Cile, milioni di dati per una denuncia

Pubblica online i dati personali di sei milioni di cileni e sferra un'accusa: un hacker cileno vuole dimostrare al mondo che il paese in cui vive non sa proteggere i cittadini

Roma – Carrellate di dati personali dei cittadini cileni sono stati travasati online: nomi, indirizzi, date di nascita, codici fiscali, voti scolastici e numeri di telefono. Un anonimo hacker locale li ha recuperati infiltrandosi nei database di aziende e istituzioni, li ha opportunamente confezionati e muniti di istruzioni per l’uso e li ha sbattuti sulle pagine di uno dei siti punti di riferimento per l’attualità tecnologica. Una denuncia provocatoria che fa discutere.

Santiago del Cile Tutto ha avuto inizio nel fine settimana appena trascorso: sotto forma di commento ad un post su FayerWeyer sono comparsi tre link che puntavano ad altrettanti archivi contenenti dati personali estratti dai database di istituzioni pubbliche e di aziende private cilene, dai ministeri agli operatori telefonici. Informazioni relative a sei milioni di cittadini cileni sono state gettate in paso ala rete da tale anonymous coward hacker infiammato dallo spirito critico nei confronti di un paese che non è in grado di proteggere i cittadini che rappresenta.

L’ anonimo codardo ha espresso la propria denuncia in un file allegato agli archivi: “Ora è sotto gli occhi dei cittadini di tutto il mondo come i dati personali dei cileni siano lasciati senza protezione – cita da un estratto del file El Mercurio – come nessuno si preoccupi di proteggere queste informazioni”. L’hacker invitava inoltre a attingere a piene mani ai dati e a diffonderli, e a farlo in maniera sicura, mettendo in campo tutte le strategie per non lasciarsi identificare dalle forze dell’ordine.

I gestori del blog hanno prontamente rimosso i dati, hanno raccomandato agli utenti di non diffonderli, hanno chiesto collaborazione. I rappresentanti delle istituzioni, investiti dallo scandalo, ammettono le proprie lacune: “Sono un analfabeta tecnologico, so a malapena che cos’è un hacker – si è giustificato il ministro Vidal, deciso però a perseguire il responsabile – Questo signor hacker bisogna acchiapparlo”. Le forze dell’ordine hanno dunque iniziato ad industriarsi per risalire al colpevole di una fuga di dati così imponente: i dati di milioni di cittadini, fra cui quelli della figlia del presidente Bachelet, non possono essere impunemente disseminati in rete.

Mentre le autorità tentano di limitare i danni e di tranquillizzare i cileni riguardo all’innocuità della falla nel sistema di sicurezza, i rappresentanti delle istituzioni mettono le mani avanti, assicurando che i database sono sicuri e inviolati, che le informazioni comparse in rete sono informazioni che ciascun cittadino può ottenere battendo vie legali.

Ma la polemica infuria. I media puntano il dito contro l’atteggiamento irresponsabile tenuto dall’hacker, che per concretizzare e dare fondamento ad una denuncia sta esponendo parte della popolazione a furti di identità. Ma non si risparmiano gli affondi sferrati contro le istituzioni del Cile: l’ anonimo codardo sembrava avere tutte le ragioni per denunciare le autorità di un paese che non ha gli strumenti per tutelare la vita privata dei propri cittadini.

Gaia Bottà

( fonte immagine )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • pippo75 scrive:
    Uffa, sempre distro nuove
    Perchè oltre a parlare di distro linux nuove, non si parla anche di programmi legati a queste distro.far conoscere programmidi grafica, video, altro.Non credo che passerò a Fedora solo perchè hanno messo un nuovo programma per la gestione dei pacchetti o perchè posso installarlo su USB.Voglio fare video, passerei a Fedora se trovo programmi che mi permettono di farli in modo migliore rispetto a come faccio con il sistema che usa ora.Dico Video, ma potrei dire anche altre cose.
    • earlati scrive:
      Re: Uffa, sempre distro nuove
      Sara' perche' i programmi disponibili sono gli stessi per tutte le distro.L' unica differenza risiede appunto nei tool di configurazione e nei repository che stanno dietro a questi tool.Dal punto di vista utente una distro vale l' altra ( bhe quasi !!! ).
  • zidagar scrive:
    ...collegare la spina pls
    Inizio con fare gli auguri a questa ottima distribuzione, anche se io sono più incrine a Debian e derivati, ma comunque un in bocca al lupo!Giusto per ricordare a tutti quelli che parlano e sparlano degli OS, che sia Windows, Linux e Mac, che bisognerebbe accendere il cervello.-Windows(per uso home/office) è per gli utenti che vogliono che tutto funzioni facendo clic-clic, quindi un OS per l'end-user, PUNTO.- Windows(server) è sicuramente un pò meno giocattolo del precedente, e offre ottimi servizi, non hai livelli di macchine *nix secondo me in alcuni casi, ma quello che permette di fare lo permette in modo semplice-Mac OSX è un sistema che nasce per l'end-user e per chi vuole una macchina potente, funzionante sempre(più o meno), che sfrutti al meglio l'hw e il sw sia in ambito lavorativo che non, il tutto con un ottima intercaccia grafica.-Mondo GNU/Linux. Linux nasce come kernel, attorno si sono formate migliaia di distro che puntano a diversi o uguali obbiettivi. I sistemi Linux sono altamente personalizzabili, modulari, funzionali e ottimizzabili. Però tutto questo non sempre è affiancato da una facile configurazione, e spesso tutto da linea di comando. Quindi non nasce proprio come desktop-os. Si sta adattando e sta crescendo sempre di più per dare la possibilità di far usufruire delle sue potenzialità anche l'utente meno esperto, l'utente medio insomma.Probabilmente linux non soppianterà mai gli os proprietari, ma mostra al mondo la possibilità di avere un os aperto che funziona bene e che magari può essere usato anche da un end-user, e non solo da un "tecnico" o "smanettone".Io uso linux da anni, e seppur non sia espertissimo, non riuscirei a separarmene!Uso linux non perchè è "figo" o perchè "non è windows" ma perchè mi piace e mi sento più padrone di quello che faccio.Sono un ex utente Microsoft, e di certo non parlo a casaccio. Mi sono piaciuti gli anni con windows, ma questo è un altro mondo.Consiglio solo di non parlare senza provare e cercare di capire! Oggigiorno si vuole saper fare tutto senza leggere, pensando di poter fare tutto senza aver bisogno delle "istruzioni"...Poi è anche una scelta di vita...My 2 cent.
    • er meglio scrive:
      Re: ...collegare la spina pls
      macosx sfutta al meglio l'hardware?! magari solo il suo al meglio..il resto un po meno..comunque con il resto del tuo post concordo pienamente..come dicono gli aricolo31 "c'è poca cultura e l'istinto separa i cattivi dai buoni.."
      • Paolino scrive:
        Re: ...collegare la spina pls
        Certo che sfrutta meglio SOLO il suo hardware, è questa uno dei punti di forza. E' come la differenza tra una moto da strada e una da GP in cui la seconda è adattata alle esigenze del pilota.Bel commento comunque
        • er meglio scrive:
          Re: ...collegare la spina pls
          vabbè non sono daccordo su questo..io preferirei di gran lunga un os come macosx e l'hardware che dico io..solo che fino ad adesso ciò non è possobile..perchè è oggettivo che hw dell'apple non è che sia sta gran cosa..o almeno..così la vedo io..
    • Ghiottone scrive:
      Re: ...collegare la spina pls
      Di solito leggo i commenti a "linux-windows" per divertirmi perchè sono pieni di frasi fatte e, il più delle volte, stupide, ma il tuo commento mi è piaciuto! Perchè è vero! Ciao
  • Pablo scrive:
    Windows Sicuro
    Sicuro che prima o poi ti becchi un virus Sicuro che devi piallare il disco ogni paio di mesi ecc...
    • AtariLover scrive:
      Re: Windows Sicuro
      Come in tutto, li va a utenza. Di sicuro è che Windows è più incline a infettarsi e a necessitare di manutenzione continua ma sono tanti i motivi, non ultimo cosa ci fa chi lo usa...
    • quoto scrive:
      Re: Windows Sicuro
      - Scritto da: Pablo
      Sicuro che prima o poi ti becchi un virus
      Sicuro che devi piallare il disco ogni paio di
      mesi
      ecc...Purtroppo ho beccato diversi virus su Winzozz ma me li sono sempre tolti da solo perché sono più fico del 90% dei ca..oni che stanno su questo forum.Piallare ogni 6/8 mesi è obbligatorio lato desktop altrimenti le prestazioni degradano eccessivamente, lato server basta una volta l'anno.La palla era dover reistallare tutti i programmi.Linux fa cag.re, nessun virus, non devi reinstallare... scusate ma io come campo?Lo volete capire o no che c'è un bacino enorme di utenze che campa su queste cosa?Please... abbasso linux
  • ChaldaFROEG RO scrive:
    A TUTTI I ROSSI
    SIete tutti dei negri di merda, chalda torna da dove sei uscito, cioe' dallo sfintere di qualche negra di merda
  • splat scrive:
    COMUNISTI DI MERDA
    mi scordavo .. NEGRUNTU è anche da comunisti, ossia, essendo i comunisti di merda AMICI dei negri schifosi, quella distro è anche per loro, sono i comunisti sporchi bastardi che accettano tutta quella merda che abbiamo in italia .. come se non bastasse la nostra ... in + posso anche affermare che NEGRUNTU è una distro d napoletani, perche, essendo napoli ma ancor di + i napoletani dell'immondizia, quindi puzzano, quindi sono come i NEGRI DI MERDA, quindi NEGRUNTU
    • Chalda scrive:
      Re: COMUNISTI DI MERDA
      Ripeto... Spero che la direzione cancelli il post e passi il tuo ip alla polizia postale.
      • splat scrive:
        Re: COMUNISTI DI MERDA
        - Scritto da: Chalda
        Ripeto... Spero che la direzione cancelli il post
        e passi il tuo ip alla polizia
        postale.TACI NEGRO! TACI COMUNISTA! TACI LEONCAVALLINO DEL CAZZO!
    • kinorenma scrive:
      Re: COMUNISTI DI MERDA
      ancora tu??? ma sei fissato allora...
  • splat scrive:
    Negruntu e Fetora
    Che dire ... due distro che vanno daccordo, ora vi spiego perche: c'e' un legame tra i 2 nomi .. eccolo:Ubuntu, è fatta in africa, nasce, la quindi si puo chiamare NEGR-UNTU ossia la distro da e per negri, ovviamente di merda, perche si sa, quindi NEGRUNTU = NEGRI DI MERDAora entra in gioco FETORA= puzza ( da fetore ) , per cui le due distro si associano in una VERITA , ossia i NEGRI PUZZANO FANNO FETORE.Possiamo concludere dicendo I NEGRI DI MERDA FANNO FETORE , riassummibile in NEGRUNTU e FETORA
    • Chalda scrive:
      Re: Negruntu e Fetora
      Spero che la direzione prenda il tuo ip e lo passi alla polizia postale.
      • splat scrive:
        Re: Negruntu e Fetora
        - Scritto da: Chalda
        Spero che la direzione prenda il tuo ip e lo
        passi alla polizia
        postale.SOLO perche ho scritto NEGRI DI MERDA? ti sei offeso piccolo comunista del cazzo amico degli sporchi NEGRI?magari sei anche un napoletano DI MERDA, cosi le hai tutte
        • Chalda scrive:
          Re: Negruntu e Fetora
          Ok, ora farò una io una bella denuncia. Preparati l'avvocato.
          • splat scrive:
            Re: Negruntu e Fetora
            - Scritto da: Chalda
            Ok, ora farò una io una bella denuncia. Preparati
            l'avvocato.fai una cosa, torna da dove sei uscito, cioe dall'ano di una NEGRA di merda.
  • jix scrive:
    Meglio Windows senza polemica W linux
    Ma e' possibile che si stia qui a fare la battaglia su cosa sia meglio tra windows e una delle 12000 distro linux ! qui il problema non e' convincere l utente windows che e' meglio usare linux perche ti avvisa che e' disponibile un modulo perl ssh alsa libs e cazzate varie ma chi se ne frega anche windows aggiorna librerie kernel etc e ce lo porta come aggiornamento cumulativo chi usa windows non puo' apprezzare (forse anche giustamente) linux perche' su alcune distribuzioni come fedora ma anche ubuntu puo' diventare un impresa aprire una pagina web in flash o java abilitare reposity multiverse scompattare directory??? copiare plugin in /usr/lib/mozilla/plugin ????? ma stiamo scherzando? queste sono cose che vanno bene per chi e' un appassionato vuol sapere come funzionano le cose e quindi si diverte anche ma non si puo' prendere in giro un utente windows solo perche' gli funziona tutto senza impazzire quindi linux va bene sara' anche meglio di windows ma chi decide di non impazzire dietro linux merita rispetto
    • shaitan scrive:
      Re: Meglio Windows senza polemica W linux
      non ti bastava un post?volevi reiterare questo scempio in un thread a parte? ;)
    • MeMedesimo scrive:
      Re: Meglio Windows senza polemica W linux
      scrivi in lingua comprensibile pls.cmq la macchina l'hai imparata a guidare? e allora impari anche a copiare un plugin UTONTO!
      • KeS scrive:
        Re: Meglio Windows senza polemica W linux
        Certo che chi sà installare a mano un pluginè veramente un utente esperto...potrebbe scriverlo nel curriculum...Spero che tu sappia almeno installare un programmadai sorgenti e patcharlo correttamentesenza utilizzare i package delle distribuzioni(altrimenti sei UTONTINO pure tu)
        • MeMedesimo scrive:
          Re: Meglio Windows senza polemica W linux
          - Scritto da: KeS
          Certo che chi sà installare a mano un plugin
          è veramente un utente esperto...
          potrebbe scriverlo nel curriculum...

          Spero che tu sappia almeno installare un programma
          dai sorgenti e patcharlo correttamente
          senza utilizzare i package delle distribuzioni
          (altrimenti sei UTONTINO pure tu)lo so fare mi spiace :) sono old scul.E in ogni caso mettere un plugin nell'apposita dir e' un operazione BASE. Su windows sai fare le operazioni base? bene le impari anche sul pennuto. FINE.adesso manca solo che trasformano il pennuto in uno stupid-os per gli utonti. Gia' ubuntu ha fatto abbastanza danni
          • er meglio scrive:
            Re: Meglio Windows senza polemica W linux
            bè dai..non è che ubuntu abbia fatto danni..è stato creato per attirare gente e per far capire quanto valga linux..a questo punto c'è da ricordare che esiste linux xp..questa si che è una carognata..ma ubuntu ancora si salva..
          • MeMedesimo scrive:
            Re: Meglio Windows senza polemica W linux
            - Scritto da: er meglio
            bè dai..
            non è che ubuntu abbia fatto danni..
            è stato creato per attirare gente e per far
            capire quanto valga
            linux..
            a questo punto c'è da ricordare che esiste linux
            xp..
            questa si che è una carognata..ma ubuntu ancora
            si
            salva..quando girando nel web vedi gente che domanda "come passo da xubuntu a kubuntu?" e gente che gli risponde "formatta!!!" te ne rendi conto..che generazione di linuxiani stiamo coltivando con ubuntu?
          • Druido Bianco scrive:
            Re: Meglio Windows senza polemica W linux
            Sono un utente nuovo al mondo di linux e devo ringraziare per questo le distro come ubuntu, fedora e suse!! Mettimi davanti un sistema slackware based e vado nel pallone....non è colpa mia se non so usare bene linux o se per passare da ubuntu a kubuntu decido di formattare, semplicemente non so come si fa in altro modo! E poi ogni volta che ho un problema giro e chiedo sui forum e nessuno mi sa rispondere, o semplicemente non mi si fila, quella è gente che distrugge il mondo Linux. Alla fine me la devo cavare sempre da solo oppure cercare fisicamente un utente più esperto. Vergogna a chi si chiude nel suo piccolo mondo!Linux deve fornire versioni per appassionati smanettoni e versioni semplificate per utenti alle prime armi, se no non si va avanti e non si riesce a combattere micozoz.E poi Einstein è stato rimandato in matematica, no?
      • jix scrive:
        Re: Meglio Windows senza polemica W linux
        Vedo che in questo forum l 80% di chi scrive fa di linux una questione personale tale da giustificare offese etc, comunque per vostra informazione io linux lo uso mi installo i mie plugin i mie programmi ed ho anche cercato di farlo provare agli amici ,porto quello che per me e' un dato di fatto che deriva da quelle esperienze e' meglio windows ! per quanto riguarda le questioni della sicurezza dei virus: su windows ci sono e su linux no per il semplice motivo che su linux non servono perche' e' molto meno diffuso e chi lo usa ha una preparazione di informatica maggiore quindi a chi serve un virus che potrebbe colpire 1000 pc quando attaccando win se ne colpiscono milioni.
    • Giako scrive:
      Re: Meglio Windows senza polemica W linux
      - Scritto da: jix
      Ma e' possibile che si stia qui a fare la
      battaglia su cosa sia meglio tra windows e una
      delle 12000 distro linux ! qui il problema non e'
      convincere l utente windows che e' meglio usare
      linux perche ti avvisa che e' disponibile un
      modulo perl ssh alsa libs e cazzate varie ma chi
      se ne frega anche windows aggiorna librerie
      kernel etc e ce lo porta come aggiornamento
      cumulativo chi usa windows non puo' apprezzare
      (forse anche giustamente) linux perche' su alcune
      distribuzioni come fedora ma anche ubuntu puo'
      diventare un impresa aprire una pagina web in
      flash o java abilitare reposity multiverse
      scompattare directory??? copiare plugin in
      /usr/lib/mozilla/plugin ????? ma stiamo
      scherzando? queste sono cose che vanno bene per
      chi e' un appassionato vuol sapere come
      funzionano le cose e quindi si diverte anche ma
      non si puo' prendere in giro un utente windows
      solo perche' gli funziona tutto senza impazzire
      quindi linux va bene sara' anche meglio di
      windows ma chi decide di non impazzire dietro
      linux merita
      rispettoGuarda che se non ti sta bene nessuno ti dice di installarti GNU/Linux... quindi sei libero di crogiolarti nella tua ignoranza informatica. Però non criticare le persone che cercano di avvicinare l'utente comune a questo s.o., in fondo non c'è nessun "uomo più ricco del mondo" dietro tutto questo sforzo...
      • KeS scrive:
        Re: Meglio Windows senza polemica W linux
        Classica risposta
      • loll scrive:
        Re: Meglio Windows senza polemica W linux

        Guarda che se non ti sta bene nessuno ti dice di
        installarti GNU/Linux... quindi sei libero di
        crogiolarti nella tua ignoranza informatica. Però
        non criticare le persone che cercano di
        avvicinare l'utente comune a questo s.o., in
        fondo non c'è nessun "uomo più ricco del mondo"
        dietro tutto questo
        sforzo...Linux NON è L'Informatica.Una persona che non conosce Linux NON è un ignorante informatico per forza.
        • Giako scrive:
          Re: Meglio Windows senza polemica W linux
          Infatti non parlo male di chi usa Windows e di GNU/Linux non ne sa nulla... ma parlo male di chi giudica basandosi su un'esperienza che non supera i 3 mesi di utilizzo.E lo so che Linux non è l'informatica. L'informatica è UNIX...Dire che Windows è l'informatica è come dire che i film di Natale di Boldi & De Sica sono il CINEMA. Solo perché qualcosa è un fenomeno di massa non implica che sia anche la migliore scelta.La mia risposta sarà anche classica... ma l'ho pensata come voi fino al 2001... e dopo di che non sono più tornato sui miei passi.
    • pippozzo scrive:
      Re: Meglio Windows senza polemica W linux
      Cavolo ma.. non dico di usare dei punti perchè sarebbe troppo, ma qualche virgola ogni tanto potevi pure mettercela..
    • Fabrizio scrive:
      Re: Meglio Windows senza polemica W linux
      Scusa se ti contraddico ma i commenti di questa notizia sono di direzione contraria:Qui si parla dell'uscita della versione aggiornata di una distro linux (una fra le più famose) e si vedono thread del genere-Si lotta per le briciole;-A che serve?-Vedrete che tornerete ad usare Windows-Ecco perchè vince Microsoft-Mamma mia, PackageKit ?Quindi ti pregherei di leggere i post iniziali e non solo le difese dell'utente linux che vede scrivere delle cavolate indicibiliFabrizio- Scritto da: jix
      Ma e' possibile che si stia qui a fare la
      battaglia su cosa sia meglio tra windows e una
      delle 12000 distro linux ! qui il problema non e'
      convincere l utente windows che e' meglio usare
      linux perche ti avvisa che e' disponibile un
      modulo perl ssh alsa libs e cazzate varie ma chi
      se ne frega anche windows aggiorna librerie
      kernel etc e ce lo porta come aggiornamento
      cumulativo chi usa windows non puo' apprezzare
      (forse anche giustamente) linux perche' su alcune
      distribuzioni come fedora ma anche ubuntu puo'
      diventare un impresa aprire una pagina web in
      flash o java abilitare reposity multiverse
      scompattare directory??? copiare plugin in
      /usr/lib/mozilla/plugin ????? ma stiamo
      scherzando? queste sono cose che vanno bene per
      chi e' un appassionato vuol sapere come
      funzionano le cose e quindi si diverte anche ma
      non si puo' prendere in giro un utente windows
      solo perche' gli funziona tutto senza impazzire
      quindi linux va bene sara' anche meglio di
      windows ma chi decide di non impazzire dietro
      linux merita
      rispetto
  • Windows 7 scrive:
    vedrete che tornerete ad usare Microsoft
    Ancora qualche anno e vi renderete conto che usare certe patacche è solo inutile...Solo Microsoft vi può dare una sicurezza garantita e certa nel tempo, certo le imitazioni fanno bene alla concorrenza, ma datosi che sono solo frutto un gruppuscolo di ragazzini arrabbiati, saranno solo e sempre patacche!
    • Kwisatz Haderach scrive:
      Re: vedrete che tornerete ad usare Microsoft
      - Scritto da: Windows 7
      Ancora qualche anno e vi renderete conto che
      usare certe patacche è solo
      inutile...
      Solo Microsoft vi può dare una sicurezza
      garantita e certa nel tempo, certo le imitazioni
      fanno bene alla concorrenza, ma datosi che sono
      solo frutto un gruppuscolo di ragazzini
      arrabbiati, saranno solo e sempre
      patacche!(troll)(troll)(troll)(troll)(troll)
      • shaitan scrive:
        Re: vedrete che tornerete ad usare Microsoft
        - Scritto da: Kwisatz Haderach
        - Scritto da: Windows 7

        Ancora qualche anno e vi renderete conto che

        usare certe patacche è solo

        inutile...

        Solo Microsoft vi può dare una sicurezza

        garantita e certa nel tempo, certo le imitazioni

        fanno bene alla concorrenza, ma datosi che sono

        solo frutto un gruppuscolo di ragazzini

        arrabbiati, saranno solo e sempre

        patacche!
        (troll)(troll)(troll)(troll)(troll)troppi, per me è da due (troll) e mezzo massimo
      • JoFalchetto scrive:
        Re: vedrete che tornerete ad usare Microsoft
        Scusami...VI c'è per windows? sai mio nonno è abituato ad usare quello sul suo glorioso VAX e siccome gli volevo regalare un pc un po piu aggiornato, magari con su Vista, non vorrei poi che dovesse usare la mia dreambox o peggio il mio portatile per scrivere i testi delle sue poesie :-)Garantito nel tempo ... ihihihihihihihi ... troppo ridere sto blog!
        • iHouse scrive:
          Re: vedrete che tornerete ad usare Microsoft
          - Scritto da: JoFalchetto
          Scusami...VI c'è per windows? sai mio nonno è
          abituato ad usare quello sul suo glorioso VAX e
          siccome gli volevo regalare un pc un po piu
          aggiornato, magari con su Vista, non vorrei poi
          che dovesse usare la mia dreambox o peggio il mio
          portatile per scrivere i testi delle sue poesie
          :-)

          Garantito nel tempo ... ihihihihihihihi ...
          troppo ridere sto
          blog!Tanto per gradire...http://www.vim.org/download.php#pc :D
          • lroby scrive:
            Re: vedrete che tornerete ad usare Microsoft
            - Scritto da: iHouse
            - Scritto da: JoFalchetto

            Scusami...VI c'è per windows? sai mio nonno è

            abituato ad usare quello sul suo glorioso VAX e

            siccome gli volevo regalare un pc un po piu

            aggiornato, magari con su Vista, non vorrei poi

            che dovesse usare la mia dreambox o peggio il
            mio

            portatile per scrivere i testi delle sue poesie

            :-)



            Garantito nel tempo ... ihihihihihihihi ...

            troppo ridere sto

            blog!

            Tanto per gradire...

            http://www.vim.org/download.php#pc

            :DNON ci credo!! esiste davvero VI per Windows!!LROBY
    • Flavio scrive:
      Re: vedrete che tornerete ad usare Microsoft
      Perchè sono patacche? Ti faccio una domanda: se tu hai bisogno di leggere le e-mail e scrivere dei documenti TIPO word o Excel, puoi farlo con ina distro Linux? Ti rispondo io, si. Lo fai tanto e quanto con un qualsiasi windows. e senza essere tecnico, in quanto ti basta installare una distro e farlo. Tanto oramai tutte hanno un browser e un openoffice. Non capisco perchè solo windows. Perchè te lo ritrovi dappertutto? Un'altra cosa: perchè questo bellissimo windows, ti OBBLIGA ad usare un SUO programma di navigazione per effettuare le sue operazioni si aggiornamento? e Tra l'altro non puoi toglierlo. Questo ti sembra migliore? A me nò.La sicurezza quale sarebbe? Hai provato a chiamare un supporto tecnico? e sentirti rispondere "vada dal suo rivenditore". E se sono io il rivenditore che faccio? Gli sparo? Bisogna provare ad avere i veri problemi prima di parlare.
    • Sir Pilade scrive:
      Re: vedrete che tornerete ad usare Microsoft
      Che ignoranza ABISSALE... :-o
      • er meglio scrive:
        Re: vedrete che tornerete ad usare Microsoft
        si infatti..con certa gente non conviene nemmeno parlari perchè radicata nei suoi pregiudizi..penso che se si accorgesse quello che si sta perdendo cambierebbe idea però..
    • Andy scrive:
      Re: vedrete che tornerete ad usare Microsoft
      Gradirei di tanto in tanto sentire qualche trollata nuova.Dei cantinari e dei plugin e della ricompilazione del kernel ne son piene le fosse.Un minimo di creatività risoleverebbe il tono della discussione ;)--AndyCappLinux User 382286http://www.freshnet.org/wordpress
    • Petengy scrive:
      Re: vedrete che tornerete ad usare Microsoft
      Bevete l'amaro braulio, l'amaro genuino e garantito, frutto di esperienza decennale e di passione millenaria.Fatevi un regalo, beve braulio
    • Shiba scrive:
      Re: vedrete che tornerete ad usare Microsoft
      In principio volevo risponderti, poi però mi sono reso conto che tu non avresti risposto a me.
      • Windows 7 scrive:
        Re: vedrete che tornerete ad usare Microsoft
        Il mio post lo avete tanto criticato, ma è la realtà, lo sapete molto bene che le patacche vi daranno solo noie e problemi, solo Microsoft garantisce la sicurezza.Fate come vi pare, vi garantisco che prima o poi (qualche anno), tornerete ad usare prodotti originali Microsoft.
        • Flavio scrive:
          Re: vedrete che tornerete ad usare Microsoft
          Noie e problemi? Come le schermate blu? Sicurezza come provare a chiedere aiuto a microsoft per le schermate blu e non trovare nemmeno il significato degli errori che loro fanno apparire? Bella sicurezza! Bel servizio.Due sono le cose? o lavori in Microsoft, o non usi il computer, se non per accenderlo e lasciarlo là fermo. Mi auguro invece che il prima possibile (non prima o poi) gli sviluppatori di software aprano gli occhi e si interessino a compilare o realizzare i software anche per altri OS e non solo per windows. Quello sarebbe il trampolino per far aprire gli occhi a quelli come te che non vedono altro che windows disprezzando le alternative. Concludo dicendoti che se all'epoca del DOS, la gente avesse fatto come te, adesso tu non avresti il tuo bel windows, ma avresti un bel sistema Unix.
    • anonimo scrive:
      Re: vedrete che tornerete ad usare Microsoft
      ascolta l' ultima volta che ho messo windows sul pc il primo crash l' ho avuto dopo qualche ora..(sono stato fortunato) non essendoci abituato stavo per lanciare il pc dalla finestra, volendo evitare un esaurimento nervoso per tale motivazione io mi tengo linux e te tieniti windows se ti piace
    • paZx scrive:
      Re: vedrete che tornerete ad usare Microsoft
      mai letto tante boiate in un solo post
  • kinorenma scrive:
    Re: Trollaggi a parte....

