Chrome è un buco nero

Per la privacy. Lo sostiene EFF, che invita i navigatori a fare attenzione a come usano il browser di Google. Mentre BigG si industria per rendere il suo software meno evil possibile. Attenzione anche per gli utenti Firefox

Roma – A Electronic Frontier Foundation ( EFF ) non piace molto il nuovo Google Chrome . Dando corpo ai pensieri di molti navigatori, l’organizzazione pone l’accento sul rischio che il browser si trasformi in quella che definisce “l’ennesima cinghia di trasmissione di informazioni private sul nostro uso del Web dentro i forzieri di Google”. Una prospettiva tutt’altro che remota, vista la mole di servizi di BigG integrata nel nuovo navigatore.

Peter Eckersley , un membro dello staff di EFF, spiega che esistono molti modi in cui Google può raccogliere informazioni sulle abitudini e le attività dei netizen. La stessa barra degli indirizzi, che sfrutta il meccanismo di autocompletamento di Google Suggest , genera un consistente scambio di informazioni tra il computer e i server di BigG, fornendo informazioni anche su ricerche e indirizzi che non sono stati neppure confermati con la pressione del tasto invio : persino gli errori di digitazione potrebbero diventare un dato statistico.

Un problema, quest’ultimo, che non sarebbe neppure ristretto unicamente a Chrome. Anche Firefox nella versione 3.0 utilizza lo stesso meccanismo di autocompletamento nella casella delle ricerche (ma non nella barra degli indirizzi, in questo caso), e pertanto lo stesso tipo di informazioni viene scambiato ed eventualmente conservato a fini di studio nei database di Mountain View.

Google, da parte sua, ha fatto sapere di non avere intenzione di conservare più del 2 per cento dei dati scambiati tra il suo browser e i suoi server. Una dichiarazione che dovrebbe suonare confortante, se non fosse che – come spiega l’esperto di sicurezza informatica Matteo Flora a Punto Informatico – i più maligni potrebbero pensare che BigG con quella cifra si riferisca all’intera mole dei dati che passa attraverso Chrome. Il 2 per cento di questa ingente quantità potrebbe anche corrispondere soltanto alla totalità delle URL richieste dal netizen, abbastanza dunque per tenere traccia di tutta l’attività online dell’utente.

Dando un’occhiata al traffico in uscita da Chrome, si registra comunque una massiccia presenza di molti indirizzi facenti capo a Google: uno su tutti sb.google.com , che corrisponde al servizio Safe Browsing di recente inserito anche nella Toolbar per Firefox. Per ogni request di un indirizzo, il dominio viene interrogato per chiarire se di sito benevolo o maligno si tratti: ma anche in questo caso si tratta di informazioni sulle abitudini e le preferenze dei navigatori, che Google sarebbe potenzialmente in grado di monitorare.

Ce n’è abbastanza per far esclamare a Simon Davies , di Electronic Privacy Information Center ( EPIC ), che tutto ciò “va oltre qualsiasi cosa Google abbia mai pensato finora” e che si tratta di “un altro pezzo del puzzle completo di Google che vede tutto quello che tutti stanno facendo”. Per Davies è emblematico di come BigG si muova quando si viene alla privacy , e del perché l’Unione Europea stia ponendo tanta attenzione nel monitorare le sue attività.

I problemi di Chrome non si fermano neppure qui. Sistemata la faccenda della EULA , che BigG ha spiegato essere una semplice disattenzione che ha fatto finire il testo di una licenza di un prodotto dalle caratteristiche diverse dentro il browser, restano sul piatto un paio di faccende: come l’indicizzazione anche dei siti reperibili su URL https , uno strano crash dovuto alla presenza di simboli non standard (come % ) all’interno di un indirizzo, oppure un piccolo vizietto di gioventù che potrebbe svelare tutte le password ereditate da Firefox.

Messe da parte le questioni tecniche, l’ accoglienza dei navigatori per Chrome pare sia stata tutto fuorché tiepida. In poche ore dall’inizio delle procedure di download, i primi dati sulla penetrazione del browser sul mercato lo danno già stabilmente attorno l’1 per cento : un dato risibile rispetto allo strapotere di Internet Explorer, che sfiora l’80 per cento, ma che appare quanto mai un fattore positivo, vista l’importanza che lo stesso CEO di BigG Eric Schmidt attribuisce al software nella lotta commerciale che contrappone Mountain View a Redmond.

Sarà anche per questo che, analogamente a quanto fatto da Microsoft con IE finito su Windows Mobile e Apple con Safari che naviga indisturbato su iPhone, Sergey Brin non vede l’ora di far sbarcare Chrome sulla piattaforma Android . Se, fino ad oggi, tenere separato lo sviluppo dei due progetti è stata una scelta dettata dall’intenzione di non condizionarli a vicenda, nelle future versioni di Android il browser potrebbe essere derivato direttamente da Chrome. A cambiare sarà il nome, ma Brin anticipa già che richiamerà senz’altro il rivestimento anticorrosione tipico delle moto made in USA .

