Dobloni sulla nanotecnologia inglese

Incentivi alle imprese e alla ricerca di settore: con molti milioni di sterline Londra risponde alla sfida americana su uno dei più promettenti settori dell'alta tecnologia


Londra – Il ministero del Commercio e dell’Industria britannico ha confermato lo stanziamento di 18 milioni di sterline a favore di imprese e centri di ricerca impegnati nello sviluppo di nuove soluzioni basate sulle nanotecnologie.

Il Ministero ha anche spiegato di voler aggiungere altri 15 milioni di sterline con cui verranno finanziati i progetti presentati da circa 25 realtà industriali impegnate in ambiti specifici, come la realizzazione di sistemi di purificazione delle acque o di rivestimenti antiruggine. I fondi copriranno metà delle spese previste per ciascun progetto.

I nuovi stanziamenti rappresentano una risposta ai massicci investimenti americani nel settore: come noto, da tempo Washington ha abbracciato una politica sulla ricerca che punta moltissimo sulla nanotecnologia.

Il Regno Unito è peraltro il paese in cui più acceso è il dibattito sulle nanotecnologie e le loro possibili conseguenze . Come si ricorderà, di recente è intervenuto sul tema anche il principe Carlo che ha chiesto tempo perché la comunità scientifica rifletta sulle implicazioni delle nanorealizzazioni. Un tema scottante al quale neppure la Royal Society britannica ha saputo dare una risposta .

Ma in gioco ci sono interessi importanti. Se da un lato ci sono scienziati come Ray Kurzweil che si aspettano un futuro brillante per le nanotecnologie , dall’altro ci sono industrie, come la Inex di Newcastle che riceverà 3 milioni di sterline per i suoi nanosistemi, che vedono in questo comparto il più importante terreno di scontro e competizione per l’industria hi-tech del futuro.

“La nanotecnologia – ha spiegato il ministro britannico Nigel Griffiths – è una tecnologia importante ed emergente, una che può migliorare la vita di tutti i giorni per noi tutti. Si tratta di studiare nuovi prodotti e migliorare quelli esistenti, realizzandoli più piccoli, più veloci, più resistenti o più efficienti sul piano energetico”.

Va detto che nel paese sono già attivi una serie di ulteriori finanziamenti per la ricerca e il Ministero ha già assicurato che nel corso dei prossimi cinque anni nuovi stanziamenti verranno decisi a sostegno del settore.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • romano saverio scrive:
    offesa
    e una XXXXXXXXX XXXXXXX o XXXXXXX
  • Anonimo scrive:
    C++
    Ciao a tutti, devo realizzare una simulazione in c++, qualcuno ritiene di potermi aiutare (sono praticamente a 0)? Caso mai scendo nei particolari della simulazione. Fatevi sentire numerosi!!!Ciao.
  • Anonimo scrive:
    Re: Il vero problema e' un'altro...

    Il vero problema e' il supporto delle
    cosiddette terze parti, in particolare mi
    riferisco a quegli sviluppatori che si
    occupano di applicazioni web; lo dico per
    esperienza personale: in ufficio abbiamo
    bisogno di accedere a servizi forniti da
    banche ed istituti di credito/finanziari e
    come noi moltissimi altri professionisti, il
    BELLO e' che la maggiorparte degli
    sviluppatori dei suddetti istituti pare che
    siano oramai condizionati da M$... non c'e'
    NULLA da fare, oramai su questo punto sono
    assolutamente pessimista; riescono
    ADDIRITTURA a creare applicazioni che
    richiedono tassativamente la M$ JVM e IE (5
    o 6)!!!!! MA vi rendete conto??? Sono
    riusciti a realizzare con JAVA applicazioni
    MONOPIATTAFORMA!!!! qui pero' siamo al punto. il problema non è + solo teconologico, ma legale e politico. Non ha nessun senso che un servizio di fatto fondamentale possa essere raggiunto usando solo un particolare sw. Per dirne una, le assicurazioni auto sono obbligatorie, ma se una assicurazione mi dicesse che mi assicura l'auto solo se mi reco da loro con una fiat violerebbe il mio diritto alla libera circolazione. nel tuo caso secondo me si viola il diritto alla libera impresa
    • Anonimo scrive:
      Re: Il vero problema e' un'altro...
      - Scritto da: Anonimo
      raggiunto usando solo un particolare sw. Per
      dirne una, le assicurazioni auto sono
      obbligatorie, ma se una assicurazione mi
      dicesse che mi assicura l'auto solo se mi
      reco da loro con una fiat violerebbe il mio
      diritto alla libera circolazione. nel tuo
      caso secondo me si viola il diritto alla
      libera impresaE' vero, c'è un grave problema di Monopolio nell'informatica, ma il paragone che fai non è corretto, è come se un'assicurazione ti dicesse che ti assicura l'auto solo se ti rechi da loro andando per strade dove la tua macchina non può andare e questo non lede il tuo diritto alla libera circolazione.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il vero problema e' un'altro...

        E' vero, c'è un grave problema di
        Monopolio nell'informatica, ma il paragone
        che fai non è corretto, è come
        se un'assicurazione ti dicesse che ti
        assicura l'auto solo se ti rechi da loro
        andando per strade dove la tua macchina non
        può andare e questo non lede il tuo
        diritto alla libera circolazione.Perche' non lede il mio diritto alla circolazione? di fatto mi impediscono di avere i requisiti per circolare.E comunque, non credi che l'atteggiamento descritto nel post iniziale leda il diritto alla libera impresa? Sono d'accordo con te, il monopolio è una cosa grave, ma la spina dorsale di un sistema democratico e' la tutela delle minoranze, altrimenti saremmo in una situazione di dittatura della maggioranza. Non sarebbe logico pensare che, almeno per le questioni non ludiche, l'accesso all'informazione debba essere basato su standard aperti e non proprietari di qualche azienda? indipendentemente da quanti siano i clienti di questa azienda!
        • Alessandrox scrive:
          Aggiornamento + J'accuse a IBM e SUN
          Dunque, per quanto riguarda il funzionamento di Mozilla spoofed con Java si puo' aggirare il problema anche in un altro modo:avviare mozilla NON spoofed, cambiare l' UA string e collegarsi al sito in questione, c'e' solo da ricordarsi di rimettere l' UA originale prima di chiudere perche' senno' al prossimo avvio di mozilla Java non parte.magari e' un po' macchinoso specialmente per un' utente normale ma funziona.Quanto al problema dell' applicazione web purtroppo NON funziona se non con IE. Punto.L' unica cosa che sono riuscito a capire, leggendo un po' di intestazioni e sorgenti html e' che questa app. e' realizzata con IBM WebSphere e JavaFaces, quest' ultima un' applicazione che, da quel poco che ho letto, permette di rendere disponibili via web le basi dati di AS400 (e in effetti e' con una base dati di questo sistema che dovrei collegarmi).Oltre al fatto che ci sono righe in javascript che a quanto pare interpreta solo IE.Quindi Scandalo nello scandalo....SUN, che se non erro ha vinto proprio una causa contro M$ per questioni di incompatibilita' e aderenza agli standard della sua JVM e che contribuisce ad OpenOffice, permette che esistano in circolazione e che siano usate JVM completamente fuori standard;IBM una delle aziende che maggiormante sostengono (ma qui' il dubbio e' lecito) l' Open Source e l' adozione di standard aperti mette in giro tools con i quali si producono web applications proprietarie...Bellissimo non c'e' che dire.Fanno SCHIFO tuttiSUN , IBM...A che serve promuovere lInux, addirittura Linux desktop (come server risente molto meno di queste problematiche) se poi per accedere a deteminati (ma non crediate che siano cosi' pochi e soprattutto che non stiano crescendo) servizi sia obbligatoio IE...Volevo promuovere Linux in azienda e ero riuscio a convincere tutti, senza problemi, mi sono sbattuto per cercare applicazioni e programmi equivalenti a quelli M$, a onfigurare sistemi pienamente compatibili con tutti gli strumenti ed i formati che normalmente (e in molti casi obbligatoriamente) vengono usati; mi sono pure iscritto ad un Lug della mia citta'...adesso sono costreto a fare marcia indietro.Signori mi dispiace ma mi sono sbagliato... si disfa tutto e si torna a Win.BELLA FIGURA CHE CI FACCIO!Grazie SUNGrazie IBMTutto questo anche per causa Vostra.Potessi stare alla larga da VOi e dalle vostre PAROLE ne sarei ben felice e state sicuri che Quando potro' lo faro'. BUGIARDI.Quanto ai sostenitori di Linux e dell' OpenS. ... Vi auguro buona fortuna.Ne avete un' immenso bisogno.P.S.Continuero' comunque a sostenere nei limiti del possibile l' Open.
          • Elwood_ scrive:
            Re: Aggiornamento + J'accuse a IBM e SUN
            - Scritto da: Alessandrox
            Dunque, per quanto riguarda il funzionamento
            di Mozilla spoofed con Java si puo' aggirare
            il problema anche in un altro modo:
            avviare mozilla NON spoofed, cambiare l' UA
            string e collegarsi al sito in questione,
            c'e' solo da ricordarsi di rimettere l' UA
            originale prima di chiudere perche' senno'
            al prossimo avvio di mozilla Java non parte.
            magari e' un po' macchinoso specialmente per
            un' utente normale ma funziona.

            Quanto al problema dell' applicazione web
            purtroppo NON funziona se non con IE. Punto.

            L' unica cosa che sono riuscito a capire,
            leggendo un po' di intestazioni e sorgenti
            html e' che questa app. e' realizzata con
            IBM WebSphere e JavaFaces, quest' ultima un'
            applicazione che, da quel poco che ho letto,
            permette di rendere disponibili via web le
            basi dati di AS400 (e in effetti e' con una
            base dati di questo sistema che dovrei
            collegarmi).
            Oltre al fatto che ci sono righe in
            javascript che a quanto pare interpreta solo
            IE.

            Quindi Scandalo nello scandalo....

            SUN, che se non erro ha vinto proprio una
            causa contro M$ per questioni di
            incompatibilita' e aderenza agli standard
            della sua JVM e che contribuisce ad
            OpenOffice, permette che esistano in
            circolazione e che siano usate JVM
            completamente fuori standard;
            IBM una delle aziende che maggiormante
            sostengono (ma qui' il dubbio e' lecito) l'
            Open Source e l' adozione di standard aperti
            mette in giro tools con i quali si producono
            web applications proprietarie...
            Bellissimo non c'e' che dire.
            Fanno SCHIFO tutti
            SUN , IBM...
            A che serve promuovere lInux, addirittura
            Linux desktop (come server risente molto
            meno di queste problematiche) se poi per
            accedere a deteminati (ma non crediate che
            siano cosi' pochi e soprattutto che non
            stiano crescendo) servizi sia obbligatoio
            IE...
            Volevo promuovere Linux in azienda e ero
            riuscio a convincere tutti, senza problemi,
            mi sono sbattuto per cercare applicazioni e
            programmi equivalenti a quelli M$, a
            onfigurare sistemi pienamente compatibili
            con tutti gli strumenti ed i formati che
            normalmente (e in molti casi
            obbligatoriamente) vengono usati; mi sono
            pure iscritto ad un Lug della mia citta'...
            adesso sono costreto a fare marcia indietro.
            Signori mi dispiace ma mi sono sbagliato...
            si disfa tutto e si torna a Win.
            BELLA FIGURA CHE CI FACCIO!
            Grazie SUN
            Grazie IBM
            Tutto questo anche per causa Vostra.
            Potessi stare alla larga da VOi e dalle
            vostre PAROLE ne sarei ben felice e state
            sicuri che Quando potro' lo faro'. BUGIARDI.
            Quanto ai sostenitori di Linux e dell'
            OpenS. ... Vi auguro buona fortuna.
            Ne avete un' immenso bisogno.

            P.S.
            Continuero' comunque a sostenere nei limiti
            del possibile l' Open.Hai ragione ale' Ti ricordi sui miei dubbi portati sulla questione Java Desktop tempo fa? hai visto?Questi sono i fedeli alleati del pinguino... hai capito che questi le cannonate di nascosto ce le tirano a noi?Dimme se poi tutti i torti non li avevo.Ciao
  • Anonimo scrive:
    Re: open source, standard chiusi, coeren
    Guarda che con Mozilla si vede perfettamente.SalutiProspero
    • pippo75 scrive:
      Re: open source, standard chiusi, coeren
      - Scritto da: Anonimo
      Guarda che con Mozilla si vede perfettamente.
      Saluti
      Prosperonon vorrei che sia per problemi di ultra-lentezza, l'ho tenuto oggi un ora a caricare con opera e niente.........con FireFox sono riuscito a vederlo, purtroppo con mozilla non sono riuscito a ricaricalo di nuovo:-(ciao
  • Anonimo scrive:
    Re: open source, standard chiusi, coeren
    Il sito è fatto con zope, come fa ad essere non compatibile con browser open?
  • Bobonov scrive:
    Colpa di chi?
    ho dato un'occhiata ai post è mi sembra che ci sia un pò di confusione nella "distribuzione delle colpe"Il drive per linux non esiste?Colpa del produttore perché:1) non rende disponibile il driver lui stesso2) e in caso ritenga costoso realizzare il driver, non rende disponibili le specifiche per far creare il driver alla comunitàLinux non riconosce tutte le periferiche del mio computer?1) leggi sopra2) prima di installare linux verificare cosa è supportato3) Anche con i sistemi microsoft devi andare in giro a reperire i driver, di base non riconoscono solo le periferiche più comuniQuindi quando una periferica non è riconosciuta da linux non è ne colpa dell'utente che per la prima volta prova ad installare linux ne colpa della comunità, ma colpa del produttore hw. Daltro canto l'utente (se ha intenzione di installare linux) si deve informare prima, specialmente se deve ancora aquistare il pc, delle periferiche supportate. Come non si può pretendere che gli sviluppatori si destreggino (senza avere le specifiche) a realizzare gratuitamente un driver per una periferica poco diffusa.Come sempre l'importante è informarsi prima dell'aquisto. Io personalmente non comprerei mai un'automobile dove ci devo installare esclusivamente l'autoradio della casa produttrice.....
    • avvelenato scrive:
      Re: Colpa di chi?
      - Scritto da: Bobonovguarda, discutere di chi è colpa è come discutere del sesso degli angeli.piuttosto discutiamo di chi è il problema: ed il problema è di linux, che potrebbe avere un bacino d'utenza più ampio se fosse più supportato di default.ci sono ottimi coders che lavorano su linux, si smazzano lavori difficilissimi di reverse-engineering, si cavano gli occhi per cercare di rendere questo SO comparabile alla concorrenza nella facilità d'installazione e uso con ogni hw.Certo però che se nelle distro si preoccupano più di mettere 4 versioni di editor di testo, che di mettere dei drivers che esistono per un modem usb, allora ci dev'essere qualcosa che non va... e non voglio accusare nessuno, voglio solo capire: perché ?==================================Modificato dall'autore il 26/08/2004 16.30.30
      • Bobonov scrive:
        Re: Colpa di chi?

        voglio solo capire: perché ?Forse è dovuto al fatto che su un cd lo spazio è limitato quindi si tende a supportare solo le periferiche più comuni e a mettere invece una serie di programmi per cercare di dare un assaggio abbastanza ampio delle possibilità di linux.Una distribuzione live è dimostrativa e non può essere comparata ad un'installazione su disco, dopotutto anche windows non ha i driver per tutte le periferiche esistenti sul cd di installazione ma solo quelli più comuni.La mandrake live è di 1 cd, la distribuzione è di 3 cd, c'è una bella differenza.Un'altro motivo potrebbe essere che al momento di fare la 9.2 live i driver ancora non esistessero, non hanno fatto in tempo ad includerli o chissa cos'altro.
        • avvelenato scrive:
          Re: Colpa di chi?
          - Scritto da: Bobonov

          voglio solo capire:
          perché ?
          Forse è dovuto al fatto che su un cd
          lo spazio è limitato quindi si tende
          a supportare solo le periferiche più
          comuni e a mettere invece una serie di
          programmi per cercare di dare un assaggio
          abbastanza ampio delle possibilità di
          linux.
          Una distribuzione live è dimostrativa
          e non può essere comparata ad
          un'installazione su disco, dopotutto anche
          windows non ha i driver per tutte le
          periferiche esistenti sul cd di
          installazione ma solo quelli più
          comuni.
          La mandrake live è di 1 cd, la
          distribuzione è di 3 cd, c'è
          una bella differenza.
          Un'altro motivo potrebbe essere che al
          momento di fare la 9.2 live i driver ancora
          non esistessero, non hanno fatto in tempo ad
          includerli o chissa cos'altro.ha senso. ;)
      • steve81 scrive:
        Re: Colpa di chi?

        Certo però che se nelle distro si
        preoccupano più di mettere 4 versioni
        di editor di testo, che di mettere dei
        drivers che esistono per un modem usb,
        allora ci dev'essere qualcosa che non va...
        e non voglio accusare nessuno, voglio solo
        capire: perché ?Perche' molti driver per modem usb sono:1) Sotto licenza proprietaria che DEVI accettare.(quindi non sarebbe legale mettertelo nel cd)2) Da adattare al modem.(quindi non e' fattibile mettere un pacchetto "generico")Tutto questo, IMVHO.
    • Anonimo scrive:
      Re: Colpa di chi?
      - Scritto da: Bobonov
      ho dato un'occhiata ai post è mi
      sembra che ci sia un pò di confusione
      nella "distribuzione delle colpe"
      Il drive per linux non esiste?
      Colpa del produttore perché[CUT]Non sono daccordo... il produttore e' libero di rilasciare o meno le specifiche del proprio hardware e ovviamente vale lo stesso con i driver.Io uso Gnu/Linux da una vita e francamente non mi sono mai messo a piangere per un qualcosa non supportato dal mio sistema operativo.In genere uso altro o nei casi estremi "scrivo" al produttore... spesso sconsiglio a tutti (a prescindere dal sistema operativo) di usare certo hardware (vedi winmodem) o certi marchi.
      • Bobonov scrive:
        Re: Colpa di chi?

        Non sono daccordo... il produttore e' libero
        di rilasciare o meno le specifiche del
        proprio hardware e ovviamente vale lo stesso
        con i driver.Non ho detto minimamente che il produttore è obbligato a rilasciare il driver o le specifiche. Ho semplicemnete detto che se il driver non esiste nel 99% dei casi è per questo motivo, colpa, a causa di o come preferisci dire tu. Comunque il "succo" non cambia, è responsabilità del produttore assicurarsi che il suo prodotto funzioni su diverse piattaforme. Se poi questo non accade, ed io voglio essere previdente, compro la scheda/periferica di un'altro produttore di cui so che esiste il supporto per più piattaforme.Come già scritto io non comprerei una macchina su cui posso montare solo l'autoradio della tale marca. Questo mi da la possibilità di scegliere altri modelli di autoradio magari più economici e di maggior qualità. Se poi io voglio propio quel modello è una mia decisione.Vedilo un pò come un boicottaggio. Ad esempio nvidia ha cominciato a produrre i driver per linux per le sue schede. Vedrai che la maggioranza degli utenti linux consigliano schede nvidia.Anche ati ha iniziato a fare i driver per le sue schede ma sono di qualità scadente (è in corso una petizione per richiedere driver migliori).Se chiedi consiglio vedrai che ti suggeriscono una scheda nvidia.Gli altri produttori? Probabilmente rimarranno tagliati fuori dalla fetta di mercato Linux perchè non supportano adeguatamente le loro periferiche.Sono scelte strategico/economiche, come quelle che fà l'utente quando compra un pc.
        • Anonimo scrive:
          Re: Colpa di chi?
          - Scritto da: Bobonov
          Non ho detto minimamente che il produttore
          è obbligato a rilasciare il driver o
          le specifiche. Pero' non e' una colpa il non farlo...
          • Bobonov scrive:
            Re: Colpa di chi?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Bobonov


            Non ho detto minimamente che il
            produttore

            è obbligato a rilasciare il
            driver o

            le specifiche.

            Pero' non e' una colpa il non farlo... Come già detto puoi usare il termine che vuoi, a causa, per colpa, conseguentemente a, dovuto alla decisione etc. etc. il succo non cambia.E' e rimane responsabilità (solitamente quando si è responsabili di qualcosa ci si prende anche le colpe delle eventuali manchevolezze) del produttore far girare il propio hw su più piattaforme.Ovviamente non dico che devono far in modo che funzioni su un os che utilizzano in 3 persone, questo non ha senso, ma la comunità linux è composta da un pò più di 3 persone......Pi in base alle decisioni dei produttori gli utenti prendano le loro decisioni, io ad esempio compro solo hw che sono sicuro giri sia su linux che windows.
          • Anonimo scrive:
            Re: Colpa di chi?
            - Scritto da: Bobonov
            Come già detto puoi usare il termine
            che vuoi, a causa, per colpa,
            conseguentemente a, dovuto alla decisione
            etc. etc. il succo non cambia.Cambia, cambia, e come se cambia.
            E' e rimane responsabilità
            (solitamente quando si è responsabili
            di qualcosa ci si prende anche le colpe
            delle eventuali manchevolezze) del
            produttore far girare il propio hw su
            più piattaforme.Ma chi sei tu per decidere su quali piattaforme deve girare?Ma chi sei tu per decidere il target di un prodotto?Hai investito dei soldi?Devi renderne conto agli azionisti e agli investitori?Ma chi sei tu per permetterti di disporre le responsabilità che devono prendere gli ALTRI?
        • Anonimo scrive:
          Re: Colpa di chi?
          - Scritto da: Bobonov
          di o come preferisci dire tu. Comunque il
          "succo" non cambia, è
          responsabilità del produttore
          assicurarsi che il suo prodotto funzioni su
          diverse piattaforme. Se poi questo nonNo, no, il succo cambia, il produttore fa un prodotto, e tu non hai diritto ad impicciarti del prodotto, se non ti interessa fanne a meno e lascia vivere il prossimo.
          accade, ed io voglio essere previdente,
          compro la scheda/periferica di un'altro
          produttore di cui so che esiste il supporto
          per più piattaforme.Fatti tuoi, nessuno ti obbliga a farlo.
          Come già scritto io non comprerei una
          macchina su cui posso montare solo
          l'autoradio della tale marca. Questo mi daSapessi quante cose sei costretto a comprare dalla marca della tua macchina; comprati una macchina da montare in kit, mio cugino ce l'aveva, se l'era fatta arrivare dalla Russia, per carità, si è trovato benissimo ( indistruttibile ), ma sei che lavorone.
          la possibilità di scegliere altri
          modelli di autoradio magari più
          economici e di maggior qualità. SeCapirai, se il problema è solo quello di risparmiare sull'autoradio non occorre alzare questo polverone.
          Anche ati ha iniziato a fare i driver per le
          sue schede ma sono di qualità
          scadente (è in corso una petizione
          per richiedere driver migliori).Una petizione??? Avrei da ridire sull'utilizzo di questo sostantivo e sul metodo: perchè di fare una petizione, invece, non mettono in atto la tua procedura infallibile che hai appena detto sopra cioè si astengono dal comprarla? Non capisco, Me lo spieghi perchè SOPRA dici che NON BISOGNA COMPRARE e poi sotto beh.. fanno schifo... compriamo lostesso nella speranza che ci sia la PETIZIONE.. cosa c'è, un motivo serio o semplicemente perchè Linux è il più "bello" degli altri? Cerca di essere obiettivo, dai.Personalmente, se su Windows ci sono dei driver di qualità scadente di una determinata periferica, semplicemente non la compro e boicotto il produttore.Perchè tu non fai altrettanto?
          rimarranno tagliati fuori dalla fetta di
          mercato Linux perchè non supportano
          adeguatamente le loro periferiche.Capirai che fettona, parlare di mercato è un eufemismo.
          Sono scelte strategico/economiche, come
          quelle che fà l'utente quando compra
          un pc.Appunto, e ci pensa bene prima di metterci un sistema operativo piuttosto che un'altro.
      • avvelenato scrive:
        Re: Colpa di chi?
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Bobonov

        ho dato un'occhiata ai post è mi

        sembra che ci sia un pò di
        confusione

        nella "distribuzione delle colpe"

        Il drive per linux non esiste?

