Dell, alla ricerca del tablet giusto

Una nuova roadmap trapelata conferma la volontà di produrre differenti tavolette con diversi sistemi operativi. Ma per il CEO della compagnia Android è l'anti-iPad. Eppure le vendite...

Roma – Grazie ad una roadmap aziendale aggiornata, spuntata improvvisamente online, emergono nuovi dettagli sui tablet Dell che usciranno nel corso del 2011. Si torna a parlare del Latitude XT3, il potente convertibile con display da tredici pollici intravisto all’inizio dell’anno, e dello Strek Pro da 10 pollici. Ma nella lista compare anche un altro interessante slate chiamato Latitude ST.

Come noto, la compagnia texana sta portando avanti una doppia filosofia: ai tablet con chip Intel e sistema operativo Windows vengono affiancati quelli con architettura ARM/Nvidia con OS Android. Il modello XT3, disponibile da luglio, si presenta come una sorta di ibrido tra laptop e tavoletta. Equipaggiato con processori Intel Core (i3, i5, i7) e 4GB di RAM, supporterà l’uso del pennino e includerà un’uscita video 1080P.

Il Latitude ST in uscita a ottobre è invece un tablet da 10 pollici più classico (1366 x 768 pixel), che monta un processore Intel Oak Trail da 1,5 Ghz supportato da 2GB di memoria. Anche in questo caso troviamo uscita HDMI 1080P e il digitalizzatore in grado di distinguere il tocco tra stilo e dita, ma le caratteristiche tirano in ballo anche una doppia fotocamera, modulo GPS e uno disco SSD che garantirà fino a 128GB di spazio per l’archiviazione dei dati.

Il Dell Streak Pro atteso per giugno, precedentemente noto come Streak 10, è appunto un 10 pollici (1280X800 pixel) basato sul SoC Tegra 2 e gestito da Android 3.0 (Honeycomb). Include connettività broadband per i dati, doppia fotocamera e un misterioso doppio microfono (per la cancellazione dei rumori di fondo? come sui cellulari?). Tutti e tre i dispositivi Dell, dal prezzo ancora ignoto, sono indirizzati prevalentemente all’utenza business.

Intervistato dal Wall Street Journal proprio sul futuro dei tablet, il CEO e fondatore dell’azienda Michael Dell ha sollevato diversi dubbi sulla “resistenza” dei prodotti Apple . Per Mister Dell, tra non molto ci ritroveremo con uno scenario simile a quello degli smartphone, dove Android è decisamente più diffuso di iOS. Al momento, però, i tablet che hanno scommesso sul sistema operativo Google stentano a decollare. Le vendite dell’ambizioso Motorola Xoom, lanciato in USA a febbraio, secondo gli analisti non hanno superato le 100.000 unità.

Roberto Pulito

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Funz scrive:
    Ecco perché l'iphone bianco.
    Grande Apple, arriva sempre prima ad intercettare le esigenze dei clienti!Un iphone bianco che fa pendant con i sanitari, uno nero per le serate importanti, tanti colorati per abbinarsi ad ogni mise dell'Apple-fighetto (a quest'ultima ci stanno ancora lavorando) :p
    • ephestione scrive:
      Re: Ecco perché l'iphone bianco.
      ma no... così mi deludi, io che avevo aperto questo post perché ero sicuro che avresti detto "...bianco come la carta igienica" :D
      • Funz scrive:
        Re: Ecco perché l'iphone bianco.
        - Scritto da: ephestione
        ma no... così mi deludi, io che avevo aperto
        questo post perché ero sicuro che avresti detto
        "...bianco come la carta igienica"
        :DMa no, vabbé che non ha spigoli aguzzi, però resta sempre un coso duro e liscio e non è piacevole passarselo tra le chiappe :D
        • ephestione scrive:
          Re: Ecco perché l'iphone bianco.
          - Scritto da: Funz
          resta sempre un coso duro e liscio e non è
          piacevole passarselo tra le chiappe
          :Dma allora me le servi su un piatto d'argento :D(Aspetto il t1000)
  • Enjoy with Us scrive:
    Beh Ruppolo lo fa da molto tempo...
    é da anni che si vanta di usare l'Iphone al XXXXX, poi ammette di soffrire di emorroidi... ovvio!
  • Pinco Pallino scrive:
    Nulla di nuovo
    prima che esistessero iPhone e iPad l'uso prevalente del mio MacBook Air e' stato rispondere alle email "in seduta".Alcuni colleghi avevano il privilegio di meritare la risposta "ex cathedra" che consisteva nel premere "Send" nel momento topico.A.
    • Pinco Pallono scrive:
      Re: Nulla di nuovo
      Geniale! A questo non ero ancora arrivato!Per quanto rigaurda me... Già da prima, in caso di urgenza, non ho mai esitato a lasciarmi accompagnare dal mio fedele portatile.Ma ora, con la tavoletta, mi lascio accompagnare anche NON solo nel momento di necessità!
      • lapalisse scrive:
        Re: Nulla di nuovo
        - Scritto da: Pinco Pallono
        Geniale! A questo non ero ancora arrivato!

        Per quanto rigaurda me... Già da prima, in caso
        di urgenza, non ho mai esitato a lasciarmi
        accompagnare dal mio fedele
        portatile.
        Ma ora, con la tavoletta, mi lascio accompagnare
        anche NON solo nel momento di
        necessità!fondamentale è alzare la tavoletta...
        • Dramma scrive:
          Re: Nulla di nuovo
          La miniaturizzazione da deskotp a portatili, da portatili a tablet, da tablet a dimension smartphone.... quella misura giusta perchè ci caschi nel XXXXX.(Dai a chi non è caduto un cellulare nel water)
          • Pinco Pallino scrive:
            Re: Nulla di nuovo
            - Scritto da: Dramma
            (Dai a chi non è caduto un cellulare nel water)A me mai, gli occhiali da sole e le chiavi della macchina si.. ma il cellulare mai. :D
  • panda rossa scrive:
    Articolo notevole!
    Articolo notevole, ricco di contenuti interessanti, con quel giusto mix di dettagli tecnici e di costume.Dov'e' il pulsante "mi piace", che intendo esprimere tutto il mio apprezzamento? :(
  • Francesco scrive:
    Smanettare

    Smanettare con i propri apparecchi nell'intimità del bagnoBeh.. un po' mi fa sorridere :D
    • Kikko scrive:
      Re: Smanettare
      - Scritto da: Francesco

      Smanettare con i propri apparecchi nell'intimità
      del
      bagno

      Beh.. un po' mi fa sorridere :Dgià, ma al singolare sarebbe stata ancora migliore!
Chiudi i commenti