Davide.it, il nuovo filtro

Il celebre servizio per la navigazione guidata aggiorna i propri filtri

Roma – Davide.it ha annunciato di aver messo a disposizione degli utenti il nuovo filtro Davide , in prova gratuita per 30 giorni. Un filtro che, come noto, ha l’obiettivo di aiutare tutori e genitori a gestire la presenza online della prole.

“Le novità rispetto al vecchio filtro internet – spiega a Punto Informatico l’ideatore del celebre progetto, don Ilario Rolle – sono molte”.

Anzitutto il software è rilasciato su licenza LGPL. “Si tratta – spiega Rolle – di una versione per Windows del noto server proxy SQUID con un redirector in grado di confrontare le URL richieste con quelle presenti nel database (oltre 20 milioni di URL), mentre per le ricerche su Google viene forzata la modalità filtro del motore stesso”.

L’utente può scegliere tra 17 categorie quali vuole filtrare o lasciar passare. “L’efficacia del filtro sulle categorie filtrate – continua don Ilario – è al 95% distanziando di gran lunga la concorrenza, grazie alla tempestività con la quale gli oltre mille volontari aggiornano il database”.

“Il software non può essere aggirato – continua Rolle – poiché intercetta in modo trasparente tutte le richieste di qualunque browser; può essere disattivato con password dagli amministratori. Invitiamo tuttavia i genitori al dialogo con i ragazzi: il filtro non deve essere imposto, ma condiviso altrimenti non è educativo. Non si educa con la repressione ma con la prevenzione”.

Don Ilario informa anche che si sta lavorando “per inserire nella versione 2.2 la possibilità per i genitori di stabilire l’orario di collegamento ad internet”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Mushin scrive:
    Ma se il sito risiede all'estero?
    Ma se ho il sito su un server all'estero?
    • Roberto scrive:
      Re: Ma se il sito risiede all'estero?
      Finlandia arrivo.Se non ci ha pensato il clima stupendo, le persone splendide, la tecnologia avanzata, i politici corretti, l'organizzazione quasi perfetta...ora arriva la legge più stupida e che applica più censura al mondo. Finlandia arrivo.I miei blog stanno su server esteri, domini non .it, se per stare tranquillo devo cambiare nazionalità non c'è che da chiederlo. e poi si stupiscono della fuga dei cervelli. Siamo pagati da schifo, ci trattano peggio dei precari, e ci chiudono la bocca... addio Italia
  • Giuseppe scrive:
    ma... in conclusione??
    Ma ad oggi com'è effettivamente la situazione??la legge è in vigore?
  • paolo scrive:
    perche' ostinarsi
    ... perche' pubblicare i siti in italia.abbiamo hoster indecenti, prezzi allucinati, connettività scadente ed adesso una legislazione medievale.un bel hoster inglese/tedesco/americano con dominio .com costa meno, da un servizio migliore e non sottostà ad una legislazione scritta da ridolini.con internet il nostro orizzonte non è l'italia ma il mondo...
  • pico scrive:
    tasse
    dai comunisti, ex-comunisti, post-comunisti, catto-comunisti, liberal-comunisti cosa ca**o volete sperare. ringraziate che ancora non sono riusciti a mettere la tassa sull'aria che respirate... prima o poi sono sicuro che ci riusciranno. Ma tanto nessuno li ha votati ... o no ?
  • lafelina scrive:
    ..e sarà sempre peggio.......
    ... io sn nata e cresciuta in una stato federale.... e nn riuscirò ne a capire ne a concepire la politica italiana ... ma una cosa nn mi èè sfuggita ...tutti si lamentano ..ma nessuno fa nulla!c'era Berlusca ...andava male ..ma nessuno lha votato ... ora con Prodi stassa cosa.. chiedi in giro .. IO'''?????? io nn ho votato lui ... è così per gli altri .. una bella revoluzione ci vorebbe ..oppure forse si andava meglio con un Mussolini ...detti daglòi anziani ...almeno qualcosa ha fatto ..come introdurre la pensione ...ke noi mettiamo in dubbio di ricevere.........
  • Fernando scrive:
    Il colmo
    fino a quando non ci fanno pagare l'aria che respiriamosiamo salvihttp://www.superenalottonline.com/
  • massimo sernesi scrive:
    Forse Mussolini, Hitler, Stalin ....
    Ma che bella idea! Mi chiedo: ma il governo attuale è forse uno zinzino filo-fascista? Quanto meno assai antidemocratico, nonostante si riempiano la bocca (e le tasche) alla faccia nostra con tante belle parole che sanno tanto, ma tanto, di presa per i fondelli....
  • Domenico G scrive:
    Un blog, un forum sono piazze virtuali.
    Qualcuno dovrebbe far saper a levi e a PRODI che sia i blog che i forum in internet non sono prodotti editoriali ma sono piazze, bar, circoli, scuole, punti d'incontro etc etc Sono posti dove l'incontro fra le persone è di tipo intellettuale , o se vogliamo, virtuale.Vorrebbe tassare l'andare in piazza ?Occorre un'iscrizione ,oggi, per poter frequentare la piazza del paese ?
  • dany scrive:
    Levi insiste
    Il buon sottosegretario Ricardo Levi pare insistere: ha proposto un 'comma aggiuntivo' che dice qualcosa tipo "sono esclusi dall'obbligo i soggetti che accedono o operano su internet per prodotti o siti ad uso personale".Tolto che sarebbe da decidere cosa si intende per "ad uso personale" (apparentemente diverso da "senza fini di lucro" e non tutti i blog sono "personali"); ma tutti i siti ad "uso non personale"? Qualunque societa'/negozio/professionista deve quindi essere iscritto al ROC per avere un sito web?!?Levi dovrebbe andare a fare qualcos'altro...
  • luca barcellona scrive:
    repressione squadrista
    Questo contrattacco codardo di fronte alla voce veramente libera della gente, sa tanto di manganello virtuale.Evidentemente i vecchi tromboni non avevano calcolato a sufficienza la pontenzialità della rete; lo scambio di informazioni, l'interazione fra gli individui in maniera diretta e partecipativa, fa si che la gente ricominci a PENSARE e a farsi delle opinioni proprie anzichè ricevere l'anestetico del Telegiornale passivamente. E il pensiero e la memoria fanno paura al potere. Si cacano sotto. E allora via, con i vecchi mezzi rudi ma efficaci. Scendiamo in piazza subito!Testa alta sempre!
  • paoloholzl scrive:
    Italia, paese della burocrazia ridicola
    Ecco una norma che si aggiunge al vasto 'stupidario' della burocrazia italiana.Una norma che nessuno rispetterà e sulla quale la magistratura potrà sparare nel mucchio.Si aggiunge ad altre norme 'lungimiranti' come i diritti sulle fotografie dei monumenti ed. altro.Che dire di un paese che si era inventata persino la 'dichiarazione antimafia' (modo geniale per scoprire le imprese mafiose).E poi si lamentano che si sviluppa l'antipolitica ..
  • Gatto Selvaggio scrive:
    Re: interpretazione errata
    La dizione "prodotto editoriale" risale alla legge 62/01 e comprende già da allora i siti web (con l'esclusione di quelli aziendali).
  • salpetti scrive:
    Passo indietro!!!
    Dopo la paura iniziale, adesso sono più ottimista....Il Ministro delle Comunicazioni ha reso noto nel suo blog che il Ddl sulleditoria deve essere corretto. Va bene applicare anche ai giornali on line le norme in vigore per i giornali - ha scritto Gentiloni - ma sarebbe un grave errore estenderle a siti e blog. Anche il Ministro Di Pietro nel suo blog si è scagliato contro questa legge definendola liberticida. Ha pure affermato che per quanto è in suo potere questa legge non passerà mai, anche a costo di mettere in discussione lappoggio dellItalia dei Valori al Governo. Evidentemente Riccardo Franco Levi quando ha realizzato questo disegno di legge non aveva la minima idea di cosa fosse un blog, adesso si sarà informato. Dal sito della Presidenza del Consiglio, infatti, ha risposto a tutte le accuse con una lettera aperta a Beppe Grillo. Nelle prime righe della lettera si legge: Con il provvedimento che tra pochi giorni inizierà il suo cammino in Parlamento non intendiamo in alcun modo né tappare la bocca a Internet né provocare la fine della Rete. Non ne abbiamo il potere e, soprattutto, non ne abbiamo lintenzione. salpetti.wordpress.com
    • Anonimo Per Scelta scrive:
      Re: Passo indietro!!!
      - Scritto da: salpetti...
      Nelle
      prime righe della lettera si legge: Con il
      provvedimento che tra pochi giorni inizierà il
      suo cammino in Parlamento non intendiamo in alcun
      modo né tappare la bocca a Internet né
      provocare la fine della Rete. Non ne abbiamo il
      potere e, soprattutto, non ne abbiamo
      lintenzione .


      salpetti.wordpress.comChe non ne abbiano l'intenzione è tutto da dimostrare.... :s :s :
  • M.M. scrive:
    Da cancellare
    mi duole contraddire questa volta,Caro Luca, mi sa che non hai considerato un piccolo dettaglio: che alcuni blogger sono stati costretti ad aprire una partita iva solo per poter ospitare legalmente i banners di google adsense. Non sono quelli imprenditori per lo stato? Non ci siamo, per come la vedi tu rimarrebbero esclusi solo i vari myspace o bloggers vari ma esistono altre categorie con partita iva che dovrebbero ugualmente essere escluse da questo provvedimento. Purtroppo questo è un'altro caso in cui si è voluto applicare leggi per la carta stampata ad un sistema talmente più flessibile e dinamico per cui le suddette leggi sarebbero inapplicabili. E' un disegno di legge da cancellare. Sveglia!
    • Gatto Selvaggio scrive:
      Re: Da cancellare

      costretti ad aprire una partita iva solo per
      poter ospitare legalmente i banners di google
      adsense.Guadagnavano così tanto?
      • M.M. scrive:
        Re: Da cancellare
        Non è quanto guadagni ma semplicemente il fatto che guadagni ad obbligarti ad adempiere ad obblighi fiscali. Questa è la realtà.
  • marco giglio scrive:
    internet tax
    STALIN non è morto: in Italia trova vita
  • Artemisio Gentilesco scrive:
    Re: interpretazione errata
    - Scritto da: anonimo
    Ho letto questo articolo e mi sono indignato
    all'idea di un disegno di legge tanto
    antidemocratico. Dopodiché ho letto tutto il
    testo da lei pubblicato qui
    http://www.beppegrillo.it/immagini/DDL_editoria_03

    A dire il vero leggendo questo disegno di legge
    non vedo altro che riferimenti a case editrici,
    nello specifico quelle interessate nell'editoria
    quotidiana e
    periodica.Prodotto editoriale ...... al quale il Blog viene equiparato!E non è detto che un sito aziendale, che non verrebbe in primis contempalto, dove diciamo c'è un lavoro di comunicati stampa e news, a sua volta non rientri in questa categoria editoriale.Prima di tirar conclusioni affrettate se non sei pratico di interpretazioni di leggi (o D.L.) fatti un po' di pratica leggendone qui e lì, anche su Eurolex, così per lavoro magari.Ciaop.s.: BTW, legge medioevale, ambigua e vessatoria, ca va sans direri-ciao
  • Luca Lodi scrive:
    mi sa che avete fatto confusione...
    mi duole contraddire questa volta, e spero non ve la prendiate, ma ritengo andasse chiarito (qualcuno già me lo chiedeva).i blogger non sono coinvolti dal DDL:http://www.lucalodi.it/2007/10/21/ddl-editoria-e-gia-sono-polemiche-dal-web-ma-i-blogger-non-sono-coinvolti/cordiali salutiLL
  • pippo75 scrive:
    Programma dell'unione
    Pagina 263""Ribadiremo la natura aperta di Internet, garantendo lalibertà di accesso e di espressione, evitando forme indi-scriminate di controllo. ""
  • nicola scrive:
    Assurdità totale
    Spero che non vada mai in porto questo disegno di legge perchè è proprio assurdo, alla fine tutti i blog e i siti di questa terra dovrebbero chiudere.
  • Marco Fresco scrive:
    Uniamo le nostre forze, no al bavaglio
    Non abbassiamo la guardia, anche se tendono a rassicurarci faranno di tutto per bloccare il libero pensiero su Internet.Per fare dispetto a Levi ho aperto un Blog sullargomento:http://wewantobefree.wordpress.com/
  • GrOg scrive:
    PRODI = PolPot
    Ferma restando la presa d'atto della situazione normativa attuale inerente l'informazione e della proposta di legge di cui parliamo, che è assolutamente aberrante (in perfetta sintonia con il governaccio che l'ha partorita), consentitemi di esprimere il massimo disprezzo per l'ente inutile "ordine dei giornalisti" che i paesi con democrazie meno virtuali della nostra certo non ci invidiano. Un manipolo di burocrati, politicizzati sino al midollo e del tutto anacronistici. IMHO! Se dobbiamo affidarci a questa casta (termine tanto "in", attualmente) di privilegiati parrucconi, per avere garantita la libertà d'informazione in Italia, siamo a posto. In ogni caso, ricordiamoci che, un conto è l'informazione tout court, un altro è l'imprescindibile diritto ad esprimere un'opinione. Questo provvedimento censoreo, stile cinese, entra a gamba tesa proprio in quella che (sempre, IMHO) è la principale discriminante fra democrazia e dittatura: la libertà d'espressione. Quando si tratta di diritto alla libertà d'espressione non transigo e le uniche "norme" che reputo degne di rispetto sono; l'Articolo 21 della Costituzione italiana: "Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure." e l'Art. 19 della Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo: "Ogni individuo ha il diritto alla libertà di opinione e di espressione, incluso il diritto di non essere molestato per la propria opinione e quello di cercare, ricevere e diffondere informazioni e idee attraverso ogni mezzo e senza riguardo a frontiere."-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 ottobre 2007 11.56-----------------------------------------------------------
  • www.cina-cose-da-fare.com scrive:
    internet tax, che idea vergoniosa
    cari italianinon bastava la poverta generata dal regime fiscaleora anche il regime informativo???svegliatevi italiani diventerete sempre piu poveri con i dittatori delparlamento, non ci sara nessuna ripresa economica, con quella gente,destra o sinistra che sia.in giro si parla della cina del comunismo e via dicendo, ma quantecazzate vengono dette????la cina non e piu un paese comunista da molti anni, chiedete agliitaliani che vivono in cina perche non vogliono tornare a vivere initalia.il regime e qui!!! svegliatevi schiavi
  • Francesco Codecasa scrive:
    Il Governo vara la Internet Tax
    Leggo il testo nuove delle disposizioni:Sono tenuti ad iscriversi al registro:- i soggetti esercenti l'attività di radiodiffusione; - le imprese concessionarie di pubblicità; - le imprese di produzione o distribuzione di programmi radiotelevisivi; - le imprese editrici di giornali quotidiani, periodici o riviste; - le agenzie di stampa di carattere nazionale; - i soggetti esercenti l'editoria elettronica e digitale; - le imprese fornitrici di servizi di telecomunicazioni e telematici.Quindi, per fortuna, ciò che paventate non corrisponde a realtà! Saluti.
    • nathan scrive:
      Re: Il Governo vara la Internet Tax

      Leggo il testo nuove delle disposizioni:no hai letto il sito del rocma informarsi su cosa si commenta pare brutto?
  • daniele comparin scrive:
    levi-prodi
    Salve a tutti e scusate questa mia introduzione nelle cose serie,mi chiamo Daniele Comparin sono un dipendente sellAutostrada del Brennero s.p.a., nel tempo libero, fotoamatore e musicista (per hobby e per passione).Circa un anno fa ho aperto un sito (www.fotocompa.it), dove raccolgo foto amatoriali di mio possesso, rivolte ad amici musicisti, e alla mia famiglia.Lintento, era quello di divulgare a quanti più interessati possibile foto e contenuti vari, e non continuare a produrre (stampare) materiale che poi sarebbe stato guardato, accantonato, e/o cestinato; per ridurre i (miei) costi, e lo spreco in genere. E così da quello che ho inteso, adesso dovrei: pagare unulteriore tassa, pagare un giornalista e o casa editrice che intenda fare da direttore e che si assuma la responsabilità di quanto io metto in retePrimo punto, e un po del secondo ma che stipendio credono io possa avere per succhiarmi anche queste briciole? Premetto che per il mio nucleo familiare, sono lunico che porta a casa la pagnotta; ho due figli minori che studiano (e parecchio), e moglie a carico (per permettere ai figli di essere seguiti nei loro impegni è un lavoro che se dovesse essere remunerato a terzi -).Secondo punto se io fossi un giornalista, certamente non metterei la mia firma e naturalmente la mia faccia (neanche a pagamento) su un sito amatoriale di questo tipo; ne perderebbe la mia immagine, sarei tacciato di prostituzione giornalistica.- Sfogo: lo ammetto, ho votato a sinistra alle ultime elezioni, sperandoChissà, sono sempre stato un inguaribile ottimista, e pensavo, credevo, mio padre me lo ripete sempre, cosa credi: visto uno visti tutti chi va al mulino sinfarina, tanto va la gatta al lardo che ci lascia lo zampino, ecc.È proprio così, lho preso nel c..o anche stavolta. Ho votato DiPietro, lItalia dei valori (aggiunti), e questo mi va a votare allunanimità una legge che mi obbligherà a chiudere il mio sito (con la gioia di alcuni colleghi di lavoro incapaci- che irideranno alle mie spalle).Una sinistra (e adesso non raccontatemi altre favolette) che ha avallato un presidente della società per cui lavoro, che appena arrivato ci ha messo sulla schiena un ispettore della qualità, che viene a vedere tutti i giorni se ho indossato la divisa, se ho il cartellino identificativo, se attraverso regolarmente le corsie con lapposito DPI, che mi chiede amichevolmente come và, per poi dire ai miei colleghi e superiori che soffro di disagio e scarsa adattabilitàE così, il mio disagio lo allontano dai miei pensieri con i miei svaghi dopolavorativi, e cosa leggo sui blog che frequento abitualmenteVarata la nuova legge Levi-Prodi e adessoBè ho preso la mia decisione; non vado più a votare fino a che non verrà cambiata la legge elettorale. Da adesso, voglio poter sputare in faccia o ringraziare chi voto.E VAFFA.
  • Kopi scrive:
    Visione d'insieme
    Mi permetto di fare notare una cosa, anche se io per primo ho votato il centro sinistra con una certa speranzosità.Ci si aspettava da questo governo che cancellasse una serie di obbrobri fatti dal centro destra (leggi ad personam, falso in bilancio, decreto Pisani e varie altre che mettevano il bavaglio a Internet, legge sulla procreazione medicamente assistita, decreto salva Rete 4 ecc...).Invece non l'ha fatto.Invece fa proposte di legge come questa, che è perfettamente in linea con la destra, oppure un'altra legge che ho letto che renderebbe intoccabile Rete 4 (che trasmette illegalmente in barba a una sentenza addirittura della Corte Costituzionale) fino al 2012.A questo punto mi faccio due conti, e mi rendo conto di aver votato, a mia insaputa, non per degli ideali democratici o per un programma che è rimasto ancora quasi del tutto inattuato, ma per una lobby di affaristi anzicché per un'altra.Io avevo scartato l'idea di non votare perché (pur potendo scegliere di fatto solo fra due schieramenti e senza poter scegliere dei nomi) credevo così di rinunciare a quel già poco potere che, in quanto elettore e con questa legge elettorale, mi rimaneva.Ora mi sento costretto a ricredermi. Meglio astenersi, meglio "l'antipolitica" (che poi è contro le storture di QUESTA politica). Nella speranza che sia una gran parte degli Italiani a non votare, così che il dissenso diventi un numero influente. E che questi Italiani si mettano a fare politica in altro modo. Magari con i referendum, magari con le leggi di iniziativa popolare. Magari con i blog, e senza iscriversi ad alcun registro, che farebbe dellla libertà di espressione una barzelletta così come già è da sempre per la carta stampata (libero di fare il giornalista, sì, ma se hai un editore che è iscritto -e quindi accettato- dall'ordine dei giornalisti, e che si prende la RESPONSABILITA' PENALE DI CIO' CHE IO SCRIVO!).
  • SalvioDiMai o.it scrive:
    Ma per i giornali c'è solo GRILLO!!!
    Che tristezza. Ora i giornalisti hanno finalmente imparato che esistono i blog, o forse che esiste il blog di beppe grillo, e quindi è solo lui che sarebbe legittimato a scrivere male di una legge o di mettere a nudo una malefatta di tizio o caio. Lui sarebbe l'unico che protesta o si indigna per una orrida legge. E noi qui non contiamo proprio un c@@@@o?
  • MIAMI DADE FBI DP scrive:
    vaff***ulo Levi!!!
    Da Corriere.itMarcia indietro a tutta velocità. «L'allarme lanciato da Beppe Grillo e ripreso da molti commenti al mio blog è giustificato: il disegno di legge sull'editoria, proposto dalla Presidenza del consiglio e approvato una settimana fa in Consiglio dei Ministri, va corretto perchè la norma sulla registrazione dei siti internet non è chiara e lascia spazio a interpretazioni assurde e restrittive».Lo pensa il Ministro delle Comunicazioni Paolo Gentiloni, che dal suo blog, interviene nella polemica aperta da Grillo sul ddl che inizierà il suo iter mercoledì alla Camera, per dire che c'è un errore da correggere. Il ripensamento del ministro arriva dopo che Italia dei Valori, Verdi Rosa nel Pugno e Rifondazione avevano detto che non avrebbero votato il provvedimento senza modifiche.«Naturalmente, mi prendo la mia parte di responsabilità - continua Gentiloni - (come ha fatto anche il collega Di Pietro nel suo blog) per non aver controllato personalmente e parola per parola il testo che alla fine è stato sottoposto al Consiglio dei Ministri. Pensavo che la nuova legge sull'editoria confermasse semplicemente le norme esistenti, che da sei anni prevedono si una registrazione ma soltanto per un ristretto numero di testate giornalistiche on line, caratterizzate da periodicità, per avere accesso ai contributi della legge sull'editoria. Va bene applicare anche ai giornali on line le norme in vigore per i giornali, ma sarebbe un grave errore estenderle a siti e blog».Per il ministro invece «il testo è troppo vago sul punto e autorizza interpretazioni estensive che alla fine potrebbero limitare l'attività di molti siti e blog. Meglio, molto meglio lasciare le regole attuali che in fondo su questo punto hanno funzionato. Riconosciuto l'errore - conclude Gentiloni - si tratta di correggerlo. E sono convinto che sarà lo stesso sottosegretario alla presidenza Levi a volerlo fare».
    • Gatto Selvaggio scrive:
      Re: vaff***ulo Levi!!!
      "Pensavo che la nuova legge sull'editoria confermasse semplicemente le norme esistenti, che da sei anni prevedono si una registrazione ma soltanto per un ristretto numero di testate giornalistiche on line, caratterizzate da periodicità, per avere accesso ai contributi della legge sull'editoria."Stultum est dicere putabam.Se si tratta di norme già esistenti, perché "confermarle"?Inoltre la legge 62/01 non prevede la registrazione per accedere ai contributi, ma la registrazione e basta.Infine, se un disegno di legge di passaggio in una uggiosa seduta d'agosto del consiglio dei ministri parlasse delle dimensioni delle patate potrei anche essere tentato di non leggerlo, ma se tratta di EDITORIA vorrei vederlo e discuterlo riga per riga!
  • culattone scrive:
    VAFFANCULO
    voglio che mi tassino anche i peli del culo
  • webgm scrive:
    Firmiamo la petizione
    ciao.... è possibile firmare una petizione c/o lindirizzo web: http://www.firmiamo.it/salviamointernet
  • demi scrive:
    AGGIORNATEVI!!!
    E' due giorni che vi state scannando con commenti ed insulti, ed intanto il governo ha già dichiarato che la legge cambierà.Alla fine fate la stessa figura di questi individui: loro approvano le leggi senza leggerle, voi commentate un resoconto -parziale- di PI e senza aggiornarvi sulla notizia.
    • Caesar scrive:
      Re: AGGIORNATEVI!!!
      Ma guarda un po'...Come mai la legge cambierà? Non piaceva a chi? rifondazione? i verdi, a chi non piaceva? Grande governo! Capace di decidere con grande sicurezza e volontà precise!Mi viena in mente quel direttore che perentoriamente dichiarava:"Ho detto FORSE e non tornerò indietro!"Buffo!
    • Giovanni Bartolotti scrive:
      Re: AGGIORNATEVI!!!
      Ti rifersici alle dichiarazione di Gentiloni? http://www.ansa.it/opencms/export/site/notizie/rubriche/daassociare/visualizza_new.html_71652813.htmlBeh direi che si dovrebbe aggiornare (culturalmente) il governo e quel ricardo levi che fino a poche ore fa tentava di ribadire la bontà del testo di legge! La figura ultra-meschina l'hanno fatta loro.Io mi sono divertito a scrivere a levi quanto segue che mi pare proprio in linea con quanto commenta De Andreis su questo sito:"A proposito del disegno di legge sul riordino dell'editoria, occorre non solo correggere, ma eliminare integralmente e prontamente questa ignominia demenziale, perché non si tratta d'altro.Come sempre, quando gli occupanti dei palazzi romani si accingono a scrivere qualche norma sulla rete o ancor più genericamente sull'informatica e la telematica, si fanno compatire e ridere dietro dal mondo intero. Basta rileggere le stupidaggini contenute nel c.d. decreto Pisanu a proposito degli internet point o anche il d. lgs 196/2003 sulla privacy, una normativa di fatto TOTALMENTE inapplicabile, così come è stata recepita da questa povera Italia: mezza Europa ci sbeffeggia.Il problema è che la figura meschina la facciamo noi cittadini italiani verso tutti gli altri europei. La gran parte di coloro che siedono in senato e alla camera dei deputati (il minuscolo è di rigore) è vecchia d'anagrafe e soprattutto di mente, non dispone degli strumenti culturali minimi per comprendere il più grande fenomeno libertario che l'uomo sia mai stato capace di produrre. Basta leggere le dichiarazioni, davvero penose, che Lei ha rilasciato in queste ore per tentare di rimediare: se avesse avuto il buon gusto di tacere si sarebbe risparmiato la figuraccia!Sono davvero convinto che lei e chi ha partorito questo aborto giuridico non abbiate la cultura e l'intelligenza sufficienti per comprendere queste cose.Distinti saluti."Ovviamente ho firmato con nome e cognome.
      • ovvio scrive:
        Re: AGGIORNATEVI!!!
        cacchio... sei un mito.. queste mail dovrebbero essere il loro pane quotidiano..
      • Luther Blisset scrive:
        Re: AGGIORNATEVI!!!
        - Scritto da: Giovanni Bartolotti
        Ti rifersici alle dichiarazione di Gentiloni?
        http://www.ansa.it/opencms/export/site/notizie/rubBella cazzata quella sparata da Gentiloni.Adesso si fa bello a dire che il testo va modificato.Adesso, che si è alzato il polverone.Ma prima di approvare un disegno di legge nel suo specifico campo di azione non avrebbe dovuto leggerlo?Vergogna!Lo capirebbe anche un bambino che avevano intenzione di far passare la cosa in sordina e approvare la legge così com'è tra una seduta per la finanziaria e l'altra.Chissà perché il disegno di legge è stato approvato in agosto...
  • Paolo Libero scrive:
    Rido rido rido rido
    Il più innetto, ignorante, inconcludente, ridicolo, ladro, deficiente, disonesto governo che l'Italia abbia mai avuto.A destra sono simili ma a questi livelli non sono mai arrivati.Mandiamoli non a casa ma fuori dall'Italia.Sequestriamo le proprietà di Bertinotti!
  • Daniel Jackson scrive:
    Non ci sono solo i blog!
    Mi preoccupa come si parli solo di blog personali e non di siti amatoriali, forum, ecc. Internet non è fatta solo di blog e non dobbiamo mirare a un allargamento delle maglie della legge ma a una sua cancellazione.
  • Daniel Jackson scrive:
    Applicabilità dubbia
    Nessuno si è soffermato a riflettere sull'effettiva inapplicabilità della legge:1) come si riconosce un sito registrato? Deve indicare il numero di registrazione? E la riservatezza che insegnamo ai figli?2) Chi gestisce più di un sito deve registrarli tutti?3) Devono registrarsi i fornitori di servizi (Splinder, ioBloggo, gestori di forum...) o gli utenti finali?4) Chi ha un sito o un blog personale ma vi inserisce banner deve registrarsi?5) Come si risale al gestore effettivo di un sito magari ospitato su un hosting straniero e i cui dati del dominio siano protetti dai numerosi servizi di privacy?Questa è una legge destinata a stravolgere privacy e democrazia. Siamo di fronte a una vera emergenza democratica che, se dovesse passare, va respinta al mittente.
  • Mikelo scrive:
    Volevo solo far notare che c'è anche...
    Volevo solo far notare che c'è anche un altra petizione:http://www.petitiononline.com/noDDL/petition.htmlSarebbe bene che le firme si concentrassero su una sola petizione.Per quanto riguarda l'utilità delle e-petizioni, chi non capisce tale utilità non ha capito niente di internet.La storia insegna (vedi caso Val di Noto) che anche le e-petizioni hanno la loro rilevanza.Saluti, Mikelo
  • anondeliver s scrive:
    avete voluto votarli 'sti qua...
    ... ora ve li tenete!
    • Caesar scrive:
      Re: avete voluto votarli 'sti qua...
      - Scritto da: anondeliver s
      ... ora ve li tenete!Qualcuno l'aveva detto: "Chi vota questa sinistra è un cogl..."C'è quancuno che può smentirlo? Avanti!
      • CECCO scrive:
        Re: avete voluto votarli 'sti qua...
        Un grazie a tutti gli elettori di sinistra.Dovessimo andare alle elezioni, ci sarebbe ancora qualcuno che voterebbe per prodi.Mi fanno proprio ridere quelli che sono andati alle primarie del PD, dove "D" sta per deficienti.
  • alfredo simone scrive:
    no alla censura....
    Mi chiamo Alfredo Simone, giornalista professionista dal '78, e da sempre convinto assertore della libertà di circolazione di idee, notizie e quant'altro. Non ho perciò mai condiviso l'obbligo che la legge sulla stampa (retaggio dell'era fascista) impone di avere un giornalista direttore responsabile anche per fogli e testate che non sono imprese editoriali. In quest'ottica non ho mai negato la firma, del tutto gratuitamente e senza esercitare alcun tipo di controllo, a testate di realtà giovanili, politiche e sindacali - di sinistra - che ne avessero bisogno.Ho condotto questa mia piccola battaglia silenziosamente poichè non ho mai trovato sostegno adeguato a farne una battaglia politica e culturale. Credo che forse adesso i tempi siano maturi per questa battaglia. Io, per quanto nelle mie possibilità, sono disponibile. Buon lavoro.Lascio il mio indirizzo email:Aesse@autistici.org
    • Gatto Selvaggio scrive:
      Re: no alla censura....
      Ottima l'intenzione, ma se ti offrissi di fare il direttore responsabile di migliaia di blog ti piomberebbero addosso tonnellate di cause per diffamazione.
  • Cesare Esposito scrive:
    Analfetismo informatico,
    A proposito di "...ostinata ignoranza di chi alberga nella stanza dei bottoni...".Varrebbe la pena di coniare, se già non esiste, un nuovo termime: ANINFORMATIZZAZIONE.Si può applicare a molti, moltissimi, cosiddetti 'alti livelli', dai grossi papaveri delle multinazionali, ai baroni delle università, ai docenti delle scuole superiori e inferiori. Ho avuto occasione di 'insegnare' ad usare la posta elettronica all'amministratore delegato di di una grande azienda che, guarda caso, produce processori; mi ha poi ringraziato perchè con l'email aveva risparmiato, diceva, "tanto di quel tempo che perdevo in stupide riunioni"... e chissà quanti ce ne sono ancora!Insegno in un liceo scientifico-tecnologico, dove una mente illuminata tre anni fa, ha inserito tra le materie 'Reti di calcolatori' e 'Programmazione' (oggi l'indirizzo è abolito, grazie a questi 'illuminati' che ci governano!); in questo liceo la maggior parte dei docenti, non usa o usa pochissimo il pc, in testa a tutti il docente di matematica e fisica che quasi se ne vanta. Attenzione, non sono vecchi bacucchi, sono quarantenni o meno, laureati, regolarmente abilitati all'insegnamento! Altro che 'digital divide', qui il divario è ben più importante: è oscurantismo vero e proprio che nasce e prospera proprio dove non dovrebbe esserci.
  • pascale scrive:
    pi e governo
    molto strano che da agosto il governo abbia deciso la tassazione editoriale su internet e PI non abbia saputo nulla.forse non siete graditi nell'ambito governativo oppure cosa ancora piu grave non potete o non volete dare queste notizie per non disturbare chi governa.uUna domanda che naturalmente restera senza risposta e in tal caso potete anche cancellare la mia iscrizione........percepite anche voi come tutti gli editori italiani contributi dall' stato???Se si, io penso che sia giusto che chi ha avuto aiuti paghi un poco qualcosa, mentre diventa vessazione verso chi per uso personale e senza fini di lucro usa internet per comunicare ed interagire.cordiali saluti pascale
    • Lamb scrive:
      Re: pi e governo
      Ciao Pascale, a pensar male a volte ci si azzecca ma capita anche di prendere delle cantonate pazzesche, come la tua.Ti spiego perché
      molto strano che da agosto il governo abbia
      deciso la tassazione editoriale su internet e PI
      non abbia saputo
      nulla.Capita che ad agosto tutti gli anni PI sospenda le pubblicazioni. Accade dal 1996. Il 3 agosto stavamo al mare anziché spulciare al posto tuo ogni mossa del Governo.
      forse non siete graditi nell'ambito governativo
      oppure cosa ancora piu grave non potete o non
      volete dare queste notizie per non disturbare
      chi
      governa.uEh si, l'abbiamo data adesso così, un po' di rimessa, sbattuta in fondo al sommario in modo che non venisse ripresa da tutti i giornali, cartacei e non, e dalle televisioni. Una macchinazione che ci è andata male mannaggia!!! Ci hai scoperto :D
      Una domanda che naturalmente restera senza
      risposta e in tal caso potete anche cancellare la
      mia iscrizione........percepite anche voi come
      tutti gli editori italiani contributi dall'
      stato???No. PI non ha mai preso *una* lira (o euro :) dallo Stato. Si mantiene, da sempre, da solo.E sì, è vero, sono pochi gli editori che lo fanno.
      Se si, io penso che sia giusto che chi ha avuto
      aiuti paghi un poco qualcosa, mentre diventa
      vessazione verso chi per uso personale e senza
      fini di lucro usa internet per comunicare ed
      interagire.Questa mi sfugge completamente né capisco cosa c'entri col tuo topic off topic ;)CiaoLamberto(sì, lavoro in PI)
  • Sandro porini scrive:
    IL GOVERNO CADE, NESSUNA LEGGE
    E' un governo ridicolo che aumenta le tasse e fa leggi insulse...per fortuna sta per cadere così non verrà approvata questa ennesima truffa contro i cittadiniDopo la truffa del lavoro precario che viene ipertassato per finanziare il nuovo accorod sulle pensioni ai 58enni, ora questa legge vergogna che per fortuna non verrà mai approvata.
    • caffeinoman scrive:
      Re: IL GOVERNO CADE, NESSUNA LEGGE
      - Scritto da: Sandro porini
      E' un governo ridicolo che aumenta le tasse e fa
      leggi insulse...per fortuna sta per cadere così
      non verrà approvata questa ennesima truffa contro
      i
      cittadini

      Dopo la truffa del lavoro precario che viene
      ipertassato per finanziare il nuovo accorod sulle
      pensioni ai 58enni, ora questa legge vergogna che
      per fortuna non verrà mai
      approvata. D'accordissimo: spero solo davvero che "la corrida" sia finita e i dilettanti allo sbaraglio tornino a casa....
  • Tino Ac. scrive:
    Il Governo vara la Internet Tax.
    Un fatto assurdo, inconcepibile e inaccettabile!Meno male che da quello che leggo e sento nei vari tg, la gente comune come chi scrive si è indignata, pronunciando in vari modi un chiaro e splendido NO!Mi immagino all'estero cosa penseranno di questa povera e già MOLTO travagliata Italia, ma soprattutto di coloro che ci governano.............
  • sasha scrive:
    vale anche per la pubblicaz all'estero?
    scusate l'ignoranza,ma se un italiano(o società/azienda italiana)pubblicasse i contenuti su un server estero, varrebbe ancora la legge?!?
    • Luca Perri scrive:
      Re: vale anche per la pubblicaz all'estero?
      me lo stavo chiedendo anche io. Per esempio io ho un blog su netsons.org...non credo valga anche per chi usa server esteri. Non possono controllare tutti i servers del mondo!
  • fdambrosio scrive:
    Cara Emma... (lettera aperta)
    Cara Emma,in questi giorni abbiamo avuto notizia del disegno di legge Levi-Prodi, approvato dal Consiglio dei Ministri del 12 Ottobre scorso.Questo disegno di legge prevede, in sintesi, la registrazione al ROC (Registro degli Operatori di Comunicazione) di qualsiasi attività web, motivando il provvedimento con la necessità di estendere il reato di diffamazione a tutte le realtà presenti online, comprese quelle personali e non a fine di lucro.Occorre ricordare che molti autori di blog, anche personali, si sono ritrovati in questi ultimi mesi vittima di processi per diffamazione, rendendo poco credibile la motivazione della suddetta legge.Detto ciò, essendo la storia radicale piena di iniziative per la libertà in rete, per la sua diffusione, contro censure ed altri tentativi che nel corso degli ultimi anni hanno tentato di fermare lavanzata della libera informazione in rete, perchè questo testo è passato in CDM senza il tuo voto contrario?Ci saremmo aspettati, da te, Emma, un voto contrario, un pugno sul tavolo dinanzi a tale ritorno nel Medioevo, una presa di posizione netta e senza fraintendimenti.Abbiamo invece dovuto constatare che ciò non è avvenuto, e non conoscendone le motivazioni, dopo un primo grido di dolore, abbiamo preferito chiederne a te la motivazione.Ora la protesta in rete avanza, migliaia di siti ne parlano e tutti restano basiti leggendo il testo approvato e coloro che lo hanno votato.Ora, dopo circa 2 giorni, non sono pervenute delle parole chiarificatrici, e confidiamo contrarie al provvedimento, da parte tua.Pensiamo che a te, Emma, urga più di noi fare chiarezza, dare la motivazione del voto favorevole in CDM e del silenzio di questi giorni.Da radicali, nonviolenti e per il partito online (che era) la mobilitazione contro questo provvedimento proseguirà finché il pericolo di un controllo delle opinioni in rete non verrà debellato.Francesco DAmbrosioRoberto Mancuso (membro del Comitato nazionale di Radicali Italiani)
    • nerdone scrive:
      Re: Cara Emma... (lettera aperta)
      - Scritto da: fdambrosio
      Cara Emma,

      in questi giorni abbiamo avuto notizia del
      disegno di legge Levi-Prodi, approvato dal
      Consiglio dei Ministri del 12 Ottobre
      scorso.
      Questo disegno di legge prevede, in sintesi, la
      registrazione al ROC (Registro degli Operatori di
      Comunicazione) di qualsiasi attività web,
      motivando il provvedimento con la necessità di
      estendere il reato di diffamazione a tutte le
      realtà presenti online, comprese quelle personali
      e non a fine di
      lucro.
      Occorre ricordare che molti autori di blog, anche
      personali, si sono ritrovati in questi ultimi
      mesi vittima di processi per diffamazione,
      rendendo poco credibile la motivazione della
      suddetta
      legge.
      Detto ciò, essendo la storia radicale piena di
      iniziative per la libertà in rete, per la sua
      diffusione, contro censure ed altri tentativi che
      nel corso degli ultimi anni hanno tentato di
      fermare lavanzata della libera informazione in
      rete, perchè questo testo è passato in CDM senza
      il tuo voto
      contrario?
      Ci saremmo aspettati, da te, Emma, un voto
      contrario, un pugno sul tavolo dinanzi a tale
      ritorno nel Medioevo, una presa di posizione
      netta e senza
      fraintendimenti.
      Abbiamo invece dovuto constatare che ciò non è
      avvenuto, e non conoscendone le motivazioni, dopo
      un primo grido di dolore, abbiamo preferito
      chiederne a te la
      motivazione.
      Ora la protesta in rete avanza, migliaia di siti
      ne parlano e tutti restano basiti leggendo il
      testo approvato e coloro che lo hanno
      votato.
      Ora, dopo circa 2 giorni, non sono pervenute
      delle parole chiarificatrici, e confidiamo
      contrarie al provvedimento, da parte
      tua.
      Pensiamo che a te, Emma, urga più di noi fare
      chiarezza, dare la motivazione del voto
      favorevole in CDM e del silenzio di questi
      giorni.

      Da radicali, nonviolenti e per il partito online
      (che era) la mobilitazione contro questo
      provvedimento proseguirà finché il pericolo di un
      controllo delle opinioni in rete non verrà
      debellato.

