Da Mozilla un medikit per Firefox

Firefox, Thunderbird e altri membri della famiglia Mozilla sono stati recentemente aggiornati per correggere alcune falle che ne minacciavano la sicurezza e la stabilità

Roma – Negli scorsi giorni Mozilla Foundation ha pubblicato le versioni 1.5.0.7 di Firefox e Thunderbird, aggiornamenti che correggono diverse vulnerabilità di sicurezza e migliorano la stabilità dei due software open source.

Tra le sette falle sistemate in Firefox quattro sono considerate critiche, ovvero potenzialmente utilizzabili da un aggressore per far girare del codice a suo arbitrio su di un sistema remoto senza alcuna interazione da parte dell’utente. Le altre due vulnerabilità sono invece di rischio moderato, e generalmente possono risultare pericolose solo in rare circostanze.

La nuova versione di Thunderbird corregge invece un totale di sei falle : due critiche, una di rischio elevato, due di rischio moderato e una di bassa pericolosità.

L’elenco delle vulnerabilità di Firefox e Thunderbird si trova qui .

Alcune delle debolezze stuccate in Firefox sono state corrette anche nei cugini SeaMonkey e Camino con il rilascio, rispettivamente, delle versioni 1.0.5 e 1.0.3.

Sia Firefox che Thunderbird possono essere aggiornati automaticamente o manualmente, scaricando le nuove versioni da Mozilla.com o MozillaItalia.org : quest’ultimo sito ospita anche le localizzazioni italiane di Camino e SeaMonkey.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Effetto novità
    Leggo sui forum che Linux è meglio, che Vista fa schifo, che Office è peggio, ecc. ecc.In realtà Vista RC1 è buono e Office Beta 2 TR2 pure quindi probabilmente lo saranno anche i prodotti definitivi.E qui arrivo al punto: avete considerato l'effetto novità? Quando l'anno prossimo Vista sarà preinstallato e la gente comincerà a vedere la nuova grafica, il nuovo Office, i nuovi pc Vista Capable... non pensate che deprimerà l'interesse su Linux?Insomma io penso che 'sto Windows ha buone chance commerciali.
    • Anonimo scrive:
      Re: Effetto novità
      Mah uso entrambi i sistemi e tutto sommato l'ultima SUSE colpisce sicuramente più di Vista, quanto a Office nulla di eclatatante anzi l'interfaccia è oscena,speriamo ci mettano una pezza.
  • Max3D scrive:
    Effettivamente
    Devo dire che la PRE-RC1 e' stata una bella sorpresa.. ok il sistema operativo era vuoto, ok stiamo parlando di un Dual Xeon 2Ghz con 1GB RIMM da 800Mhz e QuadroFX 256mb, pero' rispetto alla Beta2 hanno fatto un bel salto in avanti in quanto a prestazioni.L'installazione e' decisamente piu'lunga, non ho capito bene perche' ma ci hanno messo dentro 236MB di font O.o' cmq. la domanda piu' o meno e' sempre quella..Ma non potrebbero installare solo i driver ceh servono a me senza copiarsi 400MB di roba che non usero' mai ?E' proprio necessario che vista si scursisca e avvisi che il programma che sto lanciando non e' sicuro ?... infondo e' solo MirandaIM (http://www.miranda-im.org/) non e' che sia poi chissa' quale virus ...Cmq. tra l'incuriosto e l'infastidito mi sto certo che come grafia e' proprio bello, sa'molto di mac, solo che tra ram virtuale fisica swap e allocata... usava 1500mb (rotfl)
  • Anonimo scrive:
    IL CANTO DELLE SIRENE
    vi affascina e lusinga !I demoni affabulatori vi stordiscono con i loro sofismi !Voi, anime deboli, schiavi dell'apparire !PENTITEVI !Rinunciate al satana vanaglorioso !Non soddisfate i vostri bassi istinti lussuriosi !Digiunate dai falsi e menzonieri notiziari !PENTITEVI !Pregate e flagellatevi cantando inni all'Altissimo !Chiudete i vostri occhi davanti alle sozzure del mondo !Distruggete il demone mediatico !PENTITEVI !_________________Iudica, Deus, causam tuamBy Nicolau Eyemerich in onore dell'azienda del DRAGA
  • Anonimo scrive:
    Funziona solo con IE...
    Gli standard blah, blah... poi funziona solo con IE altrimenti non riconosce i certificati. Complimentoni per l'apertura agli standard,tanto sbandierata. Questo per non dire di quanto sia farraginosa la procedura di registrazione. Meno male che è solo una RC....
    • Anonimo scrive:
      Re: Funziona solo con IE...
      - Scritto da:
      Gli standard blah, blah... poi funziona solo con
      IE altrimenti non riconosce i certificati.

      Complimentoni per l'apertura agli standard,tanto
      sbandierata. Questo per non dire di quanto sia
      farraginosa la procedura di registrazione. Meno
      male che è solo una
      RC....Io mi sono iscritto usando Firefox senza problemi ...
      • Anonimo scrive:
        Re: Funziona solo con IE...
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Gli standard blah, blah... poi funziona solo con

        IE altrimenti non riconosce i certificati.



        Complimentoni per l'apertura agli standard,tanto

        sbandierata. Questo per non dire di quanto sia

        farraginosa la procedura di registrazione. Meno

        male che è solo una

        RC....

        Io mi sono iscritto usando Firefox senza problemi
        ...Concordo non ho rilevato nessun problema.
      • Anonimo scrive:
        Re: Funziona solo con IE...
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Gli standard blah, blah... poi funziona solo con

        IE altrimenti non riconosce i certificati.



        Complimentoni per l'apertura agli standard,tanto

        sbandierata. Questo per non dire di quanto sia

        farraginosa la procedura di registrazione. Meno

        male che è solo una

        RC....

        Io mi sono iscritto usando Firefox senza problemi
        ...Stamani non funzionavano i certificati nè con firefox nè con opera, nè con konqueror, provato sia sotto linux che sotto win (primi due ovviamente). L'unico browser che funzionava era IE....Se poi vi siete iscritti ignorando i messaggi di errore sui certificati è un altro discorso.
        • Anonimo scrive:
          Re: Funziona solo con IE...
          - Scritto da:
          Stamani non funzionavano i certificati nè con
          firefox nè con opera, nè con konqueror, provato
          sia sotto linux che sotto win (primi due
          ovviamente). L'unico browser che funzionava era
          IE....Da come la descrivi sembra che avessero usato una Certification Authority non riconosciuta dal tuo browser. Poco male: se ti fidi del sito basta ignorare o inserire il certificato della CA nel browser. Probabilmente IE (o meglio Windows) ha già il certificato della CA memorizzato.Da qui a dire che funziona solo con IE mi pare un po' forte.
  • reXistenZ scrive:
    premio a chi segnala un bug
    Ma almeno danno qualche incentivo a chi segnala un bug per primo?
    • Anonimo scrive:
      Re: premio a chi segnala un bug
      - Scritto da: reXistenZ
      Ma almeno danno qualche incentivo a chi segnala
      un bug per
      primo?6 fuori? Se premiassero chi segnala bug la MS andrebbe in fallimento in 0,5 secondi!
    • Anonimo scrive:
      Re: premio a chi segnala un bug
      - Scritto da: reXistenZ
      Ma almeno danno qualche incentivo a chi segnala
      un bug per
      primo?C'è una sorta di gara fra i beta tester selezionati (che comunque hanno un contributo spese). Questa RC1 è indirizzata più che altro agli sviluppatori e agli appassionati. Del resto non sei obbligato a scaricarla.Comunque va abbastanza bene. Direi che, a parte qualche driver di qualche produttore, non ci si può lamentare.
    • TADsince1995 scrive:
      Re: premio a chi segnala un bug
      - Scritto da: reXistenZ
      Ma almeno danno qualche incentivo a chi segnala
      un bug per
      primo?Un mio amico che sta facendo da beta tester per Windows Vista mi ha detto che ogni tanto gli arrivano dei gadget...TAD
      • Anonimo scrive:
        Re: premio a chi segnala un bug
        - Scritto da: TADsince1995

        - Scritto da: reXistenZ

        Ma almeno danno qualche incentivo a chi segnala

        un bug per

        primo?

        Un mio amico che sta facendo da beta tester per
        Windows Vista mi ha detto che ogni tanto gli
        arrivano dei
        gadget...

        TADAlla faccia dei gadget! :D
        • TADsince1995 scrive:
          Re: premio a chi segnala un bug

          Alla faccia dei gadget! :DIo pensavo che almeno gli regalavano una copia della versione Home, nemmeno quello... Neanche uno sconto... :sTAD
          • Anonimo scrive:
            Re: premio a chi segnala un bug
            - Scritto da: TADsince1995


            Alla faccia dei gadget! :D

            Io pensavo che almeno gli regalavano una copia
            della versione Home, nemmeno quello... Neanche
            uno sconto...
            :s

            TADIo ho avuto dei bellissimi "gadget" (ma veramente belli). Ma non voglio dire cosa... comunque MS è stata molto generosa. E io ho segnalato diversi bug. W VISTA!
          • Anonimo scrive:
            Re: premio a chi segnala un bug
            esempio un pupazzetto di ballmer il ciccione?
          • Anonimo scrive:
            Re: premio a chi segnala un bug
            - Scritto da:
            esempio un pupazzetto di ballmer il ciccione?Come no! Ma con un doppio core!
          • Anonimo scrive:
            Re: premio a chi segnala un bug
            Quello che giri su se stesso e rutta ?
          • picchiatello scrive:
            Re: premio a chi segnala un bug
            - Scritto da: TADsince1995


            Alla faccia dei gadget! :D

            Io pensavo che almeno gli regalavano una copia
            della versione Home, nemmeno quello... Neanche
            uno sconto...
            :s

            TADfar lavorare la gente a "gratis" e poi rivendere un os a qualche centinaio di dollari......ben sapendo che ci vorranno due o tre pack di "pezze" da 300-400 mb..... dove l'ho gia' sentita questa ?
    • Anonimo scrive:
      Re: premio a chi segnala un bug
      - Scritto da: reXistenZ
      Ma almeno danno qualche incentivo a chi segnala
      un bug per
      primo?Capirai il primo bug è nei certificati del server quando fai il download:"server configurato male".... (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: premio a chi segnala un bug
      - Scritto da: reXistenZ
      Ma almeno danno qualche incentivo a chi segnala
      un bug per
      primo?mica devi segnalare un bug per forza, puoi anche limitarti a lavorarci
  • Anonimo scrive:
    Da un problema con i certificati del
    server,succede anche a voi ?Iniziamo proprio bene...
    • Anonimo scrive:
      Re: Da un problema con i certificati del
      - Scritto da:
      server,succede anche a voi ?
      Iniziamo proprio bene...L'errore dato da opera,idem con firefox- The certificate for "profile.microsoft.com" is signed by the unknown Certificate Authority "Microsoft Secure Server Authority". It is not possible to verify that this is a valid certificate- The certificate for "" is signed by the unknown Certificate Authority "". It is not possible to verify that this is a valid certificatequalcuno può controllare con IE ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Da un problema con i certificati del
        CON IE7 FUNZIONA...- Scritto da:

        - Scritto da:

        server,succede anche a voi ?

        Iniziamo proprio bene...

        L'errore dato da opera,idem con firefox

        - The certificate for "profile.microsoft.com" is
        signed by the unknown Certificate Authority
        "Microsoft Secure Server Authority". It is not
        possible to verify that this is a valid
        certificate
        - The certificate for "" is signed by the unknown
        Certificate Authority "". It is not possible to
        verify that this is a valid
        certificate

        qualcuno può controllare con IE ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Da un problema con i certificati de
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        server,succede anche a voi ?

