Cortana sarà presto al servizio di tutti?

L'assistente digitale di Microsoft, secondo indiscrezioni, potrebbe presto proporsi agli utenti Android e iOS. Supportato dalle tecnologie AI che Redmond sta sviluppando con l'ancora misterioso progetto Einstein

Roma – L’assistente digitale di Microsoft non si limiterà a servire gli utenti dei sistemi operativi di Redmond: dopo il rilascio a favore del grande pubblico di Windows 10, Cortana potrebbe manifestarsi anche sotto forma di app dedicata a sistemi operativi mobile concorrenti Android e iOS.

Il futuro che Microsoft aveva abbozzato per Cortana nei mesi scorsi si fa più dettagliato con delle indiscrezioni raccolte da Reuters : delle fonti informate sui fatti hanno rivelato che la strategia Nadella , non più incentrata su una Microsoft monolitica, ma orientata alla competizione per l’attenzione degli utenti in forze alla concorrenza, si declinerà anche per l’assistente digitale, che tenterà di insidiare Siri e Google Now sul loro stesso terreno di gioco.

Per farlo al meglio, Cortana evolverà ancora, con il supporto dell’ancora sfumato progetto Einstein, di cui Eric Horvitz, a capo della divisione Microsoft Research , ha confermato l’esistenza: “Einstein era forte con lo spazio e il tempo” ha alluso Horvitz a Reuters , “e la chiave del successo di Cortana sarà sapere dove è un utente, che ore sono, e quali sono le sue intenzioni”. L’assistente digitale di Microsoft, prima di essere messo a disposizione di altre piattaforme, verrà probabilmente integrato con le soluzioni di intelligenza artificiale che si stanno sviluppando nel quadro del progetto Einstein: dalle parole del dirigente Microsoft per ora è dato sapere questa tecnologia “può leggere e comprendere il contenuto delle email” e che l’obiettivo è quello di fornire un servizio che “sappia semplificare la vita, sappia tenere traccia del passato, sappia integrare la memoria umana per aiutarci ad agire”.

In questo contesto, mettere Cortana a disposizione di platee di utenti mobile più folte di quella rappresentata dai fedeli di Windows risulterà determinante : la mole di dati da elaborare è fondamentale per innescare il circolo virtuoso dell’affinamento delle soluzioni AI.

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • rockroll scrive:
    11 o 12 anni?
    Si, voglio proprio vedere cosa tirano fuori i giovani virgulti di terra d'Albione; a 11 o 12 anni non puoi umanamente andare oltre il mero utilizzo di qualche più o meno ludico gadget tecnologico di massa, e come ti accorgi dell'enorme impegno, capacità logica e serietà di intenti che servirebbe per tirar fuori dal microcomputer che ti hanno messo in mano anche una minima parvenza di quello che offre già pronto il più banale dei gadget di cui sopra e di cui magari sei già stufo... voglio proprio vedere xome va a finire. La cosa dopo un primo momento cesserà di avere per il fanciullo ogni interesse, anche perchè sta arrivando un'età i cui più forti e più reconditi interessi cominciano ad essere tutt'altro, è legge di natura!
    • prova123 scrive:
      Re: 11 o 12 anni?
      A me i governi USA/UK stanno sulle balle, ma a questa iniativa della BBC faccio tanto di cappello in quanto è una cosa sulla quale meditavo da perecchio tempo, solo che io sono un emerito nessuno e per realizzare queste attività c'è bisogno di avere le giuste conoscenze disposte a mettere in gioco molte risorse. Sicuramente non si illudono di "educare" all'elettronica tutti i bimbetti delle scuole, secondo me l'obiettivo che hanno è selezionare in ogni istituto 1 o 2 bimbetti che sono interessati ed hanno un'inclinazione naturale verso l'elettronica di basso livello. Moltiplica per il numero di istituti in UK e fra venti anni avranno un piccolo esercito di hardwaristi/firmwaristi ben preparati. Hw/Fw sono la base di qualsiasi dispositivo è praticamente il controllo totale. Attualmente queste competenze in nome del dio denaro sono state trasferite in India, Cina, etc. Con questa iniziativa si stanno preparando per riprendere il controllo dell'elettronica fra 20 anni.
    • Joe Tornado scrive:
      Re: 11 o 12 anni?
      Eh ... io a 11/12 anni facevo interessanti programmini in Basic per C64. Nulla che coinvolgesse in maniera seria peek, poke e linguaggio macchina, ma ... uso delle variabili, cicli if / then, for / next ... erano pienamente alla mia portata ! Negli anni successivi, però, mi sono interessato ad altro ;)
      • Prozac scrive:
        Re: 11 o 12 anni?
        - Scritto da: Joe Tornado
        Eh ... io a 11/12 anni facevo interessanti
        programmini in Basic per C64. Nulla che
        coinvolgesse in maniera seria peek, poke e
        linguaggio macchina, ma ... uso delle variabili,
        cicli if / then, for / next ... erano pienamente
        alla mia portata ! Negli anni successivi, però,
        mi sono interessato ad altro
        ;)Io pure a 12 anni mi sono riscritto tetris per il Commodore 64. E ho utilizzato sia i peek che i poke (soprattutto per far suonare la musica di sottofondo mentre l'utente giocava).
        • Joe Tornado scrive:
          Re: 11 o 12 anni?
          In quel periodo il mio massimo erano stati la morra cinese, un giochino di abilità nel memorizzare i numeri, una specie di battaglia navale e un gioco di cultura che è addirittura finito nel set Tosec ... tutto testuale.
          • prova123 scrive:
            Re: 11 o 12 anni?
            Quando avevo 12 anni in quel periodo avevano completato il Cray1 :D
          • Zack scrive:
            Re: 11 o 12 anni?
            - Scritto da: prova123
            Quando avevo 12 anni in quel periodo avevano
            completato il Cray1 :DA scrivere "Cray1", e più in la non ci sei mai andato
          • prova123 scrive:
            Re: 11 o 12 anni?
            Ho scoperto della sua esistenza come stringa alfanumerica qualche anno dopo. :D
          • Joe Tornado scrive:
            Re: 11 o 12 anni?
            Altro che retrocomputing ... proprio retro ! :) ;)
    • kid dreams in code scrive:
      Re: 11 o 12 anni?
      - Scritto da: rockroll
      Si, voglio proprio vedere cosa tirano fuori i
      giovani virgulti di terra d'Albione; a 11 o 12
      anni non puoi umanamente andare oltre il mero
      utilizzo di qualche più o meno ludico gadget
      tecnologico di massa,[...]https://www.youtube.com/watch?v=DBXZWB_dNswbufala? bho ci sta.
Chiudi i commenti