        Colpa del produttore perché
        [CUT]
        Non sono daccordo... il produttore e' libero
        di rilasciare o meno le specifiche del
        proprio hardware e ovviamente vale lo stesso
        con i driver.
        Io uso Gnu/Linux da una vita e francamente
        non mi sono mai messo a piangere per un
        qualcosa non supportato dal mio sistema
        operativo.
        In genere uso altro o nei casi estremi
        "scrivo" al produttore... spesso sconsiglio
        a tutti (a prescindere dal sistema
        operativo) di usare certo hardware (vedi
        winmodem) o certi marchi.però parimenti dovrebbe essere libero l'utente di fare reverse engineering al fine di far funzionare il suo hw con il suo so, e di condividere questo lavoro ad altri.
    • Anonimo scrive:
      Re: Colpa di chi?
      - Scritto da: Bobonov
      ho dato un'occhiata ai post è mi
      sembra che ci sia un pò di confusione
      nella "distribuzione delle colpe"
      Il drive per linux non esiste?
      Colpa del produttore perché:
      1) non rende disponibile il driver lui stessoSono fatti suoi, chi sei tu per ingerire nella sua attività, sei tu il produttore? mettiti a produrre dispositivi per Linux allora.
      2) e in caso ritenga costoso realizzare il
      driver, non rende disponibili le specifiche
      per far creare il driver alla
      comunitàFai a meno di comprare i suoi prodotti allora.
      Linux non riconosce tutte le periferiche del
      mio computer?
      1) leggi sopraAllora Linux è completamente inutile se non è capace di girare su un PC IBM COMPATIBILE dotato delle sue periferiche standard per quella archiettura.
      2) prima di installare linux verificare cosa
      è supportatoSi certo, allora neppure lo installo, dato so che sono pieno e zeppo di hardware demoniaco.
      3) Anche con i sistemi microsoft devi andare
      in giro a reperire i driver, di base non
      riconoscono solo le periferiche più
      comuniHai più facilità a trovare un driver per Windows, per non dire che lo trovi sempre.
      Quindi quando una periferica non è
      riconosciuta da linux non è ne colpa
      dell'utente che per la prima volta prova adCome no, hai detto che è colpa sua perchè ha acquistato hardware non supportato ancora prima di sapere di voler installare linux?
      installare linux ne colpa della
      comunità, ma colpa del produttore hw.Il produttore hw fa il produttore hw, sono fatti suoi se a lui interessa che l'hardware giri su Linux oppure no, lui potrebbe anche ignorare Linux, e nonostante questo, è pure COLPEVOLE che Linux non ha i driver per i suoi prodotti? E perchè sarebbe costretto ad averceli? E perchè sarebbe costretto a darteli? Occupiamo con l'esercito tutti i produttori di hw fino a quando non ci danno le specifiche?Ma ti prego, ma ti rendi conto di quale ragionamento assurdo fai storpiando il significato di COLPA e di LIBERTA' per girare intorno al fatto che ci sono monopoli e cartelli economici, problemi che esistevano ancora prima dalla nascita del transistor?
      Daltro canto l'utente (se ha intenzione di
      installare linux) si deve informare prima,
      specialmente se deve ancora aquistare il pc,
      delle periferiche supportate. Come non si
      può pretendere che gli sviluppatori
      si destreggino (senza avere le specifiche) a
      realizzare gratuitamente un driver per una
      periferica poco diffusa.Se io ho bisogno di usare una periferica, continuo ad avere bisogno ad usare quella periferica, a prescindere che la usino in 100 o in 10.000 e checcè TU ne dica.
      Come sempre l'importante è informarsi
      prima dell'aquisto. Io personalmente non
      comprerei mai un'automobile dove ci devo
      installare esclusivamente l'autoradio della
      casa produttrice.....Ma il cambio sì, sei costretto a installare esclusivamente il cambio della casa produttrice, non te rendi neanche conto, se la provi una cosa talmente insopportabile allora vai a piedi e non usare i computer.
    • Bobonov scrive:
      Re: Colpa di chi?
      Prima di tutto ringrazio tutti quelli che hanno risposto ai miei post in particolare quelli che prendendo 3 parole di una frase ne distorcono completamente il senso.Wow questa mattina ho trovato un pò di post in risposta e invece che scrivere una rispotsa a tutti preferisco farne un'altro, anche perchè molti mettono alcuni argomenti comuni, che dia un pò di risposte.1) Prima di tutto io sostengo fin dall'inizio che è bene informarsi prima dell'aquisto. Questo vale per ogni cosa. Quando compri un pc è come quando compri un qualsiasi ellettrodomestico, ti devi informare prima sulle caratteristiche. Non credo che nessuno sia mai entrato in un negozio e abbia comprato il primo televisore che vedeva sullo scaffale. Solitamente entri e chiedi le caratteristiche dei vari modelli e spesso ci ritorni dopo averci pensato sopra. Se poi non controlli bene e non ti accorgi che il tuo televisore 32 pollici non ha la presa scart (perche al momento dell'aquisto non ti serviva e non ci hai fatto caso) e quindi in seguito non ci puoi mettere il lettore dvd, il videoregistratore etc. etc. cavoli tuoi che non hai controllato bene.2) se non trovi quello che ti soddisfa tra i prodotti di una determinata marca ne prendi un'altra. Come già detto nessuno ti obbliga dentro il negozio a prendere una determinata cosa.3) io chi sono per dire alle ditte cosa devono fare? bho nessuno in particolare forse solo uno di quelli che danno i soldi all'azienda e che gli fanno quadrare i conti alla fine dell'anno.4) io sono liberissimo di fare tutte le petizioni che voglio e il produttore e liberissimo di ignorarle tutte. Tentar non nuoce. Specialmente quando compro un prodotto per un determinato sistema operativo perche il produttore mi dice che fa i driver e poi questi in realtà funzionano male.5) la colpa è e rimane del produttore se il driver non esiste. Certo lui non ha alcun obbligo. Avere la colpa non significa automaticamente essere dei criminali ma solo rendersi responsabili di qualcosa che ha delle connotazioni negative. Ripeto sono fermamente convinto che il produttore non ha l'obbligo di fare nulla ma cio non toglie che "il non fare" ti rende responsabile delle conseguenze.6) Premettendo che la dicitura PC IBM compatibile al giorno d'oggi non ha alcun senso e ha smesso di averlo da almeno 10 anni. Linux riconosce senza problemi le periferiche di base (interfacce ide, seriali, parallele, usb, firewire, un ampio spettro di schede video, etc. etc.) ma putroppo non tutte, specie alcuni tipi ti schede poco diffuse ed alcune specifiche perfiferiche studiate per funzionare solo sotto windows (non per nulla si chiamano winprinter, winmodem etc etc). Non è compito di linux supportare determinati tipi di periferiche, come non è compito di windows. Microsoft non sviluppa driver (esclusi quelli delle interfacce di base e che, per alcune interffaccie, sono molto generici e quindi non ne sfruttano pienamente le possibilità), include sul cd i driver realizzati dai vari produttori.Non sempre è vero che sui supporti hardware linux è dietro a windows, ad esempio comprarsi un amd64 e installarci sopra windows è una cosa quasi del tutto inutile, windows ancora (per quanto riguarda le versioni casalinghe quindi XP, esiste solo una versione server e non sono sicuro sia già in commercio) non supporta i 64 bit, linux si. Sembrerebbe che neanche longhorn supporterà i processori a 64 bit.7) visto che l'esempio della macchina è piaciuto tanto....., non è vero esistono i ricambi non originali. Credo che le uniche marche per cui non esistano ricambi non originali sono porche, ferrari e qualche altra marca extralusso su cui il propietario non monterebbe mai pezzi non originali per non svalutare il mezzo.Restando in questo tema e vedendolo dall'aspetto legislativo.Il parlamento europeo ha adottato quest'anno una legge che :a) permette ai concessionari di vendere diverse marche, favorendo probabilmente una maggiore competizione sui prezzib) obbliga le case costruttrici a fornire le informazioni tecniche e i così detti manuali di officina anche ai meccanici non autorizzati. Questo permette al consumatore di rivolgersi anche al suo meccanico di fiducia sotto casa senza dover andare dalle molto più costose officine autorizzate.8) Il bacino di utenti linux non è sicuramente grande come quello degli utenti windows però non è neanche una fetta di mercato trascurabile. Lo ha capito ad esempio la nvidia che rende disponibili i driver per linux delle sue schede.Scusate se ad altri non rispondo ma alcuni hanno scritto cose senza senso e assolutamente faziose.
  • Anonimo scrive:
    Linux REDHAT
    Ho 3 cd di linux Red Hat vorrei sapere dove posso trovare un manuale in Italiano per l'istallazione e configurazione di Linux grazie a tutti Livio
    • TADsince1995 scrive:
      Re: Linux REDHAT
      - Scritto da: Anonimo
      Ho 3 cd di linux Red Hat vorrei sapere dove
      posso trovare un manuale in Italiano per
      l'istallazione e configurazione di Linux

      grazie a tutti

      LivioDa noi in Sicilia ti risponderemmo: "r' unnegghiè!!!" ;), proprio su Red Hat su internet si trova l'impossibile!Google ti è amico!TAD
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux REDHAT
      - Scritto da: Anonimo
      Ho 3 cd di linux Red Hat vorrei sapere dove
      posso trovare un manuale in Italiano per
      l'istallazione e configurazione di Linux http://www.manualinux.it/(Scritto da Cristiano Macaluso, del lug di Versilia Lucca Massa e Carrara)Se poi vieni nel forum del lug, troverai tutto l'aiuto che vuoi (chiunque è il benvenuto):http://www.tivedotonico.it/forum/index.phpCiaoGianni
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux REDHAT
      - Scritto da: Anonimo
      Ho 3 cd di linux Red Hat vorrei sapere dove
      posso trovare un manuale in Italiano per
      l'istallazione e configurazione di Linux

      grazie a tutti

      LivioRed Hat = Cappello Rosso =
      Comunista
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux REDHAT
      Per logica chia ha fatto la distro?Redhat, quindi digiti www.redhat.it, ma guarda esiste anche una serzione documentazione, fantastico e poi divino ci sono i manuali della distro.ohhohoho...Ma qualcuno lo accende il cervello al mattino dopo che si è svegliato o .....
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux REDHAT
        - Scritto da: Anonimo
        Per logica chia ha fatto la distro?
        Redhat, quindi digiti www.redhat.it, ma
        guarda esiste anche una serzione
        documentazione, fantastico e poi divino ci
        sono i manuali della distro.ohhohoho...
        Ma qualcuno lo accende il cervello al
        mattino dopo che si è svegliato oAppena acceso retromarcia totate
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux REDHAT

        Per logica chia ha fatto la distro?
        Redhat, quindi digiti www.redhat.it, ma
        guarda esiste anche una serzione
        documentazione, fantastico e poi divino ci
        sono i manuali della distro.ohhohoho...
        Ma qualcuno lo accende il cervello al
        mattino dopo che si è svegliato o
        .....Questa sarebbe la proverbiale disponibilità della comunità linux :| :| :|
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux REDHAT
      In libreria, per esempio:Red Hat Linux 9 - Tutto e oltre, della Apogeo.Ovviamente sul sito www.redhat.com c'e' un'ampia e accurata documentazione disponibile, ma e' in inglese.Su Linux in generale e su RedHat esiste una vasta documentazione su web, basta cercare.Ovviamente, per chi ha comprato il pacchetto ci sono i manuali in italiano inclusi.SalutiProspero
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux REDHAT
      - Scritto da: Anonimo
      Ho 3 cd di linux Red Hat vorrei sapere dove
      posso trovare un manuale in Italiano per
      l'istallazione e configurazione di Linux

      grazie a tutti

      LivioHai visto quante risposte hai ottenuto? Sei pronto a disperdere le tue energie in questo rivolo di informazioni? Quale scegliere adesso?? Ehehehe!!! Auguriii!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Il vero problema e' un'altro...
    - Scritto da: Alessandrox
    A parte l' usabilita' per l' utenza normale
    che comunque e' in buona parte risolta (una
    mia amica che usava solo Win e neanche tanto
    disinvoltamente si e' installata da sola la
    mandrake mantenendo la partizione Win....
    quindi).
    Il vero problema e' il supporto delle
    cosiddette terze parti, in particolare mi
    riferisco a quegli sviluppatori che si
    occupano di applicazioni web; lo dico per
    esperienza personale: in ufficio abbiamo
    bisogno di accedere a servizi forniti da
    banche ed istituti di credito/finanziari e
    come noi moltissimi altri professionisti, il
    BELLO e' che la maggiorparte degli
    sviluppatori dei suddetti istituti pare che
    siano oramai condizionati da M$... non c'e'
    NULLA da fare, oramai su questo punto sono
    assolutamente pessimista; riescono
    ADDIRITTURA a creare applicazioni che
    richiedono tassativamente la M$ JVM e IE (5
    o 6)!!!!! MA vi rendete conto??? Sono
    riusciti a realizzare con JAVA applicazioni
    MONOPIATTAFORMA!!!! Avranno usato qualche package proprietario della MS ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Il vero problema e' un'altro...
      - Scritto da: Anonimo
      Avranno usato qualche package proprietario
      della MS ?Il tuo motorino o la tua automobile invece sono open?Non credo, e allora perchè non compri un motorino o un'automobile completamente aperta, di quelle che ti vendono in kit?Perchè no?Non capisco, vendono anche gli aerei monomotore in kit ( anche quelli tipo Barone Rosso ), ma nessun aviatore se la prende ogni volta che vede un VERO aereo di linea.
      • Alessandrox scrive:
        Ma stai scherzando?
        Ecco, lo sapevo che prima o poi qualcuno avrebbe dato una risposta veramente intelligente...- Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        Avranno usato qualche package
        proprietario

        della MS ?
        Il tuo motorino o la tua automobile invece
        sono open?
        Non credo, e allora perchè non compri
        un motorino o un'automobile completamente
        aperta, di quelle che ti vendono in kit?Che cappero c'entra? Intanto che senso ha parlare di un motorino o auto OPEN? Esistono forse closed? E poi NON esitono KIT di montaggio di automobili, almeno non di auto e moto che possano viaggiare per strade normali.
        Non capisco, vendono anche gli aerei
        monomotore in kit ( anche quelli tipo Barone
        Rosso ), ma nessun aviatore se la prende
        ogni volta che vede un VERO aereo di linea.TU non hai capito un' accidente.... JAVA ha senso solo se multipiattaforma, se funziona solo con WIN a che serve?SUN ha vinto una causa contro Microsoft.... KIt JAVA proprietari NON dovrebbero nemmeno esistere.Eppoi NON stiamo parlando di Close o OPEN, non c'entrano una mazza con questo discorso.==================================Modificato dall'autore il 29/08/2004 19.07.57
  • Anonimo scrive:
    Re: open source, standard chiusi, coeren
    Non ti sembra di essere un po' OT?
  • paulatz scrive:
    Re: open source, standard chiusi, coerenza..
    - Scritto da: pippo75
    Che bella cosa questa associazione, apro il
    link

    www.iosn.net /

    con mozilla non si vede bene invece con
    InternetExplorer si.

    saraì perche e' scritta in xhtml:

    comunque

    Mozilla 1.8a3: Si vede male
    Internet Explorer: si vede bene
    Opera: Si vede come con IE, solo che appare
    un logo in altro a sinistra.

    Ho provato 3 browser, due closed ed uno
    open, il loro sito si vede bene solo con
    quelli closed.

    Vero che mozilla e' una versione Alfa, ma
    non ha mai dato problemi come browser,
    l'unico e' che ogni tanto il newsreader
    diventa lento a scaricare i messaggi e
    bisogna chiuderlo.
    Ti sbagli, forse ottieni degli errori di time-out a causa dell'estrema lentezza del sito, posso assicurarti che si vede perfettamente con Mozilla (anche firefox) e con Konqueror,il sito si vede abbstanza bene persino con un browser testuale (lynx).
    • pippo75 scrive:
      Re: open source, standard chiusi, coeren

      Ti sbagli, forse ottieni degli errori di
      time-out a causa dell'estrema lentezza del
      sito, posso assicurarti che si vede
      perfettamente con Mozilla (anche firefox) e
      con Konqueror,
      il sito si vede abbstanza bene persino con
      un browser testuale (lynx).il browser non mi comunicava errori, solo mostrava la pagina in maniera divera a seconda del browser.Magari e' dovuto al fatto che non era riuscito a scaricare tutti quello che gli serviva per vedere la pagina (anche se devo dire che non mi ha dato messaggi di errore).un'organizzazione finanziata dalle Nazioni Unite, ma comprare un po piu' di banda? Sicuramente questa guida a linux non da un incentivo (almeno per i problemi del sito)sto ricacendo i test, con Mozilla 1.8a3opera 7.60Internet Explorer 6.0.2800FireFox 0.93dopo 7 minuti di load di pagine quello che sta proponendo qualcosa e' opera, gli altri........RisultatiFirefox 0.93: Si vede beneOpera: Si vede benegli altri due dopo oltre 1/2 ora non riescono a ricaricare la pagina.Ho letto (di corsa) il promo capitolo, non sembra male, una guida passo passo per usare linux.ciao
  • pippo75 scrive:
    open source, standard chiusi, coerenza..
    Che bella cosa questa associazione, apro il linkhttp://www.iosn.net/con mozilla non si vede bene invece con InternetExplorer si.saraì perche e' scritta in xhtml:comunqueMozilla 1.8a3: Si vede maleInternet Explorer: si vede beneOpera: Si vede come con IE, solo che appare un logo in altro a sinistra.Ho provato 3 browser, due closed ed uno open, il loro sito si vede bene solo con quelli closed.Vero che mozilla e' una versione Alfa, ma non ha mai dato problemi come browser, l'unico e' che ogni tanto il newsreader diventa lento a scaricare i messaggi e bisogna chiuderlo.
  • Anonimo scrive:
    E questo cosa significa?
    Non riesco ad accedere .....il ping e' strano ...chi sa cosa significa?[bgates@xpsp2 bgates]$ ping www.iosn.netPING iosn.net (202.187.94.11) 56(84) bytes of data.64 bytes from ns2.apdip.net (202.187.94.11): icmp_seq=1 ttl=233 time=3446 ms64 bytes from apdip.net (202.187.94.11): icmp_seq=2 ttl=233 time=2732 ms64 bytes from ns2.apdip.net (202.187.94.11): icmp_seq=3 ttl=233 time=4280 ms64 bytes from ns2.apdip.net (202.187.94.11): icmp_seq=4 ttl=233 time=5001 ms64 bytes from iosn.net (202.187.94.11): icmp_seq=5 ttl=233 time=5035 ms64 bytes from apdip.net (202.187.94.11): icmp_seq=6 ttl=233 time=5713 ms64 bytes from iosn.net (202.187.94.11): icmp_seq=7 ttl=233 time=5316 ms64 bytes from apdip.net (202.187.94.11): icmp_seq=8 ttl=233 time=5596 ms64 bytes from ns2.apdip.net (202.187.94.11): icmp_seq=11 ttl=233 time=3404 ms64 bytes from iosn.net (202.187.94.11): icmp_seq=12 ttl=233 time=3470 ms64 bytes from iosn.net (202.187.94.11): icmp_seq=13 ttl=233 time=2935 ms64 bytes from hephaestus.apdip.net (202.187.94.11): icmp_seq=14 ttl=233 time=2823 ms64 bytes from mail.apdip.net (202.187.94.11): icmp_seq=15 ttl=233 time=3250 ms64 bytes from apdip.net (202.187.94.11): icmp_seq=16 ttl=233 time=2632 ms64 bytes from hephaestus.apdip.net (202.187.94.11): icmp_seq=17 ttl=233 time=2095 ms
    • paulatz scrive:
      Re: E questo cosa significa?
      - Scritto da: Anonimo
      Non riesco ad accedere .....
      il ping e' strano ...
      chi sa cosa significa?Che il sito ha un sacco di visite e troppa poca banda, non c'era bisogno di pubblicare 30 righe di pings
      • Anonimo scrive:
        Re: E questo cosa significa?

        Che il sito ha un sacco di visite e troppa
        poca banda, non c'era bisogno di pubblicare
        30 righe di pingsa ragazzé stai calmo che i forum non sonoi tuoi
  • pippo75 scrive:
    Ottima idea, pero in brevetti
    Premessa: il sito con il documento risulta al momento non raggiungibile, quindi e' possibile che alcuni argomenti vengano tratati e che PI per riassmuere non li abbia trattati.Non e' che poi con i brevetti bloccano tutto, gia' lo stanno facendo.Pero' spero che non sia solo Linux, ma anche altri OS, tra cui Open-BeOS, ReactOs,.....Sistemi Open oramai ce ne sono a decine se non centinaia (anche se molti sono molto indietro).Un'altra mancanza, si parla di open source, ma non si parla di formati aperti e standard (la prima non dice che deve essere anche la seconda)Leggo sempre dall'articolo"Per il momento la guida è disponibile unicamente sul Web in formato OpenOffice e PDF."Perche' non (anche) in formato HTML e Testo Semplice (senza immagini)
    • Anonimo scrive:
      Re: Ottima idea, pero in brevetti
      - Scritto da: pippo75
      Premessa: il sito con il documento risulta
      al momento non raggiungibile, quindi e'
      possibile che alcuni argomenti vengano
      tratati e che PI per riassmuere non li abbia
      trattati.


      Non e' che poi con i brevetti bloccano
      tutto, gia' lo stanno facendo.

      Pero' spero che non sia solo Linux, ma anche
      altri OS, tra cui Open-BeOS, ReactOs,.....

      Sistemi Open oramai ce ne sono a decine se
      non centinaia (anche se molti sono molto
      indietro).

      Un'altra mancanza, si parla di open source,
      ma non si parla di formati aperti e standard
      (la prima non dice che deve essere anche la
      seconda)


      Leggo sempre dall'articolo

      "Per il momento la guida è
      disponibile unicamente sul Web in formato
      OpenOffice e PDF."

      Perche' non (anche) in formato HTML e Testo
      Semplice (senza immagini)e perche no una in videocassetta senza video :)
    • paulatz scrive:
      Re: Ottima idea, pero in brevetti
      - Scritto da: pippo75
      Pero' spero che non sia solo Linux, ma anche
      altri OS, tra cui Open-BeOS, ReactOs,.....OpenBeOS ha cambiato recentemente nome in Haiku (o qualcosa del genere).
  • Anonimo scrive:
    Si parla di aziende!!!
    Premessa:Il mio è un discorso generale, non è riferito a nessuno in particolare.Qualcuno continua a dire che linux non è pronto per il desktop perchè non è in grado di riconoscere l'hardware del proprio PC. Attenzione che quì si parla di uso desktop in ambito professionale e non home. A nessuno importa se sul tuo specifico pc di casa non funziona Linux. In ambito professionale, i pc vengono acquistati in funzione del lavoro da svolgere: se si vuol utilizzare linux, si acquisterà solo hardware TESTATO per linux. Non dimentichiamo poi che le grandi aziende hanno sistemisti al loro interno e le piccole si appoggiano comunque ad professionisti dell' informatica, per la manutenzione dell'hardware e del software.Tornando a quel "qualcuno casalingo", a cui linux non riconosce qualche cosa, il problema va ricercato a monte: scelta sbagliata del pc in fase di acquisto, sopravvalutazione delle proprie conoscenze di linux (o addirittura informatiche), scelta di distibuzioni errate per quello specifico uso ecc... Tutti errori che convincono l'utente casalingo a bollare linux come non pronto in un ambito desktop...... come se il mondo desktop ruotasse intorno al mondo home...... tutto sommato, a linux non importa molto del mondo home.... linux ha altri obbiettivi prioritari.
    • Anonimo scrive:
      Re: Si parla di aziende!!!
      - Scritto da: Anonimo
      Premessa:
      Il mio è un discorso generale, non
      è riferito a nessuno in particolare.

      In ambito professionale, i pc vengono
      acquistati in funzione del lavoro da
      svolgere: se si vuol utilizzare linux, si
      acquisterà solo hardware TESTATO per
      linux. Confermo poi che se una grande azienda ha per esempio migliaia di macchine con un determinato componente hardware e chiede alla casa madre di fornire un driver per linux questa molto spesso glielo fa
    • Anonimo scrive:
      Re: Si parla di aziende!!!
      - Scritto da: Anonimo
      Tornando a quel "qualcuno casalingo", a cuie non solo casalingo, ma anche azienda privata che non compra hardware solo testato per linux e non ne compra una montagna e non ha fior fior di professionisti alle sue dipendenze
      linux non riconosce qualche cosa, il
      problema va ricercato a monte: scelta
      sbagliata del pc in fase di acquisto,
      sopravvalutazione delle proprie conoscenze
      di linux (o addirittura informatiche),
      scelta di distibuzioni errate per quello
      specifico uso ecc... Tutti errori cheinsomma, alla fine della fiera, è sempre colpa dell'utente, mmmmmhh... quanto mi puzzano ste cose.
      sommato, a linux non importa molto del mondo
      home.... linux ha altri obbiettivi
      prioritari.per me, se sventoli la bandiera della libertà, lo fai per le singole persone e quindi sopratutto per gli utenti home, e non per le aziende alle quali la libertà non interessa, anzi, se possono cercano sempre di limitarla, figurati se a linux non importa il mondo home, è vero proprio il contrario, ma credi che si farebbero tante chiacchiere su linux se non lo regalassero in edicola? te lo tirano dietro, anche più distribuzioni in un colpo solo, e chi pensi che prenda un sistema operativo in edicola? una grande azienda preoccupata per la libertà nel mondo? ma ti prego, cerca di essere più realista.
      • Anonimo scrive:
        Re: Si parla di aziende!!!

        e non solo casalingo, ma anche azienda
        privata che non compra hardware solo testato
        per linux e non ne compra una montagna e non
        ha fior fior di professionisti alle sue
        dipendenzeGuarda che anche le piccole aziende si affidano ai professionisti dell'informatica. Hai mai sentito parlare di servizi? Contratti di assistenza?
        insomma, alla fine della fiera, è
        sempre colpa dell'utente, mmmmmhh... quanto
        mi puzzano ste cose.non hai seguito il discorso.... i sistemi linux non sono pronti per essere gestiti da persone che con l'informatica non hanno nulla a che spartire. Attenzione ho detto gestiti, significa impostati, settati, installati ecc... non confondere la parola "gestione" con "uso".Le aziende si affidano a personale informatico!!
        per me, se sventoli la bandiera della
        libertà, lo fai per le singole
        persone e quindi sopratutto per gli utenti
        home, e non per le aziende alle quali la
        libertà non interessaLa Red-Hat, Novell, IBM vivono d'amore e di acqua fresca?Queste aziende foraggino linux per un uso professionale, da cui ricavano introiti. L'utenza home non gli interessa, o meglio non è un obbiettivo primario. Secondo te, Gnome, KDE da chi sono sponsorizzate? Vai a vedere le pagine degli sponsor...... tu guarda, tra le aziende ci sono IBM, NOVELL, RED-HAT, QT, HP, SUN ecc... Sono sponsorizzazioni fini a se stesse? Guarda le variazioni che ci sono state tra la 2.4 e la 2.6.... la maggior parte sono variazioni studiate per rendere linux sempre più professionale. Guarda che in tutto ciò non c'è niente di male, queste aziende sostengono linux perchè credono nel modello di sviluppo che ci stà dietro.... tanto che per alcune ne è diventato la loro fonte di guadagno principale.
        possono cercano sempre di limitarla,
        figurati se a linux non importa il mondo
        home, è vero proprio il contrario, ma
        credi che si farebbero tante chiacchiere su
        linux se non lo regalassero in edicola? Il fatto che trovi linux in edicola ti deve far riflettere:1) Linux ormai è molto diffuso2) Comunque stà diventando sempre più facile da usare3) Ci sono un sacco di persone a cui linux interessa (a prescindere dalla "difficoltà"), gente appassionata.
        lo tirano dietro, anche più
        distribuzioni in un colpo solo, e chi pensi
        che prenda un sistema operativo in edicola?Un appassionato di informatica, un informatico di qualche azienda, qualcuno che ne ha sentito parlare e che vuol vedere che cos'è linux ecc...Ciò non cambia che:se dietro non c'è preparazione, se vuoi installarlo a tutti i costi su hardare non testato, se vuoi usare una Gentoo e non hai mai installato linux ecc.. ne avrai una brutta imperessione, ma non per colpa di linux che rimane un ottimo sistema operativo con dei buoni desktop manager
        • Anonimo scrive:
          Re: Si parla di aziende!!!

          La Red-Hat, Novell, IBM vivono d'amore e di
          acqua fresca?Povera Novell, che dopo essere rimasta con le pezze ar culo spera di risollevarsi con SUSE...
          Queste aziende foraggino linux per un uso
          professionale, da cui ricavano introiti.
          L'utenza home non gli interessa, o meglio
          non è un obbiettivo primario. Secondo
          te, Gnome, KDE da chi sono sponsorizzate?
          Vai a vedere le pagine degli sponsor......
          tu guarda, tra le aziende ci sono IBM,
          NOVELL, RED-HAT, QT, HP, SUN ecc... Sul fatto che Linux avesse grossi sponsor non ne dubitava nessuno: un sistema TUTTO gratis, venduto a pochissimo, fatto da "bravi volenterosi informatici...." Ma per piacere: dietro c'e tutto un servizio di finanziamento, pensato soprattutto a scopo di ricerca per produrre un SO che rappresenti l'alternativa.Vi auguro solo che IBM ad un certo punto non pensi di brevettarlo...
          Guarda che in tutto
          ciò non c'è niente di male,
          queste aziende sostengono linux
          perchè credono nel modello di
          sviluppo che ci stà dietro.... tanto
          che per alcune ne è diventato la loro
          fonte di guadagno principale.Ohhh ma come sono "sante" queste aziene: hanno trovato linux cosi "bello" che hanno deciso di sostenerlo!!Ma va! Diciamo che hanno trovato una strada facile per ottenere un nuovo SO. Premesso che avranno visto cmq in Linux un buon prodotto, la sua disponibilità di sorgenti e la sua facilita di adattamento hanno rappresentato un'evidente opportunità di sviluppo con spesa ridotta.Attenzione: questo non significa che Liunx sia necessariamente "migliore". Semplicemente, tutti gli altri SO proprietari sono automanticamente tagliati fuori per la mancanza di possibilità di sviluppo
          Il fatto che trovi linux in edicola ti deve
          far riflettere:
          1) Linux ormai è molto diffuso
          2) Comunque stà diventando sempre
          più facile da usare
          3) Ci sono un sacco di persone a cui linux
          interessa (a prescindere dalla
          "difficoltà"), gente appassionata.oppure che è l'unico modo per poterlo distribuire in modo tangibile
          • Anonimo scrive:
            Re: Si parla di aziende!!!

