Domotica, al via nuovo polo tecnologico italiano

Formato il team

Udine – Si è conclusa la formazione del team di 30 esperti al cui lavoro verrà affidata l’acquisizione, la promozione e la coltivazione di nuove tecnologie e nuove idee nel settore della Domotica con applicazioni su molti diversi comparti industriali.

A chiedere la realizzazione di questo team nel Friuli Venezia Giulia sono i numerosi promotori del progetto di sviluppo dei poli tecnologici per la Domotica friulana, e tra questi: Polo tecnologico di Pordenone con l’appoggio della Rino Snaider Scientific Foundation, Friuli Innovazione, Agemont, Area Science Park e, per il training, Centro Ricerche Fiat.

A sostenere l’iniziativa è la Regione Friuli Venezia Giulia che vede nella sinergia tra il nuovo comparto industriale hi-tech e quello tradizionalmente fiorente dei componenti d’arredo una miscela potenzialmente vincente per l’industria locale.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Dobbiamo stare viscini viscini!
    iCitofoniamoci!
  • Anonimo scrive:
    Chi aveva ragione?
    Non lo sapremo mai.Apple, di fronte a un pesce troppo grosso, ha preferito non rischiare.Non posso biasimarla, ma ciò non è per niente "cool".
    • Anonimo scrive:
      Re: Chi aveva ragione?
      - Scritto da:
      Non lo sapremo mai.
      Apple, di fronte a un pesce troppo grosso, ha
      preferito non
      rischiare.
      Non posso biasimarla, ma ciò non è per niente
      "cool".Uhm... hai mostrato chi, secondo te, aveva ragione.In realtà avevano ragione tutte e due. A Cisco, avendo eventualmente ragione, non mancherebbero i mezzi per farla valere.Non lo fa. I casi sono 2: o non ha ragione, o non ne ha abbastanza.
    • Anonimo scrive:
      Re: Chi aveva ragione?
      Ecchissenefrega, deve vendere, mica fare guerre di religione o di principio! (rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: Chi aveva ragione?
      - Scritto da:
      Non lo sapremo mai.
      Apple, di fronte a un pesce troppo grosso, ha
      preferito non
      rischiare.
      Non posso biasimarla, ma ciò non è per niente
      "cool".anche ci sono i lieto fine a tarallucci e vino :| :| :| :|
      • Anonimo scrive:
        Re: Chi aveva ragione?
        Nessun taralluccio e nessun vino. La ragione è di Cisco che a fronte di una lunga causa legale ha preferito intascare tanti bei milionucci subito subito. Indovinate chi paga questo "sovraprezzo"?Anzi, qualcuno pagherà due volte perchè per non rimanere a secco di batteria non potendola sostituire dovrà comprare due apparecchi ;) Clap clap. A Jobs!
        • Anonimo scrive:
          Re: Chi aveva ragione?
          - Scritto da:
          Nessun taralluccio e nessun vino. La ragione è di
          Cisco che a fronte di una lunga causa legale ha
          preferito intascare tanti bei milionucci subito
          subito. Indovinate chi paga questo
          "sovraprezzo"?
          Anzi, qualcuno pagherà due volte perchè per non
          rimanere a secco di batteria non potendola
          sostituire dovrà comprare due apparecchi ;) Clap
          clap. A
          Jobs!Ciccio, hai documenti in mano?Ma soprattutto: hai letto la notizia?
          • Anonimo scrive:
            Re: Chi aveva ragione?
            Stiamo parlando di Jobs: uno che quando è tornato in Apple (al posto di comando) è riuscito, invece di sborsare milioni, a farsene dare tantissimi per vendere Next ad Apple. Quando è entrato in Disney, invece di pagare, è riuscito a vendere Pixar a un prezzo altissimo a Disney, e ora siede nel cda della casa di Topolino. Uno che è riuscito a vendere due miliardi di mp3 a gente che di solito li ruba in rete..Sono certo che anche in questo caso l'accordo sarà stato vantaggioso per Apple.
          • Anonimo scrive:
            Re: Chi aveva ragione?
            - Scritto da:
            Stiamo parlando di Jobs: uno che quando è tornato
            in Apple (al posto di comando) è riuscito, invece
            di sborsare milioni, a farsene dare tantissimi
            per vendere Next ad Apple. Quando è entrato in
            Disney, invece di pagare, è riuscito a vendere
            Pixar a un prezzo altissimo a Disney, e ora siede
            nel cda della casa di Topolino. Uno che è
            riuscito a vendere due miliardi di mp3 a gente
            che di solito li ruba in
            rete..

            Sono certo che anche in questo caso l'accordo
            sarà stato vantaggioso per
            Apple.e non bastava dire una cosa banalissima...che se è stato trovato un accordo per forza di cose è vantaggioso per entrambe le parti?bah
          • Anonimo scrive:
            Re: Chi aveva ragione?
            Ecco la cosa più intelligente.. ti stra quoto.. probabilmente hanno accantonato la disputa e hanno detto portiamo avanti progetti/collaborazione insieme. Solo i pollastri si fanno cause da milioni di dollari se non sono sicuri che in altro modo non ci guadagneranno di più... per es prendendo acordi come hanno fatto in questo caso.Poi basta con la storia dei brevetti assurdi.. ah.. ci deve essere un limite ragionevole a tutto!
          • Anonimo scrive:
            Re: Chi aveva ragione?
            - Scritto da:
            Ecco la cosa più intelligente.. ti stra quoto..
            probabilmente hanno accantonato la disputa e
            hanno detto portiamo avanti
            progetti/collaborazione insieme. Solo i pollastri
            si fanno cause da milioni di dollari se non sono
            sicuri che in altro modo non ci guadagneranno di
            più... per es prendendo acordi come hanno fatto
            in questo
            caso.

