Download/ I tre dell'audioMania

Audio e non solo, da uno studio di registrazione ad un MediaPlayer audio-video semplice e carino, tra fischi e sbadigli in punta di clic








a cura di PI Download

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Il potere è nel denaro...
    Bisogna considerare che Microsoft, se non sbaglio, ha una liquidità dichiarata di circa 41 Milioni di dollari; senza quindi pensare a tutto il resto che possiede in via diretta e indiretta.Siamo già abituati alla sua recente politica, come un potente e ricco sovrano lascia che gli altri lavorino, sudino e poi...COMPRA!!Infondo quanti manager non si lascierebbero tentare da cifre a 6 o più zeri?!Pensate forse che i vertici di Google lavorino per la gloria o per una pseudo filosofia tipo new-religion-tecnology??!!Bah...quando sarà il momento giusto mamma "Micro" aprirà il portafoglio gonfio davanti a qualche manager rampante ed avido e come ha sempre fatto ultimamente dirà:BEH, QUANTO VUOI PER BARACCA?E mi dispiace dire e pensare che tutto questo potere glielo abbiamo dato anche noi, seguaci del libero consumo e di quella trappola che si chiama economia di commercio!
  • Anonimo scrive:
    Forse intendeva dire MapPoint
    cioè Google Maps contiene tecnologie che possono competere con MS MapPoint, non PowerPoint...
    • Anonimo scrive:
      Re: Forse intendeva dire MapPoint
      - Scritto da: Anonimo
      cioè Google Maps contiene tecnologie che possono
      competere con MS MapPoint, non PowerPoint...Ah ecco...
  • Anonimo scrive:
    Il futuro passa da qui.
    Chi ci vorrà essere non deve far altro che salire su questo treno. Chi non ci sarà, non potrà salire su nessun altro.
  • Anonimo scrive:
    siamo sempre lì: libertà = linux e oss
    che si tratti di google o di microsoft, o diqualunque soggetto economico che cerchidi ingessare l'informatica e mettere le manisui dati di tre quarti del mondo, esiste comunque e per fortuna un'insieme distrumenti (e un modo di considerare loscambio di informazioni e conoscenze) chepone al riparo dalla volontà pervasiva diqueste aziendevogliono fare il web os per centralizzare tuttosui loro server ? non c'è problemagià ora con una larghezza di banda sufficentesi può fare la stessa identica cosa con sistemiaperti, non sottoposti al controllo di grandienti economici, fatte da gruppi diversificati,che facciano loro concorrenza e gli impediscanodi mettere le grinfie su tuttoanzi, penso che sarà una grande sfida e nevedremo delle bellela cosa di cui aver paura davvero è unarovinosa alleanza sottobanco tra google e ms,ma per ora una prospettiva del genere non èda considerare
    • Anonimo scrive:
      Re: siamo sempre lì: libertà = linux e o
      - Scritto da: Anonimo
      che si tratti di google o di microsoft, o di
      qualunque soggetto economico che cerchi
      di ingessare l'informatica e mettere le mani
      sui dati di tre quarti del mondo, esiste
      comunque e per fortuna un'insieme di
      strumenti (e un modo di considerare lo
      scambio di informazioni e conoscenze) che
      pone al riparo dalla volontà pervasiva di
      queste aziende

      vogliono fare il web os per centralizzare tutto
      sui loro server ? non c'è problema

      già ora con una larghezza di banda sufficente
      si può fare la stessa identica cosa con sistemi
      aperti, non sottoposti al controllo di grandi
      enti economici, fatte da gruppi diversificati,
      che facciano loro concorrenza e gli impediscano
      di mettere le grinfie su tutto

      anzi, penso che sarà una grande sfida e ne
      vedremo delle belle

      la cosa di cui aver paura davvero è una
      rovinosa alleanza sottobanco tra google e ms,
      ma per ora una prospettiva del genere non è
      da considerareti ricordo che anche nel mondo linux già esiste un semi monopolista che ha il controllo del 60% del server mondiali... redhat
      • Anonimo scrive:
        Re: siamo sempre lì: libertà = linux e o

        ti ricordo cheprima di parlare occorre avere il buon sensodi informarsi: linux ha a livello mondiale pocooltre il 25% del mercato dei server di tutti i tipi, quindi nessuna azienda linux al mondo può avere il 60% del mercato dei server: in ogni caso sitratta di molte aziende che si spartiscono quel 25%, non come nel caso del monopolio dellaMicrosoft, che, da sola, ha oltre il 90% deidesktop. Occorre poi riaffermare, per idisinformati cronici e quelli che parlano ancheper malafede, che detenere una grossa fetta dimercato non è illegale, ma comportarsi in modo scorretto per cercare dieliminare la concorrenza utilizzando unaposizione dominante è reato, come nel casodella Microsoft (e si spera che google non seguaquesta stradase poi ti riferisci ai soli web-server, settore in cuilinux è leader con poco meno del 70%, non sitratta di una sola azienda, ma di molte, espesso neppure di aziende in quanto vengonousati prodotti non commerciali, che quindi non possono detenere un monopolio, come saormai anche la zia maria: redhat, societàcommerciale quotata ha circa un 10% in questosettoreMonopolista è invece la Microsoft, nel settoredei desktop, la quale è stata condannata per abuso di posizione dalla comunità europea, e finora non ha ancora ottemperato a quanto è tenuta a fare in seguito alle condanne subite per quel reato Si spera che google non diventi un carrozzonecome la Microsoft e non miri nel suo settore amettere in opera abusi paragonabiliNel qual caso esistono per fortuna sistemiaperti che garantiscono comunque unaconcorrenza ed evitano che questa gentesi ingoi tutto, come vorrebbe fare il buon BillGates, e forse, si puo sospettare ma non èancora evidente, anche Google
        • Santos-Dumont scrive:
          Re: siamo sempre lì: libertà = linux e o
          - Scritto da: Anonimo

          ti ricordo che

          prima di parlare occorre avere il buon senso
          di informarsi: linux ha a livello mondiale poco
          oltre il 25% del mercato dei server di tutti i
          tipi, quindi nessuna azienda linux al mondo può
          avere il 60% del mercato dei server: in ogni caso
          si
          tratta di molte aziende che si spartiscono quel
          25%, non come nel caso del monopolio della
          Microsoft, che, da sola, ha oltre il 90% dei
          desktop. Penso volesse dire che di quel 25%, il 60% (ossia il 15% in termini globali) é in mano a Redhat.
  • Anonimo scrive:
    web-openoffice di google-sun
    google annuncia, insieme a sun, una office suite basata su openofficeaccessibile via browser come primopezzo di un webos che farà piangerebillohttp://google-blog.dirson.com/post.new/0285/
    • Anonimo scrive:
      Re: web-openoffice di google-sun
      - Scritto da: Anonimo

      openoffice accessibile via browser lento... tutto quello che per girare si deve appoggiare sulla rete e' di per se lento.. primo perche' non tutti hanno ADSL (nel mondo)secondo perche' le reti possono sempre cadere anche solo temporaneamente, essere attaccate, etc.E poi c'e' poca sicurezza dei propri dati: immagina uno studio di avvocati che prepara una causa e mette tutte le sue informazioni su web, o uno studio notarile, per non parlare di una banca coi dati dei propri correntisti....
      • Anonimo scrive:
        Re: web-openoffice di google-sun
        - Scritto da: Anonimo


        openoffice accessibile via browser

        lento...

        tutto quello che per girare si deve appoggiare

        sulla rete e' di per se lento..

        Non e' detto: pensa a Gmail.Che c'entra GMAIL (che non usa JAVA, ma Javascript + script lato server) per una banale (ma efficace) applicazione client e-mail con un pacchetto office!

        E poi c'e' poca sicurezza dei propri dati:

        immagina uno studio di avvocati che prepara una

        causa e mette tutte le sue informazioni su web,
        o

        uno studio notarile, per non parlare di una
        banca

        coi dati dei propri correntisti....

        Hai ragione, considera pero' che per avere la
        sicurezza "assoluta" sui dati dovresti
        conservarli su un pc scollegato da qualsiasi
        rete.Verissimo, ma una cosa è avere il PC attaccato in rete, altro è lavorare con i propri dati su un server altrui.
        E cmq penso sia l'applicazione ad essere via
        rete, i documenti probabilmente li potrai salvare
        in locale quindi cosa cambia rispetto ad ora?Il giro che fanno i dati?
  • Anonimo scrive:
    GMail
    Usavo Yahoo, e andava più che bene, poi un annetto fa mi arriva l'invito: ok proviamo!.Ora ho 2600 MB ca di spazio e non devo più cancellare nulla, non mi preoccupo più dello spam, non so più cosa voglia dire mail offline e configurazioni varie (anche se TheBat! mi piaceva), non mando mail con code pubblicitarie, non ho mai ricevuto adsense (anche se utilizzo la vecchia Opera proprio per le pubblicità di Google sulla barra, che a volte sono più fruttuose di ogni ricerca), mi segnala il phishing (anche se non avrei problemi a riconoscerlo), da firefox controllo la posta senza muovere un dito e infine non ho rinunciato alla mail di Yahoo che Gmail mi scarica in automatico per tutte le caselle che avevo.Che dire? Buon Libero.it o Tiscalinet.it a tutti gli Italioti!p.s. adesso ho 100 inviti.... :D
  • Anonimo scrive:
    180 dollari?
    Posto che Google mi sta estremamente antipatica come azienda, in quanto monopolista... Questo tizio vende 180 dollari un libro in .pdf ?Secondo me non ci crede nemmeno lui...
  • Anonimo scrive:
    Google hype
    Quante cazzate 1) Google è un'adversting company come tante2) iprofitti google possono azzerarsi nel giro di un'anno grazie a prodotti alternativi tipo Yahoo Msn ecc3) i software lato server sono una merda e nessuno ci crede4) l'algoritmo di pagerank non funziona per le ricerche desktop perchè i documenti non possiedono link come le pagine webPer farla breve l'autore del libro spara una marea di cazzate per dare ossigeno ai cervelloni di Google che non sanno piu come mantenere le azioni a questo livello scandaloso.
    • Anonimo scrive:
      Re: Google hype
      - Scritto da: Anonimo
      Per farla breve l'autore del libro spara una
      marea di cazzate per dare ossigeno ai cervelloni
      di Google che non sanno piu come mantenere le
      azioni a questo livello scandaloso.Questa è un'altra teoria... non così campata in aria comunque. Il punto è cosa farà Google per mantenere l'hype e utilizzare i soldi che ha. Uno degli scenari possibili è quello descritto dall'autore dello studio.Un'altro è che si sgonfi tutto.
  • Anonimo scrive:
    prezzo...
    Quanto?180 dollari?Non costa così tanto nemmeno la trilogia di Art of Programming di Knuth...forse intendevate 18 dollari ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: prezzo...
      - Scritto da: Anonimo
      Quanto?

      180 dollari?

