Cina, muore per l'esplosione del cellulare

Un operaio, intento ad alcune operazioni di saldatura, è morto in seguito all'esplosione della batteria del telefonino che teneva in tasca

Roma – Torna alla ribalta la presunta pericolosità delle batterie dei dispositivi elettronici, per un tragico episodio avvenuto in Cina, dove un ragazzo di 22 anni è morto in seguito all’esplosione della batteria del suo telefono cellulare.

Stando alla descrizione fornita da Breitbart.com , in seguito agli effetti dell’esplosione improvvisa, il giovane è stato colpito ad una costola che, fratturatasi, è arrivata a trafiggere il cuore. L’esplosione – violentissima, secondo la descrizione fornita da alcuni testimoni – è avvenuta in un momento di esposizione ad alte temperature: l’operaio, che aveva il cellulare in tasca, era infatti intento ad ultimare alcune operazioni di saldatura.

Dopo l’incidente, il giovane è stato trasportato in ospedale, dove è deceduto poco tempo dopo. Non sono disponibili informazioni sul modello di cellulare, né sul produttore della batteria. La magistratura locale ha comunque aperto un’inchiesta per far luce sulle possibili cause del terribile incidente.

Questa notizia fa tornare la memoria al caso delle batterie difettose dei notebook Dell ed Apple , prodotte da Sony , che i due produttori di computer americani si erano visti costretti a ritirare dal mercato in quantità colossale (oltre 4 milioni di unità per Dell e quasi 2 milioni per Apple) per difendere la propria reputazione, in seguito ad alcuni incidenti che avevano guadagnato risonanza mondiale. Allo stesso modo non erano mancati episodi preoccupanti o che hanno richiesto indagini sul fronte della telefonia mobile, ma mai si era verificato un incidente così grave.