            Poi basta con la storia dei brevetti assurdi..
            ah.. ci deve essere un limite ragionevole a
            tutto!Con Cisco era una disputa sui marchi, non sui brevetti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Chi aveva ragione?
            - Scritto da:
            ...a vendere due miliardi di mp3 a gente
            che di solito li ruba in
            rete..
            Va bhe..a parte che non sono mp3.... poi sta parola "rubare" usato a sproposito
    • GregHouse scrive:
      Re: Chi aveva ragione?
      - Scritto da:
      Non lo sapremo mai.
      Apple, di fronte a un pesce troppo grosso, ha
      preferito non
      rischiare.
      Non posso biasimarla, ma ciò non è per niente
      "cool".In realtà non si sono mai fatti la guerra davvero. E tutto sembra architettato per dare risalto pubblicitario ad un iPhone che è innovativo per Apple, ma non per la telefonia mobile.
      • Anonimo scrive:
        Re: Chi aveva ragione?
        Ragassuoli, "ciccio" legge molte fonti non italiane, notizie che qui non trapelano altrove sono come il segreto di Pulcinella, o i cartellini sul banco del pesce. Jobs sarà un mito ma ha dovuto sborsare 100 milioni di dollarozzi alla Creative nel 2006 per utilizzare i brevetti dello Zen, indovinate un ipo' dove li usa? ;)
        • ciarlyy scrive:
          Re: Chi aveva ragione?
          - Scritto da:
          Ragassuoli, "ciccio" legge molte fonti non
          italiane, notizie che qui non trapelano altrove
          sono come il segreto di Pulcinella, o i
          cartellini sul banco del pesce. Jobs sarà un mito
          ma ha dovuto sborsare 100 milioni di dollarozzi
          alla Creative nel 2006 per utilizzare i brevetti
          dello Zen, indovinate un ipo' dove li usa?
          ;)Ma alla fine Creative non ha chiesto ad Apple in cambio di produrre accessori certificati con il logo "made for iPod?".In pratica Creative chiede di poter vendere accessori certificati con il "benestare di Apple" per iPod....questo la dice lunga....chissà quanti milioni di dollari girano attorno all'iPod se Creative (che ricordiamo produce i player concorrenti più quotati!!!) chiede questa cosa.....lo stesso discorsoi probabilmente riguara anche cisco.....
    • Anonimo scrive:
      Re: Chi aveva ragione?
      - Scritto da:
      Non lo sapremo mai.
      Apple, di fronte a un pesce troppo grosso, ha
      preferito non
      rischiare.
      Non posso biasimarla, ma ciò non è per niente
      "cool".e che c'azzecca questo fatto di non essere "cool" ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Chi aveva ragione?
        - Scritto da:
        - Scritto da:

        Non lo sapremo mai.

        Apple, di fronte a un pesce troppo grosso, ha

        preferito non

        rischiare.

        Non posso biasimarla, ma ciò non è per niente

        "cool".

        e che c'azzecca questo fatto di non essere "cool"
        ?Un compromesso alla democristiana non è cool, ma Apple dovrebbe cercare di esserlo sempre, è un ingrediente del suo successo.NB anche l'user-friendlyness contribuisce alla coolness, il macaco non deve affannarsi a far funzionare un accrocchio come fa l'utonto, e quindi appare molto più cool.Non si fa il sangue marcio. E questo è cool.Non appare un nerd. E un nerd non può essere cool.Ma può essere un guru. E un guru, spesso, è cool.Il compromesso, quindi, è una nota stonata.
        • Anonimo scrive:
          Re: Chi aveva ragione?
          Ma è razionale, anche se non cool.E molte cose cool sono cool e basta, senza alcun vantaggio pratico, anzi.Per quanto riguarda i-phone sono in giro da tempo almeno 10 telefoni che fanno quello che forse farà l'i-phone, e pensa un po' che si possono usare anche per telefonare!
          • Anonimo scrive:
            Re: Chi aveva ragione?
            - Scritto da:
            Ma è razionale, anche se non cool.
            E molte cose cool sono cool e basta, senza alcun
            vantaggio pratico,
            anzi.
            Per quanto riguarda i-phone sono in giro da tempo
            almeno 10 telefoni che fanno quello che forse
            farà l'i-phone, e pensa un po' che si possono
            usare anche per
            telefonare!Ora i link di tutti e 10 i device che fanno le stesse cose e con la stessa comodità.10 link, non 9 o 8.DIECI!O non posti più.
    • Anonimo scrive:
      Re: Chi aveva ragione?
      - Scritto da:
      Non lo sapremo mai.
      Apple, di fronte a un pesce troppo grosso, ha
      preferito non
      rischiare.
      Non posso biasimarla, ma ciò non è per niente
      "cool".first come first servechi tardi arriva male alloggia anche se si chiama applemi stupisce che abbia rotto i maroni tante volte coi nomi, ed ora e' arrivata DOPO rompe i maroni.ma sai, loro think different. eccome..O.
Chiudi i commenti