    Le "branchie" (si dice branche) sono identiche, dipende da chi LMAOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!! (rotfl)
  • MyrddinEmrys scrive:
    Re: Trollaggi a parte....
    - Scritto da: xr201s
    Il KERNEL di linux è un ottimo sistema operativo.il kernel non è un sistema operativo, la distribuzione è un sistema operativo. il kernel e' per l'appunto il kernel
  • Tuxer scrive:
    Re: Trollaggi a parte....
    Io invece non sono affatto d'accordo.Simili considerazioni, dal punto di vista dell'hardware supportato, andavano bene 7-8 anni fa: oggi sono anacronistiche.Rimane però il fatto che Linux dal lato hardware è una sorta di via di mezzo tra Windows e Mac. Permette all'utente una buona discrezionalità nella scelta delle periferiche, non però un totale arbitrio come per chi usa Windows o "le mani legate" come per chi installa macOS.Queste cose bisognerebbe averle presenti quando ci si avvicina per la prima volta a Linux. Spesso invece si sente dire: "ah ma la mia webcam non funziona". Quindi Linux non va bene.Per la mia esperienza personale, posso testimoniare anche dei paradossi. Avevo una scheda pci ISDN di Asuscom. Per questo hardware non esistevano driver per Windows XP, né nativi né del produttore. Ero costretto a installare quelli per win2000/NT, ma oltre a non andare tanto bene, era pressoché impossibile ad esempio accoppiare i 2 canali. Poi i driver erano instabili, anche se ci si poteva convivere senza troppi patemi d'animo.Con Linux invece la scheda era riconosciuta automaticamente e funzionava alla perfezione.Ancora: quando ho deciso di acquistare un mouse nuovo ho preso un Logitech USB, perché prima di buttare i soldi mi sono informato.Stessa cosa quando ho messo l'ADSL: mica ho affittato/comprato un modem usb. Ho preso una scheda ethernet e un router-modem ADSL. E niente soprpese!Infine: mi serviva una webcam. Ho dato uno sguardo ai modelli supportati dai driver gspcav (scritti tra l'altro da un perfetto sconosciuto e ritenuti talmente buoni da essere inclusi di default nel kernel di Ubuntu: supportano + di 200 modelli di webcam) e ho trovato una "assai" economica Trust da 7 euro che funziona benissimo.Se uno perde un pochettino del suo tempo anche a leggere 2 righe, vive tranquillo e sereno, e premia i produttori di hardware seri; non chi grazie ai centri commerciali oggi s'improvvisa ciò che non è e non sarà mai.
  • Sugaman scrive:
    Sono più gli articoli
    che parlano di Linux che non le installazioni desktop :
    • elcabesa scrive:
      Re: Sono più gli articoli
      questa è veramente carina :)
    • ReD scrive:
      Re: Sono più gli articoli
      - Scritto da: Sugaman
      che parlano di Linux che non le installazioni
      desktop
      :LOL!!!! Anche questo è vero... :/
    • wanna scrive:
      Re: Sono più gli articoli
      - Scritto da: Sugaman
      che parlano di Linux che non le installazioni
      desktop
      :quotobisogna ammettere che senza sta storia del linux, punto informatico potrebbe chiudere per mancanza di visite e di argomenti :p
  • localhost.l ocaldomain scrive:
    Re: Trollaggi a parte....
    E meno male che hai intitolato la discussione:"Trollaggi a parte"....no comment.....
  • wintermute scrive:
    Re: Trollaggi a parte....
    - Scritto da: xr201sCiao Xr!Sei tracciato, ogni tuo movimento reale e virtuale è loggato!Ti auguro una buona giornata. :)
  • dawid999 scrive:
    Re: Trollaggi a parte....
    secondo me in parte hai ragione ma dal mio punto di vista negli ultimi 2 anni linux ha fatto passi da gigante nel settore home/desktop (ubuntu ad esempio) rispetto a quello che offriva prima
    • xr201s scrive:
      Re: Trollaggi a parte....
      - Scritto da: dawid999
      secondo me in parte hai ragione ma dal mio punto
      di vista negli ultimi 2 anni linux ha fatto passi
      da gigante nel settore home/desktop (ubuntu ad
      esempio) rispetto a quello che offriva
      primaRiguardo all'interfaccia grafica l'usabilità e l'installazione gli ultimi 2 anni hanno rivoluzionato linux secondo me!Tuttavia rimane sempre e comunque il problema dell'hardware.E dato che dubito che molti produttori vogliano creare driver linux open source impegnando molte risorse inquanto come dicevo creare un driver linux è molto piu complesso che creare un driver windows(ci tengono al loro lavoro) e che i puristi di linux disincentivano lo sviluppo di sw proprietario, non ne verremo mai a capo...Spesso i driver open rilasciati dalla comunity sono bacati/limitati (es. non ho ancora trovato un driver che supporti il wpa per la mia scheda wlan, senza bisogno di ricorrere al ndiswrapper che mi sembra una cosa un po troppo sporca...) e i (pochi) driver proprietari sono ben nascosti e tenuti al difuori delle varie distribuzioni
      • dawid999 scrive:
        Re: Trollaggi a parte....
        il lato hw in effetti era scarsamente supportato ma con l'hype che porta ubuntu la cosa sta cambiando,ati/amd finalmente si sono decisi a fare driver decenti per linux ;)dal lato wi-fi sia sul portatile aziendale che quello di casa ho usato i driver proposti da ubuntu senza aver riscontrato problemi con il WPA (chipset intel 3945ABG),penso che solo le broadcom hanno bisogno di ndiswrapper
        • xr201s scrive:
          Re: Trollaggi a parte....
          - Scritto da: dawid999
          il lato hw in effetti era scarsamente supportato
          ma con l'hype che porta ubuntu la cosa sta
          cambiando,ati/amd finalmente si sono decisi a
          fare driver decenti per linux
          ;)
          dal lato wi-fi sia sul portatile aziendale che
          quello di casa ho usato i driver proposti da
          ubuntu senza aver riscontrato problemi con il WPA
          (chipset intel 3945ABG),penso che solo le
          broadcom hanno bisogno di
          ndiswrapperEcco appunto... ho 3 portatili con 3 broadcom.... :(
          • shaitan scrive:
            Re: Trollaggi a parte....
            - Scritto da: xr201s
            - Scritto da: dawid999

            il lato hw in effetti era scarsamente supportato

            ma con l'hype che porta ubuntu la cosa sta

            cambiando,ati/amd finalmente si sono decisi a

            fare driver decenti per linux

            ;)

            dal lato wi-fi sia sul portatile aziendale che

            quello di casa ho usato i driver proposti da

            ubuntu senza aver riscontrato problemi con il
            WPA

            (chipset intel 3945ABG),penso che solo le

            broadcom hanno bisogno di

            ndiswrapper

            Ecco appunto... ho 3 portatili con 3 broadcom....
            :(hai provato con i nuovi compat-wireless?
          • r1348 scrive:
            Re: Trollaggi a parte....
            Guarda, sto scrivendo ora dal mio portatile con Fedora 9 ed una Broadcom BCM4312 ;)Il driver b43, benchè ottenuto tramite reverse engineering, ha fatto passi da gigante ultimamente ed è stabilissimo. L'unico accorgimento è copiarsi il firmware broadcom in /lib/firmware/b43, in quanto Broadcom non permette la redistribuzione dello stesso...
        • Luigi scrive:
          Re: Trollaggi a parte....
          - Scritto da: dawid999
          il lato hw in effetti era scarsamente supportato
          ma con l'hype che porta ubuntu la cosa sta
          cambiando,ati/amd finalmente si sono decisi a
          fare driver decenti per linux
          ;)
          dal lato wi-fi sia sul portatile aziendale che
          quello di casa ho usato i driver proposti da
          ubuntu senza aver riscontrato problemi con il WPA
          (chipset intel 3945ABG),penso che solo le
          broadcom hanno bisogno di
          ndiswrapperIl fatto che tu consoca il chipset della tua scheda wifi è la dimostrazione di quanto sia complicato far funzionare tutto l'hw su Linux. Peccato che sia una comunità a cui piace restare chiusa, avrebbe delle belle potenzialità tecniche.
          • AtariLover scrive:
            Re: Trollaggi a parte....
            Perchè tu sai che driver installare per la scheda video su un pc Windows senza saperne il modello? :DOppure, se ti dessi in mano una chiavetta wireless usb senza indicazioni sul fabbricante o senza cd driver sapresti dove trovarne i driver?Se uno ha bisogno di installare un driver è perchè non ha un computer "preassemblato", quindi sa cosa contiene.Nella scelta della scheda wireless semplicemente si va sulle Intel o Realtek che sai funzionano su linux; esattamente come su Windows Vista prima di comrpare una periferica controlli che sia compatibile.Se compri ad occhi chiusi magari va bene e funziona tutto, ma se vuoi installare linux puoi prima provarlo in livecd per vedere se rileva tutto l'hardware (non voglio negare che il supporto HW sia un po carente).Insomma, come al solito comprando a caso è probabile che tu abbia problemi.Sulla comunità sono in minima parte d'accordo con te :)(atari)
          • Luigi scrive:
            Re: Trollaggi a parte....
            - Scritto da: AtariLover
            Perchè tu sai che driver installare per la scheda
            video su un pc Windows senza saperne il modello?
            :DEcco è proprio qui la differenza. Io conosco il modello della mia chiavetta wifi usb, c'è pure scritto sopra quindi non è difficile! Quando ho cercato (con poco successo) di farla funzionare su Linux ho dovuto invece anche imparare quale chipset ci stava dentro, perchè a forza di leggere forum e howto vari uno lo impara per forza. Conoscere il chipset mi sembra la prova tangibile che c'è stato dello sforzo per farla funzionare, altrimenti non vedo altro motivo di conoscere un'informazione del genere...
          • AtariLover scrive:
            Re: Trollaggi a parte....
            ok siamo d'accordo su questo, avevo capito male io. :)Quello che ti contesto è che se intendi prendere una periferica ci si può informare prima sulla compatibilità con linux.Già cercando sul forum della distro solitamente si scopre se va o no, fatto questo si prosegue o no.Certo, il tutto è macchinoso per i nuovi arrivati :) È richiesta una conoscenza superiore alla media dei componenti. In questo secondo me linux pecca ancora un po ;) Vedremo come evolverà. Nel frattempo, io ho già fato il passaggio dopo averlo provato e ne sono pienamente soddisfatta (non su Fedora però :D ).Ciao!
          • lroby scrive:
            Re: Trollaggi a parte....
            - Scritto da: AtariLover
            ok siamo d'accordo su questo, avevo capito male
            io.
            :)
            Quello che ti contesto è che se intendi prendere
            una periferica ci si può informare prima sulla
            compatibilità con
            linux.
            Già cercando sul forum della distro solitamente
            si scopre se va o no, fatto questo si prosegue o
            no.

            Certo, il tutto è macchinoso per i nuovi arrivati
            :) È richiesta una conoscenza superiore alla
            media dei componenti. In questo secondo me linux
            pecca ancora un po ;) Vedremo come evolverà. Nel
            frattempo, io ho già fato il passaggio dopo
            averlo provato e ne sono pienamente soddisfatta
            (non su Fedora però :D
            ).

            Ciao!Ciao Atari,dopo tanto tempo ti rispondo io ad un tuo post ;)parlate di mancanza di drivers e di supporto hw?l'ultima versione di Ubuntu (la 8.04) mi ha autoriconosciuto sia la chiavetta usb wifi G122 Dlink,sia l'interfaccia ethernet usb2.0, entrambi perfettamente funzionanti sia su XP che su Vista SOLO dopo aver installato i rispettivi drivers.Addirittura anche Zenwalk mi ha riconosciuto la wifi usb previa installazione tramite ndiswrapper dei drivers per XP e perfino puppylinux 4 (una distro da 90mb!!!) mi ha riconosciuto ed installato in pochissimi click sul pannello di controllo network tutti e 3 i tipi di schede lan da me possedute (quelle 2 nominate prima + la ethernet gigabit della mia mainboard).queste 3 distro di Linux (ubuntu,puppy e zenwalk) stanno davvero portando dei miglioramenti alla situazione "linux sui desktop/notebook" in ambito consumer e domestico.Questo è il settore dove personalmente mi sto interessando x trovare delle ottime alternative a MS, sopratutto su pc molto vecchi dove con la puppy in primis,questi tornano a respirare alla grande.LROBY
  • giuseppe messina scrive:
    la via della ignoranza non ha fine
    Uso xp e ubuntu entrambi mi danno soddisfazione.Ma grazie a ubuntu riesco a corregere xp eliminando virus troyan malwer e altri difetti che bloccano xp al avvio di sistema. pensateci entrambi ti facilità la vita. ( davanti a un pc. )
    • xr201s scrive:
      Re: la via della ignoranza non ha fine
      - Scritto da: giuseppe messina
      Uso xp e ubuntu entrambi mi danno soddisfazione.
      Ma grazie a ubuntu riesco a corregere xp
      eliminando virus troyan malwer e altri difetti
      che bloccano xp al avvio di sistema. pensateci

      entrambi ti facilità la vita. ( davanti a un pc. )Cos'è un "malwer" ???Perchè conosco il malware (MALicious softWARE)conosco anche il malwear (MALicious WEARing)ma il malwer non l'ho proprio mai sentito... :?
  • paoloholzl scrive:
    Perchè mi tengo Ubuntu
    Ero un felice utilizzatore di Red Hat.Ma un brutto giorno ... tutto si chiude e mi tocca pagare o cambiare, poi arriva Fedora ... ma non era possibile l'upgrade.A questo punto mi hai fregato una volta ... e mi è bastata.Ubuntu non ho mai pensato che fossero dei 'missionari' per il bene dell'umanità, ma hanno abbracciato appieno lo spirito dell'Open Source e non mi sono mai trovato sorprese di software proprietario nascosto tra quello libero o altro.Stessa cosa hanno fatto in Debian e Slackware (ma in modo molto più 'talebano', ed ecco perché a mio parere non hanno avuto altrettanta diffusione).Insomma l'impressione è che Red Hat tenga su Fedora per motivi commerciali nella speranza di trovare come guadagnarci, mescola software suo a quello aperto ecc.
    • xr201s scrive:
      Re: Perchè mi tengo Ubuntu
      - Scritto da: paoloholzl
      Ero un felice utilizzatore di Red Hat.
      Ma un brutto giorno ... tutto si chiude e mi
      tocca pagare o cambiare, poi arriva Fedora ... ma
      non era possibile
      l'upgrade.
      A questo punto mi hai fregato una volta ... e mi
      è
      bastata.

      Ubuntu non ho mai pensato che fossero dei
      'missionari' per il bene dell'umanità, ma hanno
      abbracciato appieno lo spirito dell'Open Source e
      non mi sono mai trovato sorprese di software
      proprietario nascosto tra quello libero o
      altro.
      Stessa cosa hanno fatto in Debian e Slackware (ma
      in modo molto più 'talebano', ed ecco perché a
      mio parere non hanno avuto altrettanta
      diffusione).

      Insomma l'impressione è che Red Hat tenga su
      Fedora per motivi commerciali nella speranza di
      trovare come guadagnarci, mescola software suo a
      quello aperto
      ecc.Tu devi essere un purista del software libero...Ora... dato che non credo che le tue giornate siano di 256 ore, non penso che tu abbia il tempo e la voglia di ispezionare ogni riga di codice di ogni diavolo di programma che ti installi sulla tua ubuntu...Mi spieghi per te che differenza fa se il software (free) che installi è libero o proprietario ?
      • Nome e cognome scrive:
        Re: Perchè mi tengo Ubuntu
        - Scritto da: xr201s
        Mi spieghi per te che differenza fa se il
        software (free) che installi è libero o
        proprietario
        ?O.o? Fa differenza nella misura in cui un software FS è modificabile e l'altro no. Fa differenza nel momento in cui una stampante (Xerox ad esempio :D ) non funziona e ne voglio modificare i drivers e che se sono chiusi non posso farlo (benché la casa produttrice me li dia "gratis")....l'ultima l'ho presa in prestito... chi ha orecchie per intendere...
        • shaitan scrive:
          Re: Perchè mi tengo Ubuntu

          Fa
          differenza nel momento in cui una stampante
          (Xerox ad esempio :D ) non funziona e ne voglio
          modificare i drivers e che se sono chiusi non
          posso farlo (benché la casa produttrice me li dia
          "gratis").

          ...l'ultima l'ho presa in prestito... chi ha
          orecchie per
          intendere...mi sa che cade nel vuoto... :)ed è un peccato, perché va bene più utenti, diffusione (che poi è sempre tra l'1% e il 2%) etc.ma a volte è anche importante il perché non solo il "quanti"
      • eaman1 scrive:
        Re: Perchè mi tengo Ubuntu
        - Scritto da: xr201s
        - Scritto da: paoloholzl
        Mi spieghi per te che differenza fa se il
        software (free) che installi è libero o
        proprietario
        ?Be' ad esempio che se non lavori su x86 a 32bit spesso quel software propietario neanche c'e'.Poi sicurezza, integrazione del software nell'OS...
    • kinorenma scrive:
      Re: Perchè mi tengo Ubuntu
      - Scritto da: paoloholzl
      Ero un felice utilizzatore di Red Hat.Lo ero anch'io e lo sono tutt'ora
      Ma un brutto giorno ... tutto si chiude e mi
      tocca pagare o cambiare, poi arriva Fedora ... ma
      non era possibile
      l'upgrade.concordo con il fatto che quella non fu una scelta popolare, redhat perse diversi clienti con quella mossa. ma capisco che fece un progetto a lungo termine e che non avrebbe fatto pentire i futuri utenti di RHEL. Poi perché pagare? Se non hai bisogno di supporto tecnico ma di una piattaforma stabile c'è sempre CentOS che è identica a RHEL.
      A questo punto mi hai fregato una volta ... e mi
      è
      bastata.mi dispiace per te. ma non starò qui a cercare di farti cambiare idea.
      Ubuntu non ho mai pensato che fossero dei
      'missionari' per il bene dell'umanità, ma hanno
      abbracciato appieno lo spirito dell'Open Source e
      non mi sono mai trovato sorprese di software
      proprietario nascosto tra quello libero o
      altro.no, non hanno affatto abbracciato né lo spirito dell'opensource né quello del free software.nota: launchpad e rosetta sono closed source, l'incoerenza fatta software.e che dire dei pacchetti proprietari come i driver nvidia o *VMWARE*??? ma dico, VMWARE!! non ce n'era nemmeno bisogno!
      Stessa cosa hanno fatto in Debian e Slackware (ma
      in modo molto più 'talebano', ed ecco perché a
      mio parere non hanno avuto altrettanta
      diffusione).slackware spacca come sempre ;)
      Insomma l'impressione è che Red Hat tenga su
      Fedora per motivi commerciali nella speranza dinon vedo cosa ci sia di male. a nessuno piace lavorare gratis, non trovi?per di più dimostra che si può fare business anche col software libero. e scusa se è poco...
      trovare come guadagnarci, mescola software suo a
      quello aperto
      ecc.COSA??????il software di redhat *E'* aperto e libero, per non parlare delle migliaia di righe di codice, scritti da dipendenti di redhat, che vengono normalmente incluse in progetti come il gnome (tanto per fare un esempio)
      • shaitan scrive:
        Re: Perchè mi tengo Ubuntu

        nota: launchpad e rosetta sono closed source,
        l'incoerenza fatta
        software.non è un grosso problema, del resto la AGPL è la licenza meno usata della famiglia (possiamo dire purtroppo? diciamolo)
        e che dire dei pacchetti proprietari come i
        driver nvidia o *VMWARE*??? ma dico, VMWARE!! non
        ce n'era nemmeno
        bisogno!che io sappia vmware non è più incluso da gutsy ed era in multiverse (i multiverse non sono gestiti da canonical, ma dalla comunità, non sono poi così diversi da medibuntu o da livna)
        COSA??????
        il software di redhat *E'* aperto e libero, per
        non parlare delle migliaia di righe di codice,
        scritti da dipendenti di redhat, che vengono
        normalmente incluse in progetti come il gnome
        (tanto per fare un
        esempio)in realtà redhat, come ubuntu (ma anche la nobile debian) non è, di default, 100& libre...ps più che gnome, avrei citato il kernel, visto che molti dipendenti redhat mettono le mani lì (e con la svolta di abbandonare la versione desktop di red hat, gli sforzi andranno a concentrarsi sempre di più in quella direzione)
      • paoloholzl scrive:
        Re: Perchè mi tengo Ubuntu
        Mi fa sempre piacere leggere delle risposte ben motivate, sono un ottimo spunto di crescita...
        e che dire dei pacchetti proprietari come i
        driver nvidia o *VMWARE*??? ma dico, VMWARE!! non
        ce n'era nemmeno
        bisogno!Ma ci mancherebbe, non sono a contestare assolutamente il fatto che non debba esistere software closed (che acquisto ed uso ad ogni necessità, l'ottimo VMWare compreso, oltretutto vivo anche scrivendo software proprietario), sono a dire che preferisco un sistema in cui non venga veicolato in modo surrettizzio software closed,In ogni caso devo correggermi, mi sono documentato riconosco di essermi sbagliato per quanto concerne il fatto che ora Fedora non sia totalmente Open (ovviamente in determinate situazioni drivers a parte), Ero rimasto all'implementazione di Yast che allora non mi risultava aperta ed era un tassello importante, mi fa piacere scoprire ora che anche su questo le cose sono cambiate.

        Insomma l'impressione è che Red Hat tenga su

        Fedora per motivi commerciali nella speranza di
        non vedo cosa ci sia di male. a nessuno piace
        lavorare gratis, non
        trovi?
        per di più dimostra che si può fare business
        anche col software libero. e scusa se è
        poco...Ma ci mancherebbe .. chiunque fornisca supporto all'Open Source è benvenuto IBM, Sun e tutti gli altri indipendentemente dalla motivazione che gli spinge.Se vuoi dare un occhio al documento 'Free Software in Free World'http://www.holzl.it/sysprogress/manifestoT.htmvedrai che è una posizione che sostengo da sempre.I presupposti di Ubuntu mi sembrano diversi e per questo li apprezzo di più.
        COSA??????
        il software di redhat *E'* aperto e libero, per
        non parlare delle migliaia di righe di codice,
        scritti da dipendenti di redhat, che vengono
        normalmente incluse in progetti come il gnome
        (tanto per fare un
        esempio)Hai perfettamente ragione, su questo punto faccio ammenda, non ero sufficentemente aggiornato.
        • Anonymous scrive:
          Re: Perchè mi tengo Ubuntu
          - Scritto da: paoloholzl
          In ogni caso devo correggermi, mi sono
          documentato riconosco di essermi sbagliato ...
          Ero rimasto all'implementazione di Yast che
          allora non mi risultava aperta ed era un tassello
          importanteyast non centra nulla con fedora, e' integrato in suse (sia open sia sle*), ed e' stata proprio novell, che e' risaputo che sono brutti cattivi e capitalisti, a decidere di rilasciarlo sotto gpl, pensa te..Non me ne volere, ma mi sembrano proprio chiacchere da bar.
    • non so scrive:
      Re: Perchè mi tengo Ubuntu
      Brutto commento il tuo, perchè pieno di informazioni inesatte.Concordo solo col fatto che il passaggio da RedHat a Fedora non fu felice, ma per il resto dovresti documentarti meglio.
      • paoloholzl scrive:
        Re: Perchè mi tengo Ubuntu
        - Scritto da: non so
        Brutto commento il tuo, perchè pieno di
        informazioni
        inesatte.
        Concordo solo col fatto che il passaggio da
        RedHat a Fedora non fu felice, ma per il resto
        dovresti documentarti
        meglio.Devo correggermi, mi sono documentato riconosco di essermi sbagliato per quanto concerne il fatto che ora Fedora non sia totalmente Open (ovviamente in determinate situazioni drivers a parte),Ero rimasto all'implementazione di Yast che allora non mi risultava aperta ed era un tassello importante, mi fa piacere scoprire ora che anche su questo le cose sono cambiate.Se c'è altro che ritieni non corretto fammi sapere, c'è sempre da imparare.Grazie
    • ReD scrive:
      Re: Perchè mi tengo Ubuntu
      - Scritto da: paoloholzl
      Ero un felice utilizzatore di Red Hat.
      Ma un brutto giorno ... tutto si chiude e mi
      tocca pagare o cambiare, poi arriva Fedora ... ma
      non era possibile
      l'upgrade.Non è affatto vero. All'epoca passai una decina di server da RH9 a FC1 senza spegnerli e senza grandi problemi.
      Insomma l'impressione è che Red Hat tenga su
      Fedora per motivi commerciali nella speranza di
      trovare come guadagnarci, mescola software suo a
      quello aperto
      ecc.Non è vero neanche questo Fedora è solo ed esclusivamente fatta con software free open source e tra l'altro è proprio per questo rigore che qualcuno la critica.
      • shaitan scrive:
        Re: Perchè mi tengo Ubuntu

        Non è vero neanche questo Fedora è solo ed
        esclusivamente fatta con software free open
        source e tra l'altro è proprio per questo rigore
        che qualcuno la
        critica.purtroppo no, i soliti firmware etc...fedora (come ubuntu debian etc) non risulta nelle pochissime distro 100% libri (ututo, gnewsense, forse gobuntu etc)
    • no_Ballmer scrive:
      Re: Perchè mi tengo Ubuntu
      - Scritto da: paoloholzl
      Ero un felice utilizzatore di Red Hat.
      Ma un brutto giorno ... tutto si chiude e mi
      tocca pagare o cambiare, poi arriva Fedora ... ma
      non era possibile
      l'upgrade.????sei sicuro? io veramente qualche upgrade "hot" l'ho fatto verso FC1 e tutto ha funzionato bene (tranne un paio di casini con due dischi non riconosciuti, ma risolti in un battibaleno...)
      • paoloholzl scrive:
        Re: Perchè mi tengo Ubuntu
        - Scritto da: no_Ballmer
        - Scritto da: paoloholzl

        Ero un felice utilizzatore di Red Hat.

        Ma un brutto giorno ... tutto si chiude e mi

        tocca pagare o cambiare, poi arriva Fedora ...
        ma

        non era possibile

        l'upgrade.

        sei sicuro? io veramente qualche upgrade "hot"
        l'ho fatto verso FC1 e tutto ha funzionato bene
        (tranne un paio di casini con due dischi non
        riconosciuti, ma risolti in un
        battibaleno...)Oggi è oramai un passaggio ben documentato allora le cose non stavano proprio così.Avevo provato qualcosa anche con amici ma senza successo, poi li ho mandati 'a girare' e ho cacciato su Debian.
    • danieleMM scrive:
      Re: Perchè mi tengo Ubuntu
      - Scritto da: paoloholzl
      Insomma l'impressione è che Red Hat tenga su
      Fedora per motivi commerciali nella speranza di
      trovare come guadagnarci, mescola software suo a
      quello aperto
      ecc.Red Hat usa fedora per innovare e "testare"si può dire, in un certo senso, che Red Hat sia 2 versioni indietro a fedora
  • BlueMond scrive:
    Prestazioni
    Leggevo da qualche parte, un po' di tempo fa (anche ben più di un anno), che Fedora aveva problemi di prestazioni sulle macchine non proprio aggiornatissime.Qualcuno conferma o smentisce? Sono problemi risolti (se mai ci sono stati)?
    • ReD scrive:
      Re: Prestazioni
      Ho una FC8 installata su un Imac 233Mhz con 256Mega di RAM e 4GB di disco e gira bene. Persino più veloce dell'OS9 che c'era prima. La navigazione va come un missile e i programmi sono tutti utilizzabili. Persino Openoffice... (sick!)Poi ho un server storico qui in ufficio. Un P200 con 256Mega, FC8 ed 1TB di dischi in raid, che con samba serve egregiamente i 15 PC della LAN, più un centinaio di piccoli siti statici sul WEB.Ad un collega "punito" per essersi seduto sul portatile nuovo, un anno fa ho dato un catafalco di cellerone a 400Mhz, recuperato dal cassonetto, con scheda grafica ati da 8Mega e 384Mega di RAM. Ha una FC8 Full Blown con installato di tutto. Ci fa persino web development, grafica con GIMP, modifica i PDF con Inkscape, usa Eclipse, naviga alla grande, guarda youtube (un po' scattoso) legge la posta con Evolution e ci guarda gli AVI a schermo pieno, come nulla fosse... Non e' un missile ma il collega non non si e' ancora licenziato! :)))
      • BlueMond scrive:
        Re: Prestazioni
        Nulla di cui avere timore insomma.Grazie.
        • BioTech scrive:
          Re: Prestazioni
          Per la mia esperienza tra diverse distribuzioni Fedora è sempre stata quella più lenta, soprattutto come feedback dell'interfaccia.Effettivamente secondo me ci sono problemi di performance su macchine non recenti.Il differenza con altre distro basate su Slackware (come Slackware stesso ma anche ZenWalk) è elevata.Al momento utilizzo infatto Slackware per tutti i PC con CPU
          • BlueMond scrive:
            Re: Prestazioni
            Allora qualcosa di vero c'è.insomma non è da evitare come la peste, però nemmeno l'ottimale, giusto?
          • no_Ballmer scrive:
            Re: Prestazioni
            - Scritto da: BlueMond
            Allora qualcosa di vero c'è.
            insomma non è da evitare come la peste, però
            nemmeno l'ottimale,
            giusto?ciao, anche io ho avuto questa esperienza... le performances sono abbastanza buone in generale. c'è di meglio in termini di prestazioni (soprattutto se vuoi sbatterti a modificare parecchio il sistema a tua "immagine e somiglianza"), ma resta comunque accettabile.ovviamente questa è la mia esperienza e vale per quello che vale ;)
          • eaman1 scrive:
            Re: Prestazioni
            Diciamo che non nasce e non e' ottimizzata per sistemi con basse prestazioni. Cio' non toglie che lavorandoci sopra si possano migliorare le impostazioni di default.IMHO io partirei da una debian che di base e' sui ~120mb e la installi anche con meno di 32mb di ram.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 maggio 2008 14.01-----------------------------------------------------------
    • MyrddinEmrys scrive:
      Re: Prestazioni
      beh forse con l'installazione standard, ma per chi ha competenze/voglia linux è personalizzabile in ogni sua parte.Cio' ti consente di installare un WM leggero piuttosto che il DE Gnome, di configurare il kernel in modo da essere tagliato proprio per la tua macchina..Poi.. se non si avessero competenze o voglia necessaria a farlo.. beh esistono altre distribuzioni minimali da poter usare.. e con riferimento alla concorrenza closed, il riclo delle macchine vecchie non mi pare una questione che sia tenuta poi tanto a cuore.
      • BlueMond scrive:
        Re: Prestazioni
        Sì, ma il discorso "installo software pesante che tanto sopperisce la potenza della macchina" non m'è mai piaciuto.In questo senso per me le macchine vecchie sono più un test che altro. ;)
        • eaman1 scrive:
          Re: Prestazioni
          - Scritto da: BlueMond
          Sì, ma il discorso "installo software pesante che
          tanto sopperisce la potenza della macchina" non
          m'è mai
          piaciuto.
          In questo senso per me le macchine vecchie sono
          più un test che altro.
          ;)+1
    • danieleMM scrive:
      Re: Prestazioni
      Fedora ha SELinux attivo di default (disattivabile in fase di installazione).Questo incrementa molto la sicurezza del sistema rallentandolo un pochino, ma non moltissimo
  • BLah scrive:
    Fate qualcosa per quei font...
    Non riesco proprio a considerare Linux con quei font orribili a dimensione improponibile.
    • Senbee scrive:
      Re: Fate qualcosa per quei font...
      Io non riesco proprio a considerare Windows per quei font assurdamente minuscoli che fanno a botte con quelle finestre enormi e piene di fronzoli inutili.Oltretutto su Linux puoi tranquillamente ridurre i font. Volendo puoi anche installarci i font Microsoft (su Ubuntu basta scrivere "sudo apt-get install msttcorefonts").
      • ndr scrive:
        Re: Fate qualcosa per quei font...
        Sempre ridurre tutto a Windows...cominciate a essere noiosi. Io non sono ne per uno ne per l'altro, ma iniziate a pensare in autonomia e vivere senza bisogno di un demone da combattere...sarebbe un segno di maturità dell'intera filosofia che perseguite...Linux esiste di per sè, non in relazione a Windows. Toglietevi un po' di polvere...
      • nome e cognome scrive:
        Re: Fate qualcosa per quei font...
        esageratamente intuitivo!!!!- Scritto da: Senbee
        Io non riesco proprio a considerare Windows per
        quei font assurdamente minuscoli che fanno a
        botte con quelle finestre enormi e piene di
        fronzoli
        inutili.
        Oltretutto su Linux puoi tranquillamente ridurre
        i font. Volendo puoi anche installarci i font
        Microsoft (su Ubuntu basta scrivere "sudo apt-get
        install
        msttcorefonts").
    • venessia scrive:
      Re: Fate qualcosa per quei font...
      hai ragione, anche a me da' fastidio e non posso proprio considerara liunux perche' il mio vicino ha una motofalciatrice da paura, e che giardino.Come potrei passare a luinnix?
    • ReD scrive:
      Re: Fate qualcosa per quei font...
      E allora cambia la dimensione dei font e scendi dal pero, no?
      • Anonimo scrive:
        Re: Fate qualcosa per quei font...
        - Scritto da: ReD
        E allora cambia la dimensione dei font e scendi
        dal pero,
        no?Non puo' farlo: non ha la cantina dove poter ricompilare il kernel.
  • pippo scrive:
    Firefox al tappeto!!!
    Non ho resistito! :-)
  • ilmassi scrive:
    sistema anti TRoll
    non si potrebbe mettere un sistema anti-bimbominkia a voti tipo quello di youtube? ormai qui è uno schifo.
    • kinorenma scrive:
      Re: sistema anti TRoll
      hmmm francamente a me il sistema dei voti non piace.il fatto che uno dica qualcosa di impopolare non significa necessariamente che sia sbagliato.comunque in questi casi anche un filtro antispam scrauso funzionerebbe: basta guardare i termini che questo lord inglese ha usato.
    • BLah scrive:
      Re: sistema anti TRoll
      Si potrebbe, ma poi dopo tu non potresti più postare.
  • splat scrive:
    Negruntu e Fetora
    Bhe i nomi di queste distro sono veramente associabili ... negruntu e fetora .. ora vi spiego perchè .. negruntu = distro africana, quindi = NEGRI DI MERDA fetora = puzza, quindi si sa che tutti i NEGRI PUZZANO, anzi NEGRI DI MERDA
    • bibop scrive:
      Re: Negruntu e Fetora
      patetico ignorante... spero solo di nn essere l'unico ad aver segnalato il tuo post delirante alla redazione...
      • Santos-Dumont scrive:
        Re: Negruntu e Fetora
        - Scritto da: bibop
        patetico ignorante... spero solo di nn essere
        l'unico ad aver segnalato il tuo post delirante
        alla
        redazione...Fatto.
      • Hal2001 scrive:
        Re: Negruntu e Fetora
        - Scritto da: bibop
        patetico ignorante... spero solo di nn essere
        l'unico ad aver segnalato il tuo post delirante
        alla
        redazione...Io ho altresì consigliato di comunicare IP e contenuto del messaggio alla polizia postale. Una persona che scrive qualcosa del genere è pericolosa per la società.
        • no_Ballmer scrive:
          Re: Negruntu e Fetora
          - Scritto da: Hal2001
          - Scritto da: bibop

          patetico ignorante... spero solo di nn essere

          l'unico ad aver segnalato il tuo post delirante

          alla

          redazione...