      Francesco DAmbrosio
      Roberto Mancuso (membro del Comitato nazionale di
      Radicali
      Italiani)non voglio deluderti, ma credo che la tua lettera "aperta" verrà letta dai soliti 4 nerd di punto informatico (rotfl)
      • fdambrosio scrive:
        Re: Cara Emma... (lettera aperta)
        Tu sei uno di quelli? :)Comunque è stata inviata all'interessata e postata sul forum dei radicali italiani, nonchè sui siti di associazioni radicali.Mettendo da parte il colore politico, Emma Bonino è il Ministro della Rosa nel Pugno che conteneva nel suo programma (di Fiuggi, della Rosa nel Pugno) :- libertà in rete: abolizione della legge Urbani sulla criminalizzazione del peer-to-peer; - no alla brevettabilità del software, sul quale comunque può essere fatto valere il diritto dautore; - libera conoscenza e creatività: abolizione della SIAE e ridefinizione paritaria del ruolo di autori ed editori nella politica di gestione dei diritti sulle opere dellingegno e riduzione a 20 anni dei tempi dei diritti d'autore
  • marco scrive:
    vergogna
    tasse e censura che vergogna
  • Bougie scrive:
    forse è meglio evitare allarmismi
    E promuovere, invece, le informazioni in maniera corretta. Non so cosa accadrà, non so se diventeremo peggio della Cina, anche se non credo, ciò che so è che per giudicare è necessario udire tutte le campane. E pare che anche Beppe Grillo sia d'accordo con me e infatti ha scritto al Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio On. Ricardo Franco Levi per chiedere spiegazioni al riguardo di questo disegno di legge. http://www.governo.it/GovernoInforma/Comunicati/testo_int.asp?d=36855Per riassumere i putni principali:- 19 Ottobre 2007Caro Grillo,ho letto il suo commento al disegno di legge di riforma delleditoria appena approvato dal governo e vorrei tranquillizzare lei, i lettori del suo blog e, più in generale, il popolo di Internet.Con il provvedimento che tra pochi giorni inizierà il suo cammino in Parlamento non intendiamo in alcun modo né tappare la bocca a Internet né provocare la fine della Rete. Non ne abbiamo il potere e, soprattutto, non ne abbiamo lintenzione. Ciò che ci proponiamo è semplicemente di promuovere la riforma di un settore, quello, per lappunto delleditoria, a sostegno del quale lo Stato spende somme importanti, che è regolato da norme che si sono succedute in modo disordinato nel corso degli anni e che corrispondono ormai con grande fatica ad una realtà profondamente cambiata sotto la spinta delle innovazioni della tecnologia.- Vogliamo creare le condizioni di un mercato libero, aperto ed organizzato in modo efficiente. Per questo, intendiamo, tra le altre cose, abolire la registrazione presso i Tribunali sino ad oggi obbligatoria per qualsiasi pubblicazione e sostituirla con lunica e più semplice registrazione preso il Registro degli Operatori della Comunicazione (Roc) tenuto dallAutorità Garante per le Comunicazioni (AgCom).Anche su questo punto, da lei particolarmente criticato e temuto, lo spirito della nostra legge è chiaro. Quando prevediamo lobbligo della registrazione non pensiamo alla ragazzo o al ragazzo che realizzano un proprio sito o un proprio blog. Pensiamo, invece, a chi, con la carta stampata ma, certo, anche con internet, pubblica un vero e proprio prodotto editoriale e diventa, così un autentico operatore del mercato delleditoria.Siamo consapevoli che, soprattutto quando si tratta di internet, di siti, di blog, la distinzione tra loperatore professionale e il privato può essere sottile e non facile da definire. Ed è proprio per questo che nella legge affidiamo allAutorità Garante per le Comunicazioni il compito di vigilare sul mercato e di stabilire i criteri per individuare i soggetti e le imprese tenuti ad iscriversi al Registro degli Operatori. - Più in generale e al di là di quanto previsto dalla nostra legge, credo, però, che il tema della responsabilità per ciò che viene pubblicato sulla rete sia un tema importante e che a nessuno dovrebbe stare più a cuore che a chi usa, apprezza e ama la rete.Certo che il suo blog non chiuderà, le invio, caro Grillo, un cordiale salutoRicardo Franco LeviQuesti sono solo alcuni estratti, e credo che siano interessanti e mettano a tacere la maggior parte delle risposte sarcastiche che ho letto vagamente qui sopra. Ragazzi, fare allarmismi è facile, capire di cosa si sta parlando molto meno. Non siate parruchiere o tassisti che criticano ogni cosa che viene fatta nel loro piccolo negozio o nella loro automobile, siate persone responsabili e informate, che sanno di cosa stanno parlando e si adoperano perchè il sistema nel quale vivono funzioni.
    • demi scrive:
      Re: forse è meglio evitare allarmismi

      Ragazzi, fare allarmismi è facile, capire di cosa
      si sta parlando molto meno. Non siate parruchiere
      o tassisti che criticano ogni cosa che viene
      fatta nel loro piccolo negozio o nella loro
      automobile, siate persone responsabili e
      informate, che sanno di cosa stanno parlando e si
      adoperano perchè il sistema nel quale vivono
      funzioni.*
    • Buffo scrive:
      Re: forse è meglio evitare allarmismi
      Buffo che tu non veda come Levi dice: i blog dovranno registrarsi.L'eccezione? Quello dei "ragazzi".Se ti senti tranquillizato beato te.
    • emanuele vitone scrive:
      Re: forse è meglio evitare allarmismi
      Certo. Anche Chamberlain diceva la sstessa cosa nel 1938 ezio Adolfo apprezzò molto
    • pippo75 scrive:
      Re: forse è meglio evitare allarmismi

      - Vogliamo creare le condizioni di un mercato
      libero, aperto ed organizzato in modo efficiente.riduci la burocrazia e avrai fatto qualcosa di veramente buono.
      Per questo, intendiamo, tra le altre cose,
      abolire la registrazione presso i Tribunali sino
      ad oggi obbligatoria per qualsiasi pubblicazione
      e sostituirla con l’unica e più semplice
      registrazione preso il Registro degli Operatori
      della Comunicazione (Roc) tenuto dall’Autorità
      Garante per le Comunicazioni
      (AgCom).Se e' veramente cosi' e' buona, ma ....
      Siamo consapevoli che, soprattutto quando si
      tratta di internet, di siti, di blog, la
      distinzione tra l’operatore professionale e il
      privato può essere sottile e non facile da
      definire.Non sapete distinguere un professionista da un hobbysta?Ma la legge in base a cosa pensate di farla?Comincierei con la P.I.La presenza di collaboratori stipendiati e/o con contratti.......
      Ragazzi, fare allarmismi è facileVero, ma questo governo come gli altri non sembra interessato a spiegare le cose in modo esauriente.Sara' questo un altro link da includere per quando il politico di turno verra' a fare progrpaganda su PI.Assieme all'articolo della chiusura di Italia.It.
  • anonimo scrive:
    ****** PETIZIONE: FIRMATE TUTTI *****
    http://firmiamo.it/salviamointernet
    • demi scrive:
      Re: ****** PETIZIONE: FIRMATE TUTTI *****
      ma basta con ste petizioni per ogni cavolata, petizioni che non valgono e non servono a niente!!!Le battaglie non si fanno con ste cose.PS: la legge non passerà mai così com'è, visto che DiPietro, Verdi ed altri hanno già annunciato che non la votano
      • caffeinoman e scrive:
        Re: ****** PETIZIONE: FIRMATE TUTTI *****
        FANTASTICO : ADESSO DOVREMMO FIDARCI DI DI PIETRO E I VERDI ? LE CAZZATE (LEGGI DEL CAZZO) ARRIVANO ANCHE (FORSE SOPRATUTTO) DA SINISTRA...tanto è vero che COMUNQUE DI PIETRO (E FORSE ANCHE PECORARO SCANIO) ERANO BEN PRESENTI AL CONSIGLIO DEI MINISTRI CHE HA VARATO STA' MERAVIGLIA DI PROVVEDIMENTO O SBAGLIO ? O DORMIVANO ?
        • demi scrive:
          Re: ****** PETIZIONE: FIRMATE TUTTI *****
          pensi che in consiglio dei ministri tutti si mettano a leggere articolo per articolo tute le leggi che approvano?
      • Ermenegildo Buzzicati scrive:
        Re: ****** PETIZIONE: FIRMATE TUTTI *****
        - Scritto da: demi
        ma basta con ste petizioni per ogni cavolata,
        petizioni che non valgono e non servono a
        niente!!!Quoto. Oramai è un metodo che viene totalmente ignorato e non ha nessuna valenza. Vengono ignorati i risultati dei referendum, figuriamoci le petizioni elettroniche, sic!
        PS: la legge non passerà mai così com'è, visto
        che DiPietro, Verdi ed altri hanno già annunciato
        che non la
        votanoGià, comunque le ultime informazioni riguardo alla questione indicano che la tassa colpisce solo chi fa editoria per mestiere con conseguente guadagno, non chi ha un blog privato.
        • caffeinoman scrive:
          Re: ****** PETIZIONE: FIRMATE TUTTI *****

          "colpisce solo chi fa editoria per mestiere"ma ti sei letto per bene l'articolo in "punto-informatico" ???????????????
    • raining scrive:
      Re: ****** PETIZIONE: FIRMATE TUTTI *****
      - Scritto da: anonimo
      http://firmiamo.it/salviamointernetqueste petizioni non hanno alcun valore, dal momento che tizio potrebbe firmarla mille e più voltestaccatevi dal PC, uscite dalle cantine, asciugatevi i brufoli e fate le manifestazioni in piazza, tutto il resto sono cazzate da nerds frustrati
      • caffeinoman scrive:
        Re: ****** PETIZIONE: FIRMATE TUTTI *****
        già ...tizio potrebbe firmare mille volte...ma NON E' SUCCESSO COSI' ANCHE MOLTO RECENTEMENTE AD UNA "GRANDE" VOTAZIONE per un grande partito ????è meglio anche firmare... proviamole tutte !!
        • Mikelo scrive:
          Re: ****** PETIZIONE: FIRMATE TUTTI *****
          Volevo solo far notare che c'è anche un altra petizione:http://www.petitiononline.com/noDDL/petition.htmlSarebbe bene che le firme si concentrassero su una sola petizione.Per quanto riguarda l'utilità delle e-petizioni, chi non capisce tale utilità non ha capito niente di internet.La storia insegna (vedi caso Val di Noto) che anche le e-petizioni hanno la loro rilevanza.Saluti, Mikelo
  • arma letame scrive:
    DeAndreis non mi tranquillizza perniente
    si' e' possibile come dici tu che l'"obbrobrio" venga corretto ma e' solo questione di tempo. Oggi internet non e' piu' un media di nicchia e ha attirato l'attenzione, grazie soprattutto a Grillo e il suo blog, degli ex DC al governo e prima o poi cela fara' a imbavagliare pure internet cosi' come sono sempre riusciti a imbavagliare giornali e TV. Ammenoche' non succeda che la piazza s'incazza, davvero.
  • Gilean scrive:
    Osiris e' la via contro ste cazzate
    In questi tempi di repressione l'unico strumento che ci resta per salvarci e' Osiris. Per chi volesse approfondire Osiris e' un programma GRATUITO che permette la creazione di portali COMPLETAMENTE SERVERLESS, indistruttibili ed anonimi. Lo trovate quahttp://osiris.kodeware.netByehttp://laforgia.medusaworks.de
  • nino scrive:
    giusto ! VOGLIAMO LA PETIZIONE !!
    Mi sembra un idea, almeno facciamo qualcosa !!!Grazie, governo pRODI per il tuo aiuto per la libertà d'espressione e la democrazia...ma già, da uno che NON HA VOLUTO RICEVERE IL DALAI LAMA che cazzo ci possiamo aspettare...
  • disperator scrive:
    il governo vara la internet tax
    CHIEDIAMO AIUTO a siti autorevoli come punto-informatico e chiediamogli di INDIRE , COME L'ALTRA VOLTA , UNA PETIZIONE ON-LINE !!!!
    • Daniele scrive:
      Re: il governo vara la internet tax
      Già è in atto una petizione online!Andate subito a firmarla tutti!!!http://firmiamo.it/salviamointernet
  • adalberto pizzato scrive:
    Quella tax iniqua.
    NO PASARAN !
  • mix scrive:
    ny times
    ma di tutta la community di punto informatico non c'è nessuno che conosca qualcuno di qualche giornale estero per sputtanare ste boiate a livello universale? se il resto del mondo additasse sti incapaci ignoranti forse capirebbero le scemenze di cui parlano
  • Urla Nel Silenzio scrive:
    La fine della DEMOCRAZIA
    Come da oggetto...Mi vergogno di essere italiano!Prima minacciati dalla cricca del nano psicotico, poi rinkulati dal mortadello e la sua banda KlericoKomms...E ci parlano di primarie, peraltro dalle grandi possibilitàdi scelta (Veltroni o Bindi o altri 3 budelli di mammabuawwhwhahahaha!), di democrazia, di cultura...MA CHE C...O STANNO FACENDO EH?E ti chiedono anche un EURO per votarli!E intanto ieri sera... Locali chiusi presto (per via dellalegge sugli alcolici), posti di blocco a gogo peggio deicheck in a Betlemme... Ma cosa vogliamo di più? Tantoabbiamo SKY, Rai e Merdaset che ci intrattengono la seracon programmi per guardoni (GF, Isole, Fattorie, Troiai vari) e una sana e moggesca partita di calcio...Pure la domenica il santone krauto ci propone la messa inlatino...Ke Skifo!
  • Enzo Scozzaro scrive:
    No al bavaglio NON SIAMO IN CINA
    Vorrei far notare a tutti, che sono in CINA esiste una cosa del genere ho meglioesiste una cosa simile ma non così pesantecome questa.Questi non sanno che pesci pigliare, e perchiudere la bocca a Beppe Grillo le studianotutte.Non credo che questa legge abbia effettose il blog e tenuto in francia o altro paese.Ciao by Enzo
    • haide scrive:
      Re: No al bavaglio NON SIAMO IN CINA
      - Scritto da: Enzo Scozzaro
      Vorrei far notare a tutti, che sono in
      CINA esiste una cosa del genere ho meglio
      esiste una cosa simile ma non così pesante
      come questa.

      Questi non sanno che pesci pigliare, e per
      chiudere la bocca a Beppe Grillo le studiano
      tutte.come se iscriversi a questo fantomatico registro dei siti informativi fosse un sacrificio biblico, al punto da costringere grillo a chiudere il suo blogsciocchini
  • TheSandman scrive:
    Rispettare la tregua generale
    Permetto a me stesso di ricorrere ancora ad una citazione dalla celluloide per iniziare questo testo; non mi scuso per questo e se qualcuno vuole criticare questo modo di scrivere, benvenuto. Scrivo ancora per non lasciar obliare le degne risposte al mio precedente intervento. "Quello che dobbiamo fare è rispettare la tregua generale...ci impadroniremo di un solo quartiere alla volta"Prima di iniziare il testo, inserisco un'area credits dove tratto del precedente testo e delle risposte pervenute, chi non fosse interessato la salti semplicemente.****************INIZIO AREA CREDITS******************//ammatwain //Caxxo Sandman, ce l'hai una tua foto? la voglio usare //come sfondo del Desktop?! Il tuo commento è grandioso!//Io mi sono contato e sono uno.//Da stamattina comincio a contare, giuro!Non ti preoccupare per lo sfondo, quello che hai penso vada già benissimo, l'importante è che tu abbia cominciato a contare e ancora più importante che si possa trovare un luogo (reale o figurato) per vedere a quanto siamo arrivati tutti insieme.//Giuseppe Psaila//Anch'io Sandman, mi hai fatto piangereAnche a me talvolta accade di provare emozioni molto forti leggendo un testo, questo aspetto dell'essere umano ancora ci appartiene, ma dobbiamo fare presto.//gulag italia//Ho scritto che se anche ti conteggi non hai potere. //Cassata?//Se e' cosi' ferma la legge con il tuo fantastico potere //legislativo, guida la polizia (che e' fatta da gente del //popolo e quindi ti obbedisce vero?) ai palazzi del //governo e chiedi sacrifici agli statali perche' non //prendano stipendio mentre si rifa' uno stato miglioe per //tutti.////
    Possiamo e dobbiamo fare qualcosa....//Quando?//Cosa?//Perche' non lo hai gia' fatto?//"Qualcosa" e' aria fritta.Non hai scritto cazzata alcuna, sei stato realista nel più freddo realismo che si possa ottenere e sfortunatamente non hai affermato cose non vere; tuttavia, ragazzo, tu parli di poteri di uno stato, e parli delle forze armate che servono a difendere il popolo ed i confini di uno stato dalle minacce che possono sopraggiungere. Nel momento in cui lo stato diverge dalle esigenze del suo popolo ed è costretto a riclassifica le forze armate per avere come nemico il popolo stesso, quello stato cessa ideologicamente di esistere, e non passerà molto tempo prima che collassi su se stesso e risorga in un nuovo ordine, serve solo un simbolo che unica il popolo di quello stato durante questo processo. //Stufo//datti da fare, tu! svegliati e cresci. e soprattutto //smettila di lagnarti. hai lo strumento del voto. usalo. //fa' qualcosa!//a lamentarsi son capaci tutti, perfino tu.Sono ben 5, tra elezioni e referendum, le occasioni in cui mi sono recato alle urne ed ho riconsegnato la scheda candida, bianca di quel candore che solo i bambini hanno dentro di se e sinceramente, caro amico, penso di aver esercitato lo "strumento del voto", nella maniera più efficiente permessa da questo stesso strumento.//Castigo//come non condividere ogni singola parola da te scritta??//la tragedia è che nessuno scenderà in piazza, perchè //quelli che organizzano le piazze la mattina sono gli //stessi che la sera sono a cena con quelli che comandano.//e di sicuro si protesterà sempre e solo per le cazzate.Queste poche righe scritte da questo utente racchiudono molto; ragazzi, non scendete in piazza per credere in ciò in cui vi hanno detto di credere, niente più girotondi, alla fine gira il capo, niente più bandiere, risparmiamoci le piazze per quando avremo qualcosa di sensato, e soprattutto qualcosa DI NOSTRO da gridare.//Fabrizio Mondo//The Sandman, come non quotarti...//io ho scritto un articolo sul mio blog su un tipo di //democrazia piramidale, che parta proprio dai condomini.. //fino ad arrivare alla gestione nazionale.. ma ho la netta //sensazione che lo leggerò solo io.//Scriverò sul blog anche il tuo intervento.. sperando di //dargli una visibilità maggiore.Fabrizio, ho voluto cercare il tuo sito dopo aver letto il tuo intervento e posso dirti che ad aver letto il tuo articolo siamo almeno in due ora. Tra l'altro notevole la tua citazione del COMPIANTO Prof. Giacinto Auriti, che buonanima aveva capito molto; tra l'altro nel caso in questione ci troviamo di fronte ad un totale e perentorio nonchè tempestivo intervento delle forze dell'ordine che in tre giorni hanno distrutto tutta la creazione del professore, e poi ci ha pensato il sistema mediato a relegarlo al livello visibilità 0 che potrei equiparare a uno degli ultimi gironi dell'inferno dantesco.Nel tuo intervento sollevi anche un bel problemuccio, per quanto potremo abusare della visibilità di punto informatico per questi interventi sempre più politici? penso non molto a lungo.************FINE AREA CREDITS**************************"Quello che dobbiamo fare è rispettare la tregua generale...ci impadroniremo di un solo quartiere alla volta"Abuso ancora delle parole del film "I guerrieri della notte" per portare alla luce quella che è la chiave di volta della nostra crociata; Sono adirato perchè sono stati creati nel popolo italiano i miti del qualunquismo e dell'ignoranza, ma ci si può riprendere.Sono esterrefatto dei tentativi di sviare l'attenzione mediatica dai problemi reali, il precedente leviatano ha tentato di battere sulla ben nota strategia del terrore nelle forme classiche (paura delle bombe, paura degli attacchi, paura delle stragi).Il leviatano attuale tenta la stessa strategia del terrore sfruttando il tema dell'immigrazione, la paura dello zingaro, come se gli zingari non ci fossero da centinaia di anni nel nostro paese, e la paura del folle ubriaco sulla strada, come se non fosse di comune esperienza che al tasso alcolico di 0.50 (limite massimo per legge) si è forse più lucidi che da sobri, ma con un pò di pazienza si può riuscire ad ignorare tutto ciò.MA LA COSA PIU' GRAVE ED INDEGNA, SULLA QUALE HANNO LAVORATO GOVERNI DI OGNI ORDINE, COLORE ED INCLINAZIONE è stata quella creare e rafforzare l'odio sociale tra il popolo del nostro paese, fintato da farci odiare e diffidare del prossimo, ridotti all'estremo, senza possibilità alcuna se non invidiare chi ha qualcosa in più di noi, senza poterci curare di fornire un aiuto a chi ha qualcosa di meno, senza lasciarci via di scampo se non quella di essere spietati e mietere a nostra volta vittime, valanghe di corpi, nell'arrampicata sociale verso una gerarchia migliore. Il clima attuale è quello di una guerra civile silenziosa, una guerra senza esplosioni e senza armi, una guerra fatta senza fazioni schierate eppure ben definita, fatta di sguardi, di rinunce, di odio immotivato politico e sociale.SE NON PONIAMO FINE A QUESTO, CONTINUIAMO A FARE IL LORO GIOCO, (continua)
    • TheSandman scrive:
      Re: Rispettare la tregua generale
      (Proseguo)Ebbene, imprimetevi a fuoco nella mente questo concetto, che tento di affrontare da tutte le possibili visuali; Il NEMICO NON E' il negoziante che ora vende il pane a prezzo maggiore, non ha scelta, anche a lui sono aumentati i generi e i servizi. Il NEMICO NON E' il lavoratore che vorrebbe uno stipendio più alto, e magari un contratto che gli permetta di vivere qualcosa di più concoreto e non 3 mesi alla volta, lui deve comprarlo quel pane, altrimenti non mangia.Il NEMICO NON E' il rom in generale, piuttosto che l'islamico, come in tutto esistono persone oneste e meno oneste.Il NEMICO NON E' neanche l'imprenditore che vi fà il contratto più bastardo previsto da questa accozzaglia di testi scritti a caso che osano definire fonti del diritto, chiunque tenterebbe di fare la cosa più conveniente possibile per la sua azienda, dopotutto la pressione fiscale che deve ingoiare è oltre il 60%.La tregua tra queste classi sociali deve essere totale, unica, duratura e definitiva.Deve essere mantenuta ad ogni costo, niente più odio, niente più accuse, le colpe non sono da ricercarsi qui, l'unica cosa da ricercare è l'unione, perchè L'UNICA SOLA SACROSANTA ED IMPRESCINDIBILE GUERRA CHE DEVE ESSERE COMBATTUTA IN ITALIA in questo momento è tra DUE FOTTUTISSIME TIPOLOGIE DI SOGGETTI OVVERO CHI, COME ME E COME VOI, COME INDIVIDUO, COME LAVORATORE, COME IMPRENDITORE, COME NEGOZIANTE, COME STUDENTE, COME NUCLEO FAMILIARE I SOLDI ALLO STATO LI VERSA CON LE SUE TASSE E CHI I SOLDI DALLO STATO LI PRELEVA COME FOSSE IL SUO CONTO CORRENTE. (e la lista qui è molto amplia)Non è possibile alcun dialogo tra chi di uno stato si assume solo gli oneri e chi ha riservati per se tutti gli onori. Questo E' IL NEMICO, e bisogna farlo capire, mettere a disposizioni documentazione per chi ha voglia di documentarsi.Avrei ancora molto da dire, troppo, tuttavia non è rispettoso usare ed abusare ancora della visibilità che Punto.Informatico può dare, visto che l'argomento trattato, perquanto marginalmente contingente, dovrebbe essere altro. E per tutti Voi, che avete iniziato a contarVi già da qualche tempo o, magari, solo da quando avete letto il mio intervento precedente, non perdetevi d'animo, verrà il momento di fare i conti e vedere a quanto è arrivato il Nostro conteggio.The SandMan
      • UVISoldier scrive:
        Re: Rispettare la tregua generale
        - Scritto da: TheSandman
        (Proseguo)
        Ebbene, imprimetevi a fuoco nella mente questo
        concetto, che tento di affrontare da tutte le
        possibili visuali;

        Il NEMICO NON E' il negoziante che ora vende il
        pane a prezzo maggiore, non ha scelta, anche a
        lui sono aumentati i generi e i servizi.

        Il NEMICO NON E' il lavoratore che vorrebbe uno
        stipendio più alto, e magari un contratto che gli
        permetta di vivere qualcosa di più concoreto e
        non 3 mesi alla volta, lui deve comprarlo quel
        pane, altrimenti non
        mangia.
        Il NEMICO NON E' il rom in generale, piuttosto
        che l'islamico, come in tutto esistono persone
        oneste e meno
        oneste.
        Il NEMICO NON E' neanche l'imprenditore che vi fà
        il contratto più bastardo previsto da questa
        accozzaglia di testi scritti a caso che osano
        definire fonti del diritto, chiunque tenterebbe
        di fare la cosa più conveniente possibile per la
        sua azienda, dopotutto la pressione fiscale che
        deve ingoiare è oltre il
        60%.

        La tregua tra queste classi sociali deve essere
        totale, unica, duratura e
        definitiva.
        Deve essere mantenuta ad ogni costo, niente più
        odio, niente più accuse, le colpe non sono da
        ricercarsi qui,

        l'unica cosa da ricercare è l'unione, perchè
        L'UNICA SOLA SACROSANTA ED IMPRESCINDIBILE GUERRA
        CHE DEVE ESSERE COMBATTUTA IN ITALIA in questo
        momento è tra DUE FOTTUTISSIME TIPOLOGIE DI
        SOGGETTI OVVERO CHI, COME ME E COME VOI, COME
        INDIVIDUO, COME LAVORATORE, COME IMPRENDITORE,
        COME NEGOZIANTE, COME STUDENTE, COME NUCLEO
        FAMILIARE I SOLDI ALLO STATO LI VERSA CON LE SUE
        TASSE E CHI I SOLDI DALLO STATO LI PRELEVA COME
        FOSSE IL SUO CONTO CORRENTE. (e la lista qui è
        molto
        amplia)

        Non è possibile alcun dialogo tra chi di uno
        stato si assume solo gli oneri e chi ha riservati
        per se tutti gli onori. Questo E' IL NEMICO, e
        bisogna farlo capire, mettere a disposizioni
        documentazione per chi ha voglia di
        documentarsi.

        Avrei ancora molto da dire, troppo, tuttavia non
        è rispettoso usare ed abusare ancora della
        visibilità che Punto.Informatico può dare, visto
        che l'argomento trattato, perquanto marginalmente
        contingente, dovrebbe essere altro.


        E per tutti Voi, che avete iniziato a contarVi
        già da qualche tempo o, magari, solo da quando
        avete letto il mio intervento precedente, non
        perdetevi d'animo, verrà il momento di fare i
        conti e vedere a quanto è arrivato il Nostro
        conteggio.

        The SandManSe ti candidi ti voto, te lo giuro
      • Vel scrive:
        Re: Rispettare la tregua generale
        Sand man sei un mito, hai troppo pienamente ragione!
  • Evicaro scrive:
    Prima di dire cazzate, pensate ...
    Questa legge è una legge che è stata parecchio travisata. Un po' grazie a mr. Grillo, un po' grazie al fatto che è scritta davvero di merda.La legge in realtà servirebbe per vietare che dietro a blog non pubblicitari e non a scopo di lucro, vari omini politici, industriali, in qualche modo "importanti nella società", sfruttino i blog come alternativa NON CONTROLLATA per pubblicare calunnie, insulti o diffamazione. Come è stato già detto nel commento, questa legge scritta così non andrà molto avanti. O verrà corretta o verrà annullata, perché di facile fraintendimento. Il punto è che per capirlo bisognerebbe leggere TUTTO il materiale e soprattutto aver seguito la vicenda, cosa che non è fattibile e soprattutto non è una scusante.L'intento però non c'è che dire è lodevole. Spesso si trovano in giro parecchi "blog" o "siti amatoriali" in cui per esempio l'apologia di fascismo non è mai stata punita, gente che pubblica disinformazione complottistica continua o gente che pubblica false informazioni a scopo propagandistico indiretto.Il problema è sempre lo stesso, c'è bisogno di più giovani al governo. Ma questa è un'altra storia.Una cosa però mi chiedo in un certo modo collegata con l'argomento trattato nella legge: ogni volta che si risponde un commento alla notizia appare scritto in grassetto:Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:1)sia in tema e contribuisca alla discussione in corso2)non abbia contenuto razzista o sessista3)non sia offensivo, calunnioso o diffamantee allora mi chiedo come gente che scrive:"Legge voluta dagli ebrei" non venga censurata, nonostante secondo me becchi tranquillamente tutti e 3 i punti sopra citati.Buonanotte.
    • Evicaro scrive:
      Re: Prima di dire cazzate, pensate ...
      - Scritto da: Evicaro
      Questa legge è una legge che è stata parecchio
      travisata.


      Un po' grazie a mr. Grillo, un po' grazie al
      fatto che è scritta davvero di
      merda.

      La legge in realtà servirebbe per vietare che
      dietro a blog non pubblicitari e non a scopo di
      lucro, vari omini politici, industriali, in
      qualche modo "importanti nella società",
      sfruttino i blog come alternativa NON CONTROLLATA
      per pubblicare calunnie, insulti o diffamazione.


      Come è stato già detto nel commento, questa legge
      scritta così non andrà molto avanti. O verrà
      corretta o verrà annullata, perché di facile
      fraintendimento. Il punto è che per capirlo
      bisognerebbe leggere TUTTO il materiale e
      soprattutto aver seguito la vicenda, cosa che non
      è fattibile e soprattutto non è una
      scusante.

      L'intento però non c'è che dire è lodevole.
      Spesso si trovano in giro parecchi "blog" o "siti
      amatoriali" in cui per esempio l'apologia di
      fascismo non è mai stata punita, gente che
      pubblica disinformazione complottistica continua
      o gente che pubblica false informazioni a scopo
      propagandistico
      indiretto.

      Il problema è sempre lo stesso, c'è bisogno di
      più giovani al governo. Ma questa è un'altra
      storia.

      Una cosa però mi chiedo in un certo modo
      collegata con l'argomento trattato nella legge:
      ogni volta che si risponde un commento alla
      notizia appare scritto in
      grassetto:

      Prima di pubblicare un tuo commento assicurati
      che:

      1)sia in tema e contribuisca alla discussione in
      corso
      2)non abbia contenuto razzista o sessista
      3)non sia offensivo, calunnioso o diffamante

      e allora mi chiedo come gente che scrive:

      "Legge voluta dagli ebrei"

      non venga censurata, nonostante secondo me becchi
      tranquillamente tutti e 3 i punti sopra
      citati.

      Buonanotte.Mi ero dimenticato una cosa importante che su altri siti è stata riportata e su questo no:L'obbligo di registrazione verrebbe effettuato solo per le tipologie di editoria scelte da un comitato europeo, e non per tutte. Si esattamente, sono loro che non sanno proprio scrivere ...
    • er64 scrive:
      Re: Prima di dire cazzate, pensate ...
      Ho sempre pensato che una società civile, una democrazia, non debba e non possa aver paura delle affermazioni di chiunque, e che chiunque debba e possa aver diritto di scriuvere e dire e pensare tutte le cazzate che vuole. che poi una legge siffatta possa venire usta proprio per togliere di mezzo le notizie che altrimenti non si saprebbero mai, non ci vuole una cima a pensarlo.....
    • muco scrive:
      Re: Prima di dire cazzate, pensate ...
      io mi batto per il diritto di avere un blog che mi diffami, certa "protezione" è come la "protezione" che non si può rifiutare che ti offre chi chiede il pizzo.
    • Silvione scrive:
      Re: Prima di dire cazzate, pensate ...

      L'intento però non c'è che dire è lodevole.
      Spesso si trovano in giro parecchi "blog" o "siti
      amatoriali" in cui per esempio l'apologia di
      fascismo non è mai stata punita, gente che
      pubblica disinformazione complottistica continua
      o gente che pubblica false informazioni a scopo
      propagandistico indiretto.Ma li' basta basta fare della sana informazione opposta, cosi', se possibile, mentre combattiamo il problema eleviamo anche il livello culturale di chi sta a sentire.Non fraintendermi: in principio non sarei contrario ad una legge che tappasse la bocca a chi dice cazzate, ma poi chi decide quali sono le cazzate? Chi e' al potere perche' le sa dire meglio degli altri?Il problema e' che le leggi di controllo sull'informazione, anche se varate con intenti nobili, una volta messe nelle mani sbagliate rischiano di creare un gigantesco Ministry of Truth, e quello e' un abominio al quale si rischia di arrivare se non ci si da' una sonora calmata.Senza scomodare Orwell, che a quest'ora avra' gia' consumato la bara a forza di rotolarcisi dentro, fatevi spiegare dai vostri nonni cosa era il MinCulPop. Non e' ne' una parolaccia ne' un lavoro di fantasia, ma molto, molto peggio. Ed e' esistito realmente.
      Il problema è sempre lo stesso, c'è bisogno di
      più giovani al governo. Ma questa è un'altra
      storia.L'eta' non conta. C'e' bisogno di gente onesta, dalla mentalita' aperta e non legata ai grossi poteri finanziari. Se sei corrotto e fai il il gioco di certi agglomerati di potere, non cambia molto se hai 40 anni invece di 75.
  • sante scrive:
    negli usa intanto direzione opposta
    leggete quihttp://blog.mytech.it/index.php/2007/10/17/usa-blogger-come-giornalisti-e-quasi-legge/
  • Undertaker scrive:
    Legge voluta dagli ebrei
    Frattini, Levi..http://www.effedieffe.com/interventizeta.php?id=2249&parametro=politica
  • el bo 666 scrive:
    spegniamo i pc e si va tutti in piazza
    Bella l'idea dello sciopero, io addirittura proporrei di trovarsi tutti in piazza e discutere sul tema : "è neccessario avere un governo ?"Di certo avremmo bisogno di una maggiore coscienza sociale, e forse potremmo anke governarci da soli...
    • rag scrive:
      Re: spegniamo i pc e si va tutti in piazza
      - Scritto da: el bo 666
      Bella l'idea dello sciopero, io addirittura
      proporrei di trovarsi tutti in piazza e discutere
      sul tema : "è neccessario avere un governo
      ?"
      Di certo avremmo bisogno di una maggiore
      coscienza sociale, e forse potremmo anke
      governarci da
      soli...povero illusoti invito a leggere la fattoria degli animali di Orwell
  • insorgenza civile scrive:
    poverini
    Non mi spiego perchè continuano a scavare, visto che nella fossa che hanno fatto fino ad adesso già ci entrano abbondantemente tutti: onorevoli, senatori, amici, aggregati e gregari.questa casta sembra sempre più una cosca
  • leo bo scrive:
    Ah si? Allora noi facciamo lo sciopero
    Direi proprio che ci starebbe bene un bellissimo scioperetto di tutti gli internettiani che navigano, chattano e si divertono sulle varie chat.Cosa ne dite?
    • citrullo scrive:
      Re: Ah si? Allora noi facciamo lo sciopero
      - Scritto da: leo bo
      Direi proprio che ci starebbe bene un bellissimo
      scioperetto di tutti gli internettiani che
      navigano, chattano e si divertono sulle varie
      chat.
      Cosa ne dite?Temo che non servirebbe a molto visto che la casta non gira da queste parti e non gliene fregerebbe nulla. :
  • Gerardo Potolicchi o scrive:
    Di Pietro
    Di Pietro sul suo blog smentisce che il il disegno di legge sia stato discusso nel consiglio dei ministri.Tuttavia afferma che questo decreto và bloccato immediatamente, e che comunque l'eventuale legge non passerà mai in parlamento, a costo di mettere in discussione l'appoggio dell'Italia dei Valori al governo Prodi.
    • BiGAlex scrive:
      Re: Di Pietro
      - Scritto da: Gerardo Potolicchi o
      Di Pietro [...] Tuttavia afferma che questo decreto và bloccato
      immediatamente, e che comunque l'eventuale legge
      non passerà mai in parlamento, a costo di mettere
      in discussione l'appoggio dell'Italia dei Valori
      al governo
      Prodi.Per quanto non mi piaccia l'idea che di pietro ha di internet (comprare un isola su second life ad esempio), se ha detto questo... ha un cervello. A differenza di chi ha scritto questa legge che, anche se era di buoni intenti, è stata come al solito scritta male e travisata. Questo dimostra allora come minimo quanto siano allora ignoranti centinaia di politici messi assieme.E chissà perchè l'italia si sta rivelando sempre più arretrata. Ma sì, facciamoci prendere per il culo dal times e da tutto il mondo! Complimentoni!BiGAlexhttp://www.bigalex.it
  • M. Marco scrive:
    Non passa!
    Secondo me è un provvedimento che non passa anche perchè il governo ha le ore contate!http://bianconiglio06.blogspot.com
  • Divertito scrive:
    Adesso "Comunisti" si dice "Casta"?
    Cara redazione di Punto Informatico,sono anni che, palesemente schierati, avete fatto di tutto per screditare una parte politica e promuovere un'altra.E per anni mi sono chiesto cosa centrava la politica con l'informatica..Adesso che i vostri beniamini hanno fatto la frittata..DEFINITE IL GOVERNO UNA CASTA??Siate onesti con voi stessi, abbiate un briciolo di dignità.Chiamate le cose CON IL PROPRIO NOME..Se fosse stato Silvio............................... Non oso immaginare cosa sarebbe successo..
    • Giovanni R. scrive:
      Re: Adesso "Comunisti" si dice "Casta"?
      con quel che han fatto e cercato di fare i tuoi padroncini, hai pure il coraggio di scrivere ancora su Internet?ps. certo che bisogna essere proprio nati con un cervello polverizzato, per *credere* che questo governo neoliberista sia "comunista". vi fanno credere proprio di tutto, poveri ingenui.
      • Divertito scrive:
        Re: Adesso "Comunisti" si dice "Casta"?
        Quindi non siamo governati dai comunisti!Ah..Ma tu guarda che bischero che sono!Tutte queste tasse, questa dittatura non ha niente a che fare con Stalin e Marx..Bertinotti è risaputo essere un fascista di prim'ordine.. Come pure tutti gli altri gruppi di estrema sinistra..Senti: E che sostanza usi per dire questo?Se me la dici la consiglio ad un paio di miei amici...
    • Silvione scrive:
      Re: Adesso "Comunisti" si dice "Casta"?
      Prima non tutti potevano accorgersene perche' non c'era l'evidenza lampante. Ora possiamo dirlo con certezza senza rischiare di essere presi per cretini perche' anche il cittadino piu' idiota non puo' aver ignorato due legislature consecutive di criminali che si fanno le leggi a proprio uso e consumo, proteggendo i propri interessi a vicenda e senza considerazione alcuna per quelli della collettivita'.Destra e Sinistra sono due comode astrazioni che consentono di rafforzare l'effetto "divide et impera" tramite il quale si semina inimicizia fra i cittadini, i quali cosi' pensano piu' a combattersi fra loro che a tener d'occhio i reali responsabili.Lo facevano i romani con le popolazioni che conquistavano e oggi lo fanno gli americani; non credere che la tecnica sia cambiata di molto.Chiamatela Casta, Classe, Confraternita o come cavolo volete, ma non tirate fuori partiti o ideologie che non esistono piu' da tempo (e mi riferisco a entrambi gli schieramenti). La gente al potere ora, cioe' governo e opposizione, fa parte di un unico schieramento corrotto fin dentro le ossa e dedito esclusivamente al mantenimento dello status quo, che in questo momento significa conservare il potere da parte di una ristretta cerchia di individui ed entita' privilegiate, illudendo il cittadino tramite le astrazioni dei partiti di governo di destra e sinistra che si fanno cadere alla bisogna per creare la convinzione nella gente comune di poter realmente cambiare qualcosa.Piantiamola con il tifo calcistico, per favore, senno' abbiamo perso tutti in partenza.
      • Divertito scrive:
        Re: Adesso "Comunisti" si dice "Casta"?
        Io sarei pure d'accordo.. ma prova a dirlo al tipo di sopra che dice che ho il cervello polverizzato solo perchè gli ho detto che il governo comunista gli ha fatto la festa..E' senza dubbio uno schifo generale!Sono abbastanza vecchio da capirlo.Quello che mi fa diventare un "tifoso da stadio" è che PRIMA la destra era vista come il male da combattere.. Adesso che c'è la CREMA del comunismo al governo.. PUFF.. adesso si dice "casta"!!!Troppo facile cambiare le carte in tavola..
      • Gatto Selvaggio scrive:
        Re: Adesso "Comunisti" si dice "Casta"?

        Destra e Sinistra sono due comode astrazioni che
        consentono di rafforzare l'effetto "divide et
        impera" tramite il quale si semina inimicizia fra
        i cittadini, i quali cosi' pensano piu' a
        combattersi fra loro che a tener d'occhio i reali
        responsabili.Infatti se si legge su Wikipedia cos'è l'"Aspen Institute" e poi si cerca con Google, due o tre articoli elencano chi ne fa parte in Italia. E non è più possibile negare che facciano tutti parte della stessa cricca.
    • Bugs Bunny scrive:
      Re: Adesso "Comunisti" si dice "Casta"?
      Spieghiamo la casta...---------Andreotti-------------|-------------|----------+++++++----------|-----|------Silvio---ProdiBraccio destro e braccio sinistroed entrambi hanno poi le dita maalla fine sono sempre loro.......La Democrazia Cristiana Reloaded !!!
  • un amico scrive:
    ottimo articolo, come sempre!
    come sopra
  • Giuseppe Rossi scrive:
    Il nostro governo
    E' formato da galantumini non potrà passare una legge che nella migliore delle occasioni è definibile come fascista.Si tratta di uno sbaglio, è una notizia sicuramente falsa.Prodi ha detto che vuole salvare l'Italia e io gli credo, tutto si sta mettendo al meglio, dalla finanza alla vita di tutti i giorni, ogni giorno si vede un piccolo miglioramento, la gente è felice e si vede.Voi siete degli spudorati mentitori non mi farò imbrogliare, per fortuna abbiamo un grande ministro delle giustizia come Mastella che è un galantuomo, lui non permetterebbe mai una cosa del genere perchè è dalla nostra parte, farà sicuramente qualcosa.Viva Prodi !Viva la sinistra !Viva gli italiano che credono nella giustizia e nella libertà come la nostra santa sinistra che ogni giorno migliora il paese.Vi farei arrestare tutti se potessi come osate parlare così di questi uomini santi ed onesti che ci guidano.Fra 3 mesi avrete le prove che siete dei mentitori e dei disfattisti.Vergognatevi !
    • Claudio D'Ignazio scrive:
      Re: Il nostro governo
      il tuo governo mi fa schifo e tu che ci vuoi arrestare tutti pèerchè non condividiamo le idee del tuo santo Prodi, anzi con la p minuscola viene meglio, ha fatto diventare tutti piu poveri e in piu vuole imbavagliare internet perchè è l'unic aver aform adi libertà di espressione e di pensiero se è questo che vuoi bhe allora sei un comunista e fascista . tanto semr edi dittatura si tratta
      • Ivan Nardi scrive:
        Re: Il nostro governo
        Bravo l'hai detto questa è una legge fascista.Altro che Grillo qui abbiamo dei maestri insuperati al governo."chi, con la carta stampata ma, certo, anche con internet, pubblica un vero e proprio prodotto editoriale e diventa, così un autentico operatore del mercato dell'editoria"Già e in base a cosa decideranno?? sarà solo un modo in più di mettere a tacere il dissenso, in italia siamo maestri della repressione.
    • vbrother scrive:
      Re: Il nostro governo
      Credo sia ironia pura, se non satira, la tua ...- Scritto da: Giuseppe Rossi
      E' formato da galantumini non potrà passare una
      legge che nella migliore delle occasioni è
      definibile come
      fascista.
      Si tratta di uno sbaglio, è una notizia
      sicuramente
      falsa.
      Prodi ha detto che vuole salvare l'Italia e io
      gli credo, tutto si sta mettendo al meglio, dalla
      finanza alla vita di tutti i giorni, ogni giorno
      si vede un piccolo miglioramento, la gente è
      felice e si
      vede.
      Voi siete degli spudorati mentitori non mi farò
      imbrogliare, per fortuna abbiamo un grande
      ministro delle giustizia come Mastella che è un
      galantuomo, lui non permetterebbe mai una cosa
      del genere perchè è dalla nostra parte, farà
      sicuramente
      qualcosa.
      Viva Prodi !
      Viva la sinistra !
      Viva gli italiano che credono nella giustizia e
      nella libertà come la nostra santa sinistra che
      ogni giorno migliora il
      paese.
      Vi farei arrestare tutti se potessi come osate
      parlare così di questi uomini santi ed onesti che
      ci
      guidano.
      Fra 3 mesi avrete le prove che siete dei
      mentitori e dei
      disfattisti.
      Vergognatevi !
  • Claudio D'Ignazio scrive:
    Svegliamoci
    Ragazzi facciamo sentire la nostra voce, qui mi sembra di essere in Cina o in Birmania il governo sta mettendo il bavaglio alla libertà di esprezzione e di pensiero mina le fondamenta della nostra Costituzione; altro che Berlusconi che si diceva che non aveva il senso delo Stato. Questi il senso delo Stato ce l'Hanno eccome centralista e dittatoriale. Facciamo qualcosa raccogliamo firme contro questa prposta di legge appprovata dia piu coglioni dei governi che l'Italia abbia mai avuto.
  • pierobore scrive:
    e se il sito è all'estero'
    domani vado a leggermi il testo. E se il sito è all'estero, negli Usa, in Nuovazelanda, in Francia cosa succede?saluti Piero
    • Fabrizio Mondo scrive:
      Re: e se il sito è all'estero'
      non cambia molto.. il registro è italiano, tu parli a degli italiani e sei italiano.
      • Daniel Jackson scrive:
        Re: e se il sito è all'estero'
        - Scritto da: Fabrizio Mondo
        non cambia molto.. il registro è italiano, tu
        parli a degli italiani e sei
        italiano.Allora filtreranno tutti i siti web in lingua italiana non iscritti?
        • Fabrizio Mondo scrive:
          Re: e se il sito è all'estero'
          Invece cercheranno server farm per server farm per tutto il territorio nazionale?
      • pierobore scrive:
        Re: e se il sito è all'estero'
        non proprio: non "it" mat "net", "org", "eu" ecc. anche sigle nazionali non italiane.Ciao Piero
  • carlino scrive:
    manca un nome: quello di Riccardo Levi
    Manca un nome nell'articolo, quello di Riccardo Franco Levi, braccio destro di Prodi, ma con in più qualche affinità anche con un certo ministro Fratini cfr http://www.effedieffe.com/interventizeta.php?id=2249&parametro=politica
  • Italiota scrive:
    Tutte menzogne!!!!
    NON può essere vero, ricordatevi che siamo in ITalia!!1!LA PATRIA DELL'IT, DELLE NUOVE TECNOLOGIE, della libertà di espressione, del buon cibo, delle belle donne, della finanza creativa, di melita la diavolita, delle caramelle col buco!!!Come possono i reggenti di una nazione così all'avanguardia voler limitare la libertà individuale in questo modo!?!?!E soprattutto... porre limitazioni alla libertà nel magico mondo di internette?!?!?E' una vergogna... sicuramente l'internet tax è solo un'invenzione di puntoinformatico...VERGOGNA!!!! CONFESSA PI! I nostri signori e padroni non possono aver approvato una cosa simile!!!1!!uno!!!Un po' più seriamente, vi rendete conto di dove viviamo?Ogni giorno si precipita verso abissi di mestizia e idiozia sempre più profondi. Il problema tristemente non è più solo la determinata caratteristica x dell'entità paese "Italia".Sono i politici di oggi e di ieri, e gli italioti stolti che li hanno votati pieni di speranze ma che ormai sono abituati ad essere e rimanere schiavi degli imprenditori all'italiana.La storia recente della nazione è fatta solo di miseria e povertà di spirito.E' così difficile imparare l'inglese e farsi un po' di coraggio per trasferirsi altrove?L'Italia lasciamola a quei miserabili senza cervello che credono che una situazione del genere sia tollerabile/accettabile/passabile/meravigliosa.
  • bumba scrive:
    neanche
    la cina ci aveva pensato, secondo me chiederanno consigli ai nostri ministri d'ora in avanti su come controllare l'informazione...roba da matti!!!
  • Osama Dall'alto dei Cieli scrive:
    Iscrizioni aperte ad AlKaeda
    AlKaeda (la Rete) è veramente un posto per uomini liberi, non come quella schifezza burocratica che avete in italia. Unisciti ad AlKaeda, non pagherai le tasse e non ci saranno stupide registrazioni burocratiche.E ai politici un bel petardo sotto il culo così magari corrono a cercarsi un lavoro onesto prima che li appendiamo tutti.
    • Bougie scrive:
      Re: Iscrizioni aperte ad AlKaeda
      Ci manca solo il fondamentialismo islamico che si rifa a pensatori di almeno 4 secoli fa. Questo sì che è progresso...
  • Michele scrive:
    Forza Clemente, facci sognare
    Questo è il momento giusto.Mandali a casa.E con loro i loro "decretini" che invece di risolvere problemi creano altre complicazioni (il Bersani in primis).P.S.: grazie Bersani, da quest'anno non potrò più comprare le ricariche da 4 euro, ma solo oltre 10. Grazie ancora.
    • ANOnimo scrive:
      Re: Forza Clemente, facci sognare
      ecco uno che ha capito tutto...
      • Luca scrive:
        Re: Forza Clemente, facci sognare
        - Scritto da: ANOnimo
        ecco uno che ha capito tutto......la penso come lui.Da 50 anni nel mondo occidentale viviamo bene perchè l'economia è libera e regolata dalla concorrenza, ora i ministri si svegliano la mattina e abbassano i prezzi x legge. Ma andiamo....
  • Sandro kensan scrive:
    Antonio Di Pietro: Un grande!!
    Visto che il Blog di Di Pietro è sotto: creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/it/ riporto tutto il suo post:No al bavaglio per la Rete«Sto ricevendo moltissime email e commenti di critica sul disegno di leggeNuova disciplina delleditoria e delega al Governo per lemanazione di un testo unico sul riordino della legislazione nel settore editoriale.Una precisazione: il disegno di legge non è stato discusso nel Consiglio dei Ministri del 12 ottobre perchè presentato come provvedimento di normale routine.Ho letto il testo oggi per la prima volta e la mia opinione è che vada immediatamente bloccato il disegno di legge che, nei fatti, metterebbe sotto tutela Internet in Italia e ne provocherebbe probabilmente la fine.E una legge liberticida, contro linformazione libera e contro i blogger che ogni giorno pubblicano articoli mai riportati da giornali e televisioni.Io faccio parte del Governo e mi prendo le mie responsabilità per non aver intercettato il disegno di legge, ma per quanto mi riguarda questa legge non passerà mai, anche a costo di mettere in discussione lappoggio dellItalia dei Valori al Governo.»http://www.antoniodipietro.com/2007/10/no_al_bavaglio_per_la_rete_1/index.htmlQuello che scrive Antonio è esattamente la mia opinione e vista su un Blog di un ministro mi fa piacerissimo. Bravo Di Pietro!!
    • pippo75 scrive:
      Re: Antonio Di Pietro: Un grande!!

