Chiudere Napster è stato inutile

Questo il succo di uno studio che dimostra la rapidissima crescita dei sistemi di file-sharing: + 500% dopo la crociata anti-Napster. La RIAA potrebbe non riuscire a tappare le falle prima di veder affondare la nave


Roma – Chiudere Napster è stato inutile. Questo sembra essere il succo di uno studio appena presentato da Jupiter Media Metrix, uno studio secondo cui l’uso dei diversi sistemi di file-sharing disponibili online è aumentato esponenzialmente negli ultimi sei mesi.

Un incremento così imponente da aver portato la quantità di file scambiati e utenti interessati a questi sistemi molto vicino all’incredibile livello che raggiunse Napster nel suo momento di massima espansione. E ad essere scambiati non sono solo file musicali, brani protetti da diritto d’autore, ma anche altri generi di file, video e software in particolare.

Nello specifico, il rapporto della società di rilevazione sostiene che tra marzo e agosto il numero di utenti unici dell’applicazione Napster è sceso del 49 per cento mentre è salito di ben il 492 per cento l’uso di sistemi di file-sharing alternativi. Riferendosi al mercato americano, Jupiter ha rilevato a marzo 1,2 milioni di utenti per questi sistemi, un numero ora cresciuto quasi a quota 7 milioni, mentre Napster è sceso dai 10,8 ai 5,5 milioni.

Non solo. Webnoize, osservatorio sul file-sharing, sostiene che il numero di brani e file scambiati tramite le alternative a Napster in agosto è salito a quota 3,05 miliardi, un numero superiore rispetto al “record” di Napster, che lo scorso febbraio consentì la condivisione di 2,79 miliardi di brani musicali.

I software e ambienti di condivisione e scambio dei file preferiti dagli utenti sono gli stessi che nei giorni scorsi sono stati accusati dai discografici della RIAA, quelli che scatenarono una vera e propria crociata contro Napster, di veicolare file pirata. La RIAA chiede l’immediata chiusura di Kazaa Media Desktop e WinMX , due sistemi che secondo Jupiter insieme “totalizzano” 2,5 milioni di utenti. E accusa di favorire la pirateria anche Aimster , che totalizza quasi un milione di utenti. Ancora non è nel mirino della RIAA, invece, Morpheus , sistemone che si propone come nuovo “leader degli alternativi” con 2,3 milioni di utenti unici ad agosto.

Il fenomeno del file-sharing, che dopo la vittoria della crociata anti-Napster ha subito un vero momento di sbandamento, sembra ora riprendere un vigore travolgente. Lo confermano gli esperti di Jupiter. Secondo Mark Mooradian la questione della condivisione dei file è tutt’altro che conclusa e i sistemi che la consentono non sono fenomeni effimeri.

“Dopo un periodo post-Napster di latenza – ha spiegato Mooradian – quando la gente ancora non aveva sentito della presenza di alternative, in cui non abbiamo visto molta crescita di questi ambienti, siamo ora in una fase nella quale si vede la stessa crescita esponenziale che ha caratterizzato l’inizio del fenomeno Napster”.


L’osservatorio di ricerca considera molto elevate le probabilità che sistemi come Kazaa e Morpheus non siano che all’inizio del proprio cammino di crescita, che potrebbe ulteriormente accelerare.

“Il motivo sta nel come evolvono queste cose – ha dichiarato Mooradian – il loro valore cresce mano a mano che crescono le loro dimensioni. Più persone si iscrivono più aumentano i contenuti disponibili e maggiore è la banda disponibile”.

Proprio in riferimento all’ultima iniziativa della RIAA contro alcuni di questi sistemi, Mooradian ha avvertito che questa volta sarà molto più difficile reprimere questi sistemi di quanto accadde con Napster, e questo perché le architetture di questi sistemi non sono centralizzate, sono anzi distribuite: “Non ci sono indici centrali e si lavora su un network distribuito composto da moltissimi client e server”.

Bisogna poi sottolineare che i dati riferiti da Jupiter sono indicativi della sola situazione americana, e se si uniscono a quelli forniti da Webnoize, si ha l’idea dell’enorme difficoltà che avranno i discografici e i detentori dei diritti d’autore a farli rispettare in tutto il mondo.

Sarà in effetti proprio questo il fronte più caldo nei prossimi mesi e forse anni per il diritto d’autore applicato alle tecnologie di rete.

Dalla parte della RIAA e dell’industria in generale ci sono alcune importanti vittorie, quella su Napster, certo, ma anche quella su mp3.com, due servizi nati all’interno della rete e divenuti l’incubo dei produttori e di molti artisti. Non solo, la RIAA può contare oggi su leggi più specifiche e “ampie” contro coloro che utilizzano questi sistemi e persino contro i provider che ospitano server utilizzati per questi scambi.

A giocare contro la RIAA e l’industria, invece, sono le architetture dinamiche dei sistemi di file-sharing, che da Gnutella in poi hanno saputo dimostrare di poter essere adattati facilmente ad esigenze diverse e a diverse finalità di utilizzo. Non solo, oggi i sistemi in campo sono più di uno, com’era invece all’epoca di Napster. E questo anche perché gli utenti hanno imparato che possono utilizzare più sistemi contemporaneamente, hanno anche appreso che bisogna guardarsi in giro per trovarli. E i dati di queste ore dimostrano che non hanno alcuna intenzione, almeno per il momento, di smettere di condividere file. Si sta aprendo una nuova battaglia e, questa volta, l’incertezza su quale parte la spunterà è massima.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Mi scuso pubblicamente
    CHIEDO SCUSA A TUTTI I LETTORI DEI VARITHREAD, DOPO TANTI POST MI SONO AKKORTODI AVERE MONOPOLIZZATO LA PAROLA MONOPOLIO(PROPRIO COME LA M$)QUINDI MI AUTO GIUDICO, CONDANNO ECENSURO.
  • Anonimo scrive:
    Un testo normale please!
    Senti mi pareva un buon post (per quanto non uso prodotti Apple, non mi dispiacciono.. non fossero cosi` cari..). Ma rimandalo per piacere senza i e e che cavolo!!!- Scritto da: Tiziano, UD.
    10 ragioni per considerare il MacOS
    X.

    ....
    • Anonimo scrive:
      Re: Un testo normale please!
      - Scritto da: Tiziano Dal Farra
      Windows XP non può utilizzare MySQL, GIMP,Sei _sicuro_ di questo?Su Win9x funzionano.
      • Anonimo scrive:
        Re: Un testo normale please!
        - Scritto da: Ansia


        - Scritto da: Tiziano Dal Farra

        Windows XP non può utilizzare MySQL, GIMP,

        Sei _sicuro_ di questo?
        Su Win9x funzionano.
        Ciao.Risposta "A": No, io non ne sono sicuro. Il motivo è molto semplice: da ormai 8 anni non faccio più uso (ed ora che ho una azienda, men che mai) di nessuno dei 'prodotti M$' e derivati. E sono felice.Risposta "parte B": lo scritto che ho postato è una mia traduzione dell'articolo (copia/incolla...) http://www.osopinion.com/perl/story/?id=14106 , e questa domanda dovresti girarla a Khan Klatt.La mailbox di Khan la trovi sotto l'articolo.Il mio scopo era di far venire qualche spunto ai 'programmatori' che vagano qui attorno.Più in generale aggiungo che non m'importa personalmente nulla delle mancanze o delle virtù di Windows.M'importa invece assai della mancanza di idee. Idee intelligenti, intendo. E in quella azienda che sappiamo, di intelligente c'e' poco.... In compenso, qualche sorriso ogni tanto mi scappa lo stesso:http://www.osopinion.com/perl/story/14286.htmlIl vero guaio è che la mia banca e la tua (e milioni di altre amebe) basano il loro futuro su una onerosa filosofia low-tech 'teletubby'. Ti pare?
      • Anonimo scrive:
        Re: Un testo normale please!
        - Scritto da: Ansia


        - Scritto da: Tiziano Dal Farra

        Windows XP non può utilizzare MySQL, GIMP,

        Sei _sicuro_ di questo?
        Su Win9x funzionano.
        Hmmmm ... su 2000 anche, testato.Dato che, da parole MS, Xp fara' girare "gli stessi sw di 2000" immagino che girino anche li'...
  • Anonimo scrive:
    Tutte cazzate
    Ho letto un po' di messaggi e sinceramente sono sconfortato. Da qualche mese sto cercando, tempo permettendo, di creare applicazioni client per Linux per far divenire questo sistema interessantissimo un client per il pubblico (monkey users). Purtroppo, molti tecnici linux, invece di proporre Linux come sistema affidabile ed elogiare le sue peculiarità perdono il tempo sputando sulla concorrenza: il risultato qual'è ? Siamo etichettati come un popolo di invasati e pieni di odio.A linux ho sempre recriminato gli strumenti di sviluppo primitivi, ma da 9 mesi a questa parte, sto guardando Kylix (un vero strumento RAD) che ha il potere di creare applicativi per Linux (nativi e non pcode Java !!) assolutamente efficienti e performanti. La conclusione è: se parlaste meno e vi impegnaste di più nel creare applicazioni user-friendly, probabilmente fra 2/3 anni Linux avrà una bella quota di mercato sui client e i competitors saranno messi alle strette.Quindi, non sparate sempre le solite cazzate.
    • Anonimo scrive:
      Re: Tutte cazzate
      bravo! concordo!
    • Anonimo scrive:
      Re: Tutte cazzate

      La conclusione è: se parlaste meno e vi
      impegnaste di più nel creare applicazioni
      user-friendly, probabilmente fra 2/3 anni
      Linux avrà una bella quota di mercato sui
      client e i competitors saranno messi alle
      strette.Bravo Linus,e' proprio quello il punto.Gli utenti usano, ed hanno sempre usato,programmi bacati, eventualmente in esecuzionesu sistemi operativi bacati, contenti delprodotto.Se le funzionalità offerte da certo prodottosuperano i bug, che potenzialmente l'utentemedio non sperimenterà comunque mai, epermettono di svolgere meglio il lavoroallora il prodotto avrà (giustamente)successo.Il resto sono quasi sempre solo tecnicismiche poco interessano a chi paga per tenerein piedi il mercato del software: gli utentifinali dei prodotti.Letture consigliate per chi crede al mitodel software perfetto o al mito dellaqualità totale:- The art of software testing- Planning for Quality
  • Anonimo scrive:
    il MONOPOLIO di M$ : ESISTE, ed E' QUI
    C'è qualcuno che non sa la novità:esiste un monopolio (nel mercato dei PC client, e cioè quelli venduti al dettaglio) di cui microsoft ha ABUSATO, e cito da punto informatico all'indomani della sentenza della corte d'appello:"la Corte d'Appello mantiene come validi una serie di punti contenuti nella sentenza emessa da Jackson. In particolare si ritiene Microsoft colpevole di pratiche monopolistiche atte a difendere la leadership di mercato di Windows, il sistema operativo dell'azienda"A coloro che negano questa (per loro) triste realtà, consiglio di leggere meno veline M$, che evidentemente ha anche il monopolio sulle loro opinioni.
    • Anonimo scrive:
      Re: il MONOPOLIO di M$ : ESISTE, ed E' QUI
      è qui ??? Mi pare un forum libero ove tutti possono esprimersi liberamente. Sbaglio ???
      che evidentemente ha anche il monopolio
      sulle loro opinioni.Non mi ritengo monopolizzato. Penso piuttosto di essere libero nel scegliere gli strumenti che preferisco. Se questo vuol dire monopolizzarmi, allora dovrei scegliere i tuoi ? Così sarai tu a monopolizzarmi.
      • Anonimo scrive:
        Re: il MONOPOLIO di M$ : ESISTE, ed E' QUI
        - Scritto da: Antibufala
        è qui ??? Mi pare un forum libero ove tutti
        possono esprimersi liberamente. Sbaglio ???è ancora possibile. Ma per quanto ?

        che evidentemente ha anche il monopolio

        sulle loro opinioni.

        Non mi ritengo monopolizzato. Penso
        piuttosto di essere libero nel scegliere gli
        strumenti che preferisco. Se questo vuol
        dire monopolizzarmi, allora dovrei scegliere
        i tuoi ? Così sarai tu a monopolizzarmi.mi riferivo al tuo parlare in difesa di M$ SENZA conoscere i fatti, che danno per certa la condanna per abuso di MONOPOLIO.
      • Anonimo scrive:
        Re: il MONOPOLIO di M$ : ESISTE, ed E' QUI
        - Scritto da: Antibufala
        è qui ??? Mi pare un forum libero ove tutti
        possono esprimersi liberamente. Sbaglio ???è ancora possibile. Ma per quanto ?Prevedo una M$ ancora più predatoria sulle infrastrutture della Rete.E come M$ ha predato iol mercato dei PC, che cosa pensi potrà desiderare di fare su quello dei server?Il monopolio è già qui, e la indagine contro M$, da parte di Mario Monti della commissione Europea è un dato di fatto importante.O non conosci neanche questo?

        che evidentemente ha anche il monopolio

        sulle loro opinioni.

        Non mi ritengo monopolizzato. Penso
        piuttosto di essere libero nel scegliere gli
        strumenti che preferisco. Se questo vuol
        dire monopolizzarmi, allora dovrei scegliere
        i tuoi ? Così sarai tu a monopolizzarmi.mi riferivo al tuo parlare in difesa di M$ SENZA conoscere i fatti, che danno per certa la condanna per abuso di MONOPOLIO.
    • Anonimo scrive:
      Re: il MONOPOLIO di M$ : ESISTE, ed E' QUI
      Prima ti ho lanciato una osservazione di natura tecnica (sinceramente delle vicende legali non me ne frega nulla) e tu non l'hai raccolta. te la riscrivo in quanto mi pare importante:
      Linux comincia a diventare uno
      spauracchio davvero formidabile, tanto da
      vederlo OVUNQUE.Perchè spauracchio. Chi lavora nel campo informatico non ha problemi a cambiare il sistema. In ogni caso, ogni buon sistemista serio deve avere come minimo un confronto fra più sistemi operativi.
      • Anonimo scrive:
        Re: il MONOPOLIO di M$ : ESISTE, ed E' QUI
        - Scritto da: Antibufala
        Prima ti ho lanciato una osservazione di
        natura tecnica (sinceramente delle vicende
        legali non me ne frega nulla) si è visto, infatti hai aperto bocca senza conoscere le notizie importanti.
        e tu non l'hai
        raccolta.

        te la riscrivo in quanto mi pare importante:


        Linux comincia a diventare uno

        spauracchio davvero formidabile, tanto da

        vederlo OVUNQUE.

        Perchè spauracchio. Chi lavora nel campo
        informatico non ha problemi a cambiare il
        sistema. In ogni caso, ogni buon sistemista
        serio deve avere come minimo un confronto
        fra più sistemi operativi.che i sistemi Linux, come anche altri di tipo open source, siano degli spauracchio per M$ e soci è ecidente, in particolare per via delle dichiarzioni scomposte che da mesi vanno facendo, per le iniziative anti GPL che hanno messo su.che altri siano indifferenti a queste attività è un fatto dimostrato dalla continua leadership di Apache come web server.Ed ecco il fatto importante: microsoft riesce a imporsi non sull'esperto (che sceglie Apache due volte su 3), ma sull'inesperto (che compra il PC che hanno tutti gli altri.Questo divario è la dimostrazione che la qualità dei sistemi M$ si impone nel marketing e nel commerciale, mentre è scarso sul piano tecnico, come dimostrano le innumerevoli incorsioni piratesche e le infinite epidemie virali cui i SO sono soggetti e di cui saturano la Rete.Di fronte a incapacità tecnica (pe mancanza di CULTURA tecnica) la M$ reagiusce e reagirà sempre nello stesso modo: proverà a comprare l'innovazione che non ha, oppure cercherà di sopprimerla.Nel caso di LINUX non può comprare alcunché.Rimane la soppressione.
        • Anonimo scrive:
          Re: il MONOPOLIO di M$ : ESISTE, ed E' QUI


          e tu non l'hai

          raccolta.



          te la riscrivo in quanto mi pare
          importante:Vedi, sul piano tecnico non mi rispondi !!! Forse perchè non c'è la parola MONOPOLIO ??
          • Anonimo scrive:
            Re: il MONOPOLIO di M$ : ESISTE, -leggi bene
            - Scritto da: Antibufala


            e tu non l'hai


            raccolta.





            te la riscrivo in quanto mi pare

            importante:

            Vedi, sul piano tecnico non mi rispondi !!!
            Forse perchè non c'è la parola MONOPOLIO ??forse perché non hai letto VERAMENTE la mia risposta.la cito:
            qui ho citato il fatto che i PROFESSIONISTI poi il confronto lo cercano e lo FANNO, scegliendo più liberamente (sono mediamente più liberi dall'influenza del MARKETING, tipico della attività in cui veramente eccelle il MONOPOLISTA M$)
            qui ho affermato che la TECNICA e la PROFESSIONALITA' non sono caratteristiche RICERCATE dalla M$, che preferisce l'utente da "servire" e non smaliziato, non autosufficente perché TECNICAMENTE + preparato.
            Qui ho voluto ribadire il NOTEVOLE disinteresse TECNICO di M$ in un'evoluzione tecnicamente valida della RETE. D'altrone la sua condizione di MONOPOLISTA glielo consente: i suoi introiti non sono minacciati sul lato client, per ora, e può fregarsene di fornire un servizio DIGNITOSO ai suoi clienti.Conclusione: varrebbe la pena leggere i messaggi prima di commentarli, o si fa la figura di chi pigia i tasti a vanvera sulla tastiera.
  • Anonimo scrive:
    Le tecnologie proprietarie tenetele per voi, tnks.
    La Rete ne ha le scatole piene di tecnologie proprietarie, chiuse e incompatibili.. ma qualche software house sembra non rendersene conto, perseverando ostinatamente nel riproporre un modello che mostra sempre piu' crepe ogni anno che passa..
    • Anonimo scrive:
      Re: Le tecnologie proprietarie tenetele per voi, tnks.

      La Rete ne ha le scatole piene di tecnologie
      proprietarie, chiuse e incompatibili.. E' una tua opinione oppure hai dati statistici alla mano ?
      ma
      qualche software house sembra non rendersene
      conto, perseverando ostinatamente nel
      riproporre un modello che mostra sempre piu'
      crepe ogni anno che passa..Le stesse crepe di qualsiasi sistema informatico, Mainframe esclusi.Mi pare che tu sia molto polemico e troppo politicizzato.
      • Anonimo scrive:
        Re: Le tecnologie proprietarie tenetele per voi, tnks.
        - Scritto da: Antibufala

        La Rete ne ha le scatole piene di
        tecnologie

        proprietarie, chiuse e incompatibili..

        E' una tua opinione oppure hai dati
        statistici alla mano ?per capirlo, probabilmente basterebbe leggere i risultati mensili di www.netcraft.com, che riporta con quanto slancio cresce l'utilizzo di sistemi liberi a scapito di quelli strettamente proprietari
        • Anonimo scrive:
          Re: Le tecnologie proprietarie tenetele per voi, tnks.


          E' una tua opinione oppure hai dati

          statistici alla mano ?


          per capirlo, probabilmente basterebbe
          leggere i risultati mensili di
          www.netcraft.com, che riporta con quanto
          slancio cresce l'utilizzo di sistemi liberi
          a scapito di quelli strettamente proprietariBene. Finalmente parliamo di dati. Vediamo che cosa dice NetCraft. Innanzi tutto dice che non esiste il monopolio come qualcuno tenta di far credere.Successivamente dichiara anche un'altro dato importante: siti visitati. Quelli basati su IIS sono messi bene, sfatando il mito che IIS sia un giocattolo. Bastano questi due dati per dire che il MONOPOLIO sta nella testa di qualche esaltato, il quale per frustazione personale, non argomenta le sue scelta su base tecniche, bensì politiche.
          • Anonimo scrive:
            Re: Le tecnologie proprietarie tenetele per voi, tnks.
            - Scritto da: Antibufala


            E' una tua opinione oppure hai dati


            statistici alla mano ?





            per capirlo, probabilmente basterebbe

            leggere i risultati mensili di

            www.netcraft.com, che riporta con quanto

            slancio cresce l'utilizzo di sistemi
            liberi

            a scapito di quelli strettamente
            proprietari

            Bene. Finalmente parliamo di dati.
            Vediamo che cosa dice NetCraft.

            Innanzi tutto dice che non esiste il
            monopolio come qualcuno tenta di far
            credere.
            se parli del processo contro M$ devo ribadirti che esso riguardava non il mercato SERVER, ma quello CLIENTprima di parlare di un processo, sarebbe il caso di informarsi almeno del capo di imputazione (almeno)
            Successivamente dichiara anche un'altro dato
            importante: siti visitati. Quelli basati su
            IIS sono messi bene, sfatando il mito che
            IIS sia un giocattolo. infatti è un colabrodo, in quanto a defaces
            Bastano questi due dati per dire che il
            MONOPOLIO sta nella testa di qualche
            esaltato, il quale per frustazione
            personale, non argomenta le sue scelta su
            base tecniche, bensì politiche.leggi meno veline di M$, dammi retta. Altrimenti per esaltato ci passi tu.E prima di parlare della sentenza di un processo, leggi almeno il capo di imputazioni e l'argomento che viene toccato, sennò la figura dell'ignorante sparaballe non te la evita nessuno.
          • Anonimo scrive:
            Re: Le tecnologie proprietarie tenetele per voi, tnks.

            prima di parlare di un processo, sarebbe il
            caso di informarsi almeno del capo di
            imputazione (almeno)E tu dovresti informarti sulla differenze fra accusa, difesa e sentenza. L'accusa dice una cosa (per te quella è la sentenza), la difesa ne dice un'altra, e la sentenza è ancora a venire.
            dato

            importante: siti visitati. Quelli basati
            su

            IIS sono messi bene, sfatando il mito che

            IIS sia un giocattolo.

            infatti è un colabrodo, in quanto a defacesSe non sai configurarlo è un problema tuo. Così come non so configurare Apache, non gli do la colpa di essere inaffidabile.
            leggi meno veline di M$, dammi retta.Ho letto documenti governativi americani !! Credi che tutti quelli che usano con successo i prodotti MS siano dei bacucchi ??
          • Anonimo scrive:
            Re: Le tecnologie proprietarie tenetele per voi, tnks.
            - Scritto da: Antibufala

            prima di parlare di un processo, sarebbe
            il

            caso di informarsi almeno del capo di

            imputazione (almeno)

            E tu dovresti informarti sulla differenze
            fra accusa, difesa e sentenza. L'accusa dice
            una cosa (per te quella è la sentenza), la
            difesa ne dice un'altra, e la sentenza è
            ancora a venire.non è vero: l'unica cose che manca è la PENAe cito da punto informatico all'indomani della sentenza della corte d'appello:"la Corte d'Appello mantiene come validi una serie di punti contenuti nella sentenza emessa da Jackson. In particolare si ritiene Microsoft colpevole di pratiche monopolistiche atte a difendere la leadership di mercato di Windows, il sistema operativo dell'azienda"mangia un'alta mela, nel frattempo:-)

            leggi meno veline di M$, dammi retta.

            Ho letto documenti governativi americani !! citameli
          • Anonimo scrive:
            Re: il MONOPOLIO di ANTIBUFALA
            - Scritto da: Antibufala


            E' una tua opinione oppure hai dati


            statistici alla mano ?





            per capirlo, probabilmente basterebbe

            leggere i risultati mensili di

            www.netcraft.com, che riporta con quanto

            slancio cresce l'utilizzo di sistemi
            liberi

            a scapito di quelli strettamente
            proprietari

            Bene. Finalmente parliamo di dati.
            Vediamo che cosa dice NetCraft.

            Innanzi tutto dice che non esiste il
            monopolio come qualcuno tenta di far
            credere.se leggi solo le veline M$, poi non conoscerai altre verità. Ti aiuto io:cito da punto informatico all'indomani della sentenza della corte d'appello:"la Corte d'Appello mantiene come validi una serie di punti contenuti nella sentenza emessa da Jackson. In particolare si ritiene Microsoft colpevole di pratiche monopolistiche atte a difendere la leadership di mercato di Windows, il sistema operativo dell'azienda"A coloro che negano questa (per loro) triste realtà, consiglio di leggere meno veline M$, che evidentemente ha anche il monopolio sulle loro opinioni.
          • Anonimo scrive:
            Re: Le tecnologie proprietarie tenetele per voi, t
            - Scritto da: Antibufala
            Bene. Finalmente parliamo di dati.
            Vediamo che cosa dice NetCraft.

            Innanzi tutto dice che non esiste il
            monopolio come qualcuno tenta di far
            credere.

            Successivamente dichiara anche un'altro dato
            importante: siti visitati. Quelli basati su
            IIS sono messi bene, sfatando il mito che
            IIS sia un giocattolo.

            Bastano questi due dati per dire che il
            MONOPOLIO sta nella testa di qualche
            esaltato, il quale per frustazione
            personale, non argomenta le sue scelta su
            base tecniche, bensì politiche.C'è anche qualche simpatica statistica sui client con cui i siti che citi sono stati visitati?No, domando.. non son stato su netcraft...
      • Anonimo scrive:
        Re: Le tecnologie proprietarie tenetele per voi, t
        - Scritto da: Antibufala
        E' una tua opinione oppure hai dati
        statistici alla mano ?La crescita esplosiva del software libero degli ultimi anni basta come prova?
        Le stesse crepe di qualsiasi sistema
        informatico, Mainframe esclusi.Mi riferivo al modello di software "chiuso", non all'affidabilita' tecnica del software.Cmq pure in quest'ultimo campo la possibilita' di individuare e correggere correggere i bachi nel software aperto e' evidentemente superiore rispetto al software chiuso.E' vero che pure il software aperto e' bacato, ma con migliaia di persone pronte a correggerlo..
        Mi pare che tu sia molto polemico e troppo
        politicizzato.Hai ragione, ma li prendo come un complimento.Pure tu pero' mi sembri uscito dall'ufficio PR di Microsoft Italia, eh? :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Le tecnologie proprietarie tenetele per voi, tnks.
      - Scritto da: *.*
      La Rete ne ha le scatole piene di tecnologie
      proprietarie, chiuse e incompatibili.. ma
      qualche software house sembra non rendersene
      conto, perseverando ostinatamente nel
      riproporre un modello che mostra sempre piu'
      crepe ogni anno che passa..La rete usa nella stragrande maggioranzadei casi sistemi proprietari.. ma qualchetecnicaccio, che crede di parlare a nomedi milioni di utenti che sanno a malapenadare una definizione di file, non sembrarendersene conto, perseverando ostinatamentea riproporre un modello che mostra l'informaticadi proprieta' solo dei tecnici.Mia sorella riesce tranquillamente adinstallare una macchina Windows, scriveredocumenti, farsi i conticini con Excel,mandare le mail ai fidanzatini ecc. senzaneanche sapere cosa sia un processore, unhard disk, un RPM ecc.Mia sorella davanti a Linux si mette apiangere e prende carta e penna.Mia madre non e' neanche capace di usareWindows, ma con il Televideo e' un drago.Anche se crede che quando preme il numeroci sia qualcuno che gli scrive la paginasul televisore.XP = eXPerience non sara' un grandesalto per quanto riguarda la usabilityma mi piace l'idea che ci sia una softwarehouse che in maniera assolutamenteproprietaria spende risorse per far siche anche mia madre una giorno possautilizzare il "Grande Media".Mi piace meno un consorzio di ultra-tecniciche pensa solo a levigare il sistemaoperativo nella inutile ricerca dellaperfezione.
  • Anonimo scrive:
    Le promesse di Java...
    Cinque anni fa il mondo intero era pieno di caffe'. Non se ne poteva piu'. Tutti imbottiti di caffeina davanti alle tastiere gridando "JAVA!".E oggi? Dopo 5 anni la killer-application della connettivita' globale dov'e' finita? Dove sono i palmari che fanno il caffe'? Dove e finito Jini, l'OS che prometteva frigoriferi autoaggiornanti e altri gingilli simili? Dov'e' la mia casa intelligente? Dov'e' la sicurezza dei dati nelle transazioni? Dov'e' tutta questa roba? Dove sono le applicazioni sviluppate con Java? Conseguentemente... dove sono i profitti derivanti dall'so di Java?!?!?!?Un lustro fa molti dissero che il futuro era java, in quanto cross-platform. Oggi la quota di OS win32 e' aumentata ancora.Un lustro fa molti dissero che Java era immaturo ma che sarebbe migliorato nel giro di 18 mesi.Oggi sono passati 60 mesi e ancora non si riesce a capire dove andra' Java. Un lustro fa molti dissero che nel giro di 5 anni java sarebbe stato ovunque e avrebbe soppiantatolinguaggi vecchi e complicati come C++. Oggi la comunita' C++ e' piu' forte che mai.Un lustro fa molti dissero che il bytecode java avrebbe fatto concorrenza per la velocita' a qualunque altro linguaggio, grazie a JVM hardware.Oggi come ieri, il bytecode e' sempre lagato ad una lumaca chiamata JMV software.Un lustro fa molti dissero che java avrebbe cambiato le nostre vite. Oggi basta guardarsi intorno e capire che winamp ha cambiato le nostre vite molto piu' di java.Un lustro fa pochi dissero che Java era un lignuaggio stupido per applicazioni stupide.Oggi ci troviamo con applet Java ovunque, le quali nel 90% dei casi abbelliscono scarne pagine web con semplici effetti oldskool.Chi aveva ragione?
    • Anonimo scrive:
      Re: Le promesse di Java...
      concordo + o - con molte delle cose che dicima vorrei sottolineare che java non e' un linguaggio stupido per applicazioni stupide.Java e' un linguaggio valido USATO PER applicazioni stupide. hai ragione a dire che tutte le applet java che girano sui siti sono delle stupidatine grafiche (e tantovale usare flash) fatto sta che con java si puo' fare molto di piu' (applicazioni distribuite etc..), se poi la gente non l'ha capito e non lo usa e' un altro discorso...
      • Anonimo scrive:
        Re: Le promesse di Java...
        - Scritto da: Ecio
        Java e' un linguaggio valido USATO PER
        applicazioni stupide. hai ragione a dire che
        tutte le applet java che girano sui siti
        sono delle stupidatine grafiche (e tantovale
        usare flash) fatto sta che con java si puo'
        fare molto di piu' (applicazioni distribuite
        etc..), se poi la gente non l'ha capito e
        non lo usa e' un altro discorso...Non conosco esattamente i limiti di java nel campo delle applicazioni distribuite.Sono pero' convinto che si sarebbero potute trovare altre soluzioni per ottenere questi risltati. C++ assieme ad API come OpenGL non ha niente da invidiare a java, anzi. C++ e' un linguaggio molto piu' maturo, meglio strutturato, meno limitante e utilizzato ovunque.Trasmettere una dll o una libreria di qualsiasi tipo oppure del bytecode e' la solita cosa.Non credo che nel 2001 sia un problema determinate l'hardware dell'utente e scaricare la libreria adatta. Purtroppo e' sata presa un'altra strada e a tutt'oggi ci troviamo sommersi da applet grafiche...
    • Anonimo scrive:
      Re: Le promesse di Java...
      Secondo me tu non hai mai visto un PC diverso da quello di casa tua :)Ovviamente se giri su internet e giochi con i videogames di Java non ne vedi. Resta il fatto che i grandi gruppi industriali internazionali cercano soluzioni standard, portabili, e non vincolate a un particolare vendor, per realizzare servizi interconnettibili.E qui esiste SOLTANTO Java + XML. Microsoft .NOT ancora non si vede. Magari prima di parlare sarebbe bene informarsi :)BTW: si', le applet java fanno tendenzialmente schifo :P
      • Anonimo scrive:
        Re: Le promesse di Java...
        - Scritto da: Raistlin
        Ovviamente se giri su internet e giochi con
        i videogames di Java non ne vedi. Resta il
        fatto che i grandi gruppi industriali
        internazionali cercano soluzioni standard,
        portabili, e non vincolate a un particolare
        vendor, per realizzare servizi
        interconnettibili.Sulla limitazione ad un particolare vendor siamo d'accordo, pero' devi ammettere che il 90% dei sistemi e' win32. Segue che supportare win32 significa supportare la quasi totalita' delle macchine in circolazione.Se mettiamo in campo anche i palmari allora secondo me dobbiamo fare due considerazioni:1- ancora non sono molto diffusi2- hanno capacita' limitateQuindi mi chiedo perche' questo mercato che dovrebbe rappresentare un terreno fertile per un lignuaggio come java che' puo' mettere d'accordo palmos, wince, etc. e' ancora costretto alla JVM software. Passi su un pc da 1ghz, ma su un apparecchio con capacita' limitate mi aspetto una JVM hardware oppure di avere il binario nativo.ANSI C e' standard da anni, e cosi' anche il C++.Se parliamo di servizi sappiamo benissimo che un API o un framework non sono necessariamente legati ad un linguaggio o ad un hardware specifico.Mi sembra che affidarsi ad un linguaggio per rendere interoperativi piu' sistemi sia stupido e fuorviante. Dobbiamo discutere di librerie e protocolli, non di linguaggi. Java non puo' mantenere certe promesse perche' e' solo un'interfaccia tra il programmatore ed il servizio.E' un dato di fatto che ad ogni release java supporti sempre piu' funzioni/servizi. Ma a questo punto mi chiedo se la forza di java e' la codifica del linguaggio o il lavoro di sun per creare delle librerie che permettano di usufruire di determinati servizi.Se il caso e' il secondo allora mi chiedo se non sarebbe stato meglio per i programamtori e per i gruppi industriali se sun avesse deciso di creare delle API portabili e non vincolate a java.
        • Anonimo scrive:
          Re: Le promesse di Java...
          - Scritto da: M$Rulez
          Sulla limitazione ad un particolare vendor
          siamo d'accordo, pero' devi ammettere che il
          90% dei sistemi e' win32. Segue che
          supportare win32 significa supportare la
          quasi totalita' delle macchine in
          circolazione.

          Se mettiamo in campo anche i palmari allora
          secondo me dobbiamo fare due considerazioni:
          1- ancora non sono molto diffusi
          2- hanno capacita' limitate

          Quindi mi chiedo perche' questo mercato che
          dovrebbe rappresentare un terreno fertile
          per un lignuaggio come java che' puo'
          mettere d'accordo palmos, wince, etc. e'
          ancora costretto alla JVM software. Passi su
          un pc da 1ghz, ma su un apparecchio con
          capacita' limitate mi aspetto una JVM
          hardware oppure di avere il binario nativo.
          ANSI C e' standard da anni, e cosi' anche il
          C++.
          Se parliamo di servizi sappiamo benissimo
          che un API o un framework non sono
          necessariamente legati ad un linguaggio o ad
          un hardware specifico.No, certo, ma il codice lo è. Per quanto mi riguarda, in tutta onestà, penso che java sia un po' il concetto di linguaggio di script portato un passo oltre: come uno script in perl mi può garantire una gamma di funzionalità indipendente dalla macchina su cui viene eseguito, così posso considerare java un po' più in là: non ho più bisogno di avere l'interprete-compilatore, le relative librerie ecc... Mi limito alla sola VM.Da questo punto di vista di sicuro i vantaggi sono notevoli. Ma forse un po' troppo avanti sui tempi. Di sicuro con la scalata al gigahertz in corso la lentezza della JVM diverrà meno rilevante. Ma al momento la pesantezza stessa della virtual machine è il limite di java: è troppo complesso per usarlo come semplice scripting multipiattaforma, e troppo lento e pesante per l'utilizzo come vera piattaforma di sviluppo multisistema. Non è però detto che le cose rimangano su questo piano. E non è la prima volta, comunque, che le potenzialità di una piattaforma vengono mal-stimate. 10 anni fa il pascal era il linguaggio dei porelli. Oggi delphi è di sicuro una delle piattaforme più piantate...Chissà che con il tempo anche java non dimostri davvero di cosa è capace...
    • Anonimo scrive:
      Re: Le promesse di Java...
      Hai hai hai hai :-)Mi sa che non hai ben presente quale sia la realtà lavorativo a livello mondiale ma senza scomodare questo basta guardare l'Italia.In breve:- le figure maggiormente richieste da circa 1,5/2 anni a questa parte sono persone Java e questo perchè a livello enterprise non si usa niente altro se non java e te lo dice uno che java lo usa ma non lo ama.- palmari, etc, etc: ma sai che di java si sono la J2ME, la J2SE e la J2EE?- J2ME: Java 2 Micro edition: tutto il necessario per far girare applicazioni java su dispositivi + o meno portatili (tante categorie all'interno come CLDC, CDC.....);- J2SE: Java 2 Standard Edition: quasi tutto tranne EJB, JSP,......- J2EE: Java 2 Enterprise Edition: tutto per lo sviluppo enterpriseL'hanno scorso trovare una persona skillata e con qualche esperienza su J2EE nella zona di Milano era praticamente impossibile e quando la si trovava il prezzo partiva dalle 500.000 Lire al giorno.Ci sarebbero tante altre cose ma il mio reply voleva solo sottolineare che non è proprio come hai scritto tu :-)
      • Anonimo scrive:
        ARGHHHHHHH!!!!!!!!!!!
        "L'hanno scorso...."!!!!!!!!!! Sorry :-P
      • Anonimo scrive:
        Re: Le promesse di Java...
        - Scritto da: M.A.
        di Milano era praticamente impossibile e
        quando la si trovava il prezzo partiva dalle
        500.000 Lire al giorno.ah beh! ...tariffe da sciuri...
    • Anonimo scrive:
      Re: Le promesse di Java... - e il MONOPOLIO M$ ?
      - Scritto da: M$Rulez
      E oggi? oggi M$ è stata RICONOSCIUTA COLPEVOLE di ABUSO di MONOPOLIO.
      Dopo 5 anni la killer-application
      della connettivita' globale dov'e' finita?e stata ostruita (come molte altre tecnologie) dalle manovre scorrette di zio Bill.
      Dove sono i palmari che fanno il caffe'?
      Dove e finito Jini, l'OS che prometteva
      frigoriferi autoaggiornanti e altri gingilli
      simili? Dov'e' la mia casa intelligente?
      Dov'e' la sicurezza dei dati nelle
      transazioni? tutte queste possibilità sono state letteramente INFANGATE e INSABBIATE dalla presenza di un MONOPOLIO del mercato del software, che preferisce fare la guerra per vie legali e per marketing, piuttosto che INNOVARE come va cianciando
      Dov'e' tutta questa roba? bloccata dal monopolio M$, proprio come noi italiani siamo bloccati sul lato internet dalla presenza igombrante di telecom, che solo da poco ha mollato la presa MONOPOLISTA.E' il MONOPOLIO che rallenta le innovazioni.
      Conseguentemente... dove sono i profitti
      derivanti dall'so di Java?!?!?!?di nuovo: i benefici del "scrivi una volta e lo esegui dappertutto" sono dipendenti dalla presenza o meno di un MONOPOLIO.
      Un lustro fa molti dissero che il futuro era
      java, in quanto cross-platform. Oggi la
      quota di OS win32 e' aumentata ancora... ed è stato riconosciuto che questa è una soituazione di monopolio, e come in tutte le sane economie i monopoli vanno controllati per non permettee abusi (e di abusi ce ne sono stati, coem ha dimostrato il processo contro M$)
      Un lustro fa molti dissero che Java era
      immaturo ma che sarebbe migliorato nel giro
      di 18 mesi.
      Oggi sono passati 60 mesi e ancora non si
      riesce a capire dove andra' Java. non so che notizie hai tu. Ma i programmatori Java vengono cercati, e vengoo ben pagati (beati loro)
      Un lustro fa molti dissero che nel giro di 5
      anni java sarebbe stato ovunque e avrebbe
      soppiantato
      linguaggi vecchi e complicati come C++. Oggi
      la comunita' C++ e' piu' forte che mai.tu credi a TUTTo quello che ti dicono i signori "molti" ?Ad esempio: tu credi a TUUTO quello che dice il signor MONOPOLISTA billgates?
      Chi aveva ragione?io non lo so. Ma chi sono 'sti "molti" su cui stai sparando?Sono forse quelli che proponevano una tecnologia innovativa e che è stata frenata dal MONOPOLIO M$ ?Allora senti questa: da un decennio moltissimi hanno da ridire sulle politiche aggessive della Microsoft che, come monopolsta, ha tutto il vantaggio di poter escludere i propri concorenti. I win-maniaci non volevano neanche riconoscere la posizione di monopolio di M$, figuriamoci se potevano riconoscerne le manovre anti-concorrenziali attuate da M$ stessa.Oggi la M$ è stata RICONOSCIUTA MONOPOLISTA ed è stata trovata in flagranza di reato di ABUSO posizione di MONOPOLIO.Ci aveva ragione ?Se M$ "rule", come ti piace nominarti, è proprio in base alle sue sporche attivita ANTI-CONCORRENZIALI se sono ILLEGALI.
      • Anonimo scrive:
        Re: Le promesse di Java... - e il MONOPOLIO M$ ?

        oggi M$ è stata RICONOSCIUTA COLPEVOLE di
        ABUSO di MONOPOLIO.I linguaggi di programmazione non c'entrano con la causa. Qui si parla di Java e non di Netscape.

        Dopo 5 anni la killer-application

        della connettivita' globale dov'e' finita?

        e stata ostruita (come molte altre
        tecnologie) dalle manovre scorrette di zio
        Bill.Me che cosa stai dicendo ? Nei giornali leggi gli articoli o solo i titoli ?

        Dove sono i palmari che fanno il caffe'?

        Dove e finito Jini, l'OS che prometteva

        frigoriferi autoaggiornanti e altri
        gingilli

        simili? Dov'e' la mia casa intelligente?

        Dov'e' la sicurezza dei dati nelle

        transazioni?

        tutte queste possibilità sono state
        letteramente INFANGATE e INSABBIATE dalla
        presenza di un MONOPOLIO del mercato del
        software, che preferisce fare la guerra per
        vie legali e per marketing, piuttosto che
        INNOVARE come va cianciandoE allora come lo spieghi questo grande interesse per la JavaOne ? E poi, chi ha fatto causa, Sun o Microsoft ?
        E' il MONOPOLIO che rallenta le innovazioni.Questa è corretta. Peccato che il mondo del software continua ad evolversi.
        non so che notizie hai tu. Ma i
        programmatori Java vengono cercati, e vengoo
        ben pagati (beati loro)Quanto i buoni programmatori MS. Da come scrivi credo tu sia un sistemista Linux.
        • Anonimo scrive:
          Re: Le promesse di Java... - e il MONOPOLIO M$ ?
          - Scritto da: Antibufala

          oggi M$ è stata RICONOSCIUTA COLPEVOLE di

          ABUSO di MONOPOLIO.

