Download - Shareware in svendita!

Con l'euro forte tutto lo shareware costa meno! Per chi vuole darci sotto, scaricare fa anche rima con registrare


Roma – Può sembrare una battuta, ma non lo è. Dopo anni passati a farsi i conti di quanto sono cari certi programmi a causa del dollaro forte, oggi potrebbe essere cosa buona approfittare del sorpasso dell’euro sul dollaro, e portarsi a casa “con lo sconto” licenze di molti programmi che richiedono la registrazione.

Un po’ di storia: nel lontanissimo 1982 in due posti lontani degli USA due programmatori hanno la stessa idea: distribuire un proprio programma su BBS e floppy disk chiedendo qualcosa in cambio a chi lo usa. Uno dei due, Andrew Fluegelman, pensò di chiamare questo sistema “Freeware” registrandone persino il marchio. L’altro invece, Jim Button, lo chiamava “User Supported Software”, programma supportato dagli utilizzatori.

Per fortuna un anno dopo un dimissionario della Microsoft fondò la QuickSoft e coniò il termine “Shareware” insistendo sul concetto del “distribuire liberamente” prima dell’acquisto. Sul termine Shareware si trovarono tutti d’accordo per fortuna, tranne un vecchia software house chiamata McAfee che sosteneva di distribuire prodotti in questo modo dal 1980. Ma questa è solo una delle infinite diatribe della storia del computing…

Qualche anno dopo Fluegelman morì portandosi nella tomba anche la registrazione del marchio “freeware”, facendo così felici anche tutti quelli che mi dicono che lo uso a sproposito ovvero per indicare i programmi gratuiti. Fatto sta che il termine, registrato e coniato più di venti anni fa, stava ad indicare quello e non programmi di Software libero con codice aperto, o OpenSource che dir si voglia.

Lo Shareware, nato dall’esigenza di distribuire programmi in prova prima dell’acquisto o registrazione, ha favorito sin dai tempi delle BBS la diffusione di programmi entrati nella storia del computer e di Internet. Basti pensare che persino Netscape, uno dei primi browser completi e molto diffusi, veniva distribuito in versione di prova come Shareware. La versione definitiva bisognava pagarla, così come ancora oggi Opera, un browser che cerca di alzare la testa in mezzo ai giganti, è ancora distribuito in quel modo.

Con il passare degli anni sono nate infinite variazioni sul tema, e persino le grandi software house come Adobe, Macromedia o Lotus cominciarono a distribuire costosi programmi commerciali in versione di prova, versioni demo o edizioni limitate nelle funzioni. Ciò nonostante, lo Shareware continua a resistere e a rappresentare un ottimo strumento di promozione per il lavoro di moltissimi sviluppatori, senza dimenticare che persino per il mondo dei videogiochi lo Shareware fece la fortuna di titoli storici come Doom, Quake e Duke Nukem che aprirono la strada alla modalità “prova e poi compra il gioco completo” che ancora oggi la fa da padrone nel mercato cyberludico.

Questo accade anche perché lo Shareware può consentire anche ai programmatori senza le spalle coperte da un grande nome e capitali di continuare a sviluppare il proprio software. Al tempo stesso consente una distribuzione capillare del programma stesso, fatta di recensioni, siti specializzati, cd allegati alle riviste e download da internet.

Shareware, però, non significa solo “prova prima di comprare”. Deriva infatti dal verbo “to share” ovvero “condividere”. Distribuire uno shareware è quindi innanzitutto una forma di cortesia simpatica e generosa da parte del programmatore o della software house che lo produce che decide di condividere il frutto del proprio lavoro gratuitamente, seppur per un tempo limitato e a volte con qualche limitazione.

La registrazione al termine del periodo di prova è il modo per dire “grazie” e consentire lo sviluppo del programma, ma anche il modo per garantire allo shareware di resistere ai colpi di un industria sempre più insidiosa, e di distinguersi dalle tonnellate di programmi gratuiti o presunti tali che spesso contengono più di quel che promettono (ovvero spyware e altre amenità del genere).

a cura di Luca Schiavoni
Nota: Il Forum di questo articolo si trova qui








La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    m perchè scrivono cose non possibili?
    dall' articolo 6 :la sicurezza delle operazioni di rete, il mantenimento dell'integrità della rete, l'interoperabilità dei servizi nonché la protezione dei dati". Tra le misure di sicurezza anche "l'adozione di opportuni codici di abilitazione e identificazione per identificare univocamente l'abbonato e verificarne l'abilitazione all'accesso alla rete tramite l'access pointhahahohuhahahahahuhuhu! ah si? ... e come fanno comprano il solito "prodottino bucato di CISCO" o preferiscono farsi "inchiodare" il loro bravo "clientino" microsoft?Questi una ne pensano e cento ne sbagliano...................
    • Anonimo scrive:
      Re: m perchè scrivono cose non possibili?
      beh sono le stesse misure che un ISP wired deve adottare... a me questa cosa sembra giusta.Robertowww.retisenzafili.com
    • Anonimo scrive:
      Re: m perchè scrivono cose non possibili?
      beh sono le stesse misure che un ISP wired deve adottare... a me questa cosa sembra giusta.Robertowww.retisenzafili.com
    • Anonimo scrive:
      Re: m perchè scrivono cose non possibili?
      beh sono le stesse misure che un ISP wired deve adottare... a me questa cosa sembra giusta.Robertowww.retisenzafili.com
  • Anonimo scrive:
    Re: Vergogna! Vergogna! Vergogna!
    - Scritto da: Anonimo
    Roberto
    www.retisenzafili.comNon lo sai che non si possono firmare con i link i messaggi?Poco seri!!!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Vergogna! Vergogna! Vergogna!
    - Scritto da: Anonimo
    Roberto
    www.retisenzafili.comNon lo sai che non si possono firmare con i link i messaggi?Poco seri!!!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Vergogna! Vergogna! Vergogna!
    - Scritto da: Anonimo
    Roberto
    www.retisenzafili.comNon lo sai che non si possono firmare con i link i messaggi?Poco seri!!!!!!!!
  • Le-Chuck scrive:
    Comitato anti onde gravitazionali
    In toscana, dopo la costruzione dell'antenna "Virgo", che serve a CERCARE e RICEVERE le eventuali onde gravitazionali (che ancora non sono mai state osservate), è nato il "comitato anti onde-gravitazionali". Non è uno scherzo, è la triste verità. Fate un po' due conti :)
  • Anonimo scrive:
    Re: Ottima e concreta iniziativa
    - Scritto da: NeutrinoPesante
    Direi che questa volta Telecom Italia si e'
    mossa in modo estremamente pratico ed
    intelligente, dando a tutti i suoi clienti
    Alice la possibilita' di usare i suoi spot
    wi-fi tramite il semplice riutilizzo delle
    stesse password usate per ADSL.

    Mi sembra una soluzione semplice e pulita.

    Spero solo che il numero di hot-spot venga
    rapidamente esteso fino a coprire tutte le
    potenziali aree pubbliche di interesse (da
    mio punto di vista, quei posti di passaggio
    in cui sono costretto a fermarmi ad
    aspettare, come un aereoporto, una stazione,
    un ufficio pubblico, ecc.).

    Non vedo l'ora di passare per Fiumicino per
    provare come funziona :-)Iniziativa lodevole dare il wi-fi ai clienti adsl,ma non era meglio dare la connettivita' a chi adsl se la puo' solo sognare?L'accesso wifi nelle zone nevralgiche lo offre tiscali da un po', mi sa che telecom stavolta e' arrivata tardi.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ottima e concreta iniziativa
    - Scritto da: NeutrinoPesante
    Direi che questa volta Telecom Italia si e'
    mossa in modo estremamente pratico ed
    intelligente, dando a tutti i suoi clienti
    Alice la possibilita' di usare i suoi spot
    wi-fi tramite il semplice riutilizzo delle
    stesse password usate per ADSL.

    Mi sembra una soluzione semplice e pulita.

    Spero solo che il numero di hot-spot venga
    rapidamente esteso fino a coprire tutte le
    potenziali aree pubbliche di interesse (da
    mio punto di vista, quei posti di passaggio
    in cui sono costretto a fermarmi ad
    aspettare, come un aereoporto, una stazione,
    un ufficio pubblico, ecc.).

    Non vedo l'ora di passare per Fiumicino per
    provare come funziona :-)Iniziativa lodevole dare il wi-fi ai clienti adsl,ma non era meglio dare la connettivita' a chi adsl se la puo' solo sognare?L'accesso wifi nelle zone nevralgiche lo offre tiscali da un po', mi sa che telecom stavolta e' arrivata tardi.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ottima e concreta iniziativa
    - Scritto da: NeutrinoPesante
    Direi che questa volta Telecom Italia si e'
    mossa in modo estremamente pratico ed
    intelligente, dando a tutti i suoi clienti
    Alice la possibilita' di usare i suoi spot
    wi-fi tramite il semplice riutilizzo delle
    stesse password usate per ADSL.

    Mi sembra una soluzione semplice e pulita.

    Spero solo che il numero di hot-spot venga
    rapidamente esteso fino a coprire tutte le
    potenziali aree pubbliche di interesse (da
    mio punto di vista, quei posti di passaggio
    in cui sono costretto a fermarmi ad
    aspettare, come un aereoporto, una stazione,
    un ufficio pubblico, ecc.).

    Non vedo l'ora di passare per Fiumicino per
    provare come funziona :-)Iniziativa lodevole dare il wi-fi ai clienti adsl,ma non era meglio dare la connettivita' a chi adsl se la puo' solo sognare?L'accesso wifi nelle zone nevralgiche lo offre tiscali da un po', mi sa che telecom stavolta e' arrivata tardi.
  • Anonimo scrive:
    2 sedi aziendali a 3km via wifi?licenza?
    Qualcuno sa per caso che tipo di licenza ci vuole per collegare 2 sedi aziendali poste a 3km di distanza via wi-fi ? (tra i due stabili c'e' contatto visivo, non ci sono ostacoli in mezzo).Chi sa come bisogna muoversi nella giungla burocratica in questo caso ? A chi rivolgersi, quale tipo di domanda presentare, le probabilita' che questa venga accolta ecc.Altro quesito: se questa aziende decidesse di offrire connettivita' wi-fi a clienti (in sostanza diventare WISP, hotspot), assumendo che la licenza per il link tra le due sedi sia stata concessa. Non ci sono impedimenti legislativi per creare un hotspot nella sede che e' linkata solo tramite wi-fi alla sede principale (dotato di accesso internet via linea broadband, tipo HDSL ecc).ringrazio chiunque per eventuali chiarimenti (e assumo che questa domanda se la pongano in molti, in quanto informazioni difficili da reperire)Max
    • Anonimo scrive:
      Re: 2 sedi aziendali a 3km via wifi?licenza?
      - Scritto da: Anonimo
      Qualcuno sa per caso che tipo di licenza ci
      vuole per collegare 2 sedi aziendali poste a
      3km di distanza via wi-fi ? (tra i due
      stabili c'e' contatto visivo, non ci sono
      ostacoli in mezzo).

      Chi sa come bisogna muoversi nella giungla
      burocratica in questo caso ? A chi
      rivolgersi, quale tipo di domanda
      presentare, le probabilita' che questa venga
      accolta ecc.nell'area download del mio sito (www.retisenzafili.com) trovi la vecchia regolamentazione a cui devi fare riferimento per questo tipo di collegamento, la nuova legge infatti non entra in merito...
      Altro quesito: se questa aziende decidesse
      di offrire connettivita' wi-fi a clienti (in
      sostanza diventare WISP, hotspot), assumendo
      che la licenza per il link tra le due sedi
      sia stata concessa. Non ci sono impedimenti
      legislativi per creare un hotspot nella sede
      che e' linkata solo tramite wi-fi alla sede
      principale (dotato di accesso internet via
      linea broadband, tipo HDSL ecc).mmm... questa è la nuova legge! Penso tu debba chiedere un'altra autorizzazione (come WISP questa volta), cmq la legge è ambigua perchè non si capisce dove la connettività può essere offerta (in ambito pubblico ovviamente)Robertowww.retisenzafili.com
      • Anonimo scrive:
        Re: 2 sedi aziendali a 3km via wifi?lice
        grazie Roberto !Domanda: riguardo l'interconnessione tra due aziende, a quale modulo bisogna usare ? Il B1 o il B2 ? (assumo il B1)Sai per caso dove si trova il testo del decreto al quale si riferisce il modulo B1 e/o B2 ?Entrambi moduli contengono: "dichiara ... di possedere i prescritti requisiti".Sai per caso di quali requisiti parlano ?Sento sempre parlare di "licenze sperimentali". (sempre riguardo al wi-fi).Ovvero se interconnetti due sedi aziendali via wi-fi (richiedendo l'autorizzazione tramite il modulo da te citato) hai di fatto ottenuto una di queste licenze sperimentali ?Per la regolamentazione sul WISP vedremo, speriamo che esca presto il descreto in modo che la situazione risulti piu' chiara.In teoria se prima chiedi l'autorizzazione di creare il link tra le due sedi aziendali e poi successivamente chiedi l'autorizzazione di creare hotspot wi-fi in entrambi le sedi non dovrebbero esserci grossi ostacoli dato che non offri connettivita' su tutto il territorio ma solo in due punti ben precisi.Pero' siccome siamo in Italia c'e' da aspettarsi di tutto dunque e' meglio mettere le mani avante e mettersi in regola al 100%. Pero' sarebbe opportuno che questi decreti fossero piu' chiari ed elencassero con precisione cosa si puo fare e cosa non si puo' fare e quali tipi di autorizzazioni sono necessarie nel caso tu voglia creare reti dipo quella che ho menzionato.ciao,Max
      • Anonimo scrive:
        Re: 2 sedi aziendali a 3km via wifi?lice
        grazie Roberto !Domanda: riguardo l'interconnessione tra due aziende, a quale modulo bisogna usare ? Il B1 o il B2 ? (assumo il B1)Sai per caso dove si trova il testo del decreto al quale si riferisce il modulo B1 e/o B2 ?Entrambi moduli contengono: "dichiara ... di possedere i prescritti requisiti".Sai per caso di quali requisiti parlano ?Sento sempre parlare di "licenze sperimentali". (sempre riguardo al wi-fi).Ovvero se interconnetti due sedi aziendali via wi-fi (richiedendo l'autorizzazione tramite il modulo da te citato) hai di fatto ottenuto una di queste licenze sperimentali ?Per la regolamentazione sul WISP vedremo, speriamo che esca presto il descreto in modo che la situazione risulti piu' chiara.In teoria se prima chiedi l'autorizzazione di creare il link tra le due sedi aziendali e poi successivamente chiedi l'autorizzazione di creare hotspot wi-fi in entrambi le sedi non dovrebbero esserci grossi ostacoli dato che non offri connettivita' su tutto il territorio ma solo in due punti ben precisi.Pero' siccome siamo in Italia c'e' da aspettarsi di tutto dunque e' meglio mettere le mani avante e mettersi in regola al 100%. Pero' sarebbe opportuno che questi decreti fossero piu' chiari ed elencassero con precisione cosa si puo fare e cosa non si puo' fare e quali tipi di autorizzazioni sono necessarie nel caso tu voglia creare reti dipo quella che ho menzionato.ciao,Max
      • Anonimo scrive:
        Re: 2 sedi aziendali a 3km via wifi?lice
        grazie Roberto !Domanda: riguardo l'interconnessione tra due aziende, a quale modulo bisogna usare ? Il B1 o il B2 ? (assumo il B1)Sai per caso dove si trova il testo del decreto al quale si riferisce il modulo B1 e/o B2 ?Entrambi moduli contengono: "dichiara ... di possedere i prescritti requisiti".Sai per caso di quali requisiti parlano ?Sento sempre parlare di "licenze sperimentali". (sempre riguardo al wi-fi).Ovvero se interconnetti due sedi aziendali via wi-fi (richiedendo l'autorizzazione tramite il modulo da te citato) hai di fatto ottenuto una di queste licenze sperimentali ?Per la regolamentazione sul WISP vedremo, speriamo che esca presto il descreto in modo che la situazione risulti piu' chiara.In teoria se prima chiedi l'autorizzazione di creare il link tra le due sedi aziendali e poi successivamente chiedi l'autorizzazione di creare hotspot wi-fi in entrambi le sedi non dovrebbero esserci grossi ostacoli dato che non offri connettivita' su tutto il territorio ma solo in due punti ben precisi.Pero' siccome siamo in Italia c'e' da aspettarsi di tutto dunque e' meglio mettere le mani avante e mettersi in regola al 100%. Pero' sarebbe opportuno che questi decreti fossero piu' chiari ed elencassero con precisione cosa si puo fare e cosa non si puo' fare e quali tipi di autorizzazioni sono necessarie nel caso tu voglia creare reti dipo quella che ho menzionato.ciao,Max
    • Anonimo scrive:
      Re: 2 sedi aziendali a 3km via wifi?licenza?
      - Scritto da: Anonimo
      Qualcuno sa per caso che tipo di licenza ci
      vuole per collegare 2 sedi aziendali poste a
      3km di distanza via wi-fi ? (tra i due
      stabili c'e' contatto visivo, non ci sono
      ostacoli in mezzo).