          Io ho altresì consigliato di comunicare IP e
          contenuto del messaggio alla polizia postale. Una
          persona che scrive qualcosa del genere è
          pericolosa per la
          società.fatto, anche io ho "fortemente incoraggiato" la segnalazione dell'IP alla polizia postale
      • kattle87 scrive:
        Re: Negruntu e Fetora
        segnalato
    • nino scrive:
      Re: Negruntu e Fetora
      Segnalo anch'io.Povera Italia! Come ci siamo ridotti!Ecco i primi risultati di certe scelte...Pestaggi, roghi, insulti...
      • Assodicozze scrive:
        Re: Negruntu e Fetora
        - Scritto da: nino
        Segnalo anch'io.

        Povera Italia! Come ci siamo ridotti!
        Ecco i primi risultati di certe scelte...
        Pestaggi, roghi, insulti...Non so se è peggio quello che ha scritto splat o quello che scrivi tu...
        • nino scrive:
          Re: Negruntu e Fetora
          - Scritto da: Assodicozze
          Non so se è peggio quello che ha scritto splat o
          quello che scrivi
          tu...Perché? Cosa ho scritto di male?Coda di paglia?Il mio post NON voleva essere politico: io mi riferivoad una questione di costume...A me la cosa che dà estremamente fastidio è il fattodi "cavalcare i soliti luoghi comuni popolani" che poi,come risultato, fanno da stimolo a certi atteggiamenti.Comunque, se è come temo, questo è solo l'inizio.Non lo spero (sia chiaro), ma i fatti mi daranno,purtroppo, ragione...
      • ilmassi scrive:
        Re: Negruntu e Fetora
        i roghi e il razzismo sono i risultati di avere clandestini ovunque e 0 legalità altrochè. E' il buonismo di tutti questi anni che produce reazioni vergognose non di certo la legalità che si promette in questi giorni.Il poverino del post lo lascerei stare, tra un po' si accende una canna e torna tranquillo.
    • Franco scrive:
      Re: Negruntu e Fetora
      - Scritto da: splat
      Bhe i nomi di queste distro sono veramente
      associabili ... negruntu e fetora .. ora vi
      spiego perchè .. negruntu = distro africana,
      quindi = NEGRI DI MERDA fetora = puzza,
      quindi si sa che tutti i NEGRI PUZZANO, anzi
      NEGRI DI
      MERDAQuesto è razzismo,in italia è un reato,spero che quelli di PI segnalino il contenuto di questo post alle autorità competenti.
    • ilmassi scrive:
      Re: Negruntu e Fetora
      forse sei ancora in acido da ieri sera...dai vai a letto..
    • kinorenma scrive:
      Re: Negruntu e Fetora
      guarda, se vuoi ti mando 50 euri così te ne vai a p*****e e ti rilassi e magari scopri anche che la vita è bella.
  • prot scrive:
    GOLD MEMBER FIGLIO DI TROIA e di M$
    GOLD MEMBER SEI NATO USCENDO DAL BUCO DEL CULO DI QUELLA VACCA DI TUA MADRE .. QUINDI SEI STATO CAGATO COME UNA MERDA
    • qwerty scrive:
      Re: GOLD MEMBER FIGLIO DI TROIA e di M$
      Nel mezzo del cammin di nostra vitami ritrovai per una selva oscuraché la diritta via era smarrita. Ahi quanto a dir qual era è cosa duraesta selva selvaggia e aspra e forteche nel pensier rinova la paura! Tant'è amara che poco è più morte;ma per trattar del ben ch'i' vi trovai,dirò de l'altre cose ch'i' v'ho scorte. Io non so ben ridir com'i' v'intrai,tant'era pien di sonno a quel puntoche la verace via abbandonai.
    • kinorenma scrive:
      Re: GOLD MEMBER FIGLIO DI TROIA e di M$
      per favore non esageriamo adesso.sono sicuro che ognuno può far valere le proprie ragioni in maniera più civile.
      • Petengy scrive:
        Re: GOLD MEMBER FIGLIO DI TROIA e di M$
        sarebbe il caso che la redazione provedesse in merito, nulla contro i disabili mentali, ma questo non è un forum di assistenza sociale....
  • nome e cognome scrive:
    Dettagli dell'aggiornamento
    Ecco cosa è stato modificato:VECCHIA VERSIONE: for (i=0; i
    • kinorenma scrive:
      Re: Dettagli dell'aggiornamento
      accidenti che programmatore provetto che sei!ti ci sei impegnato molto per scriverlo?
      • Ale scrive:
        Re: Dettagli dell'aggiornamento
        concordo, oltrettutto quel codice fa esattamente la stessa cosa :D
        • kinorenma scrive:
          Re: Dettagli dell'aggiornamento
          haha speravo che lo avesse fatto apposta ;)- Scritto da: Ale
          concordo, oltrettutto quel codice fa esattamente
          la stessa cosa
          :D
        • MeMedesimo scrive:
          Re: Dettagli dell'aggiornamento
          - Scritto da: Ale
          concordo, oltrettutto quel codice fa esattamente
          la stessa cosa
          :Dha un futuro alla microzozz :D
    • xr201s scrive:
      Re: Dettagli dell'aggiornamento
      Beh dato che non hai specificato il tipo della variabile i, e nemmeno il suo incremento, io posso benissimo considerarla una variabile double come sto facendo, e posso benissimo considerare l'incremento i+=0.1 come sto facendo.Dunque nella tua prima versione il ciclo terminava per un valore di i = 5.0mentre nella seconda versione terminerà con un valore di 5.9ergo, cosi come l'hai scritta, hai detto una boiata.
  • ogekury scrive:
    Solo una curiosità
    Quando esce un nuova distro tutti fanno il paragone con ubuntu. Ora, io in vita mia ho provato molte distribuzioni, ma più di tutte ho usato slackware,debian oppure gentoo nei periodi di smanettamento puro(o per lavoro) e suse(soprattutto) e red hat nel desktop di casa quando non ho/avevo voglia di eccessivi sbattimenti. Poi è arrivata ubuntu e tutti a dirmi provala è magica,fica fa tutto lei. Io l'ho provata diverse volte, sia ubuntu che kubuntu(dato che ho sempre preferito kde)e a me sinceramente non è mai piaciuta tanto proprio per questo aspetto(in effetti aspetto, perché alla fine si tratta sempre di una debian smanettata) facilone e poco personalizzabile.In poche parole la mia curiosità è:Sono l'unico a cui ubuntu faccia ca**re a spruzzo e non veda in questa distribuzione tutto l'oro colato che vedono molti frequentatori di questo forum?
    • Paolino scrive:
      Re: Solo una curiosità
      - Scritto da: ogekury
      Quando esce un nuova distro tutti fanno il
      paragone con ubuntu. Ora, io in vita mia hoPerche' e' molto diffusa forse...
      provato molte distribuzioni, ma più di tutte ho
      usato slackware,debian oppure gentoo nei periodi
      di smanettamento puro(o per lavoro) e
      suse(soprattutto) e red hat nel desktop di casa
      quando non ho/avevo voglia di eccessivi
      sbattimenti. Poi è arrivata ubuntu e tutti a
      dirmi provala è magica,fica fa tutto lei. Io l'ho
      provata diverse volte, sia ubuntu che
      kubuntu(dato che ho sempre preferito kde)e a me
      sinceramente non è mai piaciuta tanto proprio per
      questo aspetto(in effetti aspetto, perché alla
      fine si tratta sempre di una debian smanettata)
      facilone e poco
      personalizzabile.
      In poche parole la mia curiosità è:
      Sono l'unico a cui ubuntu faccia ca**re a spruzzo
      e non veda in questa distribuzione tutto l'oro
      colato che vedono molti frequentatori di questo
      forum?A me non dispiace, se poi hai esigenze diverse... usa quelle che preferisci.Non vedo il motivo di accanimento
    • Gusbertone scrive:
      Re: Solo una curiosità
      facilone? be' se per te semplicità è sinonimo di superficialità parliamone ^^poco personalizzabile? mah!
    • eaman1 scrive:
      Re: Solo una curiosità
      Piace molto ai niubbi che non hanno mai dovuto configurare xf86config, lilo o scegliere i software di cui hanno bisogno tra le migliaia a disposizione.Se tu ti sei gia' fatto questa esperienza probabilmente te ne starai su debian (ma magari lo dai agli amici cosi' se lo installano per i fatti loro, perche' tirar su' una sid richiede un minimo d'occhio...).
      • www.aleksfalcone.org scrive:
        Re: Solo una curiosità
        - Scritto da: eaman1
        Piace molto ai niubbi che non hanno mai dovuto
        configurare xf86config, lilo o scegliere i
        software di cui hanno bisogno tra le migliaia a
        disposizione.

        Se tu ti sei gia' fatto questa esperienza
        probabilmente te ne starai su debian (ma magari
        lo dai agli amici cosi' se lo installano per i
        fatti loro, perche' tirar su' una sid richiede un
        minimo d'occhio...).Veramente piace anche a me che ho passato le mie nottate a configurare il server X, che ho passato ore a selezionare uno per uno i pacchetti ed altre ore a risolvere dipendenze, ai tempi 'eroici' di Red Hat 4 negli anni '90.Aver fatto queste esperienze non significa dover disprezzare le comodità più recenti: meno tempo dedicato alla configurazione ti lascia libero di lavorare sul serio.
    • roberto scrive:
      Re: Solo una curiosità
      debianista da anni (potato), ma sono saltato sul vagone ubuntu. perché? semplice: zero sbattimento, programmi aggiornati e stabilità "garantita".sul sistema di casa, ovvio...psnon ho capito il commento sul "poco personalizzabile"... è una distro esattamente come le altre: make c'è, il terminale pure...
    • MircoM scrive:
      Re: Solo una curiosità
      bah, se ti interessa la mia opinione, ubuntu non è la mia distro preferita. io mi trovo benissimo con una bella debian.certo che dal dire questo al dire che ubuntu mi fa "ca**re a spruzzo" ce ne passa...
      • barra78 scrive:
        Re: Solo una curiosità
        Che dire.... io ho iniziato ad usare linux grazie ad ubuntu. Erano anni che ogni tanto mi scaricavo qualche distro la installavo ma alla fine c'erano problemi e casini che mi facevano tornare a windows. Con ubuntu 6.06 invece in pochi minuti il sistema era utilizzabile "decentemente" e mi ha fatto venire la voglia di sbattermi x vedere se era possibile fare di meglio. Con mandrake/mandriva, fedora e suse non mi era mai successo. Tuttora ritengo assolutamente inutili e dispersivi i pannelli di controllo di opensuse e mandriva e debian imho x la politica che adotta non sarà mai una distro mainstream
    • kinorenma scrive:
      Re: Solo una curiosità

      Sono l'unico a cui ubuntu faccia ca**re a spruzzo
      e non veda in questa distribuzione tutto l'oro
      colato che vedono molti frequentatori di questo
      forum?no, ci sono anch'io.il problema sta nella pubblicità: shuttleworth ha capito che è fondamentale quando vuoi che ti diano retta. anche se quello che poi proponi non vale niente.
      • KeS scrive:
        Re: Solo una curiosità
        Ma và là...la pubblicità di chi? pagata da chi?
        • kinorenma scrive:
          Re: Solo una curiosità
          da un miliardario (o per dirla alla guzzanti: multimigliaiaio al mese) chiamato mark shuttleworth, il quale guadagna *anche* sul supporto tecnico alle aziende che basano il proprio business su ubuntunon che ci sia niente di male, anzi lo fa anche redhat. ma come vedi qualche motivo per fare pubblicità ce l'ha eccome!
    • ilmassi scrive:
      Re: Solo una curiosità
      cos'è se è facile la possono usare tutti? e se la possono usare tutti non puoi più fare il figo perchè 'ciai linux' dai bimbetto prenditi la playstation che almeno è divertente davvero.
      • KeS scrive:
        Re: Solo una curiosità
        Tanto la maggior parte dei linuxari sono così..."io uso la shell! faccio MAKE e MAKE INSTALL,che hacker che sono!!"
    • Funz scrive:
      Re: Solo una curiosità
      Tu sei un esperto che ha esigenze di smanettamento avanzato.Per noi comuni mortali, su Ubuntu funziona tutto bene e subito, e se poi hai voglia di mettere le mani dentro il cofano puoi benissimo.
      • kinorenma scrive:
        Re: Solo una curiosità

        Tu sei un esperto che ha esigenze di
        smanettamento
        avanzato.
        Per noi comuni mortali, su Ubuntu funziona tutto
        bene e subito, e se poi hai voglia di mettere le
        mani dentro il cofano puoi
        benissimo.ti posso garantire che la teoria secondo cui ubuntu sarebbe più facile da usare è semplicemente una leggenda.
        • venessia scrive:
          Re: Solo una curiosità
          Piccolo brufoloso, qui nel forum si dice cosi':"ti posso DIMOSTRARE che la teoria secondo cui ubuntu sarebbe più facile da usare è semplicemente una leggenda. E PER I SEGUENTI MOTIVI:"cosi la tua bella figura da incompreso la faresti a pieno titolo.
          • kinorenma scrive:
            Re: Solo una curiosità
            io piccolo brufoloso?veramente ho 28 anni e sono ingegnere informatico. e tu?
          • KeS scrive:
            Re: Solo una curiosità
            "...io ho 28 anni e sono ingegnere informatico..pappaciuppa... e tu noo... e tu noo..."
          • kinorenma scrive:
            Re: Solo una curiosità
            secondo te un ingegnere ce l'ha il diritto di dire la sua, caro il mio bell'autoreferenziato?
          • KeS scrive:
            Re: Solo una curiosità
            Tu sei un bambino; se si discute di unargomento conta di più il mio grado diistruzione o quello che sto dicendo?PS. Io sono Ing ma spesso i sigg. Ing/Dott/PhD/...dicono fregancce pazzesche proprio perchèpensano di avere la verità infusa!!
          • kinorenma scrive:
            Re: Solo una curiosità
            - Scritto da: KeS
            Tu sei un bambino; se si discute di un
            argomento conta di più il mio grado di
            istruzione o quello che sto dicendo?Mah, la questione l'hai sollevata tu; io ho solo risposto a qualcuno che credeva di parlare a uno che non sa quello che dice.Comunque di solito quello che dici è condizionato fortemente dal tuo grado di istruzione (anche se non solo da quello.)E' una legge dell'essere umano a cui non si sfugge.
            PS. Io sono Ing ma spesso i sigg. Ing/Dott/PhD/...
            dicono fregancce pazzesche proprio perchè
            pensano di avere la verità infusa!!certo, chiunque può dire fesserie, anche un ingegnere.ma non è questo il caso, egregio signore, per il semplice fatto che a riguardo non ho detto niente. e se non dico niente mi domando come possa dire una fesseria.cortesemente, la prossima volta cerca davvero di dimostrare la tua presunta superiorità evitando di intrometterti in una discussione in una maniera così puerile."Distinti saluti" egregio ingegnere di serie A
          • eaman1 scrive:
            Re: Solo una curiosità
            Ecco vai su una mailing list con questo atteggiamento...
          • KeS scrive:
            Re: Solo una curiosità
            Scusa.Non ho resistito, quelli che dicono "io sono..."mi fanno incaz...
          • eaman1 scrive:
            Re: Solo una curiosità
            Buono a sapersi, buon pro ti faccia.
          • Art Installer scrive:
            Re: Solo una curiosità
            - Scritto da: kinorenma
            io piccolo brufoloso?
            veramente ho 28 anni e sono ingegnere
            informatico. e
            tu?ah, ecco! :D
          • loll scrive:
            Re: Solo una curiosità
            - Scritto da: kinorenma
            io piccolo brufoloso?
            veramente ho 28 anni e sono ingegnere
            informatico. e
            tu?Beh...appunto!
          • kinorenma scrive:
            Re: Solo una curiosità
            i brufoli ce l'ho ma non voglio dirti dove...
        • Art Installer scrive:
          Re: Solo una curiosità
          - Scritto da: kinorenma

          Tu sei un esperto che ha esigenze di

          smanettamento

          avanzato.

          Per noi comuni mortali, su Ubuntu funziona tutto

          bene e subito, e se poi hai voglia di mettere le

          mani dentro il cofano puoi

          benissimo.

          ti posso garantire che la teoria secondo cui
          ubuntu sarebbe più facile da usare è
          semplicemente una
          leggenda.(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)si, vabbè ciao :D
          • kinorenma scrive:
            Re: Solo una curiosità

            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
            si, vabbè ciao :Dciao! non capisco perché ridi però: i programmi sono gli stessi, entrambe le distro si installano praticamente da sole, e non c'è, salvo qualche rara eccezione, una riga di codice in ubuntu che non stia anche in fedora.io non devo dimostrare niente, non sono io quello che afferma che ubuntu è più facile. anzi sto proprio aspettando una dimostrazione di questo.
        • Petengy scrive:
          Re: Solo una curiosità
          - Scritto da: kinorenma

          Tu sei un esperto che ha esigenze di

          smanettamento

          avanzato.

          Per noi comuni mortali, su Ubuntu funziona tutto

          bene e subito, e se poi hai voglia di mettere le

          mani dentro il cofano puoi

          benissimo.

          ti posso garantire che la teoria secondo cui
          ubuntu sarebbe più facile da usare è
          semplicemente una
          leggenda.e io vivo di questa leggenda.... grazie agli dei mai trovato più facile usare ubuntu...
        • Funz scrive:
          Re: Solo una curiosità
          - Scritto da: kinorenma

          Tu sei un esperto che ha esigenze di

          smanettamento

          avanzato.

          Per noi comuni mortali, su Ubuntu funziona tutto

          bene e subito, e se poi hai voglia di mettere le

          mani dentro il cofano puoi

          benissimo.

          ti posso garantire che la teoria secondo cui
          ubuntu sarebbe più facile da usare è
          semplicemente una
          leggenda.Dimostralo allora.Io parlo per esperienza personale, visto che sono passato da Mandrake a SuSE a Ubuntu, e mi sono fermato.
    • ReD scrive:
      Re: Solo una curiosità

      Sono l'unico a cui ubuntu faccia ca**re a spruzzo
      e non veda in questa distribuzione tutto l'oro
      colato che vedono molti frequentatori di questo
      forum?Mon sei l'unico. ;) Non piace neanche a me.
    • ogekury scrive:
      Re: Solo una curiosità

      Non vedo il motivo di accanimentoIo non ho nessun accanimento, semplicemente mi sono chiesto se a qualcuno non piace(cacare a spruzzo era un modo diverso per dirlo)
      facilone? be' se per te semplicità è sinonimo di
      superficialità parliamone ^^
      poco personalizzabile? mah!
      non ho capito il commento sul "poco
      personalizzabile"... è una distro esattamente come
      le altre: make c'è, il terminale pure...Infatti ho scritto "aspetto" facilone e poco personalizzabile.Bastava leggere la parentesi annessa
      Tuttora ritengo assolutamente inutili e dispersivi i
      pannelli di controllo di opensuse e mandriva e
      debian imho x la politica che adotta non sarà mai
      una distro mainstreamIo non li ritengo affatto inutili, ti permettono in maniera agevolata di configurare il sistema, e per un nuovo utente la possibilità di imparare qualcosa(io poi in effetti non li uso ed uso la shell ma inizialmente quando non conoscevo tutti i file di configurazione li usavo)
      cos'è se è facile la possono usare tutti? e se la
      possono usare tutti non puoi più fare il figo perchè
      'ciai linux' dai bimbetto prenditi la playstation
      che almeno è divertente davvero.Quello che è divertente per te non lo deve essere per me, e poi adesso non uso più linux, solo BSD, così ti caco in testa a te e alla tua puttanata di ubuntu ;)
      Tu sei un esperto che ha esigenze di smanettamento
      avanzato.
      Per noi comuni mortali, su Ubuntu funziona tutto
      bene e subito, e se poi hai voglia di mettere le
      mani dentro il cofano puoi benissimo.Il fatto è che ad uno che inizia io consiglio suse o fedora per il fatto che a cominciare dall'installazione, se hanno un minimo di voglia possono imparare qualcosa. Ho visto gente con l'ubuntu installata che non sapeva nemmeno a cosa serva la shell, ed avere un sistema unix like e non sapere a cosa serva la shell è a mio avviso un'errore di fondo, anche se molti sostengono che sia proprio questo che rende ubunto migliore.
      ti posso garantire che la teoria secondo cui ubuntu
      sarebbe più facile da usare è semplicemente una
      leggenda.Come ti è stato detto nel mess seguente al tuo dimostra in quale modo che non è più facile da usare dato che, la tua garanzia non mi basta. Io ti posso dire che a cominciare dall'installazione, rispetto qualunque altra distro che io habbia provato è molto più semplice e molto meno configurabile.
    • non so scrive:
      Re: Solo una curiosità
      - Scritto da: ogekury
      Quando esce un nuova distro tutti fanno il
      paragone con ubuntu. Anche a me Ubuntu non piace più di tanto, anzi la metto agli ultimi posti tra le diffuse, ciò nonostante è un'ottima distribuzione. A mio avviso sta facendo la stessa strada che ha fatto RH quando è comparsa. Prima Slackware dominava il mondo Linux, poi è comparsa questa nuova distribuzione che permetteva agli utenti meno esperti di installare Linux. Poi RH si è concentrata sul lato server (più redditizio) ed è comparsa Ubuntu che gli ha soffiato la mossa pubblicitaria di proposrsi come "più facile".Domanda: Oggi (14 maggio 2008) qualcuno di voi ha difficoltà ad installare Fedora, SuSe, Debian o Slackware?Cioè è così dificile cliccare su avanti, avanti, avanti? :)
    • Picander scrive:
      Re: Solo una curiosità
      io utilizzo gentoo su 2 fissi, un portatile e un media center. Mi trovo bene, perchè posso sempre configurare un'applicazione come voglio, cosa che non penso sia possibile su ubuntu.es. installare k3b senza il supporto al transcoder, installare un programma senza il supporto a mysql, kde senza bluetooth.In questo modo ottengo applicazioni più semplici e performanti possibile.Però Ubuntu non mi fa defecare a spruzzo, anzi mi sembra molto simpatica. E' veloce da installare, aggiornare e testata per un uso desktop intenso. Insomma Ubuntu è ciò che risponde alle principali critiche ai sistemi linux.
      • www.aleksfalcone.org scrive:
        Re: Solo una curiosità
        - Scritto da: Picander
        io utilizzo gentoo su 2 fissi, un portatile e un
        media center. Mi trovo bene, perchè posso sempre
        configurare un'applicazione come voglio, cosa che
        non penso sia possibile su ubuntu.Per la verità è sempre possibile con tutte le distribuzioni. Gentoo è più orientata alla personalizzazione estrema, ma le applicazioni sono le stesse, così come i sorgenti ed i file di configurazione.
        Però Ubuntu non mi fa defecare a spruzzo, anzi mi
        sembra molto simpatica. E' veloce da installare,
        aggiornare e testata per un uso desktop intenso.
        Insomma Ubuntu è ciò che risponde alle principali
        critiche ai sistemi linux.Vero. Non è mai stato così facile aiutare un amico che vuole provare qualcosa di diverso da Windows. Quando mi telefona contento perché è riuscito a modificare da solo il sources.list di APT via shell è una soddisfazione. Solo un mese fa non aveva mai visto Linux ed aveva problemi ad installare un software su Windows. Son soddisfazioni.
        • Picander scrive:
          Re: Solo una curiosità
          - Scritto da: www.aleksfalcone.org
          Per la verità è sempre possibile con tutte le
          distribuzioni. Gentoo è più orientata alla
          personalizzazione estrema, ma le applicazioni
          sono le stesse, così come i sorgenti ed i file di
          configurazione.Appunto i file di configurazione... nei pacchetti precompilati non puoi scegliere come configurare un'applicazione prima della compilazione, di solito includono tutto. Con gentoo sì.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 maggio 2008 11.27-----------------------------------------------------------
    • pentolino scrive:
      Re: Solo una curiosità
      a me ubuntu piace; come hanno scritto altri soprattutto per l' effetto "sbattimento zero".Anche gli ottimi forum fanno la loro parte, ci si trova spesso la risposta a quello che si vuole sapere. Poi il bello di linux è proprio questo: non ti piace ubuntu? Usa qualcos' altro, hai mille scelte e se vuoi ti puoi fare un' installazione completamente personalizzata partendo dalla compilazione del kernel!
    • Kwisatz Haderach scrive:
      Re: Solo una curiosità
      - Scritto da: ogekury
      Quando esce un nuova distro tutti fanno il
      paragone con ubuntu. Ora, io in vita mia ho
      provato molte distribuzioni, ma più di tutte ho
      usato slackware,debian oppure gentoo nei periodi
      di smanettamento puro(o per lavoro) e
      suse(soprattutto) e red hat nel desktop di casa
      quando non ho/avevo voglia di eccessivi
      sbattimenti. Poi è arrivata ubuntu e tutti a
      dirmi provala è magica,fica fa tutto lei. Io l'ho
      provata diverse volte, sia ubuntu che
      kubuntu(dato che ho sempre preferito kde)e a me
      sinceramente non è mai piaciuta tanto proprio per
      questo aspetto(in effetti aspetto, perché alla
      fine si tratta sempre di una debian smanettata)
      facilone e poco
      personalizzabile.
      In poche parole la mia curiosità è:
      Sono l'unico a cui ubuntu faccia ca**re a spruzzo
      e non veda in questa distribuzione tutto l'oro
      colato che vedono molti frequentatori di questo
      forum?Ubuntu e' newbie-friendly e zeppa di orpelli grafici. E' naturale che parlando in ambito desktop Ubuntu raccolga un notevole consenso in quanto per chi migra da Windows il passaggio ad Ubuntu risulta piu' "soft" rispetto ad altre distro. Personalmente anch'io detesto Ubuntu, ma quando qualcuno mi chiede consiglio per la migrazione da Windows, come primo step, consiglio Ubuntu, se non altro perche' chi ha familiarita' con Windows, solitamente, fatica ad abituarsi ad un sistema *NIX.IMHO meglio Debian o Slackware.
    • Anonimo scrive:
      Re: Solo una curiosità
      Ora, trovo la tua espressione quantomeno "colorita", però concordo sull'opinione complessiva. Ho provato Ubuntu appena uscì la Edgy Eft, e la trovai professionalmente deboluccia ed incompleta, per cui passai rapidamente alla Fedora 7.Posso capire cosa la maggior parte degli utenti trovi di tanto piacevole in Ubuntu, ma ai fini di sviluppo la Fedora secondo me è più "pronta".
    • ogekury scrive:
      Re: Solo una curiosità

      a me ubuntu piace; come hanno scritto altri soprattutto per l' effetto "sbattimento zero".Anche gli ottimi forum fanno la loro parte, ci si trova spesso la risposta a quello che si vuole sapere.Poi il bello di linux è proprio questo: non ti piace ubuntu? Usa qualcos' altro, hai mille scelte e se vuoi ti puoi fare un' installazione completamente personalizzata partendo dalla compilazione del kernel!
      • Petengy scrive:
        Re: Solo una curiosità
        Ma già il fatto che in rete e non solo trovi pareri entusiasti dovrebbe fornire una parziale risposta alla tua domanda.. e cioè che Ubuntu non piace a quell'utenza che ha particolari esigenze difformi da quelle della maggioranza.Probabilmente sei un utente esperto in grado di gestire linux ad un livello elevato e che quindi non ha bisogno dei tool semplificativi propri della distro di cui si parla.Anzi ti sono forse di intralcio e da qui il giudizio negativo.
        • ogekury scrive:
          Re: Solo una curiosità
          Allora, forse non mi sono spiegato bene oppure non ci siamo capiti.La mia domanda è:"A qualcuno fa cagare Ubuntu per un qualsiasi motivo"?Che poi sia per il fatto che a qualcuno non piacciono le cose provenienti dall'africa mi sta bene, ma per favore non rispiegatemi la cosa che :"tu sai usare bene linux e per questo non ti piace ed è dedicato ad un'utenza meno esperta e bla..bla..bla" dato che lo so benissimo perché non mi piace e mi fa girare le balle, volevo capire se c'è qualcuno che condivide la mia opinione per un qualunque motivo.Grazie.
          • lroby scrive:
            Re: Solo una curiosità
            - Scritto da: ogekury
            Allora, forse non mi sono spiegato bene oppure
            non ci siamo
            capiti.

            La mia domanda è:

            "A qualcuno fa cagare Ubuntu per un qualsiasi
            motivo"?

