Chrome, l'estensione fasulla dagli scopi misteriosi

Nuovo abuso del cryptojacking a opera di ignoti su Chrome, anche se in questo caso lo scopo alla base dell'iniziativa non è proprio chiarissimo. A rimetterci di sicuro è l'utente, che spreca preziosi cicli-macchina per niente

Roma – I ricercatori hanno individuato una nuova, potenziale minaccia camuffata da estensione per il browser Chrome , un’iniziativa “fasulla” che prende di mira il tool MinerBlock pensato per bloccare i miner di criptomonete impegnati nella disprezzabile arte del cryptojacking . Con il mining propriamente detto, però, la nuova estensione non sembra avere nulla a che fare.

L’ estensione MinerBlock fasulla prende in prestito il nome e gli elementi grafici di quella legittima , ma la funzionalità di base non potrebbe essere più diversa: MinerBlock inibisce il funzionamento dei miner nascosti, il falso MinerBlock fa girare costantemente video in lingua russa in background.


MinerBlock

Come nel caso dei miner reali, anche con il falso MinerBlock l’utente è costretto a fare i conti con un utilizzo abnorme – fino al 100% – delle capacità di calcolo della CPU . All’avvio di Chrome, l’estensione si collega al sito egopastor.biz per scaricare una serie di “task” necessari a impostare il suo funzionamento e a fornire l’URL da cui recuperare i video.

Il perché della visualizzazione nascosta dei video non è immediatamente percepibile, anche se è ipotizzabile il tentativo di visualizzare messaggi pubblicitari per aumentare in maniera artificiosa il numero di visite a scopo di lucro.

L’ estensione fasulla non sembra avere alcuna altro scopo, e fortunatamente per gli utenti si può facilmente eliminare dal sistema attraverso l’apposita funzionalità di rimozione presente su Google Chrome.

Alfonso Maruccia
fonte immagine

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • AxAx scrive:
    Google e Facebook sono il male ormai
    Se i politici europei non fosse un gruppo di lobbisti ignoranti se ne renderebbero conto.
Chiudi i commenti