DL Urbani, BSA attacca la SIAE

L'associazione racconta a Punto Informatico le proprie critiche al DL Urbani e alle modifiche introdotte alla Camera. E avverte: qualcuno crede che il bollino virtuale sarà gratuito? Si spera in un colpo di coda del buon senso


Roma – Tra i più convinti oppositori del provvedimento con cui il Senato si appresta il prossimo 18 maggio a convertire in legge il decreto Urbani su cinema e pirateria c’è la Business Software Alliance (BSA) , l’alleanza dei produttori di software proprietario. BSA già nelle scorse settimane aveva tuonato contro quella normativa. Punto Informatico ha ora approfondito la posizione critica di BSA con Simona Lavagnini , consulente legale di BSA Italia .

Punto Informatico: Francisco Mignorance di BSA EMEA ha affermato che il DL Urbani è una imboscata della SIAE . Perché la vedete così?
Simona Lavagnini: Noi siamo partiti da un dato di fatto. Questo decreto legge è stato presentato dal Governo in una forma completamente diversa. Poi in un ciclo di audizioni, la commissione Cultura della Camera ha consentito a noi e ad altri di esprimere la nostra opinione su quel testo. Nei giorni successivi abbiamo appreso con orrore che la Commissione aveva passato un testo peggiorativo.
Nella sua audizione, la SIAE come proprie richieste aveva prospettato tanto la questione del bollino virtuale quanto quella della tassa sui supporti di masterizzazione.
In più il 6 maggio, durante la conferenza stampa al Senato, l’onorevole Carlucci ha espressamente confermato di aver introdotto quelle norme, che ha riconosciuto essere sbagliate, su richiesta e documentazione della SIAE.

PI: Il bollino virtuale richiesto e ottenuto dalla SIAE, cioè la nota informativa che dovrebbe accompagnarsi ad ogni file coperto da diritto d’autore circolante sulla rete italiana, ha suscitato ampie critiche. BSA perché lo ritiene sbagliato?
SL: Il bollino virtuale è uno strumento perverso perchè è inattuabile e perché introduce una distorsione tra il mercato italiano che resta così all’età della pietra e il resto del mondo, visto che non possiamo pensare che SIAE e Polizia Postale impongano agli operatori internazionali di sottoporsi ad un obbligo che quindi vale solo per i soggetti italiani.

PI: In definitiva è quindi una penalità per i soggetti italiani…
SL: Per tutti loro significa anche solo dal punto di vista amministrativo la creazione di uno staff dedicato. Ma anche modalità di censura preventiva : se il soggetto è incerto sull’effettiva titolarità dei diritti, nel dubbio si astiene dal diffondere perché il rischio è tanto spropositato.

PI: Visto così non sembra certo un passo verso il futuro…
SL: E’ un sintomo dell’arretratezza italiana anche in settori che sono deputati a gestire l’ambiente più tecnologicamente avanzato, quello dell’Information and Communication Technology. E la SIAE in questo senso non ha la mentalità giusta per comprendere il fenomeno. Alla lunga dovrà fare i conti con tutto questo.

PI: Che intende? La SIAE crollerà perché non riesce a stare al passo con i tempi?
SL: O la SIAE si pone nell’ottica di essere competitiva, e quindi di fornire servizi che interessano il mercato, oppure si pone in un’ottica retriva in cui diventa ente censore paramilitarizzato che diventa inviso non solo agli utenti ma anche agli stessi titolari dei diritti. In questo senso può sopravvivere soltanto grazie ad una normativa di protezione che essendo legata al territorio italiano prima o poi in un contesto internazionale dovrà cedere. Magari lentamente ma cio’ accadrà, non paga arroccarsi in una posizione medievale .

PI: Parliamo della stessa SIAE che ha sostenuto la necessità di un’accisa sui supporti di registrazione o sul software di masterizzazione, ottenendola proprio alla Camera. Che ne pensa?
SL: Ci troviamo in un sistema in cui la copia privata e digitale può benissimo non esistere perché il titolare dei diritti può escludere la possibilità di copia, vedi quello che succede con molti CD oggi sul mercato. Nonostante cio’ ci troviamo in un contesto in cui tutti coloro che comprano apparecchiature informatiche, e in particolare i soggetti professionali, devono pagare il compenso non solo sull’hardware, sul supporto vergine, ma anche sul software , non solo il masterizzatore o l’hard disk ma anche il software di duplicazione.

PI: Un compenso, diciamo, che viene giustificato come equo rispetto ai diritti degli autori e degli editori
SL: Gli acquirenti devono tutti pagare un tributo, un obolo che nulla ha a che fare con gli effettivi utilizzi del diritto d’autore, non sappiamo nemmeno dove andranno i diritti: il sistema SIAE proprio trasparente non è .

PI: Approfondiamo un attimo questo discorso. In che senso non è trasparente?
SL: Il problema è che il mondo digitale consente di sapere chi fa che cosa con quale opera e consentirebbe dunque in un ambiente informatizzato di “dare a Cesare quel che è di Cesare”. Purtroppo così non è perché per larga parte la SIAE lavora su sistemi di ripartizione presuntivi , cioè vanno su rating di qualifiche che premiano chi nel passato ha raggiunto una migliore performance: una volta acquisito un certo livello mai più da quel livello scenderà. Gli iscritti alla SIAE ricevono solo le briciole , chi ne guadagna sono i soggetti più famosi. C’è quindi un sistema di penalizzazione del piccolo nei confronti del grosso. Una situazione che genera preoccupazioni anche presso la Commissione UE .

PI: BSA teme che l’introduzione della legge Urbani possa anche provocare un aumento dei prezzi a danno dei consumatori. Perché?
SL: Basti pensare che l’associazione dei produttori di supporti magnetici ASMI riferisce come sia ormai molto diffusa la pratica di importare dall’estero i supporti che non hanno pagato la tassa e che vengono introdotti attraverso canali particolari. A fronte di questo la SIAE non sta facendo nulla se non chiedere l’approvazione del DL Urbani, se non imporre sanzioni che alla fine verranno applicate non al pirata, all’organizzazione criminale, ma al professionista che magari incappa in un errore.
Per il consumatore l’insieme del DL Urbani provocherà un sensibile aumento dei prezzi . E’ probabile, poi, che il bollino virtuale sarà a pagamento se gestito dalla SIAE come già avviene per il bollino fisico.

PI: Il 18 al Senato si riapre l’esame del provvedimento di conversione del DL Urbani. Ritenete che vi sia lo spazio per qualche modifica al testo?
SL: Riteniamo che le modifiche migliorative siano doverose. Se il nostro fosse un paese dove prevale il buonsenso, chi di dovere dovrebbe fare in modo che venga emendato nelle parti che tutti hanno definito errate , velocemente rimandato alla Camera e approvato in tempi utili. Ma non credo purtroppo che ciò avverrà.

PI: In tanti sperano che invece accada, come chi sta organizzando una manifestazione davanti al Senato. Ma non sono molte le speranze di modifica…
SL: L’onorevole Carlucci in conferenza stampa, dopo aver auspicato che le modifiche vengano introdotte, ha anche spiegato che ci sono pochi margini e si è assunta l’impegno ad individuare in brevissimo tempo un nuovo strumento legislativo per rimediare a questi danni. Quindi, per chiudere questo triste capitolo, se proprio non è possibile evitare di approvare un provvedimento sbagliato, ci si può almeno augurare che nei tempi più brevi sia posto rimedio con una norma successiva.

Intervista a cura di Paolo De Andreis

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Liliana Marras scrive:
    reception@hermes.it
    reception@hermes.it
  • Anonimo scrive:
    emigrante sugno
    e se io deposito il mio sito su un computer all'estero? sono ancora soggetto? che vuol dire "I documenti destinati al deposito legale sono quelli prodotti totalmente o parzialmente in Italia"? e se io dico che mi sono portato il computer e il sito l'ho fatto a Lugano? qui bisogna emigrare..
  • ciccia0000 scrive:
    inondiamoli
    Ho letto che è possibile inviare il materiale anche via mail. Rispettiamo la legge, che vorrà dire semplicemente inondarli di dati e materiale. Si renderanno conto da soli della loro idiozia.
  • Anonimo scrive:
    Non è proprio così ...
    Prima di impacchettare i siti e spedirli, suggerisco questa lettura http://www.webimpossibile.net/2/04/13.05.04.htm
  • Anonimo scrive:
    L'opposizione dov'era?
    Mi pare chiaro che i "progressisti" poi tanto progressisti non siano.Di fronte ai soldi tutti si china la capoccia.Meditate gente, meditate!
  • Anonimo scrive:
    Siete pagati per niente? State a letto!!
    Non capisco perche` in Parlamento, nonostante abbiano la possibilita` di intascare somme notevoli, debbano anche prendersi il disturbo di rompere le balle a chi lavora: Prendete (o rubate) gia` soldi ai cittadini? Allora statevene a letto e perlomeno non rompete i coglioni a chi lavora!Questo Urbani chi cavolo l'ha fatto entrare? Prima di fare una legge che tocca gli sviluppatori di software, si e` fatto un'idea di come funziona lo sviluppo, la vendita, ecc.? Ha sentito parlare di tasse, e bassa competitivita` italiana?Ma non se ne poteva anche lui restare a letto? No, deve farsi vedere ganzo con leggi che nascono per prime in Italia, quasi come avesse tirato fuori qualcosa da ammirare ed imitare.Se prima in America ci prendevano per spaghettari, ora ci prendono direttamente per il culo!!!Se qualcuno organizza un Charter mi avvisi... ci trasferiamo tutti in un altra nazione e lasciamo i parlamentari a pagarsi le tasse tra di loro.
    • Anonimo scrive:
      Re: Siete pagati per niente? State a letto!!
      Io sto già cercando all'estero.... m'importa una sega di quello che faranno... lavorano con le pezze al culo.
  • Anonimo scrive:
    Ribaltiamo la cosa
    Ossia, rendiamo obbligatoria la consegna _su richiesta_ da parte delle due biblioteche. E rendiamo obbligatorio per le biblioteche accettare l'invio volontario di contenuti (cosi' evitiamo possibili discriminazioni).In tal modo la cosa diventa gestibile e sensata.
  • Anonimo scrive:
    è solo roba da burocrati...
    se le cose stanno così .. mi domando chi è prende parte alla stesura di siffatte norme....
  • Anonimo scrive:
    Non ce' problema...
    Posso spedire anche ogni giorno il contenuto dei 236 siti dinamici che gestisco, con tanto di newsletter e mailing list.Cosi' risparmio la fatica di memorizzare i backup.Ovviamente pretendo che siamo messi immediatamente a disposizione del pubblico e che vengano controllati ed eventualmente approvati nel giro di 24 ore.:D :D :D :DVisto che avvocati e politici vogliono risolvere a tutti i costi i problemi posti dai nuovi strumenti informatici allora a noi informatici dovrebbe essere dato l'incarico di legiferare sull'erogazione dei fondi europei per lo sviluppo dell'agricoltura oppure progettare il nuovo ordinamento della magistratura.
  • Anonimo scrive:
    Allora floddiamoli no ?
    E' questo che vogliono, che chiunque abbia un sito internet lo debba mandare in copia le informazioni alle 2 biblioteche. Ok, allora io ho un sito dinamico, di certo non gli mando i sorgenti e quindi tutte le pagine che sviluppa e siamo gia' oltre il migliaio senza contare la gallery con le immagini che da sola ne genera oltre 5000, ok , fatto questi "printscreen" in BMP 1:1 li invio...1 Solo sito potrebbe tenerli fermi per ore !!!Poi avete letto che dovrebbero rientrarci anche le newsletter e le mailing list ? ROTFL ! E poi anche i filmati e le canzozi ? Ok, io propongo di fare un wave con un bel vaffa. che duri 5-6 minuti e inviarglieli, ogni giorno aggiungo una parolaccia e la DEVO rinviare.... Ma io direi una cosina : Ma 'ndo cavolo vogliono andare ? Famo prima a mettere quei 2 ammassi di cartacce chiamati biblioteche sui nostri siti che non il contrario !
    • Anonimo scrive:
      Re: Allora floddiamoli no ?
      Bella la tua idea.... Perche non decidiamo il giorno e l'ora in cui inviargli il materiale?????!!!!!!! Secondo me resteranno bloccati per un bel po!!!! :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Allora floddiamoli no ?
        Non ci sono problemi, li iscrivo direttamente alla mailing list che gestisco: 200 messaggi al mese :DFlavio
  • FabrizioCT scrive:
    DOMANDE...
    Dato che la cosa va avanti e che nessuno al ministero è stato "illuminato" mi chiedo:Come diavolo faranno a vedere se quel sito ha inviato il materiale e soprattutto se l'ha inviato tutto? Se fanno questa specie di controlli, non vale la pena di copiarsele direttamente loro le pagine?Comunque il tutto è molto poco chiaro e c'è un'enorme confusione. Bisognerebbe che qualche giornale (o perchè no, anche PI) chiedesse chiarimenti al ministro o chi per lui (almeno se ne sappiano qualcosa :D).
  • Anonimo scrive:
    Che bello! Finalmente la legge giusta!
    Oggi sono felice! Finalmente il Governo Italiano vara una legge che tutti gli Italiani desideravano. Stufissimi di anni di pay liberty, mortificati dalla TV e assopiti dal tremendo oppio del calcio, come la mannaia del boia si abbatte sul pensiero la Legge 106 per il deposito obbligatorio del pubblico pensiero se questo viene reso pubblico e quindi fruito!Con la nuovissima, fiammante legge, quattro articoli in croce di una delirante semplicità, ma, ancora privi della possibilità di attuazione, chiunque pubblici, scriva, esprima le proprie idee con qualsiasi mezzo, da quello informatico ai pensierini scritti sui rotoloni regina, è tenuto al deposito degli stessi presso una delle biblioteche pubbliche di Firenze o Roma... a scelta!Fiunti di carta, supporti magnetici, dischetti e bytes perverranno agli storditi impiegati delle due strutture pubbliche che cercheranno, con uplomb semi-britannico di dare applicazione alla fantasmagorica Legge 106.E' importante, in questi momenti di estrema commozione e contentezza volgere il pensiero agli illuminati politici di sinistra che hanno proposto la legge e, per par condicio, a quelli di destra che l'hanno trasformata in legge e, volgendo gli occhi al cielo pregheremmo il Padre Onnipotente che ce ne libveri in fretta.... Amen!
  • mottavio scrive:
    chi decide?
    A proposito di siti spazzatura: chi decide cosa è spazzatura e cos'è degno di rimanere in Rete? Chi decide cosa un cittadino italiano può leggere o vedere in Rete e cosa no?Per caso deve decidere Urbani? O la Carlucci? Oppure Gasparri....Ma siamo seri, la censura del Web non solo è impraticabile, ma anche di stampo politico nazista o stalinista (scegliete un pò voi!).Io pertanto difendo la mia libertà di espressione continuando ad aggiornare i miei siti e, se mi cale, creandone altri!
  • Anonimo scrive:
    xchè i contenuti non li ctrl. on-line?
    Perchè i contenuti dei siti non li controllano loro on-line, invece che doverli inviare a loro, sprecando carta, dischetti, tempo che loro dovranno esaminarli????!!! Complimenti veramente per la ennesima cazzata di Urbani, questo si che è progresso!!!! Purtroppo si sa che Urbani e tutti quelli che lavorano la non sanno usare il computer e solo la vecchia carta sanno lavorare.
  • Anonimo scrive:
    Urbani ancora una volta ha fatto cazzate
    Possibile che se io ho un sito personale, nemmeno un dominio importante deppo fare tutto quello stupido iter burocratico? E' così che si alleggerisce la burocrazia? E la libertà di espressione dove sta? Complimenti Urbani per la tua ennesima CAZZATA!
  • s. scrive:
    Non è vero
    Siamo in Italia, niente è quello che sembra.....Proviamo a leggere il testo di legge senza essere prevenuti: Legge 15 aprile 2004, n. 106?Norme relative al deposito legale dei documenti di interesse culturale destinati all'uso pubblico" Se perdiamo di vista la finalità, corriamo il rischio di parlare di tutto e del contrario di tutto. Art. 4. - Categorie di documenti destinati al deposito legaleLe categorie di documenti destinati al deposito legale sono: ...r) documenti diffusi tramite rete informatica non rientranti nelle lettere da a) a q). Per essere sottoposti alla Legge, i documenti diffusi tramite rete informatica devono comunque soddisfare i requisiti di "interesse culturale destinati all'uso pubblico" .Sinceramente, la quasi totalità dei siti internet presenti in rete non possiede assolutamente il requisito di "documenti di interesse culturale destinati all'uso pubblico", ma sono solo documenti privati pubblicamente consultabili.A meno che il titolare del sito, autonomamente e per propria decisione, ritenga che sia opera di interesse culturale e quindi, motu proprio, decida di depositarlo presso la Biblioteca nazionale. Art. 5. - Numero di copie e soggetti depositari...5. Con il regolamento di cui al comma 1 sono, altresì, stabiliti:a) i casi di esonero totale o parziale dal deposito dei documenti; Cioè, sarà il regolamento a dire quali categorie di documenti diffusi tramite rete informatica dovranno essere soggetti al deposito.Fin tanto che non esce il regolamento (il termine è entro la fine di ottobre 2004, ma non ho mai visto nessun regolamento uscire in tempo) ogni discussione lascia il tempo che trova.Come detto, teniamo presente che la Legge è finalizzata a ?conservare la memoria della cultura e della vita sociale italiana? ed è ?diretta a costituire l'archivio nazionale e regionale della produzione editoriale?.Credete che i siti internet come noi li intendiamo rientrino in questa definizione?.Io no.
    • commercio scrive:
      Re: Non è vero
      Purtroppo invece è vero.Il titolo della legge recita: "... documenti di interesse culturale destinati all'uso pubblico".L'articolo 1 recita invece: "... i documenti destinati all'uso pubblico e fruibili ..." quindi tutto.Gli organi accertatori non si basano sulle finalità dei titoli delle leggi ma solo sugli articoli in essa contenuti.Per quanto riguarda le potenzialità culturali dei siti internet forse non saremo noi a giudicarne il valore così come, chi all'epoca, ha fatto mettere i "mutandoni" ai figuranti del "Giudizio Universale"Con simpatiaPaolo
      • s. scrive:
        Re: Non è vero
        Non ne sono molto convinto.Mi spiego.Partiamo dal presupposto che sia una Legge seria (almeno fin tanto che non esce il regolamento di attuazione).Il principio di obbligo del deposito dei documenti destinati all'uso pubblico e fruibili mediante la lettura, l'ascolto e la visione, qualunque sia il loro processo tecnico di produzione, di edizione o di diffusione deve essere considerato non in funzione della fruibilità del documento, ma a mio giudizio della finalità principale che è quella di conservare la memoria della cultura e della vita sociale italiana.E, consentimi, tra la fruibilità pubblica di un documento e la sua valenza culturale, c'è una bella differenza.Pur con tutti i difetti del nostro potere legislativo, amministrativo e giudiziario, non credo che prevalga una interpretazione così indifferenziata del disposto di Legge.Altrimenti significherebbe che non si vuole attribuire alcuna differenza culturale tra un romanzo di Eco, un sito internet aziendale e un volantino pubblicitario.Il mio "non è vero" vuole solamente dire a tutti quelli che hanno postato i messaggi precedenti (e metto dentro anche P.I. perchè la notizia è stata offerta in maniera incautamente allarmistica) che non è automatico il sillogismo:documento pubblico - sito internet - obbligo di deposito.Prima dobbiamo aspettare il regolamento.Ma il regolamento ben difficilmente comprenderà i siti internet comunemente intesi.Se dovesse farlo, allora sì che dovremo seriamente preoccuparci, ma non tanto per gli obblighi derivanti, ma soprattutto per l'assoluta insulsità (consentimi il neologismo) di chi ci amministra.Tutto qui.Saluti e buon lavoro
        • Anonimo scrive:
          Re: Non è vero
          La tua interpretazione è effettivamente ottimisica, tuttavia la legge cita il fatto che le categorie di dati includano
          a) libri;
          b) opuscoli;
          c) pubblicazioni periodiche;
          d) carte geografiche e topografiche;
          e) atlanti;
          f) grafica d'arte;
          g) video d'artista;
          h) manifesti;
          i) musica a stampa;
          l) microforme;
          m) documenti fotografici;
          n) documenti sonori e video;
          o) film iscritti nel pubblico registro della cinematografia
          tenuto dalla Società italiana autori ed editori (SIAE);
          p) soggetti, trattamenti e sceneggiature di film italiani
          ammessi alle provvidenze previste dall'articolo 20 del
          decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 28;
          q) documenti diffusi su supporto informatico;
          r) documenti diffusi tramite rete informatica non rientranti
          nelle lettere da a) a q).in tutti questi mi pare di riconoscere almeno 90 - 95 % del contenuto di siti.Spero comunque che tu abbia ragione, Piuttosto vorrei segnalare alcune cose che la rendono inutile1) le biblioteche dovrebbero attingere direttamente da internet con cadenza regolare e prelevare direttamente ciò che è visibile al pubblico2) la legge così com'è dovrebbe controllare principalmente domini registrati a pagamento: dato che qualcuno si è preoccupato di spendere per registrare un nome, ha interesse che venga visto, no?3) la censura di siti pedopornografici - razzisti - terroristici sicuramente non potrebbe intervenire: un sito con materiale illegale, secondo voi, verrebbe tranquillamente inserito nel database da coloro che l'hanno messo on-line? A che pro dunque forzare la mano? Per agevolare gli arresti di simili elementi, tramite la traccia dei log, risalire agli autori dei siti e mandargli la multa di 1500?, che non pagando farebbe intervenire la GdF? Scusate, ma non si faceva prima a chiedere "Hai messo su un sito illegale?" :(
          • Anonimo scrive:
            Re: Non è vero
            io continuo a pensare che sarebbe sufficiente (parliamo ovviamente di siti meritori o quantomeno apprezzabili) che coloro interessati li segnalassero alle Biblioteche e che queste fornissero un apposito catalogo con la classificazione Dewey (che è quella attualmente utilizzata). Tipo: il sito www.giardinaggio.it - ragazzi, la cultura è fatta anche di saperi pratici - viene classificato insieme ai libri di giardinaggio.PieroGiuseppe
  • Anonimo scrive:
    Le quattro "I"
    IgnoranzaIncompetenzaInettitudineIntolleranza:|
  • Anonimo scrive:
    ma no dai...
    ...forse si riesce a renderla innocua sta immane cazzata, forse alle biblioteche di Roma e Firenze basta il link al sito...(e vorrei vedere se cominciano ad arrivargli camionate di materiale ogni volta che qualcuno cambia una virgola) ... ma santo cielo è davvero nostro ministro sto incapace? (Sempre che naturalmente non sia stato qualcuno della Margherita a infilarci la storia dei contenuti web in quella conversione di Regio Decreto... visto che in Parlamento sembrano tendere a mettere la ciliegina sulla torta delle cazzate di Urbani)
  • FabrizioCT scrive:
    ECCO I LINK ALLE BIBLIOTECHE
    Ho trovato gli indirizzi internet delle biblioteche nazionali centrali di Roma e Firenze Roma: http://www.bncrm.librari.beniculturali.it/Firenze: http://www.bncf.firenze.sbn.it/Ci sono anche gli indirizzi e-mail! un'altra chicca: l'indirizzo del ministero beni culturali:http://www.beniculturali.gov.it/ oppure http://www.beniculturali.it/vi assicuro che NON HO MAI VISTO un sito così lento!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: ECCO I LINK ALLE BIBLIOTECHE
      http://www.bncrm.librari.beniculturali.it/ita/bibliote/petrarca%5Cfspet13n.htm...e che cosa dovrebbero fare questi?
      • FabrizioCT scrive:
        Re: ECCO I LINK ALLE BIBLIOTECHE
        non ho capito la tua domanda.
        • Anonimo scrive:
          Re: ECCO I LINK ALLE BIBLIOTECHE
          Non era proprio una domanda ma una affermazione ironica, il link che ho indicato è un collegamento interno di una delle biblioteche, ma non c'è nessun documento...Quindi se non sono in grado di gestire le loro stesse informazioni come potrebbero farlo per il "grande archivio nazionale"?
          • FabrizioCT scrive:
            Re: ECCO I LINK ALLE BIBLIOTECHE
            si hai ragione... non avevo capito che quella pagina esistesse veramente, pensavo che era stato un tuo errore di battitura...Ma avete visto quant'è lento il sito del ministero????Questo denota che amano i terabyte... quindi sommergiamoli!Io creerò 30 mb nuovi nuovi al giorno... moltiplicato per tutti gli utenti italiani (che possono produrne anche di +)... moltiplicato per 365... RISATE AL MINISTERO! Dovranno riaprire i manicomi!!! ahahahah SOMMERGIAMOLI!!!!:D:D:D(sono stato un po' sadico?8))
  • FabrizioCT scrive:
    L'ignoranza è forza
    Ancora non credo ai miei occhi quando leggo una notizia del genere; e mi chiedo: sarà pazzo il ministro Urbani o chi per lui? O meglio, è possibile che tra i "grandissimi" ingegneri del ministero regna così tanta ignoranza? Com'è possibile fare una legge così assurda e inapplicabile? C'è però un'idea alquanto allarmante: che sia una mossa per controllare i "sovversivi" in Italia. Secondo me, se vedono un sito come il mio, in cui ho esposto il banner "questo sito dice NO a Silvio", con la sua bella faccia tagliata da una barra rossa a mo' di divieto, non ci pensano due volte a farlo chiudere. O questa legge è frutto di una totale ignoranza (perchè, a meno che non chiamino la Nasa, è impossibile gestire quella mole di dati, e per noi webmaster è impossibile recuperare ogni documento, anche il più piccolo: io ad esempio, le newsletters non le conservo, e modifico spesso la home; uscirei pazzo a salvarmi ogni modifica...). Ministro, poi l'idea del dischetto è davvero divertente! Perchè non cambia mestiere e diventa un'attore di cabaret? Immagino alle biblioteche tutti gli impiegati sommersi da tonnellate di floppy... Invece, da un'altro canto, sto pensando che si stia tornando al regime mussoliniano (e non esagero): invece della violenza si adotta il metodo del controllo della cultura e del pensiero, sopprimendo in silenzio chi sgarra. Questa situazione è diventata insostenibile. Bisogna al più presto organizzare delle proteste, e far vedere, anche a chi non sa cosa è internet, cosa sta succedendo veramente in italia...
    • Anonimo scrive:
      Re: L'ignoranza è forza
      ..."Bisogna al più presto organizzare delle proteste, e far vedere, anche a chi non sa cosa è internet, cosa sta succedendo veramente in italia..."...e ce ne sarebbero di cose da far conoscere (...reti wireless, TV digitale terrestre, etc.), ma mi sai indicare un quotidiano o un TG disposto a diffondere queste informazioni? ...a parte forse Repubblica/Espresso non vedo altro di sufficentemente "autonomo" e tutto il resto sta in mano al diretto superiore del ministro ....o mi sbaglio?
      • FabrizioCT scrive:
        Re: L'ignoranza è forza
        Fai conto che tutta la mondadori è in mano a Berlusconi, e che comunque tutti i giornali sono più o meno controllati... Se poi si trova un giornale autonomo, nessuno lo legge perché è poco conosciuto. Si potrebbe optare verso L'Unità, ma forse è troppo di parte. Il problema è che c'è poca cultura di internet (quella vera: non chat, forum o quant'altro), e che non basterebbe un giornale anche conosciuto a dimostrare ciò che sta accadendo ai cittadini "off-internet".==================================Modificato dall'autore il 14/05/2004 1.03.58
  • Anonimo scrive:
    se è per fare pulizia.. che ben venga!!!
    premetto 2 cose importanti:1) la legge così come è stata varata ha delle LACUNE incredibile che ne minano alle basi la sua reale applicabilità2) bisognerebbe ASSOLUTAMENTE spingere per permettere che vengano esonerati dall'obbligo: siti personali, sito di pubblica utilità, siti diassociazioni no profit, siti e conseguenti forume mailing list di utenti che si riuniscono per puro interesse su un determninato argomento senza levare niente a nessuno!!!per il resto questa legge PULIREBBE questa GRANDE PATTUMIERA che è diventata INTERNET....anche perchè... per 10 siti con contenuti interessanti o perlomeno gradevoli.. ce ne sono 1000 terribilmente ODIOSI (parlo anch edi dialer, active X malefici, centinaia di pop-up, ecc...ecc...)se ad esempio un sito è dedicato ad accogliere un Forum sulla musica in generale (sempre se poi non serve a coprire uno scambio di materiale come mp3, midi o altro) sarebbe anche fattibile indicizzarne l'ndirizzo (SOLO QUELLO PERO') alle due biblioteche nazionali.. funzionerebbe a quel punto melgio dei motori di ricerca attuali...finalmente forse si potrebbe avere una localizzazione geografica di attività e luoghi comuni di interesse...e forse si riuscirebbe a tenere sotto controllo quei siti (diciamo sospetti) che intasano la rete e che ripeto.. hanno contribuito in questi anni al suo deterioramento...opinione personale (aspetto i vostri attacchi)p.s. ciò non toglie che Urbani le cose non le fa tanto bene... anzi.. dovrebbe informarsi di + prima di varare leggi INAPPLICABILI come questa
    • Anonimo scrive:
      Re: se è per fare pulizia.. che ben veng
      non intendo "attaccarti", ma vorrei farti notare che la legge testualmente recita: "Art. 1. (Oggetto)1. Al fine di conservare la memoria della cultura e della vita sociale italiana sono oggetto di deposito obbligatorio, di seguito denominato "deposito legale", i documenti destinati all'uso pubblico e fruibili mediante la lettura, l'ascolto e la visione...."Quindi questa legge nasce senza nessun intento di selezione o raccolta rifiuti... semmai ne crea di nuovi replicando quelli già esistenti!Bye!
      • Anonimo scrive:
        Re: se è per fare pulizia.. che ben veng
        appunto.. la legge è inapplicabile...bisognerebbe partire da questo per TRASFORMARLA....e renderla veramente utile.. cercando di pulire un pochino di spazzatura....però poi ci penso.. e considerando che l'immondizia non la raccolgono neppure per strada.. figuriamoci in rete..SIGH! :-(
  • lmattes scrive:
    Ma quanti giga saranno
    Dunque se io ho un sito devo mandare il contenuto alle bilbioteche centrale per email.......................Beh saranna comprese anche le immagini o solo il testo. In ogni caso se tutti coloro che hanno un sito che rientra nelle categorie citate dalla legge (e credo che alla fine la quasi totalità siano rincoducibili a questo) i server di posta delle biblioteche moriranno nel giro di poche ore. OTTIMO e ABBONDANTE
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma quanti giga saranno
      - Scritto da: lmattes
      Dunque se io ho un sito devo mandare il
      contenuto alle bilbioteche centrale per
      email.......................Beh saranna
      comprese anche le immagini o solo il testo.
      In ogni caso se tutti coloro che hanno un
      sito che rientra nelle categorie citate
      dalla legge (e credo che alla fine la quasi
      totalità siano rincoducibili a
      questo) i server di posta delle biblioteche
      moriranno nel giro di poche ore. OTTIMO e
      ABBONDANTEVorresti dire qualche decina di terabyte di materialePerchè poi nn mettiamo Urbani a catalogare tutti i siti pagina x pagina?Così se la smette di sparare cazzate!
  • Anonimo scrive:
    Evidenza
    Quando una persona non è chiaramente in possesso delle competenze necessarie a ricoprire il proprio incarico, nè si affida a collaboratori che lo possano supportare con cognizioni di causa: quali sono i motivi per cui dovrebbe continuare a ricoprire quella carica?Un'azienda assumerebbe forse un disegnatore tecnico per ricoprire mansioni di contabilità?A mio parere il Ministro Urbani dovrebbe ritirare i suoi "prodotti", chiedere scusa, restituire gli stipendi indebitamente percepiti e dimettersi.Purtroppo in Italia c'è una scarsa valutazione meritocratica, e vige la legge della "convenienza" (vedi: http://www.corriere.it/Primo_Piano/Cronache/2004/04_Aprile/03/medico.shtml )I politici devono rendersi conto che cittadini meritano rispetto non solo nelle parole ma, e innanzitutto, nei fatti!...e per fortuna che in Italia ci siamo dotati di un Ministero per l'innovazione tecnologica!!!Nausea
  • gernando scrive:
    Berlusconi svegliati!!!
    Berlusconi si sta rendendo conto del numero di voti che perderà per colpa delle farneticazioni di urbani (minuscolo e senza il titolo di ministro)Gernando
  • Anonimo scrive:
    fascismo
  • Anonimo scrive:
    piantatela con l'erba tagliata male
    piantatela con l'erba tagliata malefa male al cervello
  • Anonimo scrive:
    Come complicare una cosa semplice
    PERCHE' MAI dover inviare una email o un CD del proprio sito, quando basterebbe inviare la.... URL ?Ma non sarebbe ancora piu' semplice se la Repubblica Italiana si dotasse di un ARCHIVIO di tutti i siti esistenti, mediante gli stessi programmi usati dai motori di ricerca?hanno scambiato INTERNET per la TV?
    • Anonimo scrive:
      Re: Come complicare una cosa semplice
      "hanno scambiato INTERNET per la TV?"...mi sa che al governo conoscono "solo" la TV e neanche proprio bene.... e sì che esiste da 50 anni!bisognerà attendere ancora, perchè arrivino a capire internet...
      • Anonimo scrive:
        Re: Come complicare una cosa semplice
        - Scritto da: Anonimo
        "hanno scambiato INTERNET per la TV?"
        ...mi sa che al governo conoscono "solo" la
        TV e neanche proprio bene.... e sìBeh... questo proprio non direi......
  • marcocavicchioli scrive:
    PROTESTIAMO
    Questa volta hanno deciso di fare dell'Italia lo zimbello del mondo intero. E' vero che a dire fesserie ci vuole un attimo e si può sempre riparare smentendole, ma questa esilarante "trovata" rimarrà nei libri della storia di Internet. PROTESTIAMO: facciamo capire ai signori che hanno deciso, senza saper nemmeno di cosa si tratti, di obbligare centinaia di migliaia di webmaster a "depositare" i loro siti presso le bibliotece centrali di Firenze e Roma di cosa in realtà si tratterebbe VERAMENTE: invito tutti coloro che si stanno vergognando di quello che ci imporranno di fare ad inviare un semplice messaggio di email di richiesta di informazioni al sito del ministero preposto ed alle due biblioteche di cui sopra. Non credo di poter postare gli indirizzi in questione, ma non credo siano molto difficili da reperire. Se i signoroni che si sono inventati questa inutile ed ingestibile iniziativa avessero idea della portata del fenomeno, della grandezza dell'universo web italiano credo che si fermerebbero un attimo a pensare (finalmente)!Un saluto.==================================Modificato dall'autore il 13/05/2004 9.23.56
  • Anonimo scrive:
    ho finalmente capito tutto
    8)dunque galera a chi scarica un mp3obbligo di catalogare tuttoed ecco dove il tutto si fonde:http://www.comune.roma.it/cultura/biblioteche/bibcarceri/detenutionline.htmper controllare il nostro pensiero occorre gente, per avere gente che lavora gratis bisogna metterli in galera.:'(:'(:'(
  • Anonimo scrive:
    Ma Punto Informatico .....
    Scusate ma Punto Informatico per esempio, deve depositare il sito prima o dopo il mio post, io proporei dopo 10 post se di lunedi, dopo 15 post se di martedi, dopo 5 post se di mercoledi, ....... :) :)Il giovedi toglierei l'assegno a chi fa simili leggi, che per sperperare denaro pubblico non bisogna essere dei geni è ammesso ma arrivare a tal punto ............... :D :D
  • FabrizioCT scrive:
    Salve, sono di nuovo Urbani...

