D_Cult, 27-29 maggio

Mondo digitale


Milano – Si terrà quest’anno a Milano la manifestazione annuale D_Cult rivolta a professionisti, appassionati, artisti e studenti a cui si propone una full immersion in tendenze e tecnologie di produzione di immagini, suoni e video.

“Giunto alla sua quinta edizione – si legge in una nota – quest’anno D_Cult approda da Bellaria (RN) a Milano, dove, con il Patrocinio del Comune di Milano – Settore Sport e Giovani – e dell’Ufficio Scolastico della Lombardia, avanguardia creativa e tecnologica si incontrano in una fitta agenda di appuntamenti ed eventi in programma dal 27 al 29 maggio presso il Crowne Plaza – Conference & Exhibition Centre di San Donato Milanese”.

Secondo i promotori la formazione rappresenta il nodo cardine dell’iniziativa e si articola in una serie di incontri organizzati dalle softwarehouse di settore, da Adobe a Microsoft, da Apple a Macromedia e via dicendo.

Tutti gli aggiornamenti relativi alla manifestazione e agli appuntamenti in programma saranno disponibili sul sito dell’evento: www.digitalculture.it

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: Facciamo un pò di chiarezza
    - Scritto da: Anonimo
    Allora, prima di tutto non servono modifiche
    alle antenne!!! Anche perchè la banda
    (frequenza) rimane inalterata!!
    In alcuni casi, dipende dall'harware della
    stazione, bisogna implementare una piastra
    per l'EDGE. Questo verrà fatto a
    tappeto su tutte le stazioni, ovviamente,
    come sempre, si partirà dalle zone
    più densamente popolate.
    Le altre modifiche, saranno esclusivamente
    software.
    Poi per la banda messa a disposizione agli
    utenti, con un telefonino EDGE 4+1, si
    raggiungono velocità medie di 200
    Kbit al secondo.
    CiaoCiao, sono quello che ha parlato di modifiche alle antenneA dire il vero non stai facendo molta chiarezza.Modfiche alle BTS (volgarmente le antenne, a meno che tu non voglia distingure il sito dal singolo trasmettitore) sono necessarie (le piastre di cui hai parlato tu), per supportare la 8psk, cosi' come sono necessarie le modifiche software sulle BSC. Tutto cio' e' necessario in tecnologia Ericsson.Non ho info per le siemens.Le velocita' medie di cui tu hai parlato sono una esagerazione; per ottenerle occorre al solito la piena disponibilita' di 4 timeslot. Dato che in una portante ce ne sono al massimo 8 (se escludiamo quelli dedicati alla segnalazione che supponiamo in un'altra portante), mi sembra improbabile che tu riesca a farti assegnare 4 ts dedicati a te.Secondo discorso.Se ipoteticamente ti vengono assegnati 4 ts, i 200 che vorresti ottenere significano 50 kbs per ts, che vuol dire utilizzare la MCS8 o MCS9, che sono 2 coding scheme praticamente non protetti e utilizzabili in condizioni di C/I veramente molto buoni.I due suddetti coding scheme su C/I medi hanno prestazioni peggiori.Ribadisco la mia indicazione di non contarci come sostituto per le reti a larga banda fisse.Non ci contiamo nemmeno noi.Ciao
  • Anonimo scrive:
    AAA 3200 senza modem!!
    Ciaovolevo solo farvi notare che il 3200 nokia venduto da tim non possiede modem.Quindi scordatevi di utilizzarlo collegandolo al pc per navigare in internet.Costruire un telefono per navigare veloci su un display da 3 cm a mio avviso è poco utile per non dire altro..................
  • Anonimo scrive:
    Re: possibile soluzione per i non coperti?
    le flat ci saranno e non si discosteranno molto dai criteri di quelle per il servizio gprs, sempre sulla base dei dati scambiati le tariffe over bundle.L'edge è una evoluzione del gprs ma si basa sempre sulla rete gsm, nella navigazione aumenta la velocità (fino ad un massimo di 200 kbps teorico) e quindi più scarichiamo in una data unità di tempo più dovremo a mamma tim (win).
  • ggB scrive:
    se la TIM è furba...