        Iniziamo proprio bene...

        L'errore dato da opera,idem con firefox

        - The certificate for "profile.microsoft.com" is
        signed by the unknown Certificate Authority
        "Microsoft Secure Server Authority". It is not
        possible to verify that this is a valid
        certificate
        - The certificate for "" is signed by the unknown
        Certificate Authority "". It is not possible to
        verify that this is a valid
        certificate

        qualcuno può controllare con IE ?Che M$ sia quello che è e risaputo... ma qui quello che "non funziona" sei tu...Forse non hai idea di cosa sia una certification authority ne di come si installa tale certificato (della C.A.) nel browser!Ma questa è colpa tua e della tua ignoranza non di M$ (una volta tanto)M$ ha già tante e tali colpe che non importa dargli anche quelle che non ha!
        • Anonimo scrive:
          Re: Da un problema con i certificati de
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          server,succede anche a voi ?


          Iniziamo proprio bene...



          L'errore dato da opera,idem con firefox



          - The certificate for "profile.microsoft.com" is

          signed by the unknown Certificate Authority

          "Microsoft Secure Server Authority". It is not

          possible to verify that this is a valid

          certificate

          - The certificate for "" is signed by the
          unknown

          Certificate Authority "". It is not possible to

          verify that this is a valid

          certificate



          qualcuno può controllare con IE ?

          Che M$ sia quello che è e risaputo... ma qui
          quello che "non funziona" sei
          tu...

          Forse non hai idea di cosa sia una certification
          authority ne di come si installa tale certificato
          (della C.A.) nel
          browser!
          Ma questa è colpa tua e della tua ignoranza non
          di M$ (una volta
          tanto)
          M$ ha già tante e tali colpe che non importa
          dargli anche quelle che non
          ha!Ma per favore, i certificati funzionavano solo sotto IE, il resto te lo spiego quando capisci cos'è uno standard. Per lo meno impara un minimo d'educazione.
  • bellerofonte scrive:
    Microsoft soliti cialtroni
    "Va anche ricordato a tutti coloro che decideranno di provare Vista RC1 che Microsoft non prevede alcun percorso di migrazione verso la release finale: ciò significa che se in seguito si deciderà di acquistare il pacchetto commerciale, si sarà probabilmente costretti a installare Vista da zero. Ciò è da tenere ben presente soprattutto se si decide di aggiornare la propria copia di Windows XP: questa operazione è infatti irreversibile.".... NO COMMENT... cioè, prima gli fai da beta tester, poi non solo non ti dan nemmeno un buono sconto ma ti obbligano pure a riformattare il PC prima di installare la versione commerciale che Ti sei dovuta pagare a prezzo pieno..continuiamo così, facciamoci del male.. come direbbe Moretti..Una scritta sulle scatole di Windows e Office come le sigarette a quando? "Nuoce gravemente alla salute e al portafoglio" "Usare questo software danneggia chi ti sta intorno" etc...
    • Anonimo scrive:
      Re: Microsoft soliti cialtroni
      Stai rosicando in maniera imbarazzante.Riprenditi!
    • Anonimo scrive:
      Re: Microsoft soliti cialtroni
      che polemica sterile... hi hi non roderti e torna in cantina
    • Anonimo scrive:
      Re: Microsoft soliti cialtroni
      Ma non si può tenere la RC1 punto e basta?
      • bellerofonte scrive:
        Re: Microsoft soliti cialtroni
        - Scritto da:
        Ma non si può tenere la RC1 punto e basta?Ti risponde l'articolo:"...tutti potranno scaricare gratuitamente Vista RC1 ed eventualmente richiedere la CD key necessaria ad estendere il periodo di prova (di 14 giorni) fino a giugno 2007. "dal 1° luglio 2007 ciccia.. ti arrangi.. se va bene non avrai più possibilità di installare nessun aggiornamento e patch..e utilizzerai cmnq una prerelease beta, se no addirittura non potrai nemmeno avviare il PC e andare oltre la schermata che ti avvisa che devi andare a comprarti la scatolozza MS dal rivenditore più vicino...
        • Anonimo scrive:
          Re: Microsoft soliti cialtroni
          ..il rivenditore più vicino..... al bancomat :D
        • picchiatello scrive:
          Re: Microsoft soliti cialtroni
          - Scritto da: bellerofontese no addirittura non potrai
          nemmeno avviare il PC e andare oltre la schermata
          che ti avvisa che devi andare a comprarti la
          scatolozza MS dal rivenditore più
          vicino...
          precisando che non ho i soldi da "spandere" ne' vista ne' office2007, a me andrebbe bene se nella scatolozza scrivessero "attenzione questo e' come fosse una release beta del prodotto, il presente prodotto ha bisogno di essere aggiornato tramite una comnnessione internet veloce per poter funzionare -DRMms-e scaricare gli aggiornamenti; altresi' ha bisogno un di firewall configurabile e di un programma antivirus adatto alle caratteristiche tecniche della macchina sottoindicate".
    • Anonimo scrive:
      Re: Microsoft soliti cialtroni
      - Scritto da: bellerofonte
      "Va anche ricordato a tutti coloro che
      decideranno di provare Vista RC1 che Microsoft
      non prevede alcun percorso di migrazione verso la
      release finale: ciò significa che se in seguito
      si deciderà di acquistare il pacchetto
      commerciale, si sarà probabilmente costretti a
      installare Vista da zero. Ciò è da tenere ben
      presente soprattutto se si decide di aggiornare
      la propria copia di Windows XP: questa operazione
      è infatti
      irreversibile."

      .... NO COMMENT... cioè, prima gli fai da beta
      tester, poi non solo non ti dan nemmeno un buono
      sconto ma ti obbligano pure a riformattare il PC
      prima di installare la versione commerciale che
      Ti sei dovuta pagare a prezzo
      pieno..
      continuiamo così, facciamoci del male.. come
      direbbe
      Moretti..
      Una scritta sulle scatole di Windows e Office
      come le sigarette a quando? "Nuoce gravemente
      alla salute e al portafoglio" "Usare questo
      software danneggia chi ti sta intorno"
      etc...non ti obbliga nessuno a fare da beta tester e comunque i betatester selezionati per le prime alpha hanno sempre dei vantaggiin fondo la RC1 è molto stabile e puoi usarla per lavorare... senza spendere soldi di licenza
      • Anonimo scrive:
        Re: Microsoft soliti cialtroni
        visti gli esiti forse dovrebbero cambiare i tester :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Microsoft soliti cialtroni
          - Scritto da:
          visti gli esiti forse dovrebbero cambiare i
          tester
          :DQua mi offendi!!! ;)Comunque la RC1 è veramente OK. La sto usando da un paio di settimane ed è diventato il mio sistema principale (anche se continuo ad avere un portatile con XP - non si sa mai - e lavoro con i file sincronizzati con il server).
  • Anonimo scrive:
    [OT] Supporto diverso da "non funziona"
    "Introduce il supporto a RC1" non significa che il vecchio prodotto non funziona... significa solo che non è supportato.Dico questo perchè mi è capitato di leggere ultimamente su una testata (di bassa qualità) delle recensioni (orrende) su prodotti di virtualizzazione e si parlava del fatto che M$ non supportava certe distribuzioni di Linux. Per queste aziende supportare significa che se hai problemi loro rispondono. Se non supportano non ti rispondono. Non significa che i prodotti non funzionino. In effetti ho usato la beta 2 di Office su Vista RC1 per un paio di settimane prima del rilascio di questa TR2.
  • Anonimo scrive:
    Per il 95% del lavoro
    Basta abbondantemente Open Office e un briciolo di buona volontà...Vedete voi se vi avanzano 500 Poi vedrete i costi di Windows Vista, semplicementen fuori di testa...
    • Anonimo scrive:
      Re: Per il 95% del lavoro
      Quell'azienda è una mostruosità ingorda!Ha una struttura per mantenere la quale ci vogliono milioni di $$ al giorno.La maggior parte dei dipendenti sono esperti di marketing e avvocati.Se prima tollerava la pirateria perché così le conveniva, oggi coi sistemi di aggiornamento online e il WGA il cerchio si stringe e il software lo devono pagare tutti o quasi. E si possono permettere pure di alzare i prezzi già esagerati a confronto con la qualità scadente di tutti i suoi prodotti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Per il 95% del lavoro
        - Scritto da:
        Quell'azienda è una mostruosità ingorda!

        Ha una struttura per mantenere la quale ci
        vogliono milioni di $$ al
        giorno.Grazie tante... con tutti i dipendenti che ha. Lo stesso potresti dire di IBM o di SONY o di Oracle o di...
        La maggior parte dei dipendenti sono esperti di
        marketing e
        avvocati.E i 5/6 miliardi di $ spesi in ricerca e sviluppo.
        Se prima tollerava la pirateria perché così le
        conveniva, oggi coi sistemi di aggiornamento
        online e il WGA il cerchio si stringe e il
        software lo devono pagare tutti o quasi. Era ora! E probabilmente adesso esiste un meccanismo per effettuare l'enforcing delle licenze (grazie ad Internet diffusa) mentre prima era assai più difficile.
        E si
        possono permettere pure di alzare i prezzi già
        esagerati a confronto con la qualità scadente di
        tutti i suoi
        prodotti.Non mi sembra proprio che i suoi prodotti siano di qualità scadente. O meglio non mi sembra che i concorrenti brillino in qualità.
    • Anonimo scrive:
      Re: Per il 95% del lavoro
      - Scritto da:
      Basta abbondantemente Open Office e un briciolo
      di buona
      volontà...OpenOffice non fa quello che fa Office. E potremmo dire che per il 95% del lavoro basterebbe una macchina da scrivere.
      Vedete voi se vi avanzano 500

      Poi vedrete i costi di Windows Vista,
      semplicementen fuori di
      testa...Mah... supponiamo che Office costi 600 (in realtà si spende di meno), aggiungiamo un pc da 900 (una roba medio/alta e di marca) con Vista preinstallato e spalmiamo il costo in 3 anni: diventano 500 /anno completamente detraibili (in realtà occorrerebbe calcolare ammortamenti). Un dipendente costa 30000 quindi Office+Vista+PC costa meno del 2%. Un sistema basato su Office in un ufficio di 20 persone sicuramente può far risparmiare grazie a miglioramente di efficienza ma può anche far cambiare il modo di lavorare (in meglio). Non mi sembra tanto fuori di testa, considerando poi che OO (su Win o su Linux non importa) non ha le caratteristiche necessarie (workflow, gestione documentale, ecc. ecc.).Caso mai il vero problema di Microsoft è far capire al pubblico (e il tuo intervento ne è un esempio) le nuove potenzialità ma confido che ci riusciranno. Lo stesso problema ce l'ha IBM con la sua suite di collaborazione (che utilizza anche OO).
      • Anonimo scrive:
        Re: Per il 95% del lavoro
        ecco un caxxone inviato direttamente dall'azienda del draga.. giù a fare calcoli di quanto risparmi se pensi di ammortizzare la spesa nel tempo ahaahah ..ma chi vuoi ingannare? dovremo spendere migliaia di euro per un sistema mondezza.. ma perfavore.. Open Office avrà qualche caratteristica in meno ma è gratis! ..capisci? gratis! significa che non devi andare al supermarket e spendere centinaia di euro per avere una mondezza di software che fa le stesse cose..
        • Anonimo scrive:
          Re: Per il 95% del lavoro
          - Scritto da:
          ecco un caxxone inviato direttamente dall'azienda
          del draga.. giù a fare calcoli di quanto risparmi
          se pensi di ammortizzare la spesa nel tempo
          ahaahah ..ma chi vuoi ingannare? dovremo spendere
          migliaia di euro per un sistema mondezza.. ma
          perfavore.. Open Office avrà qualche
          caratteristica in meno ma è gratis! ..capisci?
          gratis! significa che non devi andare al
          supermarket e spendere centinaia di euro per
          avere una mondezza di software che fa le stesse
          cose..Bamboccio, quando crescerai e andrai a lavorare capirai anche quanto poco contino 500 euro sul bilancio delle aziende.
          • Anonimo scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro
            appunto ciccio, pensa quanti soldi risparmiati senza acquistare winzozz e le altre amenità di redmond!
          • Santos-Dumont scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro
            - Scritto da:
            appunto ciccio, pensa quanti soldi risparmiati
            senza acquistare winzozz e le altre amenità di
            redmond!Tu non sei un sostenitore dei sistemi free, altrimenti non useresti argomentazioni così deboli e ridicole.
          • Anonimo scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro
            - Scritto da:

            Bamboccio, quando crescerai e andrai a lavorare
            capirai anche quanto poco contino 500 euro sul
            bilancio delle aziende.
            Il problema non sono quei 500 euro del bilancio di un'azienda.Ma moltiplicato per tutti i computer dei migliaia di distretti ASL, delle migliaia di comuni e delle centinaia di migliaia di aziende che hanno un computer in Italia.Quelli sono i numeri che devi calcolare, e capire quanti soldi finiscono a Micro$oft e non sono più nella disponibilità del bilancio di tutte quelle aziende.Che in totale hanno contribuito ad impoverire il paese e che tali aziende devono riprendere aumentando il costo dei prodotti e dei servizi.Quindi incidono poi sulle tasche di tutti noi.
        • Anonimo scrive:
          Re: Per il 95% del lavoro
          - Scritto da:
          ecco un caxxone inviato direttamente dall'azienda
          del draga.. giù a fare calcoli di quanto risparmi
          se pensi di ammortizzare la spesa nel tempo
          ahaahah ..ma chi vuoi ingannare? dovremo spendere
          migliaia di euro per un sistema mondezza.. ma
          perfavore.. Open Office avrà qualche
          caratteristica in meno ma è gratis! ..capisci?
          gratis! significa che non devi andare al
          supermarket e spendere centinaia di euro per
          avere una mondezza di software che fa le stesse
          cose..Un po' di più educazione non guasterebbe. Comunque... io ho fatto un discorso puramente economico che si fa normalmente quando si acquista un qualcosa in una azienda. OpenOffice non fa quello che fa Office Pro Enterprise. Quindi per ottenere le stesse cose dovresti spenderci sopra tanti tanti soldi. E questo non è buono! Quanto al sistema monnezza direi che Office è assai meglio di OO anche solo per fare le letterine. E per le letterine e basta puoi comprarti un Office Basic sulla macchina che costa 150 . Se pensi al fatto che passare a OO vuol dire avere problemi di compatibilità, addestramento e prestazioni (perchè OO è tanto lento) allora ti rendi conto che Office è molto più economico. Ed è per questo che nella mia azienda si continua ad usare Office. Poi se sei uno smanettone che si diverte per hobby e non viene pagato per il suo tempo allora il discorso è diverso. A casa ci si può divertire.E' diverso anche per un ente pubblico che, solitamente, basa la sua decisione solo sul prezzo di acquisto iniziale.
          • Anonimo scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro
            bravo, continua con la tua propaganda e a spenderci soldi allora.. Peccato che tante aziende più grosse della tua si stanno convertendo a OpenOffice.. forse dovresti aggiornarti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro
            - Scritto da:
            bravo, continua con la tua propaganda e a
            spenderci soldi allora.. Peccato che tante
            aziende più grosse della tua si stanno
            convertendo a OpenOffice.. forse dovresti
            aggiornarti.Non sai per che azienda lavoro quindi...
          • Anonimo scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            bravo, continua con la tua propaganda e a

            spenderci soldi allora.. Peccato che tante

            aziende più grosse della tua si stanno

            convertendo a OpenOffice.. forse dovresti

            aggiornarti.

            Non sai per che azienda lavoro quindi...La palla di cristallo, conseguenza di un contrasto di gioco, non funziona tanto bene per le divinazioni...
          • Anonimo scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro

            Un po' di più educazione non guasterebbe.
            Comunque... io ho fatto un discorso puramente
            economico che si fa normalmente quando si
            acquista un qualcosa in una azienda. ciao sono un altro, sll'economicità non credo che le aziende non sappiano fare di conto. se la maggioranza usa microsoft avranno un loro perchè altrimenti se pagano tanto le concorrenti con soluzioni free prenderanno quote di mercato ed insomma la cosa....
            OpenOffice non fa quello che fa Office Pro
            Enterprise. Quindi per ottenere le stesse cose
            dovresti spenderci sopra tanti tanti soldi. E qui vedetevela voi
            E' diverso anche per un ente pubblico che,
            solitamente, basa la sua decisione solo sul
            prezzo di acquisto
            iniziale.
            qua ti sbagli pechè un ente pubblico secondo me dovrebbe usare sistemi open come filosofia, anche qualora costassero di più. il pubblico dovrebbe essere trasparente anche nelle licenze software e nella possiilità di non dipendere da un azienda privata.cordialmentek
          • Anonimo scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro
            - Scritto da:
            qua ti sbagli pechè un ente pubblico secondo me
            dovrebbe usare sistemi open come filosofia, anche
            qualora costassero di più.Sul costo in questi tempi non c'è spazio. Comunque la vera apertura si ottiene con i formati e MS (come altri) questo punto lo sta indirizzando con OpenXML, PDF, XPS e OpenDocument. Quindi le pregiudiziali di apertura verrebbero a cadere. Ma comunque io non lavoro nel pubblico.
          • Anonimo scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            ecco un caxxone inviato direttamente
            dall'azienda

            del draga.. giù a fare calcoli di quanto
            risparmi

            se pensi di ammortizzare la spesa nel tempo

            ahaahah ..ma chi vuoi ingannare? dovremo
            spendere

            migliaia di euro per un sistema mondezza.. ma

            perfavore.. Open Office avrà qualche

            caratteristica in meno ma è gratis! ..capisci?

            gratis! significa che non devi andare al

            supermarket e spendere centinaia di euro per

            avere una mondezza di software che fa le stesse

            cose..

            Un po' di più educazione non guasterebbe.
            Comunque... io ho fatto un discorso puramente
            economico che si fa normalmente quando si
            acquista un qualcosa in una azienda.


            OpenOffice non fa quello che fa Office Pro
            Enterprise. Quindi per ottenere le stesse cose
            dovresti spenderci sopra tanti tanti soldi. E
            questo non è buono!Per esempio quali cose? sapresti dirle?

            Quanto al sistema monnezza direi che Office è
            assai meglio di OO anche solo per fare le
            letterine. E per le letterine e basta puoi
            comprarti un Office Basic sulla macchina che
            costa 150 . Certo per scrivere una lettera adesso spendo 150 euro.. Si vede che non hai usato OpenOffice e ancora non hai chiarito in COSA sarebbe superiore e in COSA OO non sarebbe adatto..
            Se pensi al fatto che passare a OO
            vuol dire avere problemi di compatibilità,
            addestramento e prestazioni (perchè OO è tanto
            lento) allora ti rendi conto che Office è molto
            più economico. Ed è per questo che nella mia
            azienda si continua ad usare Office.
            Certo, problemi di compatibilità se usi i formati proprietari di Microsoft, ma qui il problema non è OO ma sono i formati chiusi adottati da Microsoft, forse dovresti prendertela con loro, o cominciare ad usare ODF.In quanto alle prestazioni, è un pò più lento solo a caricarsi all'inizio, non mi dire che patchare i sistemi della tua azienda tutti i giorni sia una cosa più veloce, per non contare i problemi coi worm e codicilli vari.. non mi dire che non ne hai.

            Poi se sei uno smanettone che si diverte per
            hobby e non viene pagato per il suo tempo allora
            il discorso è diverso. A casa ci si può
            divertire.Dovresti venire pagato per il tuo prodotto non per il tuo tempo.
            E' diverso anche per un ente pubblico che,
            solitamente, basa la sua decisione solo sul
            prezzo di acquisto
            iniziale.
          • Anonimo scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro
            - Scritto da:
            Per esempio quali cose? sapresti dirle?Giusto per citarne alcune: lavoro offline, workflow, collaborazione, logging, ecc. ecc. Tante cose da gestione documentale.Semplicemente in OO non ci sono.
            Certo per scrivere una lettera adesso spendo 150
            euro.. Si vede che non hai usato OpenOffice e
            ancora non hai chiarito in COSA sarebbe superiore
            e in COSA OO non sarebbe
            adatto..Vedi sopra. Comunque sto dicendo che non sono i 500 che spostano il costo. Se MS, poniamo, mi dà con 1000 quello che altri mi danno a costo maggiore o non mi danno non c'è discussione: prendo MS. E ad oggi gli altri (esclusa forse IBM) non mi danno quello che mi dà MS.
            Certo, problemi di compatibilità se usi i formati
            proprietari di Microsoft, ma qui il problema non
            è OO ma sono i formati chiusi adottati da
            Microsoft, forse dovresti prendertela con loro, o
            cominciare ad usare
            ODF.Mica sto dicendo che sia colpa di OO ma sto solo parlando di un dato di fatto che inficia molti dei ventilati vantaggi di OO.
            In quanto alle prestazioni, è un pò più lento
            solo a caricarsi all'inizio, non mi dire che
            patchare i sistemi della tua azienda tutti i
            giorni sia una cosa più veloce, per non contare i
            problemi coi worm e codicilli vari.. non mi dire
            che non ne
            hai.Abbiamo dei meccanismi che aiutano molto: sicurezza perimetrale, AV, WSUS, anti-SPAM, utenti non amministratori e, soprattutto, education (sia agli utenti che a noi tecnici: Windows ha parecchi meccanismi interessanti ignoti ai più). In effetti non mi ricordo di avere mai avuto problemi di virus (a parte il pc di casa del direttore generale... ma quello non è sotto la nostra gestione e, purtroppo, non puoi neanche dire all'utente che non sono fatti nostri). Certo che patchiamo tutto subito ma in automatico (guardati il WSUS).
            Dovresti venire pagato per il tuo prodotto non
            per il tuo
            tempo.Mah... io non faccio prodotti e percepisco uno stipendio.
          • Anonimo scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            Per esempio quali cose? sapresti dirle?

            Giusto per citarne alcune: lavoro offline,
            workflow, collaborazione, logging, ecc. ecc.

            Tante cose da gestione documentale.
            Semplicemente in OO non ci sono.
            Lavoro offline? vorresti dire che con Open Office devi essere sempre connesso a internet per lavorare? ma che stai addì!Chiaramente essendo un progetto più giovane qualcosa mancherà, ma sicuramente può essere aggirato in qualche altra maniera. E comunque se pensi che siano queste chiccherie a rendere superiore un software sei proprio fuori strada.

            Certo per scrivere una lettera adesso spendo 150

            euro.. Si vede che non hai usato OpenOffice e

            ancora non hai chiarito in COSA sarebbe
            superiore

            e in COSA OO non sarebbe

            adatto..

            Vedi sopra. Comunque sto dicendo che non sono i
            500 che spostano il costo. Se MS, poniamo, mi
            dà con 1000 quello che altri mi danno a costo
            maggiore o non mi danno non c'è discussione:
            prendo MS. E ad oggi gli altri (esclusa forse
            IBM) non mi danno quello che mi dà
            MS.


            Certo, problemi di compatibilità se usi i
            formati

            proprietari di Microsoft, ma qui il problema non

            è OO ma sono i formati chiusi adottati da

            Microsoft, forse dovresti prendertela con loro,
            o

            cominciare ad usare

            ODF.

            Mica sto dicendo che sia colpa di OO ma sto solo
            parlando di un dato di fatto che inficia molti
            dei ventilati vantaggi di OO.



            In quanto alle prestazioni, è un pò più lento

            solo a caricarsi all'inizio, non mi dire che

            patchare i sistemi della tua azienda tutti i

            giorni sia una cosa più veloce, per non contare
            i

            problemi coi worm e codicilli vari.. non mi dire

            che non ne

            hai.

            Abbiamo dei meccanismi che aiutano molto:
            sicurezza perimetrale, AV, WSUS, anti-SPAM,
            utenti non amministratori e, soprattutto,
            education (sia agli utenti che a noi tecnici:
            Windows ha parecchi meccanismi interessanti
            ignoti ai più). In effetti non mi ricordo di
            avere mai avuto problemi di virus (a parte il pc
            di casa del direttore generale... ma quello non è
            sotto la nostra gestione e, purtroppo, non puoi
            neanche dire all'utente che non sono fatti
            nostri). Certo che patchiamo tutto subito ma in
            automatico (guardati il
            WSUS).
            Si vede che hai la memoria corta. :DI server proxy o i router usano Windows? se la risposta è affermativa allora credo che la tua sicurezza perimetrale sia alquanto risibile.WSUS è ovvio che faccia tutto in automatico, ma il problema è che molte patch rilasciate da redmond contengono a loro volta altri bug.. quindi il sistema non è comunque sicuro.E in ogni caso devi comprarti come hai detto antivirus, anti-spam, e quant'altro. Tutti software chiaramente costosi e non necessari con sistemi GNU/linux per esempio. Quindi parliamo di altri costi aggiuntivi per l'azienda.

            Dovresti venire pagato per il tuo prodotto non

            per il tuo

            tempo.

            Mah... io non faccio prodotti e percepisco uno
            stipendio.

          • Anonimo scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:




            Per esempio quali cose? sapresti dirle?



            Giusto per citarne alcune: lavoro offline,

            workflow, collaborazione, logging, ecc. ecc.



            Tante cose da gestione documentale.

            Semplicemente in OO non ci sono.



            Lavoro offline? vorresti dire che con Open Office
            devi essere sempre connesso a internet per
            lavorare? ma che stai
            addì!Compagno, non sono quello sopra, però ti consiglio, visto che chiaramente non sai di cosa si sta parlando, di tacere anziché continuare con la figura barbina del quindicenne che si installa OO e Office craccato sul pc di casa e gli sembrano uguali...
          • Anonimo scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro
            non sono quindicenne, so di cosa si parla, non uso ne Office ne winzozz.. quelli li lascio agli esperti come te..
          • Anonimo scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:






            Per esempio quali cose? sapresti dirle?





            Giusto per citarne alcune: lavoro offline,


            workflow, collaborazione, logging, ecc. ecc.





            Tante cose da gestione documentale.


            Semplicemente in OO non ci sono.






            Lavoro offline? vorresti dire che con Open
            Office

            devi essere sempre connesso a internet per

            lavorare? ma che stai

            addì!

            Compagno, non sono quello sopra, però ti
            consiglio, visto che chiaramente non sai di cosa
            si sta parlando, di tacere anziché continuare con
            la figura barbina del quindicenne che si installa
            OO e Office craccato sul pc di casa e gli
            sembrano
            uguali...Secondo te uno da "lavoro offline" dovrebbe capire di cosa si tratta? ..mi pare troppo generico.. certo forse è comune ai winari che usano delle features con paroloni giganteschi per riempirsi la bocca e svuotarsi le sacche..
          • Anonimo scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro
            - Scritto da:
            Secondo te uno da "lavoro offline" dovrebbe
            capire di cosa si tratta? ..mi pare troppo
            generico.. certo forse è comune ai winari che
            usano delle features con paroloni giganteschi per
            riempirsi la bocca e svuotarsi le
            sacche..Guarda che non sono paroloni ma termini normalissimi nel contesto di soluzioni di collaborazione (cosa che Office è ma che OO non è). Off line vuol dire non connesso. Nel contesto intendevo l'utilizzo delle funzionalità collaborative in modalità off line. Invece la maggior parte di voi "linari/opensorciari" quando parla di queste funzionalità ha due problemi: il primo è che le soluzioni che proponete sono praticamente sempre on line e il secondo è che le soluzioni hanno funzionalità scarse. L'unica alternativa valida alla soluzione Microsoft è quella IBM.
          • Anonimo scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            Secondo te uno da "lavoro offline" dovrebbe

            capire di cosa si tratta? ..mi pare troppo

            generico.. certo forse è comune ai winari che

            usano delle features con paroloni giganteschi
            per

            riempirsi la bocca e svuotarsi le

            sacche..

            Guarda che non sono paroloni ma termini
            normalissimi nel contesto di soluzioni di
            collaborazione (cosa che Office è ma che OO non
            è).


            Off line vuol dire non connesso. Nel contesto
            intendevo l'utilizzo delle funzionalità
            collaborative in modalità off line.


            Invece la maggior parte di voi
            "linari/opensorciari" quando parla di queste
            funzionalità ha due problemi: il primo è che le
            soluzioni che proponete sono praticamente sempre
            on line e il secondo è che le soluzioni hanno
            funzionalità scarse. L'unica alternativa valida
            alla soluzione Microsoft è quella
            IBM.Appunto, non hai chiarito il significato del termine che può assumere varie forme.. non usano tutti Office come te quindi non tutti sanno a quale features corrisponde il termine..Saranno online e scarse ma almeno sicure e a costo zero.
          • Anonimo scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro
            - Scritto da:
            Saranno online e scarse ma almeno sicure e a
            costo
            zero.Gestione documentale (versioni, blocchi, online e offline), logging, policy compliance, workflow, ricerca, autorizzazione, controllo dei diritti, documenti "intelligenti" collegati al sistema informativo, interfaccia coerente, indicatori e analisi.Cosa è che devo spiegarti meglio?
          • Anonimo scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro
            il fatto che un bambino di dieci anni con un minimo di esperienza riesca ad aggirare la tua presunta sicurezza: guardati quante falle han trovato solo nel 2006 e il loro grado di pericolosità e confronta il tutto con Open Office http://secunia.com/product/23/?task=statistics_2006
          • Anonimo scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro
            - Scritto da:
            il fatto che un bambino di dieci anni con un
            minimo di esperienza riesca ad aggirare la tua
            presunta sicurezza: guardati quante falle han
            trovato solo nel 2006 e il loro grado di
            pericolosità e confronta il tutto con Open Office
            http://secunia.com/product/23/?task=statistics_200Uff... stai parlando di Office XP e o di Office 2003 integrato in una rete con AV, sicurezza perimetrale, policy di sicurezza adeguate, utenti con privilegi bassi?Comunque le funzionalità a cui mi riferivo erano quelle di Office 2007 (altra bestia rispetto a 2003). E OO continua a non averle.
          • Anonimo scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            il fatto che un bambino di dieci anni con un

            minimo di esperienza riesca ad aggirare la tua

            presunta sicurezza: guardati quante falle han

            trovato solo nel 2006 e il loro grado di

            pericolosità e confronta il tutto con Open
            Office


            http://secunia.com/product/23/?task=statistics_200

            Uff... stai parlando di Office XP e o di Office
            2003 integrato in una rete con AV, sicurezza
            perimetrale, policy di sicurezza adeguate, utenti
            con privilegi
            bassi?
            Lol ma sei ridicolo.. guarda cosa ti tocca fare per usare un solo prodotto Microsoft :D :D
            Comunque le funzionalità a cui mi riferivo erano
            quelle di Office 2007 (altra bestia rispetto a
            2003). E OO continua a non
            averle.
          • Anonimo scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro
            - Scritto da:
            Lol ma sei ridicolo.. guarda cosa ti tocca fare
            per usare un solo prodotto Microsoft :D
            :DSi ma ripetuto per il 95% delle volte! :D :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:




            Per esempio quali cose? sapresti dirle?



            Giusto per citarne alcune: lavoro offline,

            workflow, collaborazione, logging, ecc. ecc.



            Tante cose da gestione documentale.

            Semplicemente in OO non ci sono.



            Lavoro offline? vorresti dire che con Open Office
            devi essere sempre connesso a internet per
            lavorare? ma che stai
            addì!Chiaramente non sai di cosa sto parlando. Intendo dire che il sistema ti permette di lavorare con i documenti memorizzati su un server con traccia delle versioni, di chi ci sta lavorando, ecc. ecc. Questo si può fare con un server online o offline (Office 2007 ha dei meccanismi per gestire i conflitti e la sincronizzazione). Un po' come usare un CVS ma dedicato ai documenti Office.
            Chiaramente essendo un progetto più giovane
            qualcosa mancherà, ma sicuramente può essere
            aggirato in qualche altra maniera. E comunque se
            pensi che siano queste chiccherie a rendere
            superiore un software sei proprio fuori
            strada.No. Non sono fuori strada. Sono le cose che rendono questo software uno strumento aziendale adatto alla gestione documentale e integrato. Cose che comunque erano già presenti in Lotus SmartSuite (da non confondere con Notes) ma che non sono presenti in OO.

            Abbiamo dei meccanismi che aiutano molto:

            ...
            Si vede che hai la memoria corta. :D
            I server proxy o i router usano Windows? se la
            risposta è affermativa allora credo che la tua
            sicurezza perimetrale sia alquanto
            risibile.Un ISA Server è bello robusto!
            WSUS è ovvio che faccia tutto in automatico, Meno male: c'è qualcuno che lo sa!
            ma
            il problema è che molte patch rilasciate da
            redmond contengono a loro volta altri bug..
            quindi il sistema non è comunque
            sicuro.Infatti è il sistema combinato che è sicuro non il singolo client.
            E in ogni caso devi comprarti come hai detto
            antivirus, anti-spam, e quant'altro. Tutti
            software chiaramente costosi e non necessari con
            sistemi GNU/linux per esempio. Quindi parliamo di
            altri costi aggiuntivi per
            l'azienda.L'anti-spam è incorporato in Exchange. L'AV (con antispyware) ha sicuramente un costo ma nell'economia globale non pesa (è lo stesso ragionamento fatto prima) e comunque costa molto meno di certi prezzi che ho letto qua in giro. I sistemi GNU Linux hanno altri costi aggiuntivi legati ad aspetti diversi ma comunque non sono una alternativa sul desktop. Se hai desktop XP allora il server migliore è Windows 2003 (soprattutto per cose come l'AD).
          • Anonimo scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro
            beh prima di tutto i sistemi GNU/Linux sono di certo una valida alternativa nel settore Desktop.. gira i negozi essedi, forse ti farai un'idea.. secondo: le caratteristiche di cui parli non sono implementate in Open Office forse ma di certo sono implementabili attraverso linux in mille altri modi.. es. script bash. Certo se sei abituato al tutto già pronto ti risulterà difficile, forse anche da comprendere.. è evidente che sei un classico utonto made in redmond..
          • Anonimo scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro
            - Scritto da:
            beh prima di tutto i sistemi GNU/Linux sono di
            certo una valida alternativa nel settore
            Desktop.. gira i negozi essedi, forse ti farai
            un'idea.. Non è un desktop ma più una soluzione embedded o POS.
            secondo: le caratteristiche di cui
            parli non sono implementate in Open Office forse
            ma di certo sono implementabili attraverso linux
            in mille altri modi.. es. script bash. Quindi io posso implementare le funzionalità di collaborazione di office con bash? Che dire... sono senza parole! :|
            Certo se
            sei abituato al tutto già pronto ti risulterà
            difficile, forse anche da comprendere.. è
            evidente che sei un classico utonto made in
            redmond..Senti... ma sei veramente sicuro di ciò che dici? E sei sicuro di essere sicuro?
          • Anonimo scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            beh prima di tutto i sistemi GNU/Linux sono di

            certo una valida alternativa nel settore

            Desktop.. gira i negozi essedi, forse ti farai

            un'idea..

