EA: fragga gratis in cambio di pubblicità

Battlefield Heroes sarà distribuito gratuitamente online; l'intero modello di business sarà basato sulla pubblicità e sull'acquisto opzionale di upgrade. I dettagli

Roma – Se il medium è il messaggio a breve la pubblicità potrebbe per certi versi diventare il prodotto . Già, perché l’ Electronic Arts , ovvero uno dei più grandi editori mondiali di videogiochi, ha deciso che distribuirà gratuitamente online dalla prossima estate il suo nuovo shooter Battlefield Heroes : i profitti saranno generati dalle entrate pubblicitarie in-game e da micro-transazioni online correlate all’acquisto di mappe, nuove qualità e armi per il proprio avatar, divise etc.

B. Heroes In pratica, gli ambienti dell’ennesimo capitolo della saga di Battlefield mostreranno vere e proprie campagne pubblicitarie. Un po’ come avviene già per la cartellonistica digitale – e non solo – di numerosi titoli automobilistici e sportivi.

Per la EA non è un vero e proprio salto nel buio. Come riporta il New York Times , nel 2006 è stata lanciata sul mercato sud-coreano una versione gratuita della serie calcistica FIFA . In neanche due anni ha raggiunto non solo 5 milioni di utenze locali, ma è riuscita anche a generare più di un milione di dollari di entrate mensili. Il tutto sempre sfruttando un modello economico basato sulla pubblicità e le personalizzazioni a pagamento.

Certo il mercato coreano è molto più ricco di drogati da gioco di quello occidentale, ma è proprio qui la sfida: EA ritiene che questo modello possa ampliare le strategie commerciali a disposizioni degli editori nonché attirare verso il gaming quei “casual gamers” che non sono disposti a tirar fuori decine di euro per i nuovi titoli. Gerhard Florin, vice presidente EA, ha spiegato che le rilevazioni effettuate in Corea hanno confermato che la maggior parte degli utenti normalmente non acquista nulla; solo una piccola minoranza è solita spendere qualcosa in “aggiornamenti”.

C’è dunque un nuovo paradigma che avanza: i grandi player del gaming online come l’asiatico Shanda o realtà come World of Warcraft vedono aumentare i propri margini operativi del 40 per cento anno dopo anno, molte volte di più rispetto a quanto accadeva in passato. Un cambiamento che ha spinto a fusioni come quella tra Activision e Blizzard (Vivendi) e che non può certo passare inosservata a EA.

Florin ha confermato che se il progetto Battlefield Heroes dovesse avere successo potrebbero essere lanciati altri prodotti con il medesimo modello di business. Il New York Times azzarda un titolo come Madden NFL – il gioco di culto degli appassionati di football americano – ma forse è ancora troppo presto per considerazioni di questo genere. Magari Battlefield Heroes potrebbe avere maggiore successo in Europa. A quel punto la parola d’ordine sarebbe calcio… e FIFA per tutti.

Dario d’Elia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • lupo alberto scrive:
    Che regalo...
    Un nuovo Bios che può far girare applicazioni???Uhm... che bel regalo per gli sviluppatori di malware!Perfetto! Ora dovremo installare anche un antivirus per il Bios!
  • Andrea Amatucci scrive:
    ma tanto i governi...
    tanto finche i governi sono composti da settantenni che non capiscono nulla di questa roba...il treno di cassandra crossing si è già bello che schiantato
  • Gigetto scrive:
    Manca un dettaglio fondamentale
    In realtà non mi pare di aver letto da nessuna parte che il BIOS, a differenza di EFI, è tecnologia basata sui vecchi 16-bit mentre il 2008 potrebbe essere l'anno dei 64-bit. Come Apple ha dimostrato tramite bootcamp tutte queste eresie sulla retrocompatibilità lasceranno il tempo che trovano. Se icsppì e Linux girano su MacIntel a maggior ragione potranno girare su EFI non made in Cupertino
    • Pinko Pallino scrive:
      Re: Manca un dettaglio fondamentale
      Certo ma se gireranno grazie a patch di terze parti ti sogni la garanzia sul funzionamento del picci' e del software da parte di microsoft e case software.
      • marcello luchini scrive:
        Re: Manca un dettaglio fondamentale
        Ma quale garanzia ti dà Microsoft sul suo software se no di dirti che nelle prossima versione del software il probleme verra risolto ?
  • Tuxer scrive:
    Linux e' già pronto....
    Giusto per rispondere ad alcune affermazioni lette da queste parti con fatti concreti e non parole, qui di seguito trovate 2 schermate - "catturate" dal sottoscritto - che testimoniano il pieno supporto da parte del Pinguino dei bios EFI.Nella prima è evidenziata la voce che c'interessa (siamo nella sezione di configurazione dell'ultimo kernel rilasciato da Torvalds & Co.):http://img222.imageshack.us/my.php?image=kernelefihs9.pngSotto, una breve descrizione di come "funziona" la faccenda:http://img137.imageshack.us/my.php?image=kernelefi1og0.pngDedicato ai dispensatori di "saggezza", e a chi crede ai draghi volanti e a quelli conservati in formaldeide. ;)...
  • Bello Eimpossibi le scrive:
    modificare EFI per installare osx
    Cosa ne pensate? Secondo voi a quel punto sara possibile modificare l'EFI del PC ed installare OSX non modificato sul PC ?
    • Anonimo scrive:
      Re: modificare EFI per installare osx
      Impossibile. Osx controlla i pci id della scheda madre e quelle apple (asus rimarchiate) ne hanno di loro specifici.
      • Ciccio scrive:
        Re: modificare EFI per installare osx
        Peccato...
      • anonimo01 scrive:
        Re: modificare EFI per installare osx
        - Scritto da: Anonimo
        Impossibile. Osx controlla i pci id della scheda
        madre e quelle apple (asus rimarchiate) ne hanno
        di loro
        specifici.sicuro?ora googolo
        • anonimo01 scrive:
          Re: modificare EFI per installare osx
          effettivamente...però già ora è possibile:http://wiki.osx86project.org/wiki/index.php/Main_Pageehttps://help.ubuntu.com/community/MacBook(linux)(apple)
          • Anonimo scrive:
            Re: modificare EFI per installare osx
            E' possibile craccare osx non fregare la scheda madre...
          • olaf scrive:
            Re: modificare EFI per installare osx
            - Scritto da: Anonimo
            E' possibile craccare osx non fregare la scheda
            madre...e alla fine cosa cambia se tanto lo puoi installare ugualmente? c'è una differenza o è un puro discorso accademico?
          • GoldenBoy scrive:
            Re: modificare EFI per installare osx
            La differenza sta nel fatto che craccando osx vai a patchare il kernel per essere eseguito su pc, e ciò significa che vari updates, quelli che toccano il kernel, non lo puoi fare, se no non ti parte piu osx.Nel caso ideale, che nessuno ancora è riuscito, è far credere a osx che sia installato su una macchina apple...e patchare il kernel è tutta un'altra cosa...Poi non so tutta sta mania di osx, io ce l'ho perché ho preso un macbook, installarlo su una piattaforma non adatta(vedi pc, gli hackintosh) ha poco senso imho, tanto vale comprare un mac...perché chissà che bello avere osx su un pc...con le app che alcune vanno, altre no e bug legati all'hack...
          • ciufciuf scrive:
            Re: modificare EFI per installare osx
            - Scritto da: GoldenBoy
            La differenza sta nel fatto che craccando osx vai
            a patchare il kernel per essere eseguito su pc, e
            ciò significa che vari updates, quelli che
            toccano il kernel, non lo puoi fare, se no non ti
            parte piu
            osx.

            Nel caso ideale, che nessuno ancora è riuscito, è
            far credere a osx che sia installato su una
            macchina apple...e patchare il kernel è tutta
            un'altra
            cosa...

            Poi non so tutta sta mania di osx, io ce l'ho
            perché ho preso un macbook, installarlo su una
            piattaforma non adatta(vedi pc, gli hackintosh)
            ha poco senso imho, tanto vale comprare un
            mac...perché chissà che bello avere osx su un
            pc...con le app che alcune vanno, altre no e bug
            legati
            all'hack...perché forse manca un mac modello tower ma non Pro e che si piazzi tra gli imac e i MacPro e con un prezzo non da computer professionale?
          • GoldenBoy scrive:
            Re: modificare EFI per installare osx
            L'hackintosh non è la risposta dai, siamo realisti. Si può dir tutto, come provare osx o sentirsi figo con osx nel pc/portatile...ma non perché manca un tower...usare osx patchato per fare qualsiasi cosa non sia di testing mi pare assurdo. Già ci sono problemi se hai una macchina simile come hw ad un mac, figuriamoci un pc qualunque...Che poi gli Apple costano...è vero, ma c'è poco da fare, e ripeto l'hackintosh non è la risposta economica.
          • Arigato scrive:
            Re: modificare EFI per installare osx

            Nel caso ideale, che nessuno ancora è riuscito, è
            far credere a osx che sia installato su una
            macchina apple...Non all'installer ma con il pc_efi di netkas il kernel originale intel è usabile anche sui normali pc, aggiornamenti compresi e senza particolari grane.
          • GoldenBoy scrive:
            Re: modificare EFI per installare osx
            Mah...bisogna vedere se con i successivi update funzionerà ancora. Nel senso che se Apple "vede" che quel tool funziona, o in qualche modo fixa il problema o fa una delle loro tante querele e chiude i battenti.Comunque quel tool è tutto all'infuori di stabile, e di problemi ne ho letti non pochi...almeno a giudicare dai post nel sito.Rimangono comunque macchine da testing o da credere di esser figo a mio modo di vedere, già hanno dei bug le macchine apple native(sperando nella 10.5.2) provate a pensare usando tool o patch di terze parti...
  • il moralizzat ore scrive:
    E così rinaquero i virus preloading-os
    Hahahahahaha i coder di virus di tutto il mondo non vedono l'ora... far girare programmi dal bios .... GRAZIE INTEL
    • pippo scrive:
      Re: E così rinaquero i virus preloading-os

      Hahahahahaha i coder di virus di tutto il mondo
      non vedono l'ora... far girare programmi dal bios
      .... GRAZIE
      INTELP.S. i mac hanno questo tipo di avvio già da un pezzo, e per ora sembrano tranquilli :$
      • Anonimo scrive:
        Re: E così rinaquero i virus preloading-os
        I mac non sono neanche circa 2 miliardi di pezzi nel mondo...
        • ciufciuf scrive:
          Re: E così rinaquero i virus preloading-os
          - Scritto da: Anonimo
          I mac non sono neanche circa 2 miliardi di pezzi
          nel
          mondo...un altro con la teoria della diffusione...
          • ExTrEmE scrive:
            Re: E così rinaquero i virus preloading-os

            un altro con la teoria della diffusione...Ha del tutto ragione. Il motivo che spinge un vero virus-writer a creare il suo pezzetto di codice è quello di avere la soddisfazione di vederlo diffuso in tutto il mondo.Per un coder così non c'è ragione di dannarsi l'anima per sviluppare un virus per uan piattaforma troppo poco diffusa per vedere la sua creatura in tutto il mondo.. semplice.
          • MyName scrive:
            Re: E così rinaquero i virus preloading-os
            Anche per questioni "filosofiche".Windows rappresenta l'idealogia da abbattere per molti virus writer.
          • ciufciuf scrive:
            Re: E così rinaquero i virus preloading-os
            - Scritto da: ExTrEmE

            un altro con la teoria della diffusione...

            Ha del tutto ragione. Il motivo che spinge un
            vero virus-writer a creare il suo pezzetto di
            codice è quello di avere la soddisfazione di
            vederlo diffuso in tutto il
            mondo.
            ma se l'OS non è scrutto coi piedi non è una passeggiata.se è scritto coi piedi è più facile farlo, e il fatto che sia diffuso è un peggioramento della situazione
            Per un coder così non c'è ragione di dannarsi
            l'anima per sviluppare un virus per uan
            piattaforma troppo poco diffusa per vedere la sua
            creatura in tutto il mondo..
            semplice.certo....ha pontificato l'akkerma LOL
      • xbomber scrive:
        Re: E così rinaquero i virus preloading-os
        Semplicemente i terroristi idealisti del software si concentrano solo su Windows, contro il suo monopolio de facto, se macos superasse una certa quota di mercato, credo succedrerebbe altrettanto, forse solo linux ne è al riparo, in quanto il più di coloro che scrivono virus pericolosi sono proprio linari (Non mi stupirei se ce ne fossero anche tra i più attivi della comunità)... Per lo meno è al riparo dagli idealisti, che sono il 90% minimo di quelli che vogliono danneggiare windows, poi c'è un 10% massimo di folli e basta, che lo fanno per il puro piacere di fare danno, un po' come i piromani... Almeno dubito che sia così... Anche perchè linux non è esente da falle di sicurezza, ma sembra vengano sovente ignorate...
        • ciufciuf scrive:
          Re: E così rinaquero i virus preloading-os
          o forse è più facile traforare windows che unix, linux & Co indipendentemente dalla loro diffusione; elemento che alla fine è solo un veicolo di diffusione (scusate il gioco di parole) maggiore dei danni che si possono fare, ma non la sua vera causa.
          • xbomber scrive:
            Re: E così rinaquero i virus preloading-os
            Con la testa che ha certa gente nell'inventarsi le password, da un OS all'altro cambia poco, poi anche di exploit ce ne sono in entrambi molti... Diciamo solo che un utente molto esperto linux, con i mezzi a sua disposizione, potrebbe accorgersi subito di qualche anomalia, ma per l'utente medio, cambierebbe poco o nulla.Se mi inviano un binario su linux sempliciotto, e lo eseguo da pirla come fanno il 50% degli utenti windows questo binario prova a cercare porte in ascolto come quelle di aMule bittorrent and c... , cambia poco... Metodi per ottenere i privilegi poi si trovano anche su linux, e danni se ne possono anche fare molti... Poi anche dai browser si possono sfruttare falle e infettare con veri e propri virus anche linux... Semplicemente non c'è chi ha voglia di sbattersi per rompere le scatole a linux...
          • ciufciuf scrive:
            Re: E così rinaquero i virus preloading-os
            o forse non è una passeggiata come vuoi far credere tu.
          • xbomber scrive:
            Re: E così rinaquero i virus preloading-os
            Beh, non ho detto sia una passeggiata, se uno è in grado di scrivere virus che si diffondono bene, ed è in grado di sfruttare adeguatamente exploit, non è certo un qualunque presunto informatico, bisogna essere veri esperti anche per fare danni...
  • www.laforgi a.medusawo rks.net scrive:
    Linux e' destinato a morire allora...
    Visto che non stara' al passo coi tempi come fa la M$, e dico sul serio. Vista ha delle features uniche, come le copie shadow di sistema, UTILISSIME per non perdere i prori files...linux cos'ha di equivalente? le compiz?...bah ridicolo...
    • lellykelly scrive:
      Re: Linux e' destinato a morire allora...
      si re degli OT
    • ciufciuf scrive:
      Re: Linux e' destinato a morire allora...
      - Scritto da: www.laforgi a.medusawo rks.net
      Visto che non stara' al passo coi tempi come fa
      la M$, e dico sul serio. Vista ha delle features
      uniche, come le copie shadow di sistema,
      UTILISSIME per non perdere i prori files...linux
      cos'ha di equivalente? le compiz?...bah
      ridicolo...che se non configuri come si deve via prompt ti mangiano solo tanto spazio disco inutilmente.
    • Kivron scrive:
      Re: Linux e' destinato a morire allora...
      E con la notizia?
    • Luca Livraghi scrive:
      Re: Linux e' destinato a morire allora...
      Mamma mia che ignoranza abissale, oltre all'OT
    • Rogowin scrive:
      Re: Linux e' destinato a morire allora...
      Oh santo cielo... cos'è sto tanfo? Mamma mia non riesco a respirare...È così forte il tanfo......oddio... oddio... c'è puzza di... puzza di... puzza di (troll2)
  • Gufogoffo scrive:
    ahahahah
    Senti non capisci una pippa....Windows allo stato attuale non lo supporta... punto...tant'è che per caricare windows vista su un mac-intel Apple ha creato un "emulatore" di bios per EFI...All'uscita di vista disse che nei computer consumer non serviva... la verità è che non erano in grado di implementarlo fino in fondo....
    • Zucca Vuota scrive:
      Re: ahahahah
      - Scritto da: Gufogoffo
      Senti non capisci una pippa....
      Windows allo stato attuale non lo supporta...
      punto...Dipende dalla versione di Windows.
      All'uscita di vista disse che nei computer
      consumer non serviva... la verità è che non erano
      in grado di implementarlo fino in
      fondo....Se ti riferisci a Micrsoft quello che dici non ha senso visto che hanno il supporto per EFI fin dal 2002 su Windows Server.
  • Newbie scrive:
    Un'altra cosa da crackare
    Beh, si trattera di un ulteriore frame buono per essere crackato e attaccato da virus che manderanno in palla il PC!Io sono contrario.
    • robynhub scrive:
      Re: Un'altra cosa da crackare
      Non hai tutti i torti.Speriamo solo che lo abbiano progettato come una "camera stagna"dove gli aggiornamenti se li fa da solo e che una volta lanciato il bootloader si chiuda a riccio.Speriamo bene....
  • pippo75 scrive:
    Kiss e windows ( qualche domanda )
    una volta si diceva che ogni tanto utilizare il metdono Kiss non era male, oggi sembra che sia il demonio ( sopratutto in alcuni settori commerciali ).Questo EFI, cosa avrebbe di diverso dal BIOS normale.leggo"Microsoft afferma che la mancanza del supporto ad EFI nelle versioni a 32 bit di Windows"in cosa consisterebbe questo supporto, cosa dovrebbve fare un OS?Ero convinto che il BIOS dopo aver configurato qualche periferica, fatto i controlli su eventuali problemi, avrebbe dovuto mandare in esecuzione la partenza dell'OS ( il cosidetto boot ), dopo il boot il controllo passava al sistema.Tutta la storia degli interrupt subisce dei cambiamenti?Il primo KB di memoria rimane?Gli indirizzi tra i 640 e i 1024 KByte?......in un certo senso buttare un po di vecchiume non sarebbe sempre male.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 gennaio 2008 13.06-----------------------------------------------------------
  • bubu scrive:
    riguardo Linux
    è scritto che il supporto è garantito da ELILO, qualcuno sa se esiste anche il supporto per GRUB??
  • saxpax scrive:
    Esiste per Windows dal 2002.
    Per Windows XP esiste dal 2002, su Vista vieni introdotto con l' SP1.http://msdn2.microsoft.com/en-us/library/ms836780.aspx
    • lellykelly scrive:
      Re: Esiste per Windows dal 2002.
      ma dato che lo usa la apple, gli altri non vogliono essere da meno.
      • saxpax scrive:
        Re: Esiste per Windows dal 2002.
        sono d'accordo con te su questo, ho scritto perchè molti Linuxiani sostengono che non ci sia per Windows XP, quando invece esiste dal 2002, per Linux è arrivato nel 2006 con 4 anni di ritardo.
        • Nome e cognome scrive:
          Re: Esiste per Windows dal 2002.
          Nel duemilaquando?ftp://ftp.hpl.hp.com/pub/linux-ia64rileggiti un pò di date và ;)
    • Cassio scrive:
      Re: Esiste per Windows dal 2002.
      - Scritto da: saxpax
      Per Windows XP esiste dal 2002, su Vista vieni
      introdotto con l'
      SP1.

      http://msdn2.microsoft.com/en-us/library/ms836780.Si parla di Windows CE nell'articolo, non di XP.
    • Krik&krok scrive:
      Re: Esiste per Windows dal 2002.
      Non capisco,nella pagina parla di Windows CE .net non di Windows XP- Scritto da: saxpax
      Per Windows XP esiste dal 2002, su Vista vieni
      introdotto con l'
      SP1.

      http://msdn2.microsoft.com/en-us/library/ms836780.
  • Banana Joe scrive:
    No windows XP? ahi ahi.
    D'altra parte, con le buone o con le cattive microsoft costringerà tutti i suoi clienti ad adottare vista quindi che sia tramite incompatibilità EFI od altre strategie, è irrilevante. Usare sistemi liberi ha i suoi problemi, ma anche usare sistemi proprietari, mamma mia!
    • ANON scrive:
      Re: No windows XP? ahi ahi.
      Adesso EFI è colpa della MS!!Cosa devo sentire
      • lellykelly scrive:
        Re: No windows XP? ahi ahi.
        da quello che mi risulta l'efi è stato adottato dalla apple per non usare i bios standard sulle attuali macchine, ma è irrilevante dato che poi ci dovrebbe partire qualsiasi os nuovo.quindi non è m$ a volere le cose, ma si adatta, come altri all'hardware disponibili sul mercato.comunque mica è detto che l'attuale bios debba sparire.tutti quegli os obsoleti o che non possono sfruttare questa tecnologia mica possono sparire così?vediamo come andrà avanti, ma io di certo non mi preoccupo.
      • next scrive:
        Re: No windows XP? ahi ahi.
        - Scritto da: ANON
        Adesso EFI è colpa della MS!!
        Cosa devo sentireBeh pure di mastella se vogliamo dirla tutta
      • pabloski scrive:
        Re: No windows XP? ahi ahi.
        - Scritto da: ANON
        Adesso EFI è colpa della MS!!
        Cosa devo sentireanzi MS lo ha ostacolato in tutti i modi e questo perchè EFI permette la realizzazione di un executive a livello firmware e la creazione di driver OS-independent, il che eliminerebbe un sicuro vantaggio per MS dato appunto dalla mancanza di driver per gli OS concorrenti
        • xbomber scrive:
          Re: No windows XP? ahi ahi.
          Se fosse vero, la vedo purtroppo come una remota utopia, anche se darebbe lo slancio alla corsa allo sviluppo per la concorrenza che si verrebbe a creare...
      • Pinko Pallino scrive:
        Re: No windows XP? ahi ahi.
        - Scritto da: ANON
        Adesso EFI è colpa della MS!!
        Cosa devo sentireSenti le vocine nella tua testa, presumo, visto che il discorso parlava di supporto XP ad EFI e non di EFI direttamente.
    • saxpax scrive:
      Re: No windows XP? ahi ahi.
      esiste dal 2002 per windows XP, su Linux dal 2006 4 anni di ritardo.http://msdn2.microsoft.com/en-us/library/ms836780.aspx
  • Junty scrive:
    Una altra roba che può andar male
    che bisogno c'era di n-esimo strato firmware in più che non si fa i c***i suoi e che sarà più fonte di problemi o bugs che di vantaggi ?di strato in strato siamo arrivati che l'istruzioneecho "pippo"display "pippo"printf ("pippo")print "pippo"etc...debba eseguire 1milione di istruzioni e attraversare 20 strati tra software e firmware e hardware e organic-ware e reti neurali cibernetiche e stati quantici ....prima di arrivare finalmente al processore e stampare pippo sullo schermoè davvero progresso questo o ci stiamo inutilmente complicando la vita ?
    • lellykelly scrive:
      Re: Una altra roba che può andar male
      non è una brutta cosa, ma è più rischioso rispetto al bios tradizionale o all'open firmware, hai più possibilità, è da far andare solo quelle "buone". certo che se in qualche maniera un programmino furbetto dirà all'efi che al sucessivo riavvio l'hd deve essere arato, io inizierei a preoccuparmi, ma dato che non so effettivamente cosa potrà fare, piangerò quando accadrà, per ora me ne frego...
    • pabloski scrive:
      Re: Una altra roba che può andar male

      debba eseguire 1milione di istruzioni e
      attraversare 20 strati tra software e firmware e
      hardware e organic-ware e reti neurali
      cibernetiche e stati quantici
      ....
      questo dipende dai programmatori....EFI in teoria può permettere la realizzazione di un kernel nel firmware, tipo come era per il Commodore 64....si può così creare una HAL che astrae l'hardware e si possono invece implementare le policy nell'OS vero e proprioinoltre per i sistemi legacy non ci sono problemi, perchè EFI non inibisce l'accesso all'hardware, quindi Windows funzionerà con le stesse performance attuali
  • Bi biiii scrive:
    Siiiii!!
    Ora ci potra' crasciare il pc senza dover neppureaspettare il boot!!! :-D
  • Nilok scrive:
    Finalmente!
    Ave.Quello che oggi conosciamo come "Sistema Operativo" è destinato a scomparire nel nulla.Il vero e futuro "Sistema Operativo" sarà hardware e non più software.Se da un lato questo è un IMMENSO vantaggio per tutti, dall'altro è un potenziale capestro DEFINITIVO.La strategia di Microsoft è chiara, quella di Intel ed AMD pure.I produttori di hardware governeranno il futuro dell'informatizzazione individuale.Probabilmente "Word o Excel" lo compreremo sotto forma di hardware da inserire nel pc e non più di software da installare in un Hard Disk.Se oggi un singolo individuo potrebbe produrre un software, domani un singolo individuo NON potrebbe produrre un pezzo di hardware.....ed ecco sconfitta ogni possibile REALE concorrenza!Sarebbe il caso di cominciare a pensare DA SUBITO ad una Legge Internazionale per la tutela del Diritto Fondamentale di Libertà Individuale.A presto.Nilokhttp://informati.blog.tiscali.it/http://it.youtube.com/Nilok1959
    • Bingobong scrive:
      Re: Finalmente!
      - Scritto da: Nilok
      Ave.
      Quello che oggi conosciamo come "Sistema
      Operativo" è destinato a scomparire nel
      nulla.
      Il vero e futuro "Sistema Operativo" sarà
      hardware e non più
      software.
      Se da un lato questo è un IMMENSO vantaggio per
      tutti, dall'altro è un potenziale capestro
      DEFINITIVO.
      La strategia di Microsoft è chiara, quella di
      Intel ed AMD
      pure.
      I produttori di hardware governeranno il futuro
      dell'informatizzazione
      individuale.
      Probabilmente "Word o Excel" lo compreremo sotto
      forma di hardware da inserire nel pc e non più di
      software da installare in un Hard
      Disk.
      Se oggi un singolo individuo potrebbe produrre un
      software, domani un singolo individuo NON
      potrebbe produrre un pezzo di hardware.....ed
      ecco sconfitta ogni possibile REALE
      concorrenza!
      Sarebbe il caso di cominciare a pensare DA SUBITO
      ad una Legge Internazionale per la tutela del
      Diritto Fondamentale di Libertà
      Individuale.
      A presto.
      Nilok
      http://informati.blog.tiscali.it/
      http://it.youtube.com/Nilok1959
    • Bingobong scrive:
      Re: Finalmente!
      - Scritto da: Nilok
      Ave.
      Quello che oggi conosciamo come "Sistema
      Operativo" è destinato a scomparire nel
      nulla.
      Il vero e futuro "Sistema Operativo" sarà
      hardware e non più
      software.
      Se da un lato questo è un IMMENSO vantaggio per
      tutti, dall'altro è un potenziale capestro
      DEFINITIVO.
      La strategia di Microsoft è chiara, quella di
      Intel ed AMD
      pure.
      I produttori di hardware governeranno il futuro
      dell'informatizzazione
      individuale.
      Probabilmente "Word o Excel" lo compreremo sotto
      forma di hardware da inserire nel pc e non più di
      software da installare in un Hard
      Disk.
      Se oggi un singolo individuo potrebbe produrre un
      software, domani un singolo individuo NON
      potrebbe produrre un pezzo di hardware.....ed
      ecco sconfitta ogni possibile REALE
      concorrenza!
      Sarebbe il caso di cominciare a pensare DA SUBITO
      ad una Legge Internazionale per la tutela del
      Diritto Fondamentale di Libertà
      Individuale.
      A presto.
      Nilok
      Ciccio.... guarda che parliamo di firmware, non di hardware. E il firm è un SOFTware.
      • Nilok scrive:
        Re: Finalmente!
        Facciamo così...ti rimando ad una voce di wikipedia:http://it.wikipedia.org/wiki/Firmwareche dice:Il firmware è un programma, inteso come sequenza di istruzioni, integrato direttamente in un componente elettronico nel senso più vasto del termine (integrati, schede elettroniche, periferiche). Lo scopo del programma è quello di avviare il componente stesso e consentirgli di interagire con altri componenti tramite l'implementazione di protocolli di comunicazione o interfacce di programmazione.Quando si parla firmware per una scheda elettronica (come una scheda di espansione per computer) questo generalmente trova posto all'interno di una memoria ROM o flash. Quando invece il firmware è integrato all'interno di un processore (come ad esempio il Pentium 4) in italiano viene detto anche microprogramma.Il termine deriva dall'unione di "firm" (stabile) e "ware" (componente), indica che il programma non è immediatamente modificabile dall'utente finale e che si tratta del punto di incontro fra componenti logiche e fisiche, ossia fra hardware e software.Il firmware forse più conosciuto in ambito informatico (anche ai non addetti ai lavori) è quello della scheda madre, chiamato comunemente BIOS e responsabile del corretto avvio del computer, ma quasi sempre sono dotati di proprio firmware anche i singoli componenti di un computer, come dischi fissi, lettori o masterizzatori di CD e DVD, schede di espansione in genere.Il componente elettronico nel quale è presente il "firmare" non è utlizzabile a piacimento per metterci il "firmware" che vuoi tu....fatto come vuoi tu e che faccia quello che vuoi tu......il "firmware" è VINCOLATO ad un hardware, ed è l'hardware stesso che IMPEDISCE di poterci fare quello che vuoi o di caricarci "half life" invece che il sistema di booting.Quindi caro CICCIO MIO.....il "firmware" è un tipo talmente PARTICOLARE di "software" da diventare necessario chiamarlo in un altro modo: così come una pera non è una mela anche se sono tutti e due due frutti!!!E sei "VOI" parlate di "firmware" IO parlo di "software" ed "hardware".A presto.Nilok
        • MeX scrive:
          Re: Finalmente!
          ma che vaccata dici? se vuoi ti fai un firmware alternativo e lo sbatti dentro all'HW che intendi modificare, ad esempio:http://www.napoliwireless.net/doku/doku.php?id=hack:fonera:flashing
          • Nilok scrive:
            Re: Finalmente!
            sai che hai proprio raggione?infatti su un pezzo qualunque di harware puoi caricare un tipo qualunque di software e poi puoi chiamarlo firmware e fargli fare i cerchi o i triangoli....proprio come ti pare e piace....leggi quì:http://www.dumb.net
        • Burp scrive:
          Re: Finalmente!
          Il firmware viene eseguito. E' un software.Fine.
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Finalmente!
      contenuto non disponibile
    • lellykelly scrive:
      Re: Finalmente!
      il problema non sta nelle tecnologie, ma nel loro utilizzo, ecco perchè è utile informare la gente di come stanno le cose, e degli possibili sviluppi. quello che dici ovviamente non so se andrà avanti o no. il fatto è che se la gente non sa e compra a scatola chiusa, non ha possibilità neppure di immaginare che esista una scelta.
    • anonimo scrive:
      Re: Finalmente!
      Spiegami come fai a fare gli aggiornamenti se un software e' CABLATO in hardware... che fai, cambi un pezzo di hardware ogni mese per applicare le patch di sicurezza? evidentemente no, occorre usare una memoria RISCRIVIBILE, tipo chiavetta usb, compactflash, etc.e' come avere un hard disk flash.... oh, ma gia cominciano ad esserci... conclusione... non la vedo cosi grigia come la stai dipingendo, semolicemente si passera' da dischi elettro-meccanici a dischi allo stato solido.
      • Nilok scrive:
        Re: Finalmente!
        Ciao,non devi forse cambiare, ogni tanto, il filtro dell'aria o l'olio del motore alla tua automobile? Forse non gli devi cambiare le gomme? Forse non puoi fargli delle modifiche, migliorie od "aggiornamenti"?Certo che sì.Oggi si "aggiorna" il software...domani si "aggiorna" l'hardware.Oggi un chiavetta USB costa 9...domani un componente hardware "per aggiornamento" potrebbe costare lo stesso.
    • Paolino scrive:
      Re: Finalmente!
      - Scritto da: Nilok
      Ave.
      Quello che oggi conosciamo come "Sistema
      Operativo" è destinato a scomparire nel
      nulla.
      Il vero e futuro "Sistema Operativo" sarà
      hardware e non più
      software.Hardware??? Piu' o meno per gli OS esce un aggiornamento al giorno... Pensi sia possibile aggiornare un hardware una volta al giorno???Ma che ti fumi?
      Se da un lato questo è un IMMENSO vantaggio per
      tutti, dall'altro è un potenziale capestro
      DEFINITIVO.Dove sarebbe il vantaggio immenso?
      La strategia di Microsoft è chiara, quella di
      Intel ed AMD
      pure.
      I produttori di hardware governeranno il futuro
      dell'informatizzazione
      individuale.
      Probabilmente "Word o Excel" lo compreremo sotto
      forma di hardware da inserire nel pc e non più di
      software da installare in un Hard
      Disk.Probabilmente no...
      Se oggi un singolo individuo potrebbe produrre un
      software, domani un singolo individuo NON
      potrebbe produrre un pezzo di hardware.....ed
      ecco sconfitta ogni possibile REALE
      concorrenza!Vaneggiamenti puri...Guarda che i software venduti sotto forma di hardware esitono da anni e anni: vedi le cassettine per i vecchi videogiochi.
      Sarebbe il caso di cominciare a pensare DA SUBITO
      ad una Legge Internazionale per la tutela del
      Diritto Fondamentale di Libertà
      Individuale.Gia', ma bisognerebbe partire scrivendo qualcosa di sensato.
    • scandaljack scrive:
      Re: Finalmente!
      non mi sono mai scompisciato così tanto! ritorniamo alle cartucce?
    • mes.id scrive:
      Re: Finalmente!

      La strategia di Microsoft è chiara, quella di
      Intel ed AMD pure.
      I produttori di hardware governeranno il futuro
      dell'informatizzazione individuale.Quoto per intero, peccato che le aziende di sofware closed source saranno spazzate via dall'open source, gli unici a vincere saranno i rpoduttori di hardware.
      Sarebbe il caso di cominciare a pensare DA SUBITO
      ad una Legge Internazionale per la tutela del
      Diritto Fondamentale di Libertà
      Individuale. A presto. NilokHai ragione da vendere, ma io invece che una sconfitta la vedo come nostra vittoria. Per anni migliaia di utenti e programmatori open source hanno lottato contro i potentati del sofware closed. Per anni ci e' stata garantita la liberta' di poter usufruire del sofware che preferiamo in tutta la sua pienezza, per anni siano riusciti a liberare grazie ai tool open computer e altri apparecchi elettronici castrati o volutamente depotenziati per vili motivi economici.Tutto questo non puo' che capitare anche in futuro.1 Linux e' la scelta vincente in ogni campo, non esiste apparecchio tecnlogico che non sia adatto ad ospitarlo. Questo e' un bene perche' si fa garante della nostra liberta'.2 I produttori Hardware da quando e' stato messo svista hanno iniziato a capire che la gente vuole liberta'. Hanno capito che esiste un altro modo per concepire l'informatica. Linux ha aperto gli occhi a intel e amd, loro adesso sanno che se volgiono sopravvivere devono giocoforza garantire compatibilita' al pinguino.3 E' sempre possibile aggiornare il firmware. Un firmware non e' perforza piu' efficiente o stabile di un altro sofware. Basta vedere ipodlinux, sostituendo il firmware obsoleto e privo di funzioni extra di apple, con uno opensource, si ringiovanisce il proprio ipod, rendendolo davvero proiduttivo e utile.Anche quaesta volta non possiamo che ringraziare linux e lac ommunity che lo sostiene, ogni volta che abbiamo volgia di liberta', c'e' sempre un pinguino pronto a farci prendere il volo.
      • Renji Abarai scrive:
        Re: Finalmente!
        rendere un ipod produttivo? che è n'azienda?Ma basta predicare come un santone...Il 2012 sarà l'anno di linux. Poi finisce il mondo.
        • mes.id scrive:
          Re: Finalmente!
          - Scritto da: Renji Abarai
          rendere un ipod produttivo? che è n'azienda?Evidentemente tu non sai, evidente tu non capisci evidentemente hai paura delle innovazioni. Credi che un ipod si possa definire produttivo, quando le sue possibilita' di visualizzazione eo fruizione dei contenuti e' inspiegabilmente castrata? Pensa l'utilita' di portarsi in giro le presentazioni su un ipod, niente piu' ingonmbrabti portatili. Solo la leggerezza di un disposiutivo di pochi grammi con il cuore di un pinguino.Ipod linux permette di visualizzare piu' formati di quello orignale, piu' formati vuoole dire piu' sceltam piu' scelta vuole dire piu' liberta'. Ipodlinux permette di vedere pagine html anche su gli ipod piu' vecchi, utilissimo soprattutto perche' la formatazione del txt e' pressoche' assente. Ipod linux premette di lanciare programmi e compirarsi gli applicativi preferiti. Questa significa nessun vincolo, nessun limite, la propria cretivita' puop' essere sprigionata in tutta la sua potentza. Linux permette questo ed altro.
          Ma basta predicare come un santone...io non sono un santone, io non volgio indottrinare nessuno. Gli unici indottrinati fin dalla nascita, sono gli utenti closed source, sono loro quelli che cecamente credono nei mezzi di distrazione di massa, che credono nelle lusinghe dei potenti, che si piegano al volere dei mercati.
          Il 2012 sarà l'anno di linux. Poi finisce il
          mondo.L'unico mondo che finira' sara' quello del closed source con licenza restrittiva. Se per te il mondo coincide con il sogno malato del potente di turno, allora star pur certo che finirita' prima del 2012.... Linux e' alle porte e il sofware closed source non avra' scampo.
          • Renji Abarai scrive:
            Re: Finalmente!
            si hai ragione aprimi gli occhi con il potere delle cantine e del tavernello.Io non so ma vorrei, tu sai ma vorresti, egli usa un commodore e sta meglio di me e di te!
          • Paolino scrive:
            Re: Finalmente!
            - Scritto da: mes.id[cut]
            L'unico mondo che finira' sara' quello del closed
            source con licenza restrittiva. Se per te il
            mondo coincide con il sogno malato del potente di
            turno, allora star pur certo che finirita' prima
            del 2012.... Linux e' alle porte e il sofware
            closed source non avra'
            scampo.Per quanto mi piaccia linux, non veo proprio come sia possibile lo scenario che proponi... (Che oltretutto mi sembra a livello delle prediche da santone di quelli che periodicamente preannunciano la fine del mondo :-D )Closed e open source continueranno a coesistere per mooolto tempo.
      • Nilok scrive:
        Re: Finalmente!
        Bello...mi piace!Pagherei qualunque cifra perchè tu avessi ragione ed io torto.Purtroppo conosco i "difetti" dell'Essere Umano e so che conseguenze portano....ma ti giuro che spero di sbagliarmi ALLA GRANDE!CiaoNilok
      • pippo75 scrive:
        Re: Finalmente!