      Non costa così tanto nemmeno la trilogia di Art
      of Programming di Knuth...

      forse intendevate 18 dollari ;)No, no, sul loro sito (non PI) c'è proprio scritto 180$.Concordo che a quella cifra non ho mai visto nessun libro, eccetto qualche manuale diagnostico usato dai medici.
  • Anonimo scrive:
    Ma vi piace tanto il modello Google?
    Capisco che il modello dell'informatica personale dominata da Microsoft abbia i suoi difetti ma il modello di Google vi piace così tanto?Google somiglia alla Telecom. Un sistema di utility computing basato su grid che eroga servizi. Con un controllo centralizzato e con poca concorrenza. E nessuna possibilità di controllo.Per far girare le vostre applicazioni userete tempo della griglia. Per sviluppare le vostre applicazioni userete la griglia. Il controllo sarà di Google. Tremendo!Neanche Linux è possibile con un modello del genere. Io preferisco un modello più anarchico basato su potenti elaboratori personali che eventualmente possono collegarsi e condividere risorse (via P2P). Microsoft e Linux supportano questo modello. Google (nello scenario dipinto) no.
    • Mechano scrive:
      Re: Ma vi piace tanto il modello Google?
      - Scritto da: Anonimo
      Per far girare le vostre applicazioni userete
      tempo della griglia. Per sviluppare le vostre
      applicazioni userete la griglia. Il controllo
      sarà di Google. Tremendo!
      ...
      Io preferisco un modello più anarchico basato su
      potenti elaboratori personali che eventualmente
      possono collegarsi e condividere risorse (via
      P2P). Microsoft e Linux supportano questo
      modello. Google (nello scenario dipinto) no.Ci sono compiti che necessitano di strumenti diversi.Il computing personale per il lavoro e lo svago non può stare su Google.CAD, giochi, modellazione ecc.C'è poi il mondo dell'informazione condivisa e non. Della produttività personale, della ricerca di informazioni e servizi. Quelli possono stare su Google.Ma anche a me preoccupa molto quello che potrà significare avere così tante informazioni su se stessi, la propria famiglia, il lavoro disperse là fuori su chissà quale infrastruttura.Certo sono sempre accessibili, stanno al sicuro dai crash e le reinstallazioni del winzozz di turno, e non so se hai idea di cosa può significare digitalizzare tutto dalle foto ai filmati e vederli andare in fumo per problemi di virus o un guasto ad un hard disk. Anni di ricordi e momenti importanti della propria vita che svaniscono.Ma avere informazioni così importanti su server "estranei" è ormai certo che verranno usate persantemente per scopi macro-economici e questo è un male di per sè.--Mr. Mechano==================================Modificato dall'autore il 04/10/2005 16.32.53
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma vi piace tanto il modello Google?

      Io preferisco un modello più anarchicosono d'accordo: né google, né tcpa-drm-microsoftentrambe sono assolutamente da limitare,specie la seconda che è ormai diventata digran lunga troppo invadente
      • sh4d scrive:
        Re: Ma vi piace tanto il modello Google?
        io personalmente piazzo tutto su dvd (2 copie per backup).La mia cassaforte è più sicura e privata di qualsiasi server del mondo. Gia il fatto che si tratta di materiale off-line è di per se una garanzia ulteriore di sicurezza.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma vi piace tanto il modello Google?
      - Scritto da: Anonimo
      Io preferisco un modello più anarchico basato su
      potenti elaboratori personali che eventualmente
      possono collegarsi e condividere risorse (via
      P2P). Microsoft e Linux supportano questo
      modello. Google (nello scenario dipinto) no.E il distributed computing di Google non è parzialmente vicino a questo modello?http://toolbar.google.com/dc/offerdc.html
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma vi piace tanto il modello Google?
      :| Assolutamente no, sarebbe come vivere in un albergo!Preferisco di gran lunga avere i miei file ed i miei programmi sul mio portatile.Ma poi chi ci assicurerebbe che i miliardi di miliardi di dati sarebbero a disposizione esclusivamente degli aventi diritto?
  • localhost scrive:
    Onore a Google e zitti tutti quanti!
    Inutile incaxxarsiLa verità è che se una start-up nata da una tesi di laurea nel giro di 4 anni riesce ad arrivare al punto di minacciare seriamente un monopolista quasi assoluto dei sistemi operativi del valore di svariati miliardi di dollari e che ha fatto diventare i suoi proprietari gli uomini più ricchi del pianeta, l'unicacaosa che si può dire è: bravi!Tutto il resto è invidia, dietrologia e, più in generale pippe mentali.E' una buona idea, fatta bene, commercializzata bene e gestita anche meglio. Vorremmo tutti (molti...) che il mondo fosse fatto di open source, ma non si può nemmeno picchiare in testa a chi riesce ad avere successo con software proprietario.Quante di queste idee invece si sono perse nella palta per l'incapacità degli inventori di portarle aventi?
    • Anonimo scrive:
      Re: Onore a Google e zitti tutti quanti!
      - Scritto da: localhost
      Inutile incaxxarsi

      La verità è che se una start-up nata da una tesi
      di laurea nel giro di 4 anni riesce ad arrivare
      al punto di minacciare seriamente un monopolista
      quasi assoluto dei sistemi operativi del valore
      di svariati miliardi di dollari e che ha fatto
      diventare i suoi proprietari gli uomini più
      ricchi del pianeta, l'unicacaosa che si può dire
      è: bravi!Soprattutto perché finalmente qualcuno sceglie l'arena del mercato per sfidare MS. Finora abbiamo avuto solo piagnoni che volevano farsi dare dai tribunali ciò che il mercato ha negato loro.
      • Anonimo scrive:
        Re: Onore a Google e zitti tutti quanti!

        La verità è che se una start-up nata da una tesi di laurea nel giro di 4 anniE già a sentir questa frase ti rotolano i sentimenti .. sarebbe come dire che Soru ha fatto Tiscali da solo o che Bill Gates è partito da nulla .. ma andiamo su ... sappiamo bene che da soli non si fa un tubo e che ci deve SEMPRE essere qualcuno dietro che è già più grande ed è interessato a portarti in alto. Sempre così: Grauso con Soru, la mafia con Berlusconi .. e quali persone o aziende staranno dietro a Google ? Quali aziende possono essere interessate a combattere Microsoft ? Ah non sparei .. centinaia ????
  • Anonimo scrive:
    client server
    io non vedo l'ora che si sviluppi un'architettura del genere a livello globale, non avrei più problemi di spazio, di potenza di calcolo, di backup, l'hd che si rompe, il rinnovo dell'hardware-software, avrei le stesse impostazioni-dati ovunque vada senza portarmi dietro niente, ............ e la lista é ancora lungal'unico problema é che effettivamente tutto il mio avere di privato o ditta, verrebbe gestito da una sola ditta, che magari adesso e brava e gentile, ma poi?ci vorebbero delle garanzie e delle alternative possibili (non monopolio), comunque é il futuro e bisogna lavorarci, ci sono solo vantaggi
    • Anonimo scrive:
      Re: client server
      gia' adesso e' possibile fare il mount dello spazio di Gmail su linux, e' comodissimo!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: client server
        mi ero dimenticato che l'avevo visto!adesso cercando l'ho trovato per winhttp://www.viksoe.dk/code/gmail.htmperò adesso uso os x e non l'ho ancora trovato, intanto posto il link per il gmail notifierhttp://toolbar.google.com/gmail-helper/index.html(os x e win)se conoscete se esiste gmailFS anche per os x fatemelo sapere grazie!
  • lele2 scrive:
    Goffice
    http://www.downloadblog.it/post/518/google-e-sun-insieme-per
  • devil64 scrive:
    Direi Google=Linux
    Se Google per i suoi server (pardon, cluster) usasse M$, si tirerebbe la zappa sui piedi, quindi usa linux.E M$ perchè? Perchè ci sono più desktop che server nel mondo e così raggiunge la popolarità. Tanto con Windows Vista molti migreranno a Linux.Saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: Direi Google=Linux
      Perchè non incominciamo a scrivere allora G$$gle e $Linux$ oltre a M$... :s Meditate gente... meditate :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Direi Google=Linux
      che bello leggere simili voli pindarici la mattina presto.... cosa avete mangiato a colazione ???
    • Anonimo scrive:
      Re: Direi Google=Linux
      - Scritto da: devil64
      Tanto con Windows Vista molti migreranno a Linux.Ho sentito la stessa cosa quando e' uscito Win2003.Ho sentito la stessa cosa quando e' uscito WinXP.Ho sentito la stessa cosa quando e' uscito Win2000.[Ad libitum]
      • Anonimo scrive:
        Re: Direi Google=Linux
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: devil64

        Tanto con Windows Vista molti migreranno a
        Linux.
        Ho sentito la stessa cosa quando e' uscito
        Win2003.
        Ho sentito la stessa cosa quando e' uscito WinXP.
        Ho sentito la stessa cosa quando e' uscito
        Win2000.
        [Ad libitum]Al di là che considero Google=Vecchia M$, penso che con Vista molti dei pochi utenti che sono migrati a Linux ritorneranno a Windows.
    • Anonimo scrive:
      Re: Direi Google=Linux
      Ecco il tipico esempio di persona che guarda il dito quando gli indicano la luna.
  • Anonimo scrive:
    un libro economico... 140 euro!!!!!!!!!!
    Price for one-time download is US$180 or 145 euros.
  • YY scrive:
    Timeo Danaos et dona ferentes ...
    Tutto gratis ... eh già, e noi viviamo contenti. Intanto sta brevettando pure l'anima e tutto ciò che brevetta è proprietario!E' vero che sono bravi nel marketing con l'utente, ma non è quello il punto qualificante.Pensate, ad esempio, a quando il vostro sito sparirà dal db di google perché non gli andate a genio ... la penserete diversamente allora ?Riflettete, prima.Ogni monopolio è diabolico: sia ms che google che yahoo che altri.
    • Anonimo scrive:
      Re: Timeo Danaos et dona ferentes ...
      Prima o poi la gente se ne accorgerebbe e se il sito era utile useranno altri motori di ricerca - non si passa da una situazione all'altra come da zero a uno in un ciclo macchina.
      • Anonimo scrive:
        Re: Timeo Danaos et dona ferentes ...
        Una volta che i tuoi dati e le tue applicazioni sono sul grid di Google non passi da nessuna parte!
        • Anonimo scrive:
          Re: Timeo Danaos et dona ferentes ...
          Monopolio significa che non ci sono più gli altri, è come se tu volessi passare oggi da Intel a Alpha o da Office a WordStar ^^
          • Anonimo scrive:
            Re: Timeo Danaos et dona ferentes ...
            - Scritto da: Anonimo
            Monopolio significa che non ci sono più gli
            altri, è come se tu volessi passare oggi da Intel
            a Alpha o da Office a WordStar ^^Appunto! Se Google fa ciò che viene descritto è quello che succederà. Qui non si parla di motore di ricerca ma di piattaforma applicativa. Non ci sarà spazio per nulla, neanche per Linux. Avremo terminali stupidi che faranno ben poco e su cui si potrà fare ben poco.Alla faccia del grande fratello.
          • Anonimo scrive:
            Re: Timeo Danaos et dona ferentes ...

            Non ci sarà spazio per nulla, neanche per LinuxQuesto lo dici tu !!Un web-os basato su linux è possibile tranquillamente già ora.E' solo questione di banda di rete.Per cosa credete che esista il sw libero ?Per impedire che arrivi qualcuno e si mangi tutto, come nel caso del signor Gates, e questofunzionerà anche contro eventuali abusi googlestanne certo.
  • pippo75 scrive:
    pubblicita'
    sfruttando il fatto che MS ha molti detrattori questo parla bene di Google e male dell'altra per vendere un libro.come idea e' ottima.Chissa quanti linari avranno preso queto cimelio per 180 euro.
    • Mechano scrive:
      Re: pubblicita'
      - Scritto da: pippo75
      sfruttando il fatto che MS ha molti detrattori
      questo parla bene di Google e male dell'altra per
      vendere un libro.

      come idea e' ottima.