            Non è un desktop ma più una soluzione embedded o
            POS.
            Ancora coi paroloni.. un pc venduto con linux cos'è? non è un desktop.. ok.. è un XFLTYRU

            secondo: le caratteristiche di cui

            parli non sono implementate in Open Office forse

            ma di certo sono implementabili attraverso
            linux

            in mille altri modi.. es. script bash.

            Quindi io posso implementare le funzionalità di
            collaborazione di office con bash?
            Certo, con un pò di conoscenza di codice, che ovviamente non hai..
            Che dire... sono senza parole! :|
            Ti capisco, con tutti i soldi che hai devoluto a l draga e soci...

            Certo se

            sei abituato al tutto già pronto ti risulterà

            difficile, forse anche da comprendere.. è

            evidente che sei un classico utonto made in

            redmond..

            Senti... ma sei veramente sicuro di ciò che dici?
            E sei sicuro di essere sicuro?
          • Anonimo scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro
            - Scritto da:

            Non è un desktop ma più una soluzione embedded o

            POS.


            Ancora coi paroloni.. un pc venduto con linux
            cos'è? non è un desktop.. ok.. è un
            XFLTYRUNon sono paroloni. Sono parole che identificano delle categorie. Embedded vuol dire un sistema creato su misura su cui non è previsto niente altro. POS sta per Point Of Sale cioè punto di vendita e si riferisce a quei sistemi per i negozi/casse ecc. Un desktop invece è il tipico sistema general purpose da scrivania (quello per l'impiegato per intenderci).
          • Anonimo scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro
            Appunto, allora che c'entra?Io mi riferivo al fatto che essedi vende pc su cui a scelta può essere installato linux ubuntu, per cui puoi sceglierti la configurazione a tuo piacimento.. questa che categoria è?
          • Anonimo scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro
            - Scritto da:
            Appunto, allora che c'entra?
            Io mi riferivo al fatto che essedi vende pc su
            cui a scelta può essere installato linux ubuntu,
            per cui puoi sceglierti la configurazione a tuo
            piacimento.. questa che categoria
            è?Ho capito male: pensavo ti riferissi ad un eventuale sistema gestionale del negozio basato su Linux. Comunque Windows ha più del 95% del mercato desktop (97 mi pare). Pertanto le soluzioni, anche con Office escluso, le trovi soprattutto su Windows. Volenti o nolenti il resto non è una alternativa praticabile.
          • Anonimo scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro
            Per molti altri (come il sottoscritto che utilizza ubuntu linux) è invece una valida alternativa a costo zero e praticamente senza problemi di sicurezza.Inoltre non credo che le previsioni per il settore Desktop siano favorevoli a Microzozz: http://italy.peacelink.org/cybercultura/articles/art_16237.html
          • Anonimo scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro
            - Scritto da:
            Per molti altri (come il sottoscritto che
            utilizza ubuntu linux) è invece una valida
            alternativa a costo zero e praticamente senza
            problemi di
            sicurezza.
            Inoltre non credo che le previsioni per il
            settore Desktop siano favorevoli a Microzozz:
            http://italy.peacelink.org/cybercultura/articles/aNon so da che parte risponderti. Questo link mi pare riporti più dei desiderata che dei dati concreti. E' vero che il settore desktop si sta consolidando ma è anche vero che i portatili sono esplosi (alcuni letteralmente :D :D :D). E' anche vero che MS sta lavorando su piattaforme alternative (telefonini, console, embedded, live). Non è vero che il settore server per MS è in crisi (10% in più l'anno fiscale scorso - quello terminato in giugno - e il superamento in volume e fatturato delle vendite UNIX). Il fatto poi che venga detto che non c'è innovazione mi lascia perplesso. Per esempio .NET 3.0 contiene una tale quantità di novità che ci vorranno anni perchè vengano recepite. Inoltre una base così potente produrrà un effetto domino e catalizzerà l'arrivo di altre innovazioni. E stiamo parlando di un mercato di massa. P.S.: per le fonti economiche leggete i bilanci di MS e le "note integrative", nonchè i bollettini per gli analisti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Per molti altri (come il sottoscritto che

            utilizza ubuntu linux) è invece una valida

            alternativa a costo zero e praticamente senza

            problemi di

            sicurezza.

            Inoltre non credo che le previsioni per il

            settore Desktop siano favorevoli a Microzozz:


            http://italy.peacelink.org/cybercultura/articles/a

            Non so da che parte risponderti. Questo link mi
            pare riporti più dei desiderata che dei dati
            concreti.


            E' vero che il settore desktop si sta
            consolidando ma è anche vero che i portatili sono
            esplosi (alcuni letteralmente :D :D :D). E' anche
            vero che MS sta lavorando su piattaforme
            alternative (telefonini, console, embedded,
            live). Non è vero che il settore server per MS è
            in crisi (10% in più l'anno fiscale scorso -
            quello terminato in giugno - e il superamento in
            volume e fatturato delle vendite UNIX). Il fatto
            poi che venga detto che non c'è innovazione mi
            lascia perplesso. Per esempio .NET 3.0 contiene
            una tale quantità di novità che ci vorranno anni
            perchè vengano recepite. Inoltre una base così
            potente produrrà un effetto domino e catalizzerà
            l'arrivo di altre innovazioni. E stiamo parlando
            di un mercato di massa.


            P.S.: per le fonti economiche leggete i bilanci
            di MS e le "note integrative", nonchè i
            bollettini per gli
            analisti.NET è stato un clamoroso flop! Grazie, se hanno gran parte del mercato e usano le loro tecnologie proprietarie per salvaguardarlo ci mancherebbe anche che non ci guadagnassero. I laptop usano sempre più linux, e se guardi i nuovi telefonini useranno anch'essi linux.. la NASA sta sperimentando rover basati su linux.. Ultimamente il governo americano ha annunciato l'uso di linux in navi lanciamissili... ma perfavore i sistemi winzozz se li cagano solo gli schermi pubblicitari.. e si vedono gli effetti: http://cyberpeasant.off.net/florida02/florida01.jpg
          • Anonimo scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro
            - Scritto da:

            NET è stato un clamoroso flop! Da cosa lo deduci? A me sembra che sia uno dei sistemi più usati, soprattutto in ambito aziendale.
            I laptop usano sempre più linux, e se guardi i
            nuovi telefonini useranno anch'essi linux.. Di laptop LINUX ne trovi ancora pochini mentre i telefoni di fascia alta attualmente usano Symbian o Windows Mobile. Persino Palm usa Windows!!!
            la
            NASA sta sperimentando rover basati su linux..Visto come va la NASA ultimamente... non fa ben sperare. :D
            Ultimamente il governo americano ha annunciato
            l'uso di linux in navi lanciamissili... ma
            perfavore i sistemi winzozz se li cagano solo gli
            schermi pubblicitari.. e si vedono gli effetti:
            http://cyberpeasant.off.net/florida02/florida01.jpUff... è Windows 95. Probabilmente ci sarà stato qualche driver mal fatto... sicuramente Linux andrebbe meglio... se ci fossero i driver! ;)E' uno scherzo! Lo so che Linux ha un mucchio di driver (ma non quello per il mio scanner comunque). :D :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro
            Bravo, continua a riempire le tasche del draga.Io uso open-source.
          • Anonimo scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro
            - Scritto da:
            Bravo, continua a riempire le tasche del draga.
            Io uso open-source.Bravo... intanto riempi le tasche di quelle multinazionali che producono hardware sfruttando i poveri cinesi i quali ci stanno massacrando dal punto di vista economico. :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro
            Io non riempio le tasche di nessuno, poinchè non devo pagare niente a nessuno per usare il mio sistema.. lo so che ti è difficile da accettare visto quello che spendi per acquista una copia del tuo sistema, ma accetta la cruda realtà, è cosi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro
            Secondo me siete tutti qua a perdere tempo.... Visto che avete TUTTI voi questa voglia di scrivere discutere, chiudete il pc e andate a fare qualcosa di veritiero.... Cmq per la cronoca la migliore suite office è la nostra mano (con l'ausilio di quella cosa sopra la testa) che può: scrivere lettere anche perfette o incomprensibili, inventarsi simboli, fare grafici...... ecc....
          • Anonimo scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro
            - Scritto da:
            Cmq per la cronoca la
            migliore suite office è la nostra mano (con
            l'ausilio di quella cosa sopra la testa) che può:
            scrivere lettere anche perfette o
            incomprensibili, inventarsi simboli, fare
            grafici......
            ecc....In questo caso ti consiglio Office One Note 2007 (o anche 2003) su un bel tablet pc. Va alla grande... :D :D :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro
            fai pena
          • Anonimo scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro
            - Scritto da:
            Io non riempio le tasche di nessuno, poinchè non
            devo pagare niente a nessuno per usare il mio
            sistema.. lo so che ti è difficile da accettare
            visto quello che spendi per acquista una copia
            del tuo sistema, ma accetta la cruda realtà, è
            cosi.queste discussioni nascono dall'ignoranza. Si stà parlando di Office come prodotto aziendale, come puoi paragonarlo ad OO?Alcune funzionalità, come quelle che ti hanno accennato prima (e non vale la pena di spiegarti perchè tanto sei sordo) fanno risparmiare alle aziende cifre in confronto alle quali il costo della licenza è ridicolo.Se poi parliamo di ambito desktop, allora OO è una alternativa più che valida.
          • Anonimo scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro
            fortuna che ci sei te che sai tutto :DCerto confiniamo open office ai desktop che fa meno paura cosi.. ma va...
          • smemobox scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro

            Chiaramente non sai di cosa sto parlando. Intendo
            dire che il sistema ti permette di lavorare con i
            documenti memorizzati su un server con traccia
            delle versioni, di chi ci sta lavorando, ecc.
            ecc. Questo si può fare con un server online o
            offline (Office 2007 ha dei meccanismi per
            gestire i conflitti e la sincronizzazione). Un
            po' come usare un CVS ma dedicato ai documenti
            Office.le aziende grandi con grandi librerie di documenti non lo usano o useranno.useranno un sistema di DMS (document management system) di terze parti che funzichi davvero.come windows backup.. chi lo usa?come il servizio di disk quota di windows.. chi lo usa? come il DFS.. chi lo usa?per queste cose MS butta la pietra e..
          • Anonimo scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:




            Per esempio quali cose? sapresti dirle?