        Quoto per intero, peccato che le aziende di
        sofware closed source saranno spazzate via
        dall'open source, gli unici a vincere saranno i
        rpoduttori di
        hardware.ditte come Apple che fine faranno, resteranno aperte a metà?MS venderà solo mouse e tastiere.
        Hai ragione da vendere, ma io invece che una
        sconfitta la vedo come nostra vittoria. Per anni
        migliaia di utenti e programmatori open source
        hanno lottato contro i potentati del sofware
        closed. ma alla fine vinceranno, il male sarò sconfitto e risorgerà un mondo nuovo.Se quel giorno arriverà ricordati di un amicoper i programmatori open ricordadi ti Sandaloman.
        1 Linux e' la scelta vincente in ogni campo,Unitevi, la vittoria finale è vicina.
        2 I produttori Hardware da quando e' stato messo
        svista hanno iniziato a capire che la gente vuole
        liberta'. Che sia la libertà di installare windows e solo per avere un os open.
        per concepire l'informatica. Linux ha aperto gli
        occhi a intel e amd, loro adesso sanno che se
        volgiono sopravvivere devono giocoforza garantire
        compatibilita' al pinguino.Pinguino e luce fu.
        stabile di un altro sofware. Basta vedere
        ipodlinux, sostituendo il firmware obsoleto e
        privo di funzioni extra di apple, con uno
        opensource, si ringiovanisce il proprio ipod,
        rendendolo davvero proiduttivo e
        utile.Se si porta il pinguino a Napoli tutta l'immondizia diventa oro.
        Anche quaesta volta non possiamo che ringraziare
        linux e lac ommunity che lo sostiene, ogni volta
        che abbiamo volgia di liberta', c'e' sempre un
        pinguino pronto a farci prendere il
        volo.E volare volare, chi ha il pinguino volerà.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 gennaio 2008 19.52-----------------------------------------------------------
    • lol scrive:
      Re: Finalmente!
      concordo con gli altri...nilok, cosa ti sei fumato?...dai..dicci la verità..non mentire :D
    • gerry scrive:
      Re: Finalmente!
      - Scritto da: Nilok
      Il vero e futuro "Sistema Operativo" sarà
      hardware e non più
      software.Da ltri lati si va in direzione opposta.Prendi i telefonini, da aggeggi totalmente in hardware stanno passando sempre più a piattaforme software.i vari Symbian, Linux, WinCE e java ME
    • nome e cognome scrive:
      Re: Finalmente!
      Caspita mi hai aperto gli occhi! Il nuovo sistema operativo si chiamerà Basic V2.0, word arriverà su cartucce da inserire dietro il computer che tornerà ad essere marrone.
      Il vero e futuro "Sistema Operativo" sarà
      hardware e non più
      software.
      Se da un lato questo è un IMMENSO vantaggio per
      tutti, dall'altro è un potenziale capestro
      DEFINITIVO.
      La strategia di Microsoft è chiara, quella di
      Intel ed AMD
      pure.
      I produttori di hardware governeranno il futuro
      dell'informatizzazione
      individuale.
      Probabilmente "Word o Excel" lo compreremo sotto
      forma di hardware da inserire nel pc e non più di
      software da installare in un Hard
      Disk.
      Se oggi un singolo individuo potrebbe produrre un
      software, domani un singolo individuo NON
      potrebbe produrre un pezzo di hardware.....ed
      ecco sconfitta ogni possibile REALE
      concorrenza!
      Sarebbe il caso di cominciare a pensare DA SUBITO
      ad una Legge Internazionale per la tutela del
      Diritto Fondamentale di Libertà
      Individuale.
      A presto.
      Nilok
      http://informati.blog.tiscali.it/
      http://it.youtube.com/Nilok1959
    • omolox scrive:
      Re: Finalmente!
      oh se una cosa non fa quello che mi serve non la compro,no?
  • non so scrive:
    considerazioni di Alessandro Bottoni
    potevate anche risparmiarcele
  • unaDuraLezione scrive:
    A cosa serve?
    contenuto non disponibile
    • Anonimo scrive:
      Re: A cosa serve?
      Sai a cosa serve? A promuovere Vista. Le mobo d'ora in poi saranno tutte efi, questo vuol dire hce l'unico OS Microsoft in grado di supportarle sara' Vista, niente XP, niente Win2000... solo Vista.
    • pabloski scrive:
      Re: A cosa serve?
      - Scritto da: unaDuraLezione
      Lanciare applicazioni prima dell'OS?
      Posso farlo con una live quando e se mi servirà.

      Inizializzare l'hardware?
      I PC fin'ora hanno funzionato senza.

      altre?
      Mistero.i veri vantaggi sono due....primo la possibilità di creare un executive a livello firmware e quindi rendere gli OS più semplici e versatilisecondo la capacità di implementare driver OS independent, il che garantirà agli OS alternativi supporto completo a tutto l'hardware EFI compliant
    • precisino scrive:
      Re: A cosa serve?
      - Scritto da: unaDuraLezione
      Lanciare applicazioni prima dell'OS?
      Posso farlo con una live quando e se mi servirà.

      Inizializzare l'hardware?
      I PC fin'ora hanno funzionato senza.

      altre?
      Mistero.L'unica interessante che vedo io è l'integrazione del hypervisor (http://en.wikipedia.org/wiki/Hypervisor http://it.wikipedia.org/wiki/Hypervisor) direttamente nella scheda madre.Così finalmente finirà l'incubo dei driver (gestiti dall'hypervisor) e quelle bestie succhia risorse dei sistemi operativi di oggi finiranno nella loro bella sandbox con meno possibilità di far danni.E io potro finalmente avere usare la VM read-only (indipendent nonpersistent) che, unica, ha l'autorizzazione a collegarsi alla rete senza dover caricare un sistema operativo host.E sarà più facile rimettere a posto i computer autodistrutti dagli utonti (riscrivendo banalmente la VM corrotta, come facciamo oggi con il SO (tutto) con Ghost).Ma sopratutto sarà possibile passare ad un VM certificata e immodificabile adatta per le operazioni che richiedono una certa sicurezza, come collegarsi alla banca per il conto online. Certo nascerà il problema di come proteggere la Flash che conterrà questi moduli, ma spero che qualcuno penserà ad un bel ponticello sulla scheda madre. E tutti vivremo (un poco) più felici per il minor lavoro di supporto agli amici incolpevolmente utonti (vallo a spiegare alla casalinga 60-enne come si usa un computer in modo sicuro!).
    • Teo_ scrive:
      Re: A cosa serve?
      - Scritto da: unaDuraLezione
      Lanciare applicazioni prima dell'OS?
      Posso farlo con una live quando e se mi servirà.

      Inizializzare l'hardware?
      I PC fin'ora hanno funzionato senza.

      altre?
      Mistero.Immagino venga sfruttato ad esempio anche dal MacBook Air per poter fare il boot da un disco su unaltra macchina.
    • pippo75 scrive:
      Re: A cosa serve?
      - Scritto da: unaDuraLezione
      Lanciare applicazioni prima dell'OS?
      Posso farlo con una live quando e se mi servirà.

      Inizializzare l'hardware?
      I PC fin'ora hanno funzionato senza.
      i produttori di schede video tra pci, agp, pci.express, processori e altro.i produttori di cpu, con duplo/quaduplo core..i produttori di memorie ( tripolo grazie a vista e panettone alla MS)i produttori di HD, ata-sata-pata.ma i produttori di bios sono i più fessi, possono o no vendere qualcosa di nuovo ( spingendo su chi ha il bios vecchio ).
  • MeX scrive:
    poveri windosniani...
    ...avete paura del bios... chissà che paura vi fa un sistema operativo che si installa via wifi:http://www.melablog.it/post/5193/macbook-air-supporta-il-boot-in-modalita-wireless:) ma cos'è il BIOS? non mi ricordo... :D
    • lellykelly scrive:
      Re: poveri windosniani...
      più possibiltà di utilizzo vuol dire anche più possibilità di problemi, quello che dici te è irrilevante.(installare un os via wifi come alcuni faranno, mi fa venire i brividi.)intanto su mac rispetto all'open firmware non puoi, per quanto ne so, fargli fare nulla.
      • MeX scrive:
        Re: poveri windosniani...

        più possibiltà di utilizzo vuol dire anche più
        possibilità di problemiMicrosoft, your potenitials, our passion :)
        • lellykelly scrive:
          Re: poveri windosniani...
          guarda che a sto punto, l'os che perte dopo è irrilevante... se va in vacca prima??
          • MeX scrive:
            Re: poveri windosniani...
            si ma vi rendete conto che siete tremendamente spaventati dalle novità perchè Microsoft per anni ti ha punito con schermate blu random e instabilità a gogo? Fortunatamente... con altri OS non è così!Se Apple ha fatto l'installazione dell'OS via wifi... bene! figata! non mi passa per la testa che sarà una cosa fatta in fretta e furia perchè gli sviluppatori SW non sapevano che gli ingenieri avevano tolto il drive ottico dal macbook air :)Linux... ormai ha lo standard del "live cd"... te lo vedi Vista partire dal CD/DVD? :D muahahahah
          • ANON scrive:
            Re: poveri windosniani...
            - Scritto da: MeX
            si ma vi rendete conto che siete tremendamente
            spaventati dalle novità perchè Microsoft per anni
            ti ha punito con schermate blu random e
            instabilità a gogo? Fortunatamente... con altri
            OS non è così!Cosa abbia a che fare questo con firmware di schede madri, lo sai solo te, che per anni hai usato una scatola chiusa (se mai hai usato Mac) assolutamente bloccata dal punto di vista hw....
          • MeX scrive:
            Re: poveri windosniani...
            sai cos'è un mac pro? no eh...
          • ANON scrive:
            Re: poveri windosniani...
            - Scritto da: MeX
            sai cos'è un mac pro? no eh...Come al solito: OT
          • MeX scrive:
            Re: poveri windosniani...
            quindi la risposta è no?
          • ANON scrive:
            Re: poveri windosniani...
            - Scritto da: MeX
            sai cos'è un mac pro? no eh...Ci girano processori AMD?No?Allora niente....
          • ciufciuf scrive:
            Re: poveri windosniani...
            se per questo campa cavallo che l'erba cresce e AMD arranca..
          • MeX scrive:
            Re: poveri windosniani...
            invece su un PC con una scheda madre per Intel ci gira un AMD o un PPC? no eh ... :)
          • JJLetho scrive:
            Re: poveri windosniani...
            2.100 messaggi di trollaggio e uber fanboy style
          • anonimo01 scrive:
            Re: poveri windosniani...
            una media rispettabile.almeno la sua è visibile, però.(amiga)(apple)(linux)
          • lellykelly scrive:
            Re: poveri windosniani...
            cosa centra microsoft?l'os parte dopo l'efi.comunque te lo dico da mac user, non cercare il diavolo ovunque!
          • MeX scrive:
            Re: poveri windosniani...
            rispondevo alle paure infondate di chi ha subito le instabilità windows per anni
          • lellykelly scrive:
            Re: poveri windosniani...
            ti ho risposto solo io, e di questi problemi non ne ho.evita di generalizzare.
          • MeX scrive:
            Re: poveri windosniani...
            penso che hai qualche problema con il browser
          • BLah scrive:
            Re: poveri windosniani...
            Ma che stai a dì? Oh scimmia!Nessuno ha detto niente, te la canti da solo e ti stanno contraddicendo tutti, sia utenti Win che Mac. Buon divertimento!
          • codroipo scrive:
            Re: poveri windosniani...
            - Scritto da: MeX
            si ma vi rendete conto che siete tremendamente
            spaventati dalle novità perchè Microsoft per anni
            ti ha punito con schermate blu random e
            instabilità a gogo? Fortunatamente... con altri
            OS non è
            così![img]http://upload.wikimedia.org/wikipedia/en/b/bc/Macosbomb.png[/img]
          • lellykelly scrive:
            Re: poveri windosniani...
            sei obsoleto, noia abbiamo questo adessohttp://osxbook.com/book/bonus/chapter5/panic/images/panic_2.jpg
          • codroipo scrive:
            Re: poveri windosniani...
            - Scritto da: lellykelly
            sei obsoleto,no era per dire che i crash non li ha inventati microsoft.
          • MeX scrive:
            Re: poveri windosniani...
            però hanno depositato il brevetto della schermata blu
          • ANON scrive:
            Re: poveri windosniani...
            - Scritto da: lellykelly
            guarda che a sto punto, l'os che perte dopo è
            irrilevante... se va in vacca
            prima??Lascia perdere....è un MacFanQualsiasi cosa tu possa dire, non lo smuoveraiE' inutile dirgli che la notizia parla di principalmente di firmware e poco di OSLui ti parlerà di MacE allora, lascialo parlare
          • MeX scrive:
            Re: poveri windosniani...
            grazie per il tuo supporto
    • gino tavera scrive:
      Re: poveri windosniani...
      - Scritto da: MeX
      ...avete paura del bios... chissà che paura vi fa
      un sistema operativo che si installa via
      wifi:Nessun problema. "prenderemo" la cosa come voi prendete le applicazioni diverse da quelle tanto care agli smanettoni.
      • MeX scrive:
        Re: poveri windosniani...
        puoi riscrivere il post in modo più comprensibile? non sono riuscito a capire ciò che vuoi dire... scusa!
        • gino tavera scrive:
          Re: poveri windosniani...
          - Scritto da: MeX
          puoi riscrivere il post in modo più
          comprensibile? non sono riuscito a capire ciò che
          vuoi dire...
          scusa!uuuh, per capire qualcosa dovresti aver cominciato a leggere in giro da diversi anni riguardo la questione della povertà delle applicazioni Linux, della difficoltà di reperire informazioni su di esse e che sia dovere di ogni utente partire da zero per raggiungere livelli sufficienti di conoscenza. A "voi-della-riga-di-comando" invece sembra non sia dato sapere come dovrebbe essere fatto ed aggiornato un programma audio o di grafica o gestionale per un'attività produttiva qualsiasi, da qui la pochezza di alcune applicazioni; e tantomento far trovar la pappa pronta su certe cose quando vi si propone lo stesso su cose che non sapete.Sarà perché questa è la vostra politica, ma la realtà è che se ne può far benissimo a meno dal momento che un fonico, un fotografo, un archivista, un montatore video, un illustratore, uno consulente, possono lo stesso fare il loro lavoro non sapendo cos'è una repository.Mentre il vostro SO è inutile se non è al passo coi tempi per le applicazioni che vi girano. Il loro livello è come quello dei frogrammi free di qualsiasi SO. Tanto vale non imprecare e tenersi un 2000 o XP, anche pagando gli originali, tanto in qualche modo si deve pur pagare o fare qualche sforzo.
          • MeX scrive:
            Re: poveri windosniani...
            ah ti riferivi alle applicazioni? beh su mac non c'è problema su Linux effettivamente ci sono ancora meno app che Mac... attenzione però se parliamo di uso "desktop" (lato server Linux diventa il re :) )Cmq... non so se sai che esiste vmware... per quando non puoi fare a meno di "sporcati le mani" :) cmq ormai è chiaro che stai trolleggiando
          • gino tavera scrive:
            Re: poveri windosniani...
            - Scritto da: MeX
            ah ti riferivi alle applicazioni? beh su mac non
            c'è problema su Linux effettivamente ci sono
            ancora meno app che Mac... No!!! Il bello è che Linux ce le ha tutte, le applicazioni, ma sono, tipo Audacity, Gimp e montaggi video, adatti ad un'utenza bassa. E poi mancano molti driver.***attenzione però se
            parliamo di uso "desktop" (lato server Linux
            diventa il re :)Su questo, sempre stato d'accordo. Ma non tutti si occupano di server.
            Cmq... non so se sai che esiste vmware... perHo preferito bootcamp, che per quel poco che mi serve, va benissimo.
            quando non puoi fare a meno di "sporcati le mani"
            :) cmq ormai è chiaro che stai
            trolleggiandoGuarda che quello sei tu, dal momento che in questo modo cerchi di toglierti dalla competizione. Con la solita scusa ormai puerile.Quando vuoi giocare a carte scoperte io sono sempre qui.Ma se tu dai forfait...*** Io sono pronto a "darvi" la pappa pronta per divulgare maggiormente Linux con un incredibile battage pubblicitario gratuitamente. Voi siete pronti per "fornirci" quello di cui abbiamo bisogno?Voi siete più vicini al kernel, noi alle applicazioni di superficie... Una collaborazione no?....
          • MeX scrive:
            Re: poveri windosniani...

            No!!! Il bello è che Linux ce le ha tutte, le
            applicazioni, ma sono, tipo Audacity, Gimp e
            montaggi video, adatti ad un'utenza bassa. E poi
            mancano molti
            driver.***infatti Linux l'ho citato per il live CD mica pre fotoritocco e montaggio video!
            attenzione però se

            parliamo di uso "desktop" (lato server Linux

            diventa il re :)

            Su questo, sempre stato d'accordo. Ma non tutti
            si occupano di
            server.infatti, per tutti gli altri c'è il MAC ;)

            Cmq... non so se sai che esiste vmware... per

            Ho preferito bootcamp, che per quel poco che mi
            serve, va
            benissimo.mah a meno che non hai bisgno del 100% delle risorse HW ti consiglio vivamente vmware fusion
            Guarda che quello sei tu, dal momento che in
            questo modo cerchi di toglierti dalla
            competizione. Con la solita scusa ormai
            puerile.
            Quando vuoi giocare a carte scoperte io sono
            sempre
            qui.
            Ma se tu dai forfait...
            *** Io sono pronto a "darvi" la pappa pronta per
            divulgare maggiormente Linux con un incredibile
            battage pubblicitario gratuitamente. Voi siete
            pronti per "fornirci" quello di cui abbiamo
            bisogno?
            Voi siete più vicini al kernel, noi alle
            applicazioni di superficie... Una collaborazione
            no?....non ho capito le cose che seguono dopo gli **** (boh forse rispondevi ad un altro post?)Poi non mi tiro indietro ne avanti... se non stai trolleggiando almeno leggi bene quello che scrivo... Linux l'ho citato per il live CD... e si parla di "innovazioni" a livello software... si parla di "boot" , "bios" ed "efi" in questo post... non andiamo offtopic sulle "applicazioni" che c'entra?
          • gino tavera scrive:
            Re: poveri windosniani...
            - Scritto da: MeX

            No!!! Il bello è che Linux ce le ha tutte, le

            applicazioni, ma sono, tipo Audacity, Gimp e

            montaggi video, adatti ad un'utenza bassa. E poi

            mancano molti

            driver.***

            infatti Linux l'ho citato per il live CD mica pre
            fotoritocco e montaggio
            video!Ma Linux va ben oltre il live CD, solo non capisco che se dal momento detiene applicazioni potenzialmente molto valide, non vedo perché fermarsi lì.

            attenzione però se


            parliamo di uso "desktop" (lato server Linux


            diventa il re :)



            Su questo, sempre stato d'accordo. Ma non tutti

            si occupano di

            server.

            infatti, per tutti gli altri c'è il MAC ;)Se cazzeggi allora fate degli incontri privati non a risonanza pubblica.


            Cmq... non so se sai che esiste vmware... per



            Ho preferito bootcamp, che per quel poco che mi

            serve, va

            benissimo.

            mah a meno che non hai bisgno del 100% delle
            risorse HW ti consiglio vivamente vmware
            fusionHo sentito, che è meglio di Parallels.

            Guarda che quello sei tu, dal momento che in

            questo modo cerchi di toglierti dalla

            competizione. Con la solita scusa ormai

            puerile.

            Quando vuoi giocare a carte scoperte io sono

            sempre

            qui.

            Ma se tu dai forfait...

            *** Io sono pronto a "darvi" la pappa pronta per

            divulgare maggiormente Linux con un incredibile

            battage pubblicitario gratuitamente. Voi siete

            pronti per "fornirci" quello di cui abbiamo

            bisogno?

            Voi siete più vicini al kernel, noi alle

            applicazioni di superficie... Una collaborazione

            no?....

            non ho capito le cose che seguono dopo gli ****
            (boh forse rispondevi ad un altro
            post?)Si collegano agli asterischi sottostanti.
            Poi non mi tiro indietro ne avanti... se non stai
            trolleggiando almeno leggi bene quello che
            scrivo... Linux l'ho citato per il live CD... e
            si parla di "innovazioni" a livello software...
            si parla di "boot" , "bios" ed "efi" in questo
            post... non andiamo offtopic sulle "applicazioni"
            che
            c'entra?Ho capito, ma è inutile farsi il mazzo se poi ho il denoiser di Audacity che fa pietà; se ho un bel programma di montaggio video se poi ho qualche transizione in croce!!!Non mi serve la distro figa se poi tutto finisce lì.Anche Vista è un bel SO, allora, ma poi va in Internet, installa un programma, una certa periferica, ....e vedrai cosa ti succede!!! ;-)
          • MeX scrive:
            Re: poveri windosniani...

            Ma Linux va ben oltre il live CD, solo non
            capisco che se dal momento detiene applicazioni
            potenzialmente molto valide, non vedo perché
            fermarsi
            lì.mi fermo li perchè si parla di una novita che impatta soprattutto a "monte" dell'OS e del boot e della gestione HW della macchina... per questo ho fatto riferimento al "live cd"
            Se cazzeggi allora fate degli incontri privati
            non a risonanza
            pubblica.????
            Ho sentito, che è meglio di Parallels.boh li va a gusti vmware o parallels... diciamo che la virtualizzazione è la scelta più comoda se non necessiti del 100% dell'HW quando sei sotto Win
            Si collegano agli asterischi sottostanti.boh vabbeh non era importante... fa i stes
            Ho capito, ma è inutile farsi il mazzo se poi ho
            il denoiser di Audacity che fa pietà; se ho un
            bel programma di montaggio video se poi ho
            qualche transizione in
            croce!!!
            Non mi serve la distro figa se poi tutto finisce
            lì.non ho capito cosa c'entra con l'EFI e i live cd
            Anche Vista è un bel SO, allora, ma poi va in
            Internet, installa un programma, una certa
            periferica,
            ....
            e vedrai cosa ti succede!!! ;-)ma sei Trappatoni? ammetilo!
          • gino tavera scrive:
            Re: poveri windosniani...
            - Scritto da: MeX
            ma sei Trappatoni? ammetilo!No, tu sei Trapattoni: 'ammettilo' si scrive con due t.
          • Tuxer scrive:
            Re: poveri windosniani...
            - Scritto da: gino tavera

            uuuh, per capire qualcosa dovresti aver
            cominciato a leggere in giro da diversi anni
            riguardo la questione della povertà delle
            applicazioni Linux, della difficoltà di reperire
            informazioni su di esse [....]Perdonami, ma quoto l'amico sopra. Questa me la devi proprio spiegare ;)
          • lellykelly scrive:
            Re: poveri windosniani...
            secondo il mio personale e "non corrispondente alla realtà diffusa" parere, trafficare con linux è ostico rispetto a macos e windows, per la reperibilità delle applicazioni presumo che sia per un fatto di tempo e ignoranza degli utilizzatori.se io mi mettessi li a dover far andare linux per le mie esigenze, probabilmete ci riuscirei, purtroppo mi sono sempre scoaggiato alle prime difficoltà.vale anche per me, chi dice che non ci sono app, vuol dire che non le ha cercate...non riesco a far andare neppure ubuntu... quindi anche se è sbagliato, il mio parere è simile al suo, ma con ragioni diverse.io che non son appassionato ho serie difficoltà con linux, che non ho con osx e win. se lo facessero più user-friendly, e non che se devo fare qualcosa mi tocca farla col terminale che odio, ci sarebbero molti più commenti positivi.ripeto, è un mio problema, ma lo è anche di altri.fin che va tutto ok, ma quando hai cazzi? tutorial di 1000 pagine e un amico cantinaro non sono le soluzioni che fanno per me.la massa è ignorante, e devi foraggiarla con cose da ignoranti.
          • Tuxer scrive:
            Re: poveri windosniani...
            Infatti, concordo pienamente...hai parlato d'ignoranza ed è questo il punto.Ma se valesse il tuo discorso, oggi crederemmo ancora alla "favola" del sole che gira attorno alla terra.Se la gente preferisce rimanere nell'ignoranza, peggio per lei.Ma spacciare per "verità" affermazioni fondate sull'ignoranza - appunto - è un peccato imperdonabile. :)Saluti
          • gino tavera scrive:
            Re: poveri windosniani...
            - Scritto da: lellykelly
            secondo il mio personale e "non corrispondente
            alla realtà diffusa" parere, trafficare con linux
            è ostico rispetto a macos e windows, per la
            reperibilità delle applicazioni presumo che sia
            per un fatto di tempo e ignoranza degli
            utilizzatori.Tutti siamo ignoranti su qualcosa. Ma che venga portato come vessillo da qualcuno...
            se io mi mettessi li a dover far andare linux per
            le mie esigenze, probabilmete ci riuscirei,
            purtroppo mi sono sempre scoaggiato alle prime
            difficoltà.
            vale anche per me, chi dice che non ci sono app,
            vuol dire che non le ha
            cercate...Sicuro? O 'legiferi' arbitrariamente?Guarda che io ho già delle attività, e proprio non ho il tempo anche di occuparmi di questo.Io ho proposto una collaborazione: di mettere assieme le cose che sapevano per fare un qualcosa di più grande ed accessibile.Ma se qualcuno si diverte a fare perno sulla non conoscenza di altri, di certe cose, il malato non sono io.
            non riesco a far andare neppure ubuntu... quindi
            anche se è sbagliato, il mio parere è simile al
            suo, ma con ragioni
            diverse.Come gli scopi che avevo, e ignorati.
            io che non son appassionato ho serie difficoltà
            con linux, che non ho con osx e win. se lo
            facessero più user-friendly, e non che se devo
            fare qualcosa mi tocca farla col terminale che
            odio, ci sarebbero molti più commenti
            positivi.
            ripeto, è un mio problema, ma lo è anche di altri.Ma vedi che tanti non ammettono di averlo?
            fin che va tutto ok, ma quando hai cazzi?
            tutorial di 1000 pagine e un amico cantinaro non
            sono le soluzioni che fanno per
            me.
            la massa è ignorante, e devi foraggiarla con cose
            da
            ignoranti.Chi lo dice che è ignorante?Sà certe cose e non altre.Sarà ignorante per quelli che sanno QUELLA cosa, e fanno leva appunto su questo.Sono ignoranti quelli che devono tenere l'archivio dei pazienti.Sono ignoranti quelli che fanno transizioni appropriate di due sequenze filmate.Sono ignoranti quelli che inventano un suono giusto per una canzone.Ma 'LORO' no:quelli che sanno scrivere in bash,quelli che sanno compilare,...
          • virgult scrive:
            Re: poveri windosniani...
            - Scritto da: gino tavera
            uuuh, per capire qualcosa dovresti aver
            cominciato a leggere in giro da diversi anni
            riguardo la questione della povertà delle
            applicazioni Linux, Cazzate.
            della difficoltà di reperire
            informazioni su di esseHai una vaga idea della quantità di manuali, howto e documentazione relativi ai software open source?
            e che sia dovere di ogni
            utente partire da zero per raggiungere livelli
            sufficienti di conoscenza. A
            "voi-della-riga-di-comando" invece sembra non sia
            dato sapere come dovrebbe essere fatto ed
            aggiornato un programma audio http://www.ardour.org
            o di graficahttp://www.gimp.org
            o
            gestionale per un'attività produttiva qualsiasi,
            da qui la pochezza di alcune applicazioni; e
            tantomento far trovar la pappa pronta su certe
            cose quando vi si propone lo stesso su cose che
            non
            sapete.
            Sarà perché questa è la vostra politica, ma la
            realtà è che se ne può far benissimo a meno dal
            momento che un fonico, un fotografo, un
            archivista, un montatore video, un illustratore,
            uno consulente, possono lo stesso fare il loro
            lavoro non sapendo cos'è una
            repository.
            Mentre il vostro SO è inutile se non è al passo
            coi tempi per le applicazioni che vi girano. Il
            loro livello è come quello dei frogrammi free di
            qualsiasi SO. Tanto vale non imprecare e tenersi
            un 2000 o XP, anche pagando gli originali, tanto
            in qualche modo si deve pur pagare o fare qualche
            sforzo.Ti dirò, forse far funzionare un po' il cervellino e leggersi qualche manuale è meglio che pagare fior di quattrini.
          • gino tavera scrive:
            Re: poveri windosniani...
            - Scritto da: virgult
            - Scritto da: gino tavera

            uuuh, per capire qualcosa dovresti aver

            cominciato a leggere in giro da diversi anni

            riguardo la questione della povertà delle

            applicazioni Linux,

            Cazzate.come volevasi dimostrare.

            della difficoltà di reperire

            informazioni su di esse

            Hai una vaga idea della quantità di manuali,
            howto e documentazione relativi ai software open
            source?E allora fammele vedere.Hai una vaga idea di quanto si deve studiare e applicarsi per avere il senso del bello (design) in qualsiasi campo, per sincronizzare una colonna sonora adatta, per saper dare un'organizzazione su misura all'attività delle persone, ...?

            e che sia dovere di ogni

            utente partire da zero per raggiungere livelli

            sufficienti di conoscenza. A

            "voi-della-riga-di-comando" invece sembra non
            sia

            dato sapere come dovrebbe essere fatto ed

            aggiornato un programma audio

            http://www.ardour.org


            o di grafica

            http://www.gimp.org
            aaah, bene. vedo come 'voi' vi siete preoccupati di capire e ridisegnare in modo onesto le esigenze della gente, come avete imparato dalle riviste di grafica e audiofile, tanto per prendere un paio di argomenti, ... ve la cavate con un 'arrangiatevi - le cose stanno così'.E mi butti lì 2 indirizzi?audour e gimp li conosco, ma non so se tu conosci il senso grafico e la musica anche come suono.

            gestionale per un'attività produttiva qualsiasi,

            da qui la pochezza di alcune applicazioni; e

            tantomento far trovar la pappa pronta su certe

            cose quando vi si propone lo stesso su cose che

            non

            sapete.

            Sarà perché questa è la vostra politica, ma la

            realtà è che se ne può far benissimo a meno dal

            momento che un fonico, un fotografo, un

            archivista, un montatore video, un illustratore,

            uno consulente, possono lo stesso fare il loro

            lavoro non sapendo cos'è una

            repository.

            Mentre il vostro SO è inutile se non è al passo

            coi tempi per le applicazioni che vi girano. Il

            loro livello è come quello dei frogrammi free di

            qualsiasi SO. Tanto vale non imprecare e tenersi

            un 2000 o XP, anche pagando gli originali, tanto

            in qualche modo si deve pur pagare o fare
            qualche

            sforzo.

            Ti dirò, forse far funzionare un po' il
            cervellino e leggersi qualche manuale è meglio
            che pagare fior di
            quattrini.Sai, io di manuali e saggi ne ho letti, di grafica, di musica, .... e sto andando avanti con cose sempre nuove ed aggiornate e al passo.Tu con i tuoi, cosa hai fatto?Dal lato Linux siete rimasti fermi a 10 anni fa e fate ancora incontri stile volontariato.Per quanto mi riguarda le persone mi chiamano e mi pagano e a loro va bene così perché i problemi glieli risolvo.Giusto stamattina vado in una azienda di trasporti. si occupano di TRASPORTI e non hanno il tempo di prendersi un manuale per vedere come si compila.TRASPORTI è una attività legittima che deve esistere anch'essa e deve trovare la pappa pronta per quasi tutte le altre cose.per gli impianti elettrici dei camion che vanno e vengono per portare anche il tuo computer su cui gira linux.l'impianto elettrico glielo fa una persona che sà di elettricità. loro (la ditta di trasporti) si occupano delle destinazioni del magazzino merci, ecc.non si costruiscono il camion per mettere su una ditta di trasporti.Pagherò fior di quattrini, ma ne prendo anche.
      • Paolino scrive:
        Re: poveri windosniani...
        - Scritto da: gino tavera
        - Scritto da: MeX

        ...avete paura del bios... chissà che paura vi
        fa

        un sistema operativo che si installa via

        wifi:

        Nessun problema. "prenderemo" la cosa come voi
        prendete le applicazioni diverse da quelle tanto
        care agli
        smanettoni.Hai scritto il post con un generatore random di parole??? :-D
        • gino tavera scrive:
          Re: poveri windosniani...
          - Scritto da: Paolino
          - Scritto da: gino tavera

          - Scritto da: MeX


          ...avete paura del bios... chissà che paura vi

          fa


          un sistema operativo che si installa via


          wifi:



          Nessun problema. "prenderemo" la cosa come voi

          prendete le applicazioni diverse da quelle tanto

          care agli

          smanettoni.

          Hai scritto il post con un generatore random di
          parole???
          :-DNo, di random c'è solo la tua presenza.Ma non è colpa tua.Sarai bravissimo sicuramente in altre cose.
    • saxpax scrive:
      Re: poveri windosniani...
      per windwos xp esiste dal 2002.http://msdn2.microsoft.com/en-us/library/ms836780.aspx
    • Luca Schiavoni scrive:
      Re: poveri windosniani...
      - Scritto da: MeX
      ...avete paura del bios... chissà che paura vi fa
      un sistema operativo che si installa via
      wifi:

      http://www.melablog.it/post/5193/macbook-air-suppo

      :) ma cos'è il BIOS? non mi ricordo... :DGia',pero' e' lo stesso sistema che monta in dual boot Vista ma poi non sa scrivere su partizioni NTFS.Su, non e' "del tutto bello" avere un sistema completamente bloccato dal lato hardware. E' stabile, e' sicuro, e' performante, e' comodo. okMa credo che Win-Linux siano molto, ma tanto molto piu "liberi". LucsSps - se non ricordi cosa e' il BIOS, e ti vanti di non sapere cosa fa la tua macchina quando parte purche' lo faccia e bene.. non so, ma non mi fa sentire tranquillo. ;ps2- schermate blu? un macbook nuovo l ho visto per 5 volte, in un mese, bloccarsi. E per bloccarsi intendo la schermata che in tutte le lingue, compreso il giapponese, ti dice che per un errore grave devi riavviare Leopard. ok lo tratto male, ci installo tante cose. Ma non era stabile? Su XP non vedevo schermate blu da anni. Ci lavoro ogni giorno. Magari si pianta o riavvia (non 5 volte al mese) ma quella della schermata blu e' un tormentone che piace tanto ai macLovers ok lo so. Ma spesso e' la prova che parlano per sentito dire, e non per esperienza.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 gennaio 2008 14.31-----------------------------------------------------------
      • JJLetho scrive:
        Re: poveri windosniani...
        tanto non la capisce :)
      • Matrix scrive:
        Re: poveri windosniani...
        Sempre a polemizzare su mac o windows. Io uso i pc, i mac li ho usati ma li ho trovati molto ma molto limitati nell'utilizzo, nel senso che hanno un buon sistema operativo, che è l'unica cosa buona dei mac, ma poi dentro hanno un hardware che adesso è praticamente un pc con la sola differenza che su un pc trovi programmi di tutti i tipi e generi e gli utenti mac non possono neanche modificarsi i suoi ipod poichè il software per modificare il firmware gira solo su pc. E poi avete provato a giocare su un mac? si ma certo i mac sono solo per lavorare non per giocare e poi gli utenti mac si comprano la playstation. Ma al di la di questo i nuovi bios sono quelli che usano adesso i mac e quando saranno disponibili su pc forse si avranno anche problemi di virus ma sicuramente da entrambi i sistemi perchè dopo saranno cosi' diffusi che prenderanno di mira anche i mac.
      • MeX scrive:
        Re: poveri windosniani...

        Gia',
        pero' e' lo stesso sistema che monta in dual boot
        Vista ma poi non sa scrivere su partizioni
        NTFS.ehm... se Windows non rilascia le specifiche dell'NTFS con il reverse engineering non è così facile implementare l'utilizzo SICURO di un filesystem... ad ogni modo esistono un paio di progetti che danno il supporto in scrittura (per mac e linux) anche se gli autori stessi metto in guardia dal farne un utilizzo per dati "importanti"
        Su, non e' "del tutto bello" avere un sistema
        completamente bloccato dal lato hardware. E'
        stabile, e' sicuro, e' performante, e' comodo.
        okma... melgio un computer che cambi in toto ogni 3, 4 anni che un cassone a cui infilare schede e schedine ogni tre mesi... a meno che non hai quell'esigenza specifica...
        Ma credo che Win-Linux siano molto, ma tanto
        molto piu "liberi".dal punto di vista software forse non sai che quasi la totalità dei programmi opensource possono essere comodamente compilati per Mac... Openoffice per esempio...

        LucsS

        ps - se non ricordi cosa e' il BIOS, e ti vanti
        di non sapere cosa fa la tua macchina quando
        parte purche' lo faccia e bene.. non so, ma non
        mi fa sentire tranquillo.
        ;era una battuta... cmq dubito che tu sappia come funziona una pompa idraulica quando apri l'acqua per farti la doccia :)
        ps2- schermate blu? un macbook nuovo l ho visto
        per 5 volte, in un mese, bloccarsi. E per
        bloccarsi intendo la schermata che in tutte le
        lingue, compreso il giapponese, ti dice che per
        un errore grave devi riavviare Leopard.forse devi fare un corso di giapponese!
        ok lo tratto male, ci installo tante cose. Ma non
        era stabile?prova a trattare male windows :)

        Su XP non vedevo schermate blu da anni. non "vedevi" ma le stai vedendo?
        Ci lavoro
        ogni giorno. Magari si pianta o riavvia (non 5
        volte al mese) beh si se si riavvia non è grave... :) che è poi l'equivalente della schermata blu solo che non la vedi :)
        ma quella della schermata blu e'
        un tormentone che piace tanto ai macLovers ok lo
        so. eih... è più famosa la schermata blu che il nuovo loghino dello start di Vista :)Cmq... l'XP sul mio portatile se faccio spostamento massivo di file su diversi HD mi da shcermata blu spessimo con immediato riavvio... ah... e ci mette più di 20 minuti a spegnersi! ma lo tratto male...
        Ma spesso e' la prova che parlano per sentito
        dire, e non per
        esperienza.purtroppo è quasi impossibile non avere esperienza (e traumi) su windows
      • anonimo01 scrive:
        Re: poveri windosniani...


        Gia',
        pero' e' lo stesso sistema che monta in dual boot
        Vista ma poi non sa scrivere su partizioni
        NTFS.
        leopard?ma mi sbaglio io o qui leggo&scrivo senza impegni?
        Su, non e' "del tutto bello" avere un sistema
        completamente bloccato dal lato hardware. E'
        stabile, e' sicuro, e' performante, e' comodo.
        oknon "ok" ma !OK!dopo anni di smadonnamenti credimi che non ne potevo più.questo (dal quale scrivo) è il finalmente il -mio- computer, dopo 9+ ore al giorno di cassoni win impantanati in tutti i modi possibili, credimi che è rilassante riaccendere questo melinda (apple)
        Ma credo che Win-Linux siano molto, ma tanto
        molto piu "liberi".


        LucsS

        ps - se non ricordi cosa e' il BIOS, e ti vanti
        di non sapere cosa fa la tua macchina quando
        parte purche' lo faccia e bene.. non so, ma non
        mi fa sentire tranquillo.
        ;nemmeno a me...per la verità la macchina più divertente a tal proposito che ho in Archivio è un vecchio "pc" 8086 con il "bios" programmabile bit a bit via tastierino esadecimale...adorabile(love)pensando all'evoluzione che c'è stata da allora sinceramente apprezzo che finalmente si abbandoni quel limitatissimo abbozzo di hexacodice che è il BIOS per passare a qualcosa di più performante, però non vuol dire che disprezzi quei tempi(tra l'altro...che fine faranno i mitici INT21 e INT10 ? )
        ps2- schermate blu? un macbook nuovo l ho visto
        per 5 volte, in un mese, bloccarsi. E per
        bloccarsi intendo la schermata che in tutte le
        lingue, compreso il giapponese, ti dice che per
        un errore grave devi riavviare Leopard.mai viste.una volta m'è crashato itunes(e tutto in seguito), ma la situazione era pesante (sotto di 3 frag)
        ok lo tratto male, ci installo tante cose. Ma non
        era stabile?
        nessun OS è stabile se lo tratti male, imho
        Su XP non vedevo schermate blu da anni. Ci lavoro
        ogni giorno. Magari si pianta o riavvia (non 5
        volte al mese) ma quella della schermata blu e'
        un tormentone che piace tanto ai macLovers ok lo
        so. Ma spesso e' la prova che parlano per sentito
        dire, e non per
        esperienza. :D mezz'ora in ufficio e ti fai un'opinione tu!
  • Gino scrive:
    Interfaccia grafica nel BIOS
    Volevo solo far notare che l'interfaccia grafica nel bios (con supporto di mouse e multilingue) l'avevo già nel mio vecchio PENTIUM a 120Mhz (non bellissima, per la verità).Non la vedo quindi come una grossa novità... tranne ovviamente per le applicazioni in più che ci saranno.[img]http://www5.plala.or.jp/nyu/photo/bios.jpg[/img]
    • nrc scrive:
      Re: Interfaccia grafica nel BIOS
      bellissimo, l'avevo anch'io con la coda del mouse che si muoveva
    • pippo75 scrive:
      Re: Interfaccia grafica nel BIOS
      - Scritto da: Gino
      Volevo solo far notare che l'interfaccia grafica
      nel bios (con supporto di mouse e multilingue)
      l'avevo già nel mio vecchio PENTIUM a 120Mhz (non
      bellissima, per la
      verità).se non ricordo male la gui nelle scheramte di cofigurazione del bios l'avevo vista anche su dei 486.
      Non la vedo quindi come una grossa novità...
      tranne ovviamente per le applicazioni in più che
      ci saranno.Non è che rifacciamo il +4 :) .ciao
      • Suricato scrive:
        Re: Interfaccia grafica nel BIOS
        ho giusto qui a casa un 486 dx2 66Mhz con quel bios :) e infatti mi son chiesto anche io per anni come mai fosse sparito-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 23 gennaio 2008 22.31-----------------------------------------------------------
  • Cippa Lippa scrive:
    Eccoli!
    Eccoli!Dai dai,avanti!Ecco tutti gli sfigati che in qualche modo diranno che Linux o il Mac sono meglio anche se non centra un cazzo!!
  • Enjoy with Us scrive:
    Efi ?
    Ma se continuano su questa strada perchè non trasformarlo in un S.O. completo?Già è basato su Linux da quello che ho capito, quindi il passo successivo mi sembra abbastanza semplice. Integrino il core di Linux (256 Mb di ram sono più che sufficienti, costo forse 2 euro) e eliminiamo il resto!
    • pabloski scrive:
      Re: Efi ?
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Ma se continuano su questa strada perchè non
      trasformarlo in un S.O.
      completo?
      Già è basato su Linux da quello che ho capito,
      quindi il passo successivo mi sembra abbastanza
      semplice. Integrino il core di Linux (256 Mb di
      ram sono più che sufficienti, costo forse 2 euro)
      e eliminiamo il
      resto!no EFI non c'azzecca nulla con Linux....EFI è una specifica che definisce i ruoli dei vari componenti del firmwareil vantaggio è che permette cose che normalmente non sono disponibili da un BIOS, tipo la gestione della memoria, il multitasking e il supporto per codice bytecode col quale verranno scritti i driver
  • Farting Burper scrive:
    EFI e questione driver
    Vorrei capire: ma se con EFI i driver saranno integrati nell'hardware e precaricati dal bios, i driver liberi che fine faranno?
    • ... scrive:
      Re: EFI e questione driver
      i driver NON saranno precaricati all'avvio, quando hai un bios efi, puoi creare una partizione formattata in EFI File system, li dentro ci copi tutti i driver che vuoi, che verranno caricati dal dispatcher DXE (Driver Execution Environment, che si occupa di caricare i driver)gli unici driver che vanno flashati nella eeprom, sono quelli del PEI (Pre-Efi environment), quando efi ancora non è caricato, ma questi driver (da specifica) devono contenere IL MINOR CODICE possibile, tecnicamente devono solo inizializzare la ram (dopo che il SEC, ovvero la prima porzione di codice ad essere eseguita, ha preparato uno stack minimo usando la cache della CPU) ed eventualmente altre CPU presenti nel sistema, dev'essere una fase velocissima, finita questa fase, il PEI carica il DXE, una volta nel DXE i driver possono essere caricati da EFI Filesystem, da una partizione FAT32 (il driver è stato fornito gratuitamente dalla ms), oppure, nei sistemi apple, da una partizione HFS+, oppure ancora presi dalla rom, dal Firmware Volume (ma non è obbligatorio)per maggiori informazioni, www.tianocore.org
    • pabloski scrive:
      Re: EFI e questione driver
      - Scritto da: Farting Burper
      Vorrei capire: ma se con EFI i driver saranno
      integrati nell'hardware e precaricati dal bios, i
      driver liberi che fine
      faranno?potranno essere adattati ma francamente che senso ha avere un driver ATI Xorg quando puoi avere un Catalyst?comunque c'è una diatriba in corso da anni, per esempio nemmeno i Mactel implementano i driver 3D accelerati in EFI, tecnicamente è possibile almeno stando alle specifiche, ma per qualche oscura ragione i produttori si oppongono tirando fuori giustificazioni poco chiare
      • Farting Burper scrive:
        Re: EFI e questione driver
        - Scritto da: pabloski
        - Scritto da: Farting Burper

        Vorrei capire: ma se con EFI i driver saranno

        integrati nell'hardware e precaricati dal bios,
        i

        driver liberi che fine

        faranno?

        potranno essere adattati ma francamente che senso
        ha avere un driver ATI Xorg quando puoi avere un
        Catalyst?
        Il senso lo ha: per me che ho una vecchia scheda video che Nvidia supporta solo nei ritagli di tempo, a ogni aggiornamento di kernel bisogna aspettare che (bontà loro) gli sviluppatori nvidia rilascino una nuova versione del blob. E nel frattempo, o non aggiorno il kernel e mi lascio qualche buco di sicurezza, o non posso usare il 3d.
  • xcvbtgbxdf scrive:
    porcheria
    un accrocco come efi introduce solo inutile overhead; ma una cosa tipo openboot+alom della sun faceva proprio schifo?
    • ... scrive:
      Re: porcheria
      ma overhead DI CHE?mica efi è scritto in java ehche cavolo, poi non lamentatevi se non ci sono progressi tecnologici, per ogni cosa nuova aprite una caccia alle streghe per la paurascusa ma secondo te su un sistema quad-core itanium 2 con 8gb di ram cosa vuoi che cambi?e non dirmi che parli di efi a livello consumer, perché oggi tutti minimo hanno un dual-core a 2,6 ghz con 2gb di ram, figurati che overhead introduce efi...
      • def scrive:
        Re: porcheria
        hai ragione è verissimo, cosa vuoi che si rallenti con tutta quella potenza in gioco...Il 10% delle risorse è utilizzato per gestire la ram e le logiche PCi, un altro 20% per gestire le periferiche come HD, lettori DVD et similaria, un 70% serve alle sviste dell'OS per poter funzionare, un 5% serve per far funzionare anche il BIOS nuovo di pacca...Come dici? che il totale è
        del 100%? Azz, mi serve più potenza... :|
        • ... scrive:
          Re: porcheria
          ma dove le leggi queste cose?EFI parte, inizializza il boot system, passa il controllo al sistema, stoplascia in memoria i runtime drivers, che il sistema può usare al posto di driver proprietari, quanto occupa in media un driver efi?uhm... 500k a dire TANTISSIMO, quanta ram ha un pc medio oggi? 2 GB, per fare 2039982084208 fps all'ultimo Quake 23io non vedo problemi
          • aaabbb scrive:
            Re: porcheria
            - Scritto da: ...
            ma dove le leggi queste cose?
            EFI parte, inizializza il boot system, passa il
            controllo al sistema,
            stop
            lascia in memoria i runtime drivers, che il
            sistema può usare al posto di driver proprietari,
            quanto occupa in media un driver
            efi?
            uhm... 500k a dire TANTISSIMO, quanta ram ha un
            pc medio oggi? 2 GB, per fare 2039982084208 fps
            all'ultimo Quake
            23

            io non vedo problemigia, tu sei abituato alle porcherie; mai usato openboot+alom eh?
          • ... scrive:
            Re: porcheria
            io uso un pc dai tempi del GeOS, quando gli os manco sapevano cos'era la ram, non per questo voglio rimanere a tecnologie preistoriche
          • aaabbb scrive:
            Re: porcheria
            per questo ti ho domandato se hai mai usato openboot+alom, e da quel che scrivi e' evidente che tu non lo abbia mai fatto; come diceva un saggio "chi non sa e' felice"
      • xbomber scrive:
        Re: porcheria
        È una trollata vero???? No perchè io in azienda ho ancora 1 pentium 90 con 128Mb di ram, 2 Pentium2 200 con 256 Mb di ram, 1 Celeron 300 (Da pentium 2 con 256Mb di ram), 3 Pentium 4 1,6GHz Con 512,1024 e 2560Mb di Ram, due Dualcore da 1,6Ghz con 1024 di ram, un Sempron 64Bit 1,8GHz 1024 di ram ed un portatile AthlonXP da 1,2GHz e 512Mb di ram, su tutti c'è solo esclusivamente Linux e devo dire che se la cavano benone tutti, il mio, che è un P4 da 1,6GHz mi sembra mostruosamente veloce, i dualcore mi impressionano, solo il P90 zoppica un po' con Fedora5...Questa del tutti hanno almeno un dualcore mi spaventa!!!!
  • Ste scrive:
    Mossa coraggiosa di MSI
    Introdurre per prima sul mainstream un prodotto di questo tipo. Spero che abbiano fatto dei test funzionali pre-release, perchè non ci sono precedenti collaudati su larga scala.Vedremo cosa succederà quando saranno disponibili feedback numericamente significativi per valutare il prodotto.MSI ha fatto varie "sperimentazioni" in passato, alcune molto proficue, altre poco entusiasmanti. Spero siano in grado di gestire bene questa migrazione.Detto questo io resto soddisfattissimo di MSI, poichè offre soluzioni tecniche anche raffinate a costi nettamente minori della concorrenza, con una buona affidabilità complessiva. Sono al terzo PC con MoBo MSI e devo dire sono ottime (di sicuro come rapporto prezzo/qualità complessiva...forse non sono il top in assoluto).
  • Asdrubale scrive:
    EFI significa TCPA
    Ragazzi, prima di chiedersi a che serva EFI, dovreste leggervi il link proposto nell'articolo:http://punto-informatico.it/p.aspx?i=1530170Per chi usa Linux dicono che il vantaggio di EFI è che le aziende di hardware potranno scrivere driver per le loro schede che funzioneranno direttamente in EFI e poi saranno utilizzabili da qualunque sistema operativo EFI compatibile.Poi c'è da chiedersi se scriveranno veramente i driver per EFI...La verità è che EFI ci avvicina sempre di più al mondo del TCPA, ma questa è una strada che vogliono tutte le aziende. Con o senza EFI, c'è poco da fare, in futuro non saremo più liberi come oggi di usare i nostri computer. La strada per il controllo globale si sta per aprire, noi stiamo per percorrerla, e come dei fessi paghiamo anche il pedaggio.Leggetevi questo:http://punto-informatico.it/p.aspx?i=1294386.
    • Lilith scrive:
      Re: EFI significa TCPA
      dal primo link che citi sembra che questo EFI sia il più slegato dal sistema operativo e quindi amplia di molto le possibilità di scelta del sudetto.spero di non aver letto male
    • innominato scrive:
      Re: EFI significa TCPA
      Ancora con questa disinformazione sul TC?http://aovestdipaperino.com/archive/tags/Trusted+Computing/default.aspxProbabilmente non cambierai idea ma non è questo l'importante, l'importante è fare Informazione, poi chi vuole fare l'indottrinato con i paraocchi deve comunque essere libero di farlo.
      • Asdrubale scrive:
        Re: EFI significa TCPA
        Beh, se tu vuoi credere a ciò che sta scritto sul blog di Enzo, developer di redmond, (e quindi di parte microsoft) che scrive in difesa di Vista e del TCPA, fai pure, l'importante è fare Informazione, poi chi vuole fare l'indottrinato con i paraocchi deve comunque essere libero di farlo.Sinceramente rispetto le argomentazioni riportate nel blog però non cambierò idea sul TCPA fin quando non l'avrò studiato personalmente ed a fondo, ma al momento le potenzialità che offre questa tecnologia mi sembrano sospette.Le aziende sono sempre state solite fare i loro comodi, dunque preferisco dubitare di ciò che non conosco bene...
        • Pippo Pluto scrive:
          Re: EFI significa TCPA

          La verità è che EFI ci avvicina sempre di più al mondo del TCPA, ma questa è una strada che vogliono tutte le aziendeLa verità è che un sistema trusted computing può essere implementato anche su BIOS tradizionale. La verità è che tutti i sistemi Trusted Computing oggi in vendita sono basati su BIOS tradizionale.La verità è che quello che dici è una immensa ca$$ata.
          Sinceramente rispetto le argomentazioni riportate nel blog La verità è che quando si parla di fatti è difficile rispondere con altri fatti. Molto più facile tirare fuori la solita fuffa ammuffita.
          però non cambierò idea sul TCPA fin quando non l'avrò studiato personalmente ed a fondoSignifica che le tue idee sono basate su pregiudizi e favole che finora si sono raccontate in giro. Almeno il papero qualche documento ufficiale se l'è studiato. Per cui se permetti la sua opinione vale più del tuo blaterare a vuoto: almeno fino a quando non cominci a "studiare personalmente e a fondo".
          • paoloholzl scrive:
            Re: EFI significa TCPA
            - Scritto da: Pippo Pluto

            La verità è che EFI ci avvicina sempre di più al
            mondo del TCPA, ma questa è una strada che
            vogliono tutte le
            aziende

            La verità è che un sistema trusted computing può
            essere implementato anche su BIOS tradizionale.
            La verità è che tutti i sistemi Trusted Computing
            oggi in vendita sono basati su BIOS
            tradizionale.
            La verità è che quello che dici è una immensa
            ca$$ata.Personalmente, al di la delle argomentazioni più o meno discutibili, ritengo il timore fondato.Il problema è di fondo, il software 'sottostante' ha il controllo di quello sovrastante (da cui si spiega anche perché tutti si sono messi a lavorare per avere il controllo delle virtualizzazioni).Ne consegue che tanto più il software inaccessibile si avvicina all'hardware, tanto più ha potere di controllo.Nulla in contrario all'adozione di un EFI purché 'trasparente', altrimenti preferisco un Bios Open.
          • tiecc scrive:
            Re: EFI significa TCPA
            - Scritto da: paoloholzl

            Personalmente, al di la delle argomentazioni più
            o meno discutibili, ritengo il timore
            fondato.