      Chissa quanti linari avranno preso queto cimelio
      per 180 euro.Sarò un Linaro, ma dare 180 euro a un tizio che fa previsioni mi sa tanto di quelli che vanno dai maghi per l'oroscopo...Credo lo acquisteranno molto di più le aziende M$ certified partner per capire se e come il loro business diminuirà e dovranno usare guarda caso proprio Google per trovarsi un altro lavoro... :-)--Mr. Mechano
  • Anonimo scrive:
    Microsoft gli fa il culo a Google
    I punti di forza di google sonohardware cheap linux smodificato tecnologia di searching niente rotture di palle col backup(i nodi google si autoreplicano da soli se si sfasciail 30% dei server si caricano altre unità sui rack e vai a palla )purtroppo pero Googledeve sempre e cmq stare sotto la cappella di Bill Gates perchè gli applicativi piu pervasivi comeGDS Picasa GEarth Toolbar ecc,girano esclusivamente su Windows.il motivo ? semplice WIndows allo stato attuale sta sul 90% delle case mi pare ovvio che qualche miliardo di persone consumatrici di pubblicita Adwords sia piu appetibile di uno scarso 1% Linux desktop.quindi a meno di buco di culo clamoroso tipouno switch della madonna su linux in 2 anni,iocredo che Google dovrà accontentarsi del mercato internet e lasciare stare i sogni di conquista del mondo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Microsoft gli fa il culo a Google
      E se Google farà un sistema operativo compatibile con Windows e poi lo darà via gratis? :D
      • avvelenato scrive:
        Re: Microsoft gli fa il culo a Google
        - Scritto da: Anonimo
        E se Google farà un sistema operativo compatibile
        con Windows e poi lo darà via gratis? :DSistema operativo compatibile con windows? :| :S :'( .==================================Modificato dall'autore il 04/10/2005 7.29.37
        • MeDevil scrive:
          Re: Microsoft gli fa il culo a Google
          - Scritto da: avvelenato
          - Scritto da: Anonimo

          E se Google farà un sistema operativo
          compatibile

          con Windows e poi lo darà via gratis? :D


          Sistema operativo compatibile con windows? :|
          :S :'( .
          Da anni c'è la possibilità di boicottare ms utilizzando prodotti windows su linux, con wine, cedega etc. oltre a questo si sta anche sviluppando un SO che è molto simile al vecchio NT, chiamato ReactOS che è free ed open source... e se google si accorgesse di questo so e decidesse di "accellerarne" la crescita? :s
        • Anonimo scrive:
          Re: Microsoft gli fa il culo a Google

          Sistema operativo compatibile con windows? :| No! ma un sistema operativo di rete!Stanno arrivando tecnologie che permettono di aprire pagine web come word e poi di stampare e modificare come fosse applicazione con plugin scaricabili e aggiornabili...molto più velodi di java e asp.Qualcuno ha mai visto citrix in azione???---anche se il concetto è molto diverso....In questo modo basterebbe solo collegarsi per avere tutto.....certo dite voi occorre un sistema operativo presente sul pc...ma se scompaiono le applicazioni, il s.o può proprio ridursi all'osso!!! un osso che potrebbe essere free e cablato nella macchina!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Microsoft gli fa il culo a Google
            - Scritto da: Anonimo


            Sistema operativo compatibile con windows? :|

            No! ma un sistema operativo di rete!

            Stanno arrivando tecnologie che permettono di
            aprire pagine web come word e poi di stampare e
            modificare come fosse applicazione con plugin
            scaricabili e aggiornabili...molto più velodi di
            java e asp.

            Qualcuno ha mai visto citrix in azione???---anche
            se il concetto è molto diverso....


            In questo modo basterebbe solo collegarsi per
            avere tutto.....certo dite voi occorre un sistema
            operativo presente sul pc...ma se scompaiono le
            applicazioni, il s.o può proprio ridursi
            all'osso!!! un osso che potrebbe essere free e
            cablato nella macchina!!!in pratica intendi una cosa cosìhttp://klik.atekon.de/
          • Anonimo scrive:
            Re: Microsoft gli fa il culo a Google
            Credo sia diverso.Qui stiamo parlando di un sistema operativo remoto, che usa un Os minimo.Klik serve per eseguire delle applicazioni senza installarle.
          • avvelenato scrive:
            Re: Microsoft gli fa il culo a Google
            - Scritto da: Anonimo
            Credo sia diverso.
            Qui stiamo parlando di un sistema operativo
            remoto, che usa un Os minimo.
            Klik serve per eseguire delle applicazioni senza
            installarle.Cos'è, il ritorno dei mainframe viventi? (ghost) .
          • Anonimo scrive:
            Re: Microsoft gli fa il culo a Google
            Perché?
          • avvelenato scrive:
            Re: Microsoft gli fa il culo a Google
            - Scritto da: Anonimo
            Perché?perché, a meno di non aver capito male queste architetture erano usate negli 80
          • Anonimo scrive:
            Re: Microsoft gli fa il culo a Google
            In effetti si.E' un modello mainframe-dummy terminal.
          • avvelenato scrive:
            Re: Microsoft gli fa il culo a Google
            - Scritto da: Anonimo
            In effetti si.
            E' un modello mainframe-dummy terminal.hanno sostituito i dummy terminal con i dummy users (utonti per gli amici), è l'innovazione del xxi secolo
          • Anonimo scrive:
            Re: Microsoft gli fa il culo a Google
            - Scritto da: Anonimo
            in pratica intendi una cosa così
            http://klik.atekon.de/No, intende una cosa cosìhttp://www.microsoft.com/technet/prodtechnol/sppt/wssapps/default.mspxo cosìhttp://www-306.ibm.com/software/info1/websphere/index.jsp?tab=products/portalNon partire dal preconcetto che sono prodotti Microsoft ed IBM, dagli un'occhiata.
    • Anonimo scrive:
      Re: Microsoft gli fa il culo a Google
      - Scritto da: Anonimo
      I punti di forza di google sono
      hardware cheap
      linux smodificato
      tecnologia di searching
      niente rotture di palle col backup
      (i nodi google si autoreplicano da soli se si
      sfascia
      il 30% dei server si caricano altre unità sui
      rack e vai a palla )

      purtroppo pero Google
      deve sempre e cmq stare sotto la cappella di Bill
      Gates perchè gli applicativi piu pervasivi come
      GDS Picasa GEarth Toolbar ecc,girano
      esclusivamente su Windows.
      il motivo ? semplice WIndows allo stato attuale
      sta sul 90% delle case mi pare ovvio che qualche
      miliardo di persone consumatrici di pubblicita
      Adwords sia piu appetibile di uno scarso 1% Linux
      desktop.
      quindi a meno di buco di culo clamoroso tipo
      uno switch della madonna su linux in 2 anni,io
      credo che Google dovrà accontentarsi del mercato
      internet e lasciare stare i sogni di conquista
      del mondo.
      Miope = colui che oltre a non vedere il proprio naso, non sa nemmeno di averne uno!
    • avvelenato scrive:
      Re: Microsoft gli fa il culo a Google
      - Scritto da: Anonimo
      I punti di forza di google sono
      hardware cheap
      linux smodificato
      tecnologia di searching
      niente rotture di palle col backup
      (i nodi google si autoreplicano da soli se si
      sfascia
      il 30% dei server si caricano altre unità sui
      rack e vai a palla )

      purtroppo pero Google
      deve sempre e cmq stare sotto la cappella di Bill
      Gates perchè gli applicativi piu pervasivi come
      GDS Picasa GEarth Toolbar ecc,girano
      esclusivamente su Windows.
      il motivo ? semplice WIndows allo stato attuale
      sta sul 90% delle case mi pare ovvio che qualche
      miliardo di persone consumatrici di pubblicita
      Adwords sia piu appetibile di uno scarso 1% Linux
      desktop.
      quindi a meno di buco di culo clamoroso tipo
      uno switch della madonna su linux in 2 anni,io
      credo che Google dovrà accontentarsi del mercato
      internet e lasciare stare i sogni di conquista
      del mondo.
      domandati come ha fatto ms a raggiungere tale diffusione:1) pirateria2) l'utilizzo in ufficio ne ha incentivato l'uso a casa3) pratiche illegali nel mercato oempunto 1: la ms sta ottusamente sputando sul piatto dove ha mangiato per anni, utilizzando, incentivando e sviluppando sistemi di protezione antipirateria sempre più efficienti;punto 2: linux, grazie al suo basso costo e alla sua maturità e stabilità si sta imponendo negli uffici, e se già è oramai una realtà affermata in ambito server, manca solo una scintilla perché prenda piede anche in ambito client;punto 3: i vari governi, affamati di soldi a causa delle varie crisi economiche, le stanno cercando tutte pur di spillar soldi alle aziende: per chi non riga dritto questi possono essere tempi grigi.
      • Anonimo scrive:
        Re: Microsoft gli fa il culo a Google
        - Scritto da: avvelenato
        punto 2: linux, grazie al suo basso costo e alla
        sua maturità e stabilità si sta imponendo negli
        uffici, e se già è oramai una realtà affermata in
        ambito server, manca solo una scintilla perché
        prenda piede anche in ambito client;Si, una scintilla da qualche GigaWatt pero! (rotfl)
        • avvelenato scrive:
          Re: Microsoft gli fa il culo a Google
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: avvelenato


          punto 2: linux, grazie al suo basso costo e alla

          sua maturità e stabilità si sta imponendo negli

          uffici, e se già è oramai una realtà affermata
          in

          ambito server, manca solo una scintilla perché

          prenda piede anche in ambito client;

          Si, una scintilla da qualche GigaWatt pero!
          (rotfl)un fulmine? ebbene, ogni tanto cadono.
    • Anonimo scrive:
      Re: Microsoft gli fa il culo a Google
      Il vantaggio di M$ ...Sono tutti gli utenti che non capiscono un ca@@@@o di Informatica o computer e usano M$ per forza di inerzia.
      • Anonimo scrive:
        Re: Microsoft gli fa il culo a Google
        Sai fare il panettiere? no, compri il pane al panificioSai fare il pizzaiolo? no, compri la pizza in pizzeriaSai fare l'enologo? no, compri il vino in cantinaSai aggiustarti la macchina? no, vai dal meccanico...Di sicuro sai farti le pippe, almeno quelle mentali...Eppure potresti imparare sai... è colpa del meccanico se lui sa aggiustare la macchina e tu per forza di inerzia paghi la fattura?Sei un sistemista o un programmatore (come forse il 90% di chi legge questo forum)? Ti sai rivoltare come un calzino il Pc.Non lo sei? Usi quello che trovi più facile, quello che tutti vendono e per il quale trovi i giochini e i programmi sugli scaffali del supermercato. E' un concetto troppo complesso da capire?E' forse una colpa di Microsoft se le grosse software house non investono su linux o se il mondo (il restante mondo fuori dalla tua finestra) non lo considera come una rapida e completa alternativa?Ora, dopo aver sputato merda sul 99% del mondo fuori dal tuo buco asciugati il pizzetto che ci sono rimasti dei pezzettini attaccati... lamer- Scritto da: Anonimo
        Il vantaggio di M$ ...