Luca Annunziata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • LUIGI UL. scrive:
    BASTA INNOVAZIONI
    Il bluray non ha sucXXXXX, non lo ha avuto e non lo avrà mai. I film in bluray sono davvero in alta definizione, lo si vede con le trasmissioni in HD di SKY per esempio, ma le persone sono stufe di continui cambiamenti. Il DVD è di per se un formato valido di ottima qualità rispetto alle VHS, il salto di tecnologia c'è stato e ne siamo contenti.La gente ha tante raccolte di film in DVD, ha i propri lettori e masterizzatori DVD, basta adesso comprare ancora nuovi masterizzatori elettori per i DVD in HD, ci vanno bene i DVD. I film in HD li guardiamo nelle pay per view
  • sdjfvhg sijdfgvpo scrive:
    asofihbv
    tutt cazzat!!!!
  • Lino Blu Ray scrive:
    VINCERO'
    Non credo che tra dieci anni il blu ray scompare anzi sono sicuro che migliora ancora di piu',posso solo dire che l'era digitale rispetto al cd e al dvd che per me e' obsoleto oggi all 100% si vive di solo blu ray..
  • gooliver scrive:
    Standard e/o monopoli
    Dopo l'era delle MC e dei CD non sono più esistiti veri standard per i contenuti audio/video: troppe voci fuori dal coro. Conosco un sacco di gente che ha ripreso a comprare vinili. In fondo la gente non vuole lo standard di qualità massima ma *soltanto* il massimo della qualità... ad un prezzo ragionevole, si intende!Già oggi i DVD-Recorder da salotto producono DVD che solo con una buona dose di fortuna si riescono a leggere su un PC o su un lettore diverso... standard?
  • Funz scrive:
    Allora salterò il BR
    Adotterò il BR quando lettori e supporti BR costeranno come o meno dei DVD. Se per allora ci sarà una tecnologia nuova che li avrà soppiantati, beh pazienza, peggio per loro...
    • chojin scrive:
      Re: Allora salterò il BR
      - Scritto da: Funz
      Adotterò il BR quando lettori e supporti BR
      costeranno come o meno dei DVD. Se per allora ci
      sarà una tecnologia nuova che li avrà
      soppiantati, beh pazienza, peggio per
      loro...E magari muori domani.. ehh! Perchè attendere 10 anni inutilmente? Chi ti dice che vivrai sicuramente così a lungo?Il tutto per cosa, per risparmiare quattro soldi ? I soldi servono per vivere, se uno non li spende per vivere e pensa solo a risparmiare può anche starsene al buio, senza riscaldamento, con un pezzo di pane ed un bicchiere d'acqua al giorno per tutta la vita... che bella vita,eh! Però uno così risparmia,eh!
      • Er Puntaro scrive:
        Re: Allora salterò il BR
        Sì, ma se spendi tutti i soldi in fuffa, quando ne avrai bisogno per la salute, finisci in pasto al primo medico della mutua che non sa curarti neppure il raffreddore.[img]http://www.intermezzomedia.com/images/items/large/2513.JPG[/img]Tu muori e la tua fuffa la lasci qua.[img]http://static.blogo.it/gadgetblog/samsung-lcd-70-pollici-led/samsung_lcd_70_led.jpg[/img]Quindi è difficile tirarci la misura sulle cose. Sempre meglio scegliere la via di mezzo.[img]http://photos27.flickr.com/37023074_d4f09b4f2e.jpg[/img]
      • Sgabbio scrive:
        Re: Allora salterò il BR
        Vivere, non vuol dire spendere soldi a nastro in Blue ray e schermi ad alta risoluzione.
        • chojin scrive:
          Re: Allora salterò il BR
          - Scritto da: Sgabbio
          Vivere, non vuol dire spendere soldi a nastro in
          Blue ray e schermi ad alta
          risoluzione.Neanche a cena fuori, al pub, in discoteca, in alcolini, sigarette, in droghe...
          • chojin scrive:
            Re: Allora salterò il BR
            - Scritto da: chojin
            - Scritto da: Sgabbio

            Vivere, non vuol dire spendere soldi a nastro in

            Blue ray e schermi ad alta

            risoluzione.

            Neanche a cena fuori, al pub, in discoteca, in
            alcolini, sigarette, in
            droghe...(alcolici)
          • tuba scrive:
            Re: Allora salterò il BR
            ah no? io preferisco farmi una cena fuori con la mia ragazza che stare incollato ad un plasma giganteprimo perchè mi riempio lo stomaco(uno dei più grandi piaceri che ti dà la vita) e secondo perchè interagisco con un essere umano, terzo perchè non spendo così tanto per avere così poco
          • chojin scrive:
            Re: Allora salterò il BR
            - Scritto da: tuba
            ah no? io preferisco farmi una cena fuori con la
            mia ragazza che stare incollato ad un plasma
            gigante
            primo perchè mi riempio lo stomaco(uno dei più
            grandi piaceri che ti dà la vita) e secondo
            perchè interagisco con un essere umano, terzo
            perchè non spendo così tanto per avere così
            pocoMai fatto cena e cinema? Con il cinema alta definizione (schermo 46, 52, 55, 58 o 60 pollici / proiettore con schermo da 2 a 3 metri) in casa è ancora più comodo con gli amici invitarli a cena, prendersi pizze o piatti cinesi e poi vedere i film. Chi lo vieta di vedersi i film in casa con amici, parenti, fidanzata/o ?
      • mura scrive:
        Re: Allora salterò il BR
        - Scritto da: chojin
        - Scritto da: Funz

        Adotterò il BR quando lettori e supporti BR

        costeranno come o meno dei DVD. Se per allora ci

        sarà una tecnologia nuova che li avrà

        soppiantati, beh pazienza, peggio per

        loro...

        E magari muori domani.. ehh! Perchè attendere 10
        anni inutilmente? Chi ti dice che vivrai
        sicuramente così a
        lungo?
        Il tutto per cosa, per risparmiare quattro soldi
        ?

        I soldi servono per vivere, se uno non li spende
        per vivere e pensa solo a risparmiare può anche
        starsene al buio, senza riscaldamento, con un
        pezzo di pane ed un bicchiere d'acqua al giorno
        per tutta la vita... che bella vita,eh! Però uno
        così risparmia,eh!Scusa ma a te che ti frega di come uno spende i suoi soldi ? Te ne viene in tasca qualche cosa ? No e allora perchè commenti per giunta in modo così impertinente.Comunque sono d'accordo con Funz finchè i prezzi saranno questi nemmeno io passerò a supporti HD, preferisco risparmiare una grossa cifra magari per comprarmi una bella casa che spendere tante piccole cifre per aggeggi hitech di cui posso fare a meno, tutto questo ovviamente imho.
      • Funz scrive:
        Re: Allora salterò il BR
        - Scritto da: chojin
        - Scritto da: Funz

        Adotterò il BR quando lettori e supporti BR

        costeranno come o meno dei DVD. Se per allora ci

        sarà una tecnologia nuova che li avrà

        soppiantati, beh pazienza, peggio per

        loro...

        E magari muori domani.. ehh! Perchè attendere 10
        anni inutilmente? Chi ti dice che vivrai
        sicuramente così a
        lungo?[sgraaaat!]
        Il tutto per cosa, per risparmiare quattro soldi
        ?Perché invece pagare 100 una cosa superflua che tra un po' costerà 10 è furbizia?
        I soldi servono per vivere, se uno non li spende
        per vivere e pensa solo a risparmiare può anche
        starsene al buio, senza riscaldamento, con un
        pezzo di pane ed un bicchiere d'acqua al giorno
        per tutta la vita... che bella vita,eh! Però uno
        così
        risparmia,eh!Magari uno risparmia per cose più intelligenti tipo una casa decente, l'educazione dei figli, per qualsiasi imprevisto che può capitare in vecchiaia...
        • chojin scrive:
          Re: Allora salterò il BR
          - Scritto da: Funz
          - Scritto da: chojin

          - Scritto da: Funz


          Adotterò il BR quando lettori e supporti BR


          costeranno come o meno dei DVD. Se per allora
          ci


          sarà una tecnologia nuova che li avrà


          soppiantati, beh pazienza, peggio per


          loro...



          E magari muori domani.. ehh! Perchè attendere 10

          anni inutilmente? Chi ti dice che vivrai

          sicuramente così a

          lungo?

          [sgraaaat!]


          Il tutto per cosa, per risparmiare quattro soldi

          ?

          Perché invece pagare 100 una cosa superflua che
          tra un po' costerà 10 è
          furbizia?


          I soldi servono per vivere, se uno non li spende

          per vivere e pensa solo a risparmiare può anche

          starsene al buio, senza riscaldamento, con un

          pezzo di pane ed un bicchiere d'acqua al giorno

          per tutta la vita... che bella vita,eh! Però uno

          così

          risparmia,eh!

          Magari uno risparmia per cose più intelligenti
          tipo una casa decente, l'educazione dei figli,
          per qualsiasi imprevisto che può capitare in
          vecchiaia...Sì, vabbè.. e poi si compra l'ultimo cellulare alla moda, si fa 5-10 vacanze l'anno, tutti i weekend va fuori città perchè la massa lo fa come pecore.. grande risparmio.
      • katobleepa scrive:
        Re: Allora salterò il BR
        Questi bastardoni che decidono come dove e quando DEVI, assolutamente DEVI, cambiare tecnologia, perchè la nuova è MEGLIO assolutamente MEGLIO....ci contano su questi ragionamenti.....così ti compri cose non dico inutili ma di cui non hai esattamente bisogno......
        • katobleepa scrive:
          Re: Allora salterò il BR
          - Scritto da: katobleepa
          Questi bastardoni che decidono come dove e quando
          DEVI, assolutamente DEVI, cambiare tecnologia,
          perchè la nuova è MEGLIO assolutamente
          MEGLIO....ci contano su questi
          ragionamenti.....così ti compri cose non dico
          inutili ma di cui non hai esattamente
          bisogno.........e dimenticavo, in questo modi i bastardoni si riempiono le tasche dei nostri soldi......
  • mirko scrive:
    Inutilità...
    Prima cosa, i dirigenti alla stampa devono sempre raccontare quello che vogliono farci sentire, non credo che non facciano le indagini di mercato, tutto gira intorno ai consumatori e lo sanno bene, quindi cercano di condizionarci le scelte facendo bei discorsi e belle critiche, che spesso non sono mai costruttive...Poi quoto l'inutilità della corsa alle definizioni piu' alte: è vero che si sente la differenza tra un mp3 ed un cd audio, si vede quella tra un divx ed un blueray, ma ricordiamoci anche che l'occhio umano e l'orecchio hanno dei limiti fisici invalicabili... inutile salire di risoluzione soprattutto quando non ne percepiamo la differenza, contando anche che ognuno di questi dispositivi va anche guardato da una distanza adeguata, non solo per la risoluzione ma anche per l'estensione del campo visivo... se quindi facessimo con un po' di matematica due conti, troveremmo che al crescere della risoluzione cresce anche lo schermo, cresce la distanza visiva ottimale, deve crescere la dimensione della nostra sala ( XD ) cresce la spesa XD XD XD ma la qualità che percepiamo è la solita e crescendo la distanza ottimale, lo spazio che proietta l'immagine sulla nostra retina è il medesimo ( avete presente che gli oggetti che si allontanano si rimpiccioliscono ?? :( )...Quindi sarebbe piu opportuno concentrarsi sulla qualita audio (che spesso in alcuni film fa ca*are ) forse ma ancora di piu sulla produzione dei film... Io un disco da 200 o 400 Gib lo sentirei sprecato per un solo film :S piuttosto si trovi uno standard definitivo per l'HD che non sia solo una baggianata per cercare di vendere e vendere...oramai i televisori dai 32 pollici in su sono accessibili a tutti, ma quanti si comprano i fullhd da 50 pollici? o solo da 42? un appasionato come noi che frequenta forum del genere forse... C'e' stata una crescita della diffusione grazie al calo dei prezzi soprattutto e non per la necessita delle persone dell'alta definizione, ma tutti quanti abbiamo sempre sognato piu o meno di avere un televisore enorme ^_^ solo per il gusto di averlo, erche sotto sotto l'uomo è megalomane... ^_^
  • Energy drink scrive:
    3840 x 2160 non serve a molto
    A meno che uno non abbia un cinema.In casa, diciamo con il divano a 3 metri, per apprezzare la differenza di nitidezza tra un HD Ready e un Full HD ci vuole uno schermo di 60-70".Per apprezzare quella risoluzione o vai on il naso sullo schermo o vai ben oltre i 100". E già i 50 consumano e scaldano troppo....
    • Biggus Dikkus scrive:
      Re: 3840 x 2160 non serve a molto
      conosco un amico che ha un 56 pollici (o 58, non ricordo) e un lettore dual format blue-ray/HD su un pc dotato di 2 super schede video in SLI che manco mi ricordo quali sono.. vederlo giocare a Crisis è uno spettacolo e vederci i film della pixar idem.Però io che ho metà dei film del mio catalogo in bianco e nero, roba in mono degli anni 30 e 40, non saprei che farmene!I film belli non sono tali per la qualità video.. A parte l'effetto OOOOHHHH non saprei bene come giustificare 5000 euro di televisore!
      • fubelli scrive:
        Re: 3840 x 2160 non serve a molto
        Quoto in pieno.. anche un mio amico è fissato con i megaschermi (non pago del 32" che già possiede) e del dolby surround & c. Pur riconoscendo la bellezza della visione, la maggiorparte dei titoli in commercio non sono in hd e anzi se guardati con un tv hd risentono spesso di un post trattamento da parte del tv che rendono i movimenti degli attori poco realistici: il 5.1 può servire solo per i film commerciali che fanno degli effetti speciali il loro punto di forza, ossia puro entertainment! Io preferisco guardare un bel film di qualità a volume moderato e non spaccarmi i timpani..
    • Elim Garak scrive:
      Re: 3840 x 2160 non serve a molto
      - Scritto da: Energy drink
      A meno che uno non abbia un cinema.
      In casa, diciamo con il divano a 3 metri, per
      apprezzare la differenza di nitidezza tra un HD
      Ready e un Full HD ci vuole uno schermo di
      60-70".
      Per apprezzare quella risoluzione o vai on il
      naso sullo schermo o vai ben oltre i 100". E già
      i 50 consumano e scaldano
      troppo....Mai sentito parlare di videoproiettori? Io ci faccio tranquillamente 60 pollici, senza scaldare, senza rumore e con un modello di 2 anni fa.
      • krane scrive:
        Re: 3840 x 2160 non serve a molto
        - Scritto da: Elim Garak
        - Scritto da: Energy drink

        A meno che uno non abbia un cinema.

        In casa, diciamo con il divano a 3 metri, per

        apprezzare la differenza di nitidezza tra un HD

        Ready e un Full HD ci vuole uno schermo di

        60-70".

        Per apprezzare quella risoluzione o vai on il

        naso sullo schermo o vai ben oltre i 100". E già

        i 50 consumano e scaldano

        troppo....

        Mai sentito parlare di videoproiettori? Io ci
        faccio tranquillamente 60 pollici, senza
        scaldare, senza rumore e con un modello di 2 anni
        fa.Con che risoluzione ?Lui parlava di tv HD ti faccio notare.Comunque anche io sono per i DVX.
        • Gigi Busnelli scrive:
          Re: 3840 x 2160 non serve a molto
          Io col mio proiettore FullHD pagato 2200 euro proietto su un 100 pollici a 3,5 metri.Quando vedo televisorini da 50 pollici mi viene da ridere, specie pensando che costano e consumano di piu'.Per vedere il telegiornale poi uso un plasmino da 37 pagato 699.....
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: 3840 x 2160 non serve a molto
      contenuto non disponibile
      • Funz scrive:
        Re: 3840 x 2160 non serve a molto
        - Scritto da: unaDuraLezione
        Già oggi molta gente fa fatica a capire la
        differenza tra SD e HD, nonostante sia
        palese.LA maggior parte della gente non sa la differenza tra CD e DVD, e l'HD non l'ha mai sentito nominare (ma non vuol dire essere ignoranti, ci mancherebbe)
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: 3840 x 2160 non serve a molto
          contenuto non disponibile
          • Sgabbio scrive:
            Re: 3840 x 2160 non serve a molto
            In italia non si sente il bisogno impellenti di comprarsi un mega televisore LCD o al palsma da 50 pollici, full HD che cosa un occhio della testa per vedere film e giocare alle console, quando si ha difficolta a comprare il cibo.
      • chojin scrive:
        Re: 3840 x 2160 non serve a molto
        - Scritto da: unaDuraLezione
        sì, anche se la differenza visiva sarebbe
        comunque apprezzabile, non sarebbe affatto
        sufficiente per far percepire al grande pubblico
        la necessità di spostarsi dal l'HD
        odierno.
        Già oggi molta gente fa fatica a capire la
        differenza tra SD e HD, nonostante sia
        palese.Mica sono tutti ciechi! La gente non apprezza se non vede uno o più film in HD su un sistema configurato decentemente. Tutti quelli che hanno visto l' HD 1080p da me sono rimasti entusiasti e vogliono comprarseli.
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: 3840 x 2160 non serve a molto
          contenuto non disponibile
          • chojin scrive:
            Re: 3840 x 2160 non serve a molto
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: chojin


            Mica sono tutti ciechi!

            no. infatti.
            dove l'ho scritto?


            Tutti quelli che hanno visto l' HD 1080p da me

            sono rimasti entusiasti e vogliono

            comprarseli.

            Beh, ma tu sei trooppo figo.. come si fa a dirti
            di
            no?Quanto ti sbagli. Io non ho mai seguito nessuna moda nella mia vita. Guardo le cose in concreto per quello che sono.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: 3840 x 2160 non serve a molto
            contenuto non disponibile
    • nome e cognome scrive:
      Re: 3840 x 2160 non serve a molto
      - Scritto da: Energy drink
      A meno che uno non abbia un cinema.

      In casa, diciamo con il divano a 3 metri, per
      apprezzare la differenza di nitidezza tra un HD
      Ready e un Full HD ci vuole uno schermo di
      60-70".
      Per apprezzare quella risoluzione o vai on il
      naso sullo schermo o vai ben oltre i 100". E già
      i 50 consumano e scaldano
      troppo....E' probabile che ci si sposti verso tecnologie di video proiezione. Molti produttori stanno cercando un modo di miniaturizzare i videoproiettori in modo da integrarli nei cellulari / laptop ... questo probabilmente darà impulso alla ricerca anche per i videoproiettori da tavolo. Senza contare le nuove tecnologie in arrivo come oled e palle varie che dovrebbero ridurre di parecchio i consumi delle TV.
    • Carlo scrive:
      Re: 3840 x 2160 non serve a molto
      Non sono d'accordo. La differenza di vede anche su un 32'' e di molto.
  • Nathaniel Hornblower scrive:
    Ma come sta andando...
    ...la vendita dei lettori e dei dischi? A giudicare dalla pubblicità dei film Blu-Ray in edicola (che di sicuro è un malloppo di resi con la custodia cambiata), secondo me stanno a chiangnere.
    • nome e cognome scrive:
      Re: Ma come sta andando...
      - Scritto da: Nathaniel Hornblower
      ...la vendita dei lettori e dei dischi? A
      giudicare dalla pubblicità dei film Blu-Ray in
      edicola (che di sicuro è un malloppo di resi con
      la custodia cambiata), secondo me stanno a
      chiangnere.Negli USA tirano e parecchio, oltre al fatto che tutti i contenuti del via cavo stanno passando ad HD con una velocità che noi in Italia ci scordiamo (a parte non avere il cavo): quindi tutti stanno comprando TV HD e ci aggiungono spesso un lettore BD. Noi seguiamo a qualche anno di distanza.
      • Sandro scrive:
        Re: Ma come sta andando...
        Quoto e soprattutto ora che vanno verso lo switch off del terrestre a febbraio 2009.Da molti hanno è anche possibile ricevere HD 1080i/720p dalle stazioni locali via terrestre gratuitamente senza cavo o sat
  • Andreabont scrive:
    Dischi
    La samsung parla senza interpellare chi ha veramente il potere di decisione: gli utenti.Io personalemnte non passerei mai a comprare film/musica su schedine di memoria sd.Dovete infatti sapere che l'usura delle schedine è il principale problema di quei supporti di memoria; e nel giro di una decina di anni rischi di perdere tutti i dati.Per una macchina fotografica o una videocapera o un lettore mp3 non ci sono problemi, dato che i file vengono trasfreiti su pc, ma per un film protetto che non puoi spostare? perdi tutto!Ecco perchè esistono i formati ottici: se trattati con cautela (niente graffi) possono durare tanto tempo (si parla di 100 anni)E poi, avevano detto così del CD-ROM, con l'uscita dei DVD e del Blue-Ray hanno detto " il CD è ormai morto", si vede! Infatti è uno dei dispositivi ottici più usati sia amatorialmente che commercialmente! (Voglio vedervi a comprare musica su dvd, e poi i vecchi lettori cosa ne fai, li butti nel cesso??? E il costo, su dvd ci sta più musica e il supporto dvd costa di più, costerebbero tantissimo)Io sono sempre contento delle nuove tecnologie, ma quando certe società sparano queste cose mi metto ridere: ma fanno ricerche di mercato prima di parlare???Considerando la capienza dei BlueRay disk (anche potenziale) direi che è (ad oggi) il supporto ottico ideale, spazio minimo e capienza considerevolmente alta (per non parlare della vita del supporto, più alta delle schedine sd, i dati sono al sicuro).Voglio vedervi a comprare un film su sd: superando la difficoltà di non perdere il supporto o di scambiarlo per la schedina sd della macchina fotografica :-) fra qualke anni, dopo un pò di visioni i ciruiti della schedina inizieranno ad usurarsi: inizieranno i cluser corrotti che porteranno a iniziali errori di lettura (amplificati dal DRM) fino a che interi pezzi (o addirittura tutto) del film saranno illeggibili.Bella roba, almeno adesso con dvd e blueray se non si legge il film è solo colpa mia per i graffi che ha... Per i supporti olografici non c'è commercializzazione verso i privati (il masterizzatore costa circa 20.000 euro) dato che sono stati progettati per i backup di grandi aziende.Sono quasi sul mercato, la sperimentazione è quasi terminata: ma per ora dubito che siano disponibili per il grande pubblico, i prezzi sono troppo elevati, e la capacità del disco eccessiva per che vuole salvarci qualche canzone :-)I Blue-ray disc bastano e avanzano, con i suoi 25 Gb monolayer e 50 Gb dual layer (sono in sperimentazione più strati fino ad oltre 200 Gb)
    • Sgabbio scrive:
      Re: Dischi
      - Scritto da: Andreabont
      Per i supporti olografici non c'è
      commercializzazione verso i privati (il
      masterizzatore costa circa 20.000 euro) dato che
      sono stati progettati per i backup di grandi
      aziende.

      Sono quasi sul mercato, la sperimentazione è
      quasi terminata: ma per ora dubito che siano
      disponibili per il grande pubblico, i prezzi sono
      troppo elevati, e la capacità del disco eccessiva
      per che vuole salvarci qualche canzone
      :-)

      I Blue-ray disc bastano e avanzano, con i suoi 25
      Gb monolayer e 50 Gb dual layer (sono in
      sperimentazione più strati fino ad oltre 200
      Gb)A parte che era cosi anche per HD DVD e il Blue ray, dove costavano un botto e i masterizzatori, pure.Se il successore del blue ray, sarà un formato olografico, sicuramente i prezzi coninceranno ad abbassarsi (perchè se il raggio blu, durerà più di 10 anni...). Ehi, un masterizzatore di CD costava l'ira di dio, stessa cosa per i lettori DVD... quindi :)Per lo spazio, non darei niente di scontato. Lo spazio per riversare i dati non basta mai. Forse è per questo che c'è un vero boom degli HD esterni ? :D
  • Biggus Dikkus scrive:
    DivX e Mp3
    Io possiedo oltre un centinaio di dvd originali e li sto riscaricando tutti in divx. Così come ho 700 cd audio originali che sto riscaricando in mp3.Il motivo è che, appunto, i supporti sono ormai preistoria. Ho un home theatre della Samsung con porta USB e questo mi basta a poter usare tutto in formato mp3 e divx: perchè perdere tempo coi supporti? che tengono un sacco di posto? e che devi spolverare????Gli unici supporti che devono aumentare di dimensione e calare di prezzo sono gli HARD DISK!!!
    • web developeee eeeeeeeeee rs scrive:
      Re: DivX e Mp3
      se li hai già al posto di scaricarli non puoi ripparli dagli originali? Ma soprattutto se pensi che la qualità dei divx sia uguale a quella dei DVD o che quella degli mp3 sia uguale a quella dei cd ti sbagli di grosso.
      • Biggus Dikkus scrive:
        Re: DivX e Mp3
        Ripparli? Ci metterei ANNI! Perchè farlo quando altri lo anno già fatto.E comunque: sì, hai ragione sulla qualità, ma c'è un fatto:conosco un'insegnante di musica a cui ho spiegato le potenzialità di un home theatre e dei nuovi supporti audio come i SAC. Lei mi ha risposto che un pezzo di musica si apprezza anche in mono!Insomma: a me basta che un brano non abbia rumori fastidiosi o che i video non siano cammati. E'la qualità del brano che mi interessa (e, per dire, Great Balls of Fire esiste soltanto in mono, per cui meglio di così non si sentirà mai...)Poi sì, ci sono filmoni nati per essere visti su megaschermi e con audio da megaimpianti... ma di solito non sono film che riguarderei molte volte....
        • seranto scrive:
          Re: DivX e Mp3
          starquototutta questa ricerca della qualità... chissenefrega... basta che si veda e senta beneanche io come te sto convertendo tutti gli originali che ho col tuo stesso metodoil problema per me è lo spazio....in quanto per sicurezza faccio il mirroring del disco e quindi sono ora a + di 2Tera di dati e non si vede la fine....
          • chojin scrive:
            Re: DivX e Mp3
            - Scritto da: seranto
            starquoto

