Dude.it/La guerra dei mondi online

di Giovanni Romano. I publisher italiani rilanciano il massive multiplayer business. Primo bivio: la lingua del gaming


Web – All’inizio dell’estate scorsa due importanti publisher nostrani, CTONet e Digital Bros , inauguravano il massive multiplayer business in Italia. Facendo il punto della situazione dopo poche settimane di attività dei server di La Quarta Profezia e The Legend of Mir: The Three Heroes , sembra che in entrambi i casi l’esperimento si possa definire riuscito: sono più di 15.000 i giocatori italiani che oggi si avventurano in un mondo persistente italiano pagando una quota mensile secondo la formula del pay-per-play.

Una sistematica raccolta dei dati su questi progetti di giochi persistenti, con informazioni sulle tecnologie utilizzate, sui sistemi di interazione e sul modello economico, è facilmente consultabile al sito MondiOnline , un motore di ricerca organizzato in schede che consente di farsi rapidamente un’idea su più di 160 titoli e sui loro developer, dai colossi americani al fertilissimo mercato orientale. Pur essendo gestito da una società italiana – come denuncia il nome – MondiOnline è in inglese, come a sintetizzare il sostanziale bilinguismo a cui sono “costretti” gli appassionati della materia.

Le scelte relative alla lingua di gioco hanno infatti contrassegnato l’azione dei due publisher italiani, che hanno preso la palla al balzo con approcci diametralmente opposti. Con La Quarta Profezia, che è completamente in italiano, CTONet ha rinunciato al pubblico straniero, preferendo concentrarsi sulla fetta di mercato che conosceva meglio e offrendo un prodotto di qualità non eccelsa ma a costi molto ridotti (addirittura gratis per chi si abbona al servizio di connessione Free for you ). In questo modo, ha potuto contare sulla consistente fascia di pubblico che finora non si era avventurata in questo tipo di giochi per la diffidenza verso un servizio a pagamento straniero e le difficoltà della lingua.

La scommessa di CTONet è che questo stesso pubblico, recepito il messaggio che i mondi online hanno qualcosa di unico, sia disposto a pagare altrettanto, se non di più, per mondi di superiore qualità e spessore. Non è un caso che la società bolognese abbia appena annunciato l’imminente release della versione italiana di Dark Age of Camelot , il MMORPG lanciato il 9 ottobre negli Stati Uniti che ha venduto in pochi giorni più di 100.000 copie. Ambientato in un’epoca medievale di cavalieri e maghi, Dark Age of Camelot riprende la ricchezza tridimensionale e il complesso sistema di gioco del celebre EverQuest, perfezionandone ogni aspetto. Anche Germania, Francia e Gran Bretagna apriranno a breve dei server locali di questo gioco, che è stato realizzato da Mythic Entertainment .

Digital Bros, dal canto suo, continua a puntare sul mercato europeo nella sua globalità, proponendo i suoi titoli in lingua inglese. Il nuovo mondo persistente, The Myth of Soma , prosegue la politica di import a basso costo dalla Corea inaugurata con Mir. Sviluppato da WizGate , The Myth of Soma vanta un sistema di gioco più evoluto e complesso di Legend of Mir, ma l’impianto bidimensionale è pressoché identico.

Quello che succede in Italia è solo un piccolo riflesso di ciò che si sta scatenando in molti Paesi del mondo – crisi terroristica permettendo. Le differenze linguistiche rendono necessaria ai fornitori di questo nuovo tipo di servizio – il mondo online – una scelta drastica tra l’ecumenicità dell’inglese e le più ridotte misure dei mercati locali, e un attentissimo calcolo del rapporto costi/ricavi.
Il potenziale pubblico per questo tipo di giochi, che per l’alto coinvolgimento richiesto inducono spesso qualcosa di molto simile a una vera e propria dipendenza, è vasto ma non infinito. D’altro canto le risorse richieste per realizzarli e mantenerli sono ingentissime, e senza una massa critica di utenti i conti sono destinati a non tornare. Malgrado ciò, sono centinaia nel mondo le società che hanno annunciato, o stanno completando, progetti del genere, dalla galassia di Star Wars alla Terra di Mezzo del Signore degli Anelli , ciascuna con la propria visione unica di questo business. Naturalmente non ci sarà spazio per tutti, e non sempre saranno i migliori a restare a galla, come succede in tutti i mercati giovani in crescita rapida.

Giovanni Romano
Dude.it, giornale per caso

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Atteggiamento e contratto NON trasparenti.
    Salve a tutti. Ho stipulato non uno bensì due contratti con e-Biscom/Fastweb, di cui uno su linea analogica ordinaria (sulla quale circa un mese fa mi sono venuti ad installare Hag e Modem) e l'altro su linea digitale ISDN. Entrambe attualmente con contratto Telecom. L'accordo prevedeva l'attivazione iniziale solo del contratto che riguardava la linea analogica; perchè la linea digitale andava disdetta e riportata in analogico (in base ai tempi Telecom...). Il fatto che invece di un mese di attesa (concesso pure un altro mezzo mese di ritardo, siamo pur sempre in Italia...), siamo ormai quasi a tre mesi tre. Il fatto che in nessuna voce del contratto è identificata la definizione delle limitazioni di navigazione, imposte dalla configurazione della rete Fastweb. In nessun punto si fa menzione alle limitazioni imposte ai programmi di file-sharing dovute alla scelta di non fornire IP alle utenze. Ne ad eventuali barriere che non consentirebbero di scaricare più di tot mega...!Ciliegina sulla torta. Ho ricevuto, in questi giorni, l'avviso che il 31 di questo mese mi sarebbe stata FINALMENTE attivato il servizio, ma indovinate un po su quale linea......ovviamente quella ISDN digitale!!! La Signorina nel pallone mi chiede di attendere in linea, sollazzato da una gradevole musica, per poi dirmi che questo è un grave problema e che non sapeva quando si sarebbe potuto risolvere! Errore segnalato, data sfumata, nessuno con cui lamentarsi direttamante. Forse cederò alle lusinghe del CODACONS o di Striscia La Notizia...!
  • Anonimo scrive:
    Fastweb e' condivisione della banda lo sapevate?
    Ma quale 10 megabit!questa velocita' e come al solito nominale e basta se nel vostro condominio vi sono altre persone che usano fastweb mettiamo il caso sia un'altro utente e basta vio utilizzate la meta' della banda questo fino al router del vostro condominio, se siete 4 si dimezza ulteriormente.Non so' se ci sono dei limiti sotto i quali non bisogna scendere "lo spero" fatto e' che i vostri 10mb sono una pubblicita' che fa' bene alle tascheDi chi l'ha inventato.IMPORTANTE ho letto nell'articolo del contratto provvisorio ADSL 1,2mb inesistente dato che 2 miei amici si erano prenotati per tale contratto e come risposta hanno avuto un bel picche proprio da quelli di fastweb!Meditate gente meditate!
  • Anonimo scrive:
    Ho firmato oggi il contratto !!!!
    Circa 2 ore fa ho firmato il contratto con Fastweb. Stamattina leggendo quanto scritto sul sito e le risposte di alcuni di voi mi ero un pò preoccupato. Poi stasera ho letto che le cose non vanno poi così male..... L'importante, per quello che faccio io e che funzionino Morpheus, Icq, invio con ftp..altre cose non ne uso. Ho anche scaricato il file zip delle faq, e lì, l'unica cosa che mi fa pensare è il problema riscontrato con qualche versione di schede di rete Realtek 8139...la mia....speriamo bene.ùCiao a tutti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ho firmato oggi il contratto !!!!
      t'accontenti. Internet non è solo quella roba che hai elencato- Scritto da: Cisco
      Circa 2 ore fa ho firmato il contratto con
      Fastweb. Stamattina leggendo quanto scritto
      sul sito e le risposte di alcuni di voi mi
      ero un pò preoccupato. Poi stasera ho letto
      che le cose non vanno poi così male.....
      L'importante, per quello che faccio io e che
      funzionino Morpheus, Icq, invio con
      ftp..altre cose non ne uso. Ho anche
      scaricato il file zip delle faq, e lì,
      l'unica cosa che mi fa pensare è il problema
      riscontrato con qualche versione di schede
      di rete Realtek 8139...la mia....speriamo
      bene.ù