            Sul fatto che Linux avesse grossi sponsor
            non ne dubitava nessuno: un sistema TUTTO
            gratis, venduto a pochissimo, fatto da
            "bravi volenterosi informatici...." Vedi, è proprio questo che tu non capisci. Linux è fatto da quei "bravi e volenterosi informatici", come tu li chiami, è fatto da aziende che non regalano un bel niente e da persone che hanno trasformato un hobby in business.Nessuno fa niente per niente, c'è chi sviluppa per passione, per esigenze personali o per guadagnare. In tutti e tre i casi non c'è nulla di male. Linux cresce velocemente grazie al sistema di sviluppo OpenS che non significa gratis
            Ma per
            piacere: dietro c'e tutto un servizio di
            finanziamento, pensato soprattutto a scopo
            di ricerca per produrre un SO che
            rappresenti l'alternativa..... qualcuno dice il contrario? E' quello che desidera la maggior parte delle persone..... preferisci un regime di monopolio?
            Vi auguro solo che IBM ad un certo punto non
            pensi di brevettarlo...Puoi brevettare anche la ruota se vuoi, poi spiga e dimostra come sia possibile che esistesse anche prima del tuo brevetto
            Ohhh ma come sono "sante" queste aziene:
            hanno trovato linux cosi "bello" che hanno
            deciso di sostenerlo!!Lo sostengono perchè ne ricavano un qualche profitto.... ovvio (come ho già scritto più volte in questo post)
            Ma va! Diciamo che hanno trovato una strada
            facile per ottenere un nuovo SO. Premesso
            che avranno visto cmq in Linux un buon
            prodotto, la sua disponibilità di
            sorgenti e la sua facilita di adattamento
            hanno rappresentato un'evidente
            opportunità di sviluppo con spesa
            ridotta.Certo..... c'è qualcosa di male in questo?Anzi, questi sono proprio i suoi punti di forza, anzi, possiamo dire che è il punto di forza dell' OpenS.
            Attenzione: questo non significa che Liunx
            sia necessariamente "migliore".Nessuno dice ciò, è il modello di sviluppo che potrebbe essere vincente
            Semplicemente, tutti gli altri SO
            proprietari sono automanticamente tagliati
            fuori per la mancanza di possibilità
            di sviluppoChi lo ha detto? Attento che con questa tua affermazione ti bruci:mi stai dicendo che le vendite in perdita di xbox, regalare media player, regalare explorer ecc.. uccide tutti i programmi alternativi a questi? Se affermi ciò, devi riconoscere che Microsoft ha DA SEMPRE giocato scorretto.... oppure Microsoft può regalare quello che vuole per strategia di mercato e gli altri non possono farlo?
            oppure che è l'unico modo per poterlo
            distribuire in modo tangibileLe riviste includono dei CD le cose che ritengono più interessanti, quello che può far vendere la rivista stessa..... si chiama legge del mercato. Ma ti sei mai chiesto perchè le riviste dedicate a linux sono così aumentate?Ti sei chiesto perchè molte riviste hanno incluso rubriche fisse su linux?Non ti viene minimamente il dubbio che linux non sia proprio una schifezza come ti vuol far credere la microsoft?
          • Anonimo scrive:
            Re: Si parla di aziende!!!
            - Scritto da: Anonimo
            chiami, è fatto da aziende che non
            regalano un bel niente e da persone che
            hanno trasformato un hobby in business.Che non regalano niente? Ma cosa scherzi? Stai contraddicendo tu stesso i dogmi del software "libero".
            Nessuno fa niente per niente, c'è chi
            sviluppa per passione, per esigenze
            personali o per guadagnare. In tutti e tre iNo, il software ""libero"" incentiva la donazione.
            casi non c'è nulla di male. Linux
            cresce velocemente grazie al sistema di
            sviluppo OpenS che non significa gratis Ma come no, ma le hai studiate le regolette di StallMan? Vattele a studiare dai, nel momento in cui fissano che il prezzo è libero e non vincolato a chi produce un presunto "bene" segue necessariamente che è praticamente gratis come avviene nella realtà per molte altre cose.
            .... qualcuno dice il contrario? E' quello
            che desidera la maggior parte delle
            persone..... preferisci un regime di
            monopolio?Le persone vogliono il sistema operativo gratis così come vorrebbero anche il computer gratis, la banda gratis e magari parcheggiare in seconda fila; Monopolio di chi, del Software "libero" ? No grazie, dalla padella alla brace.Ma non ti illuderai mica di sconfiggerlo tu e il pinguino il Monopolio?
            Puoi brevettare anche la ruota se vuoi, poi
            spiga e dimostra come sia possibile che
            esistesse anche prima del tuo brevettoEh no caro, se ti tenessi un pò informato scopriresti che potrebbero arrivare delle novità tali che potranno brevettare qualche idea comunque un pò più complicata della ruota.
            Lo sostengono perchè ne ricavano un
            qualche profitto.... ovvio (come ho
            già scritto più volte in
            questo post)Si certo, infatti la IBM ha più di 20 brevetti sul software ( Microsoft circa altrettanti ), io cercherei di riflettere piuttosto che aspettare che il fico mi caschi in bocca.
            Certo..... c'è qualcosa di male in
            questo?Certo, così come c'è di male che esista il volontariato pagato sia in termini di retribuzione che in termini di INPS nonostante i volontari vadano in giro a dire che sono VOLONTARI, è una situazione che impedisce ai professionisti di avere un impiego, come già succede nella sanità, INFORMATI.
            Le riviste includono dei CD le cose che
            ritengono più interessanti, quelloCome i foulard, la collezione di orologi d'epoca e i campioncini di shampoo e profumo.
            che può far vendere la rivista
            stessa..... si chiama legge del mercato.Ma ti prego! ! ! Quello che intendi tu sono ninnoli e chicchette che danno in più per far invogliare la gente "papà me lo compri quello?"
            Ma ti sei mai chiesto perchè le
            riviste dedicate a linux sono così
            aumentate?Perchè è gratis? l'hai detto anche tu, che infondo, questo è un punto di forza dell'OpenS.
            Ti sei chiesto perchè molte riviste
            hanno incluso rubriche fisse su linux?Perchè è difficile da usare.Perchè la gente è annoiata ed ha sempre bisogno di qualcosa di nuovo con cui bighellonare.
            Non ti viene minimamente il dubbio che linux
            non sia proprio una schifezza come ti vuol
            far credere la microsoft?Io lo conosco da anni, fuori da un sever web "a gratisse" è una schifezza, punto, e sono anche seccanti quelli che si ostinano a negare l'evidenza.
        • Anonimo scrive:
          Re: Si parla di aziende!!!
          - Scritto da: Anonimo
          Guarda che anche le piccole aziende si
          affidano ai professionisti dell'informatica.
          Hai mai sentito parlare di servizi?Ah si, consulenti no? Quelli che parlano parlano parlano parlano parlano parlano.. parlano parlano parlano.. e vanno in giro con il tachimetro? E poi le mani ce le possono mettere solo loro? mmmmhhhhhh... mi puzzano ste cose...

          insomma, alla fine della fiera, è

          sempre colpa dell'utente, mmmmmhh...
          quanto

          mi puzzano ste cose.

          non hai seguito il discorso.... i sistemiNo guarda l'ho seguito e sei stato molto preciso, rileggiti.
          linux non sono pronti per essere gestiti da
          persone che con l'informatica non hanno
          nulla a che spartire. Attenzione ho detto
          gestiti, significa impostati, settati,
          installati ecc... non confondere la parola
          "gestione" con "uso".
          Le aziende si affidano a personale
          informatico!!E capirai, nel nuovo millennio abbiamo bisogno di un'esercito di professionisti pagati magari profumatamente per configurare a colpi di bash ogni singola installazione magari ognuno a modo suo così poi sei pure incastrato, ma ti prego!!! lo capisco che i soldi fanno gola, ma ci sono anche dei motivi validi per farli spendere!!!
          La Red-Hat, Novell, IBM vivono d'amore e di
          acqua fresca?
          Queste aziende foraggino linux per un uso
          professionale, da cui ricavano introiti.Foraggiano con l'amore e acqua fresca? ma cosa foraggiano??? ma ti prego che l'ultimo articolo a proposito di IBM parlava di sviluppo e debug GRATUITO ( Per non parlare della taglia "Wanted died or alive" da 500 dollari su bug di Mozzilla, se è serietà e "modello vincente" questo !!! )Come fai a foraggiare qualcosa che ti viene dato Gratis? Prestano qualche hardware?? Capiraaaiiii!!!
          2.6.... la maggior parte sono variazioni
          studiate per rendere linux sempre più
          professionale. Guarda che in tuttoInfatti, perchè non lo è.
          ciò non c'è niente di male,
          queste aziende sostengono linux
          perchè credono nel modello di
          sviluppo che ci stà dietro.... tanto
          che per alcune ne è diventato la loro
          fonte di guadagno principale.No tanto ci sono gli schiavetti che si scannano a gratis, se va male butti via tutto e ricominci da capo.

          possono cercano sempre di limitarla,

          figurati se a linux non importa il mondo

          home, è vero proprio il
          contrario, ma

          credi che si farebbero tante
          chiacchiere su

          linux se non lo regalassero in edicola? Non lo credo.Se ne parla sopratutto per la valenza ideologica e politica del software "libero", prova un pò a parlare con chi non del settore alimenta queste chiacchiere e lo potrai constatare, se hai la fortuna di trovare qualcuno che si è pure informato sui """principi""" del software "libero" vedrai che cmq non riesce ad andare oltre a ripetere vagamente a pappagallo senza il capire il perchè e le conseguenze o fare qualche semplice ragionamento.
          Il fatto che trovi linux in edicola ti deve
          far riflettere:
          1) Linux ormai è molto diffusoNo, il mercato editoriale si nutre di qualsiasi cosa, e qualcosa come il software "libero" che è gratuito è una risorsa su cui lucrare rimescolabile a piacere, forse spendono di più a vendere le figurine dei pokemon e la guida al giardinaggio perchè dietro c'è qualcuno che ci lavora.
          2) Comunque stà diventando sempre
          più facile da usarePerchè è ancora impestato di problemi.
          3) Ci sono un sacco di persone a cui linux
          interessa (a prescindere dalla
          "difficoltà"), gente appassionata.No, secondo la mia opinione sono illusi dagli specchietti per le allodole messe in campo da tutta la combriccola del software libero.Inoltre se c'è mercato per il modding o per la sofisticazione dei motorini non vedo perchè non debba esserci la stessa cosa per i PC, a chi non va bene un sistema operativo gratuito per tutti? si, ma quali sono le conseguenze?
          se dietro non c'è preparazione, se
          vuoi installarlo a tutti i costi su hardare
          non testato, se vuoi usare una Gentoo e non
          hai mai installato linux ecc.. ne avrai una
          brutta imperessione, ma non per colpa di
          linux che rimane un ottimo sistema operativoSi certo, è sempre colpa degli altri, PER DEFINIZIONE.Se la si deve mettere su questo piano allora preferisco altro.
    • Anonimo scrive:
      Re: quali aziende fare nomi please
      scusate ma in quale aziende con piu di
      40 pc si usa lino, vorrei saperlo.Faccio il consulente per grandi societa e a parte qualche server polveroso di lino manco a parlarne, per la verita ho avuto a che fare con una società che montava red hat ma si parla di migrazione a win dopo la nota fregatura del supportored hat fedora ecc....by by
      • Anonimo scrive:
        Re: quali aziende fare nomi please

        scusate ma in quale aziende con piu di

        40 pc si usa lino, vorrei saperlo.Come server moltissime PA.Nella mia regione (Toscana), ad esempio, Linux è stategico: le anagrafi comunali verranno collegate attraverso un sistema di server.... indovina cosa montano?E sulla intranet cosa usano? indovinaE su internet, il sito è sviluppato su..... indovinaI server strategici dell' azienda statale in cui lavoro (ca 400 pc client!!!) indovina cosa sono? (a parte 2 aix)
        Faccio il consulente per grandi societa e a
        parte qualche server polveroso di lino manco
        a parlarne,Nel pubblico è diffuso..... se non sono grandi società quelle pubbliche..... Se IBM non è una grossa società..... Comunque il mio discorso era un'altro...Quello che da fastidio è sentire persone che hanno fallito la loro installazione e con questo bollano in modo negativo i window manager linux. Questa era la mia osservazione.Tu puoi usare windows 2003, sun, osx o quello che ritieni più opportuno, ma non pensare che quello che usi è la cosa migliore o l'unica cosa che si trova in giro.... rischi di sembrare presuntruoso
        • Anonimo scrive:
          Re: quali aziende fare nomi please
          - Scritto da: Anonimo

          scusate ma in quale aziende con piu di


          40 pc si usa lino, vorrei saperlo.

          Come server moltissime PA.Capirai che aziendone! Capirai ce ritmi di lavoro!!!!!

          Faccio il consulente per grandi societa
          e a

          parte qualche server polveroso di lino
          manco

          a parlarne,

          Nel pubblico è diffuso..... se non
          sono grandi società quelle
          pubbliche..... Se IBM non è una
          grossa società..... Capirai che c'entra la IBM che sta cercando solo di lucrarci, e io non la vedrei di buon occhio perchè possiede ben una ventina di BREVETTI sul software, io sarei piuttosto sospettoso come lo sono i pinguini quando vedono qualcosa di propietario.Piuttosto, indica tu nomi di aziende che sfruttano il potere di Linux evitando quelli più banali, così si capisce meglio di che cosa stiamo parlando.
          Comunque il mio discorso era un'altro...
          Quello che da fastidio è sentire
          persone che hanno fallito la loro
          installazione e con questo bollano in modo
          negativo i window manager linux. Questa era
          la mia osservazione.E quelle che invece non falliscono l'installazione ma comunque lo bollano dopo essersi fatta un bel pò di esperienza? sono degli sfigati, VERO?
          Tu puoi usare windows 2003, sun, osx o
          quello che ritieni più opportuno, ma
          non pensare che quello che usi è la
          cosa migliore o l'unica cosa che si trova in
          giro.... rischi di sembrare presuntruosoQuindi per quanto detto tu lo sei definitivamente.
      • Alessandrox scrive:
        Re: quali aziende fare nomi please
        - Scritto da: Anonimo
        scusate ma in quale aziende con piu di

        40 pc si usa lino, vorrei saperlo.
        Faccio il consulente per grandi societa e a
        parte qualche server polveroso di lino manco
        a parlarne, per la verita ho avuto a che
        fare con una società che montava red
        hat ma si parla di migrazione a win dopo la
        nota fregatura del supporto
        red hat fedora ecc....No scusa... fammi capire un po': migrano a Win perche' RH ha deciso che il supporto gratuito a Linux e' diventato a pagamento? Perche' In pratica e' questo che e' successo: RH a pago e Fedora (che e' notoriamente piu' sperimentale) gratuito...E' veramente per questo che hanno preso quella decisione? Sei sicuro?
        • Anonimo scrive:
          Re: quali aziende fare nomi please
          - Scritto da: Alessandrox
          E' veramente per questo che hanno preso
          quella decisione? Sei sicuro?Sei pronto a sparare a zero che sono degli incompetenti e tu sei un Gran Visir, vero ?
          • Alessandrox scrive:
            Re: quali aziende fare nomi please
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Alessandrox

            E' veramente per questo che hanno preso

            quella decisione? Sei sicuro?
            Sei pronto a sparare a zero che sono degli
            incompetenti e tu sei un Gran Visir, vero ?In qualita' di Gran Visir magnanimo ti concedo il mio perdono....Va'...
        • Anonimo scrive:
          Re: Alessandrox non capisce

          No scusa... fammi capire un po': migrano a
          Win perche' RH ha deciso che il supporto
          gratuito a Linux e' diventato a pagamento?
          Perche' In pratica e' questo che e'
          successo: RH a pago e Fedora (che e'
          notoriamente piu' sperimentale) gratuito...
          E' veramente per questo che hanno preso
          quella decisione? Sei sicuro?no semplicemente io ho machine server e client RH affidabili, non istallate da iso di una rivista ma comprate con relativo supporto che da un momento all'altro non sono più supportate capisci ora il nocciolo del discorso (be per un utente smanetta e difficile mettersi in ottica di un azienda).capisci che per un azienda veder capitare una cosa del genere e più deleterio di mille buchi.quindi capisci che lino raffrontato a mondi ben diversi stile MS dove il surporto al vecchissimo WINnt e ancora vivo, dove grandi enti e aziente ancora basano la quasi totalita delle loro macchine, win vince lino perde e alla grande.by by
          • Alessandrox scrive:
            Re: Alessandrox non capisce
            - Scritto da: Anonimo

            No scusa... fammi capire un po':
            migrano a

            Win perche' RH ha deciso che il supporto

            gratuito a Linux e' diventato a
            pagamento?

            Perche' In pratica e' questo che e'

            successo: RH a pago e Fedora (che e'

            notoriamente piu' sperimentale)
            gratuito...

            E' veramente per questo che hanno preso

            quella decisione? Sei sicuro?
            no semplicemente io ho machine server e
            client RH affidabili, non istallate da iso
            di una rivista ma comprate con relativo
            supporto che da un momento all'altro non
            sono più supportate capisci ora il
            nocciolo del discorso (be per un utente
            smanetta e difficile mettersi in ottica di
            un azienda).Ma che c'entra l' utente che smanetta....c' entra il parlar chiaro e dire le cose come stanno... tutto qui'; da come l' avevi scritta mi sono sorte delle domande.Comunque tu dici che quindi avete pagato delle licenze e relativo supporto per prodotti che da un momento all' altro NON sarebbero piu' supportati... nulla da eccepire, se le cose stanno veramente cosi', secondo me, e' un' errore politico di RH, il cliente va rispettato e non gli si puo' cambiare le carte in taqvola da un momento all' altro tanto piu' che avevate accettato un contratto no?
            capisci che per un azienda veder capitare
            una cosa del genere e più deleterio
            di mille buchi.
            quindi capisci che lino raffrontato a mondi
            ben diversi stile MS dove il surporto al
            vecchissimo WINnt e ancora vivo, dove grandi
            enti e aziente ancora basano la quasi
            totalita delle loro macchine, win vince lino
            perde e alla grande.E tu capisci che NON e' un problema di lino , come lo chiamaate spesso in modo dispregiativo, ma di RH. Punto.Essere chiari come vedi non costa nulla, a parte qualche riga di testo in piu'.Comunque per la cronaca WinNT non e' piu' supportato, tante cose te le scordi, soprsttutto Patch; da quel che so (ma le cose potrebbero essere ulteriormente cambiate) Microsoft ha dovuto spostare la data di fine supporto per i vecchi Windows NT e 2000.L'allungamento del supporto tecnico è stato deciso in quanto molte aziende hanno manifestato i loro dissensi. Così il supporto per Windows NT 4 e' gia' scaduto gli ultimi giorni del 2003, mentre per quanto riguarda Windows 2000 il supporto continuerà ad essere operativo fino alla fine del 2004.Linux, come tutti gli smanettoni sanno ma tanti amministratori "seri" ignorano, che sia RH o Debian, lo puoi comunque aggiornare o puoi passare con poca spesa ad altra distribuzione.Spendendo senz altro meno che per passare da Linux a Win. O sei in malafede o un po' ignorante.Bai bai.==================================Modificato dall'autore il 04/09/2004 4.53.30
    • Alessandrox scrive:
      Re: Si parla di aziende!!!
      - Scritto da: Anonimo
      Premessa:
      Il mio è un discorso generale, non
      è riferito a nessuno in particolare.
      Qualcuno continua a dire che linux non
      è pronto per il desktop perchè
      non è in grado di riconoscere
      l'hardware del proprio PC. Attenzione che
      quì si parla di uso desktop in ambito
      professionale e non home. A nessuno importa
      se sul tuo specifico pc di casa non funziona
      Linux. In ambito professionale, i pc vengono
      acquistati in funzione del lavoro da
      svolgere: se si vuol utilizzare linux, si
      acquisterà solo hardware TESTATO per
      linux. Non dimentichiamo poi che le grandi
      aziende hanno sistemisti al loro interno e
      le piccole si appoggiano comunque ad
      professionisti dell' informatica, per la
      manutenzione dell'hardware e del software.
      Tornando a quel "qualcuno casalingo", a cui
      linux non riconosce qualche cosa, il
      problema va ricercato a monte: scelta
      sbagliata del pc in fase di acquisto,
      sopravvalutazione delle proprie conoscenze
      di linux (o addirittura informatiche),
      scelta di distibuzioni errate per quello
      specifico uso ecc... Tutti errori che
      convincono l'utente casalingo a bollare
      linux come non pronto in un ambito
      desktop...... come se il mondo desktop
      ruotasse intorno al mondo home...... tutto
      sommato, a linux non importa molto del mondo
      home.... linux ha altri obbiettivi
      prioritari.In ambito aziendale i problemi di compatibilita' HW sono gia' risolti perche' chiaramnte si fa' una scelta oculata a monte MA se non si risolvono le incompatibilita' SW, il problema dell' interoperabilita' degli standard e dei formati anche in ambito Desktop aziendale Linux e' destinato a fare ben poca strada:come ho gia' scritto qua':http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=722609
      • Elwood_ scrive:
        Re: Si parla di aziende!!!
        - Scritto da: Alessandrox
        - Scritto da: Anonimo

        Premessa:

        Il mio è un discorso generale,
        non

        è riferito a nessuno in
        particolare.


        Qualcuno continua a dire che linux non

        è pronto per il desktop
        perchè

        non è in grado di riconoscere

        l'hardware del proprio PC. Attenzione
        che

        quì si parla di uso desktop in
        ambito

        professionale e non home. A nessuno
        importa

        se sul tuo specifico pc di casa non
        funziona

        Linux. In ambito professionale, i pc
        vengono

        acquistati in funzione del lavoro da

        svolgere: se si vuol utilizzare linux,
        si

        acquisterà solo hardware
        TESTATO per

        linux. Non dimentichiamo poi che le
        grandi

        aziende hanno sistemisti al loro
        interno e

        le piccole si appoggiano comunque ad

        professionisti dell' informatica, per la

        manutenzione dell'hardware e del
        software.

        Tornando a quel "qualcuno casalingo", a
        cui

        linux non riconosce qualche cosa, il

        problema va ricercato a monte: scelta

        sbagliata del pc in fase di acquisto,

        sopravvalutazione delle proprie
        conoscenze

        di linux (o addirittura informatiche),

        scelta di distibuzioni errate per quello

        specifico uso ecc... Tutti errori che

        convincono l'utente casalingo a bollare

        linux come non pronto in un ambito

        desktop...... come se il mondo desktop

        ruotasse intorno al mondo home......
        tutto

        sommato, a linux non importa molto del
        mondo

        home.... linux ha altri obbiettivi

        prioritari.

        In ambito aziendale i problemi di
        compatibilita' HW sono gia' risolti perche'
        chiaramnte si fa' una scelta oculata a monte
        MA se non si risolvono le incompatibilita'
        SW, il problema dell' interoperabilita'
        degli standard e dei formati anche in ambito
        Desktop aziendale Linux e' destinato a fare
        ben poca strada:
        come ho gia' scritto qua':
        punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=722609la problematica alessa' e' e rimane IMHO lo svilluppo di applicativi ad hoc da parte di piccole societa' di sviluppo.Troppo dottenette troppo asp e parlo con causa cognizio. Ho visto applicativi per unix fatti con i piedi e quelli per linux ancora peggio. Ci sono societa' che fanno fortuna sul WYSIWYG DI SVILUPPO!Mi viene in mente http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=690112 e pensando a questi risultati "INFORMATICI" mi viene in mente l'aggettivo: allucinante!Se questa e' l'informatica...ciao bello==================================Modificato dall'autore il 27/08/2004 11.05.00
        • Alessandrox scrive:
          Re: Si parla di aziende!!!
          - Scritto da: Elwood_

          In ambito aziendale i problemi di

          compatibilita' HW sono gia' risolti
          perche'

          chiaramnte si fa' una scelta oculata a
          monte

          MA se non si risolvono le
          incompatibilita'

          SW, il problema dell' interoperabilita'

          degli standard e dei formati anche in
          ambito

          Desktop aziendale Linux e' destinato a
          fare

          ben poca strada:

          come ho gia' scritto qua':punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=722609
          la problematica alessa' e' e rimane IMHO lo
          svilluppo di applicativi ad hoc da parte di
          piccole societa' di sviluppo.
          Troppo dottenette troppo asp e parlo con
          causa cognizio. Ho visto applicativi per
          unix fatti con i piedi e quelli per linux
          ancora peggio. Ci sono societa' che fanno
          fortuna sul WYSIWYG DI SVILUPPO!Il fatto che ci siano troppo programmatori mediocri e' un problema piu' volte denunciato in questo forum ma non mi aspettavo che ce ne fossero anche in ambito unix.Non che io sia chissacosa... come programmatore sono un dilettante come tanti ma almeno ho il buon senso e l' onesta' di riconoscerlo. Conoscere i propri limiti e' il miglior modo per non fare pastrocchi ma tanti si sentono dei professionisti solo perche' sanno smanettare in asp e con i tools microsoft o perche' hanno letto "programmare in C++ in 24ore" e smanettano con i comandi Linux.
          Mi viene in mente punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=690112
          e pensando a questi risultati "INFORMATICI"
          mi viene in mente l'aggettivo: allucinante!
          Se questa e' l'informatica...Ma non devi tirare in ballo Dot.NetLui non fa testo.
          ciao belloChi Igor?Bah...
    • Anonimo scrive:
      Re: Si parla di aziende!!!
      - Scritto da: Anonimo
      come se il mondo desktop
      ruotasse intorno al mondo home...... tutto
      sommato, a linux non importa molto del mondo
      home...del mondo home non gliene sbatte una cippa praticamente a nessuno. l'informatica non è nata per quello, e linux segue praticamente al 100% le orme del mondo unix che è la galassia da dove viene tutta l'informatica dei sistemi medi, WS e personal moderni. se qualche avido idiota non si fosse alzato una mattina con la fissa di sbattere un PC in ogni casa, e se non ci fossero state le tigri asiatiche pronte a seguire l'onda per sfornare robaccia simil-PC da supermarket a costi ridicoli e qualità zero, a quest'ora gli utonti home avrebbero per le mani solo set-top box blindati, consolle e PET e le percentuali di pirateria e diffusione di virus sarebbero ancora a una cifra...
      • Anonimo scrive:
        Re: Si parla di aziende!!!
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        come se il mondo desktop

        ruotasse intorno al mondo home......
        tutto

        sommato, a linux non importa molto del
        mondo

        home...

        del mondo home non gliene sbatte una cippa
        praticamente a nessuno. l'informatica non
        è nata per quello, e linux segue
        praticamente al 100% le orme del mondo unix
        che è la galassia da dove viene tutta
        l'informatica dei sistemi medi, WS e
        personal moderni.
        se qualche avido idiota non si fosse alzato
        una mattina con la fissa di sbattere un PC
        in ogni casa, e se non ci fossero state le
        tigri asiatiche pronte a seguire l'onda per
        sfornare robaccia simil-PC da supermarket a
        costi ridicoli e qualità zero, a
        quest'ora gli utonti home avrebbero per le
        mani solo set-top box blindati, consolle e
        PET e le percentuali di pirateria e
        diffusione di virus sarebbero ancora a una
        cifra...mica si e' capito che voleva dire ....
        • Anonimo scrive:
          Re: Si parla di aziende!!!

          mica si e' capito che voleva dire ....Allora hai bisogno di studiarti questi http://lettere.unive.it/Guida00-01/Cdl/ins_083.htm
          • Anonimo scrive:
            Re: Si parla di aziende!!!
            - Scritto da: Anonimo

            mica si e' capito che voleva dire ....

