più in giro mi espando al massimo (2GB ) il notebook e buona notte...
    • Anonimo scrive:
      Re: Bene bene
      - Scritto da: Anonimo

      A me le DDR2 non sono mai state simpatiche...

      Però la Intel ormai le usa su tutta la famiglia
      Centrino 2, e ce le dobbiamo sorbire.

      Hanno un costo alto proprio per questa minore
      diffusione.

      Però approfitto anche io di questa riduzione per
      farne una bella scorpacciata di SODIMM.
      Purtroppo mi è capitato un portatile con questi
      tipi di memorie e prima che muoiano e non ce ne
      siani più in giro mi espando al massimo (2GB ) il
      notebook e buona notte...
      Mi pare una idea piena di buon senso.. tanto vale fare il "pieno" laddove questo puo' tornare utile! ;-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Bene bene
      - Scritto da: Anonimo

      A me le DDR2 non sono mai state simpatiche...

      Però la Intel ormai le usa su tutta la famiglia
      Centrino 2, e ce le dobbiamo sorbire.

      Hanno un costo alto proprio per questa minore
      diffusione.

      Però approfitto anche io di questa riduzione per
      farne una bella scorpacciata di SODIMM.
      Purtroppo mi è capitato un portatile con questi
      tipi di memorie e prima che muoiano e non ce ne
      siani più in giro mi espando al massimo (2GB ) il
      notebook e buona notte...
      Non è esatto. Se le devono sorbire quelli che scelgono Intel.Gli altri stanno meglio con le DDR .....
  • The Raptus scrive:
    .. perchè nn si vendono e ...
    fanno schifo!Spero che qualcuno mi smentisca, ma le DDR2 sono un po' delle vaccate, con nessun miglioramento ripetto alle DDR(1), che invece continuano a vendere (... magari perchè AMD non le supporta?)Hanno una latenza incredibile che minimizza (per non dire AZZERA) i vantaggi.Ovviamente nessuno lo dice ma ... Se non sbaglio l'opteron passerà direttamente alle DDR3, cmq non c'è ancora nulla in DDR2, se non qualche voce (flames?) di AMD.Forse questa notizia serve più ad AMD che non a noi poveri illusi da Intel!Grazie a chi vorrà (magari con fatti e link!) contraddirmi, ma pf no flames!
    • Anonimo scrive:
      Re: .. perchè nn si vendono e ...
      - Scritto da: The Raptus
      fanno schifo!
      Spero che qualcuno mi smentisca, ma le DDR2 sono
      un po' delle vaccate, con nessun miglioramento
      ripetto alle DDR(1), che invece continuano a
      vendere (... magari perchè AMD non le supporta?)

      Hanno una latenza incredibile che minimizza (per
      non dire AZZERA) i vantaggi.
      Ovviamente nessuno lo dice ma ...
      Se non sbaglio l'opteron passerà direttamente
      alle DDR3, cmq non c'è ancora nulla in DDR2, se
      non qualche voce (flames?) di AMD.
      Forse questa notizia serve più ad AMD che non a
      noi poveri illusi da Intel!

      Grazie a chi vorrà (magari con fatti e link!)
      contraddirmi, ma pf no flames!Spiacente di non poterti smentire.Latenze eccessive, problemi di bus,ect ect ne fanno un pessimo investimento al momento attuale. Inoltre è impossibile, visti i prezzi attuali, un calo sotto le DDR.AMD, saggiamente, prosegue con le DDR e solo il sottile narcisismo di Intel gli fà produrre prodotti compatibili solo con le schifezze costose ( vedi le vecchie RIMM del PIV).Non è un caso che gli Athlon 64, nonostante l'enorme divario di clock ( 2.6 Ghz contro 3.7 Ghz ) riesca a batterre praticamente sotto tutti i profili i PIV di Intel .....
      • Anonimo scrive:
        Re: .. perchè nn si vendono e ...
        - Scritto da: Anonimo [CUT]
        Non è un caso che gli Athlon 64, nonostante
        l'enorme divario di clock ( 2.6 Ghz contro 3.7
        Ghz ) riesca a batterre praticamente sotto tutti
        i profili i PIV di Intel .....Sotto QUASI tutti i profili. Principalmente nel video encoding i P4 sono ancora superiori. Con HT attivato se la cavano meglio anche nel multitasking molto spinto. Su tutto il resto hai perfettamente ragione.
        • Anonimo scrive:
          Re: .. perchè nn si vendono e ...
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          [CUT]


          Non è un caso che gli Athlon 64, nonostante

          l'enorme divario di clock ( 2.6 Ghz contro 3.7

          Ghz ) riesca a batterre praticamente sotto tutti

          i profili i PIV di Intel .....

          Sotto QUASI tutti i profili. Principalmente nel
          video encoding i P4 sono ancora superiori. Con HT
          attivato se la cavano meglio anche nel
          multitasking molto spinto. Su tutto il resto hai
          perfettamente ragione.
          Il praticamente intendeva quello.Anche se la differenza è risibile, in molti casi.Se usi, invece dell FX, un classico Athlon64 3000+ ( clock 2,0 Ghz ) e lo tiri a 2,4 Ghz ( facilissimo con i chipset Nvidia ), hai anche un rapporto qualità/prezzo insuperabile ....
        • Garson Poole scrive:
          Re: .. perchè nn si vendono e ...
          ma ora, con il dual athlon64 anche questo vantaggio cesserà...peccato sia così costoso, per ora- Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          [CUT]


          Non è un caso che gli Athlon 64, nonostante

          l'enorme divario di clock ( 2.6 Ghz contro 3.7

          Ghz ) riesca a batterre praticamente sotto tutti

          i profili i PIV di Intel .....