    error.3.asp?=nndr==================================Modificato dall'autore il 13/05/2004 0.50.56
    • FabrizioCT scrive:
      ERRATA CORRIGE
      scusate, mi sono accorto che c'è stato un'errore nel messaggio e che il testo copiato e incollato non è stato scritto. Provvederò a breve a riscrivere il mio commento.
  • Anonimo scrive:
    Scriviamogli o tel. per dirgli che ...
    ... non li voteremo se portano avanti questa legge.Beh, da parte mia non li ho mai votati, ma se qualcuno che li vota di solito vuole farlo, sarebbe il deterrente migliore.
  • Anonimo scrive:
    Di che cosa vi fate?
    Allora, premetto che non ci ho capito un cazzo perché l'articolo di PI è scarsamente informativo e vagamente allarmistico. Stante la demenzialità intrinseca della cosa, comunque, non mi preoccupo eccessivamente.Però mi chiedo. Che cosa assume Urbani per farsi venire queste pensate? Mi piacerebbe proprio saperlo.
  • Anonimo scrive:
    E ci meravigliamo?
    Siamo in un paese antidemocratico e vogliono chiudere l'unico mezzo che berlusconi non può controllare.
    • Anonimo scrive:
      Re: E ci meravigliamo?
      - Scritto da: Anonimo
      Siamo in un paese antidemocratico e vogliono
      chiudere l'unico mezzo che berlusconi non
      può controllare.http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=625811
      • Anonimo scrive:
        Re: E ci meravigliamo?
        appunto! ma bastava pensare al fatto che nella precedente legislatura un governo di sinistra non sia stato "in grado" di varare un regolamento sui conflitti di interesse...
  • Anonimo scrive:
    Ministro urbani: UN GRANDE ...
    Non c'è nulla da fare.Siamo governati da una gruppo di ignoranti che prendono un sacco di soldi per creare danni e generare confusione.E' chiaro che il ministro nn è in grado di esprimersi sull'argomento internet. Sembra proprio che la sua preparazione sia frutto di una intesa lettura del manuale: "Esperto legislatore in 24 ore"...o... "Entra in rete in 10 semplici lezioni".Propongo a tutta la comunità di colpire questa gente dove fa più male... NEL PORTAFOGLIO....Asteniamoci dal comprare musica o film, rinunciamo alla connessione ADSL.. ritorniamo a navigare con in vecchio modem 56k con abbonamento FREE. Non possiamo farci trattare in questo modo!Ci inducono ad avere una connessione internet a banda larga, addirittura ci danno dei soldi per incoraggiarci (vedi incentivo statale)... producono dei masterizzatori cd e dvd velocissimi e super compatibili con tutti i lettori da tavolo.. e che nn possono mancare nel pc di tutti gli italiani.Ci vendono lettori mp3 che contengono 13000 canzoni, e autoradio che leggono senza problemi il formato mp3... e poi si stupiscono se la gente, dopo aver speso tutti questi soldi, cerca di sfruttare i mezzi in suo possesso,, MA COME!!! avete trovato un modo per risparmiare??? vi state divertendo senza pagare???? ma come vi permettete??? TUTTI IN GALERA!!!!Perchè nn si sono mai mossi quando anni fa la gente si faceva una copia di una vecchia cassetta musicale? Forse perchè scambiarsi una cassetta tra amici era in linea di principio diverso da scambiarsi un mp3 sulla rete? Sicuramente l'unica vera differenza è che ora con internet il gruppo di "amici" è diventato troppo grosso e questo fenomeno è diventato troppo costoso per le case discografiche! MA ALLORA IO MI CHIEDO... ma quando il ministro pensa ad una nuova legge, quale principio lo muove? Proteggere la dignità e i diritti degli italiani o proteggere gli interessi di chi sta al potere?Viviamo in un paese veramente ipocrita...Un saluto amareggiato.
  • oivlis scrive:
    utente standard
    Non riesco a capire una cosa. Perché tutto questo? Se un utente medio, magari dai ventiquattro ei trenta anni che si mantiene da solo, facendo un'attività di libero professionista, riesce già a pagare oltre alla sua vita: la connessione, l'affitto di un dominio e il pc - altre alla capacità tecnica e gli strumenti di lavoro - per avere un sito di autopromozione che deve fare? Pagare anche le le spese di registrazione alla "nazionale"? A quanto ammonteranno le tasse di registrazione? quali credenziali esigeranno? Se io non ricavo che pubblicità ai miei racconti o alla mia musica, devo registrare anche il mio sitino? Se ho un blog su splinder?
  • Anonimo scrive:
    spazzatura..
    riprendo con la mia webcam l'acquario dei miei pesci tutto il giorno e gli mando un bel formato alla massima risoluzione...!:)) yahhhhUUUhhhh !!! INCOMPETENTIIIIIIIIIIIIIIIIIII!!!!!
  • Anonimo scrive:
    Avatar... Ergo Sum (nota: è prolisso)
    Lavoro nell'ambito dell'editoria e per puro diletto mi cimento nel "codificare" pagine su pagine da mettere in rete, personali e non.Questa legge carente ancora di regolamento d'attuazione (se così si chiama, dopotutto non sono avvocato o simile) ancora no cala fondamentalmente alcun velo oscuro ma potrebbe riservare tristi sorprese nel prossimo futuro.Appassionarmi alla diatriba connessa a questa legge non può altro che essere conseguenza naturale del mio essere interessato alla questione su due fronti, quello editoriale che regolarmente ogni mese mi da il pane per campare e quello telematico che ogni giorno mi diletta con i suoi problemi sempre nuovi da risolvere.Dando una lettura alla sola legge mi pare che certi aspetti nell'ambito editoriale possano migliorare (sempre che gli articoli delle precedenti leggi abrogati dalla presente comprendano quelli dell'obbligo di deposito presso il tribunale e affini delle proprie opere prima della divulgazione) rendendo accessibili a tutti le proprie realizzazioni, sempre che il deposito presso le Biblioteche competenti oltre a fungere da solo contenitore disordinato svolgano anche l'opera per cui sono preposte, ovvero fornire materiale consultabile. Qualora venga previsto questo, secondo me, si potrebbe ritenere positivo il meccanismo che rischia di divenire pericoloso, qualora nel regolamento d'attuazione (mi scuso se sbaglio dicitura, dopotutto non sono avvocato) vengano contemplate anche opere "minori" che tali non sono, come il sito web finalizzato alla divulgazione di tematiche più o meno serie, o semplicemente la pagina personale delle proprie vacanze o dedicata al proprio hobby preferito.Queste nuove frontiere della comunicazione sono parte del nostro nuovo modo di comunicare, uscire dalla massa dei tanti: aprire una pagina personale, o un proprio blog, è simile all'alzare la mano per chiedere parola: vuoi dire qualcosa e aspetti che arrivi il tuo turno per parlare.La bellezza e soprattutto l'accessibilità di questa comunicare al prossimo sta nella semplicità di avere e uno spazio e costruirsi una propria isola felice dove poter parlare e dove tutti possano leggere quello che scrivi (alla fine la stessa cosa che faccio io in questo momento): metti un messaggio nella bottiglia e la butti nel mare, qualcuno prima o poi leggerà quello che hai scritto!La comunicazione, a conti fatti, in questo periodo di grandi cambiamenti sociali e culturali è anche questo scrivere parole dove tutti possono leggere liberamente facendo cadere in disuso le ormai vetuste pagine di cellulosa dove si iniziava a scrivere sempre allo stesso modo "caro diario". Questa tendenza a mio avviso continuerà a crescere forse non all'infinito ma almeno per un bel po' ci saranno persone che hanno la voglia di comunicare.Se anche questi aspetti saranno in futuro contemplati, a mio modesto parere, si rischia un "coma profondo" nello sviluppo di nuove frontiere tecnologiche (almeno nel nostro paese) e soprattutto nella circolazione di idee, concetti, opinioni e pareri che possono essere più o meno di nostro gradimento, aspetto questo di gran lunga più grave.Riferendomi a me stesso, ma riscontrandomi in molti altri, ho notato un graduale assottigliarsi dei rapporti interpersonali: qualcuno addita proprio al/ai computer questa tendenza, ma forse coloro che così fanno, ancora non si sono resi conto che questo strumento così freddo, statico, assente non è altro che un'estensione di noi stessi che può essere utilizzata anche per stringere contatti con altre persone simili a noi, persone comuni vogliose di incontrare qualcuno, anche se solo attraverso un monitor e una tastiera, che non sia stato ancora "serializzato" dai canoni che la società moderna ci impone costantemente.La mia paura per il prossimo futuro: se verrà imposto anche il deposito delle proprie pagine personali o di tutti quegli spazi dove è possibile reperire informazioni o più semplicemente è possibile esprimere la propria opinione, si avrà un lento declino della nostra "nuova comunicazione" e lentamente si andranno spengendo tante piccole realtà "locali" (da intendersi "private") solo perché sarà più l'onere dei grattacapi per l'ottemperare ad una legge che la soddisfazione personale di dire "ci sono anch'io!".Avrei ancora molto da dire ma per oggi conludo qui! Forse un giorno quando le cose saranno, e soprattutto mi saranno più chiare, riprenderò questo discorso :P!Mi scuso per il papiro!TeoP.S. un domanda "paradosso" in merito alla Legge Urbani...:se scarico una distribuzione Linux, la installo sul mio computer, la uso, sono passibile di reato visto che ne traggo un enorme profitto non utilizzando un prodotto Microsoft che arei dovuto pagare? (lol)
    • Anonimo scrive:
      Re: Avatar... Ergo Sum (nota: è prolisso)
      Sorry, ma sto papiro l'ho scritto con il "blocco" e mi è venuto fuori formatto così a cane!
  • midori scrive:
    Una legge come tante...
    Purtroppo le leggi come questa non sono nuove: totlamente inapplicabili, ma fatte col preciso intento di avere strumenti per poter colpire, la momento giusto, qualsiasi cittadino che non vada a genio a "qualcheduno"...Non crediate che questa gente non sappia cosa stia facendo, che stiano farneticando...
    • mottavio scrive:
      Re: Una legge come tante...
      - Scritto da: midori
      Purtroppo le leggi come questa non sono
      nuove: totlamente inapplicabili, ma fatte
      col preciso intento di avere strumenti per
      poter colpire, la momento giusto, qualsiasi
      cittadino che non vada a genio a...
      ==================================Modificato dall'autore il 13/05/2004 20.33.26
    • mottavio scrive:
      Re: Una legge come tante...
      - Scritto da: midori
      Purtroppo le leggi come questa non sono
      nuove: totlamente inapplicabili, ma fatte
      col preciso intento di avere strumenti per
      poter colpire, la momento giusto, qualsiasi
      cittadino che non vada a genio a
      "qualcheduno"...

      Non crediate che questa gente non sappia
      cosa stia facendo, che stiano
      farneticando...
      mottavio sinteticamente:Quoto.
  • Anonimo scrive:
    Elezioni.....
    Ricordatevi tutto quello che ha fatto questo governo quando andrete a votare, ricordatevi che il voto è l'ultima cosa libera che ci è rimasta in Italia...Finché non ci leveranno anche quello...
    • Anonimo scrive:
      Re: Elezioni.....
      Waaaaaaaaaaaah, e io che voto per la prima volta e non conosco nenanche un mezzo politico?! (tranne Urbani che ormai me lo sogno di notte...)(NB questo post è unos fogo e non necessita risposta.. =p )
    • Anonimo scrive:
      Re: Elezioni.....
      - Scritto da: Anonimo
      Ricordatevi tutto quello che ha fatto questo
      governo quando andrete a votare, ricordatevi
      che il voto è l'ultima cosa libera
      che ci è rimasta in Italia...
      Finché non ci leveranno anche
      quello...Beh.... si può anche scegliere di votare DS ....http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=625811
  • Anonimo scrive:
    elezioni.....
    Ricordatevi
  • Anonimo scrive:
    Salve sono Urbani...
    Buonasera,mi scuso se mi presento solo ora ma non riuscivo a sintonizzare bene il decoder digitale terrestre su questo sito. Ora che sono anch'io collegato a internette volevo chiedervi alcuni consigli:1) A cosa serve quell'affare con un filo collegato al computer, ha due tasti sopra e una pallina sotto? Ho provato a parlarci dentro ma non succede niente.2)Ma i motori di ricerca sono diesel o benzina?3)Ancora non capisco come fa' una fotografia o un documento a passare dentro a un filo del telefono: ma viene triturato? Se si, poi come si fa a reincollarlo all'interno del tubo catodico del mio monitor?Spero possiate aiutarmi, sto lavorando per voi.....Saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: Salve sono Urbani...
      semplice,emte gramdioso (win)non ridevo da giorni su questo forum sei grande
    • Anonimo scrive:
      Re: Salve sono Urbani...
      GRAZIEper farci ridere di gusto in questo mare di tragedie....................................................- Scritto da: Anonimo
      Buonasera,
      mi scuso se mi presento solo ora ma non
      riuscivo a sintonizzare bene il decoder
      digitale terrestre su questo sito. Ora che
      sono anch'io collegato a internette volevo
      chiedervi alcuni consigli:
      1) A cosa serve quell'affare con un filo
      collegato al computer, ha due tasti sopra e
      una pallina sotto? Ho provato a parlarci
      dentro ma non succede niente.
      2)Ma i motori di ricerca sono diesel o
      benzina?
      3)Ancora non capisco come fa' una fotografia
      o un documento a passare dentro a un filo
      del telefono: ma viene triturato? Se si, poi
      come si fa a reincollarlo all'interno del
      tubo catodico del mio monitor?
      Spero possiate aiutarmi, sto lavorando per
      voi.....
      Saluti
    • gernando scrive:
      Re: Salve sono Urbani...
      Grande!!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Salve sono Urbani...
      Hai semplicemente fatto centro!...sentiti complimenti!
    • gian_d scrive:
      Re: Una domanda...
      SUBLIME!!!!!
  • Anonimo scrive:
    mail a StrisciaLaNotizia?!
    Sarà che io non guardo tanto la tv ma a me sembra che solo la comunità "virtuale" non solo cerchi di muoversi, ma sia anche solo al corrente dell'esistenza del DL Urbani e tutto quanto è relativo a questo, compreso questo nuovo allegro discorso del deposito...Pare a me o in tv e sui giornali non si è detto quasi nulla?Perché non mandiamo una bella mail a Striscia La Notizia??
    • Terra2 scrive:
      Re: mail a StrisciaLaNotizia?!

      Perché non mandiamo una bella mail a
      Striscia La Notizia??...oppure perchè non denunciarlo a Forum e chiedere che Urbani finisca nella fattoria al posto del "baffo"?che tristezza!
      • Anonimo scrive:
        Re: mail a StrisciaLaNotizia?!
        ma io dicevo sul serio...!!così finirebbe un po' davanti all'opinione pubblica(ammesso che esista, la cosiddetta opinione pubblica)fracamente non mi pare che ci sia finito un granché...
  • Anonimo scrive:
    voglio vedere depositato google.it
    Al solito c'e' sempre qualche incompetente che cerca di legiferare su una cosa che non comprende vorrei sapere se i siti delle due biblioteche hanno la possibilità di aver depositati questa massa abnorme di contenuti.Credo che basterebbe obbligare google.it a depositare i suoi contenuti per vedere affogare qualsiasi struttura pubblica del genere, e vorrei sapere proprio in che modo andrebbero depositati i famosi siti dinamici.. pagina per pagina ?Visto che si sospetta che nei pressi di bari ci sia uno delle postazioni di echelon ( http://www.peacelink.it ) perchè queste informazioni non le chiedono agli alleati americani ?Bye, Mdx4
  • Anonimo scrive:
    Urbani è fuso?
  • Anonimo scrive:
    Anche la mia tesi ?
    L' ho stampata in 10 copie ma, sono giò "andate" tutteChe devo fare?
    • Anonimo scrive:
      Re: Anche la mia tesi ?
      - Scritto da: Anonimo
      L' ho stampata in 10 copie ma, sono
      giò "andate" tutte
      Che devo fare?Fai come per la copia della tesi per la segreteria: stampi solo la prima pagina e dietro metti una copia vecchia dell'elenco del telefono....
  • Terra2 scrive:
    Beata incompetenza!
    • Anonimo scrive:
      Re: Beata incompetenza!
      • Terra2 scrive:
        Re: Beata incompetenza!

        Quel vuoto non andava creato, sarebbe
        bastato salvare il centro ed i partiti moderati.Se poi ci metti dentro che dopo il fallimento del primo governo Berlusconi ci sono stati anni in cui si poteva mettere almeno una pezza al disastro, ed invece sono stati li a grattarsi la papera...
  • Anonimo scrive:
    Test psicoattitudinali
    Li fanno anche gli operatori ecologici perchè non si obbliga anche chi si vuole candidare a parlamentare e/o al governo? Mi sembra moooolto più giustificata visto che devono decidere di un popolo intero, certo non ci libererà completamente dai cretini, ma si spera da buona parte di essi (p.s. i test vanno ripetuti ad ogni legislatura, la gente si rincretinisce facilmente quando ha il potere)
    • Anonimo scrive:
      Re: Test psicoattitudinali
      - Scritto da: Jack Rackham
      Li fanno anche gli operatori ecologici
      perchè non si obbliga anche chi si
      vuole candidare a parlamentare e/o al
      governo? Mi sembra moooolto più
      giustificata visto che devono decidere di un
      popolo intero, certo non ci libererà
      completamente dai cretini, ma si spera da
      buona parte di essi (p.s. i test vanno
      ripetuti ad ogni legislatura, la gente si
      rincretinisce facilmente quando ha il
      potere) Io proporrei anche esami neurologici periodici, ma allora come faremmo con la Montalcini senatrice a vita? :D
  • Anonimo scrive:
    IL NUOVO AVANZA ...
    buttiamolo dalla finestra prima che non ci faccia più respirare ....
  • Anonimo scrive:
    delirio di incompetenti
    Mi sembra un'idea delirante.....comunque a mio avviso la forma di protesta più efficace sarebbe non l'opposizione alla legge ma il conformarsi nel più breve tempo possibile e per tutto il materiale che si pubblica, in modo tale da sommergere queste Biblioteche......magari si rendono conto della immane cazzata che stanno per fare :-))
  • Anonimo scrive:
    Dimissioni Ministro Urbani
    Mi spiace esser giunto a questa conclusione, ma ritengo che il ministro Giuliano Urbani non sia sufficientemente esperto per poter svolgere ancora la carica di ministro dei beni culturali.Nel giro di 3 mesi ne ha fatte di cotte e di crude. Non è possibile che un tizio, con IQ pari ad un bambino di 2 anni, continui a pigliare soldi da NOI, per produrre queste nefandezze legislative.
    • Terra2 scrive:
      Re: Dimissioni Ministro Urbani
      - Scritto da: Anonimo
      Non è possibile che un tizio,
      con IQ pari ad un bambino di 2 anni,
      continui a pigliare soldi da NOI, per
      produrre queste nefandezze legislative....ed ora chiedi scusa a tutti i bambini di 2 anni!
  • dadedesign scrive:
    sito personale
    ma mica si capisce, se io ho un sito personale, esempio un sito in flash, e il sito è composto da file.swf che dicono ki sono e cosa faccio e volendo le mie creazioni strettamente personali, devo depositarlo?? ki sa rispondermi lo faccia che nn si capisce niente!dadedesign

    digitalgraphic@dadedesign.net
  • Anonimo scrive:
    ridicolo....
    credo sia davvero ridicolo....io ho 2 siti registrati...uno con il mio cognome... e ci metto le cose della mia famiglia, foto ecc...ecc.... e non intendo assolutamente dover aggiornare la biblioteca nazionale sui "cavoli miei"...uno a nome di mio padre che è un docente universitario di medicina..ed utilizza il sito per permettere agli studenti di scaricarsi le lezioni, di interagire con lui, e di reperire informazioni utili riguardo il corso di laurea...in questo caso che senso avrebbe rendere noto alla biblioteca nazionale quali sono gli orari e le date degli appelli di questo mese?boh... secondo me Urbani è proprio matto...e siamo ancora più matti noi che gli permettiamo di continuare a spendere risorse per varare o comunquie perdere tempo su leggi così stupide!!!
  • Anonimo scrive:
    legge incompatibile con la 675/96
    vorrei osservare che non tutto quello che è disponibile sul web è necessariamente "pubblico"; ad esempio posso fare un sito, magari non particolarmente protetto ma destinato magari ad una cerchia ristretta, magari ai nonni in argentina, magari per metterci le foto dei nipotini, magari col tag .ora, non vi sembra che obbligarmi a inviare il tutto a una biblioteca sia una violazione della legge sulla privacy?e se ci metto una password di accesso, sono esonerato?e se non lo sono, devo inviare alla biblioteca anche l'archivio clienti che ho sulla mia intranet?veramente, persino io che quando mi ci metto sono piuttosto logorroico, rimango senza parole davanti a una legge simile!e inoltre, ogni quanto devo inviare? quotidianamente, come suggerivo nel mio post precedente? o annualmente? e in tal caso cosa, l'history completa o uno "shot" del sito in quel momento? e se lo "svuoto" per un giorno? finirà come la censura dei pornazzi di serie C degli anni '70, che partivano con un pezzo di trama insulsa e dopo dieci minuti taglio brusco e gente che trombava alla grande magari pure in un'altra lingua?boh!saluti a tutti,giors senza parole
  • Anonimo scrive:
    Documenti offerti in vendita
    L'art. 3 della legge recita:3. I documenti destinati al deposito legale sono quelli prodotti totalmente o parzialmente in Italia, offerti in vendita o altrimenti distribuiti e comunque non diffusi in ambito esclusivamente privato; per quanto attiene ai documenti sonori e audiovisivi, sono destinati al deposito legale anche quelli distribuiti su licenza per il mercato italiano.
  • gian_d scrive:
    C'è una cosa che non capisco
    Scusate ma io non sono molto intelligente, di sicuro non riesco a stare dietro alla lungimiranza e all'onniscienza dei nostri legislatori.Mi chiedo: che senso ha spingere affinché le biblioteche abbiano collegamenti al Web se poi tutto si può consultare in locale grazie ai dischetti e al materiale cartaceo?Sono anni che mi stanno a fa-du-palle-così sulla rete e sull'ipertestualità. ora che cominciavo ad abituarmi al concetto scopro che invece lo scibile deve essere confinato fisicamente in un solo punto. mah.... spiegatemelo voi che avete più materia grigia di me, cosa mi sono perso?
    • Anonimo scrive:
      Re: C'è una cosa che non capisco
      - Scritto da: gian_d
      Scusate ma io non sono molto intelligente,
      di sicuro non riesco a stare dietro alla
      lungimiranza e all'onniscienza dei nostri
      legislatori.

      Mi chiedo: che senso ha spingere
      affinché le biblioteche abbiano
      collegamenti al Web se poi tutto si
      può consultare in locale grazie ai
      dischetti e al materiale cartaceo?

      Sono anni che mi stanno a
      fa-du-palle-così sulla rete e
      sull'ipertestualità. ora che
      cominciavo ad abituarmi al concetto scopro
      che invece lo scibile deve essere confinato
      fisicamente in un solo punto.

      mah.... spiegatemelo voi che avete
      più materia grigia di me, cosa mi
      sono perso?Se hai un sito pubblico, pubblichi informazioni, quindi hai pubblicato una pubblicazione, e le pubblicazioni vanno inviate alla Nazionale ed alla Prefettura.Per il futuro, prendi una qualsiasi legge, modificala inserendo un po' a caso il termine "ed ogni contenuto diffuso attraverso reti telematiche interattive" ed avrai la sfera magica di Urbani (presto, brevettala prima che ci pensi GIG!)
  • Anonimo scrive:
    e allora stiamo al gioco!
    1) chiunque ha a disposizione una connessione adsl potrebbe montarsi un serverino e farsi una paginetta web, disponibile sì a condizione di conoscere l'IP dinamico, ma comunque disponibile pubblicamente, ergo soggetta alla legge;2) lo intitola "le mie vacanze" e ci mette un bel filmatino diciamo da un giga, diciamo una bella ripresa fissa di un'oretta di un laghetto montano;3) ci mette "il proverbio del giorno" che aggiorna quotidianamente, dopodichè zippa il tutto e quotidianamente lo emaila, filmatino compreso, alle due povere biblioteche (che detto tra di noi non ne possono niente, ma tant'è...)ci si mettesse in una migliaiata, fa un terabyte al giorno, che come dice il proverbio, leva il medico di torno! :-)giors
    • Anonimo scrive:
      Re: e allora stiamo al gioco!
      LOOOL talmente bello che potrebbe funzionare.Ma probabilmente avranno caselle mail da 10 megabyte....Potrebbero fornirci un FTP dove mettere su il nostro sito no?E se io tengo un sito chiamato "Il miglior porno ogni giorno" dirigo tutto il mio traffico sulla biblioteca governativa, consumando tutta la loro banda... fantastico....E io che pensavo che leccare le rane facesse male...
  • Anonimo scrive:
    Webdumper....
    Se non vado errando esiste una Legge che vieta alla PA di richiedere documenti che siano nella sua disponibilità.Cio' detto visto che i siti pubblici, in quanto tali, sono consultabili da chiunque; non vedo per quale motivo Urbani abbia queste uscite!!!Se proprio non ci arriva, sono disposto a dargli qualche ripetizione....
  • Anonimo scrive:
    E gli altri?
    Tutti gli altri, televisioni, giornali, satelliti, cosa faranno?La libertà sancita dall'art 21 della Costituzione Italiana, non viene un pò compresso?A mio avviso non se ne farà niente.
  • Anonimo scrive:
    Io lo farei, ma cosi'...
    Che le biblioteche mi diano la loro mail. Ogni messaggio, ogni contenuto, ogni volta che si muove un granello di sabbia sui miei siti genero una mail e gliela invio. Se lo facessero tutti in meno di venti minuti non sarebbero piu' in grado di ricevere mail (ne molti server di inviarne, chiaro).
  • Anonimo scrive:
    Com'è e come sarà
    Il prossimo passo sarà la tassa sul Web.Hai un dominio? paghi Xe poi il traffico, hai 1 giga di traffico mese? paghi Y.e poi una bel 5% del tutto alla Siae perchè tutelil'opera del mio ingegno.Sito = (nx+my)+5((nx+my)/100)Questo sempre non veniate arrestati prima perchèmagari avete inserito una foto o un midi presa da chissà dovesenza averne pagato i diritti prima,in quel caso 5 anni e una bella multa;e non scordatevi di mandare copia del tutto allo stato,altrimenti altra multa, copia realizzata ovviamente su cd,sul quale avete pagato la % alla SIAE visto che malgrado il sito è il vostro avrebbe anche potuto essere piratama del resto l'avete pagata anche sul masterizzatore che avete usato per fare la copia e sull'HD che la conteneva prima per cui c'è poco da spaventarsi.E' INDUBBIO. In Italia i PIRATI la fanno da padrone.La cura? alle prossime elezioni andate al mare e i soldi spendeteli in Birra che è meglio.Erka
  • Anonimo scrive:
    Io vi reagalo un proxy
    Caro urbano, se vuoi ti monto un proxy-http al massimo :-)...non vedo l'ora di cominciare a inviarti le pagine dei miei siti in cui in ogni pagina compare la data aggiornata, i feed rss di altri siti, versioni personalizzate in base ai cookie degli utenti, ecc.Le pagine di statistica sull'utilizzo del sito? Ogni volta che le guardi cambiano: quindi vorrai una versione aggiornata?Spero che con tutti gli hard-disk che ti dovrai comprare ci sara' almeno un sensibile calo di prezzi ;-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Io vi reagalo un proxy
      (Inizio parere opinabile)Si, appunto, pure io non vedo l'ora di mandare alle biblioteche 300 Mega di files al giorno, tanto ho l'adsl e ci metto ben poco! Faccio anche un bel CC alla casella emial di Urbani, tanto per gradire. In una settimana facciamo esplodere le dorsali e caselle di posta elettronica delle bibilioteche che rispediranno tutto ai mittenti col messaggio mailbox full.Olè! Non vedo l'ora che Internet venga letteralmente bloccata per effetto della legge di Urbani... però poi lo mettete in galera perchè io e molti altri gli chiederemo i danni per averci costritti a questa genialata!PS: a mio parere Urbani ha solo perso un'altra buona occasione per starsene a letto a dormire, sta facendo la figura dell'incompetente e non voterò mai più un partito così ostruzionista!(fine parere opinabile)
  • Anonimo scrive:
    come fanno a sapere che sono italiano?
    ? se ho preso uno spazio internet gratuito che risiede chissàdove, di una società che è di chissàdove, compilando con dati fittizi...a meno che da allora ad oggi il mio provider non abbia tenuto registrate tutte le mie connessioni non si può dimostrare che dal mio pc sia partito l'ordine per quello spazio web nè quindi che chi ha fatto il sisto sia italiano o meno.e anche se il provider ha tenuto i tabulati dovrebbero tracciare indietro di anni le comunicazioni di tutti gli italiani dotati di connessione/i ad internet e scoprire dove sono andate a finire (se hanno registrato dei siti in pratica), una impresa semplicemente titanica anche se tutti i server intermedi collaborassero (e non tutti risiedono in località in cui la legge glielo permetterebbe o tantomeno obbligherebbe). e poi potrei benissimo registrare un sito sfruttando una macchina di un internet cafè o una delle tantissime macchine malgestite ed abbandonate al primo che passa nelle università, centri sociali o anche alcuni uffici pubblici, a quel punto risalire dall'ip+momento della connessione fino a chi fisicamente sedeva dietro a quella macchina è roba da macchina del tempo!e se posto su usenet, e irc, e il p2p? marooò, questa legge è semplicemnete demenziale!meno male che la multa è legata al valore del sito! se lo monetizzano per legge come cavolo fanno a dimostrare che quello che ho creato valga qualcosa?
    • Anonimo scrive:
      Re: come fanno a sapere che sono italiano?
      probabilmente saranno contati solo gli host italiani(altra penalizzazione).Inoltre con questo sistema si inventeranno che anche le foto della comunione valgono soldoni.Il sito conviene metterlo all'estero ragazzi
  • sathia scrive:
    e se i miei contenuti sono privati?
    Se faccio un blog e voglio che sia letto solo dai miei 4 amici sotto password?possono intimarmi di mandargli la password?e se volessi comunicare in gpg/pgp serrato a 1024 bit?devo dargli la chiave pubblica e la pass?e se metto del codice gpg/pgp dentro una gif/mp3?devo dirgli di andare a guardare là dentro?e se mi mettessi a scambiare informazioni attraverso un p2p?ihihvenga a prendermi non vedo l'ora!ma dai sia serio 'sto perugino...
  • Anonimo scrive:
    internet è troppo libera prima
    prima o poi doveva succedere che qualcuno allungasse le sue mani porcine
  • Anonimo scrive:
    Aspetto positivo della legge
    Non è tutto da buttare. C'è un grosso aspetto positivo in questa legge.Dato anche i siti porno rientrano fra i dati da inviare agli archivi, chi abita a Firenze o Roma potrà usufruirne GRATIS :p :p senza dover pagare gli abbonamenti!Ragazzi ma è uno sballo! :-)ugo: "mamma io esco"mamma: "dove vai caro?"ugo: "in biblioteca..."mamma al babbo: "hai visto che bravo il nostro figliolo, sta pomeriggio e sera in biblioteca a legger libri"babbo: "eh ma giocare fuori un gni farebbe mica male, dio bono c'ha delle occhiaie..."W la legge del porno libero! Accesso gratisse a tutti i siti porno dimmondo! e vaiii!!Movimento Porno Libero
  • BeRToZ scrive:
    1994-2004
    Per chi, come me, nel crackdown del '94, ha subito sulla propria pelle la lunga mano pelosa dei leggivendoli, suggerisco la lettura di una serie di articoli su http://www.interlex.it/P.s.: La consiglio anche a chi non conosce i fatti :)
  • Anonimo scrive:
    io ho un server con 40 gb di roba
    e non ho masterizzatore. mi sa che gliela devo mandare tutta a floppy
    • Anonimo scrive:
      Re: io ho un server con 40 gb di roba
      - Scritto da: Anonimo
      e non ho masterizzatore. mi sa che gliela
      devo mandare tutta a floppyMandagliela come allegato email... poi se la loro casella di posta non è sufficientemente capiente non è mica colpa tua....
    • Anonimo scrive:
      Re: io ho un server con 40 gb di roba

      e non ho masterizzatore. mi sa che gliela
      devo mandare tutta a floppyIo ci avevo pensato sul serio: mi armo di qualche centinaio di floppy, ci metto su qualche sito, vado presso la biblioteca di Firenze (visto che abito vicino) e gli consegno l'enorme sacco contenente i floppy rigorosamente non etichettati.Avevo pensato inoltre di farmi accompagnare da qualcuno che mi riprendesse con una telecamera per poi girare il filmato a qualche trasmissione televisiva...Se qualcuno è disposto a darmi una mano mi può scrivere a lexamarik(AT)yahoo.com
      • Anonimo scrive:
        Re: io ho un server con 40 gb di roba
        - Scritto da: Anonimo

        e non ho masterizzatore. mi sa che
        gliela

        devo mandare tutta a floppy

        Io ci avevo pensato sul serio: mi armo di
        qualche centinaio di floppy, ci metto su
        qualche sito, vado presso la biblioteca di
        Firenze (visto che abito vicino) e gli
        consegno l'enorme sacco contenente i floppy
        rigorosamente non etichettati.

        Avevo pensato inoltre di farmi accompagnare
        da qualcuno che mi riprendesse con una
        telecamera per poi girare il filmato a
        qualche trasmissione televisiva...

        Se qualcuno è disposto a darmi una
        mano mi può scrivere a
        lexamarik(AT)yahoo.comSenti... io avrei un'idea migliore.... perchè non fai un bel dump e lo stampi su una quintalata di carta.....sai magari i floppy si smagnetizzano, i cd si strisciano....
  • Anonimo scrive:
    [ot]Dischetti e cd CON virus
    sI ESATTO mandiamogli cd con virus , trojan , logger , spyware ,qualsiasi cosa cosi vediamo se gli passa la voglia di dire cerca cazzate .
  • Anonimo scrive:
    Hacker e VirusWriter di tutto il mondo:
    Unitevi tutti e liberateci.
  • Anonimo scrive:
    Ma quanto sono stupidi...
    mandare su DISCHETTO il sito...Ma se il sito è pubblico non sarebbe più semplice fare una form su cui immettere una url?Poi fare un programmino che lavori come google che si vada a scorrere e memorizzare il sito.Ci vuole troppo ingegno, miei cari ingegneri del CNIPA???
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma quanto sono stupidi...
      - Scritto da: Anonimo
      mandare su DISCHETTO il sito...

      Ma se il sito è pubblico non sarebbe
      più semplice fare una form su cui
      immettere una url?Beh.... si potrebbe pensare di mandare via email (senza bisogno di pensare ad un form..) un elenco che unisca diversi siti. Questo per evitare di intasare le caselle di posta destinatarie.Anzi, già che ci sono ci penso io e risolvo il problema:http://www.google.it/search?as_q=.it&num=10&hl=it&btnG=Cerca+con+Google&as_epq=&as_oq=&as_eq=&lr=&as_ft=i&as_filetype=&as_qdr=all&as_occt=url&as_dt=i&as_sitesearch=
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma quanto sono stupidi...
      evvabbè dai... sò ragazzi! azz no... sò ingegneri! :|
  • Anonimo scrive:
    Fermo restando che è una stupidaggine...
    ... però vorrei far notare a tutti quelli che lamentano derive liberticide dell'attuale maggioranza che la legge in questione deriva dal DDL 894:http://www.parlamento.it/leg/14/Bgt/Schede/Ddliter/16277.htmil quale, come si può vedere, ha assorbito il DDL 1057:http://www.senato.it/bgt/ShowDoc.asp?leg=14&id=00012370&tipodoc=Ddlpres&modo=PRODUZIONEche a sua volta riporta nel punto 's' dell'articolo 4:"documenti diffusi tramite rete informatica non rientranti nelle lettere precedenti"e cioè esattamente il punto incriminato.Bene, vogliamo vedere chi ha presentato il DDL 1057 ?La sen. Acciarini dei DS...http://www.parlamento.it/leg/14/Bgt/Schede/Ddliter/16642.htmInvece di scannarci su discorsi politici, vogliamo renderci conto che per incompetenza o per convenienza o per entrambe le cose ci stanno fregando da tutte le parti ? Come d'altronde è sempre successo nella storia politica d'Italia...
    • Anonimo scrive:
      Re: Fermo restando che è una stupidaggin
      - Scritto da: Anonimo
      La sen. Acciarini dei DS...

      www.parlamento.it/leg/14/Bgt/Schede/Ddliter/1

      Invece di scannarci su discorsi politici,
      vogliamo renderci conto che per incompetenza
      o per convenienza o per entrambe le cose ci
      stanno fregando da tutte le parti ? Come
      d'altronde è sempre successo nella
      storia politica d'Italia...Infatti io voto Rifondazione Comunista.
  • Anonimo scrive:
    stavo cercando dei vecchi fumetti...
    ... roba rara anni 50 e 60, dite che all BN li trovo?
  • Anonimo scrive:
    Mi pare una bella idea...
    .... ma alla Biblioteca Nazionale glielo hanno detto che in pratica deve archviare e tenere memoria di tutti i siti italiani, compreso questo post?sara' il caso che comprano qualche migliaio di server e che affittino un capanone, oltre che una dorsale con un bel po' di banda... roba da matti...
  • Anonimo scrive:
    chi mi paga
    del tempo che inpiegherò a tirare fuori i contenuti dai miei due siti dinamici(db my-sql )?????nb...tutti articoli scritti da me e i miei amici io costo 150 ? l'oravedi un po urbani ...a gratise io non lavoro per nessuno specialmente per la repubblica delle banane...ribo
  • Anonimo scrive:
    Io mi comporto di conseguenza...
    ... sul mio sito, news e forum, dato che sono mie creazioni e sono soggette al diritto d'autore, e visto che l'autore sono io, nego alla bibblioteca di firenze ed alla bibblioteca di Roma di possedere una copia delle mie creazione, inoltre metto a fondo pagina la foto del ministro con su scritto "IO NON POSSO LEGGERE"... ma che leggi schifose che abbiamo in Italia!!!
  • Anonimo scrive:
    L'incompetenza regna sovrana su di noi!!
    Purtroppo, siamo di fronte all'ennesima prova che chi scrive le leggi non ha la minima idea degli argomenti su cui sta legiferando.Per Urbani e la sua cricca internet e solo un nome vuoto, se sono in grado di accendere un comune PC penso sia gia' un miracolo.Io mi domando, per chi come me ha dei siti amatoriali fatti per gioco con gli amici, quindi con velore commerciale nullo (anzi ci costa pure di hosting e registrazioni varie) la sanzione in quanto viene quantificata???? 0 Euro spero, senza contare che il sito e' un .com e che gira su un server in america, per cui direi al di fuori da ogni legislazione italiana (fatto che non deve essere trascurato) !!!Se poi vogliono la guerra, ci metto due secondi per creare uno script automatico per mandargli 120 Gb di contenuti che gestiamo in azienda, in comode mail da 1 mega, script da mettere ovviamente in cron.daily, o .hourly se proprio vogliono essere aggiornati.Il consiglio che mi sento di dare a questi legislatori e' uno solo, non lo scrivo pero' il cappio ce lo metto io e anche l'albero... Bye DaS.
    • grassman scrive:
      Re: L'incompetenza regna sovrana su di noi!!
      Sulla mia home page c'è un orologio.Devo mandargli una copia per ogni secondo, visto che cambia?Ad essere sincero l'orologio si trova su una tabella di testa su tutte le pagine del mio sito (diverse centinaia). Che faccio?Io gliele mando tutte.Con 3600 aggiornamenti all'ora e 80 mega di sito ci si mette poco a fare non pochi terabyte...
      • Anonimo scrive:
        Re: L'incompetenza regna sovrana su di n
        ...mi sa proprio che ti tocca preparare uno script che automatizza la procedura...
  • Anonimo scrive:
    Un idea obbedire!! ... subito!!! ;-)
    Un'idea utile credo potrebbe essere dare un saggio dell'applicazione dellalegge:Potremmo cominciare a mandare tutti una copia del sito alla bibliotecacentrale di Roma ...vediamo cosa succede.. speriamo non ci accusino dimail....bombing!!Poi così vedremo come sarà il regolamento applicativo tra sei mesi... infondo se la legge è in vigore io non mi voglio sentire fuori-legge etenderei ad applicarla subito!voi cosa ne pensate?E' un pò come se andassimo tutti a 50 all'ora in città... chissà quantorimmarrebbe in vigore ancora il nuovo codice della strada!!! :-)ciaoLuca
  • Anonimo scrive:
    Aveva ragione Tacito
    Corruptissima republica plurimae leges
  • Anonimo scrive:
    Caro Urbani...
    ..Io sono disposto a inviare tutto il materiale neccessario alle due biblioteche ma visto che ho solo un 56kb pretendo un upgrade alla linea ADSL 2 Mega (minimo) gratuita. GraziePiero
  • Anonimo scrive:
    Urbani? No, grazie!
  • Anonimo scrive:
    siti porno
    anche la gnocca rientra nei beni culturali?
    • Anonimo scrive:
      Re: siti porno
      - Scritto da: Anonimo
      anche la gnocca rientra nei beni culturali?La legge non ammette deroghe. Quindi manda copia del tuo sito porno... così avranno altro a cui pensare invece di fare leggi stupide.....
  • Anonimo scrive:
    le solite leggi
    campate in aria....
  • Anonimo scrive:
    I vecchi a casa
    Io l'ho sempre detto, i vecchi non stanno al passo con i tempi, e fanno solo casini, i vecchi a casa!
    • Anonimo scrive:
      Re: I vecchi a casa
      a volte i vecchi sono anche saggi perchè invece non I GRULLI A CASA ?p.s. grullo è uno che non capisce , ma questo sottovaluterebbe urbino ... che forse non ègrullo .. FA PAURA
    • Anonimo scrive:
      Re: non i vecchi
      non i vecchi, gli ignoranti, che non stanno al passo ne da giovani ne da vecchi, attento a non rientrare nella categoria !
  • Anonimo scrive:
    Vedo solo danni
    Vedo solo danni e iniziative che daranno solo problemi, credo sia necessario ad un certo punto ribellarsi.La domanda è quanto è necessario umiliarvi prima che vi arrabbiate veramente !
  • Anonimo scrive:
    Alle prossime elezioni
    Questo è poco, ma sicuro, ora basta, sono troppe!
  • allanon scrive:
    Io mi rifiuto
    Non so se si stia discutendo di una legge già fatta, di un DL da approvare, oppure di una proposta, in ogni caso mi rifiuto di farlo con il mio sito.Il mio è un sito di GRV Live legato ad un associazione di gioco di ruolo dal vivo romana, con un forum di tutto rispetto con più di un centinaio di iscritti. Si tratta di un associazione senza scopo di lucro, e non intendo mettirmi ad archiviare tutti i messaggi che vengono postati, tutte le modifiche fatte alle pagine, tutte le mail della mailing list per portarle (con quale scadenza poi di grazia) in biblioteca. Visto che non ci guadagno nulla, non mi sobbarco pure questo onere. Se qualcuno viene a fare un controllo e mi costringe a chiudere vorrà dire che svuoto il fondo cassa, pago la multa e chiudo tutto... Poi sulla home registro e deposito in biblioteca un unica pagina: "chiuso causa Giuliano Urbani". Se è questa la publicità che cerca il sig. ministro dei miei stivali non ha che da chierdere.
    • Anonimo scrive:
      Re: Io mi rifiuto
      Il tuo problema è moooolto simile al mio...spero che le associazioni senza scopo di lucro siano esentate e se l'alternativa è rendere tutto solo per i soci, ovvero non pubblico, temo che ci resti ben poco da fare...
    • Traimo scrive:
      Re: Io mi rifiuto
      Stesso problema: gestico un forum di discussione sui giochi di ruolo, oltre 700 iscritti ed oltre i 7000 messaggi archiviati.Se proprio vogliono i dati, faccio un dump del database e lo converto in binario.Se poi vogliono leggere i dati, che li decriptino pure ;)
    • uomo scrive:
      Re: Io mi rifiuto
      ragione 100%
  • Anonimo scrive:
    Facciamoli contenti...
    suvvia, facciamo come ci dicono. Il mio sito (o meglio quello della mia software house amatoriale) rasenta il giga. Glie lo mando in dischetti. Che si divertano.
  • Anonimo scrive:
    maaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa.......???
  • Anonimo scrive:
    Scusate
    Giusto per mettere i punti sulle iDal sito del parlamento indicato nell'articolo :Legge 15 aprile 2004, n. 106"Norme relative al deposito legale dei documenti di interesse culturale destinati all'uso pubblico"è di interesse culturale il sito e la mailing list degli "amici del baretto" ? penso propio di no...Art. 7.(Sanzioni)1. Chiunque vìola le norme della presente legge è soggetto ad una sanzione amministrativa pecuniaria pari al valore commerciale del documento, aumentato da tre a quindici volte, fino ad un massimo di 1.500 euro.Il sito "amici del baretto" ha un valore commerciale? di nuovo penso propio di no
  • Anonimo scrive:
    Scusate
    Giusto per mettere il puntini sulle idal sito indicato nell'articolo http://www.parlamento.it/parlam/leggi/04106l.htmTitolo:Legge 15 aprile 2004, n. 106"Norme relative al deposito legale dei documenti di interesse culturale destinati all'uso pubblico"è di interesse culturale una mailing list degli amici del baretto o un sito con le mie foto delle vacanze? penso di no....Art. 7.(Sanzioni)1. Chiunque vìola le norme della presente legge è soggetto ad una sanzione amministrativa pecuniaria pari al _valore commerciale_ del documento, aumentato da tre a quindici volte, fino ad un massimo di 1.500 euro.Di nuovo .. che valore commerciale ha il sito "amici del baretto" ? penso che la risposta sia ZERO.
    • Garlet scrive:
      Re: Scusate
      - Scritto da: Anonimo

      Di nuovo .. che valore commerciale ha il
      sito "amici del baretto" ? penso che la
      risposta sia ZERO.Direi che questo potrebbe essere giusto solo per i siti ospitati gratuitamente, altrimenti per chi ha un proprio dominio registrato il valore del sito e' quanto meno pari al costo della registrazione del dominio stesso.
      • Anonimo scrive:
        Re: Scusate
        - Scritto da: Garlet

        - Scritto da: Anonimo



        Di nuovo .. che valore commerciale ha il

        sito "amici del baretto" ? penso che la

        risposta sia ZERO.

        Direi che questo potrebbe essere giusto solo
        per i siti ospitati gratuitamente,
        altrimenti per chi ha un proprio dominio
        registrato il valore del sito e' quanto meno
        pari al costo della registrazione del
        dominio stesso. Legge 15 aprile 2004, n. 106"Norme relative al deposito legale dei documenti di ___interesse culturale____ destinati all'uso pubblico"Il sito del baretto non è contemplato direi tra i siti con "interesse culturale"
        • Garlet scrive:
          Re: Scusate
          - Scritto da: Anonimo



          Di nuovo .. che valore commerciale
          ha il


          sito "amici del baretto" ? penso
          che la


          risposta sia ZERO.



          Direi che questo potrebbe essere giusto
          solo

          per i siti ospitati gratuitamente,

          altrimenti per chi ha un proprio dominio

          registrato il valore del sito e' quanto
          meno

          pari al costo della registrazione del

          dominio stesso.


          Legge 15 aprile 2004, n. 106
          "Norme relative al deposito legale dei
          documenti di ___interesse culturale____
          destinati all'uso pubblico"

          Il sito del baretto non è contemplato
          direi tra i siti con "interesse culturale"Io ho risposto alla parte che ho quotato :)Comunque su questo hai ragione.Resta il fatto che mi sembra una legge fatta da incapaci e ignoranti dell'argomento. E come tale inattuabile.
    • Anonimo scrive:
      Re: Scusate
      e per tutti gli altri siti che non parlano degli amici del muretto o delle mie foto???
      • Anonimo scrive:
        Re: Scusate
        tra essere di "interesse culturale" e, semplicemente, interessante penso ci sia un abisso....
        • Anonimo scrive:
          Re: Scusate
          neanche molto...esmepio la mia tesi...la versione cartacea non è depositata di certo alla bnc (non è una tesi di dottorando) la versione online si???? e perchè?
          • Anonimo scrive:
            Re: Scusate
            - Scritto da: Anonimo
            neanche molto...esmepio la mia tesi...la
            versione cartacea non è depositata di
            certo alla bnc (non è una tesi di
            dottorando) la versione online si???? e
            perchè?Se non ricordo male, una copia della tesi viene depositata nella alla segreteria della facoltà o del dipartimento di appartenenza...
          • Anonimo scrive:
            Re: Scusate
            - Scritto da: Anonimo
            neanche molto...esmepio la mia tesi...la
            versione cartacea non è depositata di
            certo alla bnc (non è una tesi di
            dottorando) la versione online si???? e
            perchè?Se non ricordo male, una copia della tesi viene depositata nella alla segreteria della facoltà o del dipartimento di appartenenza...A prescindere dal suo valore cultirale.
          • Anonimo scrive:
            Re: Scusate

            Se non ricordo male, una copia della tesi
            viene depositata nella alla segreteria della
            facoltà o del dipartimento di
            appartenenza...
            A prescindere dal suo valore cultirale.appunto non nella bnc li ci vanno solo quelle dei dottorandi...
        • Garlet scrive:
          Re: Scusate
          - Scritto da: Anonimo
          tra essere di "interesse culturale" e,
          semplicemente, interessante penso ci sia un
          abisso.... Senza dubbio, ma chi stabilisce dove sia il l'orlo dell'abisso? Se neanche l'autore valuta che sia di interesse culturale il proprio sito come si puo' obbligarlo a depositare copia del suo lavoro? Sarebbe stato piu' sensato dare l'opportunita' non l'obbligo di farlo, e quindi come tale non porre nessuna sanzione. Se il contenuto e' veramente culturale l'autore sara' il primo a ritenere utile depositare una copia del proprio sito in una biblioteca pubblica ben organizzata, per renderlo piu' accessibile, non trovi? Tu non faresti cosi'? O si deve arrivare all'assurdo di rendere obbligatorio pubblicizzare la propria opera? Questo obbligo dovrebbe esistere solo se si pensasse di chiedere contribui pubblici per il lavoro svolto. Ovviamente tutto cio' a mio modesto parere.
  • Garlet scrive:
    Nuovo temibile concorrente per Google
    Ragazzi, di che preoccuparsi. Mandiamo pure copia di tutto il nostro materiale. Finalmente abbiamo trovato il miglior motore di ricerca del mondo almeno per quanto riguarda siti italiani visto che il materiale deve essere mandato alla Biblioteca allo scopo di renderlo fruibile al pubblico. Google non deve preoccuparsi ne' di Yahoo ne' tanto meno della Microsoft: il vero concorrente e' il governo italiano ... forse.
    • Anonimo scrive:
      Re: Nuovo temibile concorrente per Googl
      - Scritto da: Garlet
      Ragazzi, di che preoccuparsi. Mandiamo pure
      copia di tutto il nostro materiale.
      Finalmente abbiamo trovato il miglior motore
      di ricerca del mondo almeno per quanto
      riguarda siti italiani visto che il
      materiale deve essere mandato alla
      Biblioteca allo scopo di renderlo fruibile
      al pubblico. Google non deve preoccuparsi
      ne' di Yahoo ne' tanto meno della Microsoft:
      il vero concorrente e' il governo italiano
      ... forse.il vero concorrente è:http://www.berlusgoogle.com/ :|:D:D:D:D
      • FabrizioCT scrive:
        Re: Nuovo temibile concorrente per Googl
        chi è il GENIO di berlusgoogle? MA E' STREPITOSO!!!! :D :D :D :D :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Nuovo temibile concorrente per Googl
          divertente, anche certa gente non ha davvero un cazzo da fare se perde il suo tempo per queste stronzate
  • Anonimo scrive:
    Un governo di incapaci
    Dopo 3 anni di governo Berlusconi una cosa va detta. Ci sono stati tanti governi penosi nella storia della Repubblica, ma uno di incapaci in questo modo non c'era mai stato.Le uniche leggi fatte bene e studiate a fondo son quelle che servono a Berlusconi ed ai suoi amici, tutte le altre sono piene di errori.La legge Bossi-Fini: è venuto fuori che è fatta coi piedi ed è incostituzionale.Riforma Moratti: criticata da tutti, genitori, mamme, studenti, professori (di destra e di sinistra)Sanità: lo stesso ministro Sirchia dice ai medici "fate bene a scioperare"Finanziaria: Tremonti non riesce a fare 2+2 e trucca i bilanci per farli sembrare a posto "la chiama finanza creativa".Insomma questi son proprio un branco di incapaci totali. E sono i migliori che hanno. Figuriamoci le seconde file!ma è colpa loro o di chi li ha votati?Insomma se uno vota Sbirulino poi non deve meravigliarsi che non ci capisce nulla di gestione della cosa pubblica. Simpatico sì, fa ridere sì, però non affidategli compiti importanti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Un governo di incapaci
      Incapaci al governo ce ne sono sempre stati, da che esiste la Repubblica.Ma se non sai NULLA su una cosa, perche' non chiedi???Questo vale prima di parlare ma SOPRATTUTTO prima di fare una legge che sembra uscita da un libro di storia, in qualche capitolo che parla di feudi, vassalli e diritti di passaggio.
    • massim69 scrive:
      Re: Un governo di incapaci
      ho letto con discreta attenzione il DDL .... si dice che saranno stabiliti i casi di esonero dal deposito dei documenti ecc. ecc.Bene, se ne occuperà una commissione apposita... Sono certo che in quella sede si dirà che non è possibile archiviare internet Quindi , hanno fatto riferimento ai documenti informatici, tanto per non tralasciare nulla, sapendo che il regolamento attuativo disciplinerà tutto? Oppure non sanno di cosa stanno parlando?ai posteri l'ardua sentenza
      • Anonimo scrive:
        Re: Un governo di incapaci
        Direi che fare un legge sbagliata per poi correggerla strada facendo infischiandosene di gettare le persone nel panico e' una via tipicamente italiana
        • Anonimo scrive:
          Re: Un governo di incapaci
          INOLTRE, fanno una legge che obbliga al deposito di opere, con la scusa di renderle fruibili a tutti (A TUTTI), in biblioteca...E POI TI ANNO PAGARE PER IL PRESTITO??????NON HO PIU' PAROLE.
      • Anonimo scrive:
        Re: Un governo di incapaci

        Oppure non sanno di cosa stanno
        parlando?Puoi tranquillamente togliere l'oppure...
    • Anonimo scrive:
      Re: Un governo di incapaci
      Dopo le mille norme di Urbani, dopo gli esempi citati e dopo 3 anni di promesse disattese e prontamente rilanciate anche i più scettici dovrebbero concludere con l'espressione che dail titolo a questo thread ovvero UN GOVERNO DI INCAPACI. Ma a questo punto mi chiedo: come è possibile che dai sondaggi emerga ancora un dato positivo per le forze che sostengono questo governo?Possibile che 4 cartelloni 3x6 convingano gli italiani più di 365 giorni di cavolate ripetute?Possibile che non sia sufficiente tutto ciò?3 anni fa si disse che gli italiani avevano voluto sperimentare questa maggioranza che in occasione del primo governo Berlusconi non aveva potuto dimostrare il so valore. OK legittimo. Ma questa volta non ci sono scuse. £ anni di attività (si fa per dire), il governo con la maggioranza più ampia, record di durata e alla fine i risultati sono quelli sotto gli occhi di tutti. Urbani che dice che 3000 euro di multa sono una somma simbolica, Tremonti che dice che il carovita non esiste e se esiste è colpa dell'euro (che ovviamente è stao introdotto solo in Italia.....), quell'altro genio che va da Vespa a dirci di fare come la mamma ed andare in giro per mercatini.....ma insomma BASTA. Se alle prossime elezioni non prendono una batosta vuol dire che gli italiani se li meritano......
    • Anonimo scrive:
      Re: Un governo di incapaci
      - Scritto da: Anonimo
      Dopo 3 anni di governo Berlusconi una cosa
      va detta. Ci sono stati tanti governi penosi
      nella storia della Repubblica, ma uno di
      incapaci in questo modo non c'era mai stato.[cut]A me da piu' fastidio l'opposizione.Che dovrebbe avere il compito di controllo e di verifica.Eventualmente proporre soluzioni alternative.Per la serie: chi ruba va punito; ma se dividono la refurtiva con te si puo' anche chiudere un'occhio.In certi casi l'opposizione mi sembra proprio cieca.Noi paghiamo anche loro, non solo quelli al governo!
  • Anonimo scrive:
    Adesso basta
    Premessa: io sono di destraUrbani è riuscito a convincermi che il male minore non è la destra attuale, e sono uno che non si convince facilmente.
    • Anonimo scrive:
      Re: Adesso basta
      - Scritto da: Anonimo
      Premessa: io sono di destra

      Urbani è riuscito a convincermi che
      il male minore non è la
      destra attuale, e sono uno che non si
      convince facilmente.
      Non e' questione di politica.Personaggi incapaci sono presenti in ambo le parti.A noi e' toccato Urbani.....
      • Anonimo scrive:
        Re: Adesso basta

        Non e' questione di politica.
        Personaggi incapaci sono presenti in ambo le
        parti.
        A noi e' toccato Urbani.....verissimo, pero' in questo governo sono riusciti a mettere una quantita' di incapaci (Tremonti, Castelli, Maroni, Bossi, Urbani, Stanca, Lunardi) quasi totale (forse si salva solo Sirchia).
        • Anonimo scrive:
          Re: Adesso basta
          - Scritto da: Anonimo


          Non e' questione di politica.

          Personaggi incapaci sono presenti in
          ambo le

          parti.

          A noi e' toccato Urbani.....

          verissimo, pero' in questo governo sono
          riusciti a mettere una quantita' di incapaci
          (Tremonti, Castelli, Maroni, Bossi, Urbani,
          Stanca, Lunardi) quasi totale (forse si
          salva solo Sirchia).Per caso lavori nella sanita'? :-)
  • Anonimo scrive:
    Chiediamolo agli interessati.
    Le email:segreteria@bncf.firenze.sbn.it bncrm@bnc.roma.sbn.itsono sul sito delle rispettive biblioteche e sono segnalate come email di contatto.chi più di loro può confortarci su questo argomento?chiediamo loro lumi! (in tanti possibilmente, in modo che possiamo confrontare le risposte ed avere un'idea chiara e veritiera)Salutetristemente_famoso
  • Kyuss scrive:
    E allora GOOGLE con la sua cache?!?
    Salve,mi stavo chiedendo cosa dovrebbe fare un motore di ricerca che tiene un a cache dei risultati come google perseguire una legge dle genere.Non so. forse ho citato un caso limite. Ma google a tutti gli effetti è un sito internet che publicizza informazioni al pubblico e non solo linkati ma anche copiati in cache.Credo che questa legge sarà oggetto di molte interpretazioni .
    • Anonimo scrive:
      Re: E allora GOOGLE con la sua cache?!?
      Argh ma leggete il testo della legge!!si parla di opere di interesse culturale e l'ottica è la salvaguardia del patrimonio storico
      • Anonimo scrive:
        Re: E allora GOOGLE con la sua cache?!?
        - Scritto da: Anonimo
        Argh ma leggete il testo della legge!!
        si parla di opere di interesse culturale e
        l'ottica è la salvaguardia del
        patrimonio storicoLe leggi non si leggono sulle righe ma TRA LE RIGHE!!!Questa legge è solo uno strumento di fatto inapplicabile, e lor signori lo sanno bene... servirà per colpire chi devono colpire.Esempio pratico: un sito dice cose "scomode" senza fare nomi, non serve.Si fa un controllo e salta fuori che questo sito non ha inviato un fico secco alle biblioteche centrali.Si monetizza il valore dei contenuti, mettiamo anche solo 10 euro a documento.una gif di un pixel che serve a dare il colore allo sfondo, essendo una immagine è un documento, che lo si voglia o meno... se il sito ne contiene 10.000 di documenti? fai due conti e il rislutato è ovvio!Li c'è scritto salvaguardia del patrimonio culturale, ma tra le righe c'è scritto: CENSURA CONTROLLO POTEREE poi, la cache di google, è o non è patrimonio storico culturale? E' o non è la fotografia di un perido storico? contiene non contiene documenti di ogni sorta di libero accesso al pubblico?Wake up NEO!
  • maciste scrive:
    Inattuabile, punto.
    Cito dall'articolo "...chiunque abbia un sito Internet con informazioni a disposizione del pubblico dovrà inviarne il contenuto alle due Biblioteche centrali di Firenze e di Roma...", ora mi chiedo: quanti sono i siti italiani che rispondano a queste caratteristiche? Non ho dati certi, ma posso tranquillamente pensare che si tratti di di centinaia di migliaia (se fossero più d'un milione non mi stupirei...) che possono essere aggiornati anche giornalmente. A questo punto la domanda è secca: come si fanno a controllare giornalmente un numero simile di informazioni tramite 2 soli soggetti (le biblioteche)? Non si può, a meno che non si metta su una task force impiegata solo per questo scopo, quindi mi al di là dell'impossibilità di attuare una simile idea, mi chiedo: cui prodest? a che cosa serve? a fare cassa? no, perché io i miei siti a quel punto li chiudo e quindi non sarò più perseguibile. Per tappare la bocca a qualcuno? Se questo qualcuno adempie all'obbligo non puoi tappare nulla, senza considerare che la rete è trasversale, quindi rischieresti di tappare la bocca anche agli amici...insomma gradirei sapere da chi ha enucleato quest'ennesima perla perché l'ha fatto, qual'è lo scopo, almeno il dl urbani uno scopo nobile ce l'aveva, ma questo? Perché PI non chiede un'intervista all'inventore di tutto?==================================Modificato dall'autore il 12/05/2004 12.57.09==================================Modificato dall'autore il 12/05/2004 12.58.00
    • Anonimo scrive:
      Re: Inattuabile, punto.
      Questa è la dimostrazione che non hanno legiferato per disciplinare un settore in espansione come quello informatico, ma per impedire la condivisione , gratuita,di qualsiasi informazione, supporto, dato.E' il più grande attacco alla libertà di espressione da dopo la seconda guerra mondiale, perchè non è in gioco solo il controllo delle informazioni multimediali informatiche, ma anche di quelle tradizionali come libri, testi e giornali .Oggi i responsabili di questi settori non se ne rendono conto ,ma è iniziata una linea di pensiero atta a gestire gli scambi in generale con una valvola economica (leggi tassa), per consentire il controllo delle comunicazioni e quindi delle masse.Inizia la notte...
      • Anonimo scrive:
        Re: Inattuabile, punto.
        - Scritto da: Anonimo
        Questa è la dimostrazione che non
        hanno legiferato per disciplinare un settore
        in espansione come quello informatico, ma
        per impedire la condivisione , gratuita,di
        qualsiasi informazione, supporto, dato.
        E' il più grande attacco alla
        libertà di espressione da dopo la
        seconda guerra mondiale, perchè non
        è in gioco solo il controllo delle
        informazioni multimediali informatiche, ma
        anche di quelle tradizionali come libri,
        testi e giornali .non direi proprio.... dopo la seconda guerra mondiale ci sono state Unione Sovietica, Cina, le dittature Sudamericane di destra e tanti altri esempi di controllo totale delle informazioni, di qalunque tipo....
        Oggi i responsabili di questi settori non se
        ne rendono conto ,i responsabili del settore informatico se ne rendono conto benissimo, dato che i più grandi sono in prima linea nell'implementare e far applicare queste limitazioni, in maniera sempre più evidente.....
        ma è iniziata una linea di pensiero
        atta a gestire gli scambi in generale con
        una valvola economica (leggi tassa), per
        consentire il controllo delle comunicazioni
        e quindi delle masse.appunto..... le leggi inique (prestito a pagamento, condivisione vietata, cosiddette leggi anti-pedofilia-terrorismo-pirateria ecc.....) vengono ormai votate da TUTTI i partiti politici, se non apertamente quantomeno con l'astensione dal voto.....

        Inizia la notte...e noi illuminiamola con la fiaccola dell'Anarchia..... ma quella vera, non quella "insurrezionalista" inventata dai nostri politicanti da strapazzo....
    • Anonimo scrive:
      Re: Inattuabile, punto.
      E' inattuabile in forma esatta .. ovvero, non puoi tenere sotto controllo TUTTI i siti d'italia.Ma puoi tranquillamente tenere sotto controllo quelli che ti rompono di piu' le scatole, e trovare il cavilletto legale che ti serviva per farli chiudere .... tra fumose protezioni dei diritti d'autore, e registrazioni e invio di "dischetti" a chissaquale posto.Questo ministro sta ultimamente lavorando tanto, ma sicuramente non per me e non in mio nome.Spero fortemente che la causa di tutto sia solo l'inettitudine del ministro; ma sto perdendo le speranze per questa repubblica delle banane. Una volta si facevano le leggi a favore di una categoria: adesso tutte le leggi sembrano avere come beneficiato un solo nome e un solo cognome.E confermo che la maggioranza della popolazione e' anche contenta ... panem et circenses funziona da una vita, indi; via con la tristezza!
  • Anonimo scrive:
    Solo una cosa...
    Dico solo una cosa.In giugno ci sono le elezioni europee.Pensateci bene.S
  • Anonimo scrive:
    Pusher
    Cambiate quelli di Palazzo Chigi. Da dei brutti effetti la coca che da quello attuale
  • Anonimo scrive:
    ma perchè...?
    non si costriuscono un bel robotino per i domini .it o che agisca sul range ip dell'italia, anzichè sparare delle pu*****te (vedi legge) sui poveri utenti?
    • Anonimo scrive:
      Re: ma perchè...?
      - Scritto da: Anonimo
      non si costriuscono un bel robotino per i
      domini .it o che agisca sul range ip
      dell'italia, anzichè sparare delle
      pu*****te (vedi legge) sui poveri utenti?Cmq google c'e' gia' da un pezzo.E ha anche una bella cache grande....8)
  • scorpioprise scrive:
    Piccole cosette simpatiche
    Prelevato dal sito http://www.parlamento.it/parlam/leggi/04106l.htm
    Art. 3.
    (Soggetti obbligati)

    1. I soggetti obbligati al deposito legale sono:
    a) l'editore o comunque il responsabile della pubblicazione,
    sia persona fisica che giuridica;
    b) il tipografo, ove manchi l'editore;
    c) il produttore o il distributore di documenti non librari o di
    prodotti editoriali similari;
    d) il Ministero per i beni e le attività culturali, nonché il
    produttore di opere filmiche.Non facevano prima a dire tutti?----
    Art. 5.
    (Numero di copie e soggetti depositari)

    4. Sono soggette all'obbligo del deposito le edizioni
    speciali, le edizioni nuove o aggiornate, nonché le
    riproduzioni in facsimile di opere non più in commercio.quindi anche tutte le versioni precedenti dei siti?----
    Art. 7.
    (Sanzioni)

    1. Chiunque vìola le norme della presente legge è soggetto
    ad una sanzione amministrativa pecuniaria pari al valore
    commerciale del documento, aumentato da tre a quindici
    volte, fino ad un massimo di 1.500 euro.chi stabilisce il valore di una immagine? O di un articolo su un forum?---
    Art. 1.
    2. Il deposito legale è diretto a costituire l'archivio nazionale
    e regionale della produzione editoriale, rappresentata dalle
    tipologie di documenti di cui all'articolo 4, e alla
    realizzazione di servizi bibliografici nazionali di
    informazione e di accesso ai documenti oggetto di deposito
    legale. Dalla predetta disposizione non devono derivare
    nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica.CHI LI PAGA ALLORA??????? Io non pago un centesimo per indicizzare un sito (e vederlo in queste biblioteche) che è visibile direttamente da Internet!!!---L'ultima, secondo me la migliore
    Art. 4.
    (Categorie di documenti destinati al deposito legale)
    1. Le categorie di documenti destinati al deposito legale
    sono:
    n) documenti sonori e video;legandolo al fatto che
    Art. 2.
    (Finalità)

    1. Per consentire il raggiungimento degli obiettivi di cui al
    comma 2 dell'articolo 1, il deposito legale si riferisce
    specificamente:
    c) alla consultazione ed alla disponibilità dei medesimi
    documenti, nel rispetto delle norme sul diritto d'autore e sui
    diritti connessi, nonché sull'abusiva riproduzione di opere
    librarie;Stiamo pertanto mettendo online degli mp3 delle canzoni di cui si suppone siano stati pagati diritti d'autore e che essendo accessibili dalla biblioteca sono accessibili dal pubblico. Non c'era stato detto qualcosa a riguardo da un tale Urbani? tipo "distribuzione su rete telematica di documenti"? Sto forse sbagliando citazione?
  • Anonimo scrive:
    io propongo una cosa...
    perchè non mandiamo una mail con il nostro sito, pagina per pagina per pagina ho più di 3000 news all'email del signor URBANI?si si e gliele mando una pagina per volta :))))che ne dite?
    • Anonimo scrive:
      Re: io propongo una cosa...
      - Scritto da: Anonimo
      perchè non mandiamo una mail con il
      nostro sito, pagina per pagina per pagina ho
      più di 3000 news all'email del signor
      URBANI?
      si si e gliele mando una pagina per volta
      :))))
      che ne dite?Scherzi!Ti denunciano!Il mail bomber via internet e' illegale!!!
  • Anonimo scrive:
    MA URBANI LO SA COME SI ACCENDE UN PC ?
    Come sopra ......:
    • Anonimo scrive:
      Re: MA URBANI LO SA COME SI ACCENDE UN PC ?
      Ma Urbani sa cos'è un PC?
    • Anonimo scrive:
      Re: MA URBANI LO SA COME SI ACCENDE UN P
      - Scritto da: Anonimo
      Come sopra ......:Certo, col lanciafiamme.G. Urbani
      • Anonimo scrive:
        Re: MA URBANI LO SA COME SI ACCENDE UN P
        - Scritto da: Anonimo

        Certo, col lanciafiamme.