            Il problema è di fondo, il software 'sottostante'
            ha il controllo di quello sovrastante (da cui si
            spiega anche perché tutti si sono messi a
            lavorare per avere il controllo delle
            virtualizzazioni).
            Ne consegue che tanto più il software
            inaccessibile si avvicina all'hardware, tanto più
            ha potere di
            controllo.mi associo in pieno, non ho nessuna intenzione di avere timori su questa linea: ci hanno provato con il TCPA in migliaia di modi in questi anni: col silenzio,cambiandogli nome,cercando di farci intendere che sarebbe stato migliore.il vecchio BIOS va tanto bene,nelle ultime schede madri chi CACCHIO E' che ha problemi??mai sentito uno da anni a questa parte.l'articolo di PI recita:Per quanto ci riguarda, EFI ci interessa solo in quanto è in grado di pilotare una piattaforma Trusted Computing. All'interno delle sue aree di memoria è possibile conservare tutto il firmware necessario per questo scopo. Questo, infatti, è il modo in cui funzionano i MacIntosh attualmente in produzione.non voglio avere NIENTE a che fare con tutto cio',continuerò a comprare MB con i vecchi bios,e se proprio non ne faranno più,diciamocelo,tranne che per i giochi(che sono il motore di questa stupida economia),XP e tutto il resto dei programmi funziona con un pc da 1000mhz.Perfino autocad! basta aspettare qualche minuto :)
          • taurello scrive:
            Re: EFI significa TCPA
            - Scritto da: Pippo Pluto

            La verità è che EFI ci avvicina sempre di più al
            mondo del TCPA, ma questa è una strada che
            vogliono tutte le
            aziende

            La verità è che un sistema trusted computing può
            essere implementato anche su BIOS tradizionale.Non ai livelli che solo un bios ad hoc può garantire, dato che può attivare alcune funzioni tc già all'accensione della macchina. Con il bios tradizionale al massimo puoi attivare o disabilitare il chip tpm.
            La verità è che tutti i sistemi Trusted Computing
            oggi in vendita sono basati su BIOS
            tradizionale.La verità è che nessuno di essi ha il tc nella sua forma matura. Lo ha detto anche un altro anonimo, che però non era per nulla un linaro. Mettetevi un pò daccordo.
            La verità è che quello che dici è una immensa
            ca$$ata.Scommettiamo?

            Sinceramente rispetto le argomentazioni
            riportate nel blog

            La verità è che quando si parla di fatti è
            difficile rispondere con altri fatti. Molto più
            facile tirare fuori la solita fuffa
            ammuffita.Ecco cosa hai fatto tu. Tirare fuori la solita fuffa ammuffita.

            però non cambierò idea sul TCPA fin quando non
            l'avrò studiato personalmente ed a
            fondo

            Significa che le tue idee sono basate su
            pregiudizi e favole che finora si sono raccontate
            in giro. Almeno il papero qualche documento
            ufficiale se l'è studiato. Per cui se permetti la
            sua opinione vale più del tuo blaterare a vuoto:
            almeno fino a quando non cominci a "studiare
            personalmente e a
            fondo".Le sue idee non sono basate sui pregiudizi, quello che sta blaterando sei tu. Tutti gli esperti indipendenti che hanno STUDIATO i documenti ufficiali hanno aspramente criticato il tc, ma se vuoi tenerti il prosciutto sugli occhi sei libero di farlo.
          • Asdrubale scrive:
            Re: EFI significa TCPA

            La verità è che quando si parla di fatti è
            difficile rispondere con altri fatti. Molto più
            facile tirare fuori la solita fuffa
            ammuffita.Allora rispondi coi fatti. Hai risposto soltanto con altra fuffa ammuffita.Ci sono un sacco di esperti, non di parte, che diffidano del TCPA per cui se permetti la loro opinione vale più del tuo blaterare a vuoto.
          • Pippo Pluto scrive:
            Re: EFI significa TCPA
            Molti fatti sono esposti già nel link di cui si parla.Te ne cito uno a parte: il signor Anderson, noto critico dei sistemi TC, aveva predetto che entro il 2008 non sarebbe stato possibile liberarsi del TC, del DRM, ecc.http://www.cl.cam.ac.uk/~rja14/tcpa-faq.htmlMi sembra che quello che sta accadendo in questi giorni (Sony, Amazon, ecc.) sia l'evidenza di esattamente il contrario.Se questi sono gli esperti non di parte, devo dire che state messi davvero bene.SVEGLIAAAAAAAAA!!!
          • Asdrubale scrive:
            Re: EFI significa TCPA
            (troll)(troll1)(troll2)(troll3)(troll4)Quanto accanimento hai messo nella risposta! (troll)(troll1)(troll2)(troll3)(troll4)Tanto tempo fa Bill Gates disse che il software opensource non aveva futuro......e allora?Cosa centra? dici che sono balle solo perché un tizio ha sbagliato a fare delle previsioni?Svegliati tu e smettila di fare il sofista con il solo scopo di confondere la gente!
          • Gigetto scrive:
            Re: EFI significa TCPA
            Ross Anderson non è 'un' tizio.
          • www.aleksfa lcone.org scrive:
            Re: EFI significa TCPA
            - Scritto da: Pippo Pluto
            Se questi sono gli esperti non di parte, devo
            dire che state messi davvero bene.Bill Gates aveva annunciato il rilascio di un nuovo sistema operativo già nel 2005. E allora? Dovrei sostenere che è incompetente in informatica perché ha sbagliato di due anni?PS: il 2008 è appena cominciato.
        • ANON scrive:
          Re: EFI significa TCPA
          - Scritto da: Asdrubale
          Sinceramente rispetto le argomentazioni riportate
          nel blog però non cambierò idea sul TCPA fin
          quando non l'avrò studiato personalmente ed a
          fondo, Beato te che puoi farlo e che non devi lavorare...
      • Asdrubale scrive:
        Re: EFI significa TCPA

        http://aovestdipaperino.com/archive/tags/Trusted+CMi hai proposto un blog, ed io ti rispondo con un blog sul blog :-)))http://forum.html.it/forum/showthread/t-1162954.htmlGiusto per capire che roba è aovestdipaperino.
        • Pippo Pluto scrive:
          Re: EFI significa TCPA
          Ouch"Questo tizio secondo me una patata (nella sua accezione femminea) dal vero non l'ha mai vista"Siete amici di taverna?
        • Pippo Pluto scrive:
          Re: EFI significa TCPA
          Ora mi è chiaro dove recuperi le informazioni tecniche!Bravo ottima fonte!!
          • Asdrubale scrive:
            Re: EFI significa TCPA
            Ottima invece la tua!
          • Gigetto scrive:
            Re: EFI significa TCPA
            Be' devi ammettere che la fonte di innominato sembrerebbe più tecnica e informata. Uno dei post ha pure tanto di bibliografia :|
          • Asdrubale scrive:
            Re: EFI significa TCPA
            Non era mia intenzione fornire link tecnici, ho voluto semplicemente mostrare come il link fornito da innominato portasse ad un blog di parte.
          • Gigetto scrive:
            Re: EFI significa TCPA
            Capisco. E oltre ad essere di "parte", per quanto un articolo tecnico che parla di specifiche, di boot etc. possa esserlo, cosa c'è di sbagliato? 2+2 fa sempre 4 o dipende da chi lo scrive? Questo ancora mi sfugge.
          • AtariLover scrive:
            Re: EFI significa TCPA
            - Scritto da: Gigetto
            Capisco. E oltre ad essere di "parte", per quanto
            un articolo tecnico che parla di specifiche, di
            boot etc. possa esserlo, cosa c'è di sbagliato?
            2+2 fa sempre 4 o dipende da chi lo scrive?
            Questo ancora mi
            sfugge.Come disse Coppi: "La matematica non è un pignone" (rotfl)
    • rockroll scrive:
      Re: EFI significa TCPA
      Se vogliamo restare liberi il metodo lo abbiamo, basta volerlo (vedi mio precedente intervento)
    • precisino scrive:
      Re: EFI significa TCPA
      - Scritto da: Asdrubale
      La verità è che EFI ci avvicina sempre di più al
      mondo del TCPA, ma questa è una strada che
      vogliono tutte le aziende. Con o senza EFI, c'è
      poco da fare, in futuro non saremo più liberi
      come oggi di usare i nostri computer.Ritengo la tua preoccupazione molto fondata, ma non confondiamo un innovazione tecnologica, più o meno utile, con l'utilizzo che se ne farà. Specie quello distorto.Certo nel momento storico che viviamo potrebbe essere usata da cavallo di troia per inserire "rootkit" (non in senso letterale) ancora più root... e non mi stupirei se qualcuno pensasse di usarla proprio come veicolo di diffusione per queste pratiche da gestapo.Ma alla fine siamo sicuri che un buon firewall hardware (magari opensource, con funzioni IDS, deep packet inspection e blacklist di indirizzi "untrusted") tra la rete e il software che "scegliamo" non sia sempre da consigliarsi?Non c'è per il soho? Ci sarà... ci sarà...Quanto a NSA e emuli, francamente non credo che potremo mai difenderci. Con tutta la buona volontà di questo mondo, nessuna organizzazione pubblica (di dimensioni inferiori di un decimo) potrà mai fare concorrenza ad una, segreta, finanziata da fiumi di miliardi di dollari di denaro pubblico. (Perchè un decimo? una battutaccia sul rendimento dei dipendenti pubblici, fondata sui dati storici conosciuti, avete presente i sedili dei cessi da 5$ venduti al pentagono a 100?).
  • Dumah Brazorf scrive:
    Un altro passo...
    ... verso MacOs. L'hardware di un "normale" pc con l'EFI dovrebbe essere identico agli Apple.
    • omolox scrive:
      Re: Un altro passo...
      - Scritto da: Dumah Brazorf
      ... verso MacOs.
      L'hardware di un "normale" pc con l'EFI dovrebbe
      essere identico agli
      Apple.un passo verso l'omologazione non mi pare sia automaticamente a vantaggio di Apple. Comunque mi pare ci sia sempre più gente che vuole apple... e questa è un'altra storia! :)
  • Sunkio scrive:
    AMI WinBios
    Già nel 1995 esisteva un BIOS con il supporto del mouse e le icone (AMI WinBIOS)! E non era qualcosa di nicchia.http://sputnik.epsj23.net/~avizuet/_emt/_hard/_h3_img/h3_clip_image003_0001.gif
    • Smiggle scrive:
      Re: AMI WinBios
      E' vero anche il mio 486-dx4 100Mhz lo aveva !!!Ed era anche a colori e aveva dentro la calcolatrice, il calendario, e un utility per formattare e partizionare l'hardisk con diversi filesystem che era COMODISSIMA!!!E mi manca ancora adesso sui "moderni" bios...
      • xbomber scrive:
        Re: AMI WinBios
        Non ho letto molto, ma dal quello che ho capito, la differenza non è il modo grafico (Anche se ormai tutti pensano che grafica migliore sia innovazione, in quanto purtroppo viviamo in un mondo di immagine, dove non importa se la roba funziona, ma deve essere bella), ma di gestione dell'hardware, tale da eliminare i limiti purtroppo imposti dal BIOS, ormai legato a tecnologie troppo vecchie.
  • Solero scrive:
    Phoenix
    Una volta esistevano i vecchi Bios Phoenix che supportavano senza problemi il mouse non mi pare una grande novità!
  • Anonimo scrive:
    Bisogna sempre attendere Microsoft...
    Come da oggetto, bisogna sempre attendere i loro comodi e i loro bug per introdurre nuove tecnologie.Ancora una volta, Apple all'avanguardia.Si usa EFI da 2 anni, senza patemi.Ah, per chi volesse scatenare flame inutili, la scheda madre dei mac più recenti di 2 anni è sempre su piattaforma Intel, sicuramente da più tempo abituata a supportare i clienti MS. Vediamo chi ha il coraggio di dire "EEEHHH MA E' HARDWARE PROPRIETARIO!!!"
    • Zucca Vuota scrive:
      Re: Bisogna sempre attendere Microsoft...
      - Scritto da: Anonimo
      Come da oggetto, bisogna sempre attendere i loro
      comodi e i loro bug per introdurre nuove
      tecnologie.

      Ancora una volta, Apple all'avanguardia.
      Si usa EFI da 2 anni, senza patemi.Windows Server per Itanium supporta EFI dal 2002.
    • soulista scrive:
      Re: Bisogna sempre attendere Microsoft...
      - Scritto da: Anonimo
      Come da oggetto, bisogna sempre attendere i loro
      comodi e i loro bug per introdurre nuove
      tecnologie.

      Ancora una volta, Apple all'avanguardia.
      Si usa EFI da 2 anni, senza patemi.

      Ah, per chi volesse scatenare flame inutili, la
      scheda madre dei mac più recenti di 2 anni è
      sempre su piattaforma Intel, sicuramente da più
      tempo abituata a supportare i clienti MS. Vediamo
      chi ha il coraggio di dire "EEEHHH MA E' HARDWARE
      PROPRIETARIO!!!"Nella posizione in cui si trova microsoft, "DEVE" essere sempre in ritardo. Apple é più propositiva e reattiva perchè produce i propri computer e vi adatta i propri software, BSD può permettersi di fare quello che vuole, tanto é tutta la sua utenza a lavorare al perfezionamento delle varie distribuzioni, mentre microsoft ha in mano le sorti di milioni di utenti consumer e professionali e deve attendere i "comodi" di decine di produttori di computer diversi... ormai si é atrofizzata a seguire la corrente (non che sia mai stata innovativa) e ad arrivare sempre in ritardo su tutto (vi ricordate Zune?).Ma che glie ne frega? Fanno li soldi pure vendendo merda... il vantaggio della posizione di monopolista.
    • innominato scrive:
      Re: Bisogna sempre attendere Microsoft...
      - Scritto da: Anonimo
      Ancora una volta, Apple all'avanguardia.
      Si usa EFI da 2 anni, senza patemi.Sai com'è, quando sia hardware che software sono tuoi è più facile introdurre una tecnologia.- Scritto da: Anonimo
      Ah, per chi volesse scatenare flame inutili, la
      scheda madre dei mac più recenti di 2 anni è
      sempre su piattaforma Intel, sicuramente da più
      tempo abituata a supportare i clienti MS. Vediamo
      chi ha il coraggio di dire "EEEHHH MA E' HARDWARE
      PROPRIETARIO!!!"Cosa c'entra che è intel?Sono i produttori di schede madri che devono iniziare mettendo il doppio bios (come ha fatto ora MSI), poi il software si adeguerà.Ragionando come fai te la microsoft avrebbe dovuto rilasciare i sistemi operativi a 64 bit quando ancora non c'erano processori a supportarli XDCosa ci si inventa pur di dare la colpa a Microsoft.
    • Anonymous scrive:
      Re: Bisogna sempre attendere Microsoft...
      Percui, se Vista è il primo OS che supporterà EFI, XP, con le nuove architetture, potremo buttarlo nel cesso? Ah, magnifico, proprio una buona notizia. Ok per Linux, finalmente non ci saran più problemi con i driver, ma dannazione..
      • rockroll scrive:
        Re: Bisogna sempre attendere Microsoft...
        - Scritto da: Anonymous
        Percui, se Vista è il primo OS che supporterà
        EFI, XP, con le nuove architetture, potremo
        buttarlo nel cesso?

