Como, recuperati i dati della ZTL

Un'anomalia registrata nel server aveva reso impossibile l'accesso ai dati. Grazie all'intervento di una società privata il sistema è stato ripristinato

Roma – È giunta a conclusione una vicenda iniziata lo scorso agosto, e relativa ai dati di transito nella ZTL del comune di Como: dati divenuti inaccessibili a causa di un guasto, ma che oggi la Polizia locale informa sono stati recuperati grazie ad un intervento di ripristino.

Quella delle zone a traffico limitato è una realtà che interessa sempre più città, grandi o piccole che siano. Il loro lavoro è quantomai semplice: registrare il numero di targa del veicolo al varco, controllare se a tale numero è associata un’autorizzazione in mancanza della quale viene elevare una contravvenzione. Tutti i dati vengono immagazzinati su appositi server che vengono consultati successivamente per notificare le infrazioni.

Per il recupero dei file è stato necessario l’intervento di Kroll Ontrack, azienda che opera proprio nel settore di recupero dei dati. I tecnici hanno in primo luogo provveduto ad creare una immagine dei dischi, quindi hanno corretto gli errori riportando a normalità la situazione.

Il tutto in nome della tutela della privacy: “I 60 gigabyte di dati recuperati sono stati trattati nella massima riservatezza e secondo le disposizioni legislative in vigore in materia di privacy” si legge in una nota dell’azienda. “Inoltre, per una maggiore sicurezza, i dati recuperati sono stati memorizzati su un hard disk esterno e restituiti al Comune di Como in forma crittografata, inviando separatamente la password necessaria per accedere nuovamente alle preziose informazioni”. (V.G.)

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Gaglia scrive:
    Cambiate nome: P-box esiste gia'!
    La P-box esiste gia', da almeno un paio d'anni, ed e' un prodotto che rappresenta l'ANTITESI di quello qui pubblicizzato:http://pbox.winstonsmith.info/probabilmente si tratta di una svista, ma sarebbe corretto quantomeno cambiare nome al vostro "pezzo di hardware", dalle finalita' peraltro personalmente non condivisibili (imho ovviamente).
  • mattia cenci scrive:
    che originalità
    Questi signori che pensano di essere dei grandi innovatori hanno clonato pezzi di software opensource in giro pensando poi di avere realizzato una cosa originalevergogna !Mattia
  • Leogiac scrive:
    Nessuno si è accorto..
    .. che questo progetto porta il nome di uno che è diametralmente all'opposto di un sistema di censura, che è nato diversi anni prima e che, la cosa che più mi stupisce, Punto Informatico ha più volte nominato nei suoi articoli (vedi Cassandra Crossing). A quanto pare se ne sono dimenticati anche loro ;-)http://punto-informatico.it/1017762/PI/News/pbox-console-delle-liberta-digitali.aspxhttp://punto-informatico.it/1384687/PI/News/progetto-privacy-box-un-anno-dopo.aspxhttp://www.winstonsmith.info/pbox/index.htmlSaluti,Leonardo
  • Lorenzo scrive:
    VPN ?
    Ho il serio dubbio che basti una vpn per bypassare tutto ,ce se sono di gratuite che funzionano abbastanza bene,In ogni caso scherzi a parte ma qualcuno di voi c'è capitato mai per davvero su un sito di pedopornografia ? Cioe' non dico assolutamente che non ce ne siano ,e anche ce ne fosse uno solo e' giusto chiuderlo e perseguire chi lo ha messo su ... ma sopratutto chi ha fatto le foto e commesso gli atti della foto, solo che se davvero internet fosse cosi' infestata non dovrebbe capitarci , non so almeno una volta alla settimana di vedere un sito di questi ? Poi suppongo che il materiale giri anche sul p2p con tanti saluti al p-box.
    • anonimo scrive:
      Re: VPN ?
      - Scritto da: Lorenzo
      Ho il serio dubbio che basti una vpn per
      bypassare tutto
      ,
      ce se sono di gratuite che funzionano abbastanza
      bene,
      In ogni caso scherzi a parte ma qualcuno di voi
      c'è capitato mai per davvero su un sito di
      pedopornografia ?