          I linguaggi di programmazione non c'entrano
          con la causa. Qui si parla di Java e non di
          Netscape.no, no. Qui si parla di middleware. Argomento ampiamente trattato nel processo.


          Dopo 5 anni la killer-application


          della connettivita' globale dov'e'
          finita?



          e stata ostruita (come molte altre

          tecnologie) dalle manovre scorrette di zio

          Bill.

          Me che cosa stai dicendo ? Nei giornali
          leggi gli articoli o solo i titoli ?no. Io non ki rifersico ai giornali, che spesso sono pro-M$. Invece leggo il "Finding of Facts", e cioè le conclusioni del processo a carico di M$, che non si limitano al semplice caso Netscape, ma a tutto il MONOPOLIO M$.Se poi ti ineressa una lettura più profonda dei giornali, prova a leggerti il saggio "La concorrenza come Bene Pubblico : Il caso Microsoft" (ed Boringhieri)


          Dove sono i palmari che fanno il
          caffe'?


          Dove e finito Jini, l'OS che prometteva


          frigoriferi autoaggiornanti e altri

          gingilli


          simili? Dov'e' la mia casa
          intelligente?


          Dov'e' la sicurezza dei dati nelle


          transazioni?



          tutte queste possibilità sono state

          letteramente INFANGATE e INSABBIATE dalla

          presenza di un MONOPOLIO del mercato del

          software, che preferisce fare la guerra
          per

          vie legali e per marketing, piuttosto che

          INNOVARE come va cianciando

          E allora come lo spieghi questo grande
          interesse per la JavaOne ? E poi, chi ha
          fatto causa, Sun o Microsoft ?Io so che ESISTE una situazione di MONOPOLIO, e questo influenza TUTTO il mercato.Se non parti da questo principio, tutte le analisi portano a risultati miopi.


          E' il MONOPOLIO che rallenta le
          innovazioni.

          Questa è corretta. Peccato che il mondo del
          software continua ad evolversi. peccato che il mondo del software è schiavizzato da un MONOPOLIO, e cioè quello M$. Ogni innovazione che non passi attraverso gli interessi M$ viene bloccata da ZioBill.
          Da come scrivi credo tu sia un sistemista
          Linux.In realtà io non ho mai cictato Linux, in questi interventi, per cui potrei avere qualsiasi tipo di interesse, ma vedo che ai sistemisiti M$ (come tu potresti, del pari, essere) Linux comincia a diventare uno spauracchio davvero formidabile, tanto da vederlo OVUNQUE.Io sono un utente di sistemi liberi.Invero, io ho interesse alla LIBERTA' di MERCATO, che è stata negata dall'ABUSO di MONOPOLIO da parte di M$, in molte occasioni, e che è in atto tuttora.E veniamo al punto: tu, che forse sei un sistemista M$ (per come parli), sei contrario a queste esigenze di libertà, oppure sei accondiscendente con i crimini economici di M$ ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Le promesse di Java... - e il MONOPOLIO M$ ?

            no. Io non ki rifersico ai giornali, che
            spesso sono pro-M$. Invece leggo il "Finding
            of Facts", e cioè le conclusioni del
            processo a carico di M$, che non si limitano
            al semplice caso Netscape, ma a tutto il
            MONOPOLIO M$.Ricordati che la causa è ancora in discussione e fino a prova contraria MS non è colpevole. Così succede in uno stato di diritto.
            Io so che ESISTE una situazione di
            MONOPOLIO, e questo influenza TUTTO il
            mercato.Ripeto, attendiamo la sentenza.
            Se non parti da questo principio, tutte le
            analisi portano a risultati miopi.Sino alla sentenza, mi riferirò alle statistiche che denunciano proprio il contrario. I servers nel mondo non sono monopolizzati da MS.
            peccato che il mondo del software è
            schiavizzato da un MONOPOLIO, e cioè quello
            M$. Ogni innovazione che non passi
            attraverso gli interessi M$ viene bloccata
            da ZioBill.Se fosse vero non esisterebbero concorrenti: Sun, Oracle, IBM, ecc.
            Linux comincia a diventare uno
            spauracchio davvero formidabile, tanto da
            vederlo OVUNQUE.Perchè spauracchio. Chi lavora nel campo informatico non ha problemi a cambiare il sistema. In ogni caso, ogni buon sistemista serio deve avere come minimo un confronto fra più sistemi operativi.
            Io sono un utente di sistemi liberi.io sono un utente libero.
            Invero, io ho interesse alla LIBERTA' di
            MERCATO, che è stata negata dall'ABUSO di
            MONOPOLIO da parte di M$, in molte
            occasioni, e che è in atto tuttora.Non ci credo. Se voglio installo Linux o FreeBSD e nessuno mi dice nulla. Durante l'ultimo meeting di una società molto grosso italiana abbiamo discusso se installare un server Linux o Windows. Abbiamo deciso per Windows perchè Linux non gestisce ancora bene i threads.
            E veniamo al punto: tu, che forse sei un
            sistemista M$ (per come parli), sei
            contrario a queste esigenze di libertà,
            oppure sei accondiscendente con i crimini
            economici di M$ ?Crimini ? Sono in pericolo ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Le promesse di Java... - e il MONOPOLIO M$ ?
            - Scritto da: Antibufala

            no. Io non ki rifersico ai giornali, che

            spesso sono pro-M$. Invece leggo il
            "Finding

            of Facts", e cioè le conclusioni del

            processo a carico di M$, che non si
            limitano

            al semplice caso Netscape, ma a tutto il

            MONOPOLIO M$.

            Ricordati che la causa è ancora in
            discussione e fino a prova contraria MS non
            è colpevole. affatto! è stata riconosciuta COLPEVOLE di abuso di monopolio. Non sei informato.Per questo la M$ ha provato a annullare la sentenza chiedendo di RICOMINCIARE il processo per intero. Ma la Crote Suprema l'ha NEGATO. Voleva staccarsi di dosso l'ETICHETTA di MONOPOLISTA, che le costerà molte cause pendenti e in arrivo.M$ è proprio COLPEVOLE.
            Così succede in uno stato di
            diritto.E così E' SUCCESSOCi sono voluti circa 10 anni, per ottenerlo, e la mobilitazione di 19 stati e di 3 governi USA.E ora non saranno le tue flebili assoluzioni che cancelleranno una VERITA' nota da anni (un segreto di pulcinella, praticamente)

            Io so che ESISTE una situazione di

            MONOPOLIO, e questo influenza TUTTO il

            mercato.

            Ripeto, attendiamo la sentenza.
            la sentenza è stata emessa! E' la PENA che è in questione!

            Se non parti da questo principio, tutte le

            analisi portano a risultati miopi.

            Sino alla sentenza, mi riferirò alle
            statistiche che denunciano proprio il
            contrario. I servers nel mondo non sono
            monopolizzati da MS. il processo verteva sui CLIENTSui server c'è una vertenza sospesa alla corte Europea, invece...

            peccato che il mondo del software è

            schiavizzato da un MONOPOLIO, e cioè
            quello

            M$. Ogni innovazione che non passi

            attraverso gli interessi M$ viene bloccata

            da ZioBill.

            Se fosse vero non esisterebbero concorrenti:
            Sun, Oracle, IBM, ecc.che guarda caso hanno la maggior parte del lavoro su sistemi diversi dal PC.Ergo: non c'è concorrenza


            Linux comincia a diventare uno

            spauracchio davvero formidabile, tanto da

            vederlo OVUNQUE.

            Perchè spauracchio. Chi lavora nel campo
            informatico non ha problemi a cambiare il
            sistema. In ogni caso, ogni buon sistemista
            serio deve avere come minimo un confronto
            fra più sistemi operativi.che manca per il pubblico non esperto, invece.i client sono MONOPOLIO M$

            Io sono un utente di sistemi liberi.

            io sono un utente libero.e malinformato, che sparla di un processo senza conoscerlo.

            E veniamo al punto: tu, che forse sei un

            sistemista M$ (per come parli), sei

            contrario a queste esigenze di libertà,

            oppure sei accondiscendente con i crimini

            economici di M$ ?

            Crimini ? Sono in pericolo ?no, tu no, stai dalla parte giu$sta, evidentemente
          • Anonimo scrive:
            Re: Le promesse di Java... - e il MONOPOLIO M$ ?

            affatto! è stata riconosciuta COLPEVOLE di
            abuso di monopolio. Non sei informato.
            Per questo la M$ ha provato a annullare la
            sentenza chiedendo di RICOMINCIARE il
            processo per intero. Ma la Crote Suprema
            l'ha NEGATO. Voleva staccarsi di dosso
            l'ETICHETTA di MONOPOLISTA, che le costerà
            molte cause pendenti e in arrivo.E' vero, sono rimasto indietro di qualche mese, e grazie a te mi sono letto il pezzo mancante. Ok, la cosa interessante è che molte accusa sono cadute nel nulla e il primo effetto è la caduta definitiva dell'ipotesi di smembramento della società.In ogni caso, il 2 novembre, ci sarà un potenziale accordo fra il dipartimento di giustizia e Microsoft. Detto cio', credo che dovremo vedere come andranno avanti le cose.Cio' che mi piacerebbe sapere è: quale punizione ritieni sia giusta a MS ? La dovrebbero chiudere ? Ridurre al lumucino ?Fare si che il suo posto sia preso da Sun ? Da IBM ?Temo solamente, che molti gioirebbero alla caduta di MS dimenticandosi che molte conquiste informatiche arrivano proprio grazie a MS.
          • Anonimo scrive:
            Re: Le promesse di Java... - e il MONOPOLIO M$ ?
            - Scritto da: Antibufala

            affatto! è stata riconosciuta COLPEVOLE di

            abuso di monopolio. Non sei informato.

            Per questo la M$ ha provato a annullare la

            sentenza chiedendo di RICOMINCIARE il

            processo per intero. Ma la Crote Suprema

            l'ha NEGATO. Voleva staccarsi di dosso

            l'ETICHETTA di MONOPOLISTA, che le costerà

            molte cause pendenti e in arrivo.

            E' vero, sono rimasto indietro di qualche
            mese, e grazie a te mi sono letto il pezzo
            mancante.
            Ok, la cosa interessante è che molte accusa
            sono cadute nel nulla ma quella più rilevante, quella "perno" è stata ritenuta valida. Da ora in poi nessun processo a carico di M$ potrà partire da qualche cosa di diverso dal MONOPOLIO.
            e il primo effetto è
            la caduta definitiva dell'ipotesi di
            smembramento della società.no, questo effetto è stato causato da un vizio di forma della PENA comminata da parte di Jackson.La cosa divertente è che in realtà questa PENA non è assolutamente esclusa. Se M$ non "china la testa" e non accetta un patteggiamento valido per 18 stati e pewr i suoi concorrenti, potrebbe ancora essere frantumata. I poteri del nuovo Gidice sono INTEGRI.
            In ogni caso, il 2 novembre, ci sarà un
            potenziale accordo fra il dipartimento di
            giustizia e Microsoft. sempre che la cosa vada bene per M$ e soprattutto per i 18 stati e per lo stuolo di avvocati che difendono le aziende danneggiate.Questo tipo di accordo era già fallito
            Detto cio', credo che dovremo vedere come
            andranno avanti le cose.ma per intanto il MONOPOLIO C'E', e qualsiasi analini che non ne tenga conto è miope, come ho già detto. M$ farà bene a misurare le sue azioni, d'ora in poi.
            Cio' che mi piacerebbe sapere è: quale
            punizione ritieni sia giusta a MS ? La
            dovrebbero chiudere ? Ridurre al lumucino ?
            Fare si che il suo posto sia preso da Sun ?
            Da IBM ?domande retoriche..non ho una risposta precisa: si tratta di misurare le azioni, e io quel metro non ce l'ho.Conoscendo la capacità predatoria di M$
            Temo solamente, che molti gioirebbero alla
            caduta di MS dimenticandosi che molte
            conquiste informatiche arrivano proprio
            grazie a MS.non sono d'accordo. La potenza di m$ è pressoché commerciale. Dal punto di vista tecnico, poi, sono solo dei predatori, non degli innovatori.La loro tecnologia ha portato soprattutto virus in internet, e una generale insicurezza.Avevi chiesto la mia opinione...io gioirei...
          • Anonimo scrive:
            Re: Le promesse di Java... - e il MONOPOLIO M$ ?


            In ogni caso, il 2 novembre, ci sarà un

            potenziale accordo fra il dipartimento di

            giustizia e Microsoft.

            sempre che la cosa vada bene per M$ e
            soprattutto per i 18 stati e per lo stuolo
            di avvocati che difendono le aziende
            danneggiate.Vedremo. Per ora possiamo solo attendere, giusto ?

            Temo solamente, che molti gioirebbero alla

            caduta di MS dimenticandosi che molte

            conquiste informatiche arrivano proprio

            grazie a MS.

            non sono d'accordo. La potenza di m$ è
            pressoché commerciale. Dal punto di vista
            tecnico, poi, sono solo dei predatori, non
            degli innovatori.

            La loro tecnologia ha portato soprattutto
            virus in internet, e una generale
            insicurezza.Non sei obiettivo. A parer mio invece ha dato un grande slancio in avanti, così come altri. Anche Linux sta dando un grande slancio in avanti.
            Avevi chiesto la mia opinione...

            io gioirei...Era immaginabile, hai ripetuto la parola MONOPOLIO come un invasato.
          • Anonimo scrive:
            Re:il MONOPOLIO M$ ? C'e' sempre!
            - Scritto da: Antibufala


            In ogni caso, il 2 novembre, ci sarà un


            potenziale accordo fra il dipartimento
            di


            giustizia e Microsoft.



            sempre che la cosa vada bene per M$ e

            soprattutto per i 18 stati e per lo stuolo

            di avvocati che difendono le aziende

            danneggiate.

            Vedremo. Per ora possiamo solo attendere,
            giusto ?per me la sentenza è sufficiente. il MONOPOLIO è riconosciuto per tale.Le conseguenze saranno positive per tutti (meno che per M$ e per chi mangia le sue briciole)



            Temo solamente, che molti gioirebbero
            alla


            caduta di MS dimenticandosi che molte


            conquiste informatiche arrivano proprio


            grazie a MS.



            non sono d'accordo. La potenza di m$ è

            pressoché commerciale. Dal punto di vista

            tecnico, poi, sono solo dei predatori, non

            degli innovatori.



            La loro tecnologia ha portato soprattutto

            virus in internet, e una generale

            insicurezza.

            Non sei obiettivo. al contrario. io ho visto molte tecnologie IBM , Unix vari, Linux, Java, microsoft..Mi ritengo adatto a dare la mia analisi. Ritengo non obiettivo, invece, chi difende a spada tratta microsoft senza neppure avere il polso della situazione, come è successo nel tuo caso. infatti non conoscevi né imputazioni, né conclusione del processo. Per essere obiettivi bisogna anche essere informati.
            A parer mio invece ha
            dato un grande slancio in avanti, così come
            altri. M$ ha tappato lo spumante che era internet, prointa ad esplodere, proprio perché è un MONOPOLIOPer capire quanto ciò sia vero, basti fare l'esempio di telecom, che ancora ci costringe a utilizzare la rete col contagocce,mentre altri paesi la usano per il teleavoro.Tutti i monopòli sono NEGATIVI. M$ non può e non fa eccezione. Il solo fatto di essere stato riconosciuto colpevole di aver messo i bastoni fra le ruote a i suoi concorrenti dovrebbe farinorridire chiunque. Sospetto che chi "perdona" M$ per le sue malefatte sia in parete accondiscendente per motivi puramente per$onali
            Anche Linux sta dando un grande
            slancio in avanti.non mi interessa parlare di Linux.Ora si parla di chi detiene il monopolio nel mercato server: M$

            Avevi chiesto la mia opinione...



            io gioirei...

            Era immaginabile, hai ripetuto la parola
            MONOPOLIO come un invasato. piuttosto noto che questa parola suscita, in molti win-maniac, un qualche effetto demoniaco.Che sia un nervo scoperto?non mi piacciono i MONOPOLI. Non ho mai sopportato quelli ufficiali, come Telecom. Figurati come possano piacermi quelli non-ufficiali e autoimpostosi come microsoft.Ne parlerò ancora, soprattuto quando sentirò sparlare della strapotenza innovativa della M$, che invece è solo una manifestazione del MONOPOLIO che essa detiene.
          • Anonimo scrive:
            Re: Le promesse di Java. - il MONOPOLIO M$ C'E'!
            - Scritto da: Antibufala

            no. Io non ki rifersico ai giornali, che

            spesso sono pro-M$. Invece leggo il
            "Finding

            of Facts", e cioè le conclusioni del

            processo a carico di M$, che non si
            limitano

            al semplice caso Netscape, ma a tutto il

            MONOPOLIO M$.

            Ricordati che la causa è ancora in
            discussione e fino a prova contraria MS non
            è colpevole. Così succede in uno stato di
            diritto.non sai la novità?esiste un monopolio (nel mercato dei PC client, e cioè quelli venduti al dettaglio) di cui microsoft ha ABUSATO, e cito da punto informatico all'indomani della sentenza della corte d'appello:"la Corte d'Appello mantiene come validi una serie di punti contenuti nella sentenza emessa da Jackson. In particolare si ritiene Microsoft colpevole di pratiche monopolistiche atte a difendere la leadership di mercato di Windows, il sistema operativo dell'azienda"A coloro che negano questa (per loro) triste realtà, consiglio di leggere meno veline M$, che evidentemente ha anche il monopolio sulle loro opinioni.
      • Anonimo scrive:
        Re: Le promesse di Java... - e il MONOPOLIO M$ ?
        - Scritto da: zap

        Dopo 5 anni la killer-application

        della connettivita' globale dov'e' finita?

        e stata ostruita (come molte altre
        tecnologie) dalle manovre scorrette di zio
        Bill.Sun ha creato Java e l'ha supportato con una campagna aggressiva come non mai. Talmente aggressiva che Microsoft e' stata COSTRETTA a supportare il linguaggio PROPRIETARIO di un concorrente comm sun. Se oggi M$ ha intenzione di eliminare java, e' perche' se lo puo' permettere, cioe': le promesse fatte non sono state mantenute. Quando tu hai un lignuaggio proprietario che continui ad aggiornare e che tutti supportano non puoi andare a cercare le colpe altrove. Sun non ha mantenuto le promesse: punto e basta. M$ e' stata riconosciuta colpevole di comportamento scorretto per altre cause. E' colpa di M$ se java non e' ancora in grado di offrire determinati servizi?
        E' il MONOPOLIO che rallenta le innovazioni.Siamo d'accordo, ma non e' questo il caso.

        Un lustro fa molti dissero che Java era

        immaturo ma che sarebbe migliorato nel
        giro

        di 18 mesi.

