Coral forgia il DRM universale

Un consorzio formato da big dei media digitali ha rilasciato la prima versione pubblica di una specifica che ambisce a standardizzare il sistema di protezione della musica e degli altri contenuti digitali

Fremont (USA) – A circa un anno e mezzo di distanza dalla sua costituzione , Coral Consortium ha pubblicato la specifica di una tecnologia con cui spera di spingere il mercato dei contenuti digitali verso uno standard di digital rights management comune e interoperabile.

L’obiettivo di Coral è fare del proprio framework uno standard universale , dunque supportato sia dai creatori e distributori di contenuti sia dai produttori di player multimediali. Il consorzio, formato da nomi del calibro di Philips, Sony, Panasonic, Samsung, Twentieth Century Fox e HP, sostiene che la propria specifica è in grado di stendere un ponte fra i differenti sistemi di DRM oggi adottati dall’industria, consentendo così agli utenti di poter ascoltare la propria musica su qualsiasi player indipendentemente dal negozio on-line in cui la si è acquistata.

Sebbene l’idea non sia certo originale – prima d’ora, infatti, già molti altri hanno promesso il DRM “universale” -, Coral fa leva sull’influenza commerciale delle aziende che guidano il consorzio. A queste si sono per altro aggiunte, nelle scorse settimane, VeriSign e Thomson : quest’ultima, come noto, è una delle licenziatarie del celebre formato MP3.

“Chiunque sia interessato alla distribuzione di contenuti digitali può ora vedere come funziona la nostra tecnologia, e come questa possa essere usata per unificare l’accesso ai contenuti da parte dei consumatori”, ha affermato Jack Lacy, president di Coral Consortium. “Le nostre specifiche permettono agli utenti di acquistare ed utilizzare i contenuti protetti senza doversi preoccupare delle tecnologie e dei formati che vi stanno sotto”.

La tecnologia di Coral permette inoltre agli utenti di archiviare i propri certificati digitali online , così che questi possano essere utilizzati per riprodurre i relativi contenuti protetti da qualunque sistema connesso ad Internet. Questa funzione è utile anche per salvare i propri acquisti digitali, o quanto meno il diritto ad utilizzarli, nel caso in cui si perdessero i dati archiviati in locale.

Sebbene Coral sostenga di non voler rimpiazzare le tecnologie di DRM già sul mercato, ma semplicemente di farle dialogare fra loro, le sue ambizioni sembrano destinate a scontrarsi con gli interessi di quelle società, come Apple e Microsoft , che controllano il settore.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Tutta roba già vista in altri OS
    cdoo
  • Anonimo scrive:
    X la redazione: Il titolo è un furviante
    Letto così sembra che Oracle lanci un monito alla comunità: "Serve un Linux Preconfezionato"
    • Anonimo scrive:
      Re: X la redazione: Il titolo è un furvi
      Beh, in quel caso ci sarebbero stati i due punti: "Oracle: serve un Linux preconfezionato" ;-)- Scritto da:
      Letto così sembra che Oracle lanci un monito alla
      comunità: "Serve un Linux
      Preconfezionato"
  • rock and troll scrive:
    PINGUINI IN SCATOLA
    un plauso alla oracle, che di certo non manca in lungimiranza e fantasia... in bocca al lupo per la sua nuova sfida, addomesticare il pinguino. -----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 giugno 2006 12.23-----------------------------------------------------------
  • Anonimo scrive:
    La fine di un'era...
    Stanno finalmente per togliere il giocattolino dalle mani degli smanettoni per renderlo qualcosa di usabile e professionale: finalmente si inizieranno a fare soldi anche con Linux!
    • Anonimo scrive:
      Re: La fine di un'era...
      capitalista!
    • Giambo scrive:
      Re: La fine di un'era...
      - Scritto da:
      Stanno finalmente per togliere il giocattolino
      dalle mani degli smanettoni per renderlo qualcosa
      di usabile e professionale: finalmente si
      inizieranno a fare soldi anche con
      Linux!Dove hai vissuto gli ultimi anni :D ?
  • Anonimo scrive:
    Il mondo sta cambiando...
    Questo significa Linux abbracciato dalle multinazionali.Significa finalmente una standardizzazione di linux o, comunque, un recupero del caos delle 1000 distribuzioni verso un unica direzione comune, finalmente.Significa sempre meno problemi di installazione e configurazione.Significa sempre meno paure nella gente comune (e nei tecnici comuni) ad installarlo e provarlo.Significa maggiore consapevolezza dell'alternativa.Significa il lento e godurioso soffocamento di Windows.Addio per sempre Bill.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il mondo sta cambiando...

      Significa il lento e godurioso soffocamento di
      Windows.

      Addio per sempre Bill.Si buonanotte.Domattina ti sveglierai bagnato.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il mondo sta cambiando...
      Ma ci hai mai lavorato con Oracle? E soprattutto l'hai mai pagata?
    • mda scrive:
      Altra visione
      - Scritto da:
      Questo significa Linux abbracciato dalle
      multinazionali.

      Significa finalmente una standardizzazione di
      linux o, comunque, un recupero del caos delle
      1000 distribuzioni verso un unica direzione
      comune,
      finalmente.

      Significa sempre meno problemi di installazione e
      configurazione.

      Significa sempre meno paure nella gente comune (e
      nei tecnici comuni) ad installarlo e
      provarlo.

      Significa maggiore consapevolezza
      dell'alternativa.

      Significa il lento e godurioso soffocamento di
      Windows.

      Addio per sempre Bill.Veramente da tempo che Oracle punta (con dispendio di soldoni) sulla tecnologia Linux, come un tempo portava per la tecnologia Microsoft. Stesso dicesi per IBM e compagnia varia e potente.Se loro riconoscono di puntare decisamente verso Linux, una ragione esiste !Ma non credo proprio che diminuiranno le distribuzioni, ma che alla fine esisterà una più distribuita di tutte.CiaoNDR: La Microsoft è una azienda commerciale (non come Linux) se Windows non rende soldoni, loro l'abbandoneranno, come abbandonarono Xenix e BOB e altri OS.
      • Anonimo scrive:
        Re: Altra visione
        Oracle veramente è sempre stato su sistemi Unix principalmente...- Scritto da: mda

        - Scritto da:

        Questo significa Linux abbracciato dalle

        multinazionali.



        Significa finalmente una standardizzazione di

        linux o, comunque, un recupero del caos delle

        1000 distribuzioni verso un unica direzione

        comune,

        finalmente.



        Significa sempre meno problemi di installazione
        e

        configurazione.



        Significa sempre meno paure nella gente comune
        (e

        nei tecnici comuni) ad installarlo e

        provarlo.



        Significa maggiore consapevolezza

        dell'alternativa.



        Significa il lento e godurioso soffocamento di

        Windows.



        Addio per sempre Bill.

        Veramente da tempo che Oracle punta (con
        dispendio di soldoni) sulla tecnologia Linux,
        come un tempo portava per la tecnologia
        Microsoft. Stesso dicesi per IBM e compagnia
        varia e
        potente.

        Se loro riconoscono di puntare decisamente verso
        Linux, una ragione esiste
        !

        Ma non credo proprio che diminuiranno le
        distribuzioni, ma che alla fine esisterà una più
        distribuita di
        tutte.

        Ciao

        NDR: La Microsoft è una azienda commerciale (non
        come Linux) se Windows non rende soldoni, loro
        l'abbandoneranno, come abbandonarono Xenix e BOB
        e altri
        OS.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il mondo sta cambiando...
      Ma tu usi Oracle a casa? Guarda che lo si usa soprattutto in ambito professionale/industriale/server, e qui Linux ha già il suo bel ruolo. Quindi altro che maggiore facilità di configurazione per l'utente domestico e via discorrendo.E te lo dice un linaro.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il mondo sta cambiando...
      - Scritto da: Another Troll in The World
      Questo significa Linux abbracciato dalle
      multinazionali.

      Significa sempre meno paure nella gente comune
      (e nei tecnici comuni) ad installarlo e
      provarlo.vai tu ad installare oracle alla casalinga di Voghera.
      Significa maggiore consapevolezza
      dell'alternativa.

      Significa il lento e godurioso soffocamento di
      Windows.

      Addio per sempre Bill.Tralasciando che sicuramente tutti usano prodotti oracle, cosa non ti e' chiaro della frase"Oracle ha iniziato ad interessarsi a Linux nel 1998"Sono passati 8 anni.
Chiudi i commenti