Dario Bonacina

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • maxarte scrive:
    condanna a wind
    ho lavorato in un call-center fini ad oggi 29/10 mi sono licenziata perchè con tutte le offerte telefoniche che facevamo era un continuare a prendere in giro la gente.ho lavorato per 4 mesi per aiutare l amia famiglia economicamente ma la mia coscienza non me l'ho permette più...non fidatevi di nessuno quando vi propongono una consulenza gratuita per valutare una qualsiosi offerta telefonica non dicono mai il vero.
  • er sola scrive:
    sono tutti d'accordo
    :@ho cambiato gestore telefonico da telecom a infostrada da almeno cinque anni,pago tutto a infostrada senza canone a telecom.e sapete cosa accade ogni due mesi?mi arriva normalmente una bolletta con cica quattro o cinque euro di chiamate a numeri speciali,impossibile farli che non mi e' concesso tramite infostrada chiamare un'altro gestore,mi sono rivolto al 187 e mi hanno detto di pagare visto la cifra irrisoria,ah dimenticavo sulla bolletta non c'e niente che faccia capire a chi ho chiamato solo il totale e chiamata verso numeri speciali.infostrada si inventa delle chiamate a numeri mai fatti per farti uscire fuori dal costo fisso da me scelto,insomma cambi come ti pare ma tra loro sono tutti d'accordo.sono una banda di estorsori autorizzati e lo sanno tutti.il cetriolo ...
  • Alessandro scrive:
    Nulla
    venerdì 06 luglio 2007"Il termine, per modificare la procedura di interrogazione dal sito Internet per la verifica della copertura, nonché della pubblicazione del dispositivo della sentenza sui quotidiani, scade oggi."sabato 07 luglio 2007Sulla linea 081 - 5555555 è disponibile l'offerta richiesta. Il numero 081-5555555 esisterà??O.o
    • Taliesin il Bardo scrive:
      Re: Nulla
      Si esiste pagine bianche lo da associato alla "TeleContact Center di Napoli (mi sa che hai preso l'unico esempio valido :P mannaggia)
  • jacob60 scrive:
    non solo questo
    Quella sulla copertura effettiva del servizio non è la sola bugia di Wind-Infostrada. Da tempo ho un abbonamento a 4MB. ma dai risultati dei tests continuo a non superare i 600 KB. L'avessi saputo prima, avrei scelto un abbonamento meno costoso.
  • criticovictor scrive:
    relativo
    Anche se si tratta di cellulari e sempre relativo.Un anno e mezzo fa mi aveva chiamato la vodafone per farmi un offerta per la UMTS CARD per il pc. Era una buona offerta solo che non c'era la copertura nella mia zona. Quando ho detto all'operatore che, appunto, non c'era la copertura mi ha risposto che la potevo comprare perchè sapeva che tra qualche anno avrebbero coperto la zona. Infatti è stata coperta 3-4 mesi fa. Qualcuno penserà che era una buona offerta lo stesso. Anche io ci ho pensato.(100 euro per la card erano pochi). Basta pero pensare al fatto, che appena hanno coperto la zona con UMTS è uscita la SUPER UMTS (la quale naturalmente in questa zona non c'è) e per la quale quella scheda non era adatta. hmmmm
  • puntoM scrive:
    Se assumessero anzicchè schiavizzare?
    Io (purtroppo) ho avuto a che fare con tutti e tre i maggiori operatori (Telecom, Wind e Tiscali). Quelli che mi sono sembrati sapere sempre quello di cui parlavano sono quelli di Tiscali (quando e se rispondono: tempo medio di attesa ogni volta che digiti l'opzione per te che sei già cliente: 30 minuti, tempo di risposta se digiti l'opzione per acquistare i loro prodotti 10 secondi. non è per niente bello).I peggiori quelli di Telecom: questi ultimi non sanno distiguere tra una flat ed un abbonamento a consumo, tra un modem ethernet ed uno USB, quale delle 3-4 schede elettroniche di Alice nel paese delle meraviglie vada usata visto che ogni volta che cè un minimo problema con lADSL o con il voip, lunica soluzione che sanno suggerire è di andare a cambiare il modem, e con il modem ti consegnano ogni volta una nuova scheda elettronica; un giorno credi di aver aperto una chiamata per assistenza tecnica, richiami dopo 15 giorni il 187 per sapere che fine abbiano fatto, e l'operatore ti dice candidamente che dalla tua scheda personale non risulta alcuna chiamata aperta (a me è successo una decina di volte). Il mio dubbio è: se i poveri operatori dei call center venissero assunti in modo cristiano anzicchè essere scodellati in mezzo ad una strada dopo 3-6 mesi, non credete che magari sarebbero più motivati ad imparare quello che stanno facendo?
  • Stefano scrive:
    Grande palla
    Palla, il numero di telefono della mia ragazza risultava non coperto, perchè effettivamente non coperto! Non facciamo di tutta l'erba un fascio, le mitice associazioni dei consumatori fanno come sempre più male che bene.
    • b.chicco scrive:
      Re: Grande palla
      E chi, a differenza della tua ragazza, pensava di essere coperto dall'ADSL ed invece non lo era?Ovviamente quelli di Wind non sono stati così stupidi da mettere il 100% delle utenze come coperte.
      • stefano ventura scrive:
        Re: Grande palla
        non si tratta di copertura o meno secondo mespesso la copertura c'è ma mancano le risorse in centrale.Per cui può succedere, ed è successo a molti, di richiedere un tuttoincluso perchè il sito diceva che il numero era coperto e poi dover aspettare mesi che si liberasse una risorsa in centrale restando in tal modo per mesi senza adsl dopo che veniva disdetta in automatico la precedente e si passava su rete infostrada. Con l'impossibilità di attivarne di altre.
    • Cryon scrive:
      Re: Grande palla