        Sono tutti gli utenti che non capiscono un
        ca@@@@o di Informatica o computer e usano M$ per forza di inerzia.
        • Anonimo scrive:
          Re: Microsoft gli fa il culo a Google
          - Scritto da: Anonimo
          Sai fare il panettiere? no, compri il pane al
          panificio
          Sai fare il pizzaiolo? no, compri la pizza in
          pizzeria
          Sai fare l'enologo? no, compri il vino in
          cantina
          Sai aggiustarti la macchina? no, vai dal
          meccanico...
          Di sicuro sai farti le pippe, almeno quelle
          mentali...
          Eppure potresti imparare sai... è colpa del
          meccanico se lui sa aggiustare la macchina
          e tu per forza di inerzia paghi la fattura?
          Sei un sistemista o un programmatore
          (come forse il 90% di chi legge questo
          forum)? Ti sai rivoltare come un calzino
          il Pc.
          Non lo sei? Usi quello che trovi più facile,
          quello che tutti vendono e per il quale trovi i
          giochini e i programmi sugli scaffali del
          supermercato. E' un concetto troppo
          complesso da capire?Ma almeno seguire i consigli di quelli che ne capiscono di piu' sarebbe auspicabile.Ad esempio a che ti serve il computer ? Hai pensato che tutto quello che fai potresti farlo con una XBox, senza doverti preoccupare di virus e vari :anti ???
          E' forse una colpa di Microsoft se le grosse
          software house non investono su linux o se il
          mondo (il restante mondo fuori dalla tua
          finestra) non lo considera come una rapida e
          completa alternativa?No, colpa di Microsoft e' aver instaurato un regime di monopolio, subendo qanche vari processi per questo.Scusa se e' poco...
          Ora, dopo aver sputato merda sul 99%
          del mondo fuori dal tuo buco asciugati
          il pizzetto che ci sono rimasti dei
          pezzettini attaccati... lamerHe ???
          - Scritto da: Anonimo

          Il vantaggio di M$ ...

          Sono tutti gli utenti che non capiscono un

          ca@@@@o di Informatica o computer e

          usano M$ per forza di inerzia.
          • frog scrive:
            Re: Microsoft gli fa il culo a Google
            - Scritto da: Anonimo


            Sai fare il panettiere? no, compri il pane al

            panificio

            Sai fare il pizzaiolo? no, compri la pizza in

            pizzeria

            Sai fare l'enologo? no, compri il vino in

            cantina

            Sai aggiustarti la macchina? no, vai dal

            meccanico...

            Di sicuro sai farti le pippe, almeno quelle

            mentali...



            Ora, dopo aver sputato merda sul 99%

            del mondo fuori dal tuo buco asciugati

            il pizzetto che ci sono rimasti dei

            pezzettini attaccati... lamerMa ti sembra la maniera di scrivere su un forum?Ma alla gente per la strada rispondi cosi?
        • Anonimo scrive:
          Re: Microsoft gli fa il culo a Google
          Un applauso!(rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: Microsoft gli fa il culo a Google
      - Scritto da: Anonimo
      I punti di forza di google sono
      hardware cheap
      linux smodificato
      tecnologia di searching
      niente rotture di palle col backup
      (i nodi google si autoreplicano da soli se si
      sfascia
      il 30% dei server si caricano altre unità sui
      rack e vai a palla )

      purtroppo pero Google
      deve sempre e cmq stare sotto la cappella di Bill
      Gates perchè gli applicativi piu pervasivi come
      GDS Picasa GEarth Toolbar ecc,girano
      esclusivamente su Windows.
      il motivo ? semplice WIndows allo stato attuale
      sta sul 90% delle case mi pare ovvio che qualche
      miliardo di persone consumatrici di pubblicita
      Adwords sia piu appetibile di uno scarso 1% Linux
      desktop.
      quindi a meno di buco di culo clamoroso tipo
      uno switch della madonna su linux in 2 anni,io
      credo che Google dovrà accontentarsi del mercato
      internet e lasciare stare i sogni di conquista
      del mondo.
      quoto (win)
  • Anonimo scrive:
    Tutti contro il DRAGA!
    E' ormai indubbio che il mondo pensante è contro Micro$oft e il DRAGASACCOCCE di REDMOND. Rimaranno solo gli utonti, i cacciavitari e gli sparagestionaliVB.Finalmente la gente e le aziende si stanno svegliando, proprio oggi vedevo una pubblicità di una rivista LINUX in una rete Mediaset.Forza Google, liberaci dal DRAGA!!!Il mondo sta cambiando, aggiornatevi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Tutti contro il DRAGA!
      - Scritto da: Anonimo

      Il mondo sta cambiando, aggiornatevi.
      E non con il Windows Updates.
    • devil64 scrive:
      Re: Tutti contro il DRAGA!
      - Scritto da: Anonimo

      E' ormai indubbio che il mondo pensante è contro
      Micro$oft e il DRAGASACCOCCE di REDMOND.
      Rimaranno solo gli utonti, i cacciavitari e gli
      sparagestionaliVB.

      Finalmente la gente e le aziende si stanno
      svegliando, proprio oggi vedevo una pubblicità di
      una rivista LINUX in una rete Mediaset.

      Forza Google, liberaci dal DRAGA!!!

      Il mondo sta cambiando, aggiornatevi.
      Mitico!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Tutti contro il DRAGA!
      A questo punto c'e' da sperare che Google non diventi come M$.
      • Anonimo scrive:
        Re: Tutti contro il DRAGA!
        - Scritto da: Anonimo
        A questo punto c'e' da sperare che Google non
        diventi come M$.
        Ma se tutti gli ultimi programmi buttati fuori da Google non ci girano neanche su Linux... (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl)
        • nattu_panno_dam scrive:
          Re: Tutti contro il DRAGA!
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          A questo punto c'e' da sperare che Google non

          diventi come M$.



          Ma se tutti gli ultimi programmi buttati fuori da
          Google non ci girano neanche su Linux...

          (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl)
          (rotfl)No, non girano da nessuna parte se non è roba M$ (oppure solo delle versioni castrate).
  • Anonimo scrive:
    Non concordo su nulla
    Google GIOCA. Ha un buon motore di ricerca basato sulla bella idea del PR ma oggi è surclassato dalla concorrenza, primo fra tutti proprio Msn Search di Microsoft che è il migliore motore di ricerca attualmente disponibile. Parere di SEO.Per il resto google cos'è? Compra a destra e a manca servizietti di dubbia utilità che fornisce gratuitamente. Uno spazio per blog o caselle di posta o le mappe della luna o della terra, sinceramente, chi se ne frega. Sono giochini buoni per trastrullarsi e fare scena. Ma il business, i soldi, sono un'altra cosa.Google vive di un motore di ricerca che cura ormai pochissimo e su quello ha piantato adwords e adsense. Benissimo, onore al merito. Ma il resto è fumo negli occhi.Gestire lo sviluppo di software usato in tutto il pianeta come fa Microsoft è completamente un'altra cosa e necessita di una professionalità che google non ha e non potrà avere per molti anni a venire. E non credo che google voglia seguire questa strada e se lo farà sono sicuro che prenderà palate in faccia.Fatevi un giro sui forum SEO internazionali. Google ha bug gravi che non ha mai corretto da anni. E si vorrebbe proporre come software house? Ma non scherziamo. Comprare servizi di altri e riproporli gratis non è essere una software house e non è fare business.Secondo me google si dimostra incapace di fare business oltre al motore di ricerca con adwords e adsense. Il problema è questo, google non sa trovare vie di sviluppo del proprio business da anni e anni ormai.Presto altri competitori raggiungeranno il modello di business di adwords e lo supereranno presto o tardi.Google ha i giorni contati. Appena i suoi investitori ed i suoi azionisti scopriranno che google non è ciò che vuol far credere di essere i soldi spariranno e google si sgonfierà.Google procede diritta sulla strada del proprio surclassamento. Perché google da anni è fermo come modello di business. Cresce solo perché la gente crede che google conquisterà chissà cosa.Ma quando ci si accorgerà che google è fermo e che altri competitori lo stanno guardando dallo specchietto retrovisore allora si andrà a fare una analisi finanziaria seria di google e si scoprirà la realtà di una azienda che non si muove di un passo in avanti.Quando questo succederà la bolla creata da google si sgonfierà di colpo e gli azionisti perderanno un sacco di soldi.Google rimarrà, come motore di ricerca e qualche servizio accessorio, ma non sarà più il top, sarà uno dei tanti che sgomitano, come oggi sono altavista o hotbot, un tempo ricchi e famosi, oggi troppo occupati a sopravvivere e non sparire.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non concordo su nulla
      Google non gioca. Google vuole la convergenza dei dati. Cosa che né tu né microsoft avete capito. Si sta comprando un pezzo alla volta i dati delle persone.
      • Anonimo scrive:
        Re: Non concordo su nulla
        - Scritto da: Anonimo
        Google non gioca. Google vuole la convergenza dei
        dati. Cosa che né tu né microsoft avete capito.
        Si sta comprando un pezzo alla volta i dati delle
        persone.Per farne che? La maggior parte della gente usa i servizi di Google perché sono gratuiti, se diventassero a pagamento non so quanti continuerebbero ad usarli.Se anche la Gmail diventasse da 1 terabyte ma ad un dollaro al mese, non userei più il servizio. Tutto gratis o niente, pago già troppo cara la connessione ADSL... :p
        • Anonimo scrive:
          Re: Non concordo su nulla
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Google non gioca. Google vuole la convergenza
          dei

          dati. Cosa che né tu né microsoft avete capito.

          Si sta comprando un pezzo alla volta i dati
          delle

          persone.

          Per farne che? La maggior parte della gente usa i
          servizi di Google perché sono gratuiti, se
          diventassero a pagamento non so quanti
          continuerebbero ad usarli.
          Se anche la Gmail diventasse da 1 terabyte ma ad
          un dollaro al mese, non userei più il servizio.
          Tutto gratis o niente, pago già troppo cara la
          connessione ADSL... :pFaranno in modo che diventi indispensabile. Faranno come con i pusher, quando sarà troppo tardi non potrai più tornare indietro.
          • Anonimo scrive:
            Re: le solite vaccate
            - Scritto da: Anonimo
            Faranno in modo che diventi indispensabile.
            Faranno come con i pusher, quando sarà troppo
            tardi non potrai più tornare indietro.niente è indispensabile nemmeno Googlese ci pensi l'intera Internet è un buco di merdaio come molti altri miliardi di persone ce ne fottiamo delle guerre dei cyberpipparolihahahahahaha(rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: Non concordo su nulla
      che vuoi, 180 $ ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Non concordo su nulla
      - Scritto da: Anonimo
      Google GIOCA. Ma chi sei, Bill Gates? probabilmente questo è quello che pensano anche a Redmond ai piani alti, e sono sicuri di "vincere", come era sicura IBM duranti gli '80.Vedremo..
      • Anonimo scrive:
        Re: Non concordo su nulla
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Google GIOCA.

        Ma chi sei, Bill Gates? probabilmente questo è
        quello che pensano anche a Redmond ai piani alti,
        e sono sicuri di "vincere", come era sicura IBM
        duranti gli '80.