        G. Urbani
        Come non te lo hanno detto?Urbani sta' preparando una nuova legge in cui l'Art.1 dice che i PC vanno accesi solo mediante accendini a gas omologati per cui sia stata regolarmente pagata l'imposta governativa, pena sanzioni da 1 a 9999,99 Euro (la sanzione massima viene applicata se il PC viene acceso con altri metodi tra le ore 0:00:00 e le ore 23:59:59 di tutti giorni feriali e festivi escluso il giorno Natale durante il quale in omaggio a Berlusconi viene sostituita da una tassa obbligatoria di 10000 Euro)
  • Anonimo scrive:
    IT?
    non ce la faccio più...sono stufo di dover lavorare come precario grazie ai contratti a progetto, seppur lavorando come un dipendente normale per otto ore o più al giorno...sono stufo che se mi prendo la libertà di scaricarmi un caxxo di mp3 rischio quasi la pena di morte...sono stufo che non posso più neppure avere un angolo sul web in santa pace dove sparare fuori le mie idee...sono stufo che tra poco non potrò più pubblicare i miei progetti open source...sono stufo di sentirmi dire che prenderò di più, che mi abbasseranno le tasse ma poi l'unica cosa che si abbassano sono le mie braghe...sono stufo che ormai è quasi d'obbligo che i grandi capi di stato debbano sapere quante volte faccio la cacca, e tutti gli altri caxx miei...l'unica cosa che mi tiene legato a sta macchina infernale è che l'unica cosa che so fare nella vita è programmare...ma quanto darei per appendere tutto al chiodo?per andarmene via da tutto e da tutti?via dalle discussioni trollose sull'OS migliore...via da gente come Urbani...via dai troll politici.. che tanto poi non cambia nulla... sinista o destra che ci sia al governo...via..... via.....
    • warrior666 scrive:
      Re: IT?

      via..... via.....senti giusto il tempo di mettere da parte un pò di soldi per il viaggio e i primi tempi e poi si parte per una qualche isoletta in polinesia..niente più macchina, traffico, smog, niente più ufficio, beghe col capo, orari snervanti, nente più scarpe! Speriamo solo che ci sia la gnocca anche in polinesia e addio a internet e al digitale terrestre ; )
    • sathia scrive:
      Re: IT?
      :'(
    • Anonimo scrive:
      Re: IT?
      anche io sono stufo!i brevetti sul software, il dl urbani, la tassa sui cd, la chiusura di siti tipo ews, non mi posso modificare la playstation, non mi posso scaricare un mp3, sco che si vuole rubare i soldi di milioni di persone, la siae, la finanza, i torturatori in iraq (e non solo...), le guerre "preventive", berlusca che da del kapo' a un deputato....ma siamo impazziti??Io davvero preto baracca e burattini e vado a Rio de Janeiro e mi apro un baretto. Spero che almeno li non ci sia un tizio in cravatta che mi viene a rompere i cosiddetti perche' uso una copia pirata di winzozz (p.s. non uso winzozz e' solo un esempio)ciao(linux)(apple)
  • Anonimo scrive:
    PUNIZIONE O CASSA ??
    Tutte ste leggi "inapplicabili"ma con multe salatissime a che servono ?? per punirci o fare semplicemente cassa ???????????........Oltre chiaramente come in Cina al controllo totale su tutti.......altro che comunisti.....
  • Anonimo scrive:
    Stanno fuori
    E chi ha un sito di 10000 pagine che fa?E chi agginuge ogni giorno dei contenuti?stanno fuoriEmanuele Di Giorgihttp://www.komix.it
  • panoptes scrive:
    INCOMPETENZA O IGNORANZA?
    O sono incompetenti o sono ignoranti....o meglio forse tutte e due le cose.Leggere il decreto è uno spasso.... molto divertente.... chiunque con un minimo di quoziente intellettivo lo capisce.mi ha fatto molto ridere (e forse anche piangere) il puntor) documenti diffusi tramite rete informatica non rientranti nelle lettere da a) a q).Che letteralmente significa TUTTO!!!A questo pnto era inutile mettere i punti da a) a q)Sarebbe come dire: pagano le tasse1) i cittadini che guadagnano 100.000 euro2) i cittadini che guadagnano 500.000 euro3) e tutti quelli che non rientrano nelle categorie 1 e 2IGNORANZA O INCOMPETENZA?????COL PROSSIMO DECRETO CI CHIEDERANNO L'INVIO DEL CONTENUTO DEI NOSTRI COMPUTER!!!!!!!!ORGANIZZIAMOCI..... e mandiamo a casa questi INCOMPETENTI!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: INCOMPETENZA O IGNORANZA?
      L'unica cosa da fare la dobbiamo fare nel silenzio dell'urna. Non credo che servano organizzazioni ...ne hanno fatte veramente troppe e troppo evidenti.
      • Anonimo scrive:
        Re: INCOMPETENZA O IGNORANZA?
        - Scritto da: Anonimo
        L'unica cosa da fare la dobbiamo fare nel
        silenzio dell'urna. ..Anche questo non serve: loro contano chi c'e', non chi non c'e'.Se vanno a votare solo il 20% degli italiani non si chiedono perche il restante 80% e' rimasto a casa.Neanche si pongono il problema che qualcosa non va.Bisogna spingere di piu' giornali e siti di informazione generale.Mandiamo un email a Fede! :-)
  • Anonimo scrive:
    Medioevo informatico
    Benvenuti nel Medioevo informatico.Tra breve anche la reintroduzione del "Jus Primae Noctis".....Posso fare una proposta?Poiche' sembra che per i nostri "legislatori" il popolo di Internet sembra essere solo una minoranza fastidiosa, faccimo sentire la nosrta voce.Mi rivolgo a tutti i Webmasters, professionali od amatoriali:vi ricordate la protesta dei patent software, quella per la quale le home pages di molti siti internet sono state sostituite da una pagina con la spiegazione dell'ingiustizia del provvedimento?Perche' non fare la stessa cosa per la legge 106/2004?Il rischio e' che se la "minoranza" resta silenziosa, anche questa "novita'" passera' inosservata ai piu'.- Rik -
  • lorenzaccio scrive:
    Manifesta incapacità
    Questa nuova trovata del nostro ministro è apparsa solo stamani, ma ormai mi pare evidente che esso ministro debba essere dimesso per "Manifesta Incapacità", prima che i guai che combina assumano dimensioni irreparabili.Lorenzaccio
    • Anonimo scrive:
      Re: Manifesta incapacità
      - Scritto da: lorenzaccio
      Questa nuova trovata del nostro ministro
      è apparsa solo stamani, ma ormai mi
      pare evidente che esso ministro debba essere
      dimesso per "Manifesta Incapacità",
      prima che i guai che combina assumano
      dimensioni irreparabili.

      LorenzaccioIo direi per 'infermità mentale'...
  • Anonimo scrive:
    mwahahahahahah
    mi sa che in parlamento non hanno la più vaga idea di cosa sia internet.nemmeno lontanamente.il prossimo passo cosa sarà? imporre ai costruttori di mettere una webcam sul monitor in modo tale che lo stato sappia con certezza chi usa il pc?
  • Anonimo scrive:
    elgoog
    http://www.alltooflat.com/geeky/elgoog/http://punto-informatico.it/p.asp?i=41328Non dico altro!
    • Anonimo scrive:
      Re: elgoog
      caxxo mi era sfuggito... è bellissimoooooooooooooooo:D:D:D:D:D
      • Anonimo scrive:
        Re: elgoog
        - Scritto da: Anonimo
        caxxo mi era sfuggito... è
        bellissimoooooooooooooooo

        :D:D:D:D:DLo usano in Cina, per uscire dal grande proxy.Tra un po' lo dovremo usare anche noi :-(
  • yusaku scrive:
    Capra e cavoli
    Col DL Urbani e le sanzioni per la pirateria, molti hanno giurato che avrebbero disdetto le ADSL, ora con questa novità dovremo mandare giga su giga alle biblioteche e ci servirà l'ADSL.Signori e signore....ecco come salvare capra e cavoli:'(:8)
  • Anonimo scrive:
    e i blog?
    più o meno tecnici che siano danno comunque informazioni...e a chi spetta fornire i contenuti?ai gestori della piattaforma o a chi si è fatto l'account per avere quel blog?che schifo....presto diventeremo ancora di più lo zimbello di tutti...ciao!
  • Anonimo scrive:
    A A A Cercasi cervello
    Splendido 66 enne, bella presenza, lavoratore professionalmente appagato cerca cervello, anche con QI medio basso, per urgente trapianto.Telefonare ministero per i beni culturali ore pasti. Chiedere di Giuliano
  • Anonimo scrive:
    Casa della liberta'??????
    STATO DI POLIZIA!
  • Anonimo scrive:
    Prima di fare i soliti allarmismi
    È previsto che il regolamento di attuazione individui, tra le altre cose, anche «i casi di esonero totale o parziale dal deposito dei documenti».MasterLibe
    • Anonimo scrive:
      Re: Prima di fare i soliti allarmismi
      Allo stato dei FATTI, il decreto di attuazione non esiste, la legge SI e parla molto chiaramente.http://www.senato.it/parlam/leggi/04106l.htmNon e' meglio parlare di FATTI concreti che di cose che non esistono?
      • Anonimo scrive:
        Re: Prima di fare i soliti allarmismi
        - Scritto da: Anonimo
        Allo stato dei FATTI, il decreto di
        attuazione non esiste, la legge SI e parla
        molto chiaramente.

        www.senato.it/parlam/leggi/04106l.htm

        Non e' meglio parlare di FATTI concreti che
        di cose che non esistono?Finchè non c'è il regolamento, la legge non entra in vigore.
        • Anonimo scrive:
          Re: Prima di fare i soliti allarmismi

          Finchè non c'è il regolamento, la legge non entra in vigore.In che Stato? In Italia la legge entra in vigore, il regolamento serve a chiarirne gli aspetti "tecnici"
    • Anonimo scrive:
      Re: Prima di fare i soliti allarmismi
      Personalmente spero che non ce ne siano.Preparo subito un programma che generi casualmente, a tempo pieno, miliaia di pagine html e che le spedisca, a cedanza oraria, al "caro" ministro incompetente.Banda ne ho... perchè sprecarla, quando non la uso???Mi tolgo una soddisfazione...Che pagine genero?Ad esempio... simulazioni delle prossimi uscite del lotto.Ueeeeee, genio di un ministro delle latrine...a che indirizzo devo mandarti 'sta roba?
      • Anonimo scrive:
        Re: Prima di fare i soliti allarmismi
        - Scritto da: Anonimo
        Personalmente spero che non ce ne siano.
        Preparo subito un programma che generi
        casualmente, a tempo pieno, miliaia di
        pagine html e che le spedisca, a cedanza
        oraria, al "caro" ministro incompetente.
        Banda ne ho... perchè sprecarla,
        quando non la uso???

        Mi tolgo una soddisfazione...

        Che pagine genero?
        Ad esempio... simulazioni delle prossimi
        uscite del lotto.MmmmmmmmmmmmmmmmmmmMi stai stimolando la fantasia.Probabilmente le protesta più efficace contro questa legge è farla fallire miseramente di fronte agli enormi volumi di materiale inviato.Potrei fare un sito dinamico da due pagine, ma che reso statico ingombri diversi giga.Avendo il dlt penso proprio che gli manderò 40 GB di sito.AHhahahhhhaahahahah
        • Max3D scrive:
          Re: Prima di fare i soliti allarmismi
          ma sei l'admin di un server ?no perche' se sei l'admin di un server e fai un lavoro del genere .. bhe lo puoi anche fare..se hai un sito dinamico collegato ad un db e fai una cosa del genere penso che dall'adimn riceverai un caziatone che entrera' nella storia :D==================================Modificato dall'autore il 12/05/2004 17.20.03
  • Anonimo scrive:
    Ma certo che siamo sicuri
    sono anni ormai che in italia si cerca di incentivare la cultura
  • marcocavicchioli scrive:
    un cazzo!
    questo è quello che ne capiscono!!!! A SCUOLA, brava gente......
    • Anonimo scrive:
      Re: un cazzo!
      - Scritto da: marcocavicchioli
      questo è quello che ne capiscono!!!!
      A SCUOLA, brava gente......marco cavicchioli ? non sarai mica per caso l'autore del libro :"istituzioni di topologia" ? ...
  • Anonimo scrive:
    Governo Berlusconi dittatoriale
    Ma che e' un tentativo del controllo totale da parte del governo?PERICOLOSO ! Stiamo lentamento tornando a nuove forme di dittatura e di "blindatura" dell'informazione!Altro che "casa della liberta", dobbiamo energicamente opporci a questo governo Berlusconi che si rivela sempre più e più dittatoriale.
    • Anonimo scrive:
      Re: Governo Berlusconi dittatoriale
      - Scritto da: Anonimo
      Ma che e' un tentativo del controllo totale
      da parte del governo?Per il governo non c'e' problema: sono sempre stati così.Quello che mi preoccupa e' il criterio con cui si seleziona ministri!Uno come Urbani dovrebbe essere allontanato!Anche perche' mi sembra troppo condizionato dalle multinazionali :-(
      • Anonimo scrive:
        Re: Governo Berlusconi dittatoriale
        - Scritto da: Anonimo
        Quello che mi preoccupa e' il criterio con
        cui si seleziona ministri!Questi sono i migliori che hanno. Figurati il resto...
        Uno come Urbani dovrebbe essere allontanato!
        Anche perche' mi sembra troppo condizionato
        dalle multinazionali :(Urbani? Dimmi un ministro dell'attuale governo che non sia in mano alle multinazionali. Anche Alemanno che faceva tanto l'indipendente ora apre piano piano agli OGM.La Moratti? Sirchia? Gasparri (vabbé, poveraccio...)?Ma questi non guiderebbero nemmeno una cooperativa di pulizie, figuriamoci un ministero!Ma guardateli in faccia, vi basti guardarli in faccia. Ma vi sembra gente normale? ma voi avete amici o conoscenti che stimate con volti e espressioni simili a questi qui?
    • Anonimo scrive:
      Re: Governo Berlusconi dittatoriale
      - Scritto da: Anonimo
      Ma che e' un tentativo del controllo totale
      da parte del governo?
      PERICOLOSO !
      Stiamo lentamento tornando a nuove forme di
      dittatura e di "blindatura"
      dell'informazione!
      Altro che "casa della liberta", dobbiamo
      energicamente opporci a questo governo
      Berlusconi che si rivela sempre più e
      più dittatoriale.Cioè, ma lo sai che chi ha proposto questa legge è una senatrice dei DS?
      • Anonimo scrive:
        Re: Governo Berlusconi dittatoriale
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo[...]
        Cioè, ma lo sai che chi ha proposto
        questa legge è una senatrice dei DS?ah sì ? interessante...hai qualche link al proposito?grazietristemente_famoso
        • Anonimo scrive:
          Re: Governo Berlusconi dittatoriale

          ah sì ? interessante...hai qualche
          link al proposito?
          grazie
          tristemente_famosoCerto:http://www.senato.it/leg/14/Bgt/Schede/Ddliter/16642.htmAtto Senato 1057Norme sul deposito legale dei documenti di interesse editorialeIniziativa Parlamentare: Sen. Maria Chiara Acciarini (DS-U)assorbito dal ddl 894 e approvato con il testo attuale sotto il ddl 894-B
      • Anonimo scrive:
        Re: Governo Berlusconi dittatoriale
        - Scritto da: Anonimo
        Cioè, ma lo sai che chi ha proposto
        questa legge è una senatrice dei DS?ad onore del vero la bozza originaria è un po' diversa da quella che stiamo discutendo qui. alcune aggiunte sono fondamentali.resta il fatto che i DS hanno una compomente interna molto simile ideologicamente a Forza Italia CCD e company (ex-craxiani, "riformisti" ecc).
        • Anonimo scrive:
          Re: Governo Berlusconi dittatoriale
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Cioè, ma lo sai che chi ha
          proposto

          questa legge è una senatrice dei
          DS?

          ad onore del vero la bozza originaria
          è un po' diversa da quella che stiamo
          discutendo qui. alcune aggiunte sono
          fondamentali.Si.... molto diversa.... infatti includeva anche le trasmissioni radio e televisive... vi immaginate le cassette di cazzate stile 'Grande fratello' che avrebbero sotterrato le biblioteche in questione ?P.S. Adesso aspetto il primo che verrà a dire che il punto è stato stralciato perchè Berlusconi è proprietario di Mediaset....
    • Anonimo scrive:
      Re: Governo Berlusconi dittatoriale
      Ieri è successo un avvenimento importante in Italia. La vedova di uno dei carabinieri uccisi a Nassirja ha fatto delle affermazioni scomode.Nel giro di poche ore è iniziata l'operazione per screditare la donna. Mi sembra un film già visto: "Insider - Dietro la verità", con Dustin Hoffman. Quando inizierà la persecuzione personale nei confronti della poveretta? Quando salterà fuori che è depressa, che è una tossica, che non è affidabile, che tradiva il marito, che ha fallito più volte, che ha fatto l'intervista per soldi?Ma che c'entra questo con il topic? Esiste un sito: http://www.unionecarabinieri.it/ fatto di carabinieri che appoggia (ed invita ad appoggiare) la vedova.Tra l'altro dice altre cose scomode.Probabilmente questo sito rode ai politici e potremmo divertirci a scommenterre che prima o poi lo chiuderanno. O rimuoveranno il curatore attuale per sostituirgli un burattino.La libertà di informazione è l'antidoto alla dittatura. Se viene a mancare la prima la seconda dilaga incontrastata. Questa legge va a favore della seconda.
    • Anonimo scrive:
      Re: Quando prometteva -lacci e laccIUOLI
      Peccato che l'abbia proposta un mistro DS....
      • Anonimo scrive:
        Re: Quando prometteva -lacci e laccIUOLI
        - Scritto da: Anonimo
        Peccato che l'abbia proposta un mistro DS....Ma il Governo obbedisce ai DS oppure non sono in grado di leggere un testo? può essere, si sa che da quelle parti l'analfabetismo impera.
  • Anonimo scrive:
    Nessun Allarmismo
    La legge non è completa! Devono essere ancora specificati i decreti attuativi che daranno conto delle esenzioni.Non credete a quello che scrivono i giornalisti, pensate con la vostra testa e documentatevi!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Nessun Allarmismo
      - Scritto da: Anonimo
      Non credete a quello che scrivono i
      giornalisti, pensate con la vostra testa e
      documentatevi!!Non direihttp://www.parlamento.it/parlam/leggi/04106l.htm
    • Anonimo scrive:
      Re: Nessun Allarmismo
      La legge e' stata approvata il 15 aprile 2004 (n. 106) e pubblicata sulla gazetta ufficiale n. 98 del 27 aprile 2004. E' semplice, puo' leggerla all'indirizzo: http://www.senato.it/parlam/leggi/04106l.htm .Il sito del senato italiano, che non mi sembra un organo di parte (si fa per dire!:D). Tra le altre cose non mi sembra neanche che lasci molto spazio ad ambiguita', d'altronde si sa ...quando le cose servono veramente;)Per il resto direi che e' corretto parlare dei fatti e non delle informazioni inattendibili. I FATTI sono quelli appena illustrati.
    • Anonimo scrive:
      Re: Nessun Allarmismo
      Guardate non credo sia una bufala, nell'articolohttp://www.pcself.com/primopiano/04/05/0015.html ci sono anche i link al sito del Parlamento
    • Anonimo scrive:
      Re: Nessun Allarmismo
      - Scritto da: Anonimo
      La legge non è completa! Devono
      essere ancora specificati i decreti
      attuativi che daranno conto delle esenzioni.Beh, dopo che tanto cervello è stato utilizzato per partorire una simile ignominia, sai che belle aspettative ho dai decreti di attuazione???La logica è quella di avere strumenti per colpire chi da fastidio, pensate a cose come indymedia, anarcotico, disinformazione ecc ecc...La logica è quella del controllo, del dominio della soppressione delle libertà caro mio...E se col manganello non si puo' piu fare lo si fa con la scusa della tutela e l'archiviazione delle produzioni culturali...Ma ragiona, anche un'innocente sito che so, di un'associazione no profit che utilizza immagini, bannerini bottoni orpelli pescati qui e li sulla rete e di cui non detiene il copyright (ovviamente) è giuridicamente perseguibile, solo che è difficilissimo farlo, ma se ti becco che non hai depositato i contenuti, in mancanza di un valore commerciale sul quale stabilire la sanzione il giudice potrebbe stabilire 100 euro a documento (una giffina con freccetta volenti o nolenti è un documento), ne hai in linea 1000, chiudi e il censore si è liberato di te... chiaro il concetto?
      Non credete a quello che scrivono i
      giornalisti, pensate con la vostra testa e
      documentatevi!!Infatti non ci credo quando parlano di cose che danno fastidio al potere, ma quando parlano a nome del potere ci credo eccome...E proprio perchè usiamo la testa che siamo allarmati, proprio perchè ci rendiamo conto di quanto sia forte e subdolo questo regime dittatodemocratico che siamo allarmati...Usala un pochino tu la testolina e svegliati...Wake up neo!
    • FabrizioCT scrive:
      Re: Nessun Allarmismo
      Ma chi sei? Il cugino di Urbani? Comunque mi auguro che sia così... ma purtroppo non penso proprio.:@==================================Modificato dall'autore il 13/05/2004 0.08.26
  • polgames scrive:
    Che bello vivere in Italia
    Questa è la solita "stonzata" voluta dagli Italiani, dove la gente onesta che lavora viene tartassata e poi chi deve essere davvero controllato la scampa come al solito.Invece di alzare le pene per la pirateria vera attaccano le persone oneste.Il mio primo sito web l'ho realizzato circa 15 anni fà, di alcuni siti non mi ricordo neanche le password :'(Comunque so perchè hanno fatto questa legge!!!!!!!Siccome molti siti porno sono a pagamento con la nuova legge gli arriva il materiale gratis a casa e si divertono gratis. :$
    • Anonimo scrive:
      Re: Che bello vivere in Italia
      - Scritto da: polgames
      Il mio primo sito web l'ho realizzato circa
      15 anni fà, di alcuni siti non miTrollone!!!!!InterNet è stata aperta nel 1994!Prima del 1993 non esistevano nemmeno i browser!
      • Anonimo scrive:
        Re: Che bello vivere in Italia
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: polgames

        Il mio primo sito web l'ho realizzato
        circa

        15 anni fà, di alcuni siti non mi

        Trollone!!!!!
        InterNet è stata aperta nel 1994!
        Prima del 1993 non esistevano nemmeno i
        browser!hua hua hua hua, mi hai preceduto .. eh eh eh eh eh volevo dirlo io .. anzi ... TROLLONEEEEEEEE !!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Che bello vivere in Italia
      - Scritto da: polgames
      Il mio primo sito web l'ho realizzato circa
      15 anni fà, di alcuni siti non mi
      ricordo neanche le password :'(Mio cuGGino invece faceva i siti web di protesta nel 68!
      • polgames scrive:
        Re: Che bello vivere in Italia
        15 anni fà(troll):pera una s..battuta :pquanto siete fiscali :p:Dil mio primo lavoronella sezione gioca giò è del 98http://web.archive.org/web/19990427161439/http://www.oronline.net/
    • polgames scrive:
      Re: Che bello vivere in Italia
      Naturalmente 15 anni fà (è un modo di dire) - (battuta) - (linguaggio amichevole) ecc. :pmi diletto dal 98':pcomunque vogliono l'archio porno gratis :D
      • Max3D scrive:
        Re: Che bello vivere in Italia
        io 15anni fa avevo una BBS .... ahh.. come rimpiango il buon vecchio telix... (client.. ) altro che' IE :Pporcaloca... quanto si stava bene quando ad avere i modem eravamo si e no un migliaio.. ma non si potrebbe tornare alla vecchia fidonet ? :-
  • Anonimo scrive:
    Ieri capannoni oggi hard disk
    Una volta non sapevano come utilizzare utili e costosi capannoni... così decisero di riempirli di carta che oggi macera e alimenta potenti roditori...Oggi la rivoluzione digitale: non più carta ma BIT non più capannoni ma hard disk...Ma bravo il mio Giuliani..... che braccia stappate ai campi (con tutto il rispetto per gli agricoltori, al limite queste braccia erano buone come spaventapasseri)Non ti rendi conto delle stupidaggini che dici ? E i siti con contenuti dinamici ? Gli innumerevoli BLOG ? I siti d'informazione quotidiana ?????Dai, come li gestisi ? Mandiamo una copia aggiornata al giorno ?RI - DI - CO - LO !
  • Anonimo scrive:
    Re: il regime berlusconi
    Quando ho letto questo articolo ho pensato "qui si rasenta la follia"Un'altra manovra per fottere soldi anche a chi lavora nel web.SICURAMENTE SI inventeranno qualche spesa una tantum da pagare al governo.Siamo alla fruttaA chi la banana?
    • Anonimo scrive:
      Re: il regime Prodi
      E aspetta quello che potrà fare un regime prodi, che per queste cose è esperto... la legge del giornalista per il sito aggiornato regolarmente quando l'abbiamo vista secondo te !!! Nazismo e comunismo fanno rima !
      • Anonimo scrive:
        Re: il regime Prodi
        "la legge del giornalista per il
        sito aggiornato regolarmente quando
        l'abbiamo vista secondo te !!! "Traduci, please
        • Max3D scrive:
          Re: il regime Prodi
          quando la inistra era al governo avevano proposto una legge, che non so se poi e' passata che diceva che tutti i siti che vengono regolarmente aggiornati.. potevano essere scritti solo da giornalisti iscritti all'albo (dei giornalisti).e' a questo che si faceva riferimento...proprio vero.. nazismo e comunismo .. fanno rima :s
  • Anonimo scrive:
    Oscurantism - Tarantism
    Ma anche i blog rientrano in questa categoria ? Qualsiasi sito personale dovrebbe essere soggetto a questo provvedimento ?Ma stiamo scherzando ?L' unica effettiva utilità potrebbe emergere nel caso in cui qualcuno compia reato ( nella fattispecie diffamazione ) contro qualcuno tramite web ne rimarrebbe una traccia chiara e indelebile presso le biblioteche. Se aggiorno il sito 5 volte devo inviare 5 volte documentazione cartacea ?Se andiamo avanti cosi' ... Tra un po' internet come la si conosceva muore ( fa cosi' tanta paura ai governi che temono di potere essere destabilizzati ! ). Poverina
  • Anonimo scrive:
    Io sono stanco
    Stufo marcio di dovermi preoccupare di questi aspetti, le leggi, le continue modifiche, più che altro creano una situazione di crescente preoccupazione e incertezza.Tutto questo fa solo male a questo mondo, ci si sente criminalizzati, se penso ai siti che faccio, per la maggior parte volontariato e qualche cosina a pagamento, devo dire che il lavoro ormai che mi ritrovo sulle spalle sorpassa ampiamente la mia capacità di sopportazione.Ne ho piene le palle, ho trovo un server in Costa Rica o in Tanzania e non ci penso più o attacco il pc al chiodo.Sono stufo di dovermi preoccupare del fumo.Comunque fra un poco vado a votare, ne terrò conto, come spero facciano gli altri che leggono questo forum, regoleremo i conti in cabina elettorale, anche senza bisogno di votare a sinistra, da cui mi aspetto anche di peggio, con la loro concezione di stato e libertà medioevali.
  • Anonimo scrive:
    Prossime elezioni Europee
    ho la vaga impressione che alle prossime Europee vedremo una vertiginosa caduta dei fenomeni che ci stanno commiando queste leggi senza capo e senza coda, ma di cui si intuisce molto bene a chi fan comodo.Popolo di Internet, fai un bel respiro quando sarai nell'urna e sopratutto, mena forte....
  • Anonimo scrive:
    siamo alla follia
    Mi sembra che da qualche tempo la follia pura imperversi per le stanze del potere. Non passa giorno che questi politicanti ignoranti e bigotti non escano con una nuova castroneria. Leggi inique, azioni a puro scopo elettorale, difesa solo dei propri interessi: quasi quasi mi vien da dire "voglio tornare alla 'prima repubblica'":|Chissa come finiremo... :'(
  • Anonimo scrive:
    Qui si esagera
    Mi pare che la cosa si stia facendo parecchio seria. Al di la' di emendamenti fuori luogo, questa e' proprio una esagerazione. Internet rappresenta la liberta' di opinione e la possibilita' di commento: adesso voglio che tutto questo venga registrato? Qualsiasi scritto scaricabile sara' vagliato? Fermiamoci qui...anzi, fermate tutto, voglio scendere (linux)
  • Anonimo scrive:
    Leggi inapplicabili. Solo incompetenza?
    Una riflessione: ultimamente ci sono sempre più leggi assurde (soprattutto quelle riguardanti Internet). Secondo me non è un caso. Infatti queste leggi hanno un grande pregio agli occhi di molti politici: criminalizzando milioni di cittadini che le stanno violando, esercitano su di loro un forte ricatto e diventano di fatto APPLICABILI A DISCREZIONE del potere.
  • Anonimo scrive:
    Per Forza Italia
    Posso dirvi che non voterò più per voi neanche se piangete, ne avete combinate troppe, questa è la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: Per Forza Italia
      idem
    • Anonimo scrive:
      Re: Per Forza Italia
      - Scritto da: Anonimo
      Posso dirvi che non voterò più
      per voi neanche se piangete, ne avete
      combinate troppe, questa è la goccia
      che ha fatto traboccare il vaso.

      Salutieh eh eh eh eh eh eh non vi ho mai votato .. e ne sono felice ... ma mi sa che alle prossime elezioni non voto piu' nemmeno la sinistra .. eh eh eh eh eh
  • yusaku scrive:
    Ma siamo sicuri?
    Ma vi sembra che tutto quello che viene pubblicato venga mandato in biblioteca?Cioè davvero mi volete dire che in quelle due biblioteche posso trovare manga e supereroi? Che trovo Playboy e LeOre?Che trovo Lando, Camionista e Montatore (ve li ricordate?)Che trovo Novella2000 (o 3000) e Corna Vissute?Che trovo Vita Vera e Il Manuale delle Giovani Marmotte?Che trovo BodyFitness e MuscleMan?Che trovo....Che trovo....Ovviamente tutti catalogati e in ordine.Beh..che diamone, aggiungete voi cosa vorreste trovare in biblioteca, solo che dobbiamo fare posto. Buttate i libri.Ma dai, mi sembra un'assurdità.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma siamo sicuri?
      Certo che si...ed ecco che spunta anche 1 MILIONE DI POSTI DI LAVORO!!!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma siamo sicuri?
      - Scritto da: yusaku
      Ma vi sembra che tutto quello che viene
      pubblicato venga mandato in biblioteca?
      Cioè davvero mi volete dire che in
      quelle due biblioteche posso trovare manga e
      supereroi?
      Che trovo Playboy e LeOre?
      Che trovo Lando, Camionista e Montatore (ve
      li ricordate?)
      Che trovo Novella2000 (o 3000) e Corna
      Vissute?
      Che trovo Vita Vera e Il Manuale delle
      Giovani Marmotte?
      Che trovo BodyFitness e MuscleMan?
      Che trovo....
      Che trovo....

      Ovviamente tutti catalogati e in ordine.
      Beh..che diamone, aggiungete voi cosa
      vorreste trovare in biblioteca, solo che
      dobbiamo fare posto. Buttate i libri.
      Ma dai, mi sembra un'assurdità.Certo, per ogni pubblicazione autorizzata e' previsto il deposito. Passa tutto anche dalla questura.
    • visionx scrive:
      Re: Ma siamo sicuri?
      - Scritto da: yusaku
      Cioè davvero mi volete dire che in
      quelle due biblioteche posso trovare manga e
      supereroi?
      Che trovo Playboy e LeOre?
      Che trovo Lando, Camionista e Montatore (ve
      li ricordate?)
      Che trovo Novella2000 (o 3000) e Corna
      Vissute?
      Che trovo Vita Vera e Il Manuale delle
      Giovani Marmotte?
      Che trovo BodyFitness e MuscleMan?
      Che trovo....
      Che trovo....

      Ovviamente tutti catalogati e in ordine.
      Beh..che diamone, aggiungete voi cosa
      vorreste trovare in biblioteca, solo che
      dobbiamo fare posto. Buttate i libri.
      Ma dai, mi sembra un'assurdità.hai trascurato un dettaglino....e i miliardi di domini .it registrati nomecognome.it tera e tera di immagini delle vacanze, di qualsiasi pinco pallino?i giga dei lamenti e paturnie on line di adolescenti paintati dai / dalle partner ?tutto questo e' cultura ?cioe valra davvero la pena di spendere risorse dello stato per catalogare posie e scritti di nessun valore culturale e/o gramamticale ?ma ci rendiamo conto dell'ordine di grandezza sovraumano delle informazioni ?proporrei a tutti di fare un edizione speciale del proprio sito personale sostitueendo le imamigne jpg con bmp pesantissime.cosi facciamo arrivare N^2 byte a parita' di contenuto.tanto non c'e' scritto da nessuna parte che le immaigni devono essere salvate in modo adeguato (non lo fanno neanche molti "sviluppatori ufficiali" non vedo perche dovrebbe farlo un privato con il suo computerino e il programmino dato con lo scanner)cioe' ci sarebbero gli standard w3c ma quelli non li segue nenahce la microsoft :D
  • grassman scrive:
    L'impero colpisce ancora
    Facciamo uno sforzo, dimentichiamoci le nuove leggi approvate e da approvare, e concentriamoci su un obiettivo: Come eliminare la libertà da internet.Lo status di fatto è che chiunque vuole dire una cosa (p.e. dire che bush è un porco assassino) può aprire un sito, o comprando spazio web, o prendendo uno spazio gratuito.Questi siti non sono gestibili (alias censurabili) a monte, e le forze dell'ordine sono costretti a stanare i siti con il lanternino.Il lavoro di censura non è sempre facile. Nel caso di striscialanotizia.org (oggi www.striscia.org) è bastato smuovere gli avvocati mediaset per convincere il provider (aruba) a oscurare il sito e la magistratura ad indagare.Per il sito porca*******.com è stato più difficile (le pagine erano in america) ma ciò nonostante il sito fu oscurato e il curatore denunciato.Per carità, se si tratta di siti pedo sono il primo a schierarmi per la loro chiusura. Ma per il restante 99% dei casi non ci siamo.Ci si stupisce di siti che pubblicano istruzioni per realizzare bombe, mentre quando nella realtà persone con grossi problemi psichici possono procurarsi perfino mitragliatori legalmente, senza che nessuno interviene.Certo, c'è la lobby dei costruttori di armi. Sapete che in Italia ne produciamo tante, mine comprese?Ma torniamo alla censura. Grazie ad internet sono venute spesso alla luce cose che i media non dicono, ad iniziare dalla vera storia di Rete4 fino a giungere a queste discussioni su un argomento che in tv non circola.§§§§§§§ TEATRINO DELLA POLITICA §§§§§§§§§§Politico: "Internet è pericolosa. Non è gestibile. Come la gestiamo?"Pseudo informatico del cnipa: "Se avessi un database con tutti i contenuti di tutti i siti, basterebbe fare una ricerca. Si potrebbe pure implementare un DW per fare emergere le agglomerazioni"Politico: "Se allora obblighiamo tutti ad inviarci la copia del sito e carichiamo il tutto sul database?"Pseudo inf.: "Allora si può fare"§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§Ecco spiegata la nuova legge.Il p2p, oltre alla diffusione di roba illegale, in passato è servito pure a veicolare il filmato denuncia su Genova-G7 (mai visto in tv), gli spettacoli della Guzzanti, le puntate di Report, etc. cose che devono essere rimaste indigeste per i censori.Questo spiega la legge Urbani.Personalmente pensavo di aggirare la legge mettendo sulla homa page una blanda forma di autenticazione. In quella maniera non è aperto al pubblico. Un pò come fanno ai circoli acli...Ma a colpi di picconate la destra (sempre più chiaramente neof4scista) sta distruggendo ogni forma di libertà di comunicazione.Chissà, fra qualche anno dovrò rispondere anche di queste righe che ho appena finito di scrivere.
    • Anonimo scrive:
      Re: L'impero colpisce ancora
      Convengo totalmente. Chi altro conviene? in quanti ne dovremo rispondere?!
      • Anonimo scrive:
        Re: L'impero colpisce ancora
        - Scritto da: Anonimo
        Convengo totalmente. Chi altro conviene? in
        quanti ne dovremo rispondere?!Non si fa altro che applicare le leggi cinesi in materia di internet e informatica.In Cina, ad un internet cafe', sei controllato a vista. Se risulta che tu abbia visionato siti sovversivi (non graditi al governo cinese) prima di uscire passi dal ufficio.Per la cronaca:http://www.alltooflat.com/geeky/elgoog/http://punto-informatico.it/p.asp?i=41328
    • dubbioso scrive:
      Re: L'impero colpisce ancora
      Si, siamo in uno stato di polizia.L'informazione e i media appartengono ad un unica forza politica. L'informazione digitale è a rischio.Ora devo stare attento ai files che scarico e condivido da internet, devo informare le istituzioni sui contenuti del mio piccolo sito internet e nonostante tutto....rischio di trovarmi la polizia in casa che mi sequestra il computer e tutto il materiale informatico per solo sospetto.Come siamo potuti arrivare a questo ?
      • Anonimo scrive:
        Re: L'impero colpisce ancora
        - Scritto da: dubbioso
        Si, siamo in uno stato di polizia.
        L'informazione e i media appartengono ad un
        unica forza politica. L'informazione
        digitale è a rischio.
        Ora devo stare attento ai files che scarico
        e condivido da internet, devo informare le
        istituzioni sui contenuti del mio piccolo
        sito internet e nonostante tutto....
        rischio di trovarmi la polizia in casa che
        mi sequestra il computer e tutto il
        materiale informatico per solo sospetto.
        Come siamo potuti arrivare a questo ?Hanno voluto la bicicletta? Adesso pedalare... :@
    • Anonimo scrive:
      Re: L'impero colpisce ancora
      Io ho votato il governo attuale e lo voterei di nuovo. Ma sono sicuro che alle prossime elezioni Berlusconi perderà. A questo punto, quando i "cattivi" saranno andati a casa e finalmente i "buoni" torneranno a governare il paese, vedrò se sarà scomparsa la legge urbani, oppure se ci saranno ancora attacchi alle libertà digitali quotidiani come è oggi.Poichè queste cose non scompariranno, vedremo chi gli utenti di questo forum incolperanno. I "buoni" ???
      • Anonimo scrive:
        Re: L'impero colpisce ancora
        Lo voteresti di nuovo? sinceramente la sinistra attuale ha poco di piacevole, ma in confronto a questi... Per una volta nella vita cerca di pensare.... Piuttosto non andare a votare, è sbagliato, ma almeno non fai più danni di quelli che faresti se andassi.
      • grassman scrive:
        Re: L'impero colpisce ancora
        Non sono un esponente di alcun partito, pertanto non ho bisogno di difendere questo o quello.- Scritto da: Anonimo
        Io ho votato il governo attuale e lo voterei
        di nuovo. Sei responsabile anche tu di quello che sta succedendo. Il voto non è una cosa leggera come giocare una schedina.
        Ma sono sicuro che alle prossime
        elezioni Berlusconi perderà. A questo
        punto, quando i "cattivi" saranno andati a
        casa e finalmente i "buoni" torneranno a
        governare il paese, vedrò se
        sarà scomparsa la legge urbani,
        oppure se ci saranno ancora attacchi alle
        libertà digitali quotidiani come
        è oggi.Speriamo che gli italiani, come disse Montanelli, abbiano capito la lezione.Poi non è una questione di buoni o cattivi. Sono 56 che esiste la costituzione e le cose che stanno accadendo negli ultimi 3 anni non si erano mai verificati prima.Leggi così liberticide sono degne di Mussolini.Se poi a te piace questa situazione, piace lo stato di polizia, piace vedere uno stato più povero e ignorante avrai i tuoi motivi (o tornaconti personali).Ma negare l'incapacità di chi redige queste leggi è come cercare di nascondere un fiammifero acceso dentro una tanica piena di benzina.
        Poichè queste cose non scompariranno,
        vedremo chi gli utenti di questo forum
        incolperanno. I "buoni" ???Non penso che chi si lamenta lo fa per divertimento. Ci sono grosse cose che non vanno e ci si sente penalizzati rispetto gli altri cittadini europei.Se al cambio di governo continueranno ad esserci problemi di questo tipo non muterò atteggiamento. Continuerò ad essere polemico.Il consiglio che vi dò, per le prossime elezioni, è di analizzare bene le persone che si candidano. Cercare, anche grazie ad internet, di approfondire sulla loro carriera e di capire come la pensano. Cercate poi di coinvogere anche chi vi circonda con la vostra scelta.Il menefreghismo dell'elettore e il voto dato a cuor leggero non aiuteranno mai l'Italia a rilanciarsi.L'ignoranza e l'opportunismo stanno sia a destra che a sinistra, ma bisogna diventare capacia a riconoscerli e a punirli. Da entrambe le parti.
        • Anonimo scrive:
          Re: L'impero colpisce ancora
          Evidentemente riempirsi la bocca di retorica e' uno sport comune. Il problema in questo caso non e' questo o quel governo.. la legge urbani e' quasi passata all'unanimita' con buona pace dei sinistri e dei destri... Questa legge e' stata proposta da un ministro Ds....Quando si tratta dei dindi il colore sparisce.....
  • Granvisir scrive:
    Isterismo
    Onestamente non si comprende tanta reazione isterica.Come già scritto trattasi di norma chiaramente inapplicabile, ennesima semplice riprova che in parlamento, come nel resto del paese, manca una minima competenza di base sulla materia.Non si farà, e anche si facesse non si potrà comunque fare.Inutile starnazzare.
  • Anonimo scrive:
    Ma stiamo scherzando?
    Mi chiedo quando, questo governo, ci obblighera' a registrare il parlato su nastro e depositarlo presso una banca dati prima di parlare. Oramai ho capito che e' solo una questione di tempo se continua cosi'. E poi mi sento dire che non e' vero che stiamo andando verso il regime.
  • Anonimo scrive:
    regolamento
    è ovvio che il regolamento attuativo della legge, se mai verrà alla luce, chiarirà se tutte le informazioni dei siti debbano essere archiviate...scenario?: i doc con contenuti commerciali... quindi tutti quelli col bollino siae :) ... verranno archiviatimah, mi sforzo da ore ma non riesco ad immaginare come possa essere applicata sta legge. E' indubbio che i siti si possano archiviare... ma ci sarebbe un tale spreco di risorse... a già ma in italia i soldi ci sono
  • ilmusico scrive:
    Vi chiedo...
    In questa storia,rientrano anche i Blog?Per favore ,qualcuno mi risponda...Grazie.E' vero che solitamente,i Blogs non sono (o non dovrebbero) essere finalizzati ad opere di lucro ma concepiti soltanto come spazi personali ,dove ognuno si crea il suo...mondo.Siccome l'unica cosa certa in Italia,è quella che non si può essere certi di niente,Vi chiedo di nuovo se i Blog possono rientrare in questo provvedimento che ho letto poco fa,una cosa del genere sarebbe stata degna del Cancelliere Klemens von Metternich....Ma non sarà che nel cosiddetto pseudo-democratico governo, c'è qualcuno che non si è aggiornato sui cambiamenti avutisi dal Congresso di Vienna in poi,sino ai nostri "felici"giorni?;):
    • Anonimo scrive:
      Re: Vi chiedo...
      - Scritto da: ilmusico
      In questa storia,rientrano anche i Blog?
      E' vero che solitamente,i Blogs non sono (o
      non dovrebbero) essere finalizzati ad opere
      di lucro ma concepiti soltanto come spazi
      personali ,dove ognuno si crea il
      suo...mondo.Non mi pare che c'entri il lucro, il discorso è un altro. Si parla di materiale pubblico: la legge dice "documenti destinati all'uso pubblico e fruibili mediante la lettura, l'ascolto e la visione, qualunque sia il loro processo tecnico di produzione, di edizione o di diffusione".E sembra che qualunque pagina web accessibile senza autenticazione ricada in tale categoria.Un provvedimento antidiluviano.
  • Anonimo scrive:
    Anche per i siti su "Libero" ?
    Un povero conoscitore ( a livello elementare) del' HTMLcon un sito che si appoggia a LIBERO CHE FA?
  • Anonimo scrive:
    Non mi pare la fine del mondo...
    speriamo almeno che questa legge non obblighi a consumare tonnellate di carta, ma che si provveda telematicamente o comunque digitalmente con ovvi costi irrilevanti...
  • Anonimo scrive:
    ok dai mandiamo
    i poveracci delle biblioteche dovranno noleggiare autotreni per trasportare il materiale... ma che dico dovranno costruire un nuovo tratto ferroviario apposta solo per questo... o forse si faranno prestare qualche c130 dall'aviazione ?
  • Anonimo scrive:
    Il Backup di Internet?
    Proposta interessante: in pratica si vuole eseguire il backup di tutti i siti italiani aperti al pubblico... Sicuramente cambieranno idea quando inizieranno a ricevere le prime valanghe di dati.Dispettosamente aggiornerò ogni 5 minuti tutti i miei siti con informazioni, immagini e filmati assolutamente inuti (magari recuperati e composti casualmente da Internet) così da generare tanto traffico che prima o poi mi imploreranno di smettere...hmmm. bell'idea! Adesso mi metto subito al lavoro per creare il primo URBA-BLASTER-O-MATIC! :DChi è con me?
    • Fulmy(nato) scrive:
      Re: Il Backup di Internet?
      - Scritto da: Anonimo

      hmmm. bell'idea! Adesso mi metto subito al
      lavoro per creare il primo
      URBA-BLASTER-O-MATIC! :D

      Chi è con me?Io suggerirei come base di partenza il Polygen ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Il Backup di Internet?

      Dispettosamente aggiornerò ogni 5
      minuti tutti i miei siti con informazioni,
      immagini e filmati assolutamente inuti
      (magari recuperati e composti casualmente da
      Internet) così da generare tanto
      traffico che prima o poi mi imploreranno di
      smettere...Hanno pensato anche a questo: la normativa non dovrà gravare sulle casse dello stato, ergo ogni copia inviata dovrà essere accompagnata dal pagamento di un "bollo". Te la senti di pagare 10 Euro per ogni update?
  • Anonimo scrive:
    L'inteligenza è di pochi...
    ...Resto sconcertato e senza parole. Mi domando perchè pensare una legge così "proibizionista"?!Temo che la risposta sia nelle manie di persecuzione che "qualcuno" può avere.Perchè sono terrorizzati da internet?
  • Anonimo scrive:
    mandiamogli tutto
    Ragazzi direi mandiamogli tutto, siti, modifiche testi, news letter voglio proprio vedere come riusciranno a gestire tutto un flood su scala nazionale, mi viene da ridere.....
  • Traimo scrive:
    Si ma... in che formato?
    Annualmente quindi si dovranno inviare alle biblioteche di Firenze e Roma i vari dischetti o le e-mail coi nuovi contenuti pubblici? Bene, d'accordo, non è poi una richiesta così impossibile, se proprio non si può fare a meno di questa ennesima tortura e se si vogliono evitare 1.500 ? di multa.In che formato li vogliono i dati? DOC? PDF? RTF?Non so come la pensate voi, ma chi gestisce un forum di discussione o un sito con inserimento dinamico dei dati dovrebbe per caso fare un copia-incolla di tutti i thread e le pagine dinamicamente generate?Pensate un pò ad un forum di discussione con migliaia di thread, se si dovesse fare un copia-incolla sarebbe un lavoro interminabile, passerebbero i fatidici 6 mesi entro cui dovrebbe essere depositato il documento se si dovesse fare realmente il copia-incolla di tutto.La soluzione è comunque semplice: si invia il file SQL contenente i solo i dati che devono essere depositati: eventuali titoli di pagina e contenuti: due campi in pratica, tutti gli altri campi non interessano (id, username, password, data etc etc). Starà poi ai tecnici tirare fuori i dati, come tirarli furoi saranno solo problemi loro e non dell'utente che inviando il file ha comunque rispettato la legge. ;) ;) ;) ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Si ma... in che formato?
      - Scritto da: Traimo[CUT]
      In che formato li vogliono i dati? DOC? PDF?
      RTF?Se non specificato io li manderei in MPF (1), poi voglio vedere come li tirano fuori. :D(1) My Personal Format (ovviamente binario)
    • Anonimo scrive:
      Re: Si ma... in che formato?
      Ovviamente in un formato *tuo* proprietario che e` possibile leggere sono comprando da te il *tuo* SW! Almeno ci facciamo su dei soldi :-)
    • Traimo scrive:
      Re: Si ma... in che formato?
      Senza contare che si troverebbero alla fine col server di posta intasato (nel caso in cui si mandino i dati via mail) e con la cassetta delle lettere intasata (nel caso in cui si mandino i dati in dischetto).Bella l'idea del SW per decriptare i dati, quasi quasi... :p
    • grassman scrive:
      Re: Si ma... in che formato?
      Io propongo di fare il capture dello schermo (magari con risoluzione 1600x1200), e salvarlo in formato BMP.Copiare tutto su un dlt e inviarlo.
      • scorpioprise scrive:
        Re: Si ma... in che formato?
        - Scritto da: grassman
        Io propongo di fare il capture dello schermo
        (magari con risoluzione 1600x1200), e
        salvarlo in formato BMP.Forse non è sufficiente: visto che dovresti metterci gli aggiornamenti, suggerisco un bel photoshop con su vari layer le varie versioni, e non solo le modifiche, ma proprio tutto l'aspetto dello schermo catturato in 1600 x 1200.O ancora meglio, un filmato AVI (stesse dimensioni) con tutte le capture e effetti di montaggio e dissolvenza per mostrare gli aggiornamenti. Glielo metto anche su CD, ma voglio vedere se stanno a guardarlo tutto.... :DA dir la verità, i soldi per i CD se li pagano loro, io glielo mando via Internet con ADSL flat... :DVoi, per i vostri siti, mettetevi in coda!
        • Traimo scrive:
          Re: Si ma... in che formato?
          Scherzi a parte, la situazione è molto seria, oltre che pittoresca: noi italiani riusciamo sempre a farci riconoscere nel mondo.Altra osservazione: sono soggetti a questa simpatica pratica tutti i domini oppure solo i .it e quelli che comunque risiedono all'interno del .it (ca.it, rm.it, ct.it etc etc)?Se avessi un server dedicato in Ucraina, sarei soggetto comunque a questa pratica? E nel caso in cui anche il serve in Ucraina fosse soggetto a tale pratica, accetterebbero i contenuti convertiti in cirillico?Questa legge è un boomerang che colpirà chi l'ha lanciato.
  • Anonimo scrive:
    urbani
  • malex scrive:
    La soluzione: Internet Archive
    Esiste già una soluzione per l'archiviazione di tutte le informazioni presenti su Internet ed è Internet Archive (http://web.archive.org). Ad oggi hanno già archiviato 30 miliardi di pagine web di tutto il mondo e, probabilmente, hanno già archiviato gran parte dei siti italiani. Se anche l'Italia vuole salvaguardare seriamente il proprio patrimonio culturale l'unica soluzione è dotarsi di una struttura simile. Certamente chiedere di inviare i documenti via e-mail è ridicolo, per non parlare poi del dischetto :D .
    • Traimo scrive:
      Re: La soluzione: Internet Archive
      Appunto: ce lo vedete un poveraccio che gestisce un forum di discussione a fare un copia-incolla di tutti i thread del suo forum su un DOC?
    • Cavallo GolOso scrive:
      Re: La soluzione: Internet Archive
      - Scritto da: malex
      Esiste già una soluzione per
      l'archiviazione di tutte le informazioni
      presenti su Internet ed è Internetnon che mi piaccia
      Archive (web.archive.org ). Ad oggi hanno
      già archiviato 30 miliardi di pagineperò questa istituzione, il link ... sono davvero interessanti!!!!:-)c'è anche tutta una parte dedicata all'audio :)bello!grazie della segnalazione!
    • Anonimo scrive:
      Censura ancora Censura
    • Anonimo scrive:
      Re: La soluzione: Internet Archive
      L'unico modo per salvaguardare il patrimonio culturale italiano è mandare a casa questo governo di incompetenti e farabutti.
      • Anonimo scrive:
        Re: La soluzione: Internet Archive
        - Scritto da: Anonimo
        L'unico modo per salvaguardare il patrimonio
        culturale italiano è mandare a casa
        questo governo di incompetenti e farabutti.http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=625811
  • Anonimo scrive:
    La domanda sorge spontanea
    Perchè deve rimanere al suo posto qualcuno che è così palesemente incompetente????La domanda non è peregrina, ma molto seria.Tralasciando la discussione etica sul principio, è chiaro a chiunque abbia fatto 3 click su una pagina web quale sia la mole delle informazioni che dovrebbe essere gestita, i costi connessi, l'inpraticabilità di fatto di quanto la legge vorrebbe obbligare.Questo evidenzia in tutta la sua drammaticità quanto sia "avulso" dalla realtà delle cose il legislatore. Quanto lui e lo staff di cui si circonda siano assolutamente incapaci anche solo di immaginare le conseguenze pratiche delle paroline che scrivono su un disegno di legge.La medesima cosa, con tutta probabilità, avviene anche in altri campi, mica crederete il contrario.Questa è la classe di governanti che abbiamo e destra e sinistra non fa differenza
  • lonehawk scrive:
    Altri dubbi sulla legge
    Salve a tutti!da quel che si evince, chiunque possieda un sito web è costretto a consegnarne i contenuti alle biblioteche di stato.Oltre ai dubbi sull'applicabilità della legge espressi da PI, mi viene da chiedermi:a) Vanno consegnati anche eventuali contenuti protetti (ad esempio aree riservate ecc)?b) La legge vale per tutti i siti (quindi anche quelli riconducibili a privati) o solamente per siti aziendali?c) Nel momento in cui io sviluppo un sito dinamico, va consegnata anche la tecnologia su cui le dinamicità si basano? In questo caso, come mi devo regolare per quanto riguarda i diritti sul software di gestione che ho sviluppato?d) Ipotizzando che i contenuti del mio sito siano scritti da me, anche quelli sono coperti comunque da diritto d'autore... come intende regolarsi la biblioteca di stato per tutelare il mio lavoro?e) Nell'ipotesi che il mio sito contenga dati personali consegnatami dagli utenti delle aree riservate (indirizzi ecc), sono costretto a consegnare anche quelli? E se nell'informativa ho specificato che i dati inseriti non sarebbero stati consegnati a terzi?Adesso andrò a leggermi la legge, ma son già sicuro che non si capirà nulla :(
    • Traimo scrive:
      Re: Altri dubbi sulla legge

      a) Vanno consegnati anche eventuali
      contenuti protetti (ad esempio aree
      riservate ecc)?Se non erro si parla solo di dati pubblici
      b) La legge vale per tutti i siti (quindi
      anche quelli riconducibili a privati) o
      solamente per siti aziendali?Bella domanda. Io aggiungerei: vale solo per i siti a scopo di lucro o anche per quelli no-profit?
      c) Nel momento in cui io sviluppo un sito
      dinamico, va consegnata anche la tecnologia
      su cui le dinamicità si basano? In
      questo caso, come mi devo regolare per
      quanto riguarda i diritti sul software di
      gestione che ho sviluppato?Consegnare il sorgente? MAI!!! Piuttosto mi faccio strappare va tutti i denti. Il codice di programmazione non rientra nella memoria culturale e sociale italiana.
      d) Ipotizzando che i contenuti del mio sito
      siano scritti da me, anche quelli sono
      coperti comunque da diritto d'autore... come
      intende regolarsi la biblioteca di stato per
      tutelare il mio lavoro?Non vorrei dire una fesseria, ma i per tutelare il tuoi testi devi essere tu a registrare i diritti d'autore. Se poi le biblioteche violano i diritti d'autore, ne pagano le conseguenze.
      e) Nell'ipotesi che il mio sito contenga
      dati personali consegnatami dagli utenti
      delle aree riservate (indirizzi ecc), sono
      costretto a consegnare anche quelli? E se
      nell'informativa ho specificato che i dati
      inseriti non sarebbero stati consegnati a
      terzi?Assolutamente no. Solo le forze dell'ordine possono richiedere l'accesso a tali dati.
      Adesso andrò a leggermi la legge, ma
      son già sicuro che non si
      capirà nulla :(Migliaia di internauti sono nelle tue stesse condizioni :@
      • lonehawk scrive:
        Re: Altri dubbi sulla legge
        Grazie per la risposta un solo appunto:

        Non vorrei dire una fesseria, ma i per
        tutelare il tuoi testi devi essere tu a
        registrare i diritti d'autore. Se poi le
        biblioteche violano i diritti d'autore, ne
        pagano le conseguenze.
        Da quel che so (www.siae.it) non è obbligatorio registrare il proprio lavoro perchè ne sia riconosciuta la paternità. La SIAE, nonostante in Italia sia vista de facto come una parte governativa, è solo un'azienda che si occupa di fare quel che dovresti fare tu, ovvero controllare che nessuno ti plagi il lavoro.Quindi, in teoria, la tutela del proprio diritto d'autore può essere fatta anche privatamente, ma chiaramente risulta molto difficile per un privato seguire gli iter delle sue produzioni, una volta che sono uscite dalla "porta di casa"... :PLone
    • Anonimo scrive:
      Re: Altri dubbi sulla legge
      Io proporrei che tutti si adeguino alla legge. :)io ho un sito da circa un centinaio di mega. potrei spedire tutto il sito alla biblioteca... se 100 persone al giorno lo facessero... 10 Gb di traffico e buonanotte... vediamo come se la cavano a storage ed a infrastruttura di rete 8)Poi saranno loro a chiederci di smettere... un bel denial of service assolutamente legale (e richiesto da loro) ai danni delle biblioteche di Stato... :@lele
  • Anonimo scrive:
    Progetto NASARA
  • Anonimo scrive:
    Pronto a depositare...
    E ovviamente mi aspetto quanto prima che le biblioteche di firenze e roma si dotino dell'infrastruttura necessaria...E se non vedo la mia roba pubblicata nel giro di brevissimo tempo, scrivo ai giornali dicendo mi stanno censurando 8-)
  • Anonimo scrive:
    Non sarebbe più semplice un link o...
    oppure uno spider da parte delle biblioteche?Voglio dire, sarebbe molto più semplice che le biblioteche stesse, con uno spider, prelevassero il contenuto dei nostri siti. Noi forniamo li link e basta.In ogni caso, questo Urbani non si rende neppure conto di cosa sta legiferando, e neppure tutti quelli che hanno votato queste leggi, mi chiedo se abbiano un minimo di buon senso.E' veramente una cosa di un'assurdità indicibile (secondo il mio modesto ed opinabile parere naturalmente).Questa comuinque non è democrazia!
  • Anonimo scrive:
    Dai... se questa passa veramente...
    Visto che l'obbligo è esteso ai forum ed alle mailing list, cominciamo a mandare migliaia... milioni di pseudositi, di mail e post pieni di cagate... mega su mega... giga su giga... tera su tera... peta su peta... in poco tempo gli schioppano i server... e si renderanno conto delle fesserie fraudolente che emettono nella pretesa di fare politica!... Oh... io per primo sono disponibile a pubblicare un accurato book fotografico in formato Bitmap a definizione massima, che documenti ogni singola azione che faccio dalla mattina appena alzato alla sera quando vado a dormire:Foto n. 1: Apro gli occhi (1,2 Mega)Foto n.2: Mi stropiccio gli occhi (1,3 Mega)Foto n.3: Decido di pennichellare altri 5 minuti (1,0 Mega)Foto n.4: La sveglia suona di nuovo (1,2 Mega) ...ecc ecc ecc!... Ad una media di una foto ogni 3 secondi... Saluti
  • Anonimo scrive:
    primo DoS regolamentato legge
    Supponendo che tutto diventi dannatamente verosecondo me siamo di fronte al primo caso globaledi Denial of Service regolamentato per legge Vi rendete conto della quantita di materiale che dovranno gestire le due biblioteche menzionate ? o magari spuntera' l'imprenditore di turno che decidera di mandare tutto in India per gestire meglio tutto il web italiano.. ?...e poi scusate: se io mi faccio un sito con "cittadinanza" lituana o greca o USA chi mi obbliga a seguire questa normativa ? e se le mie pagine risiedono su GMail o su Geocities ? cosa faccio ? mando tutto il contenuto di GMmail alla biblioteca di firenze ? Naaa dai e' troppo ridicolo dai non ci posso credere che qualcuno possa pensare a cose del genere...p.s.: nota del tutto personale a prescindere dalle mie idee politiche io gente cosi incompetente non la vado di certo a votare!
  • Anonimo scrive:
    Che dite,gliene mandiamo una?
    http://sociale.virgilio.it/community/funny/scrivi.html
  • Anonimo scrive:
    Archivio monumentale
    Vi immaginate che razza di archivio dovranno avere per conservare la copia (cartacea?) dei siti italiani? E se fosse invece digitale, già mi immagino un noto ${database_commerciale} che crasha di continuo! :@
  • Anonimo scrive:
    Forse che gli Italiani si meritano ...
    Forse che gli Italiani si meritano il governo che hanno?Forse che la DL Urbani poteva esser evitata?Ai posteri l'ardua e triste sentenza! :(Più che leggo queste cose e penso che l'Italia meriterebbe di far la fine dell'Argentina!Gente svegliatevi finchè siete in tempo:tutto ciò succede quando si crede la politica debbano farla solamente i politici!Ci manca la partecipazione!
  • Anonimo scrive:
    urbani ..ancora NU-ME-ROOOO
    Mi stavo sottovalutando... pensavo che fare il politico significava avere doti di responsabilità, cultura ed essere con le palle quadratema vedendo sotto chi stiamo, vedendo i risultati che stiamo ottenendo mi sa proprio che è tutto un gioco!!Io penso che quest'uomo sia proprio "fuori dal tunnel" perchè per concepire queste cose non solo significa non avere la minima idea di cosa sia internet ma soprattutto mi fa dubitare che abbia mai usato la posta elettronica, visitato un sito ecc.ma che ci sta a fare uno così? Il 99% degli utenti ne sa di più, come può proporre certe boiate????
  • Anonimo scrive:
    E se i siti sono Aree Gestionali
    Lavoro in una società che sviluppa sistemi gestionali sul WEB, sistemi che permettono ad esempio la gestione documentale di un'azienda, quindi, documenti riservati e coperti dal segreto industriale.In questo caso che devono fare renderli pubblici?FICHISSIMO! sai come godranno alla notizia?
  • Anonimo scrive:
    Alè avanti con lo spreco di risorse ...
    ... per cose inutili.Mi indigna tutto questo e lede la mia intelligenza.
  • Anonimo scrive:
    internet per tutti...
    purche' schedato...forse e' un modo di creare nuovi posti di lavoro, facendo aggiornare gli archivi con milioni di documenti ogni giorno daranno lavoro a qualche povero cristo.Certo che siamo proprio nella repubblica delle banane, si creano leggi inutili, inapplicabili, o dal dubbio effetto.Consiglio:ma cambiare spacciatore no, eh ?
  • Anonimo scrive:
    che schifo...
    alla faccia dell'innovazione tecnologica!
  • dilbert68 scrive:
    facciamo così:
    in fondo non è un gran lavoro, per la maggior parte dei siti basta mettere tutto su un CD o DVD e spedire via raccomandata A/R, solo:METTIAMOCI TUTTI D'ACCORDO NEL FARLO L'ULTIMO GIORNO UTILEEffetti:1) le poste e le biblioteche da un giorno all'altro saranno inondate di pacchetti2) questa "singolare coincidenza", farà sicuramente notizia al telegiornale, e coprirà di ridicolo chi ha fatto questa legge oltre a fargli capire che esistiamo.Come variante, potremmo anche spedire una copia "per conoscenza" all' On. Urbani (al suo indirizzo al parlamento) sempre però con ricevuta di ritorno.
    • Anonimo scrive:
      Re: facciamo così:
      - Scritto da: dilbert68
      in fondo non è un gran lavoro, per la
      maggior parte dei siti basta mettere tutto
      su un CD o DVD e spedire via raccomandata
      A/R, solo:il problema e' la legge in se. Se mmi vogliono schedare almeno facciano loro lo sforzo. :-)scherzi a parte qui ogni giorno ne esce una piu' stupida...
      • Anonimo scrive:
        Re: facciamo così:
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: dilbert68

        in fondo non è un gran lavoro,
        per la

        maggior parte dei siti basta mettere
        tutto

        su un CD o DVD e spedire via
        raccomandata

        A/R, solo:

        il problema e' la legge in se. Se mmi
        vogliono schedare almeno facciano loro lo
        sforzo. :)

        scherzi a parte qui ogni giorno ne esce una
        piu' stupida...È la riprova che siamo governati da co...ni incompetenti. Ma povera Italia, dove mai finiremo?
    • Anonimo scrive:
      Re: facciamo così:
      - Scritto da: dilbert68
      METTIAMOCI TUTTI D'ACCORDO NEL FARLO
      L'ULTIMO GIORNO UTILENon ti preoccupare, gli italiani, per loro natura, aspettano sempre l'ultimo momento utile.
  • Anonimo scrive:
    Il governo delle 3 i
    i.....i.....i.....ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Il governo delle 3 i
      - Scritto da: Anonimo
      i.....
      i.....
      i.....
      ciaoIgnoranzaImbecillitàInutilità
    • grassman scrive:
      Re: Il governo delle 3 i
      Era "La scuola delle 3 i: internet, inglese, impresa"La scuola non sta di per sè bene. Con la riforma Moratti ci saranno non pochi problemi. Avete visto quanti scioperi e cortei?La situazione di internet la conosciamo tutti.Circa l'inglese siamo messi bene. Il nostro premier è un gran maestro. Pensate che in un incontro con bush disse testualmente (scavalcando la traduzione dell'interprete): "I'm for the just cause" (voleva dire "sono per la giusta causa"?).La situazione delle imprese è ottima. Ne muoiono decine al giorno. Un esempio ecclatante: la antonio merloni di fabriano è in crisi. Taglieranno diversi (si parla di più di mille) posti di lavoro, sempre ammesso che non chiuda.Qualcuno si ricorderà che nell'ultimo viaggio in russia il nostro presidente operaio è stato ad inaugurare una azienda italiana. Ma qual'era? La merloni!... non è che il motto doveva essere: "La squola dai tre quintali di m"?
      • lunmarmergioven scrive:
        Re: Il governo delle 3 i
        - Scritto da: grassman "I'm for the just cause"
        (voleva dire "sono per la giusta causa"?).Pensavo anche io fosse sbagliato ma ho scoperto che in inglese è corretto.
        • Anonimo scrive:
          Re: Il governo delle 3 i
          - Scritto da: lunmarmergioven

          - Scritto da: grassman
          "I'm for the just cause"

          (voleva dire "sono per la giusta
          causa"?).

          Pensavo anche io fosse sbagliato ma ho
          scoperto che in inglese è corretto.cioè "just" se detto da San Silvio da Arcore significa veramente "giusto? :D
          • lunmarmergioven scrive:
            Re: Il governo delle 3 i
            - Scritto da: Anonimo
            cioè "just" se detto da San Silvio da
            Arcore significa veramente "giusto? :DCercando "for the just cause" su google ho notato che è utilizzata anche da importanti siti in lingua inglese (per esempio quello della BBC). Comunque sentire Berlusconi parlare in Inglese fa ridere:THE PRESIDENT: I appreciate your friendship. I welcome you back to the Oval Office and look forward to having a long and fruitful discussion. THE PRIME MINISTER: We are here for good work, for a just cause and for everybody, I think. And I am here with a friend, with a country, that is the best friend of my country. THE PRESIDENT: Well, thank you. And your English is very good. THE PRIME MINISTER: No, no. I have never the time. We have so much to do in Italy, I have not time to -- THE PRESIDENT: Not the time to practice? THE PRIME MINISTER: -- to learn better English. THE PRESIDENT: Well, thank you for that kind comment.==================================Modificato dall'autore il 12/05/2004 12.06.43
    • Anonimo scrive:
      Re: Il governo delle 3 i
      i... talianii... dioti ei... nchiappettatiSigh.- Scritto da: Anonimo
      i.....
      i.....
      i.....
      ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Il governo delle 3 i
  • Presid. Scrocco scrive:
    Balle spaziali
    Non ci credo.... dov'è la cam nascosta? E' tutto organizzato da scherzi a parte, vero? Ditemi che è vero!Ditemi che non abbiamo una massa di idioti al governo! Ditemi che è tutto un sogno questa legge.Certo che per sparare str**zate di questa portata ci vuole un buco di c**o bello largo! :oNon si rendono lontanamente conto della quantità di traffico e di informazioni nella rete.E poi, se vogliono il mio sito, che se lo scarichino! Figurati se devo spedirglielo io!Che si facciano una copia di Google! ;)Qui in Italia siamo ridicoli. Fortunatamente non ho votato per il Nano...
  • snakeplissken scrive:
    Ma vi siete letti la legge?
    L'articolo 7, comma 1 (Sanzioni) della legge 106/2004, così recita:"1. Chiunque vìola le norme della presente legge è soggetto ad una sanzione amministrativa pecuniaria pari al valore commerciale del documento, aumentato da tre a quindici volte, fino ad un massimo di 1.500 euro."Ora, fermo restando che di cazzate nel legiferare nell'era dell'internet se ne fanno tante, spesso deliberatamente, vedi DL Urbani, il can can in questo caso mi sembra fuor di luogo.Mi sembra abbastanza evidente, se si sa leggere, che il legame con il "valore commerciale" non è "una via di fuga" dalle sanzioni, come sostiene l'Unione Consumatori, ma un criterio per capire quali sono i documenti oggetto dell'obbligo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma vi siete letti la legge?
      - Scritto da: snakeplissken

      Mi sembra abbastanza evidente, se si sa
      leggere, che il legame con il "valore
      commerciale" non è "una via di fuga"
      dalle sanzioni, come sostiene l'Unione
      Consumatori, ma un criterio per capire quali
      sono i documenti oggetto dell'obbligo.Quindi stai dicendo che se pubblico un sito con del materiale software di mia scrittura, disponibile gratis, sotto GPL devo...?Che devo fare? sono obbligato? posso evitare di mandare?Io non ho capito. chi me lo spiega?Geo
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma vi siete letti la legge?
      - Scritto da: snakeplissken
      Mi sembra abbastanza evidente, se si sa
      leggere, che il legame con il "valore
      commerciale" non è "una via di fuga"
      dalle sanzioni, come sostiene l'Unione
      Consumatori, ma un criterio per capire quali
      sono i documenti oggetto dell'obbligo.E se sai leggere, capisci bene che e' comunque un grosso problema. Hai idea di quanti siti o forum sono mantenuti grazie al commercio ?!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma vi siete letti la legge?
      Scusa, ma, non si fa prima a segnalare il link, cosi' loro sono sempre aggiornati???
      • gian_d scrive:
        Re: Ma vi siete letti la legge?
        - Scritto da: Anonimo
        Scusa, ma, non si fa prima a segnalare il
        link, cosi' loro sono sempre aggiornati???come puoi pretendere di far entrare un concetto così complesso dentro teste di rapa che del Web e dell'ipertestualità di rete non ha capito un piffero?Chi si è inventato una bestialità del genere probabilmente è convinto che l'archivio di google lo facciano 200 coreani sotto pagati a botte di copy&past
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma vi siete letti la legge?
      si, va bè, snakeplissken , ma se è come dici tu, io che pubblico un documento di valore commerciale non dichiarato (non è un libro e non ha prezzo di copertina), chi e con che criteri stabilità tale valore?e ancora, il fatto che mi venga propinata una sanzione di 10 centesimi invece che di 1500 euro, in nome del fatto che il mio documento vale meno di un cavolorapa, non mi esonera dal fatto di doverlo comunque presentare...
      • snakeplissken scrive:
        Re: Ma vi siete letti la legge?
        Appunto, la questione è proprio questa: mi sembra abbastanza difficile per chiunque dimostrare che un documento messo in linea su un sito web - non in vendita! - a disposizione di tutti, che chiunque può leggere, scaricare o duplicare, possa avere un qualsiasi "valore commerciale". Mi pare che questo restringa - e di molto - l'oggetto della discussione.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma vi siete letti la legge?