            Che poi sia per il fatto che a qualcuno non
            piacciono le cose provenienti dall'africa mi sta
            bene, ma per favore non rispiegatemi la cosa che
            :"tu sai usare bene linux e per questo non ti
            piace ed è dedicato ad un'utenza meno esperta e
            bla..bla..bla" dato che lo so benissimo perché
            non mi piace e mi fa girare le balle, volevo
            capire se c'è qualcuno che condivide la mia
            opinione per un qualunque
            motivo.Grazie.Ti dico la mia opinione, sono un utente da anni prevalentemente MS Windows ma ho sempre guardato con molto interesse ad altri sistemi operativi alternativi,un pò per passione, un pò x poter arricchire il mio bagaglio culturale (ed il mio CV :D) ed un pò per vedere se mai fosse arrivato un giorno un s.o. NON MS realmente in grado di competere seriamente con le varie versioni di Windows.Ho provato Linux all'incirca dal 1996 cominciando con la slackware 3.x, proseguendo con le suse 4.x e seguendo ogni anno l'evolversi del mondo del pinguino, ma ho trovato sempre dei problemi o delle limitazioni tali da farmi desistere rispetto ad un utilizzo più marcato.Onestamente devo dire che Ubuntu è il primo Gnu/Linux da me conosciuto a farmi esclamare frasi del tipo "azz. meglio che su Windows! Non mi interessa se utilizza SOLO codice open oppure misto open/closed source,non sono programmatore come NON lo è la stragrande maggioranza degli utilizzatori di pc, quello che mi interessa e che funzioni e bene,in modo gestibile senza troppe difficoltà tecniche, e che mi permetta di smanettarci quel tanto che basta se voglio divertirmi ad impararlo altrimenti lo voglio poter usare e basta e se voglio aprire un filmato in flash mi deve permettere di visionarlo senza troppi problemi (previa rapidissima installazione automatizzata di flash).che poi x gli "esperti" Ubuntu possa risultare limitativo io dico solo 3 cose :1) Usate giustamente la distro che + vi aggrada per gusto e per vs capacità tecniche,cosi come tutti gli altri fanno.2) è comunque Gnu/Linux,non importa se vestito di rosso,nero o a pouà (si scrive così?) , non importa se troppo facile oppure no, è SEMPRE Linux.Come su Windows XP o Vista, dove io imposto i dettagli grafici al minimo stile windows 2000, sono e rimangono SEMPRE XP e VISTA anche se esteticamente diversi.3) se vuoi guidare una moto sportiva grossa,comprati prima il motorino/scooter, impara a guidare quello come si deve,poi puoi pensare di passare alla moto grossa, altrimenti rischi di guidare la moto grossa senza averne una certa esperienza e capacità e di non trovartici affatto bene o peggio di ammazzartici sopra in caso di emergenza.la stessa cosa vale su Linux, impara con le versioni facili, fatti le ossa, poi fai sempre in tempo a spostarti sulle versioni + evolute o customizzabili.grazie per la vostra lettura.ciaoLROBYps se vuoi una risposta diretta alla tua domanda :NO,a me Ubuntu piace moltissimo.
  • Gusbertone scrive:
    artwork
    l'ho provata giusto per qualche minuto e la mio opinione non può che fermarsi all'artwork: davvero pessimo, almeno tre stili diversi a cui hanno attinto per l'icon set... non parliamo del layout del menu, dove tra le preferenze personali compaiono oggetti che dovrebbero appartenere alla sezione amministrazione (vedi gestione aggiornamenti)e poi niente, non vuole saperne gnome di montare la mia partizione ext3 su disco internoma chi la vuole 'sta roba con in giro hardy haron! dai su un po' di distro war ci vuole ^^
    • ReD scrive:
      Re: artwork
      Ma che caxxo di distro hai provato? La fedora 6 per caso?Perchè nella 9 non mi risulta proprio niente di quello che dici.
  • CSOE scrive:
    Mamma mia, PackageKit ?
    Questi stanno ancora ai software per l'installazione dei software. Qualcuno gli dica che nel 2008 i programmi si installano in 5 minuti da una pagina web.Che si mettano d'accordo e la finiscano, sono 10 anni che fanno programmi di installazione.Poi forse passeranno ai software da installare chi sa..http://closedclub.wordpress.com/-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 maggio 2008 00.51-----------------------------------------------------------
    • FS....... scrive:
      Re: Mamma mia, PackageKit ?
      - Scritto da: CSOE
      Questi stanno ancora ai software per
      l'installazione dei software.


      Qualcuno gli dica che nel 2008 i programmi si
      installano in 5 minuti da una pagina
      web.

      Che si mettano d'accordo e la finiscano, sono 10
      anni che fanno programmi di
      installazione.

      Poi forse passeranno ai software da installare
      chi
      sa..
      tu si che ne sai. Hai proprio ragione, ci sono programmi che si installano da una pagina web in un niente senza che neanche te ne accorgi, e sono praticamente esclusiva dei SO M$ che tu tanto vanti. Si chiamano worms virus trojan e Co.Forza che c'è da aggiornare l'antivirus, l'antispyware, l'antirootkit, l'anti.....Io sono rimasto indietro e sono ancora al punto che oggi ho aggiornato da Gutsy a Hardy in ben 30 minuti e addirittura 5/6 click di mouse tra avviare confermare re-bootare.
    • Paolino scrive:
      Re: Mamma mia, PackageKit ?
      - Scritto da: CSOE
      Questi stanno ancora ai software per
      l'installazione dei software.


      Qualcuno gli dica che nel 2008 i programmi si
      installano in 5 minuti da una pagina
      web.

      Che si mettano d'accordo e la finiscano, sono 10
      anni che fanno programmi di
      installazione.

      Poi forse passeranno ai software da installare
      chi
      sa..LOL! vinci il post figuraccia della giornata! :Dera meglio tacere...
    • eaman1 scrive:
      Re: Mamma mia, PackageKit ?
      Guarda che gia' da anni interi sistemi operativi (centiania di pacchetti) si installano contemporaneamente senza dover passare da cento diverse pagine web...E con un comando solo e aggiornando l'intero sistema dei pacchetti installati: si chiama dpkg/apt.Prova e valuta la differenza.
    • MircoM scrive:
      Re: Mamma mia, PackageKit ?
      mah... io ho alle spalle anni di windows e anni di linux, e devo dire che apt e dpkg quando sono su windows mi mancano un sacco.
    • kattle87 scrive:
      Re: Mamma mia, PackageKit ?
      Non sai neanche di cosa stai parlando, sei solo chiacchiere e distintivo! Anzi, SEI SOLO TROLL E M$ FANBOY ;)
    • Funz scrive:
      Re: Mamma mia, PackageKit ?
      Io: devo installare 3 programmi, lo faccio con un comando solo. Nel frattempo mi aggiorna all'ultima versione altri n programmi e componenti del sistema operativo.Tu: apri l'exploder, vatti a cercare il sito, cercati l'installer, scaricalo, lancialo, rispondi a 3 o 4 domande. Ripetere per ogni programma.Intanto tutti gli altri programmi chissà se sono aggiornati? Prenditi mezza giornata di ferie per controllare :pTi credi ancora tanto furbo?
      • Trolled scrive:
        Re: Mamma mia, PackageKit ?
        - Scritto da: Funz
        Io: devo installare 3 programmi, lo faccio con un
        comando solo. Nel frattempo mi aggiorna
        all'ultima versione altri n programmi e
        componenti del sistema
        operativo.

        Tu: apri l'exploder, vatti a cercare il sito,
        cercati l'installer, scaricalo, lancialo,
        rispondi a 3 o 4 domande. Ripetere per ogni
        programma.
        Intanto tutti gli altri programmi chissà se sono
        aggiornati? Prenditi mezza giornata di ferie per
        controllare
        :p

        Ti credi ancora tanto furbo?e il WGA che ti blocca subito e non aggiorni nulla dove lo lasciamo?
    • venessia scrive:
      Re: Mamma mia, PackageKit ?
      Hey, mr photoshop, indesign ecc, a che ti servono quei programmi se il sito che hai tirato su usa un comunissimo e peraltro bruttino template...gambe corte.
      • CSOE scrive:
        Re: Mamma mia, PackageKit ?

        quei programmi se il sito che hai tirato su usa
        un comunissimo e peraltro bruttino
        template...Vorrebbero $0.04 per day, mi accontendo di quello di default, l'importate sono le parole.
        • Sgabbio scrive:
          Re: Mamma mia, PackageKit ?
          tu sei contro Open source, giusto ? Allora perchè usi WORDPRESS ???
          • CSOE scrive:
            Re: Mamma mia, PackageKit ?
            - Scritto da: Sgabbio
            tu sei contro Open source, giusto ? Allora perchè
            usi WORDPRESS
            ???Leggi le FAQ
          • krane scrive:
            Re: Mamma mia, PackageKit ?
            - Scritto da: CSOE
            - Scritto da: Sgabbio

            tu sei contro Open source, giusto ? Allora
            perchè

            usi WORDPRESS

            ???

            Leggi le FAQGet the fact : anche chi odia l'open per principio trova utili gli strumenti che sono messi a disposizione.
          • iHouse scrive:
            Re: Mamma mia, PackageKit ?
            - Scritto da: Sgabbio
            tu sei contro Open source, giusto ? Allora perchè
            usi WORDPRESS
            ???Semplice: e' un trollone ipocrita (troll)(troll)(troll)
          • mum scrive:
            Re: Mamma mia, PackageKit ?
            - Scritto da: Sgabbio
            tu sei contro Open source, giusto ? Allora perchè
            usi WORDPRESS
            ???Tempo fa si vantava di essere su internet dal '94 e intanto gestiva un blogghettino su Libero :-)) Se lo cerchi nei suoi post lo trovi ancora... ridicolo, ma un must dei troll che girano qui sopra questo CSOE
          • CSOE scrive:
            Re: Mamma mia, PackageKit ?

            Se lo cerchi nei suoi post lo trovi ancora...
            ridicolo, ma un must dei troll che girano qui
            sopra questo
            CSOEIntervengo solo per dire che il vecchio blog è linkato nel nuovo, che la forma grafica mi interessa poco, che non mento e non attacco mai le persone, solo le idee.
        • www.aleksfalcone.org scrive:
          Re: Mamma mia, PackageKit ?
          - Scritto da: CSOE
          Vorrebbero $0.04 per day, mi accontendo di quello
          di default, l'importate sono le parole.No. L'importante sono i fatti. E tu usi software libero per propagandare il tuo essere contrario alla libertà.Ipocrisia, in qualunque modo la metti.Dovresti avere il coraggio di mettere in pratica le tue idee ed usare un CMS chiuso, anche se a pagamento. Ma è evidente che nemmeno sai quel che dici.
          • krane scrive:
            Re: Mamma mia, PackageKit ?
            - Scritto da: www.aleksfalcone.org
            - Scritto da: CSOE

            Vorrebbero $0.04 per day, mi accontendo di

            quello di default, l'importate sono le parole.
            No. L'importante sono i fatti. E tu usi software
            libero per propagandare il tuo essere contrario
            alla libertà.Infatti io ultimamente lo sto usando come esempio : do' il suo link agli amici dicendo : vedi perfino questo che in linea di principio odia il mondo open ne usa gli strumenti, talmente sono di buona qualita'. " get the fact "E i fatti sono : che anche a chi non piace l'open ne ritiene i prodotti maturi ed utili.
            Ipocrisia, in qualunque modo la metti.
            Dovresti avere il coraggio di mettere in pratica
            le tue idee ed usare un CMS chiuso, anche se a
            pagamento.
            Ma è evidente che nemmeno sai quel che dici.Meglio : get the fact !
          • CSOE scrive:
            Re: Mamma mia, PackageKit ?

            E i fatti sono : che anche a chi non piace l'open
            ne ritiene i prodotti maturi ed utili.Esatto, e non mi vergogno affato a dirlo. Sono programmi gratuiti, alcuni ottimi. E' il punto principale del Closed Club.
          • krane scrive:
            Re: Mamma mia, PackageKit ?
            - Scritto da: CSOE

            E i fatti sono : che anche a chi non piace
            l'open

            ne ritiene i prodotti maturi ed utili.

            Esatto, e non mi vergogno affato a dirlo. Sono
            programmi gratuiti, alcuni ottimi.


            E' il punto principale del Closed Club.Infatti continuo a sostenere che tu sei un'ottima pubblicita' all'open.
          • Luigi scrive:
            Re: Mamma mia, PackageKit ?

            Infatti io ultimamente lo sto usando come esempio
            : do' il suo link agli amici dicendo : vedi
            perfino questo che in linea di principio odia il
            mondo open ne usa gli strumenti, talmente sono di
            buona
            qualita'.Francamente vedo due errori nel tuo ragionamento:- difficilmente qualcuno odia l'open. Potrà trovarlo un modello di business che non funziona, potrà ritenere che sia in generale difficile da usare o che non sia adatto per un uso aziendale, ma di odio, salvo rari casi, non ne vedo. Mi sembra invece che ci sia una maggiore tendenza all'interno del mondo open ad odiare il closed source, per motivi che onestamente non comprendo (così come non comprendo quei pochi del closed che odiano l'open)- il fatto di riconoscere che alcuni strumenti open siano di buona qualità (firefox, openoffice, eclipse, ...) non significa automaticamente che tutto o nemmeno la maggior parte lo siano o che non esistano alternative closed migliori (ad es. MS office è di gran lunga superiore a openoffice se lo si usa a livello non base).
          • krane scrive:
            Re: Mamma mia, PackageKit ?
            - Scritto da: Luigi

            Infatti io ultimamente lo sto usando come

            esempio : do' il suo link agli amici dicendo: vedi

            perfino questo che in linea di principio odia il

            mondo open ne usa gli strumenti, talmente sono

            di buona qualita'.
            Francamente vedo due errori nel tuo ragionamento:Pensavo anche di piu', visto che stiamo parlando di un tizio delirante (rotfl)
            - difficilmente qualcuno odia l'open. Potrà
            trovarlo un modello di business che non funziona,
            potrà ritenere che sia in generale difficile da
            usare o che non sia adatto per un uso aziendale,
            ma di odio, salvo rari casi, non ne vedo. Vuo vedere un raro caso ? Guarda il sito del tizio di cui si stava parlando.
            Mi
            sembra invece che ci sia una maggiore tendenza
            all'interno del mondo open ad odiare il closed
            source, per motivi che onestamente non comprendo
            (così come non comprendo quei pochi del closed
            che odiano l'open)Ma tu parli di persone normali ! ! ! Noi non stavamo parlando di gente del tutto sana...
            - il fatto di riconoscere che alcuni strumenti
            open siano di buona qualità (firefox, openoffice,
            eclipse, ...) non significa automaticamente che
            tutto o nemmeno la maggior parte lo siano o che
            non esistano alternative closed migliori (ad es.
            MS office è di gran lunga superiore a openoffice
            se lo si usa a livello non base).E quindi ???Che ne penseresti di un tizio che usa strumenti open per fare un sito un cui dice che l'open e i suoi strumenti sono il MALE ??
          • CSOE scrive:
            Re: Mamma mia, PackageKit ?

            - difficilmente qualcuno odia l'open. Potrà
            trovarlo un modello di business che non funziona,Invece c'è moltissima gente che non lo vede di buon occhio.Comunque ti ringrazio perchè mi hai dato lo spunto per il prossimo post : chi odia l'open source ?
    • kennozzz scrive:
      Re: Mamma mia, PackageKit ?
      DFTT!!!!
    • Nifft scrive:
      Re: Mamma mia, PackageKit ?
      Il tuo rosicare è imbarazzante...Segue la cronaca in diretta:In questo momento sto usando Ubuntu. Sulla barra in alto a destra c'è un'iconcina che mi sta avvertendo che sono disponibili alcuni aggiornamenti. clicco sopra. Si apre un elenco dei programmi (e relative versioni) di cui sono disponibili gli aggiornamenti.Leggo:- libssl (2.0MB)- openssh-blacklist (2.0MB)- openssh-clent (689KB)- openssh-server (243KB)- openssl (243KB)- sshaskpass-gnome (86kB)Sembra che ci siano degli aggiornamenti su ssh (secure shell). Tutti quanti vengono classificati come "security update". clicco sulla seconda e leggo ad esempio: "list of blacklisted OpenSSH RSA and DSA keys, version 0.1: initial release".Tutte le voci sono già selezionate di default, non mi rimane che cliccare su "install updates". Mi chiede la password per compiere task di amministrazione, la scrivo. Scarica i pacchetti in pochi secondi. Parte la procedura di installazione (clicco su "details" per vedere cosa sta facendo...). Dopo altri secondi ha finito.fine cronaca.I fan-boys di windows sono pregati di rosicare in silenzio...
      • jix scrive:
        Re: Mamma mia, PackageKit ?
        Ma e' possibile che si stia qui a fare la battaglia su cosa sia meglio tra windows e una delle 12000 distro linux ! qui il problema non e' convincere l utente windows che e' meglio usare linux perche ti avvisa che e' disponibile un modulo perl ssh alsa libs e cazzate varie ma chi se ne frega anche windows aggiorna librerie kernel etc e ce lo porta come aggiornamento cumulativo chi usa windows non puo' apprezzare (forse anche giustamente) linux perche' su alcune distribuzioni come fedora ma anche ubuntu puo' diventare un impresa aprire una pagina web in flash o java abilitare reposity multiverse scompattare directory??? copiare plugin in /usr/lib/mozilla/plugin ????? ma stiamo scherzando? queste sono cose che vanno bene per chi e' un appassionato vuol sapere come funzionano le cose e quindi si diverte anche ma non si puo' prendere in giro un utente windows solo perche' gli funziona tutto senza impazzire quindi linux va bene sara' anche meglio di windows ma chi decide di non impazzire dietro linux merita rispetto
        • Nifft scrive:
          Re: Mamma mia, PackageKit ?
          - Scritto da: jix
          Ma e' possibile che si stia qui a fare la
          battaglia su cosa sia meglio tra windows e una
          delle 12000 distro linux ! qui il problema non e'
          convincere l utente windows che e' meglio usare
          linux perche ti avvisa che e' disponibile un
          modulo perl ssh alsa libs e cazzate varie ma chi
          se ne frega anche windows aggiorna librerie
          kernel etc e ce lo porta come aggiornamento
          cumulativo chi usa windows non puo' apprezzare
          (forse anche giustamente) linux perche' su
          alcune distribuzioni come fedora ma anche ubuntu
          puo' diventare un impresa aprire una pagina web
          in flash o java abilitare reposity multiverse
          scompattare directory??? copiare plugin in
          /usr/lib/mozilla/plugin ????? ma stiamo
          scherzando? queste sono cose che vanno bene per
          chi e' un appassionato vuol sapere come
          funzionano le cose e quindi si diverte anche ma
          non si puo' prendere in giro un utente windows
          solo perche' gli funziona tutto senza impazzire
          quindi linux va bene sara' anche meglio di
          windows ma chi decide di non impazzire dietro
          linux merita
          rispettoCalma, il punto è che l'aggiornamento non è solo sulle "librerie kernel" ma su *tutti* i programmi del sistema. Per caso (oggi) l'aggiornamento è stato fatto su OpenSSH (che non è il kernel, ma un client/server per connessioni e gestioni di sessioni remote), l'altro ieri mi ha aggiornato openoffice, l'altro ieri ancora firefox, ecc...Ho voluto scrivere i dettagli della procedura proprio per far capire ad un utente abituato a windows cosa significa effettivamente installare ed aggiornare software su linux, provando a sfatare molti luoghi comuni. Soprattutto perché il tizio che ha aperto il 3d sembrava proprio non aver capito nulla di cio...Per quanto riguarda flash e java, non ho mai avuto problemi con firefox+ubuntu. Anche questi pacchetti sono gestiti in maniera automatica, appena si accorge che manca il plugin parte il download automatico e l'installazione.Se vuoi si potrebbe rigirare la storia, giusto per farti capire che qui c'è un bias: ecco io sono un utente-utonto linux. Mi metto davanti a windows: "Come cavolo si fa a scaricare ed installare un cavolo di OpenOffice? Come faccio a visualizzare questo file pdf? E questo file in postscript? Mi è arrivato via mail un file .rar ora come faccio ad aprirlo? Come faccio a cambiare lo stile grafico del mio desktop, la posizione dei pulsantini sulle finestre (opps, non si può)? Ma è possibile trovare un programma qualsiasi, ad esempio per manipolare immagini jpeg, png, tiff, senza conoscerne in anticipo il nome, in questo menù avvio organizzato così malamente, senza neanche uno straccio di informazioni d'aiuto? Ho fatto partire questo filmato avi cliccandoci sopra ma sento solo l'audio, non mi riconosce il codec, e non è neanche in grado di cercarlo automaticamente su internet, ora come faccio? eppure è un banalissimo divx... Ecc...
          • jix scrive:
            Re: Mamma mia, PackageKit ?
            - Scritto da: Nifft
            Calma, il punto è che l'aggiornamento non è solo
            sulle "librerie kernel" ma su *tutti* i programmi
            del sistema. Per caso (oggi) l'aggiornamento è
            stato fatto su OpenSSH (che non è il kernel, ma
            un client/server per connessioni e gestioni di
            sessioni remote), l'altro ieri mi ha aggiornato
            openoffice, l'altro ieri ancora firefox,
            ecc...

            Ho voluto scrivere i dettagli della procedura
            proprio per far capire ad un utente abituato a
            windows cosa significa effettivamente installare
            ed aggiornare software su linux, provando a
            sfatare molti luoghi comuni. Soprattutto perché
            il tizio che ha aperto il 3d sembrava proprio non
            aver capito nulla di
            cio...

            Per quanto riguarda flash e java, non ho mai
            avuto problemi con firefox+ubuntu. Anche questi
            pacchetti sono gestiti in maniera automatica,
            appena si accorge che manca il plugin parte il
            download automatico e
            l'installazione.

            Se vuoi si potrebbe rigirare la storia, giusto
            per farti capire che qui c'è un bias: ecco io
            sono un utente-utonto linux. Mi metto davanti a
            windows: "Come cavolo si fa a scaricare ed
            installare un cavolo di OpenOffice? Come faccio a
            visualizzare questo file pdf? E questo file in
            postscript? Mi è arrivato via mail un file .rar
            ora come faccio ad aprirlo? Come faccio a
            cambiare lo stile grafico del mio desktop, la
            posizione dei pulsantini sulle finestre (opps,
            non si può)? Ma è possibile trovare un programma
            qualsiasi, ad esempio per manipolare immagini
            jpeg, png, tiff, senza conoscerne in anticipo il
            nome, in questo menù avvio organizzato così
            malamente, senza neanche uno straccio di
            informazioni d'aiuto? Ho fatto partire questo
            filmato avi cliccandoci sopra ma sento solo
            l'audio, non mi riconosce il codec, e non è
            neanche in grado di cercarlo automaticamente su
            internet, ora come faccio? eppure è un
            banalissimo divx...
            Ecc...certo quello che dici tu e' giusto nifft pero' sai che c'e' che se ti arriva una email con un file pdf (o altro)su windows fai una ricerca su google trovi che ti serve acrobat per aprirla quindi scarichi acrobat ci clicchi su lo installi ed apri l email il problema con linux e' che devi trovare il sistema di installarlo prima e su alcune distribuzioni hai addirittura difficolta ad installare i plugin automatici di firefox ci sono poi distro come Mepis,Mint,suse,xandros,che hanno gia tutto e forse sono anche migliori di windows pero' la grande maggioranza delle distro (ubuntu in primis)con la storia del solo software libero ti mette delle limitazioni che all utente medio non interessano e non aiutano linux questa e' la mia opinione poi a voi sembrera' anche sbagliata ...
          • shaitan scrive:
            Re: Mamma mia, PackageKit ?

            certo quello che dici tu e' giusto nifft pero'
            sai che c'e' che se ti arriva una email con un
            file pdf (o altro)su windows fai una ricerca su
            google trovi che ti serve acrobat per aprirla
            quindi scarichi acrobat ci clicchi su lo installi
            ed apri l email il problema con linux e' che devi
            trovare il sistema di installarlo prima e su
            alcune distribuzioni hai addirittura difficolta
            ad installare i plugin automatici di firefoxmah con tutte le disto che conosco io non devi neanche farla la ricerca con google perchè il software per aprire i pdf lo hai installato di default.se poi ti serve acrobatper filigranan o altro farai la stessa ricerca e scoprirai per fedora e soci un rpm sul sito di adobe, con debian scoprirai medibuntue installare quel software (che non richiede riga di comando) non è più difficile solo diverso...diciamo che ci sono esempi migliori del pdf ;)
            ci sono poi distro come
            Mepis,Mint,suse,xandros,che hanno gia tutto e
            forse sono anche migliori di windows pero' la
            grande maggioranza delle distro (ubuntu in
            primis)con la storia del solo software libero ti
            mette delle limitazioni che all utente medio non
            interessano e non aiutano linux questa e' la mia
            opinione poi a voi sembrera' anche sbagliata
            ...non è un problema esclusivamente di software libero, ubuntu fedora (la stessa debian) non sono distro 100% fre, ma anche di brevetti.Xandros, che io sappia paga per leggere gli mp3, linspire idem, mint se ne sbatte, ma di certo canonical o rh non possono fregarsene, o credi di sì? ;)
          • CSOE scrive:
            Re: Mamma mia, PackageKit ?

            file pdf (o altro)su windows fai una ricerca su
            google trovi che ti serve acrobat per aprirla
            quindi scarichi acrobat ci clicchi su lo installi
            ed apri l email il problema con linux e' che devi
            trovare il sistema di installarlo prima e suAllora c'è inteligenza sul vostro pianeta ! Finalmente uno che ha capito il senso del post iniziale.Aggiungerei che la cosa più grave è che si parli di ancora di queste cose.Che so io, in Leopard le nuove caratteristiche non sono un nuovo installer : http://en.wikipedia.org/wiki/Mac_OS_X_LeopardCi sarà anche, ma chi se ne frega !
          • Nifft scrive:
            Re: Mamma mia, PackageKit ?
            - Scritto da: CSOE
            Finalmente uno che ha capito il senso del post
            iniziale.

            Aggiungerei che la cosa più grave è che si parli
            di ancora di queste
            cose.

            Che so io, in Leopard le nuove caratteristiche
            non sono un nuovo installer :Con questa osservazione dimostri ancora che non hai capito di cosa si sta parlando.Tra l'altro si parlava di un miglioramento di cose preesistenti. Tra parentesi, non ne esistono di equivalenti (2008 d.c.) in Windows (e probabilmente neanche in Leopard).
            http://en.wikipedia.org/wiki/Mac_OS_X_Leopard

            Ci sarà anche, ma chi se ne frega !Sei tu l'unico che ha voluto sottolineare questo aspetto, in preda forse ad un impulso autolesionista.
          • CSOE scrive:
            Re: Mamma mia, PackageKit ?

            Con questa osservazione dimostri ancora che non
            hai capito di cosa si sta parlando.Vuoi che te lo chiami fantastico ed innovativo tool per l'interrogazione dei vari repository delle applicazioni con semplice interfaccia grafica in grado magicamente di "trovare il driver" per la periferica o il programma giusto per aprire il file se e solo se ne esiste uno distribuito free ed open e sottolineo solo free ed open altrimenti non si può ? In pratica un installer che fa la ricerca automatica su Google, di questa funzionalità stiamo parlando : della ricerca ed installazione di un maledetto programma per fare qualcosa. chiamalo come vuoi ma sempre questo e solo questo fa.Ripeto, e queste sono le novità ??
          • Nifft scrive:
            Re: Mamma mia, PackageKit ?
            - Scritto da: CSOE

            Con questa osservazione dimostri ancora che non

            hai capito di cosa si sta parlando.

            Vuoi che te lo chiami fantastico ed innovativo
            tool per l'interrogazione dei vari repository
            delle applicazioni con semplice interfaccia
            grafica in grado magicamente di "trovare il
            driver" per la periferica o il programma giusto
            per aprire il file se e solo se ne esiste uno
            distribuito free ed open e sottolineo solo free
            ed open altrimenti non si può ?Sinceramente non mi stupisce il lato tecnologio, ma semplicemente mi stupisce (mi ha stupito) quello pratico legato alla comodità. Esistono repository anche con software chiusi, ma comunque hai centrato il problema: in Linux il 90% dei software è aperto (ed è anche quello più significativo). Un sistema gi gestione software di questo tipo può svilupparsi solo in questo contesto. Te lo immagini Windows che a richiesta dell'utente scarica MSOffice e te lo installa automaticamente? (rotfl) Per lo stesso motivo sono abbastanza sicuro che non possa esistere niente del genere neanche su Leopard.


            In pratica un installer che fa la ricerca
            automatica su Google, :| che stai a di'?
            di questa funzionalità
            stiamo parlando : della ricerca ed installazione
            di un maledetto programma per fare qualcosa.
            chiamalo come vuoi ma sempre questo e solo questo
            fa.e allora perché Windows non ce l'ha?
            Ripeto, e queste sono le novità ??Per linux in generale nessuna, forse per Fedora. Ripeto: è solo un'evoluzione di quello che c'è già.
          • Trolled scrive:
            Re: Mamma mia, PackageKit ?
            - Scritto da: Nifft
            Sinceramente non mi stupisce il lato tecnologio,
            ma semplicemente mi stupisce (mi ha stupito)
            quello pratico legato alla comodità. Esistono
            repository anche con software chiusi, ma comunque
            hai centrato il problema: in Linux il 90% dei
            software è aperto (ed è anche quello più
            significativo). Un sistema gi gestione software
            di questo tipo può svilupparsi solo in questo
            contesto. Te lo immagini Windows che a richiesta
            dell'utente scarica MSOffice e te lo installa
            automaticamente? (rotfl) Per lo stesso motivo
            sono abbastanza sicuro che non possa esistere
            niente del genere neanche su
            Leopard.
            beh dato che X11 è installato con MacOSX, installi fink e puoi fare la stessa cosa e ti da una mano con porting di sw da *nix. (http://www.finkproject.org/index.php?phpLang=it)però non credo effettivamente esista qualcosa di simile per tutto il sw per OSX....anche perché ognuno offre in DL sul suo sito internet il sw che sviluppa e non c'è una sorta di repository.
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: Mamma mia, PackageKit ?
            - Scritto da: CSOE
            Vuoi che te lo chiami fantastico ed innovativo
            tool per l'interrogazione dei vari repository...Non è questa la parte innovativa: funziona così da anni.
            "trovare il driver" per la periferica o il programma
            giusto per aprire il file se e solo se ne esiste uno
            distribuito free ed open e sottolineo solo free
            ed open altrimenti non si può Falso. Da sempre ci sono anche i driver e le applicazioni non libere.
            In pratica un installer che fa la ricerca
            automatica su Google, di questa funzionalità
            stiamo parlando Niente affatto. Qui Google non c'entra nulla. Informati meglio: ad ogni frase fai una pessima figura.
            Ripeto, e queste sono le novità ??No, queste cose sono roba vecchia. Rileggi l'articolo.
          • Dr. House scrive:
            Re: Mamma mia, PackageKit ?
            - Scritto da: CSOE

            file pdf (o altro)su windows fai una ricerca su

            google trovi che ti serve acrobat per aprirla

            quindi scarichi acrobat ci clicchi su lo
            installi

            ed apri l email il problema con linux e' che
            devi

            trovare il sistema di installarlo prima e su

            Allora c'è inteligenza sul vostro pianeta !
            Finalmente uno che ha capito il senso del post
            iniziale.