      “Nuova disciplina dell’editoria e delega al
      Governo per l’emanazione di un testo unico sul
      riordino della legislazione nel settore
      editoriale”.
      Una precisazione: il disegno di legge non è stato
      discusso nel Consiglio dei Ministri del 12
      ottobre perchè presentato come provvedimento di
      normale
      routine.stando al sitohttp://www.governo.it/Governo/ConsiglioMinistri/testo_int.asp?d=36760leggo dal testo: un disegno di legge per la nuova disciplina dell’editoria quotidiana, periodica e libraria....Se poi approvano le cose senza sapere quello che fanno.....
  • nordest scrive:
    roma ladrona il nord non perdona
    volete davvero che tutti noi emigriamo in cinavabbe le tasse, invece della nuova fiat prendo la vecchia peugeotvabbe gli immigrati che tolgono lavoro agli italiani, ma io che ho un rapporto anche umano con i clienti so che se gli mando uno che non parla in italiano corretto, so già cosa succedeora bastase censurate i lug per evitare che la gente prende linux invece di windows, se censurare beppegrillo per evitare che la gente sa cosa fate, se censurate anche i siti amatoriali e non solo porno, allora all'itaglia non ho nulla da dareemigro davvero in qualche stato europeo e vaffanculo a tutti in cina non emigro, non so il cinese e non mi piace come considerano le persone
  • pinco palla scrive:
    internet tax
    Ecco un provvedimento nato dalla innata voglia di " Grande fratello " tipica delle false democrazie, alla Europa Unita tanto per capirci, e dall'atavica fame di denaro di tutti i governi.
  • Debris scrive:
    Le vie dell'Inferno...sono lastricate di
    Le vie dell'inferno sono lastricate di buone intenzioni...anche se veramente vorrei scrivere altro....una cosa che preferisco non scrivere..... .spiace davvero aver aperto in ritardo hotmail...ero da tutt'altra parte del Web a fare...come qualcuno ha detto...le mie brave sciocchezze di cittadino impegnato nel social network...magari erano cose da nulla ma per me sono abbastanza interessanti... Soprttutto oltre alla Newslettere di P.I avrei letto le mail allarmate di un paio di amici...controllato un pò di note in rete...e fatto un bel pò di quei controlli e di informazione su questa vicenda che francamente,da qualunque punto la si guardi è una solenne asineria. Chi diamine ha avuto questa idea balzana?? Ed non mi si venga a parlare di governo della sinistra che vuol mettere a tacere il signor Grillo... .qui non è questione di Casta,..ed neppure di Tasse! é questione di libertà...applicare la leggge sulla stampa ai blog ( ma sanno di cosa parlano?? ) è follia... Perchè questa manovra?? Diamo per scontata la buona fede...figuriamoci...ma quali sono le conseguenze??? Le conseguenze reali!!! Il sistema di informazione libero della rete,quello reale quello a cui molti di noi,a cui io personalmente partecipo,è finito! FINITO. Altro è,come sempre si è ricordato e detto,anche recentemente,la necessità di garantire da parte delle persone che sono dietro i siti di garantire una corretta informazione,non di parte..nel rispetto della convivenza sociale e della dignità personale di tutti,e della veridicità delle informazioni..nella misura in cui è possibile accertare ....ricordando che si parla pubblicamente altro dover sottostare alla normativa sulla stampa punto per punto... ..Poichè la democrazia non è solo partiti,e andare a votare,ed parlamenti,ed neppure comunità civili più o meno attenta...ho qualche personale dubbio che lo sia,ma è anche Stato di diritto e Costituzione,questo provvedimento mi sembra violi proprio quelle Libertà Fondamentali che la nostra Carta ci garantisce...e c'è una Corte Costituzionale che la Carta ben la può difendere....ed se non basta a chiunque abbia avuto l'idea di questa normativa,di chiunque si tratti..esiste, anche oggi,Anno Domini 2007 un'altra cospicua serie di Diritti e Libertà Fondamentali garantiti a tutti i Cittadini dell'Unione Europea ed un'altra serie di Istanze giuridiche che questi diritti ed Libertà garantiscono.... Ed questo provvedimento è bene che sia ritirato immediatamente. Fra l'altro il commento di accompagnamento alla nota della redazione è chiarissimo..il provvedimento così comè non andrà da nessuna parte comunque....Mah. ....queste cose io non le comprendo proprio.
  • bandg4p scrive:
    Me ne fotto
    Non pagherò un centesimo di euro. Basta tasse! Mi hanno appena aumentato la detrazione IRPEF in busta paga, con il pane che aumenta!Vengano pure a riscuotere, troveranno calci in culo.
    • Undertaker scrive:
      Re: Me ne fotto
      - Scritto da: bandg4p
      Non pagherò un centesimo di euro. Basta tasse! Mi
      hanno appena aumentato la detrazione IRPEF in
      busta paga, con il pane che
      aumenta!
      Vengano pure a riscuotere, troveranno calci in
      culo.bravo. quotoquesto é esattamente lo spirito giusto !
  • giorgi-one scrive:
    testo e mail al sottosegretario
    ho votato centro sinistra.non sono sicuro di tornare a farlo!invece di pensare a chiudere i blog, fate quanto avevate detto che avreste fatto: legge contro il conflitto di interessi!!!siete come tutti gli altri!forte con i deboli e deboli con i forti.complimenti!Giorgio Schiavinato
  • JohnKowalski scrive:
    Può essere una legge positiva
    Sono favorevole, se si tratta di dare regole a siti che sono oggettivamente a fini di lucro, funzionano come testate giornalistiche, ma per evitare di dover pagare professionisti credibili sfruttano ragazzini già contenti di avere la propria passerella. Le testate giornalistiche "dilettantesche" sono una ricchezza di Internet, ma è necessario comunque almeno un direttore-giornalista che ne garantisca un minimo di credibilità, quando c'è un fine di lucro tramite pubblicità eccetera.Inoltre il problema dei contenuti diffamatori è reale in rete, inutile girarci attorno, ed è necessaria una presa di responsabilità da parte di chi scrive.Ovviamente bisogna premere per profonde correzioni, che eliminino alcuni punti di ambiguità che vengono giustamente segnalati da Punto Informatico. La risposta di Ricky Levi a Grillo mi pare vada comunque nella giusta direzione.
    • Jean the Policewoma n scrive:
      Re: Può essere una legge positiva
      beh, JohnKowalski, ti segnalo solo tre falle nel tuo ragionamento. 1. Oggi molte testate giornalistiche (cartacee, radiotelevisive e non) vivono del lavoro di quegli stessi "dilettanti" che scrivono su internet, senza che fra i due trattamenti vi sia qualche sostanziale (economica o altro) differenza. 2. La mancanza di pagamento o di riconoscimento di questi dilettanti è molto spesso un modo per cercare di evitare che questi stessi riescano ad entrare in quel paradiso che sembra essere l'ordine dei giornalisti.3. Molto spesso i "giornalisi-direttori", anche a causa dei loro obblighi "etici", sono coloro che preferiscono che di alcune cose non si parli (mi riferisco al caso in cui, ad esempio, una fonte non sia completamente attendibile). Mettiamola così, preferiscono non rischiare.Francamente, penso che il modo più efficace per risolvere i problemi, per carità oggettivi, cui tu fai riferimento, non possa essere quella di eliminare un mezzo di espressione libera (ma non anarchica, anche se così sembrerebbe dalla tua analisi), e molto spesso meramente ludica. Anche perchè dobiamo sempre considerare come la credibilità e la visibilità del blog come mezzo sia abbastanza limitata.Detto questo, piuttosto, vien da chiedersi quale possa essere il guadagno effettivo di una manovra politica che comporterebbe una così drastica limitazione della libertà di espressione.Boh. Giusto per chiacchierare.
    • mr_setter scrive:
      Re: Può essere una legge positiva
      - Scritto da: JohnKowalski
      Sono favorevole, se si tratta di dare regole a
      siti che sono oggettivamente a fini di lucro,
      funzionano come testate giornalistiche, ma per
      evitare di dover pagare professionisti credibili
      sfruttano ragazzini già contenti di avere la
      propria passerella. Le testate giornalistiche
      "dilettantesche" sono una ricchezza di Internet,
      ma è necessario comunque almeno un
      direttore-giornalista che ne garantisca un minimo
      di credibilità, quando c'è un fine di lucro
      tramite pubblicità
      eccetera.
      Inoltre il problema dei contenuti diffamatori è
      reale in rete, inutile girarci attorno, ed è
      necessaria una presa di responsabilità da parte
      di chi
      scrive.
      Ovviamente bisogna premere per profonde
      correzioni, che eliminino alcuni punti di
      ambiguità che vengono giustamente segnalati da
      Punto Informatico.

      La risposta di Ricky Levi a Grillo mi pare vada
      comunque nella giusta
      direzione.No questa proposta di legge e' una pura e semplice stronzata, stop!La cosiddetta presa di responsabilita' di cui parli e' gia inscritta da anni annorum sia nel codice civile che penale quindi non servono nuove norme - come se non ne avessimo gia'... - ma mooolto piu' semplicemente cercare di far applicare quelle presenti che sono piu' che sufficienti.E concordo pienamente con De Andreis quando parla di ignoranza.Mi sembra oramai non chiaro ma cristallino che questa classe politica - tranne pochissime eccezioni da contarsi penso sulle dita di una mano - e' informaticamente IGNORANTE in maniera imbarazzante se confrontata con paesi limitrofi come Spagna, Francia, Germania.L'incompetenza regna sovrana cui si aggiunge la furba malafede tipicamente mediterranea del politico di turno che sembra poter disguisire di tutto e su tutto non avendo neanche gli strumenti minimi per capire ad es. le enormi capacita' democratiche della rete.Questi personaggi che stanno decidendo quale Italia ci aspetta per i prossimi dieci o vent'anni non hanno la minima idea di come si fa un blog o di cosa cavolo sia il formato odt per la libea distribuzione dei documenti informatici!!! Ma allora con che competenza e discernimento pensano di operare scelte credibili e responsabili per i propri cittadini?!?Io voglio che questi ritornino a scuola ad imparare almeno l'inglese di base e si facciano l'ECDL come viene obbligatoriamente chiesto ai propri sudditi quando cercano uno straccio di lavoro temporaneo...LV&P O)
    • pippo75 scrive:
      Re: Può essere una legge positiva

      propria passerella. Le testate giornalistiche
      "dilettantesche" sono una ricchezza di Internet,
      ma è necessario comunque almeno un
      direttore-giornalista che ne garantisca un minimo
      di credibilità, quando c'è un fine di lucro
      tramite pubblicità eccetera.la credibilita' ci sara' anche in molti giornali, ci soffe anche la presenza di notizie complete e precise sarebbe ancora meglio.Mi sono tenuto una chicca che e' il massimo, spiega come riparare il PC ( facendo in realta' solo finta di farlo ).E questo e' su un giornale con editore, registrato, commerciale e con mazzi e ramazzi.
  • Lando G. scrive:
    E' finita... per la casta
    E' finita, ma per loro, non per Internet. Hanno capito che la loro "informazione" di regime, i loro TG manipolati, i loro lacché prezzolati non riescono più ad ingannare la gente per bene di questo paese. Stanno annaspando nel vuoto, cercheranno con ogni mezzo di fermare, boicottare, insabbiare, ma alla fine avranno ciò che si meritano. Internet è il simbolo stesso della libertà e della vera democrazia: non sono riusciti neppure in Birmania a fermarla, non ci riusciranno certo qui. La Casta è alla disperazione: ha capito che abbiamo capito e che non siamo più disposti a farci prendere in giro dai loro logori discorsi mirati solo a mantenere lo status quo. Ogni legge o leggina, ogni tentativo di fermare la libertà d'espressione non farà altro che aumentare la rabbia e l'indignazione verso questa manica di cialtroni, ladri, buoni a niente che come un cancro hanno divorato e stanno divorando l'Italia da decenni.
    • pono pallino scrive:
      Re: E' finita... per la casta
      come non quotarti ....è tutto un muro di gomma ....NESSUNO E' RESPOSABILE DI UN TAZZO e alla finne sonl sempre i soliti a dettare legge ....HANNO ROTTO IL TAZZO !!
    • Get Real scrive:
      Re: E' finita... per la casta
      Illusione.Vinceranno loro.Non avere dubbi al riguardo.Nessuno può sconfiggere il Potere.
  • WOW scrive:
    E' finita per Blog e LUG
    I bloggher e i linari finalmente torneranno a farsi pugnette tra un pornazzo e l'altro, finalmente torneranno nella loro dimensione naturale.Ah... finalmente!
    • pono pallino scrive:
      Re: E' finita per Blog e LUG
      - Scritto da: WOW
      I bloggher e i linari finalmente torneranno a
      farsi pugnette tra un pornazzo e l'altro,
      finalmente torneranno nella loro dimensione
      naturale.

      Ah... finalmente!così tu continuerai a fartele più tranquillamente ...conforme alla maggioranza allargata di questo paese !!!ma che fatica usare il cervello ...per un pollo in batteria !
  • max maax scrive:
    Prodi amico di Zapatero amico di ETA
    ...stavo scivendo questo post, quando mi sono accorto che era troppo lungo e avrebbe annoiato o peggio non sarebbe stato capito, per qui vi chiedo di fidarvi sulla parola e al limite di informarvi voi stessi.Zapatero è sceso a patti con dei terroristi (ETA), come pagamento per qualche servizio che ETA gli ha fatto.L'unico servizio che mi viene in mente è quello dell'attentato di madrid nel 20004... ma potrei sbagliarmi.Vedere Prodi e Zapatero parlare fitto fitto per tutto il submit di lisbona, mi ha fatto venire un brivido per la schiena.Tra l'altro Prodi ha venduto ad una banca spagnola (controllata dalla sinistra) le autostrade italiane a cambio di una grossa impresa elettrica spagnola.. che era privata, ma ha dovuto cedere alle pressioni del governo.Cosa ha in mente prodi per restare al governo a lungo?Immagino che voglia per lo meno starci 4 anni.
  • Marco Marcoaldi scrive:
    CI VUOLE LA LOTTA ARMATA
    Bisogna ammazzarli queste teste di ca**o !!!Altro che petizioni !!!Fucili e mitragliate a questi dittatori !!!!!!
  • Stefano Novelli scrive:
    Facciamoci sentire
    Ragazzi , mi raccomando, firmiamo la petizione in molti !http://firmiamo.it/salviamointernet
  • Andrea scrive:
    Vergogna
    Quà tocca cominciare a scendere in piazza.Una volta lo si faceva per la pagnotta poi per la libertà di parola e di espressione.Ma esattamente, questo Paese, in cosa è cambiato rispetto al passato?Per la pagnotta c'è ancora da protestare perché molti non l'hanno, e quel po' di libertà che abbiamo e che internet ha contribuito ad accrescere enormemente, ce la vogliono tassare.Italia: la Repubblica delle Banane
    • Gatto Selvaggio scrive:
      Re: Vergogna
      Se non hanno pane, mangino banane!
    • chojin scrive:
      Re: Vergogna
      Che molti non abbiano la pagnotta è un mito, visto e considerato che la prima cosa che vedi fare ai poveri è sniffare coca, farsi di acidi, fumare spinelli.... invece di procurarsi il pane...- Scritto da: Andrea
      Quà tocca cominciare a scendere in piazza.
      Una volta lo si faceva per la pagnotta poi per la
      libertà di parola e di
      espressione.
      Ma esattamente, questo Paese, in cosa è cambiato
      rispetto al
      passato?
      Per la pagnotta c'è ancora da protestare perché
      molti non l'hanno, e quel po' di libertà che
      abbiamo e che internet ha contribuito ad
      accrescere enormemente, ce la vogliono
      tassare.

      Italia: la Repubblica delle Banane
  • iperio scrive:
    mi pento
    (cylon)berlusconi aveva detto che questo governo avrebbe messo solo tasse.e noi a dargli del ladro infame dittatore.si sbagliava questo governo è solo capace di mettere e inventare tasse e levare la democrazia dalle balle del prossimo lider maximo: ualter!
  • mumble mumble scrive:
    Esagerati
    Da quello che leggo sembra che lo stato voglia chiedere soldi chissà a chi... o che voglia addirittura tappare le bocche.Tutti voi schiavi moderni non siete altro che tanti don chisciotte, che sognano di lottare contro qualcuno, soprattutto quando questo qualcuno non esiste (così evitate di mettervi a rischio).Se passa la legge è necessaria una reigstrazione all'apposito registro, al massimo una marca da bollo di 14 euro e via...Ma come...? Siete così impegnati per il sociale, voi schiavi moderni, e vi scandalizzate nel svolgere il vostro ruolo da bravi cittadini comunitari?
    • Jack Duluoz scrive:
      Re: Esagerati
      Ma cosa dici? La maggior parte delle persone puo' aprire un sito personale o un blog con un semplice click, e la rete e' cosi' vasta proprio per questo... pensi che un ragazzino di 17 anni che vuole farsi un sito possa rispettare tutte queste procedure burocratiche?!?!? Che una persona che voglia scrivere le sue cazzate su un blog possa andare a registrarlo come se fosse un'attivita' editoriale?!?!La rete e' e deve restare LIBERA!!!!!
      • mumble mumble scrive:
        Re: Esagerati
        - Scritto da: Jack Duluoz
        Ma cosa dici? La maggior parte delle persone puo'
        aprire un sito personale o un blog con un
        semplice click, e la rete e' cosi' vasta proprio
        per questo... pensi che un ragazzino di 17 anni
        che vuole farsi un sito possa rispettare tutte
        queste procedure burocratiche?!?!? Che una
        persona che voglia scrivere le sue cazzate su un
        blog possa andare a registrarlo come se fosse
        un'attivita'
        editoriale?!?!

        La rete e' e deve restare LIBERA!!!!!la libertà non c'entra niente con i doveri di cittadino... il web non sta su marte ma sulla terrà, fra la civiltà, o no?il fatto che un contratto di affitto, oppure una testata giornalistica debbano essere registrati non vuol dire che viene a mancare meno il presupposto di libertàsecondo me si fa confusione tra libertà, doveri di cittadino e sottile fanatismo informatico (non di tutti per fortuna)
        • xxx scrive:
          Re: Esagerati
          NON SEI NORMALE
        • chojin scrive:
          Re: Esagerati
          - Scritto da: mumble mumble
          - Scritto da: Jack Duluoz

          Ma cosa dici? La maggior parte delle persone
          puo'

          aprire un sito personale o un blog con un

          semplice click, e la rete e' cosi' vasta proprio

          per questo... pensi che un ragazzino di 17 anni

          che vuole farsi un sito possa rispettare tutte

          queste procedure burocratiche?!?!? Che una

          persona che voglia scrivere le sue cazzate su un

          blog possa andare a registrarlo come se fosse

          un'attivita'

          editoriale?!?!



          La rete e' e deve restare LIBERA!!!!!

          la libertà non c'entra niente con i doveri di
          cittadino... il web non sta su marte ma sulla
          terrà, fra la civiltà, o
          no?

          il fatto che un contratto di affitto, oppure una
          testata giornalistica debbano essere registrati
          non vuol dire che viene a mancare meno il
          presupposto di
          libertà

          secondo me si fa confusione tra libertà, doveri
          di cittadino e sottile fanatismo informatico (non
          di tutti per
          fortuna)1) Contratto di affitto -
          Palese Scopo di lucro2) Testata Giornalistica -
          Palese Scopo di lucro E comunque i siti online anche se commerciali NON E' GIUSTO CHE PAGHINO TASSE AGGIUNTIVE ! Ma bisogna desiderare di essere dei coglioni davvero per desiderare le tasse aggiuntive e dire che sono sacre, giuste e vanno pagate !!!E poi certo che le tasse la sinistra le mette, quando c'è gente come te che le chiede a gran voce.
          • mumble mumble scrive:
            Re: Esagerati
            - Scritto da: chojin
            E poi certo che le tasse la sinistra le mette,
            quando c'è gente come te che le chiede a gran
            voce.se dovessi schierarmi politicamente sarei costretto mio malgrado a buttarmi nella destra quasi estremabisogna fare attenzione a due tipi di tasse: le imposte di tutti che si pagano per il sociale (irpef, inps, ecc) e le tasse che paghi solo se sei TU a compiere una certa azionein ogni caso non ho detto che mi piace la tassa, ho detto solo che le reazioni sono state esagerate e spesso insensate, in fondo qui si chiede per il momento solo di registrare siti informativi e non di pagare chissà quale tributo
        • Jack Duluoz scrive:
          Re: Esagerati
          Rispondo a mumble mumble...
          il fatto che un contratto di affitto, oppure una testata
          giornalistica debbano essere registrati non vuol dire
          che viene a mancare meno il presupposto di libertàEhi non stiamo parlando di testate giornalistiche ma di siti personali che saranno trattai come siti di testate giornalistiche... Sicuramente non avrai la liberta' di aprire un sito nel momento in cui piu' desideri, liberta' che per ora c'e' ma che verrebbe a mancare.
          non vorrai mica farmi credere che un ragazzo che
          cazzeggia 24 ore su 24 davanti al pc non abbia 14 euro
          all'anno per pagarsi il suo blog?Non e' questo il fatto! Ma sottoporsi a lunghissime procedure burocratiche che ho letto possono durare anche un anno (e sappiamo tutti quanto siamo lenti in Italia) per aprire un blog dove scrivere cazzate non mi va proprio.Ciao
        • Daniel Jackson scrive:
          Re: Esagerati

          la libertà non c'entra niente con i doveri di
          cittadino... il web non sta su marte ma sulla
          terrà, fra la civiltà, o
          no?Puzzi di troll, comunque non cambia niente, io uso un hosting straniero, registro domini stranieri, li intesto a un amico o li tengo anonimi e tu e chi hai eletto andate a batter cassa altrove.
        • mr_setter scrive:
          Re: Esagerati
          - Scritto da: mumble mumble
          - Scritto da: Jack Duluoz

          Ma cosa dici? La maggior parte delle persone
          puo'

          aprire un sito personale o un blog con un

          semplice click, e la rete e' cosi' vasta proprio

          per questo... pensi che un ragazzino di 17 anni

          che vuole farsi un sito possa rispettare tutte

          queste procedure burocratiche?!?!? Che una

          persona che voglia scrivere le sue cazzate su un

          blog possa andare a registrarlo come se fosse

          un'attivita'

          editoriale?!?!



          La rete e' e deve restare LIBERA!!!!!

          la libertà non c'entra niente con i doveri di
          cittadino... il web non sta su marte ma sulla
          terrà, fra la civiltà, o
          no?

          il fatto che un contratto di affitto, oppure una
          testata giornalistica debbano essere registrati
          non vuol dire che viene a mancare meno il
          presupposto di
          libertà

          secondo me si fa confusione tra libertà, doveri
          di cittadino e sottile fanatismo informatico (non
          di tutti per
          fortuna)Confusione che ad occhio regna sovrana nei tuoi post!Ma non importa va bene cosi'. I fanatici del free internet come noi lottano anche perche' persone come te possano esprimere liberamente e senza nessuna censura o intimidazione le proprie idee che, guarda caso, se applicate impedirebbero proprio questo...paradossale non trovi? 8)LV&P O)
          • mumble mumble scrive:
            Re: Esagerati
            - Scritto da: mr_setter
            - Scritto da: mumble mumble

            - Scritto da: Jack Duluoz


            Ma cosa dici? La maggior parte delle persone

            puo'


            aprire un sito personale o un blog con un


            semplice click, e la rete e' cosi' vasta
            proprio


            per questo... pensi che un ragazzino di 17
            anni


            che vuole farsi un sito possa rispettare tutte


            queste procedure burocratiche?!?!? Che una


            persona che voglia scrivere le sue cazzate su
            un


            blog possa andare a registrarlo come se fosse


            un'attivita'


            editoriale?!?!





            La rete e' e deve restare LIBERA!!!!!



            la libertà non c'entra niente con i doveri di

            cittadino... il web non sta su marte ma sulla

            terrà, fra la civiltà, o

            no?



            il fatto che un contratto di affitto, oppure una

            testata giornalistica debbano essere registrati

            non vuol dire che viene a mancare meno il

            presupposto di

            libertà



            secondo me si fa confusione tra libertà, doveri

            di cittadino e sottile fanatismo informatico
            (non

            di tutti per

            fortuna)

            Confusione che ad occhio regna sovrana nei tuoi
            post!
            Ma non importa va bene cosi'. I fanatici del free
            internet come noi lottano anche perche' persone
            come te possano esprimere liberamente e senza
            nessuna censura o intimidazione le proprie idee
            che, guarda caso, se applicate impedirebbero
            proprio questo...paradossale non trovi?
            8)
            nessuno vuole tappare la bocca a nessunola rete è un'infrastruttura dello stato, i cablaggi, i doppini, le rete a fibra e quelle via etere sono tutte concessioni dello stato a passano sul territorio nazionalepagare una tassa sull'utilizzo di questa rete mi sembra un argomento su cui discutere seriamente e senza tutti questi deliri infondati
          • robertob scrive:
            Re: Esagerati
            ecco un altro modo di spremere i soldi ai cittadini.. io piuttosto chiudo il mio blog e buona notte... vai a quel paese tu e prodi
          • deneb scrive:
            Re: Esagerati
            - Scritto da: robertob
            ecco un altro modo di spremere i soldi ai
            cittadini.. io piuttosto chiudo il mio blog e
            buona notte... vai a quel paese tu e
            prodil'italia è uno stato sociale, i tuoi soldi devono essere condivisi con la collettività(linux)
          • mr_setter scrive:
            Re: Esagerati
            - Scritto da: mumble mumble

            Confusione che ad occhio regna sovrana nei tuoi

            post!

            Ma non importa va bene cosi'. I fanatici del
            free

            internet come noi lottano anche perche' persone

            come te possano esprimere liberamente e senza

            nessuna censura o intimidazione le proprie idee

            che, guarda caso, se applicate impedirebbero

            proprio questo...paradossale non trovi?

            8)



            nessuno vuole tappare la bocca a nessuno

            la rete è un'infrastruttura dello stato, i
            cablaggi, i doppini, le rete a fibra e quelle via
            etere sono tutte concessioni dello stato a
            passano sul territorio
            nazionale

            pagare una tassa sull'utilizzo di questa rete mi
            sembra un argomento su cui discutere seriamente e
            senza tutti questi deliri
            infondatiDispiace leggere reply carichi di acredine.I "deliri infondati" riguardano NON TANTO le famigerate tasse sull'utilizzo della rete che, se nessuno te l'ha ancora detto ti avviso io: le stai gia' pagando da anni con le tasse e con l'IVA sulla tua connessione alla rete, ma sulla possibilita' REALE di creare delle limitazioni ben precise, dei paletti al libero accesso alla rete.Il digital divide di cui tanto si discute, e che tu molto probabilmente considererai fuffa per esaltati, e' anche questo, impedire, limitare, discriminare l'accesso ad Internet quindi la possibilita' per le cosiddette "persone normali" di esporre il proprio pensiero e le proprie idee liberamente, assumendosene la piena responsabilita'.E mi ripeto perche' evidentemente il concetto fatica a passare: esiste il codice civile e penale per chi diffama qualcuno senza motivazione o magari incita a commettere reati contro le persone. Non servono ulteriori guardiani, serve far rispettare correttamente e con buon senso le leggi che ci sono gia'. LV&P O)
    • Lorenzo scrive:
      Re: Esagerati
      Ma cosa stai dicendo? Ti prego: esprimi con chiarezza e sintesi il tuo pensiero...
      • mumble mumble scrive:
        Re: Esagerati
        - Scritto da: Lorenzo
        Ma cosa stai dicendo? Ti prego: esprimi con
        chiarezza e sintesi il tuo
        pensiero...il problema che tu non capisci pensieri come il mio, è per me la causa in generale del tuo inutile delirio
    • chojin scrive:
      Re: Esagerati
      - Scritto da: mumble mumble
      Da quello che leggo sembra che lo stato voglia
      chiedere soldi chissà a chi... o che voglia
      addirittura tappare le
      bocche.

      Tutti voi schiavi moderni non siete altro che
      tanti don chisciotte, che sognano di lottare
      contro qualcuno, soprattutto quando questo
      qualcuno non esiste (così evitate di mettervi a
      rischio).

      Se passa la legge è necessaria una reigstrazione
      all'apposito registro, al massimo una marca da
      bollo di 14 euro e
      via...

      Ma come...? Siete così impegnati per il sociale,
      voi schiavi moderni, e vi scandalizzate nel
      svolgere il vostro ruolo da bravi cittadini
      comunitari?E ti sembra normale ? 14 euro .. una tassa e via. Se un cittadino vuole farsi 100 abbonamenti e 100 siti web .. perchè renderlo più oneroso aggiungendo una tassa nazionale ? Tassa che all'estero non esiste, per ora. Certo se seguono il modello della sinistra italiana.. immagino la Clinton dovesse mai vincere, speriamo di no, farà peggio del marito ed inonderà gli USA di tasse e burocrazia.
      • mumble mumble scrive:
        Re: Esagerati
        - Scritto da: chojin
        - Scritto da: mumble mumble

        Da quello che leggo sembra che lo stato voglia

        chiedere soldi chissà a chi... o che voglia

        addirittura tappare le

        bocche.



        Tutti voi schiavi moderni non siete altro che

        tanti don chisciotte, che sognano di lottare

        contro qualcuno, soprattutto quando questo

        qualcuno non esiste (così evitate di mettervi a

        rischio).



        Se passa la legge è necessaria una reigstrazione

        all'apposito registro, al massimo una marca da

        bollo di 14 euro e

        via...



        Ma come...? Siete così impegnati per il sociale,

        voi schiavi moderni, e vi scandalizzate nel

        svolgere il vostro ruolo da bravi cittadini

        comunitari?


        E ti sembra normale ? 14 euro .. una tassa e via.
        Se un cittadino vuole farsi 100 abbonamenti e 100
        siti web .. perchè renderlo più oneroso
        aggiungendo una tassa nazionale ?

        Tassa che all'estero non esiste, per ora. Certo
        se seguono il modello della sinistra italiana..
        immagino la Clinton dovesse mai vincere, speriamo
        di no, farà peggio del marito ed inonderà gli USA
        di tasse e
        burocrazia.non so se ci sarà una tassa, l'articolo non è chiaro e vuole solo generare flame14 euro all'anno non sono la fine del mondo, mi sembra un dovere da bravo cittadino, e soprattutto una tassa equa che andrebbero a pagare solo chi effettivamente pubblica contenuti sul web...se il ragazzino di 17 anni vuole avere 100 blog, in questo modo ne aprità uno solo e magari gli darà pure un sensonon vorrai mica farmi credere che un ragazzo che cazzeggia 24 ore su 24 davanti al pc non abbia 14 euro all'anno per pagarsi il suo blog?in ogni caso la mia critica è rivolta soprattutto a chi vorrebbe innescare una specie di guerra al governo alzando bandiere di libertà di espressione o con altri simili abusi che colpiscono subito al cuore dei senza midollo e senza spiritola libertà centra poco
        • Gatto Selvaggio scrive:
          Re: Esagerati

          in ogni caso la mia critica è rivolta soprattutto
          a chi vorrebbe innescare una specie di guerra al
          governo alzando bandiere di libertà di
          espressione o con altri simili abusi che
          colpiscono subito al cuore dei senza midollo e
          senza spirito

          la libertà centra pocoE invece centr... ma, un momento! Non puoi essere serio.O ti stai aggirando per le fogne con indosso una camicia allacciata dietro la schiena, o stai scherzando!
    • KwisatzHade rach scrive:
      Re: Esagerati
      - Scritto da: mumble mumble
      Da quello che leggo sembra che lo stato voglia
      chiedere soldi chissà a chi... o che voglia
      addirittura tappare le
      bocche.
      Lo stato vuole burocratizzare ciò che è libero per indurre la gente a non esprimere la propria opinione. Il chiedere soldi è legato alla burocratizzazione perchè qualcuno dovrà tenere il registro dei siti con contenuto editoriale, rilasciare le autorizzazioni e verificare che nessuno eluda il sistema e questo ha dei costi che devono rientrare (magari con un piccolo extra). Questo può scoraggiare numerosi bloggers e potrebbe diventare uno strumento di controllo per bloccare i bloggers più scomodi, senza contare che uno studente che ha voglia di fare un blog con le sue cazzate certo non si vuole impelagare in incartamenti, autorizzazioni e marche da bollo.
      Tutti voi schiavi moderni non siete altro che
      tanti don chisciotte, che sognano di lottare
      contro qualcuno, soprattutto quando questo
      qualcuno non esiste (così evitate di mettervi a
      rischio).
      Ci sono anche quelli, ma esiste anche gente che vuole lottare per qualcosa in cui credono piuttosto che contro qualcuno così tanto per sport.Di schiavi ne esistono di due tipi: chi lotta contro qualcosa/qualcuno per sentirsi in qualche modo importante e chi accetta passivamente le decisioni prese da altri senza interrogarsi sul significato e sulle conseguenze.
      Se passa la legge è necessaria una reigstrazione
      all'apposito registro, al massimo una marca da
      bollo di 14 euro e
      via...
      Come sopra ..
      Ma come...? Siete così impegnati per il sociale,
      voi schiavi moderni, e vi scandalizzate nel
      svolgere il vostro ruolo da bravi cittadini
      comunitari?Forse confondi i concetti di giusto/sbagliato con i concetti di legale/illegale ...Non ci si scandalizza a compiere gli adempimenti richiesti dalla legge, ci si scandalizza perchè si pensa che questi doveri imposti dalla legge siano ingiusti in una società civile.
      • farjo scrive:
        Re: Esagerati
        - Scritto da: KwisatzHade rach
        - Scritto da: mumble mumble

        Da quello che leggo sembra che lo stato voglia

        chiedere soldi chissà a chi... o che voglia

        addirittura tappare le

        bocche.


        Lo stato vuole burocratizzare ciò che è libero
        per indurre la gente a non esprimere la propria
        opinione.anche i domini .it sono burocratizzati, eppure l'italia ha la densità massima di domini .it registrati, rispetto ai tld del resto del mondo
        Il chiedere soldi è legato alla
        burocratizzazione perchè qualcuno dovrà tenere il
        registro dei siti con contenuto editoriale,
        rilasciare le autorizzazioni e verificare che
        nessuno eluda il sistema e questo ha dei costi
        che devono rientrare (magari con un piccolo
        extra). Questo può scoraggiare numerosi bloggers
        e potrebbe diventare uno strumento di controllo
        per bloccare i bloggers più scomodi, senza
        contare che uno studente che ha voglia di fare un
        blog con le sue cazzate certo non si vuole
        impelagare in incartamenti, autorizzazioni e
        marche da
        bollo.meno blog inutili, non male
    • Gatto Selvaggio scrive:
      Re: Esagerati
      Quelli che ragionano così preparano la strada a situazioni che solo una rivolta può rovesciare. (per parafrasare Gramsci)
      • mumble mumble scrive:
        Re: Esagerati
        - Scritto da: Gatto Selvaggio
        Quelli che ragionano così preparano la strada a
        situazioni che solo una rivolta può rovesciare.
        (per parafrasare
        Gramsci)che pensieri profondi questi di gramscisiete fanatici fino al midollo, basta vedere che per un nonnulla tirate in ballo gramsci, marx, napoleone e altre anime del passato
        • martinmystere scrive:
          Re: Esagerati
          dopo aver letto tutto questo bel post e soprattutto le tue risposte ahime mi tocca constatare che sei proprio uno scemo di tutto rispetto. Saluti.
          • Gatto Selvaggio scrive:
            Re: Esagerati

            dopo aver letto tutto questo bel post e
            soprattutto le tue risposte ahime mi tocca
            constatare che sei proprio uno scemo di tutto
            rispetto.Ma no, è un troll. Lo fa apposta, e si diverte a leggere le risposte inferocite.
        • Gatto Selvaggio scrive:
          Re: Esagerati
          Adesso ne sono convinto. Sei un troll.
    • Marco Marcoaldi scrive:
      Re: Esagerati
      AMMAZZATI CHE è MEGLIO !
    • anonimo scrive:
      Re: Esagerati
      - Scritto da: mumble mumble
      Da quello che leggo sembra che lo stato voglia
      chiedere soldi chissà a chi... o che voglia
      addirittura tappare le
      bocche.

      Tutti voi schiavi moderni non siete altro che
      tanti don chisciotte, che sognano di lottare
      contro qualcuno, soprattutto quando questo
      qualcuno non esiste (così evitate di mettervi a
      rischio).

      Se passa la legge è necessaria una reigstrazione
      all'apposito registro, al massimo una marca da
      bollo di 14 euro e
      via...

      Ma come...? Siete così impegnati per il sociale,
      voi schiavi moderni, e vi scandalizzate nel
      svolgere il vostro ruolo da bravi cittadini
      comunitari?A parte i 14 euro e all'ennesima trafila burocratica all'italiana che ci rende così tanto competitivi all'estero (le nostre aziende migrano all'estero quando possono, vedi Bolzano -
      Austria, e molto difficilmente aziende estere investono in Italia. Grazie alle mentalità come le tue e del nostro benvoluto legislatore), quello che conta maggiormente è l'implicazione PENALE relativa alla DIFFAMAZIONE AGGRAVATA. Il più sfigato dei blogger viene equiparato al Corriere della Sera quanto a gravità della diffamazione, con tutti gli annessi e connessi. Siccome imbattersi in cause per diffamazione è molto più facile di quello che tu possa pensare, anche raccontando solo ed esclusivamente la pura e semplice verità fattuale, le implicazioni sulla libertà di espressione sono notevoli.Senza considerare la stupidità tutta tipica del legilsatore italiano di continuare a voler fare leggi idiote che non fanno altro che creare due Internet: quella di serie A, di paesi come USA, Germania, Inghilterra, Francia, Spagna, Olanda, ... e una Internet di serie B italiana, ingolfata da leggi stupide che non hanno corrispondenza da nessuna altra parte e fanno solo che migrare soldi all'estero (basta pensare ai soldi che perdono gli hoster nostrani grazie a queste idiozie legislative).
      • vbrother scrive:
        Re: Esagerati
        Stra quoto. mumble mumble, ANCORA tasse?!? L'infrastruttura è stata pagata 4 o 5 volte tra canone, privatizzazione, scorpori ecc... per favore, un po' di realismo. La connettività è un servizio che viene normalmente pagato, non la possibilità di farci ciò che si vuole! Ragioni in modo assurdo ...- Scritto da: anonimo
        - Scritto da: mumble mumble

        Da quello che leggo sembra che lo stato voglia

        chiedere soldi chissà a chi... o che voglia

        addirittura tappare le

        bocche.