          Mi pare che questo restringa - e di molto -
          l'oggetto della discussione.Infatti...secondo me ci stiamo tutti spaventando per nulla...verrà presto integrata con le indicazioni dei soggetti esclusi dalla legge, al momento mancanti....Ma secondo voi un forum su un sito dedicato ai Pokemon e quindi tutti i commenti inseriti può interessare?ma dai! ^_____^
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma vi siete letti la legge?
      - Scritto da: snakeplisskenBravo, ti sei fatto un altro account e hai votato tutti i messaggi del thread per farlo salire.I miei complimenti ora ti sentirai realizzato
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma vi siete letti la legge?
      Scusami, credo che tu non sia un legale.Ti informo però che in questi casi normalmente si fa riferimento al paramentro di "valore indefinito/ibile", e normalmente tutto ciò è previsto nel regolamento.Quindi ad oggi non possiamo affatto escludere i siti non-commerciali (anche perchè non rientranti nella ratio legis, visto che si vuole creare una memoria della cultura italiana), nè quelli personali, appunto perchè di valore non definito.Ovviamente spero non sia cosìciao- Scritto da: snakeplissken
      L'articolo 7, comma 1 (Sanzioni) della legge
      106/2004, così recita:
      "1. Chiunque vìola le norme della
      presente legge è soggetto ad una
      sanzione amministrativa pecuniaria pari al
      valore commerciale del documento, aumentato
      da tre a quindici volte, fino ad un massimo
      di 1.500 euro."
      Ora, fermo restando che di cazzate nel
      legiferare nell'era dell'internet se ne
      fanno tante, spesso deliberatamente, vedi DL
      Urbani, il can can in questo caso mi sembra
      fuor di luogo.
      Mi sembra abbastanza evidente, se si sa
      leggere, che il legame con il "valore
      commerciale" non è "una via di fuga"
      dalle sanzioni, come sostiene l'Unione
      Consumatori, ma un criterio per capire quali
      sono i documenti oggetto dell'obbligo.
  • lunix scrive:
    Immagine
    l'immagine è come al solito eccellente... credo che tra qualche tempo ci saranno altri italiani che come me hanno scelto di cambiare aria, verso altri lidi dove le libertà d'espressione non sono cosi' messe in discussione ogni giorno.Shalom a tutti
    • Anonimo scrive:
      Re: Immagine
      Io ero già emigrato; sono tornato e mi rendo conto che ho fatto un errore. Riparabile, entro un paio d'anni massimo ;)
  • Anonimo scrive:
    ma se il sito è fisicamente all'estero?
    che succede? io ho il sito fisicamente situato in Irlanda, fatto e gestito da me... che faccio??
    • Anonimo scrive:
      Re: ma se il sito è fisicamente all'estero?
      - Scritto da: Anonimo
      che succede? io ho il sito fisicamente
      situato in Irlanda, fatto e gestito da me...
      che faccio??Si su questo sono interessato anche io cioe' la legge va applicata ai soli .it o a tutti i TLD?Inoltre conta dove e' posto il server oppure la nazione di residenza dell'intestatario del dominio?E se io ho un sito su spazio free in America sono obbligato o no?Se un italiano ha un sito su uno spazio free di un provider italiano, l'obbligo ricade sul provider o di chi fa upload del sito?
  • Anonimo scrive:
    andate a lavorare !
    questa e' la dimostrazione che chi ci governa e' fuori dal mondo ANDATE A LAVORARE!
  • Anonimo scrive:
    TUTTI DAI PROVIDER STRANIERI !!
    dai un pò di inglese lo sappiamo tutti no ? tutti dai provider stranieri, si trovano a buon mercato, specialmente in europa, ma anche in india, america, russia...
    • Anonimo scrive:
      Re: TUTTI DAI PROVIDER STRANIERI !!
      buona idea?Non sò, mi stò informando meglio ma pare che ricadresti nella giurisdizione di entrambi gli stati :s
  • Anonimo scrive:
    vuol vedere le foto delle mie vacanze ?
    quì siamo alla follia pura ! prima mi facevano paura ... ora devo scoprire checosa è il sentimento che provo ... terrore è la cosache si avvicina di più ! per favore mandiamoli via ho PAURA
  • Anonimo scrive:
    uploadare invece che downlodare.Perchè ?
    La domanda è semplice. Se la mia pagina è pubblica perchè la biblioteca o l'ente che sia non può andarselo a vedere da se ? infondo i domini registrati li conoscono no ?cioè, che cambia se per email gli spedisco un bel linki al mio sito ?...mah !
  • Anonimo scrive:
    ma perché
  • Anonimo scrive:
    è di nuovo il primo aprile?
    è la pastoia burocratica più stupida degli ultimi 500 anni... questa gente ha il rifiuto cronico del mezzo informatico e in particolare di internet - vedi i contributi statali per la TV digitale, presentata come un'alternativa al broadband (!!!)
    • BeRToZ scrive:
      Re: è di nuovo il primo aprile?
      - Scritto da: Anonimo
      è la pastoia burocratica più
      stupida degli ultimi 500 anni... questa
      gente ha il rifiuto cronico del mezzo
      informatico e in particolare di internet -
      vedi i contributi statali per la TV
      digitale, presentata come un'alternativa al
      broadband (!!!)Tieni conto che il governo sta rispettando il famoso programma delle 3 I...Indecenza, ignoranza, impunità
      • Anonimo scrive:
        Re: è di nuovo il primo aprile?
        - Scritto da: BeRToZ

        - Scritto da: Anonimo

        è la pastoia burocratica
        più

        stupida degli ultimi 500 anni... questa

        gente ha il rifiuto cronico del mezzo

        informatico e in particolare di
        internet -

        vedi i contributi statali per la TV

        digitale, presentata come
        un'alternativa al

        broadband (!!!)

        Tieni conto che il governo sta rispettando
        il famoso programma delle 3 I...
        Indecenza, ignoranza, impunità tenete duro, mancano ancora 2 anni.
        • Anonimo scrive:
          Re: è di nuovo il primo aprile?

          tenete duro, mancano ancora 2 anni.Fossi così sicuro come te, almeno mi tranquillizzerei un poco : si tratterebbe solo di aspettare questi 24-25 mesi ... e invece temo, temo! :'(
        • Anonimo scrive:
          Re: è di nuovo il primo aprile?
          - Scritto da: Anonimo
          tenete duro, mancano ancora 2 anni. Per diventare come l'argentina, dici !?
    • Anonimo scrive:
      Re: è di nuovo il primo aprile?
      :))))))E' vero... sono assolutamente ignoranti e ridicoli.Ignoranti, perche' con quella cagata della TV digitale vogliono'innovare' un media al tramonto (la TV appunto), mentredall'altra parte tentano di frenare il progresso (internet).Alla lunga cmq il processo è inarrestabile, e nel giro diqualche anno la TV sparirà dalle case x essere rimpiazzatada un grosso monitor che riproduttà contenuti digitali del PC....solo che il nostro illuminato governo invece di spingerel'innovazione per dare quel po di vantaggio competitivo alnostro paese, sta SABOTANDO il futuro dell'italia conqueste leggi ridicole e inattuabili.Le biblioteche italiane (almeno molte di queste) hanno già dellepostazioni internet, per cui se qualcuno vuole accedere adun sito in biblioteca semplicemente si collega, per cuifornendo un link PUBBLICO http, in realtà ho gia fornito ilcontenuto (a cui chiunque può accedere) del sito allabiblioteca. Perciò non mi preoccuperei, in quanto il pubblicareun sito vuol dire adempiere alla legge. ^__-David
  • Anonimo scrive:
    Dove ve li spariamo 20giga di database ?
    vi va bene via mail in blocchi da 1 mega ?
  • Teo_ scrive:
    Una possibile attuazione?
    Con ingenti cifre potrebbero creare un sistemone che costringa tutti i provider italiani a passare per un "proxy di stato".Questo sistemone archivierà tutto quello che passa e con appositi filtri evidenzierà su cosa indagare (o visto che le sto sparando grosse modifica i contenuti stile 1986 di Orwell ad esempio "M Urbani" con "W Urbani"Ammesso che per quanto assurdo, sia possibile, può funzionare anche con IPv6 o si può sperare che dia maggiore libertà?
    • Anonimo scrive:
      Re: Una possibile attuazione?
      - Scritto da: Teo_
      Con ingenti cifre potrebbero creare un
      sistemone che costringa tutti i provider
      italiani a passare per un "proxy di stato".
      Questo sistemone archivierà tutto
      quello che passa e con appositi filtri
      evidenzierà su cosa indagare ...In Cina lo stanno gia' facendo.Con la scusa della sicurezza nazionale.....e questo sarebbe un paese civile, dove si rispettano i diritti dell'individuo!
    • Anonimo scrive:
      Re: Una possibile attuazione?
      - Scritto da: Teo_
      Con ingenti cifre potrebbero creare un
      sistemone che costringa tutti i provider
      italiani a passare per un "proxy di stato".
      Questo sistemone archivierà tutto
      quello che passa e con appositi filtri
      evidenzierà su cosa indagare (o visto
      che le sto sparando grosse modifica i
      contenuti stile 1986 di Orwell ad
      esempio "M Urbani" con "W Urbani"
      Ammesso che per quanto assurdo, sia
      possibile, può funzionare anche con
      IPv6 o si può sperare che dia
      maggiore libertà? Ragione su tutta la linea... eccetto che su Orwell: era 1984, non 86 !...:p Saluti
  • Anonimo scrive:
    Sanno di cosa parlano?
    Io certa gente veramente non la capisco.Per quale motivo il ministro Urbani si infila in questi casini?E' evidente che di informatica e di Internet non ne capisce nulla.E' evidente che non si avvale di consulenti esperti in materia.E' evidente la superficialita' con cui affronta la questione.Ma quel che e' peggio sono i danni che riesce a provocare; prima ha cercato di trasformare i provider in CyberCop, adesso sta cercando di restringere la liberta' di comunicare su internet. Il tutto minacciando sanzioni, anche pesanti.Ministro Urbani, per cortesia, LASCI PERDERE. Non e' il suo campo, si dedichi ad altro, non cerchi di regolamentare una materia complessa come internet, troppo complessa per le sue limitate conoscenze in materia.
  • Anonimo scrive:
    E per i siti in PHP, ASP ecc ecc?
    Gestisco alcuni siti di commercio elettronico che utilizzano delle librerie in PHP create da me.Cosa dovrei fare, spedire anche i sorgenti PHP che mi sono costati mesi di lavoro? Aggratisse?Mi fanno schifo.Spero vivamente tutti si rendano conto dell'inutilità di internet in Italia e dell'impossibilità di usarla, così da affossare definitivamente quel poco di competitività internazionale che c'è rimasta.
  • merlinox scrive:
    Info Pubbliche
    Dal momento che le informazioni sono pubbliche perchè il ministero non incarica delle persone a scaricarsi tutti i siti che vogliono, oppure si creano qualche bello spider come google??? :)
    • lunmarmergioven scrive:
      Re: Info Pubbliche
      - Scritto da: merlinox
      Dal momento che le informazioni sono
      pubbliche perchè il ministero non
      incarica delle persone a scaricarsi tutti i
      siti che vogliono, oppure si creano qualche
      bello spider come google??? :)Meglio far impazzire gli italiani con la burocrazia.Documenti su siti accessibili al pubblico che devono essere mandati alle biblioteche al fine di renderli accessibili al pubblico . E' di un'utilità spaventosa.
    • Anonimo scrive:
      Re: Info Pubbliche
      Perchè cosi il governo a un'altra scusa per poter far multe e quadagnare solidini .......... !!!!!!!!!
      • aenigma scrive:
        Re: Info Pubbliche
        - Scritto da: Anonimo
        Perchè cosi il governo a un'altra
        scusa per poter far multe e quadagnare
        solidini .......... !!!!!!!!!Verissimo. In Italia le leggi servono solo a svuotare i soldi della gente, e non a tutelare le persone.
      • Anonimo scrive:
        Re: Info Pubbliche
        Ciao ,non sono d' accordo. L'obiettivo non sono i soldi , ma il controllo dell'informazione e la censura.Internet in quanto mezzo informativo ( anche con tutti i suoi limiti ) non e' controllabile, quindi non accettabile da nessun governo. Chi controlla l'informazione controlla il paese .Saluti
        • Anonimo scrive:
          Re: Info Pubbliche
          Non credo che depositando i siti il governo riesca a controllare l'illegalità e tutto quello che ne segue, anche perchè chi fa un'utilizzo illegale del proprio sito non penso che lo depositi e constatato che il Governo non fa uno schedario dei siti per conto suo con le proprie ricerche, emanando tale legge, non potrà mai verificare chi lo ha e chi non lo ha registrato....comporterebbe troppe spese.Tutto ciò portebbere a pensare che si ritorcerà contro noi contribuenti...chissà magari potrebbe nascere una nuova tassa fissa...un pò come il canone RAI...hai un sito, allora paga una tassa di possesso. La fantascienza in Italia non è poi tanto fanta.
    • Anonimo scrive:
      Re: Info Pubbliche
      e per i siti dinamici come si dovrebbe fare ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Info Pubbliche
        e per i siti dinamici come si dovrebba fare ?un sito unico nazionale con detro tutti i siti ???viva il libero mercato e le libertà personali !!!per fortuna era la casa delle libertà!!!
  • BeRToZ scrive:
    Contenuti dinamici
    Mi chiedo come si possa fisicamente riuscire a depositare pagine a contenuto dinamico (asp, php o quan'altro...). Credo che questa legge sia totalmente inapplicabile (e creata da babbuini senza cervello) :)
  • logitech scrive:
    Giornalai e giornalisti
    Qualche giornalista, in spregio alla categoria a cui appartiene si definisce, "giornalaio".In questo caso chi pubblica un titolo perentorio come "OBBLIGATORIO depositare siti e newsletter" si becca la definizione di giornalaio senza possibilità di appello.Pur non essendo io un giornalista, mi sono letto la legge e, sai che strano, la situazione non è per nulla allarmistica. Si parla di casi di ESONERO TOTALE e casi di ESONERO PARZIALE. Sicuramente un giornalista (uno vero) avrebbe prima consultato qualche sua fonte o qualcuno che di politichese ne capisce di più e avrebbe fatto un titolo del tipo "La vecchia legge sul deposito dell'editoria è stata aggiornata". Ma di certo un titolo del genere non scatenerebbe molti click e impression sul sito...Ah, tanto per non salvare nessuno, nemmeno gli utenti di PI si meritano elogi, visto che, dai commenti che postano, si capisce che solo tre o quattro si sono presi la briga di leggere la legge prima di postare!
    • Anonimo scrive:
      Re: Giornalai e giornalisti
      - Scritto da: logitech
      Qualche giornalista, in spregio alla
      categoria a cui appartiene si definisce,
      "giornalaio".
      In questo caso chi pubblica un titolo
      perentorio come "OBBLIGATORIO depositare
      siti e newsletter" si becca la definizione
      di giornalaio senza possibilità di
      appello.
      Pur non essendo io un giornalista, mi sono
      letto la legge e, sai che strano, la
      situazione non è per nulla
      allarmistica. Si parla di casi di ESONERO
      TOTALE e casi di ESONERO PARZIALE.
      Sicuramente un giornalista (uno vero)
      avrebbe prima consultato qualche sua fonte o
      qualcuno che di politichese ne capisce di
      più e avrebbe fatto un titolo del
      tipo "La vecchia legge sul deposito
      dell'editoria è stata aggiornata".
      Ma di certo un titolo del genere non
      scatenerebbe molti click e impression sul
      sito...
      Ah, tanto per non salvare nessuno, nemmeno
      gli utenti di PI si meritano elogi, visto
      che, dai commenti che postano, si capisce
      che solo tre o quattro si sono presi la
      briga di leggere la legge prima di postare!Dovresti mettere un link....
      • Anonimo scrive:
        Re: Giornalai e giornalisti

        Dovresti mettere un link....IL LINK C'E' GIA' NELL'ARTICOLO.(L'urlo è intenzionale).
        • Anonimo scrive:
          Re: Giornalai e giornalisti
          - Scritto da: Anonimo

          Dovresti mettere un link....

          IL LINK C'E' GIA' NELL'ARTICOLO.

          (L'urlo è intenzionale).DIMMELO DOVE LA LEGGE PARLA DEGLI ESONERI PER GLI UTENTI "COMUNI" PERCHÈ NON LO TROVO!(anche il mio urlo è intenzionale)
          • Anonimo scrive:
            Re: Giornalai e giornalisti
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Dovresti mettere un link....



            IL LINK C'E' GIA' NELL'ARTICOLO.



            (L'urlo è intenzionale).

            DIMMELO DOVE LA LEGGE PARLA DEGLI ESONERI
            PER GLI UTENTI "COMUNI" PERCHè NON
            LO TROVO!

            (anche il mio urlo è intenzionale)CHI HA MAI PARLATO DI UTENTI COMUNI?Bisogna aspettare il regolamento attuativo prima di partire con lo scandalismo!
          • Anonimo scrive:
            Re: Giornalai e giornalisti


            CHI HA MAI PARLATO DI UTENTI COMUNI?

            Bisogna aspettare il regolamento attuativo
            prima di partire con lo scandalismo!non ci credo, davvero tu ti fidi di quelli che faranno il regolamento?Urlare addesso aiutera' spero che con la protesta siabbia un regolamento poco restrittivo.Potremmo avere ad esempio una multa solo simbolicanon atta a perseguire il colpevole, gli commineremo solo 1500euro di multa, la confisca di materiali e mezzi e altri Xmila ero di multa per farsi sputtanare nei giornali che a me non frega nulla di essere sputtanato ma solo di pagare, mentre un giornalista o un operatore del settore ne potrebbe pagare molto piu' care le conseguenze.ormai non c'e' piu' da fidarsi, le promesse che hanno fatto sono state tutte disattese e degli impegni che si prendono non c'e' assolutamente da fisarsi;anche il gioco di lasciare le cose poco chiare e demandare in seguito chiarimenti , correzioni e regolamenti puzza sempre di bruciato.bye
    • Anonimo scrive:
      Re: Giornalai e giornalisti
      Si, si parla di esonero, però descritto nel regolamento di attuazione di questa legge, mi dici dove si trova sto cavolo di regolamento?E guarda che nel resto la legge è chiara e quindi il regolamento non potrà che tenerne conto, ameno che...A meno che il regolamento non serva poi a correggere le palesi assurdità della legge e salvarsi la faccia nonchè il ....
      • logitech scrive:
        Re: Giornalai e giornalisti
        - Scritto da: Anonimo
        Si, si parla di esonero, però
        descritto nel regolamento di attuazione di
        questa legge, mi dici dove si trova sto
        cavolo di regolamento?Il regolamento ancora non c'è e fino a quando on ci sarà valgono ancora le vecchie leggi. Ed è proprio questo il pounto del mio intervento: un giornale SERIO avrebbe aspettatto l'emanazione del regolamento piuttosto che cercare il titolo sensazionalistico!Come i titoloni a nove colonne: "La tal personalità indagata per ... " (inserire al posto dei puntini qualche reato nefando).Poi dopo due mesi si scopre che è completamente innocente, ma i giornali lo scrivono in un trafiletto a pagina ventisei!
        • Anonimo scrive:
          Re: Giornalai e giornalisti
          Pero' e' carino vedere dei post, con le istruzioni per leggerli....(i puntini di sospensione si intendano come manifestazione del mio momento di riflessione)(l'ironia era volontaria)
        • gerry scrive:
          Re: Giornalai e giornalisti
          - Scritto da: logitech
          Il regolamento ancora non c'è e fino
          a quando on ci sarà valgono ancora le
          vecchie leggi. Ed è proprio questo il
          pounto del mio intervento: un giornale SERIO
          avrebbe aspettatto l'emanazione del
          regolamento piuttosto che cercare il titolo
          sensazionalistico!Ma in teoria il regolamento non può stravolgere la legge e purtroppo la legge è fatta male dall'inizio.Piuttosto che fare una legge pastrocchiata e poi rivoltarla come un calzino col regolamento sarebbe auspicabile fare una legge decente subito.Non ci vuole molto, basterebbe cambiare i documenti destinati all'uso pubblico con una dicitura che attesti la natura commerciale dei documenti.Comunque basterebbe questo comma: Chiunque vìola le norme della presente legge è soggetto ad una sanzione amministrativa pecuniaria pari al valore commerciale del documento, aumentato da tre a quindici volte, fino ad un massimo di 1.500 euro. Per capire che questa legge per i siti amatoriali è carta straccia. Che valore commerciale ha una pagina web liberamente scaricabile? forse 0? Quindi la multa è 0?La cosa preoccupante non è tanto la legge in se, è che si capisce benissimo che i nostri governanti governano senza un minimo di cognizione di causa.Fanno leggi su cose che non conoscono ne capiscono e il risultato è questo.Probabilmente è innocua, ma non facerto piacere sapere di essere governati da gente così.
          • warrior666 scrive:
            Re: Giornalai e giornalisti
            Vi state angosciando per una legge che dev'essere ancora fatta? E state pensando a tutti i possibili modi e cavilli per poterla eludere, o quantomeno perchè non vi tocchi da vicino.. Ma io non ho ancora capito a cosa servirebbe una legge del genere? Forse un tempo quando c'era la monarchia poteva avere senso tenere sotto controllo l'informazione e censurarla la dove faceva comodo, ma oggi siamo in democrazia ed esiste il diritto di esprimere le proprie idee liberamente. Poi se qualcuno ne abusa esistono già i reati di calunnia e diffamazione no? Quindi tralasciando sulla fattibilità o meno, perchè quest'obbligo? A che pro?
          • Anonimo scrive:
            Re: Giornalai e giornalisti
            - Scritto da: warrior666
            Vi state angosciando per una legge che
            dev'essere ancora fatta? E' stata fatta ed e' in via d'approvazione.
            Ma io non ho ancora
            capito a cosa servirebbe una legge del
            genere? Forse un tempo quando c'era la
            monarchia poteva avere senso tenere sotto
            controllo l'informazione e censurarla la
            dove faceva comodo, ma oggi siamo in
            democrazia ed esiste il diritto di esprimere
            le proprie idee liberamente.Ancora per poco.
        • Anonimo scrive:
          Re: Giornalai e giornalisti
          Tutto quello che vuoi.. ma insisto, la legge è chiara quindi se poi fanno un regolamento ad hoc per pararsi il fondoschiena è un ulteriore prova della loro ignoranza ed incompetenza!
        • Anonimo scrive:
          Re: Giornalai e giornalisti
          ma quante cazzate che stai dicendo, questa, indipendentemente da quale sono o meno gli "esoneri" e' una legge degna della miglior tradizione del ventennio fascista, solo per il fatto di stabilire dei paletti alla liberta di parola dei cittadini, e' il principio che conta, non i regolamenti gli esoneri o quant'altro.Con che faccia si puo' presentare il berlusca dai cinesi a consigliarli comportamenti piu' democratici quando i suoi ministri si ispirano agli stessi principi della dittatura cinese ?Ma che figura ci facciamo con il mondo civilizzato ad avere una legge che ... basta cambiarne il regolamento e ci ritroviamo di nuovo nel ventennio !!!
          • logitech scrive:
            Re: Giornalai e giornalisti
            - Scritto da: Anonimo
            ma quante cazzate che stai dicendo, [...]
            Ma che figura ci facciamo con il mondo
            civilizzato ad avere una legge che ... basta
            cambiarne il regolamento e ci ritroviamo di
            nuovo nel ventennio !!!Vedi, potremmo fare una legeg che non necessita di regolamento, così tra dieci anni è da cambiare perchè è cambiato completamente il contesto sociale... Allora sì che saremmo imbecilli, non se facciamo una legge generica che per quanto riguarda le questioni pratiche si affida ad un regolamento!P.S. Parli a sproposito di ventennio, poi esordisci con insulti e arroganza tipiche di uno squadrista.
          • Anonimo scrive:
            Re: Giornalai e giornalisti
            - Scritto da: logitech

            Vedi, potremmo fare una legeg che non
            necessita di regolamento, così tra
            dieci anni è da cambiare
            perchè è cambiato
            completamente il contesto sociale... Allora
            sì che saremmo imbecilli, non se
            facciamo una legge generica che per quanto
            riguarda le questioni pratiche si affida ad
            un regolamento!

            P.S. Parli a sproposito di ventennio, poi
            esordisci con insulti e arroganza tipiche di
            uno squadrista.Infatti in ItaGlia sono ancora in vigore leggi regie. Vergogna!Se una legge dopo dieci anni non aderisce più alla realtà si rifà dov'è il problema?
          • Anonimo scrive:
            Re: Giornalai e giornalisti
            - Scritto da: Anonimo
            Se una legge dopo dieci anni non aderisce
            più alla realtà si rifà
            dov'è il problema?Pensa alla legge di "atti osceni in luogo pubblico".Se nella legge fosse scritto che è atto osceno girare in bikini (cosa vera 100 anni fa), dovremmo rifarla decine di volte!
        • Anonimo scrive:
          Re: Giornalai e giornalisti
          - Scritto da: logitech

          - Scritto da: Anonimo

          Si, si parla di esonero, però

          descritto nel regolamento di attuazione
          di

          questa legge, mi dici dove si trova sto

          cavolo di regolamento?

          Il regolamento ancora non c'è e fino
          a quando on ci sarà valgono ancora le
          vecchie leggi....che questa legge non supera ma aggiorna. La legge del '39 venne ispirata da un contesto che io non definirei democratico, e a mio parere doveva essere superata non aggiornata. Del resto qualcuno mi deve spiegare l'utilita' di tale raccolta, visto che nessuno mai si sognera' di andarne a controllare sistematicamente i contenuti. Questioni inerenti il diritto d'autore? L'ordine pubblico? Il fisco? O siamo solo difronte ad una svista? Considerando anche la legge che obbliga i siti d'informazione a nominare un direttore iscritto all'albo della stampa direi che di problemi per la libera circolazione delle idee sul web ce ne sono parecchie. Ed è proprio questo il
          pounto del mio intervento: un giornale SERIO
          avrebbe aspettatto l'emanazione del
          regolamento piuttosto che cercare il titolo
          sensazionalistico!Il senso del provvedimento e' chiaro, e ad essere sensazionale e' che, mentre tutti si aspettano leggi moderne sul tema dell'informazione, il governo ed il parlamento se ne escono con i ripescaggi delle leggi del ventennio.
          Come i titoloni a nove colonne: "La tal
          personalità indagata per ... "
          (inserire al posto dei puntini qualche reato
          nefando).
          Poi dopo due mesi si scopre che è
          completamente innocente, ma i giornali lo
          scrivono in un trafiletto a pagina ventisei!Tipo? Parlo di "personalita'" non di poveracci
          • Anonimo scrive:
            Re: Giornalai e giornalisti
            - Scritto da: Anonimo
            difronte ad una svista? Considerando anche
            la legge che obbliga i siti d'informazione a
            nominare un direttore iscritto all'albo
            della stampa direi che di problemi per la
            libera circolazione delle idee sul web ce
            ne sono parecchie. Ti riferisci alla legge D'Alema, vero? Quella fatta quando al governo c'erano DS, Verdi, Comunisti e tutti quei "difensori della libertà" sempre pronti a criticare?
    • Anonimo scrive:
      Re: Giornalai e giornalisti
      MA NON ESISTE PROPRIOche io mi debba andare a leggere le pippe mentali di sti' segaioli della politica per sapere se il mio sito e i miei post su NG e ML varie, siano o meno esonerabili dalle loro regole assurde.Non vanno messi proprio paletti di questo genere alla rete, anche se ovviamente saranno ignorati in massa e quindi inapplicati, ci facciamo comunque una figura da "cinesi" con tutti gli altri paesi occidentali !!! E' UNO SCHIFO !!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Giornalai e giornalisti
        Come ha giustamente osservato l'utente logitech fare dei commenti adesso sulla legge è sciocco.In Italia funziona così: si fa una legge che detta concetti su grandi linee e si lascia alla redazione del "regolamento" l'applicazione reale. I tempi dettati dalla legge sono abitualmente brevi, ma non sono mai rispettati (ci sono leggi che attendono regolamenti da 20 anni - le le ggi sono sbagliate e nonsanno come fare i regolamenti, vero Rutelli? Ad esempio la legge dell'albero per ogni nato). E la legge non è applicabile fino a quando non è emesso il regolamento.E il regolamento, nel 90% dei casi, stravolge la legge o ne dà interpretazioni soft....Un esempio: La legge che imponeva per ogni sito internet di notizie (qualsiasi) un direttore responsabile, poi "aggiustata" dal regolamento.Ah, la legge, che praticamente poneva il bavaglio a tutti i siti che pubblicavano notizie di qualsiasi tipo, l'ha fatta il governo D'Alema.....
        • Anonimo scrive:
          Re: Giornalai e giornalisti
          miii ma quanto siete faziosi tutti quanti!A me non frega niente se una legge che concerne un principio sbagliato come quello di limitare la liberta' di parola, venga da destra o da sinistra.Dico solo che, non frega neanche niente se poi un regolamento la interpreta in modo soft. Una legge antidemocratica e' antidemocratica e basta e non deve essere votata!E a proposito di faziosita' nella politica, ricordatevi che se ci ritroviamo con dei politici cosi' scadenti, la colpa e' nostra:interpretiamo la politica come una fede calcistica e guardiamo solo gli schieramenti e non gli uomini, cosi' non ci rendiamo conto di chi sono i mediocri da mandare a casa, e alla fine ci ritroviamo con un esercito di stronzi in parlamento che mirano soltanto a farsi i loro interessi privati e a consolidare il loro potere a scapito della democrazia!40 anni di DC non ci hanno proprio insegnato nulla ??
          • Anonimo scrive:
            Re: Giornalai e giornalisti
            Riflessione _PERFETTA_purtroppo...
          • FabrizioCT scrive:
            Re: Giornalai e giornalisti
            Ma chi sei? l'altro cugino di Urbani? DILLO TU DOVE TROVARE LA NOTIZIA VERA SCRITTA DA "GIORNALISTI"!! ci avviamo ad un REGIME FASCISTA (COME SAPPIAMO però, IL FASCISMO è vietato dalla costituzione, e non intervengono più con la violenza fisica, ma con la repressione culturale!!! ED EVITO ANCHE DI PRONUNCIARLO PIU' VOLTE, PERCHE' MI FA SCHIFO!)
          • Anonimo scrive:
            Re: Giornalai e giornalisti
            - Scritto da: FabrizioCT
            Ma chi sei? l'altro cugino di Urbani?
            DILLO TU DOVE TROVARE LA NOTIZIA VERA
            SCRITTA DA "GIORNALISTI"!! ci avviamo ad un
            REGIME FASCISTA (COME SAPPIAMO però,
            IL FASCISMO è vietato dalla
            costituzione, e non intervengono più
            con la violenza fisica, ma con la
            repressione culturale!!! ED EVITO ANCHE DI
            PRONUNCIARLO PIU' VOLTE, PERCHE' MI FA
            SCHIFO!)Beh... penso che domani, con più calma, quando sarai in condizioni psicofisiche migliori, l'autore del post ti potrà spiegare tutto quello che non hai capito....Ah... dimenticavo la sinistra non solo era d'accordo con la legge, ma in realtà la legge stessa deriva da un disegno di legge presentato da una senatrice DS....Fonte ? Beh...cercatela su Google....
    • scorpioprise scrive:
      Sappiatemi dire
      - Scritto da: logitech
      Qualche giornalista, in spregio alla
      categoria a cui appartiene si definisce,
      "giornalaio".
      In questo caso chi pubblica un titolo
      perentorio come "OBBLIGATORIO depositare
      siti e newsletter" si becca la definizione
      di giornalaio senza possibilità di
      appello.
      Pur non essendo io un giornalista, mi sono
      letto la legge e, sai che strano, la
      situazione non è per nulla
      allarmistica. Si parla di casi di ESONERO
      TOTALE e casi di ESONERO PARZIALE.Hai detto giustamente, "casi": la dicitura della legge è specificatamente indirizzata a una vasta gamma di prodotti (vedi l'articolo4), la quale sembra coinvolgere un vasto bacino di possibilità. Dico sembra in quanto non voglio rubare il pane ai giuristi, essendo solo studente di ingegneria, e vorrei capire se la mia interpretazione ha senso. Leggendola in italiano si. Ditemi voi cosa significa in burocratichese.
      Sicuramente un giornalista (uno vero)
      avrebbe prima consultato qualche sua fonte o
      qualcuno che di politichese ne capisce di
      più e avrebbe fatto un titolo del
      tipo "La vecchia legge sul deposito
      dell'editoria è stata aggiornata".
      Ma di certo un titolo del genere non
      scatenerebbe molti click e impression sul
      sito...Ma si tratta, se non ho capito male il testo dell'articolo che tu critichi, di una interpretazione coerente della denuncia dell'Unione Consumatori, che in questo caso cerca di allertare i consumatori, appunto
      Ah, tanto per non salvare nessuno, nemmeno
      gli utenti di PI si meritano elogi, visto
      che, dai commenti che postano, si capisce
      che solo tre o quattro si sono presi la
      briga di leggere la legge prima di postare!Io la legge l'ho letta, e ho capito questo:
      ART.5.
      1. Entro sei mesi dalla data di entrata in vigore della
      presente legge, con regolamento emanato ai sensi
      dell'articolo 17, comma 2, della legge 23 agosto 1988, n.
      400, e successive modificazioni, su proposta del Ministro
      per i beni e le attività culturali, sentite le associazioni di
      categoria interessate, sono individuati il numero delle copie
      e i soggetti depositari oltre a quelli previsti dall'articolo 1,
      comma 4, della presente legge.Si riferisce quindi a un regolamento che sì dev essere scritto ancora, ma in assenza di questo, se non ho interpretato male, si riferisce a questo precedente. Non so cosa contenga il precedente, nè ora posso cercarlo, ma chi ha la pazienza e la voglia di farlo veda se in questo è previsto l'esonero per siti a carattere puramente conoscitivo e non commericale. Sappiatemi dire!
    • Anonimo scrive:
      Re: Giornalai e giornalisti
      mi paga le 1500 Euro di multa, per favore?sa è la multa per il mio blog:http://blogs.it/0100206/2004/05/12.html#a2857il giornalaio
  • Anonimo scrive:
    Ma chi abbiamo in parlamento?
    Questa gente è demenziale.Legifera su cose di cui non capisce nulla.Fa proposte di legge ridicole che riescono ad essere peggiorate prima dell'approvazione anzichè migliorate.Risultato: leggi inique, difficilmente applicabili, di nulla utilità reale se non l'effetto di rendere problematica la vita ai cittadini.Complimenti!La cosa più ridicola, come letto nei commenti al decreto Urbani, è che pur rendendosi conto che le norme sono sbagliate, non si riesce a far nulla per migliorarle.Ma che razza di politica è?I meccanismi nel modo in cui vengono fatte le leggi sono cosi bizzarri che i politici stessi anche essendo daccordo (cioè quasi mai) hanno difficoltà a cambiare una legge sbagliata.Questa considerazione è generale, estesa a tutti.Nello specifico poi, Urbani, oltre che fare danni in ciò che sarebbe di sua competenza, i beni culturali, mi venga a spiegare cosa ha fatto in concreto per difendere e valorizzare il nostro patrimonio artistico e culturale, tanto che ha fatto incazzare Sgarbi (non che ci voglia molto) il quale sarà quello che è,ma se non altro di arte se ne intende a differenza di Urbani.Il quale non contento, fa casini (non il presidente della camera, intendo combina guai :D), anche nell'ambito di internet e delle tecnologie.Ma dico io, fare una volta tanto ministro uno che si intende del campo che deve amministrare mai?Bisognerebbe cambiare modalità di voto, anzichè votare il partito preferito, bisognerebbe dare i voti come a scuola a tutti i partiti, chi prende il voto più alto, se sufficiente, va al governo, altrimenti chi prende voti insufficienti, a casa.Mi sa che rimarrebbero in pochi..
  • Anonimo scrive:
    L'italia...
    L'italia dei truffatori, della mafia e delle estorzioni. Il tutto legalizzato. Io qui a pagare come un deficiente tasse su tasse da libero professionista, senza neanche possibilità di fare nero (come fanno invece praticamente tutti), costretto a NON RISPARMIARE perchè se tento di farlo pago più tasse (che assurdità).E mentre lo stato e la SIAE e tutti i politici del catzo si divertono a come inventare nuove ghigliottine, solo ed esclusivamente per continuare la loro vita di lussi e per pagare i loro traffici, io sono qui a pensare se rimanere in Italia o se scapparmene via... patriottismo ?? Ma quale ?? Diventa sempre troppo più evidente che i criminali ci hanno superato e sono sopra di noi e ci comandano, ignoranti e goffi nei loro movimenti ... dunque poichè non c'è modo per stanarli, me ne vado io.Li lascio a spennare i loro polli. Ma che non vengano a chiedersi come mai questa "fuga dei cervelli" per favore...
    • Anonimo scrive:
      Re: L'italia...
      Non si sentira` molto la mancanza di chi scrive estorsioni con la z.
      • Anonimo scrive:
        Re: L'italia...
        - Scritto da: Anonimo
        Non si sentira` molto la mancanza di chi
        scrive estorsioni con la z.Neanche di chi scrive c*****e come la tua. :D
  • Anonimo scrive:
    possibile che
    ogni mattina sia sempre peggio?ma fare 2 conti no?chiedere un parere tecnico no?piuttosto di fare le cose male è meglio non farle.ciao Bilbo
  • Anonimo scrive:
    quella legge (vecchia) l'avevo sopravv.
    Mea culpa, avevo sopravvalutato quella legge: l'avevo intesa come una splendida occasione per avere a disposizione degli esemplari di qualsiasi libro, non per "controllare informazioni sovversive".Quando cercavo un certo libro sono andato da un libraio il quale mi ha detto di non disperare, perchè comuque deve esserci ALMENO UNA COPIA di qualsiasi libro che vanega stampato, nella biblioteca della stessa città nel quale viene stampato - detto questo ci si serve del prestito interbibliotecario e si ha quel che ci serve ad un costo accettabile : ma quanto meno è POSSIBILE reperire più o meno qualsiasi libro.La legge in se, per libri e pubblicazioni io non la modificherei ... ma con internet è tutta un'altra faccenda!
  • Anonimo scrive:
    pagliacci
    mi occupo di un sito amatoriale di videogiochi e già lavoriamo a fondo perso per passione e se poi dovessimo pure regalare cd e spese di spedizione potremmo pure chiudere i battenti.VEGOGNA!
  • Anonimo scrive:
    anche video e foto porno?
    Beh, bisognerà inviare anche video e foto porno, non sto scherzando!1) fanno parte della cultura italiana;2) sono pubblicazioni a tutti gli effetti;3) rientrano nella lista dei materiali in obbligo di deposito dei punti M ed N : m) documenti fotografici; n) documenti sonori e video .Quindi praticamente se ho un sito porno, chiamo delle ragazze, le pago per posare, poi devo inviare una copia alla biblioteca di stato.CHE FIGATA!
    • Anonimo scrive:
      Re: anche video e foto porno?
      - Scritto da: Anonimo
      Beh, bisognerà inviare anche video e
      foto porno, non sto scherzando!

      1) fanno parte della cultura italiana;
      2) sono pubblicazioni a tutti gli effetti;
      3) rientrano nella lista dei materiali in
      obbligo di deposito dei punti M ed N : m)
      documenti fotografici; n) documenti sonori e
      video .

      Quindi praticamente se ho un sito porno,
      chiamo delle ragazze, le pago per posare,
      poi devo inviare una copia alla biblioteca
      di stato.
      CHE FIGATA!Sai che pippe statali? :D:D
    • riddler scrive:
      Re: anche video e foto porno?
      ma lol :D
    • shevathas scrive:
      Re: anche video e foto porno?
      Il governo ha avuto una bellissima idea...(troll)Finalmente la gente inizierà a frequentare le biblioteche :D
      • Anonimo scrive:
        Re: anche video e foto porno?
        - Scritto da: shevathas
        Il governo ha avuto una bellissima
        idea...(troll)
        Finalmente la gente inizierà a
        frequentare le biblioteche :Dma ci sara' una parte della biblioteca di stato con tendine, luci basse, tipo losco al bancone e sala "lettura" riservata ?? :o 8) :DMEGALOL
    • Anonimo scrive:
      Re: anche video e foto porno?
      - Scritto da: Anonimo
      Beh, bisognerà inviare anche video e
      foto porno, non sto scherzando!

      1) fanno parte della cultura italiana;
      2) sono pubblicazioni a tutti gli effetti;
      3) rientrano nella lista dei materiali in
      obbligo di deposito dei punti M ed N : m)
      documenti fotografici; n) documenti sonori e
      video .

      Quindi praticamente se ho un sito porno,
      chiamo delle ragazze, le pago per posare,
      poi devo inviare una copia alla biblioteca
      di stato.
      CHE FIGATA!Adesso avete capito perchè hanno approvato il decreto? :D
    • Anonimo scrive:
      Re: anche video e foto porno?
      :|:p:p:p:p:p:pcredo che andrò MOLTOOO piu spesso in biblioteca :D:$:$:$:$
  • Anonimo scrive:
    Quello che mi fa inc++++++ ...
    Quello che mi fa inc+++++ e' che queste trovate sono frutto di una ignoranza bestiale ... lo facessero apposta ... sarebbe intollerabile l ostesso ma sentirsi presi per i fondelli ancora di piu' in questo modo e' il massimo!
  • Anonimo scrive:
    Che scenario (negativo) Per Open Source
    Sono un traduttore di sistemi opensource e "Modder "(parlo prevalentemente di un sistema di forum ).Distribuisco su un server in housing diversi megabyte di informazioni, formato file.Non basta il bollino elettronico (che come dicono altrove non sara' di certo gratis) anche sta tavanata galattica?In pratica, ogni volta che rilascio una traduzione dovrei andare alla SIAE e pagare il pizzo?Inoltre cosa vuol dire NOTIZIE SOVVERSIVE? L'invito a non comprare sistemi di forum a pagamento e scaricare quello che traduco io (gratuito e GPL).E che dire per i vari Live CD di Linux distribuiti nei mirror italiani?Grazie, alle prossime elezioni chiedetevi come mai non voteremo. (ho intenzione di fare campagna anti elettiva e che ... lascio perdere se no divento volgare)... sto seriamente pensando di praticare qualche forma di disobbedienza civile!
    • Anonimo scrive:
      Re: Che scenario (negativo) Per Open Sou
      - Scritto da: Anonimo
      Sono un traduttore di sistemi opensource e
      "Modder "(parlo prevalentemente di un
      sistema di forum ).
      Distribuisco su un server in housing diversi
      megabyte di informazioni, formato file.

      Non basta il bollino elettronico (che come
      dicono altrove non sara' di certo gratis)
      anche sta tavanata galattica?
      In pratica, ogni volta che rilascio una
      traduzione dovrei andare alla SIAE e pagare
      il pizzo?
      Inoltre cosa vuol dire NOTIZIE SOVVERSIVE?
      L'invito a non comprare sistemi di forum a
      pagamento e scaricare quello che traduco io
      (gratuito e GPL).
      E che dire per i vari Live CD di Linux
      distribuiti nei mirror italiani?

      Grazie, alle prossime elezioni chiedetevi
      come mai non voteremo. (ho intenzione di
      fare campagna anti elettiva e che ... lascio
      perdere se no divento volgare)

      ... sto seriamente pensando di praticare
      qualche forma di disobbedienza civile!
      NO NON FARLO!Devi votare chi sta dalla nostra parte! Cioè o Verdi o Radicali...se non voti, non gliene frega niente a nessuno! (Oppure convinci 20 milioni di persone a non votare)
  • Anonimo scrive:
    Voglio il Primo Emendamento!!!
    "Congress shall make no law respecting an establishment of religion, or prohibiting the free exercise thereof; or abridging the freedom of speech, or of the press; or the right of the people peaceably to assemble, and to petition the Government for a redress of grievances."
    • Anonimo scrive:
      Re: Voglio il Primo Emendamento!!!
      Di questi tempi io vorrei anche il secondo, e tutti gli altri.Sembra che Clinton una volta avrebbe detto che avrebbe fatto tutto il possibile per disfarsi di quella "fastidiosa carta"... E il suo successore lo sta emulando perfettamente...Che bella gente comanda nel mondo, eh?
      • Anonimo scrive:
        Re: Voglio il Primo Emendamento!!!
        non so a cosa si riferisse clinton, ma so che stava proponendo una legge nesara e che e' stata affossata con la scusa della segretezza nazionale
  • Anonimo scrive:
    allarme tardivo...
    http://www.senato.it/loc/link.asp?tipodoc=sddliter&leg=14&id=21168questa volta ce ne siamo accorti proprio tardi...La legge sul deposito obbligatorio andava proprio aggiornata, ma mi chiedo chi e' stato il bel tomo che, sentendosi alla moda, ha pensato di aggiungervi anche internet... forse lo stesso Urbani, visto i precedenti in materia. In ogni caso viene confermata la bestiale ignoranza che affligge la maggior parte della nostra classe politica sul mondo della rete.In quanto alle Biblioteche centrali, non credo abbiano alcuna colpa: appena si renderanno conto di quale incubo si sta preparando per loro, e' probabile si uniscano al coro di proteste
  • scorpioprise scrive:
    Ok, mandiamo via email
    consideriamo un secondo: tutti i siti devono essere mandati come copia alle biblioteche. bene.Mettiamo il caso di un sito piccolo come il mio (per altro non ancora online, ma consideriamolo) di materiale grafico autoprodotto. Per l'upload ho impiegato 3 caselle web messe a disposizione da geocities: sono ciascuna di 15MB. essendo piene a 2/3, suppongo siano circa 30MB. Ancora manca parecchio, sppongo di arrivare anche a 40MB. E' un sito piccolo, in confrono basta vedere PI, che riceve almeno due - tre mila post al giorno, non so che memoria serva a Pi (se il moderatore volesse cortesemente inserire qui la cifra lo faccia, per amore di cronaca!) ogni giorno. Bene.Supposto questo, considerato che circa un italiano internauta su due ha un sito grande sui 10 MB (cifre ipotetiche) abbiamo, calcolando a spanne, 50 TB. Bene.A questo punto il sito deve anche essere aggiornato, aggiungiamo un 10% di materiale ogni 3 mesi (ragionamento sempre a spanne). 5TB ogni 3 mesi. Bene.Un server rack di Apple, XServe (qui usato solo come esempio, non per pubblicità, solo lo conosco meglio di altri server) ha una capacità media di 2TB a unità. Bene.A conti fatti la biblioteca deve avere 25 unità Xserve per cominciare e ogni 3 mesi comprare altre 3 unità. E così per almeno tot anni, visto che i documenti pubblici vanno conservati un certo numero di anni.Meraviglioso! Ecco dove vanno a finire i server! Li comprano tutti loro! :D:D:DMA PER PIACERE!!!
  • Anonimo scrive:
    Follia!
    E come la mettiamo con un sito dotato di forum e sezioni di download in continuo divenire ?Mandiamo copia giornaliera del sito ?Che pena...
  • luminal scrive:
    MA cOME NO....
    ma ke dite? PER QUELL'UOMO NULLA E' IMPOSSIBILE!!!!^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^SuperUrbanix^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ L'uomo ke stravolse la storia dell'arte!!!! Dal nulla appparve una Cappella Sistina dipinta nientepopòdimenocché da RAFFAELLO SANZIO!!!L'uomo Ke fece levitare spaventosamente i prezzi degli HD, Masterizzatori RW/DVD, e altri dispositivi, financo le Penne Bic!L'Uomo ke voleva far cantare i Provider... voleva scartabbellare TUTTO IL TRAFFIKO INTERNET, ALTRO KE WWW!!!L'uomo ci porterà allla clava, caverne, e se ci garba, forse pure il pallottoliere...L'OMINIDE (ah, si, ekkokeera) anello di congiunzione fra uomo e bestia, l'essere con il cervello meno evoluto delle ultime quattro Ere Geologiche...SUPERURBANIX!!! Non toglietecelooooooooooooooooo!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: MA cOME NO....
      LOL ! :D :D :D
    • Anonimo scrive:
      Re: MA cOME NO....
      ROTFL:D:D:D:D:D:Dmi vien anche un pò da piangere :'(non è che Urbani... alla fine... è un (troll) ???
    • Anonimo scrive:
      Re: MA cOME NO....
      - Scritto da: luminal
      ma ke dite? PER QUELL'UOMO NULLA E'
      IMPOSSIBILE!!!!

      ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^SuperUrbanix^^^^^^^^^^

      L'uomo ke stravolse la storia dell'arte!!!!
      Dal nulla appparve una Cappella Sistina
      dipinta nientepopòdimenocché
      da RAFFAELLO SANZIO!!!
      L'uomo Ke fece levitare spaventosamente i
      prezzi degli HD, Masterizzatori RW/DVD, e
      altri dispositivi, financo le Penne Bic!Eh no, le Bic NO!!!! Vi Prego tengo i figli che vanno a squola (è giusto scritta così me lo hanno detto loro che ci vanno) le usano per scrivere i compiti, in triplice copia, una per la maestra e le altre due per le biblioteche di stato a fini di archiviazione.....
      L'Uomo ke voleva far cantare i Provider...
      voleva scartabbellare TUTTO IL TRAFFIKO
      INTERNET, ALTRO KE WWW!!!
      L'uomo ci porterà allla clava,
      caverne, e se ci garba, forse pure il
      pallottoliere...Si ma i maestri per insegnarci ad usarlo li hanno preparati???
      L'OMINIDE (ah, si, ekkokeera) anello di
      congiunzione fra uomo e bestia, l'essere con
      il cervello meno evoluto delle ultime
      quattro Ere Geologiche...
      SUPERURBANIX!!! Non
      toglietecelooooooooooooooooo!!!! Cosa essere cervello???
  • Anonimo scrive:
    O mamma ....ancora Urbani
    Non se ne può più,se continua così propongo di mettere un bollino rosso, tanto uno più uno meno, su ogni computer e di scriverci sopra warning Urbani inside, nuoce fortemente al sistema nervoso centrale di ogni navigatore web. Non è possibile spunta da tutte le parti e con delle leggi e leggiucole che sono una peggio dell'altra. Se continua in questa maniera tutta l'attività web italiano per driblare bollini e registrazioni, finirà alle isole Cayman,è inevitabile.Cerca in continuazione di applicare regole obsolete anche per i mezzi di comunicazione tradizionali,ad uno strumento innovativo e per sua natura 'libero' come il web. Oramai questa fobia del controllo attanaglia il ministro,o si calma o è il caso che si trasferisca in Paesi dove le sue idee saranno meglio accolte, che so Iran o Cina per esempio,e tutti amici come prima. Che Gasparri e Stanca, per i ministeri di loro competenza, gli pongano un argine perchè è evidente a tutti che non capisce nulla di quello su cui sta legiferando, inoltre mi sembra manchi di quel minimo di buon senso che ti porta a prenderti dei consulenti affidabili se affronti una materia che non conosci.
  • Anonimo scrive:
    Che vi siete fumati?
    che cosa vi devo dire? siete più fuori di un cammello nelle pianure del deserto lunare ...voglio vedere chi sarà quell'ente che stara a controllare se le copie di backup delle dicine di miliardi di migliaia di milioni di cd corrispodano al sito online (tutta internet)! :DModifichi una pagina html? Ecco un nuovo cd alla biblioteca!che problema c'è? Io ci sto .. facciamolo! intanto mandate sto cd!ma va va...
  • Anonimo scrive:
    La cicoria...
    Suppongo sia fare una legge che obblighi a travasare tutta l'acqua dell'atlantico nel pacifico, utilizzando un bicchiere a testa ovvio.Mi dovrebbero spiegare dove la trovano la cicoria che si fumano, perchè quella normale nn fa sti effetti.L'idea (malsana) è forse teoricamente applicabile (con che utilità poi me lo spiegheranno quando si saranno attenuati gli effetti della cicoria che han fumato...). Ma tecnicamente è assurda e impossibile. Prendiamo PI ad esempio: se nn ho capito male dovrebbe stampare e spedire tutto alle due biblioteche. Considerato che ogni giorno il sito cambia dovrebbe mandare gli aggiornamenti ogni volta (correggetemi se sbaglio). E come questo gli altri milioni di siti italiani. Domandone: ma lo hanno spiegato agli abitanti di Roma e Firenze che presto dovranno evaquare? Già, perchè con la carta che gli pioverà in testa entrambe le città si ritroveranno sotto un paio di metri di carta.Anche se valesse la trasposizione su supporto magneto-ottico anzichè cartaceo siamo nell'ordine delle tonnellate di materiale. E chi le dovrebbe pagare? Sarebbe più economica la multa.Infine: internet è dovunque ed in nessun luogo. Perchè mai centralizzarla tutta in un posto solo? Chi mai andrà a dissotterrare un documento (tra milioni) quando con un semplice www lo trova in un attimo comodo comodo da casa?!Perchè è questo che si è capito dall'articolo (e temo sia la verità).Ma Fini la cicoria non la voleva rendere illegale? Qua ne fumano a chili!
  • Anonimo scrive:
    Che si scarichino e stampino GOOGLE
    ... e se lo archivino ben benino !!! ... su dischetto, possibilmente.
  • Anonimo scrive:
    DECAPITARE la new-economy in 2 leggi!
    Non ci vuole un laureato per capire che grazie a questa legge ed al decreto urbani molte aziende sceglieranno di trasferire le proprie server farm all' estero. In questo modo si scavalcano queste leggi ridicole e nel contempo si riducono gli investimenti nel nostro paese e si toglie occupazione. Se a questo aggiungiamo la fuga di capitali dovuti agli acquisti di supporti fisici di qualsiasi genere, in altri paesi europeri ancora democratici, facciamo un bel minestrone di stronzate! Grandi!Continuate cosi'!giovanni l.
    • paperinox scrive:
      Re: DECAPITARE la new-economy in 2 leggi
      credo che trasferire le proprie server farm all'estero serva a poco....in fondo l'azienda risiede fisicamente e giuridicamente in Italia, ed è quindi sottoposta alle leggi italiane.... quindi..... o ti trasferisci fisicamente e giuridicamente all'estero oppure sottostai alle coglionate di questi legislatori da strapazzo :(
      • Santo scrive:
        Re: DECAPITARE la new-economy in 2 leggi
        - Scritto da: paperinox
        credo che trasferire le proprie server farm
        all'estero serva a poco....
        in fondo l'azienda risiede fisicamente e
        giuridicamente in Italia, ed è quindi
        sottoposta alle leggi italiane....
        quindi..... o ti trasferisci fisicamente e
        giuridicamente all'estero oppure sottostai
        alle coglionate di questi legislatori da
        strapazzo :(Sai che le camere di commercio di tutti i paesi 'intelligenti' non vedono l'ora di servirti in tutto e per tutto per quanto riguarda queste pratiche ?E, rispetto ai prezzi italiani, il costo dell'operazione e' irrisorio.Buon espatrio a tutti.
  • DoubleGJ scrive:
    x Punto-Informatico.it
    Mi appello a voi, favolosi portatori di notizie Computerecce,notando che quando un utente scrive un articolo di protesta voi inviate una copia chi di dovere per segnalare il problema, e notando che spesso e volentieri vi rispondono.......perchè non fate un invito ai nostri politici di leggere il forum relativo ai loro lavori malfatti? Poi...perchè non ci/vi aiutate preparando una petizione che noi utenti di P.I. faremo sottoscrivere a chiunque conosciamo?Qui non ci aiuta nessuno e noi siamo senza potere. Voi avete un pò più di potere, dateci una mano la situazione scotta di brutto.Un Saluto da DoubleGJ + Un Grazie per quello che fate già.
  • Anonimo scrive:
    Per e-mail o dischetto?
    Tutto quello che ho immesso in rete dal 1998 ad oggi? Saranno almeno 1 TB (1024 GB) di materiale.Visto che non voglio noleggiare una trentina di TIR per inviarli sugli obsoleti floppy, vorrà dire che userò la posta elettronica, dividendo in tante e-mail da 50 KB l'una.E se poi qualcuno si lamentasse, beh, l'hanno voluto loro.
    • Anonimo scrive:
      Re: Per e-mail o dischetto?
      io moooooooooooooooooooooooooolto di più!qual'è sto indirizzo email?
    • Anonimo scrive:
      Re: Per e-mail o dischetto?
      - Scritto da: Anonimo
      Tutto quello che ho immesso in rete dal 1998
      ad oggi? Saranno almeno 1 TB (1024 GB) di
      materiale.
      Visto che non voglio noleggiare una trentina
      di TIR per inviarli sugli obsoleti floppy,
      vorrà dire che userò la posta
      elettronica, dividendo in tante e-mail da 50
      KB l'una.
      E se poi qualcuno si lamentasse, beh,
      l'hanno voluto loro.Già che ci sei mandarli nella casella e-mail di Urbani in CC servirebbe??:@
  • Anonimo scrive:
    SIAMO IN PIENO REGIME
    Dove sono quelli che li hanno votati, voglio vedere se hanno il coraggio di smentirmi? Voglio che mi spiegano perchè non si parla di queste cose in televisione, e voglio che mi spiegano perché se qualcuno ne prova a parlare gli viene tappata la bocca, mi riferisco alle trasmissioni di quei comunisti di RAI3, Report & L'Elmo di scipio!SVEGLIA !!!!!!!!!!!!!!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: SIAMO IN PIENO REGIME
      Io voglio sapere perchè oggi 71 boss mafiosi sono usciti dal 41bis e nessuno, se non RAI NEWS 24, ne parla.Forse questa è una delle poche promesse mantentute ??? No, non ci credo ...
    • ilmusico scrive:
      Re: SIAMO IN PIENO REGIME
      Vorrei dirLe,che tutto quanto Lei ha esternato,corrisponde alla realtà di questo "molto evoluto" Paese ,Europeista "part time" e nazionalista per l'altro 50%.E' la classe borghese ,caro signore,che sta,(per modo di dire)guidando il nostro Beneamato e Sfortunato Paese ( ma se analizzassimotutti i governi succedutisi dall''istituzione della cosiddetta Repubblica,ne troveremmo qualcuno decente? La classe pseudo-politica italiana ha sempre sfacciatamente fatto il proprio interesse a danno della nazione.Basti pensare ai privilegi dei quali godono deputati e senatori (che in realtà rappresentano se stessi e non noi,ingenui elettori)per capire come in realtà stanno le cose. E mi fermo quì...!!:@
  • Anonimo scrive:
    pagare la multa e non dikiarare nulla...
    pagare la multa e non dikiarare nulla...
  • Anonimo scrive:
    Variante [OT]
    http://simpsons.ykt.ru/gallery/data/502/2bart_asq_google.gifBurp
  • Anonimo scrive:
    Urbani deve essere sbattuto in galera!
    • Anonimo scrive:
      Re: Urbani deve essere sbattuto in galera!
      Rifondazione comunista si è opposta al decreto di urbani!
      • Anonimo scrive:
        Re: Urbani deve essere sbattuto in galer
        non e' assolutamente vero! rifondazione comunista, come tutta la finta opposizione italiana ad eccezione dei verdi, si e' astenuta. Se a casa tua astenersi ad una votazione significa essere contro allora sei libero di pensarla come vuoi...
    • Anonimo scrive:
      Re: Urbani deve essere sbattuto in galera!
      - Scritto da: Anonimo
      E' un criminale, è il peggior
      centrista che si ricordi.
      E' scandaloso che il governo di centro
      destra che ha ottenuto i voti per
      semplificare le legislazioni permetta ad un
      elemento tanto pericoloso di complicare la
      vita ai cittadini !

      Questo pazzo pensa che l' Italia sia la
      Cina, doveva iscriversi a Rifondazione
      Comunista !per tua sfortuna Urbani e' uno dei fondatori del tuo partito... e mo' te lo tieni; torna a frignare qui quando saprai di quello che parli, sciocco intollerante qualunquista italiano-medio.
  • DoubleGJ scrive:
    Ma sono Stupidi o Cosa? (By DoubleGJ)
    Perdonatemi ma sono veramente sconcertato.Ma dico io, non si sono stancati di fare figure di mer*a davanti al popolo d'Italia???Le leggi su Internet le possono preparare solo Tecnici del Settore che hanno studiato veramente tanto, e si troverebbero comunque in difficoltà enormi.Le leggi su internet non le possono preparare, causa ignoranza colossale, le scimmie che popolano il parlamento. Dico questo perchè solo una scimmia poteva dire una simile panzana. Che vergogna speriamo che non si sappia in giro per l'Europa che abbiamo tali geni come politici.Ma andate a studiare porca miseria e poi trovatevi un lavoro vero disoccupati.DoubleGJ Veramente SconcertatoAggiungo: STANNO CERCANDO A MODO LORO DI CENSURARE E OSCURARE INTERNET LASCIANDO VIVA SOLO LA PARTE DOVE POSSONO GUADAGNARE LORO ED ALTRI BOSS COME LORO. Detto da un mio amico (e concordo) :appena letto ho pensato che viviamo in un regime, che questa non è più l'Italia democratica e che questi non sanno che ca**o fannosono soprattutto incompetentie io li ho pure votati e sono tesserato FIvogliono bloccare internettu che pensi Gìche dovrebbero prendere la Zyprexa in supposte formato elefante?e io rispondo: CREDO PROPRIO CHE A QUESTO PUNTO NON BASTEREBBE NEMMENO QUELLODoubleGJ Sempre Più Sconcertato==================================Modificato dall'autore il 12/05/2004 2.16.00
    • gpozza scrive:
      Re:Ma sono Stupidi o Cosa? W la Carlucci
      Chiaro tutto quello che hai detto. Finchè metà della gente che popola il senato è fatta di gente dello spettacolo che fino al giorno prima ha fatto l'ignorante in televisione cosa vuoi sperare. Se continua così fra un pò troveremo candidati gli ospiti della Fattoria o del Grande Fratello.W LA CARLUCCI, la nostra relatrice del DL Urbani. W la nostra esperta in materia di internet e copyright.Pagare un esperto che vi faccia da consulente vi sembra troppo? Considerato che in ogni caso l'esperto lo paghiamo noi!!!Saluti a tutti
      • Anonimo scrive:
        Re:Ma sono Stupidi o Cosa? W la Carlucci
        - Scritto da: gpozza
        Pagare un esperto che vi faccia da
        consulente vi sembra troppo? Considerato che
        in ogni caso l'esperto lo paghiamo noi!!!Eccerto, e' meglio che i soldi li intaschino direttamente i porci, no ?!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma sono Stupidi o Cosa? (By DoubleGJ)
      Il fatto è che sono ignoranti (nel senso letterale) ed in aggiunta sono convinti di non esserlo...In sintesi il peggio del peggio.
    • ilmusico scrive:
      Re: Ma sono Stupidi o Cosa? (By DoubleGJ)
      Vorrei dirTi (scusami il Tu,ma penso che tra noi dobbiamo essere solidali contro quei reazionari ,esempio di ottusità ed arroganza) che chiedersi se coloro ai quali ti riferisci, siano stupidi (come li hai definiti) o altro,sia una semplice perdita di tempo:la risposta ce l'abbiamo davanti ai nostri occhi,intorno a noi ...E non mi si venga a dire che ogni popolo ha il governo che si merita....Non basta dire che le elezioni sono l'espressione di un popolo. Che poi,le promesse che i cosiddetti politici fanno ,le mantengano ,le attuino,è risaputo,no?!;):@
  • sh4d scrive:
    Splinder!
    http://www.splinder.it/ , e il mio orologio segna le 2.08 del mattino...Capeggia in prima pagina un bel Page not found .Che la profezia si stia avverando?
  • Anonimo scrive:
    Questo è troppo: adesso basta!
    Questi sono fuori di testa, oltre ad essere da regime, questa legge è impraticabile (tecnicamenente, risorse umana ed economiche) .Ma che prendono LSD alle riunioni del consiglio dei ministri?Se tutti quelli che usano internet, qualsiasi persona, voterà questi debosciati alle prossime elezioni vuol dire che non capiscono come funzione il mezzo che utilizzano, e dunque farebbero bene a non accendere più il computer.E' ora di mandarli a casa, se qualcuno ha ancora il coraggio di difendere questo governo, al di fuori delle posizioni politiche, è un debosciato come loro.Spero proprio che quello che sta accadendo in questi giorni in Iraq sulle torture (i nostri governanti sapevano tutto, è impossibile che gli americani non li avevavo messi al corrente sarebbe ancora peggio, da veri servi), dia il colpo di grazie a questi "terroristi informatici",
  • Anonimo scrive:
    da focus
    "se si riversasse su carta l'equivalente di tutte le informazioni presenti su internet, si otterrebbe, con normali fogli A4, una pila cosi alta da congiungere la terra con la luna almeno un centinaio di volte"auguri biblioteche :Dps: ma poi, per curiosità... mi son fatto due calcolimediamente la luna dista 300 mila km vero? behun foglio A4 quanta superficie occuperà? 29,7*21 cm = 623.7 cmq300 mila * 100 fa 30 milioni di km, 30 miliardi di metristipando tutto in pile di 3 metri sono 10 miliardi di pile, se ogni pila occupa 623.7*300 = 187'110 cm cubi che se non erro sono 0,187 metri cubi per pilamoltiplicato 1 miliardo di pile fa 187'110'000 di metri cubi!!!!utilizzando un palazzo di 300 m cubi a piano gli serve un palazzo di 623'700 piani!!!! anche avendo a disposizione palazzi da 10 o 20 piani (dei grattacieli) gli servirebbe un intera città e solo come archivio!!!tutti sti calcoli (è tardi lo so XD) solo per puntualizzare come in piu hanno fatto che sto provvedimento è realistico come l'isola che non c'è...vomit
    • sh4d scrive:
      Re: da focus
      Toccherà deforestare tutti i pianeti vicino Alfa Centauri :D
      • Anonimo scrive:
        Re: da focus
        - Scritto da: sh4d
        Toccherà deforestare tutti i pianeti
        vicino Alfa Centauri :Drotfl! :p
      • Anonimo scrive:
        Re: da focus
        - Scritto da: sh4d
        Toccherà deforestare tutti i pianeti
        vicino Alfa Centauri :DSi però anche ammettendo di avere un motore che ti faccia raggiungere la velocita della luce, avreti un problema collaterale mica da poco: tu parti con un certo ordine di carta mettiamo per 100 anni....il viaggio dell'andata ti costa 4 anni, mettiamo anni 1 per l'approvvigionamento, il ritorno altri 4 anni...totale 9 anni per chi effettua la spedizione, ma qui viene il bello durante i primi 4 anni di viaggio alla velocità della luce sulla terra passeranno se mi ricordo correttamente il calcolo all'incirca 10.000 anni (probabilmente anche di più dipende dal coefficente di effettivo raggiungimento della velocità della luce ho usato un coeeficente di 0,98c) quindi sulla terra passerenno all'incirca 20.000 anni......Allora le conclusioni sono 2:1)quando torni dal viaggio non serve più che tu l'abbia fatto in quanto manco si ricorderanno che sei partito2)torni ma la carta che hai portato è insufficente in quanto si è accumulato un tale arretrato......Conclusione: Tale legge non serve a nulla!!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: da focus
          A curvatura 7 ci vuole molto poco per andara su Alpha centauri (e tornare)Qaplà !!!!I (win) Star Trek- Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: sh4d

          Toccherà deforestare tutti i
          pianeti

          vicino Alfa Centauri :D
          Si però anche ammettendo di avere un
          motore che ti faccia raggiungere la velocita
          della luce, avreti un problema collaterale
          mica da poco: tu parti con un certo ordine
          di carta mettiamo per 100 anni....il viaggio
          dell'andata ti costa 4 anni, mettiamo anni 1
          per l'approvvigionamento, il ritorno altri 4
          anni...totale 9 anni per chi effettua la
          spedizione, ma qui viene il bello durante i
          primi 4 anni di viaggio alla velocità
          della luce sulla terra passeranno se mi
          ricordo correttamente il calcolo all'incirca
          10.000 anni (probabilmente anche di
          più dipende dal coefficente di
          effettivo raggiungimento della
          velocità della luce ho usato un
          coeeficente di 0,98c) quindi sulla terra
          passerenno all'incirca 20.000 anni......
          Allora le conclusioni sono 2:
          1)quando torni dal viaggio non serve
          più che tu l'abbia fatto in quanto
          manco si ricorderanno che sei partito
          2)torni ma la carta che hai portato è
          insufficente in quanto si è
          accumulato un tale arretrato......

          Conclusione: Tale legge non serve a nulla!!!!
  • Anonimo scrive:
    La legge del Menga....
  • Anonimo scrive:
    siti all'estero
    perchè non trasferire tutti i siti all'estero in server esteri ...vediamo cosa vogliono catalogare dopo..
    • sh4d scrive:
      Re: siti all'estero
      - Scritto da: Anonimo
      perchè non trasferire tutti i siti
      all'estero in server esteri ...
      vediamo cosa vogliono catalogare dopo.."Armonizzazione" figliuolo...se non lo cataloga l'italia, in un contesto di armonizzazione globale lo cataloga lo stato in cui risiede il server.Mi chiedo quanta fortuna mai faranno i paesi off shore..
    • Anonimo scrive:
      Re: siti all'estero
      - Scritto da: Anonimo
      perchè non trasferire tutti i siti
      all'estero in server esteri ...
      vediamo cosa vogliono catalogare dopo..Scusami, ma secondo me è un atteggiamento sbagliato... dovremmo cercare di combattere in Italia per la nostra libertà, non contare sul fatto che all'estero governano persone normali e abbozzare...Altrimenti di questo passo finiremo per comprare i cd all'estero, gli HD all'estero, metteremo i nostri siti su server esteri, navigheremo su siti esteri con provider esteri...Allora tanto vale seguire il consiglio di Schiavone :D
      • sh4d scrive:
        Re: siti all'estero

        Altrimenti di questo passo finiremo per
        comprare i cd all'estero, gli HD all'estero,
        metteremo i nostri siti su server esteri,
        navigheremo su siti esteri con provider
        esteri...

        Allora tanto vale seguire il consiglio di
        Schiavone :DAnche questo fenomeno è normale, figliuolo... rappresenta il normale processo di estinzione dell'Italia.
        • DoubleGJ scrive:
          Re: siti all'estero
          evidentemente qualcuno ha accordi "particolari" con aziende che stanno all'esteroDoubleGJ Skifato
        • Anonimo scrive:
          Re: siti all'estero
          - Scritto da: sh4d


          Altrimenti di questo passo finiremo per

          comprare i cd all'estero, gli HD
          all'estero,

          metteremo i nostri siti su server
          esteri,

          navigheremo su siti esteri con provider

          esteri...



          Allora tanto vale seguire il consiglio
          di

          Schiavone :D

          Anche questo fenomeno è normale,
          figliuolo...
          rappresenta il normale processo di
          estinzione dell'Italia.Beh, emigrare non posso...però ho un bisnonno morto nella 3^guerra d'indipendenza, e due nonni che combatterono nella 1^guerra mondiale o 4^ guerra d'indipendenza per l'Italia...pregherò affinche convincano tutti quelli morti per fare l'Italia di andare tutte le notti a parlare ai politici di alcuni partiti (praticamente TUTTI) per fargli presente che anche i morti si ribelleranno se continuiamo a distruggere l'Italia!!
    • Anonimo scrive:
      Re: siti all'estero
      I miei hosting li ho su server svizzeri :-)Si possono catalogare sta minchia.
  • sh4d scrive:
    Un po di luce finalmente ?
    Il fatto che questa tipologia di leggi sia per sua espressa natura tecnica inapplicabile non ha importanza...La gente ancora non ci arriva, e pensa a quante risorse ci vorranno mai per adempiere al censimento di tutte le pagine italiane. Intanto la legge la fanno uscire, poi poco importa se è irrelizzabile, INTANTO C'E'... e se per caso a qualcuno non va a genio cio che scrivi stai tranquillo che hanno la legge per fartelo chiudere. Nessuno archivierà un bel niente, rimarrà un obbligo sospeso nell'aria, utile per chiudere siti quando e dove serve, e tutti dovranno stare con la spada di damocle che dondola sopra alla testa nella speranza che a qualcuno "in alto" non venga voglia di censurare di punto in bianco una determinata serie di contenuti (magari ritenuti politicamente scorretti, la situazione in Cina vi dice niente?).Ovviamente c'è l'immancabile sanzione, che assicura ulteriori nostre gocce di sangue all'erario. Sempre e comunque, come apri bocca o come ti muovi, troverai ovunque una sanzione del cazzo...La cosa che mi spaventa è che questo girone dantesco fatto di paura e mobilitazione è rinchiuso dentro questa rete. Lì fuori non sanno niente... chiedete in giro, a persone che il computer lo usano poco e niente e che purtroppo rappresentano la fetta piu grande di italiani. Temo fortemente per gli anni a venire..
    • Anonimo scrive:
      Re: Un po di luce finalmente ?
      • DoubleGJ scrive:
        Re: Un po di luce finalmente ?
        parole santeRoba da BrividiDoubleGJ
        • Anonimo scrive:
          Re: Un po di luce finalmente ?
          Alrochè luce...qua si torna all'età della pietra!Stanno succedendo cose che neanche si potevano immaginare. Ormai non mi stupisco più di nulla. Ciò che sembrava incredibile ora è realtà. Il problema è che avanti di questo passo faranno a pezzi tutto quanto.In un sistema complesso spesso le piccole perturbazioni sono assorbite da sistema stesso. Ma i grossi incidenti provocano il collasso del sistema medesimo senza che nessuno che è dentro al sistema possa evitarlo, una volta innescati alcuni meccanismi.Se destabilizzano troppo alcuni pilastri fondanti di internet (e nn solo purtroppo...) la baracca crolla...con tutti quanti dentro però. Io i cocci non li raccolgo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Un po di luce finalmente ?
            - Scritto da: Anonimo
            Alrochè luce...qua si torna
            all'età della pietra!
            Stanno succedendo cose che neanche si
            potevano immaginare. Ormai non mi stupisco
            più di nulla. Ciò che sembrava
            incredibile ora è realtà. Il
            problema è che avanti di questo passo
            faranno a pezzi tutto quanto.
            In un sistema complesso spesso le piccole
            perturbazioni sono assorbite da sistema
            stesso. Ma i grossi incidenti provocano il
            collasso del sistema medesimo senza che
            nessuno che è dentro al sistema possa
            evitarlo, una volta innescati alcuni
            meccanismi.
            Se destabilizzano troppo alcuni pilastri
            fondanti di internet (e nn solo
            purtroppo...) la baracca crolla...con tutti
            quanti dentro però. Io i cocci non li
            raccolgo.Per la serie "muoia Sansone con tutti i Filistei".....al rovescio!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Un po di luce finalmente ?
      Ciao ,hai preso nel segno. L'obiettivo e' proprio questo. Qualcuno su post precedenti diceva di leggere la legge e aspettare la norma .... la verita' invece e che questa legge e' UNA VACCATA BOIA !!!Saluti
  • Anonimo scrive:
    Pentimento dello Stato
    Ormai, non sanno come farcelo capire che non sono più disposti a sovvenzionare la banda larga.Al "pelato" servono che tutti gli stanziamenti possibili vadano all'intrattenimento: cinema e tv.Per farci comprare sto cavolo di box interattivo che non serve a nulla e di gratis ci saranno 3 o 4 reti e magari di televendite, il resto sarà a pagamento (vedasi la fine del satellitare).Inoltre, vi sarà un controllo sull'apparecchio (digitale) se si è in regola o meno con i canoni esistenti e di nuova introduzione.Forse, si saranno accorti che nessuno guardava più la tv?;)
  • Anonimo scrive:
    Censimento
    Dai facciamoglielo fare... Magari tra qualche decennio forse sapranno quanti siamo!!Svizzera sto arrivando!
    • DoubleGJ scrive:
      Re: Censimento
      decennio????Questione di Giorni se provano solo a fare quello che la loro mente malata ha pensato su internetDoubleGJ
  • Anonimo scrive:
    Che fosse senza cervello...
    Che fosse senza cervello si sapeva...Ma c...o, si sperava che ci fosse un limite.Grande prova di questa maggioranza!Ma... "è la casa della liberta'", ovvio!!!Come democratica era la "Repubblica Democratica Tedesca", gli esempi sono infiniti.Presto sara' questa maggiornanza la vera pietra di paragone negativa per il mondo.Dopo la legge sul falso in bilancio.Dopo aver chiesto agli svizzeri di timbrare una a una tutte le pagine delle rogatorie per tardare i processi del nano...Dopo aver fatto i complimenti a Previti, perche' ha preso "solo 5 anni", onest'uomo!Dopo aver fatto dei condoni che hanno permesso a mediaset di non pagare milioni di euro di multe!!!Dopo aver fatto scempio di ogni diritto.Dopo aver leccato il fondoschiena del nano di Arcore con la legge gasparri (legge esemplare del Loro concetto di "liberta'")Dopo aver .... aggiungete voi, ho di meglio da fare che pensare a questi lochi individui.Pure questa coglionata dovevamo subire????Pensateci la prossima volta che andrete a votare
  • Anonimo scrive:
    Un pazzo ...
    Ma come si fa solo a pensarle certe cose?!?Assurdo
  • Anonimo scrive:
    Urbani se non sai fare i tuo lavoro dime
    Urbani se non sai fare i tuo lavoro dimettiti!!!ma che stai a fa? da dove sei uscito?
    • DoubleGJ scrive:
      Re: Urbani se non sai fare i tuo lavoro dime

      Urbani se non sai fare i tuo lavoro dimettiti!!!

      ma che stai a fa? da dove sei uscito?StraquotoDoubleGJ
    • Anonimo scrive:
      Re: Urbani se non sai fare i tuo lavoro
      A parte che Urbani il testo della legge lo ha ereditato da chi la aveva proposta.... e sapete chi è ?ma la Sen. Maria Chiara Acciarini (DS-U).
  • Anonimo scrive:
    Droghe
    Beh, mi pare logico che la prossima legge che emetterà questo genio che è Urbani sarà sicuramente la legalisazione delle droghe (leggere o pensati).Altrimenti è probabile che potrebbe passare brutti guai con la legge ... e visto che la legge è lui a farla ;)
  • Anonimo scrive:
    Sgarbi per favore...
    ...ricomincia ad insultarlo come facevi ai vecchi tempi. Dai, ci manchi. Se me lo insulti per dieci minuti al giorno, ogni giorno, giuro che ti voto :D:D:D;)
  • Anonimo scrive:
    Impossibile
    Immaginando che ogni giorno debbano essere aggiornate 500.000.000 di pagine (un numero ridicolmente piccolo), e che ogni pagina comprensiva di immagini e tutto sia in media di 40K (una media straottimista visto il contenuto di filmati, audio, flash, ecc.), verrebbero spediti al giorno50.000.000*40K=20.000.000.000K=19.531.250MB=19.073GB=18,6TB.Le Biblioteche dovrebbero essere rifornite di memorie di massa per oltre 18TB al giorno (e si divertiranno con la nuova tassa sulla memoria di massa).Inoltre, se un giorno è formato di 24h=86400 secondi, questi dati dovrebbero arrivare alla biblioteca alla velocità di19.531.250 / 86.400 = 226 MB/S, una quantità che supera di gran lunga la velocità massima del più veloce HardDisk SCSI più veloce.Non sto nemmeno a dire che nn sarebbe nemmeno possibile disporre di una simile larghezza di banda.Infine, lascio alla vostra immaginazione il collassamento totale dei server e-mail.C'è sempre la possibilità di stampare tutto, direte voi! Beh, spero allora che conquistino presto Marte, così avranno dove mettere l'archivio che ne esce fuori.La conclusione è che per attuare questa legge ci vorrebbero strumenti fantascientifici e più soldi di quanti ne esistano nell'universo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Impossibile
      - Scritto da: Anonimo
      Immaginando che ogni giorno debbano essere
      aggiornate 500.000.000 di pagine (un numero
      ridicolmente piccolo), e che ogni pagina
      comprensiva di immagini e tutto sia in media
      di 40K (una media straottimista visto il
      contenuto di filmati, audio, flash, ecc.),
      verrebbero spediti al giorno

      50.000.000*40K=20.000.000.000K=19.531.250MB=1

      Le Biblioteche dovrebbero essere rifornite
      di memorie di massa per oltre 18TB al giorno
      (e si divertiranno con la nuova tassa sulla
      memoria di massa).

      Inoltre, se un giorno è formato di
      24h=86400 secondi, questi dati dovrebbero
      arrivare alla biblioteca alla
      velocità di
      19.531.250 / 86.400 = 226 MB/S, una
      quantità che supera di gran lunga la
      velocità massima del più
      veloce HardDisk SCSI più veloce.

      Non sto nemmeno a dire che nn sarebbe
      nemmeno possibile disporre di una simile
      larghezza di banda.

      Infine, lascio alla vostra immaginazione il
      collassamento totale dei server e-mail.

      C'è sempre la possibilità di
      stampare tutto, direte voi! Beh, spero
      allora che conquistino presto Marte,
      così avranno dove mettere l'archivio
      che ne esce fuori.

      La conclusione è che per attuare
      questa legge ci vorrebbero strumenti
      fantascientifici e più soldi di
      quanti ne esistano nell'universo.Si...ma "loro", gli urbani....che ne sanno? A malapena sanno che internet esiste, non puoi pretendere che sappiano anche cos'è!Mi ricordano sempre di più il calabrone di Sikorski, quello che vola solo perchè non sa di non poter volare....
      • Anonimo scrive:
        Re: Impossibile
        Forse Urbani ha avuto una visione del futuro e sta preparando leggi da utilizzare tra 1000 anni?
      • DoubleGJ scrive:
        Re: Impossibile
        Secondo alcuni autorevoli testi di tecnica aeronautica, il calabrone non può volare, a causa della forma e del peso del proprio corpo in rapporto alla superficie alare. Ma il calabrone non lo sa e perciò continua a volare.Igor SikorskyLa differenza è che il calabrone non fa ddel male ad una Nazione portandola verso l'obblio e la censura delle menti.DoubleGJ
        • Anonimo scrive:
          Re: Impossibile
          Ci sara' una postilla alla legge:L'obbligo della consegna deve essere effettuata su supporto DVD con la registrazione video dell'operazione ogni volta che cambia una virgola sul sito.(siamo schiavi della SIAE!)Ecco perche' hanno chiesto la proroga di due mesi per la verifica di bilancio
  • Anonimo scrive:
    a quando la rivoluzione ?
    quando la gente si decidera di spazzare via tutta questa gente che governa il mondo ma rappresenta solo una piccolissima parte di esso ?quanto ci vorra ancora perché la gente non ne possa piu ?penso ancora un po di tempo ma penso che se si continua cosi avverra prima del dovuto.diamo a tutta questa gente un piccolo insegnamento NON VOTANDO per loro alle prossime elezioni. Votiamo per un qualsiasi piccolo partito giusto per mostrargli che potere abbiamo.Sono sicuro che possiamo farcela se vogliamo.Turk 182
    • Anonimo scrive:
      Re: a quando la rivoluzione ?
      - Scritto da: Anonimo
      diamo a tutta questa gente un piccolo
      insegnamento NON VOTANDO per loro alle
      prossime elezioni.
      Votiamo per un qualsiasi piccolo partito
      giusto per mostrargli che potere abbiamo.
      Sono sicuro che possiamo farcela se vogliamo.

      Turk 182Eh eh... se sei quello del film, fammi apparire il faccione di Urbani sui tabelloni agli europei di calcio, ti faccio un monumento! :D
    • DoubleGJ scrive:
      Re: a quando la rivoluzione ?
      per e possono morire di combustione spontanea figurati se li voto.DoubleGJ Inkazzatiello
    • Anonimo scrive:
      Re: a quando la rivoluzione ?
      Ciao ,e a chi voti ??? Questo e' il grande dilemma e dubbio ...Saluti
      • Anonimo scrive:
        Re: a quando la rivoluzione ?
        Si va a votare per QUALUNQUE piccolo partito ...
        • Anonimo scrive:
          Re: a quando la rivoluzione ?
          Votate i Verdi. :)
        • Anonimo scrive:
          Re: a quando la rivoluzione ?
          - Scritto da: Anonimo
          Si va a votare per QUALUNQUE piccolo partito
          ...Purché non habbia niente da spartire con l'attuale governo.....
          • Anonimo scrive:
            Re: a quando la rivoluzione ?
            Purche non sia l'attuale maggioranza NE la "GRANDE" opposizione che non vale un c.....Meglio votare per i verdi anche se il "pecoraro" mi fa venire mal di stomaco quando lo vedo.Non abbiamo che da inviare uno come Cortiana verso su...
  • Anonimo scrive:
    meno carta nella PA, giusto? :-O
    meno male che dovevano eliminare il cartaceo ... alla faccia del cazzo!!!!! :-Oin questo modo se hanno faticosamente ridotto dello 0.0001% il vecchio cartaceo, con questo lo moltiplicheranno per 100000000
  • Anonimo scrive:
    questa è proprio una ca...
    sapete la canzoncina no?qui la metterei come sottofondo.
  • Anonimo scrive:
    Come la Cina
    Praticamente, in Italia arriveremo ad una situazione di controllo di internet come in Cina.Complimenti.Che schifo... con un colpo di spugna vogliono dare una bella sistemata ad internet.Vi dava proprio fastdio eh? era molto scomodo!Vergogna!
    • Alessandrox scrive:
      Re: Come la Cina
      - Scritto da: Anonimo
      Praticamente, in Italia arriveremo ad una
      situazione di controllo di internet come in
      Cina.In un contesto di globalizzazioneSi chiama ARMONIZZAZIONEnon potendo avvicinare la Cina ai nostri modelli, ci avviciniamo noi ai loro.==================================Modificato dall'autore il 12/05/2004 1.03.21
    • Anonimo scrive:
      Re: Come la Cina
      Peggio della Cina, almeno la Cina non si vanta di essere una "democrazia".
  • Anonimo scrive:
    Urbani è impazzito...
    Chiamate la neuro, quest'uomo sta male, è evidente. Io non capisco, siamo vicini alle europee e questa gente continua a tirare fuori questi capolavori, ma a questo punto mi viene in mente una cosa....Prendiamo due piccioni (anzi tre!) con una fava!Scriviamo ai nostri cari parlamentari e chiediamogli cosa ne pensano di questo, del decreto Urbani e della brevettabilità del software... qui la situazione si fa pesante, se si continua così non è affatto uno scherzo, ci costringeranno a buttare i pc e a prendere il decoder digitale (io piuttosto emigro davvero... grande Schiavioni!!)
    • ilmusico scrive:
      Re: Urbani è impazzito...
      Un parere: dire delle cose che sono sotto gli occhi di tutta la nazione,(riferito a quel ministrucolo)mi pare tempo perso.Quell'essere non merita alcuna considerazione e in questo momento,mi sto dicendo certe paroline per il fatto che sto sprecando tempo per una nullità di quel calibro...Ma si sa:se non son tonti,non li fanno ministri:quelli intelligenti,durano poco...E poi,se mai,non è l'unico a non valere niente,in quanto vi sono quelli che l'hanno sostenuto...Come al solito,è tutta una questione di grandi interessi economici e di favoritismi....altro che pazzo..Pazzi siamo noi che da bravi ,educati cittadini,abbiamo dato fiducia a questi indegni individui.:@
  • Anonimo scrive:
    Ma urbani nn ha nulla da fare??
    non è possibile che un incompetente del genere si metta a legiferare come cavolo vuole!!E i media generalisti che fanno?? Zitti zitti???
  • Anonimo scrive:
    Ai costi ci hanno pensato???
    Vi immaginate la mole di dati che dovrebbe essere immagazzinata e, soprattutto, smistata, dai destinatari???A parte il consumo di risorse (banda e memorie di massa) bisognerebbe anche metter su un sistema per tener tutto aggiornato alla svelta, data la frequenza con cui le informazioni cambiano sui siti.... Dunque un deposito annuale credo che non serva ad un beato piffero, in quanto anche il sitozzo più disperato cambia i contenuti ben più frequentemente!!!!Conclusioni: secondo me stanno impazzendo tutti e, come dicono in molti su questo forum, non sanno neanche lontanamente di cosa parlano e le possibili (disastrose) implicazioni che le loro leggi di m*rda potrebbero avere.PS: Schiavoni sei un mito, questo è certo.Saluti,ZEuS(linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: Ai costi ci hanno pensato???
      - Scritto da: Anonimo
      Vi immaginate la mole di dati che dovrebbe
      essere immagazzinata e, soprattutto,
      smistata, dai destinatari??? (ecc - giusto)ma sai a loro che gli frega?loro preparano la legge in modo che tu sia semplicemente punibile IN CASO DIe poi basta.e poi lasciano che gli italiani facciano gli italiani: non faranno un cazzo, come in tutto quanto.Che per la maggior parte delle cose va bene, ma ad esempio per lasciar passare le leggi non va proprio benissimo
  • Anonimo scrive:
    proposta
    pubblicate sul web tutto lo spam che ricevete.e mandateglielo.ammesso che questi fenomeni restino su quelle poltrone cosi' a lungo.
  • Anonimo scrive:
    in splinder sono 50000: azione!
    pensate che bello, faccio un esempio con uno dei siti che ospitano i blog .... su splinder sono in 50000 almeno gli iscritti ... ebbene OGNI GIORNO tutti gli iscritti potrebbero mandare in CC oppure ancora meglio STAMPARE ogni singolo sfrigato post che fanno e portarlo in bibliotecatutti e cinquantamila.oppure mi suggeriscono - STAMPIAMO I POST dei gateway dei newsgroup.strafico.poi magari domani modifico la pagina e la biblioteca dovrà avere la mia versione di oggi.splendido.hanno proprio compreso a fondo il funzionamento di internet, bravi.che giornata di merda, ho letto anche gli altri titoli ... ma che cazzo succede oggi?invece di capire che sono i libri a poter essere pubblicati dinamicamente su internet o condivisi nel p2p, no, loro vogliono staticizzare tutto (anche la mmerda) stampare e catalogare.ottimo.Se vogliono una copia di tutto, che mettano a disposizione un megaultrasupergiga server gratis e si pompano dentro tutto in copia ... anzi, pubblico direttamente nel server della biblioteca, eh?ma per favore....
    • Anonimo scrive:
      Re: in splinder sono 50000: azione!
      - Scritto da: Anonimo
      oppure mi suggeriscono - STAMPIAMO I POST
      dei gateway dei newsgroup.

      strafico.Questa è strafica davvero, che facciamo finiamo di disboscare l'Amazzonia?Bah, questi sono proprio matti col botto!Buonanotte!Van Helsing
      • DoubleGJ scrive:
        Re: in splinder sono 50000: azione!
        stanno dando davvero i numerila pazzia allo stato bradosono spaventato amici miei molto spaventatoDoubleGJ Terrorizzato
        • Anonimo scrive:
          Re: in splinder sono 50000: azione!
          - Scritto da: DoubleGJ
          stanno dando davvero i numeri
          la pazzia allo stato brado
          sono spaventato amici miei
          molto spaventato
          DoubleGJ Terrorizzatotutti spaventati però a parte blaterare nei forum, ce ne si sta tutti li a fare un bel niente
          • Anonimo scrive:
            Re: in splinder sono 50000: azione!
            - Scritto da: Anonimo
            tutti spaventati però a parte
            blaterare nei forum, ce ne si sta tutti li a
            fare un bel nienteDa che pulpito.Almeno posso camminare a testa alta e specchiarmi, visto che questi criminali NON li ho votati.
          • Anonimo scrive:
            Re: in splinder sono 50000: azione!
            Peccato che queste leggine se le approvano tutti.. mettendola nel pufi pufi anche a Cortiana...
  • Anonimo scrive:
    come pensano di farlo..
    ma come pensa di fare una cosa del genere...Come se di siti ce ne fossero una decina.. e poi come pensano di controllarli ? uno a uno ? fanno le leggi su dei mezzi che non sfruttano e pensano magari di avere idee geniali ... Controllino pure forse fra 20 anni hanno finito.Un vero schifo..A quando il controllo delle E-MAIL ?Uno scempio.. FREENET FREENET FREENET
  • TPK scrive:
    Urbani, DDoS ed il codice penale...
    L'invio via email dei contenuti di tutti i siti italiani, se fatto ad ogni aggiornamento, avrebbe come risultato di bloccare l'email delle due biblioteche.Gia' un sito con grossi aggiornamenti quotidiani (es: i forum di PI) rallenterebbe non poco il download dell'email da parte delle due biblioteche.A questo punto potrebbe configurarsi un reato del tipo: Art. 617-quater. - (Intercettazione, impedimento o interruzione illecita dicomunicazioni informatiche o telematiche). - Chiunque fraudolentementeintercetta comunicazioni relative ad un sistema informatico o telematico, ointercorrenti tra più sistemi, ovvero le impedisce o le interrompe , è punitocon la reclusone da sei mesi a quattro anni. Salvo che il fatto costituisca più grave reato, la stessa pena si applica achiunque rivela, mediante qualsiasi mezzo di informazione al pubblico, intutto o in parte, il contenuto delle comunicazioni di cui al primo comma.I delitti di cui ai commi primo e secondo sono punibili a querela dellapersona offesa.Tuttavia si procede d'ufficio e la pena è della reclusione da uno a cinqueanni, se il fatto è commesso: 1) in danno di un sistema informatico o telematico utilizzato dallo Stato oda altro ente pubblico o da impresa esercente servizi pubblici o di pubblicanecessità; 2) da un pubblico ufficiale o da un incaricato di pubblico servizio, conabuso dei poteri o con violazione dei doveri inerenti alla funzione o alservizio, ovvero con abuso della qualità di operatore del sistema;3) da chi esercita anche abusivamente la professione di investigatoreprivato. Buon divertimento.
    • Anonimo scrive:
      Re: Urbani, DDoS ed il codice penale...
      Esatto, ma farglielo capire è difficile, quasi impossibile Chi solo ha "pensato" queste leggi secondo me appartiene auna specie "umana" rarissima: quella col Ddos al cervello :|
      • Anonimo scrive:
        Re: Urbani, DDoS ed il codice penale...
        - Scritto da: Anonimo
        Esatto, ma farglielo capire è
        difficile, quasi impossibile
        Chi solo ha "pensato" queste leggi secondo
        me appartiene a
        una specie "umana" rarissima: quella col
        Ddos al cervello :|...rarissima?!?! la maggioranza degli italiani che ha votato per il mulino bianco...
        • Anonimo scrive:
          Re: Urbani, DDoS ed il codice penale...
          gli italiani che hanno votato possono ricredersi e rimediarequesti invece sono senza speranza: loop perenne dalla nascita :|
  • Anonimo scrive:
    sognop o son desto...
    ma è possibile?o come il presentimento che se passa questa cosaqualcuno perderà molti voti... quindi possibilità di governare...lascieranno in eredità i loro danni al popolo della rete.:@Spero di sbagliarmi!
  • Anonimo scrive:
    ahah fantastica la grafica
    hhihihihihihi mitico
  • Anonimo scrive:
    NUOVA PETIZIONE
    Ve la ricordate quella bellissima petizione che PI organizzò per la legge sull'editoria? Beh credo che stavolta sia nuovamente necessaria... Web ITALIANO ai vostri posti... li distruggiamo seriamente.
  • Anonimo scrive:
    Ma a urbani...
    ....glielo hanno detto che non si trova a Zelig?
  • TADsince1995 scrive:
    Io sono senza parole...
    Questo è troppo. Vogliono bloccare il file sharing, vogliono farti passare per forza a sta stronzata di TV Digitale entro il 2006, vogliono farti pagare il prestito nelle biblioteche e ora vogliono che depositi un sitarello amatoriale che aggiorni spesso!?!?!? Magari pagando pure l'obolo allo Stato? Vogliono permettere di brevettare la barra di download?E' impressionante come tutte queste follie stiano accadendo quasi contemporaneamente e che alla base di molte di queste ci sia un unica, scellerata mente diabolica.Vogliono bloccare una delle poche forme di libera espressione che ci sono rimaste... Dopo anni si sono resi conto che internet non la potevano controllare con le loro tasse e le loro leggine? E poi tappezzano le strade con cartelloni giganteschi (pagati coi soldi pubblici) pieni di faccioni sorridenti che ci vogliono "protagonisti in europa e nel mondo"... Se questo è essere protagonisti... Mi sa che il Bart della geniale vignetta di Schiavoni ha proprio ragione... TAD Che pensa proprio di essere nato nell'epoca sbagliata...
    • DoubleGJ scrive:
      Re: Io sono senza parole...
      sei saggiosiamo nella mer*a più assoluta.DoubleGJ Che Non Sa Più In Cosa Credere
      • Anonimo scrive:
        Re: Io sono senza parole...
        Sono perfettamente d'accordo.Unica nota contraria riguarda i finanziamenti pubblici alla politica.Per quanto ci possa sembrare assurdo, sono proprio quei finanziamenti a garantire un "pari" trattamento tra le forze politiche, grazie alla logica del proporzionale.Oltre a questa importante componente, c'è anche il lato organizzativo dei partiti.Come si può vedere in tutte le città, il nostro caro Presidente si è mosso MOLTO ma MOLTO prima degli altri, e i suoi bei faccioni si trovano ovunque ormai da settimane e settimane...La sinistra, si è svegliata l'altro giorno ... chi ci governerà? un ladro o una fazione di rin*******i addormentati?
    • Anonimo scrive:
      Re: Io sono senza parole...
      - Scritto da: TADsince1995
      Che pensa proprio di essere nato
      nell'epoca sbagliata...Concordo su tutto e ho sempre pensato anch'io di essere nato nell'epoca sbagliata.
  • incuso scrive:
    E facciamolo!
    Sì, dai facciamolo tutti. Stampiamo su carta i nostri siti web e spediamoli alla biblioteche.Voglio vedere dove la mettono tutta la carta :)M.--http://incuso.altervista.org
    • Anonimo scrive:
      Re: E facciamolo!
      - Scritto da: incuso
      Sì, dai facciamolo tutti. Stampiamo
      su carta i nostri siti web e spediamoli alla
      biblioteche.

      Voglio vedere dove la mettono tutta la carta
      :)
      Ecologia saltami addosso.. poveri alberi! :'((linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: E facciamolo!
      Perchè su carta , un bel file zip con tutto il contenuto del sito , ogni volta che cambiamo una virgola e saremo in regola , mi dispiace solo per i sysadmin delle biblioteche,una media di 10-15 MB a sito , gli saturiamo facilmente i server di posta , non è che ci vogliono far fare un denial of service per poi arrestarci come hacker ?
      • Anonimo scrive:
        Re: E facciamolo!

        facilmente i server di posta , non è
        che ci vogliono far fare un denial of
        service per poi arrestarci come hacker ?Ripassati la differenza tra hacker e cracker..... http://www.kuht.it/Saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: E facciamolo!
      E poi per le risme di carta , l'inchiostro e le stampanti da buttare per troppo uso uno deve fare un mutuo.....Il pazzo di Urbani non si rende certo conto di quanto costerebbe stampare interi siti web, a meno per chi ha una semplice pagina.- Scritto da: incuso
      Sì, dai facciamolo tutti. Stampiamo
      su carta i nostri siti web e spediamoli alla
      biblioteche.

      Voglio vedere dove la mettono tutta la carta
      :)

      M.
      --
      incuso.altervista.org
    • ldsandon scrive:
      Re: E facciamolo!

      Voglio vedere dove la mettono tutta la cartaNel cestino. :D
    • Anonimo scrive:
      Re: E facciamolo!
      - Scritto da: incuso
      Sì, dai facciamolo tutti. Stampiamo
      su carta i nostri siti web e spediamoli alla
      biblioteche.

      Voglio vedere dove la mettono tutta la carta
      :)

      M.
      --
      incuso.altervista.org Certo che va fatto, ma visto che può essere inviato via e-mail, consiglio tutti i sysadmin di inviare ogni giorno la copia completa di tutti i forum e le pagine dei vari siti.Così si tengono in regola con la legge e nello stesso tempo si saturano completamente le biblioteche di stato e si provoca un intasamento delle loro linee.Non possono in ogni caso dire nulla perchè è la legge che lo esige.
  • Itan scrive:
    Fermiamoli
    Questi che stanno nella stanza dei bottoni continuano a non capire un caxxo di quello su cui legiferano... però continuano a farlo... che schifo!
  • Anonimo scrive:
    Da dove viene
    Legge 2.2.1939 n. 374 Questa e' la legge emanata dal regime fascista, e tuttora in vigore, dell'obbligo di copia delle pubblicazioni. La normativa cosi' come descritta non fa altro che traslare al media Internet queste misure pensate dal legislatore fascista per controllare e censurare la liberta' di stampa.Cosi' ad occhio si potrebbe dire che la casa delle liberta' e' ormai la loro liberta' di alienarti i diritti e sbatterti in galera - e occhio che anche li' potrebbero torturarvi visto quello che hanno fatto a Bolzaneto e quello che i "loro migliori alleati" stanno combinando a Guantanamo e in Irak.Piangere non serve a niente, comunque. Organizzatevi, denunciate e combattete questi che - a mio modesto parere - si possono tranquillamente annoverare tra i crimini contro l'umanita'.
    • Anonimo scrive:
      Re: Da dove viene
      - Scritto da: Anonimo
      Legge 2.2.1939 n. 374
      a GuantanamoLì andrei anche io a cuocergli la carne di maiale con il CHianti !
    • ldsandon scrive:
      Re: Da dove viene
      C'è da far notare che quella legge è lì più o meno da settant'anni e nessun governo, di nessun "colore" si è sognato di abrogarla, e non è l'unica.Questa è l'ennesima dimostrazione che i concetti di "libertà" e "democrazia" non si hanno per dono divino, ma si conquistano.... ma in un paese che ha generato una delle dittature del XX secolo cosa ci si può aspettare?
  • Anonimo scrive:
    AFFONDIAMOLIIIIIII
    Mandiamogli una copia stampata di tutti i siti ogni volta che li modifichiamo.... così la prox volta ci pensano due volte prima di sparare cazzate...
    • DoubleGJ scrive:
      Re: AFFONDIAMOLIIIIIII
      si ma mandiamoglieli a casa suasai che risateDoubleGJ
      • Anonimo scrive:
        Re: AFFONDIAMOLIIIIIII
        eh no ! non hai letto bene la legge... il costo è acarico nostro ... loro non possono spendere io ho diversi siti amatoriali per diversi GB , oltre alcosto di connessione per FTP chissà che altro BALZELLO a GB inventeranno !
    • Anonimo scrive:
      Re: AFFONDIAMOLIIIIIII
      - Scritto da: Anonimo
      Mandiamogli una copia stampata di tutti i
      siti ogni volta che li modifichiamo....
      così la prox volta ci pensano due
      volte prima di sparare cazzate...Al di la del fatto che ci dovremmo pagare le spese di spedizione, l'idea non è malvagia: se come è scritto occorrono le copie anche delle mailing-llist, newsletter queste da sole seppelliranno ogni mese le biblioteche di una tale quantità di carta che o affogano o cambiano la legge!!
  • Anonimo scrive:
    Ai fan di Harry Potter...
    Chissà perché quando leggo PI di questi tempi non riesco a non pensare a Dolores Umbridge...
  • Anonimo scrive:
    Se facciamo una classifica.
    Dei Ministri più incompetenti nella storia della Repubblica, questo urbani passerà alla storia come quello che sicuramente porta la bandiera!:@:@:@:@:@
    • DoubleGJ scrive:
      Re: Se facciamo una classifica.
      secondo me si porta a casa:bandiera, trofeo, targa, bottiglione di champagne, podio, partecipanti al contest, cittadini compresi, Italia, Europa, Mondo, Universo, Dio.
      • Anonimo scrive:
        Re: Se facciamo una classifica.
        - Scritto da: DoubleGJ
        secondo me si porta a casa:
        bandiera, trofeo, targa, bottiglione di
        champagne, podio, partecipanti al contest,
        cittadini compresi, Italia, Europa, Mondo,
        Universo, Dio.Anche le tasche piene...Certe leggi (p2p, p.e.) puzzano un po'!
  • Anonimo scrive:
    ma stiamo scherzando...?
    vabbene che sono una massa di idioti, ma a tutto ci dovrebbe essere un limite....ma si rendono conto che se io scrivo sul forum di kde.org, dato che l'ho scritto in italia (dalla legge: ...I documenti destinati al deposito legale sono quelli prodotti totalmente o parzialmente in Italia...) e che è unr) documenti diffusi tramite rete informatica non rientranti nelle lettere da a) a q).dovrei depositare il messaggio???? o, ma che prendono per il culo o cosa?
    • DoubleGJ scrive:
      Re: ma stiamo scherzando...?
      si chiama IGNORANZAma forse dovrebbero inventare un termine che faccia capire che è molto peggio di IGNORANZAche aggiunga quel tono di incompetenzavediamo un pò......che ne pensi di URBANI???DoubleGJ
  • Pentawa scrive:
    Fermate Urbani
    Quell'uomo va fermato, ogni legge migliaia di danni, e si è pure permesso di querelare Report perchè ha trasmesso le dichiarazioni che lui stesso gli ha rilasciato.Altro che ministro della cultura, qui la cultura la uccide non la promuove di certo.Sembra che ogni mossa si pensata solo per riscuotere soldi, se vuole sapere cosa c'e' sul mio sito che se lo venga a leggere, io di certo non manderò nulla a nessuno, e se mi chiedono 1500 euro li cito pure per danni.
    • Anonimo scrive:
      Re: Fermate Urbani
      dehehehdeh, sottoscrivo, ma come si fa a tenere come ministro una persona con una cognizione della realtà così bassa, chill' nun capisce 'na mazza. E' come dire che un giorno ti svegli e ti ritrovi presidente del consiglio Berlusconi o Rutelli dehehe, ma ve l'immaginate ? :D.............
    • Anonimo scrive:
      Re: Fermate Urbani
      Purtroppo i centristi che lo spalleggiano nella maggioranza e fuori (visto che i finanziamenti al cinema sono condivisi anche dalla sinistra i cui vari registucoli fanno le stesse schifezze dell'amante di Urbani con i soldi delle nostre tasse...) hanno fatto fuori Sgarbi invece che Urbani...Sgarbi aveva assolutamente ragione.- Scritto da: Pentawa
      Quell'uomo va fermato, ogni legge migliaia
      di danni, e si è pure permesso di
      querelare Report perchè ha trasmesso
      le dichiarazioni che lui stesso gli ha
      rilasciato.
      Altro che ministro della cultura, qui la
      cultura la uccide non la promuove di certo.
      Sembra che ogni mossa si pensata solo per
      riscuotere soldi, se vuole sapere cosa c'e'
      sul mio sito che se lo venga a leggere, io
      di certo non manderò nulla a nessuno,
      e se mi chiedono 1500 euro li cito pure per
      danni.
  • Anonimo scrive:
    Sarebbe bello...
    ...se tutti quelli che hanno un sito web mandassero per e-mail alle biblioteche di stato tutto il contenuto del sito.Dopo un mese che i server mail "colpiti" sono giù secondo voi provvederanno a cambiare la legge?Ma PI che dovrebbe fare? Mandare una mail al giorno o basta inviare tutto l'archivio una volta all'anno?ROTFL
    • Alessandrox scrive:
      Re: Sarebbe bello...
      - Scritto da: Anonimo
      ...se tutti quelli che hanno un sito web
      mandassero per e-mail alle biblioteche di
      stato tutto il contenuto del sito.
      Dopo un mese che i server mail "colpiti"
      sono giù secondo voi provvederanno a
      cambiare la legge?
      Ma PI che dovrebbe fare? Mandare una mail al
      giorno o basta inviare tutto l'archivio una
      volta all'anno? Tutto l' archivio ogni giorno.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sarebbe bello...
      - Scritto da: Anonimo
      ...se tutti quelli che hanno un sito web
      mandassero per e-mail alle biblioteche di
      stato tutto il contenuto del sito.
      Dopo un mese che i server mail "colpiti"
      sono giù secondo voi provvederanno a
      cambiare la legge?macchè, conoscendo i soggetti la cambierebbero e a spese del proprietario del sito richiederebbero di stampare su carta ed inviare via posta espressa il contenuto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sarebbe bello...
      Visto le risposte direi che sarebbe utile mandare una mail ogni giorno per le pubblicazioni, poi una mail per ogni post inviato (questo sì che è spam).E se per caso, come ha detto qualcuno, vogliono le copie cartacee, sono a disposizione di pi per pagare parte delle risme, dei toner e delle spese di spedizione. Voglio però vedere dove le immagazzinano.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sarebbe bello...
      Io gli manderei quei 2/3000 A4 tutti i giorni a casa di Urbani ...:D
  • Anonimo scrive:
    Siamo in pieno regime comunista!
    Questo urbani è un comunista. Chi l'ha messo al governo?Come è umanamente possibile che sia finito in questo governo?
    • Anonimo scrive:
      Re: Siamo in pieno regime comunista!
      - Scritto da: Anonimo

      Questo urbani è un comunista.

      Chi l'ha messo al governo?

      Come è umanamente possibile che sia
      finito in questo governo?

      peccato (per te) che sia uno dei fondatori di sforza italia...
      • Anonimo scrive:
        Re: Siamo in pieno regime comunista!
        Sempre comunista è.
        • DoubleGJ scrive:
          Re: Siamo in pieno regime comunista!
          ma andate aff....boccaccia mi statte zitta!!!con questi problemi che abbiamo state ancora a fare battibecco su Comunista e Fascista. Comunismo e Fascismo sono morti....ora esistono solo politici ladri e cittadini sfruttati e truffati dallo stato.Piuttosto non fate l'onda.DoubleGJ Con La Cacca Fino Al Collo==================================Modificato dall'autore il 12/05/2004 2.53.20==================================Modificato dall'autore il 12/05/2004 2.53.38