Contrappunti/ Compagni di ventura

di Massimo Mantellini - Ci sono miliardari di 30anni che vanno al lavoro su vecchi maggioloni scassati e in scarpe da ginnastica, che con una mano disegnano un nuovo mondo e con l'altra alimentano l'altoforno della censura cinese

Roma – Qualche giorno fa l’organizzazione “Reporters senza Frontiere” ha riportato all’attenzione generale la questione dei rapporti fra grandi aziende tecnologiche occidentali e governo cinese. Che, come è noto, ha da tempo grande allergia nei confronti della libera espressione del pensiero da parte dei propri numerosi cittadini. Lo ha fatto per sottolineare l’esistenza di una sorta di protocollo di intesa fra il regime cinese e una ventina di grandi fornitori di accesso alla rete, una lista nella quale compaiono, tra le altre, le filiali cinesi di Microsoft e Yahoo, che potrebbe avere ulteriori gravi conseguenze sulla libertà di parola nel grande paese asiatico. La Internet Society of China, un organismo paragovernativo vicino al Partito, ha prodotto un protocollo di autoregolamentazione, riferito in special modo ai blogger, secondo il quale i firmatari si impegneranno a “non diffondere messaggi erronei e illegali” su internet e a promuovere l’abolizione dell’anonimato sui blog.

Quello che RSF chiama “la fine dei blog liberi in Cina” è solo l’ultimo passo di una intensa campagna di controllo sui contenuti disponibili all’interno della Internet cinese, gigantesca rete di computer (e secondo mercato Internet mondiale) chiusa da un enorme firewall governativo gestito (si dice) da oltre 30.000 guardiani che controllano il controllabile aiutati da know-how e tecnologiche occidentali. Una grande muraglia che rende molto difficoltosi i rapporti con il resto della Internet mondiale e assai pericolose le manifestazioni dei libero pensiero da quelle parti.

Se da un lato Yahoo è stata qualche mese fa sommersa da critiche da tutta la rete e sottoposta ad una indagine conoscitiva del Senato americano per aver comunicato alle autorità cinesi le generalità di Shi Tao, giornalista e poeta poi condannato a dieci anni di carcere semplicemente per aver inviato alcune mail a colleghi americani (attraverso un proprio account privato di posta fornito da Yahoo) nelle quali si sottolineava il comportamento repressivo del regime nei confronti dell’anniversario di Tienanmen, dall’altro Microsoft ha dichiarato che non richiederà l’identificazione dei blogger che utilizzeranno in Cina la propria piattaforma, disattendendo almeno in parte il protocollo d’intesa firmato.

Comunque stiano le cose, si ripropone oggi la medesima questione che ha interessato spesso negli ultimi anni i rapporti fra grandi aziende tecnologiche legate a Internet e paesi come la Cina nei quali certe minime garanzie di libertà non sono garantite. Il punto di vista dei grandi partner occidentali sulla crescita della Internet cinese è noto ed è basato su frasi fatte del tipo “non possiamo non rispettare le leggi del paese nel quale operiamo” e di discutibili ottimismi sul “first step” di un ingresso tecnologico in paesi a basso tasso di democrazia (vale a dire “meglio poca libertà adesso all’interno di un processo che ne porterà inevitabilmente di più domani, che nessuna libertà”) che è poi la posizione ufficiale espressa mille volte da Google.

Per alcuni si tratta di imperdonabili ingenuità, per altri di piccole bugie interessate, per altri ancora di scelte ragionevoli.

È ovvio che le grandi aziende Internet americane sono al centro di una situazione che crea non pochi imbarazzi. Si tratta di società che nella grande maggioranza dei casi gestiscono “informazioni” e che non possono permettersi il lusso di arrivare in ritardo sulla enorme piazza dell’accesso a Internet in Cina per almeno due ragioni: perché hanno una quotazione borsistica da tener presente e perché se non lo faranno loro qualcun altro nel breve periodo lo farà al loro posto.

Sia come sia, come scrive con qualche ragione Amnesty International sul suo sito Irrepressible.info , la responsabilità della repressione Internet non può essere ascritta solo ai regimi dei paesi che la esercitano (oltre alla Cina, il Vietnam, la Tunisia, L’Arabia Saudita, la Siria e molti altri) ma va estesa anche alle aziende che collaborano a qualsiasi titolo a simili misfatti.

E la foglia di fico dietro la quale Yahoo e Google, Cisco, Microsoft e molti altri si sono nascosti in questi anni è perfino più piccola e rinsecchita di quanto ci si potrebbe aspettare se si considera quanto queste società potrebbero fare per contribuire a quella libera circolazione delle informazioni che è spesso scritta nelle loro commoventi dichiarazioni di intenti aziendali.

Perché, per esempio, invece che firmare protocolli di autoregolamentazione col governo cinese simili aziende non firmano protocolli fra loro che stabiliscano alcune norme minime di comportamento da applicare nei paesi nei quali i cittadini, nel momento in cui maneggiano informazioni mediate da un computer collegato a Internet, rischiano la galera e la censura? Davvero il potere del denaro è così forte? Davvero la concorrenza o l’ansia di arrivare prima di aziende autoctone rende improbabili forme di collaborazione che tutelino interessi generali così significativi?

Nessuno di noi – credo – è più disponibile a tollerare la retorica agiografica e consolatoria delle grandi aziende Internet governate da trentenni in scarpe da ginnastica che vanno al lavoro su vecchi maggioloni scassati se a questa meravigliosa metafora estetica di un mondo che cambia non corrispondono poi comportamenti conseguenti. Dimostrino questi ragazzi che la scommessa di organizzare le informazioni e migliorare il mondo è una scelta certo complicata ma possibile, anche se si è una azienda quotata in borsa con miliardi di dollari da gestire.

Se questo non accadrà (e no, in effetti non sta accadendo) se la ragione aziendale viene prima di quella ideale, se innovare significa ancora una volta come al solito trovare nuove strade per raggranellare denaro e non “provare a cambiare il mondo” allora ne prenderemo atto, come in effetti è sempre accaduto. Ma almeno, per favore, via quelle scarpe da ginnastica sporche e quelle vecchie auto arrugginite. A queste condizioni mettono solo tristezza.

Massimo Mantellini
Manteblog

Tutti gli editoriali di M.M. sono disponibili a questo indirizzo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • pina scrive:
    una domanda la mia che denota ignoranza
    ma vi prego di volermi perdonare. Qui a casa uso Linux, e sostengo anche fortemente la filosofia del free software (naturalmente). Sebbene Windows e Mac siano sistemi chiusi, comunque c'è da rendere onore al Mac che da sempre, grazie ad un'accorta scelta hardware e ad un ottima stabilità, è superiore al Win (IMHO e non solo); con il Mac OSX, poi, che è uno Un*x-like, credo che l'affidabilità del prodotto sia assoluta o quasi, il che giustifica i prezzoi leggermente più alti. Per il futuro stavo valutando ci compare un Mac a mia figlia. E qui la domanda: scusatemi l'ignoranza. E' ancora possibile acquistare dei Mac *non* intel o adesso la sola piattaforma è quella? Credo (spero) di no, ma vorrei sentirmi rassicurare, visto che sul sito Apple, ho visto scritto solo Intel Dual Core di qua e di là.
    • George scrive:
      Re: una domanda la mia che denota ignoranza
      in principio i mac nuovi nei canali ufficiali di vendita sono solo con cpu intel...con cpu PPC dovresti andare sull'usato xke dubito che gli stores apple abbiano nelle offerte refurb ancora (tanti) mac PPC
      • pina scrive:
        Re: una domanda la mia che denota ignoranza
        Cioè vuoi dire che Apple ha abbandonato l'architettura PPC (almeno per gli utenti domestici)?Mmmm :/
        • liosandro scrive:
          Re: una domanda la mia che denota ignoranza
          - Scritto da: pina
          Cioè vuoi dire che Apple ha abbandonato
          l'architettura PPC (almeno per gli utenti
          domestici)?
          Mmmm :/Oramai le i macintel sono talmente superiori a qualsiasi vecchia macchina PPC che nnon varrebbe la pena comprarela vecchia architettura.Da un lato anche io sono dispiaciuto, perchè sono convinto che l'architettura RISC IBM multicore sarebbe stata ancora superiore ai processori intel.Dall'altro accetto di buon grado, perchè Apple era obbligata ad una scelta del genere.Il "motore" è cambiato, ma le peculiarità dei mac rimangono.
          • Risc scrive:
            Re: una domanda la mia che denota ignoranza

            Da un lato anche io sono dispiaciuto, perchè sono
            convinto che l'architettura RISC IBM multicore
            sarebbe stata ancora superiore ai processori
            intel.ancora con questi PPC?Apple stessa ha detto che i PPC sono leeeeenti.
          • liosandro scrive:
            Re: una domanda la mia che denota ignoranza
            - Scritto da: Risc

            Da un lato anche io sono dispiaciuto, perchè
            sono

            convinto che l'architettura RISC IBM multicore

            sarebbe stata ancora superiore ai processori

            intel.

            ancora con questi PPC?
            Apple stessa ha detto che i PPC sono leeeeenti.Vedo che non sai nulla, quindi inutile risponderti.
          • liosandro scrive:
            Re: una domanda la mia che denota ignoranza
            - Scritto da: Risc

            Da un lato anche io sono dispiaciuto, perchè
            sono

            convinto che l'architettura RISC IBM multicore

            sarebbe stata ancora superiore ai processori

            intel.

            ancora con questi PPC?
            Apple stessa ha detto che i PPC sono leeeeenti.Quanta ignoranza.
          • chess scrive:
            Re: una domanda la mia che denota ignoranza
            Guarda che Apple ha smesso di utilizzare i PPC perché IBM non voleva aumentare la produzione e quindi apple non poteva stare dietro alla domanda!!
          • Risc scrive:
            Re: una domanda la mia che denota ignoranza
            - Scritto da: liosandro
            - Scritto da: Risc


            Da un lato anche io sono dispiaciuto, perchè

            sono


            convinto che l'architettura RISC IBM multicore


            sarebbe stata ancora superiore ai processori


            intel.



            ancora con questi PPC?

            Apple stessa ha detto che i PPC sono leeeeenti.

            Quanta ignoranza.Allora spiegami il perchè un mac book pro dual core intel è più veloce di un quad G5.. detto questo potrei anche darti ragione.http://forums.cgsociety.org/showthread.php?f=47&t=528028&highlight=PPC
          • George scrive:
            Re: una domanda la mia che denota ignoranza
            genietto il G5 alias PPC970 è da qualche anno che non è più stato aggiornato....il suo sviluppo è morto...infatti non è mai arrivato sui portatilibah
          • Risc scrive:
            Re: una domanda la mia che denota ignoranza
            Quindi? ... Mi pare di ricordare... che anche quando è uscito i bench taroccati avevano fatto discutere.
          • George scrive:
            Re: una domanda la mia che denota ignoranza
            dovresti rispolverare i tuoi ricordi...ciò non toglie che lo sviluppo del G5 si è azzoppato subito...infatti mai uscirono i G5 a 3ghz promessi e i G5 per portatile.
          • Risc scrive:
            Re: una domanda la mia che denota ignoranza
            beh.. se non altro, Apple stessa ha ammesso l'estrema superiorità dei processori Intel... e devo dire che oggi sono delle belle macchine.. ma per favore, la storia dei ppc ha fatto già discutere troppo in tutti questi anni.
          • liosandro scrive:
            Re: una domanda la mia che denota ignoranza
            - Scritto da: Risc
            - Scritto da: liosandro

            - Scritto da: Risc



            Da un lato anche io sono dispiaciuto, perchè


            sono



            convinto che l'architettura RISC IBM
            multicore



            sarebbe stata ancora superiore ai processori



            intel.





            ancora con questi PPC?


            Apple stessa ha detto che i PPC sono
            leeeeenti.



            Quanta ignoranza.

            Allora spiegami il perchè un mac book pro dual
            core intel è più veloce di un quad G5.. detto
            questo potrei anche darti
            ragione.

            http://forums.cgsociety.org/showthread.php?f=47&t=Forse perchè ci sono circa 2 anni di differenza nello sviluppo del processore?
    • floriano scrive:
      Re: una domanda la mia che denota ignoranza
      - Scritto da: pina
      ma vi prego di volermi perdonare. Qui a casa uso
      Linux, e sostengo anche fortemente la filosofia
      del free software (naturalmente). Sebbene Windows
      e Mac siano sistemi chiusi, comunque c'è da
      rendere onore al Mac che da sempre, grazie ad
      un'accorta scelta hardware e ad un ottima
      stabilità, è superiore al Win (IMHO e non solo);
      con il Mac OSX, poi, che è uno Un*x-like, credo
      che l'affidabilità del prodotto sia assoluta o
      quasi, il che giustifica i prezzoi leggermente
      più alti. Per il futuro stavo valutando ci
      compare un Mac a mia figlia. E qui la domanda:
      scusatemi l'ignoranza. E' ancora possibile
      acquistare dei Mac *non* intel o adesso la sola
      piattaforma è quella? Credo (spero) di no, ma
      vorrei sentirmi rassicurare, visto che sul sito
      Apple, ho visto scritto solo Intel Dual Core di
      qua e di
      là.che vantaggio comprare architettura ppc? i programmi credo saranno sempre più ottimizzati per girare su intel (anche se credo in qualche modo gireranno anche su ppc). prenderei un intel (o un ppc se c'è un fortissimo sconto)
    • marotfl scrive:
      Re: una domanda la mia che denota ignoranza
      - Scritto da: pina
      ma vi prego di volermi perdonare. Qui a casa uso
      Linux, e sostengo anche fortemente la filosofia
      del free software (naturalmente). Sebbene Windows
      e Mac siano sistemi chiusi, comunque c'è da
      rendere onore al Mac che da sempre, grazie ad
      un'accorta scelta hardware e ad un ottima
      stabilità, è superiore al Win (IMHO e non solo);diciamo che dipende da cosa ci devi fare, cmq mediamente si, è molto meglio
      con il Mac OSX, poi, che è uno Un*x-like,da qualche tempo a questa parte non è più solo Unix-like, ma è stato ufficialmente riconosciuto come UNIX
      credo
      che l'affidabilità del prodotto sia assoluta o
      quasi, il che giustifica i prezzoi leggermente
      più alti. Non è solo quello... se tu avessi un Mac noterseti alcuni dettagli che altri produttori si sognano
      Per il futuro stavo valutando ci
      compare un Mac a mia figlia. E qui la domanda:
      scusatemi l'ignoranza. E' ancora possibile
      acquistare dei Mac *non* intel o adesso la sola
      piattaforma è quella? Credo (spero) di no, ma
      vorrei sentirmi rassicurare, visto che sul sito
      Apple, ho visto scritto solo Intel Dual Core di
      qua e di là.Gli attuali Mac sono solo Intel... il G4 è fermo nello sviluppoi da troppo tempo, e il G5 sarebbe lo stersso di 5 anni fa, quindi troppo vecchiociao
  • pentolino scrive:
    Io ci sto pensando
    Ciao, per anni ho utilizzato windows, fino a quando un bel giorno (il giorno dell' uscita di Vista se non ricordo male) mi sono detto che ne avevo le scatole piene ed ho provato ad installare Ubuntu; mi sembra un sogno: funziona! ...anche se per certe cose mi ha fatto penare un po' per la configurazione!L' unico problema è che il PC è un po' quello di matusalemme quindi sto pensando di prenderne uno nuovo, che di sicuro non avrà windows come sistema principale, ma al massimo in dual boot per qualche gioco (se ho tempo).Posto questo e che sebbene sia in grado di farlo non ho molta voglia di sbattermi per configurare il computer che dite? E' meglio se mi prendo un Mac anche se costa un pochino di più del suo equivalente PC (nemmeno molto a dire il vero) oppure continuo col PC?Io ora come ora sono propenso per la seconda ipotesi...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 27 agosto 2007 16.23-----------------------------------------------------------
    • alexjenn scrive:
      Re: Io ci sto pensando
      Beh, col Mac potresti usare tre sistemi operativi, no? Oltre alla caterva di programmi che sono installati più i tanti open source per Mac OS X che si trova su internet.
      • pentolino scrive:
        Re: Io ci sto pensando
        Vero, anche se non sono sicuro che Ubuntu (l' unica distribuzione di Linux che mi va di usare per il discorso di cui sopra dello sbattimento) supporti in pieno l' hardware... certo provare un live non costa nulla! :-)
    • concetto astratto scrive:
      Re: Io ci sto pensando
      Ma si.. prendi pure un mac.. basta che sia un oggetto che soddisfi le tue necessità. Leggendo i vari interventi non capisco perchè se ne faccia una guerra di religione.. il mio è meglio del tuo.. il mio è più bello... e via discorrendo. A volte si perde il punto di partenza.. che sono oggetti.. macchine che usiamo. Se uno preferisce i pc.. si compri pure tutti i pc di questo mondo.. e se uno preferisce i mac.. faccia altrettanto... via su.. fate i bravi e non litigate.. altrimenti sono contretto a chiamare il preside :) :). Un saluto a tutti.. mac user, win user, linux user... pallottoliere user...
      • krane scrive:
        Re: Io ci sto pensando
        - Scritto da: concetto astratto
        Ma si.. prendi pure un mac.. basta che sia un
        oggetto che soddisfi le tue necessità. Leggendo i
        vari interventi non capisco perchè se ne faccia
        una guerra di religione.. il mio è meglio del
        tuo.. il mio è più bello... e via discorrendo. A
        volte si perde il punto di partenza.. che sono
        oggetti.. macchine che usiamo. Se uno preferisce
        i pc.. si compri pure tutti i pc di questo
        mondo.. e se uno preferisce i mac.. faccia
        altrettanto... via su.. Ecco il problema e' questo: come fa uno a dire che "preferisce" i pc quando c'e' un regime di monopolio ???
        • concetto astratto scrive:
          Re: Io ci sto pensando
          se mi permetti non è una questione di solo monopolio (capisco comunque cosa tu voglia dire), ma forse il problema è altrove. forse alla mancanza di informazione? forse la pigrizia del consumatore che si accoda alle scelte altrui perchè lo rassicurano... bah... ma qui si parla di computer.. non vorrei scadere nella sociologia a buon mercato. consumate gente.. consumate.. e siate felici di quello che comprare... compro ergo sum :). Di nuovo un saluto a tutti
      • pentolino scrive:
        Re: Io ci sto pensando
        Su questo sono perfettamente d' accordo, non intendo scatenare guerre di religione, è solo che dopo anni mi sono stufato di divere combattere quotidianamente con Win... se poi un altro è contento che se lo tenga pure Win :-)
    • FinalCut scrive:
      Re: Io ci sto pensando
      Se ti prendi un Mac hai un ottimo sistema Unix (il nuovo OS Leopard è addirittura certificato come UNIX compliant) con la migliore interfaccia utente al mondo (senza esagerare) con installati i migliori programmi per la tua vita digitale (iLife) e ti puoi installare anche Windows in dualboot o come virtual machinee se vuoi, puoi fare anche un triplo boot e metterci LinuxCon un PC potresti fare lo stesso?Senza contare che mediamente l'hardware Apple è di buon livello e meglio integrato con l'OS, fai un salto a qualche Apple Store e provalo con mano
      • pentolino scrive:
        Re: Io ci sto pensando
        Sono più o meno queste le considerazioni che mi spingono verso il mac... sai quando ero piccolo avevo l' amiga, non per fare troppo il nostalgico ma quello sì che funzionava che era una bellezza; il mac in qualche modo me lo ricorda anche se i tempi sono decisamente cambiati (e anche le mie esigenze!)
        • FinalCut scrive:
          Re: Io ci sto pensando

          avevo l' amiga, non per fare troppo il nostalgico
          ma quello sì che funzionava che era una bellezza;si, bei ricordi avevo Amiga anche io, ma a quei tempi avevo sotto mano anche dei Mac professionali (II FX, Quadra, ecc...) e per quanto bella fosse l'Amiga per molte cose era dietro e per poche altre era (molto) avanti,Lightwave su Amiga era uno spettacolo, su Mac solo EIAS gli stava dietro ma costava una barca di soldi!
  • Luca scrive:
    Apple e suoi sudditi
    Io un mac non lo comprerei mai, perchè è il software che rende usabile un PC, e la disponibilità di software per windows è enormemente maggiore di quella per osx, inoltre ogni minima boiata di applicazione per il mac bisogna pagarla, e cara anche. A diventare un suddito della apple non ci tengo proprio.
    • marotfl scrive:
      Re: Apple e suoi sudditi
      - Scritto da: Luca
      Io un mac non lo comprerei mai, perchè è il
      software che rende usabile un PC, e la
      disponibilità di software per windows è
      enormemente maggiore di quella per osx,"il software"... non "la quantità" di software
      inoltre
      ogni minima boiata di applicazione per il mac
      bisogna pagarla, e cara anche. certo... come no...
      A diventare un
      suddito della apple non ci tengo
      proprio.invece fare da troll ti riesce bene
      • Luca scrive:
        Re: Apple e suoi sudditi
        Sarà... ma resto della mia opinione, nonostante un mio conoscente tenti in tutti i modi di farmi comprare un mac, perchè spera di dividere la sua sventure con qualcun'altro, per soffrire di meno... Avesse almeno il coraggio di ammettere a se stesso che ha fatto un'acquisto sbagliato...
        • alexjenn scrive:
          Re: Apple e suoi sudditi
          Le opinioni di ognuno vanno rispettate, le falsità no.Come ti viene in mente di dire che qualsiasi software per Mac OS X è a pagamento? Semmai il contrario, visto ciò che gira su Windows.Anzi, proprio perché Mac OS X è basato su UNIX, esiste tanto closed software come anche open, e forse tanto open quanto su Linux.Informati meglio, poi puoi opinare.
          • Luca scrive:
            Re: Apple e suoi sudditi
            Ma ti sei mai chiesto qual'è la reale ragione per cui Linux, pur essendo GRATIS, ricco di applicazioni open-source (in quanto "clone" di UNIX), è stato (e resterà, se mi permetti) un s.o. di nicchia?Non che io sia un estimatore dello zio Bill, eh, ben inteso... solo che ammetto semplicemente che è quello lo standard de facto, sicuremente ottenuto a suon di furti di idee alla stessa apple, sicuramente ottenuto a suon di sporche mosse di mercato, ma comunque lo standard è quello, e l'80% del mondo lavora con quello, per cui usare un s.o. differente, con applicazioni differenti, equivale più a complicarsi la vita che a semplificarsela, dato che siamo tutti volenti o nolenti nel cosiddetto "villaggio globale".
          • liosandro scrive:
            Re: Apple e suoi sudditi
            - Scritto da: Luca
            Ma ti sei mai chiesto qual'è la reale ragione per
            cui Linux, pur essendo GRATIS, ricco di
            applicazioni open-source (in quanto "clone" di
            UNIX), è stato (e resterà, se mi permetti) un
            s.o. di
            nicchia?Perchè è un patchwork di implementazioni ed è un disastro da configurare.Ecco perchè.
            Non che io sia un estimatore dello zio Bill, eh,
            ben inteso... solo che ammetto semplicemente che
            è quello lo standard de facto, sicuremente
            ottenuto a suon di furti di idee alla stessa
            apple, sicuramente ottenuto a suon di sporche
            mosse di mercato, ma comunque lo standard è
            quello, e l'80% del mondo lavora con quello, per
            cui usare un s.o. differente, con applicazioni
            differenti, equivale più a complicarsi la vita
            che a semplificarsela, dato che siamo tutti
            volenti o nolenti nel cosiddetto "villaggio
            globale".Non direi. Io posseggo SOLO macintosh e faccio tutto quello che fa un qualsiasi utente Win. Non ho limiti di nessun tipo, non ho problemi di compatibilità. Anzi, a dirla tutta, ormai la compatibilità è diventato un problema per Win più che per OSX. Vedi i filesystem gestibili...
          • liosandro è cazzaro scrive:
            Re: Apple e suoi sudditi
            AHAHAHAH AHO!! nel post precedente hai scritto che hai 50 pc su cui gira windows, a cazzaro!!!- Scritto da: liosandroIo ho in casa circa 50 processori su cui gira win con vari sw ad alta richiesta di risorse. Sono costretto, anche solo per far funzionare la rete in maniera decente, ad avere un IT, che mi tenga aggiornati gli antivirus e controlli che la mia rete non venga aperta troppo spesso dall'esterno.a me non mi frega una sega delle vostre nerd-faide, ma santo dio un po' di dignità. Cerchi di fare del proselitismo inventandoti balle? Te ghe propri nien de fà!
          • Risc scrive:
            Re: Apple e suoi sudditi

            Perchè è un patchwork di implementazioni ed è un
            disastro da
            configurare.
            Ecco perchè.uhm... io direi esattamente il contrario. Ti parlo da sviluppatore c++ su osx e win.
          • liosandro scrive:
            Re: Apple e suoi sudditi
            - Scritto da: Risc

            Perchè è un patchwork di implementazioni ed è un

            disastro da

            configurare.

            Ecco perchè.

            uhm... io direi esattamente il contrario. Ti
            parlo da sviluppatore c++ su osx e
            win.Ah si?Allora prendi un disco qualsiasi di una qualsiasi distro di Linux e prova a chiedere a tuo padre di installarla su un PC qualsiasi. O su un Mac qualsiasi.Poi, quando stai lavorando a 640x480 perchè non viene riconosciuta la scheda video, digli di andare a cambiare il file di configurazione.Poi prova a farlo accedere ad internet...Oppure dagli un disco di OSX ed un Mac, e vediamo cosa significa la facilità nella configurazione.
          • Risc scrive:
            Re: Apple e suoi sudditi
            non sono il tuo compagno di classe...
          • Risc scrive:
            Re: Apple e suoi sudditi
            guarda che non sono un tuo compagno di scuola..
          • George scrive:
            Re: Apple e suoi sudditi
            ciò non toglie che abbia più senso la sua argomentazione della tua ultima
          • Risc scrive:
            Re: Apple e suoi sudditi
            potrebbe essere vero se non avessi problemi con utenti osx e roba compilata con xcode che va sul 50% dei mac e non si sa dove sbattere la testa.. stesse macchine, osx installato da zero.. in alcuni va e in altri no... poi le chiacchere su quanto è bello, stabile .. le lascio al marketing della apple e ai suoi fans.
          • FinalCut scrive:
            Re: Apple e suoi sudditi
            - Scritto da: Risc
            potrebbe essere vero se non avessi problemi con
            utenti osx e roba compilata con xcode che va sul
            50% dei mac e non si sa dove sbattere la testa..
            stesse macchine, osx installato da zero.. in
            alcuni va e in altri no... poi le chiacchere su
            quanto è bello, stabile .. le lascio al marketing
            della apple e ai suoi
            fans.ma quante palle spari...avanti dammi i particolari, quali macchine, quali messaggi di errore, che librerie vai ad usare, ecc... che magari domani in ufficio trovo qualcuno che ti da una mano... sempre che la tua storia sia vera (cosa di cui dubito)Non è che magari vuoi far girare del codice Classic su Intel? vero? (rotfl)(apple)(linux)
          • Risc scrive:
            Re: Apple e suoi sudditi
            Con Xcode compilo Universal Binary.Non ti preoccupare, le cose alla fine si risolvono e credo che proprio tu non possa assolutamente essermi d'aiuto.Grazie comunque per la tua disponibilità.
          • FinalCut scrive:
            Re: Apple e suoi sudditi
            - Scritto da: Risc
            Con Xcode compilo Universal Binary.

            Non ti preoccupare, le cose alla fine si
            risolvono e credo che proprio tu non possa
            assolutamente essermi
            d'aiuto.

            Grazie comunque per la tua disponibilità.1) esattamente nella frase "magari domani in azienda trovo qualcuno che ti da una mano" dove leggi che ti avrei aiutato io?2) io faccio altro nella vita, i miei lavori ti può capitare di vederli se accendi la TV o su Sky3) se tu programmi per Mac OS, dimmi il nome di qualche cosa che hai fatto...il mercato italiano è piccolo e gli sviluppatori si conoscono tutti tra loro (ed alcuni sono dei veri geni)4) complimenti per aver dribblato la domanda, ed esserti arrampicato sugli specchi...5) anche se non volevi aiuto eri stato almeno invitato ad argomentare meglio il problema per far capire agli altri se trollegiavi o meno6) la mia non era disponibiltà, ma voler andare a fondo alle affermazioni di un troll(linux)(apple)
          • Risc scrive:
            Re: Apple e suoi sudditi

            1) esattamente nella frase "magari domani in
            azienda trovo qualcuno che ti da una mano" dove
            leggi che ti avrei aiutato
            io?che ne so.. sembravi tanto informato.
            2) io faccio altro nella vita, i miei lavori ti
            può capitare di vederli se accendi la TV o su
            Skyah.. ma allora sei bravo.
            3) se tu programmi per Mac OS, dimmi il nome di
            qualche cosa che hai
            fatto...
            il mercato italiano è piccolo e gli sviluppatori
            si conoscono tutti tra loro (ed alcuni sono dei
            veri
            geni)e chi sarebbero sti geni? Chi conosci e cosa fanno..?
            4) complimenti per aver dribblato la domanda, ed
            esserti arrampicato sugli
            specchi...:(
            5) anche se non volevi aiuto eri stato almeno
            invitato ad argomentare meglio il problema per
            far capire agli altri se trollegiavi o
            meno :(
            6) la mia non era disponibiltà, ma voler andare a
            fondo alle affermazioni di un
            troll:)
            (linux)(apple)
          • Risc scrive:
            Re: Apple e suoi sudditi

            1) esattamente nella frase "magari domani in
            azienda trovo qualcuno che ti da una mano" dove
            leggi che ti avrei aiutato
            io?uhm.. ti sei messo in mezzo ad una discussione dove parlo da sviluppatore c++ su Xcode e non ne sai niente? Hai pure il coraggio di dare del troll.bravo.. :(
          • neu scrive:
            Re: Apple e suoi sudditi
            - Scritto da: Risc
            uhm.. ti sei messo in mezzo ad una discussione
            dove parlo da sviluppatore c++ su Xcode e non ne
            sai niente?


            Hai pure il coraggio di dare del troll.e tu non hai il coraggio di usare mezzo argomento tecnico, che per altro ti avrebbe messo in una luce meno dubbia. solo xcode e c++ sai scrivere??
          • Risc scrive:
            Re: Apple e suoi sudditi
            beh.. la vedo dura trovare i famosi geni di cui sopra... per poter intavolare un discorso tecnico.Xcode è random.. compili e non compila, non tocchi nulla ricompili e compila.Passi l'eseguibile ai betatesters.. e su 10 a 5 non va.. non si sa il perchè e non si sa sopratutto perchè su macchine identiche con la stessa release, dopo aver reinstallato il istema, ad alcuni va ad altri no.Solo c++ sai scrivere che vuol dire? Per il mio lavoro serve solo c++.
          • alexjenn scrive:
            Re: Apple e suoi sudditi
            Sarà forse perché, qualunque PC uno acquisti, e per "uno" intendo una persona non necessariamente preparata né ferrata in computer, c'è installato Windows?Sarà perché nelle scuole si insegna "Informatica", dicendo ai bambini e ai ragazzi "aprite Word e raccontate il vostro week-end" su computer con Windows?Sarà perché tutti i "corsi" sui giornali e la famosa "Patente Europea" viene fatta su PC con Windows con i "programmoni" di Office?È chiaro che per la maggioranza delle persone, cioè coloro che non conoscono il PC, Windows è l'unico sistema operativo, sempre che sappiano cos'è un sistema operativo; per loro vale la semplice equazione PC=Windows.È chiaro anche che lo zio Bill gioca su questo fatto, e vende software mediocre e a caro prezzo perché sicuro della sua posizione; tra l'altro, se così non fosse, non esisterebbe neanche l'open source.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 27 agosto 2007 18.20-----------------------------------------------------------
    • liosandro scrive:
      Re: Apple e suoi sudditi
      - Scritto da: Luca
      Io un mac non lo comprerei mai, perchè è il
      software che rende usabile un PC, e la
      disponibilità di software per windows è
      enormemente maggiore di quella per osx, inoltre
      ogni minima boiata di applicazione per il mac
      bisogna pagarla, e cara anche. A diventare un
      suddito della apple non ci tengo
      proprio.Ma almeno per trollare potreste informarvi?http://www.apple.com/macosx/bootcamp/CiaoAle
      • Luca scrive:
        Re: Apple e suoi sudditi
        Il bootcamp mi sembra l'emulatore del dos che girava sul commodore amiga, per giustificare a mamma e papà l'acquisto del giocattolo, dicendo che serviva per cose serie! :-)
        • alexjenn scrive:
          Re: Apple e suoi sudditi
          Vabbe', Luca, se ciò che "è una cosa", ti "sembra un'altra cosa e non buona", allora non necessariamente è cattiva.Bensì sembri tu quello che ha dei pregiudizi. Chissà perché.
        • liosandro scrive:
          Re: Apple e suoi sudditi
          - Scritto da: Luca
          Il bootcamp mi sembra l'emulatore del dos che
          girava sul commodore amiga, per giustificare a
          mamma e papà l'acquisto del giocattolo, dicendo
          che serviva per cose serie!
          :-)Dimostri ancora di più la tua ignoranza.Bootcamp serve a fare il boot con windows. Una volta fatto la macchina è esattamente come un PC pariprocessore e parischeda.Se poi usi Parallels e VMware allora non devi neppure ribootare, ed usi Win ASSIEME ad OSX. Ma visto che non sai, informati leggiucchiando qui: http://www.pcmag.com/article2/0,1895,2170378,00.asp"When I loaded Windows Vista on the iMac using Boot Camp, it showed its stripes as a fast and capable Windows PC. It got a very respectable 58-second score on both Photoshop CS2 and CS3. Multimedia-optimized PCs such as the HP Pavilion m7780n run CS2 in the 1:101:15 range, so anything below 1 minute is very good (under 30 seconds is excellent). And the iMac's ATI Radeon HS 2600 Pro graphics helped it gain a very good score of 3,784 on 3DMark06. It's not a blazing 3D performer, but it holds it own against gaming-oriented midprice systems such as the Velocity Micro Campus Edition 2007 (5,112) and CyberPower Gamer Ultra 8500SE (4,428). "Informati prima di parlare, troll.
          • Luca scrive:
            Re: Apple e suoi sudditi
            Se fosse stato un'emulatopre non avrei detto che "mi sembra" un emulatore, ma che E' un emulatore, no?Invece mi sa che non hai colto la sottile ironia del mio messaggio...
          • liosandro scrive:
            Re: Apple e suoi sudditi
            - Scritto da: Luca
            Se fosse stato un'emulatopre non avrei detto che
            "mi sembra" un emulatore, ma che E' un emulatore,
            no?
            Invece mi sa che non hai colto la sottile ironia
            del mio
            messaggio...Scusa, quale sottile ironia?Esplicita la tua intenzione, perchè derivando dal tuo primo messaggio non mi pare che nel tuo scritto ci fosse intento ironico.CiaoAle
          • pentolino scrive:
            Re: Apple e suoi sudditi
            - Scritto da: liosandro
            Se poi usi Parallels e VMware allora non devi
            neppure ribootare, ed usi Win ASSIEME ad OSX.Scusa tu dei due quale sceglieresti (e perchè)? Mi sembra che abbiano più o meno le stesse caratteristiche, compresa la possibilità di usare le due partizioni utilizzate per i due sistemi operativi indifferentemente come macchina virtuale o come sistema "reale" e costano più o meno lo stesso...
    • chess scrive:
      Re: Apple e suoi sudditi
      Scusami se non sono daccordo, ma secondo me anche per Win gli antivirus sono inutili, basta stare un po' attenti e non abboccare ai popup "sei l'utente n°999.999 hai vinto clicca qui!!!" :D Io non ho mai preso un virus per win, senza antivirus e firewall... boh sarò un caso isolato!
      • George scrive:
        Re: Apple e suoi sudditi
        ti rimando al test di mitnik anche se un po datato...ma ti sconfessa in pieno...http://www.lucamartinelli.com/flashpaper/timetoliveonnetwork.swfhttp://www.zeusnews.com/index.php3?ar=stampa&cod=3573http://www.pc-facile.com/quattro_minuti_rete_infettare_xp_n25261/PS: come comico avresti migliore successo
    • Andrea P scrive:
      Re: Apple e suoi sudditi
      Le cose buone e "funzionanti" a questo mondo si pagano ed è giusto che sia così
  • Andrea scrive:
    Notizia Vecchissima !!
    Questa notizia e' del 17 Agosto.. siete indietro ragazzi.Visto che quando Steve Jobs in persona presentava il suo nuovo iMac voi, da bravi italiani medi, eravate in spiaggia con le ciabattine a prendere il sole, volete forse rifarvi adesso, a oltre 10 giorni di distanza?Patetico.Piuttosto, fate come nei paesi seri (USA, UK, etc) in cui le case editrici di riviste non chiudono mai.. semplicemente mandano i dipendenti in vacanza in maniera scaglionata, cosi' che ci sia sempre qualcuno che lavora.All'estero gli altri paesi non chiudono x ferie x un mese e oltre.. All'estero le cose funzionano sempre, tutto l'anno...
  • Ricky scrive:
    mondo apple
    Salve, tempo fa decisi di compeare un portatile mac,tanto per diversificare i 2 pc,fisso (windows) e portatile (macosx).Devo dire che non mi trovo male,tutto sommato se non fai lo smanettone uno vale l'altro.Ma se smanetti iniziano le differenze...ad esempio sul mio pc di casa posso montare un processore da 200 euro e tirarlo senza problemi sino a superare il processore di punta della serie che ne costa 900...con mac posso fare la stessa cosa?non credo...sono blindatissimi perche' e' idea di apple non la STABILITA' ma la NON GESTIBILITA'..vogliono essere loro a dettare le regole e non viceversa.Quindi, per lavorare,giocare,smanettare,RISPARMIARE uso pc con wnZoz mentre per giare e fare il fighetto con l'oggetto dal design piu' fico uso apple...daltronde piu' che il S.O. e' il design della mela che tanto attira la gente,come per i cellulari ed altre diavolerie tecnologiche.Tanto per dire,con il costo di questo portatile ne comperavo uno assai meglio accessoriato non apple.Poi ci mettevo ubuntu 7.04 assieme al vecchio windows ed ero a posto.Un altro difetto e' proprio questo,troppo costosa per quello che offre,anche adesso che ha ritoccato i prezzi verso il basso.
    • De francesco scrive:
      Re: mondo apple
      Sara' il millionesimo identico commento sulla differenza tra mac e pc, sempre le stesse cose. Mac stabile ma non modificabile, evidentemente piace il design (gli altri si sa sono tutti superficiali), pc piu' economico e moddabile, con questo ci gico, l'altro lo sfoggio.......... ufff.
    • MarcoScala scrive:
      Re: mondo apple
      Ricky,mi permetto di non concordare con te. Sono un professionista dell'ITC e lavoro tutti i giorni su Winzoz, purtroppo, oltre che su Unix. Sicneramente non ne potevo più di un sistema operativo (WinXP) che ti costringe a resettare e reinstallare tutto quanto ogni 12 mesi, oppure con applicazioni che si piantano e piantino la macchina spesso e volentieri. Insomma, per casa volevo finalmente un sistema che mi permettesse di concentrarmi su quello che volevo ottenere, e non sui problemi di sistema. E sono passato all'iMac. Non è solo per fighetti, ma per lavorarci. Infatti ho anche convinto amici che lavorano nel montaggio professionale di video a passare a Mac e ne sono ben contenti.La politica di Apple, che può essere in parte discutibile, è quella di dare un sistema Stabile Funzionante (It just works!), anche se al prezzo di non poter sostituire più di tanto la componentistica interna. Comunque in un anno di uso intenso, il mio iMac non ha mai avuto segni di cedimento. E se qualche applicazione ogni tanto si pianta (capita con sw non apple...), si pianta solo quella :-)Io continuo a consigliare ad amici, SOPRATUTTO i non informatici, di passare al mac. Il costo iniziale se lo ripagano in meno stress e telefonate x richieste di aiuto agli amici informatici!Marco
      • Nicola G. scrive:
        Re: mondo apple
        Il costo iniziale se lo ripagano in meno stress e telefonate x richieste di aiuto agli amici informatici! Sono in dubbio con questo concetto..Il mio amico aveva Windows XP ed è passato all'iMac.Ora mi chiama TUTTI i giorni per chiedermi se esiste quel programma nella versione per il Mac, come si fa a chattare con MSN (visto che a lui non gli va), come si possono ritoccare le foto, come si fa questo, come si fa quell'altro..E' una vera palla!(scusa luca ma è vero!)
    • soulista scrive:
      Re: mondo apple
      - Scritto da: Ricky
      Salve, tempo fa decisi di compeare un portatile
      mac,tanto per diversificare i 2 pc,fisso
      (windows) e portatile
      (macosx).
      Devo dire che non mi trovo male,tutto sommato se
      non fai lo smanettone uno vale
      l'altro.
      Ma se smanetti iniziano le differenze...ad
      esempio sul mio pc di casa posso montare un
      processore da 200 euro e tirarlo senza problemi
      sino a superare il processore di punta della
      serie che ne costa 900...con mac posso fare la
      stessa cosa?non credo...sono blindatissimi
      perche' e' idea di apple non la STABILITA' ma la
      NON GESTIBILITA'..vogliono essere loro a dettare
      le regole e non
      viceversa.Effettivamente la Apple ha il monopolio nella vendita dei Macintosh...la questione é: quanti si comprano un computer (a quanto sembra) solo per cambiargli i componenti un giorno, cioé "smanettano" e quanti chiedono un computer che lo tiri fuori dalla scatola, lo colleghi alla presa di corrente e ci puoi lavorare?
      Quindi, per
      lavorare,giocare,smanettare,RISPARMIARE uso pc
      con wnZoz mentre per giare e fare il fighetto con
      l'oggetto dal design piu' fico uso
      apple...in ufficio (grafica) abbiamo una 15ina di powermac G5 da almeno 5 anni e mai nessuno ha dato un problema: direi che quel poco in più che sono stati pagati (se così é) é stato ampliamente ricompensato.
      daltronde piu' che il S.O. e' il design
      della mela che tanto attira la gente,come per i
      cellulari ed altre diavolerie
      tecnologiche.la gran parte della gente si compra un PC perchè al centro commerciale quello vede e quello prende; chi si compra un Mac lo prende perchè sa cosa vuole.
      Tanto per dire,con il costo di questo portatile
      ne comperavo uno assai meglio accessoriato non
      apple.
      Poi ci mettevo ubuntu 7.04 assieme al vecchio
      windows ed ero a
      posto.perchè non l'hai fatto?
      Un altro difetto e' proprio questo,troppo costosa
      per quello che offre,anche adesso che ha
      ritoccato i prezzi verso il
      basso.Trovami un'altro all-in-one da 1000 euro...
    • marotfl scrive:
      Re: mondo apple
      sei proprio un troll dei più ridicoli, oltre che malinformato... ti consiglio di comprarlo davvero un mac
    • Giambo scrive:
      Re: mondo apple
      - Scritto da: Ricky
      Ma se smanetti iniziano le differenze...ad
      esempio sul mio pc di casa posso montare un
      processore da 200 euro e tirarlo senza problemi
      sino a superare il processore di punta della
      serie che ne costa 900...con mac posso fare la
      stessa cosa?Credo di si, in fondo il processore e' un Intel.
      Quindi, per
      lavorare,giocare,smanettare,RISPARMIARE uso pc
      con wnZoz mentre per giare e fare il fighetto con
      l'oggetto dal design piu' fico uso
      apple...daltronde piu' che il S.O. e' il design
      della mela che tanto attira la gente,come per i
      cellulari ed altre diavolerie
      tecnologiche.Per RISPARMIARE (Tutto maiuscolo come dici te) potevi evitare di comperare un PC che non usi, ora che ce l'hai anche se usi wnZoz (Come dici te) non risparmi una beneamata fava :)Se veramente hai bisogno di un Apple che non usi per fare il figo, comperati un pezzo di cartone bianco e incollaci sopra lo sticker di una mela. Nessuno se ne accorgera'. E tu potrai continuare a credere di essere un fighetto.
      • MacFavola scrive:
        Re: mondo apple

        Credo di si, in fondo il processore e' un Intel....
        Per RISPARMIARE (Tutto maiuscolo come dici te)
        potevi evitare di comperare un PC che non usi,...
        per fare il figo, comperati un pezzo di cartone
        bianco e incollaci sopra lo sticker di una mela....chi ha detto macaco?chi ha ripetuto macaco?chi ha detto comunità di macachi?
        • RunAway scrive:
          Re: mondo apple
          Saremo pure macachi e tutto quelo che vuoi i fatti però rimangono sempre gli stessi: noi stiamo bene con i nostri computer e non ci danno problemi LI USIAMO E BASTA voi checchè si dica no: antivirus antispyware registry cleaner eccetera.Quindi insultate quanto vi pare ma finchè userete windows sarete solo ridicoli.Chi usa linux è un po messo meglio ma anche li prima di avere un pc totalmente funzionante e da usare semplicemente ce ne vuole.
          • Nicola G. scrive:
            Re: mondo apple
            Quindi secondo te l'80% e passa della popolazione che ha un PC è idiota?Quanto mi stanno sul cazzo i MacUser... fanno pena...
          • Luca scrive:
            Re: mondo apple
            Più che MacUser, sono Apple-Slave!!!HA-HA!!!
          • RunAway scrive:
            Re: mondo apple
            - Scritto da: Nicola G.
            Quindi secondo te l'80% e passa della popolazione
            che ha un PC è
            idiota?
            Quanto mi stanno sul cazzo i MacUser... fanno
            pena...no ovviamente no, mi riferivo a chi è pronto a criticare apple e i mac quanto poi usa windows. E' come se uno con una bagnarola pronta ad affondare criticasse chi ha lo yaght o come si scrive. In questi casi si sta zitti e si usa tranquillamente il proprio sistema.
          • Luca scrive:
            Re: mondo apple
            I PC sono delle bagnarole in confronto ai mac? Spiegaci allora com'è che i mac col passare del tempo sono diventati praticamente indistinguibili dai PC a livello hardware.E dato che ci sei, spiegaci anche qual'è lo scopo del bootcamp dai, che ci facciamo una risata!
      • vasco de gama scrive:
        Re: mondo apple
        - Scritto da: Ricky
        Come mai?Eppure i mac esistono da anni...
        Comunque sia il mio pc windows ha cambiato
        hardware nel tempo e si e' allineato con poca
        spesa e restado pienamente compatibile,come si
        usa i casa
        mac.
        Solo che ho speso infinitamente di meno...io ho un mac vecchio di 6 anni, (imac 1ghz lcd 17'' masterizzatore dvd), lo uso con soddisfazione per fare tutto, soprattutto attivita' sistemistica e programmazione, e' una favola avere sotto unix + una gui coerente che aumenta in velocita' ad ogni release. Se volessi venderlo (un computer vecchio di 6 ANNI!) ci tirerei su tranquillamente 500/600 euro, prova a vendere un qualunque pc vecchio di 6 anni.. non ci riesci. Nel medio periodo il tuo pc si trasforma in completa e totale spazzatura.
      • liosandro scrive:
        Re: mondo apple
        Per curiosità, ti posto il link all'articolo di PCMag.Non Apple Mag, eh?http://www.pcmag.com/article2/0,1895,2169524,00.asp
      • soulista scrive:
        Re: mondo apple
        - Scritto da: liosandro
        - Scritto da: Ricky

        Come mai?Eppure i mac esistono da anni...

        Semplice: perchè a suo tempo IBM riuscì a
        piazzare le sue macchine negli uffici. E ci mise
        MS-DOS. E le aziende addestrarono migliaia di
        dipendenti all'uso di MS-DOS. E quando si trattò
        di aggiornare i sistemi, in una concatenazione di
        eventi, MS-DOS fu sostituito con il sistema MS
        che si poteva installare sulle stesse macchine
        nelle quali girava DOS. E quando si trattò di
        aggiornare l'hw, le aziende comprarono quelle su
        cui girava sw MS, per evitare di dover formare le
        persone ogni volta su un sistema differente. E
        queste stesse persone, che ormai conoscevano i PC
        e Win, quando si poterono permettere di comprare
        un computer per casa scelsero la comodità di
        comprare i computer che già conoscevano. Non fu
        una scelta. Fu
        opportunismo.Io tra l'altro ho perso il conto di quelli che mi dicono "é bello e stabile il Mac... ma non posso giocarci"
      • jggj scrive:
        Re: mondo apple
        è interessante come la storia viene modificata...i pc ibm hanno avuto successo SOLO ED ESCLUSIVAMENTE perché costavano poco, il resto sono speculazioni da nerd-wikipedia-linuxaro-qualcosa, se non l'avete vissuta non parlate perché leggete su wikipediaio c'ero, e vi garantisco che l'unico motivo per cui uno comprava un pc e non un mac è perché costava MOLTO di meno (si parla di ordini di grandezza quasi, un pc decente 2-3 milioni, un mac 6-7-15!!, andiamo su)il mac fino ad osx faceva schifo, l'unico programma che ci girava senza crashare era photoshop, prima che la apple diventasse un azienda di design (ovvero prima che la mela diventasse bianca) nessuno dava retta ai mac, avevano si e no l'1% del mercato (forse di meno), il boom c'è stato quando la apple ha deciso di diventare un azienda di design e di cavalcare le mode del momento (ipod sparato in tutti i video musicali)
        • liosandro scrive:
          Re: mondo apple
          Ah, che cavolate che leggo.Io i mac li uso fin dal primo. E non esisteva NULLA che fosse paragonabile ad un Mac nel mondo PC ed allo stesso prezzo. Mi ricordo le prime recensioni relative alla sua abilità di "gestire i pixel uno per volta invece che come sprite" di 8x8.Word è nato per Mac. Microsoft, buona parte della sua fortuna iniziale l'ha fatta per le applicazioni scritte per i primi Apple.La Apple, con i Macintosh, nel 1992 aveva il 12% del mercato mondiale dei computers. Con l'Apple II è arrivata al 15% nel 1984.Per dare un'idea, il tanto esaltato e tanto comprato Amiga (che avevo e che costava un cavolo paragonato ad un mac) non è mai andato oltre il 5,5% del mercato. Lo avreste detto?Il sistema operativo faceva schifo? Cavolate.Quando i PC erano ancora relegati nelle contabilità i mac venivano già usati nell'editing video: non esistevano pc in grado di gestire le quantità di dati e calcoli necessari alla multimedialità. I dischi SCSI erano sulla bocca ti tutti i winari quando Apple già montava le interfacce Firewire...Semplicemente l'OS9 quando è arrivato al limite dello sviluppo ha mostrato la sua età, ecco cosa. La gestione della memoria, che andava tanto bene quando la ram si misurava in kb ha mostrato la corda quando si sono toccate le centinaia di mb.Ed infatti, bagnando il naso a Microsoft che ha fatto pessime figure con i vari annunci riguardanti Vista, Apple ha ricostruito da zero un OS basandosi sul massimo della stabilità disponibile, ossia UNIX.Pregasi parlare con cognizione di causa.
  • Roberto Celano scrive:
    iLife 8
    Leggo sempre con interesse le vostre notizie e vorrei integrare qualcosa detta dallo stimato Galimberti che saluto.Leggo nella confezione iLife 8 e riporto: Requisiti - Computer Mac con un processore Intel, PowerPC G5 o PowerPC G4 ecc.Come mai (se ho letto bene) si dice che sono esclusi i G4?Grazie e cari saluti.
    • Domenico Galimberti scrive:
      Re: iLife 8
      - Scritto da: Roberto Celano
      Leggo nella confezione iLife 8 e riporto:
      Requisiti - Computer Mac con un processore Intel,
      PowerPC G5 o PowerPC G4 ecc.
      Come mai (se ho letto bene) si dice che sono
      esclusi i G4?I G4 non sono "esclusi" da iLife, ma solo da iMovie.Non ho sottomano la confezione, ma i requisiti di sistema per le singole applicazioni li puoi leggere direttamente qui cit:"[iLife richiede] Computer Mac con processore Intel, PowerPC G5 o PowerPC G4. iMovie richiede un computer Mac con processore Intel, Power Mac G5 (dual a 2,0GHz o superiore) oppure iMac G5 (a 1,9GHz o superiore)"ciao
      • transumanza scrive:
        Re: iLife 8

        iMovie richiede un computer Mac con processore
        Intel, Power Mac G5 (dual a 2,0GHz o superiore)
        oppure iMac G5 (a 1,9GHz o
        superiore)"

        ciaoio non ci ho capito niente con questi requisiti di sistema, secondo me sono solo fumo negli occhi di chi ci crede.ho visto fare montaggi professionali su mac mini intel con 2G di ram, la velocità è uguale o migliore di quella di un Power PC G5 con 2G.Tutti sono convinti che servano requisiti hard immensi, ma oltre allo spazio e al processore e ad un minimo di ram e di scheda video non serve altro. Parlo di final cut, e imovie. la potenza di un attuale mac mini basta e avanza.
  • fredrik scrive:
    glossy
    Quella dello schermo glossy voluto dagli utenti è una fregnaccia bella e buona. L'han fatto apposta per impedire che il settore dell'imaging potesse azzardarsi a comprare "solo" un imac per il proprio lavoro. I mac pro altrimenti a chi li vendono se i designers, le tipografie e i fotografi riescono a fare tutto con un imac abbastanza potente???
    • alexjenn scrive:
      Re: glossy
      Beh, a quelli che lavorano sulla produzione e post-produzione video.
    • mangusta scrive:
      Re: glossy
      ma cosa intendi dire? il glossy in che modo preclude un utilizzo professionale?a
      • fredrik scrive:
        Re: glossy
        mangusta, se hai bisogno di avere un controllo cromatico non dico al top, ma almeno di base, il glossy non va bene.non che il monitor di un imac opaco fosse il massimo della vita, però per esempio conosco tantissimi fotografi che con degli imac e 2 gb di ram ci lavorano, e se lo sono calibrati con un colorimetro. Si vede che ad Apple questa cosa non stava poi tanto bene e hanno messo il monitor glossy così da impedirne l'uso in qualsiasi settore professionale che preveda un minimo di affidabilità cromatica.alexjenn: perchè pensi che a chi fa video del colore importi poco? ma se è stato appena rilasciato dentro FinalCut un tool apposito!Questo non toglie che x il settore video l'imac sia sottodimensionato e ci voglia una workstation...però ammetterai che per un fotografo o per delle postazioni di DTP poteva andare benissimo.
        • mangusta scrive:
          Re: glossy
          ma col glossy non è possibile una calibrazione esterna mediante colorimetro? In questo caso mi sembrerebbere davvero una scelta di campo poco strategica per un'azienda come apple che vanta un gran numero di utenza 'di settore' proprio in campo grafico e fotografico...
    • fredrik scrive:
      Re: glossy
      Sì è ovvio che si può calibrare, ma la caratteristica del glossy è che riflettono moltissimo, e lavorarci in condizioni di illuminazione non costante è veramente scomodo.
      • George scrive:
        Re: glossy
        - Scritto da: fredrik
        Sì è ovvio che si può calibrare, ma la
        caratteristica del glossy è che riflettono
        moltissimo, e lavorarci in condizioni di
        illuminazione non costante è veramente
        scomodo.che scritta così sembra quasi che abiti laddove vi sono pannes frequenti dell'elettricità
  • Chris scrive:
    E il MacMini?
    Daccordo Imac ma hanno rinnovato anche il MacMini che rimane una soluzione + economica per avvicinarsi alla mela!
    • guidoz scrive:
      Re: E il MacMini?
      - Scritto da: Chris
      Daccordo Imac ma hanno rinnovato anche il MacMini
      che rimane una soluzione + economica per
      avvicinarsi alla
      mela!magari se leggi c'è scritto :P
    • Luca Schiavoni scrive:
      Re: E il MacMini?
      - Scritto da: Chris
      Daccordo Imac ma hanno rinnovato anche il MacMini
      che rimane una soluzione + economica per
      avvicinarsi alla
      mela!IMHO costa un botto, la soluzione piu economica per avvicinarsi alla mela e' andare su un buon usato.. ci sono centinaia di ottime offerte visto che molti di quelli che usano Apple cambiano spesso il proprio computer. il MacMini nuovo, con un drive decente, un MODEM!, ed almeno la "sua" tastiera e mouse (le porte usb sono pochine) costa 868 euro. La configurazione di base che costa comunque ben un milione e duecentomilalire italiane (600euro) ha ANCORA un ridicolo hard disk da 80Gb (ma dove li trovano ancora? Nei sottoscala di Taiwan? o ne hanno uno scatolone da svuotare?), non ha il modem, non ha un masterizzatore decente (non masterizzi i DVD nel 2008? wow) Sempre per motivi assurdi l'upgrade ad un hd da 160GB (sai quanto costano sul mercato vero?) costa 140 euro. In compenso regalano l'adattatore VGA (20 euro) e le porte usb son 4 (il minimo sindacale... anche se modem, mouse e tastiera ne occupano gia' tre, se uno non prende il carissimo set wireless a 130 euro...) come sempreTUTTO si puo' dire di Apple, e sempre un gran bene.Ma non venitemi a dire che ci sono soluzioni "economiche" perche' Apple NON vuole, e non produce (mai) computer economici. Non li fanno, mettetevi tutti l'anima in pace.Sono ottimi, e cari. (un modem usb ANCORA a 55 euro? centodiecimilalire per un coso bianco plasticoso con un circuitino da 50 eurocent e due spinotti saldati a macchina?) ciao!LucaS
      • Chris scrive:
        Re: E il MacMini?
        @Luca: Basso di hardware vero, ma ad esempio io ho tre hd esterni, un hub usb 7 porte, un monitor e un router.... farei tanto male a prendere un mini? 600 per comperare un mac nuovo non mi sembrano tanti!
      • George scrive:
        Re: E il MacMini?
        e per fortuna che tempo fa abbiamo perso tempo a far test comparativi tra computer Apple e Dell a parità di configurazione e quest'ultimi uscivano più cariabbiamo scovato un clone di schiavoni che trolleggia?
        • marotfl scrive:
          Re: E il MacMini?
          - Scritto da: George
          e per fortuna che tempo fa abbiamo perso tempo a
          far test comparativi tra computer Apple e Dell a
          parità di configurazione e quest'ultimi uscivano
          più carinon mi risulta che Dell faccia dei "mini-PC"...il confronto è fatto con i MacPro e gli equivalenti Dellla miniaturizzazione costa
          • George scrive:
            Re: E il MacMini?
            rispondevo a questo "Ma non venitemi a dire che ci sono soluzioni "economiche" perche' Apple NON vuole, e non produce (mai) computer economici. " non mi pare si parli di macmini in questo estrattobah
      • liosandro scrive:
        Re: E il MacMini?
        - Scritto da: lucaschiavoni
        - Scritto da: Chris

        Daccordo Imac ma hanno rinnovato anche il
        MacMini

        che rimane una soluzione + economica per

        avvicinarsi alla

        mela!

        IMHO costa un botto, la soluzione piu economica
        per avvicinarsi alla mela e' andare su un buon
        usato.. ci sono centinaia di ottime offerte visto
        che molti di quelli che usano Apple cambiano
        spesso il proprio computer.


        il MacMini nuovo, con un drive decente, un
        MODEM!, ed almeno la "sua" tastiera e mouse (le
        porte usb sono pochine) costa 868 euro.


        La configurazione di base che costa comunque ben
        un milione e duecentomilalire italiane (600euro)
        ha ANCORA un ridicolo hard disk da 80Gb (ma dove
        li trovano ancora? Nei sottoscala di Taiwan? o ne
        hanno uno scatolone da svuotare?), non ha il
        modem, non ha un masterizzatore decente (non
        masterizzi i DVD nel 2008? wow)



        Sempre per motivi assurdi l'upgrade ad un hd da
        160GB (sai quanto costano sul mercato vero?)
        costa 140 euro. In compenso regalano l'adattatore
        VGA (20 euro) e le porte usb son 4 (il minimo
        sindacale... anche se modem, mouse e tastiera ne
        occupano gia' tre, se uno non prende il carissimo
        set wireless a 130 euro...)


        come sempre

        TUTTO si puo' dire di Apple, e sempre un gran
        bene.

        Ma non venitemi a dire che ci sono soluzioni
        "economiche" perche' Apple NON vuole, e non
        produce (mai) computer economici.


        Non li fanno, mettetevi tutti l'anima in pace.

        Sono ottimi, e cari. (un modem usb ANCORA a 55
        euro? centodiecimilalire per un coso bianco
        plasticoso con un circuitino da 50 eurocent e due
        spinotti saldati a macchina?)


        ciao!
        LucaSUsi ancora il modem?
        • Luca Schiavoni scrive:
          Re: E il MacMini?
          - Scritto da: liosandro
          Usi ancora il modem?certo, che porta male ? :Dsai e' una scelta snob. E ci scarico anche tutti i programmi per PI Download! LucaSps - se ti va leggi qui! http://punto-informatico.it/p.aspx?i=575326
      • marotfl scrive:
        Re: E il MacMini?
        - Scritto da: lucaschiavoni
        IMHO costa un botto, in senso assoluto si, ma mi sai trovare un PC "uguale" (cioè dimensioni simili, caratteristiche paragonabili, dotazione software equivalente... senza tirare in ballo Linux) che costi significativamente meno?
      • marotfl scrive:
        Re: E il MacMini?
        - Scritto da: lucaschiavoni
        IMHO costa un botto, segue un elenco di PC "simili" tutti più costosi... se ne conosci tu che costano meno, ben venga, perché ne sto cercando unohttp://www.eprice.it/default.aspx?sku=1338333&utm_source=kelkoo&utm_medium=ppc&utm_campaign=Arrivi%2Bda%2BKelkoohttp://www.littlepc.com/products_DuoCorelittlepc_450standard.htmhttp://www.minipc.ca/index.php?main_page=product_info&products_id=866http://www.omniatechnology.it/pages/ot/shop.cfm?prod=23http://www.fujitsusiemens.it/products/deskbound/personal_computers/esprimo_q_series.htmlhttp://www.pianeta.com/map/index.php?id=17543
        il MacMini nuovo, con un drive decente, un
        MODEM!, ed almeno la "sua" tastiera e mouse (le
        porte usb sono pochine) costa 868 euro.il modem, se permetti, lascerei scegliere a chi l'aquista se serve o meno... personalmente da quando ho l'ADSL (4 anni) l'ho usato 2 volte per spedire un fax, ma ormai no lo uso più neanche per quello perché i fax li mando dalla stampante multifunzione. Se poi tu vuoi definire che il modem serve per forz a tutti, luibero di farlo, ma non è così.Tastiera e mouse (se non ne hai) non sei obbligato a prendere quelle Apple, e cmq la maggior aprte di quelli che ti ho indicato sopra non ce li ha. La definizione di drive "decente" mi sfugge... forse vorresti di default il superdrive... sarebbe una bella cosa, ma ormai Apple sta puntando ai filmati compressi (vedi AppleTV), e anche Jobs ha detto qualcosa tipo "...per chi *ancora* vuole farsi i DVD, abbiamo creato la nuova versione di iDVD..."Piuttosto diciamo che il mini ha in/out ottico digitale e l'uscita video DVI, che puoi convertire in HDMI senza perdere di qualità se vuoi usare il mini come media-center (cosa più difficile se avessi solo un uscita VGA)
        La configurazione di base che costa comunque ben
        un milione e duecentomilalire italiane (600euro)
        ha ANCORA un ridicolo hard disk da 80Gb (ma dove
        li trovano ancora? Nei sottoscala di Taiwan?stiamo parlando di HD da 2.5": su quella taglia ci sono ancora anche i tagli da 40GB (e non costano poco)... ne hai la riprova se vai a vedere i link sopra
        Sempre per motivi assurdi l'upgrade ad un hd da
        160GB (sai quanto costano sul mercato vero?)
        costa 140 euro.stiamo sempre parlando si HD da 2.5"... si sa che costano di più... eddai... perché devi polemizzare per forza? (e lasciamo perdere il fatto che cmq l'HD te lo puoi cambiare anche tu)
        In compenso regalano l'adattatore
        VGA (20 euro) e le porte usb son 4 (il minimo
        sindacale... anche se modem, mouse e tastiera ne
        occupano gia' tre,nonono... altra falsità... hai parlato prima di tastiera Apple, ma la tastiera Apple ha due porte USB: il mouse lo attacchi lì, e ti resta un'altra porta libera sulla tastiera. Se non usi il modem ti restano 3 porte sul mini più una sulla tastiera. Se usi il modem ne hai comunque altre 3 (due sul mini e una sulla tastiera)
        TUTTO si puo' dire di Apple, e sempre un gran
        bene.