      Fino alla settimana scorsa avevo un contratto adsl flat 4Mb con tin.it ed avendo un canone mensile per me elevato (40 euro al mese) decisi il mese scorso di cercare delle alternative meno costose.Provai in primo luogo con Alice perchè è sempre dello stesso gruppo e sarebbe stato più facile la migrazione verso di loro anche perchè tin.it sta chiudendo e tutti, credo, verranno automaticamente migrati ad Alice alla fine. Inizialmente mi dissero che potevo farlo, mandai fax e tutto quello che mi chiesero ma poi qualche giorno dopo mi richiamarono dicendomi che non era possibile ma non seppero darmi una motivazione difatti anche tramite il loro sito internet il mio numero di telefono non risultava più raggiungibile dall'ADSL al contrario dei giorni precedenti.Provai con Libero ed il mio numero risultava raggiungibile, feci dunque la richiesta a loro per l'attivazione tramite la procedura sul loro sito dove mi consigliavano se non l'avevo già fatto di dare disdetta al "corrente" fornitore tramite loro mandando semplicemente un fax ed avrebbero pensato a tutto loro.Nei giorni seguenti mi arrivarono 2 email di conferma che la procedura di attivazione andava avanti correttamente e che di li a 15/20 giorni avrei avuto la nuova linea e che potevo controllare lo stato di attivazione tramite un loro link.La settimana scorsa tin.it mi stacca la linea adsl ovviamente perchè aveva ricevuto la mia disdetta tramite libero e per curiosità vado a vedere "lo stato di attivazione" presso il sito di libero sperando di trovare il numero di giorni di attesa ma con mia grande sorpresa e sdegno trovo un messaggio che mi informa che la mia richiesta è stata annullata perchè sul mio numero non è possibile attivare un'adsl!Ho provato per ore a contattare qualche loro tecnico ma nulla, ogni volta che parlo con qualcuno e mi dicono che mi passano un tecnico dopo qualche minuto di attesa cade misteriosamente la linea.Ora mi trovo in una situazione alquando scomoda e dannosa perchè nessun operatore (tin.it, alice, libero o tiscali) può attivarmi la linea ADSL dal momento che secondo loro non sono raggiungibile(stranamente fino alla settimana scorsa navigavo tranquillamente) e non ci sono previsioni futura. Io lavoro nel campo dell'informatica e per me stare senza linea veloce a casa è un danno ma non so a chi rivolgermi ne cosa fare perchè secondo me libero mi ha arrecato un danno e dovrebbe risolverlo.
  • alexievic scrive:
    Anche per telefono ne dicono di belle
    Io invece venni contattato almeno un paio di volte per alice 20 mega quando so di certo che nella mia centrale ci sono i dslam solo per l'adsl 1 che arriva solo fino ad 8 mega, infatti sul sito la copertura alice 20 mega non c'è mai stata. Il bello è che quando gli chiedevo "ma siete proprio sicuri?" loro rispondevano "si si qua mi da la copertura". Secondo me oltre ad obbligare ad una maggiore chiarezza sui siti web bisognerebbe obbligarli a non prendere per il culo la gente anche al telefono, il problema è che non sai mai con chi parli.
    • Alessandrox scrive:
      Re: Anche per telefono ne dicono di belle
      - Scritto da: alexievic
      Io invece venni contattato almeno un paio di
      volte per alice 20 mega quando so di certo che
      nella mia centrale ci sono i dslam solo per
      l'adsl 1 che arriva solo fino ad 8 mega, infatti
      sul sito la copertura alice 20 mega non c'è mai
      stata. Il bello è che quando gli chiedevo "ma
      siete proprio sicuri?" loro rispondevano "si si
      qua mi da la copertura". Secondo me oltre ad
      obbligare ad una maggiore chiarezza sui siti web
      bisognerebbe obbligarli a non prendere per il
      culo la gente anche al telefono, il problema è
      che non sai mai con chi
      parli.E probabilmente dall' altra parte del telefono (nei call center) c'e' sempre qualcuno che non sa' quel che dice...
    • lorena57 scrive:
      Re: Anche per telefono ne dicono di belle
      Hai perfettamente ragione: io sono ancora in attesa di capire per quale ragione dal 19 maggio fino ad oggi la Telecom non riesce ad attivare niente di meno che ALICE 2mega Flat!!! Non solo non vengo contattata nonostante i miei solleciti scritti e telefonici, ma tutte le persone del 187 hanno dato motivazioni differenti.E poi: danno per certa l'assistenza tecnica dalle 8 alle 20 ma non riesci a parlare con nessun tecnico e loro stessi ti invitano a chiamare solo di mattina!Ci trattano come pezzenti ma a quanto pare nessun gestore riesce a fare meglio.- Scritto da: alexievic
      Io invece venni contattato almeno un paio di
      volte per alice 20 mega quando so di certo che
      nella mia centrale ci sono i dslam solo per
      l'adsl 1 che arriva solo fino ad 8 mega, infatti
      sul sito la copertura alice 20 mega non c'è mai
      stata. Il bello è che quando gli chiedevo "ma
      siete proprio sicuri?" loro rispondevano "si si
      qua mi da la copertura". Secondo me oltre ad
      obbligare ad una maggiore chiarezza sui siti web
      bisognerebbe obbligarli a non prendere per il
      culo la gente anche al telefono, il problema è
      che non sai mai con chi
      parli.
  • ;-( scrive:
    Che tristezza
    Mamma mia che tristezza... le aziende di telefonia italiane ormai somigliano sempre piu' ad associazioni a delinquere... :(
    • maxx scrive:
      Re: Che tristezza
      CONCORDO.... e le istituzioni dove sono..??? chi protegge i cittadini..???
      • dierre scrive:
        Re: Che tristezza
        - Scritto da: maxx
        CONCORDO.... e le istituzioni dove sono..??? chi
        protegge i
        cittadini..???Se leggi l'articolo vedrai che c'è scritto chi protegge i consumantori... le associzioni dei consumatori (oi fa anche rima :D)--------------Peace And Love--------------
    • Antonio Diodovich scrive:
      Re: Che tristezza
      La wind era una delle aziende italiane migliori (Enel deteneva la quota di maggioranza)oggi è diventata una discarica dove non sappo più che fare oltre a inventarsi stupidi spot con aldo giovanni e giacomo e mike con fiorello..vergognatevi!In Italia dobbiamo svegliare sempre tra il peggio e il leggermente meno peggio!!
    • Non authenticat scrive:
      Re: Che tristezza
      - Scritto da: ;-(
      Mamma mia che tristezza... le aziende di
      telefonia italiane ormai somigliano sempre piu'
      ad associazioni a delinquere...
      :(Somigliano?Anche la magistratura ha avuto e ha (vediamo le inchieste e le condanne!) qualche "sospetto"..... :D
  • Dumah Brazorf scrive:
    Non era la sola...
    ... qualche mese fa anche Alice faceva questo giochino.Mi avranno telefonato una decina di volte a casa gli operatori per propormi l'ADSL ed ogni volta una fatica per convincerli che si sbagliavano!
Chiudi i commenti