      Ciao a tutti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ho firmato oggi il contratto !!!!
      t'accontenti. Internet non è solo quella roba che hai elencato- Scritto da: Cisco
      Circa 2 ore fa ho firmato il contratto con
      Fastweb. Stamattina leggendo quanto scritto
      sul sito e le risposte di alcuni di voi mi
      ero un pò preoccupato. Poi stasera ho letto
      che le cose non vanno poi così male.....
      L'importante, per quello che faccio io e che
      funzionino Morpheus, Icq, invio con
      ftp..altre cose non ne uso. Ho anche
      scaricato il file zip delle faq, e lì,
      l'unica cosa che mi fa pensare è il problema
      riscontrato con qualche versione di schede
      di rete Realtek 8139...la mia....speriamo
      bene.ù

      Ciao a tutti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ho firmato oggi il contratto !!!!
      Piggy, ricorda che l'offerta di Fastweb è rivolta ad un uso domestico di Internet. Per usi + particolari e professionali c'è altro a dispsizione. Tra le offerte a banda larga quella di Fastweb è sicuramente la migliore :
  • Anonimo scrive:
    la FAQ...esiste già
    questo è il link per la faq di fastweb:http://planynet.hypermart.net/fastweb/index.htm
  • Anonimo scrive:
    Quando la fibra ottica a Verona??
    Ci sarebbero centinaia di persone disposte a sottoscrivere un abbonamento, ma quando il servizio sarà attivo anche qui?Grazie
  • Anonimo scrive:
    L'ho Provato e:
    L'ho provato a casa di un mio amico su WinXp devo dire che la velocità con cui si scarica è assurda winmx funziona perfettamente icq pure. Non ho riscontrato alcun tipo di problema ma solo immaginare di poter scaricare oltre 1 mbyte di dati in un secondo mi ha impressionato. Mi sono messo a scaricare un file mp3 da un altro amico che ha fastweb e tra 2 connessioni così un mp3 di 10 mb ci ho messo 11 secondi. Se questo non è un sogno ditemi voi cosa lo è.
    • Anonimo scrive:
      Re: L'ho Provato e:
      costa....
    • Anonimo scrive:
      Re: L'ho Provato e:
      Egregio Signore, il suo amico forse era un tecnico informatico o è riuscito a contattare il leggendario sevizio di assistenza tecnica 192193(123).Mi risulta che WinXP ha un baco e per configurarlo c'è da perdere un po' di tempo, le posso solo dire che sono stato attivato da circa una settimana,non sono riuscito a parlare una dico una volta con questo servizio.Non mi hanno neppure dato un login e una pass, anzi devo dire che una signorina mi ha detto se la costruisca facendo cosi e cosi' ma purtroppo non viene riconosciuta.Nulla da dire sul prodotto è veloce,ma se non puoi neppure accedere alle gaq che fai?
  • Anonimo scrive:
    L'architettura di Fastweb.
    Per ciò che offre FW, al prezzo cui lo offre, direi che è sufficiente a chi non deve farne un uso professionale. Ho letto varie segnalazioni in merito a disservizi o limitazioni introdotte dall'architettura della rete FW.Se qualcuno pensa di avere un IP pubblico ad un prezzo ridicolo, dico che in Internet ci è arrivato da troppo poco tempo per non essere passato dai provider che richiedevano 700.000 l'anno per concedere la possibilità, se mai ci riusciva, di connettersi al loro PoP, alla velocità di 14.400/28.800 e ricevendo un IP pubblico sì, ma che cambiava ad ogni collegamento, ed in ogni caso il costo della telefonata è a carico dell'utente.Ora mi sembrano che le cose siano migliorate un tantino, ed avere 10 mbit/s di banda è un sogno di tanti seppur con limitazioni. Le limitazioni esistono per il tipo di architettura adottata, ricavata da un compromesso tra velocità e mascheramento dell'indirizzo IP. Sulla rete Fastweb funzioneranno tutti quelle applicazioni che non richiedono una chiamata in entrata diretta sul PC dell'utente Fastweb, poichè l'indirizzo IP risulta diverso da quello a cui un utente esterno, con indirizzo IP pubblico, vede apparire l'utente Fastweb. Poichè i dispositivi di smistamento del traffico IP (router, switch e quant'altro) pur ricevendo la chiamata non sanno poi dove smistarlo all'interno della rete, la chiamata non andrà mai a buon fine (parlo di servizi di videochat, http/ftp/telnet server). Ci sono mezzi per ovviare questi problemi, ma essi vanno studiati e implementati correttamente e, siccome costano, ci deve essere anche una reale richiesta di tali servizi.Ma probabilmente potrebbe costare magari di +, come potrebbe essere lecito aspettarsi.
    • Anonimo scrive:
      Re: L'architettura di Fastweb.
      Si', sostanzialmente concordo con quello che dici (altrimeni non si spiegherebbe perche' spendo con un internet provider una cifra 6 volte tanto per avere una connettivita' che e' 5 volte meno quella di fastweb). Tenete presente TUTTI che il prezzo di mercato di una connessione dedicata 2mbit (con cdn) costa qualcosa come 60-80 milioni all'anno (garantita). Ovviamente spendendo di meno non mi attendevo da FW lo stesso servizio (se non con una connettivita' maggiore), soprattutto di poter mettere a disposizione dei miei clienti che sono collegati con FW la possibilita' di "lavorare in rete" (fornendo noi applicazioni, etc.) e la possibilita' di creare vpn a milano bypassando il costo esorbitante delle cdn (o del frame relay telecom). Tuttavia, sebbene la qualita' del servizio sia buona (lo ribadisco) e il rapporto servizi/qualita'/prezzo/assistenza sia assolutamente positivo, alcune limitazioni sono secondo me fine a se' stesse... (vedi timeout delle connessioni tcp)... non fanno risparmiare banda e danno solo fastidio... Ciao, Michele
  • Anonimo scrive:
    A me l'home banking funziona
    Ho FastWeb, uso Fineco e va benissimo.Qualcuno mi può spiegare PERCHE' non dovrebbe funzionare? Sono solo pagine web come le altre. Di che cosa si lamenta nella sua lettera?Boh?
    • Anonimo scrive:
      Re: A me l'home banking funziona (un po' lungo)
      Anch'io ho Fineco e funziona benissimo sia per il banking sia (e per me è fondamentale) per il trading.Non solo.. la velocità di invio ordini e ricevimento eseguito è veramente spettacolare.In più riesco a tenere aperte altre pagine di news etc. ed aggiornarle subito.Insomma per operare in borsa da "amatore" mi sembra di poter raccomandare l'accoppiata Fineco-Fastweb.Immagino che chi si lamenta si riferisca a piattaforme di trading che prevedono l'installazione di un Client Proprietario (= software apposito scritto dalla banca) sul proprio PC. Non so come sia esattamente la situazione di qs. tipo di software su Fastweb.Quando, però, mi ero informato io, questa era un'opzione che alcune banche offrivano per supplire alla lentezza del trading attraverso pagine WEB. Quindi penso che sia quasi sempre possibile scegliere di usare l'interfaccia WEB della banca invece del client proprietario.:)) gatttuup.s. i pochi programmi "strani" che uso (ICQ, mIRC, CuteFTP, iMesh) sino ad oggi hanno sempre funzionato bene.
      • Anonimo scrive:
        Re: A me l'home banking funziona (un po' lungo)
        - Scritto da:

        Immagino che chi si lamenta si riferisca a
        piattaforme di trading che prevedono
        l'installazione di un Client Proprietario (=
        software apposito scritto dalla banca) sul
        proprio PC.
        Non so come sia esattamente la situazione di
        qs. tipo di software su Fastweb.
        Quando, però, mi ero informato io, questa
        era un'opzione che alcune banche offrivano
        per supplire alla lentezza del trading
        attraverso pagine WEB.
        Quindi penso che sia quasi sempre possibile
        scegliere di usare l'interfaccia WEB della
        banca invece del client proprietario.

        :))
        gatttuu
        come realtick III fornito da Investnet a molti brokers on line (Twice, Imiweb, Mediolanum ed altri) ?
    • Anonimo scrive:
      Re: A me l'home banking funziona
      - Scritto da: Il Curioso
      Ho FastWeb, uso Fineco e va benissimo.