        Tutti voi schiavi moderni non siete altro che

        tanti don chisciotte, che sognano di lottare

        contro qualcuno, soprattutto quando questo

        qualcuno non esiste (così evitate di mettervi a

        rischio).



        Se passa la legge è necessaria una reigstrazione

        all'apposito registro, al massimo una marca da

        bollo di 14 euro e

        via...



        Ma come...? Siete così impegnati per il sociale,

        voi schiavi moderni, e vi scandalizzate nel

        svolgere il vostro ruolo da bravi cittadini

        comunitari?

        A parte i 14 euro e all'ennesima trafila
        burocratica all'italiana che ci rende così tanto
        competitivi all'estero (le nostre aziende migrano
        all'estero quando possono, vedi Bolzano -

        Austria, e molto difficilmente aziende estere
        investono in Italia. Grazie alle mentalità come
        le tue e del nostro benvoluto legislatore),
        quello che conta maggiormente è l'implicazione
        PENALE relativa alla DIFFAMAZIONE AGGRAVATA. Il
        più sfigato dei blogger viene equiparato al
        Corriere della Sera quanto a gravità della
        diffamazione, con tutti gli annessi e connessi.
        Siccome imbattersi in cause per diffamazione è
        molto più facile di quello che tu possa pensare,
        anche raccontando solo ed esclusivamente la pura
        e semplice verità fattuale, le implicazioni sulla
        libertà di espressione sono
        notevoli.

        Senza considerare la stupidità tutta tipica del
        legilsatore italiano di continuare a voler fare
        leggi idiote che non fanno altro che creare due
        Internet: quella di serie A, di paesi come USA,
        Germania, Inghilterra, Francia, Spagna, Olanda,
        ... e una Internet di serie B italiana, ingolfata
        da leggi stupide che non hanno corrispondenza da
        nessuna altra parte e fanno solo che migrare
        soldi all'estero (basta pensare ai soldi che
        perdono gli hoster nostrani grazie a queste
        idiozie
        legislative).
  • paolo1 scrive:
    Dittocrazia o Totalocrazia
    democrazia dittatorialedittatura democraticademocrazia totalitaria
  • Venom X scrive:
    E' Penoso
    Premetto che io non voto da anni ormai. Pero' mi viene da dire, avete voluto mettere la sinistra al governo? ecco questo è quello che vi meritate. Vogliono creare un sistema simile a quello Cinese o Koreano, vogliono controllare l'informazione e cucire le bocche a tutti. Io sono disgustato. Qui ci vuole qualcuno che raccolga immediatamente le firme per rigettare completamente questa legge.
    • Andrea scrive:
      Re: E' Penoso
      Ecco, magari se votavi poter far sì che al Governo ci andasse qualcuno che apprezzi di più.
      • Gatto Selvaggio scrive:
        Re: E' Penoso

        Ecco, magari se votavi poter far sì che al
        Governo ci andasse qualcuno che apprezzi di più.Questo non è vero. I nomi non predecisi e prestampati sulle schede.Tra un po' le schede saranno anche prevotate.
  • Silvione scrive:
    Chiedere mille per ottenere dieci
    Sono d'accordo con PDA che cosi' come e' la legge' e' assurda e probabilmente sara' modificata. Ma perche' quindi un tale obbrobbrio che portera' inevitabilmente ad una riscrittura?La risposta potrebbe essere molto semplice: e' la solita tecnica, banale quanto vogliamo, ma efficace, per ottenere un risultato senza che la popolazione si ribelli.Il trucco consiste nel chiedere dapprima qualcosa di assurdo, poi quando la gente protesta al livello giusto si torna indietro, pero' non del tutto, solo al livello che ci si era prefissato, e si fa credere che le proteste abbiano sortito l'effetto di modificare le decisioni della classe politica, il che rafforza anche il convincimento di vivere in un regime democratico.Il risultato e' che il popolo e' "contento e coglionato" perche' crede di averla spuntata e finisce di protestare, mentre i governanti hanno ottenuto esattamente cio' che volevano.
    • Gatto Selvaggio scrive:
      Re: Chiedere mille per ottenere dieci

      Il trucco consiste nel chiedere dapprima qualcosa
      di assurdo, poi quando la gente protesta al
      livello giusto si torna indietroNon è così complesso. La precedente legge 62/01 ha suscitato parecchie proteste, ma non è stata mica cambiata.
  • Fabrizio Mondo scrive:
    legge n. 62 del 7/03/2001
    non capisco, nel mio blog (http://fabrymondo.wordpress.com) ho questo disclaimer:Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può, pertanto, considerarsi un prodotto editoriale, ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001.sarà diventato inutile? dovrò cestinarlo?W la libertà di parola!
    • Gatto Selvaggio scrive:
      Re: legge n. 62 del 7/03/2001

      non capisco, nel mio blog
      (http://fabrymondo.wordpress.com) ho questo
      disclaimer:La legge testé proposta mette infatti fine all'ambiguità della precedente e alla possibilità di cavarsela con qualche disclaimer.
  • KwisatzHade rach scrive:
    Libertà di pensiero ...
    Ormai si è liberi di esprimere il proprio pensiero solo nel caso in cui:1- esso sia approvato da chi ti autorizza ad esprimerlo2- si abbiano i mezzi economici per avere l'autorizzazione
  • Matteo C. scrive:
    “non sono d’accordo con le tue idee, ...
    ...ma mi batterò perché tu possa esprimerlequeste furono le parole di Robespierre.Questo governo si definisce di sinistra, del popolo, democratico...Berlusconi per tappare la bocca ai personaggi scomodi li ha radiati dalla tv.Questi paladini della democrazia per tappare la bocca a Beppe Grillo vogliono mettere il bavaglio a tutta la nazione.Siamo lo zimbello d'Europa
    • The Punisher scrive:
      Re: “non sono d’accordo con le tue idee, ...
      - Scritto da: Matteo C.
      ...ma mi batterò perché tu possa esprimerle

      queste furono le parole di Robespierre.Non erano di Robespierre ma di voltaire e Robespierre stesso, prima che "venisse suicidato", era diventato un bel dittatorino pure lui. ;-)Per il resto sono abbastanza d'accordo.
      • rumenta scrive:
        Re: “non sono d’accordo con le tue idee, ...
        - Scritto da: The Punisher
        - Scritto da: Matteo C.

        ...ma mi batterò perché tu possa esprimerle



        queste furono le parole di Robespierre.

        Non erano di Robespierre ma di voltaire e
        Robespierre stesso, prima che "venisse
        suicidato", era diventato un bel dittatorino pure
        lui.
        ;-)non era nemmeno voltaire:http://it.wikipedia.org/wiki/Evelyn_Beatrice_Hall

        Per il resto sono abbastanza d'accordo.anche io ;)
    • Gatto Selvaggio scrive:
      Re: “non sono d’accordo con le tue idee, ...

      Siamo lo zimbello d'EuropaFigurati... è questa l'europa.
  • anonimo scrive:
    [OT] Internet e internet
    Ma cazzo, possibile che anche nelle leggi scrivano internet (i minuscola) al posto di Internet (i maiuscola)?
    • lucio r. scrive:
      Re: [OT] Internet e internet
      - Scritto da: anonimo
      Ma cazzo, possibile che anche nelle leggi
      scrivano internet (i minuscola) al posto di
      Internet (i
      maiuscola)?azz, come avessero offeso una tua creaturaoh mio grande pioniere e scienziato del web, ossequi e rimetti a noi i nostri debiti!
      • anonimo scrive:
        Re: [OT] Internet e internet
        - Scritto da: lucio r.
        - Scritto da: anonimo

        Ma cazzo, possibile che anche nelle leggi

        scrivano internet (i minuscola) al posto di

        Internet (i

        maiuscola)?

        azz, come avessero offeso una tua creatura

        oh mio grande pioniere e scienziato del web,
        ossequi e rimetti a noi i nostri
        debiti!Se non capisci nemmeno la differenza tra regolamentare UNA rete internet (Internet) e regolare TUTTE le internet d'Italia sei come il nostro legislatore.
  • Nemo_bis scrive:
    Petizione del Partito pirata
    La petizione promossa dal Partito pirata si trova alla pagina http://www.petitiononline.com/noDDL/petition.html .
    • mr_setter scrive:
      Re: Petizione del Partito pirata
      - Scritto da: Nemo_bis
      La petizione promossa dal Partito pirata si trova
      alla pagina
      http://www.petitiononline.com/noDDL/petition.html
      .Ottima segnalazione Nemo_bis finalmente qualcuno posta qualcosa di veramente utile!! :) :)Fatti non pugnette!!! (rotfl)(rotfl)Io ho gia' firmato et vobis??LV&P O)POST n. 1.000!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! O) O) O) O) O) O) O)ma quante cacchiate avro' scritto fino adesso? boh!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 20 ottobre 2007 04.09-----------------------------------------------------------
  • Alessandro Bottoni scrive:
    Google Bombing a difesa dei blogger
    Per tutti quelli che, pur sapendo bene con che tipo di classe dirigente abbiamo a che fare, non riescono lo stesso a lasciare perdere: abbiamo organizzato un Google Bombing per far sapere a quanta più gente possibile cosa stanno cercando di fare i nostri amati uomini politici:http://www.partito-pirata.it/?q=node/349Dateci una mano a far conoscere le loro belle iniziative a tutto il mondo.Alessandro Bottoni
  • ottomano scrive:
    Ora anche sul blog di Grillo
    Ne parla anche Grillo sul suo blog:http://www.beppegrillo.it/2007/10/la_legge_levipr.htmlbye
    • Be&O scrive:
      Re: Ora anche sul blog di Grillo
      .....è stato fatto per grillo :-).....una mossa è grillo non posta più, e se dice "A"finisce in arresto.....
      • muco scrive:
        Re: Ora anche sul blog di Grillo
        - Scritto da: Be&O
        .....è stato fatto per grillo :-)
        .....una mossa è grillo non posta più, e se dice
        "A"
        finisce in arresto.....un paio di balle, perchè lui ha già detto che se passa si trasferisce lui e il server all'estero :)
        • Bugs Bunny scrive:
          Re: Ora anche sul blog di Grillo
          .....ed una volta all'estero ci CAGA in testa a tutti !SVEGLIA !La prima volta che mette piede in italia lo fanno sparirepoi per decreto legge il tuo isp oscurerà i suoi blog.ORMAI E' DITTATURA !Loro fanno quello che vogliono, l'esercito italianoha acquistato tutto quello che serve per reprimeremanifestazioni popolari di massa, basta una Jeep conantenna a microonde e 10Milioni di italiani si rotolanoin piazza per il dolore.E FINITA !!Fina !
  • Alessandro Pecoraro scrive:
    Siti italiani su server stranieri vale??
    Il procedimento vale anche per i siti italiani su server straniero???Altrimenti basterebbe registrare domini .net .com .tv .eu .org in america ad esempio ed evadere da questo furto.. GIUSTO??? gradirei una risposta!!!!
    • Francesco scrive:
      Re: Siti italiani su server stranieri vale??
      se non ho capito male, basterebbe spostare il contenuto del sito su un server non italiano, cioé in un qualsiasi paese dove non ci siano mire totalitaristiche o una quasi dittatura come in Italia :-)Basta cercare lo spazio in una qualsiasi democrazia del mondo per poter affermare che il sito non si trova in italia e non è soggetto alle leggi italiane...Olé!
      • La Verità scrive:
        Re: Siti italiani su server stranieri vale??
        Olè un par di palle!Se tu sei fisicamente in italia ne rispondi eccome!

        Basta cercare lo spazio in una qualsiasi
        democrazia del mondo per poter affermare che il
        sito non si trova in italia e non è soggetto alle
        leggi
        italiane...Olé!
        • chojin scrive:
          Re: Siti italiani su server stranieri vale??
          Ma che stai dicendo ? Se hai un sito all'estero non ci devi pagare sopra alcuna tassa italiana. Ma quando mai !Voglio vedere come fanno ad obbligarti, andando contro tutti i trattati internazionali...!- Scritto da: La Verità
          Olè un par di palle!
          Se tu sei fisicamente in italia ne rispondi
          eccome!




          Basta cercare lo spazio in una qualsiasi

          democrazia del mondo per poter affermare che il

          sito non si trova in italia e non è soggetto
          alle

          leggi

          italiane...Olé!
        • Daniel Jackson scrive:
          Re: Siti italiani su server stranieri vale??
          - Scritto da: La Verità
          Olè un par di palle!
          Se tu sei fisicamente in italia ne rispondi
          eccome!Il sito è di un amico straniero (Thor degli Asgard, per la precisione), io lo gestisco e basta. Saluti.
          • il pinguino scrive:
            Re: Siti italiani su server stranieri vale??
            Se ricordate la vecchia legge Urbani sul deposito dei siti alla Biblioteca Nazionale (tra l'altro ancora formalmente in vigore, credo), aggiravano questo punto estendendo la legge a qualunque sito prodotto in italia o contenente materiale prodotto in italia (a prescindre dalla lingua). Quindi un sito scritto a san marino e ospitato su un server sammarinese, sfuggiva, ma un sito in bulgaro (lingua a caso), ospitato negli usa su blogspot, ma caricato da un cittadino francese a partire da un pc fisicamente localizzato in italia, valeva come sito italiano. I contenuti erano venuti a contatto con il sacro suolo della nobile terra dove il sì risuona. In mancanza di una previsione specifica, credo che il sito ospitato su server straniero non ricada nella legge.Piuttosto, se io bloggo un testo su blogspot a partire da GoogleDocs, cioè se compongo direttamente in Ajax grazie alle nuove potenzialità del web il testo su un server negli USA, e da lì lo carico su un blog USA? Voglio vedere qualcuno a dire che il testo è italiano. Allora sarebbe italiano anche il Nobel a Capecchi, che invece di tutta evidenza *non* lo è. Certo, il testo lo avrò pensato in italia, ma vogliamo anche tassare i pensieri? Perché no, mi dirà qualcuno.
          • Fabrizio Mondo scrive:
            Re: Siti italiani su server stranieri vale??
            se tu sei italiano, e crei qualcosa in italiano, anche se lo componi in tanzania, su un server dal mali sarà subordinato alle normative italiane... conta il registro linguistico e il target...come per le webradio con la siae.
          • Gatto Selvaggio scrive:
            Re: Siti italiani su server stranieri vale??

            se tu sei italiano, e crei qualcosa in italiano,
            anche se lo componi in tanzania, su un server dal
            mali sarà subordinato alle normative italiane...
            conta il registro linguistico e il target...No, conta dov'è situata l'attività. Dov'è situata sostanzialmente, non formalmente.Per sottrarti alle norme italiane devi andartene a gestire il sito all'estero, o avere il sito intestato a una società estera che possieda effettivamente un ufficio operativo all'estero.
          • chojin scrive:
            Re: Siti italiani su server stranieri vale??
            - Scritto da: Fabrizio Mondo
            se tu sei italiano, e crei qualcosa in italiano,
            anche se lo componi in tanzania, su un server dal
            mali sarà subordinato alle normative italiane...
            conta il registro linguistico e il
            target...

            come per le webradio con la siae.Ma che cavolo stai dicendo ?! Certo, le tasse italiane prevaricano i confini internazionali.. ma per favore !Capisco che alla sinistra piacerebbe tanto questo MA purtroppo, per loro, non funziona così.
          • Fabrizio Mondo scrive:
            Re: Siti italiani su server stranieri vale??
            va bene ragazzi, magari mi sono sbagliato, capita! Ma potete certificarmi che non sia cosi? Allora scusa, non dovrebbero colpire nessuno in questo modo. Come fanno a dimostrare che io un articolo non lo sto scrivendo dall'estero? (ovviamente il discorso verte su blog personali)Come farebbero a capire che il sito è hostato in un altra nazione? Non è un pò criptica come situazione?Per la SIAE la situazione è più semplice. Hai una web radio personale in italiano? Paghi la SIAE. Anche se la hosti a timbuctu e parli da Toronto.Se non è cosi per il disegno in questione, meglio cosi.
      • max maax scrive:
        Re: Siti italiani su server stranieri vale??
        - Scritto da: Francesco
        se non ho capito male, basterebbe spostare il
        contenuto del sito su un server non italiano,
        cioé in un qualsiasi paese dove non ci siano mire
        totalitaristiche o una quasi dittatura come in
        Italia
        :-)

        Basta cercare lo spazio in una qualsiasi
        democrazia del mondo per poter affermare che il
        sito non si trova in italia e non è soggetto alle
        leggi
        italiane...Olé!Ma che ci fate ancora in italia?Credete che la fuga dei "cervelli" sia solo per i nostri scienziati?fatevi 2 conti in tasca e pensateci su. L'italia è un posto dove non si può vivere bene. Ha un tradizione tanto antica, che oramai si è consolidata in classi politiche inespugnabili. Anche a fare la rivoluzione non servirebbe a nulla... quindi vi consoglio di farvi una vacanza all'estero e cercare lavoro... come ho fatto io 8 anni fa quando è andato al potere Prodi subito seguito da Dalema.
        • Gatto Selvaggio scrive:
          Re: Siti italiani su server stranieri vale??

          all'estero e cercare lavoro... come ho fatto io 8
          anni fa quando è andato al potere ProdiQuindi non hai potuto beneficiare del milione di posti di lavoro creati dal seguente governo Berlusconi. Hai visto che ti sei perso?
    • DiegoA scrive:
      Re: Siti italiani su server stranieri vale??
      Server Italiano o server straniero...questo è il problema. Il governo pensa di incentivare l'economia Italiana facendo migrare tutti i siti su hoster stranieri? Tristissimo!
  • chojin scrive:
    Già lo aveva fatto D'Alema....
    ..nessuno ricorda ? Fu lui ad inventarsi l'equiparazione dei siti web in testate giornalistiche ed assurdo obbligo di depositare ogni pagina nelle biblioteche... legge mai applicata in concreto, vista la quantità di carta che si sarebbe prodotta poi...Ed ora ci riprova la sinistra con la registrazione al ROC. E vai di tasse. Ma tanto gli italiani continueranno il proprio sonno eterno e voteranno "il messia" Veltroni se e quando finalmente si potrà tornare a votare. O peggio che mai, ci ritroveremo con Mastella+Dini+Casini+Veltroni al governo in una bella ammucchiata stile prima repubblica... però il cattivone Berlusconi non avrà vinto, quindi che importa di diventare sempre più poveri e pieni di tasse e burocrazia inutile? Che bella l' Italia....
    • Ivan scrive:
      Re: Già lo aveva fatto D'Alema....
      Come lui aveva detto di essere stato sempre libertario!!! Caspita sono allibito :)"Illuminava l'aria la fiaccola dell'anarchia"
    • Federico Angelotti scrive:
      Re: Già lo aveva fatto D'Alema....
      - Scritto da: chojin
      ..nessuno ricorda ?
      Fu lui ad inventarsi l'equiparazione dei siti web
      in testate giornalistiche ed assurdo obbligo di
      depositare ogni pagina nelle biblioteche... legge
      mai applicata in concreto, vista la quantità di
      carta che si sarebbe prodotta
      poi...

      Ed ora ci riprova la sinistra con la
      registrazione al ROC. E vai di tasse.


      Ma tanto gli italiani continueranno il proprio
      sonno eterno e voteranno "il messia" Veltroni se
      e quando finalmente si potrà tornare a votare. O
      peggio che mai, ci ritroveremo con
      Mastella+Dini+Casini+Veltroni al governo in una
      bella ammucchiata stile prima repubblica... però
      il cattivone Berlusconi non avrà vinto, quindi
      che importa di diventare sempre più poveri e
      pieni di tasse e burocrazia inutile?


      Che bella l' Italia....Quoto in toto... mi sa che sarà meglio cercare un altro Paese dove andare ad abitare e farsi una famiglia...qua in italia siamo troppo pieni di cretini
  • VE LO DICO IO scrive:
    Eh già...
    Bla bla bla... la sinistra così.... bla bla bla.... la destra cosà.... bla bla bla... facciamo una petizione bla... bla.. bla... una raccolta firme... bla bla bla...tutte parole completamente buttate al vento.... gente ancora che crede a babbo natale (cioè che esiste ancora una dx od una sx).. gente che crede davvero che una petizione serve davvero a qualcosa (costi di ricarica).. che le firme esprimono il popolo (vedi PD)...Tutte parole niente di veramente concreto... come accade spesso qui in italia.Se vogliamo veramente ribellarci a questa tassa che maschera il vero obiettivo, la CENSURA, organizziamoci.. andiamo a ROMA e manifestiamo contro questa tassa!!! Allora.. lunedì ci ritroviamo tutti la davanti per esprimere il nostro disappunto, ok?Quanti siete?? Scommetto pochissimi... come al solito... perchè:1) lunedì è un giorno lavorativo... MA PER POTER VEDERE UNA PARTITA DI CALCIO IL GIORNO DI FERIE LO SI CHIEDE2) E' un viaggio a proprie spese.. NON SONO COME LE (FASULLE) MANIFESTAZIONI DELLA PACE O "DEL LAVORO" DOVE C'E' UN AUTOBUS GRATUITO CON PANINO E BIRROZZA DOVE CON LA SCUSA DELLA MANIFESTAZIONE SI PUO' FARE UNA GITA GRATIS A ROMA...3) Chi te li paga gli striscioni? ...MICA C'E' UN PARTITO CHE CI DA I SOLDI...4) ecc...O sbaglio? Pochissimi avranno voglia di alzare il culo dalla sedia dove ora siedono... se non nessuno... eppure di metodi per protestare ce ne sono... ma finchè l'orticello non è tocato proprio da vicino.. o non c'è qualcosa di gratuito, si fa veramente fatica a far muovere la massa.Quando proponevo un
    • VE LO DICO IO scrive:
      Re: Eh già...
      ...OPS..un INTERNET PRIDE qualche settimana fa sono stato deriso.... beh.. a me sinceramente non sembra una cattiva idea... l'hanno fatto quelli sulla famiglia (autobus e gita pagati), i gay (manifestazione pagata), i no global e la pace (pagati, tantè che a favore dei monaci birmani non si vede ancora alcuna manifestazione... razzisti.. o non c'è chi paga?), i sindacati (pagati), ecc...Quando lo faremo noi??? Ci censurano giochi, ci censurano internet.. ma cosa cazzo aspettate!!ancora a credere in petizioni e firme... il vostro idolo, GRILLO, ancora non si è espresso al riguardo.. strano.. eppure ha un blog... lui il fondatore dell'incontro sulla piazza virtuale.... lui che con internet ci campa.. ancora non dice niente... forse allora quel che pensavo pè vero... hanno voluto la goccia che faceva traboccare il vaso... e la loro marionetta, il grillone, ha dato il là.Eh già.. non si fa sentire... eppure lui con questa tax aivoglia a pagare..
    • Gatto Selvaggio scrive:
      Re: Eh già...

      Allora.. lunedì ci ritroviamo tutti la davanti
      per esprimere il nostro disappunto, ok?Questo genere di proposte non funziona, e non per mancanza di potenziali aderenti.Bisogna prendere esempio da chi le manifestazioni la sa organizzare. Quando si organizza una manifestazione occorre raccogliere le adesioni e predisporre un servizio di pullman dalle principali città al luogo della manifestazione, in modo che chi decide di aderire sappia che potrà andare a Roma col minimo di spesa possibile e non perderà due o tre giorni tra ferrovie e biglietterie.Inoltre, occorre la solita autorizzazione da chiedere - alla prefettura? alla questura?
      • chojin scrive:
        Re: Eh già...
        - Scritto da: Gatto Selvaggio

        Allora.. lunedì ci ritroviamo tutti la davanti

        per esprimere il nostro disappunto, ok?

        Questo genere di proposte non funziona, e non per
        mancanza di potenziali
        aderenti.

        Bisogna prendere esempio da chi le manifestazioni
        la sa organizzare. Quando si organizza una
        manifestazione occorre raccogliere le adesioni e
        predisporre un servizio di pullman dalle
        principali città al luogo della manifestazione,
        in modo che chi decide di aderire sappia che
        potrà andare a Roma col minimo di spesa possibile
        e non perderà due o tre giorni tra ferrovie e
        biglietterie.

        Inoltre, occorre la solita autorizzazione da
        chiedere - alla prefettura? alla
        questura?Eh, già.. serve il magna magna.. un pò di panini, birra e coca .. (non la cola)... ehhh!
        • Gatto Selvaggio scrive:
          Re: Eh già...

          Eh, già.. serve il magna magna.. un pò di panini,
          birra e coca .. Già, avevo dimenticato: bisogna provvedere anche un servizio ristorazione.
          (non la cola)...Non c'era in rete una ricetta per una open source cola?
      • VE LO DICO IO scrive:
        Re: Eh già...
        - Scritto da: Gatto Selvaggio

        Allora.. lunedì ci ritroviamo tutti la davanti

        per esprimere il nostro disappunto, ok?

        Questo genere di proposte non funziona, e non per
        mancanza di potenziali
        aderenti.

        Bisogna prendere esempio da chi le manifestazioni
        la sa organizzare. LE SA ORGANIZZARE HO HA QUALCUNO DIETRO, UN BEL POLITICO CHE GLI DICE COSA FARE OLTRE A PAGARE IL TUTTO?Quando si organizza una
        manifestazione occorre raccogliere le adesioni e
        predisporre un servizio di pullman dalle
        principali città al luogo della manifestazione,SECONDO LA TUA CONCEZIONE OCCORRE, PERCHE' LA TUA POLITICA TI HA INSEGNATO QUESTO.. MENTRE IN REALTA' NON E' NECESSARIO. BASTA SEMPLICEMENTE UNA LISTA POI CHI VIENE HA FATTO IL SUO DOVERE, GLI ALTRI SONO SEMPLICEMENTE DEI CORROTTI DEL SISTEMA, PUNTO.
        in modo che chi decide di aderire sappia che
        potrà andare a Roma col minimo di spesa possibile
        e non perderà due o tre giorni tra ferrovie e
        biglietterie.MINIMO DI SPESA POSSIBILE? TU STAI SCHERZANDO... COME... PER ANDARE A VEDERE IL LUNEDI' POMERIGGIO FIORENTINA-ROMA SI E' PRESI UN GIORNO DI FERIE... SI E' PURE IRONIZZATO SULLA COSA "SEMO TUTTI PARRUCCHIERI" E PER UN PROPRIO DIRITTO NON SI E' DISPOSTI A PAGARE IL NECESSARIO? TUTTI CHE SI LAMENTANO CHE NON HANNO UNA LIRA E POI DA MEDIAWORLD C'E' GENTE CHE FA LA FILA PER COMPRARSI UNA TV PIATTA DA 32", MAGARI ACCOMPAGNATA DA UNA BELLA PS3... IL TUTTO SPENDENDO SUI 3000 NONOSTANTE IL MUTUO DA PAGARE.. EH GIA'... PER RIVENDICARE I PROPRI DIRITTI SI HA NECESSITA' DI UN PULLMAN -GRATUITO- PERCHE' PRECARI, MENTRE PER SPESE NON NECESSARIE I SOLDI SI TROVANO. PER UNA MANIFESTAZIONE DEL GENERE NON CI VOGLIONI 3 GIORNI... SMETTILA DI DIRE FESSERIE, CONVIENE A TUTTI.

        Inoltre, occorre la solita autorizzazione da
        chiedere - alla prefettura? alla
        questura?BEH CAMMINARE TUTTI INSIEME DI FIANCO AL PARLAMENTO CON UNA BELLA MAGLIETTA CON SU SCRITTO -NO INTERNET TAX- O -GIU' LE MANI DA INTERNET- NON CI VUOLE CERTO UN'AUTORIZZAZIONE EH... NESSUNO TE LO VIETA MIO CARO. MA SO CHE I TUOI "CENTRI" TI HANNO INSEGNATO COSI'. OGGI NON VAI A MANIFESTARE A ROMA?? LA GITA E' GRATIS, COMPRESO PANINO E BIRROZZA ET SIMILI.
    • VE LO DICO IO scrive:
      Re: Eh già...
      Come volevasi dimostrare... troppo facile a parlare in questo paese di mer*a... troppo... il paese è una mer*a perchè pieno di cacche umane.VERGOGNATEVI E SMETTETELA DI LAMENTARVI.. VOLETE SOLO DIRITTI MA NON SAPETE COSA SIANO I DOVERI. A QUESTO POPOLO CHE NON SA COSA SIA LA DEMOCRAZIA CI VORREBBE UNA BELLA DITTATURA PER FARLO RIGARE DRITTO. MI SPIACE DIRLO MA E' COSì, E SI VEDE.Un popolo completamente irresponsabile grazie a queste nuove mamme che hanno insegnato ai propri figli "per andare avanti nella vita, devi fare lo stronzo". COMPLIMENTI
  • Alex Drastico scrive:
    Je dovemo corrisponde un quarche cosa?
    Io ho un blog su Splinder,ci scrivo dentro storie e pubblico ogni tanto qualche disegno fatto da me. Sono un autore???Accidenti, son contento...a parte gli scherzi, le leggi che giá esistono son piú che suficenti a tuttelare il diritto d´autore,nel caso chi pubblica sia un giornalista, scrittore professionista,scienziato. Io e milioni di altri che scriviamo solo per hobby je dovemo pure corrisponde un quarche cosa??Perché a me questo pare il "nobile scopo".O no?
  • mith scrive:
    Il controllo dei media
    Prendo spunto da questo commento Quasi rimango allibito di più da queste frasi che dalla notizia in sè...E' l'incarnazione del perchè in Italia (e in parte nel mondo) accadono certe cose...Ancora crediamo che esiste la politica, le fazioni, le idee...Ormai esiste solo il potere (per il denaro...) e il controllo dell'informazione e dei media è un potere immenso, il più grande al giorno d'oggi, perchè i media oggi FANNO OPINIONE!E dopo aver raso al suolo i media tradizionali (tv, radio e giornali) su cui ci dicono quello che dicono loro, attaccano l'unico mezzo in cui esiste oggi meno controllo, cioè Internet...Ma noi stiamo ancora a dire che è colpa dei comunisti o dei fascisti...
  • roberts pierre scrive:
    bruciamo i politici
    senza troppi allarmismi e senza scandalizzarsi piu' di tanto , se la norma passa si accende un falo' a montecitorio e si buttano dentro i politici , uno ad uno , con l'aiuto delle forze dell'ordine esasperate molto piu' di noi. L'importante e' farli bruciare lentamente, cercando di tenere il piu' possibile bassa la temperature per prolungare al massimo l'agonia. buon proseguimento
    • non c'`e scrive:
      Re: bruciamo i politici
      - Scritto da: roberts pierre
      senza troppi allarmismi e senza scandalizzarsi
      piu' di tanto , se la norma passa si accende un
      falo' a montecitorio e si buttano dentro i
      politici , uno ad uno , con l'aiuto delle forze
      dell'ordine esasperate molto piu' di noi.

      L'importante e' farli bruciare lentamente,
      cercando di tenere il piu' possibile bassa la
      temperature per prolungare al massimo l'agonia.


      buon proseguimentoBella idea, così finalmente scopriamo chi sono gli uomini e chi i cyborg.
  • Sara.rolle scrive:
    Raccolta firme contro la Internet Tax
    Vi segnalo che, dopo aver letto la notizia, ho aperto questa raccolta firme contro questa proposta:http://firmiamo.it/nointernettaxSe vi va di dare un amano nel diffonderla, potrebbe essere utile. Sono ben accetti suggerimenti ed aiuti...Sara
    • basta basta scrive:
      Re: Raccolta firme contro la Internet Tax
      io penso che me ne andrò dall'Italia. Essere governato dagli imbecilli mi rattrista e loro cosa danno in cambio? Leggi come queste, dove uno ragazzino che si apre un blog e dice che il suo prof di matematica è uno stronzo deve pagare bolli e tasse, avere un giornalista iscritto all'albo che pubblichi con lui e un editore! Siamo alla follia.
      • Giuseppe Psaila scrive:
        Re: Raccolta firme contro la Internet Tax
        - Scritto da: basta basta
        io penso che me ne andrò dall'Italia. Essere
        governato dagli imbecilli mi rattrista e loro
        cosa danno in cambio? Leggi come queste, dove uno
        ragazzino che si apre un blog e dice che il suo
        prof di matematica è uno stronzo deve pagare
        bolli e tasse, avere un giornalista iscritto
        all'albo che pubblichi con lui e un editore!
        Siamo alla
        follia.Anche io vado fra un mese o due, non avrete più le mie tasse stronzi!!
  • non c'`e scrive:
    E Cortiana ?
    Che ne pensa Fiorello Cortiana ?Visto che lo intervistate spesso qualcosina potrebbe dirci no ?Ci sarebbe anche da sapere che ne pensa Di Pietro, vista la sua cerchia di amicizie tra i blogger e tanti altri che hanno un blog ...Secondo ma è solo ignoranza da parte di qualche avvocatucolo ulterecentenario o una abberrazione da emendamento (cosa che accade quando uno propone una legge e gli vengono presentati 2000 ememndamenti che la trasformano in letame).Mi sembra stupido fermare i blogger, anche perché nessuno ha mai fermato Internet, se non ci sono riusciti in Birmania, vuoi che non ci riusciranno comunque qui.
    • Sandro kensan scrive:
      Re: E Cortiana ?
      Non so cosa ne pensa Cortiana però nel Blog di Alfonso Pecoraro Scanio si manifesta una opinione contraria a questo DDL:19/10/2007Contrari alla norma anti-bloggerAnche se sembra mirino a "modificare" la norma e non a bloccarla. Comunque è presto vedremo come si trasformeranno le opinioni con l'avvicinarsi della discussione in parlamento.http://www.pecoraroscanio.it/
      • demi scrive:
        Re: E Cortiana ?
        anche Di Pietro: "No bavagli". Fra i primi politici-blogger, Antonio Di Pietro è convinto che "il ddl vada bloccato", perché "metterebbe sotto tutela internet in Italia e ne provocherebbe la fine". Parla di "una legge liberticida", e conclude: "Per quanto mi riguarda, questa legge non passerà mai, a costo di mettere in discussione l'appoggio dell'Idv al governo".
        • Sandro kensan scrive:
          Re: E Cortiana ?
          - Scritto da: demi
          anche Di Pietro: "No bavagli". Fra i primi
          politici-blogger, Antonio Di Pietro è convinto
          che "il ddl vada bloccato", ...Ok, ma se il governo pone la fiducia sull'intera finanziaria l'IdV che fa? Con tutta la più buona volontà nel bloccare questo DDL è dura la decisione di mandare a casa il governo.
  • piccolo giornalist a scrive:
    tutti giornalisti
    ma quindi si diventa tutti giornalisti e possiamo farci accreditare come tali dopo un tot di pubblicazioni? :D
  • Francesco scrive:
    La barzelletta del giorno...
    io non andrò più a votare per questa classe dirigente e la decisione l'avevo maturata ancora prima di leggere la notizia di cui sopra. Ma. Sottoporre a registrazione qualsiasi tipo di pubblicazione su internet a me sembra incostituzionale: come si fa a sostenere che il controllo sulla libera manifestazione del pensiero dia attuazione all'art.21 Cost ? Semmai è il contrario, la reprime, dissuade chi vorrebbe esprimersi con un mezzo, internet, che se non è alla portata di tutti (mi riferisco al digital divide) lo è di molti!Capisco l'esigenza di un governo orientato verso i valori della sinistra, che mette lo stato apparato al centro ed al di sopra degli individui, per controllarne ed indirizzarne le scelte, ma nel 2007 io mi sarei aspettato che esperienze di stampo fascista fossero ormai un triste ricordo del passato!E non è neppure dato sostenere che questa normativa sia di una qualche utilità per la prevenzione dei reati commessi a mezzo stampa perché se compriamo un dominio diamo i nostri dati, se ci iscriviamo ad un servizio gratuito succede lo stesso e se così non fosse il nostro indirizzo IP risulterebbe registrato.Può un blogger od un navigatore qualsiasi, essere sottoposto allo stesso regime di chi si serve della rete per commettere reati? Io non credo, semplicemente mi sembra sbagliato.
  • Massimo Ioni scrive:
    24milavoti
    Maledetti chi li ha votati, con uno scarto di 24mila voti hanno occupato tutto, e rovinato tutto.Ora inventano un nuovo partito democratico, ma alla fine sono sempre quei 4 vecchi comunisti... sempre le stesse facce.
    • pippo scrive:
      Re: 24milavoti
      Gli altri sono peggio.
    • Massimo Gaggero scrive:
      Re: 24milavoti
      Ancora a schierarsi sulla politica italiana?Ma lo capiamo una buona volta che il problema è la cultura politica completamente assente di questi pseudogovernanti, di destra, sinistra o centro che siano?Sarkozy e Zapatero sono uno di destra e uno di sinistra, hanno quarant'anni e sono alla guida di due grandi stati europei dimostrando coraggio nelle scelte e gran carisma.Prodi e Berlusconi ne hanno 70, non hanno minimamente il concetto moderno di sinistra riformista e destra moderna, uno ha il coraggio e il carisma del mio frigorifero e l'altro non fa altro che farsi i cazzacci suoi per arricchirsi all'inverosimile.E nel sottobosco dei loro schieramenti il Q.I. medio rasenta spesso e volentieri lo zero...
    • Banana Joe scrive:
      Re: 24milavoti
      Legge urbani ti dice niente?Non farti infinocchiare dal potere semplicemente perche' si nasconde dietro due schieramenti che fanno finta di farsi guerra.Ci sarebbe ancora rete 4 se fossero uno contro l'altro? suvvia.
    • ridicolo scrive:
      Re: 24milavoti
      - Scritto da: Massimo Ioni
      Maledetti chi li ha votati, con uno scarto di
      24mila voti hanno occupato tutto, e rovinato
      tutto.
      Ora inventano un nuovo partito democratico, ma
      alla fine sono sempre quei 4 vecchi comunisti...
      sempre le stesse
      facce.Maledetto TU che non hai ancora capito un casso...
  • Phoenixdown scrive:
    Questa è una dittatura.
    E' pazzesco. Questo dimostra che non siamo più una repubblica, ma una dittatura! La libertà di opinione non esiste più. Pazzesco... sembra fatto apporta per far chiudere il blog di Beppe Grillo.
    • incazzato scrive:
      Re: Questa è una dittatura.
      La libertà di opinione in Italia?Tu pensa, al governo ci sono 2 partiti comunisti, che si rifanno alla libertà e allo stato di diritto garantiti in paesi come Cuba e la Corea del Nord, e un nuovo partito (ridicolmente chiamato democratico) nato dall'unione dal terzo partito comunista e da un branco di beghini legati alla Chiesa Cattolica, che ha prodotto un campione della libertà quale Torquemada, nota per il suo sostegno a dittatori quali Franco o Pinochet.All'opposizione ci sono partiti nati chi dai reduci del vecchio Partito Fascista, chi dai più beceri avvinazzati da osteria, chi dal malaffare mafioso-craxiano.Chi caxxo dovrebbe garantire la libertà di opinione?Provenzano?O Wanna Marchi?
    • Francesca franchi scrive:
      Re: Questa è una dittatura.
      Che schifo.Quando incontriamo i politici salutiamoli con Hi Hitler.
    • Be&O scrive:
      Re: Questa è una dittatura.
      ....lo è fatto di proposito, non sembra.
    • Gatto Pancieri scrive:
      Re: Questa è una dittatura.
      NO, NON CONFONDIAMO I TERMINI !!!!Non si tratta di dittatura, ma è una "Democrazia Creativa"
  • pippo75 scrive:
    Il giornalino scolastico
    Che i bambini vogliono mettere su Internet per fare in modo che possa essere letto anche da altri bambini di altre scuole, e' legale oppure scatta la multa di 300000 euro?Se non ricordo male gia' al tempo un politico on i baffi aveva fatto questa legge, poi tolta da un politico basso ( un nano ).Gia' al tempo erano uscite delle discordie sull'interpretazione delle norme, sulle sanzioni e su altro.Il politico con i baffi ( se non ricordo male ) disse che le pene c'erano ma non era tutto chiaro, chi non pagava il registro non aveva accesso a contributi statali...... ( di preciso non ricordo bene ).Ma questo governo non era per l'open, per l'apertura, ....Avete mai visto i mercatini dei libri, trovi libri vecchi anche ad 1 euro. Addio a questi, diventano illegali ( articolo 14)Vero, dal punto 5 non si applicano i punti 1 e 2, ma si applica il 4.
  • Miso Ramitoti scrive:
    Perchè non una petizione sull'argomento?
    Visto che in certi casi hanno funzionato perchè non attivare una petizione online per far sentire la nostra voce? Esponenti di questo governo, nonchè lo stesso prodi, hanno attivato blog e sembravano molto interessati al popolo di internet, come lo chiamano. Sebbene lo scarso successo dei loro tentativi (vedi blog di prodi) si sciaquano tanto la bocca con la rete (guarda le recenti nonchè confuse dichiarazioni di Di Pietro sulla rete). Penso che una petizione potrebbe essere un'iniziativa valida...lancio l'idea!
    • arc scrive:
      Re: Perchè non una petizione sull'argomento?
      E' l'unico modo per farsi sentire.Beppe Grillo e' gia' al corrente della situazione e SPERO lanci una campagna contro questa legge assurda fatta da hoc per tappare la bocca alle "voci scomode" della rete:http://www.beppegrillo.it/2007/10/la_legge_levipr.htmlPer aggiornamenti su questa legge e sulla campagna che certamente seguira', rimando al blog di Beppe Grillo:www.beppegrillo.itFACCIAMOCI SENTIRE...
      • Robby scrive:
        Re: Perchè non una petizione sull'argomento?
        Perchè no?La petizione è un nostro diritto e questa volta abbiamo dalla nostra un personaggio come Beppe, che a molti potrà pure non piacere ma che ha in mano uno strumento infernale.. l'attenzione di mezzo milione di italiani pronti a combattere!E allora che aspettiamo? Mettere una firma non costa nulla! e forse i risultati possono essere eclatanti!Un'appello a Beppe da una flebile voce..Apriamo una petizione per salvare i nostri siti/blog
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Perchè non una petizione sull'argomento?
      - Scritto da: Miso Ramitoti
      Visto che in certi casi hanno funzionatoquali?
      perchè
      non attivare una petizione online per far sentire
      la nostra voce?perche' non serve a niente. sono state proposte decine di petizioni online. Punto informatico stesso ne propose una sulla legge per l'editoria elettronica nel 2001. Consegnata a chi di dovere, ne fecero carta straccia.
      Esponenti di questo governo,
      nonchè lo stesso prodi, hanno attivato blog e
      sembravano molto interessati al popolo di
      internet, come lo chiamano. Sebbene lo scarso
      successo dei loro tentativi (vedi blog di prodi)
      si sciaquano tanto la bocca con la rete (guarda
      le recenti nonchè confuse dichiarazioni di Di
      Pietro sulla rete). Penso che una petizione
      potrebbe essere un'iniziativa valida...lancio
      l'idea!lancia pure, e' un tuo diritto. la validita' ahime' e' nulla, cosi' come la storia insegna. Penso che non ci sia piu' molta speranza in italia.
      • Gatto Selvaggio scrive:
        Re: Perchè non una petizione sull'argomento?

        perche' non serve a niente. sono state proposte
        decine di petizioni online. Punto informatico
        stesso ne propose una sulla legge per l'editoria
        elettronica nel 2001. Consegnata a chi di dovere,
        ne fecero carta straccia.Sì ma Grillo porta migliaia di persone in piazza.
  • xtommy scrive:
    Se servisse per tassare la pubblicità?
    Secondo me è un tentativo velato di scovare e tassare tutti quelli (soprattutto senza partita IVA) che pubblicano blog o siti internet e ci quadagnano qualche euro dalla pubblicità. Certo sarebbe più pratico creare una normativa che disciplini questo tipo di introiti.
  • Giò scrive:
    Sono affranto
    Che desolazione, signori. Questi quattro signori approvano un disegno di legge lesivo della Libertà Individuale ex art 21 cost. (questo nei fatti il provvedimento, leggendo tra le righe) e molti di voi si continuano imperterriti a discutere ancora di destra e sinistra, bene e male, ecc.Come se domani crollasse una casae i soccorritori invece di recuperare i feriti difendessero a spada tratta questo o quel governo per avere tagliato di meno il bilancio pubblico.Che desolazione, davvero
  • Gatto Selvaggio scrive:
    I mostri si uccidono da piccoli
    I mostri bisogna ucciderli da piccoli, quando sono ancora mostriciattoli. La precedente legge sull'editoria ha trovato un'opposizione debole, nessuno l'ha uccisa ed è ancora lì.Non ripetiamo ora lo stesso errore.
  • Gatto Selvaggio scrive:
    Governo contro società civile
    Con questa proposta di legge (che non è ancora una legge!) il governo si pone ufficialmente e apertamente contro la società civile.IL governo. Non questo governo o il precedente governo. Il governo in generale. Piantiamola di dare addosso alla destra e alla sinistra alternativamente guardando solo le malefatte del governo in carica.Serve una nuova forza politica d'ispirazione dichiaratamente libertaria, per una società civile e libera, per ricacciare indietro i sempre più frequenti rigurgiti di autoritarismo. Un nuovo partito, italiano, europeo e internazionale.Sono anni che lo dico, che fracasso i maroni a chiunque mi stia intorno, e mi rendo conto che non convinco nessuno e il solo risultato ottenuto è una reputazione di tipo palloso e pesante. Tutti quelli a cui lo dico rispondono sì, ma, gne, gne... e continuano a preferire a credere nel proprio partito.
    • Koxx scrive:
      Re: Governo contro società civile
      Hai ragione.Sono perfettamente d'accordo con te.E sono convinto che ci siano tante altre persone che pensano la stessa cosa. E cioè che sei proprio "palloso e pesante"!!!
      • Gatto Selvaggio scrive:
        Re: Governo contro società civile
        [img]http://www.deandreis.it/l/community/avatar/604dfa38445633af054f110202d53a91/Avatar.jpg[/img]E adesso a cuccia!
  • Guybrush scrive:
    L'obiettivo di questa norma
    non e' di mettere il "bavaglio a internet", diciamocelo: e' impossibile.L'obiettivo e' mettere a tacere, all'occorrenza, voci scomode.E' evidente che il privato cittadino non potra' mai servirsi di questo strumento. Il blog che prende per il culo il sig "Gustavo Dandolo" per questioni onomastiche, non sara' mai chiuso in seguito alla denuncia del sig. Dandolo, denuncia che rimarra' lettera morta sulla scrivania di un commissariato.Viceversa un post su un sito come questo, che va a toccare "la casta"... apriti cielo.GT
    • ryoga scrive:
      Re: L'obiettivo di questa norma
      - Scritto da: Guybrush
      non e' di mettere il "bavaglio a internet",
      diciamocelo: e'
      impossibile.