            Allora hai bisogno di studiarti questi
            lettere.unive.it/Guida00-01/Cdl/ins_083.htm e tu di questo:http://www.tutorialpc.it/linuxprimenu.asp
  • fabianope scrive:
    Linux alle elementari??
    quoto da un precedente intervento:"... a me l'utilizzo di Linux come soluzione desktop sembra veramente forzata.Ogni tecnologia al proprio posto.Server linux? Ben vengano. E' il loro posto, il loro ruolo.Ma pensare di spostare sul client una metodologia d'approccio tipica dello Unix, e quindi per utenze molto informatizzate, non è oggi la soluzione migliore.Meglio la roba di Microsoft, con tutti i suoi wizard.Lasciamo allo Unix il suo posto."sottoscrivo tutto ma allora paradossalmente perche' non iniziare linux dalla scuola dell'obbligo?perche' non formare FIN DALL'INIZIO una generazione che sappia fare a meno dei wizards?esattamente come l'inglese....certo che non si comincia con Milton, ci mancherebbe!!!pero' se inizio inglese dalla scuola dell'obbligo il ragazzo affrontera' Milton con molta piu' disinvoltura, quando sara' il momento.quello che voglio dire e' un concetto semplice: i bambini hanno una easticita' mentale, una voglia di apprendere che noi adulti purtroppo ci sognamo...perche' non sfruttarle?? ciao,fabianope
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux alle elementari??
      - Scritto da: fabianope
      quoto da un precedente intervento:

      "... a me l'utilizzo di Linux come soluzione
      desktop sembra veramente forzata.
      Ogni tecnologia al proprio posto.
      Server linux? Ben vengano.
      E' il loro posto, il loro ruolo.
      Ma pensare di spostare sul client una
      metodologia d'approccio tipica dello Unix, e
      quindi per utenze molto informatizzate, non
      è oggi la soluzione migliore.
      Meglio la roba di Microsoft, con tutti i
      suoi wizard.
      Lasciamo allo Unix il suo posto."

      sottoscrivo tutto ma allora paradossalmente
      perche' non iniziare linux dalla scuola
      dell'obbligo?

      perche' non formare FIN DALL'INIZIO una
      generazione che sappia fare a meno dei
      wizards?

      esattamente come l'inglese....certo che non
      si comincia con Milton, ci mancherebbe!!!

      pero' se inizio inglese dalla scuola
      dell'obbligo il ragazzo affrontera' Milton
      con molta piu' disinvoltura, quando sara' il
      momento.

      quello che voglio dire e' un concetto
      semplice: i bambini hanno una easticita'
      mentale, una voglia di apprendere che noi
      adulti purtroppo ci sognamo...perche' non
      sfruttarle??

      ciao,

      fabianopepremesso che il mio nipotino di 4 anni che non sa ancora leggere utilizza una linux box per giocare (appositamente configurata dallo zio ).Penso che alle elementari si debbano insegnare molte altre cose, mens sana in corpore sano, logica, educazione e storia, in primis ... Alex (linux)(win)
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux alle elementari??
      - Scritto da: fabianope
      perche' non formare FIN DALL'INIZIO una
      generazione che sappia fare a meno dei
      wizards?Quella generazione c'è già, sono i Veri Programmatori che hanno iniziato negli anni '80, gente forgiata su SystemV e VMS... i problemi sono venuti molto dopo, con le orde di utonti che non hanno mai visto una command line. Per chi non ha storia tutto sembra sempre nuovo... ma basta fare un passo indietro per ritrovare l'essenza del computing.
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux alle elementari??
        - Scritto da: Anonimo
        VMS... i problemi sono venuti molto dopo,
        con le orde di utonti che non hanno mai
        visto una command line. e tu non hai mai visto "jed", usi ancora "vi", vero ?guarda che un computer non è fatto per i pochi privilegiati che sono stati """forgiati""" su vecchi sistemi operativi ma è fatto per la gente che ne deve trarre un'utilità ed è stata """forgiata""" dove gli pare e piace, in questo senso il potere è della gente invece dei pochi privilegiati che possono respirare il divino ( smanettoni e cantinari inclusi ).se tu pretendi che la gente vada avanti a colpi di linea di comando ti meriti di avere un risciò ( e lo porti tu ) al posto dell'automobile, con tutti quei bottoni colorati, sedili comodi e autoradio.
        • Anonimo scrive:
          Re: Linux alle elementari??

          guarda che un computer non è fatto
          per i pochi privilegiati che sono stati
          """forgiati""" su vecchi sistemi operativi
          ma è fatto per la gente che ne deve
          trarre un'utilità ed è stata
          """forgiata""" dove gli pare e piace, in
          questo senso il potere è della gente
          invece dei pochi privilegiati che possono
          respirare il divino ( smanettoni e cantinari
          inclusi ).

          se tu pretendi che la gente vada avanti a
          colpi di linea di comando ti meriti di avere
          un risciò ( e lo porti tu ) al posto
          dell'automobile, con tutti quei bottoni
          colorati, sedili comodi e autoradio.Sante parole: è incredibile che dopo tante discussioni alcuni se ne vengano ancora fuori con concetti quali "utonto" e utilizzo oligarchico dei PC
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux alle elementari??
            - Scritto da: Anonimo
            Sante parole: è incredibile che dopo
            tante discussioni alcuni se ne vengano
            ancora fuori con concetti quali "utonto" e
            utilizzo oligarchico dei PCI computer sono troppo complicati perche' ci puoi fare un mucchio di cose... se tendi a semplificarne eccessivamente il funzionamento ti ritrovi con sistemi operativi come Windows... l'utonto ha bisogno di una scatola con un paio di pulsanti sopra... come la Xbox.
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux alle elementari??

            I computer sono troppo complicati perche' ci
            puoi fare un mucchio di cose... se tendi a
            semplificarne eccessivamente il
            funzionamento ti ritrovi con sistemi
            operativi come Windows... l'utonto ha
            bisogno di una scatola con un paio di
            pulsanti sopra... come la Xbox.Scusi ma Lei cosa è?
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux alle elementari??
            - Scritto da: Anonimo
            I computer sono troppo complicati perche' ci
            puoi fare un mucchio di cose... se tendi a
            semplificarne eccessivamente il
            funzionamento ti ritrovi con sistemi
            operativi come Windows... l'utonto ha
            bisogno di una scatola con un paio di
            pulsanti sopra... come la Xbox.Ma ci sei o ci fai?Che te ne fai di una XBox? Riesci a mandare un Fax? Ci salvi le ricette? Ci guardi le foto? Le fotoritocchi, le stampi?E' casomai complicato il software, non il Pc. Già il fatto di dover avere a che fare con la console è una complicazione non indifferente per un utente che non sia uno smanettone, come credi abbia fatto la fortuna l'attuale monopolista, oltre alla concorrenza sleale?Semplificare è necessario, se poi qualche tecnico si annichilisce e preferisce andare avanti a colpi di click per pigrizia sono fatti suoi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux alle elementari??

      quello che voglio dire e' un concetto
      semplice: i bambini hanno una easticita'
      mentale, una voglia di apprendere che noi
      adulti purtroppo ci sognamo...perche' non
      sfruttarle?? Forse mancano gli insegnanti preparati in campo informatico?
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux alle elementari??
        - Scritto da: Anonimo

        quello che voglio dire e' un concetto

        semplice: i bambini hanno una easticita'

        mentale, una voglia di apprendere che
        noi

        adulti purtroppo ci sognamo...perche'
        non

        sfruttarle??

        Forse mancano gli insegnanti preparati in
        campo informatico?Alle elementari bisogna dare delle conoscenze generali, mica bisogna formarli su una cosa tecnica e specifica come linux.
        • Anonimo scrive:
          Re: Linux alle elementari??

          Alle elementari bisogna dare delle
          conoscenze generali, mica bisogna formarli
          su una cosa tecnica e specifica come linux.Concordo.Dovrebbero introdurre libri di testo come "codice" di Petzold.
        • Anonimo scrive:
          Re: Linux alle elementari??
          LINUX è l'Informatica (nota la "I")Pentiti infedele.
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux alle elementari??
      - Scritto da: fabianope
      sottoscrivo tutto ma allora paradossalmente
      perche' non iniziare linux dalla scuola
      dell'obbligo?Ma perchè la scuola? ma allora, cos'è che si vuole inculcare a tutti i cittadini? a questo punto lo voglio capire chiaro e tondo senza tanti giri di parole.Non va bene un PC con Windows? Non va bene un Macintosh? Proprio Linux? Ma perchè ?! E un Minix non va bene???
      perche' non formare FIN DALL'INIZIO una
      generazione che sappia fare a meno dei
      wizards?Ma perché non si debbono usare i wizards? Ma cosa c'è di male? se uno poi vuole rimanere più o meno nell'ignoranza di quello che ci sta sotto, saranno fatti suoi?
      esattamente come l'inglese....certo che non
      si comincia con Milton, ci mancherebbe!!!Ecco quindi Linux lo eliminiamo in partenza, quindi cosa usiamo? quello che conta è che uno impari ad usare un computer a prescindere da quello che ci gira sopra, perchè questo conformismo di Linux? Io, per esempio, mi preoccuperei che la gente abbia più familiarità con la tastiera, così come ce l'hanno i ragazzi degli istituti tecnici commerciali che ricevono lezioni di DATTILOGRAFIA.Ma poi perchè ossessionare i bambini fin da piccoli con Linux, non è meglio che crescano Liberi ?
      quello che voglio dire e' un concetto
      semplice: i bambini hanno una easticita'
      mentale, una voglia di apprendere che noi
      adulti purtroppo ci sognamo...perche' non
      sfruttarle?? Ci sono cose molto più importanti da insegnare, se poi devono proprio vedere un computer già così giovani poco importa se dentro c'è linux, conta il software che usano per un determinato scopo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux alle elementari??
        -CUT
        Ma poi perchè ossessionare i bambini
        fin da piccoli con Linux, non è
        meglio che crescano Liberi ?
        Il problema è tutto qui: LIBERI.Per essere liberi occorre non dipendere da chi ti dice faccio tutto io, tu devi solo fare doppio click (mi sono sempre chiesto perché doppio e non triplo??:$8)...dopo tutto è questione di abitudine...)Libero significa che posso sciegliere ciò che più soddisfa la soluzione del mio problema, non quello di zio Bill...8)(E mi sembra che la NASA, non tuo cuggino (TM) quando scieglie un OS per una navicella faccia di testa sua e non come vuole tal zio Bill....)-CUT
        • Anonimo scrive:
          Re: Linux alle elementari??
          Invece imponendo linux alle elementari si sarebbe finalmente liberi, vero?!?!?!? Come minimo allora dovrebbero essere visti tutti e due, poi ognuno farebbe le sue scelte in base alle proprie esigenze.- Scritto da: Anonimo
          -CUT


          Ma poi perchè ossessionare i
          bambini

          fin da piccoli con Linux, non è

          meglio che crescano Liberi ?



          Il problema è tutto qui: LIBERI.

          Per essere liberi occorre non dipendere da
          chi ti dice faccio tutto io, tu devi solo
          fare doppio click (mi sono sempre chiesto
          perché doppio e non
          triplo??:$8)...dopo tutto è questione
          di abitudine...)

          Libero significa che posso sciegliere
          ciò che più soddisfa la
          soluzione del mio problema, non quello di
          zio Bill...8)

          (E mi sembra che la NASA, non tuo cuggino
          (TM) quando scieglie un OS per una navicella
          faccia di testa sua e non come vuole tal zio
          Bill....)


          -CUT
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux alle elementari??
            Non hai capito una ceppa di quello che ho detto:essere LIBERI significa possibilità di scelta, non che devi imparare alle elemtari ad usare un PC con roba solo di zio BILL...è più chiaro adesso? o devo spiegartelo ancora?:(- Scritto da: Anonimo
            Invece imponendo linux alle elementari si
            sarebbe finalmente liberi, vero?!?!?!? Come
            minimo allora dovrebbero essere visti tutti
            e due, poi ognuno farebbe le sue scelte in
            base alle proprie esigenze.

            - Scritto da: Anonimo

            -CUT




            Ma poi perchè ossessionare i

            bambini


            fin da piccoli con Linux, non
            è


            meglio che crescano Liberi ?






            Il problema è tutto qui: LIBERI.



            Per essere liberi occorre non dipendere
            da

            chi ti dice faccio tutto io, tu devi
            solo

            fare doppio click (mi sono sempre
            chiesto

            perché doppio e non

            triplo??:$8)...dopo tutto è
            questione

            di abitudine...)



            Libero significa che posso sciegliere

            ciò che più soddisfa la

            soluzione del mio problema, non quello
            di

            zio Bill...8)



            (E mi sembra che la NASA, non tuo
            cuggino

            (TM) quando scieglie un OS per una
            navicella

            faccia di testa sua e non come vuole
            tal zio

            Bill....)





            -CUT
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux alle elementari??
            in altre parole vuoi sostituire un monopolio ad un altrocerto, così poi si scambiano i ruoli da una parte e dall'altrama pensi veramente che la gente sia stupida e tutti usano windows perché glie lo dice qualcuno? se la gente usa windows significa che si trova meglio per quello, io uso il pc dai tempi del c64, ci lavoro, ma lavoro su windows perché impiego un quarto del tempo a fare le stesse cose che farei su linux, ho linux, come ho freebsd e beos, li uso perché scrivo molto software multipiattaforma, ma la piattaforma di sviluppo che uso è windows, non perché me l'ha detto bill gates, ma perché è obbiettivamente più comodo
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux alle elementari??
            - Scritto da: Anonimo
            in altre parole vuoi sostituire un monopolio
            ad un altro
            certo, così poi si scambiano i ruoli
            da una parte e dall'altra
            ma pensi veramente che la gente sia stupida
            e tutti usano windows perché glie lo
            dice qualcuno? se la gente usa windows
            significa che si trova meglio per quello, io
            uso il pc dai tempi del c64, ci lavoro, ma
            lavoro su windows perché impiego un
            quarto del tempo a fare le stesse cose che
            farei su linux, ho linux, come ho freebsd e
            beos, li uso perché scrivo molto
            software multipiattaforma, ma la piattaforma
            di sviluppo che uso è windows, non
            perché me l'ha detto bill gates, ma
            perché è obbiettivamente
            più comodoscusa se win è veramente meglio come dici tuti sei mai chiesto perché ci sta solo gente che passa da win a linux o a mac e non viceversa?[andrew](linux)
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux alle elementari??
            - Scritto da: Anonimo
            in altre parole vuoi sostituire un monopolio
            ad un altro
            certo, così poi si scambiano i ruoli
            da una parte e dall'altra
            ma pensi veramente che la gente sia stupida
            e tutti usano windows perché glie lo
            dice qualcuno? Il 90% della "gente comune" usa winzozz perché lo trova installato... se sul PC non ci fosse installato nulla e l'utente fosse obbligato a scegliere il S.O., dopo aver provato e valutato quello che secondo lui va meglio per le sue esigenze, questa sarebbe LIBERTA' (o è un concetto strano?)
            se la gente usa windows
            significa che si trova meglio per quello, io
            uso il pc dai tempi del c64, ci lavoro, ma
            lavoro su windows perché impiego un
            quarto del tempo a fare le stesse cose che
            farei su linux, ho linux, come ho freebsd e
            beos, li uso perché scrivo molto
            software multipiattaforma, ma la piattaforma
            di sviluppo che uso è windows, non
            perché me l'ha detto bill gates, ma
            perché è obbiettivamente
            più comodose le cose sono come dice, vedi che hai fatto una scelta? Usi per il tuo lavoro ciò che torna più comodo a te...ma non è detto che questo valga per un altra persona: LIBERTA' è anche ammettere che altri fanno le stesse cose che fai tu con altri mezzi ottenendo gli stessi risultati...o anche questa sfacettatura di LIBERTA' è sempre un concetto strano?
          • pippo75 scrive:
            Re: Linux alle elementari??
            - Scritto da: Anonimo
            Non hai capito una ceppa di quello che ho
            detto:
            essere LIBERI significa possibilità
            di scelta, non che devi imparare alle
            elemtari ad usare un PC con roba solo di
            zio BILL...
            è più chiaro adesso? o devo
            spiegartelo ancora?:(Senza offesa, alle elementari (per poi non parlare delle altre scuole) esistono altri problemi.Li il computer non serve per saper usare un o l'altro OS, questo e' solo un discorso presente nei vari forum informatici.Nelle elementari il computer dovrebbe servire alla didattica ,indifferentemente dal sistema usato, potrebbe essere anche un commodore 64.Il problema della scuola non e' il sistema operativo che sta nei computer, ma il costo dei testi scolasticie di tutti gli altri accesori che servono, chiedi ai genitori dei bambini che vanno a scuola.comunque siamo OT, la notizia parla di un manuale di Linux che una società (credo non a file di lucro) ha deciso di pubblicare.Solo per sapere qualcuno e' riuscito a scaricarlo?
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux alle elementari??
            - Scritto da: Anonimo
            Non hai capito una ceppa di quello che ho
            detto:
            essere LIBERI significa possibilità
            di scelta, non che devi imparare alle
            elemtari ad usare un PC con roba solo di
            zio BILL...
            è più chiaro adesso? o devo
            spiegartelo ancora?:(Quindi sarei libero se devo imparare ad usare solo un PC con solo la roba che vuoi tu?Posso sapere quanti anni hai?Quindi se usassi un PC con le robe di Zio Bill non sarei libero.Ma sarei libero se usassi un PC con le robe che vuoi tu.Caro mio, se proprio vuoi tirare in ballo la libertà allora se vuoi che io sia libero mi devi dare la possibilità di scegliere IO quale dei due usare, altrimenti non sollevare obiezioni sulla libertà perchè ti contraddici.
        • Anonimo scrive:
          Re: Linux alle elementari??
          - Scritto da: Anonimo
          -CUT


          Ma poi perchè ossessionare i
          bambini

          fin da piccoli con Linux, non è

          meglio che crescano Liberi ?



          Il problema è tutto qui: LIBERI.Appunto LIBERI da qualcuno che gli inculchi delle ideologie come vorresti fare tu.Magari crescendo il ragazzino potrà rendersi conto che forse, la LIBERTA' come la propagandi tu non esiste ma esiste al massimo l'AUTONOMIA nel rispetto degli altri.
          Per essere liberi occorre non dipendere da
          chi ti dice faccio tutto io, tu devi solo
          fare doppio click (mi sono sempre chiesto
          perché doppio e non
          triplo??:$8)...dopo tutto è questione
          di abitudine...)E allora? Non capisco, comprati uno UNIX, comprati un MAC, usa un vecchio Amiga500, dov'è il problema? Perchè plagiare i bimbi in età così giovane per un tuo problema? con tutti gli altri pericoli che dovranno correre non mi pare sia necessario cominciare già in fasce.Ci sono molti modi più educativi, non collegati all'economia, e molto meno di parte, con cui i bambini possono riflettere sul concetto di LIBERTA'.
          Libero significa che posso sciegliere
          ciò che più soddisfa la
          soluzione del mio problema, non quello di
          zio Bill...8)Ah no caro mio, per me la libertà è qualcosa di più profondo che qualche battibecco economico commerciale e il sistema operativo gratiz.Mica sei costretto ad usare Windows. Non è performante? Spendi di più in HW. Compra Mac. Comprati uno Unix.Credo che concetti di libertà in campo economico te li possano spiegare a scuola ( superiori o università ) e in termini scientifici e molto meglio di quanto si possa fare con il caso di Linux.
          (E mi sembra che la NASA, non tuo cuggino
          (TM) quando scieglie un OS per una navicella
          faccia di testa sua e non come vuole tal zio
          Bill....)Ma perchè ti strappi i capelli per un architettura di basso profilo come quella in cui è presente Microsoft?Ma tu davvero credevi che la NASA si fosse chiesta per un solo momento se dovesse rendere conto a Zio Bill?Guarda che informatica non è solo hardware, non è solo x86.
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux alle elementari??
        - Scritto da: Anonimo
        Ma poi perchè ossessionare i bambini
        fin da piccoli con Linux, non è
        meglio che crescano Liberi ?Ti rispondi da solo con il tuo paradossale intervento. ( e mi limito a quotare solo questa di stronzata).Barone di Zwanlandshire(linux)
        • Anonimo scrive:
          Re: Linux alle elementari??
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Ma poi perchè ossessionare i
          bambini

          fin da piccoli con Linux, non è

          meglio che crescano Liberi ?

          Ti rispondi da solo con il tuo paradossale
          intervento. ( e mi limito a quotare solo
          questa di stronzata).

          Barone di Zwanlandshire
          (linux)Si certo, tu parti dal fatto che per definizione "Linux è libero" e quindi limiteresti volentieri la libertà di scelta del sistema operativo imponendo Linux.Ma se tu imponi Linux alle elementari, allora non c'è possibilità di scelta, quindi non c'è libertà.Guarda adesso bene dove sta il paradosso, ahi ahi ahi... bisognava seguire le lezioni di matematica alle elementari invece che distrarsi : - )In questo caso di "Libero" c'è solo la parola, capirai che cambiamento.
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux alle elementari??
      - Scritto da: fabianope
      quoto da un precedente intervento:

      "... a me l'utilizzo di Linux come soluzione
      desktop sembra veramente forzata.
      Ogni tecnologia al proprio posto.
      Server linux? Ben vengano.
      E' il loro posto, il loro ruolo.
      Ma pensare di spostare sul client una
      metodologia d'approccio tipica dello Unix, e
      quindi per utenze molto informatizzate, non
      è oggi la soluzione migliore.
      Meglio la roba di Microsoft, con tutti i
      suoi wizard.
      Lasciamo allo Unix il suo posto."

      sottoscrivo tutto ma allora paradossalmente
      perche' non iniziare linux dalla scuola
      dell'obbligo?

      perche' non formare FIN DALL'INIZIO una
      generazione che sappia fare a meno dei
      wizards?

      esattamente come l'inglese....certo che non
      si comincia con Milton, ci mancherebbe!!!

      pero' se inizio inglese dalla scuola
      dell'obbligo il ragazzo affrontera' Milton
      con molta piu' disinvoltura, quando sara' il
      momento.

      quello che voglio dire e' un concetto
      semplice: i bambini hanno una easticita'
      mentale, una voglia di apprendere che noi
      adulti purtroppo ci sognamo...perche' non
      sfruttarle??

      ciao,

      fabianopeQualcosa si muove già da tempo, ma il passo più difficile è sempre lo stesso: contrastare il "monopolio" mafioso e la comodità dell'ignoranza per i potenti.Ti riporto alcuni links: http://linuxdidattica.org/http://www.progettolazzaro.it/http://www.ofset.org/Barone di Zwanlandshire(linux)
    • avvelenato scrive:
      Re: Linux alle elementari??
      - Scritto da: fabianope
      quello che voglio dire e' un concetto
      semplice: i bambini hanno una easticita'
      mentale, una voglia di apprendere che noi
      adulti purtroppo ci sognamo...perche' non
      sfruttarle??

      ciao,

      fabianopeio mi domando: se i bambini hanno una elasticità mentale e una voglia di apprendere che noi adulti purtroppo ci sognamo, perché non insegnar loro il sanscrito?oppure possiamo insegnar loro a fare le piroette in aria, o a saldare smd, o a lavori di oreficeria... che ci vuole?perché invece non fai che a tuo figlio gli insegni tu quel che vuoi tu, a parte? Ah, tieni anche in conto la possibilità che a lui certe cose non interessino minimamente.
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux alle elementari??
        - Scritto da: avvelenato
        perché invece non fai che a tuo
        figlio gli insegni tu quel che vuoi tu, a
        parte? Ah, tieni anche in conto la
        possibilità che a lui certe cose non
        interessino minimamente.
        Sono d'accordo, e poi sti poveri bambini che vengono riempiti di compiti durante le vacanze estive (compiti che poi devono fare pure i genitori), ne vogliamo parlare eh? Io capisco dare qualcosa per tenere il bambino in allenamento, ma alcuni danno dei lavori che non stanno nè in cielo nè in terra.Cioè ho capito che hanno l'elesticità mentale, ma anche l'elastico se lo tiri troppo si rompe.
        • Anonimo scrive:
          Re: Linux alle elementari??
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: avvelenato


          perché invece non fai che a tuo

          figlio gli insegni tu quel che vuoi tu,
          a

          parte? Ah, tieni anche in conto la

          possibilità che a lui certe cose
          non

          interessino minimamente.



          Sono d'accordo, e poi sti poveri bambini che
          vengono riempiti di compiti durante le
          vacanze estive (compiti che poi devono fare
          pure i genitori), ne vogliamo parlare eh? Io
          capisco dare qualcosa per tenere il bambino
          in allenamento, ma alcuni danno dei lavori
          che non stanno nè in cielo nè
          in terra.
          Cioè ho capito che hanno
          l'elesticità mentale, ma anche
          l'elastico se lo tiri troppo si rompe.Forse un po' meno di palestra, di piscina, di teatro, di tennis, di corsi di sanscrito ed un po' più di attenzione da parte dei genitori non sarebbe una cosa migliore? 8)Resterebbe così anche il tempo per fare i compiti scolastici ed imparare quel poco che ancora viene insegnato senza lamentarci della mancanza di tempo......
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux alle elementari??
            - Scritto da: Anonimo
            Forse un po' meno di palestra, di piscina, di teatro, di tennis, di corsi di
            sanscrito ed un po' più di attenzione da parte dei genitori non sarebbe
            una cosa migliore?
            Resterebbe così anche il tempo per fare i compiti scolastici ed
            imparare quel poco che ancora viene insegnato senza lamentarci della
            mancanza di tempo......Si dà sempre per scontato che uno esageri. Certo mio figlio e tutti i suoi compagni (nessuno escluso) non riescono a terminare i compiti perché hanno fatto corsi di teatro, piscina, tennis e noi genitori non abbiamo prestato loro attenzione, stavamo tutti a ballare il tango in qualche villaggio turistico.
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux alle elementari??

            Si dà sempre per scontato che uno
            esageri. Certo mio figlio e tutti i suoi
            compagni (nessuno escluso) non riescono a
            terminare i compiti perché hanno
            fatto corsi di teatro, piscina, tennis e noi
            genitori non abbiamo prestato loro
            attenzione, stavamo tutti a ballare il tango
            in qualche villaggio turistico.hem...no, forse il discorso che ti stava facendo era un po' diverso:siccome i genitori sono impegnati in altre faccende (corso di tennis, teatro ecc...), non c'è il tempo di star dietro ai piccini (iutarli a fare i compiti per esempio).Io l'ho capita in questo modo ;-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux alle elementari??

      sottoscrivo tutto ma allora paradossalmente
      perche' non iniziare linux dalla scuola
      dell'obbligo?

      perche' non formare FIN DALL'INIZIO una
      generazione che sappia fare a meno dei
      wizards?

      esattamente come l'inglese....certo che non
      si comincia con Milton, ci mancherebbe!!!

      pero' se inizio inglese dalla scuola
      dell'obbligo il ragazzo affrontera' Milton
      con molta piu' disinvoltura, quando sara' il
      momento.

      quello che voglio dire e' un concetto
      semplice: i bambini hanno una easticita'
      mentale, una voglia di apprendere che noi
      adulti purtroppo ci sognamo...perche' non
      sfruttarle??

      ciao,

      fabianopeSfruttarle? Ma ti rendi conto di cio che dici?
  • avvelenato scrive:
    Re: Il vero problema e' un'altro...
    anche il problema di riconoscimento hw non è da sottovalutare.La mia avventura con linux è durata poco, ho avuto un problema sul pc con windows2k e ho pensato di sperimentare finalmente linux, in versione live, per cercare di risolvere il problema.Ci fosse stato verso di riconoscere il modem usb, che per la cronaca è un ericsson hm120dp!btw, più in avanti, dopo aver reinstallato windows , sono riuscito a trovare i drivers, ma mi domando perché non fossero annessi alla live... :ora, non so se dar la colpa a me che ho usato una distro live vecchiotta (mdk 8.1), ma non credo, visto che ci ho riprovato con la Stux ultima versione (tra l'altro una distro curata da un utente di PI).... oppure dare la colpa ai produttori di hw che non rispettano gli standard... o infine alla frammentazione del mondo linux, dove ognuno vuol fare la sua distro ma si dimenticano di metter su l'indispensabile.boh!?
    • Alessandrox scrive:
      Re: Il vero problema e' un'altro...
      Vedi, sfortunatamente (ma non credere che sia un caso raro) sei incappato in uno di quei casi particolari in cui l' uso di Linux, per certe funzioni, diventa difficoltoso: Linux ha il supporto USB e funziona bene, purtroppo il supporto ai MODEM USB che richiedono un sw specifico per marca e modello, pur essendoci e' chiaramente molto piu' limitato rispetto a win, non a caso tutti i modem USB sono dei WIN MODEM riadattati con l' interfaccia USB al posto della seriale. E' per questo (e per altro) che ho sempre evitato tali obbrobri e optato per i modem seriali.- Scritto da: avvelenato
      anche il problema di riconoscimento hw non
      è da sottovalutare.
      La mia avventura con linux è durata
      poco, ho avuto un problema sul pc con
      windows2k e ho pensato di sperimentare
      finalmente linux, in versione live, per
      cercare di risolvere il problema.
      Ci fosse stato verso di riconoscere il modem
      usb, che per la cronaca è un ericsson
      hm120dp!
      btw, più in avanti, dopo aver
      reinstallato windows , sono riuscito a
      trovare i drivers, ma mi domando
      perché non fossero annessi alla
      live... :
      ora, non so se dar la colpa a me che ho
      usato una distro live vecchiotta (mdk 8.1),
      ma non credo, visto che ci ho riprovato con
      la Stux ultima versione (tra l'altro una
      distro curata da un utente di PI).... oppure
      dare la colpa ai produttori di hw che non
      rispettano gli standard... o infine alla
      frammentazione del mondo linux, dove ognuno
      vuol fare la sua distro ma si dimenticano di
      metter su l'indispensabile.
      boh!?Chiaramente volendo spingere Linux in ambito desktop anche questi problemi di supporto e compatibilita' vanno risolti, altrimenti NIET... e non e' una mia opinione personale ma un dato di fatto, esperienza quotidiana.
      • avvelenato scrive:
        Re: Il vero problema e' un'altro...
        non so se il mio sia un winmodem, non credo, il punto è: i drivers ci sono (http://eciadsl.flashtux.org/modems.php?lang=fr&modem=3 ), solo che, per svariate ragioni legali (non sono drivers originali a quanto pare, ma derivano da reverse-engineering), non possono essere annessi ad una distro linux.(O sbaglio? Qualcuno con quessto modem è riuscito ad andare direttamente su linux senza problemi?)cmq il vero problema è che i governi attuali sono ancora in gran parte ignari dei gravi problemi che la non interoperabilità di hw tramite protocolli e formati standard possono creare. (btw, è lo stesso motivo per il quale mi sono schierato contro apple e pro real nella disputa dei formati..)
        • Anonimo scrive:
          Re: Il vero problema e' un'altro...
          - Scritto da: avvelenato
          non so se il mio sia un winmodem, non credo,
          il punto è: i drivers ci sono
          (eciadsl.flashtux.org/modems.php?lang=fr&mode

          (O sbaglio? Qualcuno con quessto modem
          è riuscito ad andare direttamente su
          linux senza problemi?)Direttamente nessuno, però su internet diversi sono riusciti a farlo andare:http://www.google.it/search?q=cache:eA5t_WmxAWoJ:softwarelibero.kuht.it/modules/sections/index.php%3Fop%3Dviewarticle%26artid%3D44+ericsson+hm120dp+suse&hl=it&ie=UTF-8
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero problema e' un'altro...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: avvelenato

            non so se il mio sia un winmodem, non
            credo,

            il punto è: i drivers ci sono


            (eciadsl.flashtux.org/modems.php?lang=fr&mode



            (O sbaglio? Qualcuno con quessto modem

            è riuscito ad andare
            direttamente su

            linux senza problemi?)Meglio che metto l'url breve: http://tinyurl.com/3rz8w
        • Anonimo scrive:
          Re: Il vero problema e' un'altro...
          - Scritto da: avvelenato
          non so se il mio sia un winmodem, non credo,
          il punto è: i drivers ci sono
          (eciadsl.flashtux.org/modems.php?lang=fr&mode

          (O sbaglio? Qualcuno con quessto modem
          è riuscito ad andare direttamente su
          linux senza problemi?)Se installi la mandrake 9.2 non hai bisogno di patchare il kernel.
        • Anonimo scrive:
          Re: Il vero problema e' un'altro...
          - Scritto da: avvelenato
          cmq il vero problema è che i governi
          attuali sono ancora in gran parte ignari dei
          gravi problemi che la non
          interoperabilità di hw tramite
          protocolli e formati standard possono
          creare.qui ti rispondi da solo a quando prima dicevi:"ora, non so se dar la colpa a me che ho usato una distro live vecchiotta (mdk 8.1), ma non credo, visto che ci ho riprovato con la Stux ultima versione (tra l'altro una distro curata da un utente di PI).... oppure dare la colpa ai produttori di hw che non rispettano gli standard"senza le specifiche tecniche dei "pezzi di ferro aggiuntivi" non c'è alternativa al reverse engineering per realizzarne i driver; se poi il r.e. viene addirittura impedito o quantomeno ostacolato...:(la nVidia produce da se i driver per linux, senza dover quindi rilasciare le specifiche, e non mi pare stia fallendo... per le ATI se non erro esistono sia i driver proprietari che quelli open e neanche questa mi pare stia fallendo...)KaysiX
        • paulatz scrive:
          Re: Il vero problema e' un'altro...
          Il punto è un'altro: quando hai acquistanto il modem ti hanno dato un CD con i drivers, perché i drivers per Linux non erano sul CD? Non c'era abbstanza spazio? Il produttore dell'hardware è uno stronzo? Oppure un'idiota? Oppure rischia di essere di non ottenere la certificazione MS dell'hardware?
          • avvelenato scrive:
            Re: Il vero problema e' un'altro...
            - Scritto da: paulatz
            Il punto è un'altro: quando hai
            acquistanto il modem ti hanno dato un CD con
            i drivers, perché i drivers per Linux
            non erano sul CD? Non c'era abbstanza
            spazio? Il produttore dell'hardware è
            uno stronzo? Oppure un'idiota? Oppure
            rischia di essere di non ottenere la
            certificazione MS dell'hardware?vero.Se non fosse per il fatto che il modem ce l'ho in comodato... è verissimo ciò che tu dici.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il vero problema e' un'altro...