            tutta questa ricerca della qualità...
            chissenefrega... basta che si veda e senta
            bene

            anche io come te sto convertendo tutti gli
            originali che ho col tuo stesso
            metodo

            il problema per me è lo spazio....in quanto per
            sicurezza faccio il mirroring del disco e quindi
            sono ora a + di 2Tera di dati e non si vede la
            fine....Se non ti interessa la qualità.. allora che li compri a fare ? Ma immagino voi parliate di copie di quello che affitate, altrimenti perdete solo tempo a farvi copie DiVX dei DVD. Non è una copia di sicurezza quella. Poi certo che se usate dei CRT 14" o anche 28" con lettori connessi in composito su scart e neppure in RGB con un cavo di qualità è ovvio che non possiate apprezzare la qualità.
        • chojin scrive:
          Re: DivX e Mp3
          - Scritto da: Biggus Dikkus
          Ripparli? Ci metterei ANNI! Perchè farlo quando
          altri lo anno già
          fatto.Ma che dici ? Impieghi più tempo a ricomprimerli con un codec e ad un bitrate inferiore. I CD Audio dovresti archiviarli in lossless FLAC o WavPack, e scaricarli con EAC in modalità sicura dal CD per averne una copia 1:1 vera.I DVD dovresti semplicemente decriptarli e copiarli e tenerli 1:1 senza transcodifiche nè ricompressioni, anche quando sono 8.2GB di spazio occupati.Solo in quel modo avresti delle copie di sicurezza. Altrimenti ti fai delle copie pirata da quattro soldi, se è vero che hai gli originali.
        • The Raptus scrive:
          Re: DivX e Mp3
          - Scritto da: Biggus Dikkus
          conosco un'insegnante di musica a cui ho spiegato
          le potenzialità di un home theatre e dei nuovi
          supporti audio come i SAC. Lei mi ha risposto che
          un pezzo di musica si apprezza anche in
          mono!Posso essere daccordo ma apprezzi l'esecuzione, l'enfasi dell'artista. E devi avere l'orecchio allenato per farlo.Io preferisco tenermi la qualità eccelsa di un buon impianto (senza esagerare), un buon 5+1 insomma, ma dettagli audio e video se li senti ti cambiano l'esperienza!IMHO!
        • DMJ scrive:
          Re: DivX e Mp3
          Secondo me impieghi sicuramente di più a scaricarli.Per rippare un dvd-video in divx (alta qualità, audio ac3) impieghi un'oretta con un pc di media potenza.Per rippare un cd audio in mp3 potresti impiegare dai 3 ai 5 minuti.Per scaricarli dici che fai prima? Dubito.Per quanto riguarda la qualità credo che ognuno decida cosa gradisca vedere/ascoltare, quindi ben venga la tua soddisfazione per divx ed mp3. Io personalmente preferisco il massimo della qualità essendo patito da sempre di alta fedeltà ed home theater, tanto che reputo insufficiente il campionamento di un normale cd audio e mi sembra assurdo che non vengano più prodotti SACD e DVD-Audio che sarebbero dovuti essere il futuro dell'audio. Ovviamente dipende tutto dalla sensibilità personale e moltissimo dall'impianto audio/video che si utilizza, altrimenti può essere difficile apprezzare le differenze.Mi sento solo di criticare l'affermazione "un pezzo di musica si apprezza anche in mono". Dipende! Probabilmente Great Balls of Fire si apprezza in mono essendo nata in mono. Ma ascoltare una sinfonia di Vivaldi in mono ha poco senso, se non per ascoltarne il motivetto. Il concetto stesso di alta fedeltà vuole che l'impianto sia in grado di riprodurre più fedelmente possibile l'opera così come è stata suonata. Quindi se perdi l'immagine stereo di tutta la disposizione degli strumenti, perdi più della metà dell'opera. E se il campionamento taglia tante di quelle frequenze da modificare l'impatto emotivo che l'opera esprime, hai perso l'altra metà.- Scritto da: Biggus Dikkus
          Ripparli? Ci metterei ANNI! Perchè farlo quando
          altri lo anno già
          fatto.
          E comunque: sì, hai ragione sulla qualità, ma c'è
          un
          fatto:

          conosco un'insegnante di musica a cui ho spiegato
          le potenzialità di un home theatre e dei nuovi
          supporti audio come i SAC. Lei mi ha risposto che
          un pezzo di musica si apprezza anche in
          mono!
          Insomma: a me basta che un brano non abbia rumori
          fastidiosi o che i video non siano cammati. E'la
          qualità del brano che mi interessa (e, per dire,
          Great Balls of Fire esiste soltanto in mono, per
          cui meglio di così non si sentirà
          mai...)
          Poi sì, ci sono filmoni nati per essere visti su
          megaschermi e con audio da megaimpianti... ma di
          solito non sono film che riguarderei molte
          volte....
      • Sgabbio scrive:
        Re: DivX e Mp3
        non esisono solo i DVIX e gli MP3.
    • Bash scrive:
      Re: DivX e Mp3
      - Scritto da: Biggus Dikkus
      Io possiedo oltre un centinaio di dvd originali e
      li sto riscaricando tutti in divx. Così come ho
      700 cd audio originali che sto riscaricando in
      mp3.Tu, o sei pazzo, o sei un troll.
      • Biggus Dikkus scrive:
        Re: DivX e Mp3
        Tu sicuramente invece sei un arrogante.Quel che ho scritto è verissimo e non capisco cosa vorresti dire.Ho un 32 pollici lcd samsung con annesso home theater e con quello vedo e sento tutto. Se voglio vedere un film bene vado al cinema. A casa mi guardo le cose che ho rippato o scaricato e anche se riconosco la qualità inferiore dei divx, finchè non vedo dei pixeloni non mi turbo. Per l'audio invece trovo gli mp3 perfetti.I supporti sono destinati a morire, tutto qui.
    • Fabrizio scrive:
      Re: DivX e Mp3
      Io faccio lo stesso... quando hai 700 cd (io di dvd non ne ho moltissimi), cercare quello che vuoi sentire ti fa passare la poesia... molto meglio usare un sw con un database decente in cui digiti "nome_artista" e ascolti quello che vuoi. Io a tutti quelli che fanno i saccenti proporrei un ascolto comparato cieco tra mp3 da 128, 256, 320K e wav originale... o qui siamo tutti audiofili di nicchia, oppure ci sono un buon numero di -scusate la schiettezza- cacciaballe che parlano di qualità solo perché fa moda.Quando si parla di Hi-fi/hi-end sarebbe proprio indicare l'equipaggiamento usato... molte marche si lodano e imbrodano di essere di alta qualità, e poi invece...Quanti qui sanno che una buona cassa conta molto più di un buon ampli, per esempio??E infine... a quelli che fanno i buoni samaritani delle major, mi raccontate per chi lavorate? Perché uno che ha così tanto a cuore il copyright dovrebbe uscire quantomeno irritato dalla lettura di molti degli articoli di punto informatico... io non penso che molti aficionados di questa rivista online siano davvero pro-copyright... PI, so che c'è un po' di privacy in ballo, ma perché non aprire un dibattito circa la possibilità di publicare gli IP di chi posta un commento? Così si potrebbe scoprire se ci sono altarini... è una ipotesi, magari molti pensano sia una cazzata, ma secondo me vale la pena discuterne...
  • cacao scrive:
    Intanto mi chiedo...
    Ma che schermi ci vorranno per apprezzare risoluzioni ancora superiori? Ci interesserá vedere la ruga e il foruncolo dell'attore? Ora, il DVD va giá molto bene ma effettivamente su certi schermi comincia a mostrare qualche limite. Il BR full HD penso sia OK per avere un ideale rapporto risoluzione/qualitá.Quanti hanno la casa grande per un Plasma da 100" e i filmati di prossima generazione?!
    • Das873 scrive:
      Re: Intanto mi chiedo...
      - Scritto da: cacao
      Ma che schermi ci vorranno per apprezzare
      risoluzioni ancora superiori? Ci interesserá
      vedere la ruga e il foruncolo dell'attore? Ora,
      il DVD va giá molto bene ma effettivamente su
      certi schermi comincia a mostrare qualche limite.
      Il BR full HD penso sia OK per avere un ideale
      rapporto
      risoluzione/qualitá.

      Quanti hanno la casa grande per un Plasma da 100"
      e i filmati di prossima
      generazione?!... soprattutto se pensiamo che le case utlimamente crescono di prezzo e diminuiscono in dimensioni! ;-)
      • SIGLAZY scrive:
        Re: Intanto mi chiedo...


        Ma che schermi ci vorranno per apprezzare

        risoluzioni ancora superiori?Già adesso gli schermi "Full HD" non sono in gredo dimostrare con adeguata qualità tutte le risoluzioni HD.Infatti, in un TV da 1920 x 1080 pixel si vedeperfettamente solo il formato 1080p (per gli altri formati l'hardware deve riscalare l'immagine in tempo reale, e il processore "deve prendere qualche scorciatoia" per evitare interruzioni nel video ...)

        Ora, il DVD va giá molto bene ma effettivamente su

        certi schermi comincia a mostrare qualche limite.E a mano a mano che arrivano sul mercato i nuovi schermi con risoluzione diversa dalle 625 linee del DVD, andrà sempre peggio.Già adesso il futuro negli altri settori (televisione digitale terrestre e satellite) non prevede l'ampiezza di banda per il Full HD: il DVD usa intorno ai 6 megabit, le trasmissioni DTT spesso non arrivano ai 2 megabit, il satellite raramente va oltre la qualità DVD.Lo standard 1080p24 (24 frame/secondo), il più piccolo dei Full HD, richiede oltre 20 megabit ...
  • Guybrush scrive:
    Gli olodischi
    Se ne parlava gia' nel 1985, ma era ancora una tecnologia in divenire. E' da un paio di anni che sono in attesa di sbarcare.Fondamentalmente funziona cosi': nello spazio dove prima scrivi 1 o 0 su un CD ci metti un ologramma che contiene una griglia di 8*8 pixel.Usando due fasci laser, uno dei quali usato per illuminare l'ologramma e l'altro per leggere, puoi accedere all'informazione.Cambiando l'angolazione di uno dei due fasci succede una cosa curiosa: cambi il piano di lettura e di conseguenza anche l'ologramma.Teoricamente sullo stesso punto puoi mettere un numero molto grande di griglie 8*8, tecnicamente no (non puoi mettere il fascio di riferimento con la stessa angolazione del fascio di lettura, ne puoi metterlo parallelo alla superficie del disco), ma gia' con angoli di 45° hai tre "livelli" su cui mettere la tua griglia.Se cosi' fosse un semplice CD da 700MB potrebbe contenere 2100 griglie 8*8, vale a dire 134.4GB.Questa tecnologia inoltre non richiede l'incollamento di piu' strati rendendo i dischi piu' resistenti e stabili (mai capitato di ritrovarsi con un DVD scollato? Non e' piacevole).In futuro ci sono griglie di 16*16 e un piano di lettura ogni 15°, per un totale di 11 livelli (1.9TB circa)... per ora gli unici limiti imposti sono dati dalla presenza di tecnologie obsolete come i BR e dalla capacita' dell'occhio umano.Insomma... gia' con i DVD i film si vedono in maniera dignitosa, i BR sono strepitosi, ma come li riempi 1.9TB? La quantita' di dettagli ti permettera' di contare anche i peli del naso di un James Dean qualsiasi. Ok, siamo sicuri che e' questo che si vuol vedere quando si va al cinema?GT
    • Das873 scrive:
      Re: Gli olodischi

      Insomma... gia' con i DVD i film si vedono in
      maniera dignitosa, i BR sono strepitosi, ma come
      li riempi 1.9TB? La quantita' di dettagli ti
      permettera' di contare anche i peli del naso di
      un James Dean qualsiasi. Ok, siamo sicuri che e'
      questo che si vuol vedere quando si va al
      cinema?