        Vedremo..Comunque IBM è ancora lì, fattura più di Microsoft e tutti i soldi di tutti noi che stiamo qui a filosofeggiare sui massimi sistemi sono in realtà dei numeretti registrati nelle budella di un mainframe IBM.
        • Anonimo scrive:
          Re: Non concordo su nulla
          - Scritto da: Anonimo
          Comunque IBM è ancora lì, fattura più di
          Microsoft e tutti i soldi di tutti noi che stiamo
          qui a filosofeggiare sui massimi sistemi sono in
          realtà dei numeretti registrati nelle budella di
          un mainframe IBM.Fattura più di Microsoft ma gli utili sono inferiori.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non concordo su nulla
      - Scritto da: Anonimo
      Google GIOCA. Ha un buon motore di ricerca basato
      sulla bella idea del PR ma oggi è surclassatoma.... sai che sembri davvero gates??parli come lui... dicci la verita': tu lavori per la microsheet vero??? su su confessa...
    • The_Stinger scrive:
      Re: Non concordo su nulla
      Hai presente Microsoft SharePoint o Lotus Websfere Portal (l'ultima versione) con tutte le funzionalità/plugin/cippalippe varie ed assortite installate?Ecco.Ora immagina che al posto di averli installati su un server nel tuo datacenter siano accessibili via Internet, gratis per i privati, a pagamento (con funzionalità avanzate) per le aziende.A quel punto, che tu sia a casa tua o che tu sia in ufficio, al posto del tuo computer attuale puoi avere anche un client "stupido" che abbia installati SOLO sistema operativo (quello che vuoi, l'html e l'xml non sono razzisti) e browser (anche qui quello che vuoi tu).Ora è un po' più chiaro il concetto?P.S.Si, lo so, si torna al network computer ed al concetto host/terminal (un po' più avanzato) ma questa è un'altra storia...
      • Anonimo scrive:
        Re: Non concordo su nulla

        P.S.
        Si, lo so, si torna al network computer ed al
        concetto host/terminal (un po' più avanzato) ma
        questa è un'altra storia...Ma guarda che gli autori di Unix e i pionieri dell'informatica in generale fra i '60 e i '70 erano dei geni visionari. Il punto è semplicemente che durante le decadi successive implementare la tecnologia e l'hardware costava troppo (e con troppo intendo centinaia di migliaia di dollari).Ma le idee sono assolutamente geniali.
        • The_Stinger scrive:
          Re: Non concordo su nulla
          - Scritto da: Anonimo

          Ma guarda che gli autori di Unix e i pionieri
          dell'informatica in generale fra i '60 e i '70
          erano dei geni visionari. Il punto è
          semplicemente che durante le decadi successive
          implementare la tecnologia e l'hardware costava
          troppo (e con troppo intendo centinaia di
          migliaia di dollari).
          Ma le idee sono assolutamente geniali.Certo, non dicevo che non fosse un'idea geniale, anche se il grid computing va in una direzione diametralmente opposta al concetto classico di Host/Terminal.E qui potrebbe partire tutto un pippone mentale del tipo: tramite grid creo un virtual host a cui il tuo pc fornisce potenza di calcolo.Il tuo pc accede al virtual host utilizzandone la potenza di calcolo, ergo ricapitolando: usa la sua potenza di calcolo per creare parte della potenza di calcolo che poi sfrutta di nuovo accedendo alla risorsa virtuale.Rispetto al modello client/server l'unica cosa che cambia è che, teoricamente, in questo modo dovresti riuscire a sfruttare al 100% tutte le risorse, ecc... ecc...==================================Modificato dall'autore il 04/10/2005 13.42.27
    • Anonimo scrive:
      Re: Non concordo su nulla
      - Scritto da: Anonimo
      Google GIOCA.(rotfl)
      Ha un buon motore di ricerca basato
      sulla bella idea del PR ma oggi è surclassato
      dalla concorrenza, primo fra tutti proprio Msn
      Search di Microsoft che è il migliore motore di
      ricerca attualmente disponibile.(rotfl)
      Parere di SEO.Sta per Stupid Executive Officer? :D SEO per 'Search Engine Optimization' non e' una qualifica...
      Per il resto google cos'è? Compra a destra e a
      manca servizietti di dubbia utilità che fornisce
      gratuitamente. Uno spazio per blog o caselle di
      posta o le mappe della luna o della terra,
      sinceramente, chi se ne frega. Sono giochini
      buoni per trastrullarsi e fare scena. Ma il
      business, i soldi, sono un'altra cosa.Oooooh :o
      Google vive di un motore di ricerca che cura
      ormai pochissimo e su quello ha piantato adwords
      e adsense. Benissimo, onore al merito. Ma il
      resto è fumo negli occhi.Oooooh :o
      Gestire lo sviluppo di software usato in tutto il
      pianeta come fa Microsoft è completamente
      un'altra cosa e necessita di una professionalità
      che google non ha e non potrà avere per molti
      anni a venire.Oh capperi, il solito M$ slave... che pizza!
      Google ha i giorni contati. Appena i suoi
      investitori ed i suoi azionisti scopriranno che
      google non è ciò che vuol far credere di essere i
      soldi spariranno e google si sgonfierà.Involontariamente confermi quello che sostiene l'articolo: il PC delle origini era disprezzato allo stesso modo...
    • Anonimo scrive:
      Re: Non concordo su nulla
      - Scritto da: Anonimo
      Google GIOCA. Ha un buon motore di ricerca basato
      sulla bella idea del PR ma oggi è surclassato
      dalla concorrenza, primo fra tutti proprio Msn
      Search di Microsoft che è il migliore motore di
      ricerca attualmente disponibile. Parere di SEO.Aha H Ah Ah hAH HA HA H ahAH HA h Ah AH AH hha AHAH AH AH ha hAh AH AH hAh !!!!!(parere di un altro SEO)Il motore di MSN piace tanto ai SEO perché fa talmente pietà dal punto di vista tecnico che è facilissimo infinocchiarlo e posizionarsi bene.Google e Yahoo hanno alle spalle anni di esperienza che li rendono più tosti da scalare. I SEO che gradiscono MSN lo fanno perché sono incapaci di posizionarsi su Google e, frustrati da queste sconfitte, si buttano su un motore (MSN) che è più facile da influenzare.Su altre tue considerazioni sono d'accordo. Ma la qualità tecnica di MSN Search è piuttosto bassa, se comparata ai concorrenti più anziani.
    • Anonimo scrive:
      SEO? ma lol!
      - Scritto da: Anonimo
      Google GIOCA. Ha un buon motore di ricerca basato
      sulla bella idea del PR ma oggi è surclassato
      dalla concorrenza, primo fra tutti proprio Msn
      Search di Microsoft che è il migliore motore di
      ricerca attualmente disponibile. Parere di SEO.SEO? ma fammi ridere, Google è unico e te lo dice uno che non solo è in prima pagine su MShitN ma anche su Google....Risultati 5° su circa 101.000.000 di pagine trovate... scusa se è poco...
    • Anonimo scrive:
      Re: Non concordo su nulla
      MSN è buono per i SEO o per gli utenti.Mi ricordi tanto un SEO che diceva che DMOZ non è una buona directory perché non si può pagare per salire di posizione.
  • Anonimo scrive:
    GoogleOS
    provate a fare una ricerca...per me...prima o poi faranno anche un googleos
    • Anonimo scrive:
      Re: GoogleOS
      - Scritto da: Anonimo
      provate a fare una ricerca...per me...prima o poi
      faranno anche un googleosNon credo. Già adesso il SO viene percepito come una commodity. Google non credo che entrerà in tale mercato. Google vuole fare con il sistema operativo ciò che microsoft ha fatto con l'hw.
      • Anonimo scrive:
        Re: GoogleOS
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        provate a fare una ricerca...per me...prima o
        poi

        faranno anche un googleos

        Non credo. Già adesso il SO viene percepito come
        una commodity. Google non credo che entrerà in
        tale mercato. Google vuole fare con il sistema
        operativo ciò che microsoft ha fatto con l'hw.cioè? non capisco
        • Anonimo scrive:
          Re: GoogleOS
          - Scritto da: Anonimo
          cioè? non capiscoPrima di microsoft il mercato dei computer era esclusivamente hardware. IBM vendeva macchine. Il sw, dal punto di vista dell'utente, era un accessorio che veniva fornito assieme all'hardware. Poi è arrivata Microsoft ed ha capito che il mercato del sw poteva diventare centrale rispetto a quello dell'hardware. Ovvero i soldi si potevano fare non più vendendo hw, ma vendendo sw. IBM non capì, e venne fregata da microsoft.Io ipotizzo che google voglia fare la stessa cosa con i dati. Ovvero ha capito che nascere un mercato legato alla gestione dei dati. A questo punto i soldi si sposteranno dal mercato del sw ad un nuovo mercato. Non pagherò più per dei sw con cui manipolo i miei dati, ma pagherò (in che modo è da vedersi) direttamente per un servizio di gestione dei dati.Anche con il mercato televisivo sta succedendo qualcosa di simile. Prima pagavo la tv e le trasmissioni erano viste come gratuite (escludendo il canone). Ora i modi per fruire delle trasmissioni incominciano a moltiplicarsi (tv, videofonino, computer ...), e le trasmissioni non sono più viste come accessorie alla tv e quindi gratuite, ma è il mezzo con cui si ricevono le trasmissioni ad essere divenuto accessorio mentre i programmi si pagano cari.
          • Anonimo scrive:
            Re: GoogleOS
            interessante, come diceva McLuhan"non conta il media ma il messaggio"
          • Anonimo scrive:
            sw distribuito... non è novità!!
            E' da più di 5 anni ormai che facciamo questo... sai che novità. L'azienda in cui lavoro non vende il software che non viene installato, ma vende la consulenza e la possibilità di usare il software.Il business però stenta a decollare perchè "i dati sono miei e me li gestisco io".Qui c'è un salto che ideale che deve fare l'utente: deve fidarsi di te, affidarti i tuoi dati ed essere convinto che tu li usi solamente secondo le modalità concordate e li conservi secondo le modalità pattuite.Se con le PA non ci sono grandi ostacoli (in fin dei conti gli operatori delle PA gestiscono già dati che non sono loro), con le aziende private la vedo molto più difficile
          • Anonimo scrive:
            Re: sw distribuito... non è novità!!
            - Scritto da: Anonimo
            E' da più di 5 anni ormai che facciamo questo...
            sai che novità. L'azienda in cui lavoro non vende
            il software che non viene installato, ma vende la
            consulenza e la possibilità di usare il software.
            Il business però stenta a decollare perchè "i
            dati sono miei e me li gestisco io".
            Qui c'è un salto che ideale che deve fare
            l'utente: deve fidarsi di te, affidarti i tuoi
            dati ed essere convinto che tu li usi solamente
            secondo le modalità concordate e li conservi
            secondo le modalità pattuite.
            Se con le PA non ci sono grandi ostacoli (in fin
            dei conti gli operatori delle PA gestiscono già
            dati che non sono loro), con le aziende private
            la vedo molto più difficileNon dico che è una novità dal punto di vista tecnologico, ma è una novità dal punto di vista di mercato. Come tu stesso ammetti, anche voi, che avete avuto la giusta idea, stentate a decollare. Google invece mi sembra decollerà di botto, diventando di fatto monopolista in questo ambito. Non più la gestione dei dati di qualche cliente, ma gestirà i dati a livello mondiale. Come anche prima di microsoft esistevano delle piccole sw house, ma quello che ha fatto microsoft è stato ingrandire a dismisura la cubatura del mercato sw.
          • Anonimo scrive:
            Re: GoogleOS

            le
            trasmissioni non sono più viste come accessorie
            alla tv e quindi gratuite, ma è il mezzo con cui
            si ricevono le trasmissioni ad essere divenuto
            accessorio mentre i programmi si pagano cari.La TV è diventata sì accessorio, ma accessorio indispensabile. E si paga!
          • Anonimo scrive:
            Re: GoogleOS
            - Scritto da: Anonimo

            le

            trasmissioni non sono più viste come accessorie

            alla tv e quindi gratuite, ma è il mezzo con cui

            si ricevono le trasmissioni ad essere divenuto

            accessorio mentre i programmi si pagano cari.

            La TV è diventata sì accessorio, ma accessorio
            indispensabile. E si paga!Si, ma incomincerai a pagare molto di più per vedere i programmi piuttosto che per comprare la tv. E' questo il succo. Magari tra un po' se ti abbonerai a sky ti regaleranno pure la tv.
      • cla scrive:
        Re: GoogleOS
        BRAVO!StraquotoClaudio
        • Anonimo scrive:
          Re: GoogleOS
          No l'importante è fare business!!!MA la cosa più importante,veramente importante è la libertà dell'utente,del fruitore.Meglio Google se questa ci renderà più liberi dal monopolio di M$.GoogleOS perchè no,un Google che investa su Linux,sarebbe interessante.(linux)
          • Anonimo scrive:
            9 --
          • Anonimo scrive:
            9 --
          • Anonimo scrive:
            Re: GoogleOS
            - Scritto da: Anonimo
            No l'importante è fare business!!!MA la cosa più
            importante,veramente importante è la libertà
            dell'utente,del fruitore.Meglio Google se questa
            ci renderà
            più liberi dal monopolio di M$.
            GoogleOS perchè no,un Google che investa su
            Linux,sarebbe interessante.(linux)Google si avvia ad avere il monopolio dei servizi di ricerca (non ho le classifiche, ma l'nica che può tentare di "piazzarsi" è Microsoft con MSN Search che oggi è circa al 15% rispetto al totale delle query di ricerca).Tu credi veramente che quando Google arrivi a una situazione di monopolio, come IBM e MS prima di lei, non dimostrerà che le aziende sono tutte uguali e che chiamano "libertà di innovare" quello che voi chiamate "monopolio", solo perché lo vedete dalla solita ottica idealista e a-pragmatica?
  • Anonimo scrive:
    Considerando che non fa parte del...
    Considerando che non fa parte del consorzio TCPA/Palladium, non mi dispiacerebbe poi tanto. A meno che non punti a sostituire MS all'interno del consorzio.Comunque, almeno per quello che si può vedere per il momento di Google, la preferisco di gran lunga, soprattutto per il rispetto che sembrano avere nei confronti dei loro utenti.Già basta fare una ricerca per vedere che la pubblicità non si spalma su tutta la pagina rendendola illeggibile e pesante, ma se ne sta in un angolino in formato testo, rendendo la pagina rapida veloce e leggibile.E dite che non preferite google proprio per questo.Insomma, sembra un nuovo modo di concepire il mercato (l'utente al centro della loro attenzione e non il profitto a tutti i costi).Speriamo che non sia tutta una facciata.
    • Anonimo scrive:
      Re: Considerando che non fa parte del...
      appunto! quelli di google hanno capito da un pezzo che NON devono rompere le palle all'utilizzatore, e non è poco..secondo me, la carta vincente di google è la sua intrinseca semplicità, cioè l'esatto contrario di microsoftù che con le sue patch ci ha veramente rotto gli zebedei!il futuro prossimo ci regalerà finalmente un sistema di trafico e gestione personale/aziendale che oggi possiamo solo sognare, e se google lo realizzerà (senza quel mostro di paladium) io voglio essere tra i primi a battezzare il suo nuovo sistema... lo spero proprio!
      • Anonimo scrive:
        Re: Considerando che non fa parte del...
        - Scritto da: No Genuine
        appunto! quelli di google hanno capito da un
        pezzo che NON devono rompere le palle
        all'utilizzatore, e non è poco..

        secondo me, la carta vincente di google è la sua
        intrinseca semplicità, cioè l'esatto contrario di
        microsoftù che con le sue patch ci ha veramente
        rotto gli zebedei!

        il futuro prossimo ci regalerà finalmente un
        sistema di trafico e gestione personale/aziendale
        che oggi possiamo solo sognare, e se google lo
        realizzerà (senza quel mostro di paladium) io
        voglio essere tra i primi a battezzare il suo
        nuovo sistema... lo spero proprio!
        Se Google raggiunge il monopolio delle ricerche su internet, ci sarà il Palladium per le ricerche, invece che quello per le applicazioni. Se Google ti esclude dal suo motore di ricerca tu sei fuori dal mercato. E molti se ne cominciano ad accorgere. Tu utente potresti trovarti un giorno a poter comprare solo sugli e-shop su cui Google ti consente di fare ricerche.Parafrasando Shakespeare "la rosa, con un altro nome, ha sempre lo stesso profumo".Già oggi si vedono i primi prodromi, e Google non è ancora monopolista ma quasi. Prova a vedere cosa pensano di Google i clienti di Google o i concorrenti di Google (Yahoo, per esempio)
    • Anonimo scrive:
      Re: Considerando che non fa parte del...
      - Scritto da: Anonimo
      Considerando che non fa parte del consorzio
      TCPA/Palladium, non mi dispiacerebbe poi tanto. A
      meno che non punti a sostituire MS all'interno
      del consorzio.
      Comunque, almeno per quello che si può vedere per
      il momento di Google, la preferisco di gran
      lunga, soprattutto per il rispetto che sembrano
      avere nei confronti dei loro utenti.
      Già basta fare una ricerca per vedere che la
      pubblicità non si spalma su tutta la pagina
      rendendola illeggibile e pesante, ma se ne sta in
      un angolino in formato testo, rendendo la pagina
      rapida veloce e leggibile.Ah, ah. E questo sarebbe "rispetto per gli utenti"? Il fatto è che gli utenti di Google non sono clienti. Prova a vedere cosa pensano di Google i clienti di Google o i concorrenti di Google (Yahoo, per esempio). Si parla già di arroganza e prevaricazione. Se Google ti esclude dal suo motore di ricerca tu sei fuori dal mercato. E molti se ne cominciano ad accorgere. Tu utente potresti trovarti un giorno a poter comprare solo sugli e-shop su cui Google ti consente di fare ricerche. Un Palladium delle ricerche.
      E dite che non preferite google proprio per
      questo.
      Insomma, sembra un nuovo modo di concepire il
      mercato (l'utente al centro della loro attenzione
      e non il profitto a tutti i costi).Ma certo. Del resto è noto a tutti che "Google", in una antica lingua, significa "minchione che decide di non guadagnare perché non è etico".
      Speriamo che non sia tutta una facciata.
    • Anonimo scrive:
      Re: Considerando che non fa parte del...
      - Scritto da: Anonimo
      Insomma, sembra un nuovo modo di concepire il
      mercato (l'utente al centro della loro attenzione
      e non il profitto a tutti i costi).
      Speriamo che non sia tutta una facciata.Che non gli interessimo profitti mi pare difficile. Ogni azienda che entra nel meccanismo delle borse valori finisce inesorabilmente per cadere in balia degli investitori, che vogliono solo vedere profittare il proprio capitale più che innovare per l'umanità.Tornano al discorso pubblicità "discreta" sono daccordo.MSN Messenger al confronto è un software inutilizzabile! Ho registrato un utente che ha la parola "china" nel nome, qualcosa tipo pippo-china@hotmail.it. Da quel momento Messenger ha aperto tab in chinese e non fa altro che mandare pubblicità in cinese di aziende coreane, cinesi, taiwanesi con caratteri ideogrammi del cinese semplificato.Assolutamente inutilizzabile!
  • Anonimo scrive:
    180 dollari???
    ma siamo pazzi??
    • Anonimo scrive:
      Re: 180 dollari???
      - Scritto da: Anonimo
      ma siamo pazzi?? :o Avranno pensato che il futuro è dei cretini
      • Anonimo scrive:
        Re: 180 dollari???
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        ma siamo pazzi??

        :o Avranno pensato che il futuro è dei cretiniGuardate che ci sono "emineti" professori universitari che prendono più di 1000$ l'ora per scrivere una relazione.Quindi questi sono più che pezzenti al confronto.Poi sta a vedere chi ci crede all'attendibilità di quello che scrivono. Ma questo è un'altro discorso.
        • Anonimo scrive:
          Re: 180 dollari???
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          ma siamo pazzi??



          :o Avranno pensato che il futuro è dei cretini

          Guardate che ci sono "emineti" professori
          universitari che prendono più di 1000$ l'ora per
          scrivere una relazione.
          Quindi questi sono più che pezzenti al confronto.
          In questo caso io privato chiedo una prestazione ad un docente universitario, pagato come libero professionista.Qua vendono un libro alle persone a 180$. 360.000 delle vecchie lire. Nemmeno i baroni di medicina sono così ladri.
          • Anonimo scrive:
            Re: 180 dollari???


            Guardate che ci sono "emineti" professori

            universitari che prendono più di 1000$ l'ora per

            scrivere una relazione.

            Quindi questi sono più che pezzenti al
            confronto.



            In questo caso io privato chiedo una prestazione
            ad un docente universitario, pagato come libero
            professionista.
            Qua vendono un libro alle persone a 180$. 360.000
            delle vecchie lire. Nemmeno i baroni di medicina
            sono così ladri.
            Se avesse fatto una cosa simile MS... ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: 180 dollari???



            Se avesse fatto una cosa simile MS... ;)Perché quanto costa una licenza per windows?
        • Anonimo scrive:
          Re: 180 dollari???
          - Scritto da: Anonimo
          Poi sta a vedere chi ci crede all'attendibilità
          di quello che scrivono. Ma questo è un'altro
          discorso.Beh non è che chi scrive "un'altro" abbia attendibilità maggiore...Vai a studiare!
    • Anonimo scrive:
      Re: 180 dollari???
      solo voi pensate che lavorare=free......benvenuti nel mondo dove si pagano le tasse!- Scritto da: Anonimo
      ma siamo pazzi??
      • Anonimo scrive:
        Re: 180 dollari???
        - Scritto da: Anonimo
        solo voi pensate che lavorare=free...

        ...benvenuti nel mondo dove si pagano le tasse!
        Eccolo qua quello che non ha capito nulla. Secondo te 180$ è un prezzo equo per un libro in formato PDF?
        • Anonimo scrive:
          Re: 180 dollari???
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          solo voi pensate che lavorare=free...



          ...benvenuti nel mondo dove si pagano le tasse!



          Eccolo qua quello che non ha capito nulla.
          Secondo te 180$ è un prezzo equo per un libro in
          formato PDF?
          Nessuno ti obbliga a comprarlo.
          • Anonimo scrive:
            Re: 180 dollari???
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo


            solo voi pensate che lavorare=free...





            ...benvenuti nel mondo dove si pagano le
            tasse!






            Eccolo qua quello che non ha capito nulla.

            Secondo te 180$ è un prezzo equo per un libro in

            formato PDF?


            Nessuno ti obbliga a comprarlo.Infatti, non lo compro perché lo reputo un prezzo fuori dal mercato. Da qui il commento (non mio), a cui è seguita la tua stupida replica.
          • Anonimo scrive:
            Re: 180 dollari???


            Nessuno ti obbliga a comprarlo.

            Infatti, non lo compro perché lo reputo un prezzo
            fuori dal mercato. Da qui il commento (non mio),
            a cui è seguita la tua stupida replica.
            E quindi?
          • Anonimo scrive:
            Re: 180 dollari???
            - Scritto da: Anonimo


            Nessuno ti obbliga a comprarlo.



            Infatti, non lo compro perché lo reputo un
            prezzo

            fuori dal mercato. Da qui il commento (non mio),

            a cui è seguita la tua stupida replica.


            E quindi?http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1152081&tid=1152081&p=1&r=PI
          • Anonimo scrive:
            Re: 180 dollari???
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            Nessuno ti obbliga a comprarlo.





            Infatti, non lo compro perché lo reputo un

            prezzo


            fuori dal mercato. Da qui il commento (non
            mio),


            a cui è seguita la tua stupida replica.




            E quindi?
            http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1152
            http://www.ferrariworld.com/FWorld/fw/index.jsp
          • Anonimo scrive:
            Re: 180 dollari???
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo




            Nessuno ti obbliga a comprarlo.







            Infatti, non lo compro perché lo reputo un


            prezzo



            fuori dal mercato. Da qui il commento (non

            mio),



            a cui è seguita la tua stupida replica.






            E quindi?


            http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1152


            http://www.ferrariworld.com/FWorld/fw/index.jsp
            Cos'è, lo squallido tentativo di paragonare il costo di quel libro al costo di una ferrari?
      • Anonimo scrive:
        Re: 180 dollari???
        - Scritto da: Anonimo
        solo voi pensate che lavorare=free...

        ...benvenuti nel mondo dove si pagano le tasse!