        Vedi, sfortunatamente (ma non credere che
        sia un caso raro) sei incappato in uno di
        quei casi particolari in cui l' uso di
        Linux, per certe funzioni, diventa
        difficoltoso: .... vogliamo poi parlare delle schede 802.11g che non siano Orinoco o Prism ???
    • Anonimo scrive:
      Re: Il vero problema e' un'altro...
      - Scritto da: avvelenato
      anche il problema di riconoscimento hw non
      è da sottovalutare.Confermo, e scusa se è poco.
      La mia avventura con linux è durata
      poco, ho avuto un problema sul pc con
      windows2k e ho pensato di sperimentare
      finalmente linux, in versione live, per
      cercare di risolvere il problema.Attenzione se fai così rischi di passare da incompetente.
      ora, non so se dar la colpa a me che hoMa no, in questi casi entra il gioco il "caso": ma naturalmente sei stato sfortunato, non te l'hanno ancora detto?
    • Anonimo scrive:
      Re: Il vero problema e' un'altro...

      La mia avventura con linux è durata
      poco, ho avuto un problema sul pc con
      windows2k e ho pensato di sperimentare
      finalmente linux, in versione live, per
      cercare di risolvere il problema.
      Ci fosse stato verso di riconoscere il modem
      usb, che per la cronaca è un ericsson
      hm120dp!c'è scritto ovunque (ma tu le leggi le cose prima di usarle?)i modem ADSL USB NON SONO SUPPORTATI DA LINUX. linux supporta i modem ADSL Ethernet.quando hai fatto il contratto con la telecom per la tua alice avrai probabilmente visto che il noleggio modem avevi l'opzione USB (per computer pc-windows) o Ethernet (per altri computer) chiedi il cambio alla telecom e vivi felici, non spendi nulla in più hai un modem decisamente migliore e funzionerà senza fatica in linux.psil fatto che alcuni modem usb siano stati fatti funzionare da alcuni utenti, e che esistano dei driver non vuol dire che "SONO SUPPORTATI" vuole solo dire che se hai voglia di impazzire puoi farlo...comunque l'hm120dp è uno dei più facili da installare... ma tu ovviamente uno straccio di guida o manuale, prima di installare linux non lo leggi... viene da chiedersi perché ti lamenti
      • avvelenato scrive:
        Re: Il vero problema e' un'altro...
        - Scritto da: Anonimo

        La mia avventura con linux è
        durata

        poco, ho avuto un problema sul pc con

        windows2k e ho pensato di sperimentare

        finalmente linux, in versione live, per

        cercare di risolvere il problema.

        Ci fosse stato verso di riconoscere il
        modem

        usb, che per la cronaca è un
        ericsson

        hm120dp!

        c'è scritto ovunque (ma tu le leggi
        le cose prima di usarle?)
        i modem ADSL USB NON SONO SUPPORTATI DA
        LINUX. linux supporta i modem ADSL Ethernet.apparte che non è vero.se così fosse, sarebbe un problema di Linux, non certo mio.

        quando hai fatto il contratto con la telecom
        per la tua alice avrai probabilmente visto
        che il noleggio modem avevi l'opzione USB
        (per computer pc-windows) o Ethernet (per
        altri computer) chiedi il cambio alla
        telecom e vivi felici, non spendi nulla in
        più hai un modem decisamente migliore
        e funzionerà senza fatica in linux.a questo punto verrebbe da chiedersi: perché migrare a linux, per avere solo rogne? mi tengo windows.cmq per adesso non ho porte pci a sufficienza per la scheda ethernet, e neanche al momento del problema, quindi la tua soluzione è pessima.

        ps
        il fatto che alcuni modem usb siano stati
        fatti funzionare da alcuni utenti, e che
        esistano dei driver non vuol dire che "SONO
        SUPPORTATI" vuole solo dire che se hai
        voglia di impazzire puoi farlo...

        comunque l'hm120dp è uno dei
        più facili da installare... ma tu
        ovviamente uno straccio di guida o manuale,
        prima di installare linux non lo leggi...
        viene da chiedersi perché ti lamentiallora, prima di alterarsi con qualcuno converrebbe leggere tutti i post di questa persona, per farsi un'idea più generale.Ho scritto altrove com'è andata, cmq nello specifico sono magicamente spariti dei files .sys di windogs, da cui l'errore "Ntldr is missing". Avevo il cd di windogs memorizzato in dei files immagine, quindi, dopo aver cercato in tutti i modi di recuperare il controllo del mio pc, ho pensato in extremis di accedervi con una distro live di linux, solo che le immagini erano in formato di nero (qua l'errore è stato mio che ho sottovalutato l'aspetto compatibilità) e quindi avrei dovute trasformarle in iso. Per trasformarle in iso dovevo scaricare un programmino, per scaricare un programmino avevo bisogno di un accesso ad internet. E senza cambiare modem, che tra l'altro è in comodato.btw, alla fine mi sono fatto prestare un cd di windogs da un amico, e bon.
        • Anonimo scrive:
          Re: Il vero problema e' un'altro...
          - Scritto da: avvelenato

          i modem ADSL USB NON SONO SUPPORTATI DA

          LINUX. linux supporta i modem ADSL
          Ethernet.

          apparte che non è vero.
          se così fosse, sarebbe un problema di
          Linux, non certo mio.
          Il punto è che i modem adsl usb sono una stortura del mercato, un po' come i winmodem. Vorrei ma non posso, come le scarpe "Addas".....I veri modem adsl sono ethernet, le versioni usb non sono altro che surrogati tirati fuori per sopperire alla cronica mancanza di porte di rete dei PC , dovuta in massima parte alla scarsa "simpatia" di WIndows per le reti stesse. Surrogati, come le uova di lompo o il caffè fatto con la cicoria.....
          • avvelenato scrive:
            Re: Il vero problema e' un'altro...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: avvelenato


            i modem ADSL USB NON SONO
            SUPPORTATI DA


            LINUX. linux supporta i modem ADSL

            Ethernet.



            apparte che non è vero.

            se così fosse, sarebbe un
            problema di

            Linux, non certo mio.



            Il punto è che i modem adsl usb sono
            una stortura del mercato, un po' come i
            winmodem.
            Vorrei ma non posso, come le scarpe
            "Addas".....
            I veri modem adsl sono ethernet, le versioni
            usb non sono altro che surrogati tirati
            fuori per sopperire alla cronica mancanza di
            porte di rete dei PC , dovuta in massima
            parte alla scarsa "simpatia" di WIndows per
            le reti stesse.
            Surrogati, come le uova di lompo o il
            caffè fatto con la cicoria.....per quale motivo dici ciò?la porta usb è fatta per connettere periferiche, e il modem è una periferica, non vedo perché non dovrebbero esistere modem usb al pari di modem ethernet e pci.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero problema e' un'altro...
            - Scritto da: avvelenato
            la porta usb è fatta per connettere
            periferiche, e il modem è una
            periferica, non vedo perché non
            dovrebbero esistere modem usb al pari di
            modem ethernet e pci.Stiamo scoprendo una discriminazione razziale verso i modem usb.Io ho già contattato l'International Solidarity Movement
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero problema e' un'altro...
            - Scritto da: avvelenato
            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: avvelenato



            i modem ADSL USB NON SONO

            SUPPORTATI DA



            LINUX. linux supporta i modem
            ADSL


            Ethernet.





            apparte che non è vero.


            se così fosse, sarebbe un

            problema di


            Linux, non certo mio.






            Il punto è che i modem adsl usb
            sono

            una stortura del mercato, un po' come i

            winmodem.

            Vorrei ma non posso, come le scarpe

            "Addas".....

            I veri modem adsl sono ethernet, le
            versioni

            usb non sono altro che surrogati tirati

            fuori per sopperire alla cronica
            mancanza di

            porte di rete dei PC , dovuta in massima

            parte alla scarsa "simpatia" di WIndows
            per

            le reti stesse.

            Surrogati, come le uova di lompo o il

            caffè fatto con la cicoria.....

            per quale motivo dici ciò?

            la porta usb è fatta per connettere
            periferiche, e il modem è una
            periferica, non vedo perché non
            dovrebbero esistere modem usb al pari di
            modem ethernet e pci.Hai detto bene: "La porta usb è fatta per connettere periferiche", ma ogni porta ha un suo specifico ventaglio di funzionalità, tanto che una videocamera non può essere connessa a una usb e se vuoi lavorare con il video è meglio un'interfaccia firewire di una usb2. Come si dice, a ognuno il suo.L'usb è stata pensata per la tastiera, il mouse, la fotocamera (amatoriale...) certo non per connettersi a una rete, cosa che effettivamente si fa usando il protocollo PPPoE.E' anche una questione di educazione e consapevolezza, bisognerebbe sempre usare gli strumenti più adatti, a partire dai sistemi operativi, invece di stringere i dadi con la pinza e svitare le viti con un coltello da cucina....
          • avvelenato scrive:
            Re: Il vero problema e' un'altro...
            - Scritto da: Anonimo


            Hai detto bene: "La porta usb è fatta
            per connettere periferiche", ma ogni porta
            ha un suo specifico ventaglio di
            funzionalità, tanto che una
            videocamera non può essere connessa a
            una usb e se vuoi lavorare con il video
            è meglio un'interfaccia firewire di
            una usb2. Come si dice, a ognuno il suo.
            L'usb è stata pensata per la
            tastiera, il mouse, la fotocamera
            (amatoriale...) perché amatoriale?
            certo non per connettersi a
            una rete, cosa che effettivamente si fa
            usando il protocollo PPPoE.perché no?
            E' anche una questione di educazione e
            consapevolezza, bisognerebbe sempre usare
            gli strumenti più adatti, a partire
            dai sistemi operativi, invece di stringere i
            dadi con la pinza e svitare le viti con un
            coltello da cucina....
            però mi piacerebbe sapere perché.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero problema e' un'altro...


            certo non per connettersi a

            una rete, cosa che effettivamente si fa

            usando il protocollo PPPoE.Ame risulta che PPPoA si meglio. Di certo non consiglierei di usare il modem usb ma piuttosto una PCI o meglio ancora un routerino che alla fine costa solo poco di piu'.Il fatto e' che con PPPoE occorre adeguare la MTU e questo e' un fastidio in piu'. PPPoE e' stato inventato non per favorire direttamente l'utenza ma bensi i piccoli provider che non potevano permettersi apparati piu' costosi. Che poi vi sia una discriminazione tutta commerciale tra modem e router (accadeva che il modem fosse un router appositamente settato) e' un altro discorso.Resta valido il consiglio di richiedere PPPoE solo se non si e' disposti a spendere per un router e se il modem in comodato e' obbligatorio. Una PCI mi pare di averla pagata 75 euro e un router 120, con entrambi avevo la possibilita' di usare sia PPPoE che PPPoA + altri protocolli e indifferentemente con Linux o Windows
          • cico scrive:
            Re: Il vero problema e' un'altro...


            L'usb è stata pensata per la

            tastiera, il mouse, la fotocamera

            (amatoriale...)

            perché amatoriale?boh, a me non sembrafino a qualche anno fa le macchine di un certo livello avevano firewire e basta tipo Nikon D1, D70, D1X, D1H, Canon EOS-1Dsalcune, ad esempio la Canon EOS-1D Mark II, hanno entrambe le interfaccemolte delle nuove hanno solo USB senza firewire Nikon D70, D100, Canon 20D, EOS 300Dpoi tutto dipende dalla definizione di "amatoriale"le macchine hi-end (
            10 megapixel) della Kodak tutt'ora supportano solo firewirea me sembra che la tendenza sia quella di supportare sopratutto USB sia per le macchine consumer che per quelle prosumerquelle pro secondo me supporteranno entrambi gli standard o solo usb in futuro (tranne kodak che sembra continuare a perseguire solo la strada firewire)questo è quello che ho capito dal solito sito
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero problema e' un'altro...
            - Scritto da: Anonimo

            Hai detto bene: "La porta usb è fatta
            per connettere periferiche", ma ogni porta
            ha un suo specifico ventaglio di
            funzionalità, tanto che una
            videocamera non può essere connessa a
            una usb e se vuoi lavorare con il video
            è meglio un'interfaccia firewire di
            una usb2. Come si dice, a ognuno il suo.
            L'usb è stata pensata per la
            tastiera, il mouse, la fotocamera
            (amatoriale...) certo non per connettersi a
            una rete, cosa che effettivamente si fa
            usando il protocollo PPPoE.
            E' anche una questione di educazione e
            consapevolezza, bisognerebbe sempre usare
            gli strumenti più adatti, a partire
            dai sistemi operativi, invece di stringere i
            dadi con la pinza e svitare le viti con un
            coltello da cucina....PPPoA: tcp/ip + PPP + ATMPPPoE: tcp/ip + PPP + ATM + ethernet PPPoE agigunge of 8 bytes all'headear ethernetTra l'altro molti modem usb sono multi-protocol.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero problema e' un'altro...
            - Scritto da: Anonimo
            Il punto è che i modem adsl usb sono
            una stortura del mercato, un po' come i
            winmodem.Quindi tutti i dispositivi con cui Linux non funziona, sarebbero delle storture del mercato.Il punto è che la stortura non è del mercato ma del tuo ragionamento.
            Vorrei ma non posso, come le scarpe
            "Addas".....
            I veri modem adsl sono ethernet, le versioni
            usb non sono altro che surrogati tirati
            fuori per sopperire alla cronica mancanza di
            porte di rete dei PC , dovuta in massima
            parte alla scarsa "simpatia" di WIndows per
            le reti stesse.
            Surrogati, come le uova di lompo o il
            caffè fatto con la cicoria.....A me pare che il surrogato sia proprio Linux: surrogato di un VERO sistema operativo.
        • Anonimo scrive:
          Re: Il vero problema e' un'altro...


          le cose prima di usarle?)

          i modem ADSL USB NON SONO SUPPORTATI DA

          LINUX. linux supporta i modem ADSL
          Ethernet.

          apparte che non è vero.
          se così fosse, sarebbe un problema di
          Linux, non certo mio.trovami una sola distro 1 sola, anche tra le più sconosciute, che dice di "SUPPORTARE" un qualunque modem USB, se la trovi vengo da te a milano e ti regalo una scheda ethrnet così finalmente scoprirai come sono fatti i modem veri e non i giocattoli.e comunque è un problema tuo non di linux, hai comprato un modem che "funziona solo con windows" e pretendi di usarlo su un altro OS... ma scusa che vuoi?è come se tu comprassi la frizione della punto e pretendessi di montarla su una Golf e poi ti incazzassi con la volkswagen perché la tua frizione non funziona... e che cazzo perché mai dovrebbe funzionare...linux supporta ADSL tramite modem Ethernet. PUNTOesistono supporti amatoriali verso alcuni chipset winmodem e verso chipset USB... se vuoi divertirti a provare fai pure... io l'ho fatto con un vecchio hm120dp che avevo in casa, ma certo non direi mai che linux supporta un modem USB.... linux supporta SOLO modem ethernet...se poi vuoi studiare la differenza che c'è tra un modem ethernet o un modem USB capirai che oltre il PPPoA e il PPPoE ci sono mille differenze, un po' come c'era una volta tra i modem su porta seriale e gli winmodem.
          • avvelenato scrive:
            Re: Il vero problema e' un'altro...
            - Scritto da: Anonimo


            le cose prima di usarle?)


            i modem ADSL USB NON SONO
            SUPPORTATI DA


            LINUX. linux supporta i modem ADSL

            Ethernet.



            apparte che non è vero.

            se così fosse, sarebbe un
            problema di

            Linux, non certo mio.

            trovami una sola distro 1 sola, anche tra le
            più sconosciute, che dice di
            "SUPPORTARE" un qualunque modem USB, se la
            trovi vengo da te a milano e ti regalo una
            scheda ethrnet così finalmente
            scoprirai come sono fatti i modem veri e non
            i giocattoli.

            e comunque è un problema tuo non di
            linux, hai comprato un modem che "funziona
            solo con windows" e pretendi di usarlo su un
            altro OS... ma scusa che vuoi?

            è come se tu comprassi la frizione
            della punto e pretendessi di montarla su una
            Golf e poi ti incazzassi con la volkswagen
            perché la tua frizione non
            funziona... e che cazzo perché mai
            dovrebbe funzionare...

            linux supporta ADSL tramite modem Ethernet.
            PUNTO

            esistono supporti amatoriali verso alcuni
            chipset winmodem e verso chipset USB... se
            vuoi divertirti a provare fai pure... io
            l'ho fatto con un vecchio hm120dp che avevo
            in casa, ma certo non direi mai che linux
            supporta un modem USB.... linux supporta
            SOLO modem ethernet...

            se poi vuoi studiare la differenza che
            c'è tra un modem ethernet o un modem
            USB capirai che oltre il PPPoA e il PPPoE ci
            sono mille differenze, un po' come c'era una
            volta tra i modem su porta seriale e gli
            winmodem.quanta saccenza.leggi quahttp://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=723089e comunque una scheda ethernet ce l'ho, solo che per adesso non ci sta (il dissipatore della vga è di poco più grosso dell'unico pci libero, prima o poi lo sostituisco con uno low-profile)btw, a me frega poco di ciò che tu dici, io le mie cose le faccio bene con windogs, certo non mi piàce molto l'atteggiamento arraffone di MS, ma se la controparte ti assomiglia anche solo minimamente, penso di trovarmi meglio su win.tipi come te fanno solo male all'open, che deve prima di tutto imparare il valore dell'umiltà (e se una periferica non funziona su linux è un problema di linux punto. Almeno, fintantoché non inizieranno a pagare gli utenti per utilizzare linux......)
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero problema e' un'altro...
            - Scritto da: avvelenato
            (e se una periferica non
            funziona su linux è un problema di
            linux punto. [...])IMVHO, io troverei più giusto dire "un problema *con* Linux"altrimenti pare che Torvalds brutto cattivo non ci scrive i driver....KaysiX
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero problema e' un'altro...
            - Scritto da: Anonimo
            trovami una sola distro 1 sola, anche tra le
            più sconosciute, che dice di
            "SUPPORTARE" un qualunque modem USB, se laUna distro che supporta un QUALUNQUE modem USB è la SuSe 9.1 che supporta il "Aztech Systems Ltd 56k USB Modem (UM9800)", vedi http://tinyurl.com/49lh5
            trovi vengo da te a milano e ti regalo una
            scheda ethrnet così finalmente
            scoprirai come sono fatti i modem veri e non
            i giocattoli. Perchè sei così arrogante e strafottente? prima di criticare gli altri cerca di capire se quello che gioca sei veramente tu.
            e comunque è un problema tuo non di
            linux, hai comprato un modem che "funziona
            solo con windows" e pretendi di usarlo su un
            altro OS... ma scusa che vuoi?No, il problema è di Linux, se tu compri un dispositivo per il computer, e questo funziona con Windows (e magari con Mac) ma non con Linux, obiettivamente mi pare più che evidente che è un problema di Linux, non vedo di chi altri possa essere il problema, da un punto di vista logico non vedo molte alternative.
            è come se tu comprassi la frizione
            della punto e pretendessi di montarla su una
            Golf e poi ti incazzassi con la volkswagen
            perché la tua frizione non
            funziona... e che cazzo perché mai
            dovrebbe funzionare...Il paragone della Golf e della Punto non regge neanche un pò perchè, parlando di ferraglia, lui ha comprato un dispositivo compatibile con il suo PC IBM COMPATIBILE, non ha comprato un dispositivo di un'altra architettura hardware non compatibile con i PC IBM, come vorresti dire tu, la prossima volta rifletti di più, lo so che si fa fatica a riflettere e che si rimane pieni di dubbi, ma sempre meglio delle tue certezze.Lascia perdere quello che fai tu nella tua cantina, se uno vuole provare Linux non si compra certo un computer nuovo, controllando componente per componente che sia compatibile, e con una buona dose di fortuna che tutto vada liscio e di trovare i pezzi supportati se non sono troppo vecchi.Se invece uno cerca di installare Linux su un PC, ma Linux non funziona, allora non capisco perchè non dovrebbe essere colpa di Linux, è una questione di logica: o il computer di chi ti ha scritto non è un PC ( prova a dimostrarlo ), oppure Linux non funziona sul suo PC e chissà su quanti altri.
            linux supporta ADSL tramite modem Ethernet.
            PUNTOChe non è vero, ma se supponiamo che sia vero, per ipotesi, come insisti tu, ne segue che Linux è limitato.
            se poi vuoi studiare la differenza che
            c'è tra un modem ethernet o un modem
            USB capirai che oltre il PPPoA e il PPPoE ci
            sono mille differenze, un po' come c'era una
            volta tra i modem su porta seriale e gli
            winmodem.E tu ogni volta che lanci KDE suonati la musichetta di avvio con la pianola e con una mano, mentre con l'altra scrivi la password di root.
        • SiN scrive:
          Re: Il vero problema e' un'altro...
          - Scritto da: avvelenato
          a questo punto verrebbe da chiedersi:
          perché migrare a linux, per avere
          solo rogne?per averne di diverse
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero problema e' un'altro...
            - Scritto da: SiN


            - Scritto da: avvelenato


            a questo punto verrebbe da chiedersi:

            perché migrare a linux, per avere

            solo rogne?

            per averne di diverseROTFL
        • cico scrive:
          Re: Il vero problema e' un'altro...
          Brutta avventura :-(Mai cancellare la I386 dal disco ;-)Se non la conosci già tirati giù la System Rescue Cd da questo sito:http://www.sysresccd.orgnon è male
      • Anonimo scrive:
        Re: Il vero problema e' un'altro...
        - Scritto da: Anonimo
        c'è scritto ovunque (ma tu le leggi
        le cose prima di usarle?)
        i modem ADSL USB NON SONO SUPPORTATI DA
        LINUX. linux supporta i modem ADSL Ethernet.Ah no? allora non lo proverò mai, non mi servirebbe.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il vero problema e' un'altro...
      prova una knoppix (ti consiglio la 3.4) credo sia tra le migliori in quanto a riconoscimento hw (linux)
    • pikappa scrive:
      Re: Il vero problema e' un'altro...
      - Scritto da: avvelenato
      anche il problema di riconoscimento hw non
      è da sottovalutare.heheh pensa che a me è capitato esattamente il contrario, ho una scheda TV, Terratec TValue, che linux funziona, mentre con XP no, ho provato ad installarmi i driver aggiornati, ma non c'è verso, lo stesso vale per un controller scsi, il cui driver ufficiale si impallava con XP o 2k
    • Anonimo scrive:
      Re: Il vero problema e' un'altro...
      - Scritto da: avvelenato
      anche il problema di riconoscimento hw non
      è da sottovalutare.