      Qualcuno mi può spiegare PERCHE' non
      dovrebbe funzionare? Sono solo pagine web
      come le altre. Di che cosa si lamenta nella
      sua lettera?

      Boh?Il problema è uno.Normalmente, ADSL o PSTN, hai un indirizzo IP. Statico o dinamico, hai un indirizzo IP che ti collega alla rete. In quel momento, nel mondo, il tuo PC è identificato da quel particolare indirizzo.Qualsiasi pacchetto con questo IP viene inoltrato al tuo PC. Poi, che tu sia in ascolto su questa porta o meno, non cambia il senso.Quando comunichi, c'è uno scambio di pacchetti, dove tu spedisci ad un IP, e quello ti risponde con i pacchetti del tuo IP.Su FastWeb sei come su una grande LAN, dove sei un indirizzo tra i tanti della sottorete, ma il tuo IP adress nulla ha a che fare con quelli internet.Qualsiasi servizio, sei costretto a passare attraverso un GateWay, probabilmente un proxy.E fin qui va bene, nel senso che tutti gli inidirizzi non appeartenenti alla classe di sottorete dove sei, vengono instradati attraverso questo Gateway (o più) ed escono su Internet dove raggiungerai il destinatario.Il destinatario, riceve i pacchetti non con il tuo indirizzo, che è locale, ma con l'indirizzo di questo Gateway, che in un qualche modo, visto che la connessione l'hai instradata tu, riesce a rimandarti i pacchetti.Ma se un altro host ti vuole "chiamare" per qualche motivo, a che indirizzo ti trova?Questo è un pochino il limite delle sottoreti interne....Con l'avvento dell'IPv6 dovrebbe risolversi, dato l'altissimo numero di indirizzi che si verrebbero a creare.
      • Anonimo scrive:
        Re: A me l'home banking funziona
        Grazie per la dettagliata risposta, ma cosa c'entra con l'home banking?
        • Anonimo scrive:
          Re: A me l'home banking funziona
          - Scritto da: Il Curioso
          Grazie per la dettagliata risposta, ma cosa
          c'entra con l'home banking?L'Home Banking vuol dire nè + nè meno gestire alcune operazioni che solitamente si fanno in banca sul PC di casa.Queste operazioni, in quanto delicate, ovviamente non sono gestibili mediante semplici form HTTP come succede per registrarsi su una mailing list.Per questo, vengono adottati diversi metodi, diversi come protocolli da quelli normalmente usati per navigare in Internet.Il riferimento è per quei servizi, che in modo generico non sono la visualizzazione di pagine Web ecc...Per questi servizi, essendo FW un'eccezione, è stato implementato un "qualcosa" comunque pensato per avere a che fare con un'utente aventi un'indirizzo IP che dà sulla rete. FW usa una tecnica diversa, simile a quanto succede nelle aziende, con i PC collegati su una rete interna, e i servizi verso l'esterno collegati tramite GateWay.Per cui, il discorso era riferito non tanto all'Home Banking, ma ai servizi non standard o previsti da FW.Non sò come sono i vari servizi di Home Banking, ma se sfruttano una funzionalità abbastanza standard, allora probabilmente vengono instradati correttamente.Altrimenti, con client proprietari, e trasmissioni di dati anomale, non riescono a passare idenni da questo GateWay.Questo per tutto, non solo per l'Home Banking.Per esempio, penso a quei giochi On line...Sarebbe comunque interessante sapere, per quei servizi di Home Banking che funzionano con FW, che livello di sicurezza hanno.La casistica non è semplice, in quanto, è come una rete aziendale, solo che oltre che dall'esterno, bisogna essere coperti anche da eventuali attacchi all'interno della stessa rete.Passando trmite Internet, si è certi di essere loggati sicuramente dai server in cui si passa.Su FW, essendo in rete "locale", non so quanto sia difficile spoofarsi come qualcun'altro...Ma non so'molto di FW, quindi potrei anche dire delle cazzate enormi
    • Anonimo scrive:
      Re: A me l'home banking funziona
      Il curioso, dal punto di vista della sicurezza come ci si difende? Come non essere visibile ad altri utenti della stessa zona? So che possono esserci problemi del genere....Grazie.
  • Anonimo scrive:
    insomma...
    ... si potrebbe sapere quali sono i programmi (file sharing, chat, ecc... ) che su Fastweb NON funzionano???Grazie a chi vorrà/saprà rispondermi...
    • Anonimo scrive:
      Re: insomma...
      Mah..sarà che capisco poco, ma WinMX va benissimo, ho provato anche Morpheus e va.ICQ lo ho sempre attivo (ho dovuto configurarlo con i parametri di FW come dicono nelle FAQ) e lo uso anche per scambiare files.Per il resto non so: telelavoro non ne fo, e nemmeno server in casa
    • Anonimo scrive:
      Re: insomma...
      - Scritto da: formichiere
      ... si potrebbe sapere quali sono i
      programmi (file sharing, chat, ecc... ) che
      su Fastweb NON funzionano???

      Grazie a chi vorrà/saprà rispondermi...Io non l'ho, ma ho avuto grossi problemi con sottoreti e similari.il problema e' nel momento che vuoi fare da server:ad es fai servizio ftp, ma anche chiamare con netmeeting e spedire files ICQ lo sono. Di fatto io non riuscivo a spedire ne a ricevere i files con ICQ, connettendomi ad internet tramite un piccolo router/gateway. Ho risolto il problema impostando il mio indirizzo ip come server unico della mia rete: cosi' i pacchetti richiesti al gateway vengono tutti ridirottati verso il mio computer senza nemmeno leggerli. La discriminazione poteva venir fatta anche per singola porta (porta in cui il programma "ascolta" i dati provenienti scremandoli da quelli non diretti a se), ma non conoscendo quella di ICQ...Di fatto pero' cosi' si impedisce agli altri utenti della stessa sottorete di poter fare da server per quella porta
    • Anonimo scrive:
      Re: insomma...
      Abbiamo sottoscritto il contratto con Fastweb a marzo e fino a giugno è funzionato tutto a meraviglia.... sembrava un sogno.Da giugno in poi è un bagno di sangue: la linea telefonica che non funziona, il time out di 60 secondi, il servizio 192192 che il più delle volte ti fa stare in attesa delle mezz'ore, per non parlare della poca competenza delle persone che sono addette all'helpdesk, per lo stesso problema se parli con 10 persone diverse ognuna di loro ti da una spiegazione che non c'entra nulla con ciò che ti avevano detto gli altri.Veniamo all'elenco dei programmi che non funzionano: l'FTP si sconnette rallentanto moltissimo l'invio dei files, Messenger di Hotmail, Messenger di Yahoo, i programmi di files sharing si disconnettono, ICQ funziona solo settando l'opzione "Keep connection alive", insomma i vari messenger hanno dei problemi grossissimi perché non mantengono la connessione dopo 60 secondi.La soluzione, ci è stato detto, è impostare il proxy, peccato che il proxy ogni tanto non funziona, a volte anche per giornate intere.Posso capire che il prezzo è molto competitivo, ma i signori di Fastweb invece di tergiversare e dare la colpa alle varie schede di rete che si hanno, ai programmi che creano problemi e a tutte le altre storie che inventano (addirittura mi è stato chiesto se svuotavo la cartella dei file temporanei perché quello poteva dare dei problemi), fossero più chiari, ci si sentirebbe meno presi per i fondelli.Tirate voi le conclusioni, se conviene o meno sottoscrivere un contratto con Fastweb.
    • Anonimo scrive:
      Grazzieee...
      ...di tutto, anche se a questo punto non so proprio se sottoscriverò il contratto :))
  • Anonimo scrive:
    re:pessimo articolo
    guarda che 192192 è gratuito da rete fissa e non dalla sola rete fastweb
    • Anonimo scrive:
      Re: re:pessimo articolo
      si ma guarda che la qualita' di quelli che ci lavorano non e' ecc...ezzionalissima
      ;-Dcapacita' di risolvere i problemi bassuccia, mi sono dovuto risettare icq da solo- Scritto da: Uno che ci lavora
      guarda che 192192 è gratuito da rete fissa e
      non dalla sola rete fastweb
  • Anonimo scrive:
    al tipo della lettera...
    Ma sottoskrivi un abbonamento ke sai già d nn poter usare per il tuo lavoro ????strano...byez
    • Anonimo scrive:
      Re: al tipo della lettera...
      non lavoro a casa con un contratto residenziale, e il contratto l'ho sottoscritto già 4 mesi fa ora proviamolo e poi deciderò....e intanto ho avvisato anche altri. Ciao! :-)
  • Anonimo scrive:
    State mancando il punto
    Tutti questi post in cui affermate che fastweb costa poco e offre molto sono verissimi. Chiedere una 10Mbit a casa a 100.000 lire al mese e` fin troppo.Ma il punto della questione e` che loro pubblicizzano la loro offerta come "Internet a 10 megabit", il che non rispecchia la realta`.Io sono uno che se avesse abitato a Milano e non a Modena, avrebbe FW dal primo giorno. Ma nessuno per mesi ha detto cosa offriva veramente fastweb, ed e` questo l'errore madornale che c'e` alla base di tutto.Personalmente lavoro su web e capita spesso di fare vedere (su linea isdn) dei preview dei miei lavori aprendo apache in locale, solo per dare il tempo al cliente di collegarsi e valutare.Se avessi preso fastweb, questo non l'avrei potuto fare, perche` i server non funzionano. Ora io non pretendo di avere un IP pubblico su una 10 Mbit per 100.000 lire al mese, ma pretendo che mi si dica molto chiaramente all'atto della sottoscrizione del contratto che certe cose non funzionano.Quello che offre Fastweb non e` Internet. Internet e` TCP/IP, e loro offrono solo una fettina di TCP/IP, ma non lo dicono se non di nascosto. Non mi sembra una politica corretta.Federico
    • Anonimo scrive:
      Re: State mancando il punto