      L'obiettivo e' mettere a tacere, all'occorrenza,
      voci
      scomode.No, e' batter cassa.Infatti per i reati di diffamazione si procederà sempre alla vecchia maniera.La vera rivoluzione è che chiunque disponga di un sito web, dovrà pagare una tassa allo Stato.E chi ne ha 10 o 20 di siti?Possibile che dovrà pagare uno stipendio per il semplice fatto di avere dei siti web?
      • Guybrush scrive:
        Re: L'obiettivo di questa norma

        No, e' batter cassa.
        Infatti per i reati di diffamazione si procederà
        sempre alla vecchia
        maniera.
        La vera rivoluzione è che chiunque disponga di un
        sito web, dovrà pagare una tassa allo
        Stato.
        E chi ne ha 10 o 20 di siti?
        Possibile che dovrà pagare uno stipendio per il
        semplice fatto di avere dei siti
        web?Calma.Su quale base dovrei pagare una tassa per tenere aperto il mio sito web?Una tassa la puoi istituire se intendi erogare un servizio: fruisci del servizio, paghi la tassa.Altrimenti si parla di imposta.In entrambe i casi la corte costituzionale avrebbe qualcosa da ridire.GT
        • Kwisatz Haderach scrive:
          Re: L'obiettivo di questa norma
          - Scritto da: Guybrush

          No, e' batter cassa.

          Infatti per i reati di diffamazione si procederà

          sempre alla vecchia

          maniera.

          La vera rivoluzione è che chiunque disponga di
          un

          sito web, dovrà pagare una tassa allo

          Stato.

          E chi ne ha 10 o 20 di siti?

          Possibile che dovrà pagare uno stipendio per il

          semplice fatto di avere dei siti

          web?

          Calma.
          Su quale base dovrei pagare una tassa per tenere
          aperto il mio sito
          web?
          Una tassa la puoi istituire se intendi erogare un
          servizio: fruisci del servizio, paghi la
          tassa.

          Altrimenti si parla di imposta.

          In entrambe i casi la corte costituzionale
          avrebbe qualcosa da
          ridire.

          GTNo, si chiamerà marca da bollo amministrativa (necessaria per l'iscrizione al ROC), la corte costituzionale se ne starà buona buona e il LeChuck nostrano (Mortadellik) si fregherà le mani.
  • Luca scrive:
    deprimente
    il mondo va alla velocità della luce e la nostra classe dirigente..non proprio ferrata con computers ed internet , forse anche x motivi anagrafici con tutte le cose da fare nei tribunali, nella sanità ecc ecc vuole frenare un volano di sviluppo e diffusione di conoscenza....roba da scherzi a parte davvero ...
  • emmeesse scrive:
    CALMA
    Si tratta di un disegno di legge, deve ancora essere mandato alle Camere.Se seguite il link da civile.ithttp://www.governo.it/Governo/ConsiglioMinistri/testo_int.asp?d=36760vedrete che nella stessa giornata hanno approvato e proposto un sacco di cosea) Completamento della riforma previdenzialeb) Ammortizzatori socialic) Mercato del lavorod) attività di lobbyingeccetera, eccetera...con i casini che ha questo governo e con tutte le cose che devono discutere, mi pare che potremo aspettare (salvo inevitabili emendamenti e ritrattazioni) sino al 2025.Ma a quell'epoca useremo un sistema di telepatia decentralizzato a cento giga di banda passante...Insomma, okkei mantenere alta la guardia, ma non facciamoci prendere dal panico.cla
    • nathan scrive:
      Re: CALMA

      Si tratta di un disegno di legge, deve ancora
      essere mandato alle
      Camere.Attento che quando sono approvati dal governo fanno due cose:1- hanno la corsia privilegiata2- la corrono rapidamente
  • non lo dico scrive:
    viva il brasile...
    che altro fare?cina? Ciao
  • Alberto scrive:
    questa e' la tassa sul libero pensiero!
    mi auguro che gli italiani si rendano conto di cosa sta succedendo in Italia e se queste sono idee che derivano da un'illuminata classe politica o se sono volte alla repressione della libera circolazione delle idee, della liberta' di pensiero e della sua espressione piu' immediata. VIVA IL WEB, VIVA IL LIBERO PENSIERO.
  • Le Chat Noir scrive:
    AAAAAaaaaaaarrrrrrrgghhhhhhhhhh!!!!!!!!!
    Scusate, ma anch'io voglio manifestare la mia rabbia.Del resto è giusto sfogarsi, espellere le energie negative.Anzi, facciamo tutti insieme questa immaginata: sono davanti al parlamento e soffia una leggera brezza. Il sole è alto nel cielo e l'aria è tiepida. I politici escono ed io li attendo con una mazza da baseball in mano. Comincio a picchiarli selvaggiamente e flutti di sangue saltano ovunque imbrattando i passanti. La gente comincia ad urlare come impazzita. Arrivano dei poliziotti per fermarmi ma io picchio anche loro. Mascelle si staccano dalle teste e danno il via ad un simpatico gioco di boomerang nel cielo. Giunge il tramonto ed un odore acre di sangue e carne mecellata mi riempie le narici. Il parlamento è avvolto da un solenne silenzio. Ho fatto piazza pulita di tutti.Ora usciamo dall'immaginata respirando profondamente. State meglio?Bene.http://it.youtube.com/watch?v=a4zjTEYySTg
  • Coscienza scrive:
    Codardi e pecoroni ... ma forse ...
    La verità è che siamo dei gran pecoroni codardi. Ieri seri guardavo annozero di santoro. Parlavano dei precari: c'erano tanti quarantenni che si lamentavano dei cococo e di quei contratti che gli obbligano alla schiavitù della precarietà. La mia solidarietà va naturalmente a tutti loro.Ma mi chiedo anche: perché 13 anni fa circa, i cittadini, i sindacati ed i lavoratori non scesero in piazza per respinere e condannare quella che era allora solo una semplice proposta di prodi, treu, d'alema e dini? In Francia fecero uno sciopero selvaggio per respingere il varo di una legge analoga, e ci riuscirono! Il fatto è che noi italiani non abbiamo una vera coscienza perché l'abbiao affidata, alle veline, alle star del cinema e della musica internazionali, ai film di hollywood, al calcio, ecc... Siamo condizionati e manipolati in maniera subdola da tutto ciò.Ma mi rendo anche conto che qualche cosa forse sta mutando. Spero che qualcuno, un leader, prenda subito le redini e ci rappresenti alle prossime politiche. Come ora, se si andrà a votare nel 2008 non vedo nessuno dalla mia parte.
    • The Punisher scrive:
      Re: Codardi e pecoroni ... ma forse ...
      - Scritto da: Coscienza
      Ma mi chiedo anche: perché 13 anni fa circa, i
      cittadini, i sindacati ed i lavoratori non
      scesero in piazza per respinere e condannare
      quella che era allora solo una semplice proposta
      di prodi, treu, d'alema e dini?Perche' era una proposta di prodi, treu, d'alema e dini!Col primo governo di sinistra da quando e' nata la repubblica nessuno avrebbe detto niente nemmeno se fossero andati in giro con i manganelli e l'olio di ricino.
  • Gabbe scrive:
    E INVECE IL FALSO IN BILANCIO & C.
    E invece il falso in bilancio è depenalizzato e continua ad esserlo. Il conflitto di interessi rimane tale e quale e il lavoro a progetto, cioè la legge 30 e non legge Biagi, rimane lì immutata a precarizzare chiunque!Basta mi sono rotto le palle! Io non voterò più nessun partito ma annullerò sempre la scheda in modo tale che non potranno riutilizzarla a loro piacimento!
    • pono pallino scrive:
      Re: E INVECE IL FALSO IN BILANCIO & C.
      - Scritto da: Gabbe
      E invece il falso in bilancio è depenalizzato e
      continua ad esserlo. Il conflitto di interessi
      rimane tale e quale e il lavoro a progetto, cioè
      la legge 30 e non legge Biagi, rimane lì immutata
      a precarizzare
      chiunque!

      Basta mi sono rotto le palle! Io non voterò più
      nessun partito ma annullerò sempre la scheda in
      modo tale che non potranno riutilizzarla a loro
      piacimento!credo che se non fanno le riforme di GrilloALMENO quella dei condannati e del nome del candidatocredo che scriverò un bel VAFFANCULO GROSSO COME UNA CASA !!su ogni scheda finché non crepo !!!
    • Zenzazuza scrive:
      Re: E INVECE IL FALSO IN BILANCIO & C.
      mai provato ad usare la gomma, ho usato l'ultimo voto quella, matita su un pezzetto di carta, e una volta acasa.... si cancellava !!!!
    • leguleio scrive:
      Re: E INVECE IL FALSO IN BILANCIO & C.
      - Scritto da: Gabbe
      E invece il falso in bilancio è depenalizzato e
      continua ad esserlo.ne sei prorio sicuro ?????
      Il conflitto di interessi
      rimane tale e qualevedi coop e appalti...
      e il lavoro a progetto, cioè
      la legge 30 e non legge Biagi, rimane lì immutata
      a precarizzare
      chiunque!ma questo è il governo della gente SEEEERIIIAA !!
      Basta mi sono rotto le palle! Io non voterò più
      nessun partito ma annullerò sempre la scheda in
      modo tale che non potranno riutilizzarla a loro
      piacimento!bravo, così continueranno a mettertelo...
  • carlo alnerto garani scrive:
    ma bravi!
    bene, anche questa, evidentemente diamo molto fastidio, cmq ci saranno reazioni forti !!
  • Jo Pa scrive:
    La mia interpretazione
    A mio modesto avviso la tanto temuta "censura" non si applicherebbe ai siti personali o blog o quant'altro .Infatti dall' art 6 comma 2:"Liscrizione al Registro degli operatori di comunicazione è condizione per linizio delle pubblicazioni dei quotidiani e dei periodici, e sostituisce a tutti gli effetti la registrazione presso il Tribunale, di cui allarticolo 5 della legge 8 febbraio 1948, n. 47."Si fa quindi esplicito riferimento ai quotidiani e periodici . Per quanto riguarda l'attivita editoriale su internet dall'art 7 comma 1:"Liscrizione al Registro degli operatori di comunicazione dei soggetti che svolgono attività editoriale su internet rileva anche ai fini dellapplicazione delle norme sulla responsabilità connessa ai reati a mezzo stampa."Quindi a meno di non sentirsi un operatore editoriale alla stregua del Corriere della Sera , penso che il blogger nostrano possa dormire sonni tranquilli . Tuttavia c'è da chiedersi perchè mai estendere la normativa vigente anche sul web ? Il motivo è presto detto : in Italia come negli altri paesi le attività editoriali sono in ribasso , tant'è che quasi tutte le testate giornalistiche di oltroceano stanno lasciando la carta stampata per abbracciare del tutto la rete . I politici nostrani , ben consci che questo atteggiamento verrà a breve emulato nel Belpaese , hanno messo mano ai vari lacciuoli , di cui è piena la burocrazia italiana , per imbragliare nelle maglie fiscali gli introiti reali e non virtuali della pubblicità sul web . Che ricordiamo , ha superato quella con i media tradizionali .
    • Kroll scrive:
      Re: La mia interpretazione
      - Scritto da: Jo Pa
      A mio modesto avviso la tanto temuta "censura"Secondo me non è proprio una censura.
  • Alonzo y Sanchez y Ortega scrive:
    Tax & Kontroller
    ...è una specialità del sistema di potere della sinistra: lo strangolamento di ciò che non possono controllare con le tasse, poi, chi non le paga è ovviamente un evasore fiscale e viene processato messo alla gogna e via di seguito. Internet, specialmente dopo Grillo, è il nuovo nemico della sinistra, deve essere controllato dunque cosa c'è di meglio della polizia postale, della guardia di finanza, che come sappiamo interpreterà le leggi per gli amici e fedeli compagni, ma li applicherà inesorabilmente per i nemici, per i controrivoluzionari. Tasse per controllare, tasse per punire, tasse per educare, tasse per indirizzare, tasse per dare un segnale, la sinistra usa le tasse come i fascisti usavano manganello e olio di ricino, ma per chi tenta di protestare le maganellate della finanza arrivano. Infine, le tasse sono una conseguenza delle spese dello stato (in italia soprattutto stipendi) questo in una nazione "normale" in un paese governato da stalinisti o ex-stalinisti le tasse servono come strumento di oppressione.
  • Carlo scrive:
    Italia, Unione Sovietica Europea
    Ma di cosa state discutendo?Ma non vi rendete conto che stiamo diventando uno stato burocratico!?Ma vi rendete conto che ci impongono ogni sorta di registrazione per potere fare qualsiasi cosa?Uno stato che diventa sempre più invasivo, che vuole controllare ogni aspetto della vita di un individuo è semplicemente una dittatura!Ormai siamo entratinell'era della Unione Sovietica Europea!Dove lo Stato è presente in tutte le attività della società civile, dove lo stato sovvenzione ogni genere di attività privata!Questo crea il più grande conflitto di interessi possibile!Come ad esempio il sistema del finanziamento alla editoria:Mi spiegate come un giornale che riceve denaro pubblico possa poi criticare decentemente ciò che quella istituzione produce?Poi mi fate ridere! Vi preoccupate dei vostri blog, ma la libertà di espressione è in gioco!Io credo che il problema sia proprio questo: uno stato che vuole essere presente in tutto poi non potrà controllare ne essere controllato e creerà una società ingesstata e prigioniera di ricatti incrociati.Se io critico Telecom e poi invece Afef vota per il PD e si fa vedere in televisione che è tutta contenta, se mi lamento del prezzo della benzina e poi vedeo Moratti in fila ai seggi delle primarie del PD, ma come faccio ad essere difeso?A chi mi rivolgo?A Veltroni che è stato eletto da Afef (Tronchetti) e Moratti?Inoltre sono davvero schifato dagli elettori di Sinistra che pur comprendendo queste dinamiche continuano a difendere questa maggioranza!Siete peggio del mio amico che difende ad oltranza Berlusconi!Siete come i miei amici di sinistra che sono gli unici a guardare il TG4 per dirmi quanto fa schifo Fede.E tanto è inutile che io gli ribadisca che Rete4 non la guardo da tre o quattro anni a questa parte!A questo punto spero tanto che da qui a 50 anni ci sia una bella guerra tra Gli Stati Uniti d'America e questa nascente Unione Sovietica Europea, che tanto noi del vecchio continente, se non le prendiamo di santa ragione ogni 50 anni, non le capiamo certe cose (Nazismo, Fascismo, Comunismo).Scusate lo sfogo, ma sono davvero deluso e incazzato!
    • Gatto Selvaggio scrive:
      Re: Italia, Unione Sovietica Europea

      Unione
      Sovietica
      Europea!Tempo fa ho letto su un sito una citazione di Gorbaciov che, tradotta dall'inglese, diceva più o meno così:"Quel che più mi stupisce è il tentativo, in questi ultimi anni, dei governi europei di ricreare in Europa l'Unione Sovietica."E adesso viene il brutto.Quando faccio leggere frasi come questa ad amici e conoscenti progressisti, la risposta è il silenzio. Non rispondono nemmeno al messaggio.Gente che nel 77 si scalmanava e urlava nelle assemblee scolastiche, adesso quando gli faccio leggere queste cose sta zitta, e probabilmente pensa che sono un po' fuori dal mondo.Guardiamoci tutti intorno, osserviamo i nostri amici. Gente così ce n'è ovunque, sono la maggioranza. Credono di vivere in una democrazia che, quotidianamente, compie passi straordinari verso una società migliore e più libera. Se gli prendi la faccia e gliela torci a forza per far loro guardare qualche controesempio, non vedono e non guardano.
      • noid scrive:
        Re: Italia, Unione Sovietica Europea

        Guardiamoci tutti intorno, osserviamo i nostri
        amici. Gente così ce n'è ovunque, sono la
        maggioranza. Credono di vivere in una democrazia
        che, quotidianamente, compie passi straordinari
        verso una società migliore e più libera. Se gli
        prendi la faccia e gliela torci a forza per far
        loro guardare qualche controesempio, non vedono e
        non
        guardano.Mi piace, sottoscrivo in pieno. Anch'io conosco gente così.
        • Gatto Selvaggio scrive:
          Re: Italia, Unione Sovietica Europea

          Anch'io conosco gente così.Praticamente tutti quelli che conosco sono così.E aggiungo: dà loro fastidio chi denuncia una situazione, più che la situazione stessa.
      • bin bill scrive:
        Re: Italia, Unione Sovietica Europea
        - Scritto da: Gatto Selvaggio

        Unione

        Sovietica

        Europea!

        Tempo fa ho letto su un sito una citazione di
        Gorbaciov che, tradotta dall'inglese, diceva più
        o meno
        così:

        "Quel che più mi stupisce è il tentativo, in
        questi ultimi anni, dei governi europei di
        ricreare in Europa l'Unione
        Sovietica."

        E adesso viene il brutto.

        Quando faccio leggere frasi come questa ad amici
        e conoscenti progressisti, la risposta è il
        silenzio. Non rispondono nemmeno al
        messaggio.

        Gente che nel 77 si scalmanava e urlava nelle
        assemblee scolastiche, adesso quando gli faccio
        leggere queste cose sta zitta, e probabilmente
        pensa che sono un po' fuori dal
        mondo.

        Guardiamoci tutti intorno, osserviamo i nostri
        amici. Gente così ce n'è ovunque, sono la
        maggioranza. Credono di vivere in una democrazia
        che, quotidianamente, compie passi straordinari
        verso una società migliore e più libera. Se gli
        prendi la faccia e gliela torci a forza per far
        loro guardare qualche controesempio, non vedono e
        non
        guardano.è incredibile ma è cosi.comunque a destra non va meglio, conosco una "persona" che per avere potere è passato dalla lega a fi in un battito di ciglio, e pensare che sembrava un leghista convinto..blahh!!! scusa, sto vomitando! :s
        • Gatto Selvaggio scrive:
          Re: Italia, Unione Sovietica Europea

          è passato dalla
          lega a fi in un battito di ciglio, e pensare che
          sembrava un leghista convinto..ROTFL!!! Avrà ricevuto un avviso di garanzia.
  • Druido scrive:
    Roc ed editoria
    Ma se entro nel Roc, e mi riconoscono quindi operatore della Comunicazione, anche se faccio il casalingo, posso anche accedere ai fondi di stato per le testate editoriali?Perche' allora la cosa diventa interessante, faccio subito richiesta di 45.000 euro, per il mio sito Casalingo. :=)
    • Ignazio scrive:
      Re: Roc ed editoria
      - Scritto da: Druido
      Ma se entro nel Roc, e mi riconoscono quindi
      operatore della Comunicazione, anche se faccio il
      casalingo, posso anche accedere ai fondi di stato
      per le testate
      editoriali?
      Mi pare che poi devi avere 2 senatori che te l'appoggino e devi anche avere un giornalista appartenente all'albo a cui affidare l'incarico di direttore.
      • druido scrive:
        Re: Roc ed editoria
        questo dei due senatori che me lo appoggino, mi preoccupa O_OCmq il direttore, iscritto all'albo giornalisti lo trovi facilmente , per i due senatori che lo appaggino, bhe' vediamo che fare....intanto aspetto di vedere come si evolve, ma se vengo riconosciuto Operatore della comunicazione, allora calo le braghe e cerco i due senatori, per accedere ai finanziamenti pubblici all'editoria.
  • ale scrive:
    gli italiani sono quasi tutti così
    scusatemi se io mi tiro fuori, ne ho già tanti altri di difetti, ma ilp roblema è che gli italiani sono [tutti] quasi tutti così: ci provano a fare i furbetti, tanto qui non si rischia mai nulla. Il disocorso può essere estrapolato poi anche in un'ottica generale, + ampia. Non c'è più il rischio, in generale, x nessuno, x nessuna azione compiuta, x nessuna attività svolta, in genere. Vi hanno lasciato credere che il mondo sia questo e sino a quando ve lo lasceranno credere voi cicrederete e ci proverete, a fare i furbetti Se vi va bene: uhao! che furbo che sono! Se vi va male, pazienza, tanto non c'è nessuno che vi darà una lezione. Proprio come dice De Andreis (probabilmente non a caso il suo intervento sottolinea soprattutto il problema del dover pagare, della responsabilità per le proprie azioni: è un imprenditore, è uno dei pochissimi che conosce la parola rischio...)
  • Caplazinfor ma scrive:
    far pagare i veri editori
    (ghost)E' vergognoso questuare tra i blogger e chi realizza siti personali i pochi euro, come recita una proposta di legge.La scusante di tutto ciò sarebbe una tassa sulla editoria.E' vergognoso tutto ciò se venisse attuato! Bisogna smettere di pagare fior di milioni di euro a tutti gli editori di quotidiani politici e non, sindacali e di cooperative, con la scusa "del sostegno alla nostra editoria".Intanto le redazioni di questi giornali si sfoltiscono sempre più facendo schiere di disoccupati.In fondo per costoro internet è diventata la vera manna piovuta da chissà dove e per tale motivo bisogna tassarli come si deve e...non premiarli con incentivi, tolti a noi con le tasse, sovratasse e balzelli vari.Questo il governo deve capire e deve fare, altro che istituzione dei Roc.
    • Marzio scrive:
      Re: far pagare i veri editori
      - Scritto da: Caplazinfor ma
      (ghost)E' vergognoso questuare tra i blogger e
      chi realizza siti personali i pochi euro, come
      recita una proposta di
      legge.
      La scusante di tutto ciò sarebbe una tassa sulla
      editoria.
      E' vergognoso tutto ciò se venisse attuato!Leggi il commento sopra di uno della redazione, non si dovrà pagare niente per registrarsi al ROC. E comunque questa proposta sarà sicuramente emendata prima di diventare legge.
  • Nome e Cognome scrive:
    Avete Memoria Corta
    Cari amici.... avete memoria corta...La nostra Democrazie si è sempre battuta strenuamente per il controllo delle informazioni.La tev di stato, la guerra alle emittenti private, la guerra alle radio private, la guerra a Fidonet, ora la guerra a Internet.In realtà serve il controllo delle informazioni. Punto.E possimao urlare quanto vogliamo... non siamo al potere, siamo solo semplici spettatori.E la colpa è nostra, non perchè li abbiamo votati (in realtà votiamo un simbolo) ma perchè non ci informiamo veramente.Vita la repubblica, viva l'Italia
    • mimmo scrive:
      Re: Avete Memoria Corta
      - Scritto da: Nome e Cognome
      Cari amici.... avete memoria corta...
      La nostra Democrazie si è sempre battuta
      strenuamente per il controllo delle
      informazioni.
      La tev di stato, la guerra alle emittenti
      private, la guerra alle radio private, la guerra
      a Fidonet, ora la guerra a
      Internet.e ai radioamatori, ecc ecc, albo giornalisti.... direttore responsabile... diviet di manifestare se non autorizzati...
      In realtà serve il controllo delle informazioni.
      Punto.Finalmente qualcuno si ricorda che non e' una novita'. Un simile provvedimento e' perfettamente in linea con il legiferare italiano da sempre.E ancora non si sono scatenati: iIl futuro dell'internet italiana e': richiesta bollata scritto all'appostio ufficio per avere l'autorizzazione a pubblicare.
      potere, siamo solo semplici
      spettatori.
      E la colpa è nostra, non perchè li abbiamo votati
      (in realtà votiamo un simbolo) ma perchè non ci
      informiamo veramente.Esatto, non e' la fazione politica, che pure conta, i gruppi al governo hanno idee diverse e questo si riflette nelle leggi, ma e' che proprio non contiamo nulla e fanno quello che vogliono. Sono molto abili e fanno tutti le leggi malvage in gran silenzio e particolarmente indirette e contorte.Sul tenerci al guinzaglio sono tutti d'accordo.
  • reXistenZ scrive:
    allibito
    Non so se sono più allibito per la notizia o per il commento di De Andreis.A dire il vero, non sono nemmeno sicuro di averlo capito.Non sono nemmeno sicuro che lui abbia capito. Non sono sicuro che l'errore sia stato commesso per sbaglio, o scientemente.Questo mio stato di insicurezza mi lascia profondamente allibito.
    • Gatto Selvaggio scrive:
      Re: allibito

      Questo mio stato di insicurezza mi lascia
      profondamente allibito.A me inferocito. Ma dopo il Vaffanculo Day mi aspettavo qualche contromossa sporca.
  • Offensive scrive:
    TAX
    Più che soldi che non si pagano è una TASSA sul tempo sulla BUROCRAZIA sulle NOSTRE VITE!
    • Kroll scrive:
      Re: TAX
      - Scritto da: Offensive
      Più che soldi che non si pagano è una TASSA sul
      tempo sulla BUROCRAZIA sulle NOSTRE
      VITE!Che rabbia che mi fanno!!
  • cberry scrive:
    Come al solito....
    E' veramente incredibile quello che sta facendo questo governo, che pure ha avuto il mio voto.Varare una legge di questo tipo, vuol dire non conoscere la rete e averne paura.Forse i signori non sanno che esistono delle regole ben precise sull'utilizzo della rete (La Netiquette) e che gli insulti e la diffamazione sono regolati dalle normali vigenti leggi. A questo punto i casi sono due:- o si vuole lucrare su tutto, e mi domando quando avremo la tassa sull'aria che respiriamo,- oppure, appena si sono sentiti minacciati dal Vaffa-day in cui è stato largamente enfatizzato il ruolo della rete, ha approvato in sede di Consiglio dei Ministri una legge che di fatto tende a limitare la libertà di espressione. Su che basi ci si iscrive a questo fantomatico ROC? si paga un tanto a pagina? si paga una concessione annua? E se il sito è pippo.com o mi faccio il blog su un service americano devo pagare?Sono d'accordo che tutto probabilmente finirà in una bolla di sapone, ma bisogna vigilare e marcarli stretti.L'episodio dimostra ancora una volta l'incapacità dei nostri politici, e dei loro consulenti di comunicazione, di capire il questo grande mezzo di comunicazione di massa L'unica cosa che sono capaci di fare sono stanziamenti di cifre iperboliche per ottenere brillanti risultati come Italia.it (questo è merito del precedente governo ma è stato fatto da uno come Lucio Stanca che venendo dal settore qualcosa ne avrebbe dovuto capire...)In ogni caso sarebbe interessante sapere i nomi di chi ha fatto questa proposta. A naso direi che si tratta di Gentiloni, ministro alle Comunicazioni.(Ma Di Pietro il più internettiano dei ministri non c'era o se c'era dormiva?) Cosa ne pensa il segretario del PD, Walter Veltroni? Forse i Democratici Americani o il PSE pensano di tassare i blog su internet?Magari facciamoglielo sapere sia a lui che al premier.
    • Tullio scrive:
      Re: Come al solito....
      - Scritto da: cberry
      E' veramente incredibile quello che sta facendo
      questo governo, che pure ha avuto il mio
      voto.Dai propri errori si impara: la prossima volta non li votare, se puoi...
      Varare una legge di questo tipo, vuol dire non
      conoscere la rete e averne
      paura.Tipico metodo da regime: quel che fa paura, viene puntellato rigorosamente, cosi' da averne il pieno controllo (vedi quanto accade in Cina....la Cina è vicina...)
      Forse i signori non sanno che esistono delle
      regole ben precise sull'utilizzo della rete (La
      Netiquette) e che gli insulti e la diffamazione
      sono regolati dalle normali vigenti leggi.Si, pero' con quelle leggi non intascano nulla... Con questa tentano di imporre l'ennesima tassa (governo delle tasse, non per niente, e soprattutto della "serieta'").

      A questo punto i casi sono due:
      - o si vuole lucrare su tutto, e mi domando
      quando avremo la tassa sull'aria che
      respiriamo,Leggi sopra
      - oppure, appena si sono sentiti minacciati dal
      Vaffa-day in cui è stato largamente enfatizzato
      il ruolo della rete, ha approvato in sede di
      Consiglio dei Ministri una legge che di fatto
      tende a limitare la libertà di espressione.Leggi sopra

      Su che basi ci si iscrive a questo fantomatico
      ROC? si paga un tanto a pagina? si paga una
      concessione annua? E se il sito è pippo.com o mi
      faccio il blog su un service americano devo
      pagare?Certo, pagherai ugualmente perche' i tuoi "interessi" sono in Italia (magari bastera' soltanto che il blog sia scritto in linuga italiana).
      Sono d'accordo che tutto probabilmente finirà in
      una bolla di sapone, ma bisogna vigilare e
      marcarli
      stretti.Non è detto, la cosa migliore sarebbe comunque mandarli a casa.
      L'episodio dimostra ancora una volta l'incapacità
      dei nostri politici, e dei loro consulenti di
      comunicazione, di capire il questo grande mezzo
      di comunicazione di massaSono politici appunto, lontani dalla realta'. Hanno portaborse e scienziati, profumatamente pagati, ma poco ben pensanti.
      L'unica cosa che sono capaci di fare sono
      stanziamenti di cifre iperboliche per ottenere
      brillanti risultati come Italia.it (questo è
      merito del precedente governo ma è stato fatto da
      uno come Lucio Stanca che venendo dal settore
      qualcosa ne avrebbe dovuto
      capire...)Del precedente governo era l'idea (peraltro buona e motivata dalla necessità di dare ai potenziali turisti uno strumento in piu' per conoscere il nostro Bel Paese), la realizzazione e passata in mano ad altri e questo è il risultato.
      In ogni caso sarebbe interessante sapere i nomi
      di chi ha fatto questa proposta.
      A naso direi che si tratta di Gentiloni, ministro
      alle Comunicazioni.(Ma Di Pietro il più
      internettiano dei ministri non c'era o se c'era
      dormiva?)Chiunque sia stato conosce bene internet (sa quanti blog et similia ci sono) e ha ben calcolato quanto potrebbe essere "spremuto" dalle nostre tasche: non penso sia uno sprovveduto.
      Cosa ne pensa il segretario del PD, Walter
      Veltroni? Forse i Democratici Americani o il PSE
      pensano di tassare i blog su
      internet?
      Magari facciamoglielo sapere sia a lui che al
      premier.Ma perche', adesso i Comunisti affondano le loro radici in terra Americana? Hanno perso le origini Sovietiche e sono diventati Yankee ??Saluti
    • Gatto Selvaggio scrive:
      Re: Come al solito....

      (Ma Di Pietro il più
      internettiano dei ministri non c'era o se c'era
      dormiva?)È da un po' che ripeto agli illusi il mio scetticismo su Di Pietro, il cui impianto culturale è essenzialmente quello autoritario di un poliziotto.
  • Darkeyes scrive:
    Siamo alle solite...
    Vedo raccapricciante recarmi alle poste, pagare il "dazio" per il mio blog, dove racconto che "l'altra sera fino a mezzanotte sono stato a litigare con Qmail" oppure "che sabato mattina ho portato a correre il cane in montagna ed era freddo" Questa è editoria? Beh probabilmente si, visti gli ultimi tempi , he chi ha una penna e un po di tempo scrive, pubblica, e con il "giro" giusto in un mese è candidabile al premio nobel per la letteratura... La diffamazione è un reato? E venga punito il reato! Invece, come al solito, come sempre accade, mettiamo al ""lavoro"" questi scienziati moderni, che per evitare che una ferita al piede si infetti, ti bendano fino alla testa! Ricordate i tempi degli attentati aerei? La sicurezza estrema negli aereoporti? Bene si dovevano fare i controlli anche alle scarpe, cosi all'areoporto di ciampino :"Mi scusi, ma se questa nuova legge obbliga a controllare le scarpe, perchè non mi avete messo in condizione di camminare scalzo almeno su un tappeto invece che su un pavimento lurido dove sono passate almeno 10.000 persone oggi?" "Se vuole prendere l'aereo, altrimenti quella è l'uscita" E zitti, tutti con queste scarpe in mano, chi incuriosito, chi frastornato e chi rassegnato. Già, la categoria peggiore i rassegnati. Diciamo, scriviamo, proponiamo, grandi idee grandi rivoluzioni, e poi tutti zitti con le scarpe in mano, o in fila agli sportelli delle poste a pagare i bollettini per l'iscrizione al ROC.
    • dindondan scrive:
      Re: Siamo alle solite...
      - Scritto da: Darkeyes
      Ricordate i tempi degli attentati aerei?
      La sicurezza estrema negli aereoporti? Bene si
      dovevano fare i controlli anche alle scarpe, cosi
      all'areoporto di ciampino :"Mi scusi, ma se
      questa nuova legge obbliga a controllare le
      scarpe, perchè non mi avete messo in condizione
      di camminare scalzo almeno su un tappeto invece
      che su un pavimento lurido dove sono passate
      almeno 10.000 persone oggi?" "Se vuole prendere
      l'aereo, altrimenti quella è l'uscita" E zitti,
      tutti con queste scarpe in mano, chi incuriosito,
      chi frastornato e chi rassegnato. Già, la
      categoria peggiore i rassegnati. Diciamo,
      scriviamo, proponiamo, grandi idee grandi
      rivoluzioni, e poi tutti zitti con le scarpe in
      mano, o in fila agli sportelli delle poste a
      pagare i bollettini per l'iscrizione al
      ROC.Ma tu sei uscito dalla fila e sei andato all'uscita ?Non potevi rinunciare a prendere l'aereo ?Il mondo non cambia se tu non cambi per primo.Dai l'esempio, qualcuno ti seguira'.
  • nuvolox_71 scrive:
    Ma che sono matti !!!!
    Io è dal 2004 che mi faccio un culo tanto per portare avanti un sito di documentazione e studio del kernel ed adesso dovrei veder distrutto il mio lavoro per l'incompetenza di chi propone certi provvedimenti ?!?!?!A questo punto mi viene da pensare che l'unico modo per preservare quello che ho fatto sia "fuggire"; mi devo sbrigare a trasferire il mio sito presso un provider in qualche sperduta isola del Pacifico ?Ed in questo modo tutte le società che vendono hosting che fine faranno ?
    • Gatto Selvaggio scrive:
      Re: Ma che sono matti !!!!

      "fuggire"; mi devo sbrigare a trasferire il mio
      sito presso un provider in qualche sperduta isola
      del Pacifico ?No, devi sbrigarti a trasferirti anche tu!
      • Daniel Jackson scrive:
        Re: Ma che sono matti !!!!
        - Scritto da: Gatto Selvaggio

        "fuggire"; mi devo sbrigare a trasferire il mio

        sito presso un provider in qualche sperduta
        isola

        del Pacifico ?

        No, devi sbrigarti a trasferirti anche tu!Non serve: se i dati del dominio sono oscurati come fanno a sapere chi gestisce il sito?Ci rimettono i siti professionali ma per quelli amatoriali DIFESA A OLTRANZA.In ogni caso la miglior risposta è disattendere tutti, in massa, la legge.
        • Gatto Selvaggio scrive:
          Re: Ma che sono matti !!!!

          Non serve: se i dati del dominio sono oscurati
          come fanno a sapere chi gestisce il sito?Oscurare i dati del dominio significa farlo figurare intestato a una società che offre questo servizio... che in base alle regole ICANN è il possessore del dominio.Mettere dati falsi significa contravvenire alle regole ICANN e in linea di principio può comportare la revoca della registrazione.Intestarlo a uno strano giro di società panamensi costa un sacco di soldi.
          • Daniel Jackson scrive:
            Re: Ma che sono matti !!!!

            Oscurare i dati del dominio significa farlo
            figurare intestato a una società che offre questo
            servizio... che in base alle regole ICANN è il
            possessore del
            dominio.Tutti i registar stranieri offrono questo servizio sulla base di un contratto privato fra il proprietario del dominio e la società stessa. Il dominio resta di chi lo ha comprato e i dati sono protetti.La maggior parte dei domini registrati da privati oggi vengono protetti con questi servizi.
  • matteo ferrari scrive:
    ma esistono ancora i domini .it ??? °_°
    scusate la domanda °_° ma davvero volete farmi credere che c'è ancora qualcuno che apre un dominio .it ??? e se si, perchè ??? °_° no voglio dire, ci vuole un mese tra lettere e raccomandate al CNR di pisa, e costa il dopio di un qualunque altro dominio che apri in meno di 12/24 ore e costa pochi dollari !!! per quanto mi riguarda i .it non sono mai esistiti e potrebbero chiudere oggi stesso !!! e tutto questo solo grazie a gente come fiorono che dice che è + utile per un ragazzo sapere cosa è successo nel 1200 avanti Cristo piuttosto che sapere come si usa un computer !!!che tristezza...Matteo
    • dargol scrive:
      Re: ma esistono ancora i domini .it ??? °_°
      - Scritto da: matteo ferrari
      scusate la domanda °_° ma davvero volete farmi
      credere che c'è ancora qualcuno che apre un
      dominio .it ??? e se si, perchè ??? °_°


      no voglio dire, ci vuole un mese tra lettere e
      raccomandate al CNR di pisa, e costa il dopio di
      un qualunque altro dominio che apri in meno di
      12/24 ore e costa pochi dollari !!!


      per quanto mi riguarda i .it non sono mai
      esistiti e potrebbero chiudere oggi stesso !!!


      e tutto questo solo grazie a gente come fiorono
      che dice che è + utile per un ragazzo sapere cosa
      è successo nel 1200 avanti Cristo piuttosto che
      sapere come si usa un computer
      !!!è più importante sapere (e soprattutto capire) cosa è successo nel 1200 ac
      • Giuseppe . scrive:
        Re: ma esistono ancora i domini .it ??? °_°

        è più importante sapere (e soprattutto capire)
        cosa è successo nel 1200
        acQuoto pienamente,se non impara a capire le cose del computer non se ne fa rà mai niente o, meglio, resterà un "bamboccione" che gioca soltanto anche a 70 anni!
        • 1200ac scrive:
          Re: ma esistono ancora i domini .it ??? °_°
          Va bhe' mi sembrano due estremi, meglio se conosce il computer , evitando di essere l'ANALFABETA del Futuro, e con quello giri su Wikipedia, e si informi cosa e' successo in quella data storica.Per il resto QUOTO per quel che riguarda .ITInfatti anche io solo .com e .net
    • Wow scrive:
      Re: ma esistono ancora i domini .it ??? °_°
      .it LAR + attivazione dominio 36 ore (10 giorni fa)Perchè tutto questo odio? L'ignoranza è una brutta cosa :)
  • P.Cosimo da Imola scrive:
    Incipit Dictatura!
    Qualcuno nel recente Vaffa della mia città, ha parlato di dittatura nascosta ed incipiente da parte di chi ci governa. Io non volevo crederci, ma se le cose stessero veramente così, ...allora ci siamo proprio. Da buon religioso non intendo parlare di politica, purtuttavia è bene stare in guardia di fronte a tali proposte, che se attuate, sarebbero proprio quel'incipit di un fosco periodo che ci aspetta.Ora sta al Beppe uscire dalla "tana" e far conoscere cosa ne pensa di questo disegno di legge.(idea)
  • Emanuele scrive:
    Italia terra di barbari
    Italia - Denominazione geografica che indica una lingua di terra nell'Europa del sud che si allunga nel mare Mediterraneo ed è attualmente in balìa di varie popolazioni barbariche che la depredano e la deturpano. Storicamente non ha mai espresso una civiltà compiuta e pacifica. Usata come base logistica militare da potenze planetarie e come bacino di distribuzione da istituzioni finanziarie e commerciali. Oranizzazione sociale spesso equiparabile a quelle tribali di continenti contigui. Clima mite per buona parte dell'anno. Evitare se possibile di soggiornarvi.
  • Caplaz scrive:
    Viva punto informatico
    Viva punto informatico che fa vera informazione su l'informatica e cose varie e per questo motivo dobbiamo stargli tutti vicini in questo momento particolare per noi internauti. Uniti si vince !
  • anonimo01 scrive:
    Classica legge Itagliana:
    si tratta della Classica legge Itagliana: 'na merdata !fatta senza conoscenza, nemmeno superficiale, del problema,da vecchiacci dall'età media di 80 anni (i migliori in assoluto per legiferare su internet (rotfl)) (preciso che "vecchiacci" non è in quanto tali ma in quanto parassiti della Società)inzuppati di soldi a tal livello che possono pulircisi il deretano indifferentemente dal volare stampatoci sopraal loro posto per discendenza diretta (un bel po' sono figli di filgli di parlamentari)che a nome del popolo spendono e spandono danari pubblici, e pretendono pure che gli si dia del lei etc etc etc :@scusate lo sfogo, t1000 inlucchetta pure qst 3ad se ne vedi i motivi...
  • P.Cirillo da Bisanzio scrive:
    robe da scherzi a parte!
    Il politico di turno ha voluto dire la sua, anzi scrivere la sua. "Onore al merito" forse si attende, invece no !Facendo ciò vuol dire invalidare uno dei più significativi articoli dela nostra Costituzione : il 21.Ma penso si tratti di cosa da scherzi a parte questa proposta e nulla più, stiamo tutti ad aspettare senza ansia.
  • Tom scrive:
    I N C O S T I T U Z I O N A L E .
    E' un provvedimento liberticida quindi palesemente incostituzionale.
    • Gatto Selvaggio scrive:
      Re: I N C O S T I T U Z I O N A L E .