            Aggiungerei che la cosa più grave è che si parli
            di ancora di queste
            cose.

            Che so io, in Leopard le nuove caratteristiche
            non sono un nuovo installer :


            http://en.wikipedia.org/wiki/Mac_OS_X_Leopard

            Ci sarà anche, ma chi se ne frega !E invece a noi frega, perchè è una tecnologia alla base del sistema, al pari di PolicyKit, di NetworkManager e compagnia, non sarà fantascienza, ma è una tecnologia che viene inserita per la prima volta in fedora, se a te non te ne frega nulla pazienza
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: Mamma mia, PackageKit ?
            - Scritto da: CSOE
            Allora c'è inteligenza sul vostro pianeta !
            Finalmente uno che ha capito il senso del post
            iniziale.

            Aggiungerei che la cosa più grave è che si parli
            di ancora di queste cose.Grave?Ancora una volta dimostri di non sapere di cosa stai parlando. Non hai la più pallida idea di cosa voglia dire installare applicazioni su sistemi diversi da Windows. Fare un doppio click su un pacchetto è la modalità più complicata. Ti sembra difficile?
          • Luigi scrive:
            Re: Mamma mia, PackageKit ?

            Grave?
            Ancora una volta dimostri di non sapere di cosa
            stai parlando. Non hai la più pallida idea di
            cosa voglia dire installare applicazioni su
            sistemi diversi da Windows.


            Fare un doppio click su un pacchetto è la
            modalità più complicata. Ti sembra
            difficile?Se il programma è pacchettizzato e inserito nel repository. E se si tratta di un programma diverso... mica tutto ciò che gira su Linux è nel repository! Su Windows l'installazione si fa allo stesso modo, con doppio click sull'exe/msi e si disinstalla ugualmente allo stesso modo dal pannello di controllo... su Linux capita di dover scaricare librerie, ricompilare, configurare file di testo... Non dico che non sia tecnicamente possibile su Linux rendere le cose semplici, però in genere gli sviluppatori le rendono semplici per loro stessi (ad es. non pensando che un installer aiuterebbe) e quindi complicate per gli utenti.
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: Mamma mia, PackageKit ?
            - Scritto da: Luigi
            Se il programma è pacchettizzato e inserito nel
            repository. E se si tratta di un programma
            diverso... mica tutto ciò che gira su Linux è nel
            repository! Tutto quel che serve.
            su Linux capita di dover scaricare librerie,
            ricompilare, configurare file
            di testo... Non dico che non sia tecnicamente
            possibile su Linux rendere le cose semplici, però
            in genere gli sviluppatori le rendono semplici
            per loro stessi (ad es. non pensando che un
            installer aiuterebbe) e quindi complicate per gli
            utenti.Falso.Tutto quel che serve è pronto. Richiede una spunta su una casella ed un click di conferma. Il sistema scarica, installa, configura. Scaricare librerie, compilare, configurare manualmente sono operazioni non necessarie ma possibili per chi preferisce tale modalità o per chi vuole modificare il software. Possibilità in più per coloro che sanno e vogliono approfittarne. Nessuna limitazione, maggiore libertà e semplicità.
          • CSOE scrive:
            Re: Mamma mia, PackageKit ?


            diverso... mica tutto ciò che gira su Linux è
            nel repository!

            Tutto quel che serve. Tipo no, se te installi linux in una virtualBox parte a 800*600, vorrai anche aggiungere le addon per vederlo un po' più grande. Roba che su virtualpc con guest vista fai in 1 minuto, parte l'autorun, ti chiede 3 conferme, e via.Con Ubuntu invece lo devi fare da linea di comando, si esatto.. da linea di comando ! Non è esatto ? Smentiscimi e dimmi come fare solo con il mouse, magari imparo qualcosa.
          • mary scrive:
            Re: Mamma mia, PackageKit ?
            - Scritto da: CSOE


            diverso... mica tutto ciò che gira su Linux è

            nel repository!



            Tutto quel che serve.


            Tipo no, se te installi linux in una virtualBox
            parte a 800*600, vorrai anche aggiungere le addon
            per vederlo un po' più grande.


            Roba che su virtualpc con guest vista fai in 1
            minuto, parte l'autorun, ti chiede 3 conferme, e
            via.

            Con Ubuntu invece lo devi fare da linea di
            comando, si esatto.. da linea di comando !


            Non è esatto ? Smentiscimi e dimmi come fare solo
            con il mouse, magari imparo
            qualcosa.Virtualbox su Kubuntu lo trovi nel menu Utilities, c'e'l'iconcina e la selezioni (doppio click), ti si apre una finestra e usi il wizard per creare la tua macchinetta virtuale; se esistono già, fai doppio click sul nome della macchinetta e ti parte il sistema che hai virtualizzato, se lo vuoi full screen fai tasto destro sulla barra in alto.Mi sembra di non aver utilizzato il terminale.ciao
          • CSOE scrive:
            Re: Mamma mia, PackageKit ?

            Virtualbox su Kubuntu lo trovi nel menu
            Utilities, c'e'l'iconcina e la selezioni (doppioNon hai capito1° uso ubuntu e non Kubuntu 2° devo installare le addons in linux, l'host è windows, devo solo lanciare il programmino delle addons che sta sul CD di virtual pc da ubuntu ! Come faccio senza shel ?
          • AtariLover scrive:
            Re: Mamma mia, PackageKit ?
            Non avendo ubuntu non saprei, ma immagino che ci sia un pacchetto del nome "virtualbox-additions" in synaptic ;)Da dentro la vm lo installi. Su gentoo gira così :DCiao!
          • mary scrive:
            Re: Mamma mia, PackageKit ?
            - Scritto da: CSOE

            Virtualbox su Kubuntu lo trovi nel menu

            Utilities, c'e'l'iconcina e la selezioni (doppio

            Non hai capito

            1° uso ubuntu e non Kubuntu Temo che sia la stessa cosa :-) cambia solo il fatto che su uno usi kde e sull'altro gnome

            2° devo installare le addons in linux, l'host è
            windows, devo solo lanciare il programmino delle
            addons che sta sul CD di virtual pc da ubuntu !
            Come faccio senza shel
            ?Synaptic e cerchi il pacchetto che devi installare
          • zander scrive:
            Re: Mamma mia, PackageKit ?
            - Scritto da: CSOE

            Virtualbox su Kubuntu lo trovi nel menu

            Utilities, c'e'l'iconcina e la selezioni (doppio

            Non hai capito

            1° uso ubuntu e non Kubuntu Sai che differenza

            2° devo installare le addons in linux, l'host è
            windows, devo solo lanciare il programmino delle
            addons che sta sul CD di virtual pc da ubuntu !
            Come faccio senza shel
            ?Ma LOL! Se l'host è windows le lanci da windows... mitico
        • Kwisatz Haderach scrive:
          Re: Mamma mia, PackageKit ?
          - Scritto da: jix
          Ma e' possibile che si stia qui a fare la
          battaglia su cosa sia meglio tra windows e una
          delle 12000 distro linux ! qui il problema non e'
          convincere l utente windows che e' meglio usare
          linux perche ti avvisa che e' disponibile un
          modulo perl ssh alsa libs e cazzate varie ma chi
          se ne frega anche windows aggiorna librerie
          kernel etc e ce lo porta come aggiornamento
          cumulativo chi usa windows non puo' apprezzare
          (forse anche giustamente) linux perche' su
          alcune distribuzioni come fedora ma anche ubuntu
          puo' diventare un impresa aprire una pagina web
          in flash o java abilitare reposity multiverse
          scompattare directory??? copiare plugin in
          /usr/lib/mozilla/plugin ????? ma stiamo
          scherzando? queste sono cose che vanno bene per
          chi e' un appassionato vuol sapere come
          funzionano le cose e quindi si diverte anche ma
          non si puo' prendere in giro un utente windows
          solo perche' gli funziona tutto senza impazzire
          quindi linux va bene sara' anche meglio di
          windows ma chi decide di non impazzire dietro
          linux merita
          rispettoW la sindrome da doppio-click ossessivo-compulsivo...
        • www.aleksfalcone.org scrive:
          Re: Mamma mia, PackageKit ?
          - Scritto da: jix
          su alcune distribuzioni come fedora ma anche ubuntu
          puo' diventare un impresa aprire una pagina web
          in flash o java abilitare reposity multiverse
          scompattare directory??? copiare plugin in
          /usr/lib/mozilla/plugin ????? veramente su Fedora, Ubuntu e le altre distribuzioni il browser ti avvisa della necessità d'installare un plugin, tu gli dai il via libera e l'installazione è automatica. Mai provato?
          non si puo' prendere in giro un utente windows
          solo perche' gli funziona tutto senza impazzire
          quindi linux va bene sara' anche meglio di
          windows ma chi decide di non impazzire dietro
          linux merita rispettoChi scrive cose lontane dalla realtà come queste, ne merita molto meno.
          • CSOE scrive:
            Re: Mamma mia, PackageKit ?

            veramente su Fedora, Ubuntu e le altre
            distribuzioni il browser ti avvisa della
            necessità d'installare un plugin, tu gli dai il
            via libera e l'installazione è automatica. Mai
            provato?Confesso la mia ignoranza e ti chiedo aiuto. Mi dici come fare a vedere un video su youtube con ubuntu o kubuntu senza mai usare la linea di comando ? E a usare un applet java ?Giuro che non è una provvocazione, ci sarà sicuramente un modo e sono io tonto che non l'ho trovato !
          • lroby scrive:
            Re: Mamma mia, PackageKit ?
            - Scritto da: CSOE
            Confesso la mia ignoranza e ti chiedo aiuto. Mi
            dici come fare a vedere un video su youtube con
            ubuntu o kubuntu senza mai usare la linea di
            comando ? E a usare un applet java
            ?

            Giuro che non è una provvocazione, ci sarà
            sicuramente un modo e sono io tonto che non l'ho
            trovato
            !L'ho installato ieri in una VMWARE, sono andato apposta su youtube, mi ha detto che serviva il plugin FLASH,ho cliccato installa, l'ha scaricato e l'ha installato da solo in pochissimi secondi.. poi è partito il filmato..INCREDIBILE.. detto da un sistemista ed utente prevalentemente MS...ciaoLROBYpsho scaricato ieri sera anche Fedora 9 , ho fatto 3 tentativi di installarlo in una VMWARE (come con tutti gli altri s.o. che testo) e per tutte le 3 volte si è inchiodato mentre installava (in momenti diversi).
    • pippo75 scrive:
      Re: Mamma mia, PackageKit ?
      - Scritto da: CSOE
      Questi stanno ancora ai software per
      l'installazione dei software.i modi di installazione sono vari, ognuno ha i suoi pro e i suoi contro.Sulle distro linux in genere si usa far scaricare i pacchetti daun programma apposta ( apt, urpmi, ....).Su windows in genere ci si affida a "setup.exe"Su Mac ( da quanto ho capito ) in genere si scompatta un file compresso che contiene il tutto.
    • www.aleksfalcone.org scrive:
      Re: Mamma mia, PackageKit ?
      - Scritto da: CSOE
      Questi stanno ancora ai software per
      l'installazione dei software.


      Qualcuno gli dica che nel 2008 i programmi si
      installano in 5 minuti da una pagina
      web.

      Che si mettano d'accordo e la finiscano, sono 10
      anni che fanno programmi di
      installazione.

      Poi forse passeranno ai software da installare
      chi sa..Bisogna essere completamente ignoranti per credere simili bestialità. Fai pena.
    • Shiba scrive:
      Re: Mamma mia, PackageKit ?
      - Scritto da: CSOE
      Questi stanno ancora ai software per
      l'installazione dei software.


      Qualcuno gli dica che nel 2008 i programmi si
      installano in 5 minuti da una pagina
      web.
      Perché perdere la bellezza di 5 minuti per installare un programma? Mah, solo voi...
      Che si mettano d'accordo e la finiscano, sono 10
      anni che fanno programmi di
      installazione.
      Windows Update che cos'è? Un mazzo di carciofi?
      Poi forse passeranno ai software da installare
      chi
      sa..

      http://closedclub.wordpress.com/Vabbè dai, ti perdono solo perché sono abituato a vederti.
    • anonimo scrive:
      Re: Mamma mia, PackageKit ?
      Modificato dall' autore il 14 maggio 2008 00.51
      --------------------------------------------------e si meglio 5 minuti a cercare la pagina web (magari manco ufficiale) scaricarlo e installarlo anziche scrivere il nome e battere invio..hai ragione sai..
  • ale scrive:
    ecco perchè vince microsoft
    PackageKit utilizza alcuni dei più noti tool di gestione dei pacchetti, come yum, apt, conary e altri, fornendo una sorta di layer di astrazione tra questi ultimi e l'utente o un'applicazione esterna. Il suo scopo non è consentire agli utenti di mescolare, sullo stesso sistema, più formati di pacchetto (RPM, DEB ecc), ma fornire una sola interfaccia di gestione dei pacchetti per tutte le principali distribuzioni Linux.come potrà mai mia mamma anche solo pensare di usarlo? ... e poi ci si chiede il perchè dello strapotere microsoft
    • Fru Fru scrive:
      Re: ecco perchè vince microsoft
      - Scritto da: ale
      come potrà mai mia mamma anche solo pensare di
      usarlo? ... e poi ci si chiede il perchè dello
      strapotere
      microsoftAxxo ce frega di quello che tua mamma! Interesserà a microsoft, a noi ce frega 1 caXXo!
      • mark scrive:
        Re: ecco perchè vince microsoft
        - Scritto da: Fru Fru
        - Scritto da: ale


        come potrà mai mia mamma anche solo pensare di

        usarlo? ... e poi ci si chiede il perchè dello

        strapotere

        microsoft

        Axxo ce frega di quello che tua mamma!
        Interesserà a microsoft, a noi ce frega 1
        caXXo!Ottimo, bella risposta, da vero fanboy.
        • venessia scrive:
          Re: ecco perchè vince microsoft
          sara' ma qui le madri devono essere il punto di riferimento per un sistema operativo...Per quanto?Due o tre generazioni massimo (in Europa) poi avremo le madri che sono le ragazzine attuali che sembra abbiano un approccio meno ingessato con la tecnologia.
      • MyrddinEmrys scrive:
        Re: ecco perchè vince microsoft
        beh lo scopo è proprio quello ri rendere tua mamma inconsapevole dell'esistenza di apt, yum yast e quant altro.Lo scopo (per altro pregevole) è quello di costruire un packet manager che si presenti identicamente anche se sotto c'è apt piuttosto che yum a girare, il che solleverà tua mamma dal dover imparare yum o se domani volesse usare ubuntu la solleverà dal dover imparare a usare apt quando gia' conosceva yum..Per la cronaca..la concorrenza è sempre un bene, senza concorrenza non c'è innovazione, senza innovazione non c'è progresso..Anche se in questo caso, limitata al mondo linux, senza concorrenza non avremmo avuto ubuntu (se a tutti stava bene debian tutti avrebbero continuato a usarla, o piu' indietro tutti gli utenti di linux avrebbero ancora slack)Inoltre la concorrenza è un bene anche nel mondo closed, senza openoffice (ad esempio) ms non avrebbe lavorato negli ultimi tempi per consentire una integrazione piu' semplice dei formati di office. Sulla questione poi "microsoft e strapotere" posso anche essere d'accordo.. se limitiamo l'ambito ai sistemi desktop. Nel mondo server ed enterprise le cose non stanno proprio in questi termini..
    • Paolino scrive:
      Re: ecco perchè vince microsoft
      - Scritto da: ale
      PackageKit utilizza alcuni dei più noti tool di
      gestione dei pacchetti, come yum, apt, conary e
      altri, fornendo una sorta di layer di astrazione
      tra questi ultimi e l'utente o un'applicazione
      esterna. Il suo scopo non è consentire agli
      utenti di mescolare, sullo stesso sistema, più
      formati di pacchetto (RPM, DEB ecc), ma fornire
      una sola interfaccia di gestione dei pacchetti
      per tutte le principali distribuzioni
      Linux.

      come potrà mai mia mamma anche solo pensare di
      usarlo? ... e poi ci si chiede il perchè dello
      strapotere
      microsoftPerche' tua mamma installa e disinstalla applicazioni su Windows?Beh, se si ci vuole ben poco per gestire le installazioni sotto linux...Anzi, devo dire che dopo aver provato Synaptic, la gestione delle applicazioni installare di XP pare preistorica...Microsoft vince per il marketing e perche' e' solitamente preistallato...ah... e per i giochi ovvio (anche se le console incalzano)
    • eaman1 scrive:
      Re: ecco perchè vince microsoft
      - Scritto da: ale...
      come potrà mai mia mamma anche solo pensare di
      usarlo? ... e poi ci si chiede il perchè dello
      strapotere
      microsoftScusa ma hai capito cos'e'?E' un front-end ai software di gestione dei pacchetti che vale per pacchetti di tipo diverso. Quindi la tua mamma se impara a usare questo puo' installare software pacchettizzato in modo diverso (posto che ci siano sotto gli strumenti per farlo e che i pacchetti siano compatibili, problema che la tua mamma non si pone perche' a lei basta inparare a installare con questo tool).
    • agg3r scrive:
      Re: ecco perchè vince microsoft
      Packagekit è facilissimo da usare: basta cliccare sul menù "Aggiorna e Rimuovi programmi" e scegliere i pacchetti da aggiungere o rimuovere (PackageKit gira in maniera "trasparente" all'utente).
    • Funz scrive:
      Re: ecco perchè vince microsoft
      - Scritto da: ale
      PackageKit utilizza alcuni dei più noti tool di
      gestione dei pacchetti, come yum, apt, conary e
      altri, fornendo una sorta di layer di astrazione
      tra questi ultimi e l'utente o un'applicazione
      esterna. Il suo scopo non è consentire agli
      utenti di mescolare, sullo stesso sistema, più
      formati di pacchetto (RPM, DEB ecc), ma fornire
      una sola interfaccia di gestione dei pacchetti
      per tutte le principali distribuzioni
      Linux.

      come potrà mai mia mamma anche solo pensare di
      usarlo? ... e poi ci si chiede il perchè dello
      strapotere
      microsoftNon hai mai usato PK,, nè yum nè synaptic, altrimenti non diresti cavolate simili.Tua mamma sarà capace a mettere la spunta in un elenco e premere "installa", invece la vedo molto più in difficoltà a barcamenarsi con gli installer di Windows.
    • Fabrizio scrive:
      Re: ecco perchè vince microsoft
      - Scritto da: ale
      come potrà mai mia mamma anche solo pensare di
      usarlo? ... e poi ci si chiede il perchè dello
      strapotere
      microsoftdai su vuoi farci credere che tua madre è in grado: di andare su google, cercare il programma che le interessa, scaricarlo, andare a reperirlo dove lo ha scaricato (sembra una minchiata ma la gente scarica i file e poi li perde), scansionarlo con l'antivirus, cliccarci, scegliere il tipo di installazione (personalizzata o default) , accettare 8 licenze, cliccare 10 volte avanti, riavviare il pc (se dio vuole per molti programmi non serve più) ma non è in grado di aprire un software, cliccare su aggiorna le fondi, cercare il software che le interessa e cliccare su installa?Tua madre (o qualsiasi altra persona di questa terra ho preso lei come esempio perchè l'hai tirata tu in ballo) sarebbe ben felice di avere un software del genere su Windows
    • nope scrive:
      Re: ecco perchè vince microsoft
      magari imparando a leggere l'articolo...cosa a quanto pare difficile.
    • Francesco scrive:
      Re: ecco perchè vince microsoft
      Mia mamma veramente ha il suo utente sul mio pc con Fedora 7 installato...Per lei sarebbe irrilevante la presenza di Windows piuttosto che qualunque altro Linux, non saprebbe come installare o configurare né l'uno né l'altro, ma per utilizzarlo non ha grossi problemi con nessuno dei due.
    • Dr. House scrive:
      Re: ecco perchè vince microsoft
      - Scritto da: ale
      PackageKit utilizza alcuni dei più noti tool di
      gestione dei pacchetti, come yum, apt, conary e
      altri, fornendo una sorta di layer di astrazione
      tra questi ultimi e l'utente o un'applicazione
      esterna. Il suo scopo non è consentire agli
      utenti di mescolare, sullo stesso sistema, più
      formati di pacchetto (RPM, DEB ecc), ma fornire
      una sola interfaccia di gestione dei pacchetti
      per tutte le principali distribuzioni
      Linux.

      come potrà mai mia mamma anche solo pensare di
      usarlo? Uhmm facendo doppio click sul pacchetto? fregandosene se poi sotto c'è debian, ubuntu, o fedora
    • iRoby scrive:
      Re: ecco perchè vince microsoft
      Lo strapotere Micro$oft è pompato a suon di $$$, l'ascesa di Linux è spinta dalla passione.Io ammiro quest'ultima ed ho abbracciato a piene mani filosofia, entusiasmo e il bello dell'essere una "community".Windows?Solo un mero prodotto commerciale spinto a suon di $$ da un'azienda che deve rispettare roadmap per dare dividendi agli azionisti.In esso non è implementato ciò che rende più utile l'uso del computer, ma ciò che serve di più e si può vendere alle masse paganti. Tutto ciò è estraneo al mio carattere e alla mia idea di innovazione e computing, perciò limito l'uso di Windows allo stretto indispensabile...
    • www.aleksfalcone.org scrive:
      Re: ecco perchè vince microsoft
      - Scritto da: ale
      come potrà mai mia mamma anche solo pensare di
      usarlo? ... Beh, i miei genitori usano GNU/Linux senza difficoltà. Lo hanno trovato più facile di XP. Da quel che scrivi, è evidente che tu non hai mai visto in funzione alcuna distribuzione. Prova, prima di straparlare.
      e poi ci si chiede il perchè dello strapotere
      microsoftNo. Lo si sa già. Pratiche illecite.
    • danieleMM scrive:
      Re: ecco perchè vince microsoft
      abbi pazienza ma se non capisci quello che leggi forse non dovresti leggere un giornale ne tantomeno commentarloPrima:Programma A -
      APT (debian, ubuntu)Programma B -
      yum (Red Hat, Fedora)Programma A e Programma B con una diversa, seppur simile, interfaccia graficaPackageKIT -
      APT, yumstessa interfaccia per entrambi i sistemi di pacchettizzazionein altre parole: l'utente che usa fedora piuttosto che ubuntu non vede alcuna differenza nell'installare i pacchetti e fare gli aggiornamentite la rigiro di nuovo: per l'utente è più facile di prima
  • .....estiqu azzi scrive:
    .....Linux è un "kernel"
    Linux è un Kernel il resto è contorno ....è meglio dirlo perchè mi sà che c'è una grande confusione (basta vedere i post precedenti).Le Varie "distro" sono una raccolta di software che gira attorno al "kernel" linux (più o meno pachato) null'altro...Non c'è confusione attorno a Linux la tecnologia è quella i progetti maggiori sono sempre quelli cambia solo il modo di metterli assieme (pacchettizzarli). Ricordo che se uno vuole (e ha le capacità) può farsi comodamente la sua "distro".Quì, in Trentino A.A ne abbiamo creata una ad "ok" per le scuole primarie, ad esempio. Che fastidio danno tante distribuzioni? ..credo nessuno perchè linux è sempre linux....
    • Gusbertone scrive:
      Re: .....Linux è un "kernel"
      sì però non curare tu l'aspetto linguistico per questa distro per le scuole primarie se no mi fai crescere i bambini con gli accenti sbagliati
      • babelzeta scrive:
        Re: .....Linux è un "kernel"
        Netiquette da:http://www.mclink.it/personal/MC8216/uman/42.htm.... È bene anche evitare di essere pedanti, di correggere gli altri per dettagli secondari. ...
        • Pino scrive:
          Re: .....Linux è un "kernel"
          - Scritto da: babelzeta
          Netiquette da:


          http://www.mclink.it/personal/MC8216/uman/42.htm


          .... È bene anche evitare di essere pedanti, di
          correggere gli altri per dettagli secondari.
          ...E in questo momento mi sembra che tu sia molto pedante. Quindi finiscila con queste vaccate. Grazie
          • babelzeta scrive:
            Re: .....Linux è un "kernel"
            - Scritto da: Pino
            - Scritto da: babelzeta

            Netiquette da:





            http://www.mclink.it/personal/MC8216/uman/42.htm





            .... È bene anche evitare di essere pedanti,
            di

            correggere gli altri per dettagli secondari.

            ...

            E in questo momento mi sembra che tu sia molto
            pedante. Quindi finiscila con queste vaccate.
            GrazieE in questo momento mi sembra che tu sia molto pedante. Quindi finiscila con queste vaccate. GraziePotremmo continuare all'infinito, ormai è un loop! :D
      • etiquazzi scrive:
        Re: .....Linux è un "kernel"
        La prossima volta scrivo in tedesco...
    • Pino scrive:
      Re: .....Linux è un "kernel"
      Già che ci sei evita anche i corsi di Inglese e Latino."ad ok" non esiste. Esiste "ad hoc", latino. LOL(non mi capita spesso di trollare OT! Lollissimo)
      • nome e cognome scrive:
        Re: .....Linux è un "kernel"
        eddaiiiii!!!!"ad ok" è la cosa in assoluto più spettacolosaa che abbia letto in un forum, rasenta la genialità, dal lato che la supera!d'ora in poi lo userò sempre, a costo di confezionare dei post ad ok!!!!:)- Scritto da: Pino
        Già che ci sei evita anche i corsi di Inglese e
        Latino.
        "ad ok" non esiste. Esiste "ad hoc", latino. LOL

        (non mi capita spesso di trollare OT! Lollissimo)
    • Pino scrive:
      Re: .....Linux è un "kernel"
      entrando nel merito invece, ti quoto in toto!
    • KeS scrive:
      Re: .....Linux è un "kernel"
      Quoto anch'io,Linux=KernelDistribuzioni=Sistema Operativopenso che il concetto di "sistema operativo" (non kernel)sia da riferirsi al contesto di servizi perl'applicazione utente e oggi, in abito desktop,le applicazioni utente sono quasi tutte GUI.Può andare?
    • Vinsent scrive:
      Re: .....Linux è un "kernel"
      Quoto e aggiungo: le varie "distro" non sono solo una raccolta di software ma anche dei fornitori di servizi intesi come aggiornamenti, forum, documentazione, supporto hardware e software (a pagamento e non) per la risoluzione dei problemi, soluzioni ad hoc per l' utilizzo in ambito casalingo o lavorativo, insomma assistenza sul prodotto in generale.Diverse distribuzioni "campano" sui servizi offerti e sulla qualità degli stessi piuttosto che vendere l' SO a destra e a manca...- Scritto da: .....estiqu azzi
      Linux è un Kernel il resto è contorno ....è
      meglio dirlo perchè mi sà che c'è una grande
      confusione (basta vedere i post
      precedenti).

      Le Varie "distro" sono una raccolta di software
      che gira attorno al "kernel" linux (più o meno
      pachato)
      null'altro...
      Non c'è confusione attorno a Linux la tecnologia
      è quella i progetti maggiori sono sempre quelli
      cambia solo il modo di metterli assieme
      (pacchettizzarli). Ricordo che se uno vuole (e ha
      le capacità) può farsi comodamente la sua
      "distro".
      Quì, in Trentino A.A ne abbiamo creata una ad
      "ok" per le scuole primarie, ad esempio. Che
      fastidio danno tante distribuzioni? ..credo
      nessuno perchè linux è sempre
      linux....
  • Mr Redmond scrive:
    Inutile scimmiottare
    Debian è la migliore distro Gnu-Linux.Distro dalla quale pescano a piene mani Ubuntu, e Red-Hat. E di questo ne siamo fieri.
    • Gauss scrive:
      Re: Inutile scimmiottare
      Migliore? E chi l'ha deciso? Chi ha deciso che il tuo processore è il migliore? O che il tuo taglio di capelli sia il migliore? Come fai tu a dire cosa è migliore, senza avere nemmeno l'umiltà di aggiungere una piccola cosa fondamentale...il "PER ME.."Se Debian era la migliore avevamo 1 distro sola e non centomila (di cui 50mila che usano il codice di Debian)...prova a pensare perchè, e forse capirai che il concetto di migliore è sicuramente relativo!Ma dall'ultima frase che scrivi si intravede che sei uno di quelli che ormai s'è tatuato una bandiera e guai a toccarla. Non abbandoneresti Debian nemmeno se sbagliasse a fare i conti con la calcolatrice o ti bruciasse la scheda video...sei uno di quelli che non si sentono nessuno se non si schierano a destra, a sinistra, di là o di quà...l'appartenere a un gruppo è più importante dell'essere!Poi si chiedono perchè l'open source non decolla come dovrebbe! RPM è meglio! No è meglio DEB! Meglio Gnome! No, meglio KDE! etc.etc.etc...vivi e lascia vivere!
      • Mr Redmond scrive:
        Re: Inutile scimmiottare
        - Scritto da: Gauss
        Migliore? E chi l'ha deciso? Chi ha deciso che il
        tuo processore è il migliore? O che il tuo taglio
        di capelli sia il migliore? Come fai tu a dire
        cosa è migliore, senza avere nemmeno l'umiltà di
        aggiungere una piccola cosa fondamentale...il
        "PER
        ME.."
        Se Debian era la migliore avevamo 1 distro sola e
        non centomila (di cui 50mila che usano il codice
        di Debian)...prova a pensare perchè, e forse
        capirai che il concetto di migliore è sicuramente
        relativo!
        Ma dall'ultima frase che scrivi si intravede che
        sei uno di quelli che ormai s'è tatuato una
        bandiera e guai a toccarla. Hei ragazzino! Pulisciti il moccolo che ti cola dal naso prima di parlare con uno di Debian.Voi ragazzini oltre che immaturi siete anche arroganti.Torna a giocare con Ubuntu.
        • Lord scrive:
          Re: Inutile scimmiottare
          Non sono lo stesso che definisci "ragazzino"...Comunque io torno a giocare con Fedora... e mi definisco adulto.Anzi.. fatti tu un esame di coscienza e cerca almeno di studiare prima di sparare vaccate su Debian e i TUOI -presunti- derivati come Red Hat, quindi Fedora...
        • Marco scrive:
          Re: Inutile scimmiottare
          E invece ha ragione gauss.Non esiste un Sistema Operativo migliore. Ognuno ha i propri pregi e i propri difetti.Dire "Debian è il migliore" non ha assolutamente senso.è come dire "Il motorino è il mezzo migliore, posso sfrecciare tra le macchine e saltare il traffico"Però poi c'è invece chi ha l'esigenza di farsi 300 chilometri di autostrada tutti i giorni. Il motorino non sarebbe adatto.Spero cosi ti sia più chiaro.
        • Paolino scrive:
          Re: Inutile scimmiottare
          - Scritto da: Mr Redmond[cut]
          Hei ragazzino! Pulisciti il moccolo che ti cola
          dal naso prima di parlare con uno di
          Debian.
          Voi ragazzini oltre che immaturi siete anche
          arroganti.Qua l'unico che ha fatto la figura di ragazzino ignorate sei tu :DTorna pure allo specchio a dirti quanto figo :DROTFL
        • DarkSchneider scrive:
          Re: Inutile scimmiottare
          - Scritto da: Mr Redmond
          Hei ragazzino! Pulisciti il moccolo che ti cola
          dal naso prima di parlare con uno di
          Debian.
          Voi ragazzini oltre che immaturi siete anche
          arroganti.
          Torna a giocare con Ubuntu.Ehm...Leggo questa frase e mi viene in mente solo una parola: Ossimoro. O meglio due: Totale Contraddizione.Uso Debian da moltissimo tempo e la ritengo la migliore (notare che si tratta di un'opinione personale), perchè mi permette di installare un sistema base che poi configurerò al meglio (e al minimo) delle mie esigenze.Leggere un commento come questo mi fa sperare che i sostenitori di Debian non siano tutti così altrimenti andrò a cercare altre comunità a cui fornire supporto.
          • Mr Redmond scrive:
            Re: Inutile scimmiottare
            - Scritto da: DarkSchneider
            Leggere un commento come questo mi fa sperare che
            i sostenitori di Debian non siano tutti così
            altrimenti andrò a cercare altre comunità a cui
            fornire
            supporto.MAvaffanchiul! GNURANT!
          • Babbo Natale scrive:
            Re: Inutile scimmiottare
            - Scritto da: DarkSchneider
            Leggere un commento come questo mi fa sperare che
            i sostenitori di Debian non siano tutti così
            altrimenti andrò a cercare altre comunità a cui
            fornire
            supporto.Ecco bravo. Trovati una comunità su misura per quelli come te; la comunità dei RINCOGLIONITI.
          • DarkSchneider scrive:
            Re: Inutile scimmiottare
            - Scritto da: Babbo Natale
            - Scritto da: DarkSchneider


            Leggere un commento come questo mi fa sperare
            che

            i sostenitori di Debian non siano tutti così

            altrimenti andrò a cercare altre comunità a cui

            fornire

            supporto.

