Dada.net passa a Buongiorno

La webcompany italiana totalmente nelle mani dell'azienda specializzata nel mobile. Che assicura: Dada resta a Firenze e continuerà nella sua mission aziendale

Roma – Dada ha annunciato di aver raggiunto l’accordo con Buongiorno per la cessione totale di Dada.net: il costo dell’operazione è pari a 28,5 milioni di euro.

Buongiorno acquisirà anche tutte le partecipate di Dada.net: Dada Iberia, Dada Brasil servicios de tecnologia, Dada Entertainment, Dada Media Science and Technology Development Beijing, Dada Entertainment Canada, Play Me, Giglio Group e Youlike.

Dada, che attualmente detiene l’87 per cento del capitale di Dada.net, ha già concordato il riacquisto del 13 per cento del capitale di Sony Music Entertainment. Il closing del’operazione è previsto indicativamente entro 90 giorni dalla firma .

“Siamo lieti di annunciare questa operazione che consente di rafforzare la leadership globale di un’azienda italiana in un mercato di grande rilevanza economica e sociale quale quello delle soluzioni e dei servizi per la mobile connected life”: Buongiorno esprime soddisfazione per l’operazione conclusa, giudicata “pienamente in linea con gli obiettivi”.

Secondo Andrea Casalini, CEO di Buongiorno, Dada.net porterà al nuovo proprietario competenze eccellenti per lo sviluppo di prodotti innovativi, in particolare in ambito mobile internet: “Saremo lieti di dare il benvenuto ai professionisti di Dada.net e di cogliere insieme a loro le opportunità che l’era della mobile connected life ci riserva. E, naturalmente, pensiamo che questo si tradurrà in grandi soddisfazioni per i nostri azionisti”, conclude Casalini.

Secondo i resoconti, si prevede che circa 150 persone entrino a far parte del team del Gruppo Buongiorno , compreso Massimiliano Pellegrini, Amministratore Delegato di Dada.net, il quale farà parte della dirigenza di Buongiorno. Quest’ultima si è impegnata a mantenere la sede di Dada.net nel comune di Firenze e il livello occupazionale a essa collegato per un periodo non inferiore ai 18 mesi successivi, nonché a valorizzare le competenze professionali e l’esperienza dei dipendenti di Dada.net. Il prezzo che Buongiorno corrisponderà per cassa a Dada S.p.A. sarà finanziato con disponibilità liquide e con il ricorso a nuove linee di credito.

L’acquisizione della webcompany italiana era nell’aria già dopo l’ abbandono del consiglio d’amministrazione e del ruolo di presidente da parte del fondatore, Paolo Barberis. E c’è chi considera la vendita di Dada.net come “la definitiva fine dell’unica esperienza di azienda internet di respiro internazionale che questo paese ha messo in piedi negli ultimi 15 anni”.

Cristina Sciannamblo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ninjaverde scrive:
    Autodelazione
    Pagare per l'autodelazione mi sembra assurdo, anche se è assurdo non pagare.Non venitemi a "sbandierare" che il servizio è crittato, tanto questo è solo "fumo negli occhi".Tutti dovrebbero sapere che chi fa le serrature ha anche le chiavi.Chi si illude di poter usare un sistema sicuro a casa di un altro è un "boccalone" (pesce che si fa prendere facilmente).Domanda semplice e banale: usereste una cassafore a casa di un altro, per di più sconosciuto che vi assicura che la combinazione per aprirla la conoscete solo voi?Insomma adesso avremo un altro "grande fratello", magari con aspirazioni ancora più evolute di FB.
    • krane scrive:
      Re: Autodelazione
      - Scritto da: ninjaverde
      Pagare per l'autodelazione mi sembra assurdo,
      anche se è assurdo non pagare.
      Non venitemi a "sbandierare" che il servizio è
      crittato, tanto questo è solo "fumo negli
      occhi".
      Tutti dovrebbero sapere che chi fa le serrature
      ha anche le chiavi.
      Chi si illude di poter usare un sistema sicuro a
      casa di un altro è un "boccalone" (pesce che si
      fa prendere
      facilmente).
      Domanda semplice e banale: usereste una cassafore
      a casa di un altro, per di più sconosciuto che vi
      assicura che la combinazione per aprirla la
      conoscete solo voi?Quindi le banche non esistono e non le usa nessuno ?
      Insomma adesso avremo un altro "grande fratello",
      magari con aspirazioni ancora più evolute di FB.
      • rantolo scrive:
        Re: Autodelazione
        - Scritto da: krane
        Quindi le banche non esistono e non le usa
        nessunoSe ti rubano i soldi te ne accorgi (a meno di una frode colossale che contempla non solo la lettura di un database, ma anche la sua manomissione). Per quanto riguarda le informazioni generali del tuo conto, queste sono continuamente esaminate (per vedere se sei un protestato, se devi pagare delle tasse, quando chiedi o vuoi spostare un mutuo ecc.)Se ti rubano i dati personali o informazioni, documenti ecc., non te ne accorgi perché la tua copia è sempre là sul loro server.Lo sa solo Dio le backdoor che avranno quei server.
      • ninjaverde scrive:
        Re: Autodelazione


        Insomma adesso avremo un altro "grande
        fratello",

        magari con aspirazioni ancora più evolute di FB.L'esempio è un esempio naturalmente che serve solo per dare un'idea.C'è solo una differenza: Il denaro ha una garanzia scritta ed un controvalore in oro (almeno fino a poco tempo fa)I dati anche se vengono "rubati" rimangono inalterati, quindi non ci si accorge neanche se si subisce un danno.
  • Joseph Curto scrive:
    prezzi
    hanno forse finalmente capito che con prezzi piú 'umani' forse la gente smetterá di usare solo copie piratate e seriali rubati?
    • deactive scrive:
      Re: prezzi
      1,79 euro per "la posta" di office mi sembra il prezzo giusto, ma non al mese.
    • ruppolo scrive:
      Re: prezzi
      - Scritto da: Joseph Curto
      hanno forse finalmente capito che con prezzi piú
      'umani' forse la gente smetterá di usare solo
      copie
      piratate e seriali rubati?Hai detto bene, "forse".App Store dimostra che vengono piratate applicazioni da 0,79 centesimi, segno che è un problema culturale.Sicuramente le aziende saranno più inclini ad acquistare il software a basso prezzo, ma la maggior parte dei privati pirati continueranno a piratare, anche se il software costasse 1 centesimo.
      • krane scrive:
        Re: prezzi
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: Joseph Curto

        hanno forse finalmente capito che con prezzi piú

        'umani' forse la gente smetterá di usare solo

        copie piratate e seriali rubati?
        Hai detto bene, "forse".
        App Store dimostra che vengono piratate
        applicazioni da 0,79 centesimi, segno che è un
        problema culturale.Ma dai ???Link ? Statistiche ???
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: prezzi