      La mia avventura con linux è durata
      poco, ho avuto un problema sul pc con
      windows2k e ho pensato di sperimentare
      finalmente linux, in versione live, per
      cercare di risolvere il problema.
      Ci fosse stato verso di riconoscere il modem
      usb, che per la cronaca è un ericsson
      hm120dp!ma scusa se io avessi provato per 5 minuti una ferrari, però siccome io sono un pilota scarsissimo e quel giorno avevo su delle infradito mi fossi schiantato alla prima curva... secondo te io oggi sarei qui a dire "LA FERRARI FA SCHIFO PERCHE' NON PUOI GUIDARLA CON LE INFRADITO, MENTRE CON LA MIA SEICENTO LE INFRADITO VANNO CHE E' UN PIACERE"torna a giocare al depresso caro avvelenato
      • Anonimo scrive:
        Re: Il vero problema e' un'altro...

        ma scusa se io avessi provato per 5 minuti
        una ferrari, però siccome io sono un
        pilota scarsissimo e quel giorno avevo su
        delle infradito mi fossi schiantato alla
        prima curva... secondo te io oggi sarei qui
        a dire "LA FERRARI FA SCHIFO PERCHE' NON
        PUOI GUIDARLA CON LE INFRADITO, MENTRE CON
        LA MIA SEICENTO LE INFRADITO VANNO CHE E' UN
        PIACERE"

        torna a giocare al depresso caro avvelenatoMi sembra che avvelenato avesse espresso le sueopinioni molto pacatamente, i post come i tuoi nonfanno certo bene alla comunità open.
        • Anonimo scrive:
          Re: Il vero problema e' un'altro...
          - Scritto da: Anonimo

          ma scusa se io avessi provato per 5
          minuti

          una ferrari, però siccome io
          sono un

          pilota scarsissimo e quel giorno avevo
          su

          delle infradito mi fossi schiantato alla

          prima curva... secondo te io oggi sarei
          qui

          a dire "LA FERRARI FA SCHIFO PERCHE' NON

          PUOI GUIDARLA CON LE INFRADITO, MENTRE
          CON

          LA MIA SEICENTO LE INFRADITO VANNO CHE
          E' UN

          PIACERE"



          torna a giocare al depresso caro
          avvelenato
          Mi sembra che avvelenato avesse espresso le
          sue
          opinioni molto pacatamente, i post come i
          tuoi non
          fanno certo bene alla comunità open. non so cosa faccia bene o meno alla comunità open, ma sentire uno che ha messo su per 10 minuti uno mandrake 8.1 live, e mi viene a sparare sentenze su linux, mi fa abbastanza sorridere, stavo cercando di mostrare in un linguaggio che forse avrebbe capito di cosa si trattava il suo post
          • Anonimo scrive:
            LA MANDRAKE 8.1 LIVE NON ESISTE
            non è mai esistita né mai esisteràLa 1a mdk live è stata mandrake movebasata su mdk9.2quindi il tipo sta parlando di nullacioè di mere trollatehi
          • Anonimo scrive:
            Re: LA MANDRAKE 8.1 LIVE NON ESISTE
            - Scritto da: Anonimo
            non è mai esistita né mai
            esisterà
            La 1a mdk live è stata mandrake move
            basata su mdk9.2
            quindi il tipo sta parlando di nulla
            cioè di mere trollate

            hiMi ricordavo anche io una cosa del genere, infati ora me lo confermi.BTW: avvelenato è un http://www.winternet.com/~mikelr/flame11.html
          • avvelenato scrive:
            Re: LA MANDRAKE 8.1 LIVE NON ESISTE
            - Scritto da: Anonimo
            non è mai esistita né mai
            esisterà
            La 1a mdk live è stata mandrake moveesatto
            basata su mdk9.2btw, sono andato a memoria, posso essermi sbagliato; e con ciò?cmq la distro esatta era questa:http://img53.exs.cx/img53/8246/linux-magazine.jpg (prestatami nientepopodimeno che da Alien in persona)
            quindi il tipo sta parlando di nulla
            cioè di mere trollate

            hila tua conclusione è viziata da un errore deduttivo :tsk, tsk.==================================Modificato dall'autore il 26/08/2004 16.01.36
          • avvelenato scrive:
            Re: Il vero problema e' un'altro...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            ma scusa se io avessi provato per 5

            minuti


            una ferrari, però siccome io

            sono un


            pilota scarsissimo e quel giorno
            avevo

            su


            delle infradito mi fossi
            schiantato alla


            prima curva... secondo te io oggi
            sarei

            qui


            a dire "LA FERRARI FA SCHIFO
            PERCHE' NON


            PUOI GUIDARLA CON LE INFRADITO,
            MENTRE

            CON


            LA MIA SEICENTO LE INFRADITO VANNO
            CHE

            E' UN


            PIACERE"





            torna a giocare al depresso caro

            avvelenato

            Mi sembra che avvelenato avesse
            espresso le

            sue

            opinioni molto pacatamente, i post come
            i

            tuoi non

            fanno certo bene alla comunità
            open.

            non so cosa faccia bene o meno alla
            comunità open, ma sentire uno che ha
            messo su per 10 minuti uno mandrake 8.1
            live, e mi viene a sparare sentenze su
            linux, mi fa abbastanza sorridere, stavo
            cercando di mostrare in un linguaggio che
            forse avrebbe capito di cosa si trattava il
            suo postio non stavo sparando sentenze per un tubo.Stavo domandandomi perché la live non poteva avere incluso il driver del modem, visto che esiste, e mi stavo quindi domandando (e domandando alle persone intelligenti, quindi te potevi anche esimerti dal rispondere) se la storia dei brevetti, dei copiratti, ecc, poteva essere in qualche modo incolpata della mancanza di drivers direttamente nella distro.
          • Bobonov scrive:
            Re: Il vero problema e' un'altro...

            io non stavo sparando sentenze per un tubo.
            Stavo domandandomi perché la live non
            poteva avere incluso il driver del modem,
            visto che esiste, e mi stavo quindi
            domandando (e domandando alle persone
            intelligenti, quindi te potevi anche
            esimerti dal rispondere) se la storia dei
            brevetti, dei copiratti, ecc, poteva essere
            in qualche modo incolpata della mancanza di
            drivers direttamente nella distro.Forse è dovuto al fatto che su un cd lo spazio è limitato quindi si tende a supportare solo le periferiche più comuni e a mettere invece una serie di programmi per cercare di dare un assaggio abbastanza ampio delle possibilità di linux.Una distribuzione live è dimostrativa e non può essere comparata ad un'installazione su disco, dopotutto anche windows non ha i driver per tutte le periferiche esistenti sul cd di installazione ma solo quelli più comuni.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il vero problema e' un'altro...
            - Scritto da: Bobonov
            Forse è dovuto al fatto che su un cd
            lo spazio è limitato quindi si tende
            a supportare solo le periferiche più
            comuni e a mettere invece una serie di
            programmi per cercare di dare un assaggio
            abbastanza ampio delle possibilità di
            linux.Il vero problema è un'altro: non si tratta di dare un assaggio, o ci sono i driver per le periferiche, anche minimali, o non ci sono, PUNTO, non è questione di ampiezza di possibilità, quella verrebbe, caso mai, dopo, con le applicazioni.
            Una distribuzione live è dimostrativa
            e non può essere comparata ad
            un'installazione su disco, dopotutto anche
            windows non ha i driver per tutte le
            periferiche esistenti sul cd di
            installazione ma solo quelli più
            comuni.Dopotutto Windows ha una marea di driver generici che nonostante non siano performanti e all'ultimo grido ti permettono almeno di provare.Ma il vero problema è un'altro, per esempio, secondo te, per una demo, è meglio non avere un driver video o averne almeno uno VESA lento ma che FUNZIONA?Per te è meglio non averlo, tanto, è sempre colpa dell'utente, per definizione, che non è un esperto, che è imbranato che non è aggiornato etc etc etc e non è un problema de sistema operativo.Io anni fa avevo perso il MIO prezioso tempo a cercar di far partire una distribuzione da disco ( non ricordo quale fosse ) che NON FUNZIONAVA perchè non c'era né il driver della MIA scheda video di quella volta ( anzi ne avevo pure un'altra: idem ) né il VESA, e ti garantisco che il mio pc FUNZIONAVA PERFETTAMENTE; in una successiva release avevo aggiunto anche il driver VESA e finalmente potei provare quella tanto sudata distribuzione, ma alla fine, MA CHI ME L'HA FATTO FARE?!?!?
          • Bobonov scrive:
            Bobonov

            Il vero problema è un'altro: non si
            tratta di dare un assaggio, o ci sono i
            driver per le periferiche, anche minimali, o
            non ci sono, PUNTO, non è questione
            di ampiezza di possibilità, quella
            verrebbe, caso mai, dopo, con le
            applicazioni.Driver minimali o generici per modem usb non esistono, o ci metti quelli giusti o non funziona. Non credo che windows appena installato faccia funzionare qualsiasi modem usb, anzi credo nessuno. Per farlo andare installi il cd con i driver fornito dal costruttore.

            Una distribuzione live è
            dimostrativa

            e non può essere comparata ad

            un'installazione su disco, dopotutto
            anche

            windows non ha i driver per tutte le

            periferiche esistenti sul cd di

            installazione ma solo quelli più

            comuni.

            Dopotutto Windows ha una marea di driver
            generici che nonostante non siano
            performanti e all'ultimo grido ti permettono
            almeno di provare.Guarda che di base (vale a dire dopo l'installazione senza installare driver del produttore della motherboard, della scheda grafica, della stampante etc. etc.) linux supporta molte più periferiche di windows.
            Ma il vero problema è un'altro, per
            esempio, secondo te, per una demo, è
            meglio non avere un driver video o averne
            almeno uno VESA lento ma che FUNZIONA?........
            Io anni fa avevo perso il MIO prezioso tempo
            a cercar di far partire una distribuzione da
            disco ( non ricordo quale fosse ) che NON
            FUNZIONAVA perchè non c'era né
            il driver della MIA scheda video di quella
            volta ( anzi ne avevo pure un'altra: idem )
            né il VESA, e ti garantisco che il
            mio pc FUNZIONAVA PERFETTAMENTE;
            quella tanto sudata distribuzione, ma alla
            fine, MA CHI ME L'HA FATTO FARE?!?!?Fammi capire hai usato una distribuzione live fatta da qualcuno, tipo knoppix o madrakelive o altro?Oppure ti sei costruito tu la distribuzione live?O forse ti riferisci all'installazione di una distribuzione dato che parli di anni fà?Anche mio nonno ha avuto problemi ad installare linux sul pallottoliere..... (non ti offendere questo è uno scherzo puro e semplice)Quando dici:
            in una
            successiva release avevo aggiunto anche il
            driver VESA e finalmente potei provaremi sembra di capire che te la sei fatta da solo.E comunque se sei incapato in una live senza il driver vesa (il che mi sembra molto strano) non è colpa di linux ma di chi ha messo insieme la distribuzione live. Per curiosità non è che ti ricordi il nome e la versione della live da te utilizzata?In ogni caso tutto il post gira intorno alla mancanza dei driver usb su una distro live. I driver per modem usb incominciano ad essere qualcosa di "particolare" data la grandissima varietà di modem e che ancora non tutti sono supportati.Inoltre il tutto fa riferimento ad una mandrake live 9.2 che se non sbaglio risale ad un anno e mezzo /due. Quindi è possibilissimo che al momento di rilasciare la distribuzione i driver per quello specifico modello ancora non esistessero.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il vero problema e' un'altro...

        ma scusa se io avessi provato per 5 minuti
        una ferrari, però siccome io sono un
        pilota scarsissimo e quel giorno avevo su
        delle infradito mi fossi schiantato alla
        prima curva... secondo te io oggi sarei qui
        a dire "LA FERRARI FA SCHIFO PERCHE' NON
        PUOI GUIDARLA CON LE INFRADITO, MENTRE CON
        LA MIA SEICENTO LE INFRADITO VANNO CHE E' UN
        PIACERE"

        torna a giocare al depresso caro avvelenatoDon't feed the Taleban
      • Anonimo scrive:
        Re: Il vero problema e' un'altro...
        - Scritto da: Anonimo
        a dire "LA FERRARI FA SCHIFO PERCHE' NON
        PUOI GUIDARLA CON LE INFRADITO, MENTRE CON
        LA MIA SEICENTO LE INFRADITO VANNO CHE E' UN
        PIACERE"Perchè? Occorre guidarla con lo scafandro?
    • Anonimo scrive:
      Re: Il vero problema e' un'altro...
      Hai provato con il System Rescue CD?
  • Anonimo scrive:
    Insisto...
    ... a me l'utilizzo di Linux come soluzione desktop sembra veramente forzata.Ogni tecnologia al proprio posto.Server linux? Ben vengano. E' il loro posto, il loro ruolo.Ma pensare di spostare sul client una metodologia d'approccio tipica dello Unix, e quindi per utenze molto informatizzate, non è oggi la soluzione migliore.Meglio la roba di Microsoft, con tutti i suoi wizard.Lasciamo allo Unix il suo posto.Ignazio
    • Anonimo scrive:
      Re: Insisto...
      mah Suse 9.1 la riesco a usare anch'io che non sono di certo un genio dell'informaticoe la usa anche mia madre che è il prototipo dell'utonto...certo devo configurargliela io, ma dopo non ha problemi
    • Anonimo scrive:
      Re: Insisto...
      - Scritto da: Anonimo
      ... a me l'utilizzo di Linux come soluzione
      desktop sembra veramente forzata.senti: avevo un'unico problema: l'uso di Linux come computer per fare musica.proprio stasera ho iniziato a produrre il mio primo pezzo con la tastiera musicale che sembrava funzionare solo con windowsquindi: linux (mandrake, nel mio caso), è davvero pronto per tutti i desktop del mondo
      Meglio la roba di Microsoft, con tutti i
      suoi wizard.oppure quella di mandrake, che di wizard ne ha altrettanti
      Lasciamo allo Unix il suo posto.ovvero: ovunque
      • Anonimo scrive:
        Re: Insisto...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        ... a me l'utilizzo di Linux come
        soluzione

        desktop sembra veramente forzata.

        senti: avevo un'unico problema: l'uso di
        Linux come computer per fare musica.
        proprio stasera ho iniziato a produrre il
        mio primo pezzo con la tastiera musicale che
        sembrava funzionare solo con windows

        quindi: linux (mandrake, nel mio caso),
        è davvero pronto per tutti i desktop
        del mondo


        Meglio la roba di Microsoft, con tutti i

        suoi wizard.

        oppure quella di mandrake, che di wizard ne
        ha altrettanti


        Lasciamo allo Unix il suo posto.

        ovvero: ovunque
        Dipende da QUALE Unix.Tra MacOS X e Linux non c'è confronto. Vuoi usare una periferica FireWire? Ti sei chiesto perché praticamente ogni rivista per Linux pubblica, PRATICAMENTE OGNI MESE, un tutorial diverso su come fare per abilitare la porta FireWire e collegarci qualche cosa? Forse perché è talmente semplice che non ci riesce nessuno, forse perché ancora nessuno sa veramente come si fa. Sul Mac colleghi la periferica e va. Non parliamo di AirPort o altre schede wireless, di bluetooth, di sincronizzazione coi cellulari?Quasi tutto l'OpenSource che gira sotto Linux può essere installato su MacOS X (compreso il server grafico XFree86 o X11 che dir si voglia), spesso più semplicemente che su Linux. Piccolo esempio:http://fink.sourceforge.net/pdb/list.phpPoi vedi tu: con Linux ogni volta che devi installare un'applicazione devi ricompilartela dai sorgenti, risolvendo (a mano) i problemi delle dipendenze, riaggiornando (a mano) decine di librerie del sistema operativo, sperando di non incasinare tutto. Sai quante volte ho dovuto piallare tutto perché X11 si rifiutava di partire su una Linuxbox dopo aver aggiornato una libreria di sistema perché senno non potevo installare un programma che mi serviva? Sono le piccole cose che fanno la differenza: vuoi montare un pendrive? Con Linux, preparati a digitare lunghe righe di comandi dal Terminale; col Mac è automatico. Vuoi vedere un DVD? Con Linux puoi passare settimane intere leggendo tutorial ed installando ogni cosa, ma alla fine il DVD non lo vedi perché l'algoritmo di decodifica non esiste nel mondo OpenSource; col Mac, infili il DVD e la riproduzione del film parte da sola! Vuoi collegare una stampante, uno scanner, una macchina foto digitale? Con Linux passerai giorni interi tentando di configurarli (ma spesso non ci si riesce), col Mac li colleghi e basta. Insomma, Linux va bene se vuoi passare le tue giornate a smanettare col computer. Il Mac va bene se vuoi passare le tue giornate a fare quello che vuoi col computer. Personalmente, se compro una stampante, intendo collegarla al computer e usarla. Così è col Mac. Con Linux, compri una stampante per imparare a configurare il computer, non per usarla. È differente lo spirito.Comunque, ripeto e concludo, quasi tutto l'OpenSource esistente per Linux è installabile anche su Mac con estrema facilità. ( http://fink.sourceforge.net/pdb/list.php ma anche fuori della lista c'è un mare di roba su sourceforge...)Molte delle componenti di base del sistema operativo stesso sono OpenSource. E poi nessuno ti vieta, per provare, di prenderti un Mac e dividere il disco in due partizioni, una con MacOS X e una con Linux per PPC (ne esistono varie distribuzioni, nella stanza Terminale e X11 ci sono alcuni thread su Linux per PPC), provarli e usarli entrambi, e vedrai che non c'è confronto. Come sempre: decidi con la tua testa; PROVA prima di comprare, e poi fregatene di quello che ti dicono sul Mac coloro che un Mac non l'hanno mai nemmeno visto, soprattutto il CUGGINO fanatico "geek" di Perfetti-sistemi-che-solo-pochi-eletti-capiscono-e-faccio-prova-del-mio-sommo-parere.Auguri
        • Anonimo scrive:
          Re: Insisto...
          gli utenti mac fanatici come te sono davvero insopportabiliciao (linux)
          • Anonimo scrive:
            Re: Insisto...
            - Scritto da: Anonimo
            gli utenti mac fanatici come te sono davvero
            insopportabili

            ciao (linux)Ho scritto qualcosa di sbagliato?Ho riportato informazioni scorrette?Non mi pare, quindi l'unico motivo per definirmi "insopportabile" è che, in fondo, sai che ho ragione ma non vuoi ammetterlo. La volpe e l'uva.Niente di male, ma un po' di onestà sarebbe gradita.ciao (apple)
          • Anonimo scrive:
            Re: Insisto...
            Sbagliato? Scorretto? Hai praticamente sparato stupidaggini senza freno... ricompilare tutto? e perchè? Ma se è già tutto pronto! Problemi di dipendenze? Li risolte il sistema, mica tu. E poi chissà perchè anche su linux inserisci la periferica e inizia a funzionare. Ah, ovviamente ti guardi tutti i dvd che ti pare. Insomma, o hai provato linux-from-scratch oppure sei solo un troll di bassa lega.DjMix
          • Anonimo scrive:
            Re: Insisto...
            - Scritto da: Anonimo
            Sbagliato? Scorretto? Hai praticamente
            sparato stupidaggini senza freno...Non è vero:
            ricompilare tutto? e perchè? Ma se
            è già tutto pronto! ProblemiMa che già tutto pronto!!! Lo sanno anche le pietre che il motto di Linux è "c'è tutto, forse, ma se non c'è lo fai tu"!!! ( e lo doni )
            di dipendenze? Li risolte il sistema, mica
            tu. E poi chissà perchè anche
            su linux inserisci la periferica e inizia a
            funzionare. Ah, ovviamente ti guardi tutti iSi vede che non hai MAI visto un Mac, ma neanche gli iMac vecchi.
            dvd che ti pare. Insomma, o hai provato
            linux-from-scratch oppure sei solo un troll
            di bassa lega.E' troll chi racconta i FATTI come stanno.
          • Anonimo scrive:
            Re: Insisto...
            Si buonanotte. Scaricati knoppix e poi vedi.DjMix
          • Anonimo scrive:
            Re: Insisto...
            - Scritto da: Anonimo
            Ho scritto qualcosa di sbagliato?
            Ho riportato informazioni scorrette?
            Non mi parePrendendone una a caso: "Poi vedi tu: con Linux ogni volta che devi installare un'applicazione devi ricompilartela dai sorgenti, risolvendo (a mano)"Non è affatto vero che OGNI VOLTA che devi installare un'applicazione devi ricompilarla, ci sono un mare di pacchetti precompilati. . Ieri ad esempio ho aggiornato gaim dalla 8.0 alla 8.1. Ho scaricato l'rpm e ho dato rpm -Uvh, fine.
          • Anonimo scrive:
            Re: Insisto...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            gli utenti mac fanatici come te sono
            davvero

            insopportabili



            ciao (linux)


            Ho scritto qualcosa di sbagliato?
            Ho riportato informazioni scorrette?
            Non mi pare, quindi l'unico motivo per
            definirmi "insopportabile" è che, in
            fondo, sai che ho ragione ma non vuoi
            ammetterlo. La volpe e l'uva.
            Niente di male, ma un po' di onestà
            sarebbe gradita.

            ciao (apple)hai scritto cose che non per niente sono vereio uso Lorma Linux 5(basata su FC2)http://linux.lorma.edu/home/che è diretta all'userfriendly,l'unica cosa che ho dovuto fare è installare i drivers nvidiae indovina un pò?il compilatore mi pare non lo ha neanchese come dici tu bisogna compilare tutto per installare,come credi che abbia installato DCGui,RealPlayer10,Firefox,Thunderbird,aMule,SuperKaramba,Opera,e altro?CON GLI RPME come credi che abbia installato Mozilla,Netscape,Sunbird,TeamSpeak?CON INSTALLAZIONI identiche a quelle che stanno in windowsdunque evita di dire cose che non sono verese devi criticare almeno critica win,che ci sono parecchie ragioni per criticarlo,gli utenti linux e mac dovrebbero allearsi contro windows,non scannarsi a vicenda,e far guadagnare altro terreno a windows[andrew](linux)
          • Anonimo scrive:
            Re: Insisto...
            - Scritto da: Anonimo
            io uso Lorma Linux 5(basata su FC2)
            linux.lorma.edu/home /Cos'è, l'ennesima mutazione? ; - )
            che è diretta
            all'userfriendly,l'unica cosa che ho dovuto
            fare è installare i drivers nvidia

            e indovina un pò?
            il compilatore mi pare non lo ha neancheSe sei sfortunato da non avere l'hardware che supporta Linux ti tocca mettere le mani al compilatore, eccome, con tutti gli incubi derivanti, patch & coMa ti tocca mettere le mani anche in mille altre situazioni in cui hai veramente bisogno di un pacchetto che o non funziona o è mal supportato o usa qualche libreria esotica che è in conflitto con qualche altra libreria troppo vecchia, troppo nuova, e alè... un'altro incubo.
            dunque evita di dire cose che non sono verenon negare l'evidenza
            se devi criticare almeno critica win,che ci
            sono parecchie ragioni per criticarlo,gli
            utenti linux e mac dovrebbero allearsi
            contro windows,non scannarsi a vicenda,e far
            guadagnare altro terreno a windowsoh sentilo, e questo chi lo decide, TU? per favore evita di decidere al posto mio e di tutti gli altri
          • Anonimo scrive:
            Re: Insisto...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            gli utenti mac fanatici come te sono
            davvero

            insopportabili



            ciao (linux)


            Ho scritto qualcosa di sbagliato?"con Linux ogni volta che devi installare un'applicazione devi ricompilartela dai sorgenti"ecco la prova, troller
          • Anonimo scrive:
            Re: Insisto...
            - Scritto da: Anonimo
            "con Linux ogni volta che devi installare
            un'applicazione devi ricompilartela dai
            sorgenti"

            ecco la prova, trollerA me non pare sia un troll, qualsiasi esperto ti dirà che sugli Unix la regola dovrebbe essere quella: sorgenti invece del binario.Se ci servono pacchetti binari allora c'è già Windows.
          • Anonimo scrive:
            Re: Insisto...
            - Scritto da: Anonimo
            "con Linux ogni volta che devi installare
            un'applicazione devi ricompilartela dai
            sorgenti"ha ragione!!! non proprio ogni volta, ma quasi!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Insisto...
            per certi aspetti hai ragionequello che non dici è che la appleha ormai finito di innovare e oggicome oggi è un'azienda che vivesullo scrocco. il SO è un portingdi freebsd, safari è un clone dikonqueror, etc. Cosa usi tuquando vai in rete con macchinewindows ? Non userai Samba ?Etc, etc. Hai ragione, molti sw opensource sono in osx: semplicementescroccati e questo è il concetto diinnovazione che oggigiorno ha lamela. E cosa ha dato in cambio ? Nulla di nulla. Al contrariodi IBM, Novell, e altre aziende chehanno già dato buoni contributi da quando si sono agganciate al carro dell'open source, apple ha fatto solodell'opportunismo. I tempi in cui eraun'azienda innovativa sono tramontati,ora la c.d. innovazione informatica la fanno altri (leggi open source). Apple vive sui sw di terze parti e su quelloche ha scroccato (legalmente, ci mancherebbe altro) dall'open-source. A mio parereè forse peggio di M$.
          • Anonimo scrive:
            Re: Insisto...
            - Scritto da: Anonimo
            per certi aspetti hai ragione
            quello che non dici è che la apple
            ha ormai finito di innovare e oggi
            come oggi è un'azienda che vive
            sullo scrocco. il SO è un porting
            di freebsd, safari è un clone di
            konqueror, etc. Cosa usi tu
            quando vai in rete con macchine
            windows ? Non userai Samba ?
            Etc, etc. Hai ragione, molti sw open
            source sono in osx: semplicemente
            scroccati e questo è il concetto di
            innovazione che oggigiorno ha la
            mela. E cosa ha dato in
            cambio ? Nulla di nulla. Al contrario
            di IBM, Novell, e altre aziende che
            hanno già dato buoni contributi da
            quando si sono agganciate al carro
            dell'open source, apple ha fatto solo
            dell'opportunismo. I tempi in cui era
            un'azienda innovativa sono tramontati,
            ora la c.d. innovazione informatica la
            fanno altri (leggi open source).
            Apple vive sui sw di terze parti e su quello
            che ha scroccato (legalmente, ci mancherebbe
            altro) dall'open-source. A mio parere
            è forse peggio di M$.E poi il maccarone sarebbe un troll, eh?! :)Certo che ne avete di pelo sullo stomaco per continuare a dire sempre le stesse quattro minchiate.....
          • Anonimo scrive:
            Re: Insisto...
            - Scritto da: Anonimo
            Etc, etc. Hai ragione, molti sw open
            source sono in osx: semplicemente
            scroccati e questo è il concetto diE' questo il concetto di software libero: libero di essere scopiazzato.
            ora la c.d. innovazione informatica la
            fanno altri (leggi open source). Ma quale innovazione? La presunta "libertà" del software libero non ha valore di innovazione, non è innovazione regalare un clone di Unix gratis.
          • Anonimo scrive:
            Re: Insisto...
            - Scritto da: Anonimo
            E cosa ha dato in
            cambio ? Nulla di nulla.Questo e' palesemente falso.Apple ha sempre messo a disposizione della comunita' Open tutte le modifiche e/o migliorie effettuate su codice OS.A cominciare dal motore di Konqueror.
          • Anonimo scrive:
            [OT] ROTFL
          • Anonimo scrive:
            Re: Insisto...
            - Scritto da: Anonimo
            gli utenti mac fanatici come te sono davvero
            insopportabili

            ciao (linux)da quale pulpito vien la predica
        • pikappa scrive:
          Re: Insisto...
          - Scritto da: Anonimo
          Dipende da QUALE Unix.

          Tra MacOS X e Linux non c'è
          confronto.

          Vuoi usare una periferica FireWire? Ti sei
          chiesto perché praticamente ogni
          rivista per Linux pubblica, PRATICAMENTE
          OGNI MESE, un tutorial diverso su come fare
          per abilitare la porta FireWire e collegarci
          qualche cosa? Mah se lo dici te..... la porta firewire è abilitata sul kernel standard di qualunque distribuzione, al pari della usb, io al massimo ho visto qualche tutorial sull'acquisizione video
          Forse perché è
          talmente semplice che non ci riesce nessuno,
          forse perché ancora nessuno sa
          veramente come si fa. Sul Mac colleghi la
          periferica e va. Non parliamo di AirPort o
          altre schede wireless, di bluetooth, di
          sincronizzazione coi cellulari?Per la airport extreme non ci sono driver dunque non se ne può fare nulla, ma questo non è certo colpa del SO, per quel che riguarda altri dispositivi wireless e bluetooth non ci sono grossi problemi, se non appunto di qualche dispositivi che non ha i driver

          Quasi tutto l'OpenSource che gira sotto
          Linux può essere installato su MacOS
          X (compreso il server grafico XFree86 o X11
          che dir si voglia), spesso più
          semplicemente che su Linux.

          Piccolo esempio:
          fink.sourceforge.net/pdb/list.php

          Poi vedi tu: con Linux ogni volta che devi
          installare un'applicazione devi
          ricompilartela dai sorgenti, risolvendo (a
          mano) i problemi delle dipendenze,
          riaggiornando (a mano) decine di librerie
          del sistema operativo, sperando di non
          incasinare tutto. Sai quante volte ho dovuto
          piallare tutto perché X11 si
          rifiutava di partire su una Linuxbox dopo
          aver aggiornato una libreria di sistema
          perché senno non potevo installare un
          programma che mi serviva?Mah questo non mi è mai capitato, cmq il tuo caro fink sappi che si basa su apt-get sistema che fa le stesse cose su debian linux, da molto + tempo che su macos, fink inoltre compila anche dai sorgenti, esattamente come fa portage di gentoo (ultimamente portato sotto macos anche questo) questi sistemi sono stati portati sotto macos da linux, dunque non sono nulla di nuovo

          Sono le piccole cose che fanno la
          differenza: vuoi montare un pendrive? Con
          Linux, preparati a digitare lunghe righe di
          comandi dal Terminale;se proprio ti va male mount /dev/sda1 /mnt/flashaltrimenti è automatico esattamente come col tuo maccol Mac è
          automatico. Vuoi vedere un DVD? Con Linux
          puoi passare settimane intere leggendo
          tutorial ed installando ogni cosa, ma alla
          fine il DVD non lo vedi perché
          l'algoritmo di decodifica non esiste nel
          mondo OpenSource;apt-get install mplayer oppure xine, emerge mplayere i dvd li vedi benissimo col Mac, infili il DVD e
          la riproduzione del film parte da sola! Vuoi
          collegare una stampante, uno scanner, una
          macchina foto digitale? Con Linux passerai
          giorni interi tentando di configurarli (ma
          spesso non ci si riesce), col Mac li
          colleghi e basta. Non è sempre vero, le volte che non ci si riesce è per colpa di un driver mancante, non certo del sistema operativo


          Insomma, Linux va bene se vuoi passare le
          tue giornate a smanettare col computer. Il
          Mac va bene se vuoi passare le tue giornate
          a fare quello che vuoi col computer.