      Chi sa come bisogna muoversi nella giungla
      burocratica in questo caso ? A chi
      rivolgersi, quale tipo di domanda
      presentare, le probabilita' che questa venga
      accolta ecc.nell'area download del mio sito (www.retisenzafili.com) trovi la vecchia regolamentazione a cui devi fare riferimento per questo tipo di collegamento, la nuova legge infatti non entra in merito...
      Altro quesito: se questa aziende decidesse
      di offrire connettivita' wi-fi a clienti (in
      sostanza diventare WISP, hotspot), assumendo
      che la licenza per il link tra le due sedi
      sia stata concessa. Non ci sono impedimenti
      legislativi per creare un hotspot nella sede
      che e' linkata solo tramite wi-fi alla sede
      principale (dotato di accesso internet via
      linea broadband, tipo HDSL ecc).mmm... questa è la nuova legge! Penso tu debba chiedere un'altra autorizzazione (come WISP questa volta), cmq la legge è ambigua perchè non si capisce dove la connettività può essere offerta (in ambito pubblico ovviamente)Robertowww.retisenzafili.com
    • Anonimo scrive:
      Re: 2 sedi aziendali a 3km via wifi?licenza?
      - Scritto da: Anonimo
      Qualcuno sa per caso che tipo di licenza ci
      vuole per collegare 2 sedi aziendali poste a
      3km di distanza via wi-fi ? (tra i due
      stabili c'e' contatto visivo, non ci sono
      ostacoli in mezzo).

      Chi sa come bisogna muoversi nella giungla
      burocratica in questo caso ? A chi
      rivolgersi, quale tipo di domanda
      presentare, le probabilita' che questa venga
      accolta ecc.nell'area download del mio sito (www.retisenzafili.com) trovi la vecchia regolamentazione a cui devi fare riferimento per questo tipo di collegamento, la nuova legge infatti non entra in merito...
      Altro quesito: se questa aziende decidesse
      di offrire connettivita' wi-fi a clienti (in
      sostanza diventare WISP, hotspot), assumendo
      che la licenza per il link tra le due sedi
      sia stata concessa. Non ci sono impedimenti
      legislativi per creare un hotspot nella sede
      che e' linkata solo tramite wi-fi alla sede
      principale (dotato di accesso internet via
      linea broadband, tipo HDSL ecc).mmm... questa è la nuova legge! Penso tu debba chiedere un'altra autorizzazione (come WISP questa volta), cmq la legge è ambigua perchè non si capisce dove la connettività può essere offerta (in ambito pubblico ovviamente)Robertowww.retisenzafili.com
    • Anonimo scrive:
      Re: 2 sedi aziendali a 3km via wifi?licenza?
      Non ci vuole nessuna licenza!Da circa 2 anni puoi utilizzare le reti wifi per scopi privati, il "passaggio su suolo pubblico" e` permesso.
    • Anonimo scrive:
      Re: 2 sedi aziendali a 3km via wifi?licenza?
      Non ci vuole nessuna licenza!Da circa 2 anni puoi utilizzare le reti wifi per scopi privati, il "passaggio su suolo pubblico" e` permesso.
  • Anonimo scrive:
    Re: non si dimentichino le spiagge, please
    Ciao,vedrai che quest'estate il Wi-Fi sarà già presente nelle spiagge, i privati si interesseranno personalmente a diffondere queste iniziative che sicuramente attirano clientelaa.Robertowww.retisenzafili.com
  • Anonimo scrive:
    Re: non si dimentichino le spiagge, please
    Ciao,vedrai che quest'estate il Wi-Fi sarà già presente nelle spiagge, i privati si interesseranno personalmente a diffondere queste iniziative che sicuramente attirano clientelaa.Robertowww.retisenzafili.com
  • Anonimo scrive:
    Re: non si dimentichino le spiagge, please
    Ciao,vedrai che quest'estate il Wi-Fi sarà già presente nelle spiagge, i privati si interesseranno personalmente a diffondere queste iniziative che sicuramente attirano clientelaa.Robertowww.retisenzafili.com
    • Anonimo scrive:
      Re: non si dimentichino le spiagge, please
      - Scritto da: Anonimo
      Ciao,
      vedrai che quest'estate il Wi-Fi sarà già
      presente nelle spiagge, i privati si
      interesseranno personalmente a diffondere
      queste iniziative che sicuramente attirano
      clientelaa.Non so voi, ma io il portatile nuovo di palla da quasi 3mila euro col cavolo che lo porto in spiaggia :-) Troppi rischi, e poi in spiaggia si va per "guardare", non per leggere la posta! Piuttosto un internet-point, come ho visto la pubblicita' di alcuni stabilimenti balneari.
    • Anonimo scrive:
      Re: non si dimentichino le spiagge, please
      - Scritto da: Anonimo
      Ciao,
      vedrai che quest'estate il Wi-Fi sarà già
      presente nelle spiagge, i privati si
      interesseranno personalmente a diffondere
      queste iniziative che sicuramente attirano
      clientelaa.Non so voi, ma io il portatile nuovo di palla da quasi 3mila euro col cavolo che lo porto in spiaggia :-) Troppi rischi, e poi in spiaggia si va per "guardare", non per leggere la posta! Piuttosto un internet-point, come ho visto la pubblicita' di alcuni stabilimenti balneari.
    • Anonimo scrive:
      Re: non si dimentichino le spiagge, please
      - Scritto da: Anonimo
      Ciao,
      vedrai che quest'estate il Wi-Fi sarà già
      presente nelle spiagge, i privati si
      interesseranno personalmente a diffondere
      queste iniziative che sicuramente attirano
      clientelaa.Non so voi, ma io il portatile nuovo di palla da quasi 3mila euro col cavolo che lo porto in spiaggia :-) Troppi rischi, e poi in spiaggia si va per "guardare", non per leggere la posta! Piuttosto un internet-point, come ho visto la pubblicita' di alcuni stabilimenti balneari.
  • Anonimo scrive:
    Re: Incumbent.....
    Ciao,seppure Telecom sia da sempre in una posizione privilegiata nel campo delle telecomunicazioni devi considerare alcune cose:- c'è già un concorrente che offre un servizio alternativo in + punti di TI;- il Wi-Fi sfrutta una banda libera, significa che da domani potrei diventare io il tuo ISP senza pagare contrinuti miliardari (vedi UMTS);Robertowww.retisenzafili.com
  • Anonimo scrive:
    Re: Incumbent.....
    Ciao,seppure Telecom sia da sempre in una posizione privilegiata nel campo delle telecomunicazioni devi considerare alcune cose:- c'è già un concorrente che offre un servizio alternativo in + punti di TI;- il Wi-Fi sfrutta una banda libera, significa che da domani potrei diventare io il tuo ISP senza pagare contrinuti miliardari (vedi UMTS);Robertowww.retisenzafili.com
  • Anonimo scrive:
    Re: Incumbent.....
    Ciao,seppure Telecom sia da sempre in una posizione privilegiata nel campo delle telecomunicazioni devi considerare alcune cose:- c'è già un concorrente che offre un servizio alternativo in + punti di TI;- il Wi-Fi sfrutta una banda libera, significa che da domani potrei diventare io il tuo ISP senza pagare contrinuti miliardari (vedi UMTS);Robertowww.retisenzafili.com
  • Anonimo scrive:
    Potenza cellulari GSM? qualche link ?
    Se qualcuno ha alla mano qualche link riguardo la potenza emessiva di apparati cellulari GSM gli sarei grato di postarlo qui, perche' quando qualcuno mi dice che il wi-fi ci frigge il cervello, almeno ho una URL da dargli per farlo stare zitto. :-)thanks
  • Anonimo scrive:
    no adsl? cornuti e mazziati..
    Scusate il linguaggio un po volgare ma e' la verita'..difatti chi non e' coperto da adsl.oltre che non avere delle tariffe flat autentiche almeno sulla banda stretta,anche se avra' un computerino wi fi NON potra' accedere alla sperimentazione telecom italia.Cioe' ...Se abiti in una zona non economicamente rilevante ( per telecom italia)sei carne da macello..anzi...con il costo della banda stretta esagerato si ripagano quella " larga" Per questo motivo ,oltre a leggere qualcosa come punto informatico e poche ricerche e scaricare posta...non voglio continuare a pagare un servizio che non posso avere.....Liberatevi di internet come ho fatto ioper i film noleggiatene qualcuno,e i cd...comprateli fate meno fatica....Poi...meglio una passeggiata in bici all'aria aperta,che diventare schiavi e pagare un servizio che secondo il ministro Italiano Gasparri va dicendo...Internet " a banda larga" e' un diritto per tutti."Lui ha ragione,ma i fatti...quelli non ci sono..purtroppo.
  • Anonimo scrive:
    no adsl? cornuti e mazziati..
    Scusate il linguaggio un po volgare ma e' la verita'..difatti chi non e' coperto da adsl.oltre che non avere delle tariffe flat autentiche almeno sulla banda stretta,anche se avra' un computerino wi fi NON potra' accedere alla sperimentazione telecom italia.Cioe' ...Se abiti in una zona non economicamente rilevante ( per telecom italia)sei carne da macello..anzi...con il costo della banda stretta esagerato si ripagano quella " larga" Per questo motivo ,oltre a leggere qualcosa come punto informatico e poche ricerche e scaricare posta...non voglio continuare a pagare un servizio che non posso avere.....Liberatevi di internet come ho fatto ioper i film noleggiatene qualcuno,e i cd...comprateli fate meno fatica....Poi...meglio una passeggiata in bici all'aria aperta,che diventare schiavi e pagare un servizio che secondo il ministro Italiano Gasparri va dicendo...Internet " a banda larga" e' un diritto per tutti."Lui ha ragione,ma i fatti...quelli non ci sono..purtroppo.
    • Anonimo scrive:
      Re: no adsl? cornuti e mazziati..
      Ciao,non è affatto così!Wi-Fi è l'aternativa + probabile per chi non ha ADSL a casa o in ufficio.Vedrai che il mercato si muoverà molto presto e spunteranno parecchi WISP che porteranno questa tecnologia nei luoghi che non hanno la banda larga.Robertowww.retisenzafili.com
      • Anonimo scrive:
        Re: no adsl? cornuti e mazziati..
        - Scritto da: Anonimo
        Ciao,
        non è affatto così!
        Wi-Fi è l'aternativa + probabile per chi non
        ha ADSL a casa o in ufficio.
        Vedrai che il mercato si muoverà molto
        presto e spunteranno parecchi WISP che
        porteranno questa tecnologia nei luoghi che
        non hanno la banda larga.

        Roberto
        www.retisenzafili.comPeccato che anche questo decreto lo vieta espressamente.....
        • Anonimo scrive:
          Re: no adsl? cornuti e mazziati..
          - Scritto da: Anonimo
          Peccato che anche questo decreto lo vieta
          espressamente.....Deroghe all'utilizzo di reti wirelesshttp://www.wireless-italia.com/modules.php?name=NukeNews&req=article&sid=335
          • Anonimo scrive:
            Re: no adsl? cornuti e mazziati..
            - Scritto da: Anonimo
            Peccato che anche questo decreto lo vieta

            espressamente.....
            Deroghe all'utilizzo di reti wireless
            http://www.wireless-italia.com/modules.php?naDa indiscrezioni secondo il mio parere avverrà così:a) autorizzazione generale = delimitatib) licenza individuale = non delimitatiSolo che la b), dato l'impegno, non sarà certo il piccolo WISP ma, come al solito, il business andrà tutto ai soliti quattro monopolisti.Cioè ... tanto uguale a prima.
          • Anonimo scrive:
            Re: no adsl? cornuti e mazziati..
            - Scritto da: Anonimo
            Peccato che anche questo decreto lo vieta

            espressamente.....
            Deroghe all'utilizzo di reti wireless
            http://www.wireless-italia.com/modules.php?naDa indiscrezioni secondo il mio parere avverrà così:a) autorizzazione generale = delimitatib) licenza individuale = non delimitatiSolo che la b), dato l'impegno, non sarà certo il piccolo WISP ma, come al solito, il business andrà tutto ai soliti quattro monopolisti.Cioè ... tanto uguale a prima.
          • Anonimo scrive:
            Re: no adsl? cornuti e mazziati..
            - Scritto da: Anonimo
            Peccato che anche questo decreto lo vieta

            espressamente.....
            Deroghe all'utilizzo di reti wireless
            http://www.wireless-italia.com/modules.php?naDa indiscrezioni secondo il mio parere avverrà così:a) autorizzazione generale = delimitatib) licenza individuale = non delimitatiSolo che la b), dato l'impegno, non sarà certo il piccolo WISP ma, come al solito, il business andrà tutto ai soliti quattro monopolisti.Cioè ... tanto uguale a prima.
        • Anonimo scrive:
          Re: no adsl? cornuti e mazziati..
          - Scritto da: Anonimo
          Peccato che anche questo decreto lo vieta
          espressamente.....Deroghe all'utilizzo di reti wirelesshttp://www.wireless-italia.com/modules.php?name=NukeNews&req=article&sid=335
        • Anonimo scrive:
          Re: no adsl? cornuti e mazziati..
          - Scritto da: Anonimo
          Peccato che anche questo decreto lo vieta
          espressamente.....Deroghe all'utilizzo di reti wirelesshttp://www.wireless-italia.com/modules.php?name=NukeNews&req=article&sid=335
        • Anonimo scrive:
          Re: no adsl? cornuti e mazziati..
          puoi specificarmi articolo e comma?Roberto
        • Anonimo scrive:
          Re: no adsl? cornuti e mazziati..
          puoi specificarmi articolo e comma?Roberto
      • Anonimo scrive:
        Re: no adsl? cornuti e mazziati..
        - Scritto da: Anonimo
        Ciao,
        non è affatto così!
        Wi-Fi è l'aternativa + probabile per chi non
        ha ADSL a casa o in ufficio.
        Vedrai che il mercato si muoverà molto
        presto e spunteranno parecchi WISP che
        porteranno questa tecnologia nei luoghi che
        non hanno la banda larga.

        Roberto
        www.retisenzafili.comPeccato che anche questo decreto lo vieta espressamente.....
      • Anonimo scrive:
        Re: no adsl? cornuti e mazziati..
        - Scritto da: Anonimo
        Ciao,
        non è affatto così!
        Wi-Fi è l'aternativa + probabile per chi non
        ha ADSL a casa o in ufficio.
        Vedrai che il mercato si muoverà molto
        presto e spunteranno parecchi WISP che
        porteranno questa tecnologia nei luoghi che
        non hanno la banda larga.

        Roberto
        www.retisenzafili.comPeccato che anche questo decreto lo vieta espressamente.....
    • Anonimo scrive:
      Re: no adsl? cornuti e mazziati..
      Ciao,non è affatto così!Wi-Fi è l'aternativa + probabile per chi non ha ADSL a casa o in ufficio.Vedrai che il mercato si muoverà molto presto e spunteranno parecchi WISP che porteranno questa tecnologia nei luoghi che non hanno la banda larga.Robertowww.retisenzafili.com
    • Anonimo scrive:
      Re: no adsl? cornuti e mazziati..
      Ciao,non è affatto così!Wi-Fi è l'aternativa + probabile per chi non ha ADSL a casa o in ufficio.Vedrai che il mercato si muoverà molto presto e spunteranno parecchi WISP che porteranno questa tecnologia nei luoghi che non hanno la banda larga.Robertowww.retisenzafili.com
    • Anonimo scrive:
      Re: no adsl? cornuti e mazziati..
      A me risulta che nel mio comune (non dotato di adsl) abbiano già raggiunto un accordo per avere il wi-fi entro settembre, sia per aziende che per utenti normali...
    • Anonimo scrive:
      Re: no adsl? cornuti e mazziati..
      A me risulta che nel mio comune (non dotato di adsl) abbiano già raggiunto un accordo per avere il wi-fi entro settembre, sia per aziende che per utenti normali...
    • Anonimo scrive:
      Re: no adsl? cornuti e mazziati..
      A me risulta che nel mio comune (non dotato di adsl) abbiano già raggiunto un accordo per avere il wi-fi entro settembre, sia per aziende che per utenti normali...
  • Anonimo scrive:
    Ridatemi l'aria !
    Il punto è che mo neanche piu l'aria è libera !Sinceramente da questo decreto mi aspettavo molto di piu di una semplice regolamentazione per gli hotspot.Non è ancora chiaro come si possano creare W-LAN ad esempio per collegare tutti gli utenti del proprio quartiere, o della proprio paesello.Sono da poco tornato dagli USA è ho potuto davvero apprezzare fino in fondo i vantaggi di questa tecnologia dove in pratica il gioco forza è la libertà di movimento, l'ubiquità di operatori ed apparati, e non ultimo l'abbattimento dei costi di erogazione.I vantaggi che il WI-FI puo offrire sono molteplici e svariano dalla video-comunicazione ad altre applicazioni ad-hoc...Gli Hotspot offrono connettività da parte dei grossi, ma non garantiscono sviluppo delle reti senza fili, IMHO.Le reti di quartiere potrebbero essere un ottimo punto di partenza su cui ipotizzare tutta una serie di servizi per il cittadino con notevole riduzione dei costi e di tempi.Ma la diffusione delle stesse è sempre IMHO fortemente osteggiata da parte dei grossi Monopolisti delle TLC perchè si è ormai avviato un processo di autonominzzazione e liberalizzazione di questa tipologia di reti di telecomunicazioni dove le grandi si vedono bruciare le chiappe da una tecnologia che li potrebbe tagliare fuori completamente e vedere il cittandino a gestirsi personalmente i propri servizi di comunicazione sia personale che professionale con dei prezzi ridottissimi.A tutti consiglio una visita su airgate e spaghettiwireless.Liberatevi da Telecom...mettete un access point sul balcone !!!!Ciao
  • Anonimo scrive:
    Ridatemi l'aria !
    Il punto è che mo neanche piu l'aria è libera !Sinceramente da questo decreto mi aspettavo molto di piu di una semplice regolamentazione per gli hotspot.Non è ancora chiaro come si possano creare W-LAN ad esempio per collegare tutti gli utenti del proprio quartiere, o della proprio paesello.Sono da poco tornato dagli USA è ho potuto davvero apprezzare fino in fondo i vantaggi di questa tecnologia dove in pratica il gioco forza è la libertà di movimento, l'ubiquità di operatori ed apparati, e non ultimo l'abbattimento dei costi di erogazione.I vantaggi che il WI-FI puo offrire sono molteplici e svariano dalla video-comunicazione ad altre applicazioni ad-hoc...Gli Hotspot offrono connettività da parte dei grossi, ma non garantiscono sviluppo delle reti senza fili, IMHO.Le reti di quartiere potrebbero essere un ottimo punto di partenza su cui ipotizzare tutta una serie di servizi per il cittadino con notevole riduzione dei costi e di tempi.Ma la diffusione delle stesse è sempre IMHO fortemente osteggiata da parte dei grossi Monopolisti delle TLC perchè si è ormai avviato un processo di autonominzzazione e liberalizzazione di questa tipologia di reti di telecomunicazioni dove le grandi si vedono bruciare le chiappe da una tecnologia che li potrebbe tagliare fuori completamente e vedere il cittandino a gestirsi personalmente i propri servizi di comunicazione sia personale che professionale con dei prezzi ridottissimi.A tutti consiglio una visita su airgate e spaghettiwireless.Liberatevi da Telecom...mettete un access point sul balcone !!!!Ciao
  • Anonimo scrive:
    Ridatemi l'aria !
    Il punto è che mo neanche piu l'aria è libera !Sinceramente da questo decreto mi aspettavo molto di piu di una semplice regolamentazione per gli hotspot.Non è ancora chiaro come si possano creare W-LAN ad esempio per collegare tutti gli utenti del proprio quartiere, o della proprio paesello.Sono da poco tornato dagli USA è ho potuto davvero apprezzare fino in fondo i vantaggi di questa tecnologia dove in pratica il gioco forza è la libertà di movimento, l'ubiquità di operatori ed apparati, e non ultimo l'abbattimento dei costi di erogazione.I vantaggi che il WI-FI puo offrire sono molteplici e svariano dalla video-comunicazione ad altre applicazioni ad-hoc...Gli Hotspot offrono connettività da parte dei grossi, ma non garantiscono sviluppo delle reti senza fili, IMHO.Le reti di quartiere potrebbero essere un ottimo punto di partenza su cui ipotizzare tutta una serie di servizi per il cittadino con notevole riduzione dei costi e di tempi.Ma la diffusione delle stesse è sempre IMHO fortemente osteggiata da parte dei grossi Monopolisti delle TLC perchè si è ormai avviato un processo di autonominzzazione e liberalizzazione di questa tipologia di reti di telecomunicazioni dove le grandi si vedono bruciare le chiappe da una tecnologia che li potrebbe tagliare fuori completamente e vedere il cittandino a gestirsi personalmente i propri servizi di comunicazione sia personale che professionale con dei prezzi ridottissimi.A tutti consiglio una visita su airgate e spaghettiwireless.Liberatevi da Telecom...mettete un access point sul balcone !!!!Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Ridatemi l'aria !
      - Scritto da: Anonimo
      A tutti consiglio una visita su airgate e
      spaghettiwireless.La pubblicità è l'anima del commercio. :$
      • Anonimo scrive:
        Re: Ridatemi l'aria !
        - Scritto da: Anonimo