        Hai detto bene, "forse".
        App Store dimostra che vengono piratate
        applicazioni da 0,79 centesimi, segno che è un
        problema
        culturale.Il concetto è: se posso farmi la copia da solo, perchè mai devo rinunciare a farlo e pagare qualcuno perchè la faccia al posto mio?Se tu vuoi proibirmi di fare un lavoro che saprei benissimo fare da solo, e farti pagare per farlo tu, sei del tutto inutile: non mi serve che tu sopravviva, quindi non pago per mantenerti.
      • Be&O Unlogged scrive:
        Re: prezzi
        FALSO !Io acquisto regolarmente videogiochi originali quando questi costano la metà o un terzo, adirittura acquisto titoli che ho già giocato, la cosa ridurrebbe ENORMEMENTE il problema, passare da un 20% a un 3% è un risultato, che non si può certo non considerare, inoltre spesso Cidia o come cavolo si scrive viene usato anche per l'homebrew campo che sta spopolando anche nelle console.Quindi mettiti in pace, prendi il tuo iPad 2 vai in autostrada e divertiti.
      • Joe Tornado scrive:
        Re: prezzi
        FALSO ! Comprati oggi The Witcher - Platinum Edition (con doppio manuale cartaceo) per Euro 9,00 e Rise And Fall per Euro 3,50 ... ovviamente usati !
    • Picchiatell o scrive:
      Re: prezzi
      - Scritto da: Joseph Curto
      hanno forse finalmente capito che con prezzi piú
      'umani' forse la gente smetterá di usare solo
      copie
      piratate e seriali rubati?domanda principale al di la dei costi i server funzionaranno ?
    • dalek scrive:
      Re: prezzi
      con libreoffice risparmi al 100%
      • albuz scrive:
        Re: prezzi
        infatti, quali vantaggi rispettoa soluzioni già esistenti (LibreOffice e/o google docs)? se non ce ne sono il prezzo è pure troppo!
        • Jacopo Monegato scrive:
          Re: prezzi
          se mai avrò ancora una copia di office sarà solo il 2003 e avente solo powerpoint. c'è una soluzione alternativa non da farti cadere braccia gambe e attributi (riferendomi naturalmente ad impress), possibilmente gratuita e per osx?
          • MacBoy scrive:
            Re: prezzi
            - Scritto da: Jacopo Monegato
            se mai avrò ancora una copia di office sarà solo
            il 2003 e avente solo powerpoint. c'è una
            soluzione alternativa non da farti cadere braccia
            gambe e attributi (riferendomi naturalmente ad
            impress), possibilmente gratuita e per
            osx?Dai PowerPoint è TRISTISSIMO. Prova Keynote e non tornerai mai più indietro. 16, si può fare...
          • krane scrive:
            Re: prezzi
            - Scritto da: MacBoy
            - Scritto da: Jacopo Monegato

            se mai avrò ancora una copia di office sarà solo

            il 2003 e avente solo powerpoint. c'è una

            soluzione alternativa non da farti cadere

            braccia gambe e attributi (riferendomi

            naturalmente ad impress), possibilmente gratuita

            e per osx?
            Dai PowerPoint è TRISTISSIMO. Prova Keynote e
            non tornerai mai più indietro. 16, si può fare...Ma salva in formato M$ compatibile per poter inviare le cose agli amichetti ???
          • MacBoy scrive:
            Re: prezzi
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: MacBoy

            - Scritto da: Jacopo Monegato


            se mai avrò ancora una copia di office sarà
            solo


            il 2003 e avente solo powerpoint. c'è una


            soluzione alternativa non da farti cadere


            braccia gambe e attributi (riferendomi


            naturalmente ad impress), possibilmente
            gratuita



            e per osx?


            Dai PowerPoint è TRISTISSIMO. Prova Keynote e

            non tornerai mai più indietro. 16, si può
            fare...

            Ma salva in formato M$ compatibile per poter
            inviare le cose agli amichetti
            ???Sì
          • Jacopo Monegato scrive:
            Re: prezzi
            power point mi va bene... IMPRESS è tristissimo. ma se sto keynote è di iwork... mah io speravo ci fosse qualcos'altro di free
        • Emoticon e video scrive:
          Re: prezzi
          office non è solo l'office che si usa in luogo domestico. Se fosse così, pensa che io Office2010 ce l'ho tramite azienda, però il mio utilizzo è il seguente: - Notepad++: 99% - Office2010: 1%Questo perchè non faccio presentazioni, outlook mi va benissimo quello online, non ho nulla da scrivere in word (tranne quelle rare volte=
          1%), sheet di excel non ne faccio, non parliamo di Access e quantomeno di publisher...Poi non parliamo di communicator, sharepoint ecc ecc..Insomma, che me ne faccio io di OpenOffice!?!?! una beata mazza! Notepad++ per tutti!
Chiudi i commenti