Cina, schedati i giocatori online

Il Governo di Pechino obbligherà le software house ad integrare nei videogiochi online un sistema di identificazione dei giocatori: gli utenti che non digiteranno i loro veri dati personali non potranno loggarsi


Pechino – Il multiplayer gaming non piace proprio alle autorità cinesi. L’ultima iniziativa del Governo è quella di obbligare gli hard-core gamer a rivelare la loro reale identità durante le sessioni di gioco. Una mossa che potrebbe soffocare il tradizionale ricorso agli alter-ego e il divertimento basato sulla multi-identità virtuale. Dal prossimo giugno tutte le software house cinesi dovranno integrare nei loro prodotti un sistema che obbligherà gli utenti a fornire i dati personali , compresi il codice della carta d’identità.

Questo, secondo le autorità, dovrebbe permettere di monitorare con maggiore efficienza il numero di ore che un giocatore spende quotidianamente nel gioco online. Non è chiaro se la strategia sia da considerarsi preventiva – nei confronti dei peraltro rarissimi casi di cronaca nera legati al gioco eccessivo – o semplicemente un’operazione di controllo, in linea quindi con la politica nazionale applicata al Web.

L’agenzia nazionale Xinhua ha rivelato che il progetto pilota, nel 2005, aveva coinvolto sette aziende sviluppatrici. L’applicazione, adottata su almeno 100 videogiochi diversi, permetteva il gioco solo ed esclusivamente dopo la registrazione online con i dati personali. Il lavoro, inoltre, è stato svolto a stretto contatto con le forze di polizia , affinché i dati inseriti corrispondessero al vero.

“Un sistema basato sui dati veri permette di standardizzare il mercato videoludico online e sostenere uno stabile e sicuro sviluppo del segmento”, ha dichiarato Wang Feng, vice presidente di Jinshan Software Company. Gli appassionati cinesi, però, sembrano non condividere questa scelta: lettori anonimi di Xinhua hanno dichiarato che i giochi in questo modo sono destinati a perdere fascino . Uno degli aspetti più divertenti dei giochi online, soprattutto gli RPG, è proprio quello di mantenere celata la propria identità per “giocarne” con altre.

Inoltre, sempre secondo la testata giornalistica cinese, il Governo sarebbe pronto ad una campagna di stampo patriottico per vietare la commercializzazione di giochi che si pongono contro il regime, magari relegando i soldati o gli agenti cinesi al ruolo dei “cattivi”. Per Pechino l’ideale sarebbe mostrare le gesta eroiche di alcuni grandi personaggi, come Lei Feng – cosa realmente già avvenuta con il gioco “Learn From Lei Feng Online” che premiava il giocatore con un incontro virtuale finale con Mao.

I numeri del multiplayer gaming in Cina sono comunque impressionanti: a fronte di 111 milioni di utenti, rilevati alla fine del 2005, più di 20 milioni sono assidui giocatori online. Se si considera che in Cina non è possibile realizzare un vero censimento, forse questo nuovo sistema di “controllo” si pone come un tentativo per far fronte al problema. Già, ma a che prezzo? Bassissimo se si pensa al… valore della privacy in Cina.

Dario d’Elia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Solvalou scrive:
    Un altro aspetto...
    dei videogiochi 2D, limitatamente alla versione arcade, da sala giochi, era il ridotto tempo di gioco, che riservava solo agli esperti partite di piu´di 10 minuti. Questo e´un vantaggio per chi dai videogiochi vuole semplicemente un po´ di svago, non di perderci dietro i mesi. Inoltre gli arcade avevano necessita´ di catturare il giocatore sin dalle prime monetine spese, a vantaggio dell´immediatezza di controlli e di gioco vero e proprio. Il fatto che i 3d vadano peggio e´ poco sorprendente, in fondo: piu´ simulano la realta´ nella grafica e nell´interazione meno sono utili ad accrescere le capacita´ mentali di quelli che richiedono uno sforzo di immedesimazione nel mondo 2d. Invece giocare a un 2d d´annata richiede almeno (e sottolineo almeno) gli stessi riflessi dei 3d.
  • Anonimo scrive:
    Half life...
    Rivoluzionario a suo tempo mi ha tenuto due giorni e due notti davanti al monitor, 20'', pc velocissimo, con casse creative... ragazzi o lo finivo o ci lasciavo la pelle :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Half life... (joe'd)
      - Scritto da: Anonimo
      Rivoluzionario a suo tempo mi ha tenuto due
      giorni e due notti davanti al monitor, 20'', pc
      velocissimo, con casse creative... ragazzi o lo
      finivo o ci lasciavo la pelle :DHo un bel ricordo di quel gioco. Me lo sono rifatto pure in modalità cooperativa: da infarto!joe
      • Anonimo scrive:
        Re: Half life... (joe'd)
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        Rivoluzionario a suo tempo mi ha tenuto due