        A tutti consiglio una visita su airgate e

        spaghettiwireless.
        La pubblicità è l'anima del commercio. Vero...ma non confondiamo pubblicità con un passaggio di link, non lavoro ne per Airgate ne per Spaghetti Wireless ma li considero due siti che da tempo si sbattono per diffondere la cultura del wireless in italia, c'è un ottimo Forum, e un DB su cui si puo registrare il proprio HotSpot, per questo e per altri motivi mi sono permesso di consigliarveli...a questo punto per par-condicio cito anche :www.wireless-italia.comwww.securitywireless.infoCiao
      • Anonimo scrive:
        Re: Ridatemi l'aria !
        - Scritto da: Anonimo

        A tutti consiglio una visita su airgate e

        spaghettiwireless.
        La pubblicità è l'anima del commercio. Vero...ma non confondiamo pubblicità con un passaggio di link, non lavoro ne per Airgate ne per Spaghetti Wireless ma li considero due siti che da tempo si sbattono per diffondere la cultura del wireless in italia, c'è un ottimo Forum, e un DB su cui si puo registrare il proprio HotSpot, per questo e per altri motivi mi sono permesso di consigliarveli...a questo punto per par-condicio cito anche :www.wireless-italia.comwww.securitywireless.infoCiao
      • Anonimo scrive:
        Re: Ridatemi l'aria !
        - Scritto da: Anonimo

        A tutti consiglio una visita su airgate e

        spaghettiwireless.
        La pubblicità è l'anima del commercio. Vero...ma non confondiamo pubblicità con un passaggio di link, non lavoro ne per Airgate ne per Spaghetti Wireless ma li considero due siti che da tempo si sbattono per diffondere la cultura del wireless in italia, c'è un ottimo Forum, e un DB su cui si puo registrare il proprio HotSpot, per questo e per altri motivi mi sono permesso di consigliarveli...a questo punto per par-condicio cito anche :www.wireless-italia.comwww.securitywireless.infoCiao
    • Anonimo scrive:
      Re: Ridatemi l'aria !
      - Scritto da: Anonimo
      A tutti consiglio una visita su airgate e
      spaghettiwireless.La pubblicità è l'anima del commercio. :$
    • Anonimo scrive:
      Re: Ridatemi l'aria !
      - Scritto da: Anonimo
      A tutti consiglio una visita su airgate e
      spaghettiwireless.La pubblicità è l'anima del commercio. :$
  • Anonimo scrive:
    Bye Bye UMTS
    Direi che questa notizia conferma quello che penso da sempre...la fine di una follia chiamata UMTS. Una volta che i posti dove normalmente uno può avere bisogno di collegarsi a internet saranno coperti da hot spot, gli altri ( alberghi, locali , etc ) avranno tutti al loro bella connessione fissa per i clienti..a chi cavolo serve l'UMTS ? Come saranno contenti quanti hanno bruciato migliaia di miliardi per le licenze...notate che Omnitel e Tin pur avendo pagato le licenze non stanno facendo assolutamente NULLA per spingere UMTS...bye bye anche a 3 :-)CiaoGiorgio
  • Anonimo scrive:
    Bye Bye UMTS
    Direi che questa notizia conferma quello che penso da sempre...la fine di una follia chiamata UMTS. Una volta che i posti dove normalmente uno può avere bisogno di collegarsi a internet saranno coperti da hot spot, gli altri ( alberghi, locali , etc ) avranno tutti al loro bella connessione fissa per i clienti..a chi cavolo serve l'UMTS ? Come saranno contenti quanti hanno bruciato migliaia di miliardi per le licenze...notate che Omnitel e Tin pur avendo pagato le licenze non stanno facendo assolutamente NULLA per spingere UMTS...bye bye anche a 3 :-)CiaoGiorgio
  • Anonimo scrive:
    Bye Bye UMTS
    Direi che questa notizia conferma quello che penso da sempre...la fine di una follia chiamata UMTS. Una volta che i posti dove normalmente uno può avere bisogno di collegarsi a internet saranno coperti da hot spot, gli altri ( alberghi, locali , etc ) avranno tutti al loro bella connessione fissa per i clienti..a chi cavolo serve l'UMTS ? Come saranno contenti quanti hanno bruciato migliaia di miliardi per le licenze...notate che Omnitel e Tin pur avendo pagato le licenze non stanno facendo assolutamente NULLA per spingere UMTS...bye bye anche a 3 :-)CiaoGiorgio
    • Anonimo scrive:
      Re: Bye Bye UMTS

      notate che Omnitel e Tin pur
      avendo pagato le licenze non stanno facendo
      assolutamente NULLA per spingere UMTS...si si, lo avevamo notato!
    • Anonimo scrive:
      Re: Bye Bye UMTS

      notate che Omnitel e Tin pur
      avendo pagato le licenze non stanno facendo
      assolutamente NULLA per spingere UMTS...si si, lo avevamo notato!
    • Anonimo scrive:
      Re: Bye Bye UMTS