        Oggi sono passati 60 mesi e ancora non si

        riesce a capire dove andra' Java.

        non so che notizie hai tu. Ma i
        programmatori Java vengono cercati, e vengoo
        ben pagati (beati loro)Il fatto che vengano ben pagati non mi sorprende e non sarebbe una prova comunque. Per fortuna i programmatori sono ben pagati qualunque cosa facciano... e speriamo che lo siano sempre di piu'! :)
        tu credi a TUTTo quello che ti dicono i
        signori "molti" ?Appunto. Mi sembra che la campagna di sun abbia portato a risultati tutto sommato non soddisfacenti, nonostante i guru che avevano invocato Java come la rivoluzione che avrebbe alimentato lo sviluppo della rete e di nuovi dispositivi.
        Ad esempio: tu credi a TUUTO quello che dice
        il signor MONOPOLISTA billgates?Certo che no, ci mancherebbe. Ascolto e valuto.Il problema e' che molto spesso M$ ha ragione.
        io non lo so. Ma chi sono 'sti "molti" su
        cui stai sparando?Basta che prendi qualunque rivista specializzata tipo ddj. Editoriali, articoli e fiumi di parole spese per java da firme importanti.
        Allora senti questa: da un decennio
        moltissimi hanno da ridire sulle politiche
        aggessive della Microsoft che, come
        monopolsta, ha tutto il vantaggio di poter
        escludere i propri concorenti.
        I win-maniaci non volevano neanche
        riconoscere la posizione di monopolio di M$,
        figuriamoci se potevano riconoscerne le
        manovre anti-concorrenziali attuate da M$
        stessa.Permettimi di non essere d'accordo con l'accusa di monopolio. M$ non e' monopolsta nel senso piu' stretto del termine. Un monopolista e' colui il quale opera praticamente da solo in un mercato che puo' controllare.Telecom era monopolista. Non esistevano alternative.Microsoft ha "solo" una posizione dominante.Non costruisce personal computers, non impedisce ad altri di produrre OS alternativi, fornisce a chiunque desideri acqistarli dei tool di sviluppo. Ci mancherebbe che M$ fosse costretta a distribuire i sorgenti, abbassare i prezzi o includere prodotti concorrenti. Se i concorrenti sono deboli non e' colpa di M$. Invece di tirare fuori una serie di distribuzioni di linsux basate sul solto kernel, che si mettano assieme per dotarlo di strumenti e software adeguati. Che spendano soldi in pubblicita'! Fate qualcosa, insomma!
        Oggi la M$ è stata RICONOSCIUTA MONOPOLISTA
        ed è stata trovata in flagranza di reato di
        ABUSO posizione di MONOPOLIO.
        Ci aveva ragione ?No. Ti sbagli. L'accusa e' ABUSO DI POSIZIONE DOMINANTE. Dimostrazione di quanto dico e' che molti server girano su apache e che molte persone usano linsux.Hai mai pensato che una maggiore concorrenza farebbe felici molte persone che avrebbero tutto da guadagnarci? Sei proprio sicuro che non ci sia una spinta politica dietro alle accuse? Se si crede nella giustizia, bene. Altrmenti ogni cosa puo' essere vista da posizioni diverse e contrastanti. Se c'era la politica dietro ieri, come mai da un giorno all'altro e' sparita?
        Se M$ "rule", come ti piace nominarti, è
        proprio in base alle sue sporche attivita
        ANTI-CONCORRENZIALI se sono ILLEGALI. Ripeto che anti-concorrenziali non e' uguale a monopolio. Se M$ ha sbagliato, che paghi. Ma politicizzare ed esasperare il problema come se fosse una questione morale o d'onore non serve a niente.
        • Anonimo scrive:
          Re: Le promesse di Java... - e il MONOPOLIO M$ ?
          - Scritto da: M$Rulez


          - Scritto da: zap


          Dopo 5 anni la killer-application


          della connettivita' globale dov'e'
          finita?



          e stata ostruita (come molte altre

          tecnologie) dalle manovre scorrette di zio

          Bill.
          Sun ha creato Java e l'ha supportato con una
          campagna aggressiva come non mai. Talmente
          aggressiva che Microsoft e' stata COSTRETTA
          a supportare il linguaggio PROPRIETARIO di
          un concorrente comm sun. ancora non capisco dove sia l'aggressione: è stata minacciata con le armi? Han preso come ostaggio qualcuno? Dov'è l'AGGRESSIONE ?lo vogliamo misurare il valore delle parole, per favore?La campagna pro-java rischiava di fornire Alternative al MONOPOLIO M$. Se fare concorrenza significa AGGREDIRE qualcuno, allora M$ non ha da temere: preferisce non concorrere, ma solo tagliare le gambe agli avversari.
          Se oggi M$ ha
          intenzione di eliminare java, e' perche' se
          lo puo' permettere, infatti si può permettere tutto : è detentrice di UN MONOPOLIO CONCLAMATO (per i cui abusi attende una PENA richiesta dal Governo USA e da 18 stati USA, olte che dai concorrenti)
          cioe': le promesse fatte
          non sono state mantenute.
          andare a cercare le colpe altrove. Sun non
          ha mantenuto le promesse: punto e basta. quando un MONOPOLISTA mette i bastoni fra le ruote alle innovazioni cui non riesce a tenere testa, ecco che tutti i filo-MONOPOLISTI accusano le icapacità dei concorrenti.Non riuscirai a far passare l'incapacità dei concorrenti: in condizioni di MONOPOLIO
          M$
          e' stata riconosciuta colpevole di
          comportamento scorretto per altre cause. nel testo del "Finding Of Fact" è chiaramente riportata la politica scorretta perpetrata contro Sun e la sua versione di Jaa, proprio come per il caso Netscape. C'è un lungo capitolo che forse tu non hai letto. Rimedia.Inoltre, in condizione di MONOPOLIO (la quale è stata riconosciut anche dalla corte di Appello), è lecito chiedere norme che limitino il MONOPOLISTA. In assenza di tal norme lamentarsi dell'inefficienza del competitore sbvamtaggiato è come sparare sulla croce rossa, e la tua pistola è ancora fumante. Se vuoi lamentarti dei competitori della M$, aspetta che siano state ripristinate condizioni di parità e di VERA COMPETIZIONE.La balla secondo cui M$ è troppo in gamba e tutti gl altri non le sanno tenere testa, è stata bellamente fatta girare proprio per far dimenticare la condizione di MONOPOLIO (e cioè di SCHIAVITU' del mercato) in cui ci troviamo.Continuate pure a incensare il nostro PADRONE SCHIAVISTA, ma almeno sappiate rispndere a analisi economiche con analisi economiche, e non soltanto con analisi tecniche.
          Permettimi di non essere d'accordo con
          l'accusa di monopolio. Figuriamoci: ti è permesso anche non credere all'eccidio degli Ebrei o allo stermnio degli Amerindi.Tuttavia, se non accetti quanto è stato ottenuto dopo un DECENNIO di indagini (sulla M$ il DOJ indaga dell'inizio del '90) e dopo un durissimo processo durato ANNI, che ha coinvolto 19 stati e numerosissimi produttori concorrenti della M$, se preferisci diventare un giudice improvvisato basandoti sulla tua singola esperienza, ebbene come minimo permettimi di ritenerti un po' presuntuoso
          M$ non e' monopolsta
          nel senso piu' stretto del termine. infatti: esiste quella che è chiamata "condizione di MONOPOLIO di FATTO", e viene trattato nello stesso modo, dalla legislazione dello Sherman Act (che è una legge a protezione del mercato fin dalla fine del 1800, pensa un po'!)
          Un
          monopolista e' colui il quale opera
          praticamente da solo in un mercato che puo'
          controllare.e questo è ESATTAMENTE il risultato che è stato trovato nei "Finding Of Fact": M$ è in grado di manovrare TUTTA la "filiera" di produzione del PC.Per questo M$ è stata definita MONOPOLISTA DI FATTO.
          Telecom era monopolista. Non esistevano
          alternative.Anche M$, quando cominciò a lavortare con IBM, era senza alternative, e quindi già allora poteva considerarsi MONOPOLIO DI FATTO
          Microsoft ha "solo" una posizione dominante.Ma questo stato di cose viene riconosciuto dalle leggi americane come un MONOPOLIO DI FATTO. Questo avviene proprio perché qualche "furbastro" non riesca, con qualche sottile gioco di parole, a sottrarsi all'effetto che ha sul mercato.Capisci che si tratta solo di una questione di definizioni?E' come se ti sbrana un animale che non conosci. Mentre sei sotto i suoi denti, tu ci pensi un po' sopra e dici: "Adesso che ci penso... non posso essere sbranato, perchè di questo animale non conosco il nome". Le leggi americane sulla concorrenza risalgono alla fine del 1800, e sono state perfezionate ed emendate proprio in seguito a "furbetti" avvocati che tendevano a sottrarre i propri clienti a leggi inesorabili contro la loro arroganza.
          Non costruisce personal computers, non
          impedisce ad altri di produrre OS
          alternativi, Non è vero: non hai letto il "finding of facts" che illustra il caso DRDOS, in cui questo sistema è stato ostacolato proprio da M$
          fornisce a chiunque desideri
          acqistarli dei tool di sviluppo.non è vero: nel processo è documentato il caso di ritardo, da parte di M$, delle informazioni necessarie alla Netscape per adattare il loro browser a win 95 in tempo per l'uscita del so.
          Ci
          mancherebbe che M$ fosse costretta a
          distribuire i sorgenti,è MONOPOLISTA, e quindi questo potebbe essere il minimo che le si possa chiedere. La si stava per frazionare, ricordati. Le è andata DI LUSSO.
          abbassare i prezzi o
          includere prodotti concorrenti. è monopolista, e va CONTROLLATA, come ogni MONOPOLIO, altrimenti il mercato viene BLOCCATO
          Se i
          concorrenti sono deboli non e' colpa di M$.che sia colpa di M$ è esattamente la conclusione raggiunta nel processo, invece.
          Invece di tirare fuori una serie di
          distribuzioni di linsux basate sul solto
          kernel, che si mettano assieme per dotarlo
          di strumenti e software adeguati. Che
          spendano soldi in pubblicita'! Fate
          qualcosa, insomma!in condizioni di MONOPOLIO puoi fare anche un magnifico sistema come può essere BeOS, o QNX, o OS/2. non serve: il MONOPOLISTA troncherà le gambe a chiunque, e il PROCESSO lo ha dimostrato.pensa solo a cosa è diventato il mercato dei sistemi operativi: la sola concorrenza rimasta su PC, LINUX, è il prodotto di VOLONTARI. Cioè il MONOPOLISTA ha escluso tutti i soggetti PRIVATI dalla possibilità di competere. Lo stesso dicasi per il software SoHO, dove l'unica concorrenza buona è quella di StarOffice, gratuito e con Open Office anche Open source.La conclusione è : cioò che M$ tocca, diventa oro solo per lei, e solo per la sua condizione di MONOPOLISTA. Ergo: il mercato è DROGATO, non è più libero, perché non c'è più libera concorrenza.

          Oggi la M$ è stata RICONOSCIUTA
          M
          • Anonimo scrive:
            Re: Le promesse di Java... - e il MONOPOLIO M$ ?
            ...
            A che mela sei arrivato?lasciatemi stare le mele... gia` c'e` steve jobs, che pota l'albero...ai M$maniaci date le pere...
      • Anonimo scrive:
        Re: Le promesse di Java... - e il MONOPOLIO M$ ?
        - Scritto da: zap[bla bla bla SNIPPED]
        non so che notizie hai tu. Ma i
        programmatori Java vengono cercati, e vengoo
        ben pagati (beati loro)io non conosco Java, vengo cercato e*molto* ben pagato. non so tu.bla bla bla MONOPOLIO bla bla blaANTICONCORRENZIALI bla bla bla SENTENZAbla bla bla GIUDICATO bla bla blaQuà fuori ci sono anche molte personeche, nella completa libertà di pensieroche ci è ancora garantita nonostantesecondo te si tratti solo di overdosedi veline Microsoft, giudica quellasentenza sopra righe e considera lapolitica aggressiva di Microsoft un beneperché controbilanciata comunque dauna buona politica orientata ai serviziofferti con i prodotti ed alla continuaevoluzione degli stessi.Ma da uno che ha spammato tutti i threadripetendo la parola MONOPOLIO e pochiconcetti autoreferenzianti per diresolamente "la Microsoft fa' schifo adessoche e' stata giudicata cosa avete da dire",non mi aspetto molto spirito critico.
        • Anonimo scrive:
          il MONOPOLIO M$ FRENA LO SVILUPPO !
          - Scritto da: zap


          Microsoft(c) è un TAPPO al progresso, non il
          suo propulsore.
          .. e lo confermo riportando la notizia della realease di LINUX-MANDRAKE 8.1 per piattaforma ITANIUM !Senza il monopolio M$ avremmo già a disposizione PC con processori a 64 bit.invece l'industria del PC desktop è PRONA al MONOPOLIO M$.
        • Anonimo scrive:
          Re: Le promesse di Java... - e il MONOPOLIO M$ !!
          [snip di retorica inutile]
          I benefici che esprimi sono tutti TUOI, non
          miei e neanche della colettività.Pensavo che simili rigurgiti di retoricafossero ormai relegati nei libri dellastoria politica italiana, ma a quanto paredevo riceredermi...Per me ci sono di sicuro dei benefici,per te magari no.Quello che e' sicuro e' che, grazie alcielo, tu conti meno di niente edergerti a portabandiera della collettivita'mi sembra proprio ridicolo.Parla per te invasato.
    • Anonimo scrive:
      Re: Le promesse di Java...
      - Scritto da: M$Rulez
      Cinque anni fa il mondo intero era pieno di
      caffe'. Non se ne poteva piu'. Tutti
      imbottiti di caffeina davanti alle tastiere
      gridando "JAVA!".

      E oggi? Dopo 5 anni la killer-application
      della connettivita' globale dov'e' finita?
      Dove sono i palmari che fanno il caffe'?
      Dove e finito Jini, l'OS che prometteva
      frigoriferi autoaggiornanti e altri gingilli
      simili? Dov'e' la mia casa intelligente?
      Dov'e' la sicurezza dei dati nelle
      transazioni? Dov'e' tutta questa roba? Dove
      sono le applicazioni sviluppate con Java?
      Conseguentemente... dove sono i profitti
      derivanti dall'so di Java?!?!?!?Sì. Cinque anni fa ero uno di quelli (meno di mezza dozzina, invero) che nell'area PROGRAMMAZIONE.ITA di FIDOnet alimentavano velenosissimi flames contro java e le sue promesse slogamandibole, con tutto l'esercito degli adoratori genuflessi, che improvvisavano liturgie collettive per celebrare la scomparsa dei "puntatori cattivi" e gioivano all'idea di un linguaggio interpiled come una novità assoluta (infatti una mezza dozzina di Basic e lo stesso Clipper presentavano concetti architetturali evidentemente sconosciuti ai più, indipendentemente dal fatto che qualche ingegnoso idiota potesse fare o meno un porting di una VM per PCode Clipper su AS/400 o VAX). Trovavo, e trovo, semplicemente ridicola ed ingiustificata l'idea di aumentare di un ordine di grandezza il costo e le specifiche di un microcontroller solo per potersi permettere il lusso di un lento, ingombrantissimo e farragginoso meccanismo di pcode, assolutamente ridicolo dal punto di vista prestazionale in confronto ai buoni vecchi linguaggi standard del segmento embedded industriale (e domotico, per quel che serve...). Piccolo è bello, ed è anche mostruosamente più veloce, di solito...
      Un lustro fa molti dissero che nel giro di 5
      anni java sarebbe stato ovunque e avrebbe
      soppiantato
      linguaggi vecchi e complicati come C++. Oggi
      la comunita' C++ e' piu' forte che mai.Questa era la più ridicola di tutte. A chi serve un linguaggio che gira assai più lento del pur flemmatico C++, solo in nome di una "portabilità" tutta da dimostrare ? Un linguaggio che, per non far imbrogliare i poveri sprovveduti, fa sparire il concetto di puntatore e tutta l'algebra relativa, per non parlare dei potentissimi e flessibili puntatori a funzione ? L'espressività formale di java è sempre stata inferiore a quella del C++, hai voglia ad aggiungere librerie di classi, toolkit e framework vari...
      Un lustro fa molti dissero che il bytecode
      java avrebbe fatto concorrenza per la
      velocita' a qualunque altro linguaggio,
      grazie a JVM hardware.
      Oggi come ieri, il bytecode e' sempre lagato
      ad una lumaca chiamata JMV software.E sempre lo sarà... ci sono già centinaia di piattaforme concorrenti in giro, dalla A come Arizona Microchip alla Z come Zilog, chi diavolo ha bisogno di un nuovo processore con un nuovo microcodice ??? Per la soddisfazione di gestire "ad oggetti" periferiche assolutamente banali e di dialogare nativamente con qualche improbabile server jini ? Via, siamo seri...
      Un lustro fa pochi dissero che Java era un
      lignuaggio stupido per applicazioni stupide.Io c'ero... :-)
  • Anonimo scrive:
    Java / Visual J++
    Microsoft sottintende tuttora che Visual J++ sia Java:"Visual J# .NET enables Microsoft Visual J++ customers and OTHER Java-language programmers"MS Visual J++ NON E' java! J++ stato progettato per "inquinare" Java -- Microsoft ha introdotto sottili incompatibilità cosicché il codice scritto in J++ funzionasse solo con Windows. Ciò è stato messo in evidenza nel processo a Microsoft per pratiche anti-concorrenziali.
  • Anonimo scrive:
    Specchietto per allodole
    Microsoft ha progettato .net per permettere di usare il linguaggio preferito a chiunque.Net genera, con i compilatori adatti, codice "IL" compatibile con la piattaforma anche con in cobol e APL... Scrivere un compilatore che mastichi la sintassi di Java per generare "IL" compatibile per Microsoft è costato poco , visto che c# niente altro è la versione riveduta e potenziata di java.Visual j# a mio parere quindi rientra solo nella politica di "specchietto per allodole" di MS nel tentativo di attirare sviluppatori java senza costringerli a rivedere troppo lo stile di programmazione per adattarsi alla sintassi di c# (in realtà ci vuole ben poco...) ed al framework di classi .Net.ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Specchietto per allodole
      - Scritto da: alex®
      Visual j# a mio parere quindi rientra solo
      nella politica di "specchietto per allodole"
      di MS nel tentativo di attirare sviluppatori
      java senza costringerli a rivedere troppo lo
      stile di programmazione per adattarsi alla
      sintassi di c# (in realtà ci vuole ben
      poco...) ed al framework di classi .Net.Gia',alcuni di questi sviluppatori potrebberotrovarsi davanti ad un'offerta di lavoroe chiamare quello specchietto per leallodole semplicemente opportunita'.
  • Anonimo scrive:
    GIUSTA SCELTA
    Penso che non mettere un JVM sia giusto visto che era un di più che ms non era tenuta ad includere nel suo browser. A patto che non sovrarchi gli spazi alla concorrenza dobbiamo solo attendere che il futuro j# sia valido ed efficiente quanto si dica.
    • Anonimo scrive:
      Re: GIUSTA SCELTA
      - Scritto da: Filippo Intrasio
      Penso che non mettere un JVM sia giusto
      visto che era un di più che ms non era
      tenuta ad includere nel suo browser. A patto
      che non sovrarchi gli spazi alla concorrenza
      dobbiamo solo attendere che il futuro j# sia
      valido ed efficiente quanto si dica.Ma ci sei o ci fai?Hai appena detto una cosa e il suo opposto.E come se, ad es la sony facesse i televisori che non fanno vedere RA1 e canale 5.E tu che fai?
      • Anonimo scrive:
        Re: GIUSTA SCELTA
        Hai ragione non mi sono spiegato bene. Volevo dire che ms non avrebbe mai dovuto mettere un jvm in internet explorer ma proporre da subito una sua alternativa in fondo la concorrenza è bella e c'è, se più produttori offrono soluzioni diverse agli stessi problemi. Se J# dovesse risultare più efficiente e performante di java mi aspetterei che IE metta una Sun JVM e gli altri browser un J#VM. Tutti andrebbero con tutto e gli sviluppatori sceglierebbero quello che preferiscono per programmare
    • Anonimo scrive:
      Re: GIUSTA SCELTA
      - Scritto da: Antibufala
      Non si è mai felici. infatti siamo in una condizione di MONOPOLIO CONCLAMATO e di cui M$ ha ABUSATO (sta aspettando una pena "innovativa", per questo)se sei contento tu, di questa situazione di BLOCCO del MERCATO, è perché ne hai benefici privati, ritengo.(infatti, da come parli, sembri proprio un sistemista dei bacatissimi sistemi M$)
  • Anonimo scrive:
    Fra un po tocchera a flash
    Bene bene...Continuate tutti con M$.Avevamo Netscape e IE. Adesso abbiamo solo IE.Fra un po` torneranno alla carica con gli Smart Tag.Sta boicottando i formati grafici e audio.Avevamo Java, e adesso con una mossa che ha dell'incredibile, non appena ottenuto il monopolio incontrastato dei browser e dei SO, elimina Java dai suoi sistemi. Certo posso sempre installare una JVM, ma e` comunque un bel bastone tra le ruote.Forse qualcuno non ha ancora compreso la portata di questa cosa...Ma adesso siamo al punto che M$ puo decidere di ogni cosa, e se domani dice che IE non supportera piu` Flash ma solo M$Fla$$hh, non ce nienete da fare anche i grafici dovranno comprarselo e buttare via Flash. E sono sicuro che lo fara. E lo fara su un sacco di altre cose.Stiamoci attenti.Tutto il Veneto e` sponsorizzato da M$, e cosi un sacco di Software House Italiane...A breve non avremo piu` alternative di sviluppo.OKKKIO
    • Anonimo scrive:
      Re: Fra un po tocchera a flash
      Non so se esisterà mai un MSFlash ma già ora è possibile non usare flash e utilizzare direct-x in pagine web! Con dei vincoli ke sono client dipendenti ma è già possibile. Non solo il veneto è così "contaminato" però è anke verò ke esiste un riferimento unico x tutti su tutto sicuramente si litigherebbe meno e si produrrebbe meglio!
    • Anonimo scrive:
      Re: Fra un po tocchera a flash

      Avevamo Netscape e IE. Adesso abbiamo solo
      IE.Ti do una mano: http://home.netscape.com/computing/download/index.html?cp=hop10ft6
      Avevamo Java, e adesso con una mossa che ha
      dell'incredibile, non appena ottenuto il
      monopolio incontrastato dei browser e dei
      SO, elimina Java dai suoi sistemi. Ma scusa, la JVM di MS era in chiaro contrasto legale con quella SUN. Ora che l'hanno tolta, sono ancora in contrasto. Cosa devono fare, metterla o toglierla ?
      Certo
      posso sempre installare una JVM, ma e`
      comunque un bel bastone tra le ruote.Perchè ? Non ti installi gli applicativi di solito ?
      Ma adesso siamo al punto che M$ puo decidere
      di ogni cosaDecidere sui propri prodotti mi pare lecito.
      e se domani dice che IE non
      supportera piu` Flash ma solo M$Fla$$hh, non
      ce nienete da fare anche i grafici dovranno
      comprarselo e buttare via Flash. E sono
      sicuro che lo fara. E lo fara su un sacco di
      altre cose.Decidesse di chiudere saresti felice ? E allora, non puo' decidere la sorte dei SUOI prodotti ?
      Tutto il Veneto e` sponsorizzato da M$, e
      cosi un sacco di Software House Italiane...
      A breve non avremo piu` alternative di
      sviluppo.Le alternative le creano gli sviluppatori. Inizia tu a scrivere applicativi user friendly per Linux e commercializzarli. Vedrai che avrai grande successo ...
      • Anonimo scrive:
        Re: Fra un po tocchera a flash
        BRAVO!Finalmente uno che risponde con intelligenza!Gli utenti linux troppo spesso perdono tempo ad insultare la microsoft piuttosto che a migliorare e diffondere linux...E' piu' costruttivo rendere linux alla portata di tutti che ridursi a fare i patetici comunistelli che scrivono le "K" al posto delle "C" e le "$" al posto delle "S"...Bisogna battere la microsoft con costruttivita' non infamando... l'infamita' non costruisce niente di meglio...
        • Anonimo scrive:
          Re: Fra un po tocchera a flash
          - Scritto da: TiPoTrOpO
          BRAVO!
          Finalmente uno che risponde con intelligenza!
          Gli utenti linux troppo spesso perdono tempo
          ad insultare la microsoft piuttosto che a
          migliorare e diffondere linux...
          E' piu' costruttivo rendere linux alla
          portata di tutti che ridursi a fare i
          patetici comunistelli che scrivono le "K" al
          posto delle "C" e le "$" al posto delle
          "S"...Mi spiace solo per l'insulto ai comunistelli... che ti hanno fatto di male?
          Bisogna battere la microsoft con
          costruttivita' non infamando... l'infamita'
          non costruisce niente di meglio...Non si tratta solo di infamare , si tratta di far capire alle persone dove vogliamo andare...Ho letto in un post che con un unica piattaforma svilupperemmo tutti meglio... forse è vero, ma pensate che quest'unica piattaforma non è di dominio pubblico, ma legata escluzivamente agli interessi commerciali di MS (mi passi almeno l'abbreviazione?? scrivere il nome completo è lungo).. pensa alla situazione attuale in campo automobilistico: esistono prototipi ottimi e funzionanti di auto ad emissioni 0 "zero" che vengono bloccate perchè i brevetti sono comprati o sono in mano ad aziende legate a doppio filo con compagnie petrolifere... e mia figlia continua a respirare i gas di scrico della mia Polo.... a me dispiace, non vorrei si facesse la stessa fine in campo informatico.. i linguaggi attualmente migliore in circolazione C e C++ sono liberi, puoi scriverli con un editor e compilarli con Borland/DJGCC ecc.. vorrei questa situazione rimanesse per altro tempo.. farebbe bene anche a MS.
          • Anonimo scrive:
            Re: Fra un po tocchera a flash


            Bisogna battere la microsoft con

            costruttivita' non infamando...
            l'infamita'

            non costruisce niente di meglio...