            Ecco bravo. Trovati una comunità su misura per
            quelli come te; la comunità dei
            RINCOGLIONITI.Mi secca darti ragione, sono un rincoglionito!Infatti non ho capito un po' di cose:1)Chi ti ha chiamato in causa.2)Ti ho forse offeso?3)Per tua informazione uso debian da anni, sia come desktop che come server, prima di debian ho usato altre Distro perchè all'epoca non c'erano connessioni abbastanza veloci e fare il Dj con pile di cd non era il massimo della mia aspirazione.4)Perchè Tu e il tuo degno compare invece non tornate a rispondere RTFM e Google is your friend su tutti i forum di supporto
          • MorCeleb scrive:
            Re: Inutile scimmiottare
            no, non sono tutti così :-)
        • terrone in svizzera scrive:
          Re: Inutile scimmiottare
          lo vuoi un cosiglio ?cagati in mano e pigliati a schiaffi !
        • scscscdc scrive:
          Re: Inutile scimmiottare

          Hei ragazzino! Pulisciti il moccolo che ti cola
          dal naso prima di parlare con uno di
          Debian.
          Voi ragazzini oltre che immaturi siete anche
          arroganti.
          Torna a giocare con Ubuntu.Questo e' un troll appena appena meno scontatodegli altri e avete abboccato in parecchi,che babbei.
          • DarkSchneider scrive:
            Re: Inutile scimmiottare
            - Scritto da: scscscdc


            Questo e' un troll appena appena meno scontato
            degli altri e avete abboccato in parecchi,
            che babbei.Lo so che è un troll e che come tale usa toni tali da cercare lo scontro.Certe cose ,però, su un forum pubblico dovrebbero essere condannate!Inoltre non trasmette certo una bella immagine della comunità.
          • scscscdc scrive:
            Re: Inutile scimmiottare

            Inoltre non trasmette certo una bella immagine
            della comunità.Gia', ho voluto sottolineare che al 99.9% non ne fa parte.
          • Raquel Welch scrive:
            Re: Inutile scimmiottare
            - Scritto da: scscscdc

            Inoltre non trasmette certo una bella immagine

            della comunità.

            Gia', ho voluto sottolineare che al 99.9% non ne
            fa
            parte.Bada ai caXXi tuoi. BAMBA!
          • scscscdc scrive:
            Re: Inutile scimmiottare
            - Scritto da: Raquel Welch
            - Scritto da: scscscdc


            Inoltre non trasmette certo una bella immagine


            della comunità.



            Gia', ho voluto sottolineare che al 99.9% non ne

            fa

            parte.
            Bada ai caXXi tuoi. BAMBA!Se uno stupido troll impesta il forumabbassando il livello della conversazione sonoaffari miei eccome, sono affari di tutti e anchese ti brucia qui non puoi tappare la bocca a nessuno.
          • Mr Ballemer scrive:
            Re: Inutile scimmiottare
            - Scritto da: DarkSchneider
            Certe cose ,però, su un forum pubblico dovrebbero
            essere
            condannate!
            Inoltre non trasmette certo una bella immagine
            della
            comunità.Ma condanna tu sorrella. BABBEO!
        • marco scrive:
          Re: Inutile scimmiottare
          questo perchè gli standard di Debian sono molto più rigorosi e se metti una "fedora" (mamma mia mi fa andare al cesso solo a pronunciarlo) core che ti spacciano per stabile è ai livelli della debian unstable, semplicemente perchè loro vogliono fare roba da desktop con tante belle cose figheee come l'iconcina dello scarrafaggio
        • www.aleksfalcone.org scrive:
          Re: Inutile scimmiottare
          - Scritto da: Mr Redmond
          Hei ragazzino! Pulisciti il moccolo che ti cola
          dal naso prima di parlare con uno di Debian.
          Voi ragazzini oltre che immaturi siete anche
          arroganti.Questo intervento trasuda infantilismo ed arroganza. Ti sei qualificato. Torna quando avrai compiuto almeno sedici anni.
        • barra78 scrive:
          Re: Inutile scimmiottare
          Certe volte mi sembra di essere allo zoo.............Stavo semplicemente dicendo che se (forse) è debian è il meglio nel settore server x utilizzi dekstop è imbarazzante. IMHO inutilizzabile la stable, software troppo datati, e la testing cosa ha da farla preferire ad ubuntu (o fedora ma come ti ho detto fedora non nasce x essere utilizzata x lavoro)? maggiore stabilità non credo, maggiore supporto (e parlo di supporto commerciale che è assoluetamente necessario x PA o aziende che decidano di passare a linux) no di certo.
          • Zia Speri scrive:
            Re: Inutile scimmiottare
            - Scritto da: barra78
            Certe volte mi sembra di essere allo
            zoo.............

            Stavo semplicemente dicendo che se (forse) è
            debian è il meglio nel settore server x utilizzi
            dekstop è imbarazzante. IMHO inutilizzabile la
            stable, software troppo datati, e la testing cosa
            ha da farla preferire ad ubuntu (o fedora ma come
            ti ho detto fedora non nasce x essere utilizzata
            x lavoro)? maggiore stabilità non credo, maggiore
            supporto (e parlo di supporto commerciale che è
            assoluetamente necessario x PA o aziende che
            decidano di passare a linux) no di
            certo.Quanto caXXate che dici! Si vede proprio che sei uno ancora coi dentini da latte.Debian è la meglio di tutti, Server o desk-top che sia.Senza tante stronzate tio EULA e minchiate simili. Debian (server o desk-top) la installi, vai e non ci pensi più.L' assistenza è massima e continua quando serve e dove serve 24 h su 24 h.Siete proprio un branco di ignoranti e di BAMBA.
        • zander scrive:
          Re: Inutile scimmiottare
          - Scritto da: Mr Redmond
          Hei ragazzino! Pulisciti il moccolo che ti cola
          dal naso prima di parlare con uno di
          Debian.
          Voi ragazzini oltre che immaturi siete anche
          arroganti.
          Torna a giocare con Ubuntu.Torna a giocare con la playstation, và!http://www.ossblog.it/post/2093/anche-ian-murdock-usa-ubuntuhttp://www.ossblog.it/post/2055/eric-s-raymond-abbandona-fedora-per-ubuntu/
      • Thx1138 scrive:
        Re: Inutile scimmiottare
        Se Debian *fosse stata* la migliore *avremmo avuto* una distro sola...Si intravede che sei uno di quelli che avrebbe bisogno di ripassare la grammatica.
      • krane scrive:
        Re: Inutile scimmiottare
        - Scritto da: Gauss
        Migliore? E chi l'ha deciso? Chi ha deciso che il
        tuo processore è il migliore? O che il tuo taglio
        di capelli sia il migliore? Come fai tu a dire
        cosa è migliore, senza avere nemmeno l'umiltà di
        aggiungere una piccola cosa fondamentale...il
        "PER ME.."
        Se Debian era la migliore avevamo 1 distro sola e
        non centomilaEvidentemente c'e' qualcosa di sbagliato nel concetto di ruota: il cerchio evidentemente non va bene !!! Altrimenti alle auto ne basterebbe una invece di 4 !!
        • scscscdc scrive:
          Re: Inutile scimmiottare

          Evidentemente c'e' qualcosa di sbagliato nel
          concetto di ruota: il cerchio evidentemente non
          va bene !!! Altrimenti alle auto ne basterebbe
          una invece di 4
          !!Krane...sei un ragazzo intelligente ma qui mi caschiin basso nella logica.Secondo il tuo ragionamento, se debian fosse la miglioredistro (e siamo d'accordo che non esiste) dovrebbebastare un solo server debian per tutta l'umanita'.La metafora migliore forse sarebbe stata con l'esigenzad'avere ruote da neve, cingoli, ruote da moto ecc ecc
          • krane scrive:
            Re: Inutile scimmiottare
            - Scritto da: scscscdc

            Evidentemente c'e' qualcosa di sbagliato nel

            concetto di ruota: il cerchio evidentemente non

            va bene !!! Altrimenti alle auto ne basterebbe

            una invece di 4 !!
            Krane...sei un ragazzo intelligente ma qui mi
            caschi in basso nella logica.
            Secondo il tuo ragionamento, se debian fosse la
            miglioreLa migliore in che ?A me che serve come server ?A lui che serve come desktop ?A quello che la usa come desktop per fare musica con le patch realtime ?A quell'altro che la ridice al minimo e la mette in un router ?A quello che vuole solo cose stabili e collaudatissime ?A quell'altro che vuole tutti i programmi nuovissimi anche se non sono stabili ?
            distro (e siamo d'accordo che non esiste) dovrebbe
            bastare un solo server debian per tutta l'umanita'.Ma per fortuna non e' cosi: la varianza di distro serve a rispondere alle esigenze diverse, l'importante e' che siano sempre tutte intercompatibili e si continui a poter trasfermare una distro in un'altra senza incontrare problemi teorici.
            La metafora migliore forse sarebbe stata con
            l'esigenza d'avere ruote da neve, cingoli, ruote
            da moto ecc eccQuindi linux e' l'auto che comprende tutte le ruote, le distro te le vendono gia' montate.
          • scscscdc scrive:
            Re: Inutile scimmiottare
            Mi sa che non ci siamo capiti, ma non ha moltaimportanza. Nella sostanza siamo d'accordo, iocriticavo la metafora in se'.
          • Luigi scrive:
            Re: Inutile scimmiottare

            Ma per fortuna non e' cosi: la varianza di distro
            serve a rispondere alle esigenze diverse,
            l'importante e' che siano sempre tutte
            intercompatibili e si continui a poter
            trasfermare una distro in un'altra senza
            incontrare problemi
            teorici.E secondo te sono intercompatibili? Chiedo perchè almeno per i driver di non compatibilità ne ho trovate tante nel tempo...
          • krane scrive:
            Re: Inutile scimmiottare
            - Scritto da: Luigi

            Ma per fortuna non e' cosi: la varianza di

            distro serve a rispondere alle esigenze

            diverse, l'importante e' che siano sempre

            tutte intercompatibili e si continui a

            poter trasfermare una distro in un'altra

            senza incontrare problemi teorici.
            E secondo te sono intercompatibili? Chiedo perchè
            almeno per i driver di non compatibilità ne ho
            trovate tante nel tempo...Calcolando che i driver sono nel kernel... Di che kernel stai parlando ?E comunque basta applicare alcune patch, cosa che di solito fanno gli impacchettatori che creano le distribuzioni; infatti la base sempre quella e'.
          • Luigi scrive:
            Re: Inutile scimmiottare

            Calcolando che i driver sono nel kernel... Di che
            kernel stai parlando
            ?
            E comunque basta applicare alcune patch, cosa che
            di solito fanno gli impacchettatori che creano le
            distribuzioni; infatti la base sempre quella
            e'.Non tutti i driver sono nel kernel. Prova a guardare in giro e vedrai che diversi produttori rilasciano driver per far funzionare il proprio hw su Linux perchè di base non è supportato.
          • krane scrive:
            Re: Inutile scimmiottare
            - Scritto da: Luigi

            Calcolando che i driver sono nel kernel... Di

            che kernel stai parlando ?

            E comunque basta applicare alcune patch, cosa

            che di solito fanno gli impacchettatori che

            creano le distribuzioni; infatti la base sempre

            quella e'.
            Non tutti i driver sono nel kernel. Prova a
            guardare in giro e vedrai che diversi produttori
            rilasciano driver per far funzionare il proprio
            hw su Linux perchè di base non è supportato.Non intendevo che siano per forza dentro: possono anche essere agganciati successivamente, comunque il kernel quello e'.
          • Luigi scrive:
            Re: Inutile scimmiottare
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Luigi


            Calcolando che i driver sono nel kernel... Di


            che kernel stai parlando ?


            E comunque basta applicare alcune patch, cosa


            che di solito fanno gli impacchettatori che


            creano le distribuzioni; infatti la base
            sempre



            quella e'.


            Non tutti i driver sono nel kernel. Prova a

            guardare in giro e vedrai che diversi produttori

            rilasciano driver per far funzionare il proprio

            hw su Linux perchè di base non è supportato.

            Non intendevo che siano per forza dentro: possono
            anche essere agganciati successivamente, comunque
            il kernel quello
            e'.No scusa, non mi torna per niente quello che dici. Se Asus rilascia un .so da installare sul proprio sistema per far funzioanre una qualche periferica, quello non ha niente a che vedere col kernel, non si può aggiungere al kernel, non basta applicare nessuna patch. Bisogna semplicemente caricare il modulo in memoria all'avvio per far funzioanre la periferica. E se il modulo è compatibile solo con alcune distro Linux che facciamo?
          • krane scrive:
            Re: Inutile scimmiottare
            - Scritto da: Luigi
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: Luigi



            Calcolando che i driver sono nel kernel...



            Di che kernel stai parlando ?



            E comunque basta applicare alcune patch,



            cosa che di solito fanno gli impacchettatori



            che creano le distribuzioni; infatti la base



            sempre quella e'.



            Non tutti i driver sono nel kernel. Prova a


            guardare in giro e vedrai che diversi


            produttori rilasciano driver per far


            funzionare il proprio hw su Linux perchè di


            base non è supportato.

            Non intendevo che siano per forza dentro:

            possono anche essere agganciati

            successivamente, comunque il kernel

            quello e'.
            No scusa, non mi torna per niente quello che
            dici. Se Asus rilascia un .so da installare sul
            proprio sistema per far funzioanre una qualche
            periferica, quello non ha niente a che vedere col
            kernel, non si può aggiungere al kernel, non
            basta applicare nessuna patch. Quindi il kernel non sa come utilizzarlo e l'hardware non funziona, chiarissimo.Hai qualche link a qualcuno dei driver per linux di cui parli ? Cosi' lo analizziamo insieme e vediamo: ci sara' da scoprire cose nuove per uno dei due o entrambi.
            Bisogna semplicemente caricare il modulo in
            memoria all'avvio per far funzioanre la periferica.E' un modulo, quindi una parte di qualcosa di piu' grande, modulo di cosa ? Dai che ci arrivi... Non e' che sta in memoria in un angolino per i fatti suoi: si aggancia al sistema di gestione dell'hardware, il gestore dell'hardware parte dal kernel.
            E se il modulo è compatibile solo con alcune distro
            Linux che facciamo?Non vedo in che modo il modulo possa essere compatibile solo con alcune distro, mi fai un esempio pratico ?
          • mum scrive:
            Re: Inutile scimmiottare
            - Scritto da: Luigi
            No scusa, non mi torna per niente quello che
            dici. Se Asus rilascia un .so da installare sul
            proprio sistema per far funzioanre una qualche
            periferica, quello non ha niente a che vedere col
            kernel, non si può aggiungere al kernel, non
            basta applicare nessuna patch. Bisogna
            semplicemente caricare il modulo in memoria
            all'avvio per far funzioanre la periferica. E se
            il modulo è compatibile solo con alcune distro
            Linux che
            facciamo?Scusa Luigi, ma sai di cosa stai parlando?
    • eaman1 scrive:
      Re: Inutile scimmiottare
      Amen ragazzo.Ma lascia che si facciano le ossa su Ubuntu, poi quando scopriranno sid non riempiranno le mailng list con le solite banalita'.E non ci sono sistemi operativi "migliori", ma solo soluzioni piu' adatte a problemi diversi (e utenze, se proprio volgiamo differenziarle).-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 maggio 2008 01.20-----------------------------------------------------------
    • MircoM scrive:
      Re: Inutile scimmiottare
      beh, non starei a sbandierare che debian è la migliore...certamente è quella che preferisco ;)
      • Debby & Ann scrive:
        Re: Inutile scimmiottare
        - Scritto da: MircoM
        beh, non starei a sbandierare che debian è la
        migliore...

        certamente è quella che preferisco ;)Bisogna avere il coraggio di dire la verità.Non piegarsi a quattro sfligatelli caccolosi che sraparlano di Ubuntu, di Fedora, di Red-Hat, di Novell-Suse; tutti questi che ho nominato pescano a pieni mani dalla Community Debian per le loro distro. Nulla di male, per carità, anzie, ne siamo orgogliosi!Ma Debian è la migliore distro e bisogna avere anche il coraggio di dirlo ad alta voce.
    • kinorenma scrive:
      Re: Inutile scimmiottare

      Distro dalla quale pescano a piene mani Ubuntu, e
      Red-Hat. E di questo ne siamo
      fieri.per niente, anzi mi risulta il contrario: è debian che pesca sempre a piene mani da redhat.per carità non c'è nulla di male in questo. basta che poi non si dicano menzogne
      • O Sciamano scrive:
        Re: Inutile scimmiottare
        - Scritto da: kinorenma
        per niente, anzi mi risulta il contrario: è
        debian che pesca sempre a piene mani da
        redhat.Te devi proprio essere un RIMBA all' ultimo stadio.
    • BlueMond scrive:
      Re: Inutile scimmiottare
      Concordo che Debian è un ottima distribuzione.E a livello di linux forse potrebbe essere la migliore.Ma la sua scarsa facilità d'uso scoraggia chiunque.Io a lavoro sono ormai passato a Ubuntu server, che va che è una meraviglia e lo installi in 10 minuti, e poi in mezz'ora al massimo ti limi le configurazioni che ti interessano.Ciao.
      • Zio Sam scrive:
        Re: Inutile scimmiottare
        - Scritto da: BlueMond
        Concordo che Debian è un ottima distribuzione.
        E a livello di linux forse potrebbe essere la
        migliore.

        Ma la sua scarsa facilità d'uso scoraggia
        chiunque.Te devi essere rimasto al medioevo o nella repubblica delle banane.
        • BlueMond scrive:
          Re: Inutile scimmiottare

          Te devi essere rimasto al medioevo o nella
          repubblica delle
          banane.Non tutti hanno la fortuna di emigrare all'estero come te.
    • destroyer scrive:
      Re: Inutile scimmiottare
      si si mi sembra proprio che red hat (una delle poche società open source non in perdita) vada a rubare da Debian...Fedora è Red-Hat basedUbuntu è Debian basedE Red-Hat pesca a piene mani dal progettto Fedora (che sponsorizza) non da Debian.Non so se anche Debian pesca da un progetto vasto come ubuntu ma, se non lo fa, lo dovrebbe fare.Questa distinzione ti deve essere sfuggita.STFU N00B
      • Zio Giobatta scrive:
        Re: Inutile scimmiottare
        - Scritto da: destroyer
        si si mi sembra proprio che red hat (una delle
        poche società open source non in perdita) vada a
        rubare da
        Debian...
        Fedora è Red-Hat based
        Ubuntu è Debian based
        E Red-Hat pesca a piene mani dal progettto Fedora
        (che sponsorizza) non da
        Debian.
        Non so se anche Debian pesca da un progetto vasto
        come ubuntu ma, se non lo fa, lo dovrebbe
        fare.
        Questa distinzione ti deve essere sfuggita.

        STFU N00BTe stai all' open source come Steeve Ballmer sta al collegio delle Orsoline.
    • scscscdc scrive:
      Re: Inutile scimmiottare
      - Scritto da: Mr Redmond
      Debian è la migliore distro Gnu-Linux.
      Distro dalla quale pescano a piene mani Ubuntu, e
      Red-Hat. E di questo ne siamo
      fieri.[Scemenza on] No, e' slackware! ;-)[Scemenza off]
    • Hjack Lab scrive:
      Re: Inutile scimmiottare
      - Scritto da: Mr Redmond
      Debian è la migliore distro Gnu-Linux.
      Distro dalla quale pescano a piene mani Ubuntu, e
      Red-Hat. E di questo ne siamo
      fieri.Quoto in pieno. Debian is the best!
  • Piero scrive:
    Ubuntu: la distro linux di riferimento
    Mi rendo conto che ogni volta che esce una nuova distro di Linux, si prende sempre come riferimento Ubuntu. E questo lo si legge su qualsiasi articolo.Evidentemente Ubuntu è la distro Linux di riferimento, e secondo me, sarà difficile da battere.Comunque sono felice della pluralità, anche perchè concorrenza=libertà=software gratuito.P.s: per chi critica Linux in genere, io Windows ce l'ho in dual-boot, ma non lo uso quasi più...uso Ubuntu. Prima di criticare, provare.
    • anonimo scrive:
      Re: Ubuntu: la distro linux di riferimento
      - Scritto da: Piero
      Mi rendo conto che ogni volta che esce una nuova
      distro di Linux, si prende sempre come
      riferimento Ubuntu. E questo lo si legge su
      qualsiasi
      articolo.
      Evidentemente Ubuntu è la distro Linux di
      riferimento, e secondo me, sarà difficile da
      battere.
      Comunque sono felice della pluralità, anche
      perchè concorrenza=libertà=software
      gratuito.

      P.s: per chi critica Linux in genere, io Windows
      ce l'ho in dual-boot, ma non lo uso quasi
      più...uso Ubuntu. Prima di criticare,
      provare.E' impossibile criticare chi fa scelte giuste come la tua.
    • MAH scrive:
      Re: Ubuntu: la distro linux di riferimento

      P.s: per chi critica Linux in genere, io Windows
      ce l'ho in dual-boot, ma non lo uso quasi
      più...uso Ubuntu. Prima di criticare,
      provare.E' sempre quel "quasi" che ti frega.
      • the silent flute scrive:
        Re: Ubuntu: la distro linux di riferimento
        - Scritto da: MAH

        P.s: per chi critica Linux in genere, io Windows

        ce l'ho in dual-boot, ma non lo uso quasi

        più...uso Ubuntu. Prima di criticare,

        provare.

        E' sempre quel "quasi" che ti frega.anch'io ho sempre lasciato una partizione, lo usavo per giocare, ma ultimamente ci sono così tanti giochi su linux, sia liberi che non, e le play costano così "poco" che anche quella partizione poco usata è sparita. devo dire che è anche merito di virtualbox, se serve vedere o confrontare qualche programma o gioco semplice, o qualcos'altro che non richieda prestazioni particolari, lo fai lì, è anche una questione di sicurezza, almeno lo tieni nel recinto virtuale e gli impedisci di far danni.
      • ... scrive:
        Re: Ubuntu: la distro linux di riferimento
        - Scritto da: MAH

        P.s: per chi critica Linux in genere, io Windows

        ce l'ho in dual-boot, ma non lo uso quasi

        più...uso Ubuntu. Prima di criticare,

        provare.

        E' sempre quel "quasi" che ti frega.Io mi trovo nella sua stessa situazione... e per me quel "quasi" consiste nel lanciare Windows ogni tanto, fare l'update, aggiornare l'antivirus e... fare il reboot in Linux...Battute a parte, lo tengo perchè non si sa mai, dovesse servire, ma alla fine non mi serve mai...
      • bibop scrive:
        Re: Ubuntu: la distro linux di riferimento
        - Scritto da: MAH

        P.s: per chi critica Linux in genere, io Windows

        ce l'ho in dual-boot, ma non lo uso quasi

        più...uso Ubuntu. Prima di criticare,

        provare.

        E' sempre quel "quasi" che ti frega.arch debian fedora ubuntu e i vari bsd son tutti free... nn frega nessuno installarli anche perche' con molta probabilita, anzi sicurezza, la licenza di windows ce l'hai, visto che in italia e quasi impossibile nn averla... escludere windows dalla rete e da ogni attivita relativa alla rete (quindi vivere quasi sicuri e tranquilli) e continuare ad usare quei programmi indispensabili che per gnu/linux nn ci sono ti pare una fregatura? a me no... grazie a vista poi il livello dell'offerta standard dell'hardware e' notevolmente aumentata, adesso la ram e' quasi obbligatorio averla oltre i 3 gb processori veloci e tanto spazio sugli hd... una partizione dedicata per vista o magari per xp da virtualizzare nn "frega" proprio nessuno, rompe il fatto che xp veda la macchina virtualizzata come una licenza e l'avvio "ficico" come un altra.... quello frega.. :)
      • eaman1 scrive:
        Re: Ubuntu: la distro linux di riferimento
        - Scritto da: MAH

        P.s: per chi critica Linux in genere, io Windows

        ce l'ho in dual-boot, ma non lo uso quasi

        più...uso Ubuntu. Prima di criticare,

        provare.

        E' sempre quel "quasi" che ti frega.Bho', a montare quella partizione con un bel ext3 e' sempre in tempo...(e' una battuta :P )
      • Paolino scrive:
        Re: Ubuntu: la distro linux di riferimento
        - Scritto da: MAH

        P.s: per chi critica Linux in genere, io Windows

        ce l'ho in dual-boot, ma non lo uso quasi

        più...uso Ubuntu. Prima di criticare,

        provare.

        E' sempre quel "quasi" che ti frega.e perche mai ti dovrebbe fregare???
    • Gusbertone scrive:
      Re: Ubuntu: la distro linux di riferimento
      concordo, e con rivali come questa fedora 9 non mi stupisco
      • Hal2001 scrive:
        Re: Ubuntu: la distro linux di riferimento
        - Scritto da: Gusbertone
        concordo, e con rivali come questa fedora 9 non
        mi stupiscoPotresti quanto meno spiegare il perché della tua affermazione. Di cosa è deficitaria Fedora?
    • kinorenma scrive:
      Re: Ubuntu: la distro linux di riferimento
      ti sbagli amico mio. la distro di riferimento è stata ed è tuttora targata redhat. io le distro redhat le "provo" (come dici tu) da 12 anni e non mi sono mai lamentato né ho mai sentito il bisogno di avere dual boot.ciao ciao amante dei programmi gratuiti e ricorda: "free as in freedom"
    • danieleMM scrive:
      Re: Ubuntu: la distro linux di riferimento
      eheheh Ubuntu....Ubuntu è una delle distro che apporta meno contributi seppur con un budget enorme alle spalleL'unico contributo verdo di Ubuntu è il marketing.. e come vediamo funziona alla grande...Ubuntu è una debian con qualche programma installato.Fedora invece è una distro su cui molte persone lavorano per introdurre nuove tecnologie nella prossima releaseogni release di Fedora propone cose nuove e spinge a passare alle ultime tecnologie: l'articolo non ha parlato di upstart ne delle ottimizzazioni al server X. Ne del fatto che Fedora 9 avrà Firefox 3 e KDE 4 (mi pare)
      • torcs scrive:
        Re: Ubuntu: la distro linux di riferimento
        - Scritto da: danieleMM...
        Ubuntu è una delle distro che apporta meno
        contributi seppur con un budget enorme alle
        spallenon è vero.
        L'unico contributo verdo di Ubuntu è il
        marketing.. e come vediamo funziona alla
        grande...la pubblicità la fanno gli utenti di loro spontanea volontà, c'è anche il gruppo di volontari che si occupa di questo. per fedora non c'è, c'è red-hat, ma è un'altra storia.
        Ubuntu è una debian con qualche programma
        installato.non è proprio così.
        Fedora invece è una distro su cui molte persone
        lavorano per introdurre nuove tecnologie nella
        prossima
        release
        ogni release di Fedora propone cose nuove e
        spinge a passare alle ultime tecnologie:
        l'articolo non ha parlato di upstart ne delle
        ottimizzazioni al server X. Ne del fatto che
        Fedora 9 avrà Firefox 3 e KDE 4 (mi
        pare)forse dovresti provare qualche distro linux per un po' più di tempo prima di riavviare il tuo computer.
        • danieleMM scrive:
          Re: Ubuntu: la distro linux di riferimento
          - Scritto da: torcs
          - Scritto da: danieleMM
          ...