      Cioe' non dico assolutamente che non ce ne siano
      ,e anche ce ne fosse uno solo e' giusto chiuderlo
      e perseguire chi lo ha messo su ... ma sopratutto
      chi ha fatto le foto e commesso gli atti della
      foto, solo che se davvero internet fosse cosi'
      infestata non dovrebbe capitarci , non so almeno
      una volta alla settimana di vedere un sito di
      questi ?Io non li ho mai, e dico mai, visti, in tanti anni di internet.E' vero che non li cerco.Però ho visto per qualche minuto una trasmissione TV, l'altra sera, con Sgarbi e quell'attore che fa il politico, di cui non ricordo il nome. Si parlava di migliaia di persone coinvolte, tutte messe in cura psichiatrica dalla polizia, tranne qualche centinaio che stavano in galera. Mi sembrava una cosa surreale e mi sono chiesto: vuoi vedere che sono io il diverso? Così ho cambiato canale.
    • avidano scrive:
      Re: VPN ?
      P-Box nasce per filtrare gli indirizzi IP e le URL specificate all'interno della blacklist rilasciata dal CNCPO ed i requisiti tecnici del sistema sono specificati all'interno del Decreto Gentiloni.Affinchè il sistema sia consistente nel suo complesso è necessario che tutti i fornitori di connettività adottino soluzioni per il controllo ed il filtraggio del traffico pedopornografico, come previsto peraltro dal Decreto stesso.Detto questo, tentiamo un paio di ipotesi, dando per certo che ogni ISP implementi gli strumenti di filtraggio richiesti.Se una ipotetica connessione VPN termina su un host che ospita materiale pedopornografico, il CNCPO potrebbe sicuramente specificare l'indirizzo IP dell'host nella blacklist. In questo modo il problema è risolto: si bloccano sia le connessioni VPN che i contenuti illegali.Nel caso in cui invece si utilizzi una connessione VPN per bypassare il proprio ISP, dovrà esserci necessariamente un punto nella rete nella quale essa si attesta sul terminatore.E dal terminatore verso il sito pedopornografico il traffico non è crittografato.Anche qui, se il CNCPO inserisce i dati del sito pedopornografico nella blakclist si è in grado di intercettare i contenuti illegali.Alessandro Avidano
  • Akim scrive:
    Geni ed Eroi
    Idioti...così i veri pedofili non potranno venire a galla ,invece la Rete e' utilissima a smascherarli e portarli alla gogna...cristo santo...Questo e' un danno immenso per tutti quelli che lavorano quotidianamente per acciuffare queste subpersone "infette" .
  • mcandi scrive:
    Cos'e' P-Box: la risposta di CSP
    In risposta alla discussione finora occorsa e alle osservazioni che sono state sollevate, teniamo a sottolineare che nel quadro delle attivita' di ricerca industriale e sviluppo sperimentale che CSP svolge, e in particolare in progetti di sperimentazione come fornitore di servizi internet e ISP, è stato necessario adeguare le nostre infrastrutture di rete e i relativi servizi offerti, pur a titolo sperimentale, alla normativa vigente.Tale obbligo, indipendemente dal dibattito sull'utilita' ed efficacia o meno della normativa esistente, non puo' essere eluso da chi a vario titolo offre servizi di rete rivolti all'esterno.A fronte di ciò, CSP ha dovuto scegliere se acquisire una soluzione commerciale o se svilupparne una propria. Abbiamo scelto questa seconda ipotesi, progettando e realizzando P-Box, con il chiaro scopo di risolvere un problema proprio di CSP e con l'intenzione di mettere a disposizione tale soluzione a terzi che ne fossero interessati.Questa è la sostanza di quanto è stato realizzato e di cosa sia P-Box. Ovviamente come qualsiasi progetto - a maggior ragione essendo licenziato GPL - è migliorabile e ampliabile. In tal senso ci aspettiamo e saremmo felici di conoscere e approfondire proposte e idee costruttive per avere soluzioni sempre migliori nell'interesse in primo luogo delle aziende operanti nel settore.Per CSP - Ufficio StampaMaria Costanza Candi
    • mattia cenci scrive:
      Re: Cos'e' P-Box: la risposta di CSP
      mi scusi ma che italiano parlate al CSPsiete dei politici o dei ricercatori ?per favore
  • AD John scrive:
    Le ragazzine di 15-16 anni...
    ... hanno rapporti tutti i giorni gratis con i loro coetanei bulletti, quindi perchè non potrebbero stare con adulti "sfigati" (che non hanno avuto occasione di frequentarle da ragazzini) per consolarli un po' in cambio di denaro??
    • pippo scrive:
      Re: Le ragazzine di 15-16 anni...