            Non si tratta solo di infamare , si tratta
            di far capire alle persone dove vogliamo
            andare...Scusami, ma non si fa capire nulla alle persone dicendo che Windows fa schifo perchè è di Microsoft !!
            Ho letto in un post che con un unica
            piattaforma svilupperemmo tutti meglio...
            forse è vero, ma pensate che quest'unica
            piattaforma non è di dominio pubblico, ma
            legata escluzivamente agli interessi
            commerciali di MS (mi passi almeno
            l'abbreviazione?? scrivere il nome completo
            è lungo).. Ma perchè. La scelta della piattaforma è libera, almeno nelle democrazie. Ora, se un cliente gli proponi Lunix e lui invece vuole Windows, non credo sia imputabile a MS. Penso piuttosto che Linux sia ancora troppo da smanettone e ancora poco attento alle esigenze del mercato consumer.Tantè che Linux/unix ha grandi quote di mercato nell'area server (la dove ci sono i tecnici) e pochissimo nell'area client.
            pensa alla situazione attuale in
            campo automobilistico: esistono prototipi
            ottimi e funzionanti di auto ad emissioni 0
            "zero" che vengono bloccate perchè i
            brevetti sono comprati o sono in mano ad
            aziende legate a doppio filo con compagnie
            petrolifere... e mia figlia continua a
            respirare i gas di scrico della mia Polo....
            a me dispiace, non vorrei si facesse la
            stessa fine in campo informatico.. iIl monopolio attualmente non esiste, almeno in area server. Anzi, la concorrenza è molto agguerrita.
            linguaggi attualmente migliore in
            circolazione C e C++ sono liberi, puoi
            scriverli con un editor e compilarli con
            Borland/DJGCC ecc.. vorrei questa situazione
            rimanesse per altro tempo.. farebbe bene
            anche a MS.Non sono proprio d'accordo con la scelta dei linguaggi, dipende dall'applicazione !Il punto è che se si vuole far crescere Linux bisogna sviluppare applicativi per Linux !!Le varie distribuzioni si stanno adeguando alle esigenze dell'utente di basso livello, ma i Pinguini si ostinano ancora troppo a seguire i tecnicismi, portando lontano il mondo Linux dall'espandersi. Quindi, chi è il male dei propri guai, pianga se stesso.
          • Anonimo scrive:
            Re: Fra un po tocchera a flash

            Il punto è che se si vuole far crescere
            Linux bisogna sviluppare applicativi per
            Linux !!quando li chiedi ti rispondono che l'utenza e' poca e non vale la pena svilupparli.
            Le varie distribuzioni si stanno adeguando
            alle esigenze dell'utente di basso livello,
            ma i Pinguini si ostinano ancora troppo a
            seguire i tecnicismi, portando lontano il
            mondo Linux dall'espandersi. Quindi, chi è
            il male dei propri guai, pianga se stesso.veramente c'e' tutto un mondo la' fuori che sta facendo di tutto per rendere linux alla portata di tutti.Se lo credi cosi' facile... perche' non lo fai tu ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Fra un po tocchera a flash
            - Scritto da: munehiro
            quando li chiedi ti rispondono che l'utenza
            e' poca e non vale la pena svilupparli.E' un cane che si mangia la coda insomma. Ma hanno cominciato tutti cosi', anche MS.
            veramente c'e' tutto un mondo la' fuori che
            sta facendo di tutto per rendere linux alla
            portata di tutti.
            Se lo credi cosi' facile... perche' non lo
            fai tu ?Meno male, qualcuno che dice che non e' poi cosi' facile essere alla portata di tutti.Byez
          • Anonimo scrive:
            Re: Fra un po tocchera a flash
            - Scritto da: Antares


            - Scritto da: munehiro

            quando li chiedi ti rispondono che
            l'utenza

            e' poca e non vale la pena svilupparli.

            E' un cane che si mangia la coda insomma. Ma
            hanno cominciato tutti cosi', anche MS.no... MS era praticamente da sola... OS2 e' arrivato dopo, inoltre su altri sistemi non c'erano applicazioni end-user.

            veramente c'e' tutto un mondo la' fuori
            che

            sta facendo di tutto per rendere linux
            alla

            portata di tutti.

            Se lo credi cosi' facile... perche' non lo

            fai tu ?

            Meno male, qualcuno che dice che non e' poi
            cosi' facile essere alla portata di tutti.no... anche perche' quello che e' alla portata tua magari rompe le palle a me o non e' alla portata di un altro.
          • Anonimo scrive:
            Re: Fra un po tocchera a flash
            - Scritto da: munehiro
            - Scritto da: Antares
            no... MS era praticamente da sola... OS2 e'
            arrivato dopo, inoltre su altri sistemi non
            c'erano applicazioni end-user.Possibile, anche se non mi e' chiaro a quale periodo tu ti riferisca. Comunque almeno di questo non puoi fare torto a MS.



            veramente c'e' tutto un mondo la' fuori

            che


            sta facendo di tutto per rendere linux

            alla


            portata di tutti.


            Se lo credi cosi' facile... perche'
            non lo


            fai tu ?



            Meno male, qualcuno che dice che non e'
            poi

            cosi' facile essere alla portata di tutti.

            no... anche perche' quello che e' alla
            portata tua magari rompe le palle a me o non
            e' alla portata di un altro.Infatti quello e' secondo me il grande errore della comunita' Linux. Il voler essere usato da tutti, ed ammettere di non essere alla portata di tutti. Windows viene usato da tutti, capito da pochi, come i telefonini se vuoi. Linux viene usato da poche (in confronto) persone che ne conoscono a menadito pregi e difetti, e che si scontrano con una platea di utenti perlopiu'. Con tutte le incomprensioni del caso.Saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: Fra un po tocchera a flash - MONOPOLIO M$
            - Scritto da: Antares


            - Scritto da: munehiro

            quando li chiedi ti rispondono che
            l'utenza

            e' poca e non vale la pena svilupparli.

            E' un cane che si mangia la coda insomma. Ma
            hanno cominciato tutti cosi', anche MS.affatto!allora IBM "scelse" M$, che non aveva concorrenti.Ora la situazione è di MONOPOLIO conclamato.(che negli USA è ancora peggiore del COMUNISMO)Ancora peggio: la M$ è stata pizzicata nell'attivita di ABUSO di MONOPOLIO, e quindi si è DIMOSTRATO quanto sia incline ad ostruire la concorrenza.Continuare a difendere la M$ è come cercare scuse a chi ha commesso un REATO economico come l'EVASIONE delle TASSE.
          • Anonimo scrive:
            Re: Fra un po tocchera a flash - MONOPOLIO M$
            - Scritto da: zap


            Ora la situazione è di MONOPOLIO conclamato.
            (che negli USA è ancora peggiore del
            COMUNISMO)
            Ancora peggio: la M$ è stata pizzicata
            nell'attivita di ABUSO di MONOPOLIO, eAbuso di posizione dominante, che e' una cosa ben diversa. Il monopolio e' un regime economico che si instaura quando vi e' solo un'impresa ad erogare un certo tipo di bene/servizio.Ovviamente essere in posizione dominante non e' un reato, ci sara' sempre un'azienda in posizione dominante, se non MS magari Apple, IBM. Diverso e' invece applicare pratiche scorrette per proteggere o rafforzare questa posizione, sfruttandone i pregi.Saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: Fra un po tocchera a flash - MONOPOLIO M$
            - Scritto da: Antares



            Ancora peggio: la M$ è stata pizzicata

            nell'attivita di ABUSO di MONOPOLIO, e

            Abuso di posizione dominante, che e' una
            cosa ben diversa. Il monopolio e' un regime
            economico che si instaura quando vi e' solo
            un'impresa ad erogare un certo tipo di
            bene/servizio.Lo Sherman Act EQUIPARA questa condizione al MONOPOLIO di FATTO, e le pene sono conseguentemente simili a quelle di abuso di monopolio.
            Ovviamente essere in posizione dominante non
            e' un reato, ci sara' sempre un'azienda in
            posizione dominante, se non MS magari Apple,
            IBM. ma chi ne abusa dovrà pagare. Così è per microsoft, riconosciuta MONOPOLIO di FATTO. E sarà sempre nell'occhio del ciclone, perchè negli USA i precedenti giudiziari valgono MOLTO
          • Anonimo scrive:
            Re: Fra un po tocchera a flash - MONOPOLIO M$
            - Scritto da: zap

            Lo Sherman Act EQUIPARA questa condizione al
            MONOPOLIO di FATTO, e le pene sono
            conseguentemente simili a quelle di abuso di
            monopolio.Intendo dire che MS non e' un monopolio.

            Ovviamente essere in posizione dominante
            non

            e' un reato, ci sara' sempre un'azienda in

            posizione dominante, se non MS magari
            Apple,

            IBM.

            ma chi ne abusa dovrà pagare. Così è per
            microsoft, riconosciuta MONOPOLIO di FATTO.
            E sarà sempre nell'occhio del ciclone,
            perchè negli USA i precedenti giudiziari
            valgono MOLTOPaghera' una multa, risarcendo i consumatori del danno (?) loro arrecato in termini di concorrenza. Consumatori che senza MS indiscutibilmente sarebbero migrati a Apple o Linux, immagino. Semmai MS dovrebbe risarcire gli utenti dei difetti del proprio software.Saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: Fra un po tocchera a flash - MONOPOLIO M$
            - Scritto da: Antares
            Intendo dire che MS non e' un monopolio.Come no??? Guarda bene sul pacchetto, vicino a "nuoce gravemente alla salute" !!!^______^(scusate, non ho resistito)
          • Anonimo scrive:
            Re: Fra un po tocchera a flash - MONOPOLIO M$
            - Scritto da: Antares


            - Scritto da: zap



            Lo Sherman Act EQUIPARA questa condizione
            al

            MONOPOLIO di FATTO, e le pene sono

            conseguentemente simili a quelle di abuso
            di

            monopolio.

            Intendo dire che MS non e' un monopolio.certo che non è un MONOPOLIO DI STATO. In USA ce n'è ancora uno a tutt'oggi?Ciò non toglie che esiste una legislazione CENTENARIA che riconosce l'EQUIVALENZA degli EFFETTI sul MERCATO tra il MONOPOLIO e il MONOPOLIO di FATTO.A tutti gli effetti Microsoft agisce come un MONOPOLIO, ed è stato riconosciuto per tale (era ora!)
          • Anonimo scrive:
            Re: Fra un po tocchera a flash


            Il punto è che se si vuole far crescere

            Linux bisogna sviluppare applicativi per

            Linux !!

            quando li chiedi ti rispondono che l'utenza
            e' poca e non vale la pena svilupparli.Un bel giro vizioso !!!

            Le varie distribuzioni si stanno adeguando

            alle esigenze dell'utente di basso
            livello,

            ma i Pinguini si ostinano ancora troppo a

            seguire i tecnicismi, portando lontano il

            mondo Linux dall'espandersi. Quindi, chi è

            il male dei propri guai, pianga se stesso.

            veramente c'e' tutto un mondo la' fuori che
            sta facendo di tutto per rendere linux alla
            portata di tutti.Bene, attendiamo con tanta pazienza.
            Se lo credi cosi' facile... perche' non lo
            fai tu ?A me Linux non interessa al momento. Non lo difendo e non lo consiglio ai miei clienti. E' chi lo fa che deve darsi da fare.
        • Anonimo scrive:
          Re: Fra un po tocchera a flash

          Bisogna battere la microsoft con
          costruttivita' non infamando... l'infamita'
          non costruisce niente di meglio... mi sembra che questa sia stata, invece, la tattica di M$$$$$$$$$$$$$$ di questi ultimi mesi .
          • Anonimo scrive:
            Re: Fra un po tocchera a flash


            Bisogna battere la microsoft con

            costruttivita' non infamando...
            l'infamita'

            non costruisce niente di meglio...

            mi sembra che questa sia stata, invece, la
            tattica di M$$$$$$$$$$$$$$ di questi ultimi
            mesi .Se per infamazione intendi fare proposte alternative cercando di convincere che siano migliori delle altri non è diffamazione. Diffamare significa dire che Linux fa pena e questo non l'ho mai letto ne sentito da MS. Posso invece affermare che Linux non è user friendly..anche se vi sono notevoli sforzi in quella direzione.Quindi, vuoi migliorare Linux rendendolo concorrente ai prodotti MS, sviluppa applicazioni per Linux.
          • Anonimo scrive:
            Re: Fra un po tocchera a flash
            stai dicendo un po' di bugie....A me risulta che microsoft abbia passato non poco tempo a spargere letame su linux raccontando bufale che non stanno nè in cielo nè in terra. giusto per citarne alcune:- Linux è pericoloso perchè è comunista.- Linux è un giocattolo- Linux è inaffidabile E basta aver seguito questa rivista on line per gli ultimi 4-5 mesi per averne sentite anche di più ridicole...
          • Anonimo scrive:
            Re: Fra un po tocchera a flash

            stai dicendo un po' di bugie....Se sei in grado di documentare una notizia ufficiale MS, allora ti do ragione. Sino ad allora ritengo valide le mie affermazioni.

            A me risulta che microsoft abbia passato non
            poco tempo a spargere letame su linux
            raccontando bufale che non stanno nè in
            cielo nè in terra. giusto per citarne
            alcune:

            - Linux è pericoloso perchè è comunista.
            - Linux è un giocattolo
            - Linux è inaffidabile

            E basta aver seguito questa rivista on line
            per gli ultimi 4-5 mesi per averne sentite
            anche di più ridicole...Erano persone di MS o sviluppatori che esprimevano pareri personali ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Fra un po tocchera a flash
            - Scritto da: Antibufala
            Erano persone di MS o sviluppatori che
            esprimevano pareri personali ?Mundie, Ballmer, Miller, Allchin...Bastano?Da qualche parte doveva esserci anche qualcosa di Gates...mbah...quando si vuol essere ciechi...
          • Anonimo scrive:
            Re: Fra un po tocchera a flash
            - Scritto da: Antibufala
            Se per infamazione intendi fare proposte
            alternative cercando di convincere che siano
            migliori delle altri non è diffamazione.
            Diffamare significa dire che Linux fa pena e
            questo non l'ho mai letto ne sentito da MS.Devi aver vissuto sulla Luna negli ultimi mesi.."Linux e' un cancro".."la licenza GPL e' virale".. uscite dalla bocca di Steve Ballmer, vice di Bill.. fai una ricerchina su PI, Slashdot, The Register..o non soon fonti abbastanza affidabili e documentate per te?
          • Anonimo scrive:
            Re: Fra un po tocchera a flash
            - Scritto da: Antibufala
            Se per infamazione intendi fare proposte
            alternative cercando di convincere che siano
            migliori delle altri non è diffamazione.
            Diffamare significa dire che Linux fa pena e
            questo non l'ho mai letto ne sentito da MS.
            Posso invece affermare che Linux non è user
            friendly..anche se vi sono notevoli sforzi
            in quella direzione.http://www.punto-informatico.it/p.asp?i=36341gli altri non ho voglia di cercarli...faccio notare che, differentemente da quello che si continua a dire qui, non ci si è MAI soffermati sulla presunta inferiorità tecnica delle tecnologie di cui si fregia linux
    • Anonimo scrive:
      Re: Fra un po tocchera a flash

      Tutto il Veneto e` sponsorizzato da M$, e
      cosi un sacco di Software House Italiane...
      A breve non avremo piu` alternative di
      sviluppo.
      OKKKIOLa tua affermazione e' grave e gratuita.
      • Anonimo scrive:
        Re: Fra un po tocchera a flash
        fate tutti così fatica a ringraziare la microsoft di poter acquistare ram a 60.000 lire e poter stare seduti ad un terminale che invece di costarvi 10 milioni ve ne costa 2? se non ci fosse stato qlc1 che si immetteva sul mercato e ne prendeva una fetta così ampia l'informatizzazione allo stato brado ve la potevate scordare. ho sentito parlare di winzozz ma mai di macOS$$$$. buon os quanto ti pare, ma non lo comprerei manco a morire, io che col pc non lavoro come voi in quanto nè programmatore nè tecnico. con molti meno soldi di quelli che avrei usato per comprarmi un mac ed usare macos mi sono fatto un pc ed uso w2k che è stabile quanto mi basta e mi consente di lavorare in tranquillità. andate a dire ad uno che lavora alla stazione del tram di comprare un mac per l'ufficio: vi sputa in un occhio. però se il servizio va bene ne usufruite anche voi: e non serve certo qualcosa di costoso e fenomenale dal punto di vista delle prestazioni. basta che non rompa troppo e costi poco. ringraziate bill, va là. se non siamo ancora tutti in giro con i carretti è anche grazie a lui.
        • Anonimo scrive:
          Re: Fra un po tocchera a flash
          - Scritto da: metropolis999
          fate tutti così fatica a ringraziare la
          microsoft di poter acquistare ram a 60.000
          lire e poter stare seduti ad un terminale
          che invece di costarvi 10 milioni ve ne
          costa 2?E tu credi davvero che sia merito di Microsoft?
          se non ci fosse stato qlc1 che si
          immetteva sul mercato e ne prendeva una
          fetta così ampia l'informatizzazione allo
          stato brado ve la potevate scordare.Sicuro?
          ringraziate bill, va là. se non
          siamo ancora tutti in giro con i carretti è
          anche grazie a lui. In economia mi hanno insegnato che la concorrenza tende ad andare a beneficio di chi fa la domanda.
          • Anonimo scrive:
            Re: Fra un po tocchera a flash
            - Scritto da: metropolis999

            no, dimmelo tu a chi va il merito.
            E' un banale meccanismo di mercato. Non a caso la stessa cosa è avvenuta per i vcr, i cellulari e tempo prima per i televisori e gli hi-fi.