      Io sono uno che se avesse abitato a Milano e non a Modena, avrebbe FW dal primo giornoNell'editare la frase ho cancellato erroneamente un verbo. La frase corretta e` ovviamente:"Io sono uno che se avesse abitato a Milano e non a Modena, avrebbe sottoscritto FW dal primo giorno"
    • Anonimo scrive:
      Re: State mancando il punto
      Esatto! il punto è questo! La mia era la semplice fotografia di questa mia attuale situazione che contratto in mano scopro limitazioni.E per favore non ditemi che a 100 mila al mese non si può avere l'IP pubblico! Sinceramente non sono così tecnico da saperlo ne mi interessa sapere i perchè ne' i per come. Volevo internet come l'ho usata e Fastweb mi diceva questo.Inoltre i tecnici sono loro, non io. Telefonate a fastweb e chiedetegli se sottoscrivendo un contratto residenziale potete utilizzare un'applicazione.....
  • Anonimo scrive:
    Re: che dire...
    - Scritto da: morgan
    Io a casa ho IP pubblico, router, DNS, SMTP,
    POP HTTP etc etc su macchine Linux con
    fastweb, solo che pago 1.000.000 Lit al
    mese, come e` giusto che sia!se non ho capito male, Fastweb ti può dare almeno 1 IP pubblico, 10mbit/10mbit di banda 24h/24h a 1.000.000 lit/mese?E dove è questa offesrta?Sei intrallazzato con loro o basta chiedere all'omino di fastweb?Dimmi un po' che mi interessa molto, si rivaluta tutto!
    • Anonimo scrive:
      Re: che dire...
      - Scritto da: tH
      se non ho capito male, Fastweb ti può dare
      almeno 1 IP pubblico, 10mbit/10mbit di banda
      24h/24h a 1.000.000 lit/mese?
      E dove è questa offesrta?
      Sei intrallazzato con loro o basta chiedere
      all'omino di fastweb?
      Dimmi un po' che mi interessa molto, si
      rivaluta tutto!Non sono intrallazato con nessuno.Tutto questo e` nell'offerta.600.000 Lit per l'accesso con 10 Computer (a meno che usi l'IP masquerade)100.000 Lit per l'IP pubblico100.000 Lit per l'affitto del router Cisco 2610 (a meno che te lo compri)Totale 800.000 Lit + IVA = 1.000.000 che se hai partita IVA ti scarichi.PS sono compresi anche 3 numeri di telefono con un tot di ore prepagate per urbane/interurbane/cellulari.PS sull'IP loro ti faranno il PAT su 10 porte, il che puo essere un valore aggiunto o una limitazione, dipende da cosa devi fare.Ovvero, se metti un servizio diverso su 10 macchine e` come che avessi 10 IP.Se invece vuoi avere lo stesso servizio su piu macchine non puoi, chiaramente, e il secondo IP non te lo danno.CiaoE continuo rispondendo (seriamente) anche alle persone precedenti.Mi pare che nella rete, ormai, ci siano un po' di controsensi.Si vuole tutto gratis (e non capisco perche`) e poi ci si fa pagare l'ira di dio per offrire i propri servizi.Oppure si vuole chissacosa per 2 lire, vedi flat etc etc.Poi chiaramente ci si lamenta per la qualita` del servizio.Non potrai mai avere la qualita` se non paghi. Mi sembra ovvio, altrimenti l'altro fallisce. Non ci vedo nulla di strano.E la filosofia del free mi pare sia ormai consolidata dagli ultimi arrivati (negli ultimi 3/4 anni) in rete. Probabilmente dettata dall'ondata della new economy. E dai falsi introiti presunti dei siti che contavano di guadagnare con due banner e 1.000.000 di utenti.Ma questi sono quasi tutti falliti, e i rimanenti cominciano e cominceranno a far pagare i servizi.Vedi cio che fara kataweb, virgilio, etc etc...E tengo a precisare che sono un fanatico di Linux, Red Hat in particolare, e mi fa comodo installare un CD scaricato su 10 macchine, pero` ad ogni release almeno un CD glielo compro (perche` e` giusto, e perche se tutti la scaricassimo e basta domani RedHat fallirebbe e mi toccherebbe comprare 10 CD M$)! Ma questo la gente non lo capisce.In quanto al fatto che io pago 1.000.000 Lit/mese, non vedo dove sia il problema.Potrebbe essere il mio lavoro, e quindi a differenza di quello che si usa in Italia (dove infatti sappiamo quale sia il livello dell'informatica) potrei investire per la mia crescita personale nell'informatica, cosi come si pagani i corsi e gli aggiornamenti.Oppure potrei avere tanti soldi punto e basta, oppure invece di spendere 1.000.000 in discoteca, o giochi o altre cazzate li spendo qui perche mi piace. Ognuno ha le sue priorita nella vita.Io comunque sono un informatico punto e basta.
  • Anonimo scrive:
    Re: Aridateci gli IP
    PS: a parte queste critiche devo fare cmq i complimenti al servizio... fin'ora ha avuto pochi down e l'assistenza tecnica risponde sempre e sempre competentemente... e la velocita' e' realmente quella dichiarata (ho grafici su grafici che lo certificano)Ciao, Michele
  • Anonimo scrive:
    fa cosi'
    un tizio su bfi è riuscito a far raggiungere il servizio www sul proprio pc cablato fastweb dall'esterno, forse con dei redirect potresti risolvere il problema.
    • Anonimo scrive:
      Re: fa cosi'
      Noi invece siamo andati in Telecom Italia da quelli di Datacom.Per la miseria!!!! che Professionalità, che Veolcità e Servizi attorno.Mi hanno fatto provare a chiamare 803900, il loro numero di caring.Ragazzi un'altro pianeta.
  • Anonimo scrive:
    Pessimo articolo.
    Per carità, il contenuto è interessante (e poteva essere affrontato meglio), ma il tono polemico utilizzato dall'autore è proprio maleducato.(ti faccio notare che stai scrivendo un articolo editoriale, non una pagina di diario!)Per prima cosa potevi evitare la standista.Poverina, quella l'hanno assunta solo per i 5 giorni della SMAU ed è capace solo di ripeterti gli argomenti che trovi anche sul depliant.Secondo, non credo che FastWeb sia presente alla SMAU per offrire assistenza tecnica!Se vuoi chiami il numero verde che ti danno a disposizio, dove, come giusto che sia, troverai dei tecnici che ti risponderanno.(purtroppo anche questo a volte non sono informati a dovere, ma è un problema di tutti!)Terzo e non ultimo, un articolo scritto così non è neppure costruttivo, sarebbe stato molto più utile una analisi dei software che non funzionano, un primo piccolo elenco che aiuta noi lettori a comprendere meglio il problema.Un utente ha fatto notare che è possibile chiamare tramite modem un provaider sempre gratuitamente... questo perdona secondo me alcuni problemi del servizio.Inoltre penso, a titolo personale, che l'homebanking sia leggermente più imporatente dei tuoi mp3... Sai, scaricare un mp3 il giorno dopo non ti cambia niente, mentre per acquistare/vendere titoli (soprattutto in questo periodo) è fondamentale....non ti stupisco che ti abbiano cacciato via...
    • Anonimo scrive:
      Re: Pessimo articolo.
      1) è una lettera e non un articolo2) non ti puoi arrogare il diritto di decidere cosa sia più importante3) l'unica cosa richiesta dall'homebanking è un browser con possibilità di usare chiavi a 128 bit. Sarebbe come dire: però ti facciamo navigare su playboy. Grazie alla cippa, è un sito come un altro! (e io l'homebanking lo uso)
    • Anonimo scrive:
      Re: Pessimo articolo.
      Sicuramente e' un pessimo articolo ma personalmente mi sento un pessimo lettore perche' l'ho letto con gusto. L'azienda e poco chiara si riescono ad avere informazioni solo dopo che ci sbatti la testa dentro. Inoltre mi preoccupa il messaggio quando chiami il 192.192 in cui dice che la chiamata e' gratuita se chiami dalla rete fastweb. Per diventare loro cliente pago io?Il loro sito non da nessuna informazione Decente.Il pessimo articolo comunque scatenera, speriamo, qualcosa di buono, la chiarezza. Intendo perlomeno sulle tariffe. Spennarci va bene ma che ce lo dicano prima.Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Pessimo articolo.
        Non è vero: il messaggio dice che la chiamata è gratuita solo se effettuata da rete fissa. Tutte le chiamate su rete Fastweb sono già gratuite.- Scritto da: jmp
        Sicuramente e' un pessimo articolo ma
        personalmente mi sento un pessimo lettore
        perche' l'ho letto con gusto. L'azienda e
        poco chiara si riescono ad avere
        informazioni solo dopo che ci sbatti la
        testa dentro. Inoltre mi preoccupa il
        messaggio quando chiami il 192.192 in cui
        dice che la chiamata e' gratuita se chiami
        dalla rete fastweb.
        Per diventare loro cliente pago io?
        Il loro sito non da nessuna informazione
        Decente.
        Il pessimo articolo comunque scatenera,
        speriamo, qualcosa di buono, la chiarezza.
        Intendo perlomeno sulle tariffe. Spennarci
        va bene ma che ce lo dicano prima.

        Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Pessimo articolo.
      La stessa cosa che ho pensato io appena l'ho letto...lo stile dell'articolo è pessimo, e non sono approfonditi i vari problemi. Caspita, è vero che mi piace giocare in rete a Quake, ma mi preoccupa di più non riuscire ad usare l'home banking, i servizi di chat, il controllo remoto del pc, etc....
    • Anonimo scrive:
      Re: Ottima lettera.
      Non è un articolo ma è la lettera di un lettore, che ha voluto esprimere delle sue impressioni
    • Anonimo scrive:
      Re: Pessimo articolo.

      (ti faccio notare che stai scrivendo un
      articolo editoriale, non una pagina di
      diario!)L'editoriale di un qualsiasi Quotidiano..spesso..ha gli stessi toni polemici.
      Per prima cosa potevi evitare la standista.
      Poverina, quella l'hanno assunta solo per i
      5 giorni della SMAU ed è capace solo di
      ripeterti gli argomenti che trovi anche sul
      depliant.D'accordo....ma le prime persone che vedi sono loro...e quindi chiedi a loro. Giustamente poi la standista ti dice di rivolgerti a personale tecnico + competente.
      Secondo, non credo che FastWeb sia presente
      alla SMAU per offrire assistenza tecnica!Ah no? e allora è li per far vedere quanto son gnocche le standiste? Bella pubblicità!
      Se vuoi chiami il numero verde che ti danno
      a disposizio, dove, come giusto che sia,
      troverai dei tecnici che ti risponderanno.
      (purtroppo anche questo a volte non sono
      informati a dovere, ma è un problema di
      tutti!)Vero. :(
      Terzo e non ultimo, un articolo scritto così
      non è neppure costruttivo, sarebbe stato
      molto più utile una analisi dei software che
      non funzionano, un primo piccolo elenco che
      aiuta noi lettori a comprendere meglio il
      problema.Su questo son d'accordo....non sarebbe stato male scrivere qualche esempio...o cmq..indicare la categoria di Software che non funzionano correttamente (tipo web server e tutti quei servizi che richiedono un Ip Pubblico)
      Un utente ha fatto notare che è possibile
      chiamare tramite modem un provaider sempre
      gratuitamente... questo perdona secondo me
      alcuni problemi del servizio.Se il tuo interesse è telefonare. Ma forse non tutti hanno questa sfrenata esigenza.
      Inoltre penso, a titolo personale, che
      l'homebanking sia leggermente più
      imporatente dei tuoi mp3... Sai, scaricare
      un mp3 il giorno dopo non ti cambia niente,
      mentre per acquistare/vendere titoli
      (soprattutto in questo periodo) è
      fondamentale.Qui non si sta facendo il punto su cosa sia + importante...ognuno e libero di usare la sua banda come meglio crede...e tutti gli utilizzi sono Importanti, che la si usi per lavoro o per svago personale. Qui si sta criticando il fatto che una ditta che personalmente considero seria, sta facendo cadere la fiducia di potenziali acquirenti semplicemente disinformando e lasciando all'oscuro alcuni punti dei suoi servizi. E ciò non è corretto....in nessun caso.
      ...non ti stupisco che ti abbiano cacciato
      via...L'educazione....nessuno può calpestarla....se vengo cacciato via...voglio almeno una spiegazione del perché...Siamo persone civili (che fanno grosse fiere di Prodotti all'avanguardia) o sbaglio?Un saluto a tutti. Simone
    • Anonimo scrive:
      Re: Pessimo articolo. (pessima risposta)
      Ke dire ke "un lettore di più quotidiani" nn ha gia detto ???
      Secondo, non credo che FastWeb sia presente
      alla SMAU per offrire assistenza tecnica!assistenza teknika? le informazioni sul prodotto adesso nn si danno perkè sei in fiera???eppoi... se sei un cliente (o sarai) avrai pur diritto ad INFORMARTI, no?
      Inoltre penso, a titolo personale, che
      l'homebanking sia leggermente più
      imporatente dei tuoi mp3...si personale, hai ragione...
      Sai, scaricare
      un mp3 il giorno dopo non ti cambia niente,
      mentre per acquistare/vendere titoli
      (soprattutto in questo periodo) è
      fondamentale.Oh mi God!! io nn lo faccio... dici ke ne risentirò in un futuro?Devo konvertirmi all'homebanking ??
      ...non ti stupisco che ti abbiano cacciato
      via...nn lo stupisci?vabè...byez
    • Anonimo scrive:
      Re: Pessimo articolo.
      Mi sembra una lettera non un articolo!C'e' scritto lettera!
  • Anonimo scrive:
    Far West
    Ma vi stupite ???In quest'italia dove l'economia è regolata solo dalla legge del più forte o che ha più pelo sullo stomaco....Il far west impera !!!!
  • Anonimo scrive:
    Ma voi sapete come funziona Fastweb?
    Concordo sul fatto che Fastweb non da nessuna informazione sulle limitazioni del loro servizio, ma qualcuno si è mai chiesto come funziona Fastweb, come fa a darti Internet e cos'ha di diverso da altri provider? Questa cosa se la chiedi te la dicono.Fastweb non funziona con un Modem, non funziona con un router. Per collegarsi alla rete Fastwebserve una scheda di rete in quanto ogni PC che sottoscrive l'abbonamento è collegato, constantemente, alla loro rete locale.E' inevitabile che applichino delle misure di sicurezza, purtroppo tali a volte, da limitare l'uso di home banking e software per il controllo remoto. Tutto questo non per giustificarli ma solo per dare un elemento di valutazione maggiore.Buona l'idea delle FAQ, sono un utente fastweb e ho dovuto risolvere non pochi problemi da solo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma voi sapete come funziona Fastweb?
      Uhm...non ti è molto chiaro il concetto di Rete...router etc etc
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma voi sapete come funziona Fastweb?

      E' inevitabile che applichino delle misure
      di sicurezza, purtroppo tali a volte, da
      limitare l'uso di home banking e software
      per il controllo remoto.Diciamo pure che è per non dover stare lì ad esaminare tutte le casistiche, che hanno preferito far funzionare i servizi + comuni e finita lì. Se poi, dicono che lo fanno per la sicurezza....Diciamo che tutto sommato, l'Home banking non funziona per altri motivi. Se funzionasse, comunque, io starei molto attento...
  • Anonimo scrive:
    un po quello che è successo con il gprs tim
    anche il gprs tim appena uscito qualche mese fa supportava solo la porta 80 http. In pratica chi faceva un abbonamento al gprs tim poteva solo navigare , ma non poteva usare tutti gli vari client di posta , chat , ftp , ecc. ecc. ecc.Poi a meta agosto , dopo migliaia di proteste , tim ha fixato il gprs rendendo disponibili tutte le porte internet.Questa di fastweb mi sembra la stessa storia. Mi domando..ma chi comanda la new economy lo usa internet ...? Sa usare un client telnet o ftp ?Proprio ieri ho saputo che il direttore delle comunicazioni della regione lazio un certo Blasi , in ufficio non ha un collegamento internet perchè dice di essere un tipo all'antica .Il direttore delle comunicazioni ...
    • Anonimo scrive:
      Re: un po quello che è successo con il gprs tim
      Peccato che FW sia attiva da quasi 2 anni...- Scritto da: paolo

      Poi a meta agosto , dopo migliaia di
      proteste , tim ha fixato il gprs rendendo
      disponibili tutte le porte internet.
      Questa di fastweb mi sembra la stessa
      storia. Mi domando..ma chi comanda la new
      economy lo usa internet ...? Sa usare un
      client telnet o ftp ?
  • Anonimo scrive:
    Fastweb ci sta provando ad ingabbiare i clienti?
    E non solo sembrerebbe che.....Leggete qui per esempio:http://planynet.hypermart.net/fastweb/index.htm
  • Anonimo scrive:
    DAVVERO!?
    Ho appena sottoscritto il contratto ma, davvero si hanno limitazioni su alcuni programmi di questo tipo? Chi usa ICUII o ISPQ (programmi di videochat) con Fastweb ha trovato problemi?Uff.....ecco mi immaginavo che era tutto troppo bello...Ma possibile che io leggo un contratto e tra le righe si trovano le limitazioni?Quali sono esattamente i programmi che non funzionano? qualcuno ha una lista? Grazie!
  • Anonimo scrive:
    Re: che dire...
    Ah! avevo sentito qualcosa in giro, allora è vero che Fastweb ha delle "limitazioni"?Programmi di videochat come ICUII o ISPQ funzionano? Qualcuno mi aiuti sto per essere allacciato.....sigh.....Ma scusa la mia ignoraranza ma cos'è BF10?:-)
  • Anonimo scrive:
    Re: che dire...
    Ah! avevo sentito qualcosa in giro, allora è vero che Fastweb ha delle "limitazioni"?Programmi di videochat come ICUII o ISPQ funzionano? Qualcuno mi aiuti sto per essere allacciato.....sigh.....Ma scusa la mia ignoraranza ma cos'è BF10?:-)
  • Anonimo scrive:
    Re: che dire...
    Penso che pochi siano così stupidi da pretendere una linea con caratteristiche professionali da una connessione domestica.Certo è che, comunque, l'assenza di IP pubblico (anche non fisso) comporta obbligatoriamente un NAT che può escludere molte funzionalità di Internet.Per questo io la chamo solo FastWeb e NON Internet; è una intranet, a livello WAN, ma non è Internet se l'IP è privato...
  • Anonimo scrive:
    Re: che dire...
    perche' fai questi ragionamenti da lugo... Penso convenisse anche a te se il servizio costasse di meno. Se proprio hai cosi' tanti soldi e per te un milione in piu' o in meno non fa differenza fai un'offerta al tuo fornitore.Che strambo! ahah
  • Anonimo scrive:
    Re: che dire...

    Io a casa ho IP pubblico, router, DNS, SMTP,
    POP HTTP etc etc su macchine Linux con
    fastweb, solo che pago 1.000.000 Lit al
    mese, come e` giusto che sia!oooohhh... che ammirazione... che stupore... ammazza come sei ficooo...
    • Anonimo scrive:
      Re: che dire...
      - Scritto da: xx

      Io a casa ho IP pubblico, router, DNS,
      SMTP,

      POP HTTP etc etc su macchine Linux con

      fastweb, solo che pago 1.000.000 Lit al

      mese, come e` giusto che sia!

      oooohhh... che ammirazione... che stupore...
      ammazza come sei ficooo...
      Vuole solo dire che se vuoi / hai bisogno / ti fa piacere avere certi servizi, non c'e' scampo li devi pagare. Se puoi farlo anche per la linea a casa, sei a posto e ti sollazzi.Il problema e' non far CREDERE che puoi avere queste cose a 100,000 lire, se no poi la gente ci resta delusa (almeno chi vuole usare internet). Si chiama "ingannevole..."
    • Anonimo scrive:
      Re: che dire...
      - Scritto da: xx
      oooohhh... che ammirazione... che stupore...
      ammazza come sei ficooo...Proprio fico magari no, pero` io ce l'ho e tu no...E lo so che sotto sotto ci schiatti...Sciau bellu
  • Anonimo scrive:
    Re: che dire...

    Bravi....barboni.
    Io a casa ho IP pubblico, router, DNS, SMTP,
    POP HTTP etc etc su macchine Linux con
    fastweb, solo che pago 1.000.000 Lit al
    mese, come e` giusto che sia!

    E i film che vedi sono quelli che paghi... o
    quelli che ti regalano.concordo...io ho rinunciato, alla tv: ho preso 2 linee in più, allo stesso prezzo...
    • Anonimo scrive:
      Re: che dire...(dimmelo tu!)
      - Scritto da: zap

      Bravi....barboni.No, io la barba la faccio sempre!

      Io a casa ho IP pubblico, router, DNS,
      SMTP,POP HTTP etc etc su macchine Linux WOW ma che te ne fai a casa? Solo moda Hight T?? Spero che ci lavori un pochino altrimenti spendi 1 milione di lire al mese per nulla
      con fastweb, solo che pago 1.000.000 Lit al
      mese, come e` giusto che sia!.....e secondo te devo spendere un milione al mese per avere solo l'IP pubblico?? AHHAHAHHA.....da ridere....Ma se il contratto prevede 24 ore su 24 con una possibilità teorica di 10Mb al sec perchè non mi citano anche le limitazioni in chiaro invece di smazzarmi i problemi quando mi trovo la linea?

      E i film che vedi sono quelli che paghi... o quelli che ti regalano.Ma qui si parlava di internet non dei film!ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: che dire...(dimmelo tu!)

        WOW ma che te ne fai a casa? Solo moda Hight T??
        Spero che ci lavori un pochino altrimenti spendi
        1 milione di lire al mese per nullaNo ci faccio quello che va fatto con una linea a 10MB, visto che su internet ci lavoro e ci campo bene da quando avevo 12 anni (circa 20 anni fa)!
        .....e secondo te devo spendere un milione al
        mese per avere solo l'IP pubblico??
        AHHAHAHHA.....da ridere....Li spendi se li puoi buttare via, oppure se ci devi lavorare.
        Ma se il contratto prevede 24 ore su 24 con una
        possibilità teorica di 10Mb al sec.Sono meno teorici i 10MB di Fastweb dei 640 K di qualsiasi Linea adsl (e ne vedo tante tutti i giorni).
  • Anonimo scrive:
    io ho fastweb
    e ne sono contento...la velocità è effettiva, ma è vero che alcuni servizi non sono disponibili.La mancanza di alcuni di questi servizi è anche particolarmente grave (penso ai newsgroup), alcune reti peer-to-peer non funzionano bene (si disconnettono in continuazione, salvo riprendersi subito), ho dei problemi con l'FTP (dopo il transfer di qualche file particolarmente corposo, mi disconnetto e mi tocca riprendere la coda di transfer, ma mi viene il sospetto che il problema sia del server FTP)...e tuttavia ne sono contento, anche perché non ho buttato il mio modem 56K e, nel caso, mi connetto comunque a gratis, usando la linea telefonica di Fastweb stesso...se pensate, comunque, di farvi il serverino in casa, d dimenticatevelo...una cosa a cui non si accenna è la sicurezza: io continuo ad avere disponibilità *TOTALE* dell'hd del mio vicino di casa, nonché del suo plotter e del suo masterizzatore (vedo tutto come banali unità di rete) nonostante lo abbia avvisato...
    • Anonimo scrive:
      Re: io ho fastweb
      Ma se ho una banda del genere, perché non é possibile farsi un serverino domestico che faccia da webserver e server mail?
    • Anonimo scrive:
      Re: io ho fastweb
      io non sono nè un tecnico, nè faccio telelavoro, ma sto spesso in rete (anche per lavoro!) e uso per es. il messenger di hotmail, kazaa (una sorta di napster mooooltoooo utile), etc.non ho capito (essendo per l'appunto poco "tecnica") se con fastweb è possibile continuare ad usare questi programmi oppure no...c'è qualcuno in grado di rispondermi? e magari di buttare giu' un elenco (chiaro anche per gli ignoranti in materia come me?)grazie
      • Anonimo scrive:
        Re: io ho fastweb
        - Scritto da: notturnia
        io non sono nè un tecnico, nè faccio
        telelavoro, ma sto spesso in rete (anche per
        lavoro!) e uso per es. il messenger di
        hotmail, kazaa (una sorta di napster
        mooooltoooo utile), etc.
        non ho capito (essendo per l'appunto poco
        "tecnica") se con fastweb è possibile
        continuare ad usare questi programmi oppure
        no...

        c'è qualcuno in grado di rispondermi? e
        magari di buttare giu' un elenco (chiaro
        anche per gli ignoranti in materia come me?)
        grazieio i programmi di file sharing li uso... non so bene se funzia kazaa (winMx e Hotline funzionano), il messenger di hotmail non so, ma penso che funzi...la mia compagna ha qualche problema con ICQ, ma penso che con qualche modifica alle impostazione dovrebbe funzioanre pure icq...
        • Anonimo scrive:
          Re: io ho fastweb
          grazie per la risposta...sta diventando complicatissimo decidere se sottoscrivere o meno (ne sto leggendo di ogni!)... e manca poco al 31 ottobre... arrggghhhh
          • Anonimo scrive:
            Re: io ho fastweb
            Ho FastWeb dalla fine di luglio.ICQ funziona perfettamente. La velocità è ottima, e costante.Io ho un banale contratto residenziale (120.000 iva inclusa al mese) e ci ho collegato 3 pc CONTEMPORANEAMENTE + 1 videostation (quella sorta di decoder che serve per vedere la tv, che non è altro che un pc 6x86 con ethernet e scheda di decodifica mpeg2 hardware set-top-box prodotto dalla svedese kreatel).Netmeeting funziona, ma non so se funziona anche con persone che non hanno Fastweb, perchè lo uso poco.E' vero che il tuo indirizzo IP (che è dinamico, visto che usi il dhcp) non viene visto fuori dal tuo "quartiere", ed è anche vero che se non metti un buon firewall rischi che il vicino di casa ti succhi i tuoi files...Questo te lo dovrebbero dire!!!Dovrebbero anche dirti che il cisco catalyst che fa da router per il condominio non ha un gruppo di continuità, e quindi, se c'è un black out elettrico oltre che la linea dati, ti perdi anche il telefono (almeno quello collegato a fastweb).Comunque, l'home banking funziona (io uso webank di banca popolare di milano), e non mi frega nulla di mettere un server http o ftp visibile da altre persone (concordo che avrebbero dovuto dirlo, che l'ip è in classe A - cioè 10.xx.xx.xx e quindi privato).Per la sicurezza, monta ZoneAlarm o Tiny Personal Firewall e risolvi ogni problema.Comunque è *troppo* bello scaricarsi cd interi a 300kb al secondo!! L'ho fatto molte volte, l'ultima volta con l'intero Linux Mandrake 8.1 (3 cdrom) da un sito nella repubblica ceca, con una velocità media di 300kb (su 2Gb di dati).E mi dite che 120.000 è caro?? ma siete fuori come dei balconi!Ah, dimenticavo: la connessione è VERAMENTE attiva mentre usi la tv (e non saturi i 10mbit/s) e/o il telefono. Ed ho usato Fastweb con Windows 95, Windows 98, Windows 2000, Qnx, Linux Mandrake 8, Linux Mandrake 8.1, BeOs 5, Os/2 Warp Server for e-business. Direi che come compatibilità coi vari sistemi operativi è notevole, no?Il servizio clienti a volte lascia un po' a desiderare, ma basta insistere un po' e alla fine ti passano qualcuno in grado di risolverti il problema (esperienza personale, a luglio ho chiamato ANCHE alle 2 del mattino per problemi sul catalyst in seguito ad un black out nel mio condominio, e me lo hanno risolto in 40 minuti!)Massimo Giussani
          • Anonimo scrive:
            Re: io ho fastweb
            Fortunato!!!!Probabilmente ci saranno dei clienti di serie A e clienti di serie B nonostante la stessa tipologia di contratto!!!Io quando chiamo il call center perdo delle mezz'ore intere e spesso e volentieri mi sento dare risposte che se andassi in un asilo dove ci sono bambini di 4 anni avrei più chiarimenti.
  • Anonimo scrive:
    CHE INGRATI!
    Siete proprio ingrati a criticare cosi il servizio. E' il primo provider che sfida coraggiosamente TELECOM ad una velocità pazzesca! E vi assicuro che la velocità conta eccome...Mi riferisco a Luca De Palo, autore della lettera, che sostiene di poter scaricare tranquillamente mp3 o simili col suo 56 k (seeeeeee coooooome noo!!!). E poi...cosa vi siete messi in testa..di sfruttare Fastweb per fabbricarvi la vostra LAN personale? Ma scherziamo?? Avete idea di quanto costi una linea T3?? Internet è sopratutto HTTP, non dimentichiamolo per favore...E un'altra cosa Luca De Palo, non pensare che il pronome "gli" sia universale :)))
    • Anonimo scrive:
      Re: CHE INGRATI!
      ho sentito di altri casi in cui il supporto di fastweb ai suoi clienti ha creato problemi e tensioni...cmq internet oltre ad essere http ha tanti altri servizi
    • Anonimo scrive:
      Re: CHE INGRATI!
      Ma dai! Che ignoranti ci sono in giro!...Internet è IP (Internet Protocol) con tutto quello che ne consegue: la disponibilità delle porte (tutte) e le connessioni TCP e UDP.Se togli qualcosa NON è Internet! Sarà, magari, FastWeb, ma non Internet.La velocità non è tutto in rete. Se elimini o filtri alcuni protocolli che beneficerebbero grandemente della velocità (video/audio, P2P) cosa te ne fai?Personalmente di vedere una pagina web in 0.2 secondi anziché in 0.8 non mi importa molto.
      • Anonimo scrive:
        Re: CHE INGRATI!
        - Scritto da: Brainquake
        Ma dai! Che ignoranti ci sono in giro!...
        Internet è IP (Internet Protocol) con tutto
        quello che ne consegue: la disponibilità
        delle porte (tutte) e le connessioni TCP e
        UDP.
        Se togli qualcosa NON è Internet! Sarà,
        magari, FastWeb, ma non Internet.Non dare dell'ignorante agli altri...e studia Tu un po` di piu!E prima di parlare informati sull'esatto funzionamento di fastweb.Ad ogni modo, i servizi funzionano tranquillamente tutti o quasi.Quel quasi sta ad indicare i servizi chiusi "volontariamente e giustamente" per politiche commerciali.Ma forse tu sei come gli altri furbi che con 100.000 pensano di poter fare i provider, e guarda che all'inizio ci hanno provato con FW. Addirittura alcuni abbonati della prima ora hanno cercato di offrire il dialup da casa propria.Quindi se ti rassegni a non poter avere un sito pubblico a 10Mbit o un server ftp con fastweb puoi fare quello che vuoi (icq, filesharing con morpheus etc etc, giochi on line (gp3, radalert).E guarda che l'IP non te lo danno nemmeno con l'adls a meno di pagarlo un prezzo non molto distante da quello offerto da fastweb per l'Ip pubblico.
        Personalmente di vedere una pagina web in
        0.2 secondi anziché in 0.8 non mi importa
        molto.Ecco, allora continua con il tuo modem del cazzo e non rompere le palle, deficiente.
        • Anonimo scrive:
          Re: CHE INGRATI!
          ciao,
          Quel quasi sta ad indicare i servizi chiusi
          "volontariamente e giustamente" per
          politiche commerciali.NO, non sono chiusi per politiche commerciali, ma per problemi tecnici: se non dai un ip pubblico puoi fare tutto se la connessione e` iniziata dal tuo pc, ma non puoi fare nulla che preveda una connessione iniziata da remoto (non si tratta di una imitazione da poco!)
          Ma forse tu sei come gli altri furbi che con
          100.000 pensano di poter fare i provider, enon voglio fare il provider, solo che e` comodo potre accedere alla macchina di casa dall'ufficio..
          FW. Addirittura alcuni abbonati della prima
          ora hanno cercato di offrire il dialup da
          casa propria.questo lo puoi fare anche se non hai un ip pubblico... semplicemente le dialup hanno le stesse limitazioni che hai tu: non possono ricevere connessioni, ma per il resto non cambia nulla
          E guarda che l'IP non te lo danno nemmeno
          con l'adls a meno di pagarlo un prezzo nonERRORE!con adsl magari non ti danno un ip FISSO, ma un ip pubblico si, quello c'e` sempredirei che il piu` grosso vantaggio di fastweb e` il prezzo contenuto, ma dal punto di vista tecnologico mi sembra una soluzione molto limitata; tra l'altro oltre all'ip privato ci sono una serie di altre problematiche relative alla sicurezza e alla stabilita` del servizio, sempre per la scelta tecnica di utilizzare una rete switched che viene poi nattata per usciere su internet
        • Anonimo scrive:
          e la censura?