      GTPerfettamente d'accordo!
    • Luke scrive:
      Re: Gli olodischi
      - Scritto da: Guybrush
      Insomma... gia' con i DVD i film si vedono in
      maniera dignitosa, i BR sono strepitosi, ma come
      li riempi 1.9TB? La quantita' di dettagli ti
      permettera' di contare anche i peli del naso di
      un James Dean qualsiasi. Ok, siamo sicuri che e'
      questo che si vuol vedere quando si va al
      cinema?In realtà ci hanno già pensato. Non penserai mica che la tecnologia si fermi con il full HD e che ormai con i 1920*1080p ormai non ci sia più nulla da migliorare? Ovviamente stanno già sperimentando il così detto "Quad HD", ovvero 3840*2160 punti... e oltre! Ma il punto non è questo. Il punto è disporre di un supporto di backup sufficientemente capiente per l'enorme quantità di dati che manipoliamo oggi. Un BD-ROM da 400GB o un disco olografico da un paio di Tera in realtà potebbe essere molto utile... Non facciamo l'errore che fece Bill Gates ("640Kb saranno sufficienti per tutti!").P.S.Salutami LeChuck!Luke
      • Mixmatosis scrive:
        Re: Gli olodischi
        - Scritto da: Luke
        - Scritto da: Guybrush
        ...Un BD-ROM
        da 400GB o un disco olografico da un paio di Tera
        in realtà potebbe essere molto utile... Non
        facciamo l'errore che fece Bill Gates ("640Kb
        saranno sufficienti per
        tutti!").

        P.S.
        Salutami LeChuck!

        LukeE già... forse l'errore di valutazione più grande della storia informatica! :)
  • chojin scrive:
    Infatti nel 2013-2014 UHDV su olografici
    Il prossimo passo saranno i dischi olografici da 1 o 2TB minimo.Entro il 2012 dovrebbe essere stato finalizzato H.265 che allo stato attuale prevede un miglioramento della compressione di almeno il 50% rispetto ad H.264 SVC. Tra il 2011 ed il 2013 Sony dovrebbe rilasciare la Playstation4. Sony stessa ha qualche anno fa investito molti miliardi nel settore dei dischi olografici. UHDV sarà a 32Megapixel di risoluzione con 22.2 canali audio. Contro gli attuali 7.1 DTS-HD MA audio ed HDTV 2Megapixel (1080p). Per cui è ovvio che sarà necessario un codec più efficiente dell'attuale H.264 SVC e dei supporti in grado i contenere la enorme quantità di dati compressi.
    • Robba scrive:
      Re: Infatti nel 2013-2014 UHDV su olografici
      Grazie,mi hai regalato un sorriso...(rotfl)- Scritto da: chojin
      Il prossimo passo saranno i dischi olografici da
      1 o 2TB
      minimo.
      Entro il 2012 dovrebbe essere stato finalizzato
      H.265 che allo stato attuale prevede un
      miglioramento della compressione di almeno il 50%
      rispetto ad H.264 SVC.

      Tra il 2011 ed il 2013 Sony dovrebbe rilasciare
      la Playstation4.

      Sony stessa ha qualche anno fa investito molti
      miliardi nel settore dei dischi olografici.

      UHDV sarà a 32Megapixel di risoluzione con 22.2
      canali audio. Contro gli attuali 7.1 DTS-HD MA
      audio ed HDTV 2Megapixel (1080p). Per cui è ovvio
      che sarà necessario un codec più efficiente
      dell'attuale H.264 SVC e dei supporti in grado i
      contenere la enorme quantità di dati
      compressi.
      • Funz scrive:
        Re: Infatti nel 2013-2014 UHDV su olografici
        Non ho capito se ci prende per il cuxo o sono cose vere (anonimo) imho: troppo assurde per essere vere, specie i 22.2 canaoli audio :D
        • chojin scrive:
          Re: Infatti nel 2013-2014 UHDV su olografici
          - Scritto da: Funz
          Non ho capito se ci prende per il cuxo o sono
          cose vere (anonimo)

          imho: troppo assurde per essere vere, specie i
          22.2 canaoli audio
          :Dhttp://www.tomshardware.com/news/cebit-samsung-unveils-82-uhdtv,4916.htmlSamsung advertises thwe world's largest Ultra-High-Definition TVDisplay and TV company Samsung is unveiling the world's largest Ultra-High-Definition TV at CeBIT. The unit http://en.wikipedia.org/wiki/The_Unit sports a screen diagonal of 82" or 2.08 meters. With its resolution of 3840 x 2160 pixels, this TV offers a resolution exactly four times higher than conventional 1080p http://en.wikipedia.org/wiki/1080p displays. (Compare Prices on Samsung 63" Plasmas)[img]http://img.tomshardware.com/us/2008/03/04/cebit_2008___samsung_uhvd_tv_diagonal1.jpg[/img]This isn't a news stand but an image - the output of the 82" TV is very crisp.Still Samsung is still nowhere near the limits of the Ultra-High-Definition standard that is still in development. After all, this standard allows for a maximum resolution of 7680 x 4320 a full 16 x that of today's 1080p!
        • chojin scrive:
          Re: Infatti nel 2013-2014 UHDV su olografici
          - Scritto da: Funz
          Non ho capito se ci prende per il cuxo o sono
          cose vere (anonimo)

          imho: troppo assurde per essere vere, specie i
          22.2 canaoli audio
          :Dhttp://www.engadgethd.com/2005/08/16/ultra-high-definition-video/UHDV: far away and far better than HDTVby Kevin C. Tofel, posted Aug 16th 2005 at 6:41PMUHDVUHDV, or Ultra High Definition Video might be the next big thing after our HDTV transition. UHDV boasts a mind-boggling screen resolution of 7,680 x 4,320, or roughly 16 times greater than 1080i, which is 1920 x 1080. The 32 million pixels of UHDV also blows away the 2.1 million of today's best HD displays. If that's not enough for you, how about a refresh rate of 60 frames per second, or roughly double today's video?The new format is under research by NHK in Japan; the same folks that began developing the current HDTV standard back in the mid-1960's. NHK hasn't forgotten the sound quality either: UHDV supports 22.2 sound, so plan your future entertainment room accordingly. I doubt we'll see this technology in mainstream adoption within the next ten to fifteen years, so don't expand your rooms just yet.
Chiudi i commenti