DB2 per Linux sposa i 64 bit di AMD

IBM ha annunciato una nuova versione del suo database per Linux ottimizzata per girare su Opteron, la prima famiglia di processori a 64 bit di AMD


Sunnyvale – L’imminente Opteron , il primo processore a 64 bit di AMD, sta guadagnando un crescente supporto da parte dei produttori di software enterprise. L’ultimo e più importante annuncio in questo senso è stato fatto da IBM: il colosso ha infatti sviluppato una versione del suo software di database DB2 per Linux in grado di girare sull’architettura x86-64 di AMD.

“E’ davvero importante poter contare si di un’applicazione di database, soprattutto per un processore che è capace di far girare software a 64 bit in modo nativo”, ha affermato Mark Tellez, manager di AMD.

L?architettura di DB2 versione 8 consente di far funzionare le applicazioni preesistenti a 32 bit con accesso diretto all?ambiente database a 64 bit di DB2. “Di conseguenza” – ha spiegato AMD – “le aziende clienti potranno sfruttare al meglio i loro investimenti nel software a 32 bit e ottimizzare le prestazioni mentre effettuano gradatamente la migrazione a un ambiente a 64 bit, con un ritmo dettato dalle loro esigenze interne”.

IBM sostiene che DB2 sfrutti in modo ottimale l?architettura x86-64 del processore AMD Opteron riducendo i tempi di risposta alle query e migliorando il caricamento e lo scaricamento dei dati scambiati tra server in un ambiente di elaborazione a 64 bit.

“La velocità e la facilità con cui è possibile implementare il DB2 su un sistema basato su processore AMD Opteron a 64 bit è la riprova della natura innovativa dell?architettura x86-64”, ha dichiarato Rich Heye, vice president dell?unità ‘Engineering piattaforme e infrastrutture del gruppo Computation Products di AMD. “Grazie all?architettura x86-64 di AMD, i clienti del settore DB2 potranno disporre della potenza di elaborazione di un database a 64 bit in un ambiente x86.”

La distribuzione Linux su cui girerà la soluzione proposta da IBM e AMD sarà quella di SuSE: quest’ultima ha affermato che grazie all’abbinamento dei vantaggi dell?elaborazione a 64 bit e dell?architettura x86, i sistemi basati sugli imminenti processori Opteron costituiscono una piattaforma server ideale per Linux, ed in grado di accelerare la diffusione di questo sistema operativo nel mondo aziendale.

In occasione del LinuxWorld, in svolgimento a San Francisco dal 13 al 15 agosto, IBM e AMD daranno una dimostrazione pratica del funzionamento di DB2 per Linux con Opteron.

Come noto, Opteron offre piena compatibilità con tutto il parco software esistente a 32 bit consentendo, nell’ugual tempo, di far girare applicazioni a 64 bit su sistemi progettati per supportare grandi quantità di memoria fisica e virtuale, come ad esempio i server ad alte prestazioni, i sistemi di gestione di database e gli strumenti CAD. AMD sostiene che grazie alla sua piena integrazione con gli attuali ambienti di elaborazione e supporto, la piattaforma x86-64 consente alle imprese di utilizzare sistemi a 64 bit ad alte prestazioni riutilizzando i miliardi di dollari investiti nel software a 32 bit.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Meglio tardi che mai
    considerando che i dischi 2,5 a 5400 giri di IBM sono usciti un anno e mezzo fa mi sembra una vittoria di Pirro....
  • Anonimo scrive:
    ZioBill
    Finalmente!Cosi' possiamo farci un bell'hard disk recorder portatile per l'audio.Magari funziona anche col GigaStudio. Chissa'.ZioBill***no linux and no open source software was used to write this post***
Chiudi i commenti