Comitato per l'e-gov nelle Province italiane

Avrà il delicatissimo ruolo di sostenere i progetti di e-government nelle Province. Si parla anche di customer satisfaction...


Milano – Firmato dal Ministro per l’innovazione e le tecnologie, Lucio Stanca, e dal Presidente dell’Unione delle Province d’Italia, Lorenzo Ria, il “Protocollo di intesa per l’istituzione del Comitato permanente per l’innovazione e le tecnologie”.

Si tratta di un protocollo che ha per finalità, secondo una nota diffusa ieri:
– promozione dello sviluppo della Società dell’informazione e delle nuove tecnologie nelle province e nei loro territori;
– agevolare la partecipazione delle Province alla definizione degli indirizzi, degli standard e dei principali progetti promossi dal Ministro;
– sostenere le iniziative delle Province in materia di e-government;
– promuovere la partecipazione delle Province al VI° programma quadro, verificare l’evoluzione dei piani e dei servizi di e-government, anche sul piano della customer satisfaction.

La firma del Protocollo arriva a brevissima distanza dall’approvazione di centinaia di progetti di e-government che rientrano nel Piano d’azione formulato dal Ministero.

“I dati elaborati dall’UPI e dal FORMEZ, in collaborazione con il Dipartimento per l’innovazione e le tecnologie – afferma la nota del Ministero – confermano la grande partecipazione delle Province (99 su 100), lo sforzo di coordinamento progettuale (51 province su cento hanno avuto il ruolo di ente coordinatore), la capacità di promuovere progetti con una forte valenza di cooperazione istituzionale (sono stati coinvolti 1783 Comuni ai progetti delle Province, spesso di piccola dimensione). Sono stati finanziati 30 progetti delle Province (su un totale di 138) con un finanziamento complessivo di oltre 20 milioni di euro (circa il 22% del totale dell’avviso)”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    L'SL-C300 verrà venduto unicamente in Giappone..
    FANCULO GIAPPONESI.
  • Anonimo scrive:
    Senza distribuzione?
    Che ci fai con Linux senza la distribuzione che ti mette in mano migliaia di applicativi? E' una inutile operazione commerciale
    • Anonimo scrive:
      Re: Senza distribuzione?
      - Scritto da: Penguin
      Che ci fai con Linux senza la distribuzione
      che ti mette in mano migliaia di
      applicativi? E' una inutile operazione
      commercialeci hai un kernel posix per farci girare i tuoi programmini preferiti, e un palmare opensource. Se ti va puoi modificare il kernel e alleggerirlo da funzionalità che non usi o aggiungere nuove funzionalità che in user-space non potrebbero essere fatte. lo puoi anche rompere probabilmente ma puoi veramente farne quello che vuoi. A me non sembra poco :)
  • Anonimo scrive:
    bello, ma ...
    tutto molto belloma io ho cercato il vecchio sharp in italia,ma non si trovaquindi inutile parlare di cose che in italiasono strumenti da marzianisharp italia vende solo calcolatrici!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: bello, ma ...
      Io l'ho trovato d exEA, ec OSOSOFT (vedi www.exea.it) me lo hanno spedito, c'e' anche una nutrita mole di opzioni.Si monta anche OpenZaurus che e' una figata.Ciao- Scritto da: mio
      tutto molto bello
      ma io ho cercato il vecchio sharp in italia,
      ma non si trova
      quindi inutile parlare di cose che in italia
      sono strumenti da marziani

      sharp italia vende solo calcolatrici!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: bello, ma ...


      sharp italia vende solo calcolatrici!!!!AHAHAHAHAHdavvero spiritosoe hai cercato? AHAHAHAHAHAH
Chiudi i commenti