Da YouTube, consigli per la musica

Annunciato un redesign della pagina dedicata alla rotazione di video musicali. Permetterà agli utenti di ottenere playlist per generi e di trovare artisti senza etichetta. E, a breve, anche di informarsi sui concerti dal vivo

Roma – C’è chi ha parlato di un vero e proprio ritorno al passato, a quegli anni 90 in cui il broadcaster musicale MTV trasmetteva video sonici a tutte le ore. Ma televisione e radio sembrano ormai entità sorpassate nell’ultima frontiera dell’alta rotazione di filmati musicali.

Servizi emersi sulla Rete – Pandora, The Hype Machine e Last.fm – avevano infatti iniziato a raccomandare, a consigliare artisti e band ai propri utenti. Ed era forse soltanto una questione di tempo, prima che lo facesse anche una delle piattaforme di video sharing più popolari del web.

YouTube – in seguito al lancio delle due sezioni dedicate ai film e ai più vari show – ha infatti annunciato un significativo aggiornamento della sua landing page dedicata interamente alla musica. Un redesign massiccio, che dovrebbe in sostanza facilitare agli utenti la certosina caccia al filmato inedito, oltre che all’artista più o meno sconosciuto .

“La nostra nuova pagina musicale mostra i video musicali più visti – ha spiegato un post apparso sul blog ufficiale del Tubo – ma anche promozioni speciali, playlist dettagliate e talenti che non hanno ancora firmato un contratto con un’etichetta”. E questa nuova pagina permetterà, ad esempio, di cercare un determinato genere musicale , prima di ottenere una lista di brani specializzata.

Ma c’è di più . Questa sezione di YouTube dovrebbe presto implementare un’ulteriore feature , ovvero un’area chiamata Events Near You , che dovrebbe in pratica offrire agli utenti una lista di spettacoli musicali dal vivo . E gli spettatori del Tubo potranno poi usufruire di una categoria chiamata Today’s Hits , a mostrare loro la striscia quotidiana di video virali.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • attonito scrive:
    Calamari RESISTI!
    Calamari,Faccio parta della silente massa di coloro che ti apprezzano. Ti seguo sempre ed uno dei pochissimi motivi per cui frequesto questo PItrescente portale e' la tua presenza.Ho avuto il priveligio di assistere ad una tua conferenza in italia, spero di poterti sentire dal vivo ancora.Resisti, non mollare.
  • filo TOR scrive:
    privacy dal versante tecnico...
    prima cosa: gli ennesimi complimenti a calamari (anche per l'e-privacy 2010 i cui atti ho trovato essere molto interessanti)seconda cosa (così è fatta e non ci si pensa più): il filotto... o il filotTOR??? ;-)terza cosa: l'articolo odierno...cito: Sintetizzando all'estremo, se le idee nuove che si sentono qui conteranno qualcosa, la notizia della fine della privacy in Rete è stata molto esagerata. la parte interessante è quel se ... è un se che, a me, appare decisamente pletorico in quella frase di questo articolo di calamari che parla, con un certo tono e registro, di privacy "dal versante tecnico"... mentre avrebbe tanta voglia di dirci che la privacy inizia altrove, sul versante CULTURALE e SOCIALE... scorre su terreni diversi, politici ed economici... e il versante tecnico è solo lo sfondo...graziePS: qualche notizia sui futuri sviluppi di Mixminion farebbe piacere... e forse un articolo di aggiornamento sarebbe un utile incoraggiamento...
    • Ulrich il biondo scrive:
      Re: privacy dal versante tecnico...
      - Scritto da: filo TOR[...]
      PS: qualche notizia sui futuri sviluppi di
      Mixminion farebbe piacere... e forse un articolo
      di aggiornamento sarebbe un utile
      incoraggiamento...magari se ci fosse anche qualcosa di potabile per gli umani normali sarebbe carino, così tutti userebbero di più queste tecnologie ... e invece mai nessuno che si abbassi a fare un how to super semplice ... qualcosa stile "perché esistono le creative commons" e "come usare".
      • filo TOR scrive:
        Re: privacy dal versante tecnico...
        - Scritto da: Ulrich il biondo
        - Scritto da: filo TOR
        [...]