        - Scritto da: Anonimo

        ma siamo pazzi??un conto e` essere pagati per il proprio lavoroun conto e` gia` che lo si fa pagare 180 dollari, non rinunciare a 1 dollaro per far stampare e rilegare il libro
  • Anonimo scrive:
    Il succo del discorso sta alla fine
    "Questo tipo di evoluzione permetterà di accedere ad un network virtuale, dove non c'è più bisogno di backup, setup o riavvii. La postazione PC si trasformerà semplicemente in un nodo di accesso, e non più in un luogo privatamente custodito in uno spazio materiale."Con gmail e prodotti affini tutti i nostri dati piano piano incominciano a venire gestiti da google. Blog, foto, messaggi. Prima o poi sono sicuro che creerà un megaspazio di storage e fornirà i driver per avere un filesystem virtuale remoto gestito da google. La connettività gratuita offerta da google immagino serva anche a questo tipo di convergenza: tutti potranno usufruire gratuitamente dello storage di google. Tutti saranno sempre connessi, ovunque si troveranno, e non avrà più senso memorizzare in locale i dati. Potrò cambiare computer ed avere sempre i miei dati con me. I dati al centro di tutto, il software e l'hardware come contorno.Ed una volta che avrà preso in mano i dati personali di tre quarti del mondo, saranno c****i acidi per tutti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il succo del discorso sta alla fine

      Ed una volta che avrà preso in mano i dati personali di
      tre quarti del mondo, saranno c****i acidi per tutti.come dire che il palladium ha ragione di esistere
      • Anonimo scrive:
        Re: Il succo del discorso sta alla fine
        - Scritto da: No Genuine

        Ed una volta che avrà preso in mano i dati
        personali di
        tre quarti del mondo, saranno
        c****i acidi per tutti.

        come dire che il palladium ha ragione di esistereMotivo? Questo avverrà a prescindere dal palladium. Anzi, avere un unico ente che gestisce i dati potrebbe essere una spinta ancora maggiore per l'addozione di palladium.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il succo del discorso sta alla fine
      Infatti. La guerra informatica è tutta qui da anni ormai, anche se pochi se ne sono accorti. Da una parte Microsoft, che tende a decentrare verso i singoli computer, in quanto guadagna dalla vendita di più copie. Dall'altra tutti gli altri, Google, IBM, etc. che tendono ad accentrare in un server, in quanto guadagano dalla vendita di servizi centralizzati. I primi hanno interesse a rendere i pc sempre più grossi, potenti, obesi di software costosi. I secondi hanno interesse a rendere i pc sempre più snelli, più vuoti, sempre più dipendenti dai loro servizi centralizzati, da un server "madre" onnipotente. Ovviamente, data la tesi e la sua antitesi, alla fine avremo hegelianamente la sintesi, ovvero un sistema ibrido parzialmente centralizzato, che controlla tramite DRM i software decentralizzati. In sostanza, il peggio dei due mondi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il succo del discorso sta alla fine
      - Scritto da: Anonimo
      Ed una volta che avrà preso in mano i dati
      personali di tre quarti del mondo, saranno c****i
      acidi per tutti.Quanta paranoia.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il succo del discorso sta alla fine
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Ed una volta che avrà preso in mano i dati

        personali di tre quarti del mondo, saranno
        c****i

        acidi per tutti.

        Quanta paranoia.Eh, certo. Se M$ ha il monopolio dei SO desktop, apriti cielo (giustamente).Se invce google è depositaria unica dei dati personali, foto, documenti, posta, conversazioni, etc di mezzo mondo, cosa vuoi che sia. Sicuramente lo fa per il bene dell'umanità.
        • Anonimo scrive:
          Re: Il succo del discorso sta alla fine
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          Ed una volta che avrà preso in mano i dati


          personali di tre quarti del mondo, saranno

          c****i


          acidi per tutti.



          Quanta paranoia.

          Eh, certo. Se M$ ha il monopolio dei SO desktop,
          apriti cielo (giustamente).
          Se invce google è depositaria unica dei dati
          personali, foto, documenti, posta, conversazioni,
          etc di mezzo mondo, cosa vuoi che sia.
          Sicuramente lo fa per il bene dell'umanità.Eh, certo. Usa Linux. Vuoi mica che uno che usa Linux sia cattivo?
    • Anonimo scrive:
      Re: Il succo del discorso sta alla fine
      - Scritto da: Anonimo
      "Questo tipo di evoluzione permetterà di accedere
      ad un network virtuale, dove non c'è più bisogno
      di backup, setup o riavvii. La postazione PC si
      trasformerà semplicemente in un nodo di accesso,
      e non più in un luogo privatamente custodito in
      uno spazio materiale."

      Con gmail e prodotti affini tutti i nostri dati
      piano piano incominciano a venire gestiti da
      google. Blog, foto, messaggi. Prima o poi sono
      sicuro che creerà un megaspazio di storage e
      fornirà i driver per avere un filesystem virtuale
      remoto gestito da google. La connettività
      gratuita offerta da google immagino serva anche a
      questo tipo di convergenza: tutti potranno
      usufruire gratuitamente dello storage di google.
      Tutti saranno sempre connessi, ovunque si
      troveranno, e non avrà più senso memorizzare in
      locale i dati. Potrò cambiare computer ed avere
      sempre i miei dati con me. I dati al centro di
      tutto, il software e l'hardware come contorno.
      Ed una volta che avrà preso in mano i dati
      personali di tre quarti del mondo, saranno c****i
      acidi per tutti.A meno che non nasca qualche nuova tecnologia...Immagina che i sistemi peer to peer si evolvano oltre il semplice scambio di file...Immagina che usino la crittografia per proteggere i dati personali...Immagina di mettere qualche gigabyte di memoria in ogni router cisco e farli gestire da questo sistema distribuito peer to peer...Dopo non ce ne facciamo più niente di google.
    • lele2 scrive:
      Re: Il succo del discorso sta alla fine
      - Scritto da: Anonimo
      "Questo tipo di evoluzione permetterà di accedere
      ad un network virtuale, dove non c'è più bisogno
      di backup, setup o riavvii. La postazione PC si
      trasformerà semplicemente in un nodo di accesso,
      e non più in un luogo privatamente custodito in
      uno spazio materiale."
      ma una cosa cosi' c'e gia'un linux virtualesi puo' scrivere un documento e salvarlohttp://www.masswerk.at/jsuix/
      • Anonimo scrive:
        Re: Il succo del discorso sta alla fine
        Veramente non è linux ma uno unix-like.Mica per essere pignoli, ma altrimenti è come dire un FreeBSD, un darwin, ecc.E dopo tutto Gnu's Not Unix.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il succo del discorso sta alla fine

      Ed una volta che avrà preso in mano i dati
      personali di tre quarti del mondo, saranno
      c****i acidi per tutti.certo, un pò come quello che sta già apertamente cercando di fare ms convista, palladium e altrosono certo che questa consapevolezza deirischi di centralizzazione e gestione unicaspingerà molti all'uso di sistemi aperti, comesola risposta possibile all'arroganza di questoo quest'altro
    • Anonimo scrive:
      Re: Il succo del discorso sta alla fine
      La vision mi pare evidentemente quella del cyberspace di Gibsoniana memoria...
  • Anonimo scrive:
    Scrivere un articolo senza dire nulla
    Che hai detto di nuovo che non sa anche mia nonna?E poi ci son certe cose che me proprio non capisco, ad esempio:"Google Map, ad esempio, nasconderebbe al suo interno applicazioni che possono competere tranquillamente con Microsoft PowerPoint."Che vuol dire???
    • Anonimo scrive:
      Re: Scrivere un articolo senza dire null
      vuol dire che la parte software implementata nella google map e' la stessa che basterebbe per rendere disponbile un powerpoint web --se colpisci ms dove fa + i soldi, gli porti via i clienti e quindi share di mercato.Sto tizio ha scritto un libro spettacolo, peccato che gli si dovrebbe tirare il collo per il prezzo!
      • Anonimo scrive:
        Re: Scrivere un articolo senza dire null

        Io no. Non voglio nemmeno vederlo di sfuggita un
        libro da 180$. Deve rimanere lì, nessuno lo deve
        comprare e nessuno lo deve scaricare.E infatti nessuno si è preso la briga di shararlo perché probabilmente, a parte bill gates, non lo avrà comprato nessuno.
    • Anonimo scrive:
      Re: Scrivere un articolo senza dire null
      - Scritto da: Anonimo
      Che hai detto di nuovo che non sa anche mia nonna?

      E poi ci son certe cose che me proprio non
      capisco, ad esempio:

      "Google Map, ad esempio, nasconderebbe al suo
      interno applicazioni che possono competere
      tranquillamente con Microsoft PowerPoint."

      Che vuol dire???Immagino intendesse MapPoint. A mio parere e' gia' molto meglio di mappoint e qualsiasi service di quel genere. Secondo me l'unico motivo per cui si salva Mapinfo e' che ha i suoi propri dati e invece Google li compra. Cazzi di ESRI invece...Per il resto nel GIS Microsoft conta quanto il 2 di a briscola, ma gli altri del mercato GIS secondo me si stanno preoccupando da un pezzo...
      • Anonimo scrive:
        Re: Scrivere un articolo senza dire null
        - Scritto da: Anonimo
        Per il resto nel GIS Microsoft conta quanto il 2
        di a briscola, ma gli altri del mercato GIS
        secondo me si stanno preoccupando da un pezzo...L'obiettivo non penso sia il GIS tradizionale ma sistemi di georefernzazione diversi (pubblicità, localizzazione, analisi geografiche, ecc.). In tal senso l'offerta di MS via WebServices è molto buona (e costa anche relativamente poco).
  • Anonimo scrive:
    Rapporto relazionale con l'utente
    in parole povere..io uso google per cercare infouso un s.o. qualsiasi per poter cercare con googleo sbaglio?!
    • The_Stinger scrive:
      Re: Rapporto relazionale con l'utente
      Non sbagli ma anche "qualcosina" di più.Accedo alla mia "Homepage" su Google.Li dentro trovo tutto quello che mi serve, dalla posta elettronica ad applicativi tipo fogli di calcolo, software per le presentazioni, wordprocessor, ecc... ecc... tutto dentro la stessa finestra.A quel punto sul tuo Pc puoi anche non avere installato nessun software che non sia un browser (a tua scelta) ed essere lo stesso in grado di fare qualunque cosa ti serva.Ho semplificato molto, lo so, ma il concetto è più o meno quello.
      • Anonimo scrive:
        Re: Rapporto relazionale con l'utente
        - Scritto da: The_Stinger
        Non sbagli ma anche "qualcosina" di più.

        Accedo alla mia "Homepage" su Google.
        Li dentro trovo tutto quello che mi serve, dalla
        posta elettronica ad applicativi tipo fogli di
        calcolo, software per le presentazioni,
        wordprocessor, ecc... ecc... tutto dentro la
        stessa finestra.

        A quel punto sul tuo Pc puoi anche non avere
        installato nessun software che non sia un browser
        (a tua scelta) ed essere lo stesso in grado di
        fare qualunque cosa ti serva.