        giorni e due notti davanti al monitor, 20'', pc

        velocissimo, con casse creative... ragazzi o lo

        finivo o ci lasciavo la pelle :D
        Ho un bel ricordo di quel gioco. Me lo sono
        rifatto pure in modalità cooperativa: da
        infarto!Si puo' giocare tutta la campagna in cooperative ??? :o C'e' qualcosa oltre a Duke Nuken che abbia una campagna giocabile in cooperative ?
        • Anonimo scrive:
          Re: Half life... (joe'd)

          Si puo' giocare tutta la campagna in cooperative
          ???
          :o Stiamo parlando dello stesso Half Life, prima versione, per la precisione?Se così, con una patch e un po' di smanettamenti, sono riuscito a giocarmelo in cooperative...joe
    • Anonimo scrive:
      Re: Half life...
      In effetti questo videogame e' talmente coinvolgenteda prenderti totalmente...E' come un film ma ti sembra di esserci "dentro"...Nemo
  • Anonimo scrive:
    Re: Non riesco a staccarmi più da GRAW36
    - Scritto da: Anonimo

    Sto incollato alla 360 a giocare a Ghost Recon
    Advanced Warfighter da una settimana di fila, e
    non riesco a staccarmi!!! Aiutatemi!!!! I
    videogiochi uccidono!!Il giorno in cui andrai a fare la pipì e vedrai davanti a te un rettangolo azzurro....be' sappi che è giunto il momento di darci un taglio.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non riesco a staccarmi più da GRAW36
      - Scritto da: Anonimo

      - Scritto da: Anonimo



      Sto incollato alla 360 a giocare a Ghost Recon

      Advanced Warfighter da una settimana di fila, e

      non riesco a staccarmi!!! Aiutatemi!!!! I

      videogiochi uccidono!!

      Il giorno in cui andrai a fare la pipì e vedrai
      davanti a te un rettangolo azzurro....be' sappi
      che è giunto il momento di darci un taglio.un taglio a cosa? ;)
  • Anonimo scrive:
    l'ho sempre pensato...
    ...per questo amo il "revival" di giochi vecchi, semplici, ma profondi.I vecchi strategici 2D.Qualche ora di full immersion... sempre senza esagerare... :)Da poco ho riscoperto "Transpot Tycoon Deluxe" in una forma splendida!www.openttd.org
  • Anonimo scrive:
    Re: Non riesco a staccarmi più da GRAW36
    - Scritto da: Anonimo
    Aiutatemi!!!! I
    videogiochi uccidono!!Tranquillo, ci pensiamo noi. Rico, mi servono mappe dettagliate dell'edificio. Kowalsky, occorrono pinze, tenaglie e strumenti da taglio. Soldato, tieni d'occhio l'obiettivo e ricorda: carini & coccolosi!
    • Anonimo scrive:
      Re: Non riesco a staccarmi più da GRAW36
      - Scritto da: Anonimo
      carini & coccolosi!Cos'è, il nuovo codice per 'shoot to kill'? :P
  • Anonimo scrive:
    Non riesco a staccarmi più da GRAW360
    Sto incollato alla 360 a giocare a Ghost Recon Advanced Warfighter da una settimana di fila, e non riesco a staccarmi!!! Aiutatemi!!!! I videogiochi uccidono!!
Chiudi i commenti