      ... hanno rapporti tutti i giorni gratis con i
      loro coetanei bulletti, quindi perchè non
      potrebbero stare con adulti "sfigati" (che non
      hanno avuto occasione di frequentarle da
      ragazzini) per consolarli un po' in cambio di
      denaro??Ti rispondo quando finisco di vomitare...
  • Giorgio Papulino scrive:
    dei veri geni..
    C'è bisogno di fare tutto questo? non basta configuare i DNS rendendoli autoritativi per i siti in blacklist ed effettuare la redirect.
  • Homer S. scrive:
    La Lista Nera
    E chi la scrive?Chi decide quali sono gli indirizzi da bloccare e quali no? Don Di Noto?E se per caso (già successo) ci finisce per sbaglio il mio sito che non ha nulla a che fare con la pedofilia? Chi mi ripaga i danni (materiali e morali)? La ditta? Il signor X che ha scritto la lista?Anche queste mi sembravano domande da fare...
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: La Lista Nera
      - Scritto da: Homer S.
      E chi la scrive?
      Chi decide quali sono gli indirizzi da bloccare e
      quali no? Don Di Noto?Il CNCPO, di cui, se non ricordo male, don Di Noto è consulente.
    • Giorgio Papulino scrive:
      Re: La Lista Nera
      la lista viene resa disponibile dal CNCPO ogni giorno ed è scaricable tramite certificato emesso dal ente stesso ogni giorno.
      • Bla Blab scrive:
        Re: La Lista Nera
        Non capisco una cosa: la lista non era segretata e per altro non divulgabile?Se questo prodotto e' aquistabile anche da privati, vuol dire che la lista e' pubblica, quindi cadrebbe la critica fatta l'anno scorso sul fatto che in pratica e' una censura imposta dall'alto e che c'e' il rischio che vengano celati anche siti che nulla hanno a che fare con la pedopornografia (siti politici, satirici, ecc...)
  • Hiei3600 scrive:
    Ma Povero Vaticano
    ...così sarà completamente filtrato via da Internet. @^
  • Ignorante scrive:
    Alternative
    Visto che qua abbondano soggetti con alte skills e know-how sempre pronti a lamentarsi degli articoli di P.I., sapreste indicarmi delle buone alternative (anche in inglese)di siti di news informatiche?Thanks!
  • Ermak scrive:
    Fico..
    Direi che questo pezzo riassume tutto l'articolo:-------------"La prima domanda, la più ovvia, è se questo software - una vera e propria soluzione chiavi in mano basata su codice open source - utilizzi la Deep Packet Inspection per analizzare il traffico: P-Box si spinge fino al livello 7 dello stack protocollare - precisa subito Alessandro Avidano, a capo dell'Area Sistemi e che ha gestito il progetto - quindi no." (cylon)-------------Però è imperdibile anche questa "feature" nel pdf che ho trovato sul loro sito:-------------P-BOX analizza il traffico degli utenti, utilizzando tecniche allo stato dellarte per lintercettazione sicura e priva di errori delle sessioni e dei flussi HTTP, e in particolare per:[...]- controllare fino a 20 Mbit/s di traffico.-------------Ma andate a raccogliere le lumache :s
    • anonimo scrive:
      Re: Fico..

      Ma andate a raccogliere le lumache :sSei troppo cattivo...è gente che cerca di sbarcare il lunario, come i nostri politici d'altronde...cerca di essere ccomprensivo... :D
  • Dr. House scrive:
    E se si rompe?
    Non temete questi mirabolanti signori stanno gia mettendo al lavoro i cervelli per risolvere il problema:"Stiamo ragionando su come fare evolvere l'architettura - racconta Avidano - per avere più server che analizzano il traffico: ne abbiamo già studiato la fattibilità. Inoltre, puntiamo ad inserire all'intero del server delle schede di rete che offrono la possibilità di garantire la continuità fisica del cavo in caso di failure del server stesso".(rotfl)Ahhh i cluster questi sconosciutiMa secondo voi per garantire la continuità fisica del cavo queste super schede cosa fanno? hanno un braccino che tira il cavo fino al prossimo server?
  • eheheh scrive:
    No allo spiedo-porno
    dite no allo spiedo pornohttp://www.carnealfuoco.it/www/imgs/pol-coppa/08.jpg
  • Aname scrive:
    per combattere la pedofilia
    la prima cosa da fare sarebbe chiudere le chiese e gli oratori
    • Gianni Merenda scrive:
      Re: per combattere la pedofilia
      Certo, SICURAMENTE non esistono sindacalisti della CGIL pedofili.E poi vuoi mettere, meglio che i ragazzini siano drogati ai giardinetti...
      • pippo scrive:
        Re: per combattere la pedofilia

        Certo, SICURAMENTE non esistono sindacalisti
        della CGIL
        pedofili.
        E poi vuoi mettere, meglio che i ragazzini siano
        drogati ai
        giardinetti...Meglio a 90 gradi che drogati?Bella prospettiva :DP.S. stando ai TG i preti sono in testa alla classifica :@
      • LockOne scrive:
        Re: per combattere la pedofilia
        - Scritto da: Gianni Merenda
        Certo, SICURAMENTE non esistono sindacalisti
        della CGIL
        pedofili.
        E poi vuoi mettere, meglio che i ragazzini siano
        drogati ai
        giardinetti...hummmmpotremmo avere una terza scelta oltre queste due opzioni?
        • krane scrive:
          Re: per combattere la pedofilia
          - Scritto da: LockOne
          - Scritto da: Gianni Merenda

          Certo, SICURAMENTE non esistono sindacalisti

          della CGIL

          pedofili.

          E poi vuoi mettere, meglio che i ragazzini siano

          drogati ai

          giardinetti...
          hummmm
          potremmo avere una terza scelta oltre queste due
          opzioni?Gay ? Interista ? (rotfl)(rotfl)
    • Difensore scrive:
      Re: per combattere la pedofilia
      Castrazione chirurgica, poi vediamo chi osera` fare certe cose ancora.
      • Andrea_Cuomo scrive:
        Re: per combattere la pedofilia
        - Scritto da: Difensore
        Castrazione chirurgica, poi vediamo chi osera`
        fare certe cose
        ancora.cosa sarebbero le "certe cose", sesso con quattordicenni ?e se lo fanno tra di loro ?non é punibile.ma se lo fanno con un maggiorenne viene punito il maggiorenne.Di fatto é una norma moralistica.
        • Difensore scrive:
          Re: per combattere la pedofilia
          Un 60enne che violenta una bambina di 8 anni, ecco a cosa mi riferisco.Un 18 che fa sesso con una 16 enne non va punito, neanche un 16 che lo fa con una 14, ma come citato sopra, esempii del genere vanno puniti
          • krane scrive:
            Re: per combattere la pedofilia
            - Scritto da: Difensore
            Un 60enne che violenta una bambina di 8 anni,
            ecco a cosa mi riferisco.Se c'e' violenza si punisce la violenza anche se sono entrambi maggiorenni.
            Un 18 che fa sesso con una 16 enne non va punito,
            neanche un 16 che lo fa con una 14, ma come
            citato sopra, esempii del genere vanno puniti.
    • Gold Partner scrive:
      Re: per combattere la pedofilia
      Secondo me bisognerebbe chiudere il forum dei troll
    • ilmassi scrive:
      Re: per combattere la pedofilia
      si come se i preti pedofili fossero di più di medici professori operai o contadini...sono persone come tutte le altre e vanno conosciute prima di dar loro fiducia.
      • pippo scrive:
        Re: per combattere la pedofilia

        si come se i preti pedofili fossero di più di
        medici professori operai o contadini...sono
        persone come tutte le altre e vanno conosciute
        prima di dar loro
        fiducia.ma tutti gli altri non fanno i "moralisti" di professione...
      • anonimo scrive:
        Re: per combattere la pedofilia
        - Scritto da: ilmassi
        si come se i preti pedofili fossero di più di
        medici professori operai o contadini...sono
        persone come tutte le altre e vanno conosciute
        prima di dar loro
        fiducia.Si vede che te non conosci i preti, prova a frequentarli un pò, poi mi dirai.
  • maddai scrive:
    un buon smanettone avrebbe fatto meglio
    ricetta: come creare una filter boxingredienti:dvd di una distro a caso: 1 cassone Cpu 1Ghz, 256mram, 2 schede di rete: 1smanettone bravo: 1mischiare il tutto, servire su rete aziendale, fine.costo: moooooooolto meno della soluzione di 'sti cialtroni.
    • iaddam scrive:
      Re: un buon smanettone avrebbe fatto meglio
      - Scritto da: maddai
      ricetta: come creare una filter box

      ingredienti:
      dvd di una distro a caso: 1
      cassone Cpu 1Ghz, 256mram, 2 schede di rete: 1
      smanettone bravo: 1

      mischiare il tutto, servire su rete aziendale,
      fine.