        Ho semplificato molto, lo so, ma il concetto è
        più o meno quello.Senza la tecnologia adatta tutto questo sono chimere.L'aveva teorizzata nel 1993 l'Apple (OpenDoc mi pare si chiamasse), anche se non era su Web ma su server. Ci hanno provato altri su web tentando di fare la suite Office su Java (sia Corel che Lotus hanno abbandonato il progetto).Sarebbe bello ma la cosa che, oggi come oggi, assomiglia di più a quello che dici è una suite Office su framework .NET che performa meglio di java e consente una relativa indipendenza dal SO (i vari "gusti" di Windows più Mono su Linux). Dubito però che MS si presti a offrire la tecnologia che consenta la macellazione del suo business primario.
        • Anonimo scrive:
          Re: Rapporto relazionale con l'utente
          che microsoft non stia con le mani in mano è chiaro, però se google ha le carte vincenti per catturare le simpatie delle masse, non ci sarà microsoft che tenga.sarà il mercato a decidere le sorti di queste aziende.
          • Anonimo scrive:
            Re: Rapporto relazionale con l'utente
            - Scritto da: No Genuine

            sarà il mercato a decidere le sorti di queste
            aziende.Così disse Monsieur De Lapalisse :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Rapporto relazionale con l'utente
          - Scritto da: Anonimo
          Sarebbe bello ma la cosa che, oggi come oggi,
          assomiglia di più a quello che dici è una suite
          Office su framework .NET che performa meglio di
          java e consente una relativa indipendenza dal SO
          (i vari "gusti" di Windows più Mono su Linux).
          Dubito però che MS si presti a offrire la
          tecnologia che consenta la macellazione del suo
          business primario.http://online.thinkfree.com/Scusa ma guarda la demo di questo prodotto.A me Java non sembra male come prestazioni. .NET potrà fare altrettanto, ma Java sta su tutte le piattaforme.Se Google acquisisce società come questa e fornisce tutti gli strumenti per la produttività sul web la vedo davvero dura per Micro$oft.
  • Anonimo scrive:
    Solita guerra tra BRETTARI....
    Che si scornino tra loro questi pidocchiosi brevettari del menga.Non hanno ancora capito dall' ALTO....(sich!) dei loro "studi" che il futuro è Open Source e non dei brevettari del menga.Riducono tutto a brevetti di cazzatine e cazzatone SW tanto per dare da mangiare agli avvoltoi avvocati.Meno male che l' Europa e l' Asia non li seguono sullo stesso terreno e dei loro brevetti ci si puliscono il CUxO!
  • Anonimo scrive:
    Molto dipenderà
    da come google gestirà questa prepotente ascesa.Google riesce ad avere una penetrazione così elevata oggi poichè è in grado di fornire all'utente tutto ciò di cui ha bisogno senza rompergli eccessivamente le scatole, ovvero senza farsi notare pur realizzando i suoi faraonici utili.Se google diventerà troppo invadente perderà il suo maggiore appeal rispetto a microsoft a prescindere dai brevetti che potrà snocciolare.Certo le prospettive sono futuristiche, ma mille cose potrebbero andare storte.Finora google non ha mai steccato, mentre MS ha la reputazione che tutti sanno. Più dei brevetti conta quello per sfondare. Poi i brevetti aiutano, per carità!
    • Anonimo scrive:
      Re: Molto dipenderà
      in UE i brevetti non sono validi (quelli software)quindi come fai notare la guerra tra 2 sara quella chi chi non rompe le scatole all'utentecerco una cosa, su google le trovo divisa dalla pubblicitastessa cosa in gmail, la pubblicita e; per i fatti suoi e non rompe, provate a rivedere altavista.com, hanno fatto sparire tutto, pero e' troppo tardigoogle ha scavalcoato l'onda altavista aveva le pagine piene di banner e immagini, google ha solo il suo logoil box di ricerca e basta, questo ha fatto la differenza:de una pagina e' lenta a caricarsi non e' utilee google ci mette meno
  • Anonimo scrive:
    non so quanto sia meglio
    google brevetta più di microsoftsfrutta l'open (quindi migliaia di posti di lavoro non assegnati)non rilascia i suoi prodotti come open source (io aspetto il codice del motore di ricerca)ecco la nuova microsoft, fra qualche anno si diranno le stesse cose che si dicono ora a microsoft
    • Anonimo scrive:
      Re: non so quanto sia meglio
      - Scritto da: Anonimo
      google brevetta più di microsoft
      sfrutta l'open (quindi migliaia di posti di
      lavoro non assegnati)
      non rilascia i suoi prodotti come open source (io
      aspetto il codice del motore di ricerca)
      Con la nuova gpl bisognerà dare il codice anche se sono state fatte solo modifiche a livello interno.
      • Anonimo scrive:
        Re: non so quanto sia meglio
        - Scritto da: Anonimo

        Con la nuova gpl bisognerà dare il codice anche
        se sono state fatte solo modifiche a livello
        interno.Sempre più virale
        • Anonimo scrive:
          Re: non so quanto sia meglio
          - Scritto da: Anonimo

          Sempre più viraleTranquillo, è un virus buono :D
          • Anonimo scrive:
            Re: non so quanto sia meglio
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            Sempre più virale

            Tranquillo, è un virus buono :DE' un cancro del mercato sw
          • Anonimo scrive:
            Re: non so quanto sia meglio
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            Sempre più virale



            Tranquillo, è un virus buono :D

            E' un cancro del mercato swSì, certo, come no...Tu ti aspetti che un utente casalingo spenda soldi per programmi che facciano da:- browser- client email- foto- sviluppo testi- player video- player audio- masterizzare- varie ed eventualiQuanto arriverebbe a spendere questo utente?Vedi di aprire gli occhi, open o non open per l'utente casalingo conta molto il *gratis*.
          • Anonimo scrive:
            Re: non so quanto sia meglio
            anche io vorrei l'auto, la casa, gli abiti e lo stereo gratis ma non si può, c'è gente che ci lavora e va pagata.il software è un prodotto e come tale si paga.La gente ha ancora una visione distorta dell'informatica e non capisce che per molti programmi ci sono mesi e addirittura anni di lavoro che senza una retribuzione non esisterebbero. - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo







            Sempre più virale





            Tranquillo, è un virus buono :D



            E' un cancro del mercato sw

            Sì, certo, come no...

            Tu ti aspetti che un utente casalingo spenda
            soldi per programmi che facciano da:
            - browser
            - client email
            - foto
            - sviluppo testi
            - player video
            - player audio
            - masterizzare
            - varie ed eventuali

            Quanto arriverebbe a spendere questo utente?
            Vedi di aprire gli occhi, open o non open per
            l'utente casalingo conta molto il *gratis*.
          • Anonimo scrive:
            Re: non so quanto sia meglio
            - Scritto da: Anonimo
            anche io vorrei l'auto, la casa, gli abiti e lo
            stereo gratis ma non si può, c'è gente che ci
            lavora e va pagata.Vallo a dire all'utente casalingo.Chiediti perchè la percentuale di pirateria è così elevata in quell'ambito.
            il software è un prodotto e come tale si paga.
            La gente ha ancora una visione distorta
            dell'informatica e non capisce che per molti
            programmi ci sono mesi e addirittura anni di
            lavoro che senza una retribuzione non
            esisterebbero.Che si possa/debba pagare un software (che ovviamente ha richiesto una certa quantità di lavoro per lo sviluppatore, e quindi meriti "qualcosa" in cambio del programma) non lo metto in dubbio, il mio discorso si riferiva alla frase "E' un cancro del mercato sw" (che si riferiva alla GPL).Esistono tanti programmi gratuiti che non sono aperti/GPL, e allora? E' più corretto dire "I programmi gratuiti (quindi open o meno) sono un cancro del mercato sw".
          • Anonimo scrive:
            Re: non so quanto sia meglio

            Che si possa/debba pagare un software (che
            ovviamente ha richiesto una certa quantità di
            lavoro per lo sviluppatore, e quindi meriti
            "qualcosa" in cambio del programma) non lo metto
            in dubbio, il mio discorso si riferiva alla frase
            "E' un cancro del mercato sw" (che si riferiva
            alla GPL).

            Esistono tanti programmi gratuiti che non sono
            aperti/GPL, e allora?

            E' più corretto dire "I programmi gratuiti
            (quindi open o meno) sono un cancro del mercato
            sw".no. Un programma closed realizzato da un gruppo rimane di quel gruppo. Se non lo vende ora non è detto non possa farlo in futuro o comunque non porti soldi. Il programma open implica che ciò che faccio io lo abbia anche tu. Io sviluppo un nuovo sistema per i database? Il giorno dopo con il codice alla mano c'è l'hanno tutti. Quindi tu padrone di azienda non assumerai gente per fartelo, c'è l'hai già pronto e non pagherai l'azienda che l'ha fatto ed anzi potresti scalzarla dal mercato nonostante il lavoro l'ha fatta lei
          • Anonimo scrive:
            Re: non so quanto sia meglio
            - Scritto da: Anonimo


            Che si possa/debba pagare un software (che

            ovviamente ha richiesto una certa quantità di

            lavoro per lo sviluppatore, e quindi meriti

            "qualcosa" in cambio del programma) non lo metto

            in dubbio, il mio discorso si riferiva alla
            frase

            "E' un cancro del mercato sw" (che si riferiva

            alla GPL).



            Esistono tanti programmi gratuiti che non sono

            aperti/GPL, e allora?



            E' più corretto dire "I programmi gratuiti

            (quindi open o meno) sono un cancro del mercato

            sw".
            no. Un programma closed realizzato da un gruppo
            rimane di quel gruppo. Se non lo vende ora non è
            detto non possa farlo in futuro o comunque non
            porti soldi.E se in futuro lo venderà, non è detto che gli utenti casalinghi lo comprino: si rivolgeranno ad altro, probabilmente. E gli utenti casalinghi usandolo gratis, creando quello che è stata definito sopra "il cancro del sw".
            Il programma open implica che ciò
            che faccio io lo abbia anche tu. Io sviluppo un
            nuovo sistema per i database? Il giorno dopo con
            il codice alla mano c'è l'hanno tutti. Quindi tu
            padrone di azienda non assumerai gente per
            fartelo, c'è l'hai già pronto e non pagherai
            l'azienda che l'ha fatto ed anzi potresti
            scalzarla dal mercato nonostante il lavoro l'ha
            fatta leiMysql e postgresql come fanno a sopravvivere?
          • Anonimo scrive:
            Re: non so quanto sia meglio

            Quanto arriverebbe a spendere questo utente?
            Vedi di aprire gli occhi, open o non open per
            l'utente casalingo conta molto il *gratis*.Scusate se m'intrometto, ma da quando Open e Gratis sono la stessa cosa?
          • Anonimo scrive:
            Re: non so quanto sia meglio
            - Scritto da: Anonimo

            Quanto arriverebbe a spendere questo utente?

            Vedi di aprire gli occhi, open o non open per

            l'utente casalingo conta molto il *gratis*.

            Scusate se m'intrometto, ma da quando Open e
            Gratis sono la stessa cosa?Open o NON Open conta il gratis... stesso la frase distingue tra open e gratis... capit?
      • Anonimo scrive:
        Re: non so quanto sia meglio
        - Scritto da: Anonimo
        Con la nuova gpl bisognerà dare il codice anche
        se sono state fatte solo modifiche a livello
        interno.E' ancora una bozza la GPLv3 e cominciamo già col FUD eh? semplicemente se la sola interfaccia all'applicazione è il webservice, si considera come pubblicata, mentre con la v2 non è così (ovvio, è di un pacco di anni fa, era orientata al programma non al servizio)
  • Anonimo scrive:
    reinventano...
    ...l'acqua calda...il web accelerator è un proxy con prefetch... già inventato da 5 anni almeno... uno dei primi software venduti assieme ai primi navigatori...
  • Anonimo scrive:
    Brevetta tu che brevetto anch'io...
    E prima o poi si massacreranno a suon di cause (per quanto reggeranno gli accordi di non belligeranza? prima o poi tutti i Paesi che hanno fatto patti di non aggressione si son fatti la guerra. E con le armi atomiche "l'unica mossa vincente è non giocare").
Chiudi i commenti