Cubo di Rubik, robot batte umani

CubeStormer II è riuscito a risolvere il celebre rompicapo in soli 5,35 secondi. Battuto il record alle ultime finali del World Rubik Championship. Grazie al dual-core di Galaxy S II e braccia meccaniche fatte coi Lego

Roma – Alle ultime finali del World Rubik’s Championship il cittadino polacco Michal Pleskowic è riuscito a risolvere un cubo di Rubik in poco più di 7 secondi. Ma il suo risultato è notevole solo se lo si confronta con quelli umani. Il robot CubeStormer II è infatti riuscito nell’impresa in soli 5,35 secondi .

Merito dei suoi creatori Mike Dobson e David Gilday, che hanno costruito CubeStormer II partendo da 4 kit Lego Mindstorms NXT . Il risolutore robotico ha poi usufruito dei poteri computazionali di uno smartphone Galaxy S II .

Le capacità multitasking del robot devono infatti ringraziare la tecnologia dual-core dello smartphone Samsung, che riesce contemporaneamente a risolvere il rompicapo e ad inviare le istruzioni alle braccia meccaniche fatte coi Lego. Il robot andrà in scena al prossimo ARM Techcon negli Stati Uniti. (M.V.)

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • hermanhesse scrive:
    Sì!
    Dico solo questo: sì!Finalmente!!!!Secondo passo: un'editor UI unificato.WPA anche su linux???
    • Axel scrive:
      Re: Sì!
      - Scritto da: daniele_dll
      WPA sarebbe per?
      sta per Windows Presentation Foundation ... una bojata pazzesca.E prima che qualcuno insinui che sono di parte o che parlo senza sapere di cosa: sono un programmatore Windows sin dalla pattaforma "Windows NT 3.1"; scrivevo ServiziNT (quelli che oggi si chiamano Servizi Windows...insomma i daemons) direttamenete in C con chiamate alla API WIN32; ho scritto codice con chiamate alle API native NT (quelle usate dai device driver, ovvero prima che il sottosistena WIN32 venga caricato) ed ora sono sette anni che scrivo codice per piattaforma .NET in C# ed F# ...e le WPF sono una bojata pazzesca!!!
      • Axel scrive:
        Re: Sì!
        vedo adesso che ha scritto WPA e non WPF... uffff è inutile: maledette WPF me le vedo dappertutto... è una persecuzione.. a morte WPF!!!- Scritto da: Axel
        - Scritto da: daniele_dll

        WPA sarebbe per?



        sta per Windows Presentation Foundation ... una
        bojata
        pazzesca.
        E prima che qualcuno insinui che sono di parte o
        che parlo senza sapere di cosa: sono un
        programmatore Windows sin dalla pattaforma
        "Windows NT 3.1"; scrivevo ServiziNT (quelli che
        oggi si chiamano Servizi Windows...insomma i
        daemons) direttamenete in C con chiamate alla API
        WIN32; ho scritto codice con chiamate alle API
        native NT (quelle usate dai device driver, ovvero
        prima che il sottosistena WIN32 venga caricato)
        ed ora sono sette anni che scrivo codice per
        piattaforma .NET in C# ed F# ...e le WPF sono una
        bojata
        pazzesca!!!
      • mario scrive:
        Re: Sì!
        scusami prima di fare un affermazione cosi mi spieghi perchè wpa è una boiata pazzesca.Be se ovviamente sviluppi ancora con vb6 posso capire e difficile cambiare mentalità e convertirsi al nuovo, io lo sto facendo e a me piace, specialmente il poter rendere tutto dichiarativo come avviene con lo sviluppo java per android compreso l'orientamento le traduzioni ecc.....
  • IlTester scrive:
    Le due parole...
    ..."microsoft" e "trasparenza" nella stessa frase? Ma non scherziamo...
  • daniele_dll scrive:
    Direi che questa mossa...
    Direi che questa mossa mette praticamente il punto a tutte quelle voci di corridoio che dicevano che microsoft "un girno" avrebbe potuto muoversi per far staccare la spina al progetto mono ^^
    • r1348 scrive:
      Re: Direi che questa mossa...
      Nessuno ha mai detto che Microsoft avrebbe staccato la spina a Mono, semmai avrebbe costretto gli tenti a pagare per usarlo, tramite non ben precisati brevetti software.
      • daniele_dll scrive:
        Re: Direi che questa mossa...
        Veramente lo hanno detto in molti, dicendo che microsoft avrebbe potuto far "chiudere" mono sfruttando degli imprecisati brevetti.Ma, comunque, ripeto, con questa mossa direi che (quasi) ogni dubbio sparisce ... sarebbe insensato investire in una tecnologia che si vuol far smettere di usare (spremere i clienti per pagare dei brevetti per usare mono = il cliente non usa mono ma passa a windows)- Scritto da: r1348
        Nessuno ha mai detto che Microsoft avrebbe
        staccato la spina a Mono, semmai avrebbe
        costretto gli tenti a pagare per usarlo, tramite
        non ben precisati brevetti
        software.
        • r1348 scrive:
          Re: Direi che questa mossa...
          Se il cliente passasse a Windows, Microsoft non piangerebbe certo...Il problema che era stato sollevato dagli sviluppatori open source era piuttosto se rendere mono parte fondamentale di varie piattaforme (tipo Gnome), nonostante il rischio che Microsoft potesse usare i molto vaghi ed evanescenti brevetti software contro di esso. Visto come Microsoft sis sta comportando nei confronti di Android, son contento che si sia deciso per il no.
          • tucumcari scrive:
            Re: Direi che questa mossa...
            - Scritto da: r1348
            Visto come
            Microsoft sis sta comportando nei confronti di
            Android, son contento che si sia deciso per il
            no.Ovvio ma sembre meglio ribadirlo!
          • mario scrive:
            Re: Direi che questa mossa...
            quando li usa Ms sono vaghi brevetti se li usa mac per bloccare la distribuzione di un tablet android allora e violazione del design
          • r1348 scrive:
            Re: Direi che questa mossa...
            A dire il vero, ho la stessa (bassa) considerazione sia per Microsoft che per Apple, riguardo ai brevetti ed ad altro.In questo caso, semplicemente, Apple non c'entra niente.
    • ... scrive:
      Re: Direi che questa mossa...
      beh, non è altro che llvm solo fatto per il c#...tra l'altro in c# c'era gia la reflection, potevi gia fare tutte ste cose, solo era più difficile, ma visto che non lo faceva nessuno prima, non vedo perché dovrebbe farlo qualcuno ora...
      • crwn scrive:
        Re: Direi che questa mossa...
        Cosa c' entra la reflection con l' articolo?Chi ti ha detto che nessuno usa la reflection?... non vorrei che la domanda suonasse offensiva ma non posso esimermi dal porla: ma sai di cosa stai parlando?- Scritto da: ...
        beh, non è altro che llvm solo fatto per il c#...
        tra l'altro in c# c'era gia la reflection, potevi
        gia fare tutte ste cose, solo era più difficile,
        ma visto che non lo faceva nessuno prima, non
        vedo perché dovrebbe farlo qualcuno
        ora...
  • malto scrive:
    per la redazione: c++ ???
    la documentazione parla solo di VB e c# non vedo riferimanti a c++grazie
Chiudi i commenti