Licenza
gratuito GNU GPL
Sistema operativo
Mac-OSX
Lingua
Italiano
Dimensione
1.94 Mb
Recensito da
Pubblicato il
16 aprile

Elaborazione testi

Kate

Un editor di testi semplice ma potente

Gli editor di testo sono uno strumento tra i più utili, soprattutto nel mondo GNU/Linux dal momento che la configurazione del sistema avviene sempre tramite file di testo. Inoltre, è ovvio che molti degli utenti abbiano bisogno di lavorare con dei testi: i programmatori, ovviamente. Oppure gli studenti che manipolano testi e scrivono in LaTeX. O gli impiegati di un ufficio che hanno bisogno di scrivere appunti semplici senza dover per forza ricorrere a word processor. Ne esistono tanti, uno dei più famosi per Windows è Notepad++ , ma ha una interfaccia un po' complicata e non funziona su GNU/Linux o altri sistemi. Invece, Kate ha una interfaccia molto semplice, un sacco di funzioni utili nei menù, e funziona su tutti i principali sistemi operativi, quindi lo si può utilizzare dovunque senza dover ogni volta imparare a usare un editor diverso. È il migliore compromesso tra semplicità e funzionalità.



Kate ha molti strumenti validi per i programmatori: uno di quelli utilizzati più comunemente riguarda lo stile del rientro (o indentazione). Aperto un file, si può impostare la sua indentazione dal menù Strumenti/Rientro/Stile C , per i vari linguaggi che seguono lo stile del C (quindi anche PHP o Javascript). Premendo poi Strumenti/Pulisci rientro si puliscono eventuali spazi inutili, e scegliendo Strumenti/Allinea si ottiene l'indentazione automatica.



Si può anche stabilire che la tabulazione (tasto Tab ) debba essere rappresentata da un certo numero di spazi (solitamente 4), in modo da evitare ambiguità, il che è utile soprattutto per Python. Un'altra funzionalità utile per chi lavora con tanti file è la possibilità di tenere l'elenco di tutti i documenti aperti nel pannello Documenti a sinistra, il che è motlo più comodo della semplice visualizzazione a schede che si ha con altri editor. Inoltre, Kate riconosce automaticamente eventuali progetti (repository git, per esempio) attivi, e li mostra per intero nel pannello Progetti .



Quando si visualizza un progetto, è disponibile il pannello Progetto attuale , che offre tra le altre cose un comodissimo terminale attivo nella cartella del progetto stesso. Quando si lavora con script Python, per esempio, si può facilmente provare lo script mentre si scorre il suo codice, rendendo quindi Kate un ottimo ambiente di sviluppo per molti linguaggi interpretati.



Anche la funzione Cerca e sostituisci si rivela molto utile: può funzionare con le regex a blocchi, quindi è possibile dividere eseguire sostituzioni anche piuttosto complicate. Per esempio, cercando la stringa ( )"(.*)" e sostituendola con 1'2' si possono sostituire tutti i testi virgolettati da doppi apici con apici singoli. Inoltre, questa funzione può cercare risultati in più file, tra cartelle e sottocartelle, fornendo i risultati come un elenco spuntabile: per eseguire la sostituzione solo su alcuni dei risultati ottenuti, basta togliere la spunta a ciò che non si vuole considerare.



Esistono altre utili funzioni, una delle meno conosciute è Modifica/Modalità di selezione a blocchi . Questa permette di selezionare il testo disegnando unr ettangolo col mouse (o con le frecce della tastiera). In questo modo si possono selezionare delle colonne di testo, invece che delle righe come si fa di solito, ed eseguire operazioni di modifica (cancellazione o sostituzione) sul testo così selezionato.