Chrome, controllo a distanza nel browser

Un piccolo plug-in per condividere il desktop a distanza, passando solo dal software di navigazione Google

Roma – Google propone un’alternativa ai soliti software di controllo remoto da utilizzare per amministrare il computer a distanza. La nuova estensione Chrome Remote Desktop trasforma infatti il browser di Mountain View in uno strumento di VNC . Il plug-in disponibile in versione beta funziona in maniera cross-platform, senza badare al sistema operativo della macchina.

Per gestire un altro computer da lontano basta potenziare i rispettivi Chrome con questo file da 17MB e autorizzare l’intrusione in nome dell’assistenza. Per accedere al computer condiviso bisogna anche conoscere il codice alfanumerico che si rinnova ad ogni connessione.

L’estensione, nome in codice “chromoting”, utilizza la chat di Google Talk per l’invio dei messaggi tra server e client, e pretende un account Gmail anche per avviare l’installazione. Le prestazioni appaiono generalmente buone, ma come sempre in questi casi molto dipenderà dalla connessione Internet e dall’hardware in ballo.

In questa prima versione rilasciata in anteprima permessi e controlli sono limitati ma più avanti i tecnici dovrebbero aggiungere nuove caratteristiche, come la possibilità di catturare una schermata del desktop remoto. L’apposita pagina di supporto spiega anche quali porte aprire sull’eventuale firewall.

Roberto Pulito

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti