Corel senza Linux, a tutta grafica

L'azienda annuncia i suoi piani futuri e, confermando la cessione della sua distribuzione Linux, rivela un forte interesse nel settore grafico e del Web authoring. Poi tranquillizza: i software per Linux non si toccano


Ottawa (Canada) – Corel conferma le notizie circolate con insistenza negli scorsi mesi sulla volontà di cedere parte delle attività legate a Linux a Global Linux Partners (LGP): l’operazione dovrebbe ammontare a 5 milioni di dollari e Corel dovrebbe mantenere il suo 20% di quota nell’azienda. LGP è una holding formata da undici società che orbitano nel settore dell’open source.

Il CEO di Corel, Derek Burney, ha affermato che la sua società si focalizzerà sui software grafici, una strategia che ha come obiettivo il ritorno al profitto già a partire dal terzo trimestre dell’anno con un incremento dei ricavi previsto intorno al 20% per i prossimi tre anni.

Burney ha comunque sottolineato che i cambiamenti non saranno radicali, ma avverranno per gradi. Inoltre l’azienda non cederà tutte le sue attività legate a Linux, ma solo la divisione che fino ad oggi si è occupata dello sviluppo della distribuzione Corel Linux OS: la software house canadese manterrà dunque lo sviluppo delle versioni Linux di WordPerfect Office, CorelDRAW e Corel Photo-Paint.

Corel intende espandere, nel giro di due anni, la propria offerta di prodotti per la grafica e la creazione di contenuti per il Web, una strada che la porterà presto ad acquisire aziende che operano in questo campo. Parallelamente l’azienda promette grosse novità anche per gli utenti di WordPerfect, un software che potrebbe acquistare rilevanza soprattutto sotto la piattaforma Linux.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    HAHAHAHAH
    Gli sta bene Linuxari di merda!!!!!!!EVVIVA LUTHER BLISSETT!!!!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    Avanti cosi'
    Il sistema operativo di Dio? Dici? Vediamo. Vediamo se esiste un sistema operativo piu' sicuro di un altro; vediamo se i paladini dell'informazione non utillizzano la disinformazione per vendere ottone per oro. E vediamo se almeno ora ti dicono che tutti i sistemi operativi sono figli dell'uomo; possono essere tutti sicuri o insicuri. Vediamo se ora ti dicono che la sicurezza informatica non dipende dalla piattaforma ma dalla formazione dell'utenza.Vediamo
  • Anonimo scrive:
    i nuovi untori
    non si capisce perchè gente che dovrebbe avere un buon grado di intelligenza la spreca per dedicarsi alla creazione dei virus: sono magari gli stessi che poi vanno in piazza contro le manipolazioni dei laboratori biochimici. Pensano forse di essere diversi dagli scienziati che hanno creato l'AIDS?
  • Anonimo scrive:
    La scoperta dell'acqua calda
    Dunque... mi pare che alla fin fine non sia tuttaquesta novita'.Da anni e anni ci sono valanghe di script kiddiesche si divertono a sfruttare le varie falle allasicurezza x garantirsi un accesso "root" nonautorizzato.Ora qualcuno ha solo assemblato il tutto in unoscript shell o similare e tutti che gridano al lupo...Basterebbe poi soltanto che i sysadmin fossero unpo' preparati e si guadagnassero lo stipendioinvece di rubarlo.Certo che se fate installazioni di default e nonpatchate, beh, poi non lamentatevi se qualche"hacker" o qualche script vi fotte i permessi diadmin.
  • Anonimo scrive:
    forse gli hacker si sono stancati di colpire MS
    forse gli hacker si sono stancati di colpire utenti che usano so MS. Con tutti gli antivirus in commercio per Windows il loro lavoro diventa sempre più duro e difficile. Ora cominciano a divertirsi con Linux:)
    • Anonimo scrive:
      Re: forse gli hacker si sono stancati di colpire MS
      probabilmente fa più notizia essere riusciti a bucare il totem LINUX che il groviera windows- Scritto da: Franco
      forse gli hacker si sono stancati di colpire
      utenti che usano so MS. Con tutti gli
      antivirus in commercio per Windows il loro
      lavoro diventa sempre più duro e difficile.
      Ora cominciano a divertirsi con Linux:)
      • Anonimo scrive:
        Re: forse gli hacker si sono stancati di colpire MS
        mmmh. Se si scatenano lo vedi i buchi che ci trovano... Pare che craccare un server linux, soprattutto se una Red Hat, sia veramente facile... (per chi se ne intende, ovvio!)- Scritto da: leogiov

        probabilmente fa più notizia essere riusciti
        a bucare il totem LINUX che il groviera
        windows
        - Scritto da: Franco

        forse gli hacker si sono stancati di
        colpire

        utenti che usano so MS. Con tutti gli

        antivirus in commercio per Windows il loro

        lavoro diventa sempre più duro e
        difficile.

        Ora cominciano a divertirsi con Linux:)
        • Anonimo scrive:
          Re: forse gli hacker si sono stancati di colpire MS
          - Scritto da: Jonathan
          mmmh. Se si scatenano lo vedi i buchi che ci
          trovano... Pare che craccare un server
          linux, soprattutto se una Red Hat, sia
          veramente facile... (per chi se ne intende,
          ovvio!)In particolare, se l'amministratore (scarso 8)non applica le patch.Il punto è che Linux, nelle mani di un incapace,non è poi così sicuro...
          • Anonimo scrive:
            basterebbe poco

            Il punto ?che Linux, nelle mani di un
            incapace,
            non ?poi cos?sicuro...basterebbe che quando uno clicca su "workstation" o "sviluppatore" al momento dell'installazione, le distro non installassero cazzate come wu-ftpd, portmapper e compagnia bella. Fate un netstat di una redhat installata di fresco come "workstation" e vi apparira' tutt'altro che workstation.Il problema e' che quando si installa una workstation non si prevede di dare servizi ad altri. Basterebbe questo piccolo accorgimento fatto direttamente dalla distribuzione e si risolverebbero i problemi.
          • Anonimo scrive:
            Re: basterebbe poco

            basterebbe che quando uno clicca su
            "workstation" o "sviluppatore" al momento
            dell'installazione, le distro non
            installassero cazzate come wu-ftpd,
            portmapper e compagnia bella. Il problema vero e' che Linux esistefunziona e piace a chi lavora e smanettae agli "altri" sta sulle scatole perche' e'nuovo e diverso e non capiscono comefunziona e come tutte le cose diverse(che poi di nuovo rispetto agli unix normalinon ha molto) fa paura.ps. le uniche cose che contano sono i fatti :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: forse gli hacker si sono stancati di colpire MS
      Perche' secondo te basta SOLO l'antivirus per proteggersi da un attacker?Forse e' meglio che ti informi meglio...- Scritto da: Franco
      forse gli hacker si sono stancati di colpire
      utenti che usano so MS. Con tutti gli
      antivirus in commercio per Windows il loro
      lavoro diventa sempre più duro e difficile.
      Ora cominciano a divertirsi con Linux:)
    • Anonimo scrive:
      Re: forse gli hacker si sono stancati di colpire MS
      - Scritto da: Franco
      forse gli hacker si sono stancati di colpire
      utenti che usano so MS. Con tutti gli
      antivirus in commercio per Windows il loro
      lavoro diventa sempre più duro e difficile.Uhmm .. non so' non ne sarei cosi' sicuro .. vedi qua' non si parla di VIRUS ma di WORM .. eppoi basta che mettere un %s e ricompilare e il problemino, (l'ODIOSA "falla" di sicurezza ) scompare ...Notando i vari post di Guninski .. beh .. si dovrebbe disinstallare MediaPlayer7, non installare OutLook, Togliere la VM Java di M$, disinstallare le Windows Scripting Host etc .. tutte "belle" features che quelli di Redmond considerano utili e necessari ... ma tu guarda come e' strano il mondo... Una cosa necessaria e anche progettata/programmata con il cu#0 ... Poi scusa dovresti anche aggiornare le "BASI di DATI" degli antivirus a scadenza ... io non mi pongo il problema .. semplicemente non installo il servizio .. o cmq lo levo e metto un FTPd molto meno buggato .. ovvio si possono anche aggiornare e/o midificare i sorgenti a proprio piacimento .. magari segando parti di codice che al "tuo" server non servono .. SITE EXEC, etc ... Mah ...
      Ora cominciano a divertirsi con Linux:)Certo .. certo ... vorrei poi vedere Windows con GUI 3D ... Hai mai provato SynapSe certo ha poco e niente .. pero' .. :)
    • Anonimo scrive:
      Re: forse gli hacker si sono stancati di colpire MS
      va considerato anche il fatto che spesso i virus vengono scritti da chi fa antivirus per vendere il nuovo antivirus, e' una di quelle cose non dette me e' cosi'bau- Scritto da: Franco
      forse gli hacker si sono stancati di colpire
      utenti che usano so MS. Con tutti gli
      antivirus in commercio per Windows il loro
      lavoro diventa sempre più duro e difficile.
      Ora cominciano a divertirsi con Linux:)
    • Anonimo scrive:
      Re: forse gli hacker si sono stancati di colpire MS
      Prima di sparare fesserie ti consiglio diinformarti un attimino su cosa sono i worm e comeoperano.Cmq fatti un conticino di quanti sono i troyan, iworm e i virus veri e propri x win e poi neriparliamoAh, dimenticavo: cercati sul Bignami le parole"hacker" e "script kiddie" e poi ne riparliamo.- Scritto da: Franco
      forse gli hacker si sono stancati di colpire
      utenti che usano so MS. Con tutti gli
      antivirus in commercio per Windows il loro
      lavoro diventa sempre più duro e difficile.
      Ora cominciano a divertirsi con Linux:)
    • Anonimo scrive:
      Re: forse gli hacker si sono stancati di colpire MS
      I virus writer stanno semplicemente cambiando os perchè Linux si sta diffondendo di più e perchè nessuno si sognerebbe di mettere win9x su un server. Al massimo WinNT...- Scritto da: Franco
      forse gli hacker si sono stancati di colpire
      utenti che usano so MS. Con tutti gli
      antivirus in commercio per Windows il loro
      lavoro diventa sempre più duro e difficile.
      Ora cominciano a divertirsi con Linux:)
Chiudi i commenti