      costo: moooooooolto meno della soluzione di 'sti
      cialtroni.Ti senti offeso perche' non l'hanno chiesto a te di svilupparlo ?
      • Birba scrive:
        Re: un buon smanettone avrebbe fatto meglio
        No, ha ragione.Rimane il problema di avere una lista centralizzata di siti a rischio, e il gioco è fatto.Io ci metterei addirittura OpenBSD, si presta bene per giochetti del genere.
    • Dr. House scrive:
      Re: un buon smanettone avrebbe fatto meglio
      fffffatto?:-P (rotfl)
  • abujafar scrive:
    ??P-Box si spinge fino al livello 7??
    Il livello 7 è applicazione, ed è il livello a cui si fa deep packet inspection. Tuttavia nell'articolo si parla solo di un elenco di siti (indirizzi ip) che vengono filtrati, quindi solo livello 3 (rete).C'è qualcosa che non torna.
    • Marco Marcoaldi scrive:
      Re: ??P-Box si spinge fino al livello 7??
      Fare Packet Inspection a livello 7 richiede un BOTTO di risorse che causa comunque nella miglior delle ipotesi una discreta latenza !!!!!E poi che livello 7 cercano ? Si critta tutto con TOR o HideMyIP o un proxy esterno e tanto saluti a P-BOX !Dovrebbero andare a giocare con i tombini aperti in mezzo all'autostrada questi signori !
      • XYZ scrive:
        Re: ??P-Box si spinge fino al livello 7??
        - Scritto da: Marco Marcoaldi
        Fare Packet Inspection a livello 7 richiede un
        BOTTO di risorse che causa comunque nella miglior
        delle ipotesi una discreta latenza
        !!!!!

        E poi che livello 7 cercano ? Si critta tutto con
        TOR o HideMyIP o un proxy esterno e tanto saluti
        a P-BOX
        !

        Dovrebbero andare a giocare con i tombini aperti
        in mezzo all'autostrada questi signori
        !Quoto! GhGhGh!Per non parlare di "chi" fornisce la lista degli ip da bloccare...
    • andrea scrive:
      Re: ??P-Box si spinge fino al livello 7??
      - Scritto da: abujafar
      Il livello 7 è applicazione, ed è il livello a
      cui si fa deep packet inspection. Tuttavia
      nell'articolo si parla solo di un elenco di siti
      (indirizzi ip) che vengono filtrati, quindi solo
      livello 3
      (rete).

