Diritto d'autore, dove si viola?

La messa a disposizione avviene là dove sono ospitati i materiali che violano la proprietà intellettuale. Lo dice una corte britannica, aprendo la discussione europea

Roma – La “messa a disposizione” avviene nel paese dove risiede il materiale, per cui un’azienda è responsabile di violazione di proprietà intellettuale là dove i suoi server sono ospitati e non nei paesi dove il materiale è letto o utilizzato. A stabilirlo è una sentenza preliminare dell’Alta Corte di giustizia d’Inghilterra e Scozia.

La svizzera Sportradar (con succursali tedesche e austriache) è accusata dalla Lega Calcio inglese e scozzese e dall’azienda Football Dataco di violare i diritti d’autore inerenti i database, e usati indebitamente con la pubblicazione di dati sportivi in diretta a beneficio di agenzie di scommesse sportive.

Sportradar si è difesa rifiutando il giudizio della corte britannica : dal momento che il materiale non è ospitato su server britannici (ma su quelli tedeschi e austriaci) il materiale non risiede nel territorio della Corona e di conseguenza la sua giurisdizione non può riguardarlo.

Il giudice ha accolto proprio questa tesi: il semplice atto di rendere disponibile su un determinato server un materiale non presuppone l’intenzione di trasmetterlo in altri paesi (che comunque potrebbero accedervi via Internet). Così, pur essendo il materiale accessibile nel Regno Unito, nel caso in cui vi sia una violazione i responsabili non possono essere perseguiti nel Regno Unito perché, di fatto, la messa a disposizione attiene ad un altro Stato (origine della trasmissione) .

Il ragionamento del giudice mutua meccanismi di individuazione della giurisdizione già utilizzati per la televisione satellitare: secondo la normativa europea in materia la trasmissione avviene dove il segnale è introdotto sotto il controllo della persona che lo rende disponibile come una sequenza ininterrotta di comunicazione.

Questa sentenza, in realtà, rappresenta ancora solo un giudizio preliminare che prende in considerazione solo alcuni aspetti del caso: non è arrivata , per esempio, a valutare se il mero “mettere a disposizione” (senza la riproduzione o l’effettiva distribuzione dell’opera) possa costituire violazione del diritto d’autore (questione risolta momentaneamente aprendo a questa possibilità, ma rinviata ad un’ulteriore valutazione nel proseguimento nel processo). Sembra più che altro limitarsi alla divisione della giurisdizione nell’UE, cercando di adattare, per una tecnologia quasi completamente diversa, quanto contrattato per un’altra tecnologia.

D’altra parte il diritto d’autore, e il diritto di proprietà intellettuale in genere, sono per definizione limitati geograficamente. E il giudice si limita a porre l’accento sull’origine della trasmissione in quanto luogo dell’evento lesivo da perseguire.

Infine, anche in questo primo giudizio Sportradar è ritenuta corresponsabile del download effettuato dagli utenti finali (non coinvolti nel caso) nel Regno Unito: per questa via rischia ancora una condanna in questo processo.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • iupiter scrive:
    hitler del 2012
    la palin e' il ver hitler del 2012 se la eleggono ci sara' la fine del mondo...una incompetente incapace...ma si sa ormai sono quelli che fanno carriera..godetevela
    • Funz scrive:
      Re: hitler del 2012
      - Scritto da: iupiter
      > la palin e' il ver hitler del 2012 se la eleggono
      > ci sara' la fine del mondo...una incompetente
      > incapace...ma si sa ormai sono quelli che fanno
      > carriera..godetevelaNo, ma che dici... una politica di tale respiro internazionale... così tanto perché da casa sua si vede la Russia (l'ha detto lei!)Prossima mossa: Sarah attacca la Kamchatka con 3 divisioni corazzate: tiro 6-4-3. Tocca a Vladimir :p
  • logico scrive:
    il VERO fair use per Palin...
    una topolona come la Palin, il fair use & abuse vale sempre :D :D :D
  • pippO scrive:
    un libro della palin???
    Spero sia stampato su carta morbida... :D
  • Pepito il breve scrive:
    Macche' fair use !
    Tutte menzogne, il fair use e' solo per uso SENZA scopo di lucro.Informatevi.Gawker e' al 100% for-profit quindi non ha alcun diritto in merito al fair use e si rendono pure ridicoli nella loro crassa ignoranza della legge.
    • Talking Head scrive:
      Re: Macche' fair use !
      In realtà no.La valutazione è fatta dal giudice, l'uso commerciale viene considerato ma non è assolutamente condizione sufficiente (né necessaria) a impedire l'applicazione del Fair Use.Un'antologia di letteratura può citare ampi passi di altri libri, se lo scopo è la critica, il commento o l'insegnamento, e ricadere nel Fair Use anche se viene venduta con profitto.Essenzialmente l'unico punto che viene considerato come sufficiente dall'uso legale è il quarto dei criteri citati dalla legge, e cioè che la pubblicazione alternativa in Fair Use non danneggi le vendite dell'originale.Puoi leggere la legge sull'apposito sitohttp://www.law.cornell.edu/uscode/17/usc_sec_17_00000107----000-.htmlPer l'uso puoi guardare vari casi simili passati.
      • pippO scrive:
        Re: Macche' fair use !

        > Essenzialmente l'unico punto che viene
        > considerato come sufficiente dall'uso legale è il
        > quarto dei criteri citati dalla legge, e cioè che
        > la pubblicazione alternativa in Fair Use non
        > danneggi le vendite
        > dell'originale.
        > MA chi è così "diversamente intelligente" da VOLER leggere un libro scritto da costei??? :D
        • utontopassa nte scrive:
          Re: Macche' fair use !
          Concordo ( mi autocensuro su cosa penso delle ultime idee della Palin) ma ti assicuro in america tanti apprezzano la Palin... ad ogni paese il suo "personaggio"
          • pippO scrive:
            Re: Macche' fair use !
            - Scritto da: utontopassa nte
            > Concordo ( mi autocensuro su cosa penso delle
            > ultime idee della Palin) ma ti assicuro in
            > america tanti apprezzano la Palin... ad ogni
            > paese il suo
            > "personaggio"Beh in effetti noi itaGliani siamo gli ultimi a poter criticare, visto chi dice di governarci... :-(P.S. chissà se anche nella prossima campagna elettorale rifarà il miracolo della monnezza, 7 volte in due anni! Sta diventando un record difficile da eguagliare anche per San Gennaro... :D
        • Silvan scrive:
          Re: Macche' fair use !
          Caro PippO, sei sicuro di non appartenere anche tu alla suddetta categoria, o ritieni che lo siano solo chi non la pensa come te.
          • pippO scrive:
            Re: Macche' fair use !
            - Scritto da: Silvan
            > Caro PippO, sei sicuro di non appartenere anche
            > tu alla suddetta categoria, o ritieni che lo
            > siano solo chi non la pensa come
            > te.Pensare e palin nella stessa frase?ROTFL ROTFL ROTFL
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: Macche' fair use !
      - Scritto da: Pepito il breve
      > Tutte menzogne, il fair use e' solo per uso SENZA
      > scopo di
      > lucro.
      > Informatevi.A parte il fatto che la legge cambia da un paese a un altro, il fair use richiede principalmente che il nuovo lavoro non sia in concorrenza con quello citato, e che l'opera citata sia già a disposizione del pubblico.
      • Talking Head scrive:
        Re: Macche' fair use !
        In realtà, negli stati uniti non è richiesto che sia già a disposizione, come dice esplicitamente l'articolo 107 del titolo 17 del codice degli US. Ovviamente però è abbastanza comune che, se l'opera non era ancora a disposizione, il giudice deliberi che l'uscita dell'opera in fair use possa danneggiare le vendite dell'originale, e quindi di fatto vietarlo. Ma non è assolutamente automatico.
Chiudi i commenti