          Personalmente, se compro una stampante,
          intendo collegarla al computer e usarla.
          Così è col Mac.

          Con Linux, compri una stampante per imparare
          a configurare il computer, non per usarla.
          è differente lo spirito.

          Comunque, ripeto e concludo, quasi tutto
          l'OpenSource esistente per Linux è
          installabile anche su Mac con estrema
          facilità.
          ( fink.sourceforge.net/pdb/list.php ma
          anche fuori della lista c'è un mare
          di roba su sourceforge...)


          Molte delle componenti di base del sistema
          operativo stesso sono OpenSource. E poi
          nessuno ti vieta, per provare, di prenderti
          un Mac e dividere il disco in due
          partizioni, una con MacOS X e una con Linux
          per PPC (ne esistono varie distribuzioni,
          nella stanza Terminale e X11 ci sono alcuni
          thread su Linux per PPC), provarli e usarli
          entrambi, e vedrai che non c'è
          confronto.

          Come sempre: decidi con la tua testa; PROVA
          prima di comprare, e poi fregatene di quello
          che ti dicono sul Mac coloro che un Mac non
          l'hanno mai nemmeno visto, soprattutto il
          CUGGINO fanatico "geek" di
          Perfetti-sistemi-che-solo-pochi-eletti-capiscPersonalmente adoro il Mac, e sarà la mia prossima macchina, cmq sia tu linux non lo hai mai visto neppure in foto, i fanatici come te farebbero bene a starsene zitti
        • Trin scrive:
          Re: Insisto...
          - Scritto da: Anonimo
          [CUT]
          Poi vedi tu: con Linux ogni volta che devi
          installare un'applicazione devi
          ricompilartela dai sorgenti, risolvendo (a
          mano) i problemi delle dipendenze,
          riaggiornando (a mano) decine di librerie
          del sistema operativo, sperando di non
          incasinare tutto. Sai quante volte ho dovuto
          piallare tutto perché X11 si
          rifiutava di partire su una Linuxbox dopo
          aver aggiornato una libreria di sistema
          perché senno non potevo installare un
          programma che mi serviva?
          [CUT] Da quanto tempo non vedi una Linuxbox?Cmq non avresti neanche torto se invece del lapidario "devi" avessi detto "puoi se ne sei capace e se ne hai voglia".cerca un po' cosa sono apt-get, urpmi o yast. Poi ne riparliamo.
        • Anonimo scrive:
          Re: Insisto...
          - CUT

          Dipende da QUALE Unix.

          Tra MacOS X e Linux non c'è
          confronto.

          Vuoi usare una periferica FireWire? Ti sei
          chiesto perché praticamente ogni
          rivista per Linux pubblica, PRATICAMENTE
          OGNI MESE, un tutorial diverso su come fare
          per abilitare la porta FireWire e collegarci
          qualche cosa? Forse perché è
          talmente semplice che non ci riesce nessuno,
          forse perché ancora nessuno sa
          veramente come si fa. Sul Mac colleghi la
          periferica e va. Non parliamo di AirPort o
          altre schede wireless, di bluetooth, di
          sincronizzazione coi cellulari?
          Spiegami allora perché la mia mandrake ha riconosciuto la scheda Wireless del mio portatile e la uso normalmente per collegarmi su intenet girando con il portatile in casa?Botta di c..o o funziona il S.O.?:|;)
          Quasi tutto l'OpenSource che gira sotto
          Linux può essere installato su MacOS
          X (compreso il server grafico XFree86 o X11
          che dir si voglia), spesso più
          semplicemente che su Linux.

          Piccolo esempio:
          fink.sourceforge.net/pdb/list.php

          Poi vedi tu: con Linux ogni volta che devi
          installare un'applicazione devi
          ricompilartela dai sorgenti, risolvendo (a
          mano) i problemi delle dipendenze,
          riaggiornando (a mano) decine di librerie
          del sistema operativo, sperando di non
          incasinare tutto. In tre anni da che uso Linux non mi è ancora successo.....ho sbagliato allora qualcosa o trattasi della solita botta di c..o??Sai quante volte ho dovuto
          piallare tutto perché X11 si
          rifiutava di partire su una Linuxbox dopo
          aver aggiornato una libreria di sistema
          perché senno non potevo installare un
          programma che mi serviva?

          Sono le piccole cose che fanno la
          differenza: vuoi montare un pendrive? Con
          Linux, preparati a digitare lunghe righe di
          comandi dal Terminale; col Mac è
          automatico. Vuoi vedere un DVD? Con Linux
          puoi passare settimane intere leggendo
          tutorial ed installando ogni cosa, ma alla
          fine il DVD non lo vedi perché
          l'algoritmo di decodifica non esiste nel
          mondo OpenSource; col Mac, infili il DVD e
          la riproduzione del film parte da sola!Mandracke 9.x riconosceva il pendrive senza scrivere una ceppa in nessun terminal box, e così succede sulla mandrake 10 e sulla Fedora....Il DVD lo metto nel lettore (masterizzatore costruito 5 mesi fa come risulta dai dati di targa)e immediatamente parte il riproduttore di filmda me instalato senza compilare una sola riga di codice... sempre botta di c..o o funziona il S.O.?
          Vuoi collegare una stampante, uno scanner, una
          macchina foto digitale? Con Linux passerai
          giorni interi tentando di configurarli (ma
          spesso non ci si riesce), col Mac li
          colleghi e basta.
          A meno che non siano prodotti proprietari di cui il costruttore non ha rilasciato specifiche tecniche non ho ancora rilevato problemi di funzioanmento così disperati...persino la mia oscueissima macchina fotografica digitale funziona con Linux...sal colityo botta di c..o o funziona il S.O.?

          Insomma, Linux va bene se vuoi passare le
          tue giornate a smanettare col computer. Il
          Mac va bene se vuoi passare le tue giornate
          a fare quello che vuoi col computer. Mai smanettato per più del tempo necessario a far funzionare l'hardware che mi serviva...

          Personalmente, se compro una stampante,
          intendo collegarla al computer e usarla.
          Così è col Mac. E così è anche con Linux...

          Con Linux, compri una stampante per imparare
          a configurare il computer, non per usarla.
          è differente lo spirito.
          Questa definizione di comprare una stampante non la conoscevo ancora...!!:o
          Comunque, ripeto e concludo, quasi tutto
          l'OpenSource esistente per Linux è
          installabile anche su Mac con estrema
          facilità.
          ( fink.sourceforge.net/pdb/list.php ma
          anche fuori della lista c'è un mare
          di roba su sourceforge...)

          Bella forza cambiano il nome ed alcuni dettagli interni, ma il S.O. è lo stesso...:(:(
          Molte delle componenti di base del sistema
          operativo stesso sono OpenSource. E poi
          nessuno ti vieta, per provare, di prenderti
          un Mac e dividere il disco in due
          partizioni, una con MacOS X e una con Linux
          per PPC (ne esistono varie distribuzioni,
          nella stanza Terminale e X11 ci sono alcuni
          thread su Linux per PPC), provarli e usarli
          entrambi, e vedrai che non c'è
          confronto.

          Come sempre: decidi con la tua testa; PROVA
          prima di comprare, e poi fregatene di quello
          che ti dicono sul Mac coloro che un Mac non
          l'hanno mai nemmeno visto, soprattutto il
          CUGGINO fanatico "geek" di
          Perfetti-sistemi-che-solo-pochi-eletti-capisc


          Auguri
          Io non sono un fanatico di Linux e tanto meno di Mac, ma non ho saputo resistere alla (troll)ata del post cui mi riferisco....8)
          • Anonimo scrive:
            Re: Insisto...
            - Scritto da: Anonimo
            Spiegami allora perché la mia
            mandrake ha riconosciuto la scheda Wireless
            del mio portatile e la uso normalmente per
            collegarmi su intenet girando con il
            portatile in casa?
            Botta di c..o o funziona il S.O.?:|;)Bravo, la prima che hai detto, ormai lo sanno tutti, se non funziona è questione di sfortuna, e viceversa, niente di nuovo rispetto al fronte winzozz quindi.
            In tre anni da che uso Linux non mi è
            ancora successo.....ho sbagliato allora
            qualcosa o trattasi della solita botta di
            c..o??Evidentemente ne hai molto, poi sai, bighellonando non è che ti vengano queste grandi esigenze.Saluti cario il mio Fortunello.
          • Anonimo scrive:
            Re: Insisto...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Spiegami allora perché la mia

            mandrake ha riconosciuto la scheda
            Wireless

            del mio portatile e la uso normalmente
            per

            collegarmi su intenet girando con il

            portatile in casa?

            Botta di c..o o funziona il S.O.?:|;)

            Bravo, la prima che hai detto, ormai lo
            sanno tutti, se non funziona è
            questione di sfortuna, e viceversa, niente
            di nuovo rispetto al fronte winzozz quindi.Non raccontare p@lle: la scheda funziona perché con un minimo di impegno della materia grigia che ognuno possiede l'ho fatta funzionare senza neanche un accidente tirato per sbaglio!:)


            In tre anni da che uso Linux non mi
            è

            ancora successo.....ho sbagliato allora

            qualcosa o trattasi della solita botta
            di

            c..o??

            Evidentemente ne hai molto, poi sai,
            bighellonando non è che ti vengano
            queste grandi esigenze.:| Uno usa i PC per lavoro e si deve anche sentire dire che dato che li fa funzionare lo fa bighellonando...non ho parole!:s:(

            Saluti cario il mio Fortunello.Fortunello una ceppa: :p:@Il portatiled è quello che uso in casa per lavorare quando non sono in ufficio, l'altro PC con fedora fa, oltre che da workstation per un programma di calcolo numerico intensivo che non può girare sul portatile per mancanza di risorse adeguate, anche da proxi-server per la rete di casa per permettere ad alcuni familiari di accedere ad Internet anche con winzozz senza prendersi tutta la spazzatura gratuita che detti sistemi si portano meco.NON sono un guru informatico ma un semplice utilizzatore di PC che usa la testa e prima di dire che una cosa non funziona, perché la detto l'amico di tuo cuggino (TM), verifica e usando il contenuto della scatola cranica ottiene dei risultati solutivi ai propri problemi.Se questo è essere fortunello....:|:$:p8)P.S. un consiglio a gratis: Prima di avviare la lingua, pardon le dita, assicurati di aver inserito il cervello!:$8);)
        • Anonimo scrive:
          Re: Insisto...
          - Scritto da: Anonimo
          Dipende da QUALE Unix.

          Tra MacOS X e Linux non c'è
          confronto.Anche secondo me... ma per motivi diversi.
          Vuoi usare una periferica FireWire? Ti sei
          chiesto perché praticamente ogni
          rivista per Linux pubblica, PRATICAMENTE
          OGNI MESE, un tutorial diverso su come fare
          per abilitare la porta FireWire e collegarci
          qualche cosa? Forse perché è
          talmente semplice che non ci riesce nessuno,
          forse perché ancora nessuno sa
          veramente come si fa. Sul Mac colleghi la
          periferica e va. Non parliamo di AirPort o
          altre schede wireless, di bluetooth, di
          sincronizzazione coi cellulari?Nel kernel e' implementato il supporto FireWire e in genere nelle distribuzioni "domestiche" (SuSE e Mandrake) e' abilitato di default.Parlando di hardware in generale il problema e' uno solo... nel kernel Linux tutte le novita' hardware vengono implementate velocemente (USB2, etc...) tuttavia non sempre i dispositivi che usufruiscono di tali "infrastrutture" vengono forniti con i driver necessari per funzionare (vedi ad esempio i modem USB).Colpa degli utenti? NoColpa del kernel? NeppureColpa dei produttori? ForsePer quanto mi riguarda evito accuratamente di acquistare hardware "non compatibile"... infatti per far funzionare la mia fotocamera digitale devo soltanto attaccarla alla USB. Stesso discroso per il mio modem, il mio joypad, la mia webcam, etc...
          Quasi tutto l'OpenSource che gira sotto
          Linux può essere installato su MacOS
          X (compreso il server grafico XFree86 o X11
          che dir si voglia), spesso più
          semplicemente che su Linux. Ci sono diverse distribuzioni Linux e diversi sistemi di "pacchettizzazione"... devi essere un po' piu' specifico.
          Piccolo esempio:
          fink.sourceforge.net/pdb/list.php urpmi mplayerapt-get install gccswaret --install abiword
          Poi vedi tu: con Linux ogni volta che devi
          installare un'applicazione devi
          ricompilartela dai sorgenti, risolvendo (a
          mano) i problemi delle dipendenze,
          riaggiornando (a mano) decine di librerie
          del sistema operativo, sperando di non
          incasinare tutto. Sai quante volte ho dovuto
          piallare tutto perché X11 si
          rifiutava di partire su una Linuxbox dopo
          aver aggiornato una libreria di sistema
          perché senno non potevo installare un
          programma che mi serviva? Con apt, yum, urpmi, swaret (etc) spesso basta clickare su un'icona o digitare una manciata di caratteri nel terminale.Il tuo problema e' che non sai usare il sistema operativo basato su Linux cosi' bene come con MacOSX
          Sono le piccole cose che fanno la
          differenza: vuoi montare un pendrive? Con
          Linux, preparati a digitare lunghe righe di
          comandi dal Terminale; col Mac è
          automatico. Io la inserisco e mi esce l'icona sul desktop...
          Vuoi vedere un DVD? Con Linux
          puoi passare settimane intere leggendo
          tutorial ed installando ogni cosa, ma alla
          fine il DVD non lo vedi perché
          l'algoritmo di decodifica non esiste nel
          mondo OpenSource; col Mac, infili il DVD e
          la riproduzione del film parte da sola! Non e' che l'algoritmo di decodifica non esiste nel mondo OpenSource... e che molte distribuzioni preferiscono non metterlo per evitare "casini legali" (in quanto questo decodifica agira una "protezione") diversi da paese a paese.Questo e' uno di quei pochi casi che alle volte e' necessario compilare il programma ma basterebbe andare qui:http://www.dtek.chalmers.se/groups/dvd/downloads.shtmltroppo difficile?Puoi chiedere su Internet o fare una ricerca sul come fare (newsgroup o mailing list) oppure contattare qualcuno capace nella tua citta' (Lug, Uni, etc...)E comunque non escludo l'esistenza in altre distribuzioni di software gia' impacchettati che fanno quello che chiedi.Per quanto mi riguarda con la mia distribuzione basta mettere il DVD nel lettore e gustarmi il film.
          Vuoi
          collegare una stampante, uno scanner, una
          macchina foto digitale? Con Linux passerai
          giorni interi tentando di configurarli (ma
          spesso non ci si riesce), col Mac li
          colleghi e basta. Falso.Il fatto che sia successo a te non implica che per tutti valga lo stesso.La mia stampante (su porta parallela) basta tenerla "attaccata" durante l'installazione per essere "vista e configurata" (oppure usando i vari wizard) mentre ti ho gia' raccontato cosa succede con la mia fotocamera digitale.Prova a far funzionare sul tuo MacOSX hardware rilasciato senza driver...
          Insomma, Linux va bene se vuoi passare le
          tue giornate a smanettare col computer. Il
          Mac va bene se vuoi passare le tue giornate
          a fare quello che vuoi col computer. Non credo che tu riesca a fare qualcosa in piu' di me con il tuo computer... inoltre visto che con questo PC ci lavoro ti assicuro che non ci smanetto per nulla... una volta configurato deve andare a regime punto e basta.Per gli smanettamente c'e' il mio OpenBSD ;)
          Personalmente, se compro una stampante,
          intendo collegarla al computer e usarla.
          Così è col Mac. Cosi' e' anche con tutte le distribuzioni Linux con le stampanti supportate da (es) CUPS (ma non e' lo stesso di MacOSX?).
          Con Linux, compri una stampante per imparare
          a configurare il computer, non per usarla.
          è differente lo spirito.Falso.Non e' piu' cosi' da almeno 5 anni... basta comprare un stampante supportata da cups e usare i wizard (vedi RedHat, SuSE, Mandrake, Fedora, etc...) oppure (nel caso di una USB) basta solo "attaccarla".
          Comunque, ripeto e concludo, quasi tutto
          l'OpenSource esistente per Linux è
          installabile anche su Mac con estrema
          facilità.
          ( fink.sourceforge.net/pdb/list.php ma
          anche fuori della lista c'è un mare
          di roba su sourceforge...)Linux e' "installabile" sui Mac con estrema facilita'.
          Molte delle componenti di base del sistema
          operativo stesso sono OpenSource. E poi
          nessuno ti vieta, per provare, di prenderti
          un Mac e dividere il disco in due
          partizioni, una con MacOS X e una con Linux
          per PPC (ne esistono varie distribuzioni,
          nella stanza Terminale e X11 ci sono alcuni
          thread su Linux per PPC), provarli e usarli
          entrambi, e vedrai che non c'è
          confronto. MacOSX vs Linux (???)Un'altra ossessione del tipo PowerPC vs x86...Ho un amico che ha un bel iBook con MacOSX e spesso vado a trovarlo semplicemente per giocarci un po' in quanto MacOSX mi piace come SO ma francamente non vedo perche' dovrei usarlo al posto di una buona distribuzione Linux... anzi ti diro' che ho un altro conoscente appassionato Apple di vecchia data (fa parte del mio Lug) che sul suo PowerPC usa una Debian e MacOSX non lo avvia MAI.Nel mio caso non c'e' nessun motivo sia in ambito "lavorativo" sia in quello "domestico" per preferire il SO della Apple ad una buona (es) SuSE... anche se questo non toglie che appena rinnovano la linea mi compro un bel iBook.
          • Anonimo scrive:
            Re: Insisto...
            - Scritto da: Anonimo
            Parlando di hardware in generale il problema
            e' uno solo... nel kernel Linux tutte le
            novita' hardware vengono implementate
            velocemente (USB2, etc...) tuttavia non
            sempre i dispositivi che usufruiscono di
            tali "infrastrutture" vengono forniti con i
            driver necessari per funzionare (vedi ad
            esempio i modem USB).

            Colpa degli utenti? No
            Colpa del kernel? Neppure
            Colpa dei produttori? ForseSe tu mi noleggi un DVD, e io non te lo restituisco più pechè me l'hanno rubato, di chi è colpa, del ladro?Sì?Vai chiedere al ladro che te lo restituisca allora e non venire a chiedere a me.( e pensa prima di scrivere sciocchezze )
            Non e' che l'algoritmo di decodifica non
            esiste nel mondo OpenSource... e che molte
            distribuzioni preferiscono non metterlo per
            evitare "casini legali" (in quanto questo
            decodifica agira una "protezione") diversi
            da paese a paese.Quindi occorre installare dei codec illegali.
            Non credo che tu riesca a fare qualcosa in
            piu' di me con il tuo computer... inoltreCome no, chi ti scrive potrà sicuramente fare montaggio video che tu te lo *SOGNI*, tanto per dirne una.
            Cosi' e' anche con tutte le distribuzioni
            Linux con le stampanti supportate da (es)
            CUPS (ma non e' lo stesso di MacOSX?).No, MacOSX usa CUPS per le stampanti VECCHIE, c'è pure scritto quando lo installi, sempre se lo vuoi installare.
            Falso.
            Non e' piu' cosi' da almeno 5 anni... basta
            comprare un stampante supportata da cups e
            usare i wizard (vedi RedHat, SuSE, Mandrake,
            Fedora, etc...) oppure (nel caso di una USB)
            basta solo "attaccarla".Non è vero, la qualità di stampa è peggiore, provare per credere, non parliamo dell'inchiostro poi.
            Linux e' "installabile" sui Mac con estrema
            facilita'.Non è vero, a te andrà tutto bene, sarò sfortunato ma io ho buttato via molto tempo, per niente poi.
            dovrei usarlo al posto di una buonaBuona? e quale di grazia? devo leggere l'oroscopo prima di scaricarla?
            un altro conoscente appassionato Apple di
            vecchia data (fa parte del mio Lug) che sul
            suo PowerPC usa una Debian e MacOSX non lo
            avvia MAI.Lo avete già plagiato ? ; - )
          • Anonimo scrive:
            Re: Insisto...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Parlando di hardware in generale il
            problema

            e' uno solo... nel kernel Linux tutte le

            novita' hardware vengono implementate

            velocemente (USB2, etc...) tuttavia non

            sempre i dispositivi che usufruiscono di

            tali "infrastrutture" vengono forniti
            con i

            driver necessari per funzionare (vedi ad

            esempio i modem USB).



            Colpa degli utenti? No

            Colpa del kernel? Neppure

            Colpa dei produttori? Forse

            Se tu mi noleggi un DVD, e io non te lo
            restituisco più pechè me
            l'hanno rubato, di chi è colpa, del
            ladro?

            Sì?

            Vai chiedere al ladro che te lo restituisca
            allora e non venire a chiedere a me.L'esempio da te fatto centra come i cavoli a merenda....Se tu noleggi un DVD, come un altro oggetto, sei responsabile in toto di tutto quello che gli succede...leggiti il codice civile:(

            ( e pensa prima di scrivere sciocchezze )
            Lo stesso fallo tu

            Non e' che l'algoritmo di decodifica non

            esiste nel mondo OpenSource... e che
            molte

            distribuzioni preferiscono non metterlo
            per

            evitare "casini legali" (in quanto
            questo

            decodifica agira una "protezione")
            diversi

            da paese a paese.

            Quindi occorre installare dei codec illegali.Ci sarebbe molto da discutere sul termine legale o illegale: I codec di per se non sono illegali, ma lo è l'uso illecito degli stessi se questo viene fatto per fini diversi dalla mera visione del DVD, o analogo supporto, di cui tu detieni il diritto riconosciuto di usufruirne sul lettore che più ti aggrada!:$8)


            Non credo che tu riesca a fare qualcosa
            in

            piu' di me con il tuo computer...
            inoltre

            Come no, chi ti scrive potrà
            sicuramente fare montaggio video che tu te
            lo *SOGNI*, tanto per dirne una.
            La capacità di fare montaggi video dipende dall'operatore e dal software: se uno dei due o tutti e due sono scarsi il risultato è sicuramente mediocre indipendentemente dal computer e dal S.O che viene usato......Paragone non possibile.....:$8)

            Cosi' e' anche con tutte le
            distribuzioni

            Linux con le stampanti supportate da
            (es)

            CUPS (ma non e' lo stesso di MacOSX?).

            No, MacOSX usa CUPS per le stampanti
            VECCHIE, c'è pure scritto quando lo
            installi, sempre se lo vuoi installare.Questa è veramente bella: CUPS per le stampanti vecchie....:(


            Falso.

            Non e' piu' cosi' da almeno 5 anni...
            basta

            comprare un stampante supportata da
            cups e

            usare i wizard (vedi RedHat, SuSE,
            Mandrake,

            Fedora, etc...) oppure (nel caso di una
            USB)

            basta solo "attaccarla".

            Non è vero, la qualità di
            stampa è peggiore, provare per
            credere, non parliamo dell'inchiostro poi.Che il sistema operativo cambi la qualità dell'inchiostro mi sembra la stessa bufala dei cavi da 500? al metro (!) per collegare gli altoparlanti all'amplificatore....:$8)


            Linux e' "installabile" sui Mac con
            estrema

            facilita'.

            Non è vero, a te andrà tutto
            bene, sarò sfortunato ma io ho
            buttato via molto tempo, per niente poi.


            dovrei usarlo al posto di una buona

            Buona? e quale di grazia? devo leggere
            l'oroscopo prima di scaricarla?No basterebbe leggesri le note di installazione: non si può installare tutto su tutto!:@


            un altro conoscente appassionato Apple
            di

            vecchia data (fa parte del mio Lug) che
            sul

            suo PowerPC usa una Debian e MacOSX non
            lo

            avvia MAI.

            Lo avete già plagiato ? ; - )Probabilmente si trova meglio con un altro S.O. e questo NON è sicuramente un plagio....P.S. NON sono l'autore del post a cui questo (troll) ha dato risposte assurde commentate da me.....
        • Anonimo scrive:
          Re: Insisto...
          "con Linux ogni volta che devi installare un'applicazione devi ricompilartela dai sorgenti"complimenti! questa frase ti qualifica ufficialmente come troll
          • Elwood_ scrive:
            Re: Insisto...
            - Scritto da: Anonimo
            "con Linux ogni volta che devi installare
            un'applicazione devi ricompilartela dai
            sorgenti"

            complimenti! questa frase ti qualifica
            ufficialmente come troll
            HAI RAGIONE1) esistono gli rpm esistono i binari di installazione,come quello che sentii dire da un consulente Microzozz"eh beh uno deve sempre ricompilarsi il kernel"ROTFLse lavora per la microsoft il trollone e' facilmente riconoscibile dalle stupidita' che dice su linux
        • Anonimo scrive:
          Re: Insisto...
        • Anonimo scrive:
          Re: Insisto...
          - Scritto da: Anonimo
          Quasi tutto l'OpenSource che gira sotto
          Linux può essere installato su MacOS
          X (compreso il server grafico XFree86 o X11
          che dir si voglia), spesso più
          semplicemente che su Linux. Non vedo perchè si debba tirare in ballo X11 per motivi che non siano strettamente legati ad eventuali legacy applications, è solo uno specchietto per le addolole del software "libero".E' vero che è più semplice, ma penso che non ce n'è bisogno, e tenuto conto della natura del software libero c'è sempre la possibilità di avere qualche sopresa, come è capitato a me: ho trovato un programma che fa gracchiare gli altoparlanti quando lo usi -
          mai più lanciato X11.
          automatico. Vuoi vedere un DVD? Con Linux
          puoi passare settimane intere leggendo
          tutorial ed installando ogni cosa, ma alla
          fine il DVD non lo vedi perché
          l'algoritmo di decodifica non esiste nelQuesto non è vero, il DVD lo vedi, anche se c'è da installare a mano e separatamente qualche codec illegale cosa vuoi che sia? non lo potevano mettere nella distribuzione perchè appunto sarebbe illegale.Il problema è che devi essere abbastanza fortunato da avere il lettore DVD supportato, altrimenti devi comprartene uno nuovo all'uopo, non parliamo della scheda video e di tutti i suoi dettagli.
          macchina foto digitale? Con Linux passerai
          giorni interi tentando di configurarli (ma
          spesso non ci si riesce), col Mac li
          colleghi e basta. Sì è vero, 'na fregatura.Qui casca a fagiolo il fatto che avevo notato ( e trascritto ) la descrizione che ti da la Apple del pacchetto Cups ( driver open source per stampanti ) durante l'installazione di OS X.Cosa credi che dicessero? "Questo pacchetto vi permetterà di installare qualsiasi stampante ottenere colori brillanti ed effetti strabilianti?" Macchè, il succo del discorso era che quei driver servono per usare VECCHIE stampanti o stampanti di cui Apple non ha i driver, capirai che affarone, ed è scritto CHIARO E TONDO, rileggibile da chiunque debba installare OS X.Purtroppo la trascrizione non ce l'ho qui ma sul mio PC ( dove ho Windows e vari Linux ) che non ho minimamente intenzione di accendere.
          Insomma, Linux va bene se vuoi passare le
          tue giornate a smanettare col computer. IlCazzeggiare.
          Mac va bene se vuoi passare le tue giornate
          a fare quello che vuoi col computer. e quello di cui hai bisogno, per cui ti serve, per cui HA un'utilità.
    • Anonimo scrive:
      Re: Insisto...
      - Scritto da: Anonimo
      ... a me l'utilizzo di Linux come soluzione
      desktop sembra veramente forzata.
      Ogni tecnologia al proprio posto.
      Server linux? Ben vengano.
      E' il loro posto, il loro ruolo.
      Ma pensare di spostare sul client una
      metodologia d'approccio tipica dello Unix, e
      quindi per utenze molto informatizzate, non
      è oggi la soluzione migliore.
      Meglio la roba di Microsoft, con tutti i
      suoi wizard.
      Lasciamo allo Unix il suo posto.

      Ignazioboh ! dipende dall'uso desktop che uno ne deve fare... a me va benissimo, senza contare che facendo esperienza su un sistema del genere se un giorno dovessi avere a che fare con uno Unix ti troveresti già con un certo bagaglio a disposizione...
    • Anonimo scrive:
      Re: Insisto...
      In parte e' vero, in linux si vedono ancora cose un po' bizzare, ad esempio sullo stesso pc mandrake mi configura benissimo la scheda video, suse no. In compenso con suse tutti i plugin del browser funzionano alla perfezione, con mdk defi faticare sette camicie. ma si tratta solo di mettere assieme il meglio delle varie distribuzioni, e visto che i sorgenti ci sono possiamo stare tranquili che si tratta solo di una questione di tempo. Sono fermamente convinto che il futuro (nemmeno molto lontano) vedra' linux sul desktop. Io gia' lo uso (con win avevo un prob di conflitti con la scheda grafica e ho dovuto rinunciare a quell'os) e tutto sommato mi sta dando di + di quello che mi aspettavo.Il problema forse sara' la quantita' di sw disponibile. se sui 10 sw che uso anche uno solo gira solo su win il cambio di os diventa improponibile. ma il sw per un os viene scritto se ci sono utenti... insomma ilserpente che si morde la coda... e qualcuno dovra' pur iniziare!
    • Anonimo scrive:
      Re: Insisto...
      Ok, allora dovevi dirmelo due anni fa, dato che in quel periodo ho tolto win e messo linux, e non sono più tornato indietro. Oppure lo dovevi dire alla apple che ha usato uno unix per fare il suo sistema operativo da tutti definito il più facile da usare.DjMix
      • Anonimo scrive:
        Re: Insisto...
        - Scritto da: Anonimo
        Oppure lo dovevi dire alla apple
        che ha usato uno unix per fare il suo
        sistema operativo da tutti definito il
        più facile da usare.Gia', e' vero!Parole sante!
    • Anonimo scrive:
      Re: Insisto...
      - Scritto da: Anonimo
      ... a me l'utilizzo di Linux come soluzione
      desktop sembra veramente forzata.
      Ogni tecnologia al proprio posto.[cut]Esatto!Se tu fossi un responsabile IT della PA di un paese in via di sviluppo cosa faresti:a) sottoscriveresti licenze, anche seppur appositamente scontate nel prezzo, di sw proprietari per far diventare subito la gente operativa lato desktop (ovvero perfetti scribacchini utonti come da noi!), ma con ingenti oneri in spesa di nuovo hw (in sostituzione di quello ormai obsoleto: ancora in tali aree geografiche girano 286 e 386) per far girare uindos icspi & co. e con dispendiose licenze aggiuntive per formare responsabili IT e sviluppatori (India docet!)b) adozione di soluzioni Open Source che possono assolvere benissimo funzioni lato desktop-utonto, ma anche grazie al sorgente ed alla miriade di sw in circolazione permettere la formazione di personale IT e sviluppatori senza costi aggiuntivi; con l'ovvio risparmio in hw (passi il 286, vabbe'!).E poi scusa, ma a chi il pc non l'ha mai visto o l'ha visto solo in DOS un Linux qualsiasi non gli cambia nulla.La GUI di un sw fa la differenza solo alla luce delle abitudini gia' acquisite.Nulla e' facile o difficile in assoluto: il metro di giudizio e' sempre l'individuo, la propria formazione e le proprie abitudini (e nonostante io venga da uindos 98, mi trovo meglio di gran lunga con Bash anziche' con Esplodi Risorse+MMC, KDE e Gnome).Ciao!
      • Anonimo scrive:
        Re: Insisto...
        E poi scusa, ma a chi il pc non l'ha mai visto o l'ha visto solo in DOS un Linux qualsiasi non gli cambia nulla.Secondo te c'è ancora in vita qualcuno che non ha mai visto un PC o l'ha visto solo col DOS?
        • avvelenato scrive:
          Re: Insisto...
          - Scritto da: Anonimo

          E poi scusa, ma a chi il pc non l'ha mai
          visto o l'ha visto solo in DOS un Linux
          qualsiasi non gli cambia nulla.


          Secondo te c'è ancora in vita
          qualcuno che non ha mai visto un PC o l'ha
          visto solo col DOS?secondo me sì.
        • Anonimo scrive:
          Re: Insisto...
          - Scritto da: Anonimo
          Secondo te c'è ancora in vita
          qualcuno che non ha mai visto un PC o l'ha
          visto solo col DOS?Più di quanto tu pensi
        • Bobonov scrive:
          Siamo ancora vivi........

          Secondo te c'è ancora in vita
          qualcuno che non ha mai visto un PCforse tutte quelle persone che si avvicinano per la prima volat ad un pc? Fino prova contraria nel pancione dellla mamma non c'è connessione ADSL......
          o l'ha visto solo col DOS?Bhe io non sono ancora morto e spero almeno di vivere altri 70 anni.Ti ricordo che il dos è andato in "pensione" nel 95, appena 10 anni fà. Anzi sino a win98 molte cose si facevano ancora via dos, questione di abitudine. Ad essere sincero anche con win2000 uso la command line. Se devo aspettare il pannello di controllo e la gestione dei servizi che si aprono, a farlo a line di comando ci metto meno della metà del tempo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Insisto...
      - Scritto da: Anonimo
      ... a me l'utilizzo di Linux come soluzione
      desktop sembra veramente forzata.
      Ogni tecnologia al proprio posto.
      Server linux? Ben vengano.
      E' il loro posto, il loro ruolo.
      Ma pensare di spostare sul client una
      metodologia d'approccio tipica dello Unix, e
      quindi per utenze molto informatizzate, non
      è oggi la soluzione migliore.
      Meglio la roba di Microsoft, con tutti i
      suoi wizard.
      Lasciamo allo Unix il suo posto.

      IgnazioGuarda sono circa due anni che uso Linux e dopo qualche difficoltà iniziale devo dire che mi trovo veramente bene e non tornerei indietro neanche se mi pagherebbero per farlo e dirò di più quando mi capita di mettere mano su elaboratori di amici con win installato mi trovo veramente in difficoltà (e quando ritorno alla mia Debian mi sembra di tornare a casa)
      • Anonimo scrive:
        Re: Insisto...
        - Scritto da: Anonimo

        e non
        tornerei indietro neanche se mi pagherebbero
        per farlo e dirò Neanche se ti pagherebbero?
    • Anonimo scrive:
      Re: Insisto...
      - Scritto da: Anonimo
      ... a me l'utilizzo di Linux come soluzione
      desktop sembra veramente forzata.
      Ogni tecnologia al proprio posto.
      Server linux? Ben vengano.
      E' il loro posto, il loro ruolo.
      Ma pensare di spostare sul client una
      metodologia d'approccio tipica dello Unix, e
      quindi per utenze molto informatizzate, non
      è oggi la soluzione migliore.
      Meglio la roba di Microsoft, con tutti i
      suoi wizard.
      Lasciamo allo Unix il suo posto.

      IgnazioMeglio ancora OSX(apple)
      • Anonimo scrive:
        Re: Insisto...
        Immaginiamo, giusto per fantascienza, di essere tutti cresciuti con Linux... e un bel giorno di passare a Windows, questo nuovo sistema operativo : immaginiamo le reazioni della gente...(1) Dove cristo sono i miei desktop virtuali ? Io ne tengo attivi 8... non dovrò tenermi tutte le finestre QUI,vero?(2) Non capisco...qual è il package management di questo SO? Dove metto le sorgenti FTP per aggiornarlo?...Ah, non c'è neanche gcc incluso? mah......E neppure apt-get , urpmi o emerge... ...ah, DOVREI PERDERE TEMPO A CERCARMI I PROGRAMMI UNO PER UNO E POI CON QUESTI STUPIDI WIZARD DA CLICCARE?(3) E QUESTA SAREBBE UNA SHELL? oddio, ridatemi Bash...(4) Dov'è la partizione /home? E perchè usa il backslash?(5) Che roba è C: ? D: ? E: ? Dov'è il mio /mnt/cdrom?(6) Cosa? Devo installarmi tutti i driver a mano? Ok che ci sono i wizard, ma...(7) E QUESTO SAREBBE UN BROWSER? Non ha i tab! E cosa sono 'sti pop-up che appaiono ogni cinque minuti??(8) Virus? Ma questo è un computer, che c'entrano i virus?... Oh,adesso capisco....*sigh*(9) Come mai mi ha occupato 1 Gb di spazio installando SOLO UNA GUI, IL KERNEL E I DRIVER DI BASE???? E il resto dei programmi dove sono? Ah, NON CI SONO? (cfr.punto 2)...etc.etc.etc...
        • Anonimo scrive:
          Re: Insisto...
          - Scritto da: Anonimo
          Immaginiamo, giusto per fantascienza, di
          essere tutti cresciuti con Linux... e un bel
          giorno di passare a Windows, questo nuovo
          sistema operativo : immaginiamo le reazioni
          della gente...

          (1) Dove cristo sono i miei desktop virtuali
          ? Io ne tengo attivi 8... non dovrò
          tenermi tutte le finestre QUI,vero?

          (2) Non capisco...qual è il package
          management di questo SO? Dove metto le
          sorgenti FTP per aggiornarlo?
          ...Ah, non c'è neanche gcc incluso?
          mah...
          ...E neppure apt-get , urpmi o emerge...
          ...ah, DOVREI PERDERE TEMPO A CERCARMI I
          PROGRAMMI UNO PER UNO E POI CON QUESTI
          STUPIDI WIZARD DA CLICCARE?

          (3) E QUESTA SAREBBE UNA SHELL? oddio,
          ridatemi Bash...

          (4) Dov'è la partizione /home? E
          perchè usa il backslash?

          (5) Che roba è C: ? D: ? E: ?
          Dov'è il mio /mnt/cdrom?

          (6) Cosa? Devo installarmi tutti i driver a
          mano? Ok che ci sono i wizard, ma...

          (7) E QUESTO SAREBBE UN BROWSER? Non ha i
          tab! E cosa sono 'sti pop-up che appaiono
          ogni cinque minuti??

          (8) Virus? Ma questo è un computer,
          che c'entrano i virus?... Oh,adesso
          capisco....*sigh*

          (9) Come mai mi ha occupato 1 Gb di spazio
          installando SOLO UNA GUI, IL KERNEL E I
          DRIVER DI BASE???? E il resto dei programmi
          dove sono? Ah, NON CI SONO? (cfr.punto 2)

          ...etc.etc.etc...No mi riferivo a OSX di Apple no windows(apple)
    • Anonimo scrive:
      Re: Insisto...
      - Scritto da: Anonimo
      ... a me l'utilizzo di Linux come soluzione
      desktop sembra veramente forzata.Ciao, ho letto il tuo intervento e concordo, hai semplicemente ragione.Io mi sono fatto installare Linux incuriosito dalle tante chiacchiere che si fanno su questo sistema operativo ma è inutilizzabile, l'ho fatto togliere e continuo a usare Windows, nell'altro ufficio abbiamo anche qualche Mac per la grafica, ogni tanto cerco di metterci le mani sopra, ma Linux no, grazie.
      • Anonimo scrive:
        Re: Insisto...
        - Scritto da: Anonimo
        Io mi sono fatto installare Linux
        incuriosito dalle tante chiacchiere che si
        fanno su questo sistema operativo ma
        è inutilizzabile, l'ho fatto togliere
        e continuo a usare Windows, nell'altro
        ufficio abbiamo anche qualche Mac per la
        grafica, ogni tanto cerco di metterci le
        mani sopra, ma Linux no, grazie.Definire "inutilizzabile"Dimmi una cosa che windows fa e che su linux non puoi fare...
        • avvelenato scrive:
          Re: Insisto...
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo

          Io mi sono fatto installare Linux

          incuriosito dalle tante chiacchiere che
          si

          fanno su questo sistema operativo ma

          è inutilizzabile, l'ho fatto
          togliere

          e continuo a usare Windows, nell'altro

          ufficio abbiamo anche qualche Mac per la

          grafica, ogni tanto cerco di metterci le

          mani sopra, ma Linux no, grazie.

          Definire "inutilizzabile"

          Dimmi una cosa che windows fa e che su linux
          non puoi fare...mi inserisco in questo 3d cercando di ricavarne qualcosa di utile:sai mica come utilizzare due schede video su linux a risoluzioni, refresh, e modalità di colore differenti, ad avere quindi il desktop "esteso" su entrambi i monitor come se fossero l'uno il proseguimento dell'altro, poter mettere una finestra a cavallo tra due monitor, poter con un tasto ingrandire la finestra in modo da occupare tutti e due i monitor, poter posizionare a piacimento un monitor in relazione all'altro in modo da replicare la posizione spaziale nella realtà, ecc?btw, finora con un paio di distro live non ci sono riuscito, ma magari con una distro vera e i drivers delle schede video ufficiali si può fare....
          • Anonimo scrive:
            Re: Insisto...

            sai mica come utilizzare due schede video su
            linux a risoluzioni, refresh, e
            modalità di colore differenti, ad
            avere quindi il desktop "esteso" su entrambi
            i monitor come se fossero l'uno il
            proseguimento dell'altro, poter mettere una
            finestra a cavallo tra due monitor, poter
            con un tasto ingrandire la finestra in modo
            da occupare tutti e due i monitor, poter
            posizionare a piacimento un monitor in
            relazione all'altro in modo da replicare la
            posizione spaziale nella realtà, ecc?Xinerama:http://www.tldp.org/HOWTO/Xinerama-HOWTO/intro.htmlFammi sapere se soddisfa le tue richieste.
            btw, finora con un paio di distro live non
            ci sono riuscito, ma magari con una distroLe distribuzioni live vanno prese per quello che sono, uno strumento semplice/utile/veloce per avere un OS (semi)completo a disposizione.Ciao.
          • avvelenato scrive:
            Re: Insisto...
            - Scritto da: Anonimo

            Xinerama:
            www.tldp.org/HOWTO/Xinerama-HOWTO/intro.html

            Fammi sapere se soddisfa le tue richieste.grazie mille! ;)


            btw, finora con un paio di distro live
            non

            ci sono riuscito, ma magari con una
            distro

            Le distribuzioni live vanno prese per quello
            che sono, uno strumento
            semplice/utile/veloce per avere un OS
            (semi)completo a disposizione.
            purtroppo quando ho usato una live avevo bisogno di recuperare dei dati, ma la mancanza di supporto al modem (vedi http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=722633 ) non me l'hanno resa utile....
            Ciao.appena riesco a mettere le mani su un hdd 120gb vedo di usarne una parte per linux, spero che il tuo aiuto di cui sopra sia la soluzione ai miei problemi ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Insisto...
            - Scritto da: avvelenato
            purtroppo quando ho usato una live avevo
            bisogno di recuperare dei dati, ma la
            mancanza di supporto al modem (vedi
            punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=722633Per questo avevo scritto (semi)completa, purtroppo manca sempre il driver che ti serve di piu', ma non si puo' pretendere troppo da un sistema che parte da CD.Il bello e' che volendo ti puoi creare (se hai tempo) una distribuzione live ad hoc, ci sono parecchie guide in giro ed e' piu' semplice di quello che si puo' pensare.Oppure ti fai un live-cd con windows XP sopra:http://www.nu2.nu/pebuilder/
            spero che il tuo aiuto di cui sopra sia la
            soluzione ai miei problemi ;)Lo spero per te, ciao!
        • Anonimo scrive:
          Re: Insisto...
          - Scritto da: Anonimo
          Dimmi una cosa che windows fa e che su linux
          non puoi fare...Ah beh, la cosa più semplice che non riuscivo a fare è quella di poter navigare in internet usufruendo di tutti i contenuti multimediali, è una tragedia, ogni sito che vai c'è qualcosa che non va, ma non fare il furbetto e non cambiare discorso e non tirare fuori mille scuse per giustificare il fatto che non lo si possa fare, questo non è il luogo dove puoi risolvere questi problemi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Insisto...

            Ah beh, la cosa più semplice che non
            riuscivo a fare è quella di poter
            navigare in internet usufruendo di tutti i
            contenuti multimediali, è unaSe ti riferisci ai vari flash/avi/mpeg/real sulla mia Fedora Core 2 con MPlayer funziona tutto.Ovvio che ci siano problemi con tecnologie proprietarie che non sono presenti in Linux, ma la colpa è di Linux o dei produttori di tali tecnologie?E fra l'altro questa è proprio la dimostrazione del monopolio Microsoft, sei "COSTRETTO" anche se vorresti usare altro.
            tragedia, ogni sito che vai c'è
            qualcosa che non va, ma non fare il furbetto
            e non cambiare discorso e non tirare fuori
            mille scuse per giustificare il fatto che
            non lo si possa fare, questo non è il
            luogo dove puoi risolvere questi problemi.Ci stai dicendo che la tua parola è legge e non possiamo controbattere?
          • Anonimo scrive:
            Re: Insisto...
            - Scritto da: Anonimo
            Se ti riferisci ai vari flash/avi/mpeg/real
            sulla mia Fedora Core 2 con MPlayer funziona
            tutto.Uh!!! Come no!!! Quale poi? Solo quella? ma se la installo di sera? o con plenilunio? e le altre distribuzioni? e se sono sfigato, devo incrociare le dita? ma ti prego!!! ho già perso abbastanza tempo.
            Ovvio che ci siano problemi con tecnologie
            proprietarie che non sono presenti in Linux,
            ma la colpa è di Linux o dei
            produttori di tali tecnologie?Ah beh certo è colpa mia... ma è una mancanza di Linux no? ma che, scherzi!?
            E fra l'altro questa è proprio la
            dimostrazione del monopolio Microsoft, sei
            "COSTRETTO" anche se vorresti usare altro.Infatti il problema è monopolistico e non tecnico, vedi, lo dici anche tu, a sto punto preferisco usare un pc *tecnicamente* all'altezza.
            Ci stai dicendo che la tua parola è
            legge e non possiamo controbattere?No per carità, la tua invece si, vero? volevo solo specificare di non nascondere l'evidenza di ciò che è scomodo, dato che quando uno è alle strette nega piuttosto di ammettere la realtà dei FATTI.
          • Anonimo scrive:
            Re: Insisto...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Se ti riferisci ai vari
            flash/avi/mpeg/real

            sulla mia Fedora Core 2 con MPlayer
            funziona

            tutto.

            Uh!!! Come no!!! Quale poi? Solo quella? ma
            se la installo di sera? o con plenilunio? e
            le altre distribuzioni? e se sono sfigato,
            devo incrociare le dita? ma ti prego!!! ho
            già perso abbastanza tempo.se ti ha risposto solo su Fedora evidentemente è perché l'ha provata solo su quella e con UMILTA' ha limitato il campo della sua risposta invece di darti la "Risposta Universale Divina" [TM]io ho messu MPlayer su Debian ad esempio, e coi codec disponibili ci si possono vedere tranquillamente i tuoi cari wmv asf etc. etc.[...]
            No per carità, la tua invece si,
            vero? volevo solo specificare di non
            nascondere l'evidenza di ciò che
            è scomodo, dato che quando uno
            è alle strette nega piuttosto di
            ammettere la realtà dei FATTI.allora procurati anche tu un po di UMILTA' e non nascondere l'evidenza; se tanti anche non esperti usano MPlayer o Xine senza problemi e tu non ci sei riuscito, non prendere scuse, è difficile che sia sfiga...KaysiX
          • Gipi scrive:
            Re: Insisto...
            - Scritto da: Anonimo
            Uh!!! Come no!!! Quale poi? Solo quella? ma
            se la installo di sera? o con plenilunio? eSulla SUSE 9.1 personal dopo aver installato mplayer ho avuto gli stessi risultati, ma sul laptop ho voluto provare la Fedora Core 2.Pero' a questo punto mi chiedo se sai veramente di che parli oppure hai tempo da perdere in polemiche inutili. Usa quello che ti pare, nessuno ti obbliga ad usare Linux.

            ma la colpa è di Linux o dei

            produttori di tali tecnologie?

            Ah beh certo è colpa mia... ma
            è una mancanza di Linux no? ma che,
            scherzi!?La mia webcam Aiptek HyperVCam Fun non funziona con Windows XP (prova a cercare su internet se non ci credi), il motivo? Il produttore della periferica ha smesso di sviluppare i driver dopo quello per Windows 2000, e' colpa di Windows XP? Non credo proprio.E' colpa della Aiptek? Nemmeno, il produttore della periferica era VLSI Vision, ora STMicroelectronics.Beh, almeno la posso usare sotto Linux perche' qualcuno mi ha fatto il REGALO di lavorare su un driver e renderlo disponibile a tutti.
            punto preferisco usare un pc *tecnicamente*
            all'altezza.Mi piace ripetere: usa quello che ti pare.Ma sarebbe piu' civile evitare di sputare sui regali che altri ci fanno. Come nel caso della guida per Linux desktop.
            No per carità, la tua invece si,
            vero? volevo solo specificare di non
            nascondere l'evidenza di ciò che
            è scomodo, dato che quando uno
            è alle strette nega piuttosto di
            ammettere la realtà dei FATTI.Il FATTO che tu abbia avuto una esperienza negativa non diminuisce automaticamente la validita' di un SO.Questo e' l'unico fatto che ho visto nei tuoi post.Vuoi un fatto per divertirti a sputare sui regali che altre persone ci fanno? L'utilizzo del WPA con la mia D-Link DWL-650 ha richiesto almeno 2-3 ore di lavoro sul mio laptop tra download a compilazioni del wpa_supplicant.Ovviamente se la D-Link avesse creato un pacchetto driver come esiste per XP...
          • Anonimo scrive:
            Re: Insisto...
            - Scritto da: Gipi


            Pero' a questo punto mi chiedo se sai
            veramente di che parli oppure hai tempo da
            perdere in polemiche inutili.Ecco, la seconda che hai detto mi sembra la piu probabile.E' inutile comunque nascondersi che con linux qualche problemino di riconoscimento HW lo si puo' avere e per un utonto (come me) non e' facile venirne a capo.Il macaco di cui sopra (e uso volontariamente un termine che non approvo, ma vista la foga con cui attacca cio che evidentemente non conosce.....) dovrebbe ricordarsi che il sistema che utilizza (e qui ci metto un mio personale punto di domanda) e' un neanche tanto lontano parente di quello che disprezza.Bah...
          • Anonimo scrive:
            Re: Insisto...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Dimmi una cosa che windows fa e che su
            linux

            non puoi fare...

            Ah beh, la cosa più semplice che non
            riuscivo a fare è quella di poter
            navigare in internet usufruendo di tutti i
            contenuti multimediali, è una
            tragedia, ogni sito che vai c'è
            qualcosa che non va, ma non fare il furbetto
            e non cambiare discorso e non tirare fuori
            mille scuse per giustificare il fatto che
            non lo si possa fare, questo non è il
            luogo dove puoi risolvere questi problemi.Se installi mplayer, e poi mplayer-plugin per mozilla poi puoi vedere i contenuti multimediali nei formati di windows, real media e apple
      • Alessandrox scrive:
        Re: Insisto...

        Io mi sono fatto installare Linux
        incuriosito dalle tante chiacchiere che si
        fanno su questo sistema operativo ma
        è inutilizzabile, l'ho fatto togliere
        e continuo a usare Windows, nell'altro
        ufficio abbiamo anche qualche Mac per la
        grafica, ogni tanto cerco di metterci le
        mani sopra, ma Linux no, grazie.Il fatto che tu stia ancora cercando di mettere le mani su OSX la dice lunga....Altro che Windows... ti ci vorrebbe il simil PC "Sapientino" della Clementoni.Scusa eh....
        • Anonimo scrive:
          Re: Insisto...
          - Scritto da: Alessandrox
          Il fatto che tu stia ancora cercando di
          mettere le mani su OSX la dice lunga....Non sto "ancora cercando" di mettere le mani, ma cerco di mettercele dato che quella macchina la usano quelli che fanno grafica.Il fatto che tu hai travisato quello che ho scritto la dice lunga sul fatto che probabilmente tu a metterci le mani su qualcosa di diverso neppure ci provi, come invece io ho fatto, o sei già nato "imparato", tu?
          Altro che Windows... ti ci vorrebbe il simil
          PC "Sapientino" della Clementoni.
          Scusa eh....Non ti scuso, tu, caro il mio Sapientino, offendi chi esprime una sua opinione in modo chiaro e pacifico come io ho fatto, la prossima volta conta fino a tre.
          • Alessandrox scrive:
            Re: Insisto...
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Alessandrox

            Il fatto che tu stia ancora cercando di

            mettere le mani su OSX la dice lunga....
            Non sto "ancora cercando" di mettere le
            mani, ma cerco di mettercele dato che quella
            macchina la usano quelli che fanno grafica.
            Il fatto che tu hai travisato quello che ho
            scritto la dice lunga sul fatto che
            probabilmente tu a metterci le mani su
            qualcosa di diverso neppure ci provi, come
            invece io ho fatto, o sei già nato
            "imparato", tu?


            Altro che Windows... ti ci vorrebbe il
            simil

            PC "Sapientino" della Clementoni.

            Scusa eh....
            Non ti scuso, tu, caro il mio Sapientino,
            offendi chi esprime una sua opinione in modo
            chiaro e pacifico come io ho fatto, la
            prossima volta conta fino a tre.Cosa vuoi che ti dica... potevo anche contare fino a 10 ma scritto in quel modo e inserito in quel contesto sembra proprio quello che intendevo.Comunque se hai l' opportunita' prova il Mac perche' (secondo me) merita parecchio. Anche se non e' completamente OpenS. (ma almeno per meta' lo e').
      • Anonimo scrive:
        Re: Insisto...
        - Scritto da: Anonimo
        Io mi sono fatto installare Linux
        incuriosito dalle tante chiacchiere che si
        fanno su questo sistema operativo ma
        è inutilizzabile, l'ho fatto togliere
        e continuo a usare WindowsIo ho *trovato* installato WindowsXP sul mio portatile e incuriosito dal fatto che (insieme ai parenti) si trovi probabilmente sul 90% dei pc di tutto il pianeta l'ho usato per qualche giorno.Tuttavia si e' rivelato inutilizzabile ed anche se ho dovuto pagare la "tangente" alla Microsoft l'ho fatto fuori e continuo ad usare una Slackware Linux.
      • Anonimo scrive:
        Re: Insisto...

        Io mi sono fatto installare
        l'ho fatto toglierequesto spiega molte cose...già linux non è per tutti, non per il prototipo dell'utonto standard...il primo passo è saperselo istallare da soli, almeno le ditro più facili...
        • Anonimo scrive:
          Re: Insisto...
          - Scritto da: Anonimo


          Io mi sono fatto installare


          l'ho fatto togliere


          questo spiega molte cose...
          già linux non è per tutti, Sembra lo slogan di qualche deodorante per ascelle, per l'uomo che non deve chiedere mai, per i veri uomini, per l'élite.
    • Anonimo scrive:
      Re: Insisto...
      - Scritto da: Anonimo
      Meglio la roba di Microsoft, con tutti i
      suoi wizard.Ho installato sul un pc anteguerra ( penso fosse un 386 o un 486 ) della zia di un mio amico, la sua copia originale di Windows 98, e la riesce ad utilizzare senza grossi problemi, certo non sarà una scheggia ma funziona pure NetMeeting con la QuickCam BW ( quella a forma di palla ) sulla porta parallela!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Insisto...
      Sono perfettamente in accodo con te.(win)
      • Anonimo scrive:
        Re: Insisto...
        - Scritto da: Anonimo
        Sono perfettamente in accodo con te.
        (win)inutile che lecchi... non ti regaleranno winzozz longhorn per quello che hai scritto ...
    • Akiro scrive:
      Re: Insisto...

      Meglio la roba di Microsoft, con tutti i
      suoi wizard.io dico che è meglio aver delle alternative... altrimenti ci potremmo ritrovare a seguir ciecamente una società che fa il bello ed il cattivo tempo sul mercato
    • Anonimo scrive:
      Re: Insisto...
      Una differenza a favore di Windows è il supporto totale da parte dei produttori hardware su driver, manualistica etc. che su linux non c'è o è molto approsimativo.Chiaramente un utente windows abituato a trovarsi il driver o il programmino già preparato usabile solo cliccandoci sopra risulta incomprensibile dover compilare o lanciare qualche comando a mano in console. Se poi ci vogliono i privilegi di root, è la fine: "perchè sul mio computer non posso installare quello che voglio?"Hugh
    • Anonimo scrive:
      Re: Insisto...

      Meglio la roba di Microsoft, con tutti i
      suoi wizard.... e i crash e gli worm e i virus e i prezzi esosi e la concorrenza che viene 'strozzata' a colpi di avvocati anche se i prodotti son tecnicamente migliori... sicuro che sia meglio così ?...
Chiudi i commenti