Dal PC alla TV a cavallo di Xbox

Microsoft medita sulla possibilità di rilasciare, nel prossimo futuro, un kit per Xbox che renda possibile accedere, via TV, ai contenuti multimediali di un PC


Roma – “Vi piacerebbe connettere la vostra Xbox al PC di casa per accedere a foto, video e musica attraverso la TV?”. E’ con una domanda simile che Microsoft, per mezzo della società di ricerche di mercato Greenfield Online, ha saggiato l’interesse di un certo numero di utenti verso un eventuale add-on che trasformi Xbox in una sorta di estensione del PC, portandone le funzionalità multimediali in quella parte della casa, come il soggiorno o il salotto, dove in genere c’è una TV ma non un personal computer.

Secondo quanto riportato da News.com, l’ipotetico add-on porta il nome di “Xbox Connection Kit” e dovrebbe includere tutto il necessario, fra cui un telecomando, per accedere da Xbox ai file e ai contenuti multimediali di un PC attraverso una rete domestica pre-esistente. Dal sondaggio si evince che Microsoft potrebbe commercializzare il kit entro un anno ad un prezzo di circa 30$.

Per il momento il big di Redmond non sembra però avere alcun piano di business in merito a quella che, come affermato da un portavoce dell’azienda, al momento rimane soltanto un’idea.

Il rilascio di un simile add-on non sembra però troppo ipotetico se si considera con quanta foga Microsoft si stia gettando nel mercato e-home . A quanto sembra, l’Xbox Connection Kit non è altro che un’implementazione della tecnologia Freestyle , la stessa di cui Microsoft integrerà il supporto in Windows XP con il rilascio del Service Pack 1 . Come si riportò al tempo dell’annuncio, Freestyle è un insieme di software e hardware che, attraverso una nuova interfaccia per Windows XP ed un telecomando, consentiranno agli utenti di accedere ai propri contenuti digitali – fra cui musica, video e foto – da ogni punto di una stanza. La nuova interfaccia farà in modo che le icone e i menù di Windows XP risultino facilmente visibili fino a qualche metro di distanza anche su di un monitor tradizionale.

In questo caso gli utenti di Xbox dotati di una rete domestica potrebbero sfruttare il vantaggio di tenere il PC in una stanza differente da quella abitualmente utilizzata per guardare la TV e ascoltare la musica. Il kit, proprio perché richiede la presenza di una home network già installata, sembra però rivolgersi ad una nicchia davvero ristretta del mercato.

In ogni modo, Microsoft ha più volte ribadito la sua volontà nel proporre Xbox sul mercato né più né meno che come una console da gioco: ogni altro servizio e funzionalità, al momento, è per la softwarehouse di secondaria importanza.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Tanto non recuperano...
    A furia di vendere porcheria, l'amd nel mondo non sta vendendo più nulla. Tiene in Italia, dove i ragazzotti si divertono a bruciare i processori con l'overclock...
    • Anonimo scrive:
      Re: Tanto non recuperano...
      Cosa?!?!?!?Bravo, bravo, continua a stare dalla parte della monopolista Intel!!!Io con 70 mila lire ho preso un Duron 700, che l'ho overcloccato (non si è bruciato, ne puzza di bruciato!!!) e l'ho portato a 900. Funziona di brutto e non ho speso un caxxo!!! In piu AMD fa prezzi concorrenziali, con prestazioni pari se non superiori a quelli di Intel!!!Viva AMD, altrimenti a questo punto i processori li pagavi il doppio!!!Hai visto come Intel taglia i prezzi adesso perchè ha la cagarella che AMD gli frega la concorrenza?AMD rulez!!!
  • Anonimo scrive:
    Speriamo che duri..
    Personalmente non ho mai avuto un AMD ma spero che questo chipmaker abbia lunga e profiqua vita.W la concorrenza!
Chiudi i commenti