    una volta che verrà lanciato il servizio UMTS ogni giorno che passa migliaia di clienti tim migreranno sulle nuove frequenze e la banda destinata al GSM puo essere comunque utilizzata da quelle persone che,come me,sono interessate anche ad un servizio intermedio.Fra un modem 56k dial up su rete telecom che funziona quando non piove o tira vento e un servizio EDGE che può arrivare FINO a 200 kbs (diamo per scontato che se arriva a 150 è gia buono) vorrebbe dire comunque per quelli che sono nella mia situazione migliorare di 3 o 4 volte le velocità attuali....Non credo che il gprs infatti ora viaggi a più 30/35 kbs.Vedo che Omnitel ha offerte FLAT sul GPRS a 20 euro al mese che prevedono o 500 Mega di traffico al mese o 50 Mega di traffico al giorno.Se ci fosse una vera offerta flat anche a 25/30 euro al mese.... per un servizio EDGE con quelle velocità e realmente funzionante... beh ci penserei davvero a farlo.La prospettiva è altrimenti una tariffa flat a 30/40 euro al mese su dial up 56k con uno di quei tanti provider che ti garantiscono al max 6 ore di connessione al giorno e guarda caso quando ne hai bisogno tutti i modem sono occupati.Se il servizio EDGE funziona a dovere (mi pare che i test finora fatti abbiano rilavato velocità medie di 170 kbs) puo essere paragonabile ad una buona linea ISDN doppio canale e per le mie esigenze potrebbe essere più che sufficiente.Se la TIM è furba può accappararsi al momento un target di clienti nella mia stessa situazione... se tira ancora la corda per spennare i suoi clienti beh aspetterò l'UMTS... ma lo farò con VODAFONE.... e non tornerò indietro.
  • Anonimo scrive:
    possibile soluzione per i non coperti?
    la domanda sorge spontanea: saranno disponibili delle flat per navigare via EDGE simili a quelle gprs che si sono viste ultimamente?in questo caso sarebbe una soluzione non dico eccezionale ma almeno interessante per chi non è coperto da adsl!
  • Anonimo scrive:
    TIM e carte di credito
    Sul sito TIM non si può ricaricare con carte di credito visa o mastercard. La cosa è assurda! E' l'unico negozio al mondo che pratica una politica simile.PS: a dire il vero alcune carte di credito visa e master. sono accettate: sono solo quelle emesse da cartasì. Tutte le altre no...
  • Anonimo scrive:
    Facciamo un pò di chiarezza
    Allora, prima di tutto non servono modifiche alle antenne!!! Anche perchè la banda (frequenza) rimane inalterata!!In alcuni casi, dipende dall'harware della stazione, bisogna implementare una piastra per l'EDGE. Questo verrà fatto a tappeto su tutte le stazioni, ovviamente, come sempre, si partirà dalle zone più densamente popolate.Le altre modifiche, saranno esclusivamente software.Poi per la banda messa a disposizione agli utenti, con un telefonino EDGE 4+1, si raggiungono velocità medie di 200 Kbit al secondo.Ciao
  • Anonimo scrive:
    Re: Si ma quando...
    anche il mio comune è ancora sprovvisto di adsl e la cosa peggiore è che tutti i comuni attorno ce l'hannooggi sono incazzatissimo con telecom (o tim che dir si voglia) perchè da ieri non è più possibile spedire sms gratis dal sito tim.it. mi sa che butterò via la scheda tim e passero a omnitel visto che sul sito della omnitel posso spedire sms gratis!
  • Anonimo scrive:
    Re: Si ma quando...
    Ciao, mi dispiace ma non e' intenzione di TIM utilizzare la rete radiomobile come alternativa ad una connessione a banda larga.Il raggiungimento dei valori di "flusso" dichiarati nell'articolo e' ottenibile (solo teoricamente) con impiego di risorse ingenti e quindi non fruibili a basso costo.Ci sono comunque anche modifiche da fare alle antenne. Non si tratta solo di modifiche software.Ciao
  • ggB scrive:
    Si ma quando...
    Sto seguendo con interesse da qualche mese questa iniziativa (che pare esclusiva di TIM) e ora sembra che si finalmente si parta.Per tutti quegli italiani che non saranno raggiunti dall'adsl nei prossimi 5 anni e che forse non lo saranno mai e che neppure possono avere una linea ISDN potrebbe essere una valida alternativa se l'operatore avrà il coraggio di fissare anche un prezzo ragionevole per l'utilizzo in flat del sistema.Oggi, chi non è raggiunto ancora neppure dalla copertura ISDN, per avere una tariffa flat con un modem 56 K deve pagare minimo 40/50 euro al mese per un servizio troppe volte comunque scadente quando una ADSL oggi si pùo trovare alla metà di quel prezzo.Mi preoccupa quel.... entro l'anno la copertura sarà totale...Come farò a sapere se il ponte radiomobile vicino a casa mia funzionerà già con la tecnologia EDGE?Da quel che ho capito si tratta di una implementazione del del servizio GPRS che sfrutta comunque l'architettura del GSM e dovrebbero essere sufficienti modifiche software ad un sistema già esistente.Sul sito TIM alla voce copertura non ci sono notizie specifiche.... ancora una volta si deve attendere.Spero almeno di attendere qualcosa che potra davvero aiutarmi.
Chiudi i commenti