Contrappunti/ I bimbi (e genitori?) online

di Massimo Mantellini. Credo sia pacifico per tutti che un bambino di 12 anni non possa disporre liberamente di una connessione alla rete al di fuori della supervisione di un adulto. Ma a quanti capita?


Roma – In questi giorni, in occasione del congresso nazionale della Società Italiana di Pediatria , alcuni giornali hanno riproposto i risultati della ricerca che tale associazione ha svolto nel corso del 2000 sul rapporto fra preadolescenti e media. Si tratta di uno studio nel quale, attraverso domande poste ad un campione di mille bambini di età compresa fra gli 11 e i 14 anni, si è cercato di comprendere meglio anche il loro rapporto con la rete Internet.

Apro un piccolo inciso prima di parlare dei risultati di questo studio: cosa c’entrano i pediatri? Intendo dire: per capire il mondo che cambia e le modalità di utilizzo della rete anche da parte dei più giovani sono utili i contributi di tutti, ma perchè proprio i pediatri oggi si dedicano alla statistica? Non vedo davvero troppa attinenza fra una materia complessa e multiforme come l’impatto sulla società delle nuove tecnologie e i campi di interesse dei dottori dei bambini. Così, ineluttabilmente, confesso di guardare questi numeri un po’ come se si parlasse di energia nucleare al raduno dall’associazione apicultori.

In ogni caso lo studio – chiuso l’inciso – raccoglie le testimonianze di mille preadolescenti ai quali sono state poste, fra le altre, alcune domande sui tempi e le modalità di utilizzo della rete Internet. I numeri che ne escono, indicano, a mio modo di vedere, due realtà ormai più che consolidate.

La prima è che la diffusione e la conoscenza della rete Internet ha definitivamente varcato la soglia della normalità: più del 90% degli intervistati dice di aver sentito parlare di Internet. Si sa, i bambini spesso a quell’età bluffano e forse, insieme alle altre domande tecnologiche, sarebbe stato interessante chiedere loro se per esempio abbiano mai utilizzato oltre a Internet anche Ultranet o Infinet o se abbiano mai scaricato un pezzo dei Lunapop da Cipster, ma in ogni caso la penetrazione nelle case dei PC e l’utilizzo della rete sono ormai assai diffusi. Un bambino su tre ha così oggi in casa un PC: di questi circa la metà naviga in rete. La percentuale dei bimbi online sembra quindi essere di poco inferiore al 20%, in sostanziale accordo anche con i dati di una ricerca analoga presentata in questi giorni da Eurispes, secondo la quale circa il 15% dei bambini delle scuole elementari naviga e utilizza Internet.

La seconda questione, assai più spinosa, che emerge dallo studio dei pediatri italiani, è che esiste ancora un gravissimo ritardo nella comprensione delle corrette modalità di utilizzo di questo nuovo media. Nello stesso tempo si acuisce, in un paese assai poco digitale come il nostro, il divario fra le conoscenze acquisite dai più giovani e quelle di chi è diventato “grande” prima dell’esplosione di Internet.

Ora, siccome credo sia pacifico per tutti che un bambino di 12 anni non possa disporre liberamente di una connessione alla rete al di fuori della supervisione di un adulto, ed anche una volta scremati i numeri da una quota di inevitabile esagerazione che troviamo anche in ricerche analoghe svolte di recente in USA (gli adolescenti dichiarano regolarmente di essere molto più liberi di quanto in effetti non siano, gli adulti, se interpellati, esagerano sempre la loro capacità di controllo sulle attività dei figli) i dati del campione restano francamente impressionati. Non tanto per l’attitudine dei bambini a rendersi autonomi dal controllo genitoriale ma quanto per l’assoluta assenza dei grandi mentre i loro figli chattano, spediscono email o navigano nel web.

Secondo i quotidiani che si sono occupati della questione in questi giorni con i soliti titoloni ad effetto (per esempio Repubblica del 14 novembre: Bambini persi nelle chat a caccia di un amico di Maria Stella Conte o La Stampa del 13 novembre a firma Anna Masera) oltre il 70 % dei bambini navigherebbe in rete da solo e nelle ore serali. Sembra essere questo il dato più eclatante che esce dalla “Seconda indagine sul rapporto fra Preadolescenza e Media”. Passatemi il condizionale: onestamente ho più di un dubbio che si tratti di un dato reale.

Potrei senza difficoltà credere ai pediatri italiani – non vedo ragione per non farlo – anche se la presentazione della ricerca è stata occasione per proporre un decalogo di comportamento pieno dei soliti luoghi comuni sull’evitare gli allarmismi, sul rischio pedofilia o sul tragico errore del PC nella stanza del piccino, ma fatico in ogni caso a credere a certi numeri (quel 70% di bambini abbandonati da soli in rete alla mercè di malintenzionati di ogni risma) se non altro perché le stesse persone che ce li comunicano oggi solo ieri ne raccontavano di completamente differenti.

Ai pignoli ed agli increduli consiglierei così anche la lettura dell’articolo uscito un anno fa su Repubblica, firmato sempre da Maria Stella Conte, a commento dello stesso studio di cui si riparla oggi in cui la percentuale dei pargoli da soli in rete scende vorticosamente dal 71% al 53%. A chi abbia ulteriori desideri di approfondimento passo il link ad un intervento disponibile online di Maurizio Tucci, responsabile comunicazione della Società Italiana di Pediatria, che conferma come dalla ricerca dei pediatri italiani siano usciti numeri assai diversi da quelli pubblicati oggi.

Siamo per l’ennesima volta di fronte all’irrefrenabile desiderio di esagerazione in barba ad ogni deontologia? O si tratta di un refuso o del solito apparentemente minimo delitto di superficialità?

E’ difficile dirlo: certamente Repubblica, La Stampa e perfino i Pediatri italiani non appaiono oggi fonti troppo affidabili in materie così serie. Nello stesso tempo che un bambino su due (o magari anche un po’ meno) navighi in rete a quell’età senza essere sottoposto ad alcun controllo da parte degli adulti resta un dato importante su cui riflettere tutti, partendo magari da una premessa allo stesso tempo provocatoria e centrale.

Esiste una diffusa richiesta di controllo dei contenuti della rete; ogni 5 minuti si invoca da più parti la necessità di proteggere i più piccoli (ma molti vorrebbero proteggere anche i grandi) dalle insidie di Internet. Intere categorie di “incolti digitali” sfruttano ogni occasione per dar di megafono alle solite quattro bugie sulla Internet dei pedofili. Urlano, e così facendo sfuggono il problema vero.

Il concetto di responsabilità individuale nella educazione degli adolescenti sembra così dover essere buono per gli insegnanti, buono per la società in generale che deve proteggerli da insidie di ogni genere, prima fra tutte quella della pedofilia in rete, magari buono anche per i pediatri che si devono attrezzare per capire i piccoli trasformandosi in psicologi o esperti di nuove tecnologie ma NON per i genitori i quali, all’interno delle mura domestiche, in nome di una loro inadeguatezza tecnologica, abdicano con impressionante frequenza alla loro funzione educativa.

Tranne poi lamentare ai quattro venti (fino a ieri) la demenzialità della TV alla quale comunque i loro piccoli stanno attaccati molte ore al giorno o (da oggi) la pericolosità della rete Internet.

Massimo Mantellini

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    L'ultima console della Nintendo..
    Non vorrei gufare, ma ho come la sensazione che questa sara' l'ultima console della Nintendo..il fatto che sia stata accolta tiepidamente in Giappone fa pensare..a oggi i candidati a spartirsi il mercato consolistico sembrano Sony e M$.Non me ne vogliano i Nintendomani!=)
    • Anonimo scrive:
      Re: L'ultima console della Nintendo..
      - Scritto da: *.*
      Non vorrei gufare, ma ho come la sensazione
      che questa sara' l'ultima console della
      Nintendo..
      il fatto che sia stata accolta tiepidamente
      in Giappone fa pensare..
      a oggi i candidati a spartirsi il mercato
      consolistico sembrano Sony e M$.
      Non me ne vogliano i Nintendomani!
      =)Io spero invece che questa sia l'ultima boiata che dici a proposito di consolle. Il mercato è piatto in giappone perchè sono in piena recessione: piuttosto guardiamo il mercato americano. Vediamo chi vince! Sembra che per il momento le carte siano a favore del cube!
      • Anonimo scrive:
        Re: L'ultima console della Nintendo..
        - Scritto da: franzo

        Io spero invece che questa sia l'ultima
        boiata che dici a proposito di consolle. Il
        mercato è piatto in giappone perchè sono in
        piena recessione: piuttosto guardiamo il
        mercato americano. Vediamo chi vince! Sembra
        che per il momento le carte siano a favore
        del cube!LOL!Vabbe'.. only time will tell..a tra un anno qui sui forum di PI..
        • Anonimo scrive:
          Re: L'ultima console della Nintendo..
          ma ti preeeeego!!!l'ultima console della nintendo???ma cosa ti sei fumato---???cmq è nata Nintendo Italia... evvai!!!!!
    • Alex64 scrive:
      Re: L'ultima console della Nintendo..
      Contento? 12 anni dopo non solo Nintendo è la regina incontrastata del mercato, ma te sei il re dei XXXXX!
  • Anonimo scrive:
    Non avete capito nulla
    Il vero successo della PSX non è stato nella qualità dei giochi, ma nel CD masterizzabile! E' quello che ha dato strapotere alla psx, perchè i giochi li compri a 10 mila e non devi spendere 100 mila. Senza contare che non solo hai la possibilità di comprare giochi, ma ne hai anche tanti (magari non belli) tra cui scegliere. E quindi è un'emozione sempre nuova. Il problema delle console è (tranne mer i "malati") il fatto che avere sempre gli stessi 5, 10, 20 giochi ti rompi. Invece con la play avevi sempre giochi nuovi. E' questo il paradosso: più riescono a piratare i giochi, più si vendono le console. Ed è questo che ha messo fuori gioco NS64. La Ps2 ha la possibilità di vedere DVD, che è comodo. Ma' il vero Boom lo avrà quando si diffonderanno i masterizzatori per DVD.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non avete capito nulla
      - Scritto da: Dede
      Il vero successo della PSX non è stato nella
      qualità dei giochi, ma nel CD
      masterizzabile! E' quello che ha dato
      strapotere alla psx, perchè i giochi li
      compri a 10 mila e non devi spendere 100
      mila. Senza contare che non solo hai la
      possibilità di comprare giochi, ma ne hai
      anche tanti (magari non belli) tra cui
      scegliere. E quindi è un'emozione sempre
      nuova. Il problema delle console è (tranne
      mer i "malati") il fatto che avere sempre
      gli stessi 5, 10, 20 giochi ti rompi. Invece
      con la play avevi sempre giochi nuovi. E'
      questo il paradosso: più riescono a piratare
      i giochi, più si vendono le console. Ed è
      questo che ha messo fuori gioco NS64.

      La Ps2 ha la possibilità di vedere DVD, che
      è comodo. Ma' il vero Boom lo avrà quando si
      diffonderanno i masterizzatori per DVD.Veramente la PS2 sta vendendo più della PSX, anche se i DVD si copiano difficilmente e non esiste ancora un "modifica universale".Senza contare che il guadagno su una console è praticamente nullo (X-Box addirittura vened ein perdita) perché gli introiti arrivano poi dalla vendita dei giochi (e relative royalties chiesta dai produttori di console).Aggiungiamoci pure che un lettore DVD in USa ce l'hanno già in molti senza aver bisogno di comprarsi la PS2, quindi si tratta di un plus valido perlopiù da noi in Europa (i cui numeri sono generalmente minori)
      • Anonimo scrive:
        Re: Non avete capito nulla


        la psx ha venduto perchè ci si poteva masterizzare i giochi...eheheh ^^ certovallo a dire alle software house che ci hanno perso una vagonata di soldi...Se per la sony la proporzione è del tipo100 giochi venduti di cui 30 sono pirata.per la Nintendo la proporzione è del tipo:100 giochi venduti di cui 5 solo pirata...A conti fatti la Nintendo o chi sviluppa per Console i cui giochi sono difficilmente copiabili ha un rientro economico più rapido rispetto ai concorrenti.Il famoso punto di paregggio ^^Se io produco 4000, mi basta vendere 2000 per pareggiare spese e ricavi, da li in poi sono tutti soldi guadagnati...Più velocemente raggiungo il punto di pareggio e più facilmente incasso il guadagno.indi se produco 4000 e la gente mi pirata per 1000 copie (quindi 1000 vendite in meno), ci metterò una vita a raggiungere le 2000 copie necessarie a pareggiare i conti e a guadagnarci sopra.Ps ovviamente queste cifre sono irrosorie e volutamente basse, ma le ho prese per facilitare i conti ^^ moltiplicatele per 100 volte...
  • Anonimo scrive:
    Vincente
    Secondo me Nintendo sta adottando una strategia vincente: non cerchiamo di unire le console ai PC, sarebbe una forzatura inutile che inoltre porta ad un inevitabile innalzamento dei prezzi: chi compra una console vuole giocare. Punto. Chi compra un pc vuole fare il resto. Punto. Alla maggior parte degli acquirenti di console, non gliene frega niente del dvd o dei cd audio, vuole solo una bella grafica e, soprattutto, tanta giocabilità, naturalmente ad un costo il + basso possibile.A presto,Zane - Responsabile sviluppo e promozione "Zane & Friends Site" http://zanezane.net
  • Anonimo scrive:
    Il GameCube non dispone di un hard disk, non può r
    Il GameCube non dispone di un hard disk, non può riprodurre i DVD-Video né i CD di musica, e per il momento il gioco on-line è solo un'opzione futura.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il GameCube non dispone di un hard disk, non può r
      - Scritto da: VIRTUOSO
      Il GameCube non dispone di un hard disk, non
      può riprodurre i DVD-Video né i CD di
      musica, e per il momento il gioco on-line è
      solo un'opzione futura.Ok quindi?Chi dispone di 4 lettori CD audio (oppure semplicemente non ha CD da ascoltare), un lettore DVD (oppure non ha voglia di comprare DVD da mettere dentro) e non e' interessato al "gioco on-line" la puo' comprare?
    • Anonimo scrive:
      Re: Il GameCube non dispone di un hard disk, non p
      - Scritto da: VIRTUOSO
      Il GameCube non dispone di un hard disk,Come tutte le console, X-Box a parte(poi mi spiegheranno anche a cosa serve)
      non può riprodurre i DVD-Video né i CD di
      musica, Infatti: è una console!!!
      e per il momento il gioco on-line è
      solo un'opzione futura.Personalemtente non mi interessa per nulla
    • Anonimo scrive:
      Re: Il GameCube non dispone di un hard disk, non può r
      - Scritto da: VIRTUOSO
      Il GameCube non dispone di un hard disk,sebbene servirà solo per i salvataggi, uscirà un microdrive di IBM da 1 giga. E cmq non me ne frega niente visto che io mi compro il cube per GIOCARE, non per fare cazzate
      non può riprodurre i DVD-Videoho già il computer o il lettore dvd apposta
      né i CD di musicaper ascoltare i cd alla televisione??? Ti rendi conto delle cose ridicole che dici, vero?
      e per il momento il gioco on-line è
      solo un'opzione futura.Ma perchè dovrei giocare on-line? Per spendere 1000 lire all'ora? Ma io ti faccio una domanda: hai mai giocato a Mario Kart in 4 sul N64?Stai zitto, che è meglio!
      • Anonimo scrive:
        Re: Il GameCube non dispone di un hard disk, non può r
        Andate a vedere questo sito:www.puissance-nintendo.com ci sono tutte le cose che dovete sapere del NGC, anche perche una versione speciale del NGC potrà anche leggere i DVD.vedrete tutti modem esistenti per questa stupenda console e cosi almeno chiuderete la vostra bocca di merda........W NINTENDO GAME CUBE M Microsoft X-box
  • Anonimo scrive:
    Scherzano?
    Cosa vuol dire che senza lettore CD e DVD sono più affidabili? forse gli altri si crashano per la lettura dei dvd o del cd? Mi sembra solo una buona scusa ... ed un'ottima ragione per non comprarlo. MA io non faccio testo, non gioco che a doom!
    • Anonimo scrive:
      Re: Scherzano?
      mah...se acquisto una console significa che voglio giocaree francamente preferisco risparmiare il + possibile, avere una console potento con caricamenti veloci (paragonabili alle cartucce) e NON avere feature inutili che probabilmente non utilizzerò...d'altronde il lettore dvd della ps2 è decisamente mediocre, mentre quello della xbox è attivabile solo tramite telecomando acquistato a parte (insomma... 950k x la console + 120k x telcomando... azz...) faccio prima ad acquistare gc+dvd player standalone... spendendo sicuramente di - di quanto farei acquistando xboxper quanto riguarda il gioco on-line su gc, sono già in produzione giochi che sfrutteranno questa caratteristica (phantasy star online su tutti)... + di così!!!ciaoosteps: smetti di giocare a doom e gioca a perfect dark... poi ne riparliamo!!!
  • Anonimo scrive:
    Successo ?
    il Nintendo64 è stato un disastro, dal punto di vista commerciale un fallimento totale, è rimasto per mesi esposto a 99mila lire senza che nessuno lo comprasse! Alla fine probabilmente lo hanno buttato per far spazio. La cosa che allora mi ha più stupito era che avessero scelto di usare ancora un supporto come la cartuccia quando era evidente davvero a tutti che sarebbe stato il CD il nuovo supporto ideale per console. Penso anche che sia stata proprio questa scelta a decretarne la prematura scomparsa. E ora ? Di nuovo esce un'altra console della Nintendo, ma senza DVD! In Giappone ha venduto meno del previsto, negli stati uniti e in Europa venderà ancora meno. La Sega ci ha già rinunciato, la prossima a cadere sarà la Nintendo (magari continuerà a produrre solo il GameBoy).
    • Anonimo scrive:
      Re: Successo ?
      - Scritto da: Luca
      E ora ? Di nuovo esce un'altra console della
      Nintendo, ma senza DVD! il "mini-DVD" assicura sufficiente spazio, permette di contenere costi e dimensioni, aiuta a combattere la pirateria. Nontendo concede la tecnologia a chi vuole realizzare altre macchine compatibili: mi pare che Panasonica bbia già realizzato un lettore DVd che fa girare anch ei giochi del GameCube
      In Giappone ha venduto meno del previsto,
      negli stati uniti e in Europa venderà ancora
      meno.In USA nel solo pomeriggio del lancio ha venduto il doppio rispetto alla X-Box (nonostante la pompa-magna di pubblicità della Microsoft), ed ho seri dubbi che X-Box possa fare grandi numeri in JAP. PS2 sarà ancora padrona del mercato, anche se in misura minore. Tra X-Box e GC la lotta sarà dura
      La Sega ci ha già rinunciato, la
      prossima a cadere sarà la Nintendo (magari
      continuerà a produrre solo il GameBoy).si si si... come no...
      • Anonimo scrive:
        Re: Successo ?
        faccio gentilmente notare che se l' N64 si è rilevato un flop commerciale, con solo i giochi ispirati a POKEMON la Nintendo si è portata a casa abbastanza soldi per sviluppare in tutta tranquillità il gameCube...Non ha il DVD e allora?? sono pochissimi i giochi che oggi sfruttano il supporto DVD...3/4 dei titoli della PSX2 hanno come dimensioni 600MB e vengono venduti su supporti DVD...non facevano prima ad utilizzare un CD normale? ^^Non legge i CD AUDIO...e allora?Io una console la uso solo per giocare, se voglio sentirmi un CD AUDIO o uso il pC o lo stereo che ha una resa infinitamente migliore :)Non ha Hardidsk e Connessione a Internet? Ehm a qualcuno frega qualcosa? Anche la PSx2 Non ha sti 2 pezzi, ma verranno aggiunti tra poco.Quelle 2 porte seriali ad alta velocità e la parallela serviranno a qualcosa? ^_^Usa dei Minidisk da 1,5 GB...ehm...cosa ci vedete contro?? il fatto che si dovrà sudare 20 camice per riuscire a superare tutte le protezioni per riuscire a masterizzarli? Il game Cube non aspira a diventare un prodotto leader nel mercato delle console...La Nintendo vuole (e ci riuscirà) ad acchiappare quella fetta di giocatori appassionati (tra l'altro la più redditizzia) che da anni preferiscono un gioco di un certo spessore a un accozzaglia di full motion ed effetti grafici.
  • Anonimo scrive:
    Questioni di concept.
    I giochi per il gamecube partono da un concpet totalmente differente da quelli per Xbox e Ps2, ne escono meno ma di ottima qualità, spero solo di non comprarlo per giocare solo a Zelda e Mario. Inoltre il joypad del gamecube è qualcosa di fantastico, finora è il miglior joypad che ho tenuto tra le mani.
    • Anonimo scrive:
      Re: Questioni di concept.
      - Scritto da: Favalon
      I giochi per il gamecube partono da un
      concpet totalmente differente da quelli per
      Xbox e Ps2, ne escono meno ma di ottima
      qualitàMa è così che devono essere i giochi. Io non vado più al cinema perchè 3/4 dei film di ora sono porcherie, ora ci sono un sacco di giochi per far "numero".
      Inoltre il joypad del gamecube è qualcosa di
      fantastico, finora è il miglior joypad che
      ho tenuto tra le mani.Per forza, al 90% è copiato da quello del Dreamcast, ideato da Yuji Naka =)
    • Anonimo scrive:
      Re: Questioni di concept.
      hai ragione.i giochi della nintendo sono di qualità molto superiore alla media ^_^Non credo che il cd da 1.5Gb rappresenti un problema...la Nintendo ha sviluppato delle tecnologie di compressione fantastiche.pensate a Zelda per N64!! In una sola cartuccia ben 60+ ore di gioco!!!!Final Fantasy 8 per Playstation nonostante fosse graficamente bellissimo lo si finiva in meno di 30 ore :(((Nintendo Rulezz et Impera :)
  • Anonimo scrive:
    Design!
    Se vogliamo parlare di design il Cube e' il piu' interessante. Xbox e' volgare, Play2 e' ormai vecchio, il Cube mi sembra il piu' azzeccato, molto giapponese, molto intrigante.
  • Anonimo scrive:
    Bella macchinetta
    Ma quando la potremo comprare? La devo prendere per corrispondenza?
    • Anonimo scrive:
      Re: Bella macchinetta
      - Scritto da: Willhelm
      Ma quando la potremo comprare? La devo
      prendere per corrispondenza?Boh, da quello che si legge nell'articolo sembra che il mercato europeo gli faccia schifo :(...peccato perche mi paicerebbe poter scegliere tra una console "conservatrice" (GC) e una "riformatrice" (PSX2)
  • Anonimo scrive:
    Sempre gli stessi errori
    Come ai tempi delle cartucce mentre la psx aveva il cd...adesso si ripropone con il cd pompatiello che si scontra con i 4,7 giga dei dvd....Ma alla Nintendo..se gli levate Mario...che gli resta?
    • Anonimo scrive:
      Re: Sempre gli stessi errori
      - Scritto da: gizmo
      Come ai tempi delle cartucce mentre la psx
      aveva il cd...adesso si ripropone con il cd
      pompatiello che si scontra con i 4,7 giga
      dei dvd....
      Ma alla Nintendo..se gli levate Mario...che
      gli resta?Molto meglio Xbox: piu' veloce, piu' affidabile, con una grafica che al momento non ha paragoni, che quando arrivera' in italia avremo molti giochi disponibili... Nintendo e' un no match.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sempre gli stessi errori

        Molto meglio Xbox: piu' veloce, piu'
        affidabile, con una grafica che al momento
        non ha paragoni, che quando arrivera' in
        italia avremo molti giochi disponibili...
        Nintendo e' un no match.Più costosa di sicuro, più affidabile...mah...
        • Anonimo scrive:
          Re: Sempre gli stessi errori
          - Scritto da: Torpedine
          Più costosa di sicuro, più
          affidabile...mah...Ha gia' fatto il giro del mondo la foto del GSOD, versione verde del BSOD windowsiano. Cercatelo su slashdot.org
    • Anonimo scrive:
      Re: Sempre gli stessi errori
      se gli levo mario cosa gli resta??!Diciamo....Pokemon?Starfox?Zelda?Metroid?Solo altri 4 titoli che fuoreggiano :)Cmq considera che 3/4 dei giochi di oggi occupano come spazio circa 600MB...quindi che se ne fanno i produttori di un DVD?sai che i giochi della pSX sono in genere 150MB di dati e 450+ di tracce audio? Anche i giochi della PSX2 non si discostano tanto da questa osservazione...Tra qualche anno magari il bisogno di spazio si farà sentire, ma usare 2 cd ? ^^ pensate a Final Fantasy 7-8-9 quanti Cd sono? ^_-Non mi sembra troppo difficile come soluzione.E i costi sono piuttosto contenuti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sempre gli stessi errori
        - Scritto da: solidsnake[quoting... questo sconosciuto]
        se gli levo mario cosa gli resta??!

        Diciamo....
        Pokemon?Bella cagata... (a meno che tu non abbia tra i 5 e i 10 anni)
        Starfox?:) lasciamo perdere va... se devono essere questi i cavalli di battaglia della Nintendo...Piuttosto mettici la serie di Residen Evil o il prossimo Soul Calibur 2
        Zelda?Inutile a chi non segue i RPG
        Cmq considera che 3/4 dei giochi di oggi
        occupano come spazio circa 600MB...quindi
        che se ne fanno i produttori di un DVD?Mal che vada viene letto più velocemente.Cmq non credo che i 3/4 die giochi che escono oggi occupano 600MB
        sai che i giochi della pSX sono in genere
        150MB di dati e 450+ di tracce audio? E allora? Anche le tracce audio fanno parte dle gioco... non vedo il problema (a meno che tu sia uno di quelli che rippano i DVD)
        Anche i giochi della PSX2 non si discostano
        tanto da questa osservazione...
        Tra qualche anno magari il bisogno di spazio
        si farà sentire, ma usare 2 cd ? ^^ pensate
        a Final Fantasy 7-8-9 quanti Cd sono? ^_-
        Non mi sembra troppo difficile come
        soluzione.
        E i costi sono piuttosto contenuti.Mah... non capisco perché uso dovrebbe uisare 4 CD quando può avere un DVD, dove può mettere, se vuole, più roba.
        • Anonimo scrive:
          Re: Sempre gli stessi errori
          anche io ci lavoro in questo settore... hai idea di quanti sono gli scarti nella produzione DVD e quanti in quella CD? Può darsi che la plastica sia sempre la stessa ma il processo tecnologico è diverso e quello di produzione dei DVD non è ancora all'altezze di quello dei CD.Forse tra 10 anni le cose saranno diverse...ciaogiancarlo
          • Anonimo scrive:
            Re: Sempre gli stessi errori
            - Scritto da: giancarlo
            anche io ci lavoro in questo settore... hai
            idea di quanti sono gli scarti nella
            produzione DVD e quanti in quella CD? Può
            darsi che la plastica sia sempre la stessa
            ma il processo tecnologico è diverso e
            quello di produzione dei DVD non è ancora
            all'altezze di quello dei CD.
            Forse tra 10 anni le cose saranno diverse...Parlo dell'incidenza sul prezzo del prodotto su grandi volumi di distribuzione. Non sono a conoscienza dei problemi che può avere chi duplica
          • Anonimo scrive:
            Re: Sempre gli stessi errori
            - Scritto da: asdfasdg