          Sotto QUASI tutti i profili. Principalmente nel
          video encoding i P4 sono ancora superiori. Con HT
          attivato se la cavano meglio anche nel
          multitasking molto spinto. Su tutto il resto hai
          perfettamente ragione.
        • avvelenato scrive:
          Re: .. perchè nn si vendono e ...
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          [CUT]


          Non è un caso che gli Athlon 64, nonostante

          l'enorme divario di clock ( 2.6 Ghz contro 3.7

          Ghz ) riesca a batterre praticamente sotto tutti

          i profili i PIV di Intel .....

          Sotto QUASI tutti i profili. Principalmente nel
          video encoding i P4 sono ancora superiori. Con HT
          attivato se la cavano meglio anche nel
          multitasking molto spinto. Su tutto il resto hai
          perfettamente ragione.
          Ma la differenza di prezzo rimane ancora troppo elevata per giustificare un vantaggio comunque risicato, a meno ovviamente di non dedicare il 100% del proprio tempo computazionale a certe cose (ma allora siamo sicuri sia un buon investimento prendere un prestocotto? non è meglio un dualprocessor opteron, che sicuramente gode di affidabilità di tutt'altra specie?)
    • avvelenato scrive:
      Re: .. perchè nn si vendono e ...
      - Scritto da: The Raptus
      fanno schifo!
      Spero che qualcuno mi smentisca, ma le DDR2 sono
      un po' delle vaccate, con nessun miglioramento
      ripetto alle DDR(1), che invece continuano a
      vendere (... magari perchè AMD non le supporta?)

      Hanno una latenza incredibile che minimizza (per
      non dire AZZERA) i vantaggi.
      Ovviamente nessuno lo dice ma ...
      Se non sbaglio l'opteron passerà direttamente
      alle DDR3, cmq non c'è ancora nulla in DDR2, se
      non qualche voce (flames?) di AMD. ^^^^^^^^rumors.
      Forse questa notizia serve più ad AMD che non a
      noi poveri illusi da Intel!

      Grazie a chi vorrà (magari con fatti e link!)
      contraddirmi, ma pf no flames!le ddr2 convengono a determinate frequenze e determinate architetture.notare che le latenze sono espresse in cicli di clock, quindi una cas2 su ddr400 non è la stessa cosa del cas2 su ddr333.per la precisione, la ddr va a 400mhz, quindi un ciclo dura 1/400*10^6=2,5 nanosecondi. Una latenza di due cicli a inizio lettura sono quindi 5nanosecondi di attesa.una ddr2 che andasse ad 800mhz avrebbe un ciclo che dura la metà, 1,25ns. una latenza di cinque cicli risulterebbe quindi pari a 6,25ns, che non è tanto di più... ma se la latenza è soprattutto iniziale, lo svantaggio può essere meno significativo nella lettura di gruppi di dati molto grandi consecutivamente, e in definitiva pareggiato da un aumento di velocità grazie al clock maggiore.Considerando che nel prosumer sta diventando diffusa la configurazione a 1gb di memoria, che le applicazioni esose di memoria stanno crescendo e che anche la cache dei processori sta seguendo una tendenza alla crescita (e questa compensa parecchio la latenza alta di alcune ram, in molte applicazioni), direi che le ddr2 hanno un senso, sperando riescano a spingerle a velocità decenti senza rimpiazzarle subito con le ddr3.
  • Anonimo scrive:
    RAM meno costose per i 64 bit
    La vera ragione del crollo dei prezzi è che a settembre si prevede il boom dei computer a 64 bit, il che significa poter montare anche 32 giga di ram (su Opteron). Speriamo che calino di parecchio, così potrò farmi un bel dual Opteron con 16 giga di ram, e poter finalmente fare montaggio video come si deve.
    • Anonimo scrive:
      Re: RAM meno costose per i 64 bit
      Immagino che non si tratti del video delle vacanze :|
      • Anonimo scrive:
        Re: RAM meno costose per i 64 bit
        - Scritto da: Anonimo
        Immagino che non si tratti del video delle
        vacanze :|si fanno i 64bit per fare i porcelli con le fidanzatinee pensare che c'è genti che ci lavorache fessi 8)
        • Anonimo scrive:
          Re: RAM meno costose per i 64 bit
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Immagino che non si tratti del video delle

          vacanze :|


          si fanno i 64bit per fare i porcelli con le
          fidanzatine

          e pensare che c'è genti che ci lavora
          che fessi 8)Manco fosse Jurassic Park....Per quei video basta anche il VHS ...e ci avanza pure.Tutti registi, eh?
          • Anonimo scrive:
            Re: RAM meno costose per i 64 bit
            - Scritto da: Anonimo
            Manco fosse Jurassic Park....
            Per quei video basta anche il VHS ...e ci avanza
            pure.
            Tutti registi, eh?Beh il video di Paris Hilton non era male se veniva fatto un po' meglio...
Chiudi i commenti