      C'è qualcosa che non torna.livello 8 ,utente, ti entrano in testa ... ... ...tra l'altro in letteratura una P-Box è una Permutation Box usata in crittografia ...
  • 0verture scrive:
    Mamma che tecnologia futuristica
    Entri, credendo, sperando di leggere chissà quali meraviglie tecnologiche sono state impiegate per risolvere il problema ed invece cosa trovi ?La solita debian con il solito iptables, il solito squid o dansguardian dotati di innovativa ed inimmaginabile session hijacking (miraccomando scritto inglese ed in corsivo così gli da più tono) più lista nera, il tutto inscatolato ed infiocchettato con un logo figo.Ammazza oh che sforzo c'è voluto... lukeeee....Adesso come minimo lo piazzeranno in tutti gli uffici della PA perchè più di quello non possono sperare di raggiungere...E nel frattempo il problema non lo risolvono, tanto per fare un esempio, i siti le cui pagine sono composte da jpg continueranno ad essere sempre visibili. Magari sviluppare (sul serio, non con wget) una tecnologia ocr per rilevare quei siti lì che puntualmente la mettono in (_|_) a tutte le black list di sto mondo ?
    • Marco Marcoaldi scrive:
      Re: Mamma che tecnologia futuristica
      Per fare quel che dici tu occorrono skills !!!Guarda le facce di quei due tizi nell'articolo !!!:D
      • 0verture scrive:
        Re: Mamma che tecnologia futuristica
        Uno pare un finto imprenditore che-s'è-fatto-da-solo (logicamente con soldi pubblici) mentre l'altro è un cantinaro in piena crisi etilica (dev'essere lo "sviluppatore").E comunque le skills non sono la stessa cosa delle skills (le parole, bisogna saperle usare le parole)
    • Dr. House scrive:
      Re: Mamma che tecnologia futuristica
      Quotone, questi qui è tanto se sanno di cosa stanno parlando... un attrezzo del genere con gli strumenti attuali si configura in al massimo un paio di ore
      • anonimo scrive:
        Re: Mamma che tecnologia futuristica
        - Scritto da: Dr. House
        Quotone, questi qui è tanto se sanno di cosa
        stanno parlando... un attrezzo del genere con gli
        strumenti attuali si configura in al massimo un
        paio di
        oreQuoto!!!Che tristezza, che baggianate.
  • Marco Marcoaldi scrive:
    Senza offesa .... ma non capite nulla !!
    Questo messaggio è rivolto agli sviluppatori del software in questione se mai avranno l'occasione di leggerlo.Vi informo che la pedofilia online (tolto il povero cristo che lo scarica per caso e ci finisce in galera) viene gestita da lobby criminali che tutto sono tranne che stupidi.Sistemi crittografici e circuiti privati sono la base !Cos'è un circuito privato ?www.adasjhfdkjfhdfhdgdfjkghdfkgjiogjerioj.itMagari non esiste nella realtà e NESSUN DNS lo risolverebbe.Esso però è in realtà un VirtualHost in ascolto su Apache in un sistema in Brasile.Il Cliente (quanto si parla di pedopornagrafia si parla di associazioni criminali a scopo di lucro) paga un tot per poter conoscere il VHOST e il relativo IP da poter puntare ad esempio tramite il file hosts.La connessione avviene tramite SSL con certificati selfsigned che cambiano e ovviamente queste organizzazioni adottano tutte le dovute accortezze !Innanzitutto lavorano su paesi stranieri, utilizzano sistemi crittografici (Truecrypt ad esempio) e tengono fuori eventuali ficcanaso che non siano stati abilitati alla consultazione degli archivi !Mi domando dunque a cosa serva questa P-BOX se non a far mangiare i soliti ladroni pubblici con finalità peraltro inutili !Non vedo nulla di innovativo in quel che hanno fatto, ce ne sono a bizzeffe di soluzioni commerciali a basso costo CensorNET ad esempio, o altre addirittura oper e gratuite, ComixWall, PfSense, Dansguardian, ecc... ecc....DUNQUE CARI SIGNORI : COSA AVETE INVENTATO ?Quali skill sopraffini avete per finire addirittura su PI ?POVERA ITALIETTA MIA .... COME SIAMO RIDOTTI MALE !!!!
    • 0verture scrive:
      Re: Senza offesa .... ma non capite nulla !!
      Q.U.O.T.O.N.E.Il "loro" scatolo altro non è che la versione hardware di quel browser che fanno i preti (progetto davide o come se chiama)
    • Andrea_Cuomo scrive:
      Re: Senza offesa .... ma non capite nulla !!
      - Scritto da: Marco Marcoaldi
      Vi informo che la pedofilia online (tolto il
      povero cristo che lo scarica per caso e ci
      finisce in galera) viene gestita da lobby
      criminali che tutto sono tranne che
      stupidi.e tu che ne sai ?Ancora con la favola della mega-cybermafia che guadagna miliardi sfruttando i piccoli porno-schiavi ?Ma chi affronterebbe rischi e costi di un traffico di piccoli schiavi per vendere foto e video che poi possono facilmente essere copiati all' infinito ?Ho conosciuto persone con interi cd pieni di foto pedo ed erano per lo piú foto fatte nei campi nudisti o con piccole prostitute di strada, tutta roba amatoriale, passata di mano in mano, o via P2P.
      Sistemi crittografici e circuiti privati sono la
      base
      !
      Cos'è un circuito privato ?
      www.adasjhfdkjfhdfhdgdfjkghdfkgjiogjerioj.it(newbie)
      Il Cliente (quanto si parla di pedopornagrafia si
      parla di associazioni criminali a scopo di lucro)
      paga un tot per poter conoscere il VHOST e il
      relativo IP da poter puntare ad esempio tramite
      il file
      hosts.mai sentita questa.Generalmente sono numerici, tipo 89.134.83.13con login e password a pagamento, provider compiacente che non sente non vede e non parla
      La connessione avviene tramite SSL con
      certificati selfsigned che cambiano e ovviamente????mai visti
      Innanzitutto lavorano su paesi stranieri,questo é naturale
      utilizzano sistemi crittografici (Truecrypt ad
      esempio) e tengono fuori eventuali ficcanaso cheMarcoaldi, il profeta di turdcrypt !Sono server web, noleggiati per un paio di mesi pagati con western union.Cosa c'entra truecrypt ?Eccegliene frega di criptare il contenuto del server ?Loro uploadano da remoto, il provider nemmeno li conosce.Scaduto il tempo di noleggio si cancella tutto ed amen.
      Mi domando dunque a cosa serva questa P-BOX se
      non a far mangiare i soliti ladroni pubblici con
      finalità peraltro inutili
      !finalitá di censura, non inutile !
      Non vedo nulla di innovativo in quel che hanno
      fatto, ce ne sono a bizzeffe di soluzioni
      commerciali a basso costo CensorNET ad esempio, oo una padellata di razzi loro !Ma chi la vuole la censura su internet ?
      DUNQUE CARI SIGNORI : COSA AVETE INVENTATO ?l'ennesima inutile ciofeca che servirá solo a rallentare internet e soddisfare politicanti con velleitá censorie e moraliste.
      • Marco Marcoaldi scrive:
        Re: Senza offesa .... ma non capite nulla !!
        Ma te sei quel Cuomo che fù bustato dalla GdF ?
        • Andrea_Cuomo scrive:
          Re: Senza offesa .... ma non capite nulla !!
          - Scritto da: Marco Marcoaldi
          Ma te sei quel Cuomo che fù bustato dalla GdF ?carabinieri, e non hanno provato nulla, difatti si sono dovuti attaccare a degli inesistenti "esplosivi".http://www.cryptohacker.com/
          • LoHackerChe Bonta scrive:
            Re: Senza offesa .... ma non capite nulla !!
            Io ti avrei messo dentro per eccesso di stupidità :-D- Scritto da: Andrea_Cuomo
            - Scritto da: Marco Marcoaldi

            Ma te sei quel Cuomo che fù bustato dalla GdF ?

            carabinieri, e non hanno provato nulla, difatti
            si sono dovuti attaccare a degli inesistenti
            "esplosivi".

            http://www.cryptohacker.com/
      • 0verture scrive:
        Re: Senza offesa .... ma non capite nulla !!
        Certo che per essere uno che "non li ha mai visti" la sa abbastanza lunga in merito per potersi permettere di correggere...
        • Sgabbio scrive:
          Re: Senza offesa .... ma non capite nulla !!
          Forse perchè molti cercano di creare la psicosi dells super tentacolare lobby pedofila.
          • 0verture scrive:
            Re: Senza offesa .... ma non capite nulla !!
            Beh, intanto trovare materiale di quella natura non è proprio così facile come lo si vuole far passare quindi o è tutta una bufala e non esiste niente o viene ben nascosto (e non mi riferisco a video rinominati come cartoni di walt disney).
          • anonimo scrive:
            Re: Senza offesa .... ma non capite nulla !!
            - Scritto da: 0verture
            Beh, intanto trovare materiale di quella natura
            non è proprio così facile come lo si vuole far
            passare quindi o è tutta una bufala e non esiste
            niente o viene ben nascosto (e non mi riferisco a
            video rinominati come cartoni di walt
            disney).Bah, io bazzico da anni in internet e foto porno di bambini (puntualizzo bambini, non prostitute forse - chi lo potrebbe mai sapere con certezza? - minorenni di un anno o due) NON ne ho MAI viste. Per me o è una leggenda metropolitana o è un fenomeno estremamente limitato.
  • sabbiolina scrive:
    Certo certo
    Vorrei proprio vederli quegli ISP che installerebbero un bridge software sulla loro rete.Magari con un paio di 10 Gigabit aggregati, tanto per gradire....
  • Marco Marcoaldi scrive:
    CensorNET
    http://www.censornet.com/Cosa avrebbero inventato ?
Chiudi i commenti