          Ubuntu è una delle distro che apporta meno

          contributi seppur con un budget enorme alle

          spalle

          non è vero.ti invito a documentare tale affermazione :)perché a quel che mi risulta l'apporto, in codice, degli sviluppatori di Ubuntu è minimo¹ rispetto a distro come Red Hat, Fedora, Novell, OpenSuse e Debian (per dirne alcuna)¹ commisurato ai soldi a disposizione

          L'unico contributo verdo di Ubuntu è il

          marketing.. e come vediamo funziona alla

          grande...

          la pubblicità la fanno gli utenti di loro
          spontanea volontà, c'è anche il gruppo di
          volontari che si occupa di questo. per fedora non
          c'è, c'è red-hat, ma è un'altra
          storia.il marketing non è solo pubblicitàe per fedora ci sono gli Ambassador

          Ubuntu è una debian con qualche programma

          installato.

          non è proprio così.no?e allora com'è che tutti i bug di debian (vedi chiavi SSH) si ritrovano sotto ubuntu?i software che non ci sono in debian e ci sono in ubuntu si posson contare sulle dita.. per lo più sono modifiche a qualche interfaccia grafica o a qualche impostazioneoh.. sia ben chiaro! non sto dicendo che sono modifiche inuntili.. sto solo dicendo che non sono modifiche enormi

          Fedora invece è una distro su cui molte persone

          lavorano per introdurre nuove tecnologie nella

          prossima

          release

          ogni release di Fedora propone cose nuove e

          spinge a passare alle ultime tecnologie:

          l'articolo non ha parlato di upstart ne delle

          ottimizzazioni al server X. Ne del fatto che

          Fedora 9 avrà Firefox 3 e KDE 4 (mi

          pare)

          forse dovresti provare qualche distro linux per
          un po' più di tempo prima di riavviare il tuo
          computer.AHAHAHAHAHscusa se rido :Dil mio computer al momento non si riavvia da qualche mese (continuato) ed è su una distro Linux :) Debian per l'esattezzati sei fatto un idea sbagliata
  • anonimo scrive:
    Una Guerra tra Poveri
    Come si evince dal titolo Fedora va alla conquista di Linux, non del Desktop. Come appunto si dice nell'articolo cerca di fare concorrenza ad Ubuntu. Leggendo l'articolo sembrava che Fedora potesse quasi essere la nuova Ubuntu, sino a quando però sono arrivato a leggere questa frase:"Purtroppo questa comodità non si estende al software proprietario: ciò significa che se si desidera aprire un video in Flash, l'utente deve cercare manualmente il relativo plugin"Hai detto poco...Meno male che c'è Ubuntu che ha capito quale è la strada che va intrapresa. Non queste cose a metà che fanno solo scoraggiare l'utente, come ad esempio una comoda interfaccia per installare i programmi, ma il ritorno alla manualità per le cose proprietarie (che usano tutti *cough* *cough*).Con Ubuntu ora installi la versione a 64 bit e quando è necessario il plugin per Flash te lo scarica e installa da solo e funziona subito, lo stesso vale per i codec ed altre cose che un paio di anni fa erano un problema.Finché Fedora non capirà che cose così sono fondamentali per conquistare nuovi utenti rimarrà sempre al palo.Meno male che Shuttleworth c'è!Meno male!Voglio dare qualcosa in cambio alla comunità open source:scrivere un programma proprietario che sia in grado di girare solo su UbuntuGrazie ancora Ubuntu, insieme faremo crescere la comunità FREE per avere un mondo migliore!
    • krane scrive:
      Re: Una Guerra tra Poveri
      - Scritto da: anonimo
      Come si evince dal titolo Fedora va alla
      conquista di Linux, non del Desktop. Come appunto
      si dice nell'articolo cerca di fare concorrenza
      ad Ubuntu.


      Leggendo l'articolo sembrava che Fedora potesse
      quasi essere la nuova Ubuntu, sino a quando però
      sono arrivato a leggere questa
      frase:
      "Purtroppo questa comodità non si estende al
      software proprietario: ciò significa che se si
      desidera aprire un video in Flash, l'utente deve
      cercare manualmente il relativo
      plugin"

      Hai detto poco...
      Meno male che c'è Ubuntu che ha capito quale è la
      strada che va intrapresa. Non queste cose a metà
      che fanno solo scoraggiare l'utente, come ad
      esempio una comoda interfaccia per installare i
      programmi, ma il ritorno alla manualità per le
      cose proprietarie (che usano tutti *cough*
      *cough*).
      Con Ubuntu ora installi la versione a 64 bit e
      quando è necessario il plugin per Flash te lo
      scarica e installa da solo e funziona subito, lo
      stesso vale per i codec ed altre cose che un paio
      di anni fa erano un
      problema.
      Finché Fedora non capirà che cose così sono
      fondamentali per conquistare nuovi utenti rimarrà
      sempre al
      palo.

      Meno male che Shuttleworth c'è!
      Meno male!

      Voglio dare qualcosa in cambio alla comunità open
      source:
      scrivere un programma proprietario che sia in
      grado di girare solo su UbuntuE ci spieghi anche come fare ?Seriamente: come farebbe un programma ad essere fatto solo per Ubuntu ?
      Grazie ancora Ubuntu, insieme faremo crescere la
      comunità FREE per avere un mondo migliore!
      • BlueMond scrive:
        Re: Una Guerra tra Poveri

        E ci spieghi anche come fare ?
        Seriamente: come farebbe un programma ad essere
        fatto solo per UbuntuStavo per domandarlo io.Non avendo un kernel proprietario o un sistema di librerie "personali" non vedo come ciò possa essere fatto.Tramite un controllo sulla versione, se è scritta da qualche parte? Sarebbe una cosa abbastanza inutile, in effetti.
        • krane scrive:
          Re: Una Guerra tra Poveri
          - Scritto da: BlueMond

          E ci spieghi anche come fare ?

          Seriamente: come farebbe un programma ad essere

          fatto solo per Ubuntu
          Stavo per domandarlo io.
          Non avendo un kernel proprietario o un sistema di
          librerie "personali" non vedo come ciò possa
          essere fatto.
          Tramite un controllo sulla versione, se è scritta
          da qualche parte? Sarebbe una cosa abbastanza
          inutile, in effetti.Eh, poverini... Non sanno di cosa parlano (rotfl)(rotfl)(rotfl)
        • Bastard Inside scrive:
          Re: Una Guerra tra Poveri
          - Scritto da: BlueMond

          E ci spieghi anche come fare ?

          Seriamente: come farebbe un programma ad essere

          fatto solo per Ubuntu

          Stavo per domandarlo io.
          Non avendo un kernel proprietario o un sistema di
          librerie "personali" non vedo come ciò possa
          essere
          fatto.

          Tramite un controllo sulla versione, se è scritta
          da qualche parte? Sarebbe una cosa abbastanzaControllare che usi apt e su quali repositories?
          inutile, in
          effetti.Quello dipende da quanto è buono il programma: sulle console i giochi migliori in esclusiva contano eccome, per esempio.Per non parlare di quanto si avvantaggia Windows delle esclusive.
          • BlueMond scrive:
            Re: Una Guerra tra Poveri
            Anche su usa APT non credo impedisca a qualcuno di installarlo manualmente su un sistema diverso da Ubuntu.Comunque non parlavo di politiche commerciali o situazioni del genere.
          • shaitan scrive:
            Re: Una Guerra tra Poveri
            - Scritto da: BlueMond
            Anche su usa APT non credo impedisca a qualcuno
            di installarlo manualmente su un sistema diverso
            da
            Ubuntu.

            Comunque non parlavo di politiche commerciali o
            situazioni del
            genere.veroinfatti apt mica nasce con ubuntu anche se ai nuovi "so tutto de "linux" può sembrare così :-D
          • Bastard Inside scrive:
            Re: Una Guerra tra Poveri
            - Scritto da: shaitan
            - Scritto da: BlueMond

            Anche su usa APT non credo impedisca a qualcuno

            di installarlo manualmente su un sistema diverso

            da

            Ubuntu.



            Comunque non parlavo di politiche commerciali o

            situazioni del

            genere.

            vero
            infatti apt mica nasce con ubuntu anche se ai
            nuovi "so tutto de
            "
            linux" può sembrare così :-DControllo di apt + repositories usati , mi sembra di averlo scritto... sì, l'ho scritto.
          • shaitan scrive:
            Re: Una Guerra tra Poveri
            - Scritto da: Bastard Inside
            - Scritto da: shaitan

            - Scritto da: BlueMond


            Anche su usa APT non credo impedisca a
            qualcuno


            di installarlo manualmente su un sistema
            diverso


            da


            Ubuntu.





            Comunque non parlavo di politiche commerciali
            o


            situazioni del


            genere.



            vero

            infatti apt mica nasce con ubuntu anche se ai

            nuovi "so tutto de

            "

            linux" può sembrare così :-D


            Controllo di apt + repositories usati , mi
            sembra di averlo scritto... sì, l'ho
            scritto.un controllo fantastico, sicuramente il più sicuro al mondo...controllare un file sources.list manualmente editabileooooooookkkkkkkkkvaaaaaaaaaa beeeeeeeeeeeeene
          • Bastard Inside scrive:
            Re: Una Guerra tra Poveri
            - Scritto da: shaitan
            - Scritto da: Bastard Inside

            - Scritto da: shaitan


            - Scritto da: BlueMond



            Anche su usa APT non credo impedisca a

            qualcuno



            di installarlo manualmente su un sistema

            diverso



            da



            Ubuntu.







            Comunque non parlavo di politiche
            commerciali

            o



            situazioni del



            genere.





            vero


            infatti apt mica nasce con ubuntu anche se ai


            nuovi "so tutto de


            "


            linux" può sembrare così :-D





            Controllo di apt + repositories usati , mi

            sembra di averlo scritto... sì, l'ho

            scritto.

            un controllo fantastico, sicuramente il più
            sicuro al
            mondo...

            controllare un file sources.list manualmente
            editabile

            ooooooookkkkkkkkk
            vaaaaaaaaaa beeeeeeeeeeeeeneE chi ha detto che dovrebbe essere difficile?Facilissimo, però devi farlo ogni volta che vuoi usare il programma e poi rimettere le cose a posto prima di effettuare aggiornamenti del sistema.
          • krane scrive:
            Re: Una Guerra tra Poveri
            - Scritto da: Bastard Inside
            - Scritto da: shaitan

            - Scritto da: Bastard Inside


            - Scritto da: shaitan



            - Scritto da: BlueMond




            Anche su usa APT non credo impedisca a


            qualcuno




            di installarlo manualmente su un sistema


            diverso




            da




            Ubuntu.









            Comunque non parlavo di politiche

            commerciali


            o




            situazioni del




            genere.







            vero



            infatti apt mica nasce con ubuntu anche se
            ai



            nuovi "so tutto de



            "



            linux" può sembrare così :-D








            Controllo di apt + repositories usati ,
            mi


            sembra di averlo scritto... sì, l'ho


            scritto.



            un controllo fantastico, sicuramente il più

            sicuro al

            mondo...



            controllare un file sources.list manualmente

            editabile



            ooooooookkkkkkkkk

            vaaaaaaaaaa beeeeeeeeeeeeene

            E chi ha detto che dovrebbe essere difficile?
            Facilissimo, però devi farlo ogni volta che vuoi
            usare il programma e poi rimettere le cose a
            posto prima di effettuare aggiornamenti del
            sistema.E perche' mai ?I repo li aggiungi mica togli gli altri !
          • Bastard Inside scrive:
            Re: Una Guerra tra Poveri
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Bastard Inside[...]



            E chi ha detto che dovrebbe essere difficile?

            Facilissimo, però devi farlo ogni volta che vuoi

            usare il programma e poi rimettere le cose a

            posto prima di effettuare aggiornamenti del

            sistema.

            E perche' mai ?
            I repo li aggiungi mica togli gli altri !Be', un controllo non totalmente sciatto, si assicurerebbe che ci siano i repo di Ubuntu, ma NON quelli di altre distro, almeno quelle principali.Intendiamoci, da uno che riuscisse a fare un "programma closed-source così meraviglioso che tutti vorrebbero averlo, ma solo gli ubuntisti possono" mi aspetterei parecchio di meglio di questo metodo alla buona :$ :p
          • Bastard Inside scrive:
            Re: Una Guerra tra Poveri
            - Scritto da: BlueMond
            Anche su usa APT non credo impedisca a qualcuno
            di installarlo manualmente su un sistema diverso
            da
            Ubuntu.

            Comunque non parlavo di politiche commerciali o
            situazioni del
            genere.Mi sembrava di capire che però il tipo che ha avuto l'idea lo facesse per favorire Ubuntu, io mi riferivo proprio all'uso markettaro dell'esclusiva.
          • krane scrive:
            Re: Una Guerra tra Poveri
            - Scritto da: Bastard Inside
            - Scritto da: BlueMond

            Anche su usa APT non credo impedisca a qualcuno

            di installarlo manualmente su un sistema diverso

            da Ubuntu.

            Comunque non parlavo di politiche commerciali o

            situazioni del genere.
            Mi sembrava di capire che però il tipo che ha
            avuto l'idea lo facesse per favorire Ubuntu, io
            mi riferivo proprio all'uso markettaro
            dell'esclusiva.Infatti il tipo non ha capito cos'e' una distribuzione ne' perche' esistono varie distribuzioni.Se fai la domanda e' evidente che neanche tu hai queste conoscenze.
          • Bastard Inside scrive:
            Re: Una Guerra tra Poveri
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Bastard Inside

            - Scritto da: BlueMond


            Anche su usa APT non credo impedisca a
            qualcuno


            di installarlo manualmente su un sistema
            diverso


            da Ubuntu.



            Comunque non parlavo di politiche commerciali
            o


            situazioni del genere.


            Mi sembrava di capire che però il tipo che ha

            avuto l'idea lo facesse per favorire Ubuntu, io

            mi riferivo proprio all'uso markettaro

            dell'esclusiva.

            Infatti il tipo non ha capito cos'e' una
            distribuzione ne' perche' esistono varie
            distribuzioni.
            Se fai la domanda e' evidente che neanche tu hai
            queste
            conoscenze.Quale domanda? Io non ne ho fatte, ho solo fatto ipotesi su come potrebbe fare e su quale motivo potrebbe avere per farlo.Personalmente l'esistenza di distro diverse da quelle che uso io non mi disturba minimamente, ci mancherebbe altro, anzi, c'è una distro in particolare che è molto importante, essenziale direi, per tantissime altre distro, comprese le mie preferite. Ovviamente parlo di Debian.
          • krane scrive:
            Re: Una Guerra tra Poveri
            - Scritto da: Bastard Inside
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: Bastard Inside


            - Scritto da: BlueMond



            Anche su usa APT non credo impedisca a



            qualcuno di installarlo manualmente su



            un sistema diverso da Ubuntu.



            Comunque non parlavo di politiche



            commerciali o situazioni del genere.


            Mi sembrava di capire che però il tipo che ha


            avuto l'idea lo facesse per favorire Ubuntu,


            io mi riferivo proprio all'uso markettaro


            dell'esclusiva.

            Infatti il tipo non ha capito cos'e' una

            distribuzione ne' perche' esistono varie

            distribuzioni.

            Se fai la domanda e' evidente che neanche tu hai

            queste conoscenze.
            Quale domanda? Alludevo alla mia domanda: come fai a programmare solo per ubuntu ?Rispondere a questa domanda implica sapere cos'e' una distribuzione, e qui c'e' un saaaaacco di gente che ha un gran bisogno di capire cos'e' una distribuzione.
            Io non ne ho fatte, ho solo fatto
            ipotesi su come potrebbe fare e su quale motivo
            potrebbe avere per farlo.Ma certo, ipotesi corrette peraltro.Personalmente io volevo solo intrappolare i soliti troll che parlano di distribuzioni senza sapere cosa dicono :D
            Personalmente l'esistenza di distro diverse da
            quelle che uso io non mi disturba minimamente, ci
            mancherebbe altro, anzi, c'è una distro in
            particolare che è molto importante, essenziale
            direi, per tantissime altre distro, comprese le
            mie preferite. Ovviamente parlo di Debian.W Debian... (Dopo Slackware naturalmente :P)
          • Bastard Inside scrive:
            Re: Una Guerra tra Poveri
            Infatti. Il semplice controllo della distro installata che ipotizzavo non potrebbe certo essere definito come programmare per una specifica distro, sarebbe solo un artificio di bassa lega e aggirabile come quelli che usava MS per cercare di tagliare fuori DR-DOS.A qualcuno piacerebbe che ci fosse più eterogeneità fra le distro, come c'era fra gli Unix commerciali durante le passate guerre fratricide, ma per fortuna non è così, peggio per loro (non gli Unix, i gufacci :-D) e meglio per noi. :-P
          • krane scrive:
            Re: Una Guerra tra Poveri
            - Scritto da: Bastard Inside
            Infatti. Il semplice controllo della distro
            installata che ipotizzavo non potrebbe certo
            essere definito come programmare per una
            specifica distro, sarebbe solo un artificio di
            bassa lega e aggirabile come quelli che usava MS
            per cercare di tagliare fuori
            DR-DOS.
            A qualcuno piacerebbe che ci fosse più
            eterogeneità fra le distro, come c'era fra gli
            Unix commerciali durante le passate guerre
            fratricide, ma per fortuna non è così, peggio per
            loro (non gli Unix, i gufacci :-D) e meglio per
            noi.
            :-PQuoto & straquoto :D
      • anonimo scrive:
        Re: Una Guerra tra Poveri
        - Scritto da: krane
        E ci spieghi anche come fare ?
        Seriamente: come farebbe un programma ad essere
        fatto solo per Ubuntu
        ?Fai una licenza che permette l'installazione e il supporto del programma solo se avviene su Ubuntu.
        • krane scrive:
          Re: Una Guerra tra Poveri
          - Scritto da: anonimo
          - Scritto da: krane

          E ci spieghi anche come fare ?

          Seriamente: come farebbe un programma ad essere

          fatto solo per Ubuntu ?
          Fai una licenza che permette l'installazione e il
          supporto del programma solo se avviene su
          Ubuntu.Grazie per aver ammesso che non ci sono reali differenze tra le varie distribuzioni (rotfl)(rotfl)
    • 0verture scrive:
      Re: Una Guerra tra Poveri

      Meno male che Shuttleworth c'è!
      Meno male!Shuttleworth si gioca i soldi con ubuntu, quindi ha tutti i motivi per agire a ragion veduta, a differenza di molta altra gente.
    • Rapa scrive:
      Re: Una Guerra tra Poveri
      - Scritto da: anonimo

      Grazie ancora Ubuntu, insieme faremo crescere la
      comunità FREE per avere un mondo
      migliore!Non montatevi troppo la testa voi di Ubuntu. Siete solo una brutta copia di Debian un po colorata.Giusto per ragazzini brufolosi.
      • Paolino scrive:
        Re: Una Guerra tra Poveri
        - Scritto da: Rapa
        - Scritto da: anonimo




        Grazie ancora Ubuntu, insieme faremo crescere la

        comunità FREE per avere un mondo

        migliore!

        Non montatevi troppo la testa voi di Ubuntu.
        Siete solo una brutta copia di Debian un po
        colorata.
        Giusto per ragazzini brufolosi.Almeno una volta le guerre tra ragazzini erano relegate a Win vs Linux... o ATI vs NVidio Ora pure le guerre tra distro condotte da ragazzini brufolosi. :D Che noiosi :)
        • krane scrive:
          Re: Una Guerra tra Poveri
          - Scritto da: Paolino
          - Scritto da: Rapa

          - Scritto da: anonimo


          Grazie ancora Ubuntu, insieme faremo crescere


          la comunità FREE per avere un mondo migliore!

          Non montatevi troppo la testa voi di Ubuntu.

          Siete solo una brutta copia di Debian un po

          colorata.

          Giusto per ragazzini brufolosi.
          Almeno una volta le guerre tra ragazzini erano
          relegate a Win vs Linux... o ATI vs NVidio
          Ora pure le guerre tra distro condotte da
          ragazzini brufolosi. :DE' il sintomo che linux sta sbaragliando (rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • nome e cognome scrive:
            Re: Una Guerra tra Poveri

            E' il sintomo che linux sta sbaragliando
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)Tra i bambini che fanno guerre questo vs quello probabilmente.
          • krane scrive:
            Re: Una Guerra tra Poveri
            - Scritto da: nome e cognome

            E' il sintomo che linux sta sbaragliando

            (rotfl)(rotfl)(rotfl)

            Tra i bambini che fanno guerre questo vs quello
            probabilmente.Infatti gli stadi e il parlamento sono pieni di bambini, come questi forum del resto...W linux - W mac - W microzozz (rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • eaman1 scrive:
      Re: Una Guerra tra Poveri
      - Scritto da: anonimo..
      Grazie ancora Ubuntu, insieme faremo crescere la
      comunità FREE per avere un mondo
      migliore!Free + flash + relativi codec.Poi dimmi in quale dei repository di ubuntu c'e' il plug-in di flash... (ufficiale e sottoposto ai controlli di sicurezza).BTW: a far "crescere" la comunita' FREE mettendoci dentro le schifezze NON-FREE sarebbero capaci tutti...
      • kinorenma scrive:
        Re: Una Guerra tra Poveri
        Quoto eaman1 e aggiungo: dato che sembri così vicino a shuttleworth perché non gli suggerisci di chiudere per sempre Launchpad che è semplicemente scandaloso?

        Meno male che Shuttleworth c'è!ho già sentito quel ritornello recentemente... hmmm forse in campagna elettorale? meno male che mark c'èèèèèèèèèèèèèèèè!!scherzi a parte, spiegami: qual è il senso nell'avere un sistema operativo libero e poi installarci sopra software proprietario?Tanto vale che installi winblows svista allora!come dici? perché è gratis? allora ti do un consiglio: vai a cercarti un lavoro.- Scritto da: eaman1
        - Scritto da: anonimo
        ..

        Grazie ancora Ubuntu, insieme faremo crescere la

        comunità FREE per avere un mondo

        migliore!
        Free + flash + relativi codec.
        Poi dimmi in quale dei repository di ubuntu c'e'
        il plug-in di flash... (ufficiale e sottoposto ai
        controlli di
        sicurezza).

        BTW: a far "crescere" la comunita' FREE
        mettendoci dentro le schifezze NON-FREE sarebbero
        capaci
        tutti...
        • Senbee scrive:
          Re: Una Guerra tra Poveri
          Ha un senso ovvio: si installa la roba non-free quando purtroppo quella open non funziona ancora bene.Su Linux infatti ci sono ancora un paio di cose la cui versione free non funziona bene (Flash soprattutto, ma anche l'ultimo Java Web Start nella versione open non carica molti siti). Per avere produttività occorre turarsi il naso e installare questi elementi non-free, in attesa che la versione open li spodesti.E non diventare matti per installarli è una buona cosa. Quindi evviva Ubuntu.
          • eaman1 scrive:
            Re: Una Guerra tra Poveri
            - Scritto da: Senbee
            Ha un senso ovvio: si installa la roba non-free
            quando purtroppo quella open non funziona ancora
            bene.E se tutti usano la variante chiusa, perche' tu glela metti bella e pronta a disposizione, avrai maggiore o minore probabilita' di far crescere la versione open?Capisco il tuo' discorso ma e' stato fatto centinaia di volte per centinaia di problemi diversi, e porta sempre alla stessa conclusione: o fai un sistema libero o non lo fai.Ti sarebbe andato bene se invece che su flash ci si fosse aaresi al server grafico? O alla Jvm? O ai driver delle schede di rete?
            Su Linux infatti ci sono ancora un paio di cose
            la cui versione free non funziona bene (Flash
            soprattutto, ma anche l'ultimo Java Web Start
            nella versione open non carica molti siti). Per
            avere produttività occorre turarsi il naso e
            installare questi elementi non-free, in attesa
            che la versione open li
            spodesti.In attesa di cosa? Se cominci a installare in massa es. "skipe" come pensi che si possa diffondere un alternativa libera? Quando addiruttura i sistemi alternativi montano skype?
            E non diventare matti per installarli è una buona
            cosa. Quindi evviva
            Ubuntu.Si diventa matti a installarli proprio perche' non sono liberi.Vallo a spiegare a quelli che usano architetture diverse o os diversi che si possono attaccare al tram perche' "e' piu' comodo fargli usare le versioni propietarie".A quelli che vorrebbero usare hardware diverso o datato ci hai pensato? Ai problemi di sicurezza legati a blog binari di codice chiuso? Alla gestione degli aggiornamenti e la compatibilita' con altri software installati?
        • anonimo scrive:
          Re: Una Guerra tra Poveri
          - Scritto da: kinorenma
          Quoto eaman1 e aggiungo: dato che sembri così
          vicino a shuttleworth perché non gli suggerisci
          di chiudere per sempre Launchpad che è
          semplicemente
          scandaloso?
          Cos'ha di scandaloso? Ha fatto diminuire i bug in modo esponenziale.Ma forse ti riferisci a motivazioni di natura ideologica, cioè di quelle che lo vorrebbero open, richiesta senza senso visto che non è un'applicazione data agli utenti, ma un servizio. Allora a questo punto chiediamo anche a Google di fornire i sorgenti che girano sui suoi server.
          • kinorenma scrive:
            Re: Una Guerra tra Poveri

            Cos'ha di scandaloso? Ha fatto diminuire i bug in
            modo
            esponenziale.ha fatto diminuire i bug di cosa esattamente? launchpad non è bugzilla, è un portale che ospita progetti, paragonabile a sourceforge. con la differenza che sourceforce è aperto.
            Ma forse ti riferisci a motivazioni di natura
            ideologica, cioè di quelle che lo vorrebbero
            open, richiesta senza senso visto che non è
            un'applicazione data agli utenti, ma un servizio.mi dispiace ma devo chiederti di rileggere il manifesto gnu, poi potremo riparlare di servizi, formati e protocolli quanto vuoi.
            Allora a questo punto chiediamo anche a Google
            di fornire i sorgenti che girano sui suoi
            server.concordo pienamente (per il fatto che ospita 'Code' e che ha rilasciato gOS, una distro linux)
          • anonimo scrive:
            Re: Una Guerra tra Poveri
            - Scritto da: kinorenma

            Cos'ha di scandaloso? Ha fatto diminuire i bug
            in

            modo

            esponenziale.

            ha fatto diminuire i bug di cosa esattamente?Questo è un grafico che mostra la diminuzione dei bug di inkscape dopo essere passato a launchpad:http://www.markshuttleworth.com/wp-content/uploads/2008/04/inkscape-fullyear-new.png
            launchpad non è bugzilla, è un portale che ospita
            progetti, paragonabile a sourceforge. con la
            differenza che sourceforce è
            aperto.
            E https://bugs.launchpad.net/ cos'è?
            mi dispiace ma devo chiederti di rileggere il
            manifesto gnu, poi potremo riparlare di servizi,
            formati e protocolli quanto
            vuoi.Rileggitelo tu, e ti consiglio anche di vedere le conferenze fatte da Eben Moglen che ha scritto la licenza, dove più volte ha ribadito il concetto. Le web application anche se coperte da GPL non hanno l'obbligo di dare i sorgenti a chi utilizza il servizio. Neanche Stallman su questo punto ha niente in contrario.Proprio per questo alcuni hanno voluto creare una variante chiamata Affero GPL.
            concordo pienamente (per il fatto che ospita
            'Code' e che ha rilasciato gOS, una distro
            linux)Bravo concordi su una cosa che però non c'entra niente con quanto proposto dalla GPL e con gli ideali di Stallman di difendere le 4 libertà.
          • kinorenma scrive:
            Re: Una Guerra tra Poveri

            Questo è un grafico che mostra la diminuzione dei
            bug di inkscape dopo essere passato a
            launchpad:
            http://www.markshuttleworth.com/wp-content/uploadsnon hai colto il punto.
            Rileggitelo tu, e ti consiglio anche di vedere le
            conferenze fatte da Eben Moglen che ha scritto la
            licenza, dove più volte ha ribadito il concetto.
            Le web application anche se coperte da GPL non
            hanno l'obbligo di dare i sorgenti a chi utilizza
            il servizio. Neanche Stallman su questo punto ha
            niente in
            contrario.
            Proprio per questo alcuni hanno voluto creare una
            variante chiamata Affero
            GPL.Il manifesto lo conosco già, come so anche cosa pensano stallman e moglen, ma grazie lo stesso.Fatto sta che nonostante le varie pressioni da parte degli utenti di ubuntu, launchpad non è ancora sotto affero gpl. e non è nemmeno detto che lo diventi.nel caso questo dovrebbe avverarsi, sarebbe indubbiamente un bene, ma stiamo ancora aspettando con ansia...Ah, e comunque non c'è alcun bisogno di scaldarsi, ho semplicemente riportato dei fatti.
            Bravo concordi su una cosa che però non c'entra
            niente con quanto proposto dalla GPL e con gli
            ideali di Stallman di difendere le 4
            libertà.Grazie. Per il fatto che c'entra l'ho già detto. Sia chiaro che nessuno vieta a google di fare ciò che vuole, ma un *minimo* di coerenza non farebbe male. (si lo so, lo so, *alcune* parti di google sono sotto affero, che noia)
          • kinorenma scrive:
            Re: Una Guerra tra Poveri
            pardon, ho scritto "dovrebbe" invece che "dovesse", chiedo venia
        • krane scrive:
          Re: Una Guerra tra Poveri
          - Scritto da: kinorenma
          scherzi a parte, spiegami: qual è il senso
          nell'avere un sistema operativo libero e poi
          installarci sopra software proprietario?Avere una base di installato standard in comune sul quale le software house possano scrivere programmi senza aver bisogno di :- Comprare librerie dal proprietario del SO- Subire i ricatti del proprietario del SO- Ottenere certificazioni senza passare dal proprietario del SO.
          Tanto vale che installi winblows svista allora!Guarda che gli studi di computer grafica ed effetti speciali per il cinema stanno andando alla grande con client linux su cui girano programmi proprietari.
          come dici? perché è gratis? allora ti do un
          consiglio: vai a cercarti un lavoro.
      • shaitan scrive:
        Re: Una Guerra tra Poveri
        - Scritto da: eaman1
        - Scritto da: anonimo
        ..

        Grazie ancora Ubuntu, insieme faremo crescere la

        comunità FREE per avere un mondo

        migliore!
        Free + flash + relativi codec.
        Poi dimmi in quale dei repository di ubuntu c'e'
        il plug-in di flash... (ufficiale e sottoposto ai
        controlli di
        sicurezza).credo sia, come quasi tutto il software non free (eccettuati i firmware vari) nei repositories gestiti dalla comunità multiverse
        • eaman1 scrive:
          Re: Una Guerra tra Poveri
          E allora, ma e' una banalita', chi controlla il codice per bug, compatibilita', integrazione e problemi di sicurezza?E come fa a farlo se non puo' vedere i sorgenti?Ci si rimette in mano alla buona volonta' di chi lo rilascia solo per le architetture che interessano a lui e nei modi che interessano lui?Si fa presto ad arrivare a una cozzaglia come windows cosi'...
    • agg3r scrive:
      Re: Una Guerra tra Poveri
      Non è vero che sotto Fedora non ci siano installatori automatici per i codecs non-free. C'è "codeina" e le istruzioni per usarlo sono qui:http://fedoraproject.org/wiki/Multimedia/CodeinaNon sottovaluterei Fedora. Fedora ti dà due desktop (KDE + GNOME) installabili da un unico DVD: sotto KDE o GNOME puoi far girare tutte le applicazioni dell'altro desktop environment con l'help F1 funzionante e tradotto in italiano. "Pulse Audio", recentemente implementato da Ubuntu, è apparso per la prima volta su Fedora 8.Oltre ai normali aggiornamenti on-line (che fornisce anche Ubuntu), il sito "http://spins.fedoraunity.org/author/kanarip" fornisce (ogni 2 mesi) una nuova versione di Fedora su DVD, con tutti gli aggiornamenti e le correzioni incluse.
      • shaitan scrive:
        Re: Una Guerra tra Poveri

        Non sottovaluterei Fedora.

        Fedora ti dà due desktop (KDE + GNOME)
        installabili da un unico DVD: sotto KDE o GNOME
        puoi far girare tutte le applicazioni dell'altro
        desktop environment con l'help F1 funzionante e
        tradotto in italiano.non èche questa sia una prerogativa di fedora eh ;)
    • Dr. House scrive:
      Re: Una Guerra tra Poveri
      Invece meno male che esiste fedora, e soprattutto che esiste debian, senza la quale non ci sarebbe ubuntu (o magari sarebbe basata su red hat)Maggiori sono i progetti e maggiori sono le tecnologie sviluppate, vedi PackageKit e PolicyKit, sviluppati proprio da fedora.Un singolo sistema operativo probabilmente non sarebbe sufficentemente versatile da permettere questo, e i tanti usi che vengono fatti del kernel linux, come Helix (analisi forense) Damn Small Linux (distro molto piccola e portabile) IpCop (firewall) e tantissime altre.
    • Alexrgs scrive:
      Re: Una Guerra tra Poveri
      La politica di Fedora e' quella di non avere al suo interno alcuna componente che infranga il copyright.I pacchetti che compongono Fedora, sono verificati prima di essere inseriti nella distro. Se per un motivo e per un altro viene verificato che viene infranto un qualche copyright, il pacchetto incriminato viene rimosso dalla distro stessa.Non c'e' alcun pacchetto che gestisce oggetti proprietari le cui specifiche non siano pubbliche.Il lavoro sporco viene fatto da LIVNA e FRESHRPMS.E' da sempre stato cosi' e sempre sara' cosi' su Fedora. Se la cosa non ti sta bene, liberissimo di approdare ad altri lidi.Il SW libero e' presente per questo:non mi piace la politica di Fedora? Mi prendo una Mandriva o una Ubuntu.
  • Novellino scrive:
    Dei buoni repository?
    Volevo sapere dove posso reperire dei buoni repository da aggiungere a Fedora, in particolar modo per l'esecuzione di mp3 e divx.
    • anonimo scrive:
      Re: Dei buoni repository?
      - Scritto da: Novellino
      Volevo sapere dove posso reperire dei buoni
      repository da aggiungere a Fedora, in particolar
      modo per l'esecuzione di mp3 e
      divx.Installa Ubuntu che fai prima
      • Lord scrive:
        Re: Dei buoni repository?
        "Faccio prima"? Con Ubuntu e Debian? Chiamami quando cambieranno strategia di rilascio dei sw senza aspettare MESI che una versione venga definita come stable...E poi mi parlano di sistemi mission critical dove i pacchetti devono essere super testati...Ho una Centos (RedHat derivata, come Fedora) con i suoi pacchetti rilasciati in tempo ragionevole, ed è più che stabile.
        • MeMedesimo scrive:
          Re: Dei buoni repository?
          - Scritto da: Lord
          "Faccio prima"? Con Ubuntu e Debian? Chiamami
          quando cambieranno strategia di rilascio dei sw
          senza aspettare MESI che una versione venga
          definita come
          stable...e perche? prima di sarge siamo stati con comecavolicchicciosichiamava piu di un anno e siam stati bene. Addirittura ritengo etch troppo prematura fa un po te. Adesso speriamo di stare un par d'anni cosi che stiamo beneI love Debby
        • shaitan scrive:
          Re: Dei buoni repository?
          - Scritto da: Lord
          "Faccio prima"? Con Ubuntu e Debian? Chiamami
          quando cambieranno strategia di rilascio dei sw
          senza aspettare MESI che una versione venga
          definita come
          stable...
          ma, a me sembra che hardy (come fedore) eventualmente, soffra del problema opposto... troppi software "giovani"firefox 3b5compiz che non è una stable, ma una snapshot etc
        • MyrddinEmrys scrive:
          Re: Dei buoni repository?
          vedi che di ubuntu puoi tranquillamente usare la 6.06 lts se cerchi pacchetti datati ma ultra-testati.Oppure usare la 8.04 (lts anch'essa) piu' fresca e con pacchetti giovani..Poi non è molto sensato mettere a confronto ubuntu e centos, visto che la seconda è dedicata ad un mercato enterprise e la prima un po' meno :DAd ogni modo.. de gustibus...Per i repository e gli mp3.. bo? un tempo si usava w32codecs ma non so dirti se esiste ancora e se si l'url precisto. Google ti sarà d'aiuto.ciao
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Dei buoni repository?
      - Scritto da: Novellino
      Volevo sapere dove posso reperire dei buoni
      repository da aggiungere a Fedora, in particolar
      modo per l'esecuzione di mp3 e
      divx.Livna http://rpm.livna.org
      • Alexrgs scrive:
        Re: Dei buoni repository?
        C'e' anchehttp://freshrpms.net/occhio che su certi pacchetti puo' andare in collisione con LIVNA e viceversa.
    • agg3r scrive:
      Re: Dei buoni repository?
      Apri il terminale e digita: rpm -ivh http://rpm.livna.org/livna-release-9.rpmCompariranno, sotto "Aggiungi/Rimuovi programmi", molti nuovi pacchetti fra cui lame, mp3gain e tutti gli altri codecs multimediali non-free.
    • Zago scrive:
      Re: Dei buoni repository?
      - Scritto da: Novellino
      Volevo sapere dove posso reperire dei buoni
      repository da aggiungere a Fedora, in particolar
      modo per l'esecuzione di mp3 e
      divx.i classici LIVNA non funzionano più bene?scusate ma è diverso tempo che non riuso fedora magari le cose sono cambiate
  • tres scrive:
    E A CHI SERVE?
    Anzichè spendere inutile tempo e forze perchè non concentrarsi tutti su UBUNTU e migliorala fino alla perfezione?
    • UbuPinguino scrive:
      Re: E A CHI SERVE?
      Forse perchè, se avessero pensato così quelli di Canonical (c'erano già Fedora, Suse, Mandrivia, Dedian, Knoppix...) non avrebbero creato Ubunt?
    • Gold Partner scrive:
      Re: E A CHI SERVE?
      Perché gli estremisti non possono andare d'accordo per definizione.Del resto basta guardare la situazione della sinistra italiana, con ben 7 formazioni: la comunità dei sorci liberi è uguale.
      • Franco scrive:
        Re: E A CHI SERVE?
        - Scritto da: Gold Partner
        Perché gli estremisti non possono andare
        d'accordo per
        definizione.

        Del resto basta guardare la situazione della
        sinistra italiana, con ben 7 formazioni: la
        comunità dei sorci liberi è
        uguale.Meglio sorcio,ma libero,che servo.Vuoi essere una pecora?no problem,continua pure a pascolare nel branco
      • scardola delmo scrive:
        Re: E A CHI SERVE?
        - Scritto da: Gold Partner
        Perché gli estremisti non possono andare
        d'accordo per
        definizione.

        Del resto basta guardare la situazione della
        sinistra italiana, con ben 7 formazioni: la
        comunità dei sorci liberi è
        uguale.A me pare che dalle ultime elezioni, ne siano rimaste assai meno di quelle formazioni di sinistra. Vabbe' confondersi con i sistemi operativi... ma almeno saper fare a contare su una sola cifra... puoi usare le dita delle mani.
        • ... scrive:
          Re: E A CHI SERVE?
          - Scritto da: scardola delmo
          - Scritto da: Gold Partner

          Perché gli estremisti non possono andare

          d'accordo per

          definizione.



          Del resto basta guardare la situazione della

          sinistra italiana, con ben 7 formazioni: la

          comunità dei sorci liberi è

          uguale.

          A me pare che dalle ultime elezioni, ne siano
          rimaste assai meno di quelle formazioni di
          sinistra. Vabbe' confondersi con i sistemi
          operativi... ma almeno saper fare a contare su
          una sola cifra... puoi usare le dita delle
          mani.Vabbè... questo fa il paio con quello dell'informatica che conta... peccato che non sappia contare...
        • MeMedesimo scrive:
          Re: E A CHI SERVE?
          http://midimetto.com/
      • asassa scrive:
        Re: E A CHI SERVE?
        - Scritto da: Gold Partner
        Perché gli estremisti non possono andare
        d'accordo per
        definizione.

        Del resto basta guardare la situazione della
        sinistra italiana, con ben 7 formazioni: la
        comunità dei sorci liberi è
        uguale.7 formazioni..si perchè sinistra critica me la paragoni a la sinistra arcobaleno?perchè veltroni me lo paragoni al partito dei comunisti lavoratori o come diavolo si chiama?c'erano profonde differenze fra i diversi partiti di sinistra.
      • www.aleksfalcone.org scrive:
        Re: E A CHI SERVE?
        - Scritto da: Gold Partner
        Perché gli estremisti non possono andare
        d'accordo per definizione.

        Del resto basta guardare la situazione della
        sinistra italiana, con ben 7 formazioni: la
        comunità dei sorci liberi è uguale.Hai fatto un corso specifico, oppure le idiozie ti vengono a raffica così, naturalmente?
    • Franco scrive:
      Re: E A CHI SERVE?
      - Scritto da: tres
      Anzichè spendere inutile tempo e forze perchè non
      concentrarsi tutti su UBUNTU e migliorala fino
      alla
      perfezione?...Perchè ubuntu non è GNU/linux,perchè ubuntu non deve diventare come Xp o i SO di M$.Se non ti sta bene la libertà che sta alla base dalla FSF e dell'open source stattene pure col tuo XP.Se vuoi cambiare cerca di capire prima di criticare.
      • tres scrive:
        Re: E A CHI SERVE?
        si..in tal modo(come dici tu)avremo 1000 distro senza base guida...meglio una ma logica...che 1000 senza capo nè coda...
        • Franco scrive:
          Re: E A CHI SERVE?
          - Scritto da: tres
          si..
          in tal modo(come dici tu)avremo 1000 distro senza
          base
          guida...
          meglio una ma logica...che 1000 senza capo nè
          coda...Ripeto,se non ti piace stai dove sei.GNU/linux è nato proprio perchè c'era qualcuno che voleva qualcosa di diverso.Nel momento in cui ubuntu sarà l'unica distro svilupatta,stai pur certo che la comunità,anche se piccola,andrà avanti coi suoi progetti.
        • www.aleksfalcone.org scrive:
          Re: E A CHI SERVE?
          - Scritto da: tres
          in tal modo(come dici tu)avremo 1000 distro senza
          base guida...
          meglio una ma logica...che 1000 senza capo nè
          coda...Una sola? Sarebbe del tutto insensato e illogico. Lo sviluppo libero è libero. Punto. E libero vuol dire modificare per le proprie necessità. La presenza di versioni differenti è la prova che questa libertà esiste. Se credi realmente a quello che scrivi, non hai capito ancora cosa sia il software libero. Né conosci le '1000 distribuzioni', le particolarità e le motivazioni di ognuna di esse.
          • Luigi scrive:
            Re: E A CHI SERVE?

            Una sola? Sarebbe del tutto insensato e illogico.
            Lo sviluppo libero è libero. Punto.Certo che lo sviluppo è libero, ma c'è cmq chi dà delle linee guida. Non dico che la comunità debba indirizzarsi su una distro sola, però la situazione è insostenibile e a mio avviso costituisce la prima causa dell'insuccesso di Linux.
            E libero vuol dire modificare per le proprie
            necessità. La presenza di versioni differenti è
            la prova che questa libertà esiste.

            Se credi realmente a quello che scrivi, non hai
            capito ancora cosa sia il software libero. Né
            conosci le '1000 distribuzioni', le particolarità
            e le motivazioni di ognuna di
            esse.Davvero credi che ognuna abbia una motivazione? Una certa differenziazione è sicuramente utile, è vero, ma 1000 distribuzione che senso hanno?
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: E A CHI SERVE?
            - Scritto da: Luigi
            la situazione è insostenibile e a mio avviso
            costituisce la prima causa dell'insuccesso di
            Linux.Insostenibile per chi?E di quale insuccesso vai blaterando? Informati meglio.
            Davvero credi che ognuna abbia una motivazione?Il fatto che una persona voglia una propria versione personalizzata è motivazione sufficiante. Non ci sono motivi che lo sconsigliano.
            Una certa differenziazione è sicuramente utile, è
            vero, ma 1000 distribuzione che senso hanno?Una domanda che è senza senso. Perché non dovrebbero esserci? Quali problemi ti creano? Se tu avessi un'idea su cosa sia il software libero ti accorgeresti di quanto sia stupida una tale domanda.
        • eaman1 scrive:
          Re: E A CHI SERVE?
          - Scritto da: Luigi
          Se le differenze, a come dici tu, stanno in pochi
          piccoli elementi tipo il packaging o l'installer,
          allora qual è il senso di sviluppare una montagna
          di distribuzioni diverse, per poi avere per
          ognuna di esse una comunità che la supporta,
          moltiplicando gli sforzi e duplicando il lavoro
          inutilmente?Guarda l'altro giorno ho sentito un gruppo di ragazzi che si voleva fare la propria distribuzione, ottimizzata per i loro scopi, con la loro grafica e i programmi che usano con i vari settaggi.Si sono messi li' e in paio di mesi l'hanno fatta, partendo d ubuntu. A volte c'e' gente che vuole fare la propria cosa, e nel frattempo fa esperienza. Io pure gli dissi: partecipate a ubuntu direttamente....ma anche io da piccolo rollai la mia distro con alcuni amici.Poi c'e' che varie distro raggiungono meglio target diversi, e fanno meglio task specifici. Unito al fatto che chi ci lavora fa esperienza e impara a lavorare su progetti condivisi.Poi scusa, e' facile criticare dall'esterno. Se io penso che per una mia determinata fascia di utenti sia utile fare una distro dedicata e' una mia valutazione, grazie a sw liberi lo posso fare.Gia' questo e' un esercizio di liberta', mica sempre si deve lavorare per un "fine ultimo"/"bene comune".E tra l'altro chi dovrebbe decidere cosa e' meglio fare? Tu hai la tua idea e altri ne hanno altre. Fin tanto che si puo' condividere il lavoro fatto che ognuno faccia un po' quello che gli piace.Tanto quando avranno esperienza lo capiranno da soli che non conviene frammentare, ma per accentrare e coordinare tante teste serve un mininmo di esperienza (e sui propri progetti ognuno puo' sperimentare le peggio cose).
          • Luigi scrive:
            Re: E A CHI SERVE?

            Guarda l'altro giorno ho sentito un gruppo di
            ragazzi che si voleva fare la propria
            distribuzione, ottimizzata per i loro scopi, con
            la loro grafica e i programmi che usano con i
            vari
            settaggi.

            Si sono messi li' e in paio di mesi l'hanno
            fatta, partendo d ubuntu.

            A volte c'e' gente che vuole fare la propria
            cosa, e nel frattempo fa esperienza. Io pure gli
            dissi: partecipate a ubuntu
            direttamente.
            ...ma anche io da piccolo rollai la mia distro
            con alcuni
            amici.

            Poi c'e' che varie distro raggiungono meglio
            target diversi, e fanno meglio task specifici.
            Unito al fatto che chi ci lavora fa esperienza e
            impara a lavorare su progetti
            condivisi.

            Poi scusa, e' facile criticare dall'esterno. Se
            io penso che per una mia determinata fascia di
            utenti sia utile fare una distro dedicata e' una
            mia valutazione, grazie a sw liberi lo posso
            fare.
            Gia' questo e' un esercizio di liberta', mica
            sempre si deve lavorare per un "fine
            ultimo"/"bene
            comune".

            E tra l'altro chi dovrebbe decidere cosa e'
            meglio fare? Tu hai la tua idea e altri ne hanno
            altre. Fin tanto che si puo' condividere il
            lavoro fatto che ognuno faccia un po' quello che
            gli
            piace.

            Tanto quando avranno esperienza lo capiranno da
            soli che non conviene frammentare, ma per
            accentrare e coordinare tante teste serve un
            mininmo di esperienza (e sui propri progetti
            ognuno puo' sperimentare le peggio
            cose).Dal tuo post sembra che le distribuzioni siano fatte soltanto da una diversa scelta di programmi. Io penso che la scelta dei programmi sia del tutto ininfluente, visto che si tratta eventualmente soltanto di installarseli.Il problema è che esistono molte distribuzione che si distinguono per caratteristiche sostanzialmente ininfluenti per l'utente finale, con il solo risultato di non dargli vantaggi, ma anzi di creargli problemi di compatibilità e di aumentare la quantità di lavoro duplicato che viene fatto dalla comunità.Pensa ai formati con cui vengono distribuiti i pacchetti ad esempio. All'utente finale interessa che un programma possa essere installato/configurato/disinstallato con la minor quantità possibile di lavoro. Sarebbe quindi logico prendere, che so, il .deb se lo si ritiene il migliore e eliminare tutti gli altri. Pensa solo a quanto tempo verrebbe guadagnato dal fatto che lo stesso programma non deve essere pacchettizzato più volte.
          • eaman1 scrive:
            Re: E A CHI SERVE?
            - Scritto da: Luigi.

            Dal tuo post sembra che le distribuzioni siano
            fatte soltanto da una diversa scelta di
            programmi. Installer, gestore pacchetti, pacchetti.
            Io penso che la scelta dei programmi
            sia del tutto ininfluente, visto che si tratta
            eventualmente soltanto di
            installarseli.Posto che ci siano i pacchetti, e quanto sia difficile farli funzionare insieme.Chesso', una distro ottimizzata per icluster di un certo tipo.
            Il problema è che esistono molte distribuzione
            che si distinguono per caratteristiche
            sostanzialmente ininfluenti per l'utente finale,
            con il solo risultato di non dargli vantaggi, ma
            anzi di creargli problemi di compatibilità e di
            aumentare la quantità di lavoro duplicato che
            viene fatto dalla
            comunità.Be' questa e' una tua opinione, piu' che rispettabile,ma resta il fatto che le distro non le fanno gli utenti finali.Io per primo preferisco lavorare a progetti di grande respiro e sono nemico della frammentazione. Ma se qualcuno e' motivato per fare qualcosa dovra' sbatterci il muso lui e poi valutare. Questo per progetti piccoli ovviamente, i grandi progetti come fedora o debian o ubuntu sono piu' stabili e strutturati.
            Pensa ai formati con cui vengono distribuiti i
            pacchetti ad esempio. Si e' non vedo il problema: i .deb sono una patch al sw originale.Se la patch e' utile la si puo' riutilizzare.Se e' solo una customizzazione per un uso particolare... Be' se ha un senso per chi l'ha fatta e chi la usa...
            All'utente finale interessa
            che un programma possa essere
            installato/configurato/disinstallato con la minor
            quantità possibile di lavoro. Sarebbe quindi
            logico prendere, che so, il .deb se lo si ritiene
            il migliore e eliminare tutti gli altri. Questo e' sbagliato.Io penso che il .deb sia il migliore ma non mi sogno lontanamente di criticare chi vuole sviluppare un altro formato. Non sta a me scegliere su cosa devono lavorare gli altri.Vedere altri modi per risolvere lo stesso problema e' utile e puo' fornire un confronto ad un altro sistema.Poi insomma... Chi ci lavora fara' le sue considerazioni e se si valutera' che un sistema pre-esistente e' piu' valido del proprio passera' al primo.
            Pensa
            solo a quanto tempo verrebbe guadagnato dal fatto
            che lo stesso programma non deve essere
            pacchettizzato più
            volte.Tempo? Tempo per cosa? Per lavorare a quello che TU ritieni giusto.Magari altri la pensano diversamente, non dovrbbero poter scegliere a cosa lavorare e come svilupparlo?Uno dei vantaggi piu' importanti di questo modello e' che chiunque puo' riutilizzare idee e codice gia' scritto per fare quello che lui ritene utile nel modo a lui piu' congeniale, mica siamo in missione per conto di Dio per fare il Bene dell'Umanita ;PMa senza voler essere scolastici, anche io sono contrario alla frammentazione e al protagonismo autoglorificante. Cio' non ostante un po' di differenziazione e' salutare per l'evoluzione.Se ci fosse solo dpkg per me' sarebbe comunque un perdita dal punto di vista delle utility di gestione dei pacchetti. Poi col tempo prevvara' il migliore fino a che non se ne trovi uno ancora migliore. Ma qui non e' un grosso problema ripartire spesso e volentieri (il software e' gratuito), anzi.
      • shaitan scrive:
        Re: E A CHI SERVE?
        - Scritto da: Franco
        - Scritto da: tres

        Anzichè spendere inutile tempo e forze perchè
        non

        concentrarsi tutti su UBUNTU e migliorala fino

        alla

        perfezione?

        ...
        Perchè ubuntu non è GNU/linux,pse con gnu/linux intendi interamente free 100% per quello che ne so io, non lo è nemmeno fedora... le distro 100% free si contano sulle dita di una mano (monca) ututo, gnewsense, forse gobuntu etc
        • www.aleksfalcone.org scrive:
          Re: E A CHI SERVE?
          - Scritto da: shaitan
          se con gnu/linux intendi interamente free 100%
          per quello che ne so io, non lo è nemmeno
          fedora... le distro 100% free si contano sulle
          dita di una mano (monca) ututo, gnewsense, forse
          gobuntu etc'GNU/Linux' indica i sistemi operativi che uniscono il software libero del progetto GNU ed il kernel Linux. Per cui tutte le distribuzioni sono 'GNU/Linux'.La presenza di qualche componente non free è ininfluente.
      • www.aleksfalcone.org scrive:
        Re: E A CHI SERVE?
        - Scritto da: Franco
        Perchè ubuntu non è GNU/linux???
        • iHouse scrive:
          Re: E A CHI SERVE?
          - Scritto da: www.aleksfalcone.org
          - Scritto da: Franco

          Perchè ubuntu non è GNU/linux

          ???Credo intendesse che non e' una corrispondenza biunivoca
    • anonimo scrive:
      Re: E A CHI SERVE?
      - Scritto da: tres
      Anzichè spendere inutile tempo e forze perchè non
      concentrarsi tutti su UBUNTU e migliorala fino
      alla
      perfezione?Parole sante! Se fossi un politico ti voterei!Spendere tempo su Fedora è utile come il captcha di punto-informatico.
      • hiccup scrive:
        Re: E A CHI SERVE?
        (rotfl)(rotfl)(troll)(troll)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 maggio 2008 00.26-----------------------------------------------------------
    • Shiba scrive:
      Re: E A CHI SERVE?
      - Scritto da: tres
      Anzichè spendere inutile tempo e forze perchè non
      concentrarsi tutti su UBUNTU e migliorala fino
      alla
      perfezione?Ma chi se ne frega di ubuntu, è l'ultima arrivata.
      • lroby scrive:
        Re: E A CHI SERVE?
        - Scritto da: Shiba
        - Scritto da: tres

        Anzichè spendere inutile tempo e forze perchè
        non

        concentrarsi tutti su UBUNTU e migliorala fino

        alla

        perfezione?

        Ma chi se ne frega di ubuntu, è l'ultima arrivata.Sarà anche l'ultima arrivata (che tu conosci perchè poi dopo Ubuntu ne sono arrivate altre e sarà sempre così) ma intanto è quella che è riuscita davvero a dare uno scossone nel settore dove maggiormente Linux difettava, ovvero quello dei desktop legato alla massa di utonti.Con questo non intendo dire che sia migliore o peggiore nè delle altre distro nè dei s.o. MS, ma solamente che finalmente è arrivato il terzo incomodo (tra Mac e MS) e questo si traduce in : maggiore concorrenza, minori costi (dove ci sono), maggiore qualità dei prodotti e sopratutto più scelta.LROBY
        • Shiba scrive:
          Re: E A CHI SERVE?
          - Scritto da: lroby
          Sarà anche l'ultima arrivata (che tu conosci
          perchè poi dopo Ubuntu ne sono arrivate altre e
          sarà sempre così) ma intanto è quella che è
          riuscita davvero a dare uno scossone nel settore
          dove maggiormente Linux difettava, ovvero quello
          dei desktop legato alla massa di
          utonti.
          Con questo non intendo dire che sia migliore o
          peggiore nè delle altre distro nè dei s.o. MS, ma
          solamente che finalmente è arrivato il terzo
          incomodo (tra Mac e MS) e questo si traduce in :
          maggiore concorrenza, minori costi (dove ci
          sono), maggiore qualità dei prodotti e sopratutto
          più
          scelta.
          LROBYChiaro. Ciò che mi sta davvero su è il fanatismo di questi fanboy del cavolo.
    • eaman1 scrive:
      Re: E A CHI SERVE?
      Se il software e free poi lo puo' implementare chiunque: vedi dpkg/apt (o il kernel, xorg, gnu/utils ...).Quindi che lavorino pure a soluzioni diverse e si veda quale funziona meglio (o quale approccio piace di piu' a una determinata utenza).
    • asassa scrive:
      Re: E A CHI SERVE?
      - Scritto da: tres
      Anzichè spendere inutile tempo e forze perchè non
      concentrarsi tutti su UBUNTU e migliorala fino
      alla
      perfezione?cd trestouch brain
    • JoFalchetto scrive:
      Re: E A CHI SERVE?
      ...perchè così uccideresti tutto il movimento di innovazione!
    • www.aleksfalcone.org scrive:
      Re: E A CHI SERVE?
      - Scritto da: tres
      Anzichè spendere inutile tempo e forze Inutile?Sei schiavo dell'idea che 'uno è meglio'. Qui l'ideologia imperialista 'a la Microsoft' ha poco senso. Si fa concorrenza per il progresso tecnologico.
      perchè non concentrarsi tutti su UBUNTU e migliorala
      fino alla perfezione?In quale settore le aziende rinunciano al proprio prodotto per sviluppare quello altrui? Non ha senso.
  • Gold Partner scrive:
    Si lotta per le briciole
    Che senso ha scannarsi per conquistare un mercato trascurabile? L'informatica che conta è qui: www.microsoft.com(win)
    • eaman1 scrive:
      Re: Si lotta per le briciole
      - Scritto da: Gold Partner
      Che senso ha scannarsi per conquistare un mercato
      trascurabile?


      L'informatica che conta è qui: www.microsoft.com

      (win)Ma c'e' un minimo di moderazione su questo sito?
      • Franco scrive:
        Re: Si lotta per le briciole
        - Scritto da: eaman1
        - Scritto da: Gold Partner

        Che senso ha scannarsi per conquistare un
        mercato

        trascurabile?





        L'informatica che conta è qui: www.microsoft.com



        (win)
        Ma c'e' un minimo di moderazione su questo sito?Ma va,libertà vuol dire far parlare merda e piscio.Sii felice di avere un raro rappresentante delle due categorie come il buon gold member
        • Qualcuno scrive:
          Re: Si lotta per le briciole
          "Gold Partner" forse?
          • Franco scrive:
            Re: Si lotta per le briciole
            - Scritto da: Qualcuno
            "Gold Partner" forse?Grazie,è che tendo a rimuovere il più in fretta possibile gli idioti dalla mia testa
    • Ciupa Ciupa scrive:
      Re: Si lotta per le briciole
      - Scritto da: Gold Partner L'informatica che conta è qui: www.assorrete.com
    • ... scrive:
      Re: Si lotta per le briciole
      - Scritto da: Gold Partner
      Che senso ha scannarsi per conquistare un mercato
      trascurabile?


      L'informatica che conta è qui: www.microsoft.com

      (win)Si... conta i virus
    • Paolino scrive:
      Re: Si lotta per le briciole
      - Scritto da: Gold Partner
      Che senso ha scannarsi per conquistare un mercato
      trascurabile?Ha un senso che evidentemente la tua limitata capacita' cerebrale non riesce a cogliere
      L'informatica che conta è qui: www.microsoft.comE cosa conta? I crash? :DHai un disturbo mentale per cui ci godi a fare figuracce e farti spernacchiare in giro per forum? :D
    • tux scrive:
      Re: Si lotta per le briciole
      che conta i soldi...
    • ilmassi scrive:
      Re: Si lotta per le briciole
      il gold member è quello che ti hanno messo nel culo..?
    • BlueMond scrive:
      Re: Si lotta per le briciole
      Se mi dai parte della tua percentuale ti supporto. :D
    • Dr. House scrive:
      Re: Si lotta per le briciole
      - Scritto da: Gold Partner
      Che senso ha scannarsi per conquistare un mercato
      trascurabile?


      L'informatica che conta è qui: www.microsoft.com

      (win)Uhmm strano io ci vedo solo fuffa
    • Giambo scrive:
      Re: Si lotta per le briciole
      - Scritto da: Gold Partner
      Che senso ha scannarsi per conquistare un mercato
      trascurabile?


      L'informatica che conta è qui: www.microsoft.com

      (win)Quell'altro tuo compare di merende, quello che faceva Steve Ballmer, aveva piu' mordente. Lui era un Signor Troll, a te manca ancora l'esperienza ;) !
      • Trolled scrive:
        Re: Si lotta per le briciole
        - Scritto da: Giambo
        - Scritto da: Gold Partner

        Che senso ha scannarsi per conquistare un
        mercato

        trascurabile?





        L'informatica che conta è qui: www.microsoft.com



        (win)

        Quell'altro tuo compare di merende, quello che
        faceva Steve Ballmer, aveva piu' mordente. Lui
        era un Signor Troll, a te manca ancora
        l'esperienza ;)
        !secondo me gli mancano pure le capacità...pure scarso come troll :-)
    • Picander scrive:
      Re: Si lotta per le briciole
      per me è un messaggio divertente!Un gold partner che mostra il suo love per microsoft. Un vero leader della mass communication!
    • www.aleksfalcone.org scrive:
      Re: Si lotta per le briciole
      - Scritto da: Gold Partner
      Che senso ha scannarsi per conquistare un mercato
      trascurabile?Quello di Windows non mi pare che sia trascurabile.
      L'informatica che conta è qui: www.microsoft.comTi sbagli: a quel sito non c'è traccia d'informatica. Solo marketing. Conosci la differenza?
    • sondam scrive:
      Re: Si lotta per le briciole
      - Scritto da: Gold Partner
      Che senso ha scannarsi per conquistare un mercato
      trascurabile?


      L'informatica che conta è qui: www.microsoft.com

      (win)parlare di linux è come parlare di fantasmi e alieni: nessuno li vede, ma l'argomento attira sempre... e questo PI lo sa bene (anonimo)
    • anonimo scrive:
      Re: Si lotta per le briciole
      l' informatica desktop si ma quella server? le workstation? i centri di calcolo?Riflettere prima di parlare pls
  • Nome e cognome scrive:
    lo stò scaricando adesso.....
    ....con bittorrent, ovviamente :D ;)(linux)
    • Thx1138 scrive:
      Re: lo stò scaricando adesso.....
      Scarica anche un testo di grammatica italiana, sto si scrive senza accento.
    • ndr scrive:
      Re: lo stò scaricando adesso.....
      ...Perchè avete censurato la risposta a questo post?
    • ndr scrive:
      Re: lo stò scaricando adesso.....
      PI, non potreste rispondere ai post invece che censurarli a piè pari? Va bene cancellare quelli che ritenete inopportuni, ma nascondere la vostra azione togliendo post come questo fa sembare che abbiate paura di qualcosa...tipo il giudizio dei vostri lettori...Sto scrivendo in maniera civile ma il vostro cancellare "a oltranza" non mi sembra ne corretto ne onesto, anche nel rispetto di chi vi segue con interesse.
      • Judas scrive:
        Re: lo stò scaricando adesso.....
        Io sono sconcertato dal sistema censorio di PI. Sopratutto quando si fanno notare strafalcioni e massacri linguistici compiuti dagli articolisti. In questo caso non solo viene cancellato il post, ma non viene corretto l'errore, cosa assai più grave perchè spesso chi legge da queste parti e non ha avuto voglia o modo di seguire le lezioni di grammatica "apprende" vocaboli storpiati o espressioni errate nel contesto facendole proprie e diffondendole. A volte mi chiedo se continuare a leggere questa "testata" o cancellarne l'indirizzo dai preferiti.
Chiudi i commenti