      E' un provvedimento liberticida quindi
      palesemente incostituzionale.Se vogliamo proprio il pelo nell'uovo, anche deturpare il paesaggio potrebbe essere incostituzionale. Guardati intorno, poi mi dici.
  • andy61 scrive:
    TUTTI ALL'ESTERO!
    Spostiamo tutti i siti, blog, etc. presso provider esteri, eppoi vediamo cosa dicono al governo, che non incassano più l'ennesima gabella.In più sono curioso di sentire cosa vanno a raccontare agli ISP che perdono il lavoro!P.S. all'estero, ma non in Inghilterra, dove è passata quella bella legge per cui se ti chiedono le tue password e non le consegni, ti fai qualche anno di carcere.
    • maurifan scrive:
      Re: TUTTI ALL'ESTERO!
      - Scritto da: andy61
      Spostiamo tutti i siti, blog, etc. presso
      provider esteri, eppoi vediamo cosa dicono al
      governo, che non incassano più l'ennesima
      gabella.

      In più sono curioso di sentire cosa vanno a
      raccontare agli ISP che perdono il
      lavoro!

      P.S. all'estero, ma non in Inghilterra, dove è
      passata quella bella legge per cui se ti chiedono
      le tue password e non le consegni, ti fai qualche
      anno di
      carcere.
    • Pessimista scrive:
      Re: TUTTI ALL'ESTERO!
      - Scritto da: andy61
      Spostiamo tutti i siti, blog, etc. presso
      provider esteri, eppoi vediamo cosa dicono al
      governo, (...)Purtroppo se volessero multarti o arrestarti potrebbero farlo lo stesso perché per la legge conta il luogo dove lavora la redazione (è quello il luogo di pubblicazione) e non il luogo dove viene stampato (tipografia o server) il prodotto editoriale.In pratica dovremmo trasferirci all'estero per poter continuare liberamente a scrivere per i lettori italiani...
      • Giuseppe Psaila scrive:
        Re: TUTTI ALL'ESTERO!
        - Scritto da: Pessimista
        - Scritto da: andy61

        Spostiamo tutti i siti, blog, etc. presso

        provider esteri, eppoi vediamo cosa dicono al

        governo, (...)

        Purtroppo se volessero multarti o arrestarti
        potrebbero farlo lo stesso perché per la legge
        conta il luogo dove lavora la redazione (è quello
        il luogo di pubblicazione) e non il luogo dove
        viene stampato (tipografia o server) il prodotto
        editoriale.

        In pratica dovremmo trasferirci all'estero per
        poter continuare liberamente a scrivere per i
        lettori
        italiani...Ok, lo farò, tanto chi resta qui si farà pigliare per il culo a vita
        • Pippo Pluto scrive:
          Re: TUTTI ALL'ESTERO!
          Lasciate ogni speranzao voi che entrate... in internet!Ma se delegassimo tutte le "redazioni" ai residenti all' estero che vivono in paesi *democratici* ?
  • Grillo parlante scrive:
    Siamo su Repubblica, W Aldo Fontanarosa
    Ciao ragazzi,non so se avete notato, ma nel giro di un paio di orette, siamo finiti come TERZA NOTIZIA in prima pagina su Repubblica.it.E, guarda caso, lo straordinario Aldo Fontanarosa non cita né Punto Informatico né Civile.it, evviva il giornalismo fatto bene. L'articolo di De Andreis inizia in un modo umilissimo, quello dell'Aldo Fontanarosa, come sempre, dall'alto della sua competenza che chissà dov'è.Mah... meditate, gente, meditate...Grillo
    • Ottavio scrive:
      Re: Siamo su Repubblica, W Aldo Fontanarosa
      Almeno ne parlano. Poi mica c'è bisogno di civile e PI per commentare una legge. Poi quante volte PI negli articoli non dice da dove ha preso l'informazione? Tante.
      • Karl scrive:
        Re: Siamo su Repubblica, W Aldo Fontanarosa
        - Scritto da: Ottavio
        Almeno ne parlano. Poi mica c'è bisogno di civile
        e PI per commentare una legge.


        Poi quante volte PI negli articoli non dice da
        dove ha preso l'informazione?
        Tante.Dici? Io qui su PI trovo una caterva di link. Ma tanti ma proprio tanti eh! MA TANTI!
  • noid scrive:
    Solo chi può pagare avvocati...
    ...solo loro potranno parlare su internet. E indovinate chi sono ? Non certo le persone qualunque. Personalmente non ho mai sposato l'ideologia della falce e del martello. Ma se almeno questa sinistra ne fosse fedele potrei apprezzarne la coerenza. Bah, massa di quaquaraquà !!!
  • Male NonFa scrive:
    Emendamento rivoluzionario
    Facciamo pagare i blog proporzionalmente (o in modo inversamente proporzionale, dipende da quanto lo riteniate fuffa) alla classifica di blogbabel.com....magari è la volta buona che ci togliamo qualcuno dalle palle.Vi segnalo una divertente chiave di lettura della blogosfera http://snipurl.com/1sd1v
  • Garlini Valter scrive:
    Emeriti...
    INCAPACI !!!
  • Pono Pallino scrive:
    VOGLIO I NOMI !!!
    voglio i nomi ...dei MINORATI MENTALI o PSICOPATICI ...che hanno proposto questa legge .
    • Gatto Selvaggio scrive:
      Re: VOGLIO I NOMI !!!

      voglio i nomi ...
      dei MINORATI MENTALI o PSICOPATICI ...
      che hanno proposto questa legge .Leggi chi fa parte del governo, e i nomi sono belli lì.
      • Sandro kensan scrive:
        Re: VOGLIO I NOMI !!!
        No, il DDL non è stato presentato in consiglio dei ministri. Se vai nel sito di Di Pietro spiega che è passato senza lettura.
        • Gatto Selvaggio scrive:
          Re: VOGLIO I NOMI !!!

          No, il DDL non è stato presentato in consiglio
          dei ministri. Se vai nel sito di Di Pietro spiegaHo letto. Non pensavo fosse nemmeno concepibile passare una proposta di legge come routine, senza leggerla e votarla. Bè è già qualcosa che Di Pietro si dichiari contrario.
          che è passato senza lettura.In perfetto stile europeo.
          • Sandro kensan scrive:
            Re: VOGLIO I NOMI !!!
            - Scritto da: Gatto Selvaggio

            No, il DDL non è stato presentato in consiglio

            dei ministri. Se vai nel sito di Di Pietro
            spiega

            Ho letto. Non pensavo fosse nemmeno concepibile
            passare una proposta di legge come routine, senza
            leggerla e votarla. Bè è già qualcosa che Di
            Pietro si dichiari
            contrario.C'è qualcuno che dubita delle parole di Di Pietro, in effetti se il governo pone la fiducia sull'intera finanziaria non credo che l'Italia dei Valori si tirerà indietro. Secondo me hanno organizzato bene la cosa per "incastrare" Internet.

            che è passato senza lettura.

            In perfetto stile europeo.Già :(.Correggo il post. Ho letto che la discussione avverrà nelle commissioni parlamentari, quindi le modifiche sono possibili e forse ho sbagliato a scrivere che sarà inclusa nella finanziaria e comunque sarà discussa preventivamente secondo la fonte che ho letto.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 20 ottobre 2007 20.10-----------------------------------------------------------
  • Mario scrive:
    l'unico modo per dire basta
    non ha diritto di lamentarsi chi nella riservatezza della cabina elettorale, dà il proprio voto a questa gente, e per questa gente intendo (probabilmente) il 95% degli eletti in parlamento, e non solo quelli che ci sono ora, i quali non sono nè peggio nè meglio degli altri che c'erano prima...
    • PincoPallin o scrive:
      Re: l'unico modo per dire basta
      Il problema è che nella cabina elettorale i cittadini non hanno più alcun potere di scelta su nessun parlamentare.Scegli un partito o un altro. Nient'altro.Le persone ce le mette il partito in parlamento.
      • Anonimo Torinese scrive:
        Re: l'unico modo per dire basta
        - Scritto da: PincoPallin o
        Il problema è che nella cabina elettorale i
        cittadini non hanno più alcun potere di scelta su
        nessun
        parlamentare.
        Scegli un partito o un altro. Nient'altro.

        Le persone ce le mette il partito in parlamento.Sarebbe ora di cominciare a delegittimarli. Rinviando alla prefettura il certificato elettorale con raccomandta A.R. che dice "avendo ridotto il valore delle elezioni a una farsa mi rifiuto di votare a queste condizioni".In questo modo, se il numero degli aderenti a una protesta del genere fosse consistente (e si può contarli grazie alle ricevute), si finirebbe sui giornali di tutto il mondo e si potrebbe dire che non sono più legittimati a fare nulla in nostro nome...
        • Gatto Selvaggio scrive:
          Re: l'unico modo per dire basta

          Rinviando alla prefettura il certificato
          elettorale con raccomandta A.R.Non votare serve solo a farsi schedare come potenziali dissidenti. I primi che, se le cose peggiorassero, vengono a prendere.La sola soluzione è non farle peggiorare.
  • Mirko scrive:
    MA STIAMO SCHERZANDO??
    Io mi auguro che questo sia stato solamente un brutto errore!Ma vi rendete conto? Questo è degno di un regime tipo la Birmania!!!Voglio proprio vedere quale politico si batterà per annullare questa cosa assurda e retrograda!!!
  • un italiano scrive:
    Ma dove vogliamo andare...
    Questa, a dir poco allucinante notizia va commentata per forza. Primo: C'è qualcuno al governo o tra i politici che sappia veramente cos'è internet e cosa può offrire al mondo del lavoro? Ho dei seri dubbi, visto questa notizia. Vogliono che ci iscriviamo tutti al ROC, ok va bene, ma informi la nazione intera attraverso la stampa e la tv e mandi una mail a tutti gli italiani e gli dici cosa devono fare. Magari c'è qualche poveraccio che non ci capisce niente di internet e siti che si è fatto fare il sito dal nipote prodigio che poi si è trasferito al'estero in cerca di lavoro (come webmaster, programmatore etc.) e si vede arrivare a casa una bella multa perchè non è iscritto al ROC...MA BASTA!!! Chiudiamo tutta la baracca, andiamo tutti all'estero e veniamo in Italia solo per le vacanze!Perchè non fanno anche un bel "istituto per la salvaguardia dell'informazione su internet" che ti approva il sito prima di metterlo su internet? Fai il tuo bel sito, lo mandi all'approvazione e se va bene secondo tutti i crismi possibili, autorizzazioni etc. lo fai pubblicare su internet. Bene alle regole, ma fatte con criterio, per favore. Ormai a forza di zapparci sui piedi non riusciamo neanche più a camminare, mentre gli altri paesi viaggiano in prima classe. Se vogliamo stare al passo con gli altri, guardiamo cosa fanno gli altri!
  • unaDuraLezione scrive:
    Tassa giusta: tutela i cittadini onesti
    contenuto non disponibile
    • Emanuele "xet" Tessore scrive:
      Re: Tassa giusta: tutela i cittadini onesti
      io sono un troll e me ne vanto allora.
    • Pono Pallino scrive:
      Re: Tassa giusta: tutela i cittadini onesti
      - Scritto da: unaDuraLezione
      -Lo stato ha il dovere di sapere cosa pensano i
      cittadini, associando i pensieri ai
      nomi.

      -I database che conterranno i pensieri di ogni
      singolo cittadino hanno un costo di gestione non
      indifferente e lo stato ha il diritto di
      rivalersi per il lato economico sui cittadini
      stessi che verranno ripagati in modo
      incommensurabilmente superiore grazie alla
      sicurezza e alle garanzie che questo meccanismo
      fornisce a chi non ha nulla da
      nascondere .

      Chiunque si opponga a questi semplici concetti è
      un
      troll.Sono un trollallora mettiamo i microfoni nei bar e nelle bocciofile ...e perchè no anche nel cesso di casa tua.ogni peto deve essere pesato e valutato dallo stato ...ma cosè MATRIX lo STATO ???ma vaffanzulo
    • ziolla scrive:
      Re: Tassa giusta: tutela i cittadini onesti
      - Scritto da: unaDuraLezione
      -Lo stato ha il dovere di sapere cosa pensano i
      cittadini, associando i pensieri ai
      nomi.Ma che dici? Basta leggerli i blogs per sapere cosa pensano.. è perchè non sono d'accordo su quello che pensano che stanno passando al contrattacco. Meglio eliminare strumenti che non conoscono e gli hanno bastonati già più volte. Hai presente l'effetto V-DAY? Il caso De Magistris? E poi perchè tassarli? VAMPIRI, IL SANGUE E' FINITO!! La casta deve praticare il cannibalismo al suo interno!!
      -I database che conterranno i pensieri di ogni
      singolo cittadino hanno un costo di gestione non
      indifferente e lo stato ha il diritto di
      rivalersi per il lato economico sui cittadini
      stessi che verranno ripagati in modo
      incommensurabilmente superiore grazie alla
      sicurezza e alle garanzie che questo meccanismo
      fornisce a chi non ha nulla da
      nascondere .Ma chi sei?? Mastella? Mi sembra una grande lavata di cervello! La blogosfera sta raggiungendo il suo periodo di splendore in tutto il mondo e si sta rivelando l'unico vero strumento di verità in questo stato corrotto. La verità è che la casta si sente in pericolo, è stata attaccata da un terreno che avevano trascurato: internet. E così stanno correndo ai ripari. Il fatto è che questa censura spudorata suona proprio male in un paese definito democratico. Pensavano che controllando la TV avrebbero avuto il controllo del gregge! Si sono sbagliati e stanno procedendo.

      Chiunque si opponga a questi semplici concetti è
      un
      troll.Guarda le cose sono 3. O sei Mastella, o sei un troll oppure ti hanno dato una bella lavata di capa...SVEGLIATI!!
    • noid scrive:
      Re: Tassa giusta: tutela i cittadini onesti
      Posso dirlo che stavi scherzando ?!? (rotfl)(rotfl)(rotfl)
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: Tassa giusta: tutela i cittadini onesti
        contenuto non disponibile
        • noid scrive:
          Re: Tassa giusta: tutela i cittadini onesti
          Ecco allora aspetta che ti quoto da un altro thread:
          voleva solo fare audience.
          Ormai siamo messi così, diciamo il contrario di
          quello che è [...]Chi la fà l'aspetti !!! @^ @^ @^
    • LuCypher scrive:
      Re: Tassa giusta: tutela i cittadini onesti
      Spero vivamente tu stia scherzando.A parte la puzza di censura...Ma credi che i cittadini "disonesti" non possano continuare a fare quello che fanno solo spostando il loro sito su un provider straniero?E quali sarebbero i cittadini "disonesti"? Quelli che esprimono le loro idee diverse dalla "morale comune"? Oppure quelli che vogliono destituire la casta politica?Personalmente mi è capitato di leggere blog/siti completamente al di fuori di quella che è la mia "morale".Ho semplicemente rediretto il mio browser su altri siti.Ti rendi conto di quanto è grave la tua affermazione?"Lo stato ha il dovere di sapere cosa pensano i cittadini, associando i pensieri ai nomi." 8-|Ti auguro di non trovarti mai in disaccordo con quello che ti viene imposto dall'alto.Buona fortuna.
    • Oliver scrive:
      Re: Tassa giusta: tutela i cittadini onesti

      -I database che conterranno i pensieri di ogni
      singolo cittadino hanno un costo di gestione non
      indifferente e lo stato ha il diritto di
      rivalersi per il lato economico sui cittadini
      stessi che verranno ripagati in modo
      incommensurabilmente superiore grazie alla
      sicurezza e alle garanzie che questo meccanismo
      fornisce a chi non ha nulla da
      nascondere .Guarda che non si paga una lira, semmai si spende in termini di tempo, pazienza, burocrazia e rotture infinite di scatole.
      Chiunque si opponga a questi semplici concetti è
      un
      troll.(ghost)
    • yenaplyskyn scrive:
      Re: Tassa giusta: tutela i cittadini onesti
      ho letto il tuo post come fosse una presa per il c...e mi sono fatto una bella risata.Qualora avessi interpretato male il tuo scritto, e cioè quello che scrivi lo pensi veramente, ti posso solo rispondere:non ti lamentare MAI e di NULLA, hai solo quello che ti meriti(mi astengo da aggettivi propri e impropri, leggasi improperi)
    • anonimo01 scrive:
      Re: Tassa giusta: tutela i cittadini onesti
      - Scritto da: unaDuraLezione
      -Lo stato ha il dovere di sapere cosa pensano i
      cittadini, associando i pensieri ai
      nomi.

      -I database che conterranno i pensieri di ogni
      singolo cittadino hanno un costo di gestione non
      indifferente e lo stato ha il diritto di
      rivalersi per il lato economico sui cittadini
      stessi che verranno ripagati in modo
      incommensurabilmente superiore grazie alla
      sicurezza e alle garanzie che questo meccanismo
      fornisce a chi non ha nulla da
      nascondere .

      Chiunque si opponga a questi semplici concetti è
      un
      troll.lol (rotfl) è certamente così!chiunque dica il contrario è un troll, e popongo pure una legge per localizzarlo con tanto di numero tatuato in fronte e rfid sottocutaneo in modo da poterli distinguere tra la massa onesta!(rotfl)(rotfl)(rotfl)si ride per non piangere...
    • ryoga scrive:
      Re: Tassa giusta: tutela i cittadini onesti
      - Scritto da: unaDuraLezione
      -Lo stato ha il dovere di sapere cosa pensano i
      cittadini, associando i pensieri ai
      nomi.

      -I database che conterranno i pensieri di ogni
      singolo cittadino hanno un costo di gestione non
      indifferente e lo stato ha il diritto di
      rivalersi per il lato economico sui cittadini
      stessi che verranno ripagati in modo
      incommensurabilmente superiore grazie alla
      sicurezza e alle garanzie che questo meccanismo
      fornisce a chi non ha nulla da
      nascondere .

      Chiunque si opponga a questi semplici concetti è
      un
      troll.[Berlusconi Mode On]Chiunque appoggia questi semplici concetti è un coglione [Berlusconi Mode Off]La penso uguale a Berlusconi.
    • ... scrive:
      Re: Tassa giusta: tutela i cittadini onesti
      - Scritto da: unaDuraLezione
      -Lo stato ha il dovere di sapere cosa pensano i
      cittadini, associando i pensieri ai
      nomi.
      Io non la vedo così. Fatti schedare tu se vuoi.
    • Il Professore scrive:
      Re: Tassa giusta: tutela i cittadini onesti
      Complimenti, è uno schema classico:(A) La mia non è una TROLLATA!(B) Chiunque si opponga al concetto (A) è un TROLLMa essere più innovativi, no, eh? :D
    • basta basta scrive:
      Re: Tassa giusta: tutela i cittadini onesti
      dove sta scritto che lo Stato ha il dovere di sapere i miei pensieri? lo Stato ha il dovere di fornirmi sicurezza, libertà...ripeto LIBERTA' e tutti i diritti fondamentali dell'uomo.Lo schedare i pensierei dei cittadini oltre che incostituzionale è inutile. Che sicurezza mi danno??? secondo te un rapinatore scrive sul blog che ha fatto una rapina o il terrorista progetta un attentato su un blog con dominio.it????? La diffamazione, l'offesa etc è già punita dalla legge anche se pubblicata in internet.E poi dall'0alto di cosa definisci che sono un troll se ti rispondo e non sono d'accordo? Considerando che dalle cose che scrivi hai bisogno di un corso accelerato di buon senso non credo di offendermi se mi definisci troll.
    • hai ragione scrive:
      Re: Tassa giusta: tutela i cittadini onesti
      potenzialmente.Solo un appunto.Il discorso "non ho nulla da nascondere" dunque controllatemi, anzi vi aiuto e' un pochino ridotto anche in termini di capacita' mentali.Io non ho nulla da nascondere di base, e non devo dimostrarlo.
  • Salad scrive:
    Hosting italiano KO
    Beh, che ci frega? Non ci saranno più blog o pagine personali .it, si va tutti all'estero!A questo non hanno pensato o blinderanno la nostra Internet come in Cina?
  • Nome e cognome scrive:
    Rapidità
    Oh come sono rapidi e fulminei nel fare le leggi per bloccare l'informazione contro di loro, i massoni, le scie chimiche.
    • Gatto Selvaggio scrive:
      Re: Rapidità

      Oh come sono rapidi e fulminei nel fare le leggi
      per bloccare l'informazione contro di loro,
      i massoni, le scie
      chimiche.Non confondiamo il serio con il faceto.Magari volevi fare una battuta, ma se fai questa battuta all'uomo della strada, ti guarda con un'espressione vuota e poi si volta dall'altra parte.Metter tutto in un unico minestrone genera confusione, insofferenza e nessun appoggio.
  • ... scrive:
    Domanda a De Andreis
    Ma quanto costa registrarsi?
    • ziolla scrive:
      Re: Domanda a De Andreis
      costa una bella censura...quì ci sento tanto paura di v-day, grillo e del movimento contro la casta che si è mosso dietro la blogosfera
    • Dario d'Elia scrive:
      Re: Domanda a De Andreis
      Pare nulla... riporto dal sito del ROC"...A differenza dei due registri che va a sostituire (il Registro Nazionale della Stampa ed il Registro delle Imprese Radiotelevisive), per liscrizione e le comunicazioni al ROC non sono più richiesti documenti in copia autentica, bolli o certificati originali. In ossequio alle norme sulla semplificazione amministrativa, infatti, il Regolamento per lorganizzazione e la tenuta del ROC prevede soltanto la trasmissione allUfficio Registro e Assetti dellAutorità (attualmente al Servizio Ispettivo e Registro) di alcuni modelli, che variano secondo la natura giuridica e lattività del soggetto che richiede liscrizione...." d.
  • ... scrive:
    WIKIPEDIA AL TAPPETO
    dopo la normativa sul fair use, adesso quella sulla internet tax, wikipedia.it e' destinata a cadere nell'oblio.Nessun salvagente. finalmente si ritornera' alle pubblicazioni ufficiali deagostini, treccani e a comprare le enciclipedie che vendono insieme ai quotidiani.ne va dell'economia nazionale.
    • princess elizabeth scrive:
      Re: WIKIPEDIA AL TAPPETO
      basta fare di wikipedia un p2p tipo osiris..anzi TUTTO il web dovrebbe diventare cosi :-)- Scritto da: ...
      dopo la normativa sul fair use, adesso quella
      sulla internet tax, wikipedia.it e' destinata a
      cadere
      nell'oblio.

      Nessun salvagente. finalmente si ritornera' alle
      pubblicazioni ufficiali deagostini, treccani e a
      comprare le enciclipedie che vendono insieme ai
      quotidiani.

      ne va dell'economia nazionale.
    • gianduia scrive:
      Re: WIKIPEDIA AL TAPPETO
      - Scritto da: ...
      dopo la normativa sul fair use, adesso quella
      sulla internet tax, wikipedia.it e' destinata a
      cadere
      nell'oblio.

      Nessun salvagente. finalmente si ritornera' alle
      pubblicazioni ufficiali deagostini, treccani e a
      comprare le enciclipedie che vendono insieme ai
      quotidiani.

      ne va dell'economia nazionale.I server sono in Florida e la Wikimedia Foundation non è italiana. Proprio Wikipedia è in una botte di ferro. O la legge vale anche per tutti gli italiani che postano su un forum, su un wiki, su un guestbook?Oddio di questi tempi un imbecille potrebbe anche farsi venire un'idea del genere per giustificare 100.000 euro di consulenza.
  • GabrieleMar telli scrive:
    Applicazione sui server esteri?
    Volevo capire, se la presente legge, puo' trovare applicazione, se uno ha un dominio .net o .com e il sito si trova su Server Esteri.
    • Giuseppe Giudice scrive:
      Re: Applicazione sui server esteri?
      - Scritto da: GabrieleMar telli
      Volevo capire, se la presente legge, puo' trovare
      applicazione, se uno ha un dominio .net o .com e
      il sito si trova su Server
      Esteri.Mi sempra imposibile, occorrerebbe filtrare i siti esteri, come fa la Cina. Ci arriveremo, ma non subito, penso in un paio di anni.Giusepep Giudice
      • gigliolo scrive:
        Re: Applicazione sui server esteri?
        - Scritto da: Giuseppe Giudice
        - Scritto da: GabrieleMar telli

        Volevo capire, se la presente legge, puo'
        trovare

        applicazione, se uno ha un dominio .net o .com e

        il sito si trova su Server

        Esteri.

        Mi sempra imposibile, occorrerebbe filtrare i
        siti esteri, come fa la Cina. Ci arriveremo, ma
        non subito, penso in un paio di
        anni.

        Giusepep GiudiceIl filtro non c'entra niente, chiedeva se uno è ritenuto responsabile di non adempiere alla legge se ha il sito all'estero. Poi lo so che arriva quello che dà i consigli su come aprirlo all'estero senza farsi beccare, però presumo che ci sia gente che sul proprio sito voglia mettere nome e cognome e non vivere in clandestinità manco avesse il blog dei carbonari.
    • gigliolo scrive:
      Re: Applicazione sui server esteri?
      - Scritto da: GabrieleMar telli
      Volevo capire, se la presente legge, puo' trovare
      applicazione, se uno ha un dominio .net o .com e
      il sito si trova su Server
      Esteri.Non importa l'ubicazione del server. Io comunque non mi allarmerei più di tanto. E' una legge che riguarda l'editoria, ci sono semplicemente alcuni articoli che sono stati scritti male. Anche durante il centro destra era successo qualcosa di simile e qui su punto-informatico era stato generato un allarme manco fosse scoppiata la terza guerra mondiale.
      • Gatto Selvaggio scrive:
        Re: Applicazione sui server esteri?

        Non importa l'ubicazione del server. Io comunque
        non mi allarmerei più di tanto. E' una legge che
        riguarda l'editoria, ci sono semplicemente alcuni
        articoli che sono stati scritti male. Anche
        durante il centro destra era successo qualcosa di
        simile e qui su punto-informatico era stato
        generato un allarme manco fosse scoppiata la
        terza guerra mondiale.Voi tranquillisti non capite una cosa.Leggi come questa, e la precedente legge sull'editoria, servono a dividere. Pochi si registreranno e non verranno a cercare nessuno, non colpiranno nessuno, tranne chi si farà notare.E quando colpiranno qualcuno, gli altri che faranno? Manifestazioni di piazza? Una colletta per pagargli le spese legali? NO. Diranno: WHEW! meno male che non ha beccato me!
        • Marzio scrive:
          Re: Applicazione sui server esteri?
          - Scritto da: Gatto Selvaggio
          Voi tranquillisti non capite una cosa.

          Leggi come questa, Non è ancora una legge è questa la cosa che tu ed altri non avete ancora capito.
          • Gatto Selvaggio scrive:
            Re: Applicazione sui server esteri?

            Non è ancora una legge è questa la cosa che tu ed
            altri non avete ancora capito.A divenire legge si fa in fretta. Qualche emendamento per dare un contentino alla "sinistra radicale" e la legge passerà intatta nella sostanza.A nessuno verrà fatto registrare nulla. Potrai continuare a tenere il tuo blog che parla di cinema, cultura e così altro senza ricevere comunicazioni dell'autorità giudiziaria.Ma non appena centrerai il punto, toccherai qualche nervo scoperto, metterai in dubbio le certezze su cui si basa la democrazia italiana ed europea, oserai criticare napolitano o chi altro, difenderti ti costerà tanto che dovrai almeno vendere un garage per pagarti le spese legali.
          • bin bill scrive:
            Re: Applicazione sui server esteri?
            - Scritto da: Gatto Selvaggio

            Non è ancora una legge è questa la cosa che tu
            ed

            altri non avete ancora capito.

            A divenire legge si fa in fretta. Qualche
            emendamento per dare un contentino alla "sinistra
            radicale" e la legge passerà intatta nella
            sostanza.

            A nessuno verrà fatto registrare nulla. Potrai
            continuare a tenere il tuo blog che parla di
            cinema, cultura e così altro senza ricevere
            comunicazioni dell'autorità
            giudiziaria.

            certezze su cui si basa la democrazia italiana ed
            europea, oserai criticare napolitano o chi altro,
            difenderti ti costerà tanto che dovrai almeno
            vendere un garage per pagarti le spese
            legali.

            è proprio questo il punto, tutto bene finchè non li tocchi dal vivo.io sto seriamente pensando che questa proposta l'abbiano vagliata per portarci via i nostri beni.a quanto pare non sono il solo.
          • Gatto Selvaggio scrive:
            Re: Applicazione sui server esteri?

            io sto seriamente pensando che questa proposta
            l'abbiano vagliata per portarci via i nostri beni.Da quant'è tempista questa proposta di legge, i motivi per cui è stata fatta sono ovvi.
  • misericordi oso scrive:
    PERDONATELI!TUTTI POSSONO SBAGLIARE
    Sono solo più di 1000 tra senatori, parlamentari, ministri e sottosegretari. Devono fare tutto da soli senza nessuno che li aiuti.E' una cosa che è sfuggita, dai amen, non stiamo qui a polemizzare :) A voi non è mai capitato di fare una cappellata O)
    • PincoPallin o scrive:
      Re: PERDONATELI!TUTTI POSSONO SBAGLIARE
      Poverini, hai ragione. Lontani da casa tutto quel tempo, soli e privi degli affetti famigliari. Alcuni hanno dovuto seguire anche un corso di inglese!!!Questa è gente che lavora, che soffre!!! Un errore può succedere...
  • Gianni Sanna scrive:
    La sinistra, le tasse, la casta
    La Casta è sempre esistita!non ne ha mai parlato nessuno in questo modo perché prima oltre a rubare facevano anche un po' di politica.Ora questo Governicchio non ha i voti per andare avanti e non fa politica, non fa proprio niente perché non ha la forza necessaria.Le uniche cose che tira fuori sono le tasse, cercando di farci credere che tolgono ai ricchi per dare ai poveri! Ma ci hanno preso per fessi?I giornali, e l'opinione pubblica, non vedendo quello che essi producono in parlamento (perché non producono un'accidenti) si concentrano sul loro malcostume e si accorgono ora che si tratta di una casta!Che ne dite, si nota qualche piccola differenza tra destra e sinistra?
    • Tempesta scrive:
      Re: La sinistra, le tasse, la casta
      - Scritto da: Gianni Sanna
      Che ne dite, si nota qualche piccola differenza
      tra destra e
      sinistra?Ma scherzi o sei serio? Cioè tu pensi che la casta sia a sinistra e che a destra siano tutti bravi e attenti agli sprechi? Ma mi faccia il piacere per favore...
    • anonimo01 scrive:
      Re: La sinistra, le tasse, la casta

      Che ne dite, si nota qualche piccola differenza
      tra destra e
      sinistra?stralol, un'altro ipnotizzato (rotfl)(rotfl)(rotfl)certo certo, son differenti: a sx tutti kattivi mangiabambini forgiatasse, a dx tutti bravi, onesti e liberali, si si hai ragione per carità non aprire gli occhi che t'accechi!(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • Paolino scrive:
      Re: La sinistra, le tasse, la casta
      - Scritto da: Gianni Sanna[cut]
      I giornali, e l'opinione pubblica, non vedendo
      quello che essi producono in parlamento (perché
      non producono un'accidenti) si concentrano sul
      loro malcostume e si accorgono ora che si tratta
      di una
      casta!
      Che ne dite, si nota qualche piccola differenza
      tra destra e
      sinistra?No, non si nota.Sono proprio i fessi che si fanno abbindolare da uno schieramento che difendono la casta stessa... come fai tu!Sei tu che non ti sei accorto che il predente governo era uguale e identico a questo! E anzi... forse se il governo non fosse cambiato avremmmo la stessa identica situazione di ora, ma tu non ti saresti neanche accorto ceh era una casta
  • exsinistro scrive:
    Non avete capito niente
    Vi ricordate che ha detto il vostro adorato ministro delle finanze? "Pagare le tasse è bello".Bene vi vogliono far divertire, pensano sempre a voi.
    • Pono Pallino scrive:
      Re: Non avete capito niente
      - Scritto da: exsinistro
      Vi ricordate che ha detto il vostro adorato
      ministro delle finanze? "Pagare le tasse è
      bello".

      Bene vi vogliono far divertire, pensano sempre a
      voi.Pure a destra a pagliacci siete messi bene !!!BEPPE GRILLO for presidente meglio qualunquista che idiota
  • Nello Gala scrive:
    Ma tanto non passa!
    Andiamo!Credete davvero che una legge così restrittiva passerà?Ci sono in ballo interessi enormi delle aziende che offrono i domini per i blog...Ms, leggi Bill Gates, My Spaces, leggi Murdoch, Blogger , Google, e non dimentichiamoci Alice blog, degli "amici" della telecom....Certo probabilmente verrà approvata sta ca...volata ma in meno di dieci minuti interverrano le lobby e la faranno abrogare per lesa libertà o, perché no, per violazione della costituzione italiana!Cmq questo tentativo fa il paio con l'iniziativa di Frattini di censurare il web e come allora molti in Google staranno ridendo delle "scarse conoscenze" dei nuovi media da parte dei politicanti italiani ( tradotto "ma guarda sti co....ni di italiani , ogni tanto sparano una ca...ta tanto per rendersi ridicoli")Tra parentesi mi ci vedo la polizia postale, l'unica ad avere i mezzi per controllare decentemente il web , a verificare ogni singolo blog....come minimo entrano in sciopero dopo una settimana di super-extra lavoro!
    • asdru bale ei ei ei ei scrive:
      Re: Ma tanto non passa!

      Tra parentesi mi ci vedo la polizia postale,
      l'unica ad avere i mezzi per controllare
      decentemente il web , a verificare ogni singolo
      blog....come minimo entrano in sciopero dopo una
      settimana di super-extra
      lavoro!e se delegassero la procedura + riscossione all'hostingprovider del servizio..magari facendo 50% e 50%?Non c'è da scherzarci..Quuei criminali al governo non hanno nulla da temere, non possono essere mandati a casa, non hanno avversari politici essendo governoopposizione tutta una farsa, hanno potere legislativo illimitato e praticamente anche quello esecutivo.Influenzano pesantemente tramite bustarelle e ricatti i poteri giudiziari ..quindi..siamo spacciati.E se, per sbaglio, a qualcuno dovesse venire in mente di fare la rivoluzione, si fermi sul nascere, è sovversione!1984 è arrivato e siamo tutti del gatto....anzi dei ratti.
  • anonimo scrive:
    ladri ...
    tutti in chemioterapia li devono spendere i $oldi presi così ...
    • asdru bale ei ei ei ei scrive:
      Re: ladri ...
      - Scritto da: anonimo
      tutti in chemioterapia li devono spendere i $oldi
      presi così
      ...io glieli farei spendere in sigarette e poi niente chemio.
  • Senbee scrive:
    Voglio i nomi!!!
    Ma porca miseria: finalmente la RnP riesce a entrare in un governo, produce fior di disegni di legge sull'open source e la ridefinizione di copyright, arrivano anche da quasi tutti gli altri dei disegni di legge totalmente contrari all'orientamento del precedente governo, e poi all'improvviso di nascosto quattro maledetti prezzolati dalle major approvano un disegno di legge in stile Urbani?Voglio i nomi di chi ha fatto passare quell'emendamento! Traditori!
    • Gatto Selvaggio scrive:
      Re: Voglio i nomi!!!

      Voglio i nomi di chi ha fatto passare
      quell'emendamento!E poi cosa fai?Li aspetti sotto casa?Così ti fai pestare a sangue e crivellare di proiettili dalla scorta?
      • Senbee scrive:
        Re: Voglio i nomi!!!
        :DComunque a parte gli scherzi, se dovesse per assurdo passare una legge del genere, la prima cosa da fare è denunciare tutti i politici che hanno un blog (come fecero i radicali dopo la prima versione con i "bollini virtuali" della legge Urbani, quando denunciarono Urbani stesso perché il suo sito era fuorilegge :D )
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Voglio i nomi!!!
      non vorresti le teste ?? :)
  • Gianni Sanna scrive:
    Io non sarei tanto ottimista!
    Dici che comunque tutto verrà cancellato?Io sinceramente con questo Governo al comando non sarei troppo ottimista!Sono immobilizzati su tutto perché non hanno i voti, l'Italia è paralizzata, ciononostante riescono a fare passare proprio i provvedimenti peggiori!Questo Governo ha le tasse nel DNA! Ce l'ha dimostrato l'anno scorso e continua a dimostrarcelo!GianniP.S. Scusate lo sfogo politico ma non ne posso davverò più di questi!
    • anonimo01 scrive:
      Re: Io non sarei tanto ottimista!
      - Scritto da: Gianni Sanna
      Dici che comunque tutto verrà cancellato?
      Io sinceramente con questo Governo al comando non
      sarei troppo
      ottimista!ah se, c'erano gli altri allora si che eravamo salvi, eh?(rotfl) (5 anni di Vuoto Spinto Mediatico...conditi da danni, economici, d'immagine e di libertà)
      Sono immobilizzati su tutto perché non hanno i
      voti, l'Italia è paralizzata, ciononostante
      riescono a fare passare proprio i provvedimenti
      peggiori!tralasciando il fatto che questa merda di situazione si deve perchè qualche fubretto col la cacarella impellete (causa elezioni che non avrebbero mai vinto - 5 anni di nulla come li giustifichi?) ha appositamente forgiato delle leggi (definite "scempio" dagli stessi autori) che rendono di fatto instabile e traballante il governo (se loro andavano su oggi saremmo nella stessa identa situazione), c'è da dire che mi sembri inutilmente infognato ancora nell'idea che dx e sx siano due cose distinte e differenti......illuso.
      Questo Governo ha le tasse nel DNA! Ce l'ha
      dimostrato l'anno scorso e continua a
      dimostrarcelo!
      Giannila cosa divertente è che il precxedente governo ha fatto la stessa identica cosa, ma essendo stati 47simi come libertà di stampa, certe cose non erano date a saperlo (al grande pubblico telelobotomizzato);peraltro, il precedente governo ha aumentato in modo spopositato le tasse e imposte indirette (spero tu sappi cosa sono), oltre che il costo della politica (of course), vizziaccio che i baluba di adesso non sembrano tanto propensi a perdere...
      P.S. Scusate lo sfogo politico ma non ne posso
      davverò più di
      questi!troll detected dalla prima riga.si risponde per cortesia (non certo per farti capire: e dimostrato che è impossibile)
      • Romano Prot scrive:
        Re: Io non sarei tanto ottimista!
        - Scritto da: anonimo01
        - Scritto da: Gianni Sanna

        Dici che comunque tutto verrà cancellato?

        Io sinceramente con questo Governo al comando
        non

        sarei troppo

        ottimista!

        ah se, c'erano gli altri allora si che eravamo
        salvi,
        eh?
        (rotfl) (5 anni di Vuoto Spinto
        Mediatico...conditi da danni, economici,
        d'immagine e di
        libertà)Eh si xche' ora invece siamo i numeri 1 !!!!Il vuoto mediatico e' stato riempito dalla propaganda, dei danni economici non ne parliamo (il tesoretto l'ha materializzato prodi, secondo te?), la liberta' e' finita l'11 aprile 2006.


        Sono immobilizzati su tutto perché non hanno i

        voti, l'Italia è paralizzata, ciononostante

        riescono a fare passare proprio i provvedimenti

        peggiori!

        tralasciando il fatto che questa merda di
        situazione si deve perchè qualche fubretto col la
        cacarella impellete (causa elezioni che non
        avrebbero mai vinto - 5 anni di nulla come li
        giustifichi?) ha appositamente forgiato delle
        leggi (definite "scempio" dagli stessi autori)
        che rendono di fatto instabile e traballante il
        governo (se loro andavano su oggi saremmo nella
        stessa identa situazione), c'è da dire che mi
        sembri inutilmente infognato ancora nell'idea che
        dx e sx siano due cose distinte e
        differenti...
        ...illuso.Si bravo.

        Questo Governo ha le tasse nel DNA! Ce l'ha

        dimostrato l'anno scorso e continua a

        dimostrarcelo!

        Gianni

        la cosa divertente è che il precxedente governo
        ha fatto la stessa identica cosa, ma essendo
        stati 47simi come libertà di stampa, certe cose
        non erano date a saperlo (al grande pubblico
        telelobotomizzato);
        peraltro, il precedente governo ha aumentato in
        modo spopositato le tasse e imposte indirette
        (spero tu sappi cosa sono), oltre che il costo
        della politica (of course), vizziaccio che i
        baluba di adesso non sembrano tanto propensi a
        perdere...Ma chi sei: Pecorazzo Scanio?CU
        • anonimo01 scrive:
          Re: Io non sarei tanto ottimista!


          ah se, c'erano gli altri allora si che eravamo

          salvi,

          eh?

          (rotfl) (5 anni di Vuoto Spinto

          Mediatico...conditi da danni, economici,

          d'immagine e di

          libertà)

          Eh si xche' ora invece siamo i numeri 1 !!!!
          Il vuoto mediatico e' stato riempito dalla
          propaganda, dei danni economici non ne parliamo
          (il tesoretto l'ha materializzato prodi, secondo
          te?), la liberta' e' finita l'11 aprile
          2006.quoto, però correggo: la liberta non lo sa nessuno quando è finita, perchè è da anni che ci oliano il c*lo per mettercelo dentro pian pianino...però penso che prima del 2001 possiamo andarci tranquillamente...




          Sono immobilizzati su tutto perché non hanno i


          voti, l'Italia è paralizzata, ciononostante


          riescono a fare passare proprio i
          provvedimenti


          peggiori!



          tralasciando il fatto che questa merda di

          situazione si deve perchè qualche fubretto col
          la

          cacarella impellete (causa elezioni che non

          avrebbero mai vinto - 5 anni di nulla come li

          giustifichi?) ha appositamente forgiato delle

          leggi (definite "scempio" dagli stessi autori)

          che rendono di fatto instabile e traballante il

          governo (se loro andavano su oggi saremmo nella

          stessa identa situazione), c'è da dire che mi

          sembri inutilmente infognato ancora nell'idea
          che

          dx e sx siano due cose distinte e

          differenti...

          ...illuso.

          Si bravo.(rotfl)(rotfl) dici di no? ti sembra diverso il risultato tra i due "schrieramenti" ? sempre furti hai, che parlino di immigratibrutticattivi o libertàdistampanegatadaiKattivoni, sempre furto alla fine ottieni.a questo punto, che te frega come te li rubano, sempre ladrato rimani!



          Questo Governo ha le tasse nel DNA! Ce l'ha


          dimostrato l'anno scorso e continua a


          dimostrarcelo!


          Gianni



          la cosa divertente è che il precxedente governo

          ha fatto la stessa identica cosa, ma essendo

          stati 47simi come libertà di stampa, certe cose

          non erano date a saperlo (al grande pubblico

          telelobotomizzato);

          peraltro, il precedente governo ha aumentato in

          modo spopositato le tasse e imposte indirette

          (spero tu sappi cosa sono), oltre che il costo

          della politica (of course), vizziaccio che i

          baluba di adesso non sembrano tanto propensi a

          perdere...

          Ma chi sei: Pecorazzo Scanio?

          CUno, sono uno dei tanti stufi di stronzate circolari autoreferenziali (bipolarismo e c*zz*te simili)
      • reXistenZ scrive:
        Re: Io non sarei tanto ottimista!