        PS: qualche notizia sui futuri sviluppi di

        Mixminion farebbe piacere... e forse un articolo

        di aggiornamento sarebbe un utile

        incoraggiamento...

        magari se ci fosse anche qualcosa di potabile per
        gli umani normali sarebbe carino, così tutti
        userebbero di più queste tecnologie ... e invece
        mai nessuno che si abbassi a fare un how to super
        semplice ... qualcosa stile "perché esistono le
        creative commons" e "come
        usare".questo dici?http://www.copyleft-italia.it/libri/aliprandi-manualeCC.pdf;-)
  • Andrea scrive:
    Ma perché
    andare a seguire un convegno che non si hanno le conoscenze necessarie per capire? :-?
    • attonito scrive:
      Re: Ma perché
      - Scritto da: Andrea
      andare a seguire un convegno che non si hanno le
      conoscenze necessarie per capire?
      :-?sempre meglio che starsene a casa e restare ignoranti del tutto.Se uno va, vede e no capisce, magari dice "adesso mi informo", ti pare?
  • guast scrive:
    X Calamari
    Capisco che sono argomenti difficili da spiegare. Ma non potresti fare uno sforzo per dirci qualcosa di più sui contenuti del simposio ?In fondo se intorno a certi argomenti c'è poco interesse è anche perchè nessuno ne parla.Dopo decine di inutili articoli su Apple e iDiozie varie cambiare un po' non sarebbe male
    • Francesco scrive:
      Re: X Calamari

      Dopo decine di inutili articoli su Apple e
      iDiozie varie cambiare un po' non sarebbe
      malesono perfettamente d'accordo. Credo comunque che i boss di PI ne siano gia' consapevoli, e ne e' la prova proprio lo spazio di primo piano lasciato al buon Calamari e alla nuova sezione NetStArt con la brava Tatiana Bazzichelli (estremamente nota nel settore)Le iDiozie (mi piace questa definizione) sono necessarie alla sopravvivenza finanziaria di PI, quindi tutto sommato riesco a vederle con occhio benevolo :)
  • konnroy scrive:
    buuu
    Quanta malinconica tristezza si sente nelle parole degli utimi articoli di Cassandra.
  • Francesco scrive:
    Grazie!
    Grazie per il reportage! e per portare in quell'ambito un po' di quella bella e sana italianità che tanto potrebbe contribuire.Nemmeno una universita' italiana, che peccato!Come tanti tanti anni fa diceva il mio professore di Statistica, "sono anni di tolla". Nemmeno di rame, di tolla.. Quando ci stancheremo di essere cosi' piccini?
    • ullala scrive:
      Re: Grazie!
      - Scritto da: Francesco
      Grazie per il reportage! e per portare in
      quell'ambito un po' di quella bella e sana
      italianità che tanto potrebbe
      contribuire.

      Nemmeno una universita' italiana, che peccato!

      Come tanti tanti anni fa diceva il mio professore
      di Statistica, "sono anni di tolla". Nemmeno di
      rame, di tolla..


      Quando ci stancheremo di essere cosi' piccini?Che tristezza!Del resto cosa aspettarsi dopo decenni di saccheggio impunito e continuativo, di vandalismo istituzionale e sabotaggio nei confronti della nostra (una volta molto valida) scuola, università e ricerca?Dalla destra alla sinistra e con un sucXXXXX travolgente abbiamo assisto al raid continuo della nostra classe politica e di governo (spesso con validi aiuti da parte della classe dirigente di "alto livello" delle nostre istituzioni educative) nella scuola e nella università.Un raid che sta privando e ha privato, con sucXXXXX, i giovani e il nostro paese di un futuro.
    • UAAR scrive:
      Re: Grazie!
      - Scritto da: Francesco
      Quando ci stancheremo di essere cosi' piccini?Magari quando rispediremo l'uomo in bianco ad Avignone?So bene che apparentemente non c'entra nulla... ma pensiamoci bene... cosa sta frenando la ricerca ed il progresso tecnologico, più di ogni altra cosa, in Italia?
      • filo TOR scrive:
        Re: Grazie!
        - Scritto da: UAAR
        - Scritto da: Francesco

        Quando ci stancheremo di essere cosi' piccini?
        Magari quando rispediremo l'uomo in bianco ad
        Avignone?
        So bene che apparentemente non c'entra nulla...mah... più che apparentemente: il "problema" è ben più ampio della chiesa e dell'italia...
        ma pensiamoci bene... cosa sta frenando la
        ricerca ed il progresso tecnologico, più di ogni
        altra cosa, in
        Italia?il capitalismo / liberismo
Chiudi i commenti