            Sicuro?

            e tu sei sicuro del contrario?Per quanto possa essere sicura di una ipotesi.Oggi probabilmente saremmo davanti ad un Amiga, un OS/2 , un QNX o qualcosa del genere, montati su un computer dal costo poco superiore a 1000 euro.il fenomeno era nell'aria, e MS ha solo cavalcato l'onda meglio di altri con - prodotti (Win95 e WinNT)che avevano alcuni innegabili pregi- due alleanze azzeccate (IBM prima e Intel poi)- una politica di marketing magistraleuna volta acquisita una posizione dominante nel fronte più importante (il s.o.), l'ha sfruttata per guadagnare terreno anche sugli altri fronti (eclatante, ma non unico, il caso dei browser).
            figurati bill gates che le idee le ha rubate
            e poi rielaborate per renderle vendibili ed
            accessibili a tutti.Gates come Robin Hood? LOL!
            per tornare alla
            "domanda", mi sembra che il mercato sia
            tutto dalla parte di windows, che ne dici?Credo di aver esposto sopra le ragioni.
            dimenticate che la
            parola informatica ha radici in
            "informazione", che di per sè sottintende
            comunicazione di massa.Questo sottinteso lo vedi solo tu. Al limite potrebbe sottintendere "comunicazione".
            l'informatica sarebbe stata accessibile solo
            a pochi cervelloni, Conosco gente quasi digiuna di computer che fa uso agevolmente di un Mac.Io stessa non mi posso definire un'esperta, eppure riesco ad utilizzare Linux su un desktop senza particolari difficoltà.
    • Anonimo scrive:
      Re: Fra un po tocchera a flash
      - Scritto da: morgan
      Sta boicottando i formati grafici e audio.Ti invito a cercarti le analisi di spettrofatte da alcuni audiofili di .MP3 e .WMAa parità di sampling rate.Io preferisco la qualità, tu lo standard ?
      Forse qualcuno non ha ancora compreso la
      portata di questa cosa...Non mi dire... non potrò più scegliereliberamente cosa fare nella vita ?
      supportera piu` Flash ma solo M$Fla$$hh, nonMicrosoft ha già provato ad entrare in quelsettore con Liquid Motion.Essendo però una società che guarda ai profitti,e quindi ai risultati che derivano anche dallacustomer satisfaction, ha lasciato praticamentemorire la cosa.Se tornerà con un prodotto competitivo che(giustamente) si guadagnerà una quota dimercato è nelle regole del libero mercato.Gli utenti del prodotto decideranno cosadovrà accadere. Netscape docet.
      ce nienete da fare anche i grafici dovranno
      comprarselo e buttare via Flash. E sonoL'architettura mi sembra sufficientementeaperta, una cosa del genere non può succedere.
      sicuro che lo fara. E lo fara su un sacco di
      altre cose.certo, certo, perderò la mia libertà
      OKKKIOQuesto la dice lunga.....
  • Anonimo scrive:
    Altro che rivoluzioni dello sviluppo!
    Non si capisce più bene quale sia la politica di Microsoft: ma come si fa a dire che passare a .NET sarà come il passaggio da DOS a WIN? ma allora mica c'erano questo gran numero di applicazioni in Windows di oggi. Alla faccia di chi vuole sviluppare su di un sistema stabile che non cambia ogni anno!! Un consiglio a tutti (aziende e privati): iniziate a installare Linux in maniera soft (su una macchina che verrà integrata nella rete pian piano) Sinceramente mi pare proprio solo un questione di marketing che MS abbia tirato di nuovo fuori un tool di sviluppo e un nuovo linguaggio: ma ne avevamo veramente bisogno? Si punta tutto sui servizi Web: ma se con una pagina asp e un parser xml il servizio web te lo fai quando vuoi! (ne ho scritti un bel po')COme al solito andrà bene a Intel, dato che tutto il baraccone .NET richiede risorse hardware spropositate... Io continuo a svilupppare tradizionalmente su Win32 e inizio a dare un'occhiata a Linux...
  • Anonimo scrive:
    cross-platfrom vs cross-language
    Ho visto che la discussione sulla notizia di VS.J# si è spostata, come al solito, su Microsoft e le sue politiche commerciali.Doci come al solito, in quanto si tratta di stupide criciate pro e anti MS che deviano dal tema di base.Ora, quello che vorrei sapere, quale pensate sia l'impatto di J# e del framework .Net nelle aziende italiane ? Come valutate .Net ?saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: cross-platfrom vs cross-language
      Non credo che l'impatto di J# sara' cosi' sgnificativo, almeno nel breve-medio periodo.Difatti molti ritengono che sia C# la vera contromossa a java, supportati dall'eclusione della VM nelle prossime versioni di explorer.Personalmente sono scettico perche' un conto e' presentare una piattaforma come .NET assieme a linguaggi "sharp'd", un conto e' ottenere il supporto necessario dalla comunita' ed un altro conto e' mettere nelle nostre mani una tecnologia bug-free e matura.Microsoft si e' sempre contraddistinta per la qualita' dei prodotti, ma anche per gli evidenti peccati di gioventu' di ogni nuova tecnologia introdotta.Secondo me il nocciolo della questione sta nell'interesse che ha Microsoft nell'accelerare adesso la migrazione di sviluppatori java verso .NET. Al momento sembra che Microsoft dia per scontata la fedelta' (che brutta parola) della maggior parte degli sviluppaori C/C++, e che stia cercando di attrarre a se' gli sviluppatori java e i late adopters di Visual C presentando due linguaggi come C# e J#. C# potrebbe anche essere schiacciato tra J# e VisualC, ma credo che chiunque si renda conto che di fronte ad un framework come .NET le risorse spese per imparare un nuovo linguaggio siano ben poca cosa rispetto alla capacita' di padroneggiare il framework stesso.J# e C# non sono una mossa di marketing, ma la possibilita' per ogni sviluppatore, sia esso java o c++, di passare con facilita' ad un nuovo linguaggio per poi concentrarasi su .NET. E la possibilita' per Microsoft di stare con un piede da una parte e uno dall'altra sventolando la liberta' di .NET.Se e' vero che Microsoft ha sempre lasciato il segno con i suoi prodotti e se e' vero che ogni 2 anni assistiamo ad una rivoluzione dei pc che usiamo per sviluppare, e' anche vero che il programmatore e l'utente in generale sono molto tradizionalisti. E' difficile far cabiare idea alla comunita' ed e' ancora piu' difficile farlo con una tecnologia immatura come .NET.Non dimentichiamoci che difficilmente chi rimane scottato con una versione 1.0 continua ad aspettare, a meno che non sia costretto.Quindi (scusate se sono stato prolisso :) ):secondo me .NET e' il futuro e sia C# che J# potranno trovare i loro fan. Un azienda (in particolare italiana) non dovrebbe buttarsi a capofitto su .NET. La soluzione migliore e' passare a .NET solo alcuni progetti di dimensioni modeste, che non ricoprano un ruolo chiave per la societa'.In questo modo si guadagna in know-how e ci si prepara per la rivoluzione .NET senza rischiare l'osso del collo.- Scritto da: PSharp
      Ho visto che la discussione sulla notizia di
      VS.J# si è spostata, come al solito, su
      Microsoft e le sue politiche commerciali.
      Doci come al solito, in quanto si tratta di
      stupide criciate pro e anti MS che deviano
      dal tema di base.

      Ora, quello che vorrei sapere, quale pensate
      sia l'impatto di J# e del framework .Net
      nelle aziende italiane ?
      Come valutate .Net ?

      saluti
  • Anonimo scrive:
    UNCI.NET.TO
    Sono aperte le iscrizioni a questo nuovo usergroups.Venite a trovarci a Casaling2001 dal 12 al 14 ottobre a Voghera
  • Anonimo scrive:
    Senza M$ niente java ;-)
    Quoto l'articolo:"Microsoft ha poi annunciato che sia Internet Explorer 6 sia Windows XP sarebbero stati privi della JVM e dunque incapaci di eseguire codice Java"Questa si che e' una facezia ! Le solite belle frasette dell'ufficio propaganda M$Ci sono almeno una decina di macchine virtuali che permettono di far girare "codice java" su Win, XP incluso. Inoltre la Sun ha appena rilasciato il java plugin per Explorer che intercetta i tag automaticamente.Forse la M$ voleva solo dire "noi non forniamo la nostra bucatissima JVM".. E questo e' davvero un bene per tutti !
    • Anonimo scrive:
      Re: Senza M$ niente java ;-)
      - Scritto da: Mik
      Quoto l'articolo:

      "Microsoft ha poi annunciato che sia
      Internet Explorer 6 sia Windows XP
      sarebbero stati privi della JVM e
      dunque incapaci di eseguire codice Java"Quindi al solito, fregatura.

      Questa si che e' una facezia ! Le solite
      belle frasette dell'ufficio propaganda M$Fosse solo la propaganda il problema... qui stanno cercando di spacciare un liguaggio che non e' Java per Java, fondamentalmente stanno cercado di fare in modo che chi sviluppa Java sviluppi solo x M$...


      Forse la M$ voleva solo dire "noi non
      forniamo la nostra bucatissima JVM".. E
      questo e' davvero un bene per tutti !Voleva anche dire che se vuoi sviluppare in Java per .NET devi usare Visual J#...
  • Anonimo scrive:
    Ma che bello!!!!!!!
    Un Java finto!Dopo J++ se ne sentiva la mancanza!Vabe' già che devo studiarmi un linguaggio, mi sa che mi studio quello vero......
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma che bello!!!!!!!
      - Scritto da: Salkaner
      Un Java finto!
      Dopo J++ se ne sentiva la mancanza!Un po' come di un ghepardo rabbioso in casa...

      Vabe' già che devo studiarmi un linguaggio,
      mi sa che mi studio quello vero......Io mi butterei sul Csharp... pare sia spettacolare...
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma che bello!!!!!!!
        - Scritto da: Blackstorm



        Vabe' già che devo studiarmi un
        linguaggio,

        mi sa che mi studio quello vero......
        Io mi butterei sul Csharp... pare sia
        spettacolare...chissà se poi lo esegui su altre piattaforme...secondo me no, infatti la M$ è nota per non amare la concorrenza, e su altre piattaforme ne avrebbe.Meglio studiarsi un VERO linguaggio che segua la filosofia "lo scrivi una volta, lo esegui DAPPERTUTTO"
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma che bello!!!!!!!


        Vabe' già che devo studiarmi un
        linguaggio,

        mi sa che mi studio quello vero......
        Io mi butterei sul Csharp... pare sia
        spettacolare...no, ho letto la specifica del linguaggio: le novita' rispetto ad altri linguaggi sono MARGINALI, e nemmeno poi cosi' utili come ci raccontano i signori del reparto marketing della microsoft. attenzione: non e' che sia un brutto linguaggio, ma non e' certo una rivoluzione!a parer mio si tratta semplicemente di un clone di java. a questo punto, pero', preferisco usare java che gira anche su altri o.s.
  • Anonimo scrive:
    ARGHHH !!!
    "...lo scorso hanno Microsoft decise di porre termine..."
  • Anonimo scrive:
    Micro$oft ce prova sempre, ma...
    Le aziende che scelgono la piattaformaJava hanno fondamentalmetne la necessita`ed il vantaggio di poter operare una softwareselection in una architettura softwareche comprende application server, compilatori,tool di sviluppo;il JBuilder non va piu`bene?si passa a Visual AgeWebSphere costa troppo? Vediamocon BOSS che cosa si puo`fare etc.etc.etc.Un volta IIS era pieno di buchi, adesso PURE!L'azienda che si getta mani e piedi in .NETsecondo il mio modesto parere non hauna base preinstallata Java; al maxsara`una startup che ha voluto risparmiaresul personale e che ha avuto delle delusioninell'uso di JSP ed EJB, ma ce ne sonoproprio pochine....Non mi spiego per quale astruso motivouna azienda dovrebbe rinunciare aduna piattaforma come J2EE che consente discegliere i componenti in base alle esigenzeper gettarsi su IIS, MICRO$OFT Visual Studioetc.etc.etc. cioe`tools solo ed unicamenteMicro$oft, e LEGARE i propri profitti ai capricci di una compagnia monopolistica la qualequando aumenta il prezzo del software non trovauno straccio di cliente disposto a lamentarsi,perche` spesso tutto il parco macchine egli sviluppatori sono Micro$oft e cambiareverso sistemi *nix e`ormai irrimediabilmentetroppo tardiE poi, visto che non c'entra con il linguaggiocreato dalla SUN, quale dovrebbe essere il legame tra *l'architettura* J2EE ed *il linguaggio* Visual J#?Pino Silvestre
    • Anonimo scrive:
      UGI .NET
      Salve a tutti sono uno dei soci fondatori dello UGI .NET Lo user group italiano .NET come lo UGISS (User group italiano SQL Server) e penso che in ambito .NET posso solo darvi dritte valide e non voci di corridoio! C# è davvero (e così anke J#) rivoluzionario ma .NET in generale lo è...ma ci pensate pagine WEB con script in Cobol?!? Saranno supportati più di 25 linguaggi di scripting. Comunque invece di criticare basandosi sulle solite voci di monopolio e altre cose valutate di persona cosa si potrà fare con .NET!Vi aspetto allo SMAU 2001 Pad. 22 stand V09 Bisby Wolly
      • Anonimo scrive:
        Re: UGI .NET
        - Scritto da: Wolly (Felician Walter)
        Salve a tutti sono uno dei soci fondatori
        dello UGI .NET Lo user group italiano .NET
        come lo UGISS (User group italiano SQL
        Server) e penso che in ambito .NET posso
        solo darvi dritte valide e non voci di
        corridoio! C# è davvero (e così anke J#)
        rivoluzionario ma .NET in generale lo è...ma
        ci pensate pagine WEB con script in Cobol?!?Scusa, ma a che serve scriverle in Cobol? Mi sembra una frase piuttosto nostalgica.
        Saranno supportati più di 25 linguaggi di
        scripting.Spiritualmente sono una persona anti-Micro$oft e proprio per questo baso le mie scelte sulla qualità e non sulla quantità: a che cosa servono 25 linguaggi diversi (magari supportati con i rispettivi bug) quando ne basterebbero forse 2 o 3, ma ben supportati?
        Comunque invece di criticare
        basandosi sulle solite voci di monopolio e
        altre cose valutate di persona cosa si potrà
        fare con .NET!Ammetto che non ho ancora dato un'occhiata, quindi la mia critica non è diretta a .NET, ma a quello che hai scritto.

        Vi aspetto allo SMAU 2001 Pad. 22 stand V09
        Bis

        by Wolly
        • Anonimo scrive:
          Re: UGI .NET
          Ma dai ma come ragionate? Ma ke domanda è "a cosa servono 25 linguaggi diversi?" ma stiamo skerzando...ma siete tecnici o persone ke parlano in uncerto modo solo xkè qualcuno gli ha detto così? Xfavore siamo seri e non leoncavallini ke devono avere ragione senza possibilità di dialogo! Cavolo 25 linguaggi diversi supportati x fare le stesse cose xmetteranno a TUTTI i programmatori di sviluppare applicativi nel linguaggio a loro più congeniale o meglio conosciuto. Pensate ad un operatore host AS400 di 45 anni...ke fati gli insegnate java o c#? direi di no ma non per questo viene tagliato fuori dalle nuove tecnologie. E poi essere anti-Micro$oft come dite voi è una posizione della quale vi ricrederete presto con WinXP + .NET ! E poi dormiremo tutti sonno tranquilli con ciscuni ripieni di piume di pinguino!
          • Anonimo scrive:
            Re: UGI .NET
            Il fatto ke MSIE sia così diffuso e così evoluto rispetto altri browser non è una sua colpa quanto un merito dovuto al fatto ke vuoi per maggiori fondi o per più investimenti in ricerca e sviluppo è risultato essere uno dei poki prodotti Microsoft ke da una versione con l'altra cambia davvero tanto e in bene (tranne il 4.01). E' diffuso perkè "bello" graficamente (quello di WXP è una figata)si integra con media di tutti i tipi e poi è molto user friendly (questo è il vero pregio di tutti i prodotti Microsoft). Non dico ke è il migliore ma sicuramente x l'utenza di massa ke è quella domestica risulta + piacevole xkè + completo di "EXTRA" rispetto al canonico browser html ke magari non legge neppure i CSS secondo gli standard. E poi diciamola tutta con la versione 6 hanno raggiunto livelli stratosferici...davvero bello!PS= esiste sia x Windows ke MacOS comunque...
          • Anonimo scrive:
            Re: UGI .NET
            - Scritto da: WollyTasto "H" guasto?
          • Anonimo scrive:
            Re: UGI .NET
            - Scritto da: Wolly
            Il fatto ke MSIE sia così diffuso e così
            evoluto rispetto altri browser non è una sua
            colpa quanto un merito dovuto al fatto ke
            vuoi per maggiori fondi o per più
            investimenti in ricerca e sviluppo è
            risultato essere uno dei poki prodotti
            Microsoft ke da una versione con l'altra
            cambia davvero tanto e in bene (tranne il
            4.01). E' diffuso perkè "bello" graficamente
            (quello di WXP è una figata)si integra con
            media di tutti i tipi e poi è molto user
            friendly (questo è il vero pregio di tutti i
            prodotti Microsoft). Non dico ke è il
            migliore ma sicuramente x l'utenza di massa
            ke è quella domestica risulta + piacevole
            xkè + completo di "EXTRA" rispetto al
            canonico browser html ke magari non legge
            neppure i CSS secondo gli standard. E poi
            diciamola tutta con la versione 6 hanno
            raggiunto livelli stratosferici...davvero
            bello!

            PS= esiste sia x Windows ke MacOS comunque...Sono perfettamente d'accordo con te, tranne esclusivamente per un 'piccolo' particolare: nonostante creda che da un po'di tempo IE sia il migliore, ti ricordo che all'epoca delle prime versioni non si è imposto per qualità, ma per una strategia di marketing (di cui all'inizio ero felice anch'io - per un utente avere una cosa del genere integrata nel SO poteva essere comodo) che ha strozzato la concorrenza e per la quale la M$ è tuttora sotto processo nella sua stessa nazione.
          • Anonimo scrive:
            Re: UGI .NET
            probabilmente se Netscape invece di spendere in azioni legali avesse investito in Ricerca e Sviluppo Netscape (anke lui gratuito) sarebbe + usato, diffuso e...gradito! Dai dopo l'aborto della versione 6 spero ke Netscape cambi strategia. Cosa contraria e successa ad Opera ke devo ammettere si sta evolvendo alla grande. E' passato da £a pagamento" a "gratuito" e fa bene il suo dovere e kissà se con calma entro 2/3 anni possa raggiungere i livelli di MSIE (ammesso ke Microsoft smetta di migliorarlo)!
          • Anonimo scrive:
            Re: UGI .NET

            nonostante creda che da un po'di tempo IE
            sia il migliore, ti ricordo che all'epoca
            delle prime versioni non si è imposto per
            qualità, ma per una strategia di marketingHai pienamente ragione, tantè che in quel periodo Netscape era un browser assolutamente concorrente a IE ed era, a parer mio un attimo prodotto. Successivamente in Netscape si sono fermati mentre IE è cresciuto.Non direi che MS abbia strozzato la concorrenza, tantè che molti hanno installato Netscape. Il punto è che il mancato adeguamento agli standard (del consorzio indipendente W3) da parte Netscape gli è stato fatale.Per quanto riguarda la vicenda giudiziaria credo che bisognerà attendere prima di vedere come va a finire. Saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: UGI .NET
            - Scritto da: WollyNon dico ke è il
            migliore ma sicuramente x l'utenza di massa
            ke è quella domestica risulta + piacevole
            xkè + completo di "EXTRA" rispetto al
            canonico browser html ke magari non legge
            neppure i CSS secondo gli standard. E poi
            diciamola tutta con la versione 6 hanno
            raggiunto livelli stratosferici...davvero
            bello!Anche qui: standard? c'è qualcosa in cui MS rispetta gli standard? Gli standard vengono pigliati da MS e stracciati. Per solo ridurre le possibili compatibilità dei rivali. O me lo sogno io da 10 anni a questa parte?Nemmeno l'rtf di microsoft è standard... figuriamoci le nuove tecnologie...
          • Anonimo scrive:
            Re: UGI .NET
            - Scritto da: skull
            Anche qui: standard? c'è qualcosa in cui MS
            rispetta gli standard? Gli standard vengono
            pigliati da MS e stracciati. Per solo
            ridurre le possibili compatibilità dei
            rivali. O me lo sogno io da 10 anni a questa
            parte?Non sogni, sei solo un ignorante patentato.Explorer rispetta gli standard W3C molto piu' degli altri. Lo stesso dicasi anche per altri prodotti.
          • Anonimo scrive:
            Re: UGI .NET
            - Scritto da: bufalodacqua
            Non sogni, sei solo un ignorante patentato.
            Explorer rispetta gli standard W3C molto
            piu' degli altri. Lo stesso dicasi anche per
            altri prodotti.Cara specie di grossa vacca bagnata... mi pare di non aver citato nè il W3C nè tantomento explorer. Ergo, le tue profonde considerazioni sulla presunta ignoranza altrui sei pregato di tenertele.Salutami la mamma bovina.
          • Anonimo scrive:
            ATTENZIONE !!!
            ke ci sia molto da discutere in merito sono daccordissimo ma evitiamo appellativi o aggressioni quali "ignorante" o cose simili non per altro se non ke è utile per tutti confrontarsi ma in maniera un po' costruttiva...
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE !!!
            non mi sembra tu sia molto costruttivo.
          • Anonimo scrive:
            Re: ATTENZIONE !!!
            ma io intendo ke al di là del fatto ke nessuno di noi riuscirà a far cmabiare idea agli altri almeno evitiamo di offenderci... tutto qui!
          • Anonimo scrive:
            Re: UGI .NET

            Anche qui: standard? c'è qualcosa in cui MS
            rispetta gli standard? Gli standard vengono
            pigliati da MS e stracciati. Per solo
            ridurre le possibili compatibilità dei
            rivali. O me lo sogno io da 10 anni a questa
            parte?Forse sogni. MS ha creato gli XDR in mancanza degli XSD. Appena uscita la versione definitiva degli XSD ha buttato via il suo ed adottato quello standard. Ha adottato il CSS sin dall'inizio, così come tutti gli standard legati a XML. Ora, non mi pare faccia quello che dici.
          • Anonimo scrive:
            IE...