          Personalmente di vedere una pagina web in

          0.2 secondi anziché in 0.8 non mi importa

          molto.
          Ecco, allora continua con il tuo modem del
          cazzo e non rompere le palle, deficiente.le parolacce non vengono più censurate?complimenti per la gentilezza
    • Anonimo scrive:
      Re: CHE INGRATI!
      - Scritto da: jury
      Siete proprio ingrati a criticare cosi il
      servizio.L'ingratitudine non c'entra nulla, c'entrano solo le considerazioni tecniche e commerciali. Fastweb non 'regala', come non lo fanno gli altri operatori. Se un servizio è criticabile, si critica. Gli utenti non devono avere 'sentimenti' verso i propri fornitori, visto che questi invece non ne hanno alcuno verso i propri clienti, occorre basarsi solo ed esclusivamente sul livello di servizi offerto.
      E' il primo provider che sfida
      coraggiosamente TELECOM ad una velocità
      pazzesca! E vi assicuro che la velocità
      conta eccome...Forse conta per te, non conta necessariamente per tutti. Il problema qui non è il fatto della velocità, quanto una cosa diversa: Fastweb ha tutti i diritti di offrire un servizio come lo sta offrendo, basta che non lo chiami INTERNET, lo chiami in un modo diverso, eventualmente spieghi le differenze, e poi chi vuole lo sottoscrive, chi non vuole no.Una connessione Internet richiede l'assegnazione di un IP pubblico, e l'assenza di qualsiasi filtro sui pacchetti dati, qualsiasi altra cosa non è internet, quanto qualcosa di 'connesso a internet', e può precludere l'uso di alcuni programmi.Evidentemente a Fastweb fa comodo minimizzare la cosa, per non far nascere strani dubbi a utenti che 'non sanno' e difficilmente avranno problemi usando le applicazioni tradizionali, ma se sapessero questa storia ci penserebbero due volte prima di abbonarsi. Ciò non toglie che non sia corretto e che l'utenza non sia composta solo da utenti modello base che non vedono oltre Explorer e Outlook Express.
      E
      poi...cosa vi siete messi in testa..di
      sfruttare Fastweb per fabbricarvi la vostra
      LAN personale? Ma scherziamo??La 'LAN Personale' come la chiami tu si può fare anche con una connessione 56K, purché sempre in piedi. Non vedo dove sia il problema.
      Avete idea di
      quanto costi una linea T3?? Io non lo so, e credo non interessi neanche Fastweb, visto che in Europa le T3 non esistono, semmai potrebbero esistere le E3, che hanno velocità differenti. Questo discorso comunque mi ricorda un provider che vari anni fa si vantava 'di avere 2Mbit con l'America', dato assolutamente inutile innanzitutto perché 2Mbit erano il backbone (la sua linea era una 64kbps), e poi perché il valore assoluto non significa nulla, semmai ha importanza la percentuale di utilizzazione: una 512Kbps usata al 50% è sicuramente migliore di una 2Mbps carica al limite della saturazione. A parte questo, se Fastweb decide di mettere a disposizione tale banda, è un punto a favore del suo servizio, ma questo non c'entra assolutamente nulla con il resto del discorso.
      Internet è
      sopratutto HTTP, non dimentichiamolo per
      favore...Questo è completamente falso. C'è chi è interessato a far sì che Internet sia solo http, anche perché la maggior parte dei servizi commerciali gira su http, ciò non toglie che ci sia ben altro. Se tu non lo sai... non è un problema mio, né degli altri che lo sanno.
  • Anonimo scrive:
    NON ABBONATEVI A FASTWEB. SI PAGHERA' CARO E
    SI PAGHERA' CARO E TI FARANNO VEDERE SOLO IL FILM CHE DIRANNO LORO ALLE ORE KE DIRANNO LORONULLA DI +
  • Anonimo scrive:
    in realtà...
    ...non è proprio del tutto vero ciò che si sente dire in giro. FW, effettivamente, non offre un IP pubblico per l'utenza domestica (limitazione scocciante), ma molti servizi che solitamente si pensano "tagliati" in realtà funzionano. Il file-sharing, per esempio, non crea problemi (io uso Kazaa/Morpheus e, a volte, iMesh), anche l'instant messaging si può usare (meglio se il client dispone di una funzione "keep-alive"). Tutti i protocolli "classici" sono supportati. Certo, non si può fare VPN (nel mio caso è una vera fregatura), ma credo che il senso dell'offerta sia proporre un "always on" molto conveniente all'utenza domestica media (fare d/l a 1 Mbps da casa non è roba da poco)Pagando circa il doppio, infatti, si passa ai contratti aziendali, ottenendo un IP pubblico e risolvendo tutti i problemi.In pratica, banda (qsi) gratis (considerandone l'ampiezza), i servizi si pagano. Ai posteri l'ardua sentenza (qsta mi sembra di averla già sentita... :-p)
    • Anonimo scrive:
      Re: in realtà...
      Scritto da: pecos
      ...non è proprio del tutto vero ciò che si
      sente dire in giro. FW, effettivamente, non
      offre un IP pubblico per l'utenza domestica
      (limitazione scocciante), ma molti servizi
      che solitamente si pensano "tagliati" in
      realtà funzionano. Il file-sharing, per
      esempio, non crea problemi (io uso
      Kazaa/Morpheus e, a volte, iMesh), anche
      l'instant messaging si può usare Verissimo, aggiungici anche RedAlert 2
      Pagando circa il doppio, infatti, si passa
      ai contratti aziendali, ottenendo un IP
      pubblico e risolvendo tutti i problemi.In realta il minimo e` 1.000.000/mese e parlo perche ce l'ho!
    • Anonimo scrive:
      Re: in realtà...
      ooohhh, finalmente la risposta che cercavo...io stavo per sottoscrivere il contratto, poi la terribile notizia: niente kazaa, nè messenger...invece si? e quali sono invece i programmi non utilizzabili (per favore, non datemi sigle ma esempi... odio la mia ignoranza, ma tant'è!)grazienotturnia
Chiudi i commenti