        (rotfl) (5 anni di Vuoto Spinto
        Mediatico...conditi da danni, economici,Perché, Veltroni cos'è?
        d'immagine e di
        libertà)Già, i documentari che si vedono all'estero sui rifiuti per le strade di Napoli e della Campania, amministrati da giunte di centro.-sinistra, non sono danni d'immagine?I trasferimenti di pm scomodi, decisi da un ministro che arruola pregiudicati nel suo partito, non sono danni d'immagine e di liberta?
        tralasciando il fatto che questa merda di
        situazione si deve perchè qualche fubretto col la
        cacarella impellete (causa elezioni che non
        avrebbero mai vinto - 5 anni di nulla come li
        giustifichi?) ha appositamente forgiato delle
        leggi (definite "scempio" dagli stessi autori)Allora il fatto che il centrosinistra abbia preso 24.000 voti in più alla Camewra, e 500.000 voti in meno della parte avversaria al senato, non è un dato di fatto, ma una conseguenza della legge elettorale?Stai sostenendo che con il rpecedente sistema elettorale il centrosinistra avrebbe avuto 100 seggi di vantaggio?
        che rendono di fatto instabile e traballante il
        governo (se loro andavano su oggi saremmo nella
        stessa identa situazione), c'è da dire che mi
        sembri inutilmente infognato ancora nell'idea che
        dx e sx siano due cose distinte e
        differenti...
        ...illuso.E tu cosa stai facendo?
        la cosa divertente è che il precxedente governo
        ha fatto la stessa identica cosa, ma essendo
        stati 47simi come libertà di stampa, certe cose
        non erano date a saperlo (al grande pubblico
        telelobotomizzato);Già, ora con questo governo in che posto siamo? Cosa sta facendo di bello per farci risalire in classifica?
        peraltro, il precedente governo ha aumentato in
        modo spopositato le tasse e imposte indirette
        (spero tu sappi cosa sono), oltre che il costoSe il governo precedente le ha aumentate, questo governo è riuscito perfino a inasprirle, le imposte indirette (spero almeno tu sappi di cosa sto parlando).
        della politica (of course), vizziaccio che i
        baluba di adesso non sembrano tanto propensi a
        perdere...No, infatti, stanno trasformando il vizio in necessità di stato. Capirai che progresso!

        P.S. Scusate lo sfogo politico ma non ne posso

        davverò più di

        questi!Questi chi? Chi si lamenta del governo? Chi non ricorda le malefatte del precedente, ma si indigna per le peggio malefatte del governo che abbiamo ORA?
        • anonimo01 scrive:
          Re: Io non sarei tanto ottimista!
          - Scritto da: reXistenZ

          (rotfl) (5 anni di Vuoto Spinto

          Mediatico...conditi da danni, economici,

          Perché, Veltroni cos'è?un ladro, come gli altri.perchè, che dovrebbe essere? (newbie)

          d'immagine e di

          libertà)

          Già, i documentari che si vedono all'estero sui
          rifiuti per le strade di Napoli e della Campania,
          amministrati da giunte di centro.-sinistra, non
          sono danni
          d'immagine?monnezza a parte, mi confermi quanto detto: sono dei ladri uguali.non crederei che i problemi (si, anche quello della monnezza) spuntino da un giorno all'altro? :
          I trasferimenti di pm scomodi, decisi da un
          ministro che arruola pregiudicati nel suo
          partito, non sono danni d'immagine e di
          liberta?sono esempi delle baggianate che possono fare.anche avere un cerebroleso (con tutto rispetto per le persone malate) che sventola bandiere verdi e si "pulisce il culo con quella Italiana" (SIC!) al suo posto di ministro non capisco come diavolo sia possibile...in svezia (se non erro) hanno costretto a dimettersi un ministro perchè aveva portato (ORRIBILE A DIRSI!) la figlia all'asilo con l'auto blu...ed era pure di strada per andare al parlamento, vedi te...

          tralasciando il fatto che questa merda di

          situazione si deve perchè qualche fubretto col
          la

          cacarella impellete (causa elezioni che non

          avrebbero mai vinto - 5 anni di nulla come li

          giustifichi?) ha appositamente forgiato delle

          leggi (definite "scempio" dagli stessi autori)

          Allora il fatto che il centrosinistra abbia preso
          24.000 voti in più alla Camewra, e 500.000 voti
          in meno della parte avversaria al senato, non è
          un dato di fatto, ma una conseguenza della legge
          elettorale?ma che ovvio, ma sei tornato ora da marte? com'era il tempo? spirit&opportunity come stanno? mi risulta siano un po' impolverati ma tuttora funzionanti...
          Stai sostenendo che con il rpecedente sistema
          elettorale il centrosinistra avrebbe avuto 100
          seggi di
          vantaggio?no, sostengo (e bipartisan la pensano come me i ladruncoli) che scon la legge precedente ci sarebbe stata meno instabilità (non credo migliori risultati, tuttavia...)

          che rendono di fatto instabile e traballante il

          governo (se loro andavano su oggi saremmo nella

          stessa identa situazione), c'è da dire che mi

          sembri inutilmente infognato ancora nell'idea
          che

          dx e sx siano due cose distinte e

          differenti...

          ...illuso.

          E tu cosa stai facendo?emigro, se prima non riesco a comperare qalcosa di utile da www.unitednuclears.com

          la cosa divertente è che il precxedente governo

          ha fatto la stessa identica cosa, ma essendo

          stati 47simi come libertà di stampa, certe cose

          non erano date a saperlo (al grande pubblico

          telelobotomizzato);

          Già, ora con questo governo in che posto siamo?
          Cosa sta facendo di bello per farci risalire in
          classifica?ci stiamo lavorando, a che caspita, tutto&subito è impossibile...

          peraltro, il precedente governo ha aumentato in

          modo spopositato le tasse e imposte indirette

          (spero tu sappi cosa sono), oltre che il costo

          Se il governo precedente le ha aumentate, questo
          governo è riuscito perfino a inasprirle, le
          imposte indirette (spero almeno tu sappi di cosa
          sto
          parlando).
          è davvero un peccato dunque che si paghino più tasse sulle vincite dei gratta e vinci, mi preoccupa proprio questo fattore guarda (rotfl)

          della politica (of course), vizziaccio che i

          baluba di adesso non sembrano tanto propensi a

          perdere...

          No, infatti, stanno trasformando il vizio in
          necessità di stato. Capirai che
          progresso!certamente sono dei ladri furbi...


          P.S. Scusate lo sfogo politico ma non ne posso


          davverò più di


          questi!

          Questi chi? Chi si lamenta del governo? Chi non
          ricorda le malefatte del precedente, ma si
          indigna per le peggio malefatte del governo che
          abbiamo
          ORA?questi=tutti
          • reXistenZ scrive:
            Re: Io non sarei tanto ottimista!

            non crederei che i problemi (si, anche quello
            della monnezza) spuntino da un giorno all'altro?
            :Da quante legislature c'è il centrosinistra a Mapoli e in Campania?

            I trasferimenti di pm scomodi, decisi da un

            ministro che arruola pregiudicati nel suo

            partito, non sono danni d'immagine e di

            liberta?

            sono esempi delle baggianate che possono fare.
            anche avere un cerebroleso (con tutto rispetto
            per le persone malate) che sventola bandiere
            verdi e si "pulisce il culo con quella Italiana"
            (SIC!) al suo posto di ministro non capisco come
            diavolo sia
            possibile...La libertà impone che lui fosse libero di farlo. O forse per te libertà è un'altra cosa?
            no, sostengo (e bipartisan la pensano come me i
            ladruncoli) che scon la legge precedente ci
            sarebbe stata meno instabilità (non credo
            migliori risultati,
            tuttavia...)Link, per favore. Giustifica questa tua affermazione con qualche calcolo. Così, tanto per smentire chi i calcoli li ha fatti arrivando alla conclusione che il centrosinistra non avrebbe neanche vinto.

            Già, ora con questo governo in che posto siamo?

            Cosa sta facendo di bello per farci risalire in

            classifica?

            ci stiamo lavorando, a che caspita, tutto&subito
            è
            impossibile...Beh, intanto sull'indulto siete (mi rivolgo al tuo plurale majestatis) riusciti a lavorarci in fretta. Evidentemente questa della libertà di stampa non era una priorità.
            è davvero un peccato dunque che si paghino più
            tasse sulle vincite dei gratta e vinci, mi
            preoccupa proprio questo fattore guarda
            (rotfl)Sicuro che il governo abbia toccato solo il gratta e vinci?http://www.effedieffe.com/interventizeta.php?id=2304&parametro=%20politica
        • anonimo01 scrive:
          Re: Io non sarei tanto ottimista!
          - Scritto da: reXistenZ

          (rotfl) (5 anni di Vuoto Spinto

          Mediatico...conditi da danni, economici,

          Perché, Veltroni cos'è?


          d'immagine e di

          libertà)

          Già, i documentari che si vedono all'estero sui
          rifiuti per le strade di Napoli e della Campania,
          amministrati da giunte di centro.-sinistra, non
          sono danni
          d'immagine?
          I trasferimenti di pm scomodi, decisi da un
          ministro che arruola pregiudicati nel suo
          partito, non sono danni d'immagine e di
          liberta?


          tralasciando il fatto che questa merda di

          situazione si deve perchè qualche fubretto col
          la

          cacarella impellete (causa elezioni che non

          avrebbero mai vinto - 5 anni di nulla come li

          giustifichi?) ha appositamente forgiato delle

          leggi (definite "scempio" dagli stessi autori)

          Allora il fatto che il centrosinistra abbia preso
          24.000 voti in più alla Camewra, e 500.000 voti
          in meno della parte avversaria al senato, non è
          un dato di fatto, ma una conseguenza della legge
          elettorale?
          Stai sostenendo che con il rpecedente sistema
          elettorale il centrosinistra avrebbe avuto 100
          seggi di
          vantaggio?


          che rendono di fatto instabile e traballante il

          governo (se loro andavano su oggi saremmo nella

          stessa identa situazione), c'è da dire che mi

          sembri inutilmente infognato ancora nell'idea
          che

          dx e sx siano due cose distinte e

          differenti...

          ...illuso.

          E tu cosa stai facendo?


          la cosa divertente è che il precxedente governo

          ha fatto la stessa identica cosa, ma essendo

          stati 47simi come libertà di stampa, certe cose

          non erano date a saperlo (al grande pubblico

          telelobotomizzato);

          Già, ora con questo governo in che posto siamo?
          Cosa sta facendo di bello per farci risalire in
          classifica?


          peraltro, il precedente governo ha aumentato in

          modo spopositato le tasse e imposte indirette

          (spero tu sappi cosa sono), oltre che il costo

          Se il governo precedente le ha aumentate, questo
          governo è riuscito perfino a inasprirle, le
          imposte indirette (spero almeno tu sappi di cosa
          sto
          parlando).



          della politica (of course), vizziaccio che i

          baluba di adesso non sembrano tanto propensi a

          perdere...

          No, infatti, stanno trasformando il vizio in
          necessità di stato. Capirai che
          progresso!



          P.S. Scusate lo sfogo politico ma non ne posso


          davverò più di


          questi!

          Questi chi? Chi si lamenta del governo? Chi non
          ricorda le malefatte del precedente, ma si
          indigna per le peggio malefatte del governo che
          abbiamo
          ORA?io avevo risposto in modo chiaro :(ma è stato moderato evidentemente :'(vabbuò, reXistenZ io son d'accordo anche con te.però mi premeva dire che le canaglie son canaglie, che abbiano il cappellino blu o rosso...ciauz
          • reXistenZ scrive:
            Re: Io non sarei tanto ottimista!

            io avevo risposto in modo chiaro :(
            ma è stato moderato evidentemente :'(Me ne accorgo ora, perché lo scrivi. Che dire? Sono allibito (oggi è già la seconda volta che lo scrivo). Non sono d'accordo con il sistema di moderazione vigente, che tronca le discussioni, fa perdere il filo del discorso e impedisce di capire cosa di male si sarebbe scritto.
          • anonimo01 scrive:
            Re: Io non sarei tanto ottimista!
            - Scritto da: reXistenZ

            io avevo risposto in modo chiaro :(

            ma è stato moderato evidentemente :'(

            Me ne accorgo ora, perché lo scrivi. Che dire?
            Sono allibito (oggi è già la seconda volta che lo
            scrivo).

            Non sono d'accordo con il sistema di moderazione
            vigente, che tronca le discussioni, fa perdere il
            filo del discorso e impedisce di capire cosa di
            male si sarebbe
            scritto.bhè non era un post tanto gentile O) però almeno la possibilità di rieditarlo potrebbero rimetterla imho...
          • Gatto Selvaggio scrive:
            Re: Io non sarei tanto ottimista!

            bhè non era un post tanto gentile O) però almeno
            la possibilità di rieditarlo potrebbero
            rimetterla imho...Riscrivilo nella sostanza, evitando le parole e i toni che l'han fatto moderare.
  • DanieleD scrive:
    E adesso?
    Vorrei tanto sapere cosa pensano adesso i tanto convinti fautori del controllo ad ogni costo, quelli del "tanto io non ho nulla da nascondere". Eh certo, finchè quello che fai continuerà ad essere legale per le leggi vigenti...ptse...tanti non vedono al di là del proprio naso...nun ja fanno proprio...
  • fabioski scrive:
    fermiamo i magna manga, ripubblichiamo!
    Ho linkato la notizia sul mio sito maggiore: http://www.skiforum.it/skiforum/viewtopic.php?t=15831dovremmo farlo tutti e fermare i magna magna prima che combinino altre cavolate.
  • SeriousTony scrive:
    Blog Personale
    Mia figlia 14enne ha un bloggettino personale su Spaces di microsoft, secondo questo testo è già fuorilegge ? Verrà la Finanza a casa a prelevarla per evasione fiscale ???Bellissima questa nostra Italia in cui un assassino è libero di circolare, mentre un povero fesso che ha copiato un cd/dvd magari per rivenderlo e dar da mangiare alla famiglia rischia tot anni di carcere. Firmato un onesto (fesso) cittadino contento di rischiare la vita ogni giorno che attraversa la strada o che rientra a casa .......
    • gulag italia scrive:
      Re: Blog Personale
      - Scritto da: SeriousTony
      Mia figlia 14enne ha un bloggettino personale su
      Spaces di microsoft, secondo questo testo è già
      fuorilegge ?Quando sara' operativo, se il bloggettino non sara' registrato presso il ROC, certo, perche' sarebbe esente?
      Verrà la Finanza a casa a prelevarla
      per evasione fiscale ???No perche' e' minorenne. Daranno la multa a te.
      Bellissima questa nostra Italia in cui un
      assassino è libero di circolare, mentre un povero
      fesso che ha copiato un cd/dvd magari per
      rivenderlo e dar da mangiare alla famiglia
      rischia tot anni di carcere.

      Firmato un onesto (fesso) cittadino contento di
      rischiare la vita ogni giorno che attraversa la
      strada o che rientra a casaPerche' lo scrivi a noi, lo sappiamo gia' e non possiamo far nulla. Scrivi ai politici.
  • Giuseppe Rossi scrive:
    Pur di chiuderci la bocca
    Hanno fastidio del fatto che qui si possa parlare liberamente, dove sono i soliti comunisti che gridano fascio fascio, quando non sanno che dire, per una volta aprano la bocca a ragione.La verità è che internet sta facendo a pezzi la normale struttura della comunicazione intesa sui media che contano mediamente sempre di meno.Si trovano per la rete più competenze libere, che nei giornali di partito faziosi, quelli per dire della libera stampa, che obbedisce ai vari partiti.
    • bi biiii scrive:
      Re: Pur di chiuderci la bocca

      Si trovano per la rete più competenze libere, che
      nei giornali di partito faziosi, quelli per dire
      della libera stampa, che obbedisce ai vari
      partiti.Quoto!!E dobbiamo tutti lottare perche' questa liberta' nonci venga tolta!E impegnamoci individualmente a contribuire al megliodelle nostre possibilita', parliamo *tra di noi*.Basta fare i passivi spettatori di falsi prezzolati.W Internet e la possibilita' di comunicare trapersone che se le dicono *come sono*!!
  • Koala scrive:
    Siluro o Supposta?
    Uno distrugge, l'altra... cura (ghost)
    • Nello Gala scrive:
      Re: Siluro o Supposta?
      Quale distrugge e quale cura?No perché differenza non ne vedo!
      • asdru bale ei ei ei ei scrive:
        Re: Siluro o Supposta?
        - Scritto da: Nello Gala
        Quale distrugge e quale cura?
        No perché differenza non ne vedo!voleva scrivere che una distrugge e l'altra incula e viceversa
  • Pippo Pippone scrive:
    comunisti...speriamo cadano presto
    pazzesco, abbiamo i cinesi in casa.e sono peggio di quelli veri
    • gulag italia scrive:
      Re: comunisti...speriamo cadano presto
      - Scritto da: Pippo Pippone
      pazzesco, abbiamo i cinesi in casa.
      e sono peggio di quelli veriMa che ti aspettavi????E' tutta gente che ha da sempre una visione statalista accentratrice.Ma hanno una macchina di propaganda che martella da anni con enorme capacita' per divulgare non cosa sono loro e i loro programmi, ma quanto turpi siano i nemici politici. Ma loro sono nemici della libeta'.Francamente questa notizia non mi stupisce per nulla. Era solo questione di tempo. Tra cattolici che ci dicono quando e come divorziare o morire, tra destre stranierofobiche e sinistre staliniste, e tutti insieme che vivono senza lavorare alle nostre spalle, non vale la pena vivere in Italia, ci sono paesi di gran lunga migliori. E piu' liberi.
    • Reef scrive:
      Re: comunisti...speriamo cadano presto
      Ma perché gli altri sono meglio??
      • anonimo01 scrive:
        Re: comunisti...speriamo cadano presto
        - Scritto da: Reef
        Ma perché gli altri sono meglio??sono curioso di vedere eventuali risposte (rotfl)
        • fabrizio scrive:
          Re: comunisti...speriamo cadano presto
          beh, peggio è difficileanzi impossibili
        • Romano Prot scrive:
          Re: comunisti...speriamo cadano presto
          - Scritto da: anonimo01
          - Scritto da: Reef

          Ma perché gli altri sono meglio??

          sono curioso di vedere eventuali risposte (rotfl)Meglio...sono meno peggio, diciamo cosi'.CU
        • ryoga scrive:
          Re: comunisti...speriamo cadano presto
          - Scritto da: anonimo01
          - Scritto da: Reef

          Ma perché gli altri sono meglio??

          sono curioso di vedere eventuali risposte (rotfl)Meno pecore e con piu' coglioni sotto.
          • anonimo01 scrive:
            Re: comunisti...speriamo cadano presto
            - Scritto da: ryoga
            - Scritto da: anonimo01

            - Scritto da: Reef


            Ma perché gli altri sono meglio??



            sono curioso di vedere eventuali risposte
            (rotfl)

            Meno pecore e con piu' coglioni sotto.placcati d'oro? (rotfl)ritenta, sarai più fort...der...caz..hemmm, sbeffeggiato :)
          • Reef scrive:
            Re: comunisti...speriamo cadano presto
            Infatti la legge Bossi/Fini ne è un esempio... E' inutile che tentiate di salvarli.. siete solo degli illusi sono tutti li per interessi propri non certo per i vostri..
          • ryoga scrive:
            Re: comunisti...speriamo cadano presto
            - Scritto da: Reef
            Infatti la legge Bossi/Fini ne è un esempio... E'
            inutile che tentiate di salvarli.. siete solo
            degli illusi sono tutti li per interessi propri
            non certo per i
            vostri..La legge Bossi/Fini non riduce la libertà di parola e la libertà di espressione.Non va a porre tasse anche a quante volte ti siedi sul cesso e in cinque anni di governo non hanno aumentato tasse.Secondo alcuni hanno "aumentato il debito pubblico". Bisogna pero' vedere se per diminuire il debito pubblico si debba tartassare il popolo o se invece basta ridurre gli sprechi e far fare un po' di economia ai politici.Quindi ad un anno e mezzo di distanza, si puo' tranquillamente affermare che QUESTO governo ha utilizzato il modo piu' semplice ( ed il peggiore ) per risanare il paese ( tartassare il popolo e continuare con gli sprechi ).Ora non mi va di affermare su chi dei due schieramenti sia il migliore, ma se volete semplicemente una mia opinione personale tra destra e sinistra scritta in 2 righe, la destra si è dimostrata piu' competente.Se invece vogliamo parlare a piu' ampio raggio, sappiamo tutti che questa classe politica NON E' IDONEA a guidare il Paese, sia perche' hanno troppi interessi personali, sia perche' chi non ne ha se ne sta costruendo, sia perche' le ultime ruote del carro sono sotto controllo/minacciati dai partiti e dalle cosche.
          • anonimo01 scrive:
            Re: comunisti...speriamo cadano presto
            - Scritto da: ryoga
            - Scritto da: Reef

            Infatti la legge Bossi/Fini ne è un esempio...
            E'

            inutile che tentiate di salvarli.. siete solo

            degli illusi sono tutti li per interessi propri

            non certo per i

            vostri..

            La legge Bossi/Fini non riduce la libertà di
            parola e la libertà di
            espressione.no infatti, riduce solo la libertà di deambulazione e di vita per quelli che non hanno il colore della pelle/mix DNA giusto.vuoi mettere la raffinatezza?
            Non va a porre tasse anche a quante volte ti
            siedi sul cesso e in cinque anni di governo non
            hanno aumentato
            tasse.no skerzi, il deficit e il pil subsottonegativo se l'è inventato l'europa: fa parte di un gioco di ruolo che fanno i parlamentari europei, ieri c'era il problema itaglia, oggi il problema se l'inventano chessò per la grecia e fanno finta di risolverli...è un gioci divertente e formativo, sai?
            Secondo alcuni hanno "aumentato il debito
            pubblico". Bisogna pero' vedere se per diminuire
            il debito pubblico si debba tartassare il popolo
            o se invece basta ridurre gli sprechi e far fare
            un po' di economia ai
            politici.bhe se per la ricerca si da x (mi risulta che x sia 4mega ma non son sicuro), e a far ricerca sono migliaia e migliaia di giovanotto con i loro macchinari e per le spese di gestione dei 1200 vechietti che ci comandano spendono 100*x allora vedi che il problema è proprio la ricerca...o no?
            Quindi ad un anno e mezzo di distanza, si puo'
            tranquillamente affermare che QUESTO governo ha
            utilizzato il modo piu' semplice ( ed il peggiore
            ) per risanare il paese ( tartassare il popolo e
            continuare con gli sprechi
            ).secondo me seguono lòa scia degli altri pzdmrd e basta...
            Ora non mi va di affermare su chi dei due
            schieramenti sia il migliore, ma se volete
            semplicemente una mia opinione personale tra
            destra e sinistra scritta in 2 righe, la destra
            si è dimostrata piu'
            competente.certo, l'olio di ricino può anche far bene, lo ripetaveno spesso anni fa...
            Se invece vogliamo parlare a piu' ampio raggio,
            sappiamo tutti che questa classe politica NON E'
            IDONEA a guidare il Paese, sia perche' hanno
            troppi interessi personali, sia perche' chi non
            ne ha se ne sta costruendo, sia perche' le ultime
            ruote del carro sono sotto controllo/minacciati
            dai partiti e dalle
            cosche.quoto quest'ultima parte
          • Reef scrive:
            Re: comunisti...speriamo cadano presto

            La legge Bossi/Fini non riduce la libertà di parola e la
            libertà di espressione.Ed hanno fatto ciò che promettevano dimostrando di avere i coglioni... huahuahua... ma non erano di destra??Visto che siamo sulle parole neanche Craxi aveva aumentato le tasse..
            destra e sinistra scritta in 2 righe, la destra
            si è dimostrata piu'
            competente.Questo forse è vero chissà quanto ha guadagnato il buon vecchio con l'azienda di famiglia produttrice di decoder digitali... Ma di sicuro ha dato tutti quei finanziamenti perché l'Italia andava a gonfie vele e non c'erano problemi più gravi..
            Se invece vogliamo parlare a piu' ampio raggio,
            sappiamo tutti che questa classe politica NON E'
            IDONEA a guidare il Paese, sia perche' hanno
            troppi interessi personali, sia perche' chi non
            ne ha se ne sta costruendo, sia perche' le ultime
            ruote del carro sono sotto controllo/minacciati
            dai partiti e dalle
            cosche.Quoto in pieno quest'utima parte...Possiamo perdere tempo a discutere tra di noi di cacca bella o cacca brutta.. ma si fa solo il loro gioco..In pratica la cacca è sempre cacca...
          • Fred scrive:
            Re: comunisti...speriamo cadano presto
            Tu parli della Bossi/Fini, scusami ma essendo su PI avresti dovuto piuttosto dire la Gasparri sull'emittenza visto che da ste parti non si parla di immigrazione ma di tecnologia e internet.E ti dico questo da elettore di AN e da ex DJ di radio libere quella legge e' una vaccata.Ovvio il libro di Stella ha solo messo nero su bianco cose che TUTTI i cittadini elettori di entrambi gli schieramente in cuor loro gia' sapevano da molto tempo.Per la "casta" e' una enorme fortuna avere un popolo come quello italiano noi grazie alla nostra "italianita" abbiamo la grande capacita' di tirare a campare in qualsiasi condizione e bene o male ne veniamo sempre fuori, magari con le ossa rotte, ma vincitori.Loro, la casta, sanno benissimo che l'unica cosa che non possono azzardarsi a fare perche' in quel caso si rischierebbero un colpo di stato e' la tassa sulla Mamma l'unica cosa che un italiano ritiene veramente intoccabile tutto il resto e' noia :)
          • chojin scrive:
            Re: comunisti...speriamo cadano presto
            - Scritto da: Reef
            Infatti la legge Bossi/Fini ne è un esempio... E'
            inutile che tentiate di salvarli.. siete solo
            degli illusi sono tutti li per interessi propri
            non certo per i
            vostri..La legge Bossi/Fini era ottima. Se solo la sinistra con i sindacati di polizia e magistratura ne avesse permesso l'attuazione. Invece no, perchè "immigrato è bello" .. Così bello che la totale mancanza di controlli sanitari nel nostro paese ha scatenato epidemie di virus e batteri stile paese tropicale o Africa... L'unica verità è che la sinistra ama il caos ed i soldi che ne derivano dall'uso di immigrati in cooperative di vario tipo "per la solidarietà" ..ehh! Sono i miliardi che girano a sinistra che causano tutto questo astio per qualsiasi legge che regolamenti davvero il flusso migratorio !
          • Andrea scrive:
            Re: comunisti...speriamo cadano presto
            Adesso siamo agli untori che scatenano le epidemie di virus. Ma bevi meno, va là!
          • chojin scrive:
            Re: comunisti...speriamo cadano presto
            - Scritto da: Andrea
            Adesso siamo agli untori che scatenano le
            epidemie di virus. Ma bevi meno, va
            là!Evviva l'ignoranza. Allora leggi-
            ---http://www.newsfood.com/Articolo/Speciali/20071012-aumento-malattie-intestinali-croniche.aspInvocata nuova normativa contro la discriminazione sul lavoroIn aumento le malattie intestinali cronicheColpiti 200.000 italiani. Il 18,8% spende oltre 600 euro l'anno per curarsi. Manca ancora un registro nazionale-------http://www.iniziativameridionale.it/agenzia.asp?Id=6472Agenzia del: venerdì 19 ottobre 2007Fonte: AGIMUNA FEBBRE ANTICA COLPISCE LE CITTA' DELLO STRETTO--------
          • Gatto Selvaggio scrive:
            Re: comunisti...speriamo cadano presto
            No no, ha ragione. La politica filo-immigrazione è semplicemente folle.
          • uffff scrive:
            Re: comunisti...speriamo cadano presto
            sbagli, si chiamano votiil discorso della "cacca" letto sopra, e' una metafora perfetta
          • Gatto Selvaggio scrive:
            Re: comunisti...speriamo cadano presto

            sbagli, si chiamano votiVoti abbastanza imprevedibili.Al più si chiama sviluppo - nuove case da costruire e soldi per speculatori, assessori, sindaci, nuovi clienti per gli ipermercati, mentre gli autoctoni si vedono occupare il territorio, perdono il lavoro, si trovano più traffico e criminalità.
          • rumenta scrive:
            Re: comunisti...speriamo cadano presto
            - Scritto da: Andrea
            Adesso siamo agli untori che scatenano le
            epidemie di virus. Ma bevi meno, va
            là!già, gli untori.è un peccato che in italia la tbc fosse stata debellata completamente.... finché non hanno cominciato ad arrivare i tuoi amici "multiculturali".qui a genova sbarcavano dall'habib (traghetto che fa la rotta tunisi-genova), un bello sbocco di sangue e via, in sanatorio....
  • black arrow scrive:
    evviva il comunismo della libertà
    mai più il governo a fascisti vestiti di rosso, almeno berlusconi s'è fatto gli affari suoi senza incaccare troppo gli interessi della gente, ma questi ora al governo, stanno abolendo ogni libertà, ogni dignità.Via subito i comunisti falsi dall'italia.
    • Senatore McCarthy scrive:
      Re: evviva il comunismo della libertà
      Questi sono comunisti *veri*.
      • Guido la Macchina scrive:
        Re: evviva il comunismo della libertà
        E pagano pure per andarli a votare ihih! Se la meritano in pieno la maglietta con scritto che sono dei co****ni!
        • ryoga scrive:
          Re: evviva il comunismo della libertà
          - Scritto da: Guido la Macchina
          E pagano pure per andarli a votare ihih! Se la
          meritano in pieno la maglietta con scritto che
          sono dei
          co****ni!Infatti ora sono stati schedati.Presto arriverà loro l'oggetto di culto " anche io sono co**ione " da parte di Veltroni a tutti coloro che sono andati a votare nei giorni scorsi il nuovo PD
      • soulista scrive:
        Re: evviva il comunismo della libertà
        - Scritto da: Senatore McCarthy
        Questi sono comunisti *veri*.no. Sono semplicemente ignoranti.
    • Andrea scrive:
      Re: evviva il comunismo della libertà
      Magari 'sta gente fosse comunista! Sono democristiani, democristiani e nient'altro!
      • chojin scrive:
        Re: evviva il comunismo della libertà
        - Scritto da: Andrea
        Magari 'sta gente fosse comunista! Sono
        democristiani, democristiani e
        nient'altro!Allora anche D'Alema, Veltroni, Bertinotti, Diliberto.. sono tutti democristiani ? Glielo dici tu ?
        • Shiba scrive:
          Re: evviva il comunismo della libertà
          Infatti di solito chi è che tenta di impedire a questa finta sinistra di fare cazzate?
  • aghost scrive:
    Solo "ostinata ignoranza"?
    Sarebbe bello se fosse, come dice De Andreis, solo "ostinata ignoranza". Purtroppo c'è dell'altro, e c'è di peggio. Queste manovre, ammantate di nobili ideali, nascondono in realtà sempre il solito obiettivo: succhiare soldi ai cittadini.L'ignoranza si può sconfiggere, la malafede nohttp://www.aghost.wordpress.com/-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 19 ottobre 2007 06.16-----------------------------------------------------------
  • Edgar scrive:
    Ma se un blog esempio e' su blogger ???
    Ma scusate, se un blog e' su Blogger, non ci sono riferimenti a chi lo pubblica, nenche una mail indicata ...., come potrebbero volere una registrazione ?????Intanto il blog e' su dominio USA e quindi non avrebbe ninete a che fare con domini hostati in Italia e poi .... cosa farebbero... prendono l'elenco di tutti i blog di blogger e filtrano gli ip per vedere da dove uno si connette.... oppure cercano solo quelli scritti in itaGliano..... fantascienza.....Edgar
    • ric scrive:
      Re: Ma se un blog esempio e' su blogger ???
      bè a sto punto nessuno pubblicherebbe più nulla su host italiani. e ben venga.
    • pentolino scrive:
      Re: Ma se un blog esempio e' su blogger ???
      Se il mio blog è su Blogger direi proprio che possono rompere quanto vogliono... le loro comunicazioni fanno la stessa fine delle pubblicità elettorali :-)
  • TheSandman scrive:
    Vi siete contati ragazzi?
    "Vi siete contati ragazzi? Io vi dico che il futuro è nostro.. se voi riuscite a contarvi"Parto da questa azzardata citazione (I guerrieri della notte) che mi aiuta ad esprimre un concetto tanto semplice quanto irraggiungibile ai nostri giorni, un concetto che è stato più volte protagonista della storia e sotto varie forme; Possiamo ritrovarlo nella frase "L'occupazione fallisce, sempre" e possiamo intravederlo nella disfatta statunitense in Vietnam o in quella Russa in Afghanistan, o nella caduta del Muro di Berlino e forse più di tutte queste situazioni, nei primi passi della rivoluzione francese; insomma, in quelle situazioni dove pochi impongono la loro volontà a molti, e alla fine quei pochi devono infilarsi la coda fra le gambe e fare i bagagli, per non fare una brutta fine.Non voglio prendere i palazzi con la forza, come vorrebbe fare il personaggio della citazione, tuttavia è diventata una ossessione chiedermi come 2000 individui o poco più riescano a tenere in questo matrix rivisitato quasi 60 milioni di persone. Magari non siamo realmente in grado di contarci, non credete? Magari è così e amen, fine; Ma se invece siamo ancora in grado di contarci, mi chiedo veramente cosa si stia aspettando.Eppure una risposta c'è, e non penso vi piacerà, perchè è la risposta che tutti noi conosciamo ma che tentiamo di rifuggere, di evitare, un pò come un conoscente di vecchia data che non sai se salutare o far finta di nulla, e allora tiri dritto, tiri avanti, e dopo poco non ci pensi più. (premetto che qui di seguito è espressa una riflessione piuttosto polemica, che và letta nella sua interezza, altrimenti è impossibile comprenderla; e anche leggendola tutta non sò quanto sia comprensibile)La verità è che noi siamo parte integrante di tutto questo, la verità è che quando trenta anni fà abbiamo regalato quel prosciutto e quelle due caciotte al don di comodo per ottenere quel posto, anche noi abbiamo provveduto ad oliare le ruote del carro della "Casta". La verità è che ci piace giocare a calcetto durante le ore di lavoro al ministero, e ci piace anche essere assolti e reintegrati dalla cassazione se ci licenziano per questo. Ci è piaciuto pascolare per tanti anni al prato verde di mamma Italia, e chi se ne infischiava delle ruberie nei pollai pubblici, tanto noi ottenevamo il nostro conquibus.Ci è piaciuto abusare del nostro potere, qualunque esso fosse, ad ogni livello possibile e immaginabile, e quanto ci è piaciuto quell'appaltino pubblico preso grazie a quell'amico, proprio quello che ci voleva; e poi, abbiamo anche sistemato nostro figlio, e solo in cambio di qualche voto, chi stà meglio di noi?Ma adesso però, cosa succede? succede che non siamo più in grado di contarci, perchè non sapremo da che parte metterci, come facciamo a contarci se non sappiamo più da che parte stiamo? e allora che fare? accontentiamoci delle briciole e di un pò di olio di terza passata che gocciola dalla ruota del carro, e andiamo avanti, sbraitiamo contro l'uno quando ci fà comodo, neghiamo di aver votato l'altro quando serve.BENE CARO CINQUANTENNE, TU CHE VAI ALLE RIUNIONI DEL SINDACATO O DEL PARTITO (QUALUNQUE ESSO SIA), TU CHE CALZI A PENNELLO COME PROTAGONISTA DI QUESTA STORIA, vergognati, la colpa è tua, e tua più di chiunque altro, chiedi scusa ogni volta che incontri un ragazzo, chiedigli scusa per quello che gli hai fatto e non darti pace, mai più.MA NOI, NOI CHE ABBIAMO 18-25-35 ANNI, noi cosa cazzo ci entriamo con questa storia? questa non è la NOSTRA storia, noi sappiamo ben contarci e sappiamo da che parte stiamo, e non siamo ne di destra ne di sinistra, ma siamo sia fascisti che comunisti, perchè abbiamo fame di ideali e di lotte politiche di cui abbiamo solo letto qualcosa di lontano e sfocato, noi cosa stiamo aspettando a contarci?E SMETTIAMOLA dai di parlare come il tg4, smettiamola di citare e dire che l'Italia è come la Cina, quando della cina non sappiamo una ceppa, se non quello che ci hanno imbonito i comunicatori della casta, e smettiamo anche di usare sta boiata di termine solo perchè è uscito un libro che si intitola così, riprendiamoci l'individualità, la differenziazione, ed iniziamo a contarci; se alla fine del conteggio siamopiù dei nostri "aguzzini" vuol dire che non dobbiamo più sottostare.Ma ora la palla stà a Voi, siete Voi che dovete mettervi davanti allo specchio, guardavi nel profondo del colore dei Vostri occhi, smettere di mentirvi, e capire da che parte state... se dalla parte di chi può iniziare a contarsi, o di chi deve continuare a Vergognarsi The SandMan
    • Metalmeccan ico scrive:
      Re: Vi siete contati ragazzi?
      - Scritto da: TheSandman
      "Vi siete contati ragazzi? Io vi dico che il
      futuro è nostro.. se voi riuscite a
      contarvi"

      Parto da questa azzardata citazione (I guerrieri
      della notte) che mi aiuta ad esprimre un concetto
      tanto semplice quanto irraggiungibile ai nostri
      giorni, un concetto che è stato più volte
      protagonista della storia e sotto varie forme;
      Possiamo ritrovarlo nella frase "L'occupazione
      fallisce, sempre" e possiamo intravederlo nella
      disfatta statunitense in Vietnam o in quella
      Russa in Afghanistan, o nella caduta del Muro di
      Berlino e forse più di tutte queste situazioni,
      nei primi passi della rivoluzione francese;
      insomma, in quelle situazioni dove pochi
      impongono la loro volontà a molti, e alla fine
      quei pochi devono infilarsi la coda fra le gambe
      e fare i bagagli, per

      non fare una brutta fine.
      Non voglio prendere i palazzi con la forza, come
      vorrebbe fare il personaggio della citazione,
      tuttavia è diventata una ossessione chiedermi
      come 2000 individui o poco più

      riescano a tenere in questo matrix rivisitato
      quasi 60 milioni di persone. Magari non siamo
      realmente in grado di contarci, non credete?
      Magari è così e amen, fine; Ma se invece siamo
      ancora in grado di contarci, mi chiedo veramente
      cosa si stia
      aspettando.
      Eppure una risposta c'è, e non penso vi piacerà,
      perchè è la risposta che tutti noi conosciamo ma
      che tentiamo di rifuggere, di evitare, un pò come
      un conoscente di vecchia data che non sai se
      salutare o far finta di nulla, e allora tiri
      dritto, tiri avanti, e dopo poco non ci pensi
      più.


      (premetto che qui di seguito è espressa una
      riflessione piuttosto polemica, che và letta
      nella sua interezza, altrimenti è impossibile
      comprenderla; e anche leggendola tutta non sò
      quanto sia
      comprensibile)
      La verità è che noi siamo parte integrante di
      tutto questo, la verità è che quando trenta anni
      fà abbiamo regalato quel prosciutto e quelle due
      caciotte al don di comodo per ottenere quel
      posto, anche noi abbiamo provveduto ad oliare le
      ruote del carro della "Casta". La verità è che ci
      piace giocare a calcetto durante le ore di lavoro
      al ministero, e ci piace anche essere assolti e
      reintegrati dalla cassazione se ci licenziano per
      questo. Ci è piaciuto pascolare per tanti anni al
      prato verde di mamma Italia, e chi se ne
      infischiava delle ruberie nei pollai pubblici,
      tanto noi ottenevamo il nostro
      conquibus.
      Ci è piaciuto abusare del nostro potere,
      qualunque esso fosse, ad ogni livello possibile e
      immaginabile, e quanto ci è piaciuto
      quell'appaltino pubblico preso grazie a
      quell'amico, proprio quello che ci voleva; e poi,
      abbiamo anche sistemato nostro figlio, e solo in
      cambio di qualche voto, chi stà meglio di
      noi?
      Ma adesso però, cosa succede? succede che non
      siamo più in grado di contarci, perchè non
      sapremo da che parte metterci, come facciamo a
      contarci se non sappiamo più da che parte stiamo?
      e allora che fare? accontentiamoci delle briciole
      e di un pò di olio di terza passata che gocciola
      dalla ruota del carro, e andiamo avanti,
      sbraitiamo contro l'uno quando ci fà comodo,
      neghiamo di aver votato l'altro quando
      serve.
      BENE CARO CINQUANTENNE, TU CHE VAI ALLE RIUNIONI
      DEL SINDACATO O DEL PARTITO (QUALUNQUE ESSO SIA),
      TU CHE CALZI A PENNELLO COME PROTAGONISTA DI
      QUESTA STORIA, vergognati, la colpa è tua, e
      tua più di chiunque altro, chiedi scusa ogni
      volta che incontri un ragazzo, chiedigli scusa
      per quello che gli hai fatto e non darti pace,
      mai
      più.

      MA NOI, NOI CHE ABBIAMO 18-25-35 ANNI, noi cosa
      cazzo ci entriamo con questa storia? questa non è
      la NOSTRA storia, noi sappiamo ben contarci e
      sappiamo da che parte stiamo, e non siamo ne di
      destra ne di sinistra, ma siamo sia fascisti che
      comunisti, perchè abbiamo fame di ideali e di
      lotte politiche di cui abbiamo solo letto
      qualcosa di lontano e sfocato, noi cosa stiamo
      aspettando a
      contarci?
      E SMETTIAMOLA dai di parlare come il tg4,
      smettiamola di citare e dire che l'Italia è come
      la Cina, quando della cina non sappiamo una
      ceppa, se non quello che ci hanno imbonito i
      comunicatori della casta, e smettiamo anche di
      usare sta boiata di termine solo perchè è uscito
      un libro che si intitola così, riprendiamoci
      l'individualità, la differenziazione, ed iniziamo
      a contarci; se alla fine del conteggio siamopiù
      dei nostri "aguzzini" vuol dire che non dobbiamo
      più
      sottostare.
      Ma ora la palla stà a Voi, siete Voi che dovete
      mettervi davanti allo specchio, guardavi nel
      profondo del colore dei Vostri occhi, smettere di
      mentirvi, e capire da che parte state... se dalla
      parte di chi può iniziare a contarsi, o di chi
      deve continuare a
      Vergognarsi

      The SandManQUOTO
    • ammatwain scrive:
      Re: Vi siete contati ragazzi?
      - Scritto da: TheSandman
      "Vi siete contati ragazzi? Io vi dico che il
      futuro è nostro.. se voi riuscite a
      contarvi"Caxxo Sandman, ce l'hai una tua foto? la voglio usare come sfondo del Desktop?! Il tuo commento è grandioso!Io mi sono contato e sono uno.Da stamattina comincio a contare, giuro!
      • Giuseppe Psaila scrive:
        Re: Vi siete contati ragazzi?
        - Scritto da: ammatwain
        - Scritto da: TheSandman

        "Vi siete contati ragazzi? Io vi dico che il

        futuro è nostro.. se voi riuscite a

        contarvi"

        Caxxo Sandman, ce l'hai una tua foto? la voglio
        usare come sfondo del Desktop?! Il tuo commento è
        grandioso!
        Io mi sono contato e sono uno.
        Da stamattina comincio a contare, giuro!Anch'io Sandman, mi hai fatto piangere
    • Siiii cinema! scrive:
      Re: Vi siete contati ragazzi?
      Farsi educare dagli sceneggiatori del cinema e' come scegliersi Bugs Bunny come figura paterna. Ma volendo usare la terminologia che ti piace, ti ricordo che non basta contarsi per avere il futuro. Bisogna anche avere il potere legislativo (come ha il pugno di politici che ci comanda), controllare le forse dell'ordine e l'esercito (che sono numeroso gruppo armati di italiani contro cui non basta essere in numero maggiore), controllare i cordoni della borsa (meta' degli italini e' statale: rischierebbe lo stipendio?). Bisogna insomma avere il potere. Gli italiani ce l'hanno solo un giorno ogni 4 anni e ben disuniti, i politici ce l'hanno per tutto il mandato e spesso oltre.Adesso contatatevi pure, cosi' vi conciliate il sonno e guardatevi i film che vi esaltano. Visto che gli italiani non hanno alcun peso, nulla, almeno pero' possono convincervi del contrario e sognare la rivoluzione. Fa bene al cuore e al fegato.
      • Nello Gala scrive:
        Re: Vi siete contati ragazzi?
        Quoto Sandman! In pieno!All'anomonimo del "cinema" dico:sai con cosa sono fatti i fondi pensione e i debiti delle regioni?Sai che ci sono statali e impiegati che investono in borsa??Sai che il poliziotto alla fin fine è figlio del popolo?No perché se no mica scrivevi ste cassate....Possiamo e dobbiamo fare qualcosa....Almeno così non passeremo per pecoroni e poi sai che ti dico?MEGLIO BUGS BUNNY DI MASTELLA!almeno è più furbo....
        • gulag italia scrive:
          Re: Vi siete contati ragazzi?