        Ma non venitemi a dire che ci sono soluzioni
        "economiche" perche' Apple NON vuole, e non
        produce (mai) computer economici.resto sempre in attesa della controprova... ti ho postato 6 PC simil-mini che costano di più e ho trovato alcuni errori nelle tue valutazioni (tra
        • Luca Schiavoni scrive:
          Re: E il MacMini?
          - Scritto da: marotfl
          - Scritto da: lucaschiavoni


          IMHO costa un botto,

          segue un elenco di PC "simili" tutti più
          costosi... se ne conosci tu che costano meno, ben
          venga, perché ne sto cercando
          uno
          scusa ma parliamo di pc a pari prestazioni, o anche piccolini? No perche' qui parliamo di computer... e di sostanza. Confrontiamo i pc grossi Apple con i grossi Win ? ;) cioe'.. il macmini costa di piu ovviamente perche' e' di un formato mini. Cosi' come i pc costano di piu in formato mini. Ma se puoi avere un pc win decente a 300 euro o meno, lo stesso non puoi dirlo riguardo ai mac. o no?ma questa e' la scoperta dell acqua calda, non penso che a nessuno di noi vada di parlare del perche' apple non accetta (piu') cloni.. ;)
          il modem, se permetti, lascerei scegliere a chi
          l'aquista se serve o meno... a me serve, ed un modemino usb a 55 euro e' la prova che apple non produce hardware economico. O meglio: fa produrre hardware economico e poi lo vende a 55 euro. quando ho l'ADSL (4 anni) l'ho usato 2 volte per
          spedire un fax, ma ormai no lo uso più neanche
          per quello perché i fax li mando dalla stampante
          multifunzione. Se poi tu vuoi definire che il
          modem serve per forz a tutti, luibero di farlo,
          ma non è
          così.serve a piu persone di quante immagini. Sai il Digital Divide, l Adsl che non arriva neanche a Vinci (sai la citta' di Leonardo) etc etc.
          Tastiera e mouse (se non ne hai) non sei
          obbligato a prendere quelle Apple, e cmq la
          maggior aprte di quelli che ti ho indicato sopra
          non ce li ha.si ma anche qui (acqua calda) hai una scelta enorme con Win, e con 30 euro un set wireless tastiera mouse buonino e carino lo trovi.
          La definizione di drive "decente" mi sfugge...
          forse vorresti di default il superdrive...beh trovo sinceramente ridicolo ed indifendibile non poter salvare i miei dati su dvd... e nel 2007 fare backup e cd da 700mb. beh se penso che l hard disk ne ha solo 80 di gb direi che in tutti i sensi il macmini e microdotato, o meglio minidotato ;)
          sarebbe una bella cosa, ma ormai Apple sta
          puntando ai filmati compressi (vedi AppleTV), e
          anche Jobs ha detto qualcosa tipo "...per chi
          *ancora* vuole farsi i DVD, abbiamo creato la
          nuova versione di
          iDVD..."jobs aveva detto anche peste e corna di intel, e ne dice tante. Quel che serve agli utenti lo decide l'utente, e non fare dvd nel 2007 fa ride.

          Sempre per motivi assurdi l'upgrade ad un hd da

          160GB (sai quanto costano sul mercato vero?)

          costa 140 euro.

          stiamo sempre parlando si HD da 2.5"... si sa che
          costano di più... eddai... perché devi
          polemizzare per forza?perche' sono prezzi folli !! :Dun hd piccolino 2.5 da 200GB costa sui 130 euro in italia. E per averne 160 sul mac mini devo pagare 140 euro IN PIU' ! :D su.ma dove pensi che lo fanno quello per gli apple? A cupertino ? ;)
          nonono... altra falsità... hai parlato prima di
          tastiera Apple, ma la tastiera Apple ha due porte
          USB: il mouse lo attacchi lì, vero! sorry LucaSps - comunque spero su una cosa condiamo:il macmini non e' il pc economico della apple. quello era l'iMac, il primo ;)
          • George scrive:
            Re: E il MacMini?
            il discorso del "pc decente a 300 euro" lascia il tempo che trova...troppo generico per essere degno di nota
          • marotfl scrive:
            Re: E il MacMini?
            - Scritto da: lucaschiavoni


            IMHO costa un botto,



            segue un elenco di PC "simili" tutti più

            costosi... se ne conosci tu che costano meno,

            ben venga, perché ne sto cercando uno



            scusa ma parliamo di pc a pari prestazioni, o
            anche piccolini?di PC "piccolini" (come dimensione) se il confronto va fatto col mini, anche in relazione alle considerazioni che fai in seguito... in ogni caso, visto come stai parando il colp deduco che nemmeno tu ne trovi che costano meno
            cioe'.. il macmini costa di piu ovviamente
            perche' e' di un formato mini. Cosi' come i pc
            costano di piu in formato mini.bingo!!! vedi che ci arrivi anche tu?

            il modem, se permetti, lascerei scegliere a chi

            l'aquista se serve o meno...

            a me serve, bene... *a te* serve, io sono 4 anni che ne faccio a meno, e scommetto che sono molti di più quelli come me...

            Tastiera e mouse (se non ne hai) non sei

            obbligato a prendere quelle Apple, e cmq la

            maggior aprte di quelli che ti ho indicato sopra

            non ce li ha.

            si ma anche qui (acqua calda) hai una scelta
            enorme con Win, e con 30 euro un set wireless
            tastiera mouse buonino e carino lo trovi.guarda che non esiste "con win" e "con Mac"... puoi prendere un tastiera e mouse qualsiasi e attaccarla al Mac... Poi, se vuoi, possiamo dire che Apple produce un solo tipo di tastiera (costosa) mentre ci sono produttori che ne producono di ogni fascia di prezzo, ma questo cosa c'entra? Non puoi mica obbligare Apple a fare 20 tipi di tastiere... se non ti sta bene la sua ti compri quella di un altra marca e l'attacchi al mini.

            La definizione di drive "decente" mi sfugge...

            forse vorresti di default il superdrive...

            beh trovo sinceramente ridicolo ed indifendibile
            non poter salvare i miei dati su dvd... e nel
            2007 fare backup e cd da 700mb.Personalmente trovo ridicolo fare backup su DVD... molto più comodo, veloce e versatile un HD esterno

            sarebbe una bella cosa, ma ormai Apple sta

            puntando ai filmati compressi (vedi AppleTV), e

            anche Jobs ha detto qualcosa tipo "...per chi

            *ancora* vuole farsi i DVD, abbiamo creato la

            nuova versione di

            iDVD..."

            jobs aveva detto anche peste e corna di intel,Quando l'ha detto aveva buoni motivi per farlo: il PPC era anni luce avanti e intel utilizzava tecnologie "vecchie"... ma se poi lo sviluppo dei PPC si è fermato, e Intel si è data una mossa cosa pretendevi che facvesse? Che proponesse ancora oggi macchine *professionali* con un processore G4 che è identico a quello di 10 anni fa? Non essere ridicolo!!! Tra l'altro la campagna denigratoria verso Intel (la famosa lumachina che porta a spasso il Pentium) risale a *prima* che Jobs rientrasse in Apple, quindi stai dicendo un'altra imprecisione... viceversa Jobs ah sempre ammesso (possiamo andare a riprendere ve4cchie interviste, se ci tieni) che le basi sulle quali era stato sviluppato MacOSX avrebbero lasciato aperto qualsiasi possibilità, anche al cambio di priocessore.

            stiamo sempre parlando si HD da 2.5"... si sa

            che costano di più... eddai... perché devi

            polemizzare per forza?

            perche' sono prezzi folli !! :Dsono prezzi da HD da 2.5", esattamente gli stessi prezzi proposti dagli altri PC-mini, ancora più costosi del Mac-mini, che ti ho postato sopra, e che ti sei ben guardato dal commentare. Fare le cose il piccolo costa, sia per Apple che per gli altri: se non ti stanno bene certi prezzi devi cambiare tipologia di computer
            un hd piccolino 2.5 da 200GB costa sui 130 euro
            in italia.guarda, ho sottomano un listino prezzi perché devo comprare una serie per i miei dipendenti. A seconda della marca, e del numero di giri, puoi trovare HD da 100GB a 120Euro, o da 160GB a 80Euro... ovviamente IVA esclusa... non mi pare che il prezzo di Apple sia fuori dal mondo, anche se sicuramente non tra i più economici

            nonono... altra falsità... hai parlato prima di

            tastiera Apple, ma la tastiera Apple ha due

            porte USB: il mouse lo attacchi lì,

            vero! sorry peccato che se nessuno ti correggeva restava una falsità bella e buona sotto gli occhi di tutti
            ps - comunque spero su una cosa condiamo:il
            macmini non e' il pc economico della apple.
            quello era l'iMac, il primo ;)il Mac-mini è un PC-mini il cui prezzo è allineato a quello di tutti gli altri PC-mini e con alcune caratteristiche interessanti che molti PC-mini non hanno (in/out ottico e video DVI). L'iMac è un computer all-in-one che anche oggi, nella sua globalità è pure economico... il Sony che avete presentato ieri o l'Enface Envision LV220 costano di più. In sostanza i prodotti che fa Apple sono costosi in assoluto, ma allineati come prezzo alla tipologia di prodotto; quello che si può recriminare ad Apple è la mancaza di un desktop "intermedio". Il mini è pò scarso ma costoso perché miniaturizzato; il MacPro costa in quanto Pro (e cmq costa come un Dell di pari dotazioni... dove con "pari dotazione" intendo anche lo stesso modello processore, perché di quad-core, così come di dual core, ci sono diversi modelli, e spesso Dell fa la furbetta); l'iMac sarebbe la giusta via di mezzo come prestazioni, ma non tutti vogliono un all-in-one che ti costringe sempre a cambiare il display.
          • FinalCut scrive:
            Re: E il MacMini?



            il modem, se permetti, lascerei scegliere a
            chi


            l'aquista se serve o meno...



            a me serve,

            bene... *a te* serve, io sono 4 anni che ne
            faccio a meno, e scommetto che sono molti di più
            quelli come
            me...
            scommetti bene, quello del modem è un vecchio discorso caro a Luca Schiavoni che avevamo già affrontato...sulle stats di un sito da me realizzato leggo le stats di ieri:DSL 250.343 - 32,25%Unknown 234.139 - 30,16%Cable 148.063 - 19,07%T1 86.453 - 11,14%Dialup 47.343 - 6,10%OC3 8.751 - 1,13%ISDN 1.283 - 0,17%La DialUp (modem) con 47.343 persone collegate arriva al 6,10% di visite, quindi ha ragione Apple quando considera il modem un elemento maginale come fece con il floppy. Che a Luca Schiavoni piaccia o no.Se consieriamo il modem come un "must" allora lo dovrebbero essere (che chi lavora sul Web) anche i monitor 640x480 con 256 colori!
Chiudi i commenti