            idea di quanti sono gli scarti nella

            produzione DVD e quanti in quella CD? Può

            darsi che la plastica sia sempre la stessa

            ma il processo tecnologico è diverso e

            quello di produzione dei DVD non è ancora

            all'altezze di quello dei CD.

            Parlo dell'incidenza sul prezzo del prodotto
            su grandi volumi di distribuzione. Non sono
            a conoscienza dei problemi che può avere chi
            duplicaNessuno ha parlato di duplicazione o ripping come hai fatto riferimento tu in questi msg. Che ti credi che solo perchè il processo di fabbrica è più preciso allora il 99,999% della produzione è perfetto?PS: e decidilo 'sto nickname, invece che pigiare a casaccio ;-P
          • Anonimo scrive:
            Re: Sempre gli stessi errori
            - Scritto da: MaurizioB
            Nessuno ha parlato di duplicazione o
            ripping
            come hai fatto riferimento tu in questi msg.
            Che ti credi che solo perchè il processo di
            fabbrica è più preciso allora il 99,999%
            della produzione è perfetto?Io non credo nulla: ho solo detto che su produzioni di questo calibro, il costo del supporto (soprattuto se la scelta è tra DVD e 4 CD) è pressoché irrilevante, a prescindere dai problemi veri e propri delle aziende che, dato il master si occupano della duplicazione
            PS: e decidilo 'sto nickname, invece che
            pigiare a casaccio ;-Ppotrei sparane uno caso... cosa cambia?
        • Anonimo scrive:
          Re: Sempre gli stessi errori
          - Scritto da: solidsnake
          Pokemon è talmente semplice che anche un
          idiota completo riuscirebbe a giocarci ^_^già... ma è così noioso che solo i fans della serie (ragazzini tra i 5 e i 10 anni) lo trovano divertente
          Pokemon vende, questa è la dura realtà e
          anche dannatamente bene.
          Se non ti piace il gioco è un conto, ma se
          sono riusciti a crearci sopra un così grosso
          giro di affari una buona base su cui
          cominciare ci deve essere per forza.Si, ma a me non interessa un console ch emi propone "questi" giochi come best sellers... e tieni presente ch l'età media dei videogocatori si sta alzando (ora è intorno ai 25 anni o più)


          con le tecnologie di compressione della


          Nintendo ho visto miracoli ^^ Zelda per


          esempio dura 60 ore...final fantasy 8 in


          meno di 35 ore lo hai già finito


          sconfiggendo tutti i nemici!



          Non conta nulla...
          60 ore di gioco puro contro 35 (anzi meno)
          non contano nulla?!?!?Se diventa troppo lungo può anche essere noioso, soprattutto per chi non ha troppo tempo da dedicarci. Anche ammettendo di poterci giocare un'ora al giorno (e ultimamente, purtroppo, non supero le 3 ore a settimana) 60 ore significherebbe due mesi dedicati solo a quel gioco (ecchepalle). Certo, se sei un ragazzino che gioca tutto il pomeriggio lo finisci in un paio di settimane, ma l'importante è che non sia un gioco da 5 ore!!!

          non è certo lo spazio a dare longevità a un

          gioco

          (Luigi's mansion per esempio è brevissimo)
          Lo spazio in più ti permette di fare
          parecchie migliorie al gioco, di aggiungere
          livelli, segreti ecc...Dipende dal tipo di gioco. Un picchiduro non ha bisogno di troppo spazio ed è più longervo di qualsiasi avventura (ovviamente deve piacerti il genere). Lo stesso dicasi per un gioco di guida: anch eaggiungendo un sacco di macchine e piste non serve chissà quando spazio...
          se poi la gente si ostina a programmare
          giochi che finiscono in 3-4 ore è un'altra
          paio di maniche.Tu stai limitando il discorso alle avventure e ai RPG



          Piuttosto mettici la serie di Residen Evil o



          il prossimo Soul Calibur 2


          Sbaglio o si stava parlando di titoli


          sviluppati dalla Nintendo? ^_-



          Si stava parlando di bei giochi che

          gireranno su GC


          Veramente si è iniziato dicendo " SE tolgono
          mario alla nintendo cosa gli resta?" e NON
          se tolgono mario alla nintendo cosa
          impiegheranno ^^
          Sono due concetti completamente differenti.dipende da cosa intendi per Nintendo: Nintendo come sviluppatore di giochi o Nintendo come produttore di console?

          Ah ecco... sempre mario...
          Certo che si ^^ Mario rulez et impera.Si ma alla lunga annoia...
          Solo la nintendo è riuscita a creare un
          personaggio così versatile.Per me denota mancanza di idee innovative

          Si ma non c'è nesso tra le cose...
          Certo perchè tu riesci in 150 mB a
          programmare circa 50 enormi livelli in 3d
          full con effetti speciali eecc?? dove lo
          trovi lo spaziO?? ^^ O limiti l'audio e fai
          parecchi livelli, o pochi livelli e tanto
          audio ^^
          Pochi sono i giochi che riescono a trovare
          un certo bilanciamento ^^Io non programmo, ma conosco la programmazione: si può fare senza grossi problemi, dipende da quello che intendi fare

          Non l'ho preso e non lo prenderò.

          Valuto bene prima di spendere
          Ahaha questa ci mancava :)
          La perla si saggezza ^_^Semplicemente ci penso molto prima di spendere 130.000 (ormai sono padre di famiglia... :)
          Non prendere nessun gioco della psx2 ^^
          noleggia al blockbuster e finiscili in meno
          di una giornata ^_-GT3?
          Forse MGS2 sarà l'eccezione...lo spero.Come longevità? non ne ho idea, però il concept mi piace: quello lo prenderò di sicuro (anche il primo mi è piaciuto molto, anche se breve)
          Tho che caso, anche io lavoro nella grande
          distribuzione di cd ecc.
          ti dirò di più..lavoro come product manager
          per una software house.(toh... saremo mica vicini di scrivania...)
          E per ogni prodotto ho delle specifiche
          schede costi con relativi prezzi.
          Allo stato attuale ci conviene produrre un
          software su 3-4 cd piuttosto che su un
          singolo DVD.Si ma incide in percentuali molto basse sul costo finale di un gioco per PS2, soprattutto se consideri che un buon gioco vende minimo minimo un milione di copie. Fornire il gioco su DVD invece che su 4 CD costituisce un buon plus e


          Guarda il mercato PC...sono veramente


          pochissimi i giochi che girano sul supporto


          DVD, eppure son già 3 anni che questa


          periferica è diffusa.



          Non significa nulla
          Se una tecnologià è gia diffusa e non
          decolla ci sarà pure una ragione no?
          Perchè se si ha disposizione un lettore DVD
          non si fanno giochi per DVD?
          Te lo sei mai chiesto?Perché nel 90% dei casi il CD è più che sufficiente e comunque permette di raggiungere un target maggiore.Un PC può avere un lettore DVD oppure no. Perché tagliarmi a priori una fetta di mercato?Una PS2 HA il lettore DVD, quindi sono sicuro che il mio gioco per PS2 può arrivare a tutti. Inoltre posso aggiungere audio e tutto quello che voglio a iosa, senza costringere l'utente a cambiare CD...
          Ti ripeto che lavorando anche io in questo
          settore ho una visione completamente opposta
          alla tua.
          una tiratura da 30.000 pezzi su cdrom la
          otteniamo in pochissimo tempo ed è piuttosto
          economica.
          Una tiratura da 30.000 pezzi su dvdrom ci
          costa un occhio della testa!!!!30.000 pezzi è un numero ridicolo per un titolo PS2... Spero che tu ti renda conto della ca##ata che hai scritto. E poi: quanto investi (o quanto puoi permetterti di investire) su un titolo da 30.000 pezzi? Capirai da solo che è un budget ridicolo rispetto a quello di un titolo PS2.... Senza contare che chi sviluppa per PS2 avrà sicuramente dei dispositivi che gli permettono di fare gran parte del lavoro internamente (resta da pagare solo la duplicazione)E ancora: metodi di duplicazione? Non sono certo gli stessi di un normale CD di sw per computer. Le differenze di costo sono meno marcate... Ancora: chi fa la duplicazione dei titoli PS2? Avrà dei numeri teli, e una tale specializzazione in DVD (visto il tipo di lavoro) che gli consentirà di mantenere i prezzi ancora più bassi. ecc... ecc...
          • Anonimo scrive:
            Re: Sempre gli stessi errori

            già... ma è così noioso che solo i fans
            della serie (ragazzini tra i 5 e i 10 anni)
            lo trovano divertenteA volte la semplicità delle cose non piace a tutti ^^ i detrattori li trovi ovunque :-)

            Pokemon vende,
            Si, ma a me non interessa un console ch emi
            propone "questi" giochi come best sellers...
            e tieni presente ch l'età media dei
            videogocatori si sta alzando (ora è intorno
            ai 25 anni o più)La nintendo non ha solo pokemon :))pokemon è stato un successo commerciale senza precedenti ^_- e ce lo ritroveremo tra le scatole per molto tempo ancora.Io non ho mai preso un solo gioco di pokemon, perchè non mi interessa in se, eppure so che vende benissimo ed è quello che affermo :)La Nintendo ha sempre sfornato titoli di vario tipo e anche gli altri sviluppatori lo hanno fatto, a volte censurando le scene più violente altre volte lasciando tutto inalterato.Se tu preferisci giochi tipo trill Kill allora rimani sulla psx 1 e 2 :)A chi interessa divertirsi il Game Cube è la console che si è sempre desiderato.


            Non conta nulla...

            60 ore di gioco puro contro 35 (anzi meno)

            non contano nulla?!?!?

            Se diventa troppo lungo può anche essere
            noioso, soprattutto per chi non ha troppo
            tempo da dedicarci. Non so che concezione tu abbia del tempo, ma se uno si compra un gioco, pretende che questi duri.C'è una bella soddisfazione a finire un gioco che dura parecchio rispetto a uno che finisci nel giro di 2-3 ore.
            Dipende dal tipo di gioco. Un picchiduro non
            ha bisogno di troppo spazio ed è più
            longervo di qualsiasi avventura (ovviamente
            deve piacerti il genere). Un picchiaduro + longevo di qualsiasi avventura?!Questa me la segno!!! anzi la incornicio ^^
            Tu stai limitando il discorso alle avventure
            e ai RPGI due generi sono stati citati solo per comodità, ma si può estendere benissimo il discorso agli altri tipi di gioco.tANTO per fare un esempioQuake2-3 e Unreal Turnament sono sparatutto in prima persona, con Cd zeppi di codice e poco audio e tantissimi livelli di gioco ^_- e durano sicuramente più di un picchiaduro e meno di un RPG

            Veramente si è iniziato dicendo " SE
            tolgono

            mario alla nintendo cosa gli resta?" e NON

            se tolgono mario alla nintendo cosa

            impiegheranno ^^

            Sono due concetti completamente
            differenti.

            dipende da cosa intendi per Nintendo:
            Nintendo come sviluppatore di giochi o
            Nintendo come produttore di console?Entrambi i concetti qua coincidono in quanto la Nintendo è sia la produttrice della console che la creatice di saga famosissime. (come Mario)Se tolgono mario alla Nintendo ci sono sempre 3-4 alternative.


            Ah ecco... sempre mario...

            Certo che si ^^ Mario rulez et impera.

            Si ma alla lunga annoia...Se non ti piace un personaggio così versatile non comprare il GC :) nessuno ti obbliga a farlo.

            Solo la nintendo è riuscita a creare un

            personaggio così versatile.

            Per me denota mancanza di idee innovativeAppunto i detrattori li trovi ovunque ^_-Sarà un caso, ma com'è che Mario Bros ha soppiantato in simpatia Mickey Mouse? :)



            Si ma non c'è nesso tra le cose...

            Certo perchè tu riesci in 150 mB a

            programmare circa 50 enormi livelli in 3d

            full con effetti speciali eecc?? dove lo

            trovi lo spaziO?? ^^ O limiti l'audio e
            fai

            parecchi livelli, o pochi livelli e tanto

            audio ^^

            Pochi sono i giochi che riescono a trovare

            un certo bilanciamento ^^

            Io non programmo, ma conosco la
            programmazione: si può fare senza grossi
            problemi, dipende da quello che intendi fareAhahahaha dai smettila di farmi ridere ^^per programmare un MOD di Quake3 ci siamo ritrovati con 80MB di dati per gestire circa 2 personaggi+nemici e 6 grossi livelli :) Audio escluso ^_-E si che abbiamo compresso l'eseguibile e tutto quello che si poteva comprimere ^^Evidentemente fare un livello ENORME come ho scritto sopra occupa più spazio e risorse ^^E poi tutti i programmatori professionisti ti dicono sempre è fattibile in X tempo e puntalmente finiscono con eoni di ritardo e con 1/2 di quello che han detto.Per questo non riesco a credere alla caz..ta che hai appena sparato.Se sei così bravo mi sembra strano che tu non stia già lavorando per qualche software house ^^


            Non l'ho preso e non lo prenderò.


            Valuto bene prima di spendere

            Ahaha questa ci mancava :)

            La perla si saggezza ^_^

            Semplicemente ci penso molto prima di
            spendere 130.000 (ormai sono padre di
            famiglia... :)Condoglianze allora ^_-


            Non prendere nessun gioco della psx2 ^^

            noleggia al blockbuster e finiscili in
            meno

            di una giornata ^_-

            GT3?quello ormai te lo danno in bundle alla psx2 :)così gli utenti dicono..."ehi ma l'ho già finito tutto!?" Noo...ci sono le altre macchine da sbloccare ^_^"

            Forse MGS2 sarà l'eccezione...lo spero.

            Come longevità?
            non ne ho idea, però il concept mi piace:
            quello lo prenderò di sicuro (anche il primo
            mi è piaciuto molto, anche se breve)Speriamo che La Konami abbia bilanciato bene il gioco, mi girerebbero parecchio se lo finissi in meno di 3 ore.
            (toh... saremo mica vicini di scrivania...)E chi lo sa? magari sei il mio collega fan della PSX e tutto si spiega :) [anche lui è padre di famiglia...troppi indizi sospetti!!]
            Si ma incide in percentuali molto basse sul
            costo finale di un gioco per PS2,
            soprattutto se consideri che un buon gioco
            vende minimo minimo un milione di copie.
            Fornire il gioco su DVD invece che su 4 CD
            costituisce un buon plus e Peccato che i giochi della PSX che abbiano venduto 1. milione di copie siano in tutto meno di una decina di titoli, guarda caso 3 sono i tuoi odiati RPG (final fantasy 7-8-9,) poi c'è metal gear solid, il solito tekken / streetfighter e resident evil.
            Perché nel 90% dei casi il CD è più che
            sufficiente e comunque permette di
            raggiungere un target maggiore.
            Un PC può avere un lettore DVD oppure no.
            Perché tagliarmi a priori una fetta di
            mercato?perchè non fare anche una versione su DVD dei titoli di maggior successo? :) Il 90% delle volte si preferisce tagliare un progetto piuttosto che completarlo pienamente.
            30.000 pezzi è un numero ridicolo per un
            titolo PS2... Spero che tu ti renda conto
            della ca##ata che hai scritto. Io mi stavo riferendo alla mia situazione.Non stavo dicendo che la sony masterizza 30.000 pezzi per volta :)Aho...ma devo mettere il box spiegazioni per le frasi di possibile mal interpretazione??? :)Ovviamente per quei 4 titoli che tirano un 1 milione di pezzi a masterizzare ti fanno degli sconti pazzeschi.Ma questo non spiega perchè 3/4 dei titoli della psx2 son
Chiudi i commenti