            Giusto per citarne alcune: lavoro offline,

            workflow, collaborazione, logging, ecc. ecc.



            Tante cose da gestione documentale.

            Semplicemente in OO non ci sono.



            Lavoro offline? vorresti dire che con Open Office
            devi essere sempre connesso a internet per
            lavorare? ma che stai
            addì!
            Chiaramente essendo un progetto più giovane
            qualcosa mancherà, ma sicuramente può essere
            aggirato in qualche altra maniera. E comunque se
            pensi che siano queste chiccherie a rendere
            superiore un software sei proprio fuori
            strada.



            Certo per scrivere una lettera adesso spendo
            150


            euro.. Si vede che non hai usato OpenOffice e


            ancora non hai chiarito in COSA sarebbe

            superiore


            e in COSA OO non sarebbe


            adatto..



            Vedi sopra. Comunque sto dicendo che non sono i

            500 che spostano il costo. Se MS, poniamo, mi

            dà con 1000 quello che altri mi danno a costo

            maggiore o non mi danno non c'è discussione:

            prendo MS. E ad oggi gli altri (esclusa forse

            IBM) non mi danno quello che mi dà

            MS.




            Certo, problemi di compatibilità se usi i

            formati


            proprietari di Microsoft, ma qui il problema
            non


            è OO ma sono i formati chiusi adottati da


            Microsoft, forse dovresti prendertela con
            loro,

            o


            cominciare ad usare


            ODF.



            Mica sto dicendo che sia colpa di OO ma sto solo

            parlando di un dato di fatto che inficia molti

            dei ventilati vantaggi di OO.






            In quanto alle prestazioni, è un pò più lento


            solo a caricarsi all'inizio, non mi dire che


            patchare i sistemi della tua azienda tutti i


            giorni sia una cosa più veloce, per non
            contare

            i


            problemi coi worm e codicilli vari.. non mi
            dire


            che non ne


            hai.



            Abbiamo dei meccanismi che aiutano molto:

            sicurezza perimetrale, AV, WSUS, anti-SPAM,

            utenti non amministratori e, soprattutto,

            education (sia agli utenti che a noi tecnici:

            Windows ha parecchi meccanismi interessanti

            ignoti ai più). In effetti non mi ricordo di

            avere mai avuto problemi di virus (a parte il pc

            di casa del direttore generale... ma quello non
            è

            sotto la nostra gestione e, purtroppo, non puoi

            neanche dire all'utente che non sono fatti

            nostri). Certo che patchiamo tutto subito ma in

            automatico (guardati il

            WSUS).


            Si vede che hai la memoria corta. :D
            I server proxy o i router usano Windows? se la
            risposta è affermativa allora credo che la tua
            sicurezza perimetrale sia alquanto
            risibile.
            WSUS è ovvio che faccia tutto in automatico, ma
            il problema è che molte patch rilasciate da
            redmond contengono a loro volta altri bug..
            quindi il sistema non è comunque
            sicuro.
            E in ogni caso devi comprarti come hai detto
            antivirus, anti-spam, e quant'altro. Tutti
            software chiaramente costosi e non necessari con
            sistemi GNU/linux per esempio. Quindi parliamo di
            altri costi aggiuntivi per
            l'azienda.



            Dovresti venire pagato per il tuo prodotto non


            per il tuo


            tempo.



            Mah... io non faccio prodotti e percepisco uno

            stipendio.



            Non è tanto difficile capire che per rispondere usi google sottomano.....ROba da pazzi!
          • Anonimo scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro
            ..non è tanto difficile capire che non hai mai usato google e hai sempre affidato le tue perplessità al draga che sa come levartele.. assieme al portafogli..
          • smemobox scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro
            - Scritto da:
            ..non è tanto difficile capire che non hai mai
            usato google e hai sempre affidato le tue
            perplessità al draga che sa come levartele..
            assieme al
            portafogli..giustamente in vista la barra di ricerca usa Windows Search no?
      • Anonimo scrive:
        Re: Per il 95% del lavoro

        Mah... supponiamo che Office costi 600 € (in
        realtà si spende di meno), aggiungiamo un pc
        da 900 € (una roba medio/alta e di marca) con
        Vista preinstallato e spalmiamo il costo in 3
        anniPerfetto: siamo a 1500 euro per computercon monitor, antilì e antilà inclusi.Bene: ora moltiplicalo per i circa1.200.000 computer della pubblicaamministrazione, centrale e locale, sanità,scuola nei prossimi tre anni e dimmi cosascegli: pagare le pensioni, dare speranzeai disoccupati e precari, curare i malatio buttare milioni di euro per fareassistenza sociale a Bill GatesTu mi dirai: ci sono le spese di formazioneGià: infatti in Italia la formazione non èun investimento, bensì una spesa e questoè il motivo per cui tra un pò il nostrotenore di vita sarà quello dei cinesi didieci anni fa
      • Anonimo scrive:
        Re: Per il 95% del lavoro
        MA DOVE? MA QUANDO? MA COME CA%%O LI FAI I CONTI?In azienda oltre a licenza per Windows e quella per Office, devi aggiungere una licenza per l'antivirus ed una per un firewall serio, perché quello di serie di windows è scadente e viene bypassato da buona parte del malware recente.80 euro a licenza di un XP corporate o saranno almeno 120 per Vista OEM.250-300 euro a licenza di Office a seconda della versione.50 euro per ogni installazione dell'antivirus.40 euro l'anno per l'aggiornamento al database delle definizioni dei virus.50 euro per un discreto firewall.Un antispyware glielo mettiamo? L'azienda non ha niente da proteggere dai numerosi spyware?50 euro per un antispyware medio.A questi costi dobbiamo aggiungere quelli per le licenze server di tutti i servizi e licenze per client di gestionali e database.Se hai un software di organizzazione aziendale fatto in VB che necessita di MSSQL arrivi a spendere quasi 10.000 euro a cui aggiungere 60-80 euro a licenza per ogni utente MSSQL.Se si usano Terminal Service ci vuole una licenza per ogni utente che usa un Windows Server Terminal Edition.Un'azienda con 20 dipendenti può arrivare a spendere 6000 euro per tutte le licenze server di MSSQL e Terminal Server.A tutti quei costi vanno aggiunti i punti interrogativi e le incertezze. Incertezze che derivano da possibili danni che può creare un virus nuovo non identificato dall'antivirus. Che se succede significano fermi macchina e lavoro straordinario dei tecnici.I problemi creati dagli utenti smaliziati o semplicemente imbranati.E i costi periodici di reinstallazione e manutenzione per il normale rovinarsi di Windows con il normale uso intensivo e le fasi di installazione reinstallazione di software che lasciano porcherie nel registry.Usare Windows è tutta un'incertezza. Oltre ai costi pazzeschi si vive sempre con la paura che un malware o utenti sprovveduti possano fare danni inauditi.Ci vogliono competenze e policy di sicurezza PARANOICHE per gestire una rete windows in azienda.
        • Anonimo scrive:
          Re: Per il 95% del lavoro
          quoto in pieno!Diglielo te, qui parlano di fantasticherie.. sembra che si spende poco, è tutto ok, certo senza contare tutto quello di cui hai parlato.. ovvio che son fantasticherie.. saran pagati dal colosso per far propaganda nei forum..
          • smemobox scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro

            saran pagati dal
            colosso per far propaganda nei
            forum..ma scherzi?ci sono di sbullonati che lo fanno gratis.
        • Anonimo scrive:
          Re: Per il 95% del lavoro
          - Scritto da:

          MA DOVE? MA QUANDO? MA COME CA%%O LI FAI I CONTI?

          In azienda oltre a licenza per Windows e quella
          per Office, devi aggiungere una licenza per
          l'antivirus ed una per un firewall serio, perché
          quello di serie di windows è scadente e viene
          bypassato da buona parte del malware
          recente.Sicurezza perimetrale. Il firewall di WIndows combinato con AD e le group policy è eccezzionale (sempre in uno scenario aziendale).
          80 euro a licenza di un XP corporate o saranno
          almeno 120 per Vista
          OEM.Non penso si discosterà molto dal prezzo di XP Pro OEM.
          250-300 euro a licenza di Office a seconda della
          versione.Anche di più se prendi la versione più potente.
          50 euro per ogni installazione dell'antivirus.
          40 euro l'anno per l'aggiornamento al database
          delle definizioni dei
          virus.

          50 euro per un discreto firewall.

          Un antispyware glielo mettiamo? L'azienda non ha
          niente da proteggere dai numerosi
          spyware?
          50 euro per un antispyware medio.Cavoli... ma da chi compri la roba? Guarda che ti fai fregare!
          A questi costi dobbiamo aggiungere quelli per le
          licenze server di tutti i servizi e licenze per
          client di gestionali e
          database.Certo. Costa meno SQL di Oracle comunque.
          Se hai un software di organizzazione aziendale
          fatto in VB che necessita di MSSQL arrivi a
          spendere quasi 10.000 euro a cui aggiungere 60-80
          euro a licenza per ogni utente
          MSSQL.
          Se si usano Terminal Service ci vuole una licenza
          per ogni utente che usa un Windows Server
          Terminal
          Edition.
          Un'azienda con 20 dipendenti può arrivare a
          spendere 6000 euro per tutte le licenze server di
          MSSQL e Terminal
          Server.Come sopra penso che tu ti faccia fregare da qualcuno.
          A tutti quei costi vanno aggiunti i punti
          interrogativi e le incertezze.Un paio di buoni corsi aiutano. In alternativa l'analista. ;)
          Incertezze che derivano da possibili danni che
          può creare un virus nuovo non identificato
          dall'antivirus. Che se succede significano fermi
          macchina e lavoro straordinario dei
          tecnici.A noi finora non è successo.

          I problemi creati dagli utenti smaliziati o
          semplicemente
          imbranati.
          E i costi periodici di reinstallazione e
          manutenzione per il normale rovinarsi di Windows
          con il normale uso intensivo e le fasi di
          installazione reinstallazione di software che
          lasciano porcherie nel
          registry.Ma un utente non dovrebbe installare/reinstallare software sul pc aziendale... mi sa che il tuo è un problema organizzativo.
          Usare Windows è tutta un'incertezza. Oltre ai
          costi pazzeschi si vive sempre con la paura che
          un malware o utenti sprovveduti possano fare
          danni
          inauditi.
          Ci vogliono competenze e policy di sicurezza
          PARANOICHE per gestire una rete windows in
          azienda.No. Basta sapere di cosa stai parlando.
          • Anonimo scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro
            - Scritto da:
            Sicurezza perimetrale. Il firewall di WIndows
            combinato con AD e le group policy è eccezzionale
            (sempre in uno scenario
            aziendale).Il firewall di Windows è la cosa più inutile che esista ormai. 6 spyware su 10 sono in grado di raggirarlo.
            Anche di più se prendi la versione più potente.Per fortuna la maggior parte delle aziende stanno iniziando a scoprire openoffice.org. Funziona per ogni utilizzo che non prevede integrazioni con gestionali e procedure che vogliono per forza MSOffice.
            Cavoli... ma da chi compri la roba? Guarda che ti fai fregare!Trovami un qualsiasi antivirus che sia a meno di 39 euro o 39 dollari a installazione.
            Certo. Costa meno SQL di Oracle comunque.E costano ancora meno PostgreSQL, MySQL (per applicazioni di contorno), Firebird e alcuni altri motori gratuiti ma ugualmente molto potenti.
            Come sopra penso che tu ti faccia fregare da
            qualcuno.Non mi faccio fregare da nessuno.Se il client è in visual basic e accede ad un database MSSQL deve esserci una licenza per ogni client. In alternativa se si usa Terminal Server si risparmiano i soldi per gli utenti MSSQL perché gli accessi avvengono tutti da localhost o un solo server, ma ci vorranno tutte le licenze per Terminal Server per avere più utenti contemporanei.
            A noi finora non è successo. È successo alle Poste Italiane e anche alle Ferrovie sulle macchine Windows.
            Ma un utente non dovrebbe installare/reinstallare
            software sul pc aziendale... mi sa che il tuo è
            un problema
            organizzativo.Lo fa se il software che usa spesso i client di insulsi gestionali VB necessitano di alti privilegi per girare, lasciando agli utenti possibilità di fare danni.Senza contare quello che combinano gli utenti delle P.A. sui loro computer.
            No. Basta sapere di cosa stai parlando.Lo so bene, motivo per cui abbiamo iniziato la selezione di un programma gestionale che giri anche con server e client Linux. I server sono quasi tutti passati a Linux ed abbiamo lasciato un solo Windows Server 2003.
          • Anonimo scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro

            Non mi faccio fregare da nessuno.
            Se il client è in visual basic e accede ad un
            database MSSQL deve esserci una licenza per ogni
            client. In alternativa se si usa Terminal Server
            si risparmiano i soldi per gli utenti MSSQL
            perché gli accessi avvengono tutti da localhost o
            un solo server, ma ci vorranno tutte le licenze
            per Terminal Server per avere più utenti
            contemporanei.
            Scusate.. volevo solo dire che mica è vera sta cosa.. le CAL di terminal mica sostituiscono niente. Se tu hai un pc che si collega ad un server a cui ti colleghi con autentificazione ms, paghi:La Cal di windowsLa cal di terminal La cal di sqle se apri word devi avere anche la licenza word e se hai 3 utenti che usano word via terminal devi avere 3 licenze word.Volevo dirlo perchè magari uno pensa che sia vero quello che scriveva l'amico prima.ciao ciao
          • smemobox scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro

            Sicurezza perimetrale. Il firewall di WIndows
            combinato con AD e le group policy è eccezzionale
            (sempre in uno scenario
            aziendale).il firewall di windows combinato con AD e le group policy espone data e metadata di ogni tipo a chicchessia.é la realtá.sono nati MMILLLE (come lo direbbe l'ingegner Cane di mai dire lunedi) aziende e siti di sicurezza intorno a questo.MS fa girare l'economia.come lo studio che hanno fatto in USA sul fatto che chi beve guadagna di piú perché allaccia piú contatti sociali e da cosa nasce..GIANNI SONO OTTIMISTA..
    • Anonimo scrive:
      Re: Per il 95% del lavoro
      - Scritto da:
      Basta abbondantemente Open Office e un briciolo
      di buona
      volontà...Io ho provato ad usare Open Office 2.0.3 e sembra di ritornare all'età della pietrà... interfaccia oscena e confusionata... non c'è uno straccio di intellisense... simply HORRIBLE!
      • Anonimo scrive:
        Re: Per il 95% del lavoro
        ecco un classico utente di winzozz.. per lui ciò che conta è l'interfaccia, l'aspetto grafico che di certo la sua azienda gli sa confezionare nel migliore dei modi.. incantandolo con qualche menu che appare misteriosamente dal nulla o con effetti che lo lasciano a bocca aperta davanti allo schermo mentre worm e quant'altro fanno tutto il resto.. :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Per il 95% del lavoro
          - Scritto da:
          ecco un classico utente di winzozz.. per lui ciò
          che conta è l'interfaccia, l'aspetto grafico che
          di certo la sua azienda gli sa confezionare nel
          migliore dei modi.. Velocità e caratteristiche superiori non contano? Mesi fa ho chiesto su uno di questi forum che qualcuno mi indicasse una vera alternativa open a Office (+Sharepoint) ma non ho avuto risposta. Mi sa che sei tu quello che ti fai incantare dalla propaganda. O, molto più semplicemente, non sai cosa può fare Office 2007.
          • Anonimo scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro
            velocità? ma dove?caratteristiche superiori? ..quali per esempio il riavvio automatico dopo 20 secondi per il sasser? ..oppure i documenti con le macro infettate? ..oppure i mille worm che si autoinstallano non appena il sistema va su internet?La velocità di Office è solo dovuta al fatto che utilizza le dll di winzozz e quindi ha bisogno di caricare meno codice in memoria..
          • Anonimo scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro
            - Scritto da:
            velocità? ma dove?
            caratteristiche superiori? ..quali per esempio il
            riavvio automatico dopo 20 secondi per il sasser?
            ..oppure i documenti con le macro infettate?
            ..oppure i mille worm che si autoinstallano non
            appena il sistema va su
            internet?
            La velocità di Office è solo dovuta al fatto che
            utilizza le dll di winzozz e quindi ha bisogno di
            caricare meno codice in
            memoria..Sasser, macro infettate, worm? Questi problemi da noi non ci sono (forse perchè sappiamo fare il nostro lavoro).Quanto al commento delle DLL sarebbe lunga da rispondere e non ho tempo.P.S. su Vista Office si carica ancora più in fretta (ma tanto più in fretta).
          • Anonimo scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro
            Si certo, allora offri altri soldi al draga e compra Vista :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro
            Io non sono ne tecnico ne informatico però fino a 2 + 2 ci arrivo, e faccio qualche considerazione:se non erro a regime vista nelle aziende dovrebbe girare solo su server windows e negare ogni accesso a ciò che non è MS o MS certificato, ora anche se fosse che Vista e Office siano di qualità superiore a ciò che è open, anche se un'azienda scegliesse questi prodotti solo in base alla qualità e senza considerare prezzo e tutti gli altri fattori, mi spiegate poi che vantaggio ne troveranno nel rapporto con l'utente comune? mi spiego meglio, finchè verranno usati solo ed esclusivamente in contesto aziendale interno ok, ma quando un'azienda deve commercializzare un prodotto, lo mette su server windows e sotto drm così che se lo guardano solo le ditte? se deve commerciare con un privato gli compra il pc con vista incorporato? compra vista e programmi per tutti i dipendenti in modo che possano portarsi il lavoro a casa o modificare cose urgenti se non sono in ufficio? perchè si da il caso che un utente comune, la classica carne da macello per le ditte informatiche, ormai non è più così estraneo a questo mondo come una volta, e per l'uso che fa di un pc vista e drm non gli servono proprio a nulla, anzi gli creano solo problemi, quindi perchè devo spendere altri 1500 euro solo per vedermi il sito della tua azienda o contattare il tuo ufficio vendite per acquistare 100 di un generico prodotto, quando per ogni altro uso che faccio del pc questi sistemi sono d'ostacolo? magari c'avrò scritto "Mungimi" in testa, ma scemo no, vorrà dire che mi tengo il mio xp finchè posso e quando sospenderanno programmi e aggiornamenti ( loro, perchè per me potrei usarlo per altri 10 anni) migrerò lentamente e gratuitamente a linux e le cose me le andrò a guardare e comprare dove potrò ancora accedere liberamente, e tanti saluti a tutti O)
          • Anonimo scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro
            - Scritto da:
            Io non sono ne tecnico ne informatico però fino a
            2 + 2 ci arrivo, e faccio qualche
            considerazione:Se non sei nè tecnico nè informatico potresti fare delle considerazioni totalmente errate
            se non erro a regime vista nelle aziende dovrebbe
            girare solo su server windows e negare ogni
            accesso a ciò che non è MS o MS certificato, Erriora
            anche se fosse che Vista e Office siano di
            qualità superiore a ciò che è open, anche se
            un'azienda scegliesse questi prodotti solo in
            base alla qualità e senza considerare prezzo e
            tutti gli altri fattori, mi spiegate poi che
            vantaggio ne troveranno nel rapporto con l'utente
            comune?Lo stesso vantaggio che chiunque ha a utilizzare un prodotto migliore che un altro. mi spiego meglio, finchè verranno usati
            solo ed esclusivamente in contesto aziendale
            interno ok, ma quando un'azienda deve
            commercializzare un prodotto, lo mette su server
            windows e sotto drm così che se lo guardano solo
            le ditte? se deve commerciare con un privato gli
            compra il pc con vista incorporato? compra vista
            e programmi per tutti i dipendenti in modo che
            possano portarsi il lavoro a casa o modificare
            cose urgenti se non sono in ufficio? A parte che un dipendente pubblico che si porta lavoro a casa devo ancora vederlo coi miei occhi, tutte le considerazioni che hai fatto sono totalmente prive di senso dal punto di vista tecnico, per cui, come premesso, avresti fatto meglio a tacere :)perchè si da
            il caso che un utente comune, la classica carne
            da macello per le ditte informatiche, ormai non è
            più così estraneo a questo mondo come una volta,
            e per l'uso che fa di un pc vista e drm non gli
            servono proprio a nulla, anzi gli creano solo
            problemi, quindi perchè devo spendere altri 1500
            euro solo per vedermi il sito della tua azienda o
            contattare il tuo ufficio vendite per acquistare
            100 di un generico prodotto, quando per ogni
            altro uso che faccio del pc questi sistemi sono
            d'ostacolo?Fammi capire: secondo te le cose fatte con Office su Vista saranno visibili solo su PC con Vista? Ti rendi conto della ridicolaggine di ciò che affermi? Secondo te fanno un SO NON interoperabile con altri sistemi e totalmente chiuso? magari c'avrò scritto "Mungimi" in
            testa, ma scemo no, vorrà dire che mi tengo il
            mio xp finchè posso e quando sospenderanno
            programmi e aggiornamenti ( loro, perchè per me
            potrei usarlo per altri 10 anni) migrerò
            lentamente e gratuitamente a linux e le cose me
            le andrò a guardare e comprare dove potrò ancora
            accedere liberamente, e tanti saluti a tutti
            O)Fai un bene a tutti: passa subito a Linux, ti accorgerai della differenza!!! :D :D :D :D (il cd di XP non bruciarlo potrebbe servirti se mai dovessi avere ancora bisogno di usare il PC anziché farti usare da lui...)
          • Anonimo scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            se non erro a regime vista nelle aziende
            dovrebbe

            girare solo su server windows e negare ogni

            accesso a ciò che non è MS o MS certificato,

            ErriMi hai tolto le parole di bocca! ;)
          • citrullo scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:



            se non erro a regime vista nelle aziende

            dovrebbe


            girare solo su server windows e negare ogni


            accesso a ciò che non è MS o MS certificato,



            Erri

            Mi hai tolto le parole di bocca! ;)
            Forse sarà OT ma come si spiega questo: http://www.mapleeurope.comè il sito di un gioco online e se ci si va con firefox vi beccate un: usate solo IE. Questo per me è un segnale che cose simili o peggiori possono accadere con la roba M$.Non mi sembra così fuori quello che ha scritto l'anonimo riguardo la roba certificata M$.Magari in azienda è diverso ma intanto...
          • Anonimo scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro
            Non ci siamo capiti, io le dichiarazioni di intenti e presentazioni prodotto rilasciate da Microsoft negli ultimi 2-3 anni su Vista e DRM me le sono lette, e quello che ne viene fuori non è come dici tu che le cose fatte con Office su Vista siano visibili solo su Pc con vista ma l'opposto, ossia che ogni cosa non creata con o.s. e programmi certificati MS non sarà usabile nè visibile su loro prodotti, che è un pò diverso, per quanto riguarda la connessione internet, sempre parlando di situazione a regime, anche qui le connessioni fra 2 pc dovrebbero avvenire con scambio certificati ed essere approvata solo se entrambi venissero considerati reciprocamente Trust.Ora questo è ciò che dal 2003 MS intendeva fare, poi se uno vuole andare su Marte e si ferma sulla luna non è colpa mia.Resta il fatto che attuando queste cose i problemi che ho elencato sopra restano tutti, poi se per un'azienda con 1000 dipendenti e centinaia di milioni di fatturato spendere qualche migliaio di euro in software e affini non è un problema discorso ben diverso è per piccoli imprenditori con pochissimi dipendenti o anche per liberi professionisti, se ti fai un giro nei pc di queste persone trovi l'os e poche altre cose con licenza, il lavoro impegnativo viene fatto su pc secondari (spesso proprio a casa) dove di programmi con licenza regolare ne trovi pochi, e non credo siano così smaniosi di acquistare un os che pretenda certificati e licenze obbligatorie.Per quanto riguarda me di passare a Linux non ne ho minimamente voglia, semplicemente perchè non mi và di riconfigurare e reimparare ad usare un pc ex novo, ho semplicemente detto che quando la situazione si evolverà e gli obiettivi che MS si era prefissata saranno raggiunti (spero mai) sarò costretto a farlo, e dico costretto, non che sia meglio o peggio un os. o l'altro, io i soldi da spendere non li ho, mi dispiace, ed in più col mio bel pc ci voglio fare icchè mi pare, senza controlli o limitazioni imposti dall'alto.
        • smemobox scrive:
          Re: Per il 95% del lavoro
          - Scritto da:
          ecco un classico utente di winzozz.. per lui ciò
          che conta è l'interfaccia, l'aspetto grafico che
          di certo la sua azienda gli sa confezionare nel
          migliore dei modi.. incantandolo con qualche menu
          che appare misteriosamente dal nulla o con
          effetti che lo lasciano a bocca aperta davanti
          allo schermo mentre worm e quant'altro fanno
          tutto il resto..
          :Dma i commenti sull'interfaccia sono fondati.ora l'interfaccia curata fa.solo questo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Per il 95% del lavoro
        Se per te avere un'interfaccia un pò più scarna significa essere all'età della pietra allora meriti di usare windows.
        • Anonimo scrive:
          Re: Per il 95% del lavoro
          - Scritto da:
          Se per te avere un'interfaccia un pò più scarna
          significa essere all'età della pietra allora
          meriti di usare
          windows.A voi linari usare vi fa veramente male.
          • Anonimo scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro
            vedi quanto sei offuscato.. parli di linari senza nemmeno sapere cosa usa chi hai davanti! tipica strategia delle aziende contro la concorrenza! offendere, offendere e ancora offendere pur di nascondere le proprie schifezze..
          • Anonimo scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro
            - Scritto da:
            vedi quanto sei offuscato.. parli di linari senza
            nemmeno sapere cosa usa chi hai davanti! tipica
            strategia delle aziende contro la concorrenza!
            offendere, offendere e ancora offendere pur di
            nascondere le proprie
            schifezze..Da che pulpito viene la predica?
    • Anonimo scrive:
      Re: Per il 95% del lavoro
      Puff! è evidente che questo thread sia stato preso d'assalto subito dai bodyguard del dragasaccocce.. Quando si parla di aziende è ovvio che si gettino a scrivere articoli coi loro prezzi e le loro fesserie.. (linux)
      • Anonimo scrive:
        Re: Per il 95% del lavoro
        - Scritto da:
        Puff! è evidente che questo thread sia stato
        preso d'assalto subito dai bodyguard del
        dragasaccocce.. Quando si parla di aziende è
        ovvio che si gettino a scrivere articoli coi loro
        prezzi e le loro fesserie..Mah... mi sembra che qualcun'altro abbia cominciato con i prezzi.E comunque OpenOffice non fa quello che fa Office perchè ha moltissime funzionalità in meno. (win)(win)(win)
        • Anonimo scrive:
          Re: Per il 95% del lavoro
          beh sai è un progetto giovane e la comunità di sviluppo non percepisce alcun compenso..
          • Anonimo scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro
            - Scritto da:
            beh sai è un progetto giovane e la comunità di
            sviluppo non percepisce alcun
            compenso..Il progetto non è così giovane. Staroffice risale ai tempi dell'OS/2 (e allora era una alternativa a Office). Openoffice ha quella base. Comunque vedi che prendere soldi serve.
          • Anonimo scrive:
            Re: Per il 95% del lavoro
            Certo è ovvio che serve.. avevi qualche dubbio in proposito?
  • mda scrive:
    siamo alla frutta
    Adesso la Microsoft è costretta alla mega pubblicità per le BETA !Ma vi rendete conto ??? Vuol dire che il prodotto finito NON è concorrenziale !(rotfl)(rotfl)(rotfl)Chissà quanti lo scaricheranno, dando una mano gratis (fatevi pagare, loro si fanno pagare) all'azienda che disprezza (questo è un servizio open) l'open ! :DCiao
    • Anonimo scrive:
      Re: siamo alla frutta
      Hi ragione! Microsoft è finita ormai! Linux entro poco si diffonderà sui sistemi desktop fino a ridurre MS a pochi punti percentuali. Già Openoffice ormai è un prodotto superiore a office, per potenza e completezza! Sono finitiiiii
      • Anonimo scrive:
        Re: siamo alla frutta
        E' venuta la fata turchina stanotte in sogno a sussurrarti "Pssst! Ehi! Openoffice è un prodotto decisamente superiore a office, per potenza e completezza! Linux non lo fermerà nessuno sui desktops!", o semplicemente hai abusato di crystal meth ieri notte? :D
        • Anonimo scrive:
          Re: siamo alla frutta
          Mah io intanto questo weekend ho migrato un intero studio di psicologi e psichiatri associati a Kubuntu Linux. Ho lavorato il week a compenso maggiorato, per poter partire oggi con già tutto pronto.E mi è sembrato che tutto funzioni alla grande, perfino i fax centralizzati.Anzi vado che sono in ritardo...
          • Anonimo scrive:
            Re: siamo alla frutta
            - Scritto da:
            Mah io intanto questo weekend ho migrato un
            intero studio di psicologi e psichiatri associati
            a Kubuntu Linux. Sono matti!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: siamo alla frutta
            - Scritto da:
            Mah io intanto questo weekend ho migrato un
            intero studio di psicologi e psichiatri associati
            a Kubuntu Linux. Ho lavorato il week a compenso
            maggiorato, per poter partire oggi con già tutto
            pronto.

            E mi è sembrato che tutto funzioni alla grande,
            perfino i fax
            centralizzati.

            Anzi vado che sono in ritardo...Poveracci... tra un po' gli psichiatri dovranno curarsi da soli.
          • Anonimo scrive:
            Re: siamo alla frutta
            - Scritto da:
            E mi è sembrato che tutto funzioni alla grande,
            perfino i fax
            centralizzati.Certo certo finquando non lo usa nessuno funziona tutto alla grande...
          • Anonimo scrive:
            Re: siamo alla frutta
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            E mi è sembrato che tutto funzioni alla grande,

            perfino i fax

            centralizzati.

            Certo certo finquando non lo usa nessuno funziona
            tutto alla
            grande...Quando si usa M$ ivece i risultati si vedeono alla grande!Tonnellate di spam diffuse sulla rete dai winzombies!Bisognerebbe chiedervi i danni!A nanna zombie! @^ @^ @^ @^ @^
          • Anonimo scrive:
            Re: siamo alla frutta

            Quando si usa M$ ivece i risultati si vedeono
            alla
            grande!
            Tonnellate di spam diffuse sulla rete dai
            winzombies!
            Bisognerebbe chiedervi i danni!
            A nanna zombie!
            @^ @^ @^ @^ @^Ma queste cose le dici per sentito dire?
          • Anonimo scrive:
            Re: siamo alla frutta
            - Scritto da:

            Quando si usa M$ ivece i risultati si vedeono

            alla

            grande!

            Tonnellate di spam diffuse sulla rete dai

            winzombies!

            Bisognerebbe chiedervi i danni!

            A nanna zombie!

            @^ @^ @^ @^ @^

            Ma queste cose le dici per sentito dire?se vuoi ti posto il log della spamtrap
    • picchiatello scrive:
      Re: siamo alla frutta
      - Scritto da: mda
      Adesso la Microsoft è costretta alla mega
      pubblicità per le BETA
      !

      Ma vi rendete conto ??? Vuol dire che il prodotto
      finito NON è concorrenziale
      !

      (rotfl)(rotfl)(rotfl)ma diciamo che vogliono creare una'spettativa su un prodotto che alla fine non rivoliziona niente o quasi, o meglio si deve fare un upgrade senno' con vista non funzia ......

      Chissà quanti lo scaricheranno, dando una mano
      gratis (fatevi pagare, loro si fanno pagare)
      all'azienda che disprezza (questo è un servizio
      open) l'open
      !
      :D

      Ciaol'utente "domestico" penso che con openoffice sia piu' che soddisfatto dei risultati finali , lo stesso un piccolo artigiano o una piccola-media impresa.sulle grandi aziende vorrei che una volta tanto ci fossero dei contolli sulle licenze......magari si viene a conoscenza che si usa una licenza "mono-studente" per 30-40 macchine...........poi ognuno e' libero si spendere-spandere i propri soldi come bvuole.....
      • TADsince1995 scrive:
        Re: siamo alla frutta

        l'utente "domestico" penso che con openoffice sia
        piu' che soddisfatto dei risultati finali , lo
        stesso un piccolo artigiano o una piccola-media
        impresa.Questo è sicuro, ma vuoi mettere lo scaltrone che dice "Io c'ho sto programma che costa milioni e me lo sono copiato!!!"...Ah, ci fosse davvero una seria protezione e un serio controllo sulle licenze...TAD
    • Anonimo scrive:
      Re: siamo alla frutta


      Chissà quanti lo scaricheranno, dando una mano
      gratis (fatevi pagare, loro si fanno pagare)
      all'azienda che disprezza (questo è un servizio
      open) l'open
      !
      :D

      CiaoAh, ma se lo chiede google o il team di fireshit (che è sempre google)è filantropia, mentre se lo chiede ***
      MICROSOFT
      • Anonimo scrive:
        Re: siamo alla frutta


        Ah, ma se lo chiede google o il team di fireshit
        (che è sempre google)è filantropia, mentre se lo
        chiede ***
        MICROSOFT per fare
        betatesting.

        Alla faccia della coerenza!!!Sì infatti. Google fa il giochino a punti per raccattare volontari e fare data-entry e tutti sono felici.Se lo fa MS è un'ingiustizia. Certi linari sono stati plagiati in maniera impressionante.MS fa pubblicità, come Apple e come tanti altri. Molte società che lavorano sull'opens source invece si preoccupano solo di diffondere psicosi.
  • Anonimo scrive:
    Attenti che arriva Crazy...
    Sta arrivando... lo sento!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Attenti che arriva Crazy...
      CIAO A TUTTIskerzetto! O)
      • Anonimo scrive:
        Re: Attenti che arriva Crazy...
        - Scritto da:
        CIAO A TUTTINNNOOOOOO!!!!!! E' arrivatoooooooo chiamate l'esorciccio prestooooo!!!!!!!!!!! Muoioooooo!!!!!! Arghhhhhhhh!!!
        skerzetto! O)E potevi dirlo prima stavo già iniziando ad avere le crisi di panico.
Chiudi i commenti