Dopo Siena, fastTelecom a Firenze

Anche il Comune di Firenze ammette di avere un debole per l'alta velocità e per il concetto di portale cittadino. L'idea è una partnership per lo sviluppo telematico della PA


Firenze – Migliorare i rapporti dei cittadini con l’amministrazione cittadina ma anche promuovere l’economia locale e i prodotti tipici nonché spingere per una maggiore penetrazione di internet in tutti gli strati della popolazione: ce n’è parecchia di carne al fuoco nell’accordo che il Comune di Firenze ha voluto stringere nelle scorse ore con Telecom Italia .

Sulla scorta di quanto accaduto nella vicina Siena e in altri comuni italiani, il Comune vuole puntare sulla creazione di una intranet cittadina veloce sfruttando l’intesa con Telecom che, “in cambio”, potrà promuovere i servizi di Clubnet e di TIN.

Tra gli elementi centrali dell’accordo ci sono: la realizzazione di servizi che vanno dal pagamento online dei tributi (e la loro riscossione) alla possibilità di richiedere certificati online, fino alla prenotazione per eventi teatrali, spettacoli e via dicendo. Alle imprese, invece, viene proposto di infilare le proprie offerte all’interno del network online del Comune per acquisire maggiore visibilità.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti