Contrappunti/ NGN, oscuro presagio

di M. Mantellini - Siamo condannati alla solita palude dell'indecisione? La banda larga langue, gli operatori si fanno i dispetti, la politica rimane indifferente. Il treno per il futuro è già partito: altrove

Roma – La settimana appena trascorsa è stata dominata dalle discussioni sulla creazione di una rete di nuova generazione che colleghi gli abitanti della Penisola a Internet ad altissima velocità. L’annuncio dei tre operatori alternativi a Telecom Italia del progetto di creazione di una NGN alternativa ha riportato l’accento su un tema tanto importante quanto, per ora, vago ed inconcludente. Fuori dalle schermaglie fra i fornitori di accesso, che toccano nuove e vecchie incomprensioni fra l’ex-monopolista e le altre compagnie, quali sono gli interessi dei cittadini in discussioni del genere?

Il primo punto è chiaro a tutti. Di una rete ultrabroadband abbiamo bisogno: deve essere sviluppata in tempi brevi e dovrebbe essere molto ampia e non limitata ai grandi centri urbani. I costi della messa in opera di questa rete veloce per tutti sono alti ma non impossibili, qualcosa più di 20 miliardi di euro. Per dirla con le parole di Stefano Quintarelli , cablare in fibra ottica tutta la nazione costa come 320km della autostrada pedemontana, oppure come 15 portaerei Cavour, o in alternativa come 350km della TAV Milano-Torino.

I vantaggi per il Paese che discendono da un simili progetto sarebbero enormemente superiori a quelli delle opere citate, e nessun amministratore minimamente lungimirante dovrebbe avere dubbi su quali siano le priorità sulle quali concentrarsi.

Secondo punto: nessun operatore delle telecomunicazioni, non Telecom Italia né tanto meno la trimurti dei grandi “oppositori” formata da Vodafone, Wind e Fastweb, ha oggi i soldi necessari per una operazione del genere. A tale riguardo Telecom ha fatto una scelta molto conservativa: una volta esclusa ogni ipotesi di scorporo della rete, la società ha deciso che investirà nei prossimi anni i denari che potrà, cablando (molto lentamente) in fibra alcune grandi città. Da un punto di vista dell’interesse generale si tratta di un progetto troppo piccolo e troppo chiuso.

Il progetto delle telco concorrenti è stato da molti analisti considerato poco più di una boutade, una specie di mossa su un tavolo di poker dove nessuno dei giocatori ha soldi da rischiare: l’idea annunciata venerdì scorso è quella di creare una nuova rete in fibra, indipendente da quella esistente, investendo una prima tranche di 2,5 miliardi, per coprire entro 5 anni 15 grandi città. I denari, nella vaghezza interessata dei comunicati stampa, non si sa bene di chi saranno, visto che – cito dal testo – saranno “ripartiti fra tutti gli operatori e le Istituzioni coinvolte”. In altre parole, come sempre in questi casi, si fa grande affidamento su un ipotetico investimento pubblico. Le telco, dal canto loro, assicurano che trasborderanno sulla nuova rete, aperta a tutti i soggetti che vorranno partecipare Telecom inclusa, la propria clientela.

Di nuovo, anche in questo caso, si tratta di un progetto modestissimo nelle cifre, molto lento nell’attuazione e metodologicamente pericoloso (l’ipotesi di una seconda rete alternativa). L’unico scopo di tutta questo teatrino sarebbe insomma quello di forzare Telecom verso un tavolo di maggior concertazione. Un tavolo al quale, molto probabilmente, Telecom non vorrà partecipare.

Il terzo soggetto in gioco è la politica. Quale sia l’attenzione del Governo attuale nei confronti delle tematiche in discussione è noto: il sottosegretario Romani non è riuscito nemmeno a mantenere i fondi già stanziati per la banda larga, quegli 800 milioni di euro più volte annunciati e più volte destinati ad altro. Quale credibilità potrà mostrare domani, come rappresentante del Governo, in una discussione sui grandi investimenti da destinare alla NGN? Tipicamente in questo paese le scelte concrete sulla politica delle reti latitano, specie quando si parla, come in questo caso, di grandi svolte tecnologiche.

Nella partita della rete in fibra Governo ed Authority Comunicazioni dovrebbero avere un ruolo di indirizzo rilevante, non fosse altro perché la gran parte degli investimenti sulla rete di nuova generazione dovranno essere finanziati a vario titolo dallo Stato. Dovrebbero insomma essere i cittadini e i loro rappresentanti a guidare le danze e scrivere l’agenda. Invece la politica non è in grado di generare una voce unica su temi simili, non c’è alcuna seria consapevolezza al riguardo, nessuna analisi sul medio lungo periodo e, tanto meno, quel briciolo di autorevolezza capace di incidere sullo scenario.

Telecom ha così potuto decidere da sola cosa fare della propria infrastruttura, smarcandosi da qualsiasi ipotesi di scorporo della rete, gli altri operatori si sentono – da un certo punto di vista giustamente – autorizzati a “ballare da soli” visto che lo scacchiere delle regole traballa, e gli organismi di controllo sono esili canne battute dal vento.

È abbastanza pacifico che non potranno esserci due reti ad alta velocità, domani. Semplicemente non possiamo permettercele. E dalle premesse di questi giorni è altrettanto chiaro che, ai tempi brevi necessari per creare la rete veloce di cui il Paese ha bisogno, si sostituiranno lunghi periodi di usuali scaramucce, ricorsi e carte bollate, padrini politici di questa o quella cordata, tranelli e bastoni fra le ruote che tutto faranno tranne che gli interessi dei cittadini e delle aziende.

I fili delle decisioni portano sempre lontano: la nascita di una NGN in Italia è condizionata dagli interessi di Telefonica, sfiora i conflitti di interesse e le simpatie politiche di Berlusconi, accarezza temi solo apparentemente distanti come i conflitti fra top manager e azionisti di riferimento. In un contesto del genere il continuo declino del Paese nella società dell’informazione è la naturale e prevedibilissima conseguenza di questa amplissima, e ubiquitaria, politica del non fare.

Massimo Mantellini
Manteblog

Tutti gli editoriali di M.M. sono disponibili a questo indirizzo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • MAX FARACE scrive:
    film videogioco dove sei tu a decidere
    È italiano il primo film interattivo della storia del cinema. Si tratta di Zairo, nato da unidea di Massimiliano Farace e del gruppo fondatore dellAtlantica Production, che ha visto la sua concretizzazione grazie al regista Antonio Centomani. Ha preso così vita il format GAME (acronimo di Great Action Movie Entertainment), che ha il pregio di unire tecnologia, capacità narrativa e cinema in un videogioco. Lintento è presto spiegato dallo stesso Farace: La televisione prolifera di format incentrati sulla partecipazione attiva del telespettatore, come i reality, dotati di strumenti dinterazione come il televoto. [...] Game e un innovativo progetto di cinema interattivo, mai realizzato prima dora, che va oltre la passività mediatica e che crea una vera e propria interattività fra il film e lo spettatore. Il cine-game Zairo è una spy-story a episodi (12), in dvd. La vicenda ruota attorno a un agente di polizia (interpretato da Farace), figlio adottivo di un influente uomo daffari cinese, nonchè uno dei quattro boss della Stella Nera, temuta organizzazione criminale cinese. Morto il padre, Zairo e suo fratello Daniel prendono strade diverse: il primo entra in polizia, il secondo, fugge con laiuto di una gang albanese e diviene informatore di suo fratello. Tra gli interpreti si segnalano Alessia Fabiani, Gianpa Serino, Luca Riemma, con la partecipazione straordinaria di Claudia Gerini.Lepisodio numero uno, Il primo giorno, è già in distribuzione presso le edicole.
  • Andreabont scrive:
    Questione filosofica
    Ma alla fine, costa di più la pirateria (che è dannosa sotto ogni punto di vista) oppure i DRM che punendo solo gli utenti onesti diminuiscono le vendite (senza contare il costo dello sviluppo del DRM che comunque è considerevole) ??
    • angros scrive:
      Re: Questione filosofica
      Quello che conta è la stupidità: e imporre un sistema drm è prova di stupidità.
      • angros scrive:
        Re: Questione filosofica
        Io lo vedo come "autodifesa".Tu mi rubi (perché copi/scarichi prodotti immateriali come il software) e io cerco di difendermi. Per me si tratta comunque di furto, anche se materialmente non vai da Mediaworld a "sottrarre" la scatola e tutto... e se ci provi pure lí scoprirai che c'é un DRM: l'antitaccheggio! :-)
        • angros scrive:
          Re: Questione filosofica
          Perchè non usi un nick riconoscibile? O sei cretino quanto quelli che mettono i drm?
        • lavos scrive:
          Re: Questione filosofica
          Che fai, rispondi a te stesso?Il drm non è un'autodifesa, è un suicidio: non colpisce chi scarica, colpisce chi compra. E se chi lo mette non arriva a capire una cosa del genere, dimostra solo di essere un incapace: ovvio che poi perderà soldi.
          • angros scrive:
            Re: Questione filosofica
            No... rispondo al mio alter-ego che é convinto che copiare non sia furto.Sono d'accordo che il DRM é un suicidio, ma quando non riesci ad arginare la pirateria diversamente, forse un tentativo é lecito farlo.Poi spero per loro che abbiano fatto un bilancio, mettendo sul piatto mancati guadagni dovuti alla pirateria, e mancati guadagni dovuti a clienti incacchiati per il DRM!Certo che se lavorassi per la UBI o altra softwarehouse, e vedessi il nostro prodotto sul mulo o sulla baia, cosí, alla portata di tutti, un po' incacchiato lo sarei pure io e ci proverei a "difendermi", a costo di rimetterci clienti (se il prezzo da pagare é inferiore ai stimati mancati guadagni dovuti alla pirateria).
          • lavos scrive:
            Re: Questione filosofica
            - Scritto da: angros
            No... rispondo al mio alter-ego che é convinto
            che copiare non sia
            furto.La cosa è piuttosto fastidiosa da leggere... come mi devo rivolgere a te?

            Sono d'accordo che il DRM é un suicidio, ma
            quando non riesci ad arginare la pirateria
            diversamente, forse un tentativo é lecito
            farlo.Questo l'avevi visto?[yt]AFc1xk56WGo[/yt]
            Poi spero per loro che abbiano fatto un bilancio,
            mettendo sul piatto mancati guadagni dovuti alla
            pirateria, e mancati guadagni dovuti a clienti
            incacchiati per il
            DRM!Non ho visto nessun DRM resistere per più di pochi giorni, e nessuno che dicesse "compro il gioco originale perchè non riesco a crackarlo"; in compenso, di gente incacchiata per il drm sul gioco appena comprato ne ho vista molta!

            Certo che se lavorassi per la UBI o altra
            softwarehouse, e vedessi il nostro prodotto sul
            mulo o sulla baia, cosí, alla portata di tutti,
            un po' incacchiato lo sarei pure io e ci proverei
            a "difendermi", a costo di rimetterci clienti (se
            il prezzo da pagare é inferiore ai stimati
            mancati guadagni dovuti alla
            pirateria).Per far così, tanto vale chiudere il gioco del tutto... è questo che vuoi?
          • angros scrive:
            Re: Questione filosofica
            Come ho scritto a MeX...Tra mancato guadagno x pirateria e mancato guadagno x clienti scontenti, lasciamo decidere alla softwarehouse di turno come é meglio CHIUDERE BOTTEGA, no?
          • angros scrive:
            Re: Questione filosofica
            Che chiuda, e lo faccia in fretta.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Questione filosofica
            Lavos è un troll che si spaccia per un'altro utente anonimo.
          • angros2 scrive:
            Re: Questione filosofica
            Ha parlato IL SANTO...
          • Sgabbio scrive:
            Re: Questione filosofica
            Non arrampicarti :D
          • angros scrive:
            Re: Questione filosofica
            redazioneee! :-)
          • lavos scrive:
            Re: Questione filosofica
            No, non lo sono
          • angros scrive:
            Re: Questione filosofica
            Hai colpito anche qui?
          • angros scrive:
            Re: Questione filosofica

            Sono d'accordo che il DRM é un suicidio, ma
            quando non riesci ad arginare la pirateria
            diversamente, forse un tentativo é lecito
            farlo.Tu sei Undertaker, si riconosce il tuo stile.
          • angros scrive:
            Re: Questione filosofica
            Sbagliato! Pepito il breve!
          • angros scrive:
            Re: Questione filosofica
            Eri tu quello che gli fregava il nick?
    • Nedanfor non loggato scrive:
      Re: Questione filosofica
      La pirateria? Delle analisi di mercato dicono che se non ci fosse venderebbero l'1% in più, altre che venderebbero di meno. È un po' come la marijuana, costa più il proibizionismo e le campagne contrarie che il legalizzarla.
    • MeX scrive:
      Re: Questione filosofica
      la seconda che hai detto.C'é da dire che il DRM é la risposta (sbagliata) alla pirateria
      • angros scrive:
        Re: Questione filosofica
        Dal punto di vista di chi produce un videogioco, non la vedo un'idea sbagliata.Angros (non io, l'altro clone) vuole copiare i miei prodotti (=rubare, anche se non mi toglie nulla di materiale, tranne il profitto) e io provo a difendermi (soprattutto a difendere i guadagni).Tra mancato guadagno x pirateria e mancato guadagno x clienti scontenti, lasciamo decidere alla softwarehouse di turno come é meglio procedere, no?MeX... perché "sbagliata"? Forse perché, tanto, non funziona comunque?Con le varie protezioni anticopia ci avevano giá provato, ma hanno avuto l'unico risultato di far nascere un mercato parallelo di software anti-questo-antiquello (vedi i vari prodotti slysoft: clonecd, clonedvd, anydvd...).Vediamo con gli ultimi drm cosa salterá fuori :-)
        • angros scrive:
          Re: Questione filosofica
          - Scritto da: angros
          Dal punto di vista di chi produce un videogioco,
          non la vedo un'idea
          sbagliata.
          Angros (non io, l'altro clone) vuole copiare i
          miei prodotti (=rubare, anche se non mi toglie
          nulla di materiale, tranne il profitto) e io
          provo a difendermi (soprattutto a difendere i
          guadagni).Tu sei il clone: ti levi dalle scatole?
          • MeX scrive:
            Re: Questione filosofica
            dai angros, é solo un nick, i nickname sono disponibili in quantitá illimitate... ;)
          • angros scrive:
            Re: Questione filosofica
            Vabbè, allora tu non saprai con chi stai parlando...Per me può andare: posso dire quello che voglio, a questo punto, anche insultare chi voglio, e tu non saprai mai se ero io o no.
          • Angros2LaVe ndemmia scrive:
            Re: Questione filosofica
            Perché adesso LO SA BENISSIMO con chi sta parlando. Con un nick anonimo e non registrato, copiabile, replicabile senza nulla togliere al legittimo detentore (quale poi)?
          • MeX scrive:
            Re: Questione filosofica
            TU? io vedo un nick "angros" che non significa nulla... tu non esisti per me... almeno se fossi registrato potrei farmi un'idea di cosa hai scritto anche nel passato... per me "angros" puó essere chiunque...
          • Sgabbio scrive:
            Re: Questione filosofica
            - Scritto da: MeX
            dai angros, é solo un nick, i nickname sono
            disponibili in quantitá illimitate...
            ;)Conta fino a 10 è capirai che quello che dice è una idiozia in quanto un utente che non si registra si scrive con un dato nick per farsi riconoscere.Poi arriva il troll idiota (PI e molte feticista sui troll quindi non farà mai niente!), usa il suo sstesso nick per ridicolizzare l'utente in questione.
          • MeX scrive:
            Re: Questione filosofica
            beh il troll in questione a sto giro peró é stato geniale :)
        • MeX scrive:
          Re: Questione filosofica
          é una risposta sbagliata, perché penalizza chi compra.Chi pirata cmq cracca, quindi che ci sia il DRM o non ci sia poco gli importa...Chi acquista invece si ritrova limitazioni fastidiose (tipo lasciare il CD nel lettore, piuttosto che avere una connessione internet attiva...) nonostante abbia pagato.Insomma, chi paga ottiene un prodotto che funziona peggio di chi l'ha piratato.Sistemi "intelligenti" sono quelli del multiplayer, se hai la versione crakkata non entri... purtroppo peró questo non funziona con tutti i giochi (é un po' come il 3d per i film... ok Avatar... ma Henry ti Presento Sally non lo voglio vedere in 3d :) )L'unica applicazione del DRM che posso capire é quella legata al noleggio, o sistemi quali Steam
          • angros scrive:
            Re: Questione filosofica

            é una risposta sbagliata, perché penalizza chi
            compra.Chi compra viene sempre penalizzato: per questo è sbagliato comprare.

            Chi pirata cmq cracca, quindi che ci sia il DRM o
            non ci sia poco gli
            importa...Appunto!

            Chi acquista invece si ritrova limitazioni
            fastidiose (tipo lasciare il CD nel lettore,
            piuttosto che avere una connessione internet
            attiva...) nonostante abbia
            pagato.Infatti: paghi per ottenere di meno. La prossima volta imparerai a non pagare piu'.

            Insomma, chi paga ottiene un prodotto che
            funziona peggio di chi l'ha
            piratato.Colpa sua: se l'è cercata.

            Sistemi "intelligenti" sono quelli del
            multiplayer, se hai la versione crakkata non
            entri... purtroppo peró questo non funziona con
            tutti i giochi (é un po' come il 3d per i film...
            ok Avatar... ma Henry ti Presento Sally non lo
            voglio vedere in 3d :)
            )Non volevi vedere neanche Avatar in 3d

            L'unica applicazione del DRM che posso capire é
            quella legata al noleggio, o sistemi quali
            SteamCome ti ho già detto, il noleggio stesso non ha senso.
          • MeX scrive:
            Re: Questione filosofica
            Avatar in 3D é stata una bella esperienza.Senti, ricordati sempre che quando tu guaardi qualcosa di piratato é perché qualcuno ha pagato (il DVD rippato, il biglietto del cinema...) quindi, almeno renditi conto di essere un parassita e rotolati nel fango :)
          • angros scrive:
            Re: Questione filosofica
            Vabbé, allora chiudiamo bottega prima ancora di cominciare! :-)Tanto, tra lavorare a gratis (per colpa della pirateria) o lavorare per rendere scontenti i clienti... qual'é secondo te il male minore?Te lo chiedo seriamente e senza polemica :-)
          • MeX scrive:
            Re: Questione filosofica
            pubblicare i giochi online dal day 1 a 15 anche 10Fare in modo che ottenere una copia leggitima sia facile come (se non ancora piú facile) che ottenerla dal torrente
          • Sgabbio scrive:
            Re: Questione filosofica
            Sbaglio o Steam ha avuto un gran sucXXXXX cosi ?
          • MeX scrive:
            Re: Questione filosofica
            ti risulta che Steam non abbia sucXXXXX?
          • Sgabbio scrive:
            Re: Questione filosofica
            Rileggi.
          • MeX scrive:
            Re: Questione filosofica
            ah scusa, pensavo fossi ironico :)
          • angros scrive:
            Re: Questione filosofica
            OK. Bella risposta. Davvero :-)Insomma, come per la musica, la soluzione dovrebbe essere la facilitá di reperire il gioco e il prezzo basso. Correggimi se ho capito male! Pls.In effetti da quando ci sono i vari music store di MP3 e MP4, su cui puoi scegliere la musica che TI PIACE, a prezzi ragionevolissimi e senza comprare un cd che per 3/4 é roba inascoltabile, io sono rientrato nella legalitá! :-)Non vuolevo dire che prima scaricassi dal mulo, ma mi facevo prestare i CD dai miei amici e poi li rippavo in mp3. Ops! Bello, ma che sbattimento, peró...
          • MeX scrive:
            Re: Questione filosofica
            - Scritto da: angros
            OK. Bella risposta. Davvero :-)
            Insomma, come per la musica, la soluzione
            dovrebbe essere la facilitá di reperire il gioco
            e il prezzo basso. Correggimi se ho capito male!
            Pls.
            esattamente.O come l'appStore, ho scaricato un gioco a 79cents e ci sto giocando da giorni... certo posso XXXXXXXXXkare e piratare... ma che sbattimento... per 79 cents!
          • angros scrive:
            Re: Questione filosofica
            Magari un gioco della UBI, per PC o Console, a menu di un euro mi sembra un po' pochino.Peró farei volentieri a meno di pacchi e pacchetti, scatole e manuali e 25 per un gioco-senza-sbattimenti li pagherei pure io :-)
          • MeX scrive:
            Re: Questione filosofica
            si certo, i 79 cents sono su appStore per giochini... non certo titoli da conosolle o PC :)Peró, quando avevo il DS alla fine l'ho venduto dopo aver giocato a Zelda... tutti i giochi sono troppo cari... un gioco per DS ci fosse sul "nintendo store" a 1 o 2 hai voglia quanti ne vendono!
          • angros scrive:
            Re: Questione filosofica
            - Scritto da: MeX
            si certo, i 79 cents sono su appStore per
            giochini... non certo titoli da conosolle o PC
            :)
            Ma non prendiamoci in giro, i giochini, con flash, li hai gratis!
          • MeX scrive:
            Re: Questione filosofica
            si ma i giochini in Flash non sono certo paragonabili a quelli su appStore, o meglio, su appStore ci sono XXXXXXXte paragonabili ai giochini in Flash, ma uno Space Miner, piuttosto che "Let's Golf" con Flash te li scordi
          • angros scrive:
            Re: Questione filosofica
            Space miner: http://www.arcadecabin.com/play/space_miner.html
          • angros scrive:
            Re: Questione filosofica
            Allora cercati Vega Strike, o Transcendence...Al confronto il tuo spacce miner impallidisce.
          • MeX scrive:
            Re: Questione filosofica
            girano su uno smartphone?
          • angros scrive:
            Re: Questione filosofica
            Prova a ricompilarli su android...
          • MeX scrive:
            Re: Questione filosofica
            prova a non dire cacchiate ;)
          • angros scrive:
            Re: Questione filosofica
            Volevo essere sicuro che tu fossi a tuo agio con me.
          • MeX scrive:
            Re: Questione filosofica
            tranquillo, con te mi diverto sempre, sei il mio preferito
          • angros scrive:
            Re: Questione filosofica
            Solo l'originale, però ;-)
          • MeX scrive:
            Re: Questione filosofica
            anche tu hai il clone? un'epidemia c'é :D
          • angros scrive:
            Re: Questione filosofica
            Hanno clonato anche te?
          • MeX scrive:
            Re: Questione filosofica
            no... son registrato pure... al massimo mi clonano con lo spazio vuoto :)
          • angros scrive:
            Re: Questione filosofica
            Quello che avevano fatto a Pepito.
          • MeX scrive:
            Re: Questione filosofica
            esatto :)Cavoli mi piacerebbe avere un clone :)
          • angros scrive:
            Re: Questione filosofica

            In effetti da quando ci sono i vari music store
            di MP3 e MP4, su cui puoi scegliere la musica che
            TI PIACE, a prezzi ragionevolissimi e senza
            comprare un cd che per 3/4 é roba inascoltabile,
            io sono rientrato nella legalitá!
            :-)Certo: scaricando da youtube, perchè per principio non compro nulla dalla mela, e non compro la musica.P.S. te la stai cavando abbastanza bene nel sostituirmi (oggi avevo da fare, ma tu hai sostenuto tutta la discussione con Mex)... quasi quasi, ti faccio ufficialmente diventare il mio vice.Tutto sommato, l'approccio open (di trasformare i "pirati" in alleati, e sfruttare il loro contibuto) vince sempre.
          • angros scrive:
            Re: Questione filosofica
            Ma allora ha proprio ragione MeX. Sei "Pezzente Inside". Manco i brani a 1 compri? Se tanto ti sta sul XXXX la mela, puoi sempre comprare da Oviesse... ehm... OVI Store.
          • angros scrive:
            Re: Questione filosofica
            Ma nemmeno a 0,0001 compro un brano. Perchè dovrei pagare per ciò che si ottiene gratis?Solo un ingenuo come te lo farebbe. Per quanto mi riguarda, mela&majors possono fallire, farebbero solo un favore al mondo.
          • MeX scrive:
            Re: Questione filosofica
            tu hai un solo principio:arraffare
          • angros scrive:
            Re: Questione filosofica
            E perchè no?
          • MeX scrive:
            Re: Questione filosofica
            ma no infatti, ho solo chiarito le cose.
  • Giovanni scrive:
    Il vero gioco penso sia scrivere
    Sto abbandonando un pò il mondo dei video game anche perchè oltre al dover correre dietro ai titoli, mi ritrovo a dover rincorrere l'hardware ogni 6 mesi. E quello anche volendo (per carità è sbagliatissimo) non lo scarichi gratuitamente.Per ho cercato alternative... ah, approfitto per farvi conoscere questa iniziativa.http://www.atlantisway.com/scrivi-guadagna-e-vinci.html
    • ... scrive:
      Re: Il vero gioco penso sia scrivere
      beh non esageriamo, io gioco alla grande con hardware di 3 anni fa (se non di piu' - C2D E6600, 4 GB ram, 8800GT). A cosa gioco ? bioshock2, gta4, pes2010, cod:mw2 etc. crysis no, per quello non c'e' nulla da fare :|
      • Pasdaran scrive:
        Re: Il vero gioco penso sia scrivere
        - Scritto da: ...
        crysis no,per quello non c'e' nulla da fare :|Io c'ho giocato con un Pentium D e una nVidia da 50 euro (non ricordo il modello, ma di sicuro non superiore alla 8800). Certo, non avevo dettagli al massimo, ma era piuttosto fluido nel single player.
  • angros scrive:
    Dov'è quel cretino...
    che quando si parlava di DRM tirava fuori sempre la sua tirata sull'Amiga?
  • angros scrive:
    Protezioni inutili
    Della protezione della NEC hanno parlato anche qui:http://www.videotecheforum.it/index.php?showtopic=24095In realtà, non è niente di più di un banale watermark robusto; evita la contraffazione, non la pirateria.E anche nell'ipotesi che rapidshare metta un sistema che riconosce e blocca tali files, aggirarlo è semplice: si mette il file video in un archivio rar, con password (così non è possibile leggere il file interno e controllare l'hash); poi, sul forum o sul sito dove viene pubblicato il link alla pagina di rapidshare, si mette anche la password (così l'utente può aprirlo)Mi viene il dubbio che anche chi sviluppa queste protezioni sappia benissimo che sono inutili, e che le realizzi solo per poi venderle (a caro prezzo) ai cretini che ancora non l'hanno capito, e che si ostinano a tentare di usarle sui prodotti che vendono, illudendosi così di scoraggiare la pirateria, senza capire che invece scoraggiano solo l'acquisto.
    • Itzigo scrive:
      Re: Protezioni inutili
      non puoi paragonarmi un videogioco a un software in generale..se io voglio giocare a chesso' WoW, voglio giocare a WoW non ad un altro mmorpg.. se invece devo fotoritoccare una foto e' ovvio che uno strumento valga l'altro..il gameplay simile e' vero, lo ritrovi in diversi giochi, ma ogni gioco e' un mondo a parte..
      • Nedanfor non loggato scrive:
        Re: Protezioni inutili
        - Scritto da: Itzigo
        non puoi paragonarmi un videogioco a un software
        in
        generale..
        se io voglio giocare a chesso' WoW, voglio
        giocare a WoW non ad un altro mmorpg.. se invece
        devo fotoritoccare una foto e' ovvio che uno
        strumento valga
        l'altro..

        il gameplay simile e' vero, lo ritrovi in diversi
        giochi, ma ogni gioco e' un mondo a
        parte..Certo, me ne rendo conto. Ma a volte anche 'cercare alternative' porta a buoni risultati. Non per tutti i giochi, Civilization non saprei davvero come rimpiazzarlo ad esempio. Non troverai un life simulator migliore di The Sims neppure a pagarlo oro. Però per alcuni titoli molto commerciali (sparatutto, azione, puzzle) riesco a trovare dei rimpiazzi soddisfacenti, sebbene siano giochi diversi. Poi mica ho detto che è obbligatorio farlo, ci mancherebbe.
        • angros scrive:
          Re: Protezioni inutili
          - Scritto da: Nedanfor non loggato
          - Scritto da: Itzigo

          non puoi paragonarmi un videogioco a un software

          in

          generale..

          se io voglio giocare a chesso' WoW, voglio

          giocare a WoW non ad un altro mmorpg.. se invece

          devo fotoritoccare una foto e' ovvio che uno

          strumento valga

          l'altro..



          il gameplay simile e' vero, lo ritrovi in
          diversi

          giochi, ma ogni gioco e' un mondo a

          parte..

          Certo, me ne rendo conto. Ma a volte anche
          'cercare alternative' porta a buoni risultati.
          Non per tutti i giochi, Civilization non saprei
          davvero come rimpiazzarlo ad esempio.Cercati Freeciv (esiste per tutte le piattaforme, ed esiste anche una versione online); gratuito e open source
          • Nedanfor non loggato scrive:
            Re: Protezioni inutili
            - Scritto da: angros
            Cercati Freeciv (esiste per tutte le piattaforme,
            ed esiste anche una versione online); gratuito e
            open
            sourceLo uso, è un bel gioco, però può sostituire Civilization I/II. Prova a guardare il gameplay del III, IV o del V che sta per uscire. Senza contare la possibilità di sviluppare mod in python di Civ IV, o la quantità di mod presenti (e libere o quanto meno gratuite). La Firaxis lavora senza DRM, quindi ho anche la coscienza apposto.
    • Nedanfor non loggato scrive:
      Re: Protezioni inutili
      - Scritto da: angros
      Secondo te, è più probabile che il ragazzino di
      13 anni abbia i soldi per andare a comprarsi il
      gioco, o che abbia ore ed ore di tempo libero per
      cercare sui diversi forum e provare i diversi
      crack?La seconda che hai detto.
      E poi, se ha provato il gioco piratato, e si è
      accorto che non funziona (non si sa se per la
      protezione o perchè sul suo computer non va
      bene), pensi che vorrà rischiare di comprare
      l'originale, con il rischio di buttare dei soldi
      e trovarsi con un gioco che comunque non va?
      (magari il problema non era la protezione, ma la
      scheda video non
      compatibile...)No che non vorrà, ma del resto è stupido acquistare a scatola chiusa. Il fatto è che vedo tanti piccoli figli di papà che lo fanno.
      E per chi sta fuori, c'è il mulo e c'è
      rapidshare, e praticamente tutti ormai lo sanno
      usare... di certo il ragazzino patito di
      videogiochi lo sa (e se non lo sa lui, lo sa un
      suo
      amico)C'è gente che preferisce la comodità di avere qualcosa già pronto.

      A loro

      modo le major fanno comunque girare l'economia

      :)

      Fanno girare qualcos'altro...Ero ironico ;)
      Vero... perchè esiste una alternativa.Sì, e ritengo sia importante fare pubblicità alle alternative.
      Per i giochi, come per i film, non esistono
      alternative equivalenti; se, ad esempio, vuoi
      vedere avatar, non puoi sostituirlo con un film
      equivalente, perchè non è quello. E per i
      videogiochi è lo stesso (tranne per i videogiochi
      come tetris o solitario, in cui possono esistere
      alternative perfettamente
      equivalenti).
      Se, ad esempio, vuoi giocare a super mario (e
      cercare di scoprire come si entra nel livello
      segreto, o cosa accade nella scena finale), non
      puoi avere le stesse cose da Super Tux (anche se
      la dinamica di gioco è identica), perchè le scene
      e i livelli sono
      diversi.GIMP non è Photoshop e non è affatto equivalente: è un altro prodotto. Se già usi Photoshop dubito che ti ci abituerai facilmente, senza contare che le funzioni di uno sono diverse dalle funzioni dell'altro. Insomma, non è detto che tu possa ottenere lo stesso risultato. Detto questo è vero che i film e i videogiochi non sono equivalenti... Però ci possono essere alternative altrettanto gratificanti. Alla fine lo scopo di un film o di un videogioco qual'è? Quello di soddisfare una determinata domanda. La stessa domanda puoi soddisfarla con un videogioco senza DRM o con un film non delle major, per quanto non sia sempre possibile.
    • angros scrive:
      Re: Protezioni inutili
      Mio dio, qui si parla di


      Videogiochi
      • angros scrive:
        Re: Protezioni inutili
        Trol mentecatto, vattene subito
      • angros scrive:
        Re: Protezioni inutili
        Giorgio, la smetti di imitare i nick? Rendi solo i thread incomprensibili.
      • angros scrive:
        Re: Protezioni inutili
        Smettila, impostore, di usare il mio nick. Credi che non ti abbia riconosciuto?E, per la redazione, se volete cancellare questo messaggio, cancellate anche quello dell'impostore.
        • ruppolo scrive:
          Re: Protezioni inutili
          - Scritto da: angros
          Smettila, impostore, di usare il mio nick.Registrati, no?
        • angros scrive:
          Re: Protezioni inutili
          (troll)- Scritto da: angros
          Smettila, impostore, di usare il mio nick. Credi
          che non ti abbia
          riconosciuto?
          scusa ma cosa ti ha rubato ? ha solo copiato un paio di caratteri. A te non manca niente e, mi pare, tu possa ancora scrivere con il tuo vecchio nick. Non capisco il tuo nervosismo. (troll)
          E, per la redazione, se volete cancellare questo
          messaggio, cancellate anche quello
          dell'impostore.Impostore ? hai per caso registrato un trademark ? hai messo il copyright sul tuo nick ? perché io non potrei usare un nick che mi piace, visto che costa zero ? (troll)
          • angros scrive:
            Re: Protezioni inutili

            scusa ma cosa ti ha rubato ? ha solo copiato un
            paio di caratteri. A te non manca niente e, mi
            pare, tu possa ancora scrivere con il tuo vecchio
            nick. Non capisco il tuo nervosismo.
            (troll)Non mi hai rubato niente, ma stai cercando di farti passare per me. E quindi, di confondere i miei messaggi, e di far credere che provengano da un individuo stupido e maleducato (e, peggio ancora, macaco) come te.
          • angros scrive:
            Re: Protezioni inutili

            scusa ma cosa ti ha rubato ? ha solo copiato un paio di caratteriHei, ma sai leggere o no?"Cosa TI HA rubato" significa che una terza persona CI ha rubato il nick e sta chiedendo a TE cosa io TI avrei tolto.Se avessi scritto io il post, avrei scritto "Cosa TI HO rubato".Morale della favola? Maiale capriccioso lo dici ad un altro, l'ameba te la tieni per te stesso medesimo e ... regista il NICK!!! Easy, no?Sei la barzelletta di PI!
          • Sgabbio scrive:
            Re: Protezioni inutili
            Ma tu TI SPACCI PER LUI, cosa al quanto grave...
          • angros scrive:
            Re: Protezioni inutili
            CHI si spaccia per CHI? Ci hai rubato tu il nick e scritto un messaggio con il NOSTRO stesso nome?
          • angros scrive:
            Re: Protezioni inutili
            - Scritto da: angros
            CHI si spaccia per CHI? Ci hai rubato tu il nick
            e scritto un messaggio con il NOSTRO stesso
            nome?io (troll)
          • angros scrive:
            Re: Protezioni inutili
            No, no. Io non mi spaccio per nessuno. Sono un utente anonimo - QUANTO LUI - che vuole dire la sua ogni tanto, ma che si diverte a punzecchiarlo sui comportamenti da bimbomikia, quale lui é :-) ... beh, si... anche io magari :-)
          • mura scrive:
            Re: Protezioni inutili
            - Scritto da: angros
            No, no. Io non mi spaccio per nessuno. Sono un
            utente anonimo - QUANTO LUI - che vuole dire la
            sua ogni tanto, ma che si diverte a punzecchiarlo
            sui comportamenti da bimbomikia, quale lui é :-)
            ... beh, si... anche io magari
            :-)Hai proprio scelto il modo più maturo per farlo non c'è che dire, punzecchiare un bimbominkia comportandosi da bimbominkia rubando il nick e scrivendo schifezze anche peggiori .... comportamento decisamente maturo complimenti.Ora per favore torna a giocare con i tuoi giochini crakkati e ricordati di spegnere il tuo megapc quando la mamma deve usare la lavatrice altrimenti salta la corrente.
          • angros scrive:
            Re: Protezioni inutili
            Troppo tardi! La mamma stava lavando i capi bianchi a 90 gradi e la corrente é saltata!Ammetto che il mio comportamento non é maturo, ma ti confesso che é troppo spassoso! Altro che videogiochi crakkati con grafica 3D stereoscopica: questa avventura - text only - é mooolto piú divertente!
          • angros_trol l scrive:
            Re: Protezioni inutili

            Non mi hai rubato niente, ma stai cercando di
            farti passare per me. secondo la tua logica siccome si può fare a costo zero ed inoltre non esistono protezioni, non è un nick registrato, è un coportamento lecito. (troll)
            E quindi, di confondere i
            miei messaggi, e di far credere che provengano da
            un individuo stupido e maleducato (e, peggio
            ancora, macaco) come
            te.siccome è possibile, anche se norme di cortesia vorrebbero che non si facesse, si fa. Trovo buffo essere pro pirateria dei brani musicali e contro la pirateria dei nick. O la pirateria è lecita solo quando non tocca personalmente (troll).
          • angros scrive:
            Re: Protezioni inutili
            Aó ragazzi, CI state rubando il nick. Basta eh!? Qui si confondono le acque :-)
          • angros scrive:
            Re: Protezioni inutili
            - Scritto da: angros
            Aó ragazzi, CI state rubando il nick. Basta eh!?
            Qui si confondono le acque
            :-)'gnurant, si caotizza volontariamente il discorso (troll)
          • angros scrive:
            Re: Protezioni inutili
            Adesso siamo in 4??? :-)
          • Wolf01 scrive:
            Re: Protezioni inutili
            Più che altro è come quelli che mettono i pornazzi sul mulo con il nome del file di un film appena uscito al cinema.Si crea confusione e basta, non ci guadagna niente nessuno, comportamento scorretto e alquanto inutile che non centra una mazza con la pirateria.
          • angros scrive:
            Re: Protezioni inutili
            Tutto ha un senso!Usare titoli di grande richiamo per pornazzi (o comunque altro), é la miglior soluzione antipirateria: prendere la gente per sfinimento :-)A forza di spendere ore in download (a meno di non scaricare con/da Fastweb) e di non trovare quello che cerchi, obbliga la gente a migrare verso altre "baie" o verso soluzioni a pagamento ma legali :-)Usare lo stesso nick di angros, dovrebbe almeno fargli capire che copiare prodotti immateriali (software, mp3, NICK) non sempre é a costo zero: a volte ti vengono certi mal di pancia... :-)
          • angros scrive:
            Re: Protezioni inutili

            Usare lo stesso nick di angros, dovrebbe almeno
            fargli capire che copiare prodotti immateriali
            (software, mp3, NICK) non sempre é a costo zero:
            a volte ti vengono certi mal di pancia...
            :-)infatti, per lui copiare prodotti immateriali è lecito in quanto non privi la persona che li possiede di fruirne, ed infatti lui può scrivere con il nick angros nel forum, ma non sempre rimane un'azione "cortese".
          • angros scrive:
            Re: Protezioni inutili
            CI hai rubato il nick! CI fai sembrare la barzelletta di PI!!! Vattene :-)
          • Sgabbio scrive:
            Re: Protezioni inutili
            Ti spacci per un'altro..... Vattene tu no ?
          • angros scrive:
            Re: Protezioni inutili
            Mi ricordano tanto i cloni di Sgabbio... :D
          • Wolf01 scrive:
            Re: Protezioni inutili
            Ma sgabbio ha almeno avuto la brillante idea di registrarsi, restando si anonimo, ma almeno nessun altro anonimo riesce a farsi passare per lui.
      • angros scrive:
        Re: Protezioni inutili
        Cambia thread tu, e ritorna con un altro nick
      • angros scrive:
        Re: Protezioni inutili
        Hai almeno letto quello che ho scritto? E almeno, sei capace di usare un nick riconoscibile?
    • angros scrive:
      Re: Protezioni inutili
      Non puoi paragonare un software free, incasinato come GIMP, alla comoditá e d'uso di un software (seppur costoso) come Photoshop!Idem se voglio l'esperienza di gioco di Flight-Simulator, potrei non accontentarmi di un equivalente open...
      • angros scrive:
        Re: Protezioni inutili
        - Scritto da: angros
        Non puoi paragonare un software free, incasinato
        come GIMP, alla comoditá e d'uso di un software
        (seppur costoso) come
        Photoshop!Quindi sei per la pirateria, Giorgio?
        Idem se voglio l'esperienza di gioco di
        Flight-Simulator, potrei non accontentarmi di un
        equivalente
        open...Almeno abbi il coraggio di usare il tuo nick, se vuoi discutere. Altrimenti, sparisci.
        • angros scrive:
          Re: Protezioni inutili

          Quindi sei per la pirateria, Giorgio? Dove avrei detto una cosa del genere, volpone?Ho detto solo, e ribadisco, che un software open a volte non regge il confronto con l'esperienza di utilizzo, usabilitá, comoditá, facilitá, o la semplice abitudine per un software closed! Non ho certo indicato una via per procurarsi questo software closed!
          Almeno abbi il coraggio di usare il tuo nick, se vuoi discutere. Altrimenti, sparisci.Santo cielo, ma sei proprio un bambino capriccioso, eh? Aveva proprio ragione Ruppolo quando diceva che eri a favore della copia del software (perché tanto non costa nulla), ma se uno ti copia il nick che succede? TI riveli per il bambocci0 che sei!!! hi hi hi
          • 0110 scrive:
            Re: Protezioni inutili

            Santo cielo, ma sei proprio un bambino
            capriccioso, eh? Aveva proprio ragione Ruppolo
            quando diceva che eri a favore della copia del
            software (perché tanto non costa nulla), ma se
            uno ti copia il nick che succede? TI riveli per
            il bambocci0 che sei!!! hi hi
            hiChe grande esempio dai con questo comportamento... tutti ti daranno ragione! hi hi hi
          • angros scrive:
            Re: Protezioni inutili
            - Scritto da: angros

            Quindi sei per la pirateria, Giorgio?

            Dove avrei detto una cosa del genere, volpone?Hai incoraggiato l'uso di photoshop al posto di gimp, maiale.
            Ho detto solo, e ribadisco, che un software open
            a volte non regge il confronto con l'esperienza
            di utilizzo, usabilitá, comoditá, facilitá, o la
            semplice abitudine per un software closed! Non ho
            certo indicato una via per procurarsi questo
            software
            closed!Era sottointeso, lurido verme.


            Almeno abbi il coraggio di usare il tuo nick,
            se vuoi discutere. Altrimenti,
            sparisci.

            Santo cielo, ma sei proprio un bambino
            capriccioso, eh?Tu, invece, sei proprio uno scarafaggio decerebrato. Aveva proprio ragione Ruppolo
            quando diceva che eri a favore della copia del
            software (perché tanto non costa nulla), ma se
            uno ti copia il nick che succede? TI riveli per
            il bambocci0 che sei!!! hi hi
            hiE tu ti riveli l'escremento che sei.
          • angros scrive:
            Re: Protezioni inutili

            Dove avrei detto una cosa del genere, volpone?
            Ho detto solo, e ribadisco, che un software open
            a volte non regge il confronto con l'esperienza
            di utilizzo, usabilitá, comoditá, facilitá, o la
            semplice abitudine per un software closed! Non ho
            certo indicato una via per procurarsi questo
            software
            closed!Era sottointeso.


            Almeno abbi il coraggio di usare il tuo nick,
            se vuoi discutere. Altrimenti,
            sparisci.

            Santo cielo, ma sei proprio un bambino
            capriccioso, eh?Tu, invece, sei proprio un maiale capriccioso, un essere decerebrato che non ha nulla da dire e attacca gli altri. Fà un favore al mondo e togliti dai piedi! (nota per la redazione: se cancellate questo messaggio, cancellate anche quello dell'impostore, oppure lasciateli entrambi) Aveva proprio ragione Ruppolo
            quando diceva che eri a favore della copia del
            software (perché tanto non costa nulla), ma se
            uno ti copia il nick che succede? TI riveli per
            il bambocci0 che sei!!!E tu ti riveli l'ameba che sei, un essere amorfo, privo di cervello e di organi riproduttivi.
          • angros scrive:
            Re: Protezioni inutili
            Mamma mia. Sei proprio fuori di testa eh???
          • angros scrive:
            Re: Protezioni inutili
            Mamma mia, sei proprio un cerebroleso, ignorante e maleducato!Reinserisciti nella catena alimentare!
          • angros scrive:
            Re: Protezioni inutili
            Tu non hai copiato il nick, tu ti stai spacciando per un altro (e io non voglio essere confuso con feccia come te)
          • angros scrive:
            Re: Protezioni inutili
            Non me la prendo perchè hai rubato il nick, me la prendo perchè ti spacci per me (la tua non è pirateria, è contraffazione)
          • angros scrive:
            Re: Protezioni inutili
            Non me la prendo perchè hai copiato il nick, ma perchè, usando lo stesso nome, un lombrico idiota come te blocca le conversazioni.(per la redazione: se cancellate anche questo post, eliminate anche http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2879107&m=2880438#p2 , http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2879107&m=2880390#p2880390880438 e http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2879107&m=2880387#p2880387 : non vedete che sono di un troll?).
    • lavos scrive:
      Re: Protezioni inutili

      Mi viene il dubbio che anche chi sviluppa queste
      protezioni sappia benissimo che sono inutili, e
      che le realizzi solo per poi venderle (a caro
      prezzo) ai cretini che ancora non l'hanno capito,
      e che si ostinano a tentare di usarle sui
      prodotti che vendono, illudendosi così di
      scoraggiare la pirateria, senza capire che invece
      scoraggiano solo
      l'acquisto.Ma è ovvio! Sono gli stessi che poi realizzano anche il crack (chi meglio di loro, che hanno creato la protezione, sa come farlo?); in questo modo, possono vendere poi la versione successiva del loro drm agli stessi clienti.
      • angros scrive:
        Re: Protezioni inutili

        Ma è ovvio! Sono gli stessi che poi realizzano
        anche il crack (chi meglio di loro, che hanno
        creato la protezione, sa come farlo?); in questo
        modo, possono vendere poi la versione successiva
        del loro drm agli stessi
        clienti.Ovvio... com'é ovvio che i virus siano creati dagli stessi produttori di antivirus!Chi meglio di loro sa come difendersi da qualcosa crato da loro stessi?In questo modo, poi, possono vendere l'aggiornamento alla versione successiva dei loro prodotti...Ovviamente il tutto é in tono ironico, anche se... :-)
    • lordream scrive:
      Re: Protezioni inutili
      nuove sfide per le crew.. avete letto nfo della razor1911?.. ringraziano la ubisoft per sempre nuove sfide..
  • Sgabbio scrive:
    Finalmente qualcuno lo dice!
    Che il problema dei giochi su pc non è la pirateria ma le idiozie che fanno gli sviluppatori, con protezioni idiote, giochi che richiedono HW spesso elevato, qualità indecente di certi titoli.
    • Joshthemajor scrive:
      Re: Finalmente qualcuno lo dice!
      Esempio: cod mw2 funziona al massimo, gta iv nemmeno al minimo.Ottimizzazione sotto le scarpe.
      • Sgabbio scrive:
        Re: Finalmente qualcuno lo dice!
        Tra l'altro alcuni giochi vendono di più su console, ma la loro contro parte su PC vende solo a 4 gatti, allora cominciano la cantilena della pirateria.Come fece ubisoft con il primo assasin creed.
        • Nedanfor non loggato scrive:
          Re: Finalmente qualcuno lo dice!
          Lo dicessero alla Firaxis, che campa da sempre su titoli quali Civilization. Lo dicessero agli autori dei MMO (Blizzard prima di tutti), che campano al 99% su PC. Lo dicessero alla Maxis, che nonostante vari porting di console ha raggiunto la fama grazie a The Sims/SimCity per PC. Il PC per alcuni giochi è necessario, non mi sognerei mai di giocare a questi titoli su Wii/PS3/XBOX360. Peccato solo che non siano multipiattaforma (benché Wine spesso faccia un bel lavoro preferirei poter vivere senza, disintossicato da tutto ciò che è MS).
        • Wolf01 scrive:
          Re: Finalmente qualcuno lo dice!
          Guarda, ad essere sincero se un gioco ho intenzione di prenderlo e ci sono sia le versioni per PC che per consolle, verifico intanto se per pc ha qualche sorta di DRM, se c'è ed è fastidioso allora passo senza pensare alla versione per consolle, anche a costo di farmi del male (giocare gli strategici su consolle è da spararsi sulle balle).Ah, non è una scelta mia, è una scelta dei produttori, non mi lasciano scelta, vado diretto su quello che mi causa meno problemi.
          • attonito scrive:
            Re: Finalmente qualcuno lo dice!
            - Scritto da: Wolf01
            Guarda, ad essere sincero se un gioco ho
            intenzione di prenderlo e ci sono sia le versioni
            per PC che per consolle, verifico intanto se per
            pc ha qualche sorta di DRM, se c'è ed è
            fastidioso allora passo senza pensare alla
            versione per consolle, anche a costo di farmi del
            male (giocare gli strategici su consolle è da
            spararsi sulle balle).Se spararsi sulle palle e' im minore dei mali....allora il gioco, per me, puo restare tranquillamentesullo scaffale.
            Ah, non è una scelta mia, è una scelta dei
            produttori, non mi lasciano scelta, vado diretto
            su quello che mi causa meno problemi.Balle: alla fine, chi sceglie, sei tu.Tu che apri il portafogli. Ricordatelo.Occorrerebbe imparare a tenere la schiena dritta,e allungare il passo davanti a queste XXXXXtedelle software house.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Finalmente qualcuno lo dice!
            Infatti bioshock lo lasciato dov'era....
          • Wolf01 scrive:
            Re: Finalmente qualcuno lo dice!
            Dovrei arrivare alla cassa e dire... mah, questo gioco costa troppo e ha x protezioni, no, non lo compro... e lasciarlo lì.E la cassiera che fa? Mica ti può rispondere "vabbè lo farò notare alla direzione", al massimo ti chiede di portarlo dove l'hai preso.Se compri un gioco, un film, un cd audio e poi non funzionano non puoi portarli indietro (a meno che non sia GameStop, e già lì non accettano giochi per pc usati, e tanto meno film).Ho già provato a discutere con quelli della DeepSilver via email sul fatto delle protezioni e purtroppo mi hanno risposto che sono scelte commerciali e in caso bisogna aspettare le patch. Io ho risolto usando i crack.Io non saprei cosa fare di più, spiegami pure tu come puoi farti valere...
      • topolinik scrive:
        Re: Finalmente qualcuno lo dice!
        Miei cari sognatori, l'ottimizzazione del codice era un'attività degli sviluppatori ai tempi del primo Prince Of Persia (riso amaro).D'altronde cosa ci si aspetta se lo sviluppatore per la super-iper-extra console, quando vuole rilasciare il gioco per PC non fa altro che ricompilare il suo codice (senza cambiarne una virgola) con un target diverso (o con un compilatore diverso)?Il workaround per la porcheria che viene fuori è mettere un giga di ram in più nei requisiti minimi. Se lo vuoi, paga.
        • MeX scrive:
          Re: Finalmente qualcuno lo dice!
          e questo mi ricorda un po' i discorsi su metacodice e Adobe su iPhone ;)
          • ullala scrive:
            Re: Finalmente qualcuno lo dice!
            - Scritto da: MeX
            e questo mi ricorda un po' i discorsi su
            metacodice e Adobe su iPhone
            ;)Ancora?La ruppolite galoppa!
          • MeX scrive:
            Re: Finalmente qualcuno lo dice!
            vedo che non hai nulla da controbattere
          • ullala scrive:
            Re: Finalmente qualcuno lo dice!
            - Scritto da: MeX
            vedo che non hai nulla da controbattereSulla ruppolite?No!cosa c'è da controbattere ?troll
          • MeX scrive:
            Re: Finalmente qualcuno lo dice!
            ahahaha grande!mi dai la "ruppolite" e poi del troll... notevole
          • ullala scrive:
            Re: Finalmente qualcuno lo dice!
            - Scritto da: MeX
            ahahaha grande!
            mi dai la "ruppolite" e poi del troll... notevoleNotevole si totalmente off topic (game e drm) guarda un pochino in quanti post trovi iphone o apple solo il tuo!Tipicamente ruppoliano...Troll!ah mi scordavoTROLLe tanto per chiarire troll!
    • Valeren scrive:
      Re: Finalmente qualcuno lo dice!
      World of Goo è meraviglioso, spesso perdo tempo a vedere i cosini impazziti che dondolano :D
Chiudi i commenti