      notate che Omnitel e Tin pur
      avendo pagato le licenze non stanno facendo
      assolutamente NULLA per spingere UMTS...si si, lo avevamo notato!
  • Anonimo scrive:
    E se invece
    di fare ste cose pressoche' inutile, si pensasse a coprire il territorio con l'adsl? o mi devo trasferire a fiumicino?Poi scusate ma mi sembra che stiate esagerando....internet ovunque e comunque, ma tornare alla vita?
  • Anonimo scrive:
    E se invece
    di fare ste cose pressoche' inutile, si pensasse a coprire il territorio con l'adsl? o mi devo trasferire a fiumicino?Poi scusate ma mi sembra che stiate esagerando....internet ovunque e comunque, ma tornare alla vita?
    • JP scrive:
      Re: E se invece
      - Scritto da: Anonimo
      di fare ste cose pressoche' inutile, si
      pensasse a coprire il territorio con l'adsl?
      o mi devo trasferire a fiumicino?
      Poi scusate ma mi sembra che stiate
      esagerando....internet ovunque e comunque,
      ma tornare alla vita?Fiumicino è il 6° comune + vivibile d'europa.Sentito dire...JP
    • JP scrive:
      Re: E se invece
      - Scritto da: Anonimo
      di fare ste cose pressoche' inutile, si
      pensasse a coprire il territorio con l'adsl?
      o mi devo trasferire a fiumicino?
      Poi scusate ma mi sembra che stiate
      esagerando....internet ovunque e comunque,
      ma tornare alla vita?Fiumicino è il 6° comune + vivibile d'europa.Sentito dire...JP
    • JP scrive:
      Re: E se invece
      - Scritto da: Anonimo
      di fare ste cose pressoche' inutile, si
      pensasse a coprire il territorio con l'adsl?
      o mi devo trasferire a fiumicino?
      Poi scusate ma mi sembra che stiate
      esagerando....internet ovunque e comunque,
      ma tornare alla vita?Fiumicino è il 6° comune + vivibile d'europa.Sentito dire...JP
  • Anonimo scrive:
    Guide per capire il wi-fi
    Per chi non conosce moltissimo questa tecnologia, vi consiglio di scaricare delle guide gratuite che spiegano tutto dal sito http://www.retisenzafili.com che tratta solo di wi-fiDaniele
  • Anonimo scrive:
    Guide per capire il wi-fi
    Per chi non conosce moltissimo questa tecnologia, vi consiglio di scaricare delle guide gratuite che spiegano tutto dal sito http://www.retisenzafili.com che tratta solo di wi-fiDaniele
    • Anonimo scrive:
      Re: Guide per capire il wi-fi
      Ma le hai lette? Anche tu ci capisci poco di wi-fi... come chi le ha scritte del resto!!! Lasciamo perdere và...
      • Anonimo scrive:
        Re: Guide per capire il wi-fi
        Domanda: risorse/siti migliori ce ne sono in giro?
      • Anonimo scrive:
        Re: Guide per capire il wi-fi
        Domanda: risorse/siti migliori ce ne sono in giro?
      • Anonimo scrive:
        Re: Guide per capire il wi-fi
        Domanda: risorse/siti migliori ce ne sono in giro?
      • Anonimo scrive:
        Re: Guide per capire il wi-fi
        Dalla tua risposta molto poco offensiva e di alto profilo, ne deduco che tu sia il più grande esperto al mondo in materia, giusto ?Se è così mi puoi spiegare tu tutto sul wi-fi e magari renderlo disponibile gratis online anche per i poveri ignoranti come me ?DanieleP.s: io non ho mica detto che quel sito è la bibbia del wi-fi, semplicemente mi risulta uno dei pochi siti che trattano seriamente l'argomento in italia e soprattutto non ho offeso nessuno...
      • Anonimo scrive:
        Re: Guide per capire il wi-fi
        Dalla tua risposta molto poco offensiva e di alto profilo, ne deduco che tu sia il più grande esperto al mondo in materia, giusto ?Se è così mi puoi spiegare tu tutto sul wi-fi e magari renderlo disponibile gratis online anche per i poveri ignoranti come me ?DanieleP.s: io non ho mica detto che quel sito è la bibbia del wi-fi, semplicemente mi risulta uno dei pochi siti che trattano seriamente l'argomento in italia e soprattutto non ho offeso nessuno...
      • Anonimo scrive:
        Re: Guide per capire il wi-fi
        Dalla tua risposta molto poco offensiva e di alto profilo, ne deduco che tu sia il più grande esperto al mondo in materia, giusto ?Se è così mi puoi spiegare tu tutto sul wi-fi e magari renderlo disponibile gratis online anche per i poveri ignoranti come me ?DanieleP.s: io non ho mica detto che quel sito è la bibbia del wi-fi, semplicemente mi risulta uno dei pochi siti che trattano seriamente l'argomento in italia e soprattutto non ho offeso nessuno...
      • Anonimo scrive:
        Re: Guide per capire il wi-fi
        caspita non pensavo che il lavoro di tre mesi si potesse esaurire in 70 minuti, cioé da quando un utente del mio sito (io come vedrai in altri thread mi firmo) lo ha segnalato a quando tu hai risposto che lo stesso non vale niente.Ringrazio daniele per aver difeso la mia attività, ma penso che un certo genio + che lasciarlo metterlo in proprio sia meglio catturarlo :)Perchè non ti unisci al nostro staff?Abbiamo bisogno d'esperienza e dal modo in cui hai ostentato il tuo disprezzo pare che tu ne abbia parecchia.Robertowww.retisenzafili.com
        • Anonimo scrive:
          Re: Guide per capire il wi-fi
          hi perfettamente ragione roberto conosco il tuo sito ed apprezzo il lavoro che stai facendo.Non ti preoccupare delle critiche, tanto si sa come è la gente... parla parla e magari non saprà neache cosa sia una WC...sempre pronta a criticare.Questo perchè se sapessero davvero il lavoro che c'è dietro ad un sito eviterebbero di parlare...continua il tuo lavoro come stai facendo :)Luigi
        • Anonimo scrive:
          Re: Guide per capire il wi-fi
          hi perfettamente ragione roberto conosco il tuo sito ed apprezzo il lavoro che stai facendo.Non ti preoccupare delle critiche, tanto si sa come è la gente... parla parla e magari non saprà neache cosa sia una WC...sempre pronta a criticare.Questo perchè se sapessero davvero il lavoro che c'è dietro ad un sito eviterebbero di parlare...continua il tuo lavoro come stai facendo :)Luigi
        • Anonimo scrive:
          Re: Guide per capire il wi-fi
          hi perfettamente ragione roberto conosco il tuo sito ed apprezzo il lavoro che stai facendo.Non ti preoccupare delle critiche, tanto si sa come è la gente... parla parla e magari non saprà neache cosa sia una WC...sempre pronta a criticare.Questo perchè se sapessero davvero il lavoro che c'è dietro ad un sito eviterebbero di parlare...continua il tuo lavoro come stai facendo :)Luigi
      • Anonimo scrive:
        Re: Guide per capire il wi-fi
        caspita non pensavo che il lavoro di tre mesi si potesse esaurire in 70 minuti, cioé da quando un utente del mio sito (io come vedrai in altri thread mi firmo) lo ha segnalato a quando tu hai risposto che lo stesso non vale niente.Ringrazio daniele per aver difeso la mia attività, ma penso che un certo genio + che lasciarlo metterlo in proprio sia meglio catturarlo :)Perchè non ti unisci al nostro staff?Abbiamo bisogno d'esperienza e dal modo in cui hai ostentato il tuo disprezzo pare che tu ne abbia parecchia.Robertowww.retisenzafili.com
      • Anonimo scrive:
        Re: Guide per capire il wi-fi
        caspita non pensavo che il lavoro di tre mesi si potesse esaurire in 70 minuti, cioé da quando un utente del mio sito (io come vedrai in altri thread mi firmo) lo ha segnalato a quando tu hai risposto che lo stesso non vale niente.Ringrazio daniele per aver difeso la mia attività, ma penso che un certo genio + che lasciarlo metterlo in proprio sia meglio catturarlo :)Perchè non ti unisci al nostro staff?Abbiamo bisogno d'esperienza e dal modo in cui hai ostentato il tuo disprezzo pare che tu ne abbia parecchia.Robertowww.retisenzafili.com
    • Anonimo scrive:
      Re: Guide per capire il wi-fi
      Ma le hai lette? Anche tu ci capisci poco di wi-fi... come chi le ha scritte del resto!!! Lasciamo perdere và...
    • Anonimo scrive:
      Re: Guide per capire il wi-fi
      Ma le hai lette? Anche tu ci capisci poco di wi-fi... come chi le ha scritte del resto!!! Lasciamo perdere và...
  • cla scrive:
    E i concorrenti?
    Ad Esempio IL concorrente WIND Infostrada come si muoverà? Continuerà a dare i soldi alla Megan Gale o investirà in infrastrutture? E poi ... Potranno esserci 2 concorrenti a Fiumicino o negli altri siti? Vediamo se Infostrada subirà passivamente il monopolio o se entrerà in concorrenzaCla
  • cla scrive:
    E i concorrenti?
    Ad Esempio IL concorrente WIND Infostrada come si muoverà? Continuerà a dare i soldi alla Megan Gale o investirà in infrastrutture? E poi ... Potranno esserci 2 concorrenti a Fiumicino o negli altri siti? Vediamo se Infostrada subirà passivamente il monopolio o se entrerà in concorrenzaCla
  • cla scrive:
    E i concorrenti?
    Ad Esempio IL concorrente WIND Infostrada come si muoverà? Continuerà a dare i soldi alla Megan Gale o investirà in infrastrutture? E poi ... Potranno esserci 2 concorrenti a Fiumicino o negli altri siti? Vediamo se Infostrada subirà passivamente il monopolio o se entrerà in concorrenzaCla
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT]E i concorrenti?
      Guarda che è Omitel Vodafone a dare i soldi a Megan Gale.Per la precisione ;-)
      • cla scrive:
        Re: [OT]E i concorrenti?
        Ops! Hai ragione!Sono ancora convinto che IS sia di Omnitel ...Questa finanza moderna! Un povero contadino dell'informatica come me non capisce più nulla ...Vabbé riscrivo: "Piuttosto che dare i soldi al cane bianco e nero ..." :-DCla
      • cla scrive:
        Re: [OT]E i concorrenti?
        Ops! Hai ragione!Sono ancora convinto che IS sia di Omnitel ...Questa finanza moderna! Un povero contadino dell'informatica come me non capisce più nulla ...Vabbé riscrivo: "Piuttosto che dare i soldi al cane bianco e nero ..." :-DCla
      • cla scrive:
        Re: [OT]E i concorrenti?
        Ops! Hai ragione!Sono ancora convinto che IS sia di Omnitel ...Questa finanza moderna! Un povero contadino dell'informatica come me non capisce più nulla ...Vabbé riscrivo: "Piuttosto che dare i soldi al cane bianco e nero ..." :-DCla
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT]E i concorrenti?
      Guarda che è Omitel Vodafone a dare i soldi a Megan Gale.Per la precisione ;-)
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT]E i concorrenti?
      Guarda che è Omitel Vodafone a dare i soldi a Megan Gale.Per la precisione ;-)
    • Anonimo scrive:
      Re: E i concorrenti?
      Visto lo scarso interesse per ora mostrato da Omnitel e Wind mi sa tanto che il primo concorrente di telecom sarà Tiscali che ha stretto accordi con Freestation, che attualmente ha già un bel numero di hotspot attivi. Vedremo che faranno Nocable, Colt e gli altri, ma secondo me c'è buona probabilità che vengano acquistate dalle prime due, per mettersi al passo con Telecom. Vedremo. Interessante sapere se per una locazione ci sarà l'esclusiva, ma credo di si, piuttosto è possibile che si facciano accordidi roaming tra gli operatori, ottimo modo per i più forti di controllare i prezzi del collegamento.
    • Anonimo scrive:
      Re: E i concorrenti?
      Visto lo scarso interesse per ora mostrato da Omnitel e Wind mi sa tanto che il primo concorrente di telecom sarà Tiscali che ha stretto accordi con Freestation, che attualmente ha già un bel numero di hotspot attivi. Vedremo che faranno Nocable, Colt e gli altri, ma secondo me c'è buona probabilità che vengano acquistate dalle prime due, per mettersi al passo con Telecom. Vedremo. Interessante sapere se per una locazione ci sarà l'esclusiva, ma credo di si, piuttosto è possibile che si facciano accordidi roaming tra gli operatori, ottimo modo per i più forti di controllare i prezzi del collegamento.
    • Anonimo scrive:
      Re: E i concorrenti?
      Ciao,non c'è assolutamente monopolio!Anzi se vuoi saperla tutta TelecomItalia non è la migliore in q-uesto momento nel settore Wi-Fi.Freestation con Tiscali ha già installato 200 punti di accesso e fino a qualche giorno fa il servizio era gratuito (dopo la legge non so!).Cmq non solo Wind può diventare concorrente di TI, ma anche io e te, la banda è libera e non servono miliardi per diventare provider.Robertowww.retisenzafili.com
      • cla scrive:
        Grazie
        Grazie Roberto,In effetti nell'articolo non è specificato molto bene come poter entrare nel mercatoGrazie comunqueCla
      • cla scrive:
        Grazie
        Grazie Roberto,In effetti nell'articolo non è specificato molto bene come poter entrare nel mercatoGrazie comunqueCla
      • cla scrive:
        Grazie
        Grazie Roberto,In effetti nell'articolo non è specificato molto bene come poter entrare nel mercatoGrazie comunqueCla
      • Anonimo scrive:
        Re: E i concorrenti?
        Mi dispiace ma se vuoi offrire il servizio devi consentire l'interoperabilità del servizio con gli altri operatori... vai tu a dire a telecom di fare un accordo di roaming?? Se tu non hai tempo provo a telefonare a tronchetti provera...
        • Anonimo scrive:
          Re: E i concorrenti?
          dalla legge non mi risulta che io debba convocare Telecom e fargli cambiare le sue impostazioni!?!?!In quale punto lo dice?Robertowww.retisenzafili.com
        • Anonimo scrive:
          Re: E i concorrenti?
          dalla legge non mi risulta che io debba convocare Telecom e fargli cambiare le sue impostazioni!?!?!In quale punto lo dice?Robertowww.retisenzafili.com
        • Anonimo scrive:
          Re: E i concorrenti?
          dalla legge non mi risulta che io debba convocare Telecom e fargli cambiare le sue impostazioni!?!?!In quale punto lo dice?Robertowww.retisenzafili.com
      • Anonimo scrive:
        Re: E i concorrenti?
        Mi dispiace ma se vuoi offrire il servizio devi consentire l'interoperabilità del servizio con gli altri operatori... vai tu a dire a telecom di fare un accordo di roaming?? Se tu non hai tempo provo a telefonare a tronchetti provera...
    • Anonimo scrive:
      Re: E i concorrenti?
      Ciao,non c'è assolutamente monopolio!Anzi se vuoi saperla tutta TelecomItalia non è la migliore in q-uesto momento nel settore Wi-Fi.Freestation con Tiscali ha già installato 200 punti di accesso e fino a qualche giorno fa il servizio era gratuito (dopo la legge non so!).Cmq non solo Wind può diventare concorrente di TI, ma anche io e te, la banda è libera e non servono miliardi per diventare provider.Robertowww.retisenzafili.com
  • Anonimo scrive:
    non si dimentichino le spiagge, please
    se no il mare che ce l'abbiamo a fare?
  • Anonimo scrive:
    non si dimentichino le spiagge, please
    se no il mare che ce l'abbiamo a fare?
  • Anonimo scrive:
    non si dimentichino le spiagge, please
    se no il mare che ce l'abbiamo a fare?
  • Anonimo scrive:
    Incumbent.....
    Mi fate schiantare :-D La terminologia, sebbene anche troppo anglosassone situata nel nostro parlato, è corretta, ma data la situazione di "falso mercato", potete pure chiamarlo "MONOPOLISTA" :-DCiao Ciao ! (win)
  • Anonimo scrive:
    Incumbent.....
    Mi fate schiantare :-D La terminologia, sebbene anche troppo anglosassone situata nel nostro parlato, è corretta, ma data la situazione di "falso mercato", potete pure chiamarlo "MONOPOLISTA" :-DCiao Ciao ! (win)
  • Anonimo scrive:
    Incumbent.....
    Mi fate schiantare :-D La terminologia, sebbene anche troppo anglosassone situata nel nostro parlato, è corretta, ma data la situazione di "falso mercato", potete pure chiamarlo "MONOPOLISTA" :-DCiao Ciao ! (win)
  • NeutrinoPesante scrive:
    Ottima e concreta iniziativa
    Direi che questa volta Telecom Italia si e' mossa in modo estremamente pratico ed intelligente, dando a tutti i suoi clienti Alice la possibilita' di usare i suoi spot wi-fi tramite il semplice riutilizzo delle stesse password usate per ADSL.Mi sembra una soluzione semplice e pulita.Spero solo che il numero di hot-spot venga rapidamente esteso fino a coprire tutte le potenziali aree pubbliche di interesse (da mio punto di vista, quei posti di passaggio in cui sono costretto a fermarmi ad aspettare, come un aereoporto, una stazione, un ufficio pubblico, ecc.).Non vedo l'ora di passare per Fiumicino per provare come funziona :-)Ciao
  • NeutrinoPesante scrive:
    Ottima e concreta iniziativa
    Direi che questa volta Telecom Italia si e' mossa in modo estremamente pratico ed intelligente, dando a tutti i suoi clienti Alice la possibilita' di usare i suoi spot wi-fi tramite il semplice riutilizzo delle stesse password usate per ADSL.Mi sembra una soluzione semplice e pulita.Spero solo che il numero di hot-spot venga rapidamente esteso fino a coprire tutte le potenziali aree pubbliche di interesse (da mio punto di vista, quei posti di passaggio in cui sono costretto a fermarmi ad aspettare, come un aereoporto, una stazione, un ufficio pubblico, ecc.).Non vedo l'ora di passare per Fiumicino per provare come funziona :-)Ciao
  • Anonimo scrive:
    ma in pratica ...
    ... basta che qualcuno mi freghi login e password e può navigare e combinare casini a mio nome senza essere beccato, oppure c'è qualche altro controllo, che ne so sul mac della scheda di rete wi-fi (ma anche questo magari potrebbe essere aggirabile) ? :S
  • Anonimo scrive:
    ma in pratica ...
    ... basta che qualcuno mi freghi login e password e può navigare e combinare casini a mio nome senza essere beccato, oppure c'è qualche altro controllo, che ne so sul mac della scheda di rete wi-fi (ma anche questo magari potrebbe essere aggirabile) ? :S
  • Anonimo scrive:
    ma in pratica ...
    ... basta che qualcuno mi freghi login e password e può navigare e combinare casini a mio nome senza essere beccato, oppure c'è qualche altro controllo, che ne so sul mac della scheda di rete wi-fi (ma anche questo magari potrebbe essere aggirabile) ? :S
    • Anonimo scrive:
      Re: ma in pratica ...
      si ma le pagine di login sono tutte protette su SSL, quindi è abbastanza difficile "sgamare" uid/pwd....
      • Anonimo scrive:
        Re: ma in pratica ...
        E' vero che le progedure di login sono tutte in modalità ssl/tls, ma sniffare username e password di accesso non è affatto così difficile come lo sarebbe in una LAN cable. Purtroppo la sicurezza è il vero punto dolente in una connessione wireless. E' vero che oggi il WEP (Wireless Equivalent Privacy) è disponibile, a differenza del passato (per fortuna!) con chiave a 64/128 bit, ma le possibilità di eavesdropping o di attacchi Man In The Middle rimane altissima e la difficoltà risulta decisamente inferiore rispetto all'accesso (ad es.) ad un segmento di rete switched di una LAN aziendale. Pensate alle possibilità di accesso anonimo che si aprono per mezzo ad es. dei protocolli di roaming su rete wi-fi (a quanto ne so, molto simili a quelli di una rete GSM, CDMA), per cui c'è un HA ed un FA (home agent e foreign agent) tra cui sarebbe abbastanza facile (naturalmente sempre per chi avesse un certo grado di conoscenza della struttura e del funzionamento di un wireless network) inserire un wireless node con falsa appartenenza all HA. Tenete presente che in america esistono già numerosi siti dedicati alla ricerca dei punti di accesso a reti wi-fi sconosciute. Ovviamente mi sto documentando, ma prima di implementare (ad es.) un accesso wi-fi alla mia LAN, aprendomi agli attacchi dall'interno e buttando (metaforicamente) il mio firewall alle ortiche ci penserei non una ma mille volte!Ciao-Zoroastro-
      • Anonimo scrive:
        Re: ma in pratica ...
        E' vero che le progedure di login sono tutte in modalità ssl/tls, ma sniffare username e password di accesso non è affatto così difficile come lo sarebbe in una LAN cable. Purtroppo la sicurezza è il vero punto dolente in una connessione wireless. E' vero che oggi il WEP (Wireless Equivalent Privacy) è disponibile, a differenza del passato (per fortuna!) con chiave a 64/128 bit, ma le possibilità di eavesdropping o di attacchi Man In The Middle rimane altissima e la difficoltà risulta decisamente inferiore rispetto all'accesso (ad es.) ad un segmento di rete switched di una LAN aziendale. Pensate alle possibilità di accesso anonimo che si aprono per mezzo ad es. dei protocolli di roaming su rete wi-fi (a quanto ne so, molto simili a quelli di una rete GSM, CDMA), per cui c'è un HA ed un FA (home agent e foreign agent) tra cui sarebbe abbastanza facile (naturalmente sempre per chi avesse un certo grado di conoscenza della struttura e del funzionamento di un wireless network) inserire un wireless node con falsa appartenenza all HA. Tenete presente che in america esistono già numerosi siti dedicati alla ricerca dei punti di accesso a reti wi-fi sconosciute. Ovviamente mi sto documentando, ma prima di implementare (ad es.) un accesso wi-fi alla mia LAN, aprendomi agli attacchi dall'interno e buttando (metaforicamente) il mio firewall alle ortiche ci penserei non una ma mille volte!Ciao-Zoroastro-
      • Anonimo scrive:
        Re: ma in pratica ...
        E' vero che le progedure di login sono tutte in modalità ssl/tls, ma sniffare username e password di accesso non è affatto così difficile come lo sarebbe in una LAN cable. Purtroppo la sicurezza è il vero punto dolente in una connessione wireless. E' vero che oggi il WEP (Wireless Equivalent Privacy) è disponibile, a differenza del passato (per fortuna!) con chiave a 64/128 bit, ma le possibilità di eavesdropping o di attacchi Man In The Middle rimane altissima e la difficoltà risulta decisamente inferiore rispetto all'accesso (ad es.) ad un segmento di rete switched di una LAN aziendale. Pensate alle possibilità di accesso anonimo che si aprono per mezzo ad es. dei protocolli di roaming su rete wi-fi (a quanto ne so, molto simili a quelli di una rete GSM, CDMA), per cui c'è un HA ed un FA (home agent e foreign agent) tra cui sarebbe abbastanza facile (naturalmente sempre per chi avesse un certo grado di conoscenza della struttura e del funzionamento di un wireless network) inserire un wireless node con falsa appartenenza all HA. Tenete presente che in america esistono già numerosi siti dedicati alla ricerca dei punti di accesso a reti wi-fi sconosciute. Ovviamente mi sto documentando, ma prima di implementare (ad es.) un accesso wi-fi alla mia LAN, aprendomi agli attacchi dall'interno e buttando (metaforicamente) il mio firewall alle ortiche ci penserei non una ma mille volte!Ciao-Zoroastro-
    • Anonimo scrive:
      Re: ma in pratica ...
      si ma le pagine di login sono tutte protette su SSL, quindi è abbastanza difficile "sgamare" uid/pwd....
    • Anonimo scrive:
      Re: ma in pratica ...
      si ma le pagine di login sono tutte protette su SSL, quindi è abbastanza difficile "sgamare" uid/pwd....
    • Anonimo scrive:
      Re: ma in pratica ...
      Ciao,è possibile fare dei filtri su indirizzi MAC, ma sono già in giro sw che sniffano anche questo parametro rendendo quindi questi filtri alquanto aleatori (seppure non faccia mai male impostarli).Il nuovo decreto è cmq molto severo sulla questione sicurezza ed identificazione degli utenti, per adesso questo non è possibile con il semplice WEP, per questo la soluzione consigliata al momento sono VPN o 802.1x.A breve ci saranno dispositivi che supportano il WPA, che dovrebbe rendere più sicura tutta la baracca.Robertowww.retisenzafili.com
      • Anonimo scrive:
        Re: ma in pratica ...
        Purtroppo un filtro Mac-based è assolutamente inutile se si ha a che fare con arp poisoning (come potrebbe essere per un attacco Man In The Middle). Di fatto ( e la cosa, ovviamente mi dispiace), oggi come oggi al wi-fi, oltre a tutte le vulnerabilità (e non sono poche) di una normale LAN, che, almeno, ha la sicurezza fisica degli accessi, tutte le possibilità offerte da una superficie di accesso fisico enorme e virtualmente incontrollabile. Certo, una VPN va più che bene (immagino IPSEC) per evitare che la propria comunicazione venga intercettata, ma serve a poco in quello che è il caso più frequente di attacco ad una rete wireless, ovvero la possibilità di un accesso anonimo ad internet (pensate che pacchia per il famoso "malicious user" riuscire ad avere un accesso anonimo ad Internet attraverso il quale lanciare attacchi DDOS).Comunque, staremo a vedere.Ciao-Zoroastro-
        • Anonimo scrive:
          Re: ma in pratica ...
          Beh, io uso WEP, filtro il MAC,assegno IP e rotte statiche, spero in questo modo di dar filo da torcere a qualunque malintenzionato (o mi sbaglio) ?
        • Anonimo scrive:
          Re: ma in pratica ...
          Beh, io uso WEP, filtro il MAC,assegno IP e rotte statiche, spero in questo modo di dar filo da torcere a qualunque malintenzionato (o mi sbaglio) ?
        • Anonimo scrive:
          Re: ma in pratica ...
          Beh, io uso WEP, filtro il MAC,assegno IP e rotte statiche, spero in questo modo di dar filo da torcere a qualunque malintenzionato (o mi sbaglio) ?
      • Anonimo scrive:
        Re: ma in pratica ...
        Purtroppo un filtro Mac-based è assolutamente inutile se si ha a che fare con arp poisoning (come potrebbe essere per un attacco Man In The Middle). Di fatto ( e la cosa, ovviamente mi dispiace), oggi come oggi al wi-fi, oltre a tutte le vulnerabilità (e non sono poche) di una normale LAN, che, almeno, ha la sicurezza fisica degli accessi, tutte le possibilità offerte da una superficie di accesso fisico enorme e virtualmente incontrollabile. Certo, una VPN va più che bene (immagino IPSEC) per evitare che la propria comunicazione venga intercettata, ma serve a poco in quello che è il caso più frequente di attacco ad una rete wireless, ovvero la possibilità di un accesso anonimo ad internet (pensate che pacchia per il famoso "malicious user" riuscire ad avere un accesso anonimo ad Internet attraverso il quale lanciare attacchi DDOS).Comunque, staremo a vedere.Ciao-Zoroastro-
      • Anonimo scrive:
        Re: ma in pratica ...
        Purtroppo un filtro Mac-based è assolutamente inutile se si ha a che fare con arp poisoning (come potrebbe essere per un attacco Man In The Middle). Di fatto ( e la cosa, ovviamente mi dispiace), oggi come oggi al wi-fi, oltre a tutte le vulnerabilità (e non sono poche) di una normale LAN, che, almeno, ha la sicurezza fisica degli accessi, tutte le possibilità offerte da una superficie di accesso fisico enorme e virtualmente incontrollabile. Certo, una VPN va più che bene (immagino IPSEC) per evitare che la propria comunicazione venga intercettata, ma serve a poco in quello che è il caso più frequente di attacco ad una rete wireless, ovvero la possibilità di un accesso anonimo ad internet (pensate che pacchia per il famoso "malicious user" riuscire ad avere un accesso anonimo ad Internet attraverso il quale lanciare attacchi DDOS).Comunque, staremo a vedere.Ciao-Zoroastro-
    • Anonimo scrive:
      Re: ma in pratica ...
      Ciao,è possibile fare dei filtri su indirizzi MAC, ma sono già in giro sw che sniffano anche questo parametro rendendo quindi questi filtri alquanto aleatori (seppure non faccia mai male impostarli).Il nuovo decreto è cmq molto severo sulla questione sicurezza ed identificazione degli utenti, per adesso questo non è possibile con il semplice WEP, per questo la soluzione consigliata al momento sono VPN o 802.1x.A breve ci saranno dispositivi che supportano il WPA, che dovrebbe rendere più sicura tutta la baracca.Robertowww.retisenzafili.com
    • Anonimo scrive:
      Re: ma in pratica ...
      Ciao,è possibile fare dei filtri su indirizzi MAC, ma sono già in giro sw che sniffano anche questo parametro rendendo quindi questi filtri alquanto aleatori (seppure non faccia mai male impostarli).Il nuovo decreto è cmq molto severo sulla questione sicurezza ed identificazione degli utenti, per adesso questo non è possibile con il semplice WEP, per questo la soluzione consigliata al momento sono VPN o 802.1x.A breve ci saranno dispositivi che supportano il WPA, che dovrebbe rendere più sicura tutta la baracca.Robertowww.retisenzafili.com
    • Anonimo scrive:
      Re: ma in pratica ...
      - Scritto da: Anonimo
      ... basta che qualcuno mi freghi login e
      password e può navigare e combinare casini a
      mio nome senza essere beccato, oppure c'è
      qualche altro controllo, che ne so sul mac
      della scheda di rete wi-fi (ma anche questo
      magari potrebbe essere aggirabile) ? :SDi che ti preoccupi? Lo si poteva fare anche prima con gli accessi dialup ... sfruttando la tua login/pass e una linea telefonica non controllata; certo, ora e' ancora piu' semplice ...
    • Anonimo scrive:
      Re: ma in pratica ...
      - Scritto da: Anonimo
      ... basta che qualcuno mi freghi login e
      password e può navigare e combinare casini a
      mio nome senza essere beccato, oppure c'è
      qualche altro controllo, che ne so sul mac
      della scheda di rete wi-fi (ma anche questo
      magari potrebbe essere aggirabile) ? :SDi che ti preoccupi? Lo si poteva fare anche prima con gli accessi dialup ... sfruttando la tua login/pass e una linea telefonica non controllata; certo, ora e' ancora piu' semplice ...
  • Anonimo scrive:
    Ci friggerà il cervello...
    Forse nessuno di voi ci pensa, ma vi rendete conto della quantità di onde che verranno sparate nell'etere?Un inquinamento elettromagnetico non indifferente... altro che telefonini!Queste notizie mi fanno rizzare i capelli... :|
  • Anonimo scrive:
    Ci friggerà il cervello...
    Forse nessuno di voi ci pensa, ma vi rendete conto della quantità di onde che verranno sparate nell'etere?Un inquinamento elettromagnetico non indifferente... altro che telefonini!Queste notizie mi fanno rizzare i capelli... :|
  • Anonimo scrive:
    Ci friggerà il cervello...
    Forse nessuno di voi ci pensa, ma vi rendete conto della quantità di onde che verranno sparate nell'etere?Un inquinamento elettromagnetico non indifferente... altro che telefonini!Queste notizie mi fanno rizzare i capelli... :|
    • Anonimo scrive:
      Re: Ci friggerà il cervello...
      prima di scrivere tutto quello che è uguale ai luoghi comuni, ti consiglerei di informarti bene...Gli access point trasmettono al massimo a 20 db ovvero 100 mW, sai a quanto W trasmette una BST? Lasciamo stare va...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ci friggerà il cervello...
      prima di scrivere tutto quello che è uguale ai luoghi comuni, ti consiglerei di informarti bene...Gli access point trasmettono al massimo a 20 db ovvero 100 mW, sai a quanto W trasmette una BST? Lasciamo stare va...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ci friggerà il cervello...
      prima di scrivere tutto quello che è uguale ai luoghi comuni, ti consiglerei di informarti bene...Gli access point trasmettono al massimo a 20 db ovvero 100 mW, sai a quanto W trasmette una BST? Lasciamo stare va...
    • NeutrinoPesante scrive:
      [OT] Re: Ci friggerà il cervello...
      - Scritto da: Anonimo
      Forse nessuno di voi ci pensa, ma vi rendete
      conto della quantità di onde che verranno
      sparate nell'etere?
      Un inquinamento elettromagnetico non
      indifferente... altro che telefonini!

      Queste notizie mi fanno rizzare i capelli...
      :|Non per allarmarti ulteriormente, ma nella societa' odierna ci sono tantissimi altri fattori di rischio _accertati_ con incidenza molto piu' alta del _potenziale_ fattore di rischio dovuto a inquinamento EM.Se io volessi proprio farmi rizzare i capelli, prima di pensare alle onde EM penserei a queste cose estremamente rischiose:- salire su di un'auto;- respirare (specialmente se vivi in una citta'); - mangiare e bere.Ciao
    • NeutrinoPesante scrive:
      [OT] Re: Ci friggerà il cervello...
      - Scritto da: Anonimo
      Forse nessuno di voi ci pensa, ma vi rendete
      conto della quantità di onde che verranno
      sparate nell'etere?
      Un inquinamento elettromagnetico non
      indifferente... altro che telefonini!

      Queste notizie mi fanno rizzare i capelli...
      :|Non per allarmarti ulteriormente, ma nella societa' odierna ci sono tantissimi altri fattori di rischio _accertati_ con incidenza molto piu' alta del _potenziale_ fattore di rischio dovuto a inquinamento EM.Se io volessi proprio farmi rizzare i capelli, prima di pensare alle onde EM penserei a queste cose estremamente rischiose:- salire su di un'auto;- respirare (specialmente se vivi in una citta'); - mangiare e bere.Ciao
    • NeutrinoPesante scrive:
      [OT] Re: Ci friggerà il cervello...
      - Scritto da: Anonimo
      Forse nessuno di voi ci pensa, ma vi rendete
      conto della quantità di onde che verranno
      sparate nell'etere?
      Un inquinamento elettromagnetico non
      indifferente... altro che telefonini!

      Queste notizie mi fanno rizzare i capelli...
      :|Non per allarmarti ulteriormente, ma nella societa' odierna ci sono tantissimi altri fattori di rischio _accertati_ con incidenza molto piu' alta del _potenziale_ fattore di rischio dovuto a inquinamento EM.Se io volessi proprio farmi rizzare i capelli, prima di pensare alle onde EM penserei a queste cose estremamente rischiose:- salire su di un'auto;- respirare (specialmente se vivi in una citta'); - mangiare e bere.Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Ci friggerà il cervello...
      (troll) Studia! Per legge wifi deve
      • Anonimo scrive:
        Re: Ci friggerà il cervello...
        Veramente i cellulari GSM possono arrivare fino a 2 Watt (2000 mW) 20 volte in più in potenza emessa di una scheda WiFi.E' tutto detto.....
      • Anonimo scrive:
        Re: Ci friggerà il cervello...
        Veramente i cellulari GSM possono arrivare fino a 2 Watt (2000 mW) 20 volte in più in potenza emessa di una scheda WiFi.E' tutto detto.....
    • Anonimo scrive:
      Re: Ci friggerà il cervello...
      (troll) Studia! Per legge wifi deve
    • Anonimo scrive:
      Re: Ci friggerà il cervello...
      (troll) Studia! Per legge wifi deve
    • Anonimo scrive:
      Re: Ci friggerà il cervello...

      Forse nessuno di voi ci pensa, ma vi rendete
      conto della quantità di onde che verranno
      sparate nell'etere?
      Queste notizie mi fanno rizzare i capelli...Puro e semplice FUD.-- egoista
    • Anonimo scrive:
      Re: Ci friggerà il cervello...

      Forse nessuno di voi ci pensa, ma vi rendete
      conto della quantità di onde che verranno
      sparate nell'etere?
      Queste notizie mi fanno rizzare i capelli...Puro e semplice FUD.-- egoista
    • Anonimo scrive:
      Re: Ci friggerà il cervello...

      Forse nessuno di voi ci pensa, ma vi rendete
      conto della quantità di onde che verranno
      sparate nell'etere?
      Queste notizie mi fanno rizzare i capelli...Puro e semplice FUD.-- egoista
    • Anonimo scrive:
      Re: Ci friggerà il cervello...
      Sei il solito benpensante che guarda il pelo nell'uovo e non si accorge della trave nell'occhio!I telefonini sono ovunque e trasmettono con potenze nell'ordine dei watt... le emittenti radiofoniche private trasmettono nell'ordine delle decine e centinaia di migliaia di watt... le emittenti televisive idem... gli antifurti.... i satelliti ci sparano onde elettromagnetiche ovunque... i pali dell'alta tensione generano dei campi magnetici folli......e tu stai ancora a pensare ai 30 millesimo di watt che trasmette un hotspot! Quando magari hai passato 40 anni a farti radiografie davanti al tubo catodico della televisione a colori e ti friggi i neuroni ogni giorno col cellulare!Ti rendi conto delle stupidaggini che scrivi?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ci friggerà il cervello...
      Sei il solito benpensante che guarda il pelo nell'uovo e non si accorge della trave nell'occhio!I telefonini sono ovunque e trasmettono con potenze nell'ordine dei watt... le emittenti radiofoniche private trasmettono nell'ordine delle decine e centinaia di migliaia di watt... le emittenti televisive idem... gli antifurti.... i satelliti ci sparano onde elettromagnetiche ovunque... i pali dell'alta tensione generano dei campi magnetici folli......e tu stai ancora a pensare ai 30 millesimo di watt che trasmette un hotspot! Quando magari hai passato 40 anni a farti radiografie davanti al tubo catodico della televisione a colori e ti friggi i neuroni ogni giorno col cellulare!Ti rendi conto delle stupidaggini che scrivi?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ci friggerà il cervello...
      Sei il solito benpensante che guarda il pelo nell'uovo e non si accorge della trave nell'occhio!I telefonini sono ovunque e trasmettono con potenze nell'ordine dei watt... le emittenti radiofoniche private trasmettono nell'ordine delle decine e centinaia di migliaia di watt... le emittenti televisive idem... gli antifurti.... i satelliti ci sparano onde elettromagnetiche ovunque... i pali dell'alta tensione generano dei campi magnetici folli......e tu stai ancora a pensare ai 30 millesimo di watt che trasmette un hotspot! Quando magari hai passato 40 anni a farti radiografie davanti al tubo catodico della televisione a colori e ti friggi i neuroni ogni giorno col cellulare!Ti rendi conto delle stupidaggini che scrivi?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ci friggerà il cervello...
      - Scritto da: Anonimo
      Forse nessuno di voi ci pensa, ma vi rendete
      conto della quantità di onde che verranno
      sparate nell'etere?Dev'essere una cosa veramente micidiale ...E ti rendi conto della quantita' di onde elettromagnetiche che "sparo nell'etere" quando accendo un cero in chiesa ? Perche' nel caso non lo sapessi anche luce ed infrarossi sono onde EM e per di piu' hanno un'energia molto piu' alta delle microonde.
      Un inquinamento elettromagnetico non
      indifferente... altro che telefonini!

      Queste notizie mi fanno rizzare i capelli...
      :|Perche' non sai niente di fisica.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ci friggerà il cervello...
      - Scritto da: Anonimo
      Forse nessuno di voi ci pensa, ma vi rendete
      conto della quantità di onde che verranno
      sparate nell'etere?Dev'essere una cosa veramente micidiale ...E ti rendi conto della quantita' di onde elettromagnetiche che "sparo nell'etere" quando accendo un cero in chiesa ? Perche' nel caso non lo sapessi anche luce ed infrarossi sono onde EM e per di piu' hanno un'energia molto piu' alta delle microonde.
      Un inquinamento elettromagnetico non
      indifferente... altro che telefonini!

      Queste notizie mi fanno rizzare i capelli...
      :|Perche' non sai niente di fisica.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ci friggerà il cervello...
      - Scritto da: Anonimo
      Forse nessuno di voi ci pensa, ma vi rendete
      conto della quantità di onde che verranno
      sparate nell'etere?Dev'essere una cosa veramente micidiale ...E ti rendi conto della quantita' di onde elettromagnetiche che "sparo nell'etere" quando accendo un cero in chiesa ? Perche' nel caso non lo sapessi anche luce ed infrarossi sono onde EM e per di piu' hanno un'energia molto piu' alta delle microonde.
      Un inquinamento elettromagnetico non
      indifferente... altro che telefonini!

      Queste notizie mi fanno rizzare i capelli...
      :|Perche' non sai niente di fisica.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ci friggerà il cervello...
      Alquanto superficiale il tuo commento sopratutto se consideri che il cellulare che probabilmente ora hai in tasca o affianco al PC genera un campo molte volte più grande (che scientificamente non equivale ancora a dannoso).La potenza emessa è bassissima, 100mW, e la nuova legge mette molto in evidenza il fatto che questo limite vada rispettato.D'altronde l'italia si è sempre dimostrata molto prudente in materia e anche io che lavoro nel settore ne sono feliceRobertowww.retisenzafili.com
    • Anonimo scrive:
      Re: Ci friggerà il cervello...
      Alquanto superficiale il tuo commento sopratutto se consideri che il cellulare che probabilmente ora hai in tasca o affianco al PC genera un campo molte volte più grande (che scientificamente non equivale ancora a dannoso).La potenza emessa è bassissima, 100mW, e la nuova legge mette molto in evidenza il fatto che questo limite vada rispettato.D'altronde l'italia si è sempre dimostrata molto prudente in materia e anche io che lavoro nel settore ne sono feliceRobertowww.retisenzafili.com
    • Anonimo scrive:
      Re: Ci friggerà il cervello...
      Alquanto superficiale il tuo commento sopratutto se consideri che il cellulare che probabilmente ora hai in tasca o affianco al PC genera un campo molte volte più grande (che scientificamente non equivale ancora a dannoso).La potenza emessa è bassissima, 100mW, e la nuova legge mette molto in evidenza il fatto che questo limite vada rispettato.D'altronde l'italia si è sempre dimostrata molto prudente in materia e anche io che lavoro nel settore ne sono feliceRobertowww.retisenzafili.com
  • Anonimo scrive:
    La solita legge Pro-Telecom
    Chi sperava in una connessione larga banda a casa propria utilizzando connessioni wireless l'ha presa in quel posto.Il decreto permette solo l'accesso tramite hot-spot, quindi una nicchia di mercato. Ci tocca aspettare pazientemente la copertura ADSL.
  • Anonimo scrive:
    La solita legge Pro-Telecom
    Chi sperava in una connessione larga banda a casa propria utilizzando connessioni wireless l'ha presa in quel posto.Il decreto permette solo l'accesso tramite hot-spot, quindi una nicchia di mercato. Ci tocca aspettare pazientemente la copertura ADSL.
    • NeutrinoPesante scrive:
      Re: La solita legge Pro-Telecom
      - Scritto da: Anonimo
      Chi sperava in una connessione larga banda a
      casa propria utilizzando connessioni
      wireless l'ha presa in quel posto.
      Il decreto permette solo l'accesso tramite
      hot-spot, quindi una nicchia di mercato. Ci
      tocca aspettare pazientemente la copertura
      ADSL.Guarda che anche la fantomatica connessione da casa tramite wireless che proponi tu avrebbe bisogno dell'ADSL (o forma analoga di collegamento broadband): altrimenti, gli access point wireless come li collegheresti alla rete?Col PSTN a 56kb/s???Ciao ;-)
      • Anonimo scrive:
        Re: La solita legge Pro-Telecom

        Guarda che anche la fantomatica connessione
        da casa tramite wireless che proponi tu
        avrebbe bisogno dell'ADSL (o forma analoga
        di collegamento broadband): altrimenti, gli
        access point wireless come li collegheresti
        alla rete?
        Col PSTN a 56kb/s???
        Forse lui intendeva dire che chi non e' coperto da adsl e sperava di esser coperto dal wireless ( per es. qualche piccolo comune non ancora coperto ma vicino ad altri comuni coperti) non avra' altra possibilita' se non aspettare la dannata copertura...
      • Anonimo scrive:
        Re: La solita legge Pro-Telecom

        Guarda che anche la fantomatica connessione
        da casa tramite wireless che proponi tu
        avrebbe bisogno dell'ADSL (o forma analoga
        di collegamento broadband): altrimenti, gli
        access point wireless come li collegheresti
        alla rete?
        Col PSTN a 56kb/s???
        Forse lui intendeva dire che chi non e' coperto da adsl e sperava di esser coperto dal wireless ( per es. qualche piccolo comune non ancora coperto ma vicino ad altri comuni coperti) non avra' altra possibilita' se non aspettare la dannata copertura...
      • Anonimo scrive:
        Re: La solita legge Pro-Telecom

        Guarda che anche la fantomatica connessione
        da casa tramite wireless che proponi tu
        avrebbe bisogno dell'ADSL (o forma analoga
        di collegamento broadband): altrimenti, gli
        access point wireless come li collegheresti
        alla rete?
        Col PSTN a 56kb/s???
        Forse lui intendeva dire che chi non e' coperto da adsl e sperava di esser coperto dal wireless ( per es. qualche piccolo comune non ancora coperto ma vicino ad altri comuni coperti) non avra' altra possibilita' se non aspettare la dannata copertura...
      • Anonimo scrive:
        Re: La solita legge Pro-Telecom

        Guarda che anche la fantomatica connessione
        da casa tramite wireless che proponi tu
        avrebbe bisogno dell'ADSL (o forma analoga
        di collegamento broadband): altrimenti, gli
        access point wireless come li collegheresti
        alla rete?
        Col PSTN a 56kb/s???

        Ciao ;-)Mai sentito parlare di dorsali wireless?Evidentemente no.
        • NeutrinoPesante scrive:
          Re: La solita legge Pro-Telecom
          - Scritto da: Anonimo
          Mai sentito parlare di dorsali wireless?
          Evidentemente no.Si', ma dopo che hai fatto arrivare la dorsale wireless in uno sfigato comune che non ha ADSL, che cosa te ne fai?Comunque non potresti usare un solo hotspot (messo nel posto in cui viene terminata la dorsale) per collegare tutto il territorio comunale.Sei di nuovo al punto di partenza: hai un punto con una enorme disponibilita' di banda, ma non riesci a "smistarla" agli utenti finali.Tu conosci una soluzione a questo problema?Ciao
          • Cirio scrive:
            Re: Troppo caro????

            Comunque non potresti usare un solo hotspot
            (messo nel posto in cui viene terminata la
            dorsale) per collegare tutto il territorio
            comunale.beh, potresti ad esempio metterne tanti in giro x casa... metti che la "dorsale" come la chiami tu arriva che ne so in municipio, una antennina in municipio e una a casa mia (sono 3 chilometri)... e magari io poi metto un AP e fornisco connettivita' a tutto il mio quartiere...l'importante sarebbe far arrivare la "dorsale", poi anche per l'iniziativa di singoli il modo di smistare la connessione si trova...A.
          • Cirio scrive:
            Re: Troppo caro????

            in giro x casa... metti che la "dorsale" comeho scritto "in giro x casa"??? scusate, intendevo "in giro x il paese"...saranno le onde del wireless che mi friggono gia' il cervello??? ;o))
          • Anonimo scrive:
            Re: Troppo caro????
            Il problema è sempre lo stesso, tu puoi anche mettere centomila antennine nel tuo paese, ma la banda, che è il punto principale della questione, deve venire condivisa e sei al punto di partenza.
          • Cirio scrive:
            Re: Troppo caro????
            parlando proprio terra terra... come ne fai arrivare una, di "dorsale wireless", ne fai arrivare fino a tre nella stessa area... o potrebbero farne arrivare una a nord e una a sud del mio paesello, e sono gia' sei invece di una...vedi tu le possibili combinazioni- Scritto da: Anonimo
            Il problema è sempre lo stesso, tu puoi
            anche mettere centomila antennine nel tuo
            paese, ma la banda, che è il punto
            principale della questione, deve venire
            condivisa e sei al punto di partenza.
          • Anonimo scrive:
            Re: Troppo caro????
            Sì, il tuo discorso è chiaro. Quello che non mi pare tu abbia capito, è che anche una dorsale wireless deve avere (risalendo quanto vuoi) un punto di accesso fisico cable (anche fosse un backbone ATM). La banda disponibile, a quel punto, viene suddivisa, un po' come i rami di un albero, lungo una dorsale wireless (che per arrivare a te deve essere molto estesa, se sei in una zona non coperta), quando si arriva al tuo Access Point, la banda di partenza è stata suddivisa talmente tante volte che probabilmente, rispetto ad un 56 kbs l'unico vantaggio che avresti, sarebbe la mancanza fisica dei cavi. Se anche fai arrivare 27 rami di una dorsale wireless, risalendo, la banda condivisa di partenza rimane la stessa (risalnedo nella struttura fisico/logica di un network, di fatto si arriva sempre ad un punto di bandwidth sharing). Se invece decidi di fare arrivare il wireless dal paesino di fianco che è cablato ADSL, il tuo access Point condividerà la banda passante delle connessioni ADSL presenti nel paesino cablato, con la differenza che, oltre al costo di accesso ADSL dovrai aggiungere quello (attenzione, non proprio indifferente), di un access point wireless e di una scheda wireless di accesso.
          • Cirio scrive:
            Re: Troppo caro????

            Sì, il tuo discorso è chiaro. Quello che non
            mi pare tu abbia capito, è che anche una
            dorsale wireless deve avere (risalendo
            quanto vuoi) un punto di accesso fisico
            cable (anche fosse un backbone ATM). grazie, ovvio! :|che discorso, ma questo succede anche se ci fosse una connessione adsl... la banda, man mano che si ramificano i collegamenti, viene SEMPRE suddivisa.quello di usare collegamenti radio e' solo una maniera diversa di distribuirla rispetto ai cavi!
          • Anonimo scrive:
            Re: Troppo caro????
            E quindi? A cosa caspita servirebbe una dorsale wireless, con banda limitata e costo aggiuntivo di farla arrivare fino al tuo paesino? Mi sembra che tu mi stia dando ragione.
          • Cirio scrive:
            Re: Troppo caro????

            E quindi? A cosa caspita servirebbe una
            dorsale wireless, con banda limitata beh, perche' se ti portano che ne so una hdsl hai banda illimitata? e se domani vedo sulla pagina delle attivazioni che adsl e' disponibile anche sulla centrale dietro casa mia, cos'e', ho banda illimitata?scusa ma a me sembra che tu parta dal presupposto: wireless = e' banda condivisa, wire = banda finche' voglio, che non e' vero.es.: adsl, 80kB/s... AP attaccato ad una hdsl... 1Mb/s... ergo a quell'AP potrei attaccarmi io, il mio vicino, il vicino del mio vicino... insomma, tutta la strada (siamo sei villette a sinistra e sei a destra) e ci navigheremmo tutti...ripeto il mio punto di vista: che io faccia arrivare al mio paesello 8Mb via cavo (e che poi li suddivida in centrale tra tutti i miei abbonati adsl) e che li faccia arrivare via radio (e poi li suddivida con un tot di AP in bridge con i miei "abbonati") e' lo stesso!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Troppo caro????
            Finalmente qualcuno che almeno ha qualche concetto di come funzionano le reti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Troppo caro????
            Finalmente qualcuno che almeno ha qualche concetto di come funzionano le reti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Troppo caro????
            Appunto, la questione rimane quella: devi riuscire a portare un 8 mbs al tuo paesello o a quello di fianco, il che ti costerebbe troppo (o almeno, lo sarebbe per me, per te non lo so), ad un costo comunque ben superiore a quello di una normale connessione ADSL
          • Anonimo scrive:
            Re: Troppo caro????
            - Scritto da: Anonimo
            Appunto, la questione rimane quella: devi
            riuscire a portare un 8 mbs al tuo paesello
            o a quello di fianco, il che ti costerebbe
            troppo (o almeno, lo sarebbe per me, per te
            non lo so), ad un costo comunque ben
            superiore a quello di una normale
            connessione ADSLDalle mie parti offrono una 2mbit wireless flat a 150eu/mese (e va che e' una bomba!), altro che la 2mbit hdsl telecom (a parita' di prestazioni costa 10 volte tanto).
          • Anonimo scrive:
            Re: Troppo caro????
            Se potresti dirci dove sta questo posto e come si chiama l'azienda che offre questo servizio ti saremmo grati !
          • Anonimo scrive:
            Re: Troppo caro????
            - Scritto da: Anonimo
            Se potresti dirci dove sta questo posto e
            come si chiama l'azienda che offre questo
            servizio ti saremmo grati !Ha una copertura minima, ma sta crescendo.L'intervista con il suo responsabile comm. la trovi qui:http://punto-informatico.it/p.asp?i=42304
          • Anonimo scrive:
            Re: Troppo caro????
            - Scritto da: Anonimo
            Se potresti dirci dove sta questo posto e
            come si chiama l'azienda che offre questo
            servizio ti saremmo grati !Ha una copertura minima, ma sta crescendo.L'intervista con il suo responsabile comm. la trovi qui:http://punto-informatico.it/p.asp?i=42304
          • Anonimo scrive:
            Re: Troppo caro????
            Se potresti dirci dove sta questo posto e come si chiama l'azienda che offre questo servizio ti saremmo grati !
          • Anonimo scrive:
            Re: Troppo caro????
            Se potresti dirci dove sta questo posto e come si chiama l'azienda che offre questo servizio ti saremmo grati !
          • Anonimo scrive:
            Re: Troppo caro????
            - Scritto da: Anonimo
            Appunto, la questione rimane quella: devi
            riuscire a portare un 8 mbs al tuo paesello
            o a quello di fianco, il che ti costerebbe
            troppo (o almeno, lo sarebbe per me, per te
            non lo so), ad un costo comunque ben
            superiore a quello di una normale
            connessione ADSLDalle mie parti offrono una 2mbit wireless flat a 150eu/mese (e va che e' una bomba!), altro che la 2mbit hdsl telecom (a parita' di prestazioni costa 10 volte tanto).
          • Anonimo scrive:
            Re: Troppo caro????
            - Scritto da: Anonimo
            Appunto, la questione rimane quella: devi
            riuscire a portare un 8 mbs al tuo paesello
            o a quello di fianco, il che ti costerebbe
            troppo (o almeno, lo sarebbe per me, per te
            non lo so), ad un costo comunque ben
            superiore a quello di una normale
            connessione ADSLDalle mie parti offrono una 2mbit wireless flat a 150eu/mese (e va che e' una bomba!), altro che la 2mbit hdsl telecom (a parita' di prestazioni costa 10 volte tanto).
          • Anonimo scrive:
            Re: Troppo caro????
            Appunto, la questione rimane quella: devi riuscire a portare un 8 mbs al tuo paesello o a quello di fianco, il che ti costerebbe troppo (o almeno, lo sarebbe per me, per te non lo so), ad un costo comunque ben superiore a quello di una normale connessione ADSL
          • Anonimo scrive:
            Re: Troppo caro????
            Appunto, la questione rimane quella: devi riuscire a portare un 8 mbs al tuo paesello o a quello di fianco, il che ti costerebbe troppo (o almeno, lo sarebbe per me, per te non lo so), ad un costo comunque ben superiore a quello di una normale connessione ADSL
          • Cirio scrive:
            Re: Troppo caro????

            E quindi? A cosa caspita servirebbe una
            dorsale wireless, con banda limitata beh, perche' se ti portano che ne so una hdsl hai banda illimitata? e se domani vedo sulla pagina delle attivazioni che adsl e' disponibile anche sulla centrale dietro casa mia, cos'e', ho banda illimitata?scusa ma a me sembra che tu parta dal presupposto: wireless = e' banda condivisa, wire = banda finche' voglio, che non e' vero.es.: adsl, 80kB/s... AP attaccato ad una hdsl... 1Mb/s... ergo a quell'AP potrei attaccarmi io, il mio vicino, il vicino del mio vicino... insomma, tutta la strada (siamo sei villette a sinistra e sei a destra) e ci navigheremmo tutti...ripeto il mio punto di vista: che io faccia arrivare al mio paesello 8Mb via cavo (e che poi li suddivida in centrale tra tutti i miei abbonati adsl) e che li faccia arrivare via radio (e poi li suddivida con un tot di AP in bridge con i miei "abbonati") e' lo stesso!!
          • Cirio scrive:
            Re: Troppo caro????

            E quindi? A cosa caspita servirebbe una
            dorsale wireless, con banda limitata beh, perche' se ti portano che ne so una hdsl hai banda illimitata? e se domani vedo sulla pagina delle attivazioni che adsl e' disponibile anche sulla centrale dietro casa mia, cos'e', ho banda illimitata?scusa ma a me sembra che tu parta dal presupposto: wireless = e' banda condivisa, wire = banda finche' voglio, che non e' vero.es.: adsl, 80kB/s... AP attaccato ad una hdsl... 1Mb/s... ergo a quell'AP potrei attaccarmi io, il mio vicino, il vicino del mio vicino... insomma, tutta la strada (siamo sei villette a sinistra e sei a destra) e ci navigheremmo tutti...ripeto il mio punto di vista: che io faccia arrivare al mio paesello 8Mb via cavo (e che poi li suddivida in centrale tra tutti i miei abbonati adsl) e che li faccia arrivare via radio (e poi li suddivida con un tot di AP in bridge con i miei "abbonati") e' lo stesso!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Troppo caro????
            E quindi? A cosa caspita servirebbe una dorsale wireless, con banda limitata e costo aggiuntivo di farla arrivare fino al tuo paesino? Mi sembra che tu mi stia dando ragione.
          • Anonimo scrive:
            Re: Troppo caro????
            E quindi? A cosa caspita servirebbe una dorsale wireless, con banda limitata e costo aggiuntivo di farla arrivare fino al tuo paesino? Mi sembra che tu mi stia dando ragione.
          • Cirio scrive:
            Re: Troppo caro????

            Sì, il tuo discorso è chiaro. Quello che non
            mi pare tu abbia capito, è che anche una
            dorsale wireless deve avere (risalendo
            quanto vuoi) un punto di accesso fisico
            cable (anche fosse un backbone ATM). grazie, ovvio! :|che discorso, ma questo succede anche se ci fosse una connessione adsl... la banda, man mano che si ramificano i collegamenti, viene SEMPRE suddivisa.quello di usare collegamenti radio e' solo una maniera diversa di distribuirla rispetto ai cavi!
          • Cirio scrive:
            Re: Troppo caro????

            Sì, il tuo discorso è chiaro. Quello che non
            mi pare tu abbia capito, è che anche una
            dorsale wireless deve avere (risalendo
            quanto vuoi) un punto di accesso fisico
            cable (anche fosse un backbone ATM). grazie, ovvio! :|che discorso, ma questo succede anche se ci fosse una connessione adsl... la banda, man mano che si ramificano i collegamenti, viene SEMPRE suddivisa.quello di usare collegamenti radio e' solo una maniera diversa di distribuirla rispetto ai cavi!
          • Anonimo scrive:
            Re: Troppo caro????
            Sì, il tuo discorso è chiaro. Quello che non mi pare tu abbia capito, è che anche una dorsale wireless deve avere (risalendo quanto vuoi) un punto di accesso fisico cable (anche fosse un backbone ATM). La banda disponibile, a quel punto, viene suddivisa, un po' come i rami di un albero, lungo una dorsale wireless (che per arrivare a te deve essere molto estesa, se sei in una zona non coperta), quando si arriva al tuo Access Point, la banda di partenza è stata suddivisa talmente tante volte che probabilmente, rispetto ad un 56 kbs l'unico vantaggio che avresti, sarebbe la mancanza fisica dei cavi. Se anche fai arrivare 27 rami di una dorsale wireless, risalendo, la banda condivisa di partenza rimane la stessa (risalnedo nella struttura fisico/logica di un network, di fatto si arriva sempre ad un punto di bandwidth sharing). Se invece decidi di fare arrivare il wireless dal paesino di fianco che è cablato ADSL, il tuo access Point condividerà la banda passante delle connessioni ADSL presenti nel paesino cablato, con la differenza che, oltre al costo di accesso ADSL dovrai aggiungere quello (attenzione, non proprio indifferente), di un access point wireless e di una scheda wireless di accesso.
          • Anonimo scrive:
            Re: Troppo caro????
            Sì, il tuo discorso è chiaro. Quello che non mi pare tu abbia capito, è che anche una dorsale wireless deve avere (risalendo quanto vuoi) un punto di accesso fisico cable (anche fosse un backbone ATM). La banda disponibile, a quel punto, viene suddivisa, un po' come i rami di un albero, lungo una dorsale wireless (che per arrivare a te deve essere molto estesa, se sei in una zona non coperta), quando si arriva al tuo Access Point, la banda di partenza è stata suddivisa talmente tante volte che probabilmente, rispetto ad un 56 kbs l'unico vantaggio che avresti, sarebbe la mancanza fisica dei cavi. Se anche fai arrivare 27 rami di una dorsale wireless, risalendo, la banda condivisa di partenza rimane la stessa (risalnedo nella struttura fisico/logica di un network, di fatto si arriva sempre ad un punto di bandwidth sharing). Se invece decidi di fare arrivare il wireless dal paesino di fianco che è cablato ADSL, il tuo access Point condividerà la banda passante delle connessioni ADSL presenti nel paesino cablato, con la differenza che, oltre al costo di accesso ADSL dovrai aggiungere quello (attenzione, non proprio indifferente), di un access point wireless e di una scheda wireless di accesso.
          • Cirio scrive:
            Re: Troppo caro????
            parlando proprio terra terra... come ne fai arrivare una, di "dorsale wireless", ne fai arrivare fino a tre nella stessa area... o potrebbero farne arrivare una a nord e una a sud del mio paesello, e sono gia' sei invece di una...vedi tu le possibili combinazioni- Scritto da: Anonimo
            Il problema è sempre lo stesso, tu puoi
            anche mettere centomila antennine nel tuo
            paese, ma la banda, che è il punto
            principale della questione, deve venire
            condivisa e sei al punto di partenza.
          • Cirio scrive:
            Re: Troppo caro????
            parlando proprio terra terra... come ne fai arrivare una, di "dorsale wireless", ne fai arrivare fino a tre nella stessa area... o potrebbero farne arrivare una a nord e una a sud del mio paesello, e sono gia' sei invece di una...vedi tu le possibili combinazioni- Scritto da: Anonimo
            Il problema è sempre lo stesso, tu puoi
            anche mettere centomila antennine nel tuo
            paese, ma la banda, che è il punto
            principale della questione, deve venire
            condivisa e sei al punto di partenza.
          • Anonimo scrive:
            Re: Troppo caro????
            - Scritto da: Anonimo
            Il problema è sempre lo stesso, tu puoi
            anche mettere centomila antennine nel tuo
            paese, ma la banda, che è il punto
            principale della questione, deve venire
            condivisa e sei al punto di partenza.Perche? Con adsl non c'e' condivisione di banda? Ma guarda, esistono ancora persone con una adsl640 che vanno come un56kbit convinte sia colpa del cavo ...Comunque meglio una banda condivisa (e costo quasi nullo) piuttosto che niente !
          • Anonimo scrive:
            Re: Troppo caro????
            - Scritto da: Anonimo
            Il problema è sempre lo stesso, tu puoi
            anche mettere centomila antennine nel tuo
            paese, ma la banda, che è il punto
            principale della questione, deve venire
            condivisa e sei al punto di partenza.Perche? Con adsl non c'e' condivisione di banda? Ma guarda, esistono ancora persone con una adsl640 che vanno come un56kbit convinte sia colpa del cavo ...Comunque meglio una banda condivisa (e costo quasi nullo) piuttosto che niente !
          • Anonimo scrive:
            Re: Troppo caro????
            - Scritto da: Anonimo
            Il problema è sempre lo stesso, tu puoi
            anche mettere centomila antennine nel tuo
            paese, ma la banda, che è il punto
            principale della questione, deve venire
            condivisa e sei al punto di partenza.Perche? Con adsl non c'e' condivisione di banda? Ma guarda, esistono ancora persone con una adsl640 che vanno come un56kbit convinte sia colpa del cavo ...Comunque meglio una banda condivisa (e costo quasi nullo) piuttosto che niente !
          • Anonimo scrive:
            Re: Troppo caro????
            Il problema è sempre lo stesso, tu puoi anche mettere centomila antennine nel tuo paese, ma la banda, che è il punto principale della questione, deve venire condivisa e sei al punto di partenza.
          • Cirio scrive:
            Re: Troppo caro????

            in giro x casa... metti che la "dorsale" comeho scritto "in giro x casa"??? scusate, intendevo "in giro x il paese"...saranno le onde del wireless che mi friggono gia' il cervello??? ;o))
          • Cirio scrive:
            Re: Troppo caro????

            in giro x casa... metti che la "dorsale" comeho scritto "in giro x casa"??? scusate, intendevo "in giro x il paese"...saranno le onde del wireless che mi friggono gia' il cervello??? ;o))
          • Cirio scrive:
            Re: Troppo caro????

            Comunque non potresti usare un solo hotspot
            (messo nel posto in cui viene terminata la
            dorsale) per collegare tutto il territorio
            comunale.beh, potresti ad esempio metterne tanti in giro x casa... metti che la "dorsale" come la chiami tu arriva che ne so in municipio, una antennina in municipio e una a casa mia (sono 3 chilometri)... e magari io poi metto un AP e fornisco connettivita' a tutto il mio quartiere...l'importante sarebbe far arrivare la "dorsale", poi anche per l'iniziativa di singoli il modo di smistare la connessione si trova...A.
          • Cirio scrive:
            Re: Troppo caro????

            Comunque non potresti usare un solo hotspot
            (messo nel posto in cui viene terminata la
            dorsale) per collegare tutto il territorio
            comunale.beh, potresti ad esempio metterne tanti in giro x casa... metti che la "dorsale" come la chiami tu arriva che ne so in municipio, una antennina in municipio e una a casa mia (sono 3 chilometri)... e magari io poi metto un AP e fornisco connettivita' a tutto il mio quartiere...l'importante sarebbe far arrivare la "dorsale", poi anche per l'iniziativa di singoli il modo di smistare la connessione si trova...A.
          • Anonimo scrive:
            Re: La solita legge Pro-Telecom

            Si', ma dopo che hai fatto arrivare la
            dorsale wireless in uno sfigato comune che
            non ha ADSL, che cosa te ne fai?Faccio collegare gli utenti via wireless ad una dorsale wireless.

            Comunque non potresti usare un solo hotspot
            (messo nel posto in cui viene terminata la
            dorsale) per collegare tutto il territorio
            comunale.
            E allora? Ne metto due.
            Sei di nuovo al punto di partenza: hai un
            punto con una enorme disponibilita' di
            banda, ma non riesci a "smistarla" agli
            utenti finali.Perchè? Prova a consultare questo schemino. Forse ti può essere d'aiuto:http://www.mikrotik.com/cgi-bin/view.pl?page=4

            Tu conosci una soluzione a questo problema?

            CiaoE' il mio lavoro.
          • Anonimo scrive:
            Re: La solita legge Pro-Telecom
            AAaargh!!!! Il problema è proprio quello, far arrivare un 8 mbs all'Access Point, io non sto dicendo che se ti arriva poi tu non possa far collegare ad un AP multiple schede wireless, sto dicendo che, a mio modo di vedere, le opzioni sono 2:1) attraverso una serie di AP contigui con roaming tra l'uno e l'altro e conseguente suddivisione di banda per l'elevato numero di accessi lungo il percorso2) portando direttamente un 8 mbs ad un AP che permetterà poi la condivisione di questa banda tra multipli accessi.Quindi nel caso 1) avrai alto costo e poca banda, nel caso 2) qualcuno dovrebbe portarti questo benedetto cable da 8 mbs fino all'AP e chi lo farà? Poniamo anche che Telecom, che ha portato un bone (poniamo, chessò addirittura un OC1!) al paesello che ricadrebbe nel campo di copertura di una rete wi-fi, decida di permettere l'accesso anche via wi-fi al paese di fianco sull'AP, cosa ti verrebbe a costare?Mah!
          • Anonimo scrive:
            Re: La solita legge Pro-Telecom
            Con un esempio forse capisci:34 Mbps di banda a Milano (o città dove arriva fibra da vari operatori) = 7000 euro / meseCDN 34Mb (di Telecom) Milano - Paesello a 20Km = 25.000 euro / mesePonte radio con 4 x 11Mb Milano - Paesello a 20 Km = 0 euro al mese Costo Telecom di ogni cliente ADSL 30 euro al meseCosto di ogni Cliente 0 euroIL COSTO DEL SERVIZIO A LARGA BANDA E' PER IL 70% NEL TRASPORTO. LA BANDA IP NEI GRANDI CENTRI COSTA POCHISSIMO.
          • Anonimo scrive:
            Re: La solita legge Pro-Telecom
            Con un esempio forse capisci:34 Mbps di banda a Milano (o città dove arriva fibra da vari operatori) = 7000 euro / meseCDN 34Mb (di Telecom) Milano - Paesello a 20Km = 25.000 euro / mesePonte radio con 4 x 11Mb Milano - Paesello a 20 Km = 0 euro al mese Costo Telecom di ogni cliente ADSL 30 euro al meseCosto di ogni Cliente 0 euroIL COSTO DEL SERVIZIO A LARGA BANDA E' PER IL 70% NEL TRASPORTO. LA BANDA IP NEI GRANDI CENTRI COSTA POCHISSIMO.
          • Anonimo scrive:
            Re: La solita legge Pro-Telecom
            Con un esempio forse capisci:34 Mbps di banda a Milano (o città dove arriva fibra da vari operatori) = 7000 euro / meseCDN 34Mb (di Telecom) Milano - Paesello a 20Km = 25.000 euro / mesePonte radio con 4 x 11Mb Milano - Paesello a 20 Km = 0 euro al mese Costo Telecom di ogni cliente ADSL 30 euro al meseCosto di ogni Cliente 0 euroIL COSTO DEL SERVIZIO A LARGA BANDA E' PER IL 70% NEL TRASPORTO. LA BANDA IP NEI GRANDI CENTRI COSTA POCHISSIMO.
          • Anonimo scrive:
            Re: La solita legge Pro-Telecom
            AAaargh!!!! Il problema è proprio quello, far arrivare un 8 mbs all'Access Point, io non sto dicendo che se ti arriva poi tu non possa far collegare ad un AP multiple schede wireless, sto dicendo che, a mio modo di vedere, le opzioni sono 2:1) attraverso una serie di AP contigui con roaming tra l'uno e l'altro e conseguente suddivisione di banda per l'elevato numero di accessi lungo il percorso2) portando direttamente un 8 mbs ad un AP che permetterà poi la condivisione di questa banda tra multipli accessi.Quindi nel caso 1) avrai alto costo e poca banda, nel caso 2) qualcuno dovrebbe portarti questo benedetto cable da 8 mbs fino all'AP e chi lo farà? Poniamo anche che Telecom, che ha portato un bone (poniamo, chessò addirittura un OC1!) al paesello che ricadrebbe nel campo di copertura di una rete wi-fi, decida di permettere l'accesso anche via wi-fi al paese di fianco sull'AP, cosa ti verrebbe a costare?Mah!
          • Anonimo scrive:
            Re: La solita legge Pro-Telecom
            AAaargh!!!! Il problema è proprio quello, far arrivare un 8 mbs all'Access Point, io non sto dicendo che se ti arriva poi tu non possa far collegare ad un AP multiple schede wireless, sto dicendo che, a mio modo di vedere, le opzioni sono 2:1) attraverso una serie di AP contigui con roaming tra l'uno e l'altro e conseguente suddivisione di banda per l'elevato numero di accessi lungo il percorso2) portando direttamente un 8 mbs ad un AP che permetterà poi la condivisione di questa banda tra multipli accessi.Quindi nel caso 1) avrai alto costo e poca banda, nel caso 2) qualcuno dovrebbe portarti questo benedetto cable da 8 mbs fino all'AP e chi lo farà? Poniamo anche che Telecom, che ha portato un bone (poniamo, chessò addirittura un OC1!) al paesello che ricadrebbe nel campo di copertura di una rete wi-fi, decida di permettere l'accesso anche via wi-fi al paese di fianco sull'AP, cosa ti verrebbe a costare?Mah!
          • Anonimo scrive:
            Re: La solita legge Pro-Telecom
            - Scritto da: Anonimo
            E' il mio lavoro.Sarà, come dici tu il tuo lavoro (!?) ma non hai capito nulla delle norme vigenti e, per ultima, quella attuale. Poveri tuoi clienti che, prima o poi, si troveranno la Polizia Postale ... li vedo gia a spiegargli che tu gli avevi detto che era tutto in regola.Lascia fare quel tipo di lavoro a chi seriamente sa farlo presentando l'offerta a 360°Saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: La solita legge Pro-Telecom
            - Scritto da: Anonimo
            E' il mio lavoro.Sarà, come dici tu il tuo lavoro (!?) ma non hai capito nulla delle norme vigenti e, per ultima, quella attuale. Poveri tuoi clienti che, prima o poi, si troveranno la Polizia Postale ... li vedo gia a spiegargli che tu gli avevi detto che era tutto in regola.Lascia fare quel tipo di lavoro a chi seriamente sa farlo presentando l'offerta a 360°Saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: La solita legge Pro-Telecom

            Si', ma dopo che hai fatto arrivare la
            dorsale wireless in uno sfigato comune che
            non ha ADSL, che cosa te ne fai?Faccio collegare gli utenti via wireless ad una dorsale wireless.

            Comunque non potresti usare un solo hotspot
            (messo nel posto in cui viene terminata la
            dorsale) per collegare tutto il territorio
            comunale.
            E allora? Ne metto due.
            Sei di nuovo al punto di partenza: hai un
            punto con una enorme disponibilita' di
            banda, ma non riesci a "smistarla" agli
            utenti finali.Perchè? Prova a consultare questo schemino. Forse ti può essere d'aiuto:http://www.mikrotik.com/cgi-bin/view.pl?page=4

            Tu conosci una soluzione a questo problema?

            CiaoE' il mio lavoro.
          • Anonimo scrive:
            Re: La solita legge Pro-Telecom

            Si', ma dopo che hai fatto arrivare la
            dorsale wireless in uno sfigato comune che
            non ha ADSL, che cosa te ne fai?Faccio collegare gli utenti via wireless ad una dorsale wireless.

            Comunque non potresti usare un solo hotspot
            (messo nel posto in cui viene terminata la
            dorsale) per collegare tutto il territorio
            comunale.
            E allora? Ne metto due.
            Sei di nuovo al punto di partenza: hai un
            punto con una enorme disponibilita' di
            banda, ma non riesci a "smistarla" agli
            utenti finali.Perchè? Prova a consultare questo schemino. Forse ti può essere d'aiuto:http://www.mikrotik.com/cgi-bin/view.pl?page=4

            Tu conosci una soluzione a questo problema?

            CiaoE' il mio lavoro.
        • NeutrinoPesante scrive:
          Re: La solita legge Pro-Telecom
          - Scritto da: Anonimo
          Mai sentito parlare di dorsali wireless?
          Evidentemente no.Si', ma dopo che hai fatto arrivare la dorsale wireless in uno sfigato comune che non ha ADSL, che cosa te ne fai?Comunque non potresti usare un solo hotspot (messo nel posto in cui viene terminata la dorsale) per collegare tutto il territorio comunale.Sei di nuovo al punto di partenza: hai un punto con una enorme disponibilita' di banda, ma non riesci a "smistarla" agli utenti finali.Tu conosci una soluzione a questo problema?Ciao
        • NeutrinoPesante scrive:
          Re: La solita legge Pro-Telecom
          - Scritto da: Anonimo
          Mai sentito parlare di dorsali wireless?
          Evidentemente no.Si', ma dopo che hai fatto arrivare la dorsale wireless in uno sfigato comune che non ha ADSL, che cosa te ne fai?Comunque non potresti usare un solo hotspot (messo nel posto in cui viene terminata la dorsale) per collegare tutto il territorio comunale.Sei di nuovo al punto di partenza: hai un punto con una enorme disponibilita' di banda, ma non riesci a "smistarla" agli utenti finali.Tu conosci una soluzione a questo problema?Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: La solita legge Pro-Telecom

        Guarda che anche la fantomatica connessione
        da casa tramite wireless che proponi tu
        avrebbe bisogno dell'ADSL (o forma analoga
        di collegamento broadband): altrimenti, gli
        access point wireless come li collegheresti
        alla rete?
        Col PSTN a 56kb/s???

        Ciao ;-)Mai sentito parlare di dorsali wireless?Evidentemente no.
      • Anonimo scrive:
        Re: La solita legge Pro-Telecom

        Guarda che anche la fantomatica connessione
        da casa tramite wireless che proponi tu
        avrebbe bisogno dell'ADSL (o forma analoga
        di collegamento broadband): altrimenti, gli
        access point wireless come li collegheresti
        alla rete?
        Col PSTN a 56kb/s???

        Ciao ;-)Mai sentito parlare di dorsali wireless?Evidentemente no.
    • NeutrinoPesante scrive:
      Re: La solita legge Pro-Telecom
      - Scritto da: Anonimo
      Chi sperava in una connessione larga banda a
      casa propria utilizzando connessioni
      wireless l'ha presa in quel posto.
      Il decreto permette solo l'accesso tramite
      hot-spot, quindi una nicchia di mercato. Ci
      tocca aspettare pazientemente la copertura
      ADSL.Guarda che anche la fantomatica connessione da casa tramite wireless che proponi tu avrebbe bisogno dell'ADSL (o forma analoga di collegamento broadband): altrimenti, gli access point wireless come li collegheresti alla rete?Col PSTN a 56kb/s???Ciao ;-)
    • NeutrinoPesante scrive:
      Re: La solita legge Pro-Telecom
      - Scritto da: Anonimo
      Chi sperava in una connessione larga banda a
      casa propria utilizzando connessioni
      wireless l'ha presa in quel posto.
      Il decreto permette solo l'accesso tramite
      hot-spot, quindi una nicchia di mercato. Ci
      tocca aspettare pazientemente la copertura
      ADSL.Guarda che anche la fantomatica connessione da casa tramite wireless che proponi tu avrebbe bisogno dell'ADSL (o forma analoga di collegamento broadband): altrimenti, gli access point wireless come li collegheresti alla rete?Col PSTN a 56kb/s???Ciao ;-)
    • Anonimo scrive:
      Re: La solita legge Pro-Telecom
      Ciao,io personalmente non ne sarei tanto convinto!Innanzitutto le cose non cambiano se tu vuoi usare Wi-Fi dentro le mura di casa tua, lì certamente non potranno dirti nulla...Poi la legge, che io ho letto integralmente, non esclude la possibilità che anche piccoli imprenditori possano sfruttare la tecnologia Wi-Fi per offrire soluzioni a banda larga senza fili.Considera che non solo telecom ha progettato hot spot, anzi Freestation, in collaborazione con Tiscali, ha già + di 200 punti d'accesso in tutta italia... e entro fine anno saranno oltre 1000 (secondo i pronostici).La manchevolezza della legge sta nel fatto che non specifica a quanto ammontino i contributi :(Cmq sicurmane Telecom non avrà vita facile, la frequenza Wi-Fi è libera quindi un qualsiasi pinco pallino può mettersi in competizione...Robertowww.retisenzafili.com
      • Anonimo scrive:
        Re: La solita legge Pro-Telecom

        Innanzitutto le cose non cambiano se tu vuoi
        usare Wi-Fi dentro le mura di casa tua, lì
        certamente non potranno dirti nulla...Non potevano nemmeno prima. A patto che non offrissi il servizio di accesso a terzi.
        Poi la legge, che io ho letto integralmente,
        non esclude la possibilità che anche piccoli
        imprenditori possano sfruttare la tecnologia
        Wi-Fi per offrire soluzioni a banda larga
        senza fili.Si, ma non possono utilizzarla per non pagare le CDN a Telecom. Solo per la stupidaggine degli hot-spot.
        Considera che non solo telecom ha progettato
        hot spot, anzi Freestation, in
        collaborazione con Tiscali, ha già + di 200
        punti d'accesso in tutta italia... e entro
        fine anno saranno oltre 1000 (secondo i
        pronostici).
        La manchevolezza della legge sta nel fatto
        che non specifica a quanto ammontino i
        contributi :(
        Cmq sicurmane Telecom non avrà vita facile,
        la frequenza Wi-Fi è libera quindi un
        qualsiasi pinco pallino può mettersi in
        competizione...Pensa se tanti operatori avessero potuto offrire connessioni a 10Mb a casa (o in azienda) dell'utente che installa un antenna sul tetto. Allora sarebbe stato un bel colpo alla concorrenza. Pensa ad avere una connessione tipo ADSL installata in uno o due giorni lavorativi.
      • Anonimo scrive:
        Re: La solita legge Pro-Telecom

        Innanzitutto le cose non cambiano se tu vuoi
        usare Wi-Fi dentro le mura di casa tua, lì
        certamente non potranno dirti nulla...Non potevano nemmeno prima. A patto che non offrissi il servizio di accesso a terzi.
        Poi la legge, che io ho letto integralmente,
        non esclude la possibilità che anche piccoli
        imprenditori possano sfruttare la tecnologia
        Wi-Fi per offrire soluzioni a banda larga
        senza fili.Si, ma non possono utilizzarla per non pagare le CDN a Telecom. Solo per la stupidaggine degli hot-spot.
        Considera che non solo telecom ha progettato
        hot spot, anzi Freestation, in
        collaborazione con Tiscali, ha già + di 200
        punti d'accesso in tutta italia... e entro
        fine anno saranno oltre 1000 (secondo i
        pronostici).
        La manchevolezza della legge sta nel fatto
        che non specifica a quanto ammontino i
        contributi :(
        Cmq sicurmane Telecom non avrà vita facile,
        la frequenza Wi-Fi è libera quindi un
        qualsiasi pinco pallino può mettersi in
        competizione...Pensa se tanti operatori avessero potuto offrire connessioni a 10Mb a casa (o in azienda) dell'utente che installa un antenna sul tetto. Allora sarebbe stato un bel colpo alla concorrenza. Pensa ad avere una connessione tipo ADSL installata in uno o due giorni lavorativi.
      • Anonimo scrive:
        Re: La solita legge Pro-Telecom

        Innanzitutto le cose non cambiano se tu vuoi
        usare Wi-Fi dentro le mura di casa tua, lì
        certamente non potranno dirti nulla...Non potevano nemmeno prima. A patto che non offrissi il servizio di accesso a terzi.
        Poi la legge, che io ho letto integralmente,
        non esclude la possibilità che anche piccoli
        imprenditori possano sfruttare la tecnologia
        Wi-Fi per offrire soluzioni a banda larga
        senza fili.Si, ma non possono utilizzarla per non pagare le CDN a Telecom. Solo per la stupidaggine degli hot-spot.
        Considera che non solo telecom ha progettato
        hot spot, anzi Freestation, in
        collaborazione con Tiscali, ha già + di 200
        punti d'accesso in tutta italia... e entro
        fine anno saranno oltre 1000 (secondo i
        pronostici).
        La manchevolezza della legge sta nel fatto
        che non specifica a quanto ammontino i
        contributi :(
        Cmq sicurmane Telecom non avrà vita facile,
        la frequenza Wi-Fi è libera quindi un
        qualsiasi pinco pallino può mettersi in
        competizione...Pensa se tanti operatori avessero potuto offrire connessioni a 10Mb a casa (o in azienda) dell'utente che installa un antenna sul tetto. Allora sarebbe stato un bel colpo alla concorrenza. Pensa ad avere una connessione tipo ADSL installata in uno o due giorni lavorativi.
    • Anonimo scrive:
      Re: La solita legge Pro-Telecom
      Ciao,io personalmente non ne sarei tanto convinto!Innanzitutto le cose non cambiano se tu vuoi usare Wi-Fi dentro le mura di casa tua, lì certamente non potranno dirti nulla...Poi la legge, che io ho letto integralmente, non esclude la possibilità che anche piccoli imprenditori possano sfruttare la tecnologia Wi-Fi per offrire soluzioni a banda larga senza fili.Considera che non solo telecom ha progettato hot spot, anzi Freestation, in collaborazione con Tiscali, ha già + di 200 punti d'accesso in tutta italia... e entro fine anno saranno oltre 1000 (secondo i pronostici).La manchevolezza della legge sta nel fatto che non specifica a quanto ammontino i contributi :(Cmq sicurmane Telecom non avrà vita facile, la frequenza Wi-Fi è libera quindi un qualsiasi pinco pallino può mettersi in competizione...Robertowww.retisenzafili.com
    • Anonimo scrive:
      Re: La solita legge Pro-Telecom
      Ciao,io personalmente non ne sarei tanto convinto!Innanzitutto le cose non cambiano se tu vuoi usare Wi-Fi dentro le mura di casa tua, lì certamente non potranno dirti nulla...Poi la legge, che io ho letto integralmente, non esclude la possibilità che anche piccoli imprenditori possano sfruttare la tecnologia Wi-Fi per offrire soluzioni a banda larga senza fili.Considera che non solo telecom ha progettato hot spot, anzi Freestation, in collaborazione con Tiscali, ha già + di 200 punti d'accesso in tutta italia... e entro fine anno saranno oltre 1000 (secondo i pronostici).La manchevolezza della legge sta nel fatto che non specifica a quanto ammontino i contributi :(Cmq sicurmane Telecom non avrà vita facile, la frequenza Wi-Fi è libera quindi un qualsiasi pinco pallino può mettersi in competizione...Robertowww.retisenzafili.com
  • Anonimo scrive:
    Wi-fi: la nuova frontiera......
    .... dell' anonimato.Negli Usa già si accusano i primi colpi, cioè accessi illegali in sistemi wireless rendono impossibili da rintracciare i soliti cracker ignoti, certo l' IP non era la panacea di tutti i mali ma vuoi o non vuoi almeno era un modo per filtrare i deficenti...Che ne pensate??
  • Anonimo scrive:
    Wi-fi: la nuova frontiera......
    .... dell' anonimato.Negli Usa già si accusano i primi colpi, cioè accessi illegali in sistemi wireless rendono impossibili da rintracciare i soliti cracker ignoti, certo l' IP non era la panacea di tutti i mali ma vuoi o non vuoi almeno era un modo per filtrare i deficenti...Che ne pensate??
  • Anonimo scrive:
    Wi-fi: la nuova frontiera......
    .... dell' anonimato.Negli Usa già si accusano i primi colpi, cioè accessi illegali in sistemi wireless rendono impossibili da rintracciare i soliti cracker ignoti, certo l' IP non era la panacea di tutti i mali ma vuoi o non vuoi almeno era un modo per filtrare i deficenti...Che ne pensate??
    • cla scrive:
      Re: Wi-fi: la nuova frontiera......
      Io penso che, almeno per i primi tempi vedremo molte reti colabrodo, poi si inzieranno a consolidare un po' :-)Cla
      • Anonimo scrive:
        Re: Wi-fi: la nuova frontiera......
        - Scritto da: cla
        Io penso che, almeno per i primi tempi
        vedremo molte reti colabrodo, poi si
        inzieranno a consolidare un po' :-)

        Claio penso che sia una figata pazzesca
        • Anonimo scrive:
          Re: Wi-fi: la nuova frontiera......
          questo vuol dire che con un portatile, palmare o cellulare con tecnologia bluetooth si può navigare in internet senza problemi?WI-FI e bluetooth sono compatibili?GrazieVito
          • Anonimo scrive:
            Re: Wi-fi: la nuova frontiera......
            bluetooth non c'entra niente con il wi-fi
          • Anonimo scrive:
            Re: Wi-fi: la nuova frontiera......
            - Scritto da: Anonimo
            bluetooth non c'entra niente con il wi-fiSbagliato, usano la stessa frequenza, e interferiscono non poco, nonostante tutti dicano il contrario.Se attivo bluetooth sul cellulare cade il link 802.11b tra AP e portatile (e viceversa).Pure i telefoni cordless usano la stessa frequenza, ma apparentemente non mi creano problemi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Wi-fi: la nuova frontiera......
            - Scritto da: Anonimo
            bluetooth non c'entra niente con il wi-fiSbagliato, usano la stessa frequenza, e interferiscono non poco, nonostante tutti dicano il contrario.Se attivo bluetooth sul cellulare cade il link 802.11b tra AP e portatile (e viceversa).Pure i telefoni cordless usano la stessa frequenza, ma apparentemente non mi creano problemi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Wi-fi: la nuova frontiera......
            - Scritto da: Anonimo
            bluetooth non c'entra niente con il wi-fiSbagliato, usano la stessa frequenza, e interferiscono non poco, nonostante tutti dicano il contrario.Se attivo bluetooth sul cellulare cade il link 802.11b tra AP e portatile (e viceversa).Pure i telefoni cordless usano la stessa frequenza, ma apparentemente non mi creano problemi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Wi-fi: la nuova frontiera......
            bluetooth non c'entra niente con il wi-fi
          • Anonimo scrive:
            Re: Wi-fi: la nuova frontiera......
            bluetooth non c'entra niente con il wi-fi
          • Anonimo scrive:
            Re: Wi-fi: la nuova frontiera......
            - Scritto da: Anonimo
            questo vuol dire che con un portatile,
            palmare o cellulare con tecnologia bluetooth
            si può navigare in internet senza problemi?

            WI-FI e bluetooth sono compatibili?no ti serve una pcmcia (x il notebook) o una compactflash (x il palmare) wireless 802.11b per poterlo sfruttare. Non costano tantissimo sui 50-100euro, soltanto devi vedere se dove vai ti viene fornita gratuitamente la connex. Come leggi nell'articolo telecom fornisce gratuitamente l'accesso in quei post MA se sei abbonato gia' ai suoi prodotti BROADBAND quindi alice e simile. tra l'altro questa e' una tr*iata xche' la connessione wifi potrebbe servire proprio a chi non ha il broadband, ma questo e' un'altro discorso...In ogni caso se hai tiscali, libero o un'altro provider adsl non ti puoi certo navigare aggratisse
          • Anonimo scrive:
            Re: Wi-fi: la nuova frontiera......
            Vabbè dai, vorrà dire che ti presterò la mia di passw! Hihi! ;-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Wi-fi: la nuova frontiera......
            Vabbè dai, vorrà dire che ti presterò la mia di passw! Hihi! ;-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Wi-fi: la nuova frontiera......
            Vabbè dai, vorrà dire che ti presterò la mia di passw! Hihi! ;-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Wi-fi: la nuova frontiera......
            - Scritto da: Anonimo
            questo vuol dire che con un portatile,
            palmare o cellulare con tecnologia bluetooth
            si può navigare in internet senza problemi?

            WI-FI e bluetooth sono compatibili?no ti serve una pcmcia (x il notebook) o una compactflash (x il palmare) wireless 802.11b per poterlo sfruttare. Non costano tantissimo sui 50-100euro, soltanto devi vedere se dove vai ti viene fornita gratuitamente la connex. Come leggi nell'articolo telecom fornisce gratuitamente l'accesso in quei post MA se sei abbonato gia' ai suoi prodotti BROADBAND quindi alice e simile. tra l'altro questa e' una tr*iata xche' la connessione wifi potrebbe servire proprio a chi non ha il broadband, ma questo e' un'altro discorso...In ogni caso se hai tiscali, libero o un'altro provider adsl non ti puoi certo navigare aggratisse
          • Anonimo scrive:
            Re: Wi-fi: la nuova frontiera......
            - Scritto da: Anonimo
            questo vuol dire che con un portatile,
            palmare o cellulare con tecnologia bluetooth
            si può navigare in internet senza problemi?

            WI-FI e bluetooth sono compatibili?no ti serve una pcmcia (x il notebook) o una compactflash (x il palmare) wireless 802.11b per poterlo sfruttare. Non costano tantissimo sui 50-100euro, soltanto devi vedere se dove vai ti viene fornita gratuitamente la connex. Come leggi nell'articolo telecom fornisce gratuitamente l'accesso in quei post MA se sei abbonato gia' ai suoi prodotti BROADBAND quindi alice e simile. tra l'altro questa e' una tr*iata xche' la connessione wifi potrebbe servire proprio a chi non ha il broadband, ma questo e' un'altro discorso...In ogni caso se hai tiscali, libero o un'altro provider adsl non ti puoi certo navigare aggratisse
        • Anonimo scrive:
          Re: Wi-fi: la nuova frontiera......
          questo vuol dire che con un portatile, palmare o cellulare con tecnologia bluetooth si può navigare in internet senza problemi?WI-FI e bluetooth sono compatibili?GrazieVito
        • Anonimo scrive:
          Re: Wi-fi: la nuova frontiera......
          questo vuol dire che con un portatile, palmare o cellulare con tecnologia bluetooth si può navigare in internet senza problemi?WI-FI e bluetooth sono compatibili?GrazieVito
        • cla scrive:
          Re: Wi-fi: la nuova frontiera......
          Io anche, tant'è che con un paio di amici stiamo pensando di mettere online almeno il nostro quartiere di un piccolo paesello in brianza. Vuoi mettere lavorare allaghetto con intorno le oche? ;-)Cla
          • Skybird scrive:
            Re: Io ho registrato Telecom Italia...

            brianza. Vuoi mettere lavorare allaghetto
            con intorno le oche? ;-)molti lavorano in ufficio, con intorno le oche :-)
          • Skybird scrive:
            Re: Wi-fi: la nuova frontiera......
            - Scritto da: Skybird.. ehm mozilla mi ha cambiato il campo subject... sorry :-(
          • ghost scrive:
            Re: Wi-fi: la nuova frontiera......
            - Scritto da: Skybird

            - Scritto da: Skybird

            .. ehm mozilla mi ha cambiato il campo
            subject... sorry :-(Beh, per questa volta ti perdoniamo!!!
          • ghost scrive:
            Re: Wi-fi: la nuova frontiera......
            - Scritto da: Skybird

            - Scritto da: Skybird

            .. ehm mozilla mi ha cambiato il campo
            subject... sorry :-(Beh, per questa volta ti perdoniamo!!!
          • ghost scrive:
            Re: Wi-fi: la nuova frontiera......
            - Scritto da: Skybird

            - Scritto da: Skybird

            .. ehm mozilla mi ha cambiato il campo
            subject... sorry :-(Beh, per questa volta ti perdoniamo!!!
          • Skybird scrive:
            Re: Wi-fi: la nuova frontiera......
            - Scritto da: Skybird.. ehm mozilla mi ha cambiato il campo subject... sorry :-(
          • Skybird scrive:
            Re: Wi-fi: la nuova frontiera......
            - Scritto da: Skybird.. ehm mozilla mi ha cambiato il campo subject... sorry :-(
          • Skybird scrive:
            Re: Io ho registrato Telecom Italia...

            brianza. Vuoi mettere lavorare allaghetto
            con intorno le oche? ;-)molti lavorano in ufficio, con intorno le oche :-)
          • Skybird scrive:
            Re: Io ho registrato Telecom Italia...

            brianza. Vuoi mettere lavorare allaghetto
            con intorno le oche? ;-)molti lavorano in ufficio, con intorno le oche :-)
        • cla scrive:
          Re: Wi-fi: la nuova frontiera......
          Io anche, tant'è che con un paio di amici stiamo pensando di mettere online almeno il nostro quartiere di un piccolo paesello in brianza. Vuoi mettere lavorare allaghetto con intorno le oche? ;-)Cla
      • Anonimo scrive:
        Re: Wi-fi: la nuova frontiera......
        - Scritto da: cla
        Io penso che, almeno per i primi tempi
        vedremo molte reti colabrodo, poi si
        inzieranno a consolidare un po' :-)

        Claio penso che sia una figata pazzesca
    • cla scrive:
      Re: Wi-fi: la nuova frontiera......
      Io penso che, almeno per i primi tempi vedremo molte reti colabrodo, poi si inzieranno a consolidare un po' :-)Cla
    • cla scrive:
      Re: Wi-fi: la nuova frontiera......
      Io penso che, almeno per i primi tempi vedremo molte reti colabrodo, poi si inzieranno a consolidare un po' :-)Cla
    • Anonimo scrive:
      Re: Wi-fi: la nuova frontiera......
      Ciao,la sicurezza è un problema reale del Wi-Fi ma le soluzioni, anche adesso non mancano.Esistono Access Point, una sorta di router wireless, che sono abbastanza economici e supportano le VPN, e chi te le distrugge quelle :)Considera poi che a breve sarà disponibile un protocollo di sicurezza avanzato chiamato WPA, wireless protected access.Robertowww.retisenzafili.com
    • Anonimo scrive:
      Re: Wi-fi: la nuova frontiera......
      Ciao,la sicurezza è un problema reale del Wi-Fi ma le soluzioni, anche adesso non mancano.Esistono Access Point, una sorta di router wireless, che sono abbastanza economici e supportano le VPN, e chi te le distrugge quelle :)Considera poi che a breve sarà disponibile un protocollo di sicurezza avanzato chiamato WPA, wireless protected access.Robertowww.retisenzafili.com
Chiudi i commenti