            4.01). E' diffuso perkè "bello" graficamente
            (quello di WXP è una figata)si integra con"quello di winxp" è il 5.5, buil nn so quale... ;o)
            canonico browser html ke magari non legge
            neppure i CSS secondo gli standard. E poineanche IE li legge secondo gli standard ;o(
            diciamola tutta con la versione 6 hanno
            raggiunto livelli stratosferici...davvero
            bello!oddio, preferisco la 5.01, l'ultima con cambiamenti "utili"
            PS= esiste sia x Windows ke MacOS comunque...nn la 6
          • Anonimo scrive:
            Re: UGI .NET

            Non sono d'accordo con la definizione, in
            quanto non è la quantità a generare bugs
            bensì l'innovazione. E' certo che le
            tecnologie in evoluzione hanno maggiori
            probabilità di portarsi dietro una serie di
            bugs, mentre quelle stabili ben
            difficilmente avranno problemi, e se ci
            sono, hanno tutto il tempo di essere
            riparati.OK. Ho detto che la quantità aumenta la possibilità di generare bugs, non che n'è l'unica causa.
            ...
            Ma in che modo li conosci ? Più che di
            linguaggi si dovrebbe parlare di paradigmi. in 18 anni non sono stato a girarmi i pollici da mattina a sera.
            ...
            E chi l'ha detto ? Un linguaggio è semplice
            sintassi, ...Non potevi dire una ca**ata più grossa. Javascript nonè Java, AccessBasic non è Visual Basic, ma soprattutto J# non è Java (nonostante ne condivida la sintassi), altrimenti la Sun avrebbe fatto causa alla M$ per l'ennesima volta.Per farti un esempio che forse non è perfetto, ma almeno ti dà un'idea di cosa voglio dire, l'Italiano è una lingua, non un linguaggio, ma ha una certa analogia: oltre alla sintassi ha anche un vocabolario. Sono quasi certo che se non fosse così, lo Spagnolo sarebbe uguale al Portoghese...Con quello che ho scritto ho comunque confermato quello che volevi dire, ed hai ragione: la SINTASSI DI UN LINGUAGGIO può essere riutilizzata più a lungo sel suo vocabolario, ma attenzione: quando cambia radicalmente il modo di programmare (come passando da alcuni tipi di linguaggi alla programmazione ad oggetti) anche la sintassi deve essere riadattata.
            Io simpatizzo per la qualità del lavoro,
            sfruttando al meglio le tecnologie che
            ritengo più opportune, tenendo sempre in
            considerazione tutti i fattori dei progetti
            software: costi, risorse a disposizione,
            sistemi operativi, ecc.

            SalutiIneccepibile.
          • Anonimo scrive:
            Re: UGI .NET


            Ma in che modo li conosci ? Più che di

            linguaggi si dovrebbe parlare di
            paradigmi.

            in 18 anni non sono stato a girarmi i
            pollici da mattina a sera.Non volevo dire questo, tuttaltro. Volevo solamente enfatizzare il fatto che stavi adottando una nozione di quantità e non di qualità. Spero non averti offeso.

            E chi l'ha detto ? Un linguaggio è
            semplice

            sintassi, ...

            Non potevi dire una ca**ata più grossa.
            Javascript nonè Java, AccessBasic non è
            Visual Basic, ma soprattutto J# non è Java
            (nonostante ne condivida la sintassi),Sei d'accordo con me che puoi raggiungere gli stessi risultati con C, C++, Delphi e Java ? Che cosa cambia ? La sintassi.
            altrimenti la Sun avrebbe fatto causa alla
            M$ per l'ennesima volta.Come ha fatto anche con IBM !!
            Con quello che ho scritto ho comunque
            confermato quello che volevi dire, ed hai
            ragione: la SINTASSI DI UN LINGUAGGIO può
            essere riutilizzata più a lungo sel suo
            vocabolario, ma attenzione: quando cambia
            radicalmente il modo di programmare (come
            passando da alcuni tipi di linguaggi alla
            programmazione ad oggetti) anche la sintassi
            deve essere riadattata.Concordo con te. Infatti, credo che .Net sia un passo in avanti nell'astrazione del linguaggio.Per questo motivo diviene ancor più radicale l'affermazione linguaggio = sintassi.
          • Anonimo scrive:
            Re: UGI .NET

            altrimenti la Sun avrebbe fatto causa alla
            M$ per l'ennesima volta.Si, per poi mettersi a piangere come ha fatto con la Virtual Machine di XP
          • Anonimo scrive:
            Re: UGI .NET
            - Scritto da: Wolly
            Ma dai ma come ragionate? Ma ke domanda è "a
            cosa servono 25 linguaggi diversi?" ma
            stiamo skerzando...ma siete tecnici o
            persone ke parlano in uncerto modo solo xkè
            qualcuno gli ha detto così? Xfavore siamo
            seri e non leoncavallini ke devono avere
            ragione senza possibilità di dialogo! Cavolo
            25 linguaggi diversi supportati x fare le
            stesse cose xmetteranno a TUTTI i
            programmatori di sviluppare applicativi nel
            linguaggio a loro più congeniale o meglio
            conosciuto. Pensate ad un operatore host
            AS400 di 45 anni...ke fati gli insegnate
            java o c#? direi di no ma non per questo
            viene tagliato fuori dalle nuove tecnologie.Stai davvero parlando di quella ditta che fa i prodotti che durano 1 anno e mezzo e poi esplodono? quella che una volta che hai comprato un prodotto devi ricomprarlo ogni 6 mesi sennò non ti serve più a un ca##o? Ma sei un tecnico, un economista, o hai il tatuaggio della finestra sulle chiappe?
            E poi essere anti-Micro$oft come dite voi è
            una posizione della quale vi ricrederete
            presto con WinXP + .NET ! E poi dormiremo
            tutti sonno tranquilli con ciscuni ripieni
            di piume di pinguino!BUAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH
          • Anonimo scrive:
            Re: UGI .NET
            - Scritto da: Fiamel[SNIP]
            Vedo che anche tu sei 'di parte'. Io
            simpatizzo per il pinguino e non mi piace la
            qualità Microsoft, ma sono costretto a
            lavorare su Windows perché i siti Web
            vengono visitati principalmente con Internet
            Explorer, che a differenza di tutti gli
            altri browser ha solo versioni M$ e non
            Unix. Dimmi se questa politica non si
            traduce nel 'tagliare fuori delle
            tecnologie', seppure non siano nuove...Io ho un pedegree molto simile al tuo, solo che ad un certo punto ho preso la strada M$.Questa politica si tradurrà pure nel tagliare fuori delle nuove tecnologie, ma d'altra parte la M$ non è ne un istituto di beneficienza, ne un consorzio open source quindi finché non ci sarà mercato per fare una versione di IE Linux non se ne parlerà di sicuro (per quanto possiate vociare qui dentro, siete ancora una piccolissima nicchia).Inoltre visto l'estremo sbilanciamento delle nuove soluzione verso il modello web, il browser stà crescendo sempre più come contenitore di applicativi, in futuro potrebbe diventare più importante del sistema operativo stesso sui client. Quindi mi pare ovvio che tagliare fuori sistemi operativi potenzialmente concorrenti (perché per il momento non direi proprio) è di sicuro un obiettivo primario.D'altra parte di cosa vi lamentate voi del Pinguino avete il vostro bel Mozilla ed il vostro bel Netscape, siete gli idealisti dell'Open Source, quindi tiratevi su le maniche e rendeteli appettibili per il mercato, perché per il momento sono proprio da buttare: il supporto per gli style sheet è tutt'ora discutibile, le capacità di integrarsi sono scarse e la usability è _assolutamente_ inesistente.Imparate a parlare di esperienza per l'utente e non di tecnicalismi accademici e forse anche i prodotti del pinguino inizieranno a prendere piede.Anche a dscapito della qualità. Il successo dei prodotti M$ è comunque dato delle scelte degli utenti che lo comprano, con buona pace dei detrattori tecnologici che sono 4 gatti.
      • Anonimo scrive:
        Re: UGI .NET
        bravo, ora vengo e ti gonfio come una zampogna
      • Anonimo scrive:
        Responsabilta' (era Re: UGI .NET)

        Saranno supportati più di 25 linguaggi di
        scripting. Siamo seri. Mi compro i 457 volumi dell'enciclopedia britannica, saro' pure felice di averli, ma mica me li leggo tutti....
        Comunque invece di criticare
        basandosi sulle solite voci di monopolio e
        altre cose valutate di persona cosa si potrà
        fare con .NET!Io non valuto un bel nulla sulle 'solite voci'. Non ho voglia - e spero che tutte le persone di buon senso lo facciano - di spendere tempo su uno strumento che e' una 'specie' di miglioria a *pagamento* di qualcosa di *open source* o software libero o come lo vogliamo chiamare. Esiste la 'responsabilita' civile' - spero sia chiaro cosa voglio dire - per i tecnici ?Io spero di si'.saluti Guglielmo
        • Anonimo scrive:
          Re: Responsabilta' (era Re: UGI .NET)
          non "open source" ma "closed mind" a quanto ve...bla ke livello basso mi deludete un sacco! tirate pure avanti con i vostri terminali e file di testo o database ke non supportano le transazioni ke siete contenti. Dei linguaggi supportati userai quello ke conosci meglio ma evidentemente non conoscendone neanke uno probabilmente ti fa comodo usare programmi già fatti da altri senza doverti sbattere a metterci del tuo! Questo però mi sembra SKROCCO SOURCE più ke altro...Ragionate troppo con il paraokki e questo non vi permette di apprezzare il bello di più tecnologie anke se diverse o "rivali" fra loro!
          • Anonimo scrive:
            Re: Responsabilta' (era Re: UGI .NET)
            - Scritto da: Wolly
            non "open source" ma "closed mind" a quanto
            ve...bla ke livello basso mi deludete un
            sacco! tirate pure avanti con i vostriNon credo. Penso che molti sviluppatori/Utenti open source guardino prodotti veramente interessanti come MacOS....
            terminali e file di testo o database ke non
            supportano le transazioni ke siete contenti.Dipende da cosa devi fare. Ricordalo....e se devi fare pagine web mi giunge divertente l'idea di farle con il Cobol, cosa che peraltro era gia' possibile da quando hanno inventato i CGI (cioe' prima che molta gente scoprisse il significato della parola modem).Ma non ho assistito a nessun boom di persone che hanno scritto GCI in cobolo, o in Fortran. Ora che ci penso, non mi viene in mente NESSUNO. (ma forse sono io che conosco poca gente e ho visto poche realta')
            Dei linguaggi supportati userai quello ke
            conosci meglio ma evidentemente non
            conoscendone neanke uno probabilmente ti fa
            comodo usare programmi già fatti da altri
            senza doverti sbattere a metterci del tuo!Uh, adesso gli unici programmatori sono quelli che usano M$, gli altri sono solo dei copioni.Senza FreeBSD i "programmatori" M$ sarebbero ancora a guardare cosa e' un pacchetto IP!
            Questo però mi sembra SKROCCO SOURCE più ke
            altro...No Comment.
            Ragionate troppo con il paraokki e questo
            non vi permette di apprezzare il bello di
            più tecnologie anke se diverse o "rivali"
            fra loro!Forse. Ma ...Conosciamo le proverbiali doti di stabilita' e sicurezza insite nei prodotti M$. MI chiedo, non sarebbe meglio concentrare le risorse per fare qualcosa di funzionante invece diei soliti fuochi d'artificio, belli e con icone svolazzanti ma bacati, ciucciarisorse e insicuri?E non venirmi a rispondere di aspettare per giudicare perche' TROPPE volte ho ascoltato questa frase e REGOLARMENTE veniva smentita dai fatti.E qualcun'altro ci ha anche perso soldi dopo che si e' fidato dei commerciali M$, allora, secondo te dara' ancora fiducia a M$ solo perche' gli permette di usare i Cobol?
          • Anonimo scrive:
            Re: Responsabilta' (era Re: UGI .NET)
            ma io non ho scritto ke Microsoft è una santa e ke i suoi prodotti VANNO usati. Solo ke non accetto queste discriminzioni o prese di posizioni radicali. WinNT avrà anke i suoi Service Pack come Linux ha una compilazione (se non di +) di kernel al giorno. E poi la maggior parte delle volte problemi gossi di sicurezza sono dovuto a maldestri amministratori e di questo ne prendo atto ke ce ne sono davvero troppi e purtroppo passano x abili forse a causa della scarsità di personale! E' kiaro ke la tecnologia valida è quella ke ti xmette di fare le cose migliori nel migliore dei modi. Io non faccio pubblicità a Microsoft ma non la discrimino neanke come vedo spesso fare...spesso penso ke il successo di Microsoft porti a molta invidia ke sfocia in critike sui suoi prodotti!Non sono un commerciale e non lo voglio essere ma se il 96% dei PC sulla terra ha ALMENO 1 programma Microsoft Installato non è certo xkè qualcuno lo impone ma forse xkè non esiste ancora un' alternativa "COMPLETA" a Windows.
          • Anonimo scrive:
            Re: Responsabilta' (era Re: UGI .NET)
            - Scritto da: Wolly
            ma io non ho scritto ke Microsoft è una
            santa e ke i suoi prodotti VANNO usati. Solo
            ke non accetto queste discriminzioni o prese
            di posizioni radicali. WinNT avrà anke i
            suoi Service Pack come Linux ha una
            compilazione (se non di +) di kernel al
            giorno. E poi la maggior parte delle volteVabbe' questo lo hai visto guardando carosello?L' 11 aveva dei problemi, se ne sono accorti il giorno stesso e hanno inziato a porre rimedio.In M$ gli viene segnalato dopo mesi che il prodotto e' in giro e loro dopo altri mesi producono un service pack. Nel frattempo la tua rete e' diventata un campo di addestramento per script-kiddies.
            problemi gossi di sicurezza sono dovuto a
            maldestri amministratori e di questo ne
            prendo atto ke ce ne sono davvero troppi e
            purtroppo passano x abili forse a causa
            della scarsità di personale! E' kiaro ke laDiciamo le cose come stanno.La "scarsita' di personale" e' una bufala bella e buona.Ben diverso e' la prospettiva di risparmio che i commerciali M$ paventano al dirigente. (i nostri prodotti li sanno usare tutti, niente piu' bisogno di consulenti assetati di dentaro...)
            tecnologia valida è quella ke ti xmette di
            fare le cose migliori nel migliore dei modi.Linux mi sembra adatto allo scopo.
            Io non faccio pubblicità a Microsoft ma non
            la discrimino neanke come vedo spesso
            fare...spesso penso ke il successo di
            Microsoft porti a molta invidia ke sfocia in
            critike sui suoi prodotti!E questa e' la scolita buffonata che tirate fuori quando siete a corto di argomenti.La verita' e' che si, M$ ci ha portato le icone svolazzanti (e svolazzano anche quando il PC e' impallato!!!! sono fault-tollerance :) ma ci ha portato anche una serie di deficenze di cui l'informatica avrebbe fatto volentieri a meno.
            Non sono un commerciale e non lo voglio
            essere ma se il 96% dei PC sulla terra ha
            ALMENO 1 programma Microsoft Installato non
            è certo xkè qualcuno lo impone ma forse xkè
            non esiste ancora un' alternativa "COMPLETA"
            a Windows.Opinioni. La mia e' che Windows non e' alternativo a nulla.Se devo usare un computer uso linux (e per non sbagliare continuo a usarlo sul mio pentium133 dove le diavolerie M$ non funzionano!!!)Se devo giocare uso la PSX (un paradiso, metti il CD e funziona senza perdere tempo in demenzialita' e pannelli di controllo)Se devo leggere un libro spengo il PC (o forse lo tengo acceso per ascoltare mentre leggo)Tu continua a bere la santa acqua di Redmond.
          • Anonimo scrive:
            Re: Responsabilta' (era Re: UGI .NET)
            Per fortuna che ci si doveva documentare prima di parlare...
            sacco! tirate pure avanti con i vostri
            terminali e file di testo o database ke non
            supportano le transazioni ke siete contenti.Per i terminali di testo:www.netbeans.orgPer i database senza il supporto transazioniwww.mysql.com
            Dei linguaggi supportati userai quello ke
            conosci meglio ma evidentemente non
            conoscendone neanke uno probabilmente ti fa
            comodo usare programmi già fatti da altri
            senza doverti sbattere a metterci del tuo!Programmo da quando avevo 12 anni (ne ho 30) e qualcosina ho imparato. PEr favore non andiamo sul personale.
            Ragionate troppo con il paraokki e questo
            non vi permette di apprezzare il bello di
            più tecnologie anke se diverse o "rivali"
            fra loro!Io ho partecipato e diretto progetti su piattaforma Microsoft. Se pensi che io sia uno che fa guerre di religione senza conoscere nulla mi spiace, ma hai sbagliato persona.ciaoguglielmo
          • Anonimo scrive:
            Re: Responsabilta' (era Re: UGI .NET)
            ma dai a 10 anni cosa programmavi la macchina di Turing ???ma dai...
          • Anonimo scrive:
            Re: Responsabilta' (era Re: UGI .NET)
            - Scritto da: Wolly
            ma dai a 10 anni cosa programmavi la
            macchina di Turing ???No, studiavo l'algoritmo di Jarvis, contento ? A parte gli scherzi, non ho assolutamente voglia di litigare quindi ti ripeto, non facciamone una questione personale, per cortesia, ed e' la seconda volta che lo chiedo. Grazie. Se sei in grado rispondi a tono nel merito della discussione, che verte su J# e Java. Ripeto, io non sono prevenuto contro nessuno, ma mi sembra che un progetto come Java, oltre ai suoi meriti tecnici, debba essere preso in considerazione anche per oggettivi meriti "politici". ciaoGuglielmo
          • Anonimo scrive:
            Re: Responsabilta' (era Re: UGI .NET)
            si è vero è la seconda volta ke me lo dici e temo ke alla terza arriveranno un sacco di Talebani a casa mia...ma per favore! JAVA era nato x lavastoviglie e videoregistratori e li doveva rimanere. E pensare ke in questo periodo sto programmando in Java con JDeveloper (quindi abbinato a Oracle) bella roba...
          • Anonimo scrive:
            Re: Responsabilta' (era Re: UGI .NET)
            - Scritto da: Wolly
            si è vero è la seconda volta ke me lo dici e
            temo ke alla terza arriveranno un sacco di
            Talebani a casa mia...ma per favore! :) Curioso. Ti ho solo chiesto un favore. Fine, Morta li'. Puoi faremelo? Se alla terza continui semplicemente decido che non e' il caso di discutere con chi sfotte invece di portare argomenti validi alla discussione.
            E pensare ke in questo
            periodo sto programmando in Java con
            JDeveloper (quindi abbinato a Oracle) bella
            roba...Quindi Oracle, BEA, OpenMarket si sono tutti sbagliati ? Perche' ? Mi interessa, molto. Ultimamente mi sono dedicato quasi esclusivamente ad J2EE e Java mi sta molto simpatico. Fare un progetto dopo averlo modellato e' molto facile in Java (scelta di opportunita') ma se ne puo' discutere. Se ne abbiamo voglia tutti :) ciaoguglielmo
          • Anonimo scrive:
            Re: Responsabilta' (era Re: UGI .NET)

            Quindi Oracle, BEA, OpenMarket si sono tutti
            sbagliati ? Perche' ? Mi interessa, molto.BEA lo lascerei da parte, un po' troppo bucato (più di Windows Me !). Oracle invece potrebbe rivelarsi una buona scelta, se abbinato a 9IAS.Personalmente, se dovessi scegliere in autonomia e senza vincoli di piattaforma, sceglierei SQL server come DBMS in quanto è performante quanto Oracle (se non di più) ma costa decisamente meno.Ovviamente, se si richiede un server Unix, mi oriento su Oracle.
            Ultimamente mi sono dedicato quasi
            esclusivamente ad J2EE e Java mi sta molto
            simpatico. J2EE mi ha inceve molto deluso. Ha più o meno tutte le stese pecche di MTS/COM+ e quindi non trovo nulla di nuovo sotto il sole.
            Fare un progetto dopo averlo
            modellato e' molto facile in Java (scelta di
            opportunita') ma se ne puo' discutere. La scelta è lecita. Per quella caratteristiche citata ti consiglio di dare veramente un occhio a C# per renderti conto che MS ha fatto un ottimo lavoro. Credo (non lho visto), che J# sarà un lingiìuaggio Java su piattaforma .Net e quindi non sostitutivo a Java in quanto tecnologia cross-platform, bensì cross-language.Saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: Responsabilta' (era Re: UGI .NET)
            - Scritto da: PSharp

            Quindi Oracle, BEA, OpenMarket si sono
            tutti

            sbagliati ? Perche' ? Mi interessa,
            molto.

            BEA lo lascerei da parte, un po' troppo
            bucato (più di Windows Me !).:) Beh ha una sua bella fetta di mercato, parlavoessenzialmente di share...
            Oracle invece
            potrebbe rivelarsi una buona scelta, se
            abbinato a 9IAS. Infatti, se oracle 9I mantiene quanto promesso potrebbe diventare un concorrente molto ingombrante per chiunque.
            Personalmente, se dovessi scegliere in
            autonomia e senza vincoli di piattaforma,
            sceglierei SQL server come DBMS in quanto è
            performante quanto Oracle (se non di più) ma
            costa decisamente meno.
            Ovviamente, se si richiede un server Unix,
            mi oriento su Oracle.Dai anche un occhio a MySQL, stanno mettendo i vincoli di coerenza al passo con i concorrenti piu' blasonati. Ovviamente spesso Oracle e' LA scelta sotto unix anche perche' molti DSS lo pretendono...

            Ultimamente mi sono dedicato quasi

            esclusivamente ad J2EE e Java mi sta molto

            simpatico.

            J2EE mi ha inceve molto deluso. Ha più o
            meno tutte le stese pecche di MTS/COM+ e
            quindi non trovo nulla di nuovo sotto il
            sole.Vero, anche se, ripeto, il tipo di architettura aperto, CORBA, il tutto unito a una ottima portabilita' tra architetture (mi e' capitata una migrazione da W32 a Linux senza particolari pensieri) mi continuano a piacere di piu'. Ripeto, io do' molto peso al lato open source, ma mi guardero', appena uscira', ovviamente anche il dot net e, ovviamente si valutera'.
          • Anonimo scrive:
            Re: Responsabilta' (era Re: UGI .NET)


            BEA lo lascerei da parte, un po' troppo

            bucato (più di Windows Me !).
            :) Beh ha una sua bella fetta di mercato,
            parlavo
            essenzialmente di share...OK. Il share è un mondo a parte comunque rilevante. Ho solo l'impressione che sia anche molto anarchico.
            Infatti, se oracle 9I mantiene quanto
            promesso potrebbe diventare un concorrente
            molto ingombrante per chiunque.Sinceramente lo spero, in quanto ritengo che molto del successo di Sql Server dipende dalla battaglia tecnologica con Oracle.
            Dai anche un occhio a MySQL, stanno mettendo
            i vincoli di coerenza al passo con i
            concorrenti piu' blasonati.E' sicuramente in crescita e le informazioni su MySQL sono un po' datate. Ero rimansto al fatto che non supportava le transazioni. E' ancora cosi' ? Hai mai preso in considerazione Interbase ?
            Ovviamente spesso Oracle e' LA scelta sotto
            unix anche perche' molti DSS lo
            pretendono...Probabilmente perchè è una garanzia di lunga data. Non è una conquista da poco.

            J2EE mi ha inceve molto deluso. Ha più o

            meno tutte le stese pecche di MTS/COM+ e

            quindi non trovo nulla di nuovo sotto il

            sole.

            Vero, anche se, ripeto, il tipo di
            architettura aperto, CORBA, il tutto unito a
            una ottima portabilita' tra architetture (mi
            e' capitata una migrazione da W32 a Linux
            senza particolari pensieri) mi continuano a
            piacere di piu'. Sicuramente è un'architettura di grande interesse tecnologico. CORBA può essere un ottimo anello di congiunzione fra Windows e Linux/Unix anche se, per quanto mi è dato a sapere, l'ORB non è proprio a buon mercato.
            Ripeto, io do' molto peso al lato open
            source, ma mi guardero', appena uscira',
            ovviamente anche il dot net e, ovviamente si
            valutera'.Concordo pienamente.SalutiPSharp
          • Anonimo scrive:
            Re: Responsabilta' (era Re: UGI .NET)
            - Scritto da: PSharp
            Personalmente, se dovessi scegliere in
            autonomia e senza vincoli di piattaforma,
            sceglierei SQL server come DBMS in quanto è
            performante quanto Oracle (se non di più) ma
            costa decisamente meno.Due cosette solo:Sulle performace lasciamo perdere che non e` nemmeno il caso.Riguardo al costo sarebbe ora di sfatare le solite leggende metropolitane. Sono anni che lavoro e piazzo SQL-server (per piccoli progetti) e Oracle. Senza tirare in ballo il TCO sul quale poi ci si puo discutere, Oracle costa meno di Sql Server. E te lo dimostro qusno vuoi.Perche io con 2.300.000 ho un database Oracle8i, 9i con 5 Licenze Client e con 10.000.000 circa ho una licenza Web per un numero di client Illimitato. OK?
          • Anonimo scrive:
            Re: Responsabilta' (era Re: UGI .NET)

            Sulle performace lasciamo perdere che non e`
            nemmeno il caso.Dato che voglio rimanere ben lontano dalle polemiche, ti mando dei links interessanti:http://www.unisys.com/news/releases/2001/jun/06128025.asphttp://www.tpc.org/tpcc/results/tpcc_perf_results.asp?resulttype=all
            Sono anni che
            lavoro e piazzo SQL-serverCosa intendi per piccoli progetti ?
            Senza tirare in ballo il
            TCO sul quale poi ci si puo discutere,
            Oracle costa meno di Sql Server. E te lo
            dimostro qusno vuoi.
            Perche io con 2.300.000 ho un database
            Oracle8i, 9i con 5 Licenze Client e con
            10.000.000 circa ho una licenza Web per un
            numero di client Illimitato. OK?Scusami ma non ci credo. Un anno chiesi una valutazione per un sistema cluster (2 nodi) a 2 proc per nodo per un applicativo web e Oracle rispose 400 milioni. Alla fine presi SQL server e costò 180 milioni.SQL server con 5 CAL costa 3.300.000 e soddisfa ben più di 5 utenti.
          • Anonimo scrive:
            VITA DA DB
            senti se qui usano la 8i cosa posso farci? certo non spendo tutti quei soldi per la 9i quando posso fare le stesse cose a prezzi molto inferiori e più velocemente con MSSQL Server !!!
          • Anonimo scrive:
            Re: VITA DA DB
            - Scritto da: Wolly
            senti se qui usano la 8i cosa posso farci?
            certo non spendo tutti quei soldi per la 9i
            quando posso fare le stesse cose a prezzi
            molto inferiori e più velocemente con MSSQL
            Server !!!Primo le fa anche la 8i, secondo (vedi risposte percedenti) Oracle costa meno di MSoft.E li vendo tutti e due/.
          • Anonimo scrive:
            Re: VITA DA DB

            Primo le fa anche la 8i, secondo (vedi
            risposte percedenti) Oracle costa meno di
            MSoft.
            E li vendo tutti e due/.Ah si, si, vedo bene:http://www.tpc.org/tpcc/results/tpcc_price_perf_results.asp
          • Anonimo scrive:
            Re: Responsabilta' (era Re: UGI .NET)
            - Scritto da: Wolly
            E pensare ke in questo
            periodo sto programmando in Java con
            JDeveloper (quindi abbinato a Oracle) bella
            roba...Infatti proprio bella roba. M$ se la sogna.Che di visuale e` riuscita solo a fare il basic.E per fare C Builder e Jdeveloper o JBuilder sta rubando i programmatori alla Borland come ha sempre fatto. Dato che l'IDE l'hanno inventato loro...TURBOC, TURBOPASCAL, TURBO ASSEMBLE etc etc che io usavo 20 anni fa. Tu invece sei nato con Visual Basic e come tutti i programmer VB puri (lo uso anch'io per carita) non sa cosa sia un registro (non quello di Win), lo stack, heap, una definizione di classe etc etc...Ma a M$ piacciono gli utonti si sa.Comunque una societa che ne con WinNt ne con Win2k risce a fare il routing su un suo sistema non deve venirmi ha dire che ha scoperto chissa quale tecnologia.Mettete a posto lo stack TCP/IP di windows piuttostoCiao bello
          • Anonimo scrive:
            SAGGIO MA...
            saputello e saggio ma poco socievole..._asm{ ...}io VB non lo uso MAI se non per oggetti COM/COM+ !!!ma si dai siamo alle solite non si riesce a parlare con persone "fanatike" e scontente per quello ke gli viene fatto fare! RIPETO non ho mai scritto ke Microsoft sia meglio di altri ma neppure ke tutto quello ke fa sia copiato o mal funzionante!
          • Anonimo scrive:
            Re: Responsabilta' (era Re: UGI .NET)
            Ancora molto costruttivo!
          • Anonimo scrive:
            Re: Responsabilta' (era Re: UGI .NET)
            - Scritto da: Wolly
            ma dai a 10 anni cosa programmavi la
            macchina di Turing ???A 12 anni io programmavo un organizer Sharp con stampante termica integrata che supportava il Basic e, sempre in Basic, i system 3 della Texas.Ovviamente niente programmi gestionali, robette da dodicienne. Tu cosa facevi invece ?
          • Anonimo scrive:
            MONOCROMATICO
            io a 12 anni vantavo un cacatissimo PC 128 S (linguaggio BASIC) comprato 1 mese prima che uscisse il PC1 (il primo con MSDOS e ben 4 colori)mannaggia x 1 mese ci pensate
          • Anonimo scrive:
            Re: Responsabilta' (era Re: UGI .NET)
            Dovresti piantarla con le K.La cosa peggiore per la Microsoft è tirarsi in casa "advocates" ala Linux.
          • Anonimo scrive:
            OK !!!
            Ma vedi usare la 'K' al posto di "ch" è solamente dovuto al fatto ke il suono così è più marcato...:-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Responsabilta' (era Re: UGI .NET)
            -
            o database ke non
            supportano le transazioni ke siete contenti.Vatti a guardare www.postgresql.org,se poi ti riferisci al mysql beh quelloe' anche ``vostro''
            Ragionate troppo con il paraokki e questo
            non vi permette di apprezzare il bello di
            più tecnologie anke se diverse o "rivali"
            fra loro!Noi non ragioniamo con i paraocchi (non uso le k)ma ragioniamo con l'aiuto dell'esperienza esiamo (ben) abituati a diffidare di Microsoft:giochini inclusi nei programmicrash improvvisi del sistemaforse invio di ``messaggi segreti'' a non benspecificata autorita' governativaAPI con funzioni dai nomi lunghissimiconsiderazioen dell'utente come un demente:fa tutto windows, l'utente non e' capace!Risorse HW che crescono esponenzialmente ogni annoecc.....E l'utente esperto non puo'farci nientecomuqnue eseite chi come me usa linux javae php non per antimicrosoftismo o opensourcema per questione di prestazioni ed affidabilita'Non c'e' niente da fare, siamo due mondi diversi e' inutile anche litigare
      • Anonimo scrive:
        Re: UGI .NET
        - Scritto da: Wolly (Felician Walter)
        Salve a tutti sono uno dei soci fondatori
        dello UGI .NET Lo user group italiano .NET
        come lo UGISS (User group italiano SQL
        Server) e penso che in ambito .NET posso
        solo darvi dritte valide e non voci di
        corridoio! C# è davvero (e così anke J#)
        rivoluzionario ma .NET in generale lo è...ma
        ci pensate pagine WEB con script in Cobol?!?Mi spiace per te... ma io le voci di corridoio le verifico di persona. Stoprovando la piattaforma .net da oltre sei mesi. E non ha niente di innovativo rispetto ad una piattaformaApache, Php, JSP, EJB e Oracle.Solo che queste cose le faccio girare ovunque e comunque. E le posso intercambiare.E sono abbastanza imparziale, eccetuato, lo ammetto, Oracle di cui sono fanatico. Anche se comunque sinceramente non si puo nemmeno paragonare a SQL-Server.
        Saranno supportati più di 25 linguaggi di
        scripting. Comunque invece di criticare
        basandosi sulle solite voci di monopolio e
        altre cose valutate di persona cosa si potrà
        fare con .NET!Cosa dici? NO monopolio. Sai cosa significa eliminare Java da IE6 e Windows XP. Significa che io grossa societa continuero a costruire ed erogare servizi con tecnologie Java, ma che io piccolo sviluppatore non avro il coraggio di costruire piccole applicazioni rivolte a piccoli utenti che non hanno Java installato. Questo e` qualcosa di piu` di monopolio.E spero che un giorno M$ decida di fare sparire dalla faccia della terra l'applicazione o il tool di sviluppo, cui tu hai puntato la vita e il lavoro. E lo fara, perche fra due anni dira che .net e` una schifezza e che dovremo passare tutrti a .M$ che e` il massimo e cambiera tutti i linguaggi di nuovo. E dira che Flash non e` piu suportato e che bisogna scrivere in M$Flash. E che gli mp3 non vanno bene (lo sta gia facendo) e bisogna usare gli M$3.OKKIOE non dire cazzate, 25 linguaggi di scripting. A che cazzo mi servono? E di chi sono poi?C'era JScript e chiaramente ha fatto vbscript.C'era lo standard sql92 e ha fatto access sql.E che devo fare con 25 linguaggi:print("Hello")vprint("Hello")mprint("Hello")VBprint("Hello")Jprint("Hello")M$print("Hello")micprint("Hello")ruprint("Hello")etc etcEstendine uno che va benissimo.TU SEI DELLA MICROSOFT LO DO BENISSIMO
        • Anonimo scrive:
          ASSOLUTAMENTE NO !!!
          mi spiace ma non sono di microsoft ma posso garantirti ke nulla verrà abolito e nessuno dirà mai ke DEVI optare per qualcosa in particolare. Se il cliente ti kiede un prodotto glielo farai con le opportune tecnologie. MP3 o WMA piuttosto ke FLASH o altro sono scelte ke devi fare. Non mettere un JVM in IE6 è limitante ma non vincolante. Ti installi IE5 o un altro browser e funziona tutto. Bisogna distinguere bene quello ke kiede il mercato con quello ke uno gradirebbe ke il mercato kiedesse!
          • Anonimo scrive:
            Re: ASSOLUTAMENTE NO !!!
            - Scritto da: Wolly
            mi spiace ma non sono di microsoft ma posso
            garantirti ke nulla verrà abolitoLO hanno appena fatto!
            Non mettere
            un JVM in IE6 è limitante ma non vincolante.
            Ti installi IE5 o un altro browser e
            funziona tutto.Io mi installo IE5 o un altro browser, ma non posso dirlo e farlo fare a tutti gli utenti domestici casalinghi, e non esperti e/o con basse connessioni. Forse tu non lavori anche per il pubb;lico ma fai solo servizi interni.
            Bisogna distinguere bene
            quello ke kiede il mercato con quello ke uno
            gradirebbe ke il mercato kiedesse!AL mercato deve essere trasparente la tecnologia utilizzata. E lo scherzetto di Java ha cominciato a farlo da Explorer 5 non installando la JVW di default.
      • Anonimo scrive:
        Re: UGI .NET
        - Scritto da: Wolly (Felician Walter)
        Salve a tutti sono uno dei soci fondatori
        dello UGI .NET Lo user group italiano .NET
        come lo UGISS (User group italiano SQL
        Server) e penso che in ambito .NET posso
        solo darvi dritte valide e non voci di
        corridoio! C# è davvero (e così anke J#)
        rivoluzionario ma .NET in generale lo è...ma
        ci pensate pagine WEB con script in Cobol?!?
        Saranno supportati più di 25 linguaggi di
        scripting. Comunque invece di criticare
        basandosi sulle solite voci di monopolio e
        altre cose valutate di persona cosa si potrà
        fare con .NET!Ragazzi, pensate che figo: più di 25 linguaggi di scripting supportati, ognuno con 2.500 possibilità di bucarvi. Ma non vi preoccupate... Anche se avete explorer.. tra poco esce anche l'antivirus-antiintrusione-antivaricella direttamente da redmond.Allora finalmente sarete al sicuro da tutto.
        Vi aspetto allo SMAU 2001 Pad. 22 stand V09
        BisAspetta, aspetta... stai lì, eh...
        • Anonimo scrive:
          Re: UGI .NET

          Anche se avete explorer.. tra poco esce
          anche
          l'antivirus-antiintrusione-antivaricella
          direttamente da redmond.
          Allora finalmente sarete al sicuro da tutto.No,lo saremo solo quando avrà un motore che interpreta le pagine ed eliminate i post come il tuo automaticamente.Cordialmente.
          • Anonimo scrive:
            Re: UGI .NET
            - Scritto da: bufalodacqua
            No,
            lo saremo solo quando avrà un motore che
            interpreta le pagine ed eliminate i post
            come il tuo automaticamente.

            Cordialmente.E toglierti il gusto di queste perle di sarcasmo? non credo che lo faresti mai.. Ciao, sbruffone...
      • Anonimo scrive:
        Re: UGI .NET
        La Direzione del Consiglio Direttivo di UGIDOTNET, nell persone del Presidente, del Vicepresidente e del Segretario, ossserva che, pur non potendo che sorridere del linguaggio piuttosto pittoresco, della forte carica umoristica e dell'entusiasmo di uno dei suoi Soci Fondatori (rif, Wally!!), ritiene di dover precisare che quanto affermato da Wally medesimo NON costituisce espressione del pensiero dell'USER GROUP. Intendiamo porci nel dialogo in termini decisamente più costruttivi e dialettici.Il PRESIDENTE Pierre Greborio,Il VIDEPRESIDENTE Andrea SaltarelloIl SEGRETARIO Gilberto Zampattidello USER GROUP ITALIANO DOT NET
    • Anonimo scrive:
      Re: Micro$oft ce prova sempre, ma...

      Le aziende che scelgono la piattaforma
      Java hanno fondamentalmetne la necessita`
      ed il vantaggio di poter operare una software
      selection in una architettura software
      che comprende application server,
      compilatori,
      tool di sviluppo;Le stesse scelte le hanno le altre aziende che non usano Java. Mi pare un prerequisito di qualsiasi ISV.
      Un volta IIS era pieno di buchi, adesso PURE!Mi pare un'affermazione di parte. Quardand le varie meiling list e siti SERI dedicaty alla security denunciano buchi in tutti i sistemi.
      L'azienda che si getta mani e piedi in .NET
      secondo il mio modesto parere non ha
      una base preinstallata Java; al max
      sara`una startup che ha voluto risparmiare
      sul personale Risparmiare sul personale ? E chi lo dice. hai una fonte o è una mera impressione ?
      Non mi spiego per quale astruso motivo
      una azienda dovrebbe rinunciare ad
      una piattaforma come J2EE che consente di
      scegliere i componenti in base alle esigenze
      per gettarsi su IIS, MICRO$OFT Visual Studio
      etc.etc.etc. cioe`tools solo ed unicamente
      Micro$oft, e LEGARE i propri profitti ai
      capricci di una compagnia monopolistica la
      quale
      quando aumenta il prezzo del software non
      trova
      uno straccio di cliente disposto a
      lamentarsi,
      perche` spesso tutto il parco macchine e
      gli sviluppatori sono Micro$oft e cambiare
      verso sistemi *nix e`ormai irrimediabilmente
      troppo tardiCapricci monopolistici ? Ma qualcuno ha obbligato ad avere un server Microsoft ? Lavoro nel mondo Java e ti posso assicurare che i capricci Sun ed Oracle sono identici a quelli MS. Non dimentichiamoci che non sono aziende "no profit" e quindi spingono nell'usare le proprie tecnologie.
      E poi, visto che non c'entra con il
      linguaggio
      creato dalla SUN, quale dovrebbe essere il
      legame tra *l'architettura* J2EE ed
      *il linguaggio* Visual J#?Quando uscirà, lo installeremo e lo testeremo, vedremo. Perchè ti scaldi tanto ?Saluti
      • Anonimo scrive:
        Re: Micro$oft ce prova sempre, ma...
        - Scritto da: PSharp
        Risparmiare sul personale ? E chi lo dice.
        hai una fonte o è una mera impressione ?E' un fatto. Sul mercato il prezzo di uno sviluppatore J2EE e' piu' alto di uno sviluppatore su piattaforma M$ (legge della daomanda e dell'offerta, verificare le piazze MI, TO, RM)

        Capricci monopolistici ? Ma qualcuno ha
        obbligato ad avere un server Microsoft ?
        Lavoro nel mondo Java e ti posso assicurare
        che i capricci Sun ed Oracle sono identici a
        quelli MS. Non dimentichiamoci che non sono
        aziende "no profit" e quindi spingono
        nell'usare le proprie tecnologie.pienamente d'accordo. Sun, in particolare assomiglia parecchio a M$, con la attenuante che la Community source license e' qualcosina di meglio della licenza M$.Alla fine spero che abbia successo Java e non J# per una questione molto piu' politica che tecnica. Il software Open Source dovrebbe essere, a parita' di valore tecnico, la scelta d'elezione.Ovviamente, ma mi pare scontato, parere personale.ciaoguglielmo
      • Anonimo scrive:
        Re: Micro$oft ce prova sempre, ma...
        - Scritto da: PSharp

        Un volta IIS era pieno di buchi, adesso
        PURE!

        Mi pare un'affermazione di parte. Quardand
        le varie meiling list e siti SERI dedicaty
        alla security denunciano buchi in tutti i
        sistemi. Sono d'accordo su tutto, tranne quello che dici qui. O, meglio, ne manca una parte:Sui siti seri dedicati alla security denunciano buchi in tutti i sistemi, ma quelli di microsoft sono il 40 % del totale collettivo.
    • Anonimo scrive:
      portabilita'???
      beh la politica accaparra tutto di microsoft e' comprensibile.Però io credo che la piu' bella innovazione della JVM era la portabilità, che con il nuovo Visual J# va a farsi benedire! non meriterebbe di chiamare Java questo linguaggio.
Chiudi i commenti