          All'anomonimo del "cinema" dico:
          sai con cosa sono fatti i fondi pensione e i
          debiti delle regioni?
          Sai che ci sono statali e impiegati che investono
          in borsa??
          Sai che il poliziotto alla fin fine è figlio del
          popolo?
          No perché se no mica scrivevi ste cassate....Ho scritto che se anche ti conteggi non hai potere. Cassata?Se e' cosi' ferma la legge con il tuo fantastico potere legislativo, guida la polizia (che e' fatta da gente del popolo e quindi ti obbedisce vero?) ai palazzi del governo e chiedi sacrifici agli statali perche' non prendano stipendio mentre si rifa' uno stato miglioe per tutti.
          Possiamo e dobbiamo fare qualcosa....Quando?Cosa?Perche' non lo hai gia' fatto?"Qualcosa" e' aria fritta.
          Almeno così non passeremo per pecoroniLo siete gia' passati e lo passate ogni volta.E non fate niente.Perche' non lo hai gia' fatto?Perche' non lo hai gia' fatto?Perche' non lo hai gia' fatto?Perche' non lo hai gia' fatto?
          e poi sai
          che ti dico?
          MEGLIO BUGS BUNNY DI MASTELLA!
          almeno è più furbo....Ovvio, ma sempre un padre da burla.
        • sii cinema scrive:
          Re: Vi siete contati ragazzi?

          All'anomonimo del "cinema" dico:
          sai con cosa sono fatti i fondi pensione e i
          debiti delle regioni?
          Sai che ci sono statali e impiegati che investono
          in borsa??
          Sai che il poliziotto alla fin fine è figlio del
          popolo?
          No perché se no mica scrivevi ste cassate....Ho scritto che se anche ti conteggi non hai potere. Cassata?Se e' cosi' ferma la legge con il tuo fantastico potere legislativo, guida la polizia (che e' fatta da gente del popolo e quindi ti obbedisce vero?) ai palazzi del governo e chiedi sacrifici agli statali perche' non prendano stipendio mentre si rifa' uno stato miglioe per tutti.
          Possiamo e dobbiamo fare qualcosa....Quando?Cosa?Perche' non lo hai gia' fatto?"Qualcosa" e' aria fritta.
          Almeno così non passeremo per pecoroniLo siete gia' passati e lo passate ogni volta.E non fate niente.Perche' non lo hai gia' fatto?Perche' non lo hai gia' fatto??Perche' non lo hai gia' fatto???Perche' non lo hai gia' fatto????Perche' sei gia' pecorone!!e lo sei perche' anche se ti conti, non conti nulla.
          e poi sai
          che ti dico?
          MEGLIO BUGS BUNNY DI MASTELLA!
          almeno è più furbo....Ovvio, ma sempre un padre da burla. Contento tu.
          • Nello Gala scrive:
            Re: Vi siete contati ragazzi?
            Sai che esiste l'iniziativa di legge popolare?Ovvero noi cittadini possiamo , raccogliendo firme, proporre una legge.....Per quanto riguarda la polizia, un esempio te lo do: quando ci fu la spaccatura tra fascismo e monarchia molti carabinieri cosa scelsero?La camicia nera di salò o di aiutare il popolo italiano?Parlare va bene ma almeno non prendertela con chi , con pochi fondi, ti garantisce un minimo di sicurezza...
          • Bugs Bunny scrive:
            Re: Vi siete contati ragazzi?
            Per l'iniziativa popolare, c'è n'è già stata una !Risultato..... Il NULLA !!Puoi presentarla quante volte vuoi la legge ma a lorobasta spendere 52 milioni di euro per andare alla partitae quando torni dicono NO !Con 52Milioni ci sistemi ben 5 ospedali !!!
        • Bugs Bunny scrive:
          Re: Vi siete contati ragazzi?
          ..... Per quanto la polizzia sia figlia del popoloè anche figlia del potere, e per quanto tu gli diraiche sono comandati, dalla mafia alla fine ti sparerannoe li sarà finita la bella "Revolution" ....Fine !
    • Stufo scrive:
      Re: Vi siete contati ragazzi?
      non sono certo un cinquantenne (ne ho 30), non ho fatto il 68 (e me ne vanto, giacchè sono una persona per bene) ma trovo ridicolo il prendersela con i cinquantenni.datti da fare, tu! svegliati e cresci. e soprattutto smettila di lagnarti. hai lo strumento del voto. usalo. fa' qualcosa!a lamentarsi son capaci tutti, perfino tu.
      • Bubu scrive:
        Re: Vi siete contati ragazzi?
        - Scritto da: Stufo
        non sono certo un cinquantenne (ne ho 30), non ho
        fatto il 68 (e me ne vanto, giacchè sono una
        persona per bene) ma trovo ridicolo il
        prendersela con i
        cinquantenni.

        datti da fare, tu! svegliati e cresci. e
        soprattutto smettila di lagnarti. hai lo
        strumento del voto. usalo. fa'
        qualcosa!

        a lamentarsi son capaci tutti, perfino tu.E come lo usi di grazia questo "strumento del voto" quando puoi scegliere solo fra zuppa e pan bagnato? Ti rendi conto che il voto, in qualsiasi sistema a grosse coalizioni, è del tutto un'illusione?Un'illusione che ovviamente al potere va più che bene. Loro riescono ad illuderti di avere potere su di loro... ed inoltre riescono ad ottenere potere su di te.
      • anonimo01 scrive:
        Re: Vi siete contati ragazzi?
        - Scritto da: Stufo
        non sono certo un cinquantenne (ne ho 30), non ho
        fatto il 68 (e me ne vanto, giacchè sono una
        persona per bene) ma trovo ridicolo il
        prendersela con i
        cinquantenni.ovvero: guardare il dito e non la Luna
        datti da fare, tu! svegliati e cresci. e
        soprattutto smettila di lagnarti. hai lo
        strumento del voto. usalo. fa'
        qualcosa!

        a lamentarsi son capaci tutti, perfino tu.a non fare un cazzo siamo tutti esperti, grazie per avercelo ricordato.
      • dank scrive:
        Re: Vi siete contati ragazzi?
        - Scritto da: Stufo
        non sono certo un cinquantenne (ne ho 30), non ho
        fatto il 68 (e me ne vanto, giacchè sono una
        persona per bene) ma trovo ridicolo il
        prendersela con i
        cinquantenni.

        datti da fare, tu! svegliati e cresci. e
        soprattutto smettila di lagnarti. hai lo
        strumento del voto. usalo. fa'
        qualcosa!

        a lamentarsi son capaci tutti, perfino tu.oh cazzo! hai ragione!! lo strumento del VOTO! ragazzi basta lagnarsi, dai che votiamo, vinceremo!!
    • ciliani scrive:
      Re: Vi siete contati ragazzi?
      In effetti voialtri ragazzi dovreste rendervi conto finalmente che ve lo stanno mettendo in quel posto, su tutto. In Francia hanno fatto le barricate quando volevano fare una legge sui cocopro come da noi: dopo due mesi l'hanno dovuta togliere. Qui da noi non si e' mosso nessuno.Io non posso combattere una guerra che e' vostra, ho combattuto le mie guerre ai miei tempi ed mi sono guadagnato una certa liberta' (anche economica) che vi vedo negata.Pero' voialtri (non tutti, ovviamente, ma la gran parte) abboccate alla televisione, vi credete che la cosa importante e' la griffe dei pantaloni o degli occhiali da sole da indossare anche quando il sole non c'e' (perche' tanto fanno da fermacapelli), non leggete piu' libri, vi stordite con pilloline e erbette. I piu' informati si scannano su chi sia meglio tra Berlusca e Prodi, quando e' ovvio che sono del tutto uguali, e se qualcuno prova a dirlo, ecco che viene accusato di antipolitica (il newspeak pronto per affossare chi ancora ha una testa e la usa). Tre milioni di Italiani sono andati a dare un euro a Veltroni, come se fosse differente da Berlusca e da Prodi: altro che primarie, dovete scendere in piazza e mettere tutto a ferro e a fuoco fino a che non vengano rimosse le leggi liberticide. Vi hanno messo in testo che la legge Biagi non si puo' discutere, perche' Biagi e' stato ucciso: come se bastasse morire in un attentato perche' di colpo tutto quanto fatto durante la vita diventi perfetto e non discutibile. Non e' cosi', la legge Biagi/Treu e' una porcata e va eliminata. Fermo restando che l'omicidio e l'illegalita' vanno sempre e comunque rifiutati, chi fa porcate rimane uno che fa porcate anche se gli hanno sparato. (tra parentesi, basta studiare un po' di economia, magari di economia matematica, per conoscere le leggi che legano il costo del lavoro alla disoccupazione: in base al costo del lavoro desiderato c'e' un livello ottimale di disoccupazione, e quello e' il livello ricercato dai governi, altro che lotta alla disoccupazione/sottooccupazione).Smettetela di essere consumatori, e diventate cittadini. Se non fate qualcosa ora, tra trent'anni quasi nessuno piu' potra' avere una famiglia, una casa, dei libri liberamente scelti, o internet. Ma il tempo delle chiacchiere e' finito, se non fate qualcosa di serio non ci sara' piu' tempo(qualcosa di serio, non certo le marce per evitare gli esami di riparazione: essere asini vi rende solo piu' schiavi del sistema, la cultura e la conoscenza vi renderanno liberi).Insomma: basta frignare, andate per strada ad urlare. Quando sarete milioni per strada, vi ascolteranno (e se proprio dovete tirare qualche sasso contro le vetrine, tiratelo contro le vetrate delle banche e lasciate perdere le razzie nei negozi di moda e di ottica).
      • maurifan scrive:
        Re: Vi siete contati ragazzi?
        - Scritto da: ciliani
        In effetti voialtri ragazzi dovreste rendervi
        conto finalmente che ve lo stanno mettendo in
        quel posto, su tutto. In Francia hanno fatto le
        barricate quando volevano fare una legge sui
        cocopro come da noi: dopo due mesi l'hanno dovuta
        togliere. Qui da noi non si e' mosso
        nessuno.

        Io non posso combattere una guerra che e' vostra,
        ho combattuto le mie guerre ai miei tempi ed mi
        sono guadagnato una certa liberta' (anche
        economica) che vi vedo
        negata.

        Pero' voialtri (non tutti, ovviamente, ma la gran
        parte) abboccate alla televisione, vi credete che
        la cosa importante e' la griffe dei pantaloni o
        degli occhiali da sole da indossare anche quando
        il sole non c'e' (perche' tanto fanno da
        fermacapelli), non leggete piu' libri, vi
        stordite con pilloline e erbette. I piu'
        informati si scannano su chi sia meglio tra
        Berlusca e Prodi, quando e' ovvio che sono del
        tutto uguali, e se qualcuno prova a dirlo, ecco
        che viene accusato di antipolitica (il newspeak
        pronto per affossare chi ancora ha una testa e la
        usa). Tre milioni di Italiani sono andati a dare
        un euro a Veltroni, come se fosse differente da
        Berlusca e da Prodi: altro che primarie, dovete
        scendere in piazza e mettere tutto a ferro e a
        fuoco fino a che non vengano rimosse le leggi
        liberticide.


        Vi hanno messo in testo che la legge Biagi non si
        puo' discutere, perche' Biagi e' stato ucciso:
        come se bastasse morire in un attentato perche'
        di colpo tutto quanto fatto durante la vita
        diventi perfetto e non discutibile. Non e' cosi',
        la legge Biagi/Treu e' una porcata e va
        eliminata. Fermo restando che l'omicidio e
        l'illegalita' vanno sempre e comunque rifiutati,
        chi fa porcate rimane uno che fa porcate anche se
        gli hanno sparato. (tra parentesi, basta studiare
        un po' di economia, magari di economia
        matematica, per conoscere le leggi che legano il
        costo del lavoro alla disoccupazione: in base al
        costo del lavoro desiderato c'e' un livello
        ottimale di disoccupazione, e quello e' il
        livello ricercato dai governi, altro che lotta
        alla
        disoccupazione/sottooccupazione).

        Smettetela di essere consumatori, e diventate
        cittadini. Se non fate qualcosa ora, tra
        trent'anni quasi nessuno piu' potra' avere una
        famiglia, una casa, dei libri liberamente scelti,
        o internet. Ma il tempo delle chiacchiere e'
        finito, se non fate qualcosa di serio non ci
        sara' piu'
        tempo
        (qualcosa di serio, non certo le marce per
        evitare gli esami di riparazione: essere asini vi
        rende solo piu' schiavi del sistema, la cultura e
        la conoscenza vi renderanno
        liberi).

        Insomma: basta frignare, andate per strada ad
        urlare. Quando sarete milioni per strada, vi
        ascolteranno (e se proprio dovete tirare qualche
        sasso contro le vetrine, tiratelo contro le
        vetrate delle banche e lasciate perdere le razzie
        nei negozi di moda e di
        ottica).
      • Gatto Selvaggio scrive:
        Re: Vi siete contati ragazzi?

        degli occhiali da sole da indossare anche quando
        il sole non c'e' (perche' tanto fanno da
        fermacapelli)Quoto e riquoto!Se c'è una cosa che fa italiano italiota sono proprio gli occhiali da sole come fermacapelli!!!
      • dank scrive:
        Re: Vi siete contati ragazzi?
        - Scritto da: ciliani
        In effetti voialtri ragazzi dovreste rendervi
        conto finalmente che ve lo stanno mettendo in
        ......................................questo volevo leggere! grazie.
      • castigo scrive:
        Re: Vi siete contati ragazzi?
        come non condividere ogni singola parola da te scritta??la tragedia è che nessuno scenderà in piazza, perchè quelli che organizzano le piazze la mattina sono gli stessi che la sera sono a cena con quelli che comandano.e di sicuro si protesterà sempre e solo per le cazzate.
    • anonimo01 scrive:
      Re: Vi siete contati ragazzi?
      - Scritto da: TheSandman
      "Vi siete contati ragazzi? Io vi dico che il
      futuro è nostro.. se voi riuscite a
      contarvi"

      Parto da questa azzardata citazione (I guerrieri
      della notte) che mi aiuta ad esprimre un concetto
      tanto semplice quanto irraggiungibile ai nostri
      giorni, un concetto che è stato più volte
      protagonista della storia e sotto varie forme;
      Possiamo ritrovarlo nella frase "L'occupazione
      fallisce, sempre" e possiamo intravederlo nella
      disfatta statunitense in Vietnam o in quella
      Russa in Afghanistan, o nella caduta del Muro di
      Berlino e forse più di tutte queste situazioni,
      nei primi passi della rivoluzione francese;
      insomma, in quelle situazioni dove pochi
      impongono la loro volontà a molti, e alla fine
      quei pochi devono infilarsi la coda fra le gambe
      e fare i bagagli, per

      non fare una brutta fine.
      Non voglio prendere i palazzi con la forza, come
      vorrebbe fare il personaggio della citazione,
      tuttavia è diventata una ossessione chiedermi
      come 2000 individui o poco più

      riescano a tenere in questo matrix rivisitato
      quasi 60 milioni di persone. Magari non siamo
      realmente in grado di contarci, non credete?
      Magari è così e amen, fine; Ma se invece siamo
      ancora in grado di contarci, mi chiedo veramente
      cosa si stia
      aspettando.
      Eppure una risposta c'è, e non penso vi piacerà,
      perchè è la risposta che tutti noi conosciamo ma
      che tentiamo di rifuggere, di evitare, un pò come
      un conoscente di vecchia data che non sai se
      salutare o far finta di nulla, e allora tiri
      dritto, tiri avanti, e dopo poco non ci pensi
      più.


      (premetto che qui di seguito è espressa una
      riflessione piuttosto polemica, che và letta
      nella sua interezza, altrimenti è impossibile
      comprenderla; e anche leggendola tutta non sò
      quanto sia
      comprensibile)
      La verità è che noi siamo parte integrante di
      tutto questo, la verità è che quando trenta anni
      fà abbiamo regalato quel prosciutto e quelle due
      caciotte al don di comodo per ottenere quel
      posto, anche noi abbiamo provveduto ad oliare le
      ruote del carro della "Casta". La verità è che ci
      piace giocare a calcetto durante le ore di lavoro
      al ministero, e ci piace anche essere assolti e
      reintegrati dalla cassazione se ci licenziano per
      questo. Ci è piaciuto pascolare per tanti anni al
      prato verde di mamma Italia, e chi se ne
      infischiava delle ruberie nei pollai pubblici,
      tanto noi ottenevamo il nostro
      conquibus.
      Ci è piaciuto abusare del nostro potere,
      qualunque esso fosse, ad ogni livello possibile e
      immaginabile, e quanto ci è piaciuto
      quell'appaltino pubblico preso grazie a
      quell'amico, proprio quello che ci voleva; e poi,
      abbiamo anche sistemato nostro figlio, e solo in
      cambio di qualche voto, chi stà meglio di
      noi?
      Ma adesso però, cosa succede? succede che non
      siamo più in grado di contarci, perchè non
      sapremo da che parte metterci, come facciamo a
      contarci se non sappiamo più da che parte stiamo?
      e allora che fare? accontentiamoci delle briciole
      e di un pò di olio di terza passata che gocciola
      dalla ruota del carro, e andiamo avanti,
      sbraitiamo contro l'uno quando ci fà comodo,
      neghiamo di aver votato l'altro quando
      serve.
      BENE CARO CINQUANTENNE, TU CHE VAI ALLE RIUNIONI
      DEL SINDACATO O DEL PARTITO (QUALUNQUE ESSO SIA),
      TU CHE CALZI A PENNELLO COME PROTAGONISTA DI
      QUESTA STORIA, vergognati, la colpa è tua, e
      tua più di chiunque altro, chiedi scusa ogni
      volta che incontri un ragazzo, chiedigli scusa
      per quello che gli hai fatto e non darti pace,
      mai
      più.

      MA NOI, NOI CHE ABBIAMO 18-25-35 ANNI, noi cosa
      cazzo ci entriamo con questa storia? questa non è
      la NOSTRA storia, noi sappiamo ben contarci e
      sappiamo da che parte stiamo, e non siamo ne di
      destra ne di sinistra, ma siamo sia fascisti che
      comunisti, perchè abbiamo fame di ideali e di
      lotte politiche di cui abbiamo solo letto
      qualcosa di lontano e sfocato, noi cosa stiamo
      aspettando a
      contarci?
      E SMETTIAMOLA dai di parlare come il tg4,
      smettiamola di citare e dire che l'Italia è come
      la Cina, quando della cina non sappiamo una
      ceppa, se non quello che ci hanno imbonito i
      comunicatori della casta, e smettiamo anche di
      usare sta boiata di termine solo perchè è uscito
      un libro che si intitola così, riprendiamoci
      l'individualità, la differenziazione, ed iniziamo
      a contarci; se alla fine del conteggio siamopiù
      dei nostri "aguzzini" vuol dire che non dobbiamo
      più
      sottostare.
      Ma ora la palla stà a Voi, siete Voi che dovete
      mettervi davanti allo specchio, guardavi nel
      profondo del colore dei Vostri occhi, smettere di
      mentirvi, e capire da che parte state... se dalla
      parte di chi può iniziare a contarsi, o di chi
      deve continuare a
      Vergognarsi

      The SandManti quoto in tutto.
    • Pinco Pallino qualsiasi scrive:
      Re: Vi siete contati ragazzi?
      - Scritto da: TheSandman
      "Vi siete contati ragazzi? Io vi dico che il
      futuro è nostro.. se voi riuscite a
      contarvi"

      Parto da questa azzardata citazione (I guerrieri
      della notte)Non a caso chi la pronunciava è finito morto ammazzato e dell'assassinio è stato accusato qualche innocente. Il lieto fine, poi, è dovuto alla necessità tutta americana che i film finiscano bene, altrimenti non si vendono.Vuoi fare qualcosa? Ho letto una proposta intelligente in un altro post: http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2092327&m=2093256#p2093256
    • Arcidiavolo scrive:
      Re: Vi siete contati ragazzi?
      Meraviglioso! Da manuale..però, riguardo a:...."MA NOI, NOI CHE ABBIAMO 18-25-35 ANNI, noi cosa cazzo ci entriamo con questa storia? questa non è la NOSTRA storia, noi sappiamo ben contarci e sappiamo da che parte stiamo, e non siamo ne di destra ne di sinistra, ma siamo sia fascisti che comunisti, perchè abbiamo fame di ideali e di lotte politiche di cui abbiamo solo letto qualcosa di lontano e sfocato, noi cosa stiamo aspettando a contarci?"ti rispondo:LE COLPE DEI PADRI RICADRANNO SUI FIGLI..purtroppo.
    • castigo scrive:
      Re: Vi siete contati ragazzi?
      - Scritto da: TheSandman
      "Vi siete contati ragazzi? Io vi dico che il
      futuro è nostro.. se voi riuscite a
      contarvi"[CUT]
      tuttavia è diventata una ossessione chiedermi
      come 2000 individui o poco più
      riescano a tenere in questo matrix rivisitato
      quasi 60 milioni di persone.[CUT]

      The SandManil vero problema è che non sono SOLO 2000 , ma MOLTI di più, a partire dai consiglieri di "circoscrizione" che nel loro piccolo lucrano sul potere che hanno, fino a quel baluba di napolitano.a questi aggiungi una buona parte dei dipendenti pubblici i quali, pur di difendere privilegi vari, sarebbero disposti a vendere anima e culo anche a craxi risorto.in più c'è il monopolio della violenza proprio dello "stato", che tra esercito e corpi di "polizia" vari volendo è in grado di fare il culo anche ai passeri (ed è per me fonte costante di stupore il fatto che un poliziotto con manganello si materializzi magicamente a fianco del cittadino che protesta mentre non si trova mai nel vicolo dove ti ammazzano.....che mistero misterioso ;)), e si sà, cittadino disarmato, cittadino bastonato :D.con tutto questo apparato alle spalle ti stupisci che siano così arroganti??e ti stupisci che il popolo, pardon, gli schiavi, parlino solo senza agire quasi mai??altro che "democrazia".....-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 19 ottobre 2007 14.01-----------------------------------------------------------
    • Marco Marcoaldi scrive:
      Re: Vi siete contati ragazzi?
      - Scritto da: TheSandman
      "Vi siete contati ragazzi? Io vi dico che il
      futuro è nostro.. se voi riuscite a
      contarvi"

      Parto da questa azzardata citazione (I guerrieri
      della notte) che mi aiuta ad esprimre un concetto
      tanto semplice quanto irraggiungibile ai nostri
      giorni, un concetto che è stato più volte
      protagonista della storia e sotto varie forme;
      Possiamo ritrovarlo nella frase "L'occupazione
      fallisce, sempre" e possiamo intravederlo nella
      disfatta statunitense in Vietnam o in quella
      Russa in Afghanistan, o nella caduta del Muro di
      Berlino e forse più di tutte queste situazioni,
      nei primi passi della rivoluzione francese;
      insomma, in quelle situazioni dove pochi
      impongono la loro volontà a molti, e alla fine
      quei pochi devono infilarsi la coda fra le gambe
      e fare i bagagli, per

      non fare una brutta fine.
      Non voglio prendere i palazzi con la forza, come
      vorrebbe fare il personaggio della citazione,
      tuttavia è diventata una ossessione chiedermi
      come 2000 individui o poco più

      riescano a tenere in questo matrix rivisitato
      quasi 60 milioni di persone. Magari non siamo
      realmente in grado di contarci, non credete?
      Magari è così e amen, fine; Ma se invece siamo
      ancora in grado di contarci, mi chiedo veramente
      cosa si stia
      aspettando.
      Eppure una risposta c'è, e non penso vi piacerà,
      perchè è la risposta che tutti noi conosciamo ma
      che tentiamo di rifuggere, di evitare, un pò come
      un conoscente di vecchia data che non sai se
      salutare o far finta di nulla, e allora tiri
      dritto, tiri avanti, e dopo poco non ci pensi
      più.


      (premetto che qui di seguito è espressa una
      riflessione piuttosto polemica, che và letta
      nella sua interezza, altrimenti è impossibile
      comprenderla; e anche leggendola tutta non sò
      quanto sia
      comprensibile)
      La verità è che noi siamo parte integrante di
      tutto questo, la verità è che quando trenta anni
      fà abbiamo regalato quel prosciutto e quelle due
      caciotte al don di comodo per ottenere quel
      posto, anche noi abbiamo provveduto ad oliare le
      ruote del carro della "Casta". La verità è che ci
      piace giocare a calcetto durante le ore di lavoro
      al ministero, e ci piace anche essere assolti e
      reintegrati dalla cassazione se ci licenziano per
      questo. Ci è piaciuto pascolare per tanti anni al
      prato verde di mamma Italia, e chi se ne
      infischiava delle ruberie nei pollai pubblici,
      tanto noi ottenevamo il nostro
      conquibus.
      Ci è piaciuto abusare del nostro potere,
      qualunque esso fosse, ad ogni livello possibile e
      immaginabile, e quanto ci è piaciuto
      quell'appaltino pubblico preso grazie a
      quell'amico, proprio quello che ci voleva; e poi,
      abbiamo anche sistemato nostro figlio, e solo in
      cambio di qualche voto, chi stà meglio di
      noi?
      Ma adesso però, cosa succede? succede che non
      siamo più in grado di contarci, perchè non
      sapremo da che parte metterci, come facciamo a
      contarci se non sappiamo più da che parte stiamo?
      e allora che fare? accontentiamoci delle briciole
      e di un pò di olio di terza passata che gocciola
      dalla ruota del carro, e andiamo avanti,
      sbraitiamo contro l'uno quando ci fà comodo,
      neghiamo di aver votato l'altro quando
      serve.
      BENE CARO CINQUANTENNE, TU CHE VAI ALLE RIUNIONI
      DEL SINDACATO O DEL PARTITO (QUALUNQUE ESSO SIA),
      TU CHE CALZI A PENNELLO COME PROTAGONISTA DI
      QUESTA STORIA, vergognati, la colpa è tua, e
      tua più di chiunque altro, chiedi scusa ogni
      volta che incontri un ragazzo, chiedigli scusa
      per quello che gli hai fatto e non darti pace,
      mai
      più.

      MA NOI, NOI CHE ABBIAMO 18-25-35 ANNI, noi cosa
      cazzo ci entriamo con questa storia? questa non è
      la NOSTRA storia, noi sappiamo ben contarci e
      sappiamo da che parte stiamo, e non siamo ne di
      destra ne di sinistra, ma siamo sia fascisti che
      comunisti, perchè abbiamo fame di ideali e di
      lotte politiche di cui abbiamo solo letto
      qualcosa di lontano e sfocato, noi cosa stiamo
      aspettando a
      contarci?
      E SMETTIAMOLA dai di parlare come il tg4,
      smettiamola di citare e dire che l'Italia è come
      la Cina, quando della cina non sappiamo una
      ceppa, se non quello che ci hanno imbonito i
      comunicatori della casta, e smettiamo anche di
      usare sta boiata di termine solo perchè è uscito
      un libro che si intitola così, riprendiamoci
      l'individualità, la differenziazione, ed iniziamo
      a contarci; se alla fine del conteggio siamopiù
      dei nostri "aguzzini" vuol dire che non dobbiamo
      più
      sottostare.
      Ma ora la palla stà a Voi, siete Voi che dovete
      mettervi davanti allo specchio, guardavi nel
      profondo del colore dei Vostri occhi, smettere di
      mentirvi, e capire da che parte state... se dalla
      parte di chi può iniziare a contarsi, o di chi
      deve continuare a
      Vergognarsi

      The SandMan
      • Fabrizio Mondo scrive:
        Re: Vi siete contati ragazzi?
        The Sandman, come non quotarti...io ho scritto un articolo sul mio blog su un tipo di democrazia piramidale, che parta proprio dai condomini.. fino ad arrivare alla gestione nazionale.. ma ho la netta sensazione che lo leggerò solo io.Scriverò sul blog anche il tuo intervento.. sperando di dargli una visibilità maggiore.
    • TheSandman scrive:
      Re: Vi siete contati ragazzi?
      Segnalo per onere di continuità che ho aperto un altro topic con le risposte ai Vostri interventi, nonchè alcune riflessioni ulteriori.http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2092327&m=2094179#p2094179The SandMan
  • Lollone scrive:
    Solo per i Blog?
    E' solo per i blog o tipo anche per i fan site di videogiochi ecc?
    • Lamento scrive:
      Re: Solo per i Blog?
      - Scritto da: Lollone
      E' solo per i blog o tipo anche per i fan site di
      videogiochi
      ecc?Si legge chiaramente, pur nel burocratese, che le norme sembrano applicarsi a qualsiasi prodotto editorle:"Per attività editoriale si intende ogni attività diretta alla realizzazione e distribuzione di prodotti editoriali, nonché alla relativa raccolta pubblicitaria. L'esercizio dell'attività editoriale può essere svolto anche in forma non imprenditoriale per finalità non lucrative".
  • LockOne scrive:
    GRANDISSIMO, ENORME PAOLO DE ANDREIS!!!!
    sia chiaro che ho URLATO l'oggetto. grazie paolo de andreis per uno dei piu' perfetti commenti che io abbia mai letto in anni di rete. hai la mia totale approvazione e una stima sconfinata, le parole che hai scritto sono da mandare a memoria. GRAZIE!!!!!!!
    • Koala scrive:
      Re: GRANDISSIMO, ENORME PAOLO DE ANDREIS!!!!
      - Scritto da: LockOne
      sia chiaro che ho URLATO l'oggetto. grazie paolo
      de andreis per uno dei piu' perfetti commenti che
      io abbia mai letto in anni di rete. hai la mia
      totale approvazione e una stima sconfinata, le
      parole che hai scritto sono da mandare a memoria.
      GRAZIE!!!!!!!Quoto tutto apparte l'urlo (ma leva il caps!)
  • Undertaker scrive:
    Piú conosco le leggi italiane...
    ... piú mi viene voglia di fare il fuorilegge !!
  • miao scrive:
    due alternative..
    - O emigrare all'estero- O la guerra civileQuesto governo e questo stato è destinato a toccare il fondo... Tanto vale acellerare il processoMa io mi chiedo... Ma stanno facendo a gara a chi la spara più grossa? Ma non c'è fine alla vergogna di questo governo?In Italia è così... o con Berlusconi o con i kamikazeMa volete passare alla storia per aver distrutto internet in Italia? ANDATEVENE TUTTI A CASA!!!! STATE COMBINANDO SOLO DANNI!!
  • Undertaker scrive:
    Stato parzialmente libero
    Semplicemente si voglion tenere sotto controllo i blogger.Sará la solita legge italiota dimenticata che nessuno rispetterá, ma quando vorranno colpire qualcuno scomodo sará applicata inflessibilmente.Non a caso la repubblica delle banane italiota é stata giá in passato classificata "partially free" da Freedom House.
  • Busana scrive:
    Ma la LAR ???
    Questi signori forse dimenticano che già esiste un responsabile dei contenuti di un sito web, almeno per quanto riguarda il TLD .itNon dimentichiamo che si firma un documento denominato "Lettera di Assunzione Responsabilità" nota ai più come LAR...Comunque se questa cosa va in porto prevedo la scomparsa di moltissimi domini... di tutte quelle community online che condividono i più disparati interessi. Grazie Prod... e chi ti ha votato !!!
    • Lamento scrive:
      Re: Ma la LAR ???
      - Scritto da: Busana
      Questi signori forse dimenticano che già esiste
      un responsabile dei contenuti di un sito web,
      almeno per quanto riguarda il TLD
      .itA loro non frega dei soli siti .it, ma di ogni prodotto editoriale.
  • AxAx scrive:
    Ma li m.... loro
    Ma quando deve sparire dalla faccia della terra questa massa di parassiti
  • eaman1 scrive:
    Si ma sarebbe obbligatorio?
    Ma e' obbligatoria l'iscrizione a questo registro, con tutto cio' che compete, o e' solo per chi vuole avere i contributi pubblici per la stampa?
  • Marco Marcoaldi scrive:
    REVOLUTION ONE SOLUTION
    .... e ancora stiamo a parlare di destra e sinistra !Sono TUTTI un branco di PORCI !!!!!!
    • enneci scrive:
      Re: REVOLUTION ONE SOLUTION
      - Scritto da: Marco Marcoaldi
      .... e ancora stiamo a parlare di destra e
      sinistra
      !

      Sono TUTTI un branco di PORCI !!!!!!Come non quotarti... peccato che in Italia non succederà mai una sega... siamo troppo impegnati a seguire il calcio, il gossip e il grande fratello!!Per fortuna, io non sono uno di quelli!
  • Marco Marcoaldi scrive:
    PENA DI MORTE
    Voglio la PENA DI MORTE per chi ha concepito e approvato tale legge !!!!Tra due anni al massimo diventeremo peggio della Corea Del Nord.Voglio veder funzionare le ghigliottine, e le ceste piene di teste di CA**O !!!!!!
    • asdru bale ei ei ei ei scrive:
      Re: PENA DI MORTE
      - Scritto da: Marco Marcoaldi
      Voglio la PENA DI MORTE per chi ha concepito e
      approvato tale legge
      !!!!

      Tra due anni al massimo diventeremo peggio della
      Corea Del
      Nord.

      Voglio veder funzionare le ghigliottine, e le
      ceste piene di teste di CA**O
      !!!!!!mi associoqueste pericolossissime proposte di legge devono essere punite con la pena di morte.
  • anonimo codardo scrive:
    Non abbiate paura del governo
    Non abbiate paura del governo, è il governo che deve avere paura di noi.
    • anonimo codardo scrive:
      Re: Non abbiate paura del governo
      - Scritto da: anonimo codardo
      Non abbiate paura del governo, è il governo che
      deve avere paura di
      noi.e ora arrestatemi, forza, aspetto.
      • Be&O scrive:
        Re: Non abbiate paura del governo
        Non ti arrestano, casomai ti Pignorano un RENE !!Hanno permesso che la sardegna fosse venduta alle bancheuna terra troppo bella per lasciarla in mano a dei contadiniora potranno costruirci quello che vogliono......
  • JEC scrive:
    amarezza...
    come da oggetto...ormai siamo giunti alla pura dittatura.Eh vabè. Addio provider italiani...mi dispiace per loro che dovranno trovarsi un altro mestiere.Ma è possibile che si possano fare delle cose del genere? Gente, è follia pura! è dittatura! è fascismo! è controllo globale sul cittadino!E' ora di far cadere un po' di teste... (in senso figurato ovviamente...o no??)
    • L.B. scrive:
      Re: amarezza...
      - Scritto da: JEC
      come da oggetto...ormai siamo giunti alla pura
      dittatura.
      Eh vabè. Addio provider italiani...mi dispiace
      per loro che dovranno trovarsi un altro
      mestiere.

      Ma è possibile che si possano fare delle cose del
      genere?

      Gente, è follia pura! è dittatura! è fascismo! è
      controllo globale sul
      cittadino!
      E' ora di far cadere un po' di teste... (in senso
      figurato ovviamente...o
      no??)No, no, in senso reale.L'unica fantasia che mi da sollievo dopo avere letto questo articolo è un "1789" italiano con ghigliottina in parlamento.
  • gianduia scrive:
    tsk
    Anni fa avevano tirato in ballo la storia del backup dei siti da inviare alla Biblioteca di Firenze, adesso quest'altra.Sono così presi dalle loro seghe mentali che non si rendono conto di varare pachidermi che non sono in grado neppure di sollevare un piede. L'unica speranza che hanno è quella di rivalersi sui domini di secondo livello .it, ma dubito che riescano a mettere su un carrozzone anche a scartamento ridotto.Il solito flop governativo.
  • muse scrive:
    evasori count:: +1
    hanno creato un futuro evasore, io
    • MeMedesimo scrive:
      Re: evasori count:: +1
      siamo in 2
      • Undertaker scrive:
        Re: evasori count:: +1
        - Scritto da: MeMedesimo
        siamo in 2Difatti perché dobbiamo pagare per mantere questa massa di cialtroni ?Rivolta fiscale subito !Tanto l'italietta fará la fine dell' Argentina, bancarotta e sfascio totale.
        • ric scrive:
          Re: evasori count:: +1
          - Scritto da: Undertaker
          Rivolta fiscale subito !

          Tanto l'italietta fará la fine dell' Argentina,
          bancarotta e sfascio
          totale.aridaje co sta rivolta fiscale. Ogni tanto il cav la tira fuori ma non si capisce bene... bisogna evadere le tasse? bè lo si fa già, e non certamente per protesta.Io comunque ci sto, sono un lavoratore dipendente a tempo indeterminato. A parte lo slogan "olè olè facciamo lo sciopero fiscale", qualcuno mi sa dire cosa io debba fare in concreto per aderire? l'unica cosa che mi viene in mente è licenziarmi...
          • ... scrive:
            Re: evasori count:: +1


            aridaje co sta rivolta fiscale. Ogni tanto il cav
            la tira fuori ma non si capisce bene... bisogna
            evadere le tasse? bè lo si fa già, e non
            certamente per
            protesta.
            Io comunque ci sto, sono un lavoratore dipendente
            a tempo indeterminato. A parte lo slogan "olè olè
            facciamo lo sciopero fiscale", qualcuno mi sa
            dire cosa io debba fare in concreto per aderire?
            l'unica cosa che mi viene in mente è
            licenziarmi...Ma no... lo sciopero fiscale è solo per berlusca, montezemolo e affini. Possono farlo le società, ma non i loro schiav... ehm dipendenti.
          • Undertaker scrive:
            Re: evasori count:: +1
            - Scritto da: ric
            - Scritto da: Undertaker

            Rivolta fiscale subito !
            aridaje co sta rivolta fiscale. Ogni tanto il cav
            la tira fuori ma non si capisce bene... bisogna
            facciamo lo sciopero fiscale", qualcuno mi sa
            dire cosa io debba fare in concreto per aderire?smettere di pagare le tasse, stracciare le cartelle e riempire di botte esattori, ufficiali giudiziari e sciacalli vari
  • Tiziano Dal Farra scrive:
    Amministratori di carta
    Ciao.Amministratori di carta. Nel senso che muovono solo "carte", non devono, nè vogliono (tutti, intendo) rispondere dei danni eventualmente arrecati o accumulati. E ne so qualcosa.A quando una legge che ripeschi un "funzionario" o sindaco, o... inetto (o peggio) e lo faccia rispondere, NON coi soldi della ditta, Ente, Ministero, caserma, ma coi suoi (di famiglia)????Ma - purtroppo - l'Italia ricevette due o tre "lezioni di impunità" (amnistia Togliatti, '46 e processo Vajont concluso nel '97) che hanno FATTO SCUOLA.Dopo sessant'anni di questo "humus", cosa sperare??Ciao.
  • Angelo Angelo scrive:
    Solo per l'italia vero?
    Voglio capire, visto che dal testo ufficiale non si deducela legge si applica solo a siti pubblicati su server italiani vero?Attualmente sono su un hosting italiano ma ci metterei ben poco a passare ad hosting veloci ed economici in altre nazioni.Sarebbe quindi giusto supporre che la legge varrà solo per i server italiani e/o domini (ma lo trovo improbabile) .it?Oppure vale "ad personam" nel senso che se hai un dominio registrato devi pagare per quei domini??Bhà, che idiozie. Solo in Italia.Ho fatto bene a ripromettermi di non votare mai più.
    • eaman1 scrive:
      Re: Solo per l'italia vero?
      Li voglio proprio vedere a perseguire un provider straniero per non ottemperare a questa mostruosita'...Ma secondo me' c'e' qualcosa di macroscopicamente sbagliato: tipo che la registrazione non e' obbligatoria... O meglio: diranno che non e' obbligatoria ma serve per i contributi alla stampa....
      • Busana scrive:
        Re: Solo per l'italia vero?
        - Scritto da: eaman1
        Li voglio proprio vedere a perseguire un provider
        straniero per non ottemperare a questa
        mostruosita'...
        Il problema è che vengono a cercare te, non il provider... oppure basta che dai 100 euro all'extracomunitario clandestino che trovi sotto casa e gli intesti il dominio, tanto avrà anche i documenti falsi per vivere (autorizzato) nella nostra nazione usufruendo dei servizi creati con le nostre tasse. Se non altro recuperi la cortesia...
    • Stalinismo scrive:
      Re: Solo per l'italia vero?
      - Scritto da: Angelo Angelo
      Voglio capire, visto che dal testo ufficiale non
      si deduce
      la legge si applica solo a siti pubblicati su
      server italiani vero?Niente di tutto questo. Si applica solo a quelli che hanno votato a sinistra, quelli che dicevano che il governo del berlusca era un regime e che la dittature comunista, lo stato accentratore, sono uno spauracchio delle destre (quod erat demonstrandum).
      • illu scrive:
        Re: Solo per l'italia vero?
        quli destre?quelle di montanelli?
      • Angelo Angelo scrive:
        Re: Solo per l'italia vero?
        haha! fantastico.Pensa che non ho votato il precedente governo ed hanno fatto la legge Urbani.Insomma ovunque tu vada la prendi inderposto mio caro. non è questione di dx o sx ma è la X che vogliono fare sulla nostra bocca.
  • aistu scrive:
    Preoccuparsi, non serve ...
    Mentre leggevo l'articolo la mia faccia era più o meno questa: :|5 secondi dopo aver finito la lettura la mia espressione si è tramutata in (rotfl) p)Cioè.. ma io vorrei sapere CHI sono gli "esperti", gli "ANAListi", i "tecnici" che mettono ste idee in testa ai """"politici"""".. come si può minimamente immaginare di bollare ogni singolo Blog italiano, quando questi spuntano tipo funghi Geneticamente Modificati.Ma io vorrei proprio parlarci con questi """"politici"""", in italia c'è gente che muore di fame, di alcool, che viene derubata o che è costretta a vivere sotto i ponti (potrei continuare avvicinandomi all'infinito) e questi stron*i, ba*ordi hanno tempo da perdere con queste porcate... ma vergogna :-)Ho fatto fatica a tirar fuori questo commento, sono senza parole, ho solo tanta rabbia dentro e ribadisco una cosa:che sia la Sinistra o che sia la Destra, TUTTI LADRI E MAFIOSI SONO, miiiii! La storia lo insegna... ogni uomo è perfettamente corruttibile (Africa Unite docet).
    • gianduia scrive:
      Re: Preoccuparsi, non serve ...
      - Scritto da: aistu
      Cioè.. ma io vorrei sapere CHI sono gli
      "esperti", gli "ANAListi", i "tecnici" che
      mettono ste idee in testa ai """"politici"""".Magari i soliti accozzati derivati da connivenze e parentele? accozzati proprio perché sono incapaci a risolvere un 2+2?
      • eaman1 scrive:
        Re: Preoccuparsi, non serve ...
        Gli stessi geni che anni fa volevano tenere un database con le copie di tutti i materiali on line: http://www.parlamento.it/parlam/leggi/04106l.htmlol
        • Velocirapto r scrive: