E-Ten Glofiish DX900: ha tutto, anche la doppia SIM

Morse - Il produttore taiwanese prepara un nuovo crossover tra PDA e cellulare. Farcito con GPS, HSDPA e tutto quanto si possa desiderare in uno smartphone

Roma – E-Ten, secondo alcune indiscrezioni trapelate sul web, starebbe preparando un nuovo PDAphone GPS 3G+ VGA: il Glofiish DX900.

Il DX900 di E-Ten si distinguerà dall’attuale Glofiish X800 e dal Glofiish V900 per due essenziali novità: la presenza del g-Sensor integrato, che fungerà da accelerometro, e la presenza di un alloggiamento per due schede SIM che dovrebbero permettere di inviare e ricevere telefonate e messaggi attraverso due distinti numeri telefonici.

Anche il ricevitore TV mobile e la radio digitale saranno inclusi nel DX900, che li riprenderà dal modello V900 da cui eredita la piattaforma tecnica (schermo da 2,8″, risoluzione VGA, processore a 500 Mhz, memoria RAM da 128 MB e 256 MB di ROM) oltre che il design.

Scheda tecnica dell’E-Ten Glofiish DX900:

– Ricevitore GPS integrato con chipset SiRF III compatibile A-GPS
– GSM Quadriband (850/900/1800/1900 Mhz), GPRS, EDGE Class B, Multi-slot Class 10, 3G e HSDPA (3G+) a 3,6 Mbps (850/1900/2100 Mhz)
– Doppio alloggiamento per schede SIM
– Processore Samsung S3C6400 da 533 Mhz
– g-Sensor (accelerometro)
– Radio FM
– Modulo RDS/TMC integrato per l’info traffic
– Schermo TFT-LCD tattile da 2,8″ (7,1 cm), VGA (640 x 480 px), 65.536 colori
– 256 MB di ROM
– 128 MB di RAM
– Fotocamera da 3 MP con autofocus
– Fotocamera frontale da 0,3 MP per videochiamate
– Bluetooth 2.0 + EDR
– Wi-Fi 802.11b/g
– MiniUSB 1.1
– Slot microSDHC
– Batteria Lithium-Polymer da 1.530 mAh
– Windows Mobile 6.1 Professional
– Dimensioni: 10,6 x 6,1 x 1,7 cm
– Peso: 147 gr

Dopo che il biennio 2006/2007 era stato caratterizzato dal continuo lancio di terminali Windows Mobile da parte di HTC ed i-mate, sembra proprio che nel 2008 la parte del leone – in quanto a nuovi modelli – la stia facendo E-TEN (da poco acquisita da ACER) insieme alla più piccola Gigabyte, anche se voci giunte dal recente evento MOBIUS ospitato da Microsoft la scorsa settimana a Seattle, suggeriscono di tenere d’occhio una nuova entry molto agguerrita di nome MWg .

Il nuovo terminale Glofiish, comunque, con queste caratteristiche si posiziona di fatto sul gradino più alto del podio tra i terminali più dotati delle diverse funzionalità, e si candida ad ottimi risultati commerciali, per quanto la presenza del doppio alloggiamento per le SIM sia una caratteristica molto invisa agli operatori di telefonia mobile che difficilmente lo inseriranno nella propria offerta. Purtroppo, non sappiamo ancora nulla circa la data di disponibilità sul mercato del DX900, ma molto probabilmente il prezzo del terminale dovrebbe aggirarsi intorno ai 500/600 euro.

Morse

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Wonderware scrive:
    Precisazioni
    Con la presente vorrei rassicurare tutti gli utenti , che la nostra azienda ha provveduto tempestivamente a correggere il difetto nonostante il prodotto sia in maintenance ( fuori produzione, nessuna release e prevista solo tech support, patch ed hot fix).Il protocollo suitelink è supportato ma è stato praticamente sostituito nel 2003 con il rilascio sul mercato della tecnologia Archestra (r).Ulteriori informazioni tecniche le trovate a: http://www.wonderware.com/support/web/TA/Wonderware_Statement.htm Oppure potete contattare la nostra Filiale Italiana http://it.wonderware.com/aboutus/contactus.htm Potete dormire sonni tranquilli se usate i prodotti ed i servizi Wonderware.Cordiali saluti.Marco SiscovichDirector Customer Support & ServicesWonderware EMEA
  • Marco Siscovich scrive:
    Wonderware
    Buona Sera Sig. D' Elia,leggo con estremo stupore il suo articolo e trovo il contenuto molto approssimativo ed al limite della diffamazione. Per cortesia sia più esplicito nei riferimenti delle fonti, il link ad un sito dove non c'è alcun riferimento ad Wonderware ed ad un prodotto fuori produzione da almeno 5 anni. Se vuole degli aggiornamenti sulla ns tecnologia la invito a contattarmi direttamente al seguente indirizzo e-mail:marco.siscovich@wonderware.comCordiali saluti.Marco SiscovichDirector Customer Support & ServicesWonderware EMEA
  • Undertaker scrive:
    Il software closed source...
    ... non é stato testato estensivamente ed ora a fare una scorreggia si rischia di mandarlo in tilt !Il sistema utilizzato per scoprire questo bug si chiama fuzzing, e puó essere messa in pratica da chiunque.
    • utonto scrive:
      Re: Il software closed source...
      meno male che ci sei tu....perchè buttare milioni di in sviluppo e test quando possiamo avere te che risolve i problemi con una semplice frase.....
    • kljjjjj scrive:
      Re: Il software closed source...
      ma come fai a sapere che si tratta di software closed?
      • paZx scrive:
        Re: Il software closed source...
        E' uno scada proprietario closed source sviluppato da Wonderware. Tra l'altro i software Wonderware sono tra i sistemi scada più utilizzati ed apprezzati nel mondo dell'automazione.
Chiudi i commenti