E-Governance, la grande consultazione italiana

ISOC Italia invita la comunità Internet italiana a confrontarsi sui temi del Forum voluto dall'ONU, per elaborare idee e soluzioni sul futuro della rete. Ecco come partecipare

Roma – Gestione delle risorse critiche della rete, regole e diritti dell’accesso ad Internet, lotta al digital divide, standard aperti, promozione della diversità, alfabetizzazione, libertà di espressione, privacy, diritti umani, sicurezza, Internet e politica: questo in estrema sintesi l’elenco dei temi sui quali gli italiani sono chiamati ad esprimersi . Sono temi da affrontare in una chiave internazionale, perché sono al centro del Forum internazionale voluto dall’ONU sulla governance di Internet. Questioni centrali sulle quali ISOC Italia invita tutti gli italiani a dire la loro.

Partecipare significa contribuire a formare la posizione italiana da portare al Forum IGF , che ogni anno per cinque anni si tiene nel tentativo di allargare il più possibile e in modo coordinato la discussione globale sul presente e il futuro della rete.

La sezione italiana di Internet Society invita formalmente ad esprimersi “tutti coloro che nel nostro paese si occupano dei grandi temi del futuro di Internet”. “Abbiamo organizzato questa iniziativa – ha spiegato il presidente di ISOC Italia e dirigente CNR Stefano Trumpy – allo scopo di sensibilizzare la comunità Internet italiana sui temi che si discuteranno durante l’IGF, il Forum delle Nazioni Unite sulla Governance di Internet, che si terrà a Hyderabad India nel prossimo dicembre. L’impegno del nostro Paese sui temi della gestione futura dell’Internet è andato crescendo a partire dal fondamentale contributo dell’Italia al World Summit on Information Society (2003-2005), continuando con la piena adesione al processo dell’Internet Governance Forum nel 2006 per arrivare ai significativi risultati nell’ultimo Forum di Rio del Novembre 2007. Il nostro obiettivo – prosegue Trumpy – è di allargare l’interesse per raggiungere in futuro risultati sempre più maturi”.

Il prossimo 19 maggio si terrà una prima discussione pubblica sui contributi ricevuti, nel corso della giornata di lavoro Il sistema Internet: verso la costituzione dell’IGF Italia (CNR, Piazzale Aldo Moro 7, Roma, con inizio alle ore 14:00, partecipazione aperta a tutti meglio se con pre-registrazione).

Proprio il 19 sarà l’occasione per presentare quella Carta dei diritti dell’Internet , una esperienza considerata di grande rilievo è che è già stata menzionata all’ultimo IGF, quello di Rio de Janeiro. “Ad illustrare il progetto, i risultati e i prossimi passi da compiere – fa sapere ISOC – sarà il Professor Stefano Rodotà”.

Per partecipare alla consultazione pubblica le pagine di riferimento sono a questo indirizzo .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • anonimo scrive:
    tanto paghi tanto hai
    non c'è niente da fare, è un teorema matematico
    • lellykelly scrive:
      Re: tanto paghi tanto hai
      anche per me è così, in friuli c'è un detto che in italiano fa circa così: poco ci spendi, poco ci godi...
    • ndr scrive:
      Re: tanto paghi tanto hai
      Uh, ho visto ora...scusate il mio doppione nella discussione sopra.Comunque... al solito: nessuno regala niente.
    • Akiro scrive:
      Re: tanto paghi tanto hai
      completamente in disaccordo, spesso il prezzo è gonfiato da marca, moda del momento o altre amenità del genere.Ho sempre comprato periferiche trust (il discount dell'informatica) e non ho mai avuto problemi e non penso di essere un caso limite.Il problema reale di fondo è che per scegliere bisogna anche un po' documentarsi sui problemi noti e sui commenti di chi ha già acquistato il bene.poi Linux io ce l'ho aggratis, vuoi mettere? 8-)
  • lroby scrive:
    ma la Sinclair è tornata a produrre..
    lo Spectrum 48K con un altro nome? :Dma almeno quello non aveva i tasti che si incastravano :$LROBY
    • TheB scrive:
      Re: ma la Sinclair è tornata a produrre..
      Mitico ZX Spectrum...Il mio 48K Issue2 (con l'alettona di reffreddamento in basso a dx per interderci) e' ancora funzionante :)
      • Anonimo scrive:
        Re: ma la Sinclair è tornata a produrre..
        - Scritto da: TheB
        Mitico ZX Spectrum...
        Il mio 48K Issue2 (con l'alettona di
        reffreddamento in basso a dx per interderci) e'
        ancora funzionante
        :)Vero! Dopo 20 anni, quella tastiera gommosa ancora funziona, e non si e' mai incastrata.Si e' solo pesantemente scolorito il simbol shift, ma per il resto fa ancora la sua porca figura.Anzi, dovrei provare a vedere che cosa succede se lo collego al plasma da 42", il caro vecchio ZX.
        • anonimo scrive:
          Re: ma la Sinclair è tornata a produrre..
          il mio ZX Spectrum Plus (quello con la tastiera "vera") invece ha la virgola che, dopo una mezzora dall'accensione, non va piu... evidentemente, si surriscalda troppo :-(
        • pentolino scrive:
          Re: ma la Sinclair è tornata a produrre..
          (c64) era molto meglio!e quando mi ricapita di questi tempi l' occasione di riaprire la vecchia diatriba! :-D(troll)(troll1)(troll2)(troll3)(troll4)
          • bubu scrive:
            Re: ma la Sinclair è tornata a produrre..
            Ma va' che le vostre macchinette erano buone solo per giocare. Apple II FTW.
    • Joe Tornado scrive:
      Re: ma la Sinclair è tornata a produrre..
      Forse anche per questo si può comprare una tastiera sostitutiva ;)
  • vavava scrive:
    norizia vecchia
    Notizia vecchia! Era il colore sulla tastiera mal uniforme.Già risolto !!!Ciao
  • Undertaker scrive:
    Utili solo per visitare siti porno
    I piccoli nigeriani lo usano solo per quello.del resto cosa se ne fa di un computer un negro ?http://digg.com/tech_news/Nigerian_pupils_browse_porn_on_computers_from_One_Laptop_Per_Child
    • Domenico scrive:
      Re: Utili solo per visitare siti porno
      Sei disgustoso, spero che tu e tutti i tuoi simili crepiate in fretta di morte violenta, razzista schifoso.
  • Overture scrive:
    Il portatile progettato per le zone a...
    ...rischio...Il portatile che lo puoi portare in mezzo al deserto sicuro di poterlo ricaricare e di poterlo lasciare in balia degli eventi perchè solidissimo...minchia... solido come una scoreggia...
  • lellykelly scrive:
    direi...
    premetto che non l'ho ne visto ne usato.da come è descritto il problema e dalla foto, direi che la tastiera è fatta di pongo...probabilmente sotto i tasti la membrana è troppo gommosa e si incastra, se costa poco ci sarà un perchè e vorrei scoprirlo sta seraaa...
    • Dododo scrive:
      Re: direi...
      - Scritto da: lellykelly
      premetto che non l'ho ne visto ne usato.
      da come è descritto il problema e dalla foto,
      direi che la tastiera è fatta di
      pongo...
      probabilmente sotto i tasti la membrana è troppo
      gommosa e si incastra, se costa poco ci sarà un
      perchè e vorrei scoprirlo sta
      seraaa...Pensa quelli che le costruiscono non sanno perché si incastra e tu l'hai capito da una fotina dove a malapena si vede la tastiera.
      • lellykelly scrive:
        Re: direi...
        io ho tirato ad indovinare e ho usato la carta delle probabilità del monopoli
        • carobeppe scrive:
          Re: direi...
          - Scritto da: lellykelly
          io ho tirato ad indovinare e ho usato la carta
          delle probabilità del
          monopoliOttima autoironia!
    • Gips scrive:
      Re: direi...
      Se fosse per via dello strato gommoso, sarebbe facile disincastare il tasto, non ci sarebbe bisogno di spedirlo in assistenza... probabilmente è colpa di ciò che sta sotto alla gomma, per qualche strano difetto di progettazione (corsa del tasto troppo precisa) piuttosto di una fornitura si qualche materiale scadente ai produttori o la bassa qualità dell'interruttore dei tasti... sono tante le ipotesi ed una la risluzione relativamente breve: sostituire la tastiera in toto con una nuova, non difettosa....IHMO, ovviamente!ciao a tutti!
Chiudi i commenti