DTT, si valuterà il ruolo di Berlusconi

In Senato la prossima settimana la mozione di Luigi Zanda che parla di conflitto di interessi: ad avvantaggiarsi dei contributi pubblici per i decoder è stata anche una società di Paolo Berlusconi


Roma – La prossima settimana in Senato si discuterà una mozione su una questione incandescente, quella del finanziamento pubblico all’acquisto dei decoder per la televisione digitale terrestre. La conferenza dei capigruppo del Senato ha infatti dato il via libera alla discussione della mozione presentata dal senatore Luigi Zanda (Margherita) e appoggiata da tutti i capigruppo dell’opposizione.

La mozione ventila la possibilità che un conflitto di interessi abbia caratterizzato gli stanziamenti, di cui avrebbe goduto in misura notevole una società che fa capo al fratello del premier, Paolo Berlusconi.

Come noto, nel biennio 2004-2005 il Governo ha stanziato 220 milioni di euro con cui è stato agevolato l’acquisto dei decoder DTT da parte delle famiglie, stanziamenti che hanno incontrato pesanti critiche in più occasioni. In una interrogazione parlamentare presentata a novembre si affermava come “l’effetto non trascurabile di questa benedetta transizione al digitale terrestre è stato quello di aumentare il patrimonio della società Solari.com controllata, attraverso la finanziaria Pbf srl, dal signor Paolo Berlusconi”.

La vicenda dei decoder, già approdata in Parlamento, è anche al centro di una indagine dell’ Autorità Antitrust , che poco prima di Natale ha annunciato di voler verificare se vi sia stata, appunto, una violazione della legge sul conflitto di interessi.

Per la maggioranza si è fin qui espresso Lucio Malan, vicepresidente dei senatori di Forza Italia, secondo cui la discussione sulla mozione “non ci spaventa, siamo tranquilli”. “Abbiamo spiegato più volte – ha dichiarato – che non c’è stata alcuna violazione di legge”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • giuseppe giustolisi scrive:
    annullamento della carta postepay.
    Essendo correntista postale, mi sono sempre trovato bene con i pagamenti eseguiti attraverso la carta postepay,di recente le poste mi sembra che stiano provvedendo a "fortificare" la carta postepay, adesso non è più una semplice prepagata, adesso ha un chip incorporato, ed è a tutti gli effetti una CARTA DI CREDITO, mi sembra che adesso per autorizzare un pagamento, le poste italiane esigono una password,(generata casualmente attraverso la macchinetta che poste regala ai correntisti per poter eseguire le operazioni), ed aggiungo pure che se guardiamo con attenzione la carta postepay sulla sua parte posteriore si vede scritto, in caratteri piccoli, "Questa carta è utilizzabile anche all'estero secondo le vigenti norme valutarie".A questo punto mi chiedo: percchè boigottare la carta di credito POSTEPAY?.distinti saluti, un vecchio correntista postale.
  • F/Roberto scrive:
    ALTERNATIVE
    (idea)Per fortuna che di alternative ve ne sono talte E VAI...
  • corti ruggero scrive:
    carta prepagata postepay
    NON fate postepay ricaricabile! Se ve la clonano nonostante siate sempre stati attenti a non divulgare mai i vostri dati non rispondendo mai a nessuna mail di pishing, nonostante la denuncia alle autorità, poste italiane, senza neanche interpellarvi, vi manda una lettera prestampata in cui vi dice che probabilmente siete stati vittima di phising, e che quindi non può dare credito alle vostre richieste di rimborso, nonostante, aggiugo io così lo sapete tutti foi che leggete, la legge italiana articolo 56 del Codice del consumo, decreto legislativo 206 del 2005, - obbliga lente emittente a riaccreditare la somma al possessore della carta se si tengono sotto controllo gli estratti conto della carta e si contestano gli eventuali addebiti sospetti per utilizzi online. Siamo proprio al menefreghismo più assoluto.NON FATE LA CARTA POSTEPAY! NEL MODO PIù ASSOLUTO!
  • Matteo Savoia scrive:
    Il problema non esiste!
    Il problema non esiste affatto... basta creare un account PayPal e registrare come carta da cui scalare i pagamenti la vostra Postepay. Cosi facendo potrete comprare con PayPal in sicurezza su eBay, sempre beneficiando della vostra carta Postepay sulla qualle verranno addebitati i costi. C'è solo un passaggio da fare in più che oltretutto è gratuito, infatti se pagavate direttamente con Postepay un importo di 10 euro vi viene addebitato il costo di transazione di 1 euro in più. Passando da PayPal invece è tutto gratis e sicuro.
  • Anonimo scrive:
    Assurdo???
    Ebay non accetta la postepay per motivi di sicurezza .... La cosa potrebbe anche starci, fermo restando il diritto di liberta' di un utente di pagare come meglio crede la merce che compra (ebay fa solo da tramite, se poi il venditore accetta in pagamento la sorella dell'acquirente non sono certo problemi di ebay....)La cosa che puzza davvero e' che se utilizzo la postepay su paypal va tutto bene!!!!!!Ma non e' un controsenso? O e' la prova definitiva che per ebay l'utilizzo diretto della postepay invece di paypal e' una perdita economica non indifferente...Per favore non pariamoci dietro "....per la sicurezza dell'utente......"
  • Anonimo scrive:
    CROCIATA ANTI POSTEPAY... E QUESTE ???
    http://www.aduc.it/dyn/sosonline/caraduc/carasingola.php?id=133338Se non sono truffe queste, non so voi come le chiamate!Andrea***************************************************************Forum PostepaySi - http://postepaysi.forumup.it/forum-1-postepaysi.html***************************************************************
    • Anonimo scrive:
      Re: CROCIATA ANTI POSTEPAY... E QUESTE ?
      - Scritto da: Anonimo
      http://www.aduc.it/dyn/sosonline/caraduc/carasingo

      Se non sono truffe queste, non so voi come le
      chiamate!

      Andrea

      **************************************************
      Forum PostepaySi -
      http://postepaysi.forumup.it/forum-1-postepaysi.ht
      **************************************************


      Per quanto riguarda il fatto che il sito gli presenta parte delle cifre della sua carta di credito, credo si tratti semplicemente delle funzionalità di completamento automatico del browser che la tipa usa (a dimostrazione che la gente ormai usa il PC senza nemmeno sapere perché e poi sbraita che la macchina infernale gli si rivolta contro, quando invece la macchina infernale è quella che muove il mouse).Per il resto, non mi occupo di aste, ne reali, né on-line e quindi non so.
  • Anonimo scrive:
    ANCOR +GRAVE! Che cosa non è consentito.
    La nuova policy (http://pages.ebay.it/help/policies/safe-payments-policy.html) vieta TUTTI i"metodi di pagamento online che non offrono standard di sicurezza adeguati e che non specificamente autorizzati da questa regola. "Questo è ancora più grave del divieto al diffusissimo uso della carta postepay.Infatti eBay s'è messa così al riparo di scomodi e più competitivi concorrenti di PayPal (quale, per esempio, [url=https://www.MoneyBookers.com/app/?rid=1767978 ]MoneyBookers[/url]
  • Anonimo scrive:
    No PostePay? Siamo vittime di estorsione
    Art. 629 Estorsione .Chiunque, mediante violenza o minaccia, costringendo taluno a fare o ad omettere qualche cosa, procura a se' o ad altri un ingiusto profitto con altrui danno è punito ecc... ecc...Ravvisiamo la minaccia da parte di Ebay (vedasi i messaggi giunti in questi giorni agli utenti: o chiudi l'asta o ti ammoniamo) e la violenza ( se non lo fai ti chiudiamo l'asta e ci teniamo anche i soldi del'inserzione).Ok, non si procurano un "ingiusto profitto", ma con tutti i milioni di euro che guadagnano ogni mese lucrando su ogni aspetto dell'annuncio (dal grassetto allo sfondo utilizzato nell'annuncio!), perché adesso si mettono a spremere gli utenti anche sul trasferimento dei fondi? E' chiaro che il loro interesse è quello di indurti ad utilizzare PayPal.Per chi non lo sapesse PayPal prevede delle tariffe a dir poco usurarie per i venditori!!D'ora innanzi, quindi, il venditore paghera:1) l'alta tariffa di inserzione ad Ebay (anche se l'oggetto non è venduto), tariffa che può variare e di molto;2) l'altissima commissione ad Ebay sul valore finale dell'eventuale venduto;3) la tariffa ad Ebay per il trasferimento dei fondi tramite PayPal.Proporrei ad Ebay, a questo punto, di prendersi il 50% del valore dell'asta e di applicare anche le commissioni sui costi di spedizione. Così sappiamo a cosa andiamo incontro e non se ne parla più.Sono davvero amareggiato da 'sta gente.Ci vorrebbe qualche valida alternativa.
  • Anonimo scrive:
    Da contratto eBay non può vietare la
    eBay fornisce *solo* un servizio per fare un'asta e mettere in comunicazione il venditore e il compratore.Basta, nient'altro.La comprevendita è invece questione del solo venditore e del solo compratore, e non esiste legge al mondo che possa permettere ad eBay di imporre quali metodi di pagamento o/e di spedizione si possono usare.Quindi eBay non può vietare la ricarica di una carta prepagata come metodo di pagamento.Infatti quello che è vietato dalla nuova regola è il fatto di indicarlo nella pagina dell'inserzione dell'asta.Ma tale regola non vieta niente al compratore.Sarà un po' più macchinoso, perché il venditore non può invitare direttamente ad usarla, ma deve essere appunto il compratore a chiedere di usarla.Ciao.
    • Anonimo scrive:
      Re: Da contratto eBay non può vietare la
      - Scritto da: Anonimo
      eBay fornisce *solo* un servizio per fare un'asta
      e mettere in comunicazione il venditore e il
      compratore.
      Basta, nient'altro.MA BASTAAAA !Hai finito con sto copia/incolla di sta frase ?Non sai dire altro ?Te lo scrivo per l'ultima volta : Ebay e' un servizio, e decide come cazzo vuole che avvengano le transizioni stabilite sul suo sito.Che ti piaccia o no.Scrivere 200 volte lo stesso messaggio non cambiera' la situazione di una virgola. mettitelo in testa e cercati un altro sito per le aste online.
      • Anonimo scrive:
        Re: Da contratto eBay non può vietare la
        - Scritto da: Anonimo

        Te lo scrivo per l'ultima volta : Ebay e' un
        servizio, e decide come cazzo vuole che avvengano
        le transizioni stabilite sul suo sito.

        Che ti piaccia o no.Lo vuoi capire che eBay NON COMPRA e NON VENDE NIENTE!!!La transazione a livello legale è tra il venditore e il compratore, ed eBay ne è del tutto fuori in quanto non fà neanche da intermediaria, si limita solo a poter mettere in comunicazioni le due parti.
  • TheHammer scrive:
    Re: Con la scusa dlela maggiore sicurezz
    Sono d'accordo con chi diceva prima che comunque si puo' associare una carta Postepay ad un conto Paypal quindi non vedo dove sia il problema considerando che, secondo me, l'utilizzo di PayPal e' piu' comodo...
    • Anonimo scrive:
      Re: Con la scusa dlela maggiore sicurezz
      - Scritto da: TheHammer
      Sono d'accordo con chi diceva prima che comunque
      si puo' associare una carta Postepay ad un conto
      Paypal quindi non vedo dove sia il problema
      considerando che, secondo me, l'utilizzo di
      PayPal e' piu' comodo...Associare una carta postepay ad un conto paypal equivale per molti a pagare il pizzo ad ebay...
  • Facoccero scrive:
    Pagamento.....altro !!!
    Sinceramente non vedo il grosso del problema: basta mettere sotto la voce pagamento "altro" nell' inserzione, e mettersi d'accordo con il compratore x la ricarica della postepay. + facile di cosi . E poi voglio vedere come fa ebay a sapere come cavolo mi faccio pagare.
    • Anonimo scrive:
      Re: Pagamento.....altro !!!
      - Scritto da: Facoccero
      Sinceramente non vedo il grosso del problema:
      basta mettere sotto la voce pagamento "altro"
      nell' inserzione, e mettersi d'accordo con il
      compratore x la ricarica della postepay. + facile
      di cosi . E poi voglio vedere come fa ebay a
      sapere come cavolo mi faccio pagare.E che cosa ti fa credere che il compratore sia cosi' felice di fare una ricarica postepay?Tu rendi possibile il pagamento con PayPal e vedrai che io ti pago 10 secondi dopo che l'asta finisce.
      • Anonimo scrive:
        Re: Pagamento.....altro !!!
        E te li riprendi 10 giorni dopo dicendo che l'oggetto non era conforme spedendomi indietro un bel pacco vuoto :)E paypacco naturalmente si tiene pue le commissioni e nel caso vincessi la controversia si tiene pure 20? per la praticascusa ma fai ridere tu assieme a paypacco :)
  • Anonimo scrive:
    Ma paypal non è gratis?
    scusate ma riporto dal sito,Apri un conto Gratis Gratis Invia pagamento Gratis Gratis Preleva fondi Gratis per un importo pari o superiore a ?100,00 EUR, ?1,00 EUR per un importo pari o inferiore a ?99,99 EUR ai conti bancari in ItaliaTariffe per altre banche Gratis per un importo pari o superiore a ?100,00 EUR, ?1,00 EUR per un importo pari o inferiore a ?99,99 EUR ai conti bancari in ItaliaTariffe per altre banche Ricevi fondi Gratis da 1,9% + ?0,35 EUR a 3,4% + ?0,35 EUR Transazioni con valute multiple Il tasso di cambio include una tariffa del 2,5%* Il tasso di cambio include una tariffa del 2,5%* quindi l'acuiqrente non paga transazioni ma le paga il venditore?
  • Anonimo scrive:
    No! No! NOOOO!
    PostePay non si può usare? Me ne frego!Continuerò a proporla ai miei acquirenti, privatamente, e sono convinto che il 90% continuerà a accettarla e volentieri!Figuriamoci che l'ho adottata perché praticamente tutti continuavano a chiedermi "ma non accetti PostePay?!?!"Ma non scherziamo!
  • Anonimo scrive:
    Il Male
    è possibile che in una discussione o c'è il bene assoluto o il male assoluto? una azienda privata ha imposto delle regole per il suo PROFITTO. Non ti piace? c'è una gamma di fasi possibili: azioni legali, boicotaggio, petizioni online, pubblicità negativa etc fino a migrare ALLA CONCORRENZA ( se l'impresa non è monopolista) e vedrete che cambierà atteggiamento.personalmente il metodo sicuro in assoluto non l'ho ancora trovato, per esperienze in giro però paypal è un rischio solo per i venditori, visto che il compratore è ampiamente tutelato ( anche se le spese di commisione sono un furto)
  • Anonimo scrive:
    e allora?
    e allora?basta inserire le 16 cifre della carta postepay su paypal...postepay è a tutti gli effeti una carta di credito ricaricabile!
  • Anonimo scrive:
    Ebay deve spiegare due cose o è Ipocrita
    1° Dice che Postepay è un sistema insicuro che si presta alle truffe e blablabla ma guarda caso proprio lei per succhiare le tariffe delle mie inserzioni utilizza un "conto" postepay. Non mi spiego come mai non dovrebbe andare bene a me quando lei è la prima a servirsene.2° Paypal non è un circuito convenzionato tipo Visa ma un affare che ci si appoggia sopra quindi anche su postepay. Come sarebbe a dire che un venditore che si fa pagare via postepay potrebbe essere un truffatore mentre uno che propone paypal no ? E se il venditore che propone paypal poi la collega ad una postepay ? Viene riabilitato ? Paga quindi ti assolvo ?
  • Anonimo scrive:
    Ipocrisia di eBay
    Non ho capito una cosa. Come mai questa crociata di eBay contro PostePay in nome della sicurezza, mentre invece non fa nulla per bloccare la marea d'inserzionisti che vendono film, giochi e musica masterizzata?Due pesi e due misure? Che eBay ne abbia un tornaconto?Fate voi...P.S. Io, come offerente in asta, devo essere libero di pagare il venditore come mi garba. Se mi piace la postepay sono affaracci miei, come pure il rischio che mi accollo in caso di truffa del venditore (che si vedrà appioppare puntualmente un feedback negativo). Se non volete accettare il rischio andate nel negozio sottocasa, semplice, no?
  • Anonimo scrive:
    Re: Con la scusa dlela maggiore sicurezz
    Io personalmente ho sempre avuto perplessità su postepay ed ho sempre esclusivamente acquistato da venditori che accettano paypal. Per conto mio sono FELICE di questa iniziativa presa da eBay. Non capisco chi si lamenta visto che possono associare alla loro postepay un account paypal.
    • Anonimo scrive:
      Re: Con la scusa dlela maggiore sicurezz
      Scusate ma parlo con ragione di causa....sono stato truffato e sebbene avessi pagato con postepay sono stato rimborsato (+ di 200 eur). Mi è andata bene che avevo pagato in posta e quindi sul pagamento risultava il nome del fantomatico acquirente.Sono d'accordo che postepay è un sistema assolutamente insicuro (come mi hanno spiegato anche alla polizia postale ci va un attimo a farsi fare una postepay con documenti falsi o rubati, e appena fregato gli utenti puoi andare immediatamente a prelevare cash e sparire).Tuttavia eBay mi sembra un po' arrogante. Capisco che non rimborsi + chi usa postepay o western union (ed era già così da un po' di mesi......) ma addirittura impedire di usarla.....e poi ci sono molti ragazzi che non si possono permettere la carta di credito ed invece con pochi euro hanno una prepagata.......e poi mi piacerebbe capire la sicurezza di paypal.... non mi pare che chiedano documenti o altro..... e solo un po' difficile prelevarli in fretta.....saluti a tutti
      • Anonimo scrive:
        Re: Con la scusa dlela maggiore sicurezz
        - Scritto da: Anonimo
        e poi ci sono molti ragazzi che non si possono
        permettere la carta di credito ed invece con
        pochi euro hanno una prepagata.......Se non hanno soldi e' meglio se non comprano.
        e poi mi piacerebbe capire la sicurezza di
        paypal.... non mi pare che chiedano documenti o
        altro..... e solo un po' difficile prelevarli in
        fretta.....La sicurezza sta nel fatto che se la transazione non va a buon fine, paypal ti rimborsa di quanto hai speso, senza sbattimenti da parte tua.
        • Anonimo scrive:
          Re: Con la scusa dlela maggiore sicurezz
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo

          e poi ci sono molti ragazzi che non si possono

          permettere la carta di credito ed invece con

          pochi euro hanno una prepagata.......

          Se non hanno soldi e' meglio se non comprano.Si povevi pezzenti. Come si può pvetendeve di compvave un paio di scavpe da venti euvo su intevnet se non hai almeno un conto in banca a sei zevi?

          e poi mi piacerebbe capire la sicurezza di

          paypal.... non mi pare che chiedano documenti o

          altro..... e solo un po' difficile prelevarli in

          fretta.....

          La sicurezza sta nel fatto che se la transazione
          non va a buon fine, paypal ti rimborsa di quanto
          hai speso, senza sbattimenti da parte tua.Sai quante truffe che riesci fare, sia a danni di chi compera che di chi vende, con paypal? Tante. E se leggi su questo forum ne trovi diverse già segnalate.
  • Anonimo scrive:
    Forum PRO POSTEPAY
    Partecipate numerosi,http://postepaysi.forumup.it/index.php?mforum=postepaysi Magari riusciamo ad organizzare qualcosa di serio....
  • Giacks3d scrive:
    Storia di una truffa con postepay
    Vi racconto quello che è successo a un mio amico che ha perso 600 euro per colpa delle truffe che la ricarica postepay rende(va) possibile.Questo mio amico aveva trovato una scheda video nvidia(non ricordo il modello) a circa 200 euro meno di quello che costava in negozio. L'unico metodo di pagamento accettato dal venditore(di caserta...) era ricarica postepay. Il venditore per rassicurare il mio amico gli ha mandato per email addirittura la fotocopia della carta di identità e aveva più di 20 feedback positivi.Il mio amico ha vinto l'asta ha pagato e non ha più sentito l'acquirente. Dopo la denuncia ad ebay ha scoperto che non c'erano rimborsi utilizzando quel metodo di pagamento. Dopo la denuncia alla polizia postale ha scoperto che quel signore era un latitante con molte denunce a carico e che non c'erano speranze per riavere i soldi.Cosa ho imparato da questo, a diffidare e sconsigliare di utilizzare postepay.Qui avete sbagliati argomanti di discussione, state tutti a dire che non ci sono rischi ma questo è vero solo per il venditore che ha l'accredito immediato e senza spese. L'acquirente deve pagare a scatola chiusa e se è una truffa(basta poco per farsi un pò di feedback positivi) non può farci nulla perchè a differenza del bonifico che è collegato a un vero conto corrente, a differenza del contrassegno dove almeno il pacco vuoto te lo deve mandare e se succede hai sempre il suo indirizzo(l'assegno postale deve tornare lì), a differenza di paypal che ha del costi, gli stessi che i negozi pagano(motivo per cui i benzinai non vogliono carte di credito), ma che garantisce il 100% del rimborso.Mi è successo una volta che una spedizione non mi è mai arrivata...ho contattato paypal e dopo un mese ho avuto riaccreditato il 100% della spesa. Perlomedo dei venditori che accettavano sia postepay sia altri metodi di pagamento c'era da fidarsi, ma di chi accettava solo postepay scrivendo anche dell'asta IL METODO PIU SICURO E VELOCE non ci si può fidare. Era diventato il sistema per riciclare merce rubata e illegale, ebay ci stava perdendo in credibilità; con questa mossa nel breve ha perso dei clienti ma nel lungo periodo ci guadagnerà di sicurezza e ...commissioni paypal.
    • Anonimo scrive:
      Re: Storia di una truffa con postepay
      Quando si parla di realtà dei fatti nessuno risponde vedi?Tutti a maledire la decisione di ebay.. fosse accaduto a loro quello che è accaduto al tuo amico farebbero meno battaglie pro-postepay.Purtroppo in questo forum talvolta mi sembra di scrivere al vento..Che usino pure la postepay.. :-/
      • Anonimo scrive:
        Re: Storia di una truffa con postepay
        - Scritto da: Anonimo
        Quando si parla di realtà dei fatti nessuno
        risponde vedi?Ciao, rispondo io!
        Tutti a maledire la decisione di ebay.. fosse
        accaduto a loro quello che è accaduto al tuo
        amico farebbero meno battaglie pro-postepay.
        Purtroppo in questo forum talvolta mi sembra di
        scrivere al vento..
        Che usino pure la postepay.. :-/ok!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Storia di una truffa con postepay
      Quando si compra online si compra sempre a scatola chiusa qualsiasi sia il metodo il pagamento. E' pieno di storie di negozi online che pur senza conoscere postepay hanno organizzato truffe niente male (altro che la nvidia del tuo amico). Entrando nel giro del commercio online si accetta tacitamente il rischio, diversamente per chi vuole toccare con mano ed avere ancora una "certezza" (per quello che può valere visto che anche lì si trova sistemi per fregare il cliente) ci sono i negozi tradizionali.
    • Anonimo scrive:
      non è vero...
      facendoti la postepay consegni le tue generalità all'ufficio postale, e se il tuo amico sporge denuncia dovrebbe poter fare qualcosa.Inoltre non puoi dire che il tuo amico è stato molto furbo: registrarsi su ebay non costa niente e ci si mette poco!Quello che costa è ottenere un feedb alto (affinchè la gente si fidi di te), soprattutto in termini di tempo.Il feedb di 20 è ottenibile facendo 21 registrazioni con 21 nomi falsi diversi, per poi fare 20 vendite fasulle (magari a prezzi molto alti che tanto nessuno rilancia) e successivamente autorilasciarsi 20 feedb positivi...Tutto questo è fattibile in un tempo che stimo di 4 ore.Quello che i truffatori non possono fare è aspettare che il tempo passi e le vendite prendano consistenza: loro vogliono soldi, tanti e presto (e col tuo amico son riusciti a farne 400 in un pomeriggio, mica male)...Insomma: per 10 euro mi posso fidare di un feedb di 20, per 400 euro chiedo almeno un feedb di 5000!!!ps: Se volete in 15 minuti vi faccio una scansione perfetta del mio passaporto con il nome di ali babà, photoshop docet.
    • Laus scrive:
      Re: Storia di una truffa con postepay
      - Scritto da: Giacks3d
      L'unico
      metodo di pagamento accettato dal venditore(di
      caserta...) era ricarica postepay. Io infatti diffido di chi mi mette solo Postepay come metodo di ricarica. Quantomeno deve avere punteggio di feedback alto (20 non è alto) e composto da un discreto numero di commenti credibili (ovvero non da compratori che abbiano punteggi compresi tra 0 e 10). E controllo anche le aste precedenti del venditore.Detto questo dare la possibilità di pagare, oltre che con Postepay, anche con bonifico, vaglia o anche Paypal è un segno di affidabilità del venditore.
    • Laura scrive:
      Re: Storia di una truffa con postepay
      a me è sucXXXXX che mi hanno rubato dalla postepay 1000,00, ho fatto la denuncia alla polizia postale, ma quando ho portato la denuncia alle poste mi hanno detto che non possono fare niente. Il furto è avvenuto con la ricarica online di un'altra postepay. Per questo alle poste mi hanno detto che è stato fatto tutto online e che loro non possono fare niente, che la polizia postale deve fare le indagini e di fare riaddebitare l'importo a chi mi ha rubato i soldi..... Fino adesso mi sono trovata da Dio con la postepay, ma quando si ha un problema con loro... sembra che non c'è niente da fare..... Un'altra cosa che mi era sucessa semre con la postepay... avevo dimenticato il pin e alle poste ho dovuto chiudere la carta e prire un'altra, non potendo darmi un altro pin.... incredibile.... ed erà la posta centrale della città....
  • Anonimo scrive:
    conseguenze dell'uso di paypal su ebay
    vendo e compro su ebayuso sia paypal(molto comodo per i pagamenti dall'estero) sia postepay (molto comodo ed economico in italia)la conseguenza dell'imposizione di paypal(ammesso che ebay ci riesca e che ciò sia legale) come unico metodo di pagamento on line in italia (vi ricordo che la postepay è possibile utilizzarla anche on line sul sito delle poste)sarà un aumento,già in atto, delle spese di spedizione in italia.in pratica non si pagherà più le vere spese di spedizione visibili sul sito www.poste.it ma delle spese di spedizione fasulle e gonfiatissime ritagliate ad hoc per pagare ogni genere di commissione(non solo paypal ma alla fine anche ebay...)basate sul consiglio di ebay di fare pagare un tanto di spese di spedizione a oggetto come accade già all'estero.alla fine ci rimetterà fortemente chi compra.personalmente continuerò ad offrire spese di spedizione pulite per chi paga con metodi di pagamento a carico del mittente(postepay inclusa) mentre quell'altri che pagheranno con paypal gli calcolerò le spese di spedizione con il metodo ebay.
    • Anonimo scrive:
      Re: conseguenze dell'uso di paypal su eb

      la conseguenza dell'imposizione di paypal(ammesso
      che ebay ci riesca e che ciò sia legale) comelegalissimo. libero tu di scegliere se ti sta bene o meno.se nont i sta bene non usi ebay. punto.
      unico metodo di pagamento on line in italia (vi
      ricordo che la postepay è possibile utilizzarla
      anche on line sul sito delle poste)
      sarà un aumento,già in atto, delle spese di
      spedizione in italia.esistono anche servizi di homebanking che ti permettono di fare bonifici online.Poi per avere operatività online con la postepay.. devi avere **per forza** un conto bancoposta.....
      in pratica non si pagherà più le vere spese di
      spedizione visibili sul sito www.poste.it ma
      delle spese di spedizione fasulle e gonfiatissime
      ritagliate ad hoc per pagare ogni genere di
      commissione(non solo paypal ma alla fine anche
      ebay...)Se le spese delel spedizioni sono evidentemente gonfiate e/o non rispettano le tariffe ufficiali del 'mezzo' attraverso il quale si spedisce, l'acquirente ti puo' tranquillamente ignorare. Anzi, per quello che mi riguarda, quando mi imbatto in delle tariffe gonfiate, segnalo ad ebay.
      basate sul consiglio di ebay di fare pagare un
      tanto di spese di spedizione a oggetto come
      accade già all'estero.Alt. Ebay VIETA il gonfiaggio delle tariffe di spedizione per qualsiasi fine ingiustificato.Come vieta la richiesta di un tot % in più se si paga con paypal.Basta ignorare i venditori disonesti. Il giochino finirà da solo.
      alla fine ci rimetterà fortemente chi compra.eh.. non è detto. Dipende dall'onestà del venditore.
      personalmente continuerò ad offrire spese di
      spedizione pulite per chi paga con metodi di
      pagamento a carico del mittente(postepay inclusa)
      mentre quell'altri che pagheranno con paypal gli
      calcolerò le spese di spedizione con il metodo
      ebay.Scorretto. E pratica VIETATA da ebay.Un qualsiasi esercizio commerciale paga le commissioni per transazioni con le quali incassa.. mai successo che un venditore chiedesse le commissioni (pratica vietata anche dai circuiti internazionali, per l'esattezza..)
      • Anonimo scrive:
        Re: conseguenze dell'uso di paypal su eb


        legalissimo. libero tu di scegliere se ti sta
        bene o meno.se sia legale vietare la postepay questo non lo devi decidere te ma il garante della concorrenza,le poste italiane, e simili...
        Poi per avere operatività online con la
        postepay.. devi avere **per forza** un conto
        bancoposta.....questo non è vero...non ho un conto bancoposta eppure ricarico on line come e quanto mi pare.....basta solo fare l'attivazione una volta ricevuta la carta..
        Se le spese delel spedizioni sono evidentemente
        gonfiate e/o non rispettano le tariffe ufficiali
        del 'mezzo' attraverso il quale si spedisce,
        l'acquirente ti puo' tranquillamente ignorare.
        Anzi, per quello che mi riguarda, quando mi
        imbatto in delle tariffe gonfiate, segnalo ad
        ebay.tutti le gonfiano ormai stà diventando una regola e non parlo di quelli che mettono in asta a 1 euro per far pagare 10(questo è un metodo per eludere le tariffe ebay totalmente)....parlo della cresta che si fà sulle spedizioni, che è far pagare 4 euro di spese quando per spedire te ce ne vogliono 2 o ancora meno...e a questo ebay gli va bene...anzi consiglia di fare così...vietando espressamente di chiedere il 5% di aggiunta alla transazione paypal..il suo problema è IMPORRE il propio metodo di pagamento a discapito degli altri metodi di pagamento a carico del mittente........ della correttezza e della sicurezza non gliene frega niente...

        Alt. Ebay VIETA il gonfiaggio delle tariffe di
        spedizione per qualsiasi fine ingiustificato.blah-blah-blah...ma che sei quello del forum di ebay???

        personalmente continuerò ad offrire spese di

        spedizione pulite per chi paga con metodi di

        pagamento a carico del mittente(postepay
        inclusa)

        mentre quell'altri che pagheranno con paypal gli

        calcolerò le spese di spedizione con il metodo

        ebay.

        Scorretto. E pratica VIETATA da ebay.
        Un qualsiasi esercizio commerciale paga le
        commissioni per transazioni con le quali
        incassa.. mai successo che un venditore chiedesse
        le commissioni (pratica vietata anche dai
        circuiti internazionali, per l'esattezza..)ma fa la finita!!!!!!e io che perdo tempo a risponderti!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: conseguenze dell'uso di paypal su eb
          - Scritto da: Anonimo

          tutti le gonfiano ormai stà diventando una regolaHo comprato quasi un centinaio di oggetti, e sono in pochissimi a farlo.
          ...e a questo ebay
          gli va bene...anzi consiglia di fare
          così...vietando espressamente di chiedere il 5%
          di aggiunta alla transazione paypal..Non ho mai letto una cosa del genere, pertanto ti invito espressamente ad indicare link a pagine Web dove eBay consiglia di fare la cresta sulle spese di spedizione, perché se è vero ci sono tutti gli estremi per una denucia contro eBay.Se poi non è vero, allora eBay potrebbe denunciare te.Per caso non che è confondi i forum di eBay (dove ci scrivono utenti normali, tra cui evidentemente utenti disonesti) con le pagine ufficiali di eBay?

          Scorretto. E pratica VIETATA da ebay.

          Un qualsiasi esercizio commerciale paga le

          commissioni per transazioni con le quali

          incassa.. mai successo che un venditore
          chiedesse

          le commissioni (pratica vietata anche dai

          circuiti internazionali, per l'esattezza..)


          ma fa la finita!!!!!!e io che perdo tempo a
          risponderti!!!Invece ha proprio ragione.
      • Anonimo scrive:
        Re: conseguenze dell'uso di paypal su eb
        - Scritto da: Anonimo

        la conseguenza dell'imposizione di
        paypal(ammesso

        che ebay ci riesca e che ciò sia legale) come

        legalissimo. libero tu di scegliere se ti sta
        bene o meno.
        se nont i sta bene non usi ebay. punto.Non credo proprio.eBay (come dicono loro stessi) è un servizio che mette *solo* in comunicazione venditore e compratore (oltre a permettere l'asta tra possibili compratori); poi sono questi due che si occupano della compravendita; sono loro che decidono quale metodo di spedizione usare ed anche quale metodo di pagamento usare.Pertanto eBay NON PUO' vietare l'uso di PostePay.Quello che fa adesso è di dire in continuazione che non è sicuro (per il compratore) per cercare di far passare più gente possibile a PayPal (che al contrario, in alcuni casi, risulta insicuro per il venditore).Quindi lui è liberissimo di utilizzare eBay anche se poi vuole usare PostePay come metodo di pagamento: non c'è nessuna legge italiana che lo vieta.
        esistono anche servizi di homebanking che ti
        permettono di fare bonifici online.
        Poi per avere operatività online con la
        postepay.. devi avere **per forza** un conto
        bancoposta.....Qui ti sbagli.La PostePay si utilizza tranquillamente senza conto BancoPosta, basta andare all'ufficio postale per farsi attivare l'account sul sito delle Poste.
        Se le spese delel spedizioni sono evidentemente
        gonfiate e/o non rispettano le tariffe ufficiali
        del 'mezzo' attraverso il quale si spedisce,
        l'acquirente ti puo' tranquillamente ignorare.
        Anzi, per quello che mi riguarda, quando mi
        imbatto in delle tariffe gonfiate, segnalo ad
        ebay.Qui hai pienamente ragione.Se un venditore utilizza PayPal, DEVE pagare lui le tariffe di PayPal e non il compratore, sia perché mi sembra che il contratto di PayPal dica proprio questo, ma soprattutto perché utilizzare PayPal fa automaticamente crescere il numero di possibili compratori e quindi il prezzo finale dell'asta (grazie a loro) è più alto, ma anche perché un compratore se sa che può utilizzare PayPal, rilancia un po' di più rispetto al caso in cui non lo può utilizzare, proprio perché sa che non deve pagare altre spese oltre a quelle di spedizione.
        Alt. Ebay VIETA il gonfiaggio delle tariffe di
        spedizione per qualsiasi fine ingiustificato.
        Come vieta la richiesta di un tot % in più se si
        paga con paypal.
        Basta ignorare i venditori disonesti. Il giochino
        finirà da solo.Concordo.

        alla fine ci rimetterà fortemente chi compra.

        eh.. non è detto. Dipende dall'onestà del
        venditore.Secondo me, può rimetterci il venditore se non sta attento, e indirettamente il compratore se il venditore "sta attento".Con la "protezione dell'acquisto" di PayPal (o come si chiama) è già successo che il compratore, una volta ricevuto l'oggetto, richiedesse indietro i soldi a PayPal dicendogli che il venditore non ha mai spedito l'oggetto.A quel punto, il venditore deve dimostrare che l'acquirente ha ricevuto l'oggetto e se non è stato utilizzato un metodo di spedizione tracciabile, sono casini per il venditore che molto probabilmente si vedrà tolti i soldi dal conto PayPal.Questo meccanismo potrebbe portare i venditori a fidarsi solo di metodi di spedizione traccibili, e quindi alla fine sarebbe vero che a rimetterci è il compratore (perchè le spese di spedizioni sono aumentate, ma stavolta in maniera giustificata).La cosa buffa è che poi alla fine anche le Poste ci guadagnerebbero di più anche se nessuno usasse più la PostePay, proprio per il passaggio a metodi di spedizione tracciabili.Però a lungo andare, con spese di spedizione aumentate ci sarebbero meno compratori e quindi meno venditori, e pertanto alla fine, come un boomerang, sarà la stessa eBay a rimetterci.

        personalmente continuerò ad offrire spese di

        spedizione pulite per chi paga con metodi di

        pagamento a carico del mittente(postepay
        inclusa)

        mentre quell'altri che pagheranno con paypal gli

        calcolerò le spese di spedizione con il metodo

        ebay.

        Scorretto. E pratica VIETATA da ebay.
        Un qualsiasi esercizio commerciale paga le
        commissioni per transazioni con le quali
        incassa.. mai successo che un venditore chiedesse
        le commissioni (pratica vietata anche dai
        circuiti internazionali, per l'esattezza..)Concordo in pieno.E pensa che ci sono venditori (sono davvero pochissimi) che, se scelgi la PostePay come metodo di pagamento, addirittura ti pagano loro (come sconto sul totale) l'euro del costo di ricarica della PostePay (alcuni anche un po' di più).
        • Anonimo scrive:
          Re: conseguenze dell'uso di paypal su eb
          - Scritto da: Anonimo
          E pensa che ci sono venditori (sono davvero
          pochissimi) che, se scelgi la PostePay come
          metodo di pagamento, addirittura ti pagano loro
          (come sconto sul totale) l'euro del costo di
          ricarica della PostePay (alcuni anche un po' di
          più).Questa e' una cosa che apprezzo e che fa aumentare la mia fiducia nei confronti del venditore.
        • Anonimo scrive:
          Re: conseguenze dell'uso di paypal su eb

          Se un venditore utilizza PayPal, DEVE pagare lui
          le tariffe di PayPal e non il compratore, sia
          perché mi sembra che il contratto di PayPal dica
          proprio questo, ma soprattutto perché utilizzare
          PayPal fa automaticamente crescere il numero di
          possibili compratori e quindi il prezzo finale
          dell'asta (grazie a loro) è più alto, ma anche
          perché un compratore se sa che può utilizzare
          PayPal, rilancia un po' di più rispetto al caso
          in cui non lo può utilizzare, proprio perché sa
          che non deve pagare altre spese oltre a quelle di
          spedizione.il fatto che paypal sia a carico di chi riceve ,cioè del venditore, è semplicemente una trovata pubblicitaria e di marketing per spiazzare gli altri tipi di pagamento su una piattaforma particolare come quella di ebay...perchè comunque in qualche modo il venditore quelle commissioni le vuole giustamente riprendere(mica lavora per la gloria di ebay e paypal...)non so cosa compri su ebay...ma se io compro un cd o un dvd o un libro pago di spese di spedizioneuna cifra che và dai 3 euro ai 4/5/6 euro(o dollari a seconda di dove compri)...quando mi arriva il pacchetto guardo l'affrancatura e scopro che quella spedizione è costata 2 euro....ok 50 centesimi di spese per il pacchetto, ma il resto dove se n'è andato? è evidente che con paypal non pagherai mai le spese di spedizione reali perchè è logico che in quelle spese di spedizione il venditore ci metterà anche dell'altro....
          • Anonimo scrive:
            Re: conseguenze dell'uso di paypal su eb

            una cifra che và dai 3 euro ai 4/5/6 euro(o
            dollari a seconda di dove compri)...quando mi
            arriva il pacchetto guardo l'affrancatura e
            scopro che quella spedizione è costata 2
            euro....ok 50 centesimi di spese per il
            pacchetto, ma il resto dove se n'è andato?magari nell'imballaggio?
          • Anonimo scrive:
            Re: conseguenze dell'uso di paypal su eb
            - Scritto da: Anonimo

            il fatto che paypal sia a carico di chi riceve
            ,cioè del venditore, è semplicemente una trovata
            pubblicitaria e di marketing per spiazzare gli
            altri tipi di pagamento su una piattaforma
            particolare come quella di ebay...perchè comunque
            in qualche modo il venditore quelle commissioni
            le vuole giustamente riprendere(mica lavora per
            la gloria di ebay e paypal...)Ma non diciamo incredibili fesserie.PayPal si basa sulle carte di credito (e simili) e i costi di queste DA SEMPRE sono pagati dal venditore.
            non so cosa compri su ebay...ma se io compro un
            cd o un dvd o un libro pago di spese di
            spedizione
            una cifra che và dai 3 euro ai 4/5/6 euro(o
            dollari a seconda di dove compri)...quando mi
            arriva il pacchetto guardo l'affrancatura e
            scopro che quella spedizione è costata 2
            euro....ok 50 centesimi di spese per il
            pacchetto, ma il resto dove se n'è andato?non so cosa compri su ebay... ma se il venditore ti scrive "prioritaria 2,5 euro, raccomandata 4,5 euro, paccocelere3 8 euro COME SUL SITO DELLE POSTE" e poi vai a vedere il sito delle poste e torna tutto, ma dove è il resto che ti inventi tu?
            è evidente che con paypal non pagherai mai le
            spese di spedizione reali perchè è logico che in
            quelle spese di spedizione il venditore ci
            metterà anche dell'altro....No, non è logico.E' solamente illegale.
  • carpigjan scrive:
    Re: Con la scusa dlela maggiore sicurezz
    Ecco il solito che critica, accusa, attacca, si lamenta senza conoscere minimamente i motivi tecnici / legali e del perche' delle cose...ed e' pure uno dei thread piu' votati..del resto siamo in italia.. tutti pronti a lamentarsi in coro come pecore e nessuno che si preoccupi di approfondire gli argomenti.Addirittura, tiri fuori il terrorismo, strategie del terrore, paura, guerre..(ci manca solo berlusconi e nn manca niente)Secondo me (scusami se mi permetto) c'e' gente che e' vittima dei suoi ideali che e' un po' confusa...In parole molto povere, se ti si intoppa il cesso non e' detto che dietro ci sia sempre per forza chissa' quale malvagia cospirazione politica o chissa' quali oscuri interessi.Magari ne hai semplicemente fatta troppa..Spero che qualcuno mi abbia capito...
    • Icefox scrive:
      Re: Con la scusa dlela maggiore sicurezz
      quoto in toto
    • Anonimo scrive:
      Re: Con la scusa dlela maggiore sicurezz
      - Scritto da: carpigjan
      Ecco il solito che critica, accusa, attacca, si
      lamenta senza conoscere minimamente i motivi
      tecnici / legali e del perche' delle cose...ed e'
      pure uno dei thread piu' votati..Se parli così vuol dire che non hai letto o capito il mio post. Io non critico, accusa, attacco, ma ho esposto il mio punto di vista, comprendendo le ragioni di eBay (capisco pure che senza postepay o sistemi di pagamenti non sicuri avrebbero meno rogne), che ahimè appaiono in realtà giuste - il dare maggiore sicurezza al sistema - ma al tempo stesso mi sembra che sia una motivazione eccessiva e sarebbe tale se PayPal non appartenesse a eBay. Ma dal momento che il management ti eBay ha scelto di acquistare PayPal in quanto è un servizio in più che possono offrire alla "piattforma" C2C e B2C di eBay e guadagnarci anche sul pagamento oltre al mero servizo di inermediazione che svolgono, mi stà anche bene.Ma quando poi impongono PayPal a scapito di un altro , beh mi sembra un abuso bello e buono. Lo fanno esclusivamente per tutelare i loro interessi e da consumatore o utente, ho diritto di "lamentarmi". Poi che mi dicono che sia una questione di sicurezza, mi ricorda appunto la strategia della sicurezza imposta da qualcuno in altre circostanze!!! E' la storia nè è piena di questo meccanismo.

      del resto siamo in italia.. tutti pronti a
      lamentarsi in coro come pecore e nessuno che si
      preoccupi di approfondire gli argomenti.Penso di essere abbastanza documentato sull'argomento, tu piuttosto , anzichè sparare a zero, perchè non spieghi le ragioni di fondo di questa scelta??

      Addirittura, tiri fuori il terrorismo, strategie
      del terrore, paura, guerre..(ci manca solo
      berlusconi e nn manca niente)Berlusconi non c'entra per fortuna. La stretegia del terrore è forse esagerata ma ha molto in comune con questa scelta. In qualche post più in basso http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1262352&tid=1262309&p=1&r=PI#1262352critico anche postepay!!

      Secondo me (scusami se mi permetto) c'e' gente
      che e' vittima dei suoi ideali che e' un po'
      confusa...Qui non si tratta di ideali, ma di soldi!! Io venditore che vendo su eBay, già guadagni su di me, e va bene. (premetto che ho solo acquistato su ebay). Se mi và adotto PayPal perchè mi è comodo ma poi se pretendi pure che utilizzi PayPal d'ufficio, al posto dell'unico concorrente valido (pur se diverso tecnologicamente) beh a quel punto mi girano un pò le scatoline. Decido io cosa vendermi e come farmi pagare. Come del resto nella realtà. Un negozio che scrivesse fuori "solo contanti" si priva di potenziali consumatori con carta di credito ma è una scelta che fa il negozio nel libero esercizio della sua impresa.....
      In parole molto povere, se ti si intoppa il cesso
      non e' detto che dietro ci sia sempre per forza
      chissa' quale malvagia cospirazione politica o
      chissa' quali oscuri interessi.
      Magari ne hai semplicemente fatta troppa..Penso che il paragone c'entri come un cavolo a merenda!! Cmq... ti ho dedicato fin troppo tempo!MG
      • carpigjan scrive:
        Re: Con la scusa dlela maggiore sicurezz

        Ma quando poi impongono PayPal a scapito di un
        altro , beh mi sembra un abuso bello e buono.

        Non e' vero.Ho letto l'annuncio di eBay e loro dicono:Via la PostePay (anche in modo un po' brutale) a scapito di metodi di pagamento sicuri.Un metodo di pagamento sicuro e' anche il bonifico bancario, che la mia banca mi fa ad un buon prezzo (ad alcuni addirittura gratis)Avresti ragione se loro ti obbligassero ad usare Paypal e basta..ma non e' cosi'.
        Penso di essere abbastanza documentato
        sull'argomento, tu piuttosto , anzichè sparare a
        zero, perchè non spieghi le ragioni di fondo di
        questa scelta??Semplicemente perche' cosi possono garantire i rimborsi agli TUTTI acquirenti che vengono truffati.Io ho ricevuto da eBay un bonifico da 200 euro per pc arrivatomi rotto in pochi mesi..Non puo' eBay garantire rimborsi del genere per un mezzo di pagamento come PostePay.(PostePay non ' sicuro e la transaz. non e' tracciata, vedi per esempio che tutti quelli che vendono merce tarocca accettano solo PostePay??)Eliminando metodi di pagamento non sicuri eBay puo' proteggere TUTTI gli acquirenti (che non e' poco)Sembrera' strano ma e' veramente un discorso di "sicurezza" (e anche di immagine per eBay).Non sarebbe bello per uno ignaro di tutto, acquistare in tranquillita' e sapere solo dopo essere stato truffato che non e' protetto.
        Qui non si tratta di ideali, ma di soldi!! Io
        venditore che vendo su eBay, già guadagni su di
        me, e va bene. (premetto che ho solo acquistato
        su ebay). Se mi và adotto PayPal perchè mi è
        comodo ma poi se pretendi pure che utilizzi
        PayPal d'ufficio, al posto dell'unico concorrente
        valido (pur se diverso tecnologicamente)Purtroppo non e' vero che e' altrettanto valido.PostePay non offre nulla di legale, che per un pagamento non e' poco.E' la stessa differenza che c'e' tra posta prioritaria e una raccomandata.La raccomandata ha valore legale una lettere prioritaria no.saluticarpigjan
        • Anonimo scrive:
          Re: Con la scusa dlela maggiore sicurezz
          - Scritto da: carpigjan


          Ma quando poi impongono PayPal a scapito di un

          altro , beh mi sembra un abuso bello e buono.



          Non e' vero.
          Ho letto l'annuncio di eBay e loro dicono:
          Via la PostePay (anche in modo un po' brutale) a
          scapito di metodi di pagamento sicuri.
          Un metodo di pagamento sicuro e' anche il
          bonifico bancario, che la mia banca mi fa ad un
          buon prezzo (ad alcuni addirittura gratis)Cazzarola, metodi più sicuri come i soldi nella busta...
  • Anonimo scrive:
    Sapete qual'è il problema più grosso?
    il problema più grande è che Ebay si è trasformata da un sito di aste tra privati ad un sito in cui chiunque può mettere in piedi un'attività commerciale (su cui vivere, sic) bypassando le legge ed eludendo le tasse (non voglio offendere i seri merchant che ci sono, ma ne conosco di personcine poco a modo su ebay).Il trucchetto è facile, compro ad un asta uno stock di 1000 pincopanchi ad un euro l'uno e li rivendo a 10 euro.Sono aste online, su cui pago solamente la commissione di Ebay (a cui queste cose fanno estremamente comodo).
    • Anonimo scrive:
      Re: Sapete qual'è il problema più grosso
      - Scritto da: Anonimo
      il problema più grande è che Ebay si è
      trasformata da un sito di aste tra privati ad un
      sito in cui chiunque può mettere in piedi
      un'attività commerciale (su cui vivere, sic)Embe'? Un po' di rispetto per le attivita' commerciali.
      bypassando le legge ed eludendo le tasse quali leggi e tasse?Benvenuto nel mercato globale!La mia attivita' commerciale ha sede alle Cayman e non viola ne' leggi ne' tasse.
      (non
      voglio offendere i seri merchant che ci sono, ma
      ne conosco di personcine poco a modo su ebay).Vorresti dire che quello che io vendo non e' merce di prima qualita' o che tratto male i clienti?Io sono estremamente corretto coi clienti.
      Il trucchetto è facile, compro ad un asta uno
      stock di 1000 pincopanchi ad un euro l'uno e li
      rivendo a 10 euro.E allora vieni anche tu: c'e' spazio per altri venditori.Basta che operi in un settore merceologico diverso dal mio.
      Sono aste online, su cui pago solamente la
      commissione di Ebay (a cui queste cose fanno
      estremamente comodo).Non capisco che problema hai?Ti vendo materiale di prima scelta che ti costa un terzo di meno del negozio ordinario se non di piu', e ti lamenti?
      • Anonimo scrive:
        Re: Sapete qual'è il problema più grosso
        - Scritto da: Anonimo


        - Scritto da: Anonimo

        il problema più grande è che Ebay si è

        trasformata da un sito di aste tra privati ad un

        sito in cui chiunque può mettere in piedi

        un'attività commerciale (su cui vivere, sic)

        Embe'? Un po' di rispetto per le attivita'
        commerciali.secondo me non è il posto miglior edove operare, ma non ho mancato di rispetto a nessuno


        bypassando le legge ed eludendo le tasse
        quali leggi e tasse?
        Benvenuto nel mercato globale!
        La mia attivita' commerciale ha sede alle Cayman
        e non viola ne' leggi ne' tasse.uhm... come dire il mondo è dei furbi e voi che fate le cose regolarmente siete sfortunati?


        (non

        voglio offendere i seri merchant che ci sono, ma

        ne conosco di personcine poco a modo su ebay).
        Vorresti dire che quello che io vendo non e'
        merce di prima qualita' o che tratto male i
        clienti?
        Io sono estremamente corretto coi clienti.Anche gli spacciatori sono spesso corretti con i loro Clienti


        Il trucchetto è facile, compro ad un asta uno

        stock di 1000 pincopanchi ad un euro l'uno e li

        rivendo a 10 euro.
        E allora vieni anche tu: c'e' spazio per altri
        venditori.
        Basta che operi in un settore merceologico
        diverso dal mio.e perché non dovrei operare nel tuo stesso settore?


        Sono aste online, su cui pago solamente la

        commissione di Ebay (a cui queste cose fanno

        estremamente comodo).
        Non capisco che problema hai?
        Ti vendo materiale di prima scelta che ti costa
        un terzo di meno del negozio ordinario se non di
        piu', e ti lamenti?Io non mi lamento, anche perché non comprerò di certo da te, le aste a cui ho partecipato sono sempre state o di privati o di aziende che regolarmente mi hanno fatturato tutto con partita IVA del paese in cui si trovavano.
        • Anonimo scrive:
          Re: Sapete qual'è il problema più grosso
          Nel messaggio ho parlato anche di seri merchant che ci sono sicuramente e tu me lo stai dimostrando.Ne ho incontrato alcuni con meno scrupoli di te purtroppo, ti cercherò per la prossima asta allora :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Sapete qual'è il problema più grosso

        Benvenuto nel mercato globale!
        La mia attivita' commerciale ha sede alle Cayman
        e non viola ne' leggi ne' tasse.
        Non credo proprio che la tua sede sia alle Cayman.Se cosi' fosse:caso a)se l'acquirente compra con la mediazione di ebay italia (o cmq la sua transazione avviene tramite canali italiani), tu dovresti essere una societa' di import regolarmente registrata in Italia (e che paga le tasse)caso b)se la transazione e' estera (ovvero il cliente viene a comprare da te alle Cayman e poi se ne torna in Italia) allora il cliente deve :dichiare il bene,pagare l'iva,pagare lo sdoganamento,eventuali limitazioni sui beni importati,sognarsi le leggi europee/italiane su garanzia ed assistenza (valgono solo le legge delle Cayman).Ma siccome tu sei un venditore "onesto" siamo certi che farai presente tutte queste incombenze ai tuoi clienti.Per essere sinceri...diciamo che, se va tutto bene, al limite sei un venditore in regola (secondo le leggi).Onesto proprio non si puo' dire.Onesto ha una valenza etica che va ben oltre l'essere in regola, e sappiamo bene che molti "intraprendenti" italiani sono solo degli ipocriti.Amen
        • Anonimo scrive:
          Re: Sapete qual'è il problema più grosso
          - Scritto da: Anonimo
          caso a)
          se l'acquirente compra con la mediazione di ebay
          italia (o cmq la sua transazione avviene tramite
          canali italiani), tu dovresti essere una societa'
          di import regolarmente registrata in Italia (e
          che paga le tasse)hahahha registrato all'import hahhaha hahhahahahhaha no scusa come hai detto che devo dichiarare ?hahahah hahahaha hahahhaasveglia quin in italia la gente se ne fotte dello statoogniuno si fa gli stracazzi suoi e fa pure benecazzo non riescono ad arrestare quelli indagatiper associazione a delinquere vuoi che vengano a rompere i maroni a furbetti che vendono mercein nero per pagarsi lo stipendio ?hahahaha hahahah (rotfl) (rotfl)
        • Anonimo scrive:
          Re: Sapete qual'è il problema più grosso
          - Scritto da: Anonimo

          Benvenuto nel mercato globale!

          La mia attivita' commerciale ha sede alle Cayman

          e non viola ne' leggi ne' tasse.



          Non credo proprio che la tua sede sia alle Cayman.A te non deve interessare dove sia la sede della mia attivita'.Tu paghi con carta di credito e ricevi la merce.Se devi per qualunque ragione rispedire indietro perche' c'e' qualche problema (cerchiamo di fare le cose per bene ma purtroppo ogni tanto si sbaglia) ti viene fornito un recapito in Italia presso un centro convenzionato per la restituzione.Tutte le altre questioni non sono di tua competenza: non credo che tu vada a chiedere al tuo panettiere di vedere i suoi libri contabili.
          caso b)
          se la transazione e' estera (ovvero il cliente
          viene a comprare da te alle Cayman e poi se ne
          torna in Italia) allora il cliente deve :
          dichiare il bene,
          pagare l'iva,
          pagare lo sdoganamento,
          eventuali limitazioni sui beni importati,
          sognarsi le leggi europee/italiane su garanzia ed
          assistenza (valgono solo le legge delle Cayman).Niente di tutto questo: la spedizione per l'Italia parte da un magazzino che sta gia' in Italia.Nessuno sdoganamento, nessuna sorpresa per il cliente.
          Ma siccome tu sei un venditore "onesto" siamo
          certi che farai presente tutte queste incombenze
          ai tuoi clienti.Naturalmente: come vedi non ho nessuna difficolta'.Io opero alla luce del sole finche' questo stato di cose sussistera'.
          Per essere sinceri...
          diciamo che, se va tutto bene, al limite sei un
          venditore in regola (secondo le leggi).
          Onesto proprio non si puo' dire.Uno che rispetta le leggi non e' piu' onesto adesso?
          Onesto ha una valenza etica che va ben oltre
          l'essere in regola, e sappiamo bene che molti
          "intraprendenti" italiani sono solo degli
          ipocriti.Vogliamo parlare di vanna marchi?Io svolgo una regolare attivita' di compravendita, import export, e chi trae vantaggio da questo sono i miei clienti che possono acquistare merce ad un prezzo molto conveniente rispetto al negozio con vetrine e commessi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sapete qual'è il problema più grosso

            A te non deve interessare dove sia la sede della
            mia attivita'.Beh a dirla tutta se io ti chiedo i dati fiscali tu dovresti damreli come e' obbligatorio per legge per i siti di e-commerce inseire la PI e la ragione sociale sul sito.
            Tutte le altre questioni non sono di tua
            competenza: non credo che tu vada a chiedere al
            tuo panettiere di vedere i suoi libri contabili.Da dove viene la merce?

            caso b)

            se la transazione e' estera (ovvero il cliente

            viene a comprare da te alle Cayman e poi se ne

            torna in Italia) allora il cliente deve :

            dichiare il bene,

            pagare l'iva,

            pagare lo sdoganamento,

            eventuali limitazioni sui beni importati,

            sognarsi le leggi europee/italiane su garanzia
            ed

            assistenza (valgono solo le legge delle Cayman).
            Niente di tutto questo: la spedizione per
            l'Italia parte da un magazzino che sta gia' in
            Italia.
            Nessuno sdoganamento, nessuna sorpresa per il
            cliente.Ergo.....sdogani pagando iva e dazi qui in italia?

            Onesto ha una valenza etica che va ben oltre

            l'essere in regola, e sappiamo bene che molti

            "intraprendenti" italiani sono solo degli

            ipocriti.

            Vogliamo parlare di vanna marchi?

            Io svolgo una regolare attivita' di
            compravendita, import export, e chi trae
            vantaggio da questo sono i miei clienti che
            possono acquistare merce ad un prezzo molto
            conveniente rispetto al negozio con vetrine e
            commessi.Beh direi che il vantaggio non e' di avere Vetrine e Commessi ma di comperare merce dove costa molto meno.....Niente di irregolare in tutto cio' se poi tu italiano paghi le tasse in italia.Se poi perche' al ditta' e' in culo a Giove.....allora tu non paghi.... beh.... fiscalmente forse sara' legale ma non venirmi a dire che e' corretto nei confronti degli altri che in italia pagano le tasse per quello che "consumi" anche tu.
          • Beccamorto scrive:
            Re: Sapete qual'è il problema più grosso
            Ma perché complicarsi la vita con le Cayman? Uno può invece mettere la sede legale in Lussemburgo, niente dazi per vendite all'interno della UE, niente casini IVA se il cliente è un privato (pagherà l'IVA del Lussemburgo senza doversi scervellare o fare pratiche), tutte le garanzie europee e in più il venditore è onesto anche secondo ipotetici standard "morali" (che poi chi è che può decidere una tal cosa?), visto che in Lussemburgo le tasse si pagano, più basse, è vero, ma fino all'ultimo euro. Viene piuttosto da chiedersi perché ci siano ancora imprenditori onesti che mantengono la sede legale in Italia, che è una cosa vantaggiosa solo per i disonesti che le tasse non le pagano, perché ad essere onesti in Italia si resta con una mano davanti e una di dietro, manco le mutande ti lasciano.Se mai mi darò all'imprenditoria, sede legale in Lussemburgo e sedi operative nella Repubblica Ceca, in Ungheria, in Irlanda, in Spagna, magari la logistica in Germania, vista l'efficienza dei trasporti, ma l'Italia alla larga, a meno che post-democristiani, post-comunisti e verdi non si estinguano come i dinosauri (e molto più meritatamente di questi ultimi).
    • Anonimo scrive:
      Re: Sapete qual'è il problema più grosso
      hai scoperto l'acqua calda....Compro 1000 pezzi a 1 e li rivendo singolarmente a 10...e allora? Tutto il commercio funziona così, maggiore è la quantità minore è il prezzo del singolo. Pensi che un negozio funzioni diversamente? Se uno vende è per guadagnarci.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sapete qual'è il problema più grosso
        Grazie! Grazie!La mia vita è finalmente illuminata!Sei forse un angelo mandato dal cielo???
      • Anonimo scrive:
        Re: Sapete qual'è il problema più grosso
        - Scritto da: Anonimo
        hai scoperto l'acqua calda.............Tutto il commercio funziona così.........infatti prima o poi un altro come te te lo mettera' in quel posto.......ti consiglio di trasferirti alle cayman, c'e' pure un bel mare :)Ma non Postepay.......
  • Anonimo scrive:
    Re: Con la scusa dlela maggiore sicurezz
    straquoto!!!le motivazioni di ebay sono false come le pietre da morto o come quelle della guerra in iraq.....
    La motivazione che il divieto di utilizzo di
    postepay è stato introdotto per tutelare la
    sicurezza della transazione e l'acquirente, è
    solo una scusa o meglio ci si nasconde dietro la
    parola "sicurezza" per imporre il proprio sistema
    di pagamento Paypal che come sappiamo è di eBay,
    e permette di generare il doppio delle
    commissioni a eBay per ogni acquisto.
    In nome della sicurezza abbiamo anche avuto la
    lotta al terrorismo che passa dalla rinuncia ad
    alcune libertà fondamentali. Insomma è la
    stretegia del terrore: seminare panico e
    impaurire la gente per imporre la proprio
    volontà.
    • Anonimo scrive:
      Re: Con la scusa dlela maggiore sicurezz
      - Scritto da: Anonimo
      straquoto!!!le motivazioni di ebay sono false
      come le pietre da morto Cosa sono le pietre da morto? :o :o :$ :$ Scusassero l'ignuranza :'( :'( :'( :'( :'(
  • carpigjan scrive:
    Chi vende roba tarocca o rubata...
    Accetta come pagamento solo la ricarica PostePay..Secondo voi PERCHE'?E secondo voi eBay dovrebbe pagare risarcimenti a transazioni avvenute con questo metodo di pagamento?Secondo me prima di dare aria alla bocca bisognerebbe riflettere.Questa e' una manovra che non e' da condannare.Bisognerebbe invece farsi sentire di piu' riguardo le commissioni da furto che eBay chiede.carpigjan
    • Anonimo scrive:
      Re: Chi vende roba tarocca o rubata...
      beh, che controllassero che nessuno venda roba tarocca, visto che la roba rubata non si può capire se è rubata da un'inserzione :|
      • carpigjan scrive:
        Re: Chi vende roba tarocca o rubata...
        Non hai capito quello che volevo dire...Chiedono PostePay perche' non e' un pagamento che ha valore legale:Se io ti denuncio perche' mi hai venduto roba per esempio rubata e ti ho pagato con PostePay, tu semplicemente dici che non e' vero e sei a posto.Se ti pago con il bonifico invece, il bonifico ha valore legale e quindi sei perseguibile.
        • Anonimo scrive:
          Re: Chi vende roba tarocca o rubata...
          - Scritto da: carpigjan
          Se ti pago con il bonifico invece, il bonifico ha
          valore legale e quindi sei perseguibile.Io su ebay non vendo roba tarocca. Non pretendo il pagamento con versamento su Postepay però nel sito metto che volendo è disponibile pure quello.Lo gradirei anche io e se il compratore si fida e gli va bene gli faccio fare quello sennò se me li chiede gli do gli estremi del conto corrente.Devo essere punito o mi deve essere vietato se fornisco ANCHE il versamento su postepay e non SOLO quello?
  • carpigjan scrive:
    PayPal / eBay vs PostePay
    Alcuni dicono che PayPal scuoia vivi i venditori (3%)Se io acquisto un oggetto ad 1 euro e pago con PostePay (+ 1 euro di commissione) pago il 100% di commissione alle Poste...(ovviamente e' il caso limite)Vedo che molti si scagliano contro eBay dicendo che ha fatto i suoi interessi..Guardate che potete ancora pagare con PostePay, solo che eBay NON PUO' in caso di truffa risarcirvi perche' NON PUO' verificare "ufficialmente" quel pagamento.(La ricevuta di PostePay non ha la causale e se paghi dal sito delle poste non hai nemmeno la ricevuta) Tutto qui.Non capisco perche' prendersela con eBay per quanto riguarda la PostePaySe diciamo che invece dovrebbe abbassare un po' le tariffe sono daccordo, ma e' un altro discorso.
    • Anonimo scrive:
      Re: PayPal / eBay vs PostePay
      Eh sì,capita spesso di comprare online cose che costano un euro o due: si paga di più per le spese di spedizione che per l'oggetto...
    • Anonimo scrive:
      Re: PayPal / eBay vs PostePay
      - Scritto da: carpigjan
      Guardate che potete ancora pagare con PostePay,
      solo che eBay NON PUO' in caso di truffa
      risarcirvi perche' NON PUO' verificare
      "ufficialmente" quel pagamento.
      (La ricevuta di PostePay non ha la causale e se
      paghi dal sito delle poste non hai nemmeno la
      ricevuta) Ma che cavolo dici???Non hai ricevuta??E la transazione dove la metti?PIu ricevuta di quella!GUarda che ogni movimento viene registrato,quindianche dopo anni io posso dimostrare dai tabulati dei movimenti il mio pagamento.
      • carpigjan scrive:
        Re: PayPal / eBay vs PostePay
        La transazione PostePay non ha valore legale poiche' non dimostra chi e' il mittente del pagamento.Pertanto non puo' ebay risarcire eventuali transazioni pagate con postepay
  • Anonimo scrive:
    i due aspetti del problema... (leggete)
    1) PostePay non è sicura. E' vero, ma in che senso?1a) Cedere a terzi il numero della PostePay per farti ricaricare puo' essere pericoloso, perchè nello stesso modo te la possono scaricare. VERO1b) Per gli acquisti non sempre è richiesto dai siti il codice di sicurezza di 3 cifre scritto dietro la PostePay. VERO2) PostePay sta erodendo gli interessi di PayPal. VERISSIMO. Ormai la grande maggioranza delle transazioni su eBay avvengono mediante ricarica PostePay. Perchè questo: la ricarica non ha gli odiati costi del 4% che ha la PayPal. Il 4% è davvero tanto, se si pensa che un altro 5% medio se ne va via di spese ad eBay se vi sommi il '3,4% + 0,35E' si supera il 10% del valore, e a volte il 30% del guadagno.Il 10% e Come? Semplice: vendi un oggetto a 15 euro, 10 sono di spese di imballo e spedizione, ti fai accreditare i 25 euro e ne paghi 1,2E ad eBay per PayPal a cui sommi lo 0,75E che hai pagato per i diritti di asta, hai 1,95 euro di spese, che sono il 13 % dell'incasso, e supponendo un guadagno del 33% sull'oggetto (e sono stato alto) eBay si prende il 39% del tuo guadagno. Se vi pare poco?Conclusione: la PostePay non è sicura ma piu' economica, inoltre è rapida e italiana, e le persone la preferiscono.Soluzione: (come ho letto anche in un altro Post, ma è l'uovo di colombo, non ci voleva una grande scienza per capirlo, anche un bambino se ne accorge)BASTA FARE UNA POSTEPAY CON UN CODICE PER SOLO RICARICARE E UNO PER SOLO PER SCARICARE, SEMPLICE.
    • Anonimo scrive:
      Re: i due aspetti del problema... (legge
      - Scritto da: Anonimo
      1) PostePay non è sicura. E' vero, ma in che
      senso?

      1a) Cedere a terzi il numero della PostePay per
      farti ricaricare puo' essere pericoloso, perchè
      nello stesso modo te la possono scaricare. VERO

      1b) Per gli acquisti non sempre è richiesto dai
      siti il codice di sicurezza di 3 cifre scritto
      dietro la PostePay. VERO

      2) PostePay sta erodendo gli interessi di PayPal.
      VERISSIMO. Verissimo?Ma se la postepay si puo' ricaricare solo in italia?O forse le transazioni italiane rappresentano il 50% di tutta ebay?
      Ormai la grande maggioranza delle transazioni su
      eBay avvengono mediante ricarica PostePay. Ripeto, in Italia forse. Su ebay.com nessuna transazione si paga con postepay.
      Perchè
      questo: la ricarica non ha gli odiati costi del
      4% che ha la PayPal. E invece la ricarica ha l'odioso costo di 1 euro (che per transazioni inferiori a 25 euro e' superiore ai 4%), senza contare il tempo che uno perde per andare a fare la ricarica.
      Il 4% è davvero tanto, se si
      pensa che un altro 5% medio se ne va via di spese
      ad eBay se vi sommi il '3,4% + 0,35E' si supera
      il 10% del valore, e a volte il 30% del guadagno.E un bel chissenefrega non vogliamo mettercelo.Fai partire la base d'asta a un paio di euro in piu', attirerai piu' acquirenti che faranno alzare il prezzo finale e alla fine guadagnerai di piu'.Calcola un po' la differenza di vendere a 15 euro e ricevere un pagamento con ricarica postepay o vendere a 20 euro e ricevere il pagamento con PayPal.
      Il 10% e Come? Semplice: vendi un oggetto a 15
      euro, 10 sono di spese di imballo e spedizione,
      ti fai accreditare i 25 euro e ne paghi 1,2E ad
      eBay per PayPal a cui sommi lo 0,75E che hai
      pagato per i diritti di asta, hai 1,95 euro di
      spese, che sono il 13 % dell'incasso, e
      supponendo un guadagno del 33% sull'oggetto (e
      sono stato alto) eBay si prende il 39% del tuo
      guadagno. Se vi pare poco?E allora metti 11 euro di spese di imballo invece che 10 euro.
      Conclusione: la PostePay non è sicura ma piu'
      economica,Per te forse. Per me che compro non e' affatto piu' economica.La transazione di cui sopra a me costa esattamente il prezzo finale, e l'estratto conto della carta mi arriva un mese dopo (e magari ci ho pure la carta rateale e quindi pago un tanto al mese, con mastercard).
      inoltre è rapida e italiana, e le
      persone la preferiscono.I venditori la preferiscono.Se tu offrissi entrambe le forme di pagamento: ricarica postepay e PayPal, vedrai che cosa preferiscono gli acquirenti...
      Soluzione: (come ho letto anche in un altro Post,
      ma è l'uovo di colombo, non ci voleva una grande
      scienza per capirlo, anche un bambino se ne
      accorge)

      BASTA FARE UNA POSTEPAY CON UN CODICE PER SOLO
      RICARICARE E UNO PER SOLO PER SCARICARE,
      SEMPLICE.Soluzione ancora piu' semplice:ogni venditore e' tenuto ad accettare PayPal come forma di pagamento, altrimenti va a vendere la sua roba alla stazione, mettendo un lenzuolo per terra, come fanno i marocchi.
      • Anonimo scrive:
        Re: i due aspetti del problema... (legge

        Ma eBay ti paga?Se uno ha un'opinione diversa dalla tua è per forza un venduto, vero? Non so se sei più meschino o più ignorante.
        • Anonimo scrive:
          Re: i due aspetti del problema... (legge
          - Scritto da: Anonimo

          Ma eBay ti paga?

          Se uno ha un'opinione diversa dalla tua è per
          forza un venduto, vero? Non so se sei più
          meschino o più ignorante.Chiedere è lecito... sono ignorante sino a che non mi dirà se lo paga eBay...
          • Anonimo scrive:
            Re: i due aspetti del problema... (legge
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Ma eBay ti paga?



            Se uno ha un'opinione diversa dalla tua è per

            forza un venduto, vero? Non so se sei più

            meschino o più ignorante.

            Chiedere è lecito...
            sono ignorante sino a che non mi dirà se lo paga
            eBay...ha risposto piu' sotto che lui ha dei vantaggi che ebay gli da dall'uso di paypal, quindi è in evidente conflitto di interessi...
      • Anonimo scrive:
        Re: i due aspetti del problema... (legge
        è vero, anche ogni volta che uso paypal ricevo iun buono omaggio per la prossima asta...
      • Anonimo scrive:
        Re: i due aspetti del problema... (legge
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo



        ecchissefrega dell'euro in piu' lo vogliamo

        aggiungere? quello lo paga chi compra...

        sveglia... e la ricarica la puoi fare on-line



        Grazie molte.
        A me frega dell'euro in piu': io sono quello che
        compra, sono il tuo cliente e ho molto piacere di
        sapere che te ne sbatti altamente dei tuoi
        clienti.
        Per colpa di quello come te io inserisco fisso
        nelle mie ricerche su eBay il flag "solo aste che
        accettano PayPal"



        Calcola un po' la differenza di vendere a 15

        euro


        e ricevere un pagamento con ricarica postepay
        o


        vendere a 20 euro e ricevere il pagamento con


        PayPal.



        ecchissenefrega lo vogliamo aggiungere?

        I consigli per far alzare le aste non li
        dobbiamo

        ricevere da te, li sappiamo, il discorso

        originale vale in ogni caso.

        Benissimo, quindi tu sei pure uno di quei
        venditori che usano i soliti trucchetti subdoli
        per far alzare le aste.
        hahah sei in malafede e non sai nemmeno leggere...vai a ranare tu.. in ogni caso non corro rischi di venderti qualcosa, non uso paypal, come la maggioranza delle persone.Se vuoi comprare da me mi vieni a portare i soldi a casa, altrimenti fai senza... tanto campo uguale, non è che mi servono i tuoi 5 euro al mese...
      • Anonimo scrive:
        Re: i due aspetti del problema... (legge
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo



        ecchissefrega dell'euro in piu' lo vogliamo

        aggiungere? quello lo paga chi compra...

        sveglia... e la ricarica la puoi fare on-line



        Grazie molte.
        A me frega dell'euro in piu': io sono quello che
        compra, sono il tuo cliente e ho molto piacere di
        sapere che te ne sbatti altamente dei tuoi
        clienti.
        Per colpa di quello come te io inserisco fisso
        nelle mie ricerche su eBay il flag "solo aste che
        accettano PayPal"quindi non le mie, non sei mio cliente e nemmanco ti voglio... usa paypal...
      • Anonimo scrive:
        Re: i due aspetti del problema... (legge



        E allora metti 11 euro di spese di imballo

        invece


        che 10 euro.



        già 10 sono troppi, figurati 11.

        Che cosa cambia 10 euro + 1 di ricarica o 11
        senza ricarica?Cambia...se non ci arrivi te lo spiego, o almeno ci provo, anche se credo che non capirai.Le spese postali non si possono aumentare in modo indiscriminato per recuperare i costi... mentre l'euro di ricarica lo paga il cliente.Poi non hai colto che per assurdo usando paypal paghi la commissione anche sui costi di spedizione, come se uno ci guadagnasse anche...
      • Anonimo scrive:
        Re: i due aspetti del problema... (legge
        .


        Il 4% è davvero tanto, se si

        pensa che un altro 5% medio se ne va via di
        spese

        ad eBay se vi sommi il '3,4% + 0,35E' si supera

        il 10% del valore, e a volte il 30% del
        guadagno.

        E un bel chissenefrega non vogliamo mettercelo.
        Fai partire la base d'asta a un paio di euro in
        piu', attirerai piu' acquirenti che faranno
        alzare il prezzo finale e alla fine guadagnerai
        di piu'.
        Calcola un po' la differenza di vendere a 15 euro
        e ricevere un pagamento con ricarica postepay o
        vendere a 20 euro e ricevere il pagamento con
        PayPal.Mi tocca risponderti di nuovo perchè dalla tua risposta ho evinto che non hai capito una beata seg....Far partire l'asta da 2 euro in piu' non serve, è evidente che te parli di eBay per sentito dire, per far salire l'asta il piu' possibile occorre partire molto bassi, da 1 euro da 1,99, o anche da 1 centesimo, è questo che lo fa salire, non il pagamento con paypal di cui gli frega poco a pochi...partendo bassi l'asta prende il volo da sola, è ovvio che a volte vendi sotto costo, puo' succedere, ma alla fine il bilancio è sempre positivo...quindi voto 4 anche a questo giro...ripassa quando avrai 30000 voti tutti positivi...
      • Anonimo scrive:
        Re: i due aspetti del problema... (legge

        E un bel chissenefrega non vogliamo mettercelo.
        Fai partire la base d'asta a un paio di euro in
        piu', attirerai piu' acquirenti che faranno
        alzare il prezzo finale e alla fine guadagnerai
        di piu'.
        Calcola un po' la differenza di vendere a 15 euro
        e ricevere un pagamento con ricarica postepay o
        vendere a 20 euro e ricevere il pagamento con
        PayPal.


        E allora metti 11 euro di spese di imballo invece
        che 10 euro.
        FANTASTICO!!! GRAZIE PER I PREZIOSI CONSIGLI... SI VEDE CHE USI EBAY 1 VOLTA OGNI 2 ANNI...
  • Anonimo scrive:
    Re: Con la scusa dlela maggiore sicurezz
    ti quoto integralmente !adesso ebay si è comprata skype ... forse tra un pò le transazione avranno luogo solo se ci si chiama prima con skype : ebay hai rotto !!!non se seguite il forum di ebay, tristissimo, completamente manipolato, da 4-5 utenti sempre presenti che appena uno si lamenta di ebay, per le commissioni per paypal ecc ti saltano subito addosso e non si riesce a portare mai a termine una discussione .... che tristezza!
    • Anonimo scrive:
      Re: Con la scusa dlela maggiore sicurezz
      adesso per fortuna arrivano le aste di google....dite che obbligherà ad usare WUnion   ;)
  • Attila Xihar scrive:
    Re: Con la scusa dlela maggiore sicurezz
    Perfettamente, e hai pienamente ragione. Cio' che nn capisco e' come qualcuno faccia a nn accorgersi di verita' cosi' solari.
  • Anonimo scrive:
    Una cosa non ho capito mai...
    ovvero dove risiede il problema di sicurezza nel dareil proprio n. di carta PostPay.Con il numero di una carta PostPay ma senza il codice di sicurezza/convalida della stessa, che si trova sul lato posteriore, io non posso effettuare alcun pagamentopoiche' mi viene sempre richiesto il suddetto codice diconferma, ergo dove sbaglio ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Una cosa non ho capito mai...
      Perchè per fare una transazione con carta di credito online, basta disporre di: Nome e cognome, PAN (il numero di 16 cifre stampato sulla carta di credito che identifica la stessa), data di scadenza e CVV.Ora i primi due se mi devi pagare io te li fornisco di mia spontanea volontà (sennò come mi paghi). La data di scadenza immagino che considerato la validità di emissione di una carta di credito di 4-5 anni (e dal momento che è recente postepay scadono nel 2009 - 2010) è facilmente indivudabile con una 10 di tentativi o 24 al max. Poi il CVV a parte che è un numero di 3 cifre, alcuni siti on line, nemmeno lo richiedono......Insomma se la sicurezza non esite, postepay di per sè è poco sicura. Di sicuro è comoda, e se uno non ci mette lo stipendio sopra e tiene piccoli importi è una sicurezza accettabile.Vi racconto la mia esperienza:mi trovo un bel di 150 ? accreditati. Pensando che sia un errore mi aspetto che mi stornino la cifra, ed infatti dopo un pò di temmpo mi vengono stornati 120 ?. Ma qualche giorno fa scopro che mi sono stati accreditati 130 ?..... insomma... dal momento che il saldo è positivo mi stò zitto......Questo però è imputabile ad un errore di ricarica..... Infatti quando vai alla posta non sempre l'addetto controlla che il il numero indicato corrisponde al beneficiario (infatti io chiedo sempre un controllo)... e basta sbagliare un numero e il gioco è fatto.... Di certo è che alle poste potevano studiare un sistema più efficace, ma forse nemmerno loro hanno previsto l'utilizzo che la gente nè avrebbe fatto: come appuunto i pagamenti su eBay, dove è necessario trasmettere alla persona nome e cognome e PAN..... olttre naturalmente ad essere una carta di credito e utilizzabile per trasferire denaro ad una persona fidata. (io ho aiutato un mio amico all'estero qualche volta con la postepay)...MG
      • Anonimo scrive:
        Re: Una cosa non ho capito mai...
        - Scritto da: Anonimo
        Poi il CVV a parte che è un numero di
        3 cifre, alcuni siti on line, nemmeno lo
        richiedono......Forse e' questo il punto. Io tutte le volte che ho usato le prepagate(MonetaOnline, PostPay, QuickWeb), in tuttouna quindicina di volte, i for dei vari siti mi hanno semprechiesto i CVV, pena l'impossibilita' di proseguire la transazione.Dunque se come dici Te, e non ho motivo di dubitarne,si puo' pagare anche con i dati "Parziali" di una cartadi credito, allora e' il sistema di pagamente delle cartedi credito che non funziona e non solo l'utilizzopiu' o meno truffaldino che ne fanno gli utenti delle stesse.Ciao e grazie per la risposta.Byez
  • Anonimo scrive:
    Risolto il problema del pagamento
    Pagate con PatatinaPayè leggera croccante e lascia un buon gusto in bocca senza percentuali sulla transazione! (troll3)
    • Anonimo scrive:
      Re: Risolto il problema del pagamento
      questi post inutili...
      • Anonimo scrive:
        Re: Risolto il problema del pagamento
        queste risposte inutili...   :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Risolto il problema del pagamento
          - Scritto da: Anonimo
          queste risposte inutili... :DQueste controrisposte ancora più inutili :D :D P.S. Vediamo se riusciamo a farlo diventare il post più dibattutto di oggi :o
          • Anonimo scrive:
            Re: Risolto il problema del pagamento
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            queste risposte inutili... :D

            Queste controrisposte ancora più inutili :D :D

            P.S. Vediamo se riusciamo a farlo diventare il
            post più dibattutto di oggi :oe queste proposte ancora più inutili :p :p
  • carobeppe scrive:
    Perché nessuno usa Paypal?
    Sono un ebaysta convinto, nel senso che lo uso spessissimo. Tutti sono fissati con la ricarica su postepay, ma personalmente la trovo una cosa veramente scomoda, vai all'ufficio postale con KM di coda (e a mezzogiorno chiude), fai ricarica ecc ecc... e usate paypal e fatela finita no, si paga diretti da casa e via, ok, ci sono un po' di commissioni, ma vuoi mettere la comodità?P.S.: aspetto il solito trollone che dice che sono pagato da ebay per fare questi post...
    • Anonimo scrive:
      Re: Perché nessuno usa Paypal?
      (troll2) sei pagato da post per fare questi ebayis (troll3)
    • Anonimo scrive:
      Re: Perché nessuno usa Paypal?
      Prova a vendere e vedere poi il 10% del prezzo finale volatilizzarsi tra commissioni Ebay e Paypal   :| , poi capirai perchè molti preferiscono la Postepay...
    • Anonimo scrive:
      Re: Perché nessuno usa Paypal?
      forse nn sai che se sei titolare a tua volta di carta postepay puoi fare tutto online....forse non sai che una ricarica postepay costa meno delle spese di un vaglia nazionale...o (dipende dai contratti) di un bonifico o transazione c/c
      • Anonimo scrive:
        Re: Perché nessuno usa Paypal?
        e le poste sono aperte anche di pomeriggio e la fila c'e solo mattina o pranzo quindi
      • Anonimo scrive:
        Re: Perché nessuno usa Paypal?
        veramente comodo fare tutto online con la postepay. L'altra notte alle 3 volevo vedere la mia lista movimenti e mi sono visto rispondere dal sito poste.it che il servizio è attivo solo in orario d'ufficio. Cosa? L'ultimo dipendente spegne il server quando esce?...alla faccia della comodità da casa. Cmq w paypal. (che e' anche piu' sicura, mi hanno pure rimborsato quando nonn ho ricevuto un oggetto ) 8)
        • Anonimo scrive:
          Re: Perché nessuno usa Paypal?
          - Scritto da: Anonimo
          veramente comodo fare tutto online con la
          postepay. L'altra notte alle 3 volevo vedere la
          mia lista movimenti e mi sono visto rispondere
          dal sito poste.it che il servizio è attivo solo
          in orario d'ufficio. Falsofunziona dalle 6 alle 23
    • pikappa scrive:
      Re: Perché nessuno usa Paypal?
      - Scritto da: carobeppe
      Sono un ebaysta convinto, nel senso che lo uso
      spessissimo. Tutti sono fissati con la ricarica
      su postepay, ma personalmente la trovo una cosa
      veramente scomoda, vai all'ufficio postale con KM
      di coda (e a mezzogiorno chiude), fai ricarica
      ecc ecc... e usate paypal e fatela finita no, si
      paga diretti da casa e via, ok, ci sono un po' di
      commissioni, ma vuoi mettere la comodità?
      P.S.: aspetto il solito trollone che dice che
      sono pagato da ebay per fare questi post...Beh intanto io ti dico che le ricariche postepay le faccio tranquillamente da casa mia dal conto online
      • Anonimo scrive:
        Re: Perché nessuno usa Paypal?
        anch'io opero su ebay, e non posso che dire:PAYPAL E' UN FURTO!!!!!!!!!!!!!!!!!postepay è un ottimo metodo, pratico e soprattutto economico, volendo era facile renderlo anche sicuro.paypal ti succhia anche l'anima, ha commissioni spaventose che si vanno a sommare a quelle altrettando da furto di ebay...fai un po' tu... se preferisci regalare i tuoi soldi alla truff&truff ebay/paypal... fai pure
        • Anonimo scrive:
          Re: Perché nessuno usa Paypal?
          - Scritto da: Anonimo
          anch'io opero su ebay, e non posso che dire:

          PAYPAL E' UN FURTO!!!!!!!!!!!!!!!!!

          postepay è un ottimo metodo, pratico e
          soprattutto economico, volendo era facile
          renderlo anche sicuro.

          paypal ti succhia anche l'anima, ha commissioni
          spaventose che si vanno a sommare a quelle
          altrettando da furto di ebay...

          fai un po' tu... se preferisci regalare i tuoi
          soldi alla truff&truff ebay/paypal... fai pureLe ricariche Poste Pay sono un furto all'acquirente da parte del venditore, furto al quale non mi sono mai sottoposto non comprando niente da venditori che non permettessero di pagare con Paypal
          • Anonimo scrive:
            Re: Perché nessuno usa Paypal?
            - Scritto da: Anonimo

            Le ricariche Poste Pay sono un furto
            all'acquirente da parte del venditore, furto al
            quale non mi sono mai sottoposto non comprando
            niente da venditori che non permettessero di
            pagare con Paypalspecifico che io non sono a favore di postepay, ma sono DECISAMENTE CONTRO PAYPAL per come è strutturata.essendo paypal una lobby di ebay, sarebbe corretto che il venditore pagasse le commissioni UNA VOLTA SOLA se il pagamento avviene tramite paypal... non prima a paypal e poi a ebay, essendo la stessa truff&truffPS: mi spiegheresti perchè postepay sono un furto?
    • Anonimo scrive:
      Re: Perché nessuno usa Paypal?
      Vai mezz'ora prima delle 19 all'ufficio postale e lo trovi vuoto
  • carpigjan scrive:
    L'ARTICOLO E' INESATTO...
    Secondo me ebay non puo' (e non e' nemmeno possibile farlo) impedire che una transazione venga pagata con postepay.Chi dice a ebay che io non sia andato a casa del mio venditore a pagare in contanti?PAGARE CON POSTEPAY SI PUO' ANCORA, il problema che ora non viene piu' riconsciuto come pagamento per cui ebay e' responsabile e rimborsa i soldi all'acquirente nel caso qualcosa vada storto.A me per esempio, dopo aver acquistato un portatile da 200 euro dalla germania, arrivato ROTTO, ebay MI HA RIMBORSATO l'intera cifra.Prima di RIMBORSARE eBay deve pero' verificare effettivamente il pagamento per prevenire truffe. Con Bonfico e Paypal puo' farlo, con PostePay no, non c'e' una ricevuta di pagamento, nulla, pertanto non e' piu' considerato un metodo di pagamento diciamo ufficiale.IL DISCORSO E' QUESTO, OGNUNO PUO' PAGARE COME VUOLE MA SE USI POSTEPAY E TI FREGANO SONO AFFARI TUOI.==================================Modificato dall'autore il 12/01/2006 11.20.46
    • Anonimo scrive:
      Re: L'ARTICOLO E' INESATTO...
      ah adesso con postepay non c'è la ricevuta di pagamento?e com'è che io le ho a casa tutte nel mio cassetto?
      • Anonimo scrive:
        Re: L'ARTICOLO E' INESATTO...
        E chi dice che non le abbia stampate tu? (ovviamente non le hai stampate tu, ma ci deve essere qualcosa che prova la validità delle "ricevute").Evidentemente non c'è la possibilità, da parte di ebay, di ottenere le ricevute dalla posta per le sue indagini. Non me lo spiegherei altrimenti!
        • Anonimo scrive:
          Re: L'ARTICOLO E' INESATTO...

          E chi dice che non le abbia stampate tu? le poste ?????
          Evidentemente non c'è la possibilità, da parte di
          ebay, di ottenere le ricevute dalla posta per le
          sue indagini. Non me lo spiegherei altrimenti!si e col bonifico come fa quindi
          • Anonimo scrive:
            Re: L'ARTICOLO E' INESATTO...
            hanno la causale le tue ricevute?hanno la causale i bonifici?ha la causale un versamento paypal?
          • Anonimo scrive:
            Re: L'ARTICOLO E' INESATTO...

            hanno la causale le tue ricevute?No
            hanno la causale i bonifici?SI
            ha la causale un versamento paypal?SIUna ricevuta senza causale non ha nessun valore, perchè non dichiara per cosa è stata utilizzata
          • Anonimo scrive:
            Re: L'ARTICOLO E' INESATTO...
            ..ed aggiungerei che il bonifico è identificato da una codice univoco chiamato CRO con il quale è possibile risalire all'operazione.
          • Anonimo scrive:
            Re: L'ARTICOLO E' INESATTO...
            ma non dire fesserie, questo lo dici tu!allora aboliamo anche il contante e paypal per tutti secondo te vero? invece di sparare insulsaggini cerca di informarti meglio, senza ripetere gli slogans dei ruffiani servi di ebay.
  • Anonimo scrive:
    bene, allora tutti su moneybookers
    costa meno di paypalfunziona nello stesso modo, solo che per ricevere soldi si paga al massimo 50 centesimi.i signori di ebay credo non avranno da ridire anche su questo, visto che funziona esattamente come paypal (quindi è sicuro da frodi come paypal, visto che LA SICUREZZA DALLE FRODI È QUELLO CHE OCCUPA LE MENTI DEI DIRIGENTI DI EBAY...).poi alla fine in privato con due mail ci si metterà daccordo ugualmente. nessuno è mai riuscito a imporre veramente qualcosa in italia, di certo ebay non farà meglio.
    • nattu_panno_dam scrive:
      Re: bene, allora tutti su moneybookers
      - Scritto da: Anonimo
      costa meno di paypal
      funziona nello stesso modo, solo che per ricevere
      soldi si paga al massimo 50 centesimi.
      i signori di ebay credo non avranno da ridire
      anche su questo, visto che funziona esattamente
      come paypal (quindi è sicuro da frodi come
      paypal, visto che LA SICUREZZA DALLE FRODI È
      QUELLO CHE OCCUPA LE MENTI DEI DIRIGENTI DI
      EBAY...).


      poi alla fine in privato con due mail ci si
      metterà daccordo ugualmente. nessuno è mai
      riuscito a imporre veramente qualcosa in italia,
      di certo ebay non farà meglio.Compreranno anche quella :-o
    • Anonimo scrive:
      Re: bene, allora tutti su moneybookers
      peccato che ebay abbia messo al bando anche moneybookers..... chissà come mai....fm74
      • Anonimo scrive:
        Re: bene, allora tutti su moneybookers
        Non è vero.
        • Anonimo scrive:
          Re: bene, allora tutti su moneybookers
          Allora leggi e cerca di comprendere:Che cosa è consentito su eBay. I venditori possono proporre agli acquirenti i seguenti metodi di pagamento: PayPal; carte di credito; bonifici bancari e vaglia online; assegni e vaglia postali; contrassegno o contanti per le transazioni concluse di persona. Che cosa non è consentito su eBay.I venditori non possono invitare gli acquirenti a usare i seguenti metodi di pagamento: ricarica di carte prepagate, come Postepay, Kalibra ecc.. invio di denaro per posta; servizi di trasferimento fondi, come Western Union o Moneygram; metodi di pagamento online che non offrono standard di sicurezza adeguati e che non specificamente autorizzati da questa regola. ----leggi bene l'ultima riganon specificatamente autorizzati da questa regola-----se mi voglio far pagare con 5 kg di tortellini devo chiedere il permesso ad ebay!!!!!(che ovviamente ti dirà: sì! basta che un chilo e mezzo lo mandi a noi!!)fm74
    • Anonimo scrive:
      Re: bene, allora tutti su moneybookers

      poi alla fine in privato con due mail ci si
      metterà daccordo ugualmente. nessuno è mai
      riuscito a imporre veramente qualcosa in italia,
      di certo ebay non farà meglio.Se un venditore dopo che mi sono aggiudicato l'oggetto mi propone (o peggio mi impone) di pagarlo con una ricarica Poste Pay (invece che con Paypal, ove previsto come metodo di pagamento) rifiuto, e, se non desiste, denuncio il suo comportamento scorretto a eBay.
      • Anonimo scrive:
        Re: bene, allora tutti su moneybookers

        Se un venditore dopo che mi sono aggiudicato
        l'oggetto mi propone (o peggio mi impone) di
        pagarlo con una ricarica Poste Pay (invece che
        con Paypal, ove previsto come metodo di
        pagamento) rifiuto, e, se non desiste, denuncio
        il suo comportamento scorretto a eBay.poi ti danno anche i 30 denari?
      • Anonimo scrive:
        Re: bene, allora tutti su moneybookers
        contento te?Le pecore hanno bisogno del pastore-confucio(e del cane)dico iociao ciao
  • Ekleptical scrive:
    Dubbio su Paypal
    Leggendo sui forum di eBay, qualcuno sostiene che PostePay non sia un metodo di pagamento "legalmente sostenibile", in quanto trattasi di ricarica, non di transazione finanziaria. Inoltre non rilascia ricevute "legalmente valide".Ora, fosse anche vero, scusate ma mi spiegate cos'ha di legalmente valido e dimostrabile una transazione di PayPal? Usando Paypal vale tutto quanto detto sopra e non ho nemmeno uno straccio di ricevuta di nessun tipo in mano (in particolare se uso soldi che ho già sul mio conto e li passo per pagare un oggetto, quindi senza transazioni di carta di credito di mezzo)!Se PostePay è legalmente inaffidabile, PayPal cos'è? :O
    • Anonimo scrive:
      Re: Dubbio su Paypal
      - Scritto da: Ekleptical
      Leggendo sui forum di eBay, qualcuno sostiene che
      PostePay non sia un metodo di pagamento
      "legalmente sostenibile", in quanto trattasi di
      ricarica, non di transazione finanziaria. Inoltre
      non rilascia ricevute "legalmente valide".

      Ora, fosse anche vero, scusate ma mi spiegate
      cos'ha di legalmente valido e dimostrabile una
      transazione di PayPal? Usando Paypal vale tutto
      quanto detto sopra e non ho nemmeno uno straccio
      di ricevuta di nessun tipo in mano (in
      particolare se uso soldi che ho già sul mio conto
      e li passo per pagare un oggetto, quindi senza
      transazioni di carta di credito di mezzo)!

      Se PostePay è legalmente inaffidabile, PayPal
      cos'è? :OPer dire cosi' immagino che non l'hai mai usata.PayPal soprattutto per le transazioni all'interno di eBay e' quanto di piu' preciso ci sia.Puoi sapere sempre quando e quanto hai pagato chi e per che cosa.
      • Anonimo scrive:
        Re: Dubbio su Paypal
        e poi ci sono le 3 grazie...paypal APPARTIENE a ebay
        • Anonimo scrive:
          Re: Dubbio su Paypal
          Esatto, il fatto che appartenga ad ebay ti assicura che ebay ne detenga quasi tutti i guadagni, però contemporaneamente ti assicura che se qualcosa va storto ha sicuramente tutte le carte in regola.Mica ebay ci può perdere la faccia per un truffaldino!
          • Ekleptical scrive:
            Re: Dubbio su Paypal

            Mica ebay ci può perdere la faccia per un
            truffaldino!Ottimo. Quindi PayPal funziona solo per fiducia su eBay. Poniamo, per assurdo, che e Bay chiuda e scappi coi soldi.Che avete in mano per dimostrare che avevate soldi sull'account PayPal?Poniamo che applichi il "metodo Fiorani" rubacchiando cifre modeste qua e là? Come fate a dire che l'hanno fatto? Avete qualcosa in mano?Se andate in tribunale che fate? Dite al giudice "si colleghi a PayPal"?
    • Anonimo scrive:
      Re: Dubbio su Paypal
      ma perchè la gente deve parlare a sproposito?con paypal le transazioni avvengono con la carta di credito, quindi sono tracciate tutte. dalla partenza all'arrivo.con postepay è tracciato solo l'arrivo, ovvero c'è segnato che alla tal ora ho ricevuto una ricarica. da dove chi lo sa, in pratica è uno dei sistemi usati per riciclare denaro.
      • Sgabbio scrive:
        Re: Dubbio su Paypal
        tutti quelli che usano postepay sono criminali allora......
      • Anonimo scrive:
        Re: Dubbio su Paypal
        - Scritto da: Anonimo
        con postepay è tracciato solo l'arrivo, ovvero
        c'è segnato che alla tal ora ho ricevuto una
        ricarica. da dove chi lo sa, lo sa chi legge la Lista Movimenti sotto la voce DESCRIZIONE OPERAZIONIsveglia
      • Ekleptical scrive:
        Re: Dubbio su Paypal

        con paypal le transazioni avvengono con la carta
        di credito, quindi sono tracciate tutte. dalla
        partenza all'arrivo.Non è vero. Se io sono un venditore e vendo via PayPal, i soldi mi finiscono sul conto. Finchè non li riverso sulla banca questi soldi sono moneta elettronica affidata a PayPal. Se con i miei fondi PayPal pago per una transazione, di tutto ciò non esiste il minimo rilievo bancario.Ha tutto e solo PayPal (che può chiuderti il conto come e quando vuole, da regolamento).Peraltro PayPal non è una banca e non è un ente finanziario riconosciuto in Italia, dove in pratica non esiste. Le controversie legali devi risolverle in Galles! E' contrario a qualsiasi norma di ragionevole sicurezza finanziaria del nostro paese! A differenza delle Poste!Vive solo del fatto che "ci fidiamo di eBay"... ok, fidatevi...
        • Anonimo scrive:
          Re: Dubbio su Paypal
          - Scritto da: Ekleptical

          con paypal le transazioni avvengono con la carta

          di credito, quindi sono tracciate tutte. dalla

          partenza all'arrivo.

          Non è vero. Se io sono un venditore Sottolineiamo il "venditore", perche' io sono acquirente e coi problemi del venditore ci faccio il bidet...
          e vendo via
          PayPal, i soldi mi finiscono sul conto. Finchè
          non li riverso sulla banca questi soldi sono
          moneta elettronica affidata a PayPal. Se con i
          miei fondi PayPal pago per una transazione, di
          tutto ciò non esiste il minimo rilievo bancario.Esistera' l'estratto conto di PayPal.Io vedo tutti i movimenti che faccio acquistando.E una volta, per via di un reso, mi sono rimasti pochi euro sul conto PayPal, che ho speso con l'acquisto successivo: c'e' traccia di tutto.
          Ha tutto e solo PayPal (che può chiuderti il
          conto come e quando vuole, da regolamento).PayPal e' una ragione sociale identificabile: non puo' mica andare troppo lontano.O fa il colpo grosso e chiude tutto e l'ha messo in quel posto al mondo intero, oppure perche' dovrebbe sputtanarsi per pigliarsi pochi euro miei, fermo restando che posso adire per vie legali?
          Peraltro PayPal non è una banca e non è un ente
          finanziario riconosciuto in Italia, dove in
          pratica non esiste. Balle, esiste si.E comunque io pago PayPal con la carta VISA e quindi posso sempre avvalermi dell'assistenza VISA se qualcosa non va.
          Le controversie legali devi
          risolverle in Galles! Controversie legali? Galles?Metti caso che PayPal mi cancella l'account sul quale stavano 100 euro.Non risponde alle mie mail (perche' io prima di tutto ipotizzo un errore tecnico).Contatto la banca per capire se PayPal ha incassato i miei soldi.Scrivo una raccomandata.Se a quel punto non ottengo risposta porto tutto ai carabinieri e faccio denuncia per appropriazione indebita.Se il procedimento ha luogo e' PayPal che deve venire nel mio tribunale perche' io l'ho chiamata in giudizio.Funziona cosi' in Italia.Ricordi quando Michael Jacson e' dovuto venire in un tribunale italiano per aver plagiato Al Bano?Mica e' dovuto andare Al Bano al tribunale americano!
    • Anonimo scrive:
      Re: Dubbio su Paypal
      paypal è legata ad una carta di credito, quando ti arriva a casa l'estratto conto della tua carta di credito ti appaiono gli acquisti effettuati tramite paypal
      • Ekleptical scrive:
        Re: Dubbio su Paypal

        paypal è legata ad una carta di credito, quando
        ti arriva a casa l'estratto conto della tua carta
        di credito ti appaiono gli acquisti effettuati
        tramite paypalNon se sono anche venditore e con PayPal incasso.
  • kaworu1986 scrive:
    Domanda
    Ma se io la uso come una carta di credito (visa electron) per pagare e me la ricarico da solo quando serve posso continuare ad usarla o no?
    • Anonimo scrive:
      Re: Domanda
      - Scritto da: kaworu1986
      Ma se io la uso come una carta di credito (visa
      electron) per pagare e me la ricarico da solo
      quando serve posso continuare ad usarla o no?Si, se il venditore eBay accetta PayPal.Se il venditore non accetta PayPal, no.
  • Anonimo scrive:
    che risate
    ma quanto son divertenti gli interventi su sto' articolo... ma quante brillanti menti evidentemente poco avvezze a leggere i contratti che firmano in merito a carte di credito e conti bancari...(rotfl)(rotfl)(rotfl)cmq giusto un paio di considerazioni:1) postepay non è sicuro... si, no, non lo so... ma in fondo saranno fatti di chi decide di usarla... siam tutti grandi e vacinato... o no?2)eBay te ne sconsiglia l'uso perchè non la ritiene sicura e ti dà le ragioni che la spingono a fare questo... bene le leggo e le valuto3)eBay ci perde qualcosa quando x viene truffato per aver usato su eBay postePay? NO. Attenzione neanche in termini di credibilità perchè x era stato preventivamente avvertito4)la tariffa di payPal è legittimamente dovuta a eBay secondo il contratto con l'utenza? No, e quindi è illegittimo che ne sfavoriscano i concorrenti. Oppure cambino il contratto e obbligino all'uso di payPal scrivendolo chiaramente... cosa, per carità, anche legittima se la fanno con chiarezza1+2+3+4) saranno cazzi miei cosa uso per pagare un'asta!!!corollario) ogni persona con qualche neurone funzionante dovrebbe difendere l'uso di postePay (indipendentemente che la usi o meno)... chiamasi libertà di scelta (troll1)
    • Anonimo scrive:
      Re: che risate
      - Scritto da: Anonimo
      corollario) ogni persona con qualche neurone
      funzionante dovrebbe difendere l'uso di postePay
      (indipendentemente che la usi o meno)... chiamasi
      libertà di scelta (troll1)Io la chiamo pretesa bella e buona.Se tu venditore mi offri entrambe le possibilita' di pagamento, sia PayPal che ricarica PostePay, io secondo te che cosa scelgo?La prima che posso operare direttamente con un paio di click o la seconda che mi tocca andare fino alla posta (che non sempre e' sotto casa), fare la coda e pagare pure un euro extra?Ma fammi il piacere va'...Postepay... tze', bella fregatura.
      • Anonimo scrive:
        Re: che risate
        credo che davanti a spese di spedizione gonfiate per pagare le alte commissioni paypalsceglierà sicuramente la postepay che gli costa solo 1 euro di ricarica e il venditore di conseguenza gli farà pagare solo le spese reali...il problema è che quelli come te pensano che paypal sia gratis.....
        Se tu venditore mi offri entrambe le possibilita'
        di pagamento, sia PayPal che ricarica PostePay,
        io secondo te che cosa scelgo?
        La prima che posso operare direttamente con un
        paio di click o la seconda che mi tocca andare
        fino alla posta (che non sempre e' sotto casa),
        fare la coda e pagare pure un euro extra?
    • Anonimo scrive:
      Re: che risate

      ma quanto son divertenti gli interventi su sto'
      articolo... ma quante brillanti menti
      evidentemente poco avvezze a leggere i contratti
      che firmano in merito a carte di credito e conti
      bancari...
      (rotfl)(rotfl)(rotfl) hai poco da ridere.. anche te non sei molto informato.La ricarica postepay fatta in questo modo equivale ad un trasferimento di fondi.. senza pero' determinate condizioni.Cosa vietata **per legge** dalla normativa antiriciclaggio.
      cmq giusto un paio di considerazioni:
      1) postepay non è sicuro... si, no, non lo so...
      ma in fondo saranno fatti di chi decide di
      usarla... siam tutti grandi e vacinato... o no?si.. e poi quando lo si prende in c**o via alamentarsi per questo e quell'altro motivo.. come è solito fare il 90% del popolo.. ma va..
      3)eBay ci perde qualcosa quando x viene truffato
      per aver usato su eBay postePay? NO. Attenzione
      neanche in termini di credibilità perchè x era
      stato preventivamente avvertitoproprio per questo motivo potrebbe avere tutto l'interesse a mantenerlo legale. Se lo prendi in c**o con la postepay loro le commissioni le prendono e a te non restituiscono nulla.Quindi un motivo di fondo potrebbe anche esserci ti pare?
      4)la tariffa di payPal è legittimamente dovuta a
      eBay secondo il contratto con l'utenza? No, e
      quindi è illegittimo che ne sfavoriscano i
      concorrenti. Oppure cambino il contratto e
      obbligino all'uso di payPal scrivendolo
      chiaramente... cosa, per carità, anche legittima
      se la fanno con chiarezzaEbay è un sito di aste e come tale puo' decidere di essere pagato come gli pare. Se a te non sta bene non lo usi e basta.Se non ricordo male nel contratto che sottoscrivi, c'è scritot chiaramente che ebay si riserva di modificarlo quando vuole dandone preavviso. E lo ha fatto.. dato che sono mesi che sconsiglia l'uso di postepay e che avvertiva che sarebbe stata tolta la possbilità di pagarae così..
      1+2+3+4) saranno cazzi miei cosa uso per pagare
      un'asta!!!si.. anche legali.. e ti hod etto in cima perchè.
      corollario) ogni persona con qualche neurone
      funzionante dovrebbe difendere l'uso di postePay
      (indipendentemente che la usi o meno)... chiamasi
      libertà di scelta (troll1)errore. si chiama comodità di voler addebitare delel commissioni al compratore invece che pagarle da parte del venditore.
      • Anonimo scrive:
        Re: che risate
        - Scritto da: Anonimo

        ma quanto son divertenti gli interventi su sto'

        articolo... ma quante brillanti menti

        evidentemente poco avvezze a leggere i contratti

        che firmano in merito a carte di credito e conti

        bancari...

        (rotfl)(rotfl)(rotfl)

        hai poco da ridere.. anche te non sei molto
        informato.
        La ricarica postepay fatta in questo modo
        equivale ad un trasferimento di fondi.. senza
        pero' determinate condizioni.
        Cosa vietata **per legge** dalla normativa
        antiriciclaggio.1) in quale modo scusa???2) e perchè mai sarebbero cazzi di eBay, se vero, esistono autorità competenti per occuparsene
        si.. e poi quando lo si prende in c**o via
        alamentarsi per questo e quell'altro motivo..
        come è solito fare il 90% del popolo.. ma va..se non hai ancora abbandonato le sottane di mamma e vai a frignare da altri per le cazzate che fai son problemi tuoi... per quanto mi riguarda dopo i 16 anni una persona normodotata è in grado di fare le sue scelte e pagarne le eventuali conseguenze

        3)eBay ci perde qualcosa quando x viene truffato

        per aver usato su eBay postePay? NO. Attenzione

        neanche in termini di credibilità perchè x era

        stato preventivamente avvertito

        proprio per questo motivo potrebbe avere tutto
        l'interesse a mantenerlo legale. Se lo prendi in
        c**o con la postepay loro le commissioni le
        prendono e a te non restituiscono nulla.
        Quindi un motivo di fondo potrebbe anche esserci
        ti pare?si che con PayPal fan più soldi...

        4)la tariffa di payPal è legittimamente dovuta a

        eBay secondo il contratto con l'utenza? No, e

        quindi è illegittimo che ne sfavoriscano i

        concorrenti. Oppure cambino il contratto e

        obbligino all'uso di payPal scrivendolo

        chiaramente... cosa, per carità, anche legittima

        se la fanno con chiarezza

        Ebay è un sito di aste e come tale puo' decidere
        di essere pagato come gli pare. Se a te non sta
        bene non lo usi e basta.
        Se non ricordo male nel contratto che
        sottoscrivi, c'è scritot chiaramente che ebay si
        riserva di modificarlo quando vuole dandone
        preavviso. E lo ha fatto.. dato che sono mesi che
        sconsiglia l'uso di postepay e che avvertiva che
        sarebbe stata tolta la possbilità di pagarae
        così..


        1+2+3+4) saranno cazzi miei cosa uso per pagare

        un'asta!!!

        si.. anche legali.. e ti hod etto in cima perchè.si aprano le porte delle carceri per migliaia di utenti delle poste...

        corollario) ogni persona con qualche neurone

        funzionante dovrebbe difendere l'uso di postePay

        (indipendentemente che la usi o meno)...
        chiamasi

        libertà di scelta (troll1)

        errore. si chiama comodità di voler addebitare
        delel commissioni al compratore invece che
        pagarle da parte del venditore.
        ma saran fatti dell'acquirente fare ciò che ritiene più comodo e conveniente per lui...
  • Anonimo scrive:
    Hanno fatto bene!
    PostePay e' una ladrata solenne.A prescindere dal problema che non e' garantita la tracciabilita' della transazione e l'identita' del beneficiario, la ricarica sulla postepay costa UN EURO in piu'.Invece PayPal non ha alcun sovrapprezzo (a parte certi bottegai micragnosi che accettano paypal solo con un ricarico del 4% dell'importo totale, pratica altrettanto vietata dalle policy di eBay).
    • Ekleptical scrive:
      Re: Hanno fatto bene!

      Invece PayPal non ha alcun sovrapprezzo (a parte
      certi bottegai micragnosi che accettano paypal
      solo con un ricarico del 4% dell'importo totale,
      pratica altrettanto vietata dalle policy di
      eBay).Quel 4% è la commissione che PayPal incassa sui venditori. Non per niente quasi nessuno in Italia usa PayPal perchè non vuole dare un altro 4% a eBay, dopo i costi di inserzione e di commissione sulla vendita!
      • Anonimo scrive:
        Re: Hanno fatto bene!
        - Scritto da: Ekleptical

        Invece PayPal non ha alcun sovrapprezzo (a parte

        certi bottegai micragnosi che accettano paypal

        solo con un ricarico del 4% dell'importo totale,

        pratica altrettanto vietata dalle policy di

        eBay).

        Quel 4% è la commissione che PayPal incassa sui
        venditori. Non per niente quasi nessuno in Italia
        usa PayPal perchè non vuole dare un altro 4% a
        eBay, dopo i costi di inserzione e di commissione
        sulla vendita!Scusa, ma tu quando vai a comprarti un paio di pantaloni o vai al supermercato a fare la spesa, ti chiedono forse il 4% in piu' se paghi con la carta di credito invece che in contanti?E allora non vedo perche' quando io faccio un acquisto online devo sentirmi chiedere un sovrapprezzo se pago con la carta di credito.Io sono il cliente. Tu se vuoi vendere devi mettere me, cliente, nelle migliori condizioni per effettuare l'acquisto, altrimenti perdi il cliente.
        • Anonimo scrive:
          Re: Hanno fatto bene!
          il punto è che se vai a prenderit i pantaloni e al venditore costano 5 lui li venderà a 7.Ma se pagando con cc a lui il costo diventa 5,50 perchè deve le commisioni alla sua banca sulle transazioni i pantaloni ti costeranno 7,50.tutto normale.
    • Anonimo scrive:
      Re: Hanno fatto bene!
      chi vende e accetta paypal deve pagare le commisioni a paypal....micragnoso fessacchiotto se non le sai ste cose fai silenzio
  • Anonimo scrive:
    E' giusto. Vi spiego perchè
    Secondo il mio parere questa decisione è giusta.In primo punto perchè la carta postepay, come dice anche ebay, è uno strumento di pagamento, e non di incasso; va da se che non essendo prevista questa ultima operatività, vengono meno alcune 'sicurezze' di norma presenti sugli strumenti di incasso (sia per la sicurezza del venditore che del compratore).Vi faccio un esempio. Un acquirente scorretto potrebbe benissimo utilizzare il numero della postepay (che voi fornite per la ricarica) per fare un acquisto su internet: a questo punto non solo vi ritroverete con dei soldi prelevati dalla postepay, ma non potete nemmeno rivalervi contro qualcuno, dato che siete voi ad aver fornito il numero della carta a terzi. Ebay per altro potrebbe essere attaccato dai 'frodati' con l'accusa di non aver avvertito della 'pericolosità' di tali transazioni.Per evitare questo tipo di problemi ha messo le mani avanti e ha vietato l'uso della carta.Senza considerare che postepay consete/consentiva al venditore di ribaltare delle 'commissioni sull'acquirente'. Sarebbe come se voi andaste in un negozio pagando con la carta di credito ed il negoziante vi chiedesse le commissioni. E cio' non è giusto.Si puo' obiettare che è stato fatto per avvantaggiare paypal, ma se così fosse, vieterebbe anche bonifici ed altri tipi di pagamenti.C'è da considerare anche il discorso delle garanzie.. dato che l'effettuare delle transazioni con paypal da delle garanzie di non perdere tutto quanto pagato se qualcosa va storto.Quindi faccio una domanda a chi sputa su questa decisione, in quanto utilizzatore di postepay come mezzo di incasso.. Vi dispiacerebbe di più perdere il credito sulla carta o pagare qualche commissione in più ma avere la certezza di ricevere il dovuto? Siamo sicuri che il motivo non sia quello delle commissioni che non potranno essere più accollate al compratore?
    • Anonimo scrive:
      Re: E' giusto. Vi spiego perchè
      ma hai mai usato una postepay in vita tua???
      • Anonimo scrive:
        Re: E' giusto. Vi spiego perchè
        ma tu lo sai invece come funziona una carta di credito?lol
        • Dark-Angel scrive:
          Re: E' giusto. Vi spiego perchè
          - Scritto da: Anonimo
          ma tu lo sai invece come funziona una carta di
          credito?
          lole tu la differenza tra una carta di credito ed una di debito?rotfl
    • trepz scrive:
      Re: E' giusto. Vi spiego perchè
      - Scritto da: Anonimo
      Secondo il mio parere questa decisione è giusta.
      [...] Siamo sicuri che il motivo
      non sia quello delle commissioni che non potranno
      essere più accollate al compratore?Quoto e ricordo che la ricarica di una postepay di proprieta' di terzi e' considerato trasferimento di denaro senza causale e quindi contrario alle norme italiane anti-riciclaggio. E' anche una questione legale.
      • Anonimo scrive:
        Re: E' giusto. Vi spiego perchè
        Invece spedire contanti in busta è perfettamente legale??
        • Anonimo scrive:
          Re: E' giusto. Vi spiego perchè

          Invece spedire contanti in busta è perfettamente
          legale??Mi sembra di no.Infatti per i trasferimenti di fondi esistono appositi strumenti. quali appunto paypal, bonifici...
      • Anonimo scrive:
        BHUAHUBHAHUBHAUHHBUUABAA

        Quoto e ricordo che la ricarica di una postepay
        di proprieta' di terzi e' considerato
        trasferimento di denaro senza causale e quindi
        contrario alle norme italiane anti-riciclaggio.
        E' anche una questione legale.Sai che il campo causale è facoltativo in un bonifico o in vaglia o in un qualsiasi metodo di pagamento "classico"...L'importante è che si sappia chi è il mittente e chi è il destinatario...
    • Anonimo scrive:
      Re: E' giusto. Vi spiego perchè
      è sbagliato e ti spiego perchè:se il venditore accetta di fornire i suoi dati è un suo problema, quando paghi con versamento su conto bancario non hai forse il numero e l'intestatario?
      • Anonimo scrive:
        Re: E' giusto. Vi spiego perchè

        se il venditore accetta di fornire i suoi dati è
        un suo problema, quando paghi con versamento su
        conto bancario non hai forse il numero e
        l'intestatario?Prova ad andare in una banca e chiedere di prelevare dando numero di conto e intestatario.Ma sai come funziona?Mi fate ridere..
    • Anonimo scrive:
      Re: E' giusto. Vi spiego perchè
      - Scritto da: Anonimo[CUT]
      Vi faccio un esempio. Un acquirente scorretto
      potrebbe benissimo utilizzare il numero della
      postepay (che voi fornite per la ricarica) per
      fare un acquisto su internet: a questo punto non
      solo vi ritroverete con dei soldi prelevati dalla
      postepay, ma non potete nemmeno rivalervi contro
      qualcuno, dato che siete voi ad aver fornito il
      numero della carta a terzi...[CUT]Cosa hai bevuto prima di postare? Un buon Barbera? :o
      • Anonimo scrive:
        Re: E' giusto. Vi spiego perchè

        Cosa hai bevuto prima di postare? Un buon
        Barbera? :oSei tu forse quello che hai bevuto.. hai presenti quei 16 numerini?Sono quelli che servono per fare transazioni.Senti.. perchè non mi dai il numero della tua? Poi ti faccio vedere quanto è sicuro diffondere il numero a terzi..Sono sconcertato. Ma sapete come funziona una carta di credito!?!?
        • Dark-Angel scrive:
          Re: E' giusto. Vi spiego perchè
          - Scritto da: Anonimo
          Sono sconcertato. Ma sapete come funziona una
          carta di credito!?!?lo vai ripetendo di continuoma sei sicuro di saperlo tu? :Da parte le battute facilicontinui a chiamare carta di credito la PP, ma NON LO E'è una carta di debitoDE-BI-TOchiaro?non è un conto, è un "portafoglio" digitalese non c'è niente dentro, nessuno può prendere nullacon le carte di credito invece si puòpoi, punto secondoper pagare con postepay serve il nome e cognome dell'intestatario e il codicecose che puoi ottenere piu o meno facilmente, certo, ma i siti che chiedono il pagamento via carta, richiedono anche la data di emissione, e a volte il codice riservato della carta, e questi non puoi saperli, a meno di aver visto la carta direttamentecerto, se non chiedono il codice identificativo, puoi andare a tentativi con la data, peccato che tutti i siti ormai dopo 3 tentativi blocchino la transazione :)e anche se ci riuscissi, alla fine non potresti usarla, essendo vuota :Di fessi stanno ovunque, postepay o menoci sono quelli che hanno aderito alle "piramidi" dei 5 euro, con paypal, e ci hanno rimesso centinaia di euro, ma non li hanno mai rivisti indietro, ma come, paypal non era sicurissima?
          • Anonimo scrive:
            Re: E' giusto. Vi spiego perchè

            i fessi stanno ovunque, postepay o meno
            ci sono quelli che hanno aderito alle "piramidi"
            dei 5 euro, con paypal, e ci hanno rimesso
            centinaia di euro, ma non li hanno mai rivisti
            indietro, ma come, paypal non era sicurissima?Che esempio del menga...
          • Dark-Angel scrive:
            Re: E' giusto. Vi spiego perchè
            - Scritto da: Anonimo

            i fessi stanno ovunque, postepay o meno

            ci sono quelli che hanno aderito alle "piramidi"

            dei 5 euro, con paypal, e ci hanno rimesso

            centinaia di euro, ma non li hanno mai rivisti

            indietro, ma come, paypal non era sicurissima?

            Che esempio del menga...intanto è un esempio validoè del menga solo perchè mi da ragione?sai rispondere solo cosi o mi sai dare pure una ragione del tuo osteggiamento?
          • Anonimo scrive:
            Re: E' giusto. Vi spiego perchè
            i post sotto al tuo non è mio (quello a cui tu hai risposto si).. se mi registrassi sarebbe meglio :Pdunque..
            lo vai ripetendo di continuo
            ma sei sicuro di saperlo tu? :Dsi :P
            a parte le battute facili
            continui a chiamare carta di credito la PP, ma
            NON LO E'
            è una carta di debito
            DE-BI-TO
            chiaro?si vabbè.. lo sapevo anche io.. ho usato la parola carta di credito per farmi capire.. so la differenza tra carta di credito,debito o revolving.
            per pagare con postepay serve il nome e cognome
            dell'intestatario e il codice
            cose che puoi ottenere piu o meno facilmente,questi servono anche per la ricarica.. nome cognome e numero..
            certo, ma i siti che chiedono il pagamento via
            carta, richiedono anche la data di emissione, e a
            volte il codice riservato della carta, e questisemmai la data di scadenza, mai visto un sito che chiede quella di emissione
            non puoi saperli, a meno di aver visto la carta
            direttamenteil CCV viene chiesto da pochi siti.. sono di più quelli che non lo chiedono
            certo, se non chiedono il codice identificativo,
            puoi andare a tentativi con la data, peccato che
            tutti i siti ormai dopo 3 tentativi blocchino la
            transazione :)su questo posso concordare, ci mancherebbe.
            e anche se ci riuscissi, alla fine non potresti
            usarla, essendo vuota :Dquesto se il proprietario l'ha svuotata..
            i fessi stanno ovunque, postepay o menoappunto.
          • Dark-Angel scrive:
            Re: E' giusto. Vi spiego perchè
            - Scritto da: Anonimo
            i post sotto al tuo non è mio (quello a cui tu
            hai risposto si).. se mi registrassi sarebbe
            meglio :P
            dunque..ehla tragedia degli anonimi :P
            semmai la data di scadenza, mai visto un sito che
            chiede quella di emissionemy faultsarà stato un lapsus :P

            e anche se ci riuscissi, alla fine non potresti

            usarla, essendo vuota :D

            questo se il proprietario l'ha svuotata..se uno è furbo e un minimo previdente...


            i fessi stanno ovunque, postepay o meno

            appunto.eh, ma allora vietiamo di andare in auto perchè ci sono i fessi che guidano col cellulare in mano e il panino nell'altra (visto personalmente) o vietiamo i coltelli perchè c'è chi li usa ad altro scopo, non è un discorso corretto!
    • Dark-Angel scrive:
      Re: E' giusto. Vi spiego perchè
      - Scritto da: Anonimo
      Secondo il mio parere questa decisione è giusta.
      In primo punto perchè la carta postepay, come
      dice anche ebay, è uno strumento di pagamento, e
      non di incasso; va da se che non essendo prevista
      questa ultima operatività, vengono meno alcune
      'sicurezze' di norma presenti sugli strumenti di
      incasso (sia per la sicurezza del venditore che
      del compratore).la postepay è una carta di debito, con funzioni di trasferimento BILATERALE di denaroquindi può essere usata sia per pagare che per ricevere denaro
      Vi faccio un esempio. Un acquirente scorretto
      potrebbe benissimo utilizzare il numero della
      postepay (che voi fornite per la ricarica) per
      fare un acquisto su internet: a questo punto non
      solo vi ritroverete con dei soldi prelevati dalla
      postepay, sbagliatose come la maggioranza delle persone INTELLIGENTI (se sei stupido, non è colpa della postepay o di ebay) hai due carte, o anche una sola che lasci sempre vuota, nessuno può prelevare o pagare nulla, con la tua carta...
      ma non potete nemmeno rivalervi contro
      qualcuno, dato che siete voi ad aver fornito il
      numero della carta a terzi. Ebay per altro
      potrebbe essere attaccato dai 'frodati' con
      l'accusa di non aver avvertito della
      'pericolosità' di tali transazioni.accuse prive di fondamentoci pensa posteitaliane a ravvisare i suoi utenti del rischiose non ti leggi il contratto di utilizzo sei scemo tu
      Per evitare questo tipo di problemi ha messo le
      mani avanti e ha vietato l'uso della carta.ebay può sconsigliare l'uso della carta, al massimo, informando gli utenti della rischiosità di questo suo utilizzoma come mediatore (i nostri soldi non passeranno mai per ebay) non deve impicciarsi di come vogliamo pagareè il venditore che ha questo dirittoio non pago ebay, pago il venditoreebay non può vietarmi di farlo come meglio ritengo
      Senza considerare che postepay consete/consentiva
      al venditore di ribaltare delle 'commissioni
      sull'acquirente'. Sarebbe come se voi andaste in
      un negozio pagando con la carta di credito ed il
      negoziante vi chiedesse le commissioni. E cio'
      non è giusto.anche con paypal lo fanno, e ho visto farlo molto piu spesso con paypal che con postepayperchè con postepay SANNO TUTTI che paghi solo 1 euro di commissione, e quindi se il venditore te ne chiede due (anche il suo) lo mandi a quel paesecon paypal invece, che per l'utente comune è qualcosa di oscuro, gli riesce facile addebitare la commissione al compratore, perchè tanto questo qui non perderà mai una giornata per informarsi delle regole di utilizzo di paypalio pago praticamente SEMPRE con postepay, e mai una volta, nemmeno una, ho visto qualcuno chiedermi la sua parte di commissioni...invece l'ho visto fare in TUTTE le aste con pagamento in paypalsarò strano io... che ti devo dire

      Si puo' obiettare che è stato fatto per
      avvantaggiare paypal, ma se così fosse,
      vieterebbe anche bonifici ed altri tipi di
      pagamenti.non può, perchè la loro sicurezza è confermata e validata perfino a livello di LEGGEla postepay è nata da poco, quindi facile da boicottare, grazie alla posizione dominante di ebayse fosse stata una carta mastercard, o american express, e di stampo diverso, magari piu professionale, ma simile nelle tecnologie, ebay non avrebbe fatto questo azzardo...posteitaliane, come tutte le aziende nostrane, si caleranno a 90° senza fiatarenon poteva vietare anche bonifici e (ad esempio) vaglia, perchè la legge italiana stessa, le riconosce come strutture a valenza legale...altrimenti non preoccuparti che lo facevano anche con quello

      C'è da considerare anche il discorso delle
      garanzie.. dato che l'effettuare delle
      transazioni con paypal da delle garanzie di non
      perdere tutto quanto pagato se qualcosa va
      storto.
      ti ho dimostrato nel mio thread che un modo c'èmi scoccio di ripeterlo qua
      Quindi faccio una domanda a chi sputa su questa
      decisione, in quanto utilizzatore di postepay
      come mezzo di incasso..io la uso per pagare, eppure sputo lo stesso, posso rispondere comunque?
      Vi dispiacerebbe di più
      perdere il credito sulla carta o pagare qualche
      commissione in più ma avere la certezza di
      ricevere il dovuto?io non ho mai perso un centesimo, eppure ho all'attivo piu di 40 transazioni... sarò fortunato!
      Siamo sicuri che il motivo
      non sia quello delle commissioni che non potranno
      essere più accollate al compratore?non mi hanno mai accollato nulla con postepaycon paypal ci hanno provato...
    • Anonimo scrive:
      Re: E' giusto. Vi spiego perchè

      Vi faccio un esempio. Un acquirente scorretto
      potrebbe benissimo utilizzare il numero della
      postepay (che voi fornite per la ricarica) per
      fare un acquisto su internet: questo è un mito...di fatto è improbabile perchè devi inserire il codice che è impresso dietro la carta e la data di scadenza...e in ogni caso se qualcuno ci provasse lo scoprono subito....
      Si puo' obiettare che è stato fatto per
      avvantaggiare paypal, ma se così fosse,
      vieterebbe anche bonifici ed altri tipi di
      pagamenti.ebay cerca semplicemente di fare fuori il concorrente diretto ,la carta più usata e più economica...
  • Anonimo scrive:
    Cosa succede se il venditore chiede...
    Se il venditore aggiunge nella sua inserzione che prima del pagamento desidera essere contattato in privato, e poi in privato si concorda il pagamento per mezzo di PostePay, che problema c'è?
    • Anonimo scrive:
      Re: Cosa succede se il venditore chiede.

      Se il venditore aggiunge nella sua inserzione che
      prima del pagamento desidera essere contattato in
      privato, e poi in privato si concorda il
      pagamento per mezzo di PostePay, che problema
      c'è?che ebay non fa piu messaggi dove si vede l'email della persona con cui discuti come prima, ogni comunicazione passa dai server ebay quindiun'altra "brillante" decisione del 2005 ma hanno cambiato i vertici ?????
      • Anonimo scrive:
        Re: Cosa succede se il venditore chiede.
        Il venditore può sempre chiedere all'acquirente di comunicare la sua email, in modo da poter comunicare in forma priva. No?
        • Anonimo scrive:
          Re: Cosa succede se il venditore chiede.
          - Scritto da: Anonimo
          Il venditore può sempre chiedere all'acquirente
          di comunicare la sua email, in modo da poter
          comunicare in forma priva. No?Io non voglio pagare con PostePay, quindi c'e' poco da contattare in privato.Tu metti la forma di pagamento piu' comoda per me e io partecipero' alla tua asta (contribuendo a far lievitare il prezzo finale se non riusciro' ad aggiudicarmi l'oggetto).Tu metti messaggi strani ("contattatemi in privato che ci si mette daccordo") e io diffidero', non partecipero' all'asta e tu avrai un rilancio in meno (spesso maggiore di quel 4% che vuoi risparmiare per non aver voluto usare PayPal).
          • Anonimo scrive:
            Re: Cosa succede se il venditore chiede.
            Si tratta di vedere se la realtà darà ragione a me o a te: se il divieto dell'uso di PostePay condurrà a un uso abituale di contattarsi in privato prima del pagamento, oppure se prevarrà il sospetto e quindi la rinuncia da parte di potenziali acquirenti a partecipare all'asta.
  • Icefox scrive:
    Postepay,Paypal e bonifico
    Compro su Ebay da qualche anno e devo ammettere che anche io ho sempre evitato le aste che richiedono il pagamento con Postepay, l'unica volta che l'ho accettato mi sono fatto coda alla posta, un Euro di commissione però avevo in mano un bel numero di postepay ed il nome del suo proprietario che avrei potuto usare a mio piacimento.Francamente il pagamento via Paypal l'ho sempre trovato comodo, anche perché compro spesso dagli Stati Uniti, la procedura di verifica dell'utente è stata semplice (ormai fatta 5 anni fa quando paypal era solo statunitense) e il fatto che non ti permettessero di spendere grosse cifre prima della verifica (che può essere fatta solo fisicamente da chi riceve l'estratto conto) mi metteva a mio parere al riparo delle truffe (non so se è cambiata ora), mi fa ridere che molti dei venditori italiani pretendano quasi sempre un 3 % in più se paghi con paypal, ma ci ho fatto l'abitudine....e se non ho particolare fretta c'è sempre il bonifico bancario, ma capisco che non tutti possano fare i bonifici online gratuitamente.Ricapitolando, non capisco i flames su questo argomento: un negozio (EBAY) ha deciso di non accettare la postepay? se non mi sta bene vado da un'altra parte.Lo ha fatto per suo interesse? Be' è un'azienda commerciale ci mancherebbe altro, non è un ente benefico.salutiP.S. avete mai provato a trasferire fondi ad una postepay con l'ATM delle Poste? non permette le cifre non arrotondate ai 10 Euro
    • Anonimo scrive:
      Re: Postepay,Paypal e bonifico
      - Scritto da: Icefox
      Compro su Ebay da qualche anno e devo ammettere
      che anche io ho sempre evitato le aste che
      richiedono il pagamento con Postepay, l'unica
      volta che l'ho accettato mi sono fatto coda alla
      posta, un Euro di commissione però avevo in mano
      un bel numero di postepay ed il nome del suo
      proprietario che avrei potuto usare a mio
      piacimento.Ovvero? Che potresti fare con un numero ed un nome? Spammare in giro per fargli avere soldi gratis?
      • Anonimo scrive:
        Re: Postepay,Paypal e bonifico
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Icefox

        Compro su Ebay da qualche anno e devo ammettere

        che anche io ho sempre evitato le aste che

        richiedono il pagamento con Postepay, l'unica

        volta che l'ho accettato mi sono fatto coda alla

        posta, un Euro di commissione però avevo in mano

        un bel numero di postepay ed il nome del suo

        proprietario che avrei potuto usare a mio

        piacimento.

        Ovvero? Che potresti fare con un numero ed un
        nome?
        Spammare in giro per fargli avere soldi gratis?Come se c'hai il nome ed il numero di una carta di credito NORMALE: prendi ed online fai acquisti o trasferisci denaro.
        • Anonimo scrive:
          Re: Postepay,Paypal e bonifico
          con il numero di carta postepay e il titolare non ci fai nulla se non le ricariche ... a suo favore.non basta fornire numero e intestatario per pagare con postepay.
          • Anonimo scrive:
            Re: Postepay,Paypal e bonifico
            - Scritto da: Anonimo
            con il numero di carta postepay e il titolare non
            ci fai nulla se non le ricariche ... a suo
            favore.
            non basta fornire numero e intestatario per
            pagare con postepay.Ma davvero? E cosa serivirebbe in più sentiamo...
          • Locke scrive:
            Re: Postepay,Paypal e bonifico
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            con il numero di carta postepay e il titolare
            non

            ci fai nulla se non le ricariche ... a suo

            favore.

            non basta fornire numero e intestatario per

            pagare con postepay.

            Ma davvero? E cosa serivirebbe in più sentiamo...Io ho una Vodafone Cashcard, sfrutta il circuito VISA (come Postepay mi pare) e quando faccio pagamenti devo inserire numero di carta, data di scadenza (la conosci quella dell'altra persona? Non credo...) e il codice CVV2 di 3 cifre che stà scritto nel retro della carta (se non hai la carta sottomano, non puoi saperlo).Quindi, ricapitoliamo:- Codice carta- Data di scadenza- Codice CVV2
          • Anonimo scrive:
            Re: Postepay,Paypal e bonifico

            Quindi, ricapitoliamo:

            - Codice cartae lo hai
            - Data di scadenzatiri ad indovinare, tanto devi indovinare solo mese e anno, + o meno sai quanto dura una carta e nel giro di 15-20 tentativi lo indovini
            - Codice CVV2ci sono tanti bei siti dove accettano pagamenti senza ccv2..qui per esempio adirittura ti girano (a fronte di una bella comissione) i soldi su di un conto corrente qualsiasiwww.paymate.com.au
          • Anonimo scrive:
            Re: Postepay,Paypal e bonifico

            Io ho una Vodafone Cashcard, sfrutta il circuito
            VISA (come Postepay mi pare) e quando faccio
            pagamenti devo inserire numero di carta, data di
            scadenza (la conosci quella dell'altra persona?
            Non credo...) e il codice CVV2 di 3 cifre che stà
            scritto nel retro della carta (se non hai la
            carta sottomano, non puoi saperlo).
            Quindi, ricapitoliamo:
            - Codice carta
            - Data di scadenza
            - Codice CVV2Tutte le carte hanno questo codice sul retro.. non è prerogativa di postepay.E sono più i circuiti di pagamento che non lo chiedono di quelli che lo richiedono.la data è un'accoppiata mese ed anno.. basta anche solo un po' di culo o un po' di 'vispo' (non sto a spiegarti come..ma non sarebbe difficile avere la data..)
          • Anonimo scrive:
            Re: Postepay,Paypal e bonifico

            Tutte le carte hanno questo codice sul retro..
            non è prerogativa di postepay.
            E sono più i circuiti di pagamento che non lo
            chiedono di quelli che lo richiedono.
            la data è un'accoppiata mese ed anno.. basta
            anche solo un po' di culo o un po' di 'vispo'
            (non sto a spiegarti come..ma non sarebbe
            difficile avere la data..)Ma anche sapendo tutti i codici, ci fai poco o niente, perché il venditore non è stupido e ritira i soldi (o li sposta su un'altra carta a lui intestata). Appena tenti di completare un acquisto su internet con i codici di cui tu sei a conoscenza, il sistema ti negherà l'acquisto perché i dindi non ci sono più! ;-)Ciauz!
          • Anonimo scrive:
            Re: Postepay,Paypal e bonifico

            Tutte le carte hanno questo codice sul retro..
            non è prerogativa di postepay.
            E sono più i circuiti di pagamento che non lo
            chiedono di quelli che lo richiedono.
            la data è un'accoppiata mese ed anno.. basta
            anche solo un po' di culo o un po' di 'vispo'
            (non sto a spiegarti come..ma non sarebbe
            difficile avere la data..)A me l'hanno fatto, ma l'esercizio su cui hanno tentato di fare la furbata si è accorto di tutti i tentativi fatti per "azzeccare" la data di scadenza, mi ha restituito i soldi e ha denunciato il "furbo"
          • Anonimo scrive:
            Re: Postepay,Paypal e bonifico

            A me l'hanno fatto, ma l'esercizio su cui hanno
            tentato di fare la furbata si è accorto di tutti
            i tentativi fatti per "azzeccare" la data di
            scadenza, mi ha restituito i soldi e ha
            denunciato il "furbo"ti è andata bene.pero' ad esempio senza fare troppo giri di parole..vai in un ufficio postale, prepari la ricarica.. fai tutto quel che devi fare.. poi con aria innocente chiedi conferma della data di scadenza (e tiri a caso.. oppure fai finta di leggerla in qualche foglietto e sicurmante chi sta di la ti anticipera' dicendotela direttametne..)così stai a posto.. vedi che non è difficile? Se si volesse truffare con la postepay.. ci vorrebbe poco
          • Anonimo scrive:
            Re: Postepay,Paypal e bonifico
            - Scritto da: Anonimo
            ti è andata bene.
            pero' ad esempio senza fare troppo giri di
            parole..

            vai in un ufficio postale, prepari la ricarica..
            fai tutto quel che devi fare.. poi con aria
            innocente chiedi conferma della data di scadenza
            (e tiri a caso.. oppure fai finta di leggerla in
            qualche foglietto e sicurmante chi sta di la ti
            anticipera' dicendotela direttametne..)

            così stai a posto.. vedi che non è difficile? Se
            si volesse truffare con la postepay.. ci vorrebbe
            pocoPura fantascienza.1) quando fai la ricarica non serve la data di scadenza;2) quando compili il modulo scrivi sia il nome del titolare della carta che vuoi ricaricare, sia il tuo; quindi in futuro potrebbero beccarti;3) la data di scadenza di una PostePay, come fa a saperla un impiegato delle Poste, mica sono dati a cui possono accedere;4) se uno chiede la data di scadenza di una carta di credito o prepagata, come minimo ti chiedono un documento, e poi chiamano la polizzia;5) E' UNA CARTA PREPAGATA!!! Lo volete capire che una carta del genere si usa solo per tenerci pochi soldi su e soprattutto chi la usa su eBay per riscuotere pagamenti ne ha sempre 2 perché a pagamento avvenuto trasferisce tutto sulla seconda i cui dati non li ha mai dati a nessuno?
    • ilGimmy scrive:
      Re: Postepay,Paypal e bonifico
      I venditori chiedono il 3% in più con paypal perchè paypal ti scuoia vivo.Vai a vedere cosa costa ricevere un pagamento con paypal, poi capisci perchè è meglio un bonifico o la postepay.Evidentemente paypal negli USA non è esosa come paypal italia.-- CiaociaoilGimmy
      • Laus scrive:
        Re: Postepay,Paypal e bonifico
        Se non hai i CVV della carta, con il solo numero e il nome ci fai poco. Solitamente ti viene chiesto anche quello al momento di effettuare un pagamento online.Poi personalmente io ci tengo al massimo 100 ?. Se mi fregano, quantomeno il danno è limitato.Quindi mi facessero il piacere. Ha ragione chi dice che è un assurdo contemplare il pagamento in contanti in busta chiusa e non il pagamento tramite ricarica su carta prepagata.Giustamente i soldi sono miei. Non vedo perché dovrebbero essere loro a dirmi come pagare e cosa rischiare.
        • Anonimo scrive:
          Re: Postepay,Paypal e bonifico
          - Scritto da: Laus
          Se non hai i CVV della carta, con il solo numero
          e il nome ci fai poco. Solitamente ti viene
          chiesto anche quello al momento di effettuare un
          pagamento online.uhm.. se volete vi passo almeno 10 servizi di pagamento che non richiedono il cvv
          Quindi mi facessero il piacere. Ha ragione chi
          dice che è un assurdo contemplare il pagamento in
          contanti in busta chiusa e non il pagamento
          tramite ricarica su carta prepagata.su questo sono d'accordo, ma perché al posto di lamentarsi non cambiano sito di aste o scrivono ad Ebay chiedendo la reintroduzione di postepay?

          Giustamente i soldi sono miei. Non vedo perché
          dovrebbero essere loro a dirmi come pagare e cosa
          rischiare.Infatti ma visto che loro ti offrono il servizio possono mettere le loro condizioni, o no?Il mio benzinaio per un periodo non accettava la carta di credito... ho cambiato benzinaio :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Postepay,Paypal e bonifico
            - Scritto da: Anonimo
            Infatti ma visto che loro ti offrono il servizio
            possono mettere le loro condizioni, o no?

            Il mio benzinaio per un periodo non accettava la
            carta di credito... ho cambiato benzinaio :-) Il tuo benzinaio ti VENDEVA qualcosa e tu lo PAGAVI, quindi lui poteva decidere se accettare o no i vari metodi di pagamento.eBay NON ti VENDE niente.eBay fornisce *solo* un servizio per fare un'asta e mettere in comunicazione il venditore e il compratore.Basta, nient'altro.La comprevendita è invece questione del solo venditore e del solo compratore, e non esiste legge al mondo che possa permettere ad eBay di imporre quali metodi di pagamento o/e di spedizione si possono usare.Quindi eBay non può vietare la PostePay.Mi sembra tanto semplice.Ciao.
          • Anonimo scrive:
            Re: Postepay,Paypal e bonifico

            Quindi eBay non può vietare la PostePay.
            Mi sembra tanto semplice.La solita' mentalita' degli italiani che pensano sempre di poter fare quello che vogliono perche' tanto loro sanno sempre cosa e' giusto e cosa e' sbagliato, e sono i piu' furbi di tutti.Ebay e' un servizio. Il servizio ha delle regole.Se ti piacciono bene, se non ti piacciono vai altrove. Niente ti e' dovuto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Postepay,Paypal e bonifico
            questa regola che hanno messo cozza con il resto del regolamento se ti entra in testa questo allora forse tutta la comunità ebay farà dei passi avantifm74
      • Anonimo scrive:
        Re: Postepay,Paypal e bonifico
        ho più di 70 feedback tutti posiviti, tutti con Postepay.se il venditore e l'acquirente sono seri, si potrebbe anche pagare con piccioni viaggiatori...Ebay ha tolto di mezzo un concorrente...
      • Anonimo scrive:
        Re: Postepay,Paypal e bonifico
        - Scritto da: ilGimmy
        I venditori chiedono il 3% in più con paypal
        perchè paypal ti scuoia vivo.3% non mi pare equivalga allo scuoiare vivo.
        Vai a vedere cosa costa ricevere un pagamento con
        paypal, poi capisci perchè è meglio un bonifico o
        la postepay.Bella li'. Con postepay mi fai pagare un euro a me, oltre al tempo che mi fai perdere.Non vendere su eBay se hai bisogno di quel 3% in piu'!Non e' un ente di beneficenza eBay.
        • Anonimo scrive:
          Re: Postepay,Paypal e bonifico
          - Scritto da: Anonimo


          - Scritto da: ilGimmy

          I venditori chiedono il 3% in più con paypal

          perchè paypal ti scuoia vivo.

          3% non mi pare equivalga allo scuoiare vivo.


          Vai a vedere cosa costa ricevere un pagamento
          con

          paypal, poi capisci perchè è meglio un bonifico
          o

          la postepay.

          Bella li'. Con postepay mi fai pagare un euro a
          me, oltre al tempo che mi fai perdere.
          Non vendere su eBay se hai bisogno di quel 3% in
          piu'!
          Non e' un ente di beneficenza eBay.COSA IL 3% NON E' SCUOIARE!?!?!?!?! guarda che è TANTISSIMO!!!!! è lo stesso motivo per cuo in italia molti negozi stentano a mettere come pagamento la carta di credito... con un 3 o 4 % regalato alla transazione....
          • Anonimo scrive:
            Re: Postepay,Paypal e bonifico
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: ilGimmy

            COSA IL 3% NON E' SCUOIARE!?!?!?!?! no, non è squoiare, per quale motivo dovrebbero fornirti il servizio gratis?
            guarda che è TANTISSIMO!!!!! è lo stesso motivo
            per cuo in italia molti negozi stentano a mettere
            come pagamento la carta di creditoed infatti io compro solo in quelli che la accettano, che poi paghi in contanti non mi interessa, ma se non accettano le cc non compro.
            ... con un 3 o
            4 % regalato alla transazione....certo certo regalato... chissa se il tuo datore di lavoro la pensasse uguale e ti dicesse: "smetto di regalarti 50 euro al giorno"
          • Anonimo scrive:
            Re: Postepay,Paypal e bonifico
            - Scritto da: Anonimo

            COSA IL 3% NON E' SCUOIARE!?!?!?!?!
            guarda che è TANTISSIMO!!!!! Si, buonanotte.E allora gli interessi bancari del 7.5% che cosa sono?Ti ammazzano direttamente.
            è lo stesso motivo
            per cuo in italia molti negozi stentano a mettere
            come pagamento la carta di credito... con un 3 o
            4 % regalato alla transazione....Regalato che cosa?E' il prezzo che si paga per non avere contanti in cassa ma direttamente in banca, e il vantaggio di avere qualche cliente in piu'.Quanto spende un negoziante per portare l'incasso della giornata in banca, cosi' per curiosita', tra tempo, benzina, e sicurezza?
          • Icefox scrive:
            Re: Postepay,Paypal e bonifico
            Volevo solo ritornare un attimo sul mio messaggio originale:è inutile lamentarsi, è un'attività commerciale che ha fatto le sue scelte, se la maggiorparte degli utenti lascerà la piattaforma perché non contenta, probabilmente Ebay tornerà sui suoi passi.Io personalmente continuerò a preferire le aste che abbiano come pagamento il bonifico e paypal.Perché nessuno protesta per il fatto che se io mi faccio la postepay sono poi costretto ad avere un conto Bancoposta per operare online senza limitazioni.
          • Anonimo scrive:
            Re: Postepay,Paypal e bonifico
            - Scritto da: Icefox
            Volevo solo ritornare un attimo sul mio messaggio
            originale:

            è inutile lamentarsi, è un'attività commerciale
            che ha fatto le sue scelte, se la maggiorparte
            degli utenti lascerà la piattaforma perché non
            contenta, probabilmente Ebay tornerà sui suoi
            passi.

            Io personalmente continuerò a preferire le aste
            che abbiano come pagamento il bonifico e paypal.eBay fornisce *solo* un servizio per fare un'asta e mettere in comunicazione il venditore e il compratore.Basta, nient'altro.La comprevendita è invece questione del solo venditore e del solo compratore, e non esiste legge al mondo che possa permettere ad eBay di imporre quali metodi di pagamento o/e di spedizione si possono usare.Quindi eBay non può vietare la PostePay.Mi sembra tanto semplice.
            Perché nessuno protesta per il fatto che se io mi
            faccio la postepay sono poi costretto ad avere un
            conto Bancoposta per operare online senza
            limitazioni.Ecco la risposta definitiva: perché evidentemente tu sei l'unico che non ci riesce.La PostePay si può usare tranquillamente online senza BancoPosta: basta andare all'ufficio postale dove l'hai fatta e dirgli che vuoi attivare un account sul sito delle poste per poterla usare online.
          • Icefox scrive:
            Re: Postepay,Paypal e bonifico

            Ecco la risposta definitiva: perché evidentemente
            tu sei l'unico che non ci riesce.
            La PostePay si può usare tranquillamente online
            senza BancoPosta: basta andare all'ufficio
            postale dove l'hai fatta e dirgli che vuoi
            attivare un account sul sito delle poste per
            poterla usare online.e pagare 3 euro per ricaricarla... conveniente...io faccio riferimento al documento con le condizioni di servizio che trovi sul sito delle poste o andando presso un loro sportello... se poi le regole sono diverse da quelle che mi vengono proposte ragione di più per non fare una postepay
          • Anonimo scrive:
            Re: Postepay,Paypal e bonifico
            - Scritto da: Icefox

            e pagare 3 euro per ricaricarla... conveniente...

            io faccio riferimento al documento con le
            condizioni di servizio che trovi sul sito delle
            poste o andando presso un loro sportello... se
            poi le regole sono diverse da quelle che mi
            vengono proposte ragione di più per non fare una
            postepayTu non fai affatto riferimento al documento con le condizioni di servizio, perché altrimenti sapresti anche (come lo sa tutta Italia) che la ricarica costa solo 1 euro.L'utilizzo via web è un servizio in più gratuito che le condizioni di servizio non nominano neanche perché è appunto in più.
          • Anonimo scrive:
            Re: Postepay,Paypal e bonifico

            Ecco la risposta definitiva: perché evidentemente
            tu sei l'unico che non ci riesce.
            La PostePay si può usare tranquillamente online
            senza BancoPosta: basta andare all'ufficio
            postale dove l'hai fatta e dirgli che vuoi
            attivare un account sul sito delle poste per
            poterla usare online.e poi, piccolo genio, io un account sul sito delle poste ce l'ho dal 2000 e senza andare presso nessuno sportello a al quale posso legare tutte le postepay del mondo (che però ti confermo che non hanno la completa operatività come se avessi anche il conto bancoposta, e lo capisco, è una scelta di mercato) Se poi per te le cose funzionano diversamente dimmi a quale ufficio postale ti rivolgi che una bella indagine interna non gliela leva nessuno... ops si capisce che lavoro alle poste...
          • Anonimo scrive:
            Re: Postepay,Paypal e bonifico
            - Scritto da: Anonimo

            e poi, piccolo genio, io un account sul sito
            delle poste ce l'ho dal 2000 e senza andare
            presso nessuno sportello a al quale posso legare
            tutte le postepay del mondo (che però ti confermo
            che non hanno la completa operatività come se
            avessi anche il conto bancoposta, e lo capisco, è
            una scelta di mercato) Se poi per te le cose
            funzionano diversamente dimmi a quale ufficio
            postale ti rivolgi che una bella indagine interna
            non gliela leva nessuno... ops si capisce che
            lavoro alle poste...Tu vaneggi e alla grande!!!Prima ho fatto la PostePay e un anno dopo il BancoPosta e il sito delle poste, per quanto riguarda la sezione PostePay, non è cambiato per niente; tutte le cose in più che ho riguardano solo il BancoPosta.Poi dì tu qual è l'ufficio postale in cui NON ti hanno servito (credo anche di sapere perché) visto che sei tu l'unico ad avere problemi col sito delle poste.
          • Anonimo scrive:
            Re: Postepay,Paypal e bonifico
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo



            COSA IL 3% NON E' SCUOIARE!?!?!?!?!

            guarda che è TANTISSIMO!!!!!

            Si, buonanotte.
            E allora gli interessi bancari del 7.5% che cosa
            sono?
            Ti ammazzano direttamente.


            è lo stesso motivo

            per cuo in italia molti negozi stentano a
            mettere

            come pagamento la carta di credito... con un 3 o

            4 % regalato alla transazione....

            Regalato che cosa?
            E' il prezzo che si paga per non avere contanti
            in cassa ma direttamente in banca, e il vantaggio
            di avere qualche cliente in piu'.

            Quanto spende un negoziante per portare l'incasso
            della giornata in banca, cosi' per curiosita',
            tra tempo, benzina, e sicurezza?eccone un altro che fa una vendita al mese....per tua info quando ricevi un pagamento su paypal non hai i soldi in banca ma hai i soldi sul tuo conto paypal da li puoi decidere 2 strade: spenderli oppure trasferirli sul tuo vero e proprio conto corrente.... ti faccio anche notare che lo spostamento dal fondo paypal al conto corrente costa 1 euro fino a 100 euro spostato al di sopra di questa cifra è gratuito.... ma è qui che cade un'altra tegola.... i soldi non sono subito disponibili poichè paypal ha sede per l'europa a Londra (che strano eppure paypal ha anche un ufficio a Roma ed in ogni capitale europea ma questo è un altro e complicato discorso) e quindi i soldi vengono veicolati come bonifico di provenienza estera quindi con le sue tempistiche (almeno 5 giorni) e spesso con i suoi costi in ricezione, infatti delle banche italiane mettono una fees sui bonifici esteri....fm74
          • Anonimo scrive:
            Re: Postepay,Paypal e bonifico
            - Scritto da: Anonimo
            eccone un altro che fa una vendita al mese....A parte il fatto che io non vendo su eBay ma compro e basta.
            per tua info quando ricevi un pagamento su paypal
            non hai i soldi in banca ma hai i soldi sul tuo
            conto paypal da li puoi decidere 2 strade:
            spenderli oppure trasferirli sul tuo vero e
            proprio conto corrente.... ti faccio anche notare
            che lo spostamento dal fondo paypal al conto
            corrente costa 1 euro fino a 100 euro spostato al
            di sopra di questa cifra è gratuito.... ma è qui
            che cade un'altra tegola.... i soldi non sono
            subito disponibili poichè paypal ha sede per
            l'europa a Londra (che strano eppure paypal ha
            anche un ufficio a Roma ed in ogni capitale
            europea ma questo è un altro e complicato
            discorso) e quindi i soldi vengono veicolati come
            bonifico di provenienza estera quindi con le sue
            tempistiche (almeno 5 giorni) e spesso con i suoi
            costi in ricezione, infatti delle banche italiane
            mettono una fees sui bonifici esteri....E tutto questo a me che cosa importa scusa?Sara' un problema del venditore, mica mio.Io so solo che voglio pagare quello che devo pagare e non un centesimo di piu'.Voglio pagare subito (perche' posso pagare subito) e con un click.E voglio che la spedizione parta il piu' presto possibile.Se non posso ottenere queste condizioni io non acquisto.E se tu vendi, e' tuo interesse soddisfare le mie condizioni, altrimenti a me non vendi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Postepay,Paypal e bonifico
            a te non vendo e vendo a qualcun altro c'è la fila di compratori su ebay.....non te lo prescrive mica il medico di comprare da me....fm74
          • Anonimo scrive:
            Re: Postepay,Paypal e bonifico

            tempistiche (almeno 5 giorni) e spesso con i suoi
            costi in ricezione, infatti delle banche italiane
            mettono una fees sui bonifici esteri....cazzate.Se un bonifico è in area cee i costi sono gli stessi di un bonifico fatto nel proprio paese (sia per chi lo fa che per chi lo riceve).Da normativa europea.Eventualmente c'è una commissione per il cambio valuta, se necessario.
        • Anonimo scrive:
          Re: Postepay,Paypal e bonifico
          - Scritto da: Anonimo


          - Scritto da: ilGimmy

          I venditori chiedono il 3% in più con paypal

          perchè paypal ti scuoia vivo.

          3% non mi pare equivalga allo scuoiare vivo.


          Vai a vedere cosa costa ricevere un pagamento
          con

          paypal, poi capisci perchè è meglio un bonifico
          o

          la postepay.

          Bella li'. Con postepay mi fai pagare un euro a
          me, oltre al tempo che mi fai perdere.
          Non vendere su eBay se hai bisogno di quel 3% in
          piu'!
          Non e' un ente di beneficenza eBay.ahahahha..... in primis paypal pernde 0,37 euro fissi a transazione più un 3,7% sulla somma transata, nota bene sulla somma transata quindi anche sulle spese di spedizione, aggiungi una media del 4% da dare a ebay e capirai che vendere in questa maniera è del tutto controproducente.....ti lamenti dell'euro e se mi fai un bonifico? che te lo paga il venditore? NO!cominciate a vendere in maniera massiccia e vedete quanto incide paypal......fm74
          • Anonimo scrive:
            Re: Postepay,Paypal e bonifico

            ti lamenti dell'euro e se mi fai un bonifico? che
            te lo paga il venditore? NO!certo che mi lamento.non esiste che un commericante faccia pagare le commissioni al compratore.
            cominciate a vendere in maniera massiccia e
            vedete quanto incide paypal......è una delle spese da considerare in una attività. Perchè forse ti sfugge che una attività commericale è fatta anche di spese (sopratutto).
          • Anonimo scrive:
            Re: Postepay,Paypal e bonifico
            - Scritto da: Anonimo


            ti lamenti dell'euro e se mi fai un bonifico?
            che

            te lo paga il venditore? NO!

            certo che mi lamento.
            non esiste che un commericante faccia pagare le
            commissioni al compratore.


            cominciate a vendere in maniera massiccia e

            vedete quanto incide paypal......

            è una delle spese da considerare in una attività.
            Perchè forse ti sfugge che una attività
            commericale è fatta anche di spese (sopratutto).senti caro ci vivo con le vendite fatte su ebay....ne so parecchio.... non si capisce se tu compri da me e mi fai un vaglia non mi chiedi mica lo sconto perchè mi hai fatto un vaglia.... piuttosto tu nella spesa prevista per l'acquisto avrai messo anche la spesa del vaglia... quindi hai poco da lamentarti, stesso discorso vale per l'euro della postepay..... o per i bonifici....la mossa di ebay non è mossa da un puro spirito di protezione degli utenti ma in realtà ad una voglia di aumentare il fatturato della consociata paypal che in italia è frenato appunto dal sistema delle ricariche....so benissimo che la ricarica non è un pagamento ma ti voglio solo far notare che tra i sistemi ritenuti sicuri da ebya c'è l'assegno bancario....dimmi dove cavolo è la causale su un assegno e quale è la mia garanzia che tu non mi invii un assegno scoperto o rubato.....fm74
          • Anonimo scrive:
            Re: Postepay,Paypal e bonifico

            so benissimo che la ricarica non è un pagamento
            ma ti voglio solo far notare che tra i sistemi
            ritenuti sicuri da ebya c'è l'assegno
            bancario....
            dimmi dove cavolo è la causale su un assegno e
            quale è la mia garanzia che tu non mi invii un
            assegno scoperto o rubato.....ignori anche un'altra cosa. Che per le norme antiriciclaggio la riscossione di denaro tramite postepay è illegale (trattasi di trasferimento fondi).
          • Anonimo scrive:
            Re: Postepay,Paypal e bonifico
            si si illegale.... proprio illegale....mia nonna mi manda 100 euro sulla mia postepay adesso la arrestano.....ma vaaaaafm74
        • Anonimo scrive:
          Re: Postepay,Paypal e bonifico

          Bella li'. Con postepay mi fai pagare un euro a
          me, oltre al tempo che mi fai perdere.
          Non vendere su eBay se hai bisogno di quel 3% in
          piu'!
          Non e' un ente di beneficenza eBay.mentre con il vaglia (che continuano ad accettare)?
        • Anonimo scrive:
          Re: Postepay,Paypal e bonifico
          - Scritto da: Anonimo


          - Scritto da: ilGimmy

          I venditori chiedono il 3% in più con paypal

          perchè paypal ti scuoia vivo.

          3% non mi pare equivalga allo scuoiare vivo.non è il 3% è di piu...
      • Anonimo scrive:
        Re: Postepay,Paypal e bonifico

        I venditori chiedono il 3% in più con paypal
        perchè paypal ti scuoia vivo.PRatica vietata da Ebay. I venditori non possono richiedere nulla in più per il pagamento con paypal.Sarebbe come se un negoziante ti chiedesse il 3% in più quando paghi con la carta (pratica vietata dai ciruiti internazionali, passibile di denuncia se non ricorod male).
        Vai a vedere cosa costa ricevere un pagamento con
        paypal, poi capisci perchè è meglio un bonifico o
        la postepay.3,4%+0,34? mi sembra (su 100 euro sono quindi 3,70 euro circa)bonifico Intra-CEE sui 5?bonifico extra-cee dipende dalla banca.. si arriva anche oltre i 50?.vaglia: 2,58? fino a 50?.. oltre sono 5,28 euro (mi pare)
        Evidentemente paypal negli USA non è esosa come
        paypal italia.O forse il problema sta negli italiani che pensano che sia sempre tutto dovuto?
        • Locke scrive:
          Re: Postepay,Paypal e bonifico
          - Scritto da: Anonimo

          I venditori chiedono il 3% in più con paypal

          perchè paypal ti scuoia vivo.

          PRatica vietata da Ebay. I venditori non possono
          richiedere nulla in più per il pagamento con
          paypal.Semplicemente, se tra le opzioni di pagamento dell'asta c'è Paypal, tutti i prezzi dell'asta saranno settati dal negoziante al 4% in più rispetto a quello che sarebbero stati se non ci fosse stato Paypal. In questo modo:- se l'utente paga con Postepay, il negoziante ha un ricavo maggiore del 4% (e l'utente ci perde pure 1 euro in più... che nessuno gli rimborsa)- se l'utente paga con Paypal, il negoziante ha il ricavo desiderato e l'utente gli paga le spese di Paypal.In fondo è il negoziante che sceglie il prezzo, no? EBay non può dire al negoziante "No ciccio quell'oggetto non vale 6 euro ma ne vale 5".
          • Anonimo scrive:
            Re: Postepay,Paypal e bonifico

            In fondo è il negoziante che sceglie il prezzo,
            no? EBay non può dire al negoziante "No ciccio
            quell'oggetto non vale 6 euro ma ne vale 5".sono d'accordo. il venditore puo' far così, nessuno glielo impedisce. Va da se che se lo stesso oggetto lo trovo da un'altro venditore (che non fa questo giochino) a meno.. lo prendo dall'altro..Si chiama concorrenza.
    • Anonimo scrive:
      Re: Postepay,Paypal e bonifico
      Salveintervengo per dire solo questo:sono un venditore ebay con oltre 1600 feed ed il 99,8% di positivi (praticamente 3 negativi solamente) ed è 2 anni che uso postepay, sempre la stessa, ed il numero della mia carta è sicuramente uno dei più diffusi.... bene nonstante questo non ho mai subito svoutamenti fraudolenti nonstante questo sia un pericolo molto presente e di cui io ne sono al corrente, abbasso la percentuale di rischio svuotando sistematicamente la cifra sulla mia postepay.Ebay con la scusa della sicurezza sta silurando un concorrente al loro Paypal infatti ebay non ha mai risposto, neanche in maniera ufficiosa a codesta domanda: essendo io conscio dei rischi che corro diffondendo il numero della mia postepay perchè deve imperdirmelo di farlo ugualmente?Grazie a questa mossa sono stato costretto a reintrodurre il vaglia postale come facevo 2 anni fa prolungando i termini delle transazioni di parecchio...Il sistema paypal (che beninteso purtroppo uso anche io) è tutto fuorchè sicuro o meglio è sicuro per l'acquirente anche perchè la strombazzata "protezione acquirenti" viene effettuata con i soldi del venditore e non con i soldi di Paypal o di Ebay, vi assicuro che con paypal le truffe sono possibili e molto più frequenti di quanto vogliano far credere....C'è poi un ultimo punto, ebay in più passaggi del suo regolamento si dichiara estranea al contenuto delle inserzioni scaricando la responsabilità degli oggetti in vendita sui venditori stessi, tutti i venditori possono confermare la ricorrente frase per ogni asta che lanciano on line "il venditore si prende la piena responsabilità del contenuto dell'inserzione", e allora perchè deve intervenire su come un venditore gestisce i propri incassi? e se voglio farmi pagare con un chilo di tortellini? devo chiedere il permesso ad ebay?capisco benissimo che l'uso delle ricariche è una distorsione della postepay stessa per come era nata originariamente però se ebay non è responsabile del contenuto stesso delle inserzioni....mi fermo qui poichè potrei portarvi tante altre ragioni....fm74
    • Anonimo scrive:
      Re: Postepay,Paypal e bonifico
      - Scritto da: Icefox
      mi fa ridere che molti dei
      venditori italiani pretendano quasi sempre un 3 %
      in più se paghi con paypal, ma ci ho fatto
      l'abitudine.Fa un po' meno ridere al venditore, che paga il 4% di commissioni sul tuo acquisto.Comunque sia, già da qualche mese eBay ha proibito di applicare sovrapprezzi per i pagamenti tramite PayPal, costringendo il venditore ad accollarsi le commissioni (che, intendiamoci, sarebbe anche giusto in linea di principio, ma eBay ha applicato questo principio soltanto a PayPal per non screditare il proprio sistema di pagamento che si stava facendo una fama di sistema oneroso per chi compra).
      • Anonimo scrive:
        Re: Postepay,Paypal e bonifico
        sottolineo comunque solo il fatto che quello che su ebay è vietato su paypal è permessoprovate ad informarvi sulle famigerate "imposte regionali", opzione offerta da paypal......e non mi dite che è un errore di traduzione.... se ne sarebbero accorti hanno tradotto in italiano il sito paypal da più di un anno...fm74
        • Anonimo scrive:
          Re: Postepay,Paypal e bonifico
          e poi tutte le volte si finisce a parlare di postepay vs paypalla questione centrale è:ebay non è responsabile del contenuto delle inserzionise voglio farmi pagare come voglio che cosa si intrommettono a fare?fm74
          • Anonimo scrive:
            Re: Postepay,Paypal e bonifico
            - Scritto da: Anonimo
            e poi tutte le volte si finisce a parlare di
            postepay vs paypal
            la questione centrale è:
            ebay non è responsabile del contenuto delle
            inserzioni

            se voglio farmi pagare come voglio che cosa si
            intrommettono a fare?


            fm74semplicemente perche il sito e' loro ?se vuoi farti pagare come vuoi fatti un sito di aste tutto tuo con le tue regole. Se usi il sito di un'altro o fai come dice lui o non lo usi ... fine stop ... estremamente semplice no ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Postepay,Paypal e bonifico
            ecco il sapientone....ebay si dichiara non responsabile del contenuto delle inserzioniquesto è palese.....tu invece vedi di andare a lavorare....
          • Anonimo scrive:
            Re: Postepay,Paypal e bonifico
            - Scritto da: Anonimo
            e poi tutte le volte si finisce a parlare di
            postepay vs paypal
            la questione centrale è:
            ebay non è responsabile del contenuto delle
            inserzioni

            se voglio farmi pagare come voglio che cosa si
            intrommettono a fare?


            fm74intanto potrebbero intromettersi per insegnarti l'italiano, ma li rileggi i tuoi messaggi ? :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Postepay,Paypal e bonifico
            vedi di andare a lavorare che è meglio....fm74
    • Anonimo scrive:
      Re: Postepay,Paypal e bonifico
      - Scritto da: Icefox
      Ricapitolando, non capisco i flames su questo
      argomento:

      un negozio (EBAY) ha deciso di non accettare la
      postepay? se non mi sta bene vado da un'altra
      parte.

      Lo ha fatto per suo interesse? Be' è un'azienda
      commerciale ci mancherebbe altro, non è un ente
      benefico.Qui bisogna assolutamente chiarire una cosa.eBay fornisce *solo* un servizio per fare un'asta e mettere in comunicazione il venditore e il compratore.Basta, nient'altro.La comprevendita è invece questione del solo venditore e del solo compratore, e non esiste legge al mondo che possa permettere ad eBay di imporre quali metodi di pagamento o/e di spedizione si possono usare.Quindi eBay non può vietare la PostePay.Mi sembra tanto semplice.Ciao.
      • Anonimo scrive:
        Re: Postepay,Paypal e bonifico

        Qui bisogna assolutamente chiarire una cosa.
        eBay fornisce *solo* un servizio per fare un'asta
        e mettere in comunicazione il venditore e il
        compratore.
        Basta, nient'altro.

        La comprevendita è invece questione del solo
        venditore e del solo compratore, e non esiste
        legge al mondo che possa permettere ad eBay di
        imporre quali metodi di pagamento o/e di
        spedizione si possono usare.

        Quindi eBay non può vietare la PostePay.
        Mi sembra tanto semplice.

        Ciao.Hai ripetuto (o altri per te) ossessivamente questa frase, non molto sensata tuttavia. eBay è un servizio che va ben al di là dal mettere in contatto venditore e compratore, e ha tutto il diritto di imporre i sistemi di pagamento che reputa più opportuni. Io non ho mai comprato (nè intendo farlo) NIENTE da venditori che mi obbligavano a pagarli con ricarica Poste Pay, sia perchè rischioso (e non perchè lo dice eBay, ma perchè è oggettivamente vero), sia perchè è scomodo, e sia, soprattutto, perchè non intendo pagare il pizzo di un euro. Se vado in un negozio non pago il 4% in più se uso la carta di credito, se compro una canzone su iTunes non pago 1? in più oltre al prezzo della canzone, se compro un libro su internet non pago il fatto di usare la Poste Pay.Poste Pay è un sistema di pagamento, non un sistema per essere pagati, qualunque altro utilizzo è rischioso e non previsto.
        • Anonimo scrive:
          Re: Postepay,Paypal e bonifico
          leggete bene la regola introdotta e capirete che da oggi in poi ogni tipo di pagamento deve essere espressamente autorizzato da ebay....fm74
          • Anonimo scrive:
            Re: Postepay,Paypal e bonifico
            - Scritto da: Anonimo
            leggete bene la regola introdotta e capirete che
            da oggi in poi ogni tipo di pagamento deve essere
            espressamente autorizzato da ebay....

            fm74Leggila bene tu: dice solo che i venditori non possono invitare i compratori ad usare le ricariche di carte prepagate, ma non che, se lo chiede il compratore, non si possano usare lo stesso.
  • Anonimo scrive:
    Western Union farebbe autogol?
    Non so se ho capito male, ma nella comunicazione data da ebay quihttp://www2.ebay.com/aw/it/200601.shtml#2006-01-09173718si dice:"Dal 2 gennaio 2006 abbiamo vietato l?invio di pagamenti con il meccanismo della ricarica di carte prepagate ed altri metodi di pagamento come Western Union...""Gli stessi fornitori di servizi finanziari come VISA, Western Union e Poste Italiane supportano le nostre posizioni..."Dunque Western Union praticamente dice: "Siamo d'accordo con ebay: non fidatevi di noi!"E così anche le Poste Italiane.
    • Anonimo scrive:
      Re: Western Union farebbe autogol?
      - Scritto da: Anonimo
      Non so se ho capito male, ma nella comunicazione
      data da ebay qui
      http://www2.ebay.com/aw/it/200601.shtml#2006-01-09
      si dice:
      "Dal 2 gennaio 2006 abbiamo vietato l’invio di
      pagamenti con il meccanismo della ricarica di
      carte prepagate ed altri metodi di pagamento come
      Western Union..."
      "Gli stessi fornitori di servizi finanziari come
      VISA, Western Union e Poste Italiane supportano
      le nostre posizioni..."

      Dunque Western Union praticamente dice: "Siamo
      d'accordo con ebay: non fidatevi di noi!"
      E così anche le Poste Italiane.Evidentemente sanno che è molto facile truffare sia con western union che tramite pagamento alla postepay. Con paypal non è impossibile, ma sicuramente più difficile. E poi su, si vede da lontano un venditore che vuole imbrogliarti, si tratta solo di essere un pò svegli!
    • Anonimo scrive:
      Re: Western Union farebbe autogol?

      Dunque Western Union praticamente dice: "Siamo
      d'accordo con ebay: non fidatevi di noi!"
      E così anche le Poste Italiane.Non dicono "non fidatevi di noi" bensì "fate attenzione".Puoi leggere l'intero messaggio di "allerta" presente sia su ebay ke sul sito di Western Union ;) Ecco il link http://sicurezza.ebay.it/acquisti/western_union.htmlPrima di parlare informatevi ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: Western Union farebbe autogol?
        Sì, ma nel link citato nel post di partenza ebay non dice di usare con attenzione Western Union, ma "abbiamo vietato... Western Union"
    • Anonimo scrive:
      Re: Western Union farebbe autogol?
      - Scritto da: Anonimo
      Non so se ho capito male, ma nella comunicazione
      data da ebay qui
      http://www2.ebay.com/aw/it/200601.shtml#2006-01-09
      si dice:
      "Dal 2 gennaio 2006 abbiamo vietato l?invio di
      pagamenti con il meccanismo della ricarica di
      carte prepagate ed altri metodi di pagamento come
      Western Union..."
      "Gli stessi fornitori di servizi finanziari come
      VISA, Western Union e Poste Italiane supportano
      le nostre posizioni..."

      Dunque Western Union praticamente dice: "Siamo
      d'accordo con ebay: non fidatevi di noi!"
      E così anche le Poste Italiane.HAHAHHAHHAHAHAH :-DGRANDIOSO!
  • Anonimo scrive:
    se mi impediscono, li denuncio
    niente postepay.....Spero solo che non mi mettano i bastoni tra le ruote e tra i miei acquisti.Se solo ci provano rischiano una denuncia per conflitto di interessi. Dato che paypall è legata a E-bay teoricamente è possibile denunciare e-bay per conflitto di interessi dato che mi proibisce di usare un metodo di pagamento che loro non gesticono.Ma avete mai avuto la disgrazia di dover fare denuncia per un oggetto mai ricevuto e pagato con paypall???AUGuri....E-bay si limita ad eliminare l'account dell'utente....forse recuperi i soldi...ma a quale prezzo? Invece di tenersi paypall fate pagare 1 euro per la commisssione ebay sul pagamento ed un euro per la posta con la garanzia della protezione da mancato invio.non ho parole......anzi...si....ne ho ...W postepay!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: se mi impediscono, li denuncio
      ahahahe a chi li denunci?e con quale motivazione?? (troll2)
    • Anonimo scrive:
      Re: se mi impediscono, li denuncio
      .
      Se solo ci provano rischiano una denuncia per
      conflitto di interessi. Dato che paypall è legata
      a E-bay teoricamente è possibile denunciare e-bay
      per conflitto di interessi dato che mi proibisce
      di usare un metodo di pagamento che loro non
      gesticono....vedo che sei tecnicamnte molto preparato :) ah aha ha
    • Anonimo scrive:
      Re: se mi impediscono, li denuncio
      - Scritto da: Anonimo
      niente postepay.....Spero solo che non mi mettano
      i bastoni tra le ruote e tra i miei acquisti.
      Se solo ci provano rischiano una denuncia per
      conflitto di interessi. Dato che paypall è legata
      a E-bay teoricamente è possibile denunciare e-bay
      per conflitto di interessi dato che mi proibisce
      di usare un metodo di pagamento che loro non
      gesticono.
      Ma avete mai avuto la disgrazia di dover fare
      denuncia per un oggetto mai ricevuto e pagato con
      paypall???
      AUGuri....E-bay si limita ad eliminare l'account
      dell'utente....forse recuperi i soldi...ma a
      quale prezzo?
      Invece di tenersi paypall fate pagare 1 euro per
      la commisssione ebay sul pagamento ed un euro per
      la posta con la garanzia della protezione da
      mancato invio.
      non ho parole......anzi...si....ne ho ...
      W postepay!!!!HAHAHAHHAHHAAdenuncia per conflitto di interessi qua in Italia!!!!!!HAHAHHAHAHAHAHAHAH
      • Anonimo scrive:
        Re: se mi impediscono, li denuncio
        - Scritto da: Anonimo

        HAHAHAHHAHHAA

        denuncia per conflitto di interessi qua in
        Italia!!!!!!


        HAHAHHAHAHAHAHAHAHMi hai messo di buon umore stamattina, grazie! :D
    • Anonimo scrive:
      Re: se mi impediscono, li denuncio
      - Scritto da: Anonimo
      Ma avete mai avuto la disgrazia di dover fare
      denuncia per un oggetto mai ricevuto e pagato con
      paypall???Io fortunatamente no, ma un mio amico si, per un importo di oltre 200 euro.
      AUGuri....E-bay si limita ad eliminare l'account
      dell'utente....forse recuperi i soldi...ma a
      quale prezzo? Li ha recuperati tutti, al prezzo di qualche mail...
      Invece di tenersi paypall fate pagare 1 euro per
      la commisssione ebay sul pagamento ed un euro per
      la posta con la garanzia della protezione da
      mancato invio.
      non ho parole......anzi...si....ne ho ...
      W postepay!!!!Bravo. E che cosa succede se uno ricarica la postepay e poi la merce non arriva?Chi lo rimborsa in quel caso?
    • Anonimo scrive:
      Re: se mi impediscono, li denuncio
      Conflitto di interessi????Ah ah ah ahGuarda al massimo, ma proprio al massimo, può invocare l'abuso di posizione dominante che lede i tuoi diritti di consumatori, e che ti obbbliga ad utilizzare uno strumento di pagamento Paypal che è di proprietà di eBay.Ma è tempo perso, in quanto eBay ha le sue regole o le accetti o vai via.....salutiMG
  • Anonimo scrive:
    decisione azzardata
    :@ credo che quella intrapresa da ebay sia una decisione azzardata e mi sembra piuttosto strana la sua "premura" nei confronti degli utenti nel vietare la ricarica di carte prepagate solo perchè espone il venditore a rischio di uso fraudolento dei suoi dati (saranno pure cavoli del venditore, è lui che se ne assume la responsabilità); altrettanto l'acquirente che decide di pagare il venditore con postepay lo fa conoscendone il rischio: se non vuole rischiare preferirà un pagamento più sicuro, ma non è giusto vietarlo!Al momento in cui scrivo ci sono 139.420 inserzioni che offrono la ricarica postepay come metodo di pagamento: secondo l'ultimatum di ebay a partire da ieri 11/1/06 avrebbero chiuso automaticamente tutte le inserzioni di questo tipo, ma significherebbe darsi la zappa sui piedi perchè perderebbero altrettante commissioni sul valore finale... 8) :| Mi sembra inoltre assurdo che e-bay non abbia avvisato tramite posta elettronica i suoi utenti su tale variazione delle regole relative alle inserzioni, ma si sia limitata solo ad esporne un avviso nella bacheca annunci.sarò curioso delle reazioni della community nei prossimi giorni...
    • Anonimo scrive:
      Re: decisione azzardata
      - Scritto da: Anonimo
      se non vuole rischiare
      preferirà un pagamento più sicuro, ma non è
      giusto vietarlo!Io infatti preferisco 1000 volte di piu' PayPal.Solo che non tutti i venditori accettano PayPal.Per quanto mi riguarda potrebbero tranquillamente lasciare la PostePay a patto di mettere PayPal obbligatoria.Cosi' si' che l'acquirente puo' scegliere.
      Al momento in cui scrivo ci sono 139.420
      inserzioni che offrono la ricarica postepay come
      metodo di pagamento: secondo l'ultimatum di ebay
      a partire da ieri 11/1/06 avrebbero chiuso
      automaticamente tutte le inserzioni di questo
      tipo, ma significherebbe darsi la zappa sui piedi
      perchè perderebbero altrettante commissioni sul
      valore finale... 8) Aspetta... dai il tempo alle aste di chiudersi.La maggior parte di quelle aste sara' cominciata *prima* dell'ultimatum e non puoi far cambiare le modalita' di pagamento ad asta in corso.Vedrai che la cosa avra' piu' fasi.Questo mese l'ultimatum.A partire dal mese prossimo cominceranno a farsi sentire dai venditori...Tra due mesi spariranno tutte.
      :| Mi sembra inoltre assurdo che e-bay non
      abbia avvisato tramite posta elettronica i suoi
      utenti su tale variazione delle regole relative
      alle inserzioni, ma si sia limitata solo ad
      esporne un avviso nella bacheca annunci.Tanto basta.Io l'ho saputo subito.
      • Anonimo scrive:
        Re: decisione azzardata

        Aspetta... dai il tempo alle aste di chiudersi.
        La maggior parte di quelle aste sara' cominciata
        *prima* dell'ultimatum e non puoi far cambiare le
        modalita' di pagamento ad asta in corso.il divieto è in vigore già dal 2 gennaio come pubblicato nella bacheca degli annunci, quindi già da tale data gli inserzionisti (coloro che sono stati informati) non avrebbero dovuto offrire come metodo di pagamento la ricarica di una carta prepagata. Chi ha inviato l'inserzione il 1° gennaio invece era in regola e poichè un'inserzione dura massimo 10 giorni occorreva attendere almeno l'11 gennaio per iniziare a chiudere le aste in palese violazione del nuovo regolamento.Poco fa ho ricontrollato il numero delle inserzioni in cui viene offerto il pagamento con postepay e ho notato che stanno addirittura aumentando...
  • Anonimo scrive:
    che schifo
    sicurezza?si come no, la verità è che "spingono" all'uso di paypal....e grazie visto che così ci guadagnanoPayPal, an eBay companye qui chiudo...schifosi b...
  • Anonimo scrive:
    Mah... A me sembra che...
    ...continuino tutti a vendere con ricarica poste-pay. Ho appena fatto un giro sulle inserzioni di stamattina e il 90% accetta poste-pay come pagamento... Sarebbe duretta per ebay chiudere tutta stà valanga di inserzioni... magari qualcuno potrebbe scocciarsi e migrare verso altri gestori...
    • Anonimo scrive:
      Re: Mah... A me sembra che...
      pratica...facile SICURA!senza contare che si ha ricevuta del versamento, si ha tracciabilità, il pagamento viene effettuato tramite documento d'identità...costa meno di un vaglia, per chi vende costa meno delle commissioni paypal
  • Anonimo scrive:
    falsita
    almeno avessero il corraggio di dire la verita
  • nattu_panno_dam scrive:
    Il contrassegno è molto sicuro infatti..
    ..veramente molto sicuro, per non parlare di assegni e altro.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il contrassegno è molto sicuro infat
      il contrassegno per chi compra è sicuro...paghi alla consegna...per chi vende invece rischia di smenarci le spese spedizione
      • Anonimo scrive:
        Re: Il contrassegno è molto sicuro infat
        - Scritto da: Anonimo
        il contrassegno per chi compra è sicuro...paghi
        alla consegna...per chi vende invece rischia di
        smenarci le spese spedizioneE se paghi il corriere alla consegna, entri in casa tutto contento, apri il pacco e trovi il classico mattone al posto dello stereo che avevi ordinato? Sicuro, ceeeertoooo :p
  • Dark-Angel scrive:
    MA mi facessero il piacere!!!
    ma quale garanzie dell'utentesicurezza e praticità...se ci tenessero a queste cose mi spiegassero perchè hanno tolto il link per denunciare DIRETTAMENTE inserzioni illegali (cd-dvd falsi, contraffazioni, truffe, gente che vende link!!!) che era presente fin dai tempi di ibazar!!! (e che mantennero per quasi 2 anni)semplice: perchè le commissioni su quelle asse gli fruttano (vado a naso ma forse è anche di piu) la metà dei suoi guadagni!!! basta farsi un giro per rendersene contocome l'ultima moda: quella di mettere oggetti carissimi (come le ultime cpu) a 10 euro al max, compralo subito, salvo poi mettere come "spese di spedizione" 300-500 euro!!!!e-bay a queste truffe non ci pensa?certo che ci pensa!!!hanno tolto la postepay non perchè a loro freghi qualcosa della sicurezza dell'utente, ma perchè essendo un metodo rapido, facile e poco costoso, tutti la usavano, e il suo "splendido" paypal nessuno quasi se lo filava(e ricordo, paypal prevede un ulteriore commissione, mi sembra il 4%, per ogni transazione)pensateci, se per una stima girassero 1 milione di euro, via postepay, ogni giorno, eliminando la postepay resta solo paypal (che, ammette per l'appunto postepay come carta di credito) come metodo di pagamento digitale, e con il 4% di commessione sono 40000 euro al giorno! (sulla stima dell'esempio)ma quale sicurezza e garanzia... è l'ennesima mandrakata ai danni degli utenti!!!l'unica soddisfazione che vorrò togliermi sarà vedere come applicheranno queste misure: una form automatica che banna la dicitura postepay, o controlli serrati?se saranno controlli serrati, e sopravviveranno tutte le truffe e simil tali che girano su ebay, sarà la riconferma assoluta di quanto ho scrittoschifo e fastidio
    • Anonimo scrive:
      Re: MA mi facessero il piacere!!!
      Quoto, ebay e' una mafia no un'azienda usano il regolamento come una loro legge indipendente dai diritti delle leggi italiane.Tariffe assurde, da strozzini- Scritto da: Dark-Angel
      ma quale garanzie dell'utente
      sicurezza e praticità...

      se ci tenessero a queste cose mi spiegassero
      perchè hanno tolto il link per denunciare
      DIRETTAMENTE inserzioni illegali (cd-dvd falsi,
      contraffazioni, truffe, gente che vende link!!!)
      che era presente fin dai tempi di ibazar!!! (e
      che mantennero per quasi 2 anni)

      semplice: perchè le commissioni su quelle asse
      gli fruttano (vado a naso ma forse è anche di
      piu) la metà dei suoi guadagni!!! basta farsi un
      giro per rendersene conto
      come l'ultima moda: quella di mettere oggetti
      carissimi (come le ultime cpu) a 10 euro al max,
      compralo subito, salvo poi mettere come "spese di
      spedizione" 300-500 euro!!!!
      e-bay a queste truffe non ci pensa?
      certo che ci pensa!!!

      hanno tolto la postepay non perchè a loro freghi
      qualcosa della sicurezza dell'utente, ma perchè
      essendo un metodo rapido, facile e poco costoso,
      tutti la usavano, e il suo "splendido" paypal
      nessuno quasi se lo filava
      (e ricordo, paypal prevede un ulteriore
      commissione, mi sembra il 4%, per ogni
      transazione)

      pensateci, se per una stima girassero 1 milione
      di euro, via postepay, ogni giorno, eliminando la
      postepay resta solo paypal (che, ammette per
      l'appunto postepay come carta di credito) come
      metodo di pagamento digitale, e con il 4% di
      commessione sono 40000 euro al giorno! (sulla
      stima dell'esempio)

      ma quale sicurezza e garanzia... è l'ennesima
      mandrakata ai danni degli utenti!!!

      l'unica soddisfazione che vorrò togliermi sarà
      vedere come applicheranno queste misure: una form
      automatica che banna la dicitura postepay, o
      controlli serrati?
      se saranno controlli serrati, e sopravviveranno
      tutte le truffe e simil tali che girano su ebay,
      sarà la riconferma assoluta di quanto ho scritto

      schifo e fastidio
      • Dark-Angel scrive:
        Re: MA mi facessero il piacere!!!
        - Scritto da: Anonimo
        Quoto, ebay e' una mafia no un'azienda usano il
        regolamento come una loro legge indipendente dai
        diritti delle leggi italiane.
        Tariffe assurde, da strozzinile tariffe non c'entranoquelle, se non ti piacciono, puoi anche decidere e valutare se accettarle o menoma che debbano decidere COME e DOVE dobbiamo pagare, con i NOSTRI soldi, questo non mi sta piu bene!io posso anche decidere di mandare i soldi contanti in busta chiusa! (si chiama "cash" in inglese, ed ebay lo contempla, guarda un po)ma se lo faccio mi assumo i miei rischi! perchè il cash è contemplato da ebay, e postepay no?perchè poi altri metodi come lo stesso paypal o il contrassegno sono molto piu sicuri?
        • Anonimo scrive:
          Re: MA mi facessero il piacere!!!

          ma che debbano decidere COME e DOVE dobbiamo
          pagare, con i NOSTRI soldi, questo non mi sta piu
          bene!Qualunque esercizio decide con cosa puoi pagare.Qualcuno accetta assegni, altri no. Qualcuno accetta carte ed altri no.. e così via.
          io posso anche decidere di mandare i soldi
          contanti in busta chiusa! (si chiama "cash" in
          inglese, ed ebay lo contempla, guarda un po)
          ma se lo faccio mi assumo i miei rischi! perchè
          il cash è contemplato da ebay, e postepay no?E' un problema sopratutto legale, legato alle norme antiriciclaggio.
          perchè poi altri metodi come lo stesso paypal o
          il contrassegno sono molto piu sicuri?Scherzi? Ceto che son sicuri.. compreso paypal.. secondo te perchè non sarebbero sicuri?
          • Dark-Angel scrive:
            Re: MA mi facessero il piacere!!!
            - Scritto da: Anonimo
            Qualunque esercizio decide con cosa puoi pagare.
            Qualcuno accetta assegni, altri no. Qualcuno
            accetta carte ed altri no.. e così via.si, ma io non pago ebay, io pago il venditore :)che c'entra ebay, come può impormi come pagare, se lei i MIEI soldi non dovrà mai nemmeno vederli?


            io posso anche decidere di mandare i soldi

            contanti in busta chiusa! (si chiama "cash" in

            inglese, ed ebay lo contempla, guarda un po)

            ma se lo faccio mi assumo i miei rischi! perchè

            il cash è contemplato da ebay, e postepay no?

            E' un problema sopratutto legale, legato alle
            norme antiriciclaggio.ripeto la domandaperchè ebay consente i contanti, ma non la postepay?se fosse per le norme che dici, dovrebbe fare l'esatto contrario


            perchè poi altri metodi come lo stesso paypal o

            il contrassegno sono molto piu sicuri?

            Scherzi? Ceto che son sicuri.. compreso paypal..
            secondo te perchè non sarebbero sicuri?
            perchè anche con paypal, se vuoi truffare, lo fai senza troppi problemibasta prendere una qualsiasi scheda di debito (come la postepay) tramite dati falsi o uffici negligenti (e lo fanno con le carte d'identità, i passaporti e i permessi di soggiorno, figurati per una schedina da 10 euro...), con quella attivi un conto paypal, sempre con dati fittiziti fai pagare qualche bell'oggettone e ricominci il giocose ti denunciano, non ti troveranno mai, ebay passerà l'accusa alle autorità, bloccheranno l'account paypal (intanto gia svuotato dal truffatore) e tu resti senza soldi e con una denuncia contro ignoti...il contrassegno poi...il corriere sarebbe tenuto ad aspettare che tu ti assicuri dell'integrità del pacco e anche del suo contenuto e della completezza della spedizionema quando mai avviene?quante volte il corriere quasi vi smadonna dietro per farvi firmare e andarsene il prima possibile?e se trovi un mattone nello scatolo, invece dell'oggetto tanto desiderato? che fai?nn puoi nemmeno denunciare, ne il corriere, che ha fatto il suo compito, ne il venditore, che con la firma che hai dato al corriere può dire che si è levato da ogni responsabilitàhai accettato il pacco... potresti mentire per avere pure i soldi...e intanto resti con un ornamentalissimo mattone...
          • Anonimo scrive:
            Re: MA mi facessero il piacere!!!

            che c'entra ebay, come può impormi come pagare,
            se lei i MIEI soldi non dovrà mai nemmeno
            vederli?c'entra, dato che svolge le funzioni di intermediario.

            E' un problema sopratutto legale, legato alle

            norme antiriciclaggio.
            ripeto la domanda
            perchè ebay consente i contanti, ma non la
            postepay?
            se fosse per le norme che dici, dovrebbe fare
            l'esatto contrariosemplicemente perchè sono due metodi di pagamento diversi.Esattamente non so perchè, ma è così.Vallo a chiedere a chi ha messo insieme le norme.
            perchè anche con paypal, se vuoi truffare, lo fai
            senza troppi problemiah ah ah.. (ora motivo la risata)
            basta prendere una qualsiasi scheda di debito
            (come la postepay) tramite dati falsi o uffici
            negligenti (e lo fanno con le carte d'identità, i
            passaporti e i permessi di soggiorno, figurati
            per una schedina da 10 euro...), con quella
            attivi un conto paypal, sempre con dati fittizi
            ti fai pagare qualche bell'oggettone e ricominci
            il giocosi certo.. e dove pensi di trasferire i soldi? Guarda che l'accredito avviene sul conto paypal, non sulla carta postepay. Il trasferimento fondi avviene SOLO per bonifico.E se hai un conto per farci il bonifico.. il tuo giochino non funziona. Mi spiace deluderti.
            se ti denunciano, non ti troveranno mai, ebay
            passerà l'accusa alle autorità, bloccheranno
            l'account paypal (intanto gia svuotato dal
            truffatore) e tu resti senza soldi e con una
            denuncia contro ignoti...no.. per il motivo di cui sopra.
            il contrassegno poi...
            il corriere sarebbe tenuto ad aspettare che tu ti
            assicuri dell'integrità del pacco e anche del suo
            contenuto e della completezza della spedizione
            ma quando mai avviene?basta che tu lo richieda. semplice. se non lo fai il problema è tuo.
            quante volte il corriere quasi vi smadonna dietro
            per farvi firmare e andarsene il prima possibile?saran cazzi suoi. puo' smadonnare quanto vuole.. se facciamo a gara vinco io :P
            e se trovi un mattone nello scatolo, invece
            dell'oggetto tanto desiderato? che fai?
            nn puoi nemmeno denunciare, ne il corriere, che
            ha fatto il suo compito, ne il venditore, che con
            la firma che hai dato al corriere può dire che si
            è levato da ogni responsabilità
            hai accettato il pacco... potresti mentire per
            avere pure i soldi...
            e intanto resti con un ornamentalissimo mattone...secondo quanto già ho detto.. non accetto il pacco alla consegna e non pago
          • Dark-Angel scrive:
            Re: MA mi facessero il piacere!!!
            - Scritto da: Anonimo

            secondo quanto già ho detto.. non accetto il
            pacco alla consegna e non pago
            resta il fatto che sei un caso su mille, e questo, ripeto, purtroppo, ebay lo sa...
        • Anonimo scrive:
          Re: MA mi facessero il piacere!!!

          io posso anche decidere di mandare i soldi
          contanti in busta chiusa! (si chiama "cash" in
          inglese, ed ebay lo contempla, guarda un po)
          ma se lo faccio mi assumo i miei rischi! perchè
          il cash è contemplato da ebay, e postepay no?Strano che sia contemplato in Italia, perche' se non ricordo male, la spedizione di contanti e' vietata.
      • Anonimo scrive:
        Re: MA mi facessero il piacere!!!

        Quoto, ebay e' una mafia no un'azienda usano il
        regolamento come una loro legge indipendente dai
        diritti delle leggi italiane.
        Tariffe assurde, da strozziniPerché di comprare su eBay te l'ha ordinato il medico, vero? Se non ti sta bene, invece di urlare ca---te del tipo che sono una mafia (mi sa che non hai capito cos'è la mafia, eh?) se non ti trovi bene o trovi le tariffe o le condizioni esose, basta che non usi il loro servizio.
    • Anonimo scrive:
      Re: MA mi facessero il piacere!!!

      se ci tenessero a queste cose mi spiegassero
      perchè hanno tolto il link per denunciare
      DIRETTAMENTE inserzioni illegali (cd-dvd falsi,
      contraffazioni, truffe, gente che vende link!!!)
      che era presente fin dai tempi di ibazar!!! (e
      che mantennero per quasi 2 anni)
      semplice: perchè le commissioni su quelle asse
      gli fruttano (vado a naso ma forse è anche di
      piu) la metà dei suoi guadagni!!! basta farsi un
      giro per rendersene contoLa possibilità c'è sempre! E' nella sezione di help. C'è una procedura guidata che permette di scegliere la tipologia di segnalazione più giusta.Il tutto per automatizzare pù rischieste possibili, dando una certa linearità alle richieste.. ovvero per fare una segalazione/richiesta, si segue sempre la medesima procedura.
      come l'ultima moda: quella di mettere oggetti
      carissimi (come le ultime cpu) a 10 euro al max,
      compralo subito, salvo poi mettere come "spese di
      spedizione" 300-500 euro!!!!
      e-bay a queste truffe non ci pensa?
      certo che ci pensa!!!si, certo che ci pensa.. infatti tale pratica è vietata dal regolamento di ebay. Basta che gli utenti segnalino tramite l'apposita procedura l'irregolarità. Semplice.Poi se tutti se e fregano e non segnalano le irregolarità..Tu le hai mai segnalate? Io si, tutte le volte che le trovo.
      hanno tolto la postepay non perchè a loro freghi
      qualcosa della sicurezza dell'utente, ma perchè
      essendo un metodo rapido, facile e poco costoso,Sopratutto perchè potevi, tu venditore, addebitare le commissioni all'acquirente eh? comodo...I motivi li ho scritti in un altro post. leggilo: "E' corretto, vi spiego perchè"
      tutti la usavano, e il suo "splendido" paypal
      nessuno quasi se lo filavafatti ricaricare la postepay dall'estero se ti riesce.. lol.per fare una transazione da e verso l'estero paypal è comodissimo e velocissimo.
      (e ricordo, paypal prevede un ulteriore
      commissione, mi sembra il 4%, per ogni
      transazione)Gratuito per l'acquirente. il venditore paga una commissione del 3,4%+0,34? (mi pare) sulal transazione. All'incirca quanto paga un qualsiasi esercizio commerciale per una transazione con carta.Mi sembra più che corretto.Personalmente chi non mi permette di acquistare tramite paypal lo ignoro. Se è in italia posso accettare di pagare con bonifico, ma null'altro.
      pensateci, se per una stima girassero 1 milione
      di euro, via postepay, ogni giorno, eliminando la
      postepay resta solo paypal (che, ammette per
      l'appunto postepay come carta di credito) come
      metodo di pagamento digitale, e con il 4% di
      commessione sono 40000 euro al giorno! (sulla
      stima dell'esempio)apparte che la commissione è più bassa..Paypal accetta la postepay come qualunque altra carta di credito (postepay infatti gira su ciruito visa) .Quello che non è ammesso è l'utilizzo di postepay come metodo di incasso, non ne è vietato l'uso come carta di credito per pagare.Su una transazione di 10 euro con paypal il **compratore** pagherebbe 1euro di commissione, mentre con paypal **il venditore** pagherebbe circa 0,70. Giusto per fare un esempio.
      ma quale sicurezza e garanzia... è l'ennesima
      mandrakata ai danni degli utenti!!!senti... mi dai il numero della tua postepay che ti faccio una ricarica io? Secondo me non avete idea di come funziona una carta di credito..
      l'unica soddisfazione che vorrò togliermi sarà
      vedere come applicheranno queste misure: una form
      automatica che banna la dicitura postepay, o
      controlli serrati?procedure automatiche.. basterà che facciano girare una procedura che elimina tutte le aste che riportano la parola postepay al proprio interno.
      se saranno controlli serrati, e sopravviveranno
      tutte le truffe e simil tali che girano su ebay,
      sarà la riconferma assoluta di quanto ho scritto
      schifo e fastidioSei infastidito forse dal fatto che tu, probabilmente venditore su ebay, dovrai pagare una commissione (come in tutti gli esercizi commerciali avviene) anzichè farla pagare al compratore?
      • Dark-Angel scrive:
        Re: MA mi facessero il piacere!!!

        La possibilità c'è sempre! E' nella sezione di
        help. C'è una procedura guidata che permette di
        scegliere la tipologia di segnalazione più
        giusta.
        Il tutto per automatizzare pù rischieste
        possibili, dando una certa linearità alle
        richieste.. ovvero per fare una
        segalazione/richiesta, si segue sempre la
        medesima procedura.c'è ma è talmente affossata tra scelte multiple, moduli e via discorrendo, che passa la voglia di rendere questo servizio alla comunità...una volta c'era un link che, tramite una form, ti chiedeva il motivo della segnalazione e questa, assieme al link dell'asta, veniva inviata al reparto addettoora ci sono solo moduli e scelte multiple, le ho viste, che spesso non soddisfano le specifiche della denunciadovevo denunciare un tipo che vendeva mettendo il prezzo nelle spedizioni, quale percorso avrei dovuto seguire?ed io sono uno di quelli che ci tieni, quanti secondi credi che bastino ad un utente occasionale o spassionato, prima di scocciarsi e lasciar perdere?e questo loro lo sanno!
        Tu le hai mai segnalate? Io si, tutte le volte
        che le trovo.
        ho risposto prima

        hanno tolto la postepay non perchè a loro freghi

        qualcosa della sicurezza dell'utente, ma perchè

        essendo un metodo rapido, facile e poco costoso,

        Sopratutto perchè potevi, tu venditore,
        addebitare le commissioni all'acquirente eh?
        comodo...
        I motivi li ho scritti in un altro post. leggilo:
        "E' corretto, vi spiego perchè"lo leggerò volentieri ma intanto ti rispondoio spesso compro, piu che altro, ma quelle volte che ho venduto, ho inserito solo i costi di spedizionel'euro per la ricarica lo spende chi compra, cosi come quando si paga un bonifico o un vaglia, non mi sembra una cosa cosi strana, l'euro per riscuotere la somma è una mia spesa, che nulla ha a che fare con l'asta, e non vedo perchè addebitarla al compratore...trovo anzi estremamente scorretto (e ovviamente condannato da ebay ma mai provveduto) quando un venditore sceglie di essere pagato via paypal e ti fa pagare a te le commissioni ("aggiungete il 4% al pagamento per le commissioni", quante volte lo leggo...)quindi davvero, spiegami, al di la della sicurezza (per la quale basta un minimo di accortezza), dove esattamente è piu scorretta postepay di metodi come il contrassegno o lo stesso paypal?oltretutto paypal (se ricordo bene il regolamento) ti vieta di fare piu di 3 richieste di risarcimento a trimestre... ma anche fossero il doppio, se io fossi particolarmente sfortunato ed essendo un heavy consumer, comprassi spesso e venissi truffato piu volte di quante ne sono "concesse", che faccio? mi attacco al tram?si è mai visto un servizio bancario (perchè di questo si tratta), che risarcisce i suoi clienti solo un tot di volte???ma facciamo i serile poste non rispondono di furti di password o di codice, ma se qualcuno mi truffa su un pagamento registrato (come usandola nel circuito visa electron), sono tenuti a risarcirti, SEMPRE


        tutti la usavano, e il suo "splendido" paypal

        nessuno quasi se lo filava

        fatti ricaricare la postepay dall'estero se ti
        riesce.. lol.fatto, dall'inghilterraqual'è il problema?non ho ancora provato dagli usa, ma da li ho amici che regolarmente, in vacanza, la usano per fare acquisti, e anche uno in cina, mai avuto un problema
        per fare una transazione da e verso l'estero
        paypal è comodissimo e velocissimo.innegabile, ma non è certo meglio di altri circuiti elettronici suoi pari, a maggior ragione il visa electron, che è in giro sicuramente da piu tempo. non trovi?


        (e ricordo, paypal prevede un ulteriore

        commissione, mi sembra il 4%, per ogni

        transazione)

        Gratuito per l'acquirente. davvero?spiegalo (come detto sopra) a quei venditori (dalla mia esperienza, giornaliera, su ebay... praticamente tutti) che le addebitano al compratore...IL MESSAGGIO CONTINUA A DOPOERANO TROPPI CARATTERI
        • Dark-Angel scrive:
          Re: MA mi facessero il piacere!!!
          CONTINUO DEL MESSAGGIO
          il venditore paga una commissione del 3,4%+0,34?
          (mi pare) sulal transazione. All'incirca quanto
          paga un qualsiasi esercizio commerciale per una
          transazione con carta.
          Mi sembra più che corretto.
          Personalmente chi non mi permette di acquistare
          tramite paypal lo ignoro. Se è in italia posso
          accettare di pagare con bonifico, ma null'altro.appunto su questo si discute, perchè non posso essere libero di decidere come pagare?posso anche inviare il denaro contante VIA PICCIONE se voglio, me ne assumo la responsabilità, sono cavoli miei se ci perdo, ma voglio avere quello che è il mio diritto di scegliereebay quando gli fa comodo ricorda a tutti che è solo un mediatore (se si tratta di truffe), ora però che può guadagnarci, ci impedisce di pagare come meglio vogliamo, "per la nostra sicurezza"però scusami, caro ebay, se sei un mediatore, il tuo ruolo è solo quello di mettere in contatto me e l'altra parte, poi il resto, COME TU HAI SEMPRE RICORDATO, è affar nostro... quindi abbi il buon gusto di non impicciarti! altrimenti impicciati di tutto e non solo di quello che ti fa comodose qualcuno vende roba pirata e lo denunciano, tu devi rispondere di complicità (nn so quale sia il reato esatto), perchè non hai impedito che vendesse quel tipo di merce sulla tua piattaformail discorso è semplice


          pensateci, se per una stima girassero 1 milione

          di euro, via postepay, ogni giorno, eliminando
          la

          postepay resta solo paypal (che, ammette per

          l'appunto postepay come carta di credito) come

          metodo di pagamento digitale, e con il 4% di

          commessione sono 40000 euro al giorno! (sulla

          stima dell'esempio)

          apparte che la commissione è più bassa..
          Paypal accetta la postepay come qualunque altra
          carta di credito (postepay infatti gira su
          ciruito visa) .
          Quello che non è ammesso è l'utilizzo di postepay
          come metodo di incasso, non ne è vietato l'uso
          come carta di credito per pagare.non dire ovvietà, il mio esempio era abbastanza chiarose i soldi che girano ora su postepay, venissero dirottati in toto su paypal (cosa che ebay crede di ottenere con questa mossa azzardata), ci guadagnerebbero un batailamme di commissionie questo è PALESE
          Su una transazione di 10 euro con paypal il
          **compratore** pagherebbe 1euro di commissione,
          mentre con paypal **il venditore** pagherebbe
          circa 0,70. Giusto per fare un esempio.completiamo l'esempio, mettendo tutto in buona fede (ognuno paga le SUE commissioni)il venditore paga su 10 euro circa 0,7 euro, il compratore paga la transazione monetaria dalla sua carta di credito o conto corrente, al conto paypal (transazione che, da banca a banca, va da 1,00 euro a 2,50 euro, per comodità facciamo 1,50)quindi siamo gia a 0,70 euro per il venditore e 1,50 euro per il compratore...poi il compratore deve spendere il costo della transazione dal conto paypal al proprio (passaggio inverso a quello del compratore) se vuole sfruttare il denaro in circuiti diversi da paypal (mi pare sia possibile versare da pp a carta, ma nn ricordo bene)e questa transazione costa quanto detto prima, quindi facciamo 1,50 euro ancorasiamo arrivati a 2,20 per il venditore e 1,50 per il compratorepostepay: 1 euro per il compratore, 1 euro per il venditore qualora volesse riversare il denaro in contanti o in una carta diversa... altrimenti è addirittura gratis se mantiene il denaro sulla cartaquale conviene di piu?


          ma quale sicurezza e garanzia... è l'ennesima

          mandrakata ai danni degli utenti!!!

          senti... mi dai il numero della tua postepay che
          ti faccio una ricarica io?
          Secondo me non avete idea di come funziona una
          carta di credito..premettendo che postepay è una carta di debito (paghi prima di spendere, con la carta di credito prima spendi, poi ti viene addebitato)io un idea ce l'ho, di postepay ne ho 2, una che mantengo perennemente vuota, e la uso per i pagamenti (sia in entrata che in uscita) e un altra che uso come fondo monetario pronto consumo o per gli acquisti visa electronqueste due postepay assieme mi costano meno di un conto corrente o di una carta di credito classica...se vuoi davvero farmi una ricarica, fai pure, ti do il codice della carta "supporto" quando vuoitanto la svuoto due nanosecondi dopo, e anche se provi a usare quei codici non otterrai granchè :)perchè a differenza di una carta di credito, la carta di debito non può andare in rosso, quindi se trafughi i codici, con il conto vuoto non puoi fare nullasotto questo punto di vista la postepay è molto piu sicura di una carta di credito...


          l'unica soddisfazione che vorrò togliermi sarà

          vedere come applicheranno queste misure: una
          form

          automatica che banna la dicitura postepay, o

          controlli serrati?

          procedure automatiche.. basterà che facciano
          girare una procedura che elimina tutte le aste
          che riportano la parola postepay al proprio
          interno.ah eccoallora perchè non ne fanno una che elimini tutte le spese di spedizioni, per l'italia, che superino i 15 euro? (visto che un corriere costa anche meno)o una che individui le aste che vendono i cd "senza copertina e manuali", ci riescono coi filtri antispam, basta adattarli...o perchè non reintroducono quel famoso link? con una form e una semplice procedura si faceva tutto molto piu in fretta... al max si suddivide per categorie di intervento (contraffazioni, truffe, irregolarità, materiale non consono alle norme di ebay)naaah, sai a quante commissioni dovrebbero rinunciare?tanto se denunciano davvero qualcuno dicono che sono "Mediatori" e se ne tirano fuori, al max cancellano l'account e passano i dati alle autorità...


          se saranno controlli serrati, e sopravviveranno

          tutte le truffe e simil tali che girano su ebay,

          sarà la riconferma assoluta di quanto ho scritto

          schifo e fastidio

          Sei infastidito forse dal fatto che tu,
          probabilmente venditore su ebay, dovrai pagare
          una commissione (come in tutti gli esercizi
          commerciali avviene) anzichè farla pagare al
          compratore?guardati i miei feedbackashketchum_ite vedrai che ho all'attivo 10 acquisti per ogni vendita, quindi il tuo giudizio "di parte" è dalla "parte" sbagliata :)
        • Anonimo scrive:
          Re: MA mi facessero il piacere!!!

          c'è ma è talmente affossata tra scelte multiple,
          moduli e via discorrendo, che passa la voglia di
          rendere questo servizio alla comunità...a me nonsembrano affossate. è una procedura guidata che ti fa scegliere passo passo
          una volta c'era un link che, tramite una form, ti
          chiedeva il motivo della segnalazione e questa,
          assieme al link dell'asta, veniva inviata al
          reparto addettoche pero' non consentiva una gestione più organizzata.Sicuramente per esigenze di software di controllo automatico.. per smaltire più velocemente le segnalazioni. Questo a tutto vantaggio della comunità ma anche di ebay.
          ora ci sono solo moduli e scelte multiple, le ho
          viste, che spesso non soddisfano le specifiche
          della denunciadi solito c'è sempre una voce "altro" alla fine dei vari passaggi.
          dovevo denunciare un tipo che vendeva mettendo il
          prezzo nelle spedizioni, quale percorso avrei
          dovuto seguire?c'è. l'ho visto giusto ieri mentre sgenalavo un tipo.
          ed io sono uno di quelli che ci tieni, quanti
          secondi credi che bastino ad un utente
          occasionale o spassionato, prima di scocciarsi e
          lasciar perdere?
          e questo loro lo sanno!Posso essere d'accordo. Ma lo stesso utente che tu citi, spesso è uno di quelli che magari fa una seganlazione quasi a caso perchè crede di aver ragione.. non so se mi spiego.
          lo leggerò volentieri ma intanto ti rispondo
          io spesso compro, piu che altro, ma quelle volte
          che ho venduto, ho inserito solo i costi di
          spedizionee buona regola vuole appunto così. mi sembra normale.
          trovo anzi estremamente scorretto (e ovviamente
          condannato da ebay ma mai provveduto) quando un
          venditore sceglie di essere pagato via paypal e
          ti fa pagare a te le commissioni ("aggiungete il
          4% al pagamento per le commissioni", quante volte
          lo leggo...)e pure io lo trovo scorretto.. e lo segnalo puntualmente.E comunque appena vedo una cosa del genere, dopo la segnalazione, cambio venditore.
          quindi davvero, spiegami, al di la della
          sicurezza (per la quale basta un minimo di
          accortezza), dove esattamente è piu scorretta
          postepay di metodi come il contrassegno o lo
          stesso paypal?al di la della sicurezza, c'è un problema legale, legato alle norme anti riciclaggio, rigurdo al trasferimento di fondi.
          oltretutto paypal (se ricordo bene il
          regolamento) ti vieta di fare piu di 3 richieste
          di risarcimento a trimestre... ma anche fossero
          il doppio, se io fossi particolarmente sfortunato
          ed essendo un heavy consumer, comprassi spesso e
          venissi truffato piu volte di quante ne sono
          "concesse", che faccio? mi attacco al tram?questo non lo so.. forse con account più evoluti (ce ne sono tre, in base al volume di affari) non c'è questo limite.In ogni caso, con altri sistemi non avresti nemmeno quelle 3 volte.. no?
          si è mai visto un servizio bancario (perchè di
          questo si tratta), che risarcisce i suoi clienti
          solo un tot di volte???
          ma facciamo i seriIl fatto è che paypal non è un serrvizio bancario
          le poste non rispondono di furti di password o di
          codice, ma se qualcuno mi truffa su un pagamento
          registrato (come usandola nel circuito visa
          electron), sono tenuti a risarcirti, SEMPREnel caso specifico è visa che risarcisce e non le poste.In ogni caso ci siano regole piuttosto ferree anche per questi casi.. non è così semplice

          fatti ricaricare la postepay dall'estero se ti

          riesce.. lol.
          fatto, dall'inghilterra
          qual'è il problema?
          non ho ancora provato dagli usa, ma da li ho
          amici che regolarmente, in vacanza, la usano per
          fare acquisti, e anche uno in cina, mai avuto un
          problemaIntendevo tu con postepay in italia che devi ricevere un pagamento dall'estro verso la tua carta.

          per fare una transazione da e verso l'estero

          paypal è comodissimo e velocissimo.
          innegabile, ma non è certo meglio di altri
          circuiti elettronici suoi pari, a maggior ragione
          il visa electron, che è in giro sicuramente da
          piu tempo. non trovi?puo' anche essere ma ho dei dubbi.anche solo per il motivo che il trasferimento con paypal lo fai in un attimo dal tuo pc. mentre il trasferimento da una carta a un conto non è possibile a meno che tu non abbia un pos.. al massimo dovresti andare in banca.. con tutte le conseguenze di tempo e denare del caso. sbaglio?

          Gratuito per l'acquirente.
          davvero?
          spiegalo (come detto sopra) a quei venditori
          (dalla mia esperienza, giornaliera, su ebay...
          praticamente tutti) che le addebitano al
          compratore...qui sta al compratore fare la scelta giusta..
          IL MESSAGGIO CONTINUA A DOPO
          ERANO TROPPI CARATTERIOK :)
          • Dark-Angel scrive:
            Re: MA mi facessero il piacere!!!
            - Scritto da: Anonimo
            di solito c'è sempre una voce "altro" alla fine
            dei vari passaggi.si, ma a quanti passaggi credi si fermerà l'utente comune?^^una volta esisteva una regola netiquette che si chiamava regola dei tre clickin tre click doveva essere raggiungibile qualsiasi informazione del sitoahhh, da quanto che non la vedo piu applicata sta regola...


            dovevo denunciare un tipo che vendeva mettendo
            il

            prezzo nelle spedizioni, quale percorso avrei

            dovuto seguire?

            c'è. l'ho visto giusto ieri mentre sgenalavo un
            tipo.ti ho fatto una domanda precisaquale percorso avrei dovuto seguire? mi dici tutti i passaggi per favore?
            Posso essere d'accordo. Ma lo stesso utente che
            tu citi, spesso è uno di quelli che magari fa una
            seganlazione quasi a caso perchè crede di aver
            ragione.. non so se mi spiego.si, ma ciò non toglie che un conto è filtrare le segnalazioni, un altro è renderle cosi intricate


            lo leggerò volentieri ma intanto ti rispondo

            io spesso compro, piu che altro, ma quelle volte

            che ho venduto, ho inserito solo i costi di

            spedizione

            e buona regola vuole appunto così. mi sembra
            normale.appuntoesistono i furbi cosi come esistono i fessipostepay o non postepay
            e pure io lo trovo scorretto.. e lo segnalo
            puntualmente.io dopo la decima volta mi sono fermatostanco sia del numero enorme dei truffatori che del labirinto di richieste per ogni denunciauna volta andavo di copianincolla e saluti
            al di la della sicurezza, c'è un problema legale,
            legato alle norme anti riciclaggio, rigurdo al
            trasferimento di fondi.allora lasciassero questo problema allo stato, cosi come fanno per tutte le truffe, quando gli fa comodocom'è che ora sono cosi filantropi?non gli interessa la sicurezza dell'utente, quando paga per originale un dvd copiato?
            questo non lo so.. forse con account più evoluti
            (ce ne sono tre, in base al volume di affari) non
            c'è questo limite.probabilema un utente che fa paypal solo per comprare qualche oggettino o qualche film, difficilmente farà il modello buisness, non credi?
            In ogni caso, con altri sistemi non avresti
            nemmeno quelle 3 volte.. no?veramente con altri sistemi, a parte il cash, li hai SEMPRE, non un numero tot di volte


            si è mai visto un servizio bancario (perchè di

            questo si tratta), che risarcisce i suoi clienti

            solo un tot di volte???

            ma facciamo i seri

            Il fatto è che paypal non è un serrvizio bancariogestiscono i nostri soldi durante le transazioni, ti permettono di avere un conto corrente, puoi accumulare i tuoi soldi in moneta virtualeun servizio bancario accumula i tuoi soldi garantendone la gestione (e di fatto trasformandoli in moneta digitale, i caveau alla far west si sono estinti), gestistono i tuoi soldi durante le transazioni, ti consentono di avere un conto correntedimmi, dov'è la differenza?
            nel caso specifico è visa che risarcisce e non le
            poste.sono le poste se il problema è imputabile a loroe visa se è di visa... semplice
            In ogni caso ci siano regole piuttosto ferree
            anche per questi casi.. non è così semplicelo è purtroppo se qualcuno vuole truffarti
            Intendevo tu con postepay in italia che devi
            ricevere un pagamento dall'estro verso la tua
            carta.l'ho fatto, ti ripeto...mi sarò spiegato male
            puo' anche essere ma ho dei dubbi.
            anche solo per il motivo che il trasferimento con
            paypal lo fai in un attimo dal tuo pc. mentre il
            trasferimento da una carta a un conto non è
            possibile a meno che tu non abbia un pos.. al
            massimo dovresti andare in banca.. con tutte le
            conseguenze di tempo e denare del caso. sbaglio?non sbagli, ma il passaggio da postepay a postepay è istantaneo quanto paypal :)
            qui sta al compratore fare la scelta giusta..ormai la buona fede...
    • Anonimo scrive:
      Re: MA mi facessero il piacere!!!

      se ci tenessero a queste cose mi spiegassero
      perchè hanno tolto il link per denunciare
      DIRETTAMENTE inserzioni illegaliIgnorante, non si dice "mi spiegassero".Si può dire:"se ci tenessero mi spiegherebbero"oppure"se ci tengono che mi spieghino"
      • Dark-Angel scrive:
        Re: MA mi facessero il piacere!!!
        - Scritto da: Anonimo

        se ci tenessero a queste cose mi spiegassero

        perchè hanno tolto il link per denunciare

        DIRETTAMENTE inserzioni illegali

        Ignorante, non si dice "mi spiegassero".

        Si può dire:
        "se ci tenessero mi spiegherebbero"
        oppure
        "se ci tengono che mi spieghino"se c'è una pausa si può fareho saltato una virgolacomunque mi scusi Sìòr cavaliere della Crusca
  • Anonimo scrive:
    Re: basta farne 2 postepay per essere si
    esiste una cosa che si chiama feedback su eBay, un utente che ha oltre 100feedback tutti positivi non ho nessun problema psicologico a pagarlo con ricarica postepay
    • Dark-Angel scrive:
      Re: basta farne 2 postepay per essere si
      - Scritto da: Anonimo
      esiste una cosa che si chiama feedback su eBay,
      un utente che ha oltre 100feedback tutti positivi
      non ho nessun problema psicologico a pagarlo con
      ricarica postepayquotose invece compro da uno che ne ha pochi e dubbi, prima spedisce e poi pagoaltrimenti amici come primabasta essere un minimo accorti...
      • Anonimo scrive:
        Re: basta farne 2 postepay per essere si


        quoto
        se invece compro da uno che ne ha pochi e dubbi,
        prima spedisce e poi pago
        altrimenti amici come prima
        basta essere un minimo accorti...Ma dove lo trovi?Ma sei scemo?Prima spedisce e poi paghi, ma quando? ma dove?ma dici sul serio?Sei fuori...
        • Anonimo scrive:
          Re: basta farne 2 postepay per essere si
          - Scritto da: Anonimo




          quoto

          se invece compro da uno che ne ha pochi e dubbi,

          prima spedisce e poi pago

          altrimenti amici come prima

          basta essere un minimo accorti...

          Ma dove lo trovi?
          Ma sei scemo?
          Prima spedisce e poi paghi, ma quando? ma dove?
          ma dici sul serio?

          Sei fuori...
          lolScusa, e secondo quale logica invece prima paghi e poi spedisce?uno con 1 punto di feedback magari, o 0?ma quando? ma dove? ma dici sul serio? Sei fuori..
          • Anonimo scrive:
            Re: basta farne 2 postepay per essere si

            Scusa, e secondo quale logica invece prima paghi
            e poi spedisce?
            uno con 1 punto di feedback magari, o 0?
            ma quando? ma dove? ma dici sul serio? Sei
            fuori..
            Nel senso che tu hai trovato qualcuno che ti ha spedito la merce senza avere prima il pagamento????????????????????????ci credo poco.... mi sa che parli di meccaniche che non conosci neanche per sentito dire...
      • Anonimo scrive:
        Re: basta farne 2 postepay per essere si

        quoto
        se invece compro da uno che ne ha pochi e dubbi,
        prima spedisce e poi pago
        altrimenti amici come prima
        basta essere un minimo accorti...Avvisami quando inizierai a vendere qualcosa, così prima mi spedisci un bel lettore Mp3 ad una casella postale anonima, poi con calma ti pagherò...... :D
  • Anonimo scrive:
    Postepay + Paypal ?
    ma è ancora utilizzabile l'account paypal collegato alla carta postepay?se si... nessun problema... :) almento per me ;)
    • eu scrive:
      Re: Postepay + Paypal ?
      Si se usi postpay come carta di credito Visa.
    • Anonimo scrive:
      Re: Postepay + Paypal ?
      il problema qui è che adopernado postepay come faccio io cioè carta di credito VISA non fa divverenza ma se invece la si usa per pagare il venditore che è anche possessore della carta postepay facendogli una ricarica avvengono due cose:1. ebay non guadagna sull'uso di paypall;2. non hai la certezza che una volta avvenuto il pagamento il venditore ti spedisca la merce (nel caso non fosse onesto ovviamente).La mia idea è che ognuno è libero di fare come vuole e se se la vuole "rischiare" sono problemi suoi ma l'azienda non ha fatto poi tanto male, nell'interesse proprio e se vogliamo anche di quello degli "incoscenti" che pagavano anticipatamente.Ora detto questo... a me non sembra che sia così semplice dare dei dati farlocchi al momento della sottoscrizione delle postepay, più che il doc. di identità e il codice fiscale dobbiamo dare anche un rene?!?!
      • Anonimo scrive:
        Re: Postepay + Paypal ?
        Quante stupidaggini hai scritto?Su tutte le transazioni online si paga anticipatamente e si hanno le stesse possibilita' di essere fregati sia che si usi la visa, postepay, bonifico o ricarica postepay.Poi che l'assicurazione di Ebay non la preveda e' un altro discorso, dato che l'hanno fatto apposta per favorire paypal.Bisogna capirlo, Ebay e' una mafia, li' dentro fanno soldoni perche' hanno tariffe da usurai e ti bannano o ti bloccano in via precauzionale e poi con molta calma se sei convincente e risulta che non hai fatto niente ti riattivano l'account.A me hanno bloccato decine di aste perche' il mio concorrente si era visto rosicchiare una fetta di business e loro hanno abboccato in pieno, bloccandomi provvisoriamente.Una volta riattivato, ho fatto bloccare io il mio concorrente...ditemi se e' serieta' questa.- Scritto da: Anonimo
        il problema qui è che adopernado postepay come
        faccio io cioè carta di credito VISA non fa
        divverenza ma se invece la si usa per pagare il
        venditore che è anche possessore della carta
        postepay facendogli una ricarica avvengono due
        cose:

        1. ebay non guadagna sull'uso di paypall;
        2. non hai la certezza che una volta avvenuto il
        pagamento il venditore ti spedisca la merce (nel
        caso non fosse onesto ovviamente).

        La mia idea è che ognuno è libero di fare come
        vuole e se se la vuole "rischiare" sono problemi
        suoi ma l'azienda non ha fatto poi tanto male,
        nell'interesse proprio e se vogliamo anche di
        quello degli "incoscenti" che pagavano
        anticipatamente.

        Ora detto questo... a me non sembra che sia così
        semplice dare dei dati farlocchi al momento della
        sottoscrizione delle postepay, più che il doc. di
        identità e il codice fiscale dobbiamo dare anche
        un rene?!?!
        • Anonimo scrive:
          Re: Postepay + Paypal ?
          - Scritto da: Anonimo
          Quante stupidaggini hai scritto?
          Su tutte le transazioni online si paga
          anticipatamente e si hanno le stesse possibilita'
          di essere fregati sia che si usi la visa,
          postepay, bonifico o ricarica postepay.Bisogna dare atto che la PostePay è leggermente meno sicura degli altri metodi di pagamento, principalmente perchè non c'è causale del versamento, inoltre perchè una piccolissima parte di carte, tempo fa, è stata rilasciata senza dati certi e potrebbe essere utilizzata per truffe.
          • Anonimo scrive:
            Re: Postepay + Paypal ?
            bhe.. trovo postepay un filino più insicura rispetto paypal..io uso paypal ma come carta di credito collegata uso la postepay (potrò continuare a farlo? )e cmq x il discorso, visto in altri tread, delle code in posta... io le faccio lo stesso perchè per utlizzare paypal devo ricaricare postepay!! :D
  • Anonimo scrive:
    Titolo fuorviante ?
    In realta', da quello che ho capito, e' solo vietato richiedere ricariche su postepay, mentre si potra' continuare ad utilizzare tranquillamente per pagare, giusto ?Anche in congiunzione con PayPal volendo.Quindi il titolo della news e' allarmistico !
    • Anonimo scrive:
      Re: Titolo fuorviante ?
      - Scritto da: Anonimo
      In realta', da quello che ho capito, e' solo
      vietato richiedere ricariche su postepay, mentre
      si potra' continuare ad utilizzare
      tranquillamente per pagare, giusto ?

      Anche in congiunzione con PayPal volendo.

      Quindi il titolo della news e' allarmistico !no non hai capito
      • Anonimo scrive:
        Re: Titolo fuorviante ?
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        In realta', da quello che ho capito, e' solo

        vietato richiedere ricariche su postepay, mentre

        si potra' continuare ad utilizzare

        tranquillamente per pagare, giusto ?



        Anche in congiunzione con PayPal volendo.



        Quindi il titolo della news e' allarmistico !

        no non hai capitoE invece mi sa proprio di si. Quindi il titolo e' inutilmente allarmistico.
  • Anonimo scrive:
    ERA ORA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Era ora, cazzo.Compro qualcosa online e per pagare devo andare A FARE LA FILA ALLE POSTE??Ma per favore!!
    • Anonimo scrive:
      Re: ERA ORA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
      ci sono tantissimi modi per ricaricare una postepay, la maggiorparte dei quali non prevede il dover andare in posta. La comodità quindi secondo te è invece dover per forza possedere una carta di credito per fare acquisti?!
      • Anonimo scrive:
        9 --
      • Anonimo scrive:
        Re: ERA ORA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
        - Scritto da: Anonimo
        ci sono tantissimi modi per ricaricare una
        postepay, la maggiorparte dei quali non prevede
        il dover andare in posta. La comodità quindi
        secondo te è invece dover per forza possedere una
        carta di credito per fare acquisti?!Puoi collegarcela la tua schifosa postepay.Se non sai le cose, stai in silenzio grazie.
      • Anonimo scrive:
        Re: ERA ORA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

        ci sono tantissimi modi per ricaricare una
        postepay, la maggiorparte dei quali non prevede
        il dover andare in posta.Solo se sei correntista Poste Italiane.
  • Anonimo scrive:
    ERA ORA!
    Era davvero ora! Mi sono sempre rifiutato di pagare con PostePay, il problema è che molti venditori non accettavano altro. Non vedo perché devo andare alla posta, fare la fila e pagare un euro di commissione!!!E cmq tutte queste critiche a eBay sono davvero penose, come al solito quando un'azienda o una persona hanno successo, ecco la corsa a sputargli contro, ad addirarla come espressione dell'imperialismo capitalista. Ma tornate nei gulag...
    • Anonimo scrive:
      Re: ERA ORA!
      - Scritto da: Anonimo
      Era davvero ora! Mi sono sempre rifiutato di
      pagare con PostePay, il problema è che molti
      venditori non accettavano altro. Non vedo perché
      devo andare alla posta, fare la fila e pagare un
      euro di commissione!!!Echeccazzo vuoi l'oggetto? Si? E allora paga l'euro in più pezzente!
      E cmq tutte queste critiche a eBay sono davvero
      penose, come al solito quando un'azienda o una
      persona hanno successo, ecco la corsa a sputargli
      contro, ad addirarla come espressione
      dell'imperialismo capitalista. Ma tornate nei
      gulag...Si, povera ebay...con un fattuarato da 1 miliardo di dollari l'anno non è da additare come espressone del capitalismo, no no! Diamogli il premio nobel magari!
      • Anonimo scrive:
        Re: ERA ORA!

        Echeccazzo vuoi l'oggetto? Si? E allora paga
        l'euro in più pezzente!Non vedo perché ci devo pagare la commissione. Quello sì che è un pizzo!!!
        Si, povera ebay...con un fattuarato da 1 miliardo
        di dollari l'anno non è da additare come
        espressone del capitalismo, no no! Diamogli il
        premio nobel magari!Ripeto, torna nel gulag a rimpiangere baffone.
        • Anonimo scrive:
          Re: ERA ORA!
          Tu invece immagino preferisca il pelatino basso con il trapianto vero?
          • Anonimo scrive:
            Re: ERA ORA!
            FILA ALLE POSTE = 20 Euro (per il tempo perso e la noia)Quindi PostePay = commissione di 21 EuroPayPal = sicuramente meno di 21 Euro.Fanculo PayPal , se compro online, COMPRO ONLINE, e SI, SONO UN GRASSONE DEL CAZZO E NON MI MUOVO MAI DALLA MIA SEDIA, MA SEMPRE MEGLIO DI VOI POSTEPAYARI DEL CAZZO CHE VENDETE UN VINILE A 2,99 E VI FATE UN ORA ALLE POSTE IN FILA CON GENTE DEPRIMENTE COME VOI!!!!!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: ERA ORA!
      - Scritto da: Anonimo
      Era davvero ora! Mi sono sempre rifiutato di
      pagare con PostePay, il problema è che molti
      venditori non accettavano altro. Non vedo perché
      devo andare alla posta, fare la fila e pagare un
      euro di commissione!!!Beh, spero che abbiano abolito anche i pagamenti tramite vaglia postale, che l'ultima volta mi e' costato, oltre ad una coda interminabile, anche la bellezza di 2.58 euro.
    • Anonimo scrive:
      Re: ERA ORA!

      venditori non accettavano altro. Non vedo perché
      devo andare alla posta, fare la fila e pagare un
      euro di commissione!!!Sei un povero ignorante: vaglia, bonifico o contrassegno costano più di una ricarica postepay. Mi sa proprio che sei un dipendente Ebay.
      • Anonimo scrive:
        Re: ERA ORA!

        Sei un povero ignorante: vaglia, bonifico o
        contrassegno costano più di una ricarica
        postepay.Tu sei un grosso ignorante oltre che un maleducato. E cmq io uso la carta di credito, che mi costa ZERO, o il bonifico, che mi costa sempre ZERO. E non vedo perché devo fare la coda alla Posta (che tra l'altro ha degli orari scomodi), solo per fare i comodi dei venditori di eBay.
        Mi sa proprio che sei un dipendente Ebay.Non sai accettare che qualcuno ha un'idea diversa dalla tua, e in questo caso sai solo dire che è un venduto. La gente come te è proprio meschina, mi fate pena, ma purtroppo siete la rovina dell'Italia.
        • Laus scrive:
          Re: Era ora
          - Scritto da: Anonimo
          E cmq io uso la carta di credito, [...] o il bonifico, che mi costa sempre
          ZERO. In quale banca? Ci vengo anch'io. (Un bonifico costa minimo 3 ? se sei correntista. Un ragazzino che non ha conto corrente lo paga anche 8 ?).Per il resto non è mica obbligatorio andare alla posta e fare la fila. Ti fai una postepay e se ti va la ricarica la fai da casa.Per gli orari degli uffici postali: non so dove vivi ma da me ci sono almeno un paio di uffici postali che fanno orario continuato 9-19. E sto in un paese di 20000 anime. Mica a Milano centro.
          • Anonimo scrive:
            Re: Era ora
            - Scritto da: Laus

            - Scritto da: Anonimo

            E cmq io uso la carta di credito, [...] o il
            bonifico, che mi costa sempre

            ZERO.

            In quale banca? Ci vengo anch'io. mai sentito parlare di Fineco per esempio?

          • Anonimo scrive:
            Re: Era ora
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Laus



            - Scritto da: Anonimo


            E cmq io uso la carta di credito, [...] o il

            bonifico, che mi costa sempre


            ZERO.



            In quale banca? Ci vengo anch'io.

            mai sentito parlare di Fineco per esempio?



            link?
          • Anonimo scrive:
            Re: Era ora
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Laus





            - Scritto da: Anonimo



            E cmq io uso la carta di credito, [...] o
            il


            bonifico, che mi costa sempre



            ZERO.





            In quale banca? Ci vengo anch'io.



            mai sentito parlare di Fineco per esempio?







            link?ricerchina con google? :-po sei così esperto di internet che non ti viene in mente di provare a metterci un www davanti e un it dietro ????
    • Anonimo scrive:
      Re: ERA ORA!
      ci sono tantissimi modi per ricaricare una postepay, la maggiorparte dei quali non prevede il dover andare in posta. La comodità quindi secondo te è invece dover per forza possedere una carta di credito per fare acquisti?!
      • Anonimo scrive:
        9 --
      • Anonimo scrive:
        9 --
      • Anonimo scrive:
        Re: ERA ORA!
        - Scritto da: Anonimo
        ci sono tantissimi modi per ricaricare una
        postepay, la maggiorparte dei quali non prevede
        il dover andare in posta. La comodità quindi
        secondo te è invece dover per forza possedere una
        carta di credito per fare acquisti?!Guarda che ci puoi collegare anche la tua lurida postepay.INFORMATI PRIMA DI DISINFORMARE
      • Anonimo scrive:
        Re: ERA ORA!

        ci sono tantissimi modi per ricaricare una
        postepay, la maggiorparte dei quali non prevede
        il dover andare in posta.Solo se sei un correntista Poste Italiane.
      • Anonimo scrive:
        Re: ERA ORA!
        - Scritto da: Anonimo
        ci sono tantissimi modi per ricaricare una
        postepay, la maggiorparte dei quali non prevede
        il dover andare in posta.Pero' tutti prevedono di scucire 1 euro.
        La comodità quindi
        secondo te è invece dover per forza possedere una
        carta di credito per fare acquisti?!Per fare acquisti online non c'e' niente di meglio di una carta di credito:1) paghi subito l'acquisto senza alzare il culo dalla sedia2) paghi esattamente quello che costa, senza sovratasse occulte3) al venditore la notifica di pagamento arriva subito e quindi volendo puo' spedire immediatamente4) l'estratto conto arriva un mese dopo e quindi i soldi dalla tasca escono fisicamente dopo non meno di 30 giorni.Fammi sapere se conosci qualcosa di piu' comodo di cosi'.
    • Anonimo scrive:
      Re: ERA ORA!
      - Scritto da: Anonimo
      Era davvero ora! Mi sono sempre rifiutato di
      pagare con PostePay, il problema è che molti
      venditori non accettavano altro. Non vedo perché
      devo andare alla posta, fare la fila e pagare un
      euro di commissione!!!

      E cmq tutte queste critiche a eBay sono davvero
      penose, come al solito quando un'azienda o una
      persona hanno successo, ecco la corsa a sputargli
      contro, ad addirarla come espressione
      dell'imperialismo capitalista. Ma tornate nei
      gulag...Quindi non capisco bene... secondo te la tradizione di destra contempla una difesa del capitalismo a scapito dei diritti sociali degli individui? Mah, caro, mi sa che tu debba leggere un po' di storia. Mai sentito parlare di destra sociale? Mai imparato a scuola che il Terzo Reich è nato dalle ceneri e per mezzo della Costituzione di Weimar del 1919, che era una Costituzione che riconosceva molti diritti sociali agli individui? Mai imparato che il sistema corporativo fascista era un sistema di equilibrio degli interessi contrapposti degli imprenditori e dei lavoratori, che piuttosto che cercare lo scontro sociale dovevano comporre le loro visioni contrastanti nello sforzo sinergico di assicurare stabilità economica alla nazione? Questo, ovviamente, al di là delle altre drammatiche caratterizzazioni politiche di quei regimi dittatoriali.Hai una concezione ben strana della destra, amico mio. Capisco che oggi come oggi faccia di tutto per spacciarsi "di destra" quella nuova e deprimente classe sociale tutta business e giacchetta e cravatta, che va a messa la domenica per conoscere gente in affare a cui piegarsi ed inchinarsi, nello sforzo di dare l'assalto ai migliori posti di lavoro... ma da qui a gridare allo scandalo quando si critica (il diritto di critica è un diritto costituzionale, che ti piaccia o no: se non ti piace, cambia pure Paese, giacchè anche il diritto di circolazione è un diritto costituzionalmente garantito) un'azienda per la sua politica commerciale, ce ne passa.Buona lettura.
  • Anonimo scrive:
    ERA ORA!! BASTA CON LE TRUFFE POSTEPAY!
    Era ora che eBay facesse qualcosa. Basta con questo sistema barbaro delle ricariche che usiamo solo noi in Italia!BASTA!Le prepagate, usatale nei POS negli ATM o su Internet nei siti sicuri, ma non ricaricate quele di altri sconosciuti, ne' fatevele ricaricare dando il numero delal vostra, perche' OGGETTIVAMENTE E' PERICOLOSO!Spero che tutti i poveri tonti che difendono a spada tratta questo sistema antidiluviano, si ravvedano finalmente.
    • Anonimo scrive:
      Re: ERA ORA!! BASTA CON LE TRUFFE POSTEP
      - Scritto da: Anonimo

      Era ora che eBay facesse qualcosa. Basta con
      questo sistema barbaro delle ricariche che usiamo
      solo noi in Italia!

      BASTA!

      Le prepagate, usatale nei POS negli ATM o su
      Internet nei siti sicuri, ma non ricaricate quele
      di altri sconosciuti, ne' fatevele ricaricare
      dando il numero delal vostra, perche'
      OGGETTIVAMENTE E' PERICOLOSO!

      Spero che tutti i poveri tonti che difendono a
      spada tratta questo sistema antidiluviano, si
      ravvedano finalmente.
      Garda che siamo in italia, che se ne fotte altamente delle regole, continueranno tutti ad usarla!
    • Anonimo scrive:
      Re: ERA ORA!! BASTA CON LE TRUFFE POSTEP
      Piucchealtro BASTA CON LE CODE ALLE POSTE DEL CAZZO
      • Anonimo scrive:
        Re: ERA ORA!! BASTA CON LE TRUFFE POSTEP
        esistono molti metodi per ricaricare una postepay, la maggiorparte dei quali non prevede l'andare in posta a fare la fila
        • Anonimo scrive:
          Re: ERA ORA!! BASTA CON LE TRUFFE POSTEP
          io ho piu' di 100 transazioni fatte con PP, mai un problema, sia acquisti che vendite.
  • Anonimo scrive:
    Potevano dare un codice alla Postepay
    Quando hanno ideato la postepay non potevano munirla di due codici: uno identificativo per ricaricarla (tipo: 0000123456) e quello "regolare" VISA per effettuare i pagamenti (tipo: 4028 0000 0000 1234).Così facendo si comunicava solo il codice identificativo per effettuare la ricarica, senza poter risalire a quello usato per i pagamenti.Evidentemente serviva un pool di genii per arrivare ad una soluzione del genere.Comunque Paypal non la userò mai, piuttosto mando una diligenza con un carico d'oro...
    • Anonimo scrive:
      Re: Potevano dare un codice alla Postepa
      - Scritto da: Anonimo
      Quando hanno ideato la postepay non potevano
      munirla di due codici: uno identificativo per
      ricaricarla (tipo: 0000123456) e quello
      "regolare" VISA per effettuare i pagamenti (tipo:
      4028 0000 0000 1234).

      Così facendo si comunicava solo il codice
      identificativo per effettuare la ricarica, senza
      poter risalire a quello usato per i pagamenti.

      Evidentemente serviva un pool di genii per
      arrivare ad una soluzione del genere.
      Comunque Paypal non la userò mai, piuttosto mando
      una diligenza con un carico d'oro...Ma fatti un account su PayPal e non rompere I'PPALL! :D
    • Puccio1972 scrive:
      Re: Potevano dare un codice alla Postepa
      - Scritto da: Anonimo
      Quando hanno ideato la postepay non potevano
      munirla di due codici: uno identificativo per
      ricaricarla (tipo: 0000123456) e quello
      "regolare" VISA per effettuare i pagamenti (tipo:
      4028 0000 0000 1234).

      Così facendo si comunicava solo il codice
      identificativo per effettuare la ricarica, senza
      poter risalire a quello usato per i pagamenti.
      Stiamo parlando di POSTE ITALIANE!!! Mica della "Nasa" secondo te spendono soldi per darti sicurezza?? Ma dai!
      Evidentemente serviva un pool di genii per
      arrivare ad una soluzione del genere.
      Comunque Paypal non la userò mai, piuttosto mando
      una diligenza con un carico d'oro...Di sicuro è meno anonima della postepay! e anche molto facile da usare, e a chi compra non costa nulla!!Prova a pensarci!
      • Anonimo scrive:
        Re: Potevano dare un codice alla Postepa
        - Scritto da: Puccio1972
        Di sicuro è meno anonima della postepay! e anche
        molto facile da usare, e a chi compra non costa
        nulla!!Falso. Postepay è nominativa, e la posta ha tutti i tuoi dati.PayPal non richiede invece documenti d'identità, e quindi PUO' essere anonima.
      • Anonimo scrive:
        Re: Potevano dare un codice alla Postepa

        Di sicuro è meno anonima della postepay! e ancheMeno anonima?? Per attivare la postepay devi andare FISICAMENTE in un ufficio postale e presentare un DOCUMENTO DI IDENTITA', per PayPal basta avere un indirizzo di posta elettronica e confermare la mail ricevuta.
        molto facile da usare, e a chi compra non costa
        nulla!!In quasi tutte le aste che offrono pagamento con paypal c'è la simpatica dicitura "se desideri pagare tramite paypal devi aggiungere il 4% al totale"PayPal tratta i TUOI soldi come fossero i loro, togliendo a piacere percentuali e cifre "una tantum", blocca i conti senza un reale motivo documentato, in più il contratto che accetti registrandoti è semplicemente spaventoso (con frasi tipo: "Nel caso un criminale ottenga l'accesso al tuo account sarai (TU) ritenuto responsabile legalmente e finanzialmente").Non a caso c'è un sito dedicato contro PayPal: http://www.paypalsucks.com/
        • Anonimo scrive:
          Re: Potevano dare un codice alla Postepa



          molto facile da usare, e a chi compra non costa

          nulla!!

          In quasi tutte le aste che offrono pagamento con
          paypal c'è la simpatica dicitura "se desideri
          pagare tramite paypal devi aggiungere il 4% al
          totale"Questi sono i venditori DISONESTI ...e come quando vai in un negozio,compri qualcosa del valore di 100 euro e vuoi pagare con carta di credito e il negoziante ti dice bene allora sono 100 euro + 3 euro perche paga con carta di credito ...Una bella pernacchia e me non mi ci vede piu' ....Il 4 % da aggiungere alle spese per i compratori per pagamenti con PAYPAL e' un'altra anomalia dei furbetti italioti ...Poi di tanto in tanto qualche schimmiotto straniero ci copia anche nel peggio ...Io da anni compro su Ebay con materiali che superano anche i 1000 euro ... pago con paypal e basta ... al limite il contrassegno , ma solo per importi piccoli ...
          • Anonimo scrive:
            Re: Potevano dare un codice alla Postepa
            - Scritto da: Anonimo
            Questi sono i venditori DISONESTI ...e come
            quando vai in un negozio,compri qualcosa del
            valore di 100 euro e vuoi pagare con carta di
            credito e il negoziante ti dice bene allora sono
            100 euro + 3 euro perche paga con carta di
            credito ...

            Una bella pernacchia e me non mi ci vede piu' ....Se non fossero oltre la metà di quelli che si fanno pagare tramite paypal,lo potresti anche fare.
            Il 4 % da aggiungere alle spese per i compratori
            per pagamenti con PAYPAL e' un'altra anomalia
            dei furbetti italioti ...

            Poi di tanto in tanto qualche schimmiotto
            straniero ci copia anche nel peggio ...Ma in quale mondo? Paypal in Italia lo usano in pochissimi(non per niente è successo quello che si sta commentando),sono propri gli stranieri ad appioppare le spese sui compratori.
        • Anonimo scrive:
          Re: Potevano dare un codice alla Postepa
          - Scritto da: Anonimo


          Di sicuro è meno anonima della postepay! e anche

          Meno anonima?? Per attivare la postepay devi
          andare FISICAMENTE in un ufficio postale e
          presentare un DOCUMENTO DI IDENTITA', per PayPal
          basta avere un indirizzo di posta elettronica e
          confermare la mail ricevuta.questa è una grande caz za ta, visto che ogni utente è verificato o no, per essere verificati devi inserire un codice che arriva sull'estratto conto della carta di credito. se poi acquisti da un venditore non verificato sono caovli tuoi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Potevano dare un codice alla Postepa

            questa è una grande caz za ta, visto che ogni
            utente è verificato o no, per essere verificati
            devi inserire un codice che arriva sull'estratto
            conto della carta di credito. se poi acquisti da
            un venditore non verificato sono caovli tuoi.E la carta di credito in appoggio può benissimo essere la postepay, quindi non vedo dove sia la differenza
    • Anonimo scrive:
      Re: Potevano dare un codice alla Postepa
      veramente per i pagamenti online la carta postepay è già provvista di un codice a tre cifre (il codice cvv2 riportato sul retro della carta) ma ho notato con mia grande sorpresa che alcuni siti di acquisti online (anche italiani) non lo chiedono nemmeno, limitandosi a chiedere il numero di carta, l'intestatario e a limite la data di scadenza. :|
      • Anonimo scrive:
        Re: Potevano dare un codice alla Postepa
        - Scritto da: Anonimo
        veramente per i pagamenti online la carta
        postepay è già provvista di un codice a tre cifre
        (il codice cvv2 riportato sul retro della carta)
        ma ho notato con mia grande sorpresa che alcuni
        siti di acquisti online (anche italiani) non lo
        chiedono nemmeno, limitandosi a chiedere il
        numero di carta, l'intestatario e a limite la
        data di scadenza. :| e dove, scusa?a me non pare che esistano ancora siti che non chiedono il codice di sicurezza.
        • Anonimo scrive:
          Re: Potevano dare un codice alla Postepa
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          veramente per i pagamenti online la carta

          postepay è già provvista di un codice a tre
          cifre

          (il codice cvv2 riportato sul retro della
          carta)

          ma ho notato con mia grande sorpresa che alcuni

          siti di acquisti online (anche italiani) non lo

          chiedono nemmeno, limitandosi a chiedere il

          numero di carta, l'intestatario e a limite la

          data di scadenza. :|

          e dove, scusa?
          a me non pare che esistano ancora siti che non
          chiedono il codice di sicurezza.si, esistono, non dico quale per non fare cattiva pubblicità, ma io ho ricaricato un numero telefonico internet (tipo skype in ricezione, ma non skype) è non mi hanno chiesto le 3 cifre di sicurezza.
          • Anonimo scrive:
            Re: Potevano dare un codice alla Postepa




            e dove, scusa?

            a me non pare che esistano ancora siti che non

            chiedono il codice di sicurezza.
            www.paymate.com.auqui paghi quanto vuoi senza codici di sicurezza, e i soldi vengono girati su di un conto corrente
    • Anonimo scrive:
      Re: Potevano dare un codice alla Postepa
      Paypal è ad altissimo rischio ed è da masochisti usarlo.Comunque dimenticate che usi impropri e fraudolenti della Postepay come di ogni altra carta sono comunque perseguibili penalmente (chi la utilizza senza autorizzazione comette un reato, e su Internet ogni uso illecito può essere facilmente tracciato risalendo all'utenza, esattamente la stessa cosa che un bonifico o qualsiasi altro tipo di pagamento).
  • Anonimo scrive:
    solo per i venditori..
    La postepay è una comodità solo per i venditori, per gli acquirenti non c'è nessun vantaggio. Bisogna trovare il tempo per recarsi all'ufficio postale, c'è da pagare un euro di commissione e non è vero che si ottiene prima la spedizione di ciò che si è acquistato, infatti molti venditori spediscono con le scadenze che gli sono più comode, quindi... possono anche aspettare per ricevere i soldi.
    • Anonimo scrive:
      Re: solo per i venditori..
      mah.... secondo te perchè una spedizione prioritaria i venditori te lo fanno pagare 3/4 euro quando a loro li costa a malapena 2 euro??(ho fatto l'esempio di un cd,di un dvd o di un libretto)te lo spiego io:quell'altri 2 euri se ne vanno tutti nelle commissioni paypal...io preferirei pagarmi le spese di spedizione reali e pagare l'invio dei soldi...invece di farsi abbindolare dalla storiellina che paypal è gratis....
    • Anonimo scrive:
      Re: solo per i venditori..
      non c'è vantaggio solo per i compratori...ignoranti ;) Io acquisto e pago con postepay direttamente da casa mia in pochi minuti, facendo al ricarica online dalla mia carta a quella del venditore...niente file . Sveglia!L'unica ragione per la quale hanno messo fuorilegge Postepay e' la concorrenza con la societa' del gruppo Ebay PAYPAL, che ha commissioni altissime e in Italia e' stata surclassata dai pagamenti postepay.Nel resto del mondo esistono altri sistemi simili a Paypal,meno costosi e piu' sicuri.Basta fare una ricerca su google per vedere cosa c'è dietro a Paypal e quante truffe online avvengono ogni giorno in America a danno di titolari di conto Paypal...
      • Anonimo scrive:
        Re: solo per i venditori..
        - Scritto da: Anonimo
        non c'è vantaggio solo per i
        compratori...ignoranti ;)
        Io acquisto e pago con postepay direttamente da
        casa mia in pochi minuti, facendo al ricarica
        online dalla mia carta a quella del
        venditore...niente file . Sveglia!Tu lo puoi fare perche' hai una carta postepay.Io che non ce l'ho devo fare una trafila diversa e costosa.Mentre se il venditore accetta PayPal, io pago con la mia carta di credito, online, senza costi aggiuntivi, e ho pure la tutela da parte di eBay se la transazione non va a buon fine.Senza parlare poi delle transazioni all'estero.Dall'estero PostePay non si puo' ricaricare.
        L'unica ragione per la quale hanno messo
        fuorilegge Postepay e' la concorrenza con la
        societa' del gruppo Ebay PAYPAL, che ha
        commissioni altissime e in Italia e' stata
        surclassata dai pagamenti postepay.Nel resto del
        mondo esistono altri sistemi simili a Paypal,meno
        costosi e piu' sicuri.Non e' un problema mio.
        Basta fare una ricerca su
        google per vedere cosa c'è dietro a Paypal e
        quante truffe online avvengono ogni giorno in
        America a danno di titolari di conto Paypal...Basta fare una ricerca presso qualsiasi procura della repubblica per vedere quante truffe avvengono ogni giorno in Italia, tra quelle denunciate.Per quelle non denunciate basta accendere la TV e far caso alle pubblicita' dei vari servizi che vendono loghi e suonerie ai telefonini, e senza PostePay.
  • Anonimo scrive:
    9 --
  • Anonimo scrive:
    Carta di credito: fai debito e hai soldi
    1) la carta di credito ti fa spendere dei soldi allo scopo di permetterti di spendere degli altri soldi.come dire che entri dal fruttivendolo, gli chiedi una mela che costa 30 cent e poi devi spendere 10 cent per potergli dare i 30 cent.2) Perchè diavolo dovresti farti fare CREDITO quando tu HAI i soldi? in sostanza ogni volta che compri qualcosa fai un debito, vai in prestito, anche se tu ... i soldi CE LI HAI!!! e un prestito, ovviamente, costa.Quindi usare una carta di credito è una cosa che A MIO AVVISO è da fessi, secondo la mia personale opinione che rispetta solo la mia personale visione della cosa.Ora però magari fatevi anche voi la vostra visione
    • Anonimo scrive:
      Re: Carta di credito: fai debito e hai s
      La Postepay non fa debiti.è una prepagata e non puoi andare sotto.Rivedi le tue teorie. Furbo
      • Anonimo scrive:
        Re: Carta di credito: fai debito e hai s
        - Scritto da: Anonimo
        La Postepay non fa debiti.
        è una prepagata e non puoi andare sotto.


        Rivedi le tue teorie. FurboE soprattutto lavora a valori nominali, quindi non hai spese di interessi. Infatti non poggia su un conto, ma su semplice denaro liquido...di fatto sono soldi "veri" ma di plasica.
        • Anonimo scrive:
          Re: Carta di credito: fai debito e hai s
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          La Postepay non fa debiti.

          è una prepagata e non puoi andare sotto.





          Rivedi le tue teorie. Furbo

          E soprattutto lavora a valori nominali, quindi
          non hai spese di interessi. Infatti non poggia su
          un conto, ma su semplice denaro liquido...di
          fatto sono soldi "veri" ma di plasica.Peccato però che ogni transazione costi un euro. Dimenticato questo piccolo particolare? :p
          • Anonimo scrive:
            Re: Carta di credito: fai debito e hai s
            Si ma paypal ti succhia il 3/4% di ogni transazione oltre alla percentuale dell'asta ed al costo di inserimento della stessa. Finchè parliamo di cifre basse (sotto i 5 euro) un 3/4% in più è niente ma comiciamo a calcolarlo nel ordine dei 100? per tot inserzioni....
          • Anonimo scrive:
            Re: Carta di credito: fai debito e hai s
            - Scritto da: Anonimo
            Si ma paypal ti succhia il 3/4% di ogni
            transazione oltre alla percentuale dell'asta ed
            al costo di inserimento della stessa. La percentuale dell'asta e il costo di inserimento della stessa il venditore le paga comunque quindi possiamo toglierle dal conto.La commissione del 3/4% esiste, ed e' il prezzo che il venditore paga per aprire il suo mercato a piu' potenziali clienti, i quali, oltre a poter pagare piu' facilmente, usufruiscono pure di una garanzia.Tradotto in altre parole: se tu venditore accetti paypal come pagamento, io cliente faccio meno caso al fatto che hai pochi feedback o qualche feedback negativo.Senza contare la maggior visibilita' che le inserzioni che accettano paypal hanno.
            Finchè
            parliamo di cifre basse (sotto i 5 euro) un 3/4%
            in più è niente ma comiciamo a calcolarlo nel
            ordine dei 100€ per tot inserzioni....Capirai. Su 100 euro ci saranno 4 euro di commissione.Se vendi a 100 vuol dire che al massimo lo avrai pagato 80.Considera che se accetti paypal, ci sara' piu' gente che punta e magari l'asta si chiude a 120 invece che a 100 e quindi finisci col guadagnarci di piu'.Te le devo spiegare io queste cose?A me pare che tutti questi venditori eBay che si lamentano siano persone che non sanno che cosa significa commercio.
    • Anonimo scrive:
      Re: Carta di credito: fai debito e hai s

      1) la carta di credito ti fa spendere dei soldi
      allo scopo di permetterti di spendere degli altri
      soldi.
      come dire che entri dal fruttivendolo, gli chiedi
      una mela che costa 30 cent e poi devi spendere 10
      cent per potergli dare i 30 cent.Ma di che stai parlando? Se compro una mela che costa 30 cent con la carta di credito, la pago 30 cent e mi vengono addebitati il mese dopo...
      2) Perchè diavolo dovresti farti fare CREDITO
      quando tu HAI i soldi? in sostanza ogni volta che
      compri qualcosa fai un debito, vai in prestito,
      anche se tu ... i soldi CE LI HAI!!! e un
      prestito, ovviamente, costa.No, sono loro che ti fanno credito. E non costa un cavolo, a meno che tu non faccia una stupida carta revolving con cui paghi a rate (CartaAttiva ad esempio). Con le comuni Cartasì non paghi nessun interesse.
      Quindi usare una carta di credito è una cosa che
      A MIO AVVISO è da fessi, secondo la mia personale
      opinione che rispetta solo la mia personale
      visione della cosa.Scusa, ma sei tu un po' fesso e la tua visione è distorta dalla tua mancanza ignoranza in materia...
    • Anonimo scrive:
      Re: Carta di credito: fai debito e hai s
      Ma ti droghi o non riesci a contare?La carta di credito ti da fino a BEN 56 giorni di credito gratuiti!!!!Per esempio se tu paghi il 100% del balance della carta di credito (di solito 15 del mese successivo) mensilmente - ok se il 1 di gennaio vai a comprarti una mela da 30 centesimi questa ti verra' addebita il 15 febbraio cioe' 31+15=56 giorni dopo.Ti faranno pagare degli interessi solo ad esclusivamente se il 15 non paghi interamente il tuo debito.Quindi la carta di credito e' uno scrumento flessibile che non costa niente se uno la usa secondo i suoi limiti personali- Scritto da: Anonimo

      1) la carta di credito ti fa spendere dei soldi
      allo scopo di permetterti di spendere degli altri
      soldi.
      come dire che entri dal fruttivendolo, gli chiedi
      una mela che costa 30 cent e poi devi spendere 10
      cent per potergli dare i 30 cent.

      2) Perchè diavolo dovresti farti fare CREDITO
      quando tu HAI i soldi? in sostanza ogni volta che
      compri qualcosa fai un debito, vai in prestito,
      anche se tu ... i soldi CE LI HAI!!! e un
      prestito, ovviamente, costa.



      Quindi usare una carta di credito è una cosa che
      A MIO AVVISO è da fessi, secondo la mia personale
      opinione che rispetta solo la mia personale
      visione della cosa.

      Ora però magari fatevi anche voi la vostra visione
      • Anonimo scrive:
        Re: Carta di credito: fai debito e hai s
        - Scritto da: Anonimo

        Per esempio se tu paghi il 100% del balance della
        carta di credito (di solito 15 del mese
        successivo) mensilmente - ok se il 1 di gennaio
        vai a comprarti una mela da 30 centesimi questa
        ti verra' addebita il 15 febbraio cioe' 31+15=56
        giorni dopo.
        31+15=56 ? Occhio al saldo del tuo conto, meglio se usi un foglio di calcolo...
        • Anonimo scrive:
          Re: Carta di credito: fai debito e hai s
          - Scritto da: Anonimo

          31+15=56 ? Occhio al saldo del tuo conto, meglio
          se usi un foglio di calcolo...ROTFL!!!! :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Carta di credito: fai debito e hai s
      - Scritto da: Anonimo

      1) la carta di credito ti fa spendere dei soldi
      allo scopo di permetterti di spendere degli altri
      soldi.
      come dire che entri dal fruttivendolo, gli chiedi
      una mela che costa 30 cent e poi devi spendere 10
      cent per potergli dare i 30 cent.Ma dove?La carta di credito mi permette di acquistare oggi e pagare il 10 del mese successivo quando arriva l'estratto conto.Se spendo 100, sull'estratto conto mi chiedono 100 mica 130.Non confonderti con le carte rateali.
      2) Perchè diavolo dovresti farti fare CREDITO
      quando tu HAI i soldi? in sostanza ogni volta che
      compri qualcosa fai un debito, vai in prestito,
      anche se tu ... i soldi CE LI HAI!!! e un
      prestito, ovviamente, costa.Il fatto che io i soldi ce li abbia non vuol necessariamente dire che debba averceli in tasca.Io giro col mio bel rettangolino di plastica e quando devo fare un acquisto lo estraggo e lo striscio.E se devo acquistare su internet digito il codice e poi la roba mi arriva a casa.Tu usa pure i contanti: contento tu...
      Quindi usare una carta di credito è una cosa che
      A MIO AVVISO è da fessi, secondo la mia personale
      opinione che rispetta solo la mia personale
      visione della cosa.Per me e' da fessi girare con 1000 euro in tasca.Fai tu...
    • Anonimo scrive:
      Re: Carta di credito: fai debito e hai s

      1) la carta di credito ti fa spendere dei soldi
      allo scopo di permetterti di spendere degli altri
      soldi.
      come dire che entri dal fruttivendolo, gli chiedi
      una mela che costa 30 cent e poi devi spendere 10
      cent per potergli dare i 30 cent.
      Facciamo chiarezza:1) Carta di debito:viene caricata con una cifra. Il massimo che puoi spendere e' il valore in quel momento depositato sulla carta.Esistono usa e getta o ricaricabili.Possono essere gratuite ma hanno singole commissioni generalmente piu' care delle sorrelle c.c.2) Carta di credito:fai acquisti ora e vengono addebitati successivamente.Di questo tipo ne esistono 3 varianti:2a)addebito a fine mese (o entro il 15 del mese successivo)Tutte le spese del mese in corso vengono addebitate in un unica operazione. (+ comodo per te e per la societa' emettitrice, visto che per ogni operazione la banca batte cassa ;) )L'importo puo' essere calcolato con un'unica valuta (l'ultimo gg. del mese) oppure tenendo conto della valuta effettiva delle singole operazioni.In genere questa differenza di conteggio implica costi della c.c. leggermente diversi.La c.c. puo' essere gratuita o con un canone annuale.I costi delle operazioni sono inversamente proporzionali al canone annuo (per intenderci: carta gratuita -
      paghi le operazioni; carta non gratuita-
      operazioni gratis o cmq + basse)2b)addebito a fine mese a rate (dette anche REVOLVING)Come prima, solo che invece di essere addebitata per intero la cifra c'e' un tetto di addebito mensile.Mettiamo che questo tetto sia 500 ? al mese.Se ne spendi 400 ? si applicano le regole viste sopra.Se ne spendi 600 ?, 500 ? li paghi subito secondo quanto visto, i rimanenti 100 ? slittano al mese successivo maggiorati di un dato interesse, facciamo il 2% mese.Quindi il mese dopo dovrai saldare i rimanenti 100+2=102 ? + le eventuali spese (ovviamente se il tuo plafond e' di 1500 ?/mese, potrai difatto spendere 1398 ? al massimo)Lo svantaggio e' che l'interesse applicato e' molto elevato, praticamente quasi USURAIO.(per esempio il 2% al mese significa oltre il 26% annuo :O )Per questa ragione cercano di allettarti con carte e costi di operazioni gratis ;)2c)esistono (o esistevano) anche carte a "meta' strada".Praticamente pagavi sempre a fine mese con qualche flessibilita' nei pagamenti (meno flessibile della revolving), pero' venivano applicati gli interessi anche per gli addebiti del mese in corso.(che poi e' l'esempio che fai tu)Nel caso 2a) il massimo che puo' esserti richiesto e' la valuta corretta della singola operazione.In 2c) invece c'e' un piccolo interesse che ti viene richiesto.Si tratta cmq di un interesse tipicamente molto piccolo.2c) non e' uno strumento che ho visto molto pubblicizato. Probabilmente perche' e' piu' comodo aprire un fido sul conto corrente ed usare il classico bancomat + carta di credito.
  • Anonimo scrive:
    Le prepagate fanno schifo
    Si tratta di un servizio di cacca, preferisco fare tutto tramite banca e tenere il numero della mia carta di credito PER ME!Lo sapete che con il numero della carta il nominativo e la data di scadenza si può comprare un volo RYANAIR!?!?!Praticamente l'unica cosa che manca è la scadenza, e che sarà mai, prova che ti riprova la trovi la scadenza.E' semplicemente scandaloso, siamo i soliti italiani allo sbaraglio, che pensano d'aver trovato il sistema per aggirare il sistema bancario.Il sistema bancario va affrontato per il verso del pelo, non mettendo NOI a repentaglio i NOSTRI soldi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Le prepagate fanno schifo
      - Scritto da: Anonimo
      Si tratta di un servizio di cacca, preferisco
      fare tutto tramite banca e tenere il numero della
      mia carta di credito PER ME!
      Bravo, alla prima strisciata al ristorante o al supermercato vedi come te lo tieni per te
      Lo sapete che con il numero della carta il
      nominativo e la data di scadenza si può comprare
      un volo RYANAIR!?!?!
      Succede con QUALSIASI carta di credito

      E' semplicemente scandaloso, siamo i soliti
      italiani allo sbaraglio, che pensano d'aver
      trovato il sistema per aggirare il sistema
      bancario.No, esistono persone che la pensano diversamente da te che per piccoli acquisti su internet preferiscono non farsi spennare dalle banche e si trovano BENISSIMO
      Il sistema bancario va affrontato per il verso
      del pelo, non mettendo NOI a repentaglio i NOSTRI
      soldi.I nostri soldi sono al repentaglio anche in banca. Hai idea di quanto costa mantenere un conto corrente? Di quanto costa chiuderlo? Del fatto che le banche in questi ultimi anni tra cirio, parmalat, tango argentini, soldi rubati da fiorani etc hanno succhiato le finanze di decine di migliaia di italiani? E tu mi vieni a dire che le banche sono sicure?
      • Anonimo scrive:
        Re: Le prepagate fanno schifo
        E secondo te quanto dura uno scemo che si fa un biglietto aereo con una postepay altrui?
        • Anonimo scrive:
          Re: Le prepagate fanno schifo
          - Scritto da: Anonimo
          E secondo te quanto dura uno scemo che si fa un
          biglietto aereo con una postepay altrui?Ma soprattutto... chi è il folle che si tiene la prepagata carica? Io ho Postepay e mi trovo benissimo: carico prima di acquistare l'importo totale di ciò che sto per comprare, e quindi sopra ho sempre e solo cinque euro. Ci fanno tanto, con cinque euro, eh.
          • Anonimo scrive:
            Re: Le prepagate fanno schifo
            Premesso che senza i tre numeretti sul retro (codice di sicurezza) ci fai poco e quelli non servono alla ricarica, ma solo agli acquisti.- Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            E secondo te quanto dura uno scemo che si fa un

            biglietto aereo con una postepay altrui?Concordo. Il biglietto lo fai, però:1) la carta è nominativa2) il biglietto è nominativo e cedibile solo dietro cambio di nominativo con avallo del proprietario originario (per legge)3) il nome sul biglietto deve essere lo stesso della carta di identità se no non parti (e ti fai un giretto in caserma se sei reticente)Mai chiesti perchè le truffe vere le fanno tutte preso negozi fisici...dove rintracciare i colpevoli è quasi impossibile.

            Ma soprattutto... chi è il folle che si tiene la
            prepagata carica? Giusto. Il vero vantaggio in sicurezza della ricaricabile è proprio quello.Io ho Postepay e mi trovo
            benissimo: carico prima di acquistare l'importo
            totale di ciò che sto per comprare, e quindi
            sopra ho sempre e solo cinque euro. Ci fanno
            tanto, con cinque euro, eh.
      • Anonimo scrive:
        Re: Le prepagate fanno schifo

        Bravo, alla prima strisciata al ristorante o al
        supermercato vedi come te lo tieni per teAh, perché un esercizio pubblico equivale ad un praticamente anonimo venditore di eBay, vero? Ma per piacere...
        No, esistono persone che la pensano diversamente
        da te che per piccoli acquisti su internet
        preferiscono non farsi spennare dalle banche e si
        trovano BENISSIMOIo uso sempre la mia Visa Cartasì e non mi sento proprio spennato, anzi... e poi il servizio è grandioso, ad esempio mandano un SMS gratuito ad ogni utilizzo (così so IN TEMPO REALE se qualcuno l'ha usata illegalmente).
        I nostri soldi sono al repentaglio anche in
        banca. Hai idea di quanto costa mantenere un
        conto corrente?Zero, con la mia banca.
    • mr_setter scrive:
      Re: Le prepagate fanno schifo
      - Scritto da: Anonimo
      Si tratta di un servizio di cacca, preferisco
      fare tutto tramite banca e tenere il numero della
      mia carta di credito PER ME!

      Lo sapete che con il numero della carta il
      nominativo e la data di scadenza si può comprare
      un volo RYANAIR!?!?!

      Praticamente l'unica cosa che manca è la
      scadenza, e che sarà mai, prova che ti riprova la
      trovi la scadenza.

      E' semplicemente scandaloso, siamo i soliti
      italiani allo sbaraglio, che pensano d'aver
      trovato il sistema per aggirare il sistema
      bancario.

      Il sistema bancario va affrontato per il verso
      del pelo, non mettendo NOI a repentaglio i NOSTRI
      soldi.Secondo me invece tu non hai capito un piffero di come funziona un'ottima idea, una tantum sposata da un Ente Italiano!Quanto ti costa il servizio di bonifico bancario? Te lo offrono gratis alla tua banca?Infine stai pure tranquillo: ti possono tranquillamente "ciulare" anche il tuo numero di carta di credito che - a differenza di postepay con cifra limite - te lo possono svuotare fino in fondo senza fare una piega.....poi quando ti arriva a casa l'estratto conto con la segnalazione di avvenuta transazione, magari fatta in Via Montenapoleone, di un pagamento effettuato con la tua bella e sicurissima credit-card vai pure a chiedere ai tuoi amici bancari come farti rimborsare.....mi raccomando procurati testimoni fidati eh?LV&P ==================================Modificato dall'autore il 12/01/2006 1.40.27
      • Anonimo scrive:
        Re: Le prepagate fanno schifo

        Quanto ti costa il servizio di bonifico bancario?
        Te lo offrono gratis alla tua banca?Esatto, è G-R-A-T-I-S. Via Internet o via telefono. E volendo ho la ricevuta via fax.
        Infine stai pure tranquillo: ti possono
        tranquillamente "ciulare" anche il tuo numero di
        carta di credito che - a differenza di postepay
        con cifra limite - te lo possono svuotare fino in
        fondo senza fare una piega.....poi quando ti
        arriva a casa l'estratto conto con la
        segnalazione di avvenuta transazione, magari
        fatta in Via Montenapoleone, di un pagamento
        effettuato con la tua bella e sicurissima
        credit-card vai pure a chiedere ai tuoi amici
        bancari come farti rimborsare.....mi raccomando
        procurati testimoni fidati eh?Peccato che Cartasì mandi un SMS GRATUITO ad ogni utilizzo, posso bloccare IN TEMPO REALE la carta in caso di illecito.
        • Anonimo scrive:
          Re: Le prepagate fanno schifo

          Peccato che Cartasì mandi un SMS GRATUITO ad ogni
          utilizzo, posso bloccare IN TEMPO REALE la carta
          in caso di illecito.SI, ma la blocchi DOPO che l'acquisto ormai e' gia' stato fatto!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Le prepagate fanno schifo
            peccato che tutti gli acquisti fatti con la carta di credito li paghi dopo un mese e fai intempoi a bloccare quello che vuoi
    • Anonimo scrive:
      Re: Le prepagate fanno schifo
      - Scritto da: Anonimo
      Si tratta di un servizio di cacca, preferisco
      fare tutto tramite banca e tenere il numero della
      mia carta di credito PER ME!

      Lo sapete che con il numero della carta il
      nominativo e la data di scadenza si può comprare
      un volo RYANAIR!?!?!

      Praticamente l'unica cosa che manca è la
      scadenza, e che sarà mai, prova che ti riprova la
      trovi la scadenza.

      E' semplicemente scandaloso, siamo i soliti
      italiani allo sbaraglio, che pensano d'aver
      trovato il sistema per aggirare il sistema
      bancario.

      Il sistema bancario va affrontato per il verso
      del pelo, non mettendo NOI a repentaglio i NOSTRI
      soldi.Troll.(troll2)
  • Anonimo scrive:
    E TUTTE LE ASTE DI PRODOTTI COPIATI ?
    stai a vedere che se uno scrive postepay nella descrizione bloccano l'asta e ti fanno pure pagare l'inserzione. A tutti quelli che invece vendono prodotti copiati, falsi, contraffatti non fanno nulla, nemmeno dopo una segnalazione di illecito.E allora dove la protezione nei confronti di me venditore ?? si paga per un servizio che non esiste.......
    • Anonimo scrive:
      Re: E TUTTE LE ASTE DI PRODOTTI COPIATI
      - Scritto da: Anonimo
      stai a vedere che se uno scrive postepay nella
      descrizione bloccano l'asta e ti fanno pure
      pagare l'inserzione.
      A tutti quelli che invece vendono prodotti
      copiati, falsi, contraffatti non fanno nulla,
      nemmeno dopo una segnalazione di illecito.
      E allora dove la protezione nei confronti di me
      venditore ?? si paga per un servizio che non
      esiste.......Dovrebbero chiamarlo pizzo
    • Anonimo scrive:
      Re: E TUTTE LE ASTE DI PRODOTTI COPIATI
      - Scritto da: Anonimo
      stai a vedere che se uno scrive postepay nella
      descrizione bloccano l'asta e ti fanno pure
      pagare l'inserzione.
      A tutti quelli che invece vendono prodotti
      copiati, falsi, contraffatti non fanno nulla,
      nemmeno dopo una segnalazione di illecito.
      E allora dove la protezione nei confronti di me
      venditore ?? si paga per un servizio che non
      esiste.......Ma eBay non vuole proteggere il venditore o il compratore: vuole solamente cercare di mandare avanti il suo Paypal, questo è chiaro.
      • Anonimo scrive:
        Re: E TUTTE LE ASTE DI PRODOTTI COPIATI

        Ma eBay non vuole proteggere il venditore o il
        compratore: vuole solamente cercare di mandare
        avanti il suo Paypal, questo è chiaro.Cos'ha Paypal che non va? Funziona bene, è sicuro e comodo. Cioé tutto il contrario di PostePay...
        • Anonimo scrive:
          Re: E TUTTE LE ASTE DI PRODOTTI COPIATI
          Funziona bene soprattutto per i truffatori.Centinaia di venditori truffati con oggetti restituiti con pacco vuoto. O peggio ancora. Ce n'è da dire a quintali sul famosissimo paypacco
        • Anonimo scrive:
          Re: E TUTTE LE ASTE DI PRODOTTI COPIATI
          - Scritto da: Anonimo:
          Cos'ha Paypal che non va? Funziona bene, è sicuro
          e comodo. Cioé tutto il contrario di PostePay...http://www.paypalsucks.comhttp://www.aboutpaypal.com/
        • Anonimo scrive:
          Re: E TUTTE LE ASTE DI PRODOTTI COPIATI
          - Scritto da: Anonimo

          Ma eBay non vuole proteggere il venditore o il

          compratore: vuole solamente cercare di mandare

          avanti il suo Paypal, questo è chiaro.

          Cos'ha Paypal che non va? Funziona bene, è sicuro
          e comodo. Cioé tutto il contrario di PostePay...Ma perché continuo ad avere l'impressione che su questi forum girino individui sul libro paga delle aziende citate...?
          • Anonimo scrive:
            Re: E TUTTE LE ASTE DI PRODOTTI COPIATI
            ma qual è il problema? ebay è forse diventata parte della nostra stessa vita? semplicemente si esploreranno altri lidi!Boicottaggio a eBay!
        • Anonimo scrive:
          Re: E TUTTE LE ASTE DI PRODOTTI COPIATI
          Certo, lo uso anch'io.Ma prova a portatri a casa i soldi.Commissioni da banda bassotti.Se invece un furbetto di quartiere, per usare un'epressione alla moda, tenta di fregarti, prima di convincerli ad intervenire devi sudare le classiche 7 camicie.Ebay tutela prima di tutto il realizzarsi della transazione, che porta soldi alle sue casse.Un utente ebay con circa 200 transazioni tutte felicemente concluse.
  • Anonimo scrive:
    La comunità ha risposto picche a Ebay
    Fate una ricerca del termine "Postepay" nel titolo e nella descrizione delle aste e vedrete quante sono le risultanze. Da quando Ebay ha annunciato verso fine anno l'ennesimo sopruso nei confronti dei suoi utenti gli annunci con inserito il termine "Postepay" sono passati da 89 mila del 30 dicembre a 139mila di oggi.Mi sa che hanno sbagliato un pò cannato.
  • Anonimo scrive:
    QXL
    Passate a http://www.qxl.it vediamo poi se quelli di Ebay pensano ancora di essere la baby-sitter dei propri utenti adulti, vaccinati e PAGANTI.Se voglio usare la Postepay devo essere libero di farlo, significa che ne accetto i rischi... non vedo proprio perché questi signori vogliano arrogarsi il diritto di decidere ciò che è meglio per me.
    • Anonimo scrive:
      Re: QXL
      - Scritto da: Wakko Warner
      non
      vedo proprio perché questi signori vogliano
      arrogarsi il diritto di decidere ciò che è meglio
      per me.Infatti non decidono cosa è meglio per te, decidono cosa è meglio per loro
      • Anonimo scrive:
        Re: QXL
        - Scritto da: Anonimo
        Infatti non decidono cosa è meglio per te,
        decidono cosa è meglio per loroVero... ma usando la strategia tanto di moda oggi: "lo facciamo per il tuo bene".Mi chiedo quando tireranno in ballo i pedofili per sostenere la tesi della mancata sicurezza della Postepay.
    • Anonimo scrive:
      Re: QXL
      Bello Qxl peccato che sia veramente poco frequentato
      • Anonimo scrive:
        Re: QXL
        - Scritto da: Anonimo
        Bello Qxl peccato che sia veramente poco
        frequentatoIncomincia ad avvertire i tuoi amici... come credi che ebay si sia fatto l'impero che ha?
        • Anonimo scrive:
          Re: QXL
          - Scritto da: Wakko Warner

          Incomincia ad avvertire i tuoi amici... come
          credi che ebay si sia fatto l'impero che ha?Comprandosi la concorrenza
          • nattu_panno_dam scrive:
            Re: QXL
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Wakko Warner




            Incomincia ad avvertire i tuoi amici... come

            credi che ebay si sia fatto l'impero che ha?

            Comprandosi la concorrenzaIl punto è proprio questo. Una vota era l' ex aucland molto usata, poi venne fuori ibazar che a forza di pubblicità (televisiva soprattutto) ottenne molti utenti, fregandone parecchi (se non tutti) alla concorrenza. Ibazar è stata poi acquistata da ebay.
        • corrado1972 scrive:
          Re: QXL
          - Scritto da: Wakko Warner
          Incomincia ad avvertire i tuoi amici... come
          credi che ebay si sia fatto l'impero che ha?Sottoscrivo, interessante QXL! Bisogna studiarlo un po' e poi provarlo. Com'e' come prezzi rispetto a ebay? Mi sembra uguale.. Ciao!
    • Anonimo scrive:
      Re: QXL
      - Scritto da: Wakko Warner
      Passate a http://www.qxl.it vediamo poi se quelli
      di Ebay pensano ancora di essere la baby-sitter
      dei propri utenti adulti, vaccinati e PAGANTI.
      Se voglio usare la Postepay devo essere libero di
      farlo, significa che ne accetto i rischi... non
      vedo proprio perché questi signori vogliano
      arrogarsi il diritto di decidere ciò che è meglio
      per me.Wakko Warner vorrei farti notare che Postepay funziona anche come carta di credito su circuito Visa ! ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: QXL
        - Scritto da: Anonimo
        Wakko Warner vorrei farti notare che Postepay
        funziona anche come carta di credito su circuito
        Visa ! ;)Lo so... la uso regolarmente... non capisco l'appunto però.
        • nattu_panno_dam scrive:
          Re: QXL
          - Scritto da: Wakko Warner

          - Scritto da: Anonimo

          Wakko Warner vorrei farti notare che Postepay

          funziona anche come carta di credito su circuito

          Visa ! ;)

          Lo so... la uso regolarmente... non capisco
          l'appunto però.Che sencondo lui ci sarebbe l' alternativa di usare postepay su paypal... ma alternativa non è, dato che costa di piu'.
    • AlphaC scrive:
      Re: QXL
      io lo uso gia' da un po', si fanno anche buoni acqusti.
    • Anonimo scrive:
      Re: QXL
      - Scritto da: Wakko Warner
      Passate a http://www.qxl.it vediamo poi se quelli
      di Ebay pensano ancora di essere la baby-sitter
      dei propri utenti adulti, vaccinati e PAGANTI.
      Se voglio usare la Postepay devo essere libero di
      farlo, significa che ne accetto i rischi... non
      vedo proprio perché questi signori vogliano
      arrogarsi il diritto di decidere ciò che è meglio
      per me.Perchè hanno PayPal e si beccano le commissioni :)Cmq sono contento di questa scelta perchè andare a pagare le poste quando compro qualcosa online proprio non è bello..
      • nattu_panno_dam scrive:
        Re: QXL
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Wakko Warner

        Passate a http://www.qxl.it vediamo poi se
        quelli

        di Ebay pensano ancora di essere la baby-sitter

        dei propri utenti adulti, vaccinati e PAGANTI.

        Se voglio usare la Postepay devo essere libero
        di

        farlo, significa che ne accetto i rischi... non

        vedo proprio perché questi signori vogliano

        arrogarsi il diritto di decidere ciò che è
        meglio

        per me.

        Perchè hanno PayPal e si beccano le commissioni :)

        Cmq sono contento di questa scelta perchè andare
        a pagare le poste quando compro qualcosa online
        proprio non è bello..Se ti iscrivi sul sito delle poste, puoi pagare anche online attraverso postepay.
      • Anonimo scrive:
        Re: QXL
        - Scritto da: Anonimo
        Perchè hanno PayPal e si beccano le commissioni :)

        Cmq sono contento di questa scelta perchè andare
        a pagare le poste quando compro qualcosa online
        proprio non è bello..Il fatto è che molti se non tutti quelli che hanno la Postepay la usano anche per Paypal, quindi si andrà a pagare le poste per ricaricare la carta + Paypal per la commissione.Cmq basta semplicemente non scrivere la parola postepay nell'inserzione e mettersi poi daccordo con l'acquirente e Paypal se lo può mettere dove non batte il sole...Ciao.
        • Anonimo scrive:
          Re: QXL
          non stiamo nenache a parlarne, da quando ebaysi è accorta che è leader incontrastata, ha aumentatole commissioni a dismusura, ora che ha acquistatoanche paypal, vuole obbligarti ad usarla, la questione della sicurezza è una balla come se paypal fosse sicura (nopaypal.com), sarebbe ora di un concorrente serio, per rimettere le cose a posto,tra l'altro paypal è carissima le commissioni su importi bassi è addirittura da usura, come caso limite io ho ricevuto il pagamento di 1 euro con paypal, e si sono trattenuti quasi il 50% (0,35? + 3,5%), la percentuale scende sotto il 4% solo per cifre superiori ai 100?,ma dico almeno abbassate le commissioni, tra tutto ebay guadagna circa il 10% del valore delle vendite, mi sembra veramente troppo, FORZA QXL !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: QXL
            guarda che il 10% per la procura di un cliente è accettato ovunque nel mondo del commercio.poil la poste pay è una rottura, visto che si deve andare in posta, di spende un eruo, si perde un ora di tempo se tutto va bene.per ricaricarla online bisogna avere un conto bancoposta.sulla sicurezza è verissimo che postepay è assolutamente insicuro, non si hanno ricevute con causale, nulla di nulla, intracciabilità, la tua pparola contro la sua, molto più facile truffare.
          • Sgabbio scrive:
            Re: QXL
            - Scritto da: Anonimo
            guarda che il 10% per la procura di un cliente è
            accettato ovunque nel mondo del commercio.

            poil la poste pay è una rottura, visto che si
            deve andare in posta, di spende un eruo, si perde
            un ora di tempo se tutto va bene.

            per ricaricarla online bisogna avere un conto
            bancoposta.

            sulla sicurezza è verissimo che postepay è
            assolutamente insicuro, non si hanno ricevute con
            causale, nulla di nulla, intracciabilità, la tua
            pparola contro la sua, molto più facile truffare.guarda che qualche post prima, e stato detto, che se ti registri al sito delle poste, puoi fare i pagamento on line.....
          • Anonimo scrive:
            Re: QXL
            - Scritto da: Sgabbio

            guarda che qualche post prima, e stato detto, che
            se ti registri al sito delle poste, puoi fare i
            pagamento on line.....Senza avere un conto alle poste?Con la mia carta di credito?E senza sborsare un euro extra?
          • Anonimo scrive:
            Re: QXL
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Sgabbio



            guarda che qualche post prima, e stato detto,
            che

            se ti registri al sito delle poste, puoi fare i

            pagamento on line.....

            Senza avere un conto alle poste?Sì
            Con la mia carta di credito?Sì
            E senza sborsare un euro extra?giusto 1 euro
          • Anonimo scrive:
            Re: QXL
            - Scritto da: Anonimo

            E senza sborsare un euro extra?

            giusto 1 euroAlla faccia!C'era uno che diceva che il 4% di commissione equivale allo squoiare vivo.Un euro su 10 euro di transazione e' il 10% e lo fai pagare all'acquirente!Vergognati, pitocco!
          • Anonimo scrive:
            Re: QXL
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Sgabbio





            guarda che qualche post prima, e stato detto,

            che


            se ti registri al sito delle poste, puoi fare
            i


            pagamento on line.....



            Senza avere un conto alle poste?




            Con la mia carta di credito?

            SìFalso.Leggi qua:http://www.poste.it/bancoposta/cartedipagamento/postepay.shtmlUltima riga della tabella.Dice che posso trasferire da una postepay ad un'altra postepay, non che da una VISA posso trasferire ad una postepay.Posso ricaricare con una VISA ma non online, me lo fa fare dagli sportelli automatici (e non dice quanto mi costa).
          • Anonimo scrive:
            Re: QXL
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Sgabbio







            guarda che qualche post prima, e stato
            detto,


            che



            se ti registri al sito delle poste, puoi
            fare

            i



            pagamento on line.....





            Senza avere un conto alle poste?








            Con la mia carta di credito?





            Falso.
            Leggi qua:
            http://www.poste.it/bancoposta/cartedipagamento/po

            Ultima riga della tabella.
            Dice che posso trasferire da una postepay ad
            un'altra postepay, non che da una VISA posso
            trasferire ad una postepay.

            Posso ricaricare con una VISA ma non online, me
            lo fa fare dagli sportelli automatici (e non dice
            quanto mi costa).Ho riletto il post, per come è posto ha ragione tu.Lo avevo inteso come 3 domande distinte, non come una sola... La punteggiatura, questa sconosciuta :)
          • Anonimo scrive:
            Re: QXL
            - Scritto da: Anonimo

            Posso ricaricare con una VISA ma non online, me

            lo fa fare dagli sportelli automatici (e non
            dice

            quanto mi costa).

            Ho riletto il post, per come è posto ha ragione
            tu.

            Lo avevo inteso come 3 domande distinte, non come
            una sola...

            La punteggiatura, questa sconosciuta :)Erano tre domande distinte ma il concetto e' uno solo: a me acquirente eBay pagare con una ricarica postepay non conviene perche' non ho una postepay a mia volta.E anche se l'avessi, dovrei sempre scucire l'euro di ricarica.Quindi senza tirare in ballo la faccenda della sicurezza, la semplice ricarica postepay a me acquirente costa di piu'.Se in piu' ci aggiungiamo che se per qualunque motivo la transazione non va a buon fine e tu fossi un venditore disonesto, ebay non mi garantisce e sarei costretto a fare denuncia ai carabinieri.Invece pagando attraverso payPal, se per qualunque motivo la transazione non va a buon fine, io i soldi li recupero.
          • Anonimo scrive:
            Re: QXL
            - Scritto da: Anonimo
            a me acquirente eBay pagare con una
            ricarica postepay non conviene perche' non ho una
            postepay a mia volta.
            E anche se l'avessi, dovrei sempre scucire l'euro
            di ricarica.

            Quindi senza tirare in ballo la faccenda della
            sicurezza, la semplice ricarica postepay a me
            acquirente costa di piu'.
            Se in piu' ci aggiungiamo che se per qualunque
            motivo la transazione non va a buon fine e tu
            fossi un venditore disonesto, ebay non mi
            garantisce e sarei costretto a fare denuncia ai
            carabinieri.Seguendo il tuo ragionamento riguardo la *convenienza*, come la mettiamo allora per il vaglia (o per il bonifico)?Mi sembra che ci sia poca coerenza...
          • Anonimo scrive:
            Re: QXL
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            a me acquirente eBay pagare con una

            ricarica postepay non conviene perche' non ho
            una

            postepay a mia volta.

            E anche se l'avessi, dovrei sempre scucire
            l'euro

            di ricarica.



            Quindi senza tirare in ballo la faccenda della

            sicurezza, la semplice ricarica postepay a me

            acquirente costa di piu'.

            Se in piu' ci aggiungiamo che se per qualunque

            motivo la transazione non va a buon fine e tu

            fossi un venditore disonesto, ebay non mi

            garantisce e sarei costretto a fare denuncia ai

            carabinieri.

            Seguendo il tuo ragionamento riguardo la
            *convenienza*, come la mettiamo allora per il
            vaglia (o per il bonifico)?Che il vaglia e' una ladrata colossale che costa due euro e passa, devo fare la coda alla posta, e che non so quanto ci mette ad arrivare.Il bonifico lo posso fare senza spese (alcune banche lo fanno pagare, la mia no), pero' il bonifico ha la palla che il venditore (alcuni venditori) non spediscono finche' non hanno ricevuto notifica del bonifico dalla loro banca, cioe' non meno di 5 giorni lavorativi da quando io faccio il bonifico.Mentre con PayPal io pago adesso e tu 5 secondi dopo ricevi la notifica di pagamento e puoi spedire.Ergo, in alternativa a PayPal potrei prendere in considerazione il bonifico. Il vaglia assolutamente no.
          • Anonimo scrive:
            Re: QXL


            Senza avere un conto alle poste?




            Con la mia carta di credito?




            E senza sborsare un euro extra?

            giusto 1 euroIo ad esempio non ho un conto alle poste e mi rifiuto di usare carte di debito/credito (x motivi tecnici e di principio).Io di norma pago con: cash, bancomat, assegni, bonifici e contrassegni.Quando posso gratuitamente online direttamente dal sito della mia banca con doppia password/certificato/connessione "sicura".Pagare con postepay (l'ho fatto) per me e' decisamente scomodo :((e costoso)Cmq... se anche ricaricassi una p.p. online tramite una mia carta di credito, spenderei 1 ? + transazione della mia c.c.... decisamente NON conviene !
          • Anonimo scrive:
            Re: QXL


            Cmq... se anche ricaricassi una p.p. online
            tramite una mia carta di credito, spenderei 1 ? +
            transazione della mia c.c.
            ... decisamente NON conviene !ma... sono l'unico a non pagare più nessuna transazione con le carte di credito... di questo passo salterà fuori qualcuno che dice che con la carta di credito paga le commissioni ogni volta che acquista.Ad ogni caso a me fa comodo invece avere la carta di credito che mi addebita tutte le spese il 10 del mese successivo e posso controllare online tutti imovimenti...
          • Anonimo scrive:
            Re: QXL
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Sgabbio



            guarda che qualche post prima, e stato detto,
            che

            se ti registri al sito delle poste, puoi fare i

            pagamento on line.....

            Senza avere un conto alle poste?
            Con la mia carta di credito?
            E senza sborsare un euro extra?Il conto alle poste è "quasi" gratisoppure compri una fottuta postepay, anch'essa quasi gratisl'euro extra lo devi sborsare pero'....
          • Anonimo scrive:
            Re: QXL


            poil la poste pay è una rottura, visto che si

            deve andare in posta, di spende un eruo, si
            perde

            un ora di tempo se tutto va bene.si puo' fare tutto online

            per ricaricarla online bisogna avere un conto

            bancoposta.ma perché non ti informi prima di dire scemenze?
          • Anonimo scrive:
            Re: QXL
            - Scritto da: Anonimo



            poil la poste pay è una rottura, visto che si


            deve andare in posta, di spende un eruo, si

            perde


            un ora di tempo se tutto va bene.

            si puo' fare tutto online



            per ricaricarla online bisogna avere un conto


            bancoposta.

            ma perché non ti informi prima di dire scemenze?perchè non rispondi invece che insultare?non sei in grado?
          • Anonimo scrive:
            Re: QXL




            per ricaricarla online bisogna avere un
            conto



            bancoposta.



            ma perché non ti informi prima di dire scemenze?

            perchè non rispondi invece che insultare?
            non sei in grado?rispondere a cosa?hai detto una scemenza, te l'ho fatto notare. punto.
          • Anonimo scrive:
            Re: QXL
            forse tu non utilizzi molto ebay, ti posso garantire che una commissione del 10% è molto e se non vendi abbigliamento normalmente fai fatica a starci dentro, ebay guadagna più di te, guarda che il ricarico medio di un negozio di oggetti di elettronica non supera il 16%, se ci cavi il 10 ad ebay non ti resta molto ...anche perchè qualche anno fà la stessa commissione era quasi del 50% in meno ... qxl effettivamente non regge il confronto con ebay ma chissà che aumentando le vendite non migliorino anche loro, io mi ricordo come era ebay 3-4 anni fà e non era un granchè ...
          • Anonimo scrive:
            Re: QXL
            - Scritto da: Anonimo
            guarda che il 10% per la procura di un cliente è
            accettato ovunque nel mondo del commercio.è accettato quando tutto il lavoro lo fa il procuratore...
    • Anonimo scrive:
      Re: QXL
      - Scritto da: Wakko Warner
      Passate a http://www.qxl.it vediamo poi se quelli
      di Ebay pensano ancora di essere la baby-sitter
      dei propri utenti adulti, vaccinati e PAGANTI.Bel ricettacolo di pirati sto qxl: sono andato a vedere la sezione DVD e non c'e' una inserzione che sia una che proponga un DVD originale, magari usato, ma originale.Tutta roba scaricata dal mulo e masterizzata.Almeno su eBay qualche DVD usato o anche nuovo, magari si trova...
      • Anonimo scrive:
        Re: QXL
        - Scritto da: Anonimo
        Bel ricettacolo di pirati sto qxl: sono andato a
        vedere la sezione DVD e non c'e' una inserzione
        che sia una che proponga un DVD originale, magari
        usato, ma originale.
        Tutta roba scaricata dal mulo e masterizzata.Devo rettificare: un DVD originale l'ho trovato, dopo piu' di 10 pagine che sfoglio.Peccato che il prezzo proposto sia una volta e mezza di quanto l'ho pagato nuovo...
    • Anonimo scrive:
      Re: QXL
      Non male questo QXL, ho appena dato un'occhiata!Sopratutto sembra che non ci siano quelle mafie e tutta quella spazzatura che trovi su ebay....Sapete mica se ci sono Pulitori anche lì?
  • Anonimo scrive:
    monopolisti
    e questo è quanto
    • Anonimo scrive:
      Re: monopolisti

      e questo è quantoE allora? E che cavolo, sembra una colpa! Se nessuno ha fatto un servizio del livello di eBay capace di fargli concorrenza, è colpa di eBay? Ma fammi il santo piacere...
      • Anonimo scrive:
        Re: monopolisti
        - Scritto da: Anonimo

        e questo è quanto

        E allora? E che cavolo, sembra una colpa! Se
        nessuno ha fatto un servizio del livello di eBay
        capace di fargli concorrenza, è colpa di eBay? Ma
        fammi il santo piacere...Forse non ricordi che ebay si è COMPRATA tutta la concorrenza!
        • Anonimo scrive:
          Re: monopolisti

          Forse non ricordi che ebay si è COMPRATA tutta la
          concorrenza!Che naturalmente era obbligata a vendere, vero?
          • Anonimo scrive:
            Re: monopolisti
            - Scritto da: Anonimo

            Forse non ricordi che ebay si è COMPRATA tutta
            la

            concorrenza!

            Che naturalmente era obbligata a vendere, vero?E naturalmente niente e nessuno vieta all'amico di cui sopra di crearsi il suo sito di aste e il suo circuito di pagamento e mettersi in concorrenza diretta con eBay.Puo' essere che ruba tutti i clienti di eBay, o che eBay compra pure lui...O puo' essere piu' probabile che nessuno se lo fila...
  • Anonimo scrive:
    contrassegno è la cosa migliore
    contrassegno è la cosa migliore ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: contrassegno è la cosa migliore
      - Scritto da: Anonimo
      contrassegno è la cosa migliore ;)In quanto? Se ti mandano un mattone al posto di quello che avevi comprato,rimani fregato comunque.
      • Anonimo scrive:
        Re: contrassegno è la cosa migliore
        Il contrassegno è roba da medioevo, quando andavano a cavallo e t'arrivava la merce, pagavi il disgraziato che te l'aveva portata e via.Ma oggi caro mio, siamo nel 2005... svegliaaa eh!
        • Anonimo scrive:
          Re: contrassegno è la cosa migliore
          Il contrassegno è la cosa migliore per far fare i soldi a Poste Italiane
        • Anonimo scrive:
          Re: contrassegno è la cosa migliore
          - Scritto da: Anonimo
          Il contrassegno è roba da medioevo, quando
          andavano a cavallo e t'arrivava la merce, pagavi
          il disgraziato che te l'aveva portata e via.

          Ma oggi caro mio, siamo nel 2005... svegliaaa eh!2006... SVEGLIAAAAAAAAAAAA !!!!!!!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: contrassegno è la cosa migliore
            - Scritto da: Anonimo

            Ma oggi caro mio, siamo nel 2005... svegliaaa
            eh!

            2006... SVEGLIAAAAAAAAAAAA !!!!!!!!!LOL ! Un thread di sveglioni !!!
  • Anonimo scrive:
    E' vero!Le prepagate NON SONO SICURE!Ma.
    E' vero il pagamento tramite ricariche su carte prepagate in particolare Postepay non e' per niente sicuro sia per chi paga sia per chi incassa.Non fraintendetemi ho sempre accettato e favorito il pagamento tramite ricarica PostePay per le mie aste e mi sono sempre trovato bene, come UTENTE PRIVATO ricevere pagamento tramite PostePay e' davvero comodo ed economico per chi acquista.Mi sono sempre comportato onestamente nelle transazioni e ho avuto la fortuna fino ad ora di fare transazioni con persone oneste che non hanno utilizzato la mia carta appena ho fornito loro i dati (d'accordo la carta utilizzata come "pubblica" e' sempre senza soldi, ma si sa puoi capitare di dimenticare di trasferire i fondi.)Ma siamo realisti, lo si sapeva che non sarebbe durato, più volte E-Bay ha scoraggiato l'utilizzo di tale procedura, vuoi PER LA SICUREZZA DEI SUOI UTENTI o vuoi anche (e lasciatemi essere un po' cattivello) per fare sì che tutti utilizzino il servizio PAYPAL.Questo non impedisce che molti utenti "di nascosto" continuino ad utilizzare tale metodo di pagamento.Grazie dell'attenzione.
    • Anonimo scrive:
      Re: E' vero!Le prepagate NON SONO SICURE
      - Scritto da: Anonimo

      Ma siamo realisti, lo si sapeva che non sarebbe
      durato,Per il solo fatto le prepagate facevano incassare di meno ebay
      più volte E-Bay ha scoraggiato l'utilizzo
      di tale procedura, vuoi PER LA SICUREZZA DEI SUOI
      UTENTI I suoi utenti sanno cosa rischiano. Ed in questo caso non ha scoraggiato, ha proibito, cosa ben diversa
    • Anonimo scrive:
      Re: E' vero!Le prepagate NON SONO SICURE


      Questo non impedisce che molti utenti "di
      nascosto" continuino ad utilizzare tale metodo di
      pagamento.E continueranno con il sottoscritto in testa
      • Anonimo scrive:
        Re: E' vero!Le prepagate NON SONO SICURE
        Sono sempre quello di sopra, dimenticavo questo:Del resto i soldi che acchiappano per le percentuali da dove credono che escono ?
    • Anonimo scrive:
      Re: E' vero!Le prepagate NON SONO SICURE

      Mi sono sempre comportato onestamente nelle
      transazioni e ho avuto la fortuna fino ad ora di
      fare transazioni con persone oneste che non hanno
      utilizzato la mia carta appena ho fornito loro i
      dati (d'accordo la carta utilizzata come
      "pubblica" e' sempre senza soldi, ma si sa puoi
      capitare di dimenticare di trasferire i fondi.)Ripeto anche qui:le carte elettroniche hanno il numero come quelle normali e in più sul retro un codice aggiuntivo per l'uso elettronico.Per la ricarica serve solo il numero a fronte.Quindi non disponendo della carta è impossibile usarla senza il codice di sicurezza elettronico sul retro (mi pare si chiami cvv o ccv ed è di 3 cifre).Non ho mai incontrato siti che non lo richiedessero. E per gli usi non "virtuali" serve la scheda sotto mano.
      • Anonimo scrive:
        Re: E' vero!Le prepagate NON SONO SICURE
        - Scritto da: Anonimo
        Non ho mai incontrato siti che non lo
        richiedessero. E per gli usi non "virtuali" serve
        la scheda sotto mano.Beh hai controllato molto poco. Online sono una miriade i siti che NON hiedono niente se non il numero di carta, basta che fai una ricerchina con Google.Prosciugare una prepagata sapendone il numero, e' di una facilita' imbarazzante per le persone comuni, figurati per un professionista che addirittura puo' vendere tali liste di prepagate all'estero (come paesi balcanici o est, come e' tragicamente successo), rimanendo pulito.
        • Anonimo scrive:
          Re: E' vero!Le prepagate NON SONO SICURE
          - Scritto da: Anonimo
          Prosciugare una prepagata sapendone il numero, e'
          di una facilita' imbarazzante per le persone
          comuni, figurati per un professionista che
          addirittura puo' vendere tali liste di prepagate
          all'estero (come paesi balcanici o est, come e'
          tragicamente successo), rimanendo pulito.Se mi dai il tuo nome ed il numero della tua carta di credito NORMALE vedi come ti prosciugo pure quella. Anzi, aspetta, se vieni al mio ristorante non mi serve nemmeno che me li dai.
      • Anonimo scrive:
        Re: E' vero!Le prepagate NON SONO SICURE
        - Scritto da: Anonimo
        Quindi non disponendo della carta è impossibile
        usarla senza il codice di sicurezza elettronico
        sul retro (mi pare si chiami cvv o ccv ed è di 3
        cifre).credo sia proprio questo il tallone d'Achille della postapay, con meno di 1000 tentativi è possibile trovare le 3 cifre che servono
        • Anonimo scrive:
          Re: E' vero!Le prepagate NON SONO SICURE
          serve anche la data di scadenza, quindi sono altri N tentativi, e il numero di tentativi complessivi aumenta esponenzialmente
      • Anonimo scrive:
        Re: E' vero!Le prepagate NON SONO SICURE

        Ripeto anche qui:
        le carte elettroniche hanno il numero come quelle
        normali e in più sul retro un codice aggiuntivo
        per l'uso elettronico.Purtroppo non e' cosi'.Inoltre (almeno agli inizi) le date riportate sul retro erano pochette.Mi pare che le emettessero "a blocchi" piuttosto grossolani, di fatto diminuendo il numero di tentativi necessari per indovinare la data di scadenza.(vuoi inoltre che il servizio era partito da poco, quindi non ci voleva molta fantasia ad indovinare ! :D :) )Quindi avevi (hai) tutti gli elementi per utilizzare la postepay.Considera che questo problema lo puoi avere anche con le c.c. normali.Di persona certamente: quando passa in mano a qualcuno o rimane una ricevuta (all'esercente) con i tuoi dati.Ma anche online.Alcuni siti quando si tratta di pagare dirottano i tuoi dati sul sito della loro banca convenzionata senza poter accedere a questi dati. (sanno solo l'esito della transazione)Altri siti invece memorizzano i dati della c.c. e li inviano alla banca per procedere alla transazione.Questi ultimi di fatto hanno la possibilita' di usare tranquillamente la tua c.c. !Quel pezzo di plastica e' come se fosse cash.Sara' anche piu' comodo portarsi dietro una carta di plastica invece che 100 banconote da 10 ?... ma NON E' + SICURO !!!(tanto piu' che la frode puo' essere ripetuta + volte nel tempo senza dover ogni volta riottenere gli stessi dati.Mentre per fare "n" rapine bisogna rapinarti "n" volte)
    • Anonimo scrive:
      Re: E' vero!Le prepagate NON SONO SICURE
      Ma fammi il piacere...sicurezza dei suoi utenti..la verita' che deve promuovere maggiormente PayPal.Visto che Ebay ha pagato milioni e milioni per assorbire Paypal.Peccato che Paypal ti succhia il sangue per ogni minima transazione,E NON E' VERO CHE FORNISCE SICUREZZE MAGGIORI,ti parla uno che fa' aste dal 1998..e mi sono rotto le balle di gente stupida che foreggia Ebay.
  • Anonimo scrive:
    Altro esempio
    Altro esempio che dimostra una volta di piu' quantodanno si possa arrecare al mercato quando una societa' detiene un monopolio di fatto su un bene o su un servizio!Speriamo la concorrenza, intesa verso Ebay, arrivipresto e sia spietata!
    • Anonimo scrive:
      Re: Altro esempio
      La cosa giusta sarebbe che i venditori interessati a postepay abbandonino in massa ebay ma alla fine tutti continueranno ad usarla sottobanco
    • Anonimo scrive:
      Re: Altro esempio
      - Scritto da: Anonimo
      Altro esempio che dimostra una volta di piu'
      quanto
      danno si possa arrecare al mercato quando una
      societa' detiene un monopolio di fatto su un bene
      o su un servizio!
      Speriamo la concorrenza, intesa verso Ebay, arrivi
      presto e sia spietata!
      Infatti il monopolio non durerà un cazzo perchè già è nato Google Base e tra un po ci si mette anche Grande Emme, FINE.
  • Anonimo scrive:
    Perchè non paypal non si truffa vero ?
    1° Paypal è un sistema che si appoggia ad una carta di credito esistente quindi anche postepay in questo caso va bene (basta che ebay succhi la tangente per la terza volta sulla stessa asta)2° Chi vuole truffare veramente ci riesce indistintamente con qualunque forma di pagamento ed in ogni caso potendolo fare con la postepay se questa è il mezzo di paypal, paypal stessa diventa un mezzo per truffare alla pari di postepay.3° Ebay non ha alcun diritto nella veste di paypal di sottrarre soldi ai venditori a mò di giudice supremo perchè ci sono fior di casi documentati di acquirenti disonesti che hanno riferito di non aver ricevuto niente o merce danneggiata quando invece era tutto in regola (quindi il venditore oltre a rimetterci una terza percentuale sulla stessa somma di denaro ci risulta addirittura beffato e da chi poi ? da un ente che non ha alcun valore giuridico ?)4° Ebay prima di preoccuparsi in queste "opere pie interessate" dovrebbe ricordarsi di tutte le inserzioni di materiale piratato presenti nei suoi database, medicinali afrodisiaci di dubbia efficacia e tante altre "belle" cose sulle quali lei incassa percentuali a iosa (dalle mie parti si chiama complicità in reato penale e anche riciclaggio di denaro)Indi per cui d'ora in avanti le mie prossime inserzioni alla voce "pagamento" inviteranno a chiedere conferme in separata sede perchè io alla postepay non ci rinuncio per quelli là e trovo che incassino già abbastanza così senza scomodare paypal.
    • Anonimo scrive:
      Re: Perchè non paypal non si truffa vero
      - Scritto da: Anonimo
      1° Paypal è un sistema che si appoggia ad una
      carta di credito esistente quindi anche postepay
      in questo caso va bene (basta che ebay succhi la
      tangente per la terza volta sulla stessa asta)Vero.

      2° Chi vuole truffare veramente ci riesce
      indistintamente con qualunque forma di pagamento
      ed in ogni caso potendolo fare con la postepay se
      questa è il mezzo di paypal, paypal stessa
      diventa un mezzo per truffare alla pari di
      postepay.Ancora più vero.
      4° Ebay prima di preoccuparsi in queste "opere
      pie interessate" dovrebbe ricordarsi di tutte le
      inserzioni di materiale piratato presenti nei
      suoi database, medicinali afrodisiaci di dubbia
      efficacia e tante altre "belle" cose sulle quali
      lei incassa percentuali a iosa (dalle mie parti
      si chiama complicità in reato penale e anche
      riciclaggio di denaro)Complicità si, riciclaggio no.In questo e-bay si libera dicendo che non ha responsabilità per i contenuti venduti...ma credo possa farlo giusto perchè è e-bay. Perchè se fosse un pinco-pallo qualunque sarebbe già fatto a pezzi.La situazione non è dissimile da quella dei gestori di server open-nap uscita mesi fa. Sapete tutti come è andata.
    • Anonimo scrive:
      Re: Perchè non paypal non si truffa vero
      - Scritto da: Anonimo

      Indi per cui d'ora in avanti le mie prossime
      inserzioni alla voce "pagamento" inviteranno a
      chiedere conferme in separata sede perchè io alla
      postepay non ci rinuncio per quelli là e trovo
      che incassino già abbastanza così senza scomodare
      paypal.CLAP CLAP CLAP ;)
  • Anonimo scrive:
    bhe io
    nelle mie aste ormai io dico piu' o meno"se non vi sta bene postepay, NON fate offerte, accetto solo quella":|
    • Anonimo scrive:
      Re: bhe io
      D'ora in avanti non dire più niente ma solo che le informazioni sui pagamenti accettati le passi solo in privata sede e che vadano al diavolo ebay e paypal
    • Anonimo scrive:
      Re: bhe io
      - Scritto da: Anonimo
      nelle mie aste ormai io dico piu' o meno

      "se non vi sta bene postepay, NON fate offerte,
      accetto solo quella"

      :|SPERIAMO TI BANNINO, ANIMALE.
      • Anonimo scrive:
        Re: bhe io
        Speriamo bannino te.eBay non può imporre agli utenti di fare ciò che vogliono i gestori. Gli utenti devono essere liberi di pagare come vogliono!!! E che schifo è?
        • Anonimo scrive:
          Re: bhe io
          - Scritto da: Anonimo
          Speriamo bannino te.

          eBay non può imporre agli utenti di fare ciò che
          vogliono i gestori. Gli utenti devono essere
          liberi di pagare come vogliono!!!

          E che schifo è?ANIMALE IO SONO OBESO E NON POSSO MUOVERMI; se compro online, COMPRO ONLINE cazzo.
          • Anonimo scrive:
            Re: bhe io
            Non ha tutti i torti.Sai come dovrebbero fare su ebay? lasciare anche la possibilita' di pagare con postepay ma rendere OBBLIGATORIO per i venditori accettare paypal
          • Anonimo scrive:
            Re: bhe io
            - Scritto da: Anonimo
            Non ha tutti i torti.
            Sai come dovrebbero fare su ebay? lasciare anche
            la possibilita' di pagare con postepay ma rendere
            OBBLIGATORIO per i venditori accettare paypalSono d'accordo al 100%
          • Anonimo scrive:
            Re: bhe io
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Non ha tutti i torti.

            Sai come dovrebbero fare su ebay? lasciare anche

            la possibilita' di pagare con postepay ma
            rendere

            OBBLIGATORIO per i venditori accettare paypal


            Sono d'accordo al 100%Quoto. Vuoi vendere su eBay?Devi accettare PayPal.Poi puoi aggiungerci bonifico, vaglia, ricarica, contanti in busta, piccione viaggiatore, pero' l'acquirente deve avere la possibilita' di pagare con PayPal.Dopodiche' eBay potra' mettere il suo disclaimer che dice "le transazioni non pagate con PayPal sono cavoli vostri; per quelle con Paypal, se qualcosa non va vi rimborso io."
      • Anonimo scrive:
        Re: bhe io
        - Scritto da: Anonimo
        SPERIAMO TI BANNINO, ANIMALE."Cornuto" disse l'asino al toro...W PPy
  • Anonimo scrive:
    Altra frase che suona male
    "Sicurezza e praticità - si legge infatti nelle motivazioni che sorreggono la nuova policy - sono alla base delle regole eBay relative ai pagamenti. Queste regole sono state create per promuovere transazioni online sicure e per incoraggiare l'uso di metodi di pagamento online sicuri, di facile utilizzo e affidabili, nonché per offrire livelli di protezione elevati per gli utenti".La praticità della postepay era indubbia, e veniva utilizzata dalla maggior parte dell'utenza non a caso. Sulla sicurezza, effettivamente era rischioso dare il proprio codice per farsi ricaricare la carta, ma la gente sapeva bene i rischi che correva. In ogni caso, questo non è promozione ed incoraggiamento. Questo è OBBLIGARE. Incoraggi all'uso quando esistono alternative, OBBLIGHI all'uso se togli queste alternative.
  • Anonimo scrive:
    Che falsi
    "chi invia denaro tramite ricarica di una carta prepagata di una persona sconosciuta non può avere la certezza dell'effettiva identità del beneficiario della ricarica, quindi è facilmente esposto alla possibilità di perdere il proprio denaro. Infatti le carte prepagate vengono in alcuni casi emesse con controlli sull'identità del titolare lacunosi e superficiali"Le carte prepagate postepay vengono emesse solo ed esclusivamente dopo che aver presentato CARTA D'IDENTITA' e codice fiscale. Cioé viene richiesto e fotocopiato IL documento ufficiale d'identità per lo STATO italiano. Per le carte di credito normali fanno l'esame del DNA per accertarsi che non sei Arsenio Lupin?Io comunque se fossi nelle poste denuncerei ebay per questa frase.
    • Anonimo scrive:
      Re: Che falsi
      Boh... io non so... Io uso Paypal, e sono utente verificato, con tutte le sicurezze, e certi venditori non accettano nemmeno questa forma di pagamento. Quindi non mi stupisco.
      • Anonimo scrive:
        Re: Che falsi
        - Scritto da: Anonimo
        Boh... io non so...
        Io uso Paypal, e sono utente verificato, con
        tutte le sicurezze, e certi venditori non
        accettano nemmeno questa forma di pagamento.
        Quindi non mi stupisco.non uso paypal, quindi chiedo: puoi esplicare quali sicurezza maggiore nell'identificare la persona si hanno nel caso di paypal rispetto a una CI?
        • Anonimo scrive:
          Re: Che falsi
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Boh... io non so...

          Io uso Paypal, e sono utente verificato, con

          tutte le sicurezze, e certi venditori non

          accettano nemmeno questa forma di pagamento.

          Quindi non mi stupisco.


          non uso paypal, quindi chiedo: puoi esplicare
          quali sicurezza maggiore nell'identificare la
          persona si hanno nel caso di paypal rispetto a
          una CI?Ti rispondo io: nessuna. Anzi, con paypal se hai voglia, travasando soldi da un conto con dati fasulli all'altro, potresti riuscire a fare truffe che con la postepay non sono proprio immaginabili.
      • Anonimo scrive:
        Re: Che falsi
        - Scritto da: Anonimo
        Boh... io non so...
        Io uso Paypal, e sono utente verificato, con
        tutte le sicurezze, e certi venditori non
        accettano nemmeno questa forma di pagamento.
        Quindi non mi stupisco.Per informazione, che documento d'identità hai presentato per farti l'account paypal?
        • Ga7su scrive:
          Re: Che falsi

          Per informazione, che documento d'identità hai
          presentato per farti l'account paypal?in effetti loro per renderti "utente verificato" ti addebitano sulla carta di credito 1euro circa, che poi ti restituiscono alla prima transazione, e ti inviano un codice di controllo nell'estratto conto della carta... ma...sì, c'è un ma...io ho usato una postepay per il mio account paypal... quindi il cane si morde la coda... ragionando come loro neanche questo sarebbe "sicuro".o no?
          • Anonimo scrive:
            Re: Che falsi
            - Scritto da: Ga7su

            Per informazione, che documento d'identità hai

            presentato per farti l'account paypal?

            in effetti loro per renderti "utente verificato"
            ti addebitano sulla carta di credito 1euro circa,
            che poi ti restituiscono alla prima transazione,
            e ti inviano un codice di controllo nell'estratto
            conto della carta... ma...
            sì, c'è un ma...
            io ho usato una postepay per il mio account
            paypal... quindi il cane si morde la coda...
            ragionando come loro neanche questo sarebbe
            "sicuro".

            o no?Così risolvi il problema che non devi dare il codice della tua carta postepay in giro, però relativamente al punto da loro indicato, ovvero il controllo dell'identità, sono peggio, ma molto peggio, della postepay: loro non controllano NESSUN documento. Se uno ha voglia riesce quindi a farsi conti fasulli con paypal, cosa che NON PUO' con postepay
        • Anonimo scrive:
          Re: Che falsi
          - Scritto da: Anonimo
          Per informazione, che documento d'identità hai
          presentato per farti l'account paypal?Per paypal serve solo la carta di credito di cui verificano che tu sia effettivamente il titolare facendoti un addebito di 1 dollaro con una sigla nella motivazione che gli devi ri-comunicare una volta ricevuto l'estratto.Quindi non controllano direttamente la tua identita' ma solo il possesso della cc. Pero' per avere una carta si viene comunque controllati. Non penso comunque che i controlli siano molto maggiori che nel caso della postepay.Personalmente (come acquirente) trovo paypal moolto piu' comodo in quanto non ci si deve recare alla posta. I venditori comunque pagano una commissione non piccolissima (credo attorno al 4%) che spesso ricaricano sull'acquirente. E comunque con paypal si riescono ad attirare acquirenti esteri cosa che la postepay non permette.Anzi se proprio volete iscrivervi usate questo link:https://www.paypal.com/it/mrb/pal=WU6QXG58S2QU4Io comunque spero sempre che google si butti anche su questo mercato dei micropagamenti....M.--http://numismatica-italiana.lamoneta.it
          • Anonimo scrive:
            Re: Che falsi
            - Scritto da: Anonimo
            Quindi non controllano direttamente la tua
            identita' ma solo il possesso della cc. Pero' per
            avere una carta si viene comunque controllati.Secondo loro no, visto che puoi usare una prepagata come cc.
            Non penso comunque che i controlli siano molto
            maggiori che nel caso della postepay.
            I controlli sull'identità per ottenere una postepay sono nettamente superiori che non per ottenere un account paypal.
          • Anonimo scrive:
            Re: Che falsi
            - Scritto da: Anonimo
            I controlli sull'identità per ottenere una
            postepay sono nettamente superiori che non per
            ottenere un account paypal.Si' ma per avere paypal devi dimostrare di essere il titolare di quella carta di credito e per avere la carta di credito penso che i controlli siano esattamente gli stessi di postepay (anzi penso che per avere una carta di credito si debba obbligatoriamente avere un conto corrente).
    • guerrierodipace scrive:
      Re: Che falsi
      - Scritto da: Anonimo
      Le carte prepagate postepay vengono emesse solo
      ed esclusivamente dopo che aver presentato CARTA
      D'IDENTITA' e codice fiscale. Cioé viene
      richiesto e fotocopiato IL documento ufficiale
      d'identità per lo STATO italiano. Per le carte di
      credito normali fanno l'esame del DNA per
      accertarsi che non sei Arsenio Lupin?

      Io comunque se fossi nelle poste denuncerei ebay
      per questa frase.sottoscrivo in toto
      • mr_setter scrive:
        Re: Che falsi
        - Scritto da: guerrierodipace

        - Scritto da: Anonimo


        Le carte prepagate postepay vengono emesse solo

        ed esclusivamente dopo che aver presentato CARTA

        D'IDENTITA' e codice fiscale. Cioé viene

        richiesto e fotocopiato IL documento ufficiale

        d'identità per lo STATO italiano. Per le carte
        di

        credito normali fanno l'esame del DNA per

        accertarsi che non sei Arsenio Lupin?



        Io comunque se fossi nelle poste denuncerei ebay

        per questa frase.

        sottoscrivo in totoMi aggiungo al gruppo.Postepay inoltre, come sottolineato su un post precedente, viene regolarmente accettata come Visa su Amazon e su altri grossi siti di e-commerce.Il sospetto quindi che dietro a questo attacco alla postepay si celi il tentativo di monopolizzare le modalita' di pagamento non e' peregrino....:-/'Notte! LV&P
        • Anonimo scrive:
          Re: Che falsi
          hanno perfettamente ragione quelli che hanno sottolineato il fatto che PayPal non controlla NESSUN DOCUMENTO, anzi si appoggia ai dati della tua carta di credito, che può benissimo essere una PostePay, quindi, se loro non reputano sicura la PostePay perchè può essere intestata a persone fittizie, perchè dovrebbe essere sicuro un account PayPal che è intestato di conseguenza? mah... che farsa... eBay Italia si sta davvero scavando la fossa con le sue stesse mani, peccato
Chiudi i commenti