        Ah, magnifico, proprio una buona notizia. Ok per
        Linux, finalmente non ci saran più problemi con i
        driver, ma
        dannazione..Difatti: gli scenari di colonizzazione da parte della quasi monopolista si evolveranno in tal senso, per superare il rifiuto generalizzato del pachiderma traballante che ben sappiamo. Ripeto il consiglio: trattare con ogni cura (no assurdi OC su Intel, anzi meglio no Intel) e conservare a lungo HW di recente acquisto (abbiamo ottime macchine con potenze generalmente sovrabbondanti, validissime per molti anni ancora), procurarsi con qualsiasi mezzo e salvaguardare gelosamente (True Image a volontà) la propria copia ed conseguente installazione completa di XP sp2 (possibilmente pro) e cristallizzare la situazione a scanso di rischi di subdola violazione o inquinamento...Tutto questo in attesa di definitivo abbandono di prodotti monopolistici chiusi e a pagamento, e completa adozione di Linux ed applicazioni Open appena ci sarà aseguato parco drivers e si realizzeranno le condizioni di cui sopra ...O no?
    • W PC scrive:
      Re: Bisogna sempre attendere Microsoft...
      Ehhh ma è hardware proprietario !
    • macaco scrive:
      Re: Bisogna sempre attendere Microsoft...
      C'è da dire che tecnologie simili le adotta la Sun Microsystem da una vita, ok non ha l'interfaccia grafica ma l'intera rom è equipaggiata con un vero sistema operativo.Con possibilità di fare partire o spegnere o diagnosticare da remoto un server o una workstation.
    • saxpax scrive:
      Re: Bisogna sempre attendere Microsoft...
      Su Windows è presente dal 2002, su Linux dal 2006, 4 anni di ritardo.http://msdn2.microsoft.com/en-us/library/ms836780.aspx
  • Murdock scrive:
    Girare applicazioni??
    mmmmm mi puzza tanto! E' gia deciso quando uscirà il primo virus?
    • vac scrive:
      Re: Girare applicazioni??
      Ho paura...Ma non andava bene il vecchio BIOS?Io ho avuto un 486 con BIOS grafico in cui interagivo tramite mouse.Aveva finestre ed icone in stile Win3.11- Scritto da: Murdock
      mmmmm mi puzza tanto! E' gia deciso quando uscirà
      il primo
      virus?
    • soulista scrive:
      Re: Girare applicazioni??
      - Scritto da: Murdock
      mmmmm mi puzza tanto! E' gia deciso quando uscirà
      il primo
      virus?le aziende di (anti)virus stanno lavorando alacremente
    • AtariLover scrive:
      Re: Girare applicazioni??
      Se è montato su una ROM, non credo possa infettarsi... Se invece è montato su una EEPROM come al solito... Beh, aspettiamo Norton :DD'altra parte per aggiornarlo è necessario sia su un supporto cancellabile.Wow il ritorno dei virus che facevano danni hardware... Come Michelangelo che piallava l'HD... Solo che ora ti bruceranno la Scheda madre :D
      • Lorem Ipsum scrive:
        Re: Girare applicazioni??
        Ahahahhh, cmq e' gia' esistito un virus che piallava la scheda madre, entrato nella storia come uno dei piu' distruttivi di sempre, Chernobyl:http://en.wikipedia.org/wiki/CIH_virus
    • pabloski scrive:
      Re: Girare applicazioni??
      - Scritto da: Murdock
      mmmmm mi puzza tanto! E' gia deciso quando uscirà
      il primo
      virus?per quello non c'è bisogno di EFI, ci sono già i worm che usano la modalità Hypervisor
  • Ignorante Informatic o scrive:
    Per conoscenza...
    Ciao a Tutti :)dato l'utilizzo quotidiano di sistemi MacOS , che molti utenti di PI fanno, nonché la preparazione degli stessi in materia, chiedo quali sarebbero i vantaggi più sensibili apportati dall'adozione di EFI . :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Per conoscenza...
      Che l'hanno avuto per primi quindi si credono unti dal Signore...(per la cronaca anche la vasellina è unta...)
      • ceppalone scrive:
        Re: Per conoscenza...
        invece di scrivere sciocchezze perché, a contrario, non illustri a tutti quali sono gli svantaggi di EFI e quindi i vantaggi di restare con BIOS?
      • lellykelly scrive:
        Re: Per conoscenza...
        voi siete circondati dall'olio dell'estrema unzione
    • Nucleus scrive:
      Re: Per conoscenza...
      Chiedere ad un comune utente Mac come funzioni internamente il proprio PC è inutile, alla base della filosofia Mac è la regola di far conoscere ed usare meno possibile tutto ciò che è prettamente tecnico e distante dal "feel umano" così da rendere in teoria il PC Mac di più facile utilizzo. Mediamente il bagaglio di conoscenze tecniche sul proprio computer di un utente Mac è assai inferiore di quello di un utente PC con Windows o Linux (o altro).
      • ceppalone scrive:
        Re: Per conoscenza...
        invece di scrivere sciocchezze perché, a contrario, non illustri a tutti quali sono gli svantaggi di EFI e quindi i vantaggi di restare con BIOS?
      • lellykelly scrive:
        Re: Per conoscenza...
        pieno di sapientoni col pc invece... la vostra frase standard è "non son" oppure "antivirus"
        • ceppalone scrive:
          Re: Per conoscenza...
          - Scritto da: lellykelly
          pieno di sapientoni col pc invece... la vostra
          frase standard è "non son" oppure
          "antivirus"e di "ctrl + alt + del" ;-)
      • gino tavera scrive:
        Re: Per conoscenza...
        - Scritto da: Nucleus
        Chiedere ad un comune utente Mac come funzioni
        internamente il proprio PC è inutile, alla base
        della filosofia Mac è la regola di far conoscere
        ed usare meno possibile tutto ciò che è
        prettamente tecnico e distante dal "feel umano"
        così da rendere in teoria il PC Mac di più facile
        utilizzo. Mediamente il bagaglio di conoscenze
        tecniche sul proprio computer di un utente Mac è
        assai inferiore di quello di un utente PC con
        Windows o Linux (o
        altro).Esistono anche conoscenze gestionali, audio e grafiche. Quelle che i Linuxisti ignorano.
        • www.aleksfa lcone.org scrive:
          Re: Per conoscenza...
          - Scritto da: gino tavera
          Esistono anche conoscenze gestionali, audio e
          grafiche. Quelle che i Linuxisti ignorano.Opinabile.Un anno e mezzo fa ho fornito il gestionale ad una azienda che aveva appena migrato tutte le macchine a Ubuntu. Ed ho usato il mio portatile per creare la colonna sonora degli spettacoli della mia compagnia teatrale. Ed ho fatto il montaggio delle riprese degli spettacoli. E sviluppo siti web, codice e grafica. Tu di cosa parli?
          • gino tavera scrive:
            Re: Per conoscenza...
            - Scritto da: www.aleksfa lcone.org
            - Scritto da: gino tavera

            Esistono anche conoscenze gestionali, audio e

            grafiche. Quelle che i Linuxisti ignorano.

            Opinabile.
            Un anno e mezzo fa ho fornito il gestionale ad
            una azienda che aveva appena migrato tutte le
            macchine a Ubuntu. Ed ho usato il mio portatile
            per creare la colonna sonora degli spettacoli
            della mia compagnia teatrale. Ed ho fatto il
            montaggio delle riprese degli spettacoli. E
            sviluppo siti web, codice e grafica.

            Tu di cosa parli?Della trasmissione della conoscenza, non di quanto sono figo: io, io, io...
      • soulista scrive:
        Re: Per conoscenza...
        - Scritto da: Nucleus
        Chiedere ad un comune utente Mac come funzioni
        internamente il proprio PC è inutile, alla base
        della filosofia Mac è la regola di far conoscere
        ed usare meno possibile tutto ciò che è
        prettamente tecnico e distante dal "feel umano"
        così da rendere in teoria il PC Mac di più facile
        utilizzo. Mediamente il bagaglio di conoscenze
        tecniche sul proprio computer di un utente Mac è
        assai inferiore di quello di un utente PC con
        Windows o Linux (o
        altro).Ammesso (e non concesso) che sia così, di diverso c'é l'utente Mac SA di non sapere ma ne sa abbastanza per sapere che ci sono alternative, quindi si sceglie il sistema che gli crea meno problemi possibile: invece un utente win pensa di essere uno smanettone perchè sa far girare la deframmentazione, l'antivirus e sa formattare ogni sei mesi...
    • pentolino scrive:
      Re: Per conoscenza...
      Da utente Mac ti posso dire... che non lo so! Siamo bravi ma non onniscienti! :-)
    • lellykelly scrive:
      Re: Per conoscenza...
      http://it.wikipedia.org/wiki/Extensible_Firmware_Interfacehttp://en.wikipedia.org/wiki/Extensible_Firmware_Interface
  • lrmoa80 scrive:
    Linux sempre piu' avanti di Microsoft
    Linux sempre piu' avanti di Microsoft SOPRATTUTTO perche' la comunita' non usa strategie commerciali, mentre la Microsoft preferirebbe un sistema suo che probabilmente concepira' (se non lo ha gia' fatto).Il loro motto e' sempre lo stesso: in meno siamo, in meglio stiamo.
    • Asdrubale scrive:
      Re: Linux sempre piu' avanti di Microsoft
      Vero, anzi verissimo.Hai ragione!!!Se non fosse per micro$oft non saremmo costretti ad usare dei processori con un set di comandi obbligato ad essere compatibile a quello dei vecchi ed obsoleti X_86.L'elettronica dei pc probabilmente avrebbe fatto passi da gigante e si sarebbero progettate nuove architetture, (così come avveniva nell'era pre-micro$fot)... invece siamo costretti ad usare sistemi concettualmente vecchi di 30 anni (anche se velocizzati notevolmente), solo per mantenere una compatibilità con i vecchi ed obsoleti pc ibm-compatibili.Tutto questo solo per farci girare lo window$.Vi rendete conto come tutto questo abbia frenato lo sviluppo?Grazie micro$oft.Grazie per tutte le innovazioni scientifiche che hai prodotto. Grazie per come hai favorito lo sviluppo scientifico...e come dicono in tv:micro$fotyour potential, our passion$$$ but looking at your money $$$..
      • Cayard scrive:
        Re: Linux sempre piu' avanti di Microsoft
        Ma una delle bellezze di linux non era che "poteva girare sulle vecchie macchine"??? ora sputano sui set di istruzione obsoleti...un pò di coerenza
      • Zucca Vuota scrive:
        Re: Linux sempre piu' avanti di Microsoft
        - Scritto da: Asdrubale
        Vi rendete conto come tutto questo abbia frenato
        lo
        sviluppo?No. Questo lo ha accelerato. La presenza di uno standard ha permesso la costruzione di una industria colossale, l'abbattimento dei prezzi e persino la presenza di sistemi operativi open source. E poi non è che i PC siano così malfatti... i processori sono tutti multicore con nuclei RISC, i bus si sono estremamente evoluti dal vecchio ISA, le periferiche sono migliorate. Buona parte dell'industria sussidiaria fornisce componenti anche per altre piattaforme a prezzi accessibili. Ma probabilmente non sai com'era prima.
        • Asdrubale scrive:
          Re: Linux sempre piu' avanti di Microsoft

          No. Questo lo ha accelerato.
          La presenza di uno
          standardSe tu chiami standard tutto ciò di cui si conosce il funzionamento... Io dico che i comuni pc sono solo un accozzaglia su accozzaglia di patch per ovviare ad errori progettuali o introdurre innovazioni fatte su altri sitemi cercando allo stesso tempo di garantire il funzionamento del software esistente (che vuol dire windows o quello che era il dos)
          la costruzione di una
          industria colossale, l'abbattimento dei prezzi L'industria colossale e l'abbattimento dei prezzi credo si sarebbero avuti anche se non ci fosse stato il monopolio microsoft.Prendi i telefonini: si sono ultra sviluppati, e non è che il loro funzionamento sia legato ad un'unica cpu.Se ci fossero state + aziende software e + architetture di pc ci sarebbe stata maggiore concorrenza e maggiore innovazione (e non solo Intel Vs Amd). Probabilmente si sarebbero avuti os e programmi + portabili e/o a codice aperto (che non vuol dire per forza free, lo unix di at&t era proprietario ma ti veniva fornito assieme al codice. Ahh, se microsoft faccesse così sarei il primo a spendere 300 per acquistare una licenza. Non ho pregiudizi su questo o quel sistema, è che voglio sapere cosa succede nella mia macchina e come questa tratta i miei dati!)Inoltre avrebbe portato ad una migliore interoperabilità dei sistemi fra loro, indipendentemente dall'os, alla nascita di protocolli standard di comunicazione, etc...
          e
          persino la presenza di sistemi operativi open
          source.Non vedo perché dici questo:linux e bsd funzionano anche su moltissimi altri sitemi, prendi ad esempio la nuova ps3, la vecchia ps2, gli arm, i mips, gli sparc, i super computer cray, etc... NetBSD poi è stato portato praticamente su qualunque processore dotato di una mmu.La presenza di un'unica architettura de facto ha favorito soprattutto microsoft. Non credo sarebbe riuscita a tenere il passo...


          E poi non è che i PC siano così malfatti... i
          processori sono tutti multicore con nuclei RISC,RISC! hai detto la parola chiave.Come mai il set di istruzioni degli intel e compatibili è un CISC compatibile I386? Quando si è visto l'indubbio vantaggio architetturale dei processori RISC sui CISC, Intel avrebbe voluto passare alla prima architettura, ma il passaggio ad un sistema RISC sarebbe stato complesso o impossibile per il software esistente (windows), quindi si è deciso semplicemente di adattare i processori al sistema operativo, ed i processori moderni (dal pentim2 in su) incorporano un unità di traduzione delle istruzioni che traduce le istruzioni complesse CISC in più istruzioni interne RISC semplici.(Ecco una grossa soluzione patch) In pratica od oggi usiamo nuove tecnologie che però si camuffano per apparire come se nulla fosse cambiato dal 1986 anno in cui fu lanciato l'i386. Come dire? Invece di adattare la scarpa al piede, adattiamo il piede alla scarpa!Tutte le nuove tecnologie diventano tali solo se usabili su di un sistema M$, altrimenti per quanto geniali possano essere, per quanto economica possa essere la realizzazione hardware... non trovano impiego. Il monopolio di un componente crea un ostacolo insormontabile all'introduzione di nuove tecnologie, al meno per ciò che riguarda i personal computer.
          i bus si sono estremamente evoluti dal vecchio
          ISA, anche se + veloci ed i parametri di configurazione sono gestiti da protocolli plug&play invece che da ponticelli, il pci ed il pcie fondamentalmente sono sempre IO/ports ed interrupts niente di veramente rivoluzionario (Almeno per ciò che riguarda l'architettura, poi l'elettronica e l'implementazione è un'altra cosa).

          Ma probabilmente non sai com'era prima.Ma probabilmente non sai come potrebbe essere ;-).
          • ... scrive:
            Re: Linux sempre piu' avanti di Microsoft
            guarda che il motivo per cui non si diffondono nuove architetture, vedi IA64 (una delle migliori mai progettate) è che milioni di utenti AMD invasati hanno fatto la guerra santa contro intel, boicottando IA64 per partito preso, senza manco sapere cos'era, oggi ci ritroviamo quell'aborto di x64, che spero durerà pocoe soprattutto gli utenti vogliono processori da 40 euro che durano 2 mesi e poi sono sorpassati, quanti sarebbero disposti a spendere 1200 euro per un itanium? siamo seri su, tutti vogliono tutto gratis o a poco prezzo e poi si lamentano che non funzionavuoi un architettura innovativa? spendi 3000 euro e comprati un server HP con itanium, o un server ibm con powerpc o cell, sennò non lamentartise iniziamo tutti a comprare itanium, piano piano i prezzi scenderanno, com'è successo con x86, se nessuno lo compra (parlo di utenti consumer) ovvio che costerà sempre tantocerto poi si potrebbe discutere sul fatto che l'intel abbia fissato un prezzo assurdo per l'itanium, per non parlare dei prezzi di powerpc e cell, ma sono comunque prezzi accessibili a chi vuole usarli veramente (non dimentichiamoci quanto costava un pc nel 1990, 6-7 milioni se andava bene)
          • Asdrubale scrive:
            Re: Linux sempre piu' avanti di Microsoft
            Concordo con quanto scrivi, ma il discorso che stavo facendo è che la presenza di un unico OS che monopolizza il mercato, per di più a codice chiuso (e quindi non portabile) ha praticamente bloccato lo sviluppo di nuove architetture di computer (almeno per quanto riguarda i pc, ed infatti la tua obiezione è stata: comprati un server)Come evidenza dei fatti su quei server, windows non ci gira (a parte Itanium che è un prodotto intel e che è supportato da win2003server solo dal 2007)
          • eTomm scrive:
            Re: Linux sempre piu' avanti di Microsoft
            - Scritto da: Asdrubale
            Come evidenza dei fatti su quei server, windows
            non ci gira (a parte Itanium che è un prodotto
            intel e che è supportato da win2003server solo
            dal
            2007)Ehm... cof cof... OPS... ehm... come si dice: quando si legge wikipedia in inglese si dovrebbe avere come prerequisito:- Eccellente conoscenza della lingua Inglese.Itanium è supportato sin da Windows 2000, Windows XP e successivi lo hanno sempre supportato e trattato come un processore a 64Bit anche se era evidente che sulla carta non avrebbe mai fatto un successo in ambito consumer a causa delle scarsissime prestazioni con le vecchie applicazioni. Avrebbe fatto successo se il passaggio fosse stato immediato, cosa impossibile e a livello di marketing DA FOLLI.Windows NT 3.1 e successivi, prima di passare alla versione 2000, supportavano altri processori anche di tipo RISC, come il DEC Alpha e l'ibm PowerPC e qualche modello MIPS pure. Questi sistemi vista la diffusione che avevano e vista l'ingresso in campo di Intel con Itanium furono sospesi.Quindi non è che Windows non girasse su altre tecnologie... è semplicemente che neppure facendoci girare Windows sin da subito hanno sfondato.EVIDENTEMENTE gli svantaggi stavano altrove.
      • Anonymous scrive:
        Re: Linux sempre piu' avanti di Microsoft

        e come dicono in tv:
        micro$fot
        your potential, our passion
        No, no, no, no, no e poi, no!E' "Your Inculation, Our Passion".
      • innominato scrive:
        Re: Linux sempre piu' avanti di Microsoft
        - Scritto da: Asdrubale
        Se non fosse per micro$oft non saremmo costretti
        ad usare dei processori con un set di comandi
        obbligato ad essere compatibile a quello dei
        vecchi ed obsoleti
        X_86.Se ne sei convinto.Qualche soluzione si potrebbe comunque trovare nel caso si cambiasse architettura (così come i nuovi mac-intel facevano girare i programmi scritti per power pc, ovviamente il tutto ha delle penalty prestazionali ma trattandosi di programmi vecchi di almeno qualche anno non dovrebbe essere una tragedia).Il fatto è che tutto ciò ha un costo, sia per chi produce software sia per chi, soprattutto, produce hardware.E per la cronaca una migrazione del genere non sarebbe a costo 0 nemmeno su linux (e puoi benissimo accorgertene vedendo i vari problemi dovuti al passaggio da 32 a 64 bit).
      • ANON scrive:
        Re: Linux sempre piu' avanti di Microsoft
        - Scritto da: Asdrubale

        Se non fosse per micro$oft non saremmo costretti
        ad usare dei processori con un set di comandi
        obbligato ad essere compatibile a quello dei
        vecchi ed obsoleti X_86.

        Grazie per come hai favorito lo sviluppo
        scientifico...Mmmmm, tipica sindrome di delirium tremensEsistono ottime terapie farmacologiche...
      • Matteo Italia scrive:
        Re: Linux sempre piu' avanti di Microsoft
        - Scritto da: Asdrubale
        L'elettronica dei pc probabilmente avrebbe fatto
        passi da gigante e si sarebbero progettate nuove
        architetture, (così come avveniva nell'era
        pre-micro$fot)... invece siamo costretti ad usare
        sistemi concettualmente vecchi di 30 anni (anche
        se velocizzati notevolmente), solo per mantenere
        una compatibilità con i vecchi ed obsoleti pc
        ibm-compatibili.
        Tutto questo solo per farci girare lo window$.Il problema secondo me non è tanto di Windows in sé, quanto della difficoltà di porting delle altre applicazioni e dallo scarso successo che hanno avuto le altre architetture: Windows NT è stato scritto principalmente in C per poter essere compilato per più piattaforme (analogamente a quanto è stato fatto per UNIX), e le prime release di Windows NT erano disponibili per Intel IA-32, MIPS, Alpha, PowerPC, SPARC, Intel i860 e Intel i960.Cito dalla Wikipedia:"NT was written in C, a mid-level language. This means that it can be compiled to run on several processor systems; however, the code produced by the compiler is larger and slower than assembler code written for a particular processor. For this reason, NT was not favored initially for use with slower processors with less memory. It also proved far more difficult to port applications such as Microsoft Office which were sensitive to issues such as data structure alignment on RISC processors. Unlike Windows CE which routinely runs on a variety of processors, the lack of success of RISC-based systems in the desktop market has resulted in nearly all actual NT deployments being on x86 architecture processors.".
    • Dan Arcy Menon scrive:
      Re: Linux sempre piu' avanti di Microsoft
      questo video ha minimo un anno...dire che linux sta avanti è dire poco[yt]nuzRsXKm_NQ[/yt]
      • ... scrive:
        Re: Linux sempre piu' avanti di Microsoft
        genio, su windows il supporto ad efi c'è dal 1995, microsoft è una delle società che fa parte del gruppo UEFI, ti sei mai chiesto perché gli eseguibili per EFI sono in formato PE32+? (su windows gli eseguibili sono in formato PE32 o PE64)cosa faceva linux nel 95? ah si, forse riconosceva il lettore floppy :)non parliamo poi del supporto per IA64, che su NT c'è dal 1991, infatti l'IA64 è stato sviluppato da Intel, HP e Microsoft, ma vabbe, è comodo riscriversi la storia :), e sai qual'è uno dei requisiti OBBLIGATORI per IA64? il boot con EFI!brutta la verità eh?ora scommetto mi verrà citata wikipedia, ATTENDIBILISSIMA (ahahahah) fonte storica scritta da nerd linuxari che si riscrivono la storia per darsi ragione a vicenda, certo come no :)
        • sas scrive:
          Re: Linux sempre piu' avanti di Microsoft
          ha parlato!ha ridetto!mica sta zittosi sbrodola da solo e con me!a
          • Dan Arcy Menon scrive:
            Re: Linux sempre piu' avanti di Microsoft
            parla e parla, nonostante l'articolo dica in grassetto Se si escludono le edizioni per Itanium, oggi nessuna versione di Windows include il supporto nativo ad EFI Quante usano IA64?(newbie)
        • ... scrive:
          Re: Linux sempre piu' avanti di Microsoft
          ma perché dici il falso?cattiva fede? :)linux nel 95 era un miracolo se partiva, mi sa te non l'hai mai visto, sarai uno di quelli che installa linux ieri, e oggi fa l'esperto che lo usa dal 1980 (come mi è capitato di sentire più volte)Windows su IA64 supporta efi da più di 10 anni, ti piaccia o no, è così, c'è poco da fare, mica è una mia opinione, manda una lettera ad HP se non ci credi :)
          • xbomber scrive:
            Re: Linux sempre piu' avanti di Microsoft
            La prima distro Redhat con supporto agli RPM è stata rilasciata nel 94, io ho iniziato nel 95, all'epoca mi ricordo che c'erano ancora parecchie noie nel farla funzionare correttamente, ma era un ottimo sistema per imaparare a smanettare, fino alla Fedora core 2 mi ricompilavo sempre il kernel, in quanto ci guadagnavo in prestazioni...Nelle prime distro non era neppure utilizzato il sistema grafico di default, ma si avviava ancora con il comando startx, usavo come windows manager fwtm e afterstep, non era molto utilizzabile, ma ottimo per smanettare.Nel 98 sul mio pc avevo 2Gb dedicati a linux e 6Gb a windows.Iniziavo a imparare qualcosa a forza di leggere howto e guide...Nel 99 6Gb erano per linux e 2 per windows, ormai windows lo usavo solo più per i videogiochini, in quanto allora giocavo ancora, mentre oggi dei giochi non me ne frega più nulla.Nel 2000 windows è sparito dal mio PC, in quanto per chi si era sbattuto a sufficienza per imparare, linux ormai era utilizzabile come normale Desktop. Dopo fedora 5 sono poi passato a gentoo e su altri PC ho poi iniziato a sperimentare altre distro. Nel 2007 sono passato a Kubuntu, perchè su gentoo mi scassavo le così dette, a compilare ogni cosa che installavo/aggiornavo, tanto con i PC odierni l'incremento di prestazioni fa ridere, per via dell'esubero di potenza sprecato con cui lavoriamo.Spero basti come risposta, pre farti capire che non uso linux da ieri!
          • www.aleksfa lcone.org scrive:
            Re: Linux sempre piu' avanti di Microsoft
            - Scritto da: ...
            linux nel 95 era un miracolo se partivaEvidentemente era un miracolo
            te non l'hai mai vistoE tu? (complimenti per l'italiano)
            installa linux ieri, e oggi fa l'esperto che lo
            usa dal 1980 No, dal '94.
            Windows su IA64 supporta efi da più di 10 anniE ci riprovi! Le specifiche di EFI sono del 2000, genio!(perché dici il falso? Malafede? Ignoranza?)
            mica è una mia opinioneusi idee altrui?
            manda una lettera ad HP se non ci crediPerché non a MS? O Intel?
        • Murdock scrive:
          Re: Linux sempre piu' avanti di Microsoft
          - Scritto da: ...
          genio, su windows il supporto ad efi c'è dal
          1995A dire il vero l'articolo dice:"EFI è nato per piattaforme a 64 bit, ma il supporto alle architetture x86 a 32 bit è stato incluso da Intel all'interno dei suoi chipset più recenti. Se si escludono le edizioni per Itanium, oggi nessuna versione di Windows include il supporto nativo ad EFI:"Nel 1995 c'era una versione windows a 64bit di cui non sono a conoscenza? Microsoft ha perso la versione con supporto a efi che perchè si è dimenticata di fare backup dei sorgenti?
        • AtariLover scrive:
          Re: Linux sempre piu' avanti di Microsoft
          Concordo sul fatto che Linux supporti più architetture (dai Power ai Motorola ai Mips)... Ma nella versione Windows per Itanium credo che il supporto EFI esista da quando esiste IA64... Anche perchè per bootare usano EFI.
          • ... scrive:
            Re: Linux sempre piu' avanti di Microsoft
            appunto, tra l'altro Windows supporta anche altre architetture oltre a x86, x64 e ia64, semplicemente le build per le altre architetture non sono pubbliche, o meglio, il supporto a queste build è finito con NT4, ma il codice viene sviluppato di continuoin particolare le architetture supportate sono MIPS, Alpha, Alpha64 e PowerPC, ma per avere una build su una di queste architetture bisogna vendere l'anima al demonio(sulla xbox gira un kernel nt minimo, la xbox monta powerpc)
          • AtariLover scrive:
            Re: Linux sempre piu' avanti di Microsoft
            Questo non lo sapevo, grazie per avermelo precisato...Sapevo solo che non ci fossero porting "ufficiali" per altre architetture, tuttavia tecnicamente in effetti era possibile, essendo NT scritto in buona parte in C.
          • ... scrive:
            Re: Linux sempre piu' avanti di Microsoft
            si ma non è tanto il kernel, quanto l'hal (hardware abstraction layer) che su nt fa la differenza,il kernel contiene pochissima roba in asm (di solito le funzioni per gli spinlock, swappare stack, ecc...), e quel poco che c'è in asm è fatto per tutte le architetture su cui gira nt
        • Severissimus scrive:
          Re: Linux sempre piu' avanti di Microsoft
          Beh, certo, Wikipedia è diventata inattendibile appena hanno svagato tutte le mistificazioni che certe software house avevano perpetrato per farsi belli e far sfigurare i concorrenti.
          • Murdock scrive:
            Re: Linux sempre piu' avanti di Microsoft
            Non basta punto informatico come fonte?Windows ancora non supporta EFI!!!
        • ANON scrive:
          Re: Linux sempre piu' avanti di Microsoft
          - Scritto da: xbomber
          Linux, si adatta a tutto, per come è stato
          progettato.E' l'hardware che non si adatta a linux!!!!Vedasi la mia chiavetta wireless usb....
        • www.aleksfa lcone.org scrive:
          Re: Linux sempre piu' avanti di Microsoft
          - Scritto da: ...
          genio, su windows il supporto ad efi c'è dal
          1995, Strano. Le prime specifiche di EFI sono state pubblicate nel 2000. Chi programmava windows? Un indovino?
          microsoft è una delle società che fa parte
          del gruppo UEFIE dunque? Per esplicita dichiarazione di Microsoft fino ad ora nessuna versione Windows che non sia per Itanium ha supportato EFI.
          cosa faceva linux nel 95? ah si, forse
          riconosceva il lettore floppyAnche qualcosa di più. Ma questo dimostra soltanto la rapidità di sviluppo del software libero.
          non parliamo poi del supporto per IA64, che su NT
          c'è dal 1991E allora?
          requisiti OBBLIGATORI per IA64? il boot con EFI!E allora?
          ora scommetto mi verrà citata wikipedia,Non c'è bisogno, ti sei smentito da solo.
      • Murdock scrive:
        Re: Linux sempre piu' avanti di Microsoft
        Io direi che Dan Arcy Menon dovrebbe Dannarsi Meno!:-D
        • Dan Arcy Menon scrive:
          Re: Linux sempre piu' avanti di Microsoft
          - Scritto da: Murdock
          Io direi che Dan Arcy Menon dovrebbe Dannarsi
          Meno!

          :-D(rotfl)
    • gino tavera scrive:
      Re: Linux sempre piu' avanti di Microsoft
      - Scritto da: lrmoa80
      Linux sempre piu' avanti di Microsoft Ma le applicazioni no.
      • Murdock scrive:
        Re: Linux sempre piu' avanti di Microsoft
        beh, qualche volta sì però!Apache, mythtv, lilypond...;-)
        • gino tavera scrive:
          Re: Linux sempre piu' avanti di Microsoft
          - Scritto da: Murdock
          beh, qualche volta sì però!

          Apache, mythtv, lilypond...

          ;-)Bravo. allora...Tu, per cominciare, mi forniresti tutte le info che ti chiedo, ed io faccio e stampo gratis un giornale come si deve per il mondo Linux?Ci stai?Chi ci sta?
          • Murdock scrive:
            Re: Linux sempre piu' avanti di Microsoft
            e tu mi fornisci gli ingredienti per il panettone che faccio una colomba pasquale?
          • Picander scrive:
            Re: Linux sempre piu' avanti di Microsoft
            Proprio non capisco cosa intendi dire...Cosa centra la rivista con le applicazioni in cui linux eccelle?
          • gino tavera scrive:
            Re: Linux sempre piu' avanti di Microsoft
            - Scritto da: Picander
            Proprio non capisco cosa intendi dire...

            Cosa centra la rivista con le applicazioni in cui
            linux
            eccelle?Intanto ho detto "rivista come si deve per il mondo Linux" (non cambiare le carte in tavola).Se eccellessero non vi dareste così tanto da fare perché prenda piede nella comune utenza (Linux day): fareste delle riunioni esclusivamente per gli addetti ai lavori (= server, come è stato detto da queste parti).La rivista servirebbe prima di tutto a non far passare altri 15 anni per dire sempre le stesse cose.Principalmente per parlare il linguaggio della maggior parte della gente: illustrazione dei programmi, che facciano cose di cui se ne sente il bisogno.
          • www.aleksfa lcone.org scrive:
            Re: Linux sempre piu' avanti di Microsoft
            - Scritto da: gino tavera
            Intanto ho detto "rivista come si deve per il
            mondo Linux" (non cambiare le carte in
            tavola).E' sempre una rivista. E comunque non si capisce cosa c'entri.
            Se eccellessero non vi dareste così tanto da fare
            perché prenda piede nella comune utenza (Linux day)
            fareste delle riunioni esclusivamente per
            gli addetti ai lavori Quale logica c'è alla base di questo discorso? E' l'idea stessa del software libero che fa nascere iniziative per far conoscere e provare GNU/Linux a chi non lo conosce. Le riunioni, le discussioni ed i corsi riservate a sviluppatori, amministratori e sistemisti ci sono anch'esse. Chiaramente sono cosa del tutto differenti. Continua ad apparire oscuro il senso del tuo discorso: che c'entra?
            La rivista servirebbe prima di tutto a non far
            passare altri 15 anni per dire sempre le stesse cose.Cioè? Quale rivista? Cosa c'entra?
            Principalmente per parlare il linguaggio della
            maggior parte della gente: illustrazione dei
            programmi.Passa in edicola. Oppure basta cercare su internet per argomenti specifici.
          • Murdock scrive:
            Re: Linux sempre piu' avanti di Microsoft
            il tuo discorso sulla rivista è illogico.Se ci sono software opensource leader di alcni setori non servono riviste come si deve per il mondo Linux per dimostrarlo. Applicazioni che contano? Apache è fondamentale per il web!
            La rivista servirebbe prima di tutto a non far
            passare altri 15 anni per dire sempre le stesse
            cose.non ho capito se qui vuoi parlare della rivista o della "rivista come si deve per il mondo Linux".
    • saxpax scrive:
      Re: Linux sempre piu' avanti di Microsoft
      Su Windows è presente dal 2002, su Linux dal 2006, 4 anni di ritardo.
      • Picander scrive:
        Re: Linux sempre piu' avanti di Microsoft
        E' un po' esagerato dire che su windows è presente dal 2002... visto che è limitato ad un certo tipo di architettura.
        • saxpax scrive:
          Re: Linux sempre piu' avanti di Microsoft
          eccoti il link per fugare i tuoi dubbi:http://msdn2.microsoft.com/en-us/library/ms836780.aspx
          • Picander scrive:
            Re: Linux sempre piu' avanti di Microsoft
            i miei dubbi rimangono, allo stato attuale non si riesce a far girare windows xp o vista su una scheda madre con EFI.
          • ciufciuf scrive:
            Re: Linux sempre piu' avanti di Microsoft
            ehm, sarà che vuoi fugare i dubbi a tutti, ma quando leggo il titolo dell'articolo che hai linkato, i dubbi rimangono dov'erano, e non so lo a me credo; o mi sbaglio?"Windows CE .NET and the Extensible Firmware Interface (EFI)"
    • lellykelly scrive:
      Re: Linux sempre piu' avanti di Microsoft
      sempre nell'ombra.
  • Anonimo scrive:
    E se per quella data....
    ...il service pack di vista non sarà pronto o non funzionerà a dovere saranno dolori immensi per coloro che avranno acquistato questa scheda...Alla Msi fanno meglio a cercare di mettere su un bios secondario o quanto meno emulato... non si sa mai...
    • Luca scrive:
      Re: E se per quella data....
      A parte l'ovvia osservazione che se non sarà febbraio sarà marzo, ma un SP comunque arriverà in tempi brevi visto il progresso dello sviluppo, è pur sempre un motivo in più per passare a linux :)Domanda: ma elilo è in grado di avviare XP/Vista con EFI? Perché se dipendesse solo dal boot loader, si potrebbe così facilmente aggirare il mancato supporto di XP...
      • Anonimo scrive:
        Re: E se per quella data....
        Secondo me c'è dell'altro e facilmente consiste nel fatto che ci sono os come windows che letteralmente muoiono senza bios, ci fanno un affidamento sopra a dir poco esagerato.
        • Zucca Vuota scrive:
          Re: E se per quella data....
          - Scritto da: Anonimo
          Secondo me c'è dell'altro e facilmente consiste
          nel fatto che ci sono os come windows che
          letteralmente muoiono senza bios, ci fanno un
          affidamento sopra a dir poco
          esagerato.Non mi pare che la situazione degli altri s.o. sia tanto diversa. Il BIOS si occupa del boot, della inizializzazione di alcune periferiche, di alcune diagnostiche, della gestione di alcune periferiche derivate dal vecchio IBM AT, del clock, della RAM, del bus PCI, ecc. La tua mi sembra una affermazione un po' superficiale. Forse andrebbe dettagliata.
          • Anonimo scrive:
            Re: E se per quella data....
            Vedi linux che rigestisce tutto da solo una volta avviato.
          • Zucca Vuota scrive:
            Re: E se per quella data....
            - Scritto da: Anonimo
            Vedi linux che rigestisce tutto da solo una volta
            avviato.Windows carica i suoi driver come fa Linux. Non mi pare la situazione sia molto diversa.
          • Anonimo scrive:
            Re: E se per quella data....
            Temo invece di sì.L'idea che mi sono fatto è che se il bios "chiama" le periferiche in un certo modo, windows si fidi e le chiami così a sua volta con tutto quello che ne consegue (vedi ad esempio lo strano fatto che se il bios non supporta dischi di una certa dimensione lo stesso vale per windows) mentre linux gli dà corda giusto quei 10 secondi per avviarsi poi lo manda a fare i vermi.
          • ... scrive:
            Re: E se per quella data....
            ma cosa dici?è dai tempi di win95 che nessun sistema operativo si affida più al bios, anche perché quando un sistema operativo fa lo switch in protected mode, perde tutte le funzionalità offerte dal bios...scusa secondo te i driver per i controller ide e compagnia a che servono? pure windows implementa tutto per cavoli suoi, solo che il bios serve ad inizializzare i controller ide, se il bios supporta una capacità massima per l'hd, inizializzando il controller imposterà quella capacità, cosa centra windows, sempre meglio così che su linux dove il 70% delle impostazioni è hardcoded nel codice, e se non hai un chipset supportato è la fineper non parlare poi del dma, che su linux ancora funziona male, su win è dai tempi di win95 che funziona senza problemiEFI risolverebbe tutti questi problemi, visto che i driver per gestire dma, controller, ecc... sarebbero universali
          • Thet scrive:
            Re: E se per quella data....
            Il solito tritamaroni che bela "liiinux è beeello, passate a liiinux..." senza nemmeno conoscere gli elementi alla base del funzionamento dei PC e relativi sistemi operativi.Per quel che riguarda l'EFI, anche se lo si vuol far passare come un miglioramento, a me non piace, con l'EFI a differenza del normale bios è possibile restringere l'accesso ad alcune periferiche o la loro interoperabiliotà ed inserire tecniche di DRM non eludibili. Mi ricorda quelle esche irresistibili, belle ed edulcorate che sotto la patina nascondono il veleno.
          • ... scrive:
            Re: E se per quella data....
            quindi preferisci tenerti il tuo vecchio bios, che va flashato ogni mese (col rischio di sfasciare tutto, per efi basta una partizione formattata con l'efi file system), che usa concetti vecchi di 25 anni, che va fatto tutto in assembler con i rischi del caso, che non è personalizzabile, ammeno di usare hack assurdi, ma che soprattutto limita in modo pazzesco la fase di boot?contento te...
          • Oreste scrive:
            Re: E se per quella data....
            - Scritto da: ...
            quindi preferisci tenerti il tuo vecchio bios,
            che va flashato ogni mese (col rischio di
            sfasciare tutto, per efi basta una partizione
            formattata con l'efi file system)ogni mese? bah... e invece questo immagino che non si aggiorni mai vero? e se lo fa magari in modo totalmente occulto, visto che pare abbia servizi di rete
            concetti vecchi di 25 anni, che va fatto tutto in
            assembler con i rischi del caso, che non è
            personalizzabile, ammeno di usare hack assurdi,in assembler? qui credo che tu sia rimasto indietro di 25 anni...magari fosse fatto tutto in assebler sviluppato da un ottimo programmatore assembler...
            ma che soprattutto limita in modo pazzesco la
            fase di
            boot?ROTFL! c'e' chi pretende di far girare applicazioni prima dell'avvio del SO? nooooooooooo non e' pretendere troppo da un boot... figurati... per carita'.... significa proprio quello bootfra l'altro mi vedo gia' milioni e milioni di problemi di sicurezza,del resto un boot che segue applicazioni e utilizza servizi di rete... no comment!
          • ... scrive:
            Re: E se per quella data....
            semplicemente per aggiornare efi devi sostituire un file su una partizione, se qualcosa va storto lo cancelli e rimetti quello vecchiose va storto qualcosa mentre stai flashando un bios? nella migliore delle ipotesi butti la eeprom e devi comprarne un'altra, nella peggiore butti la scheda madree per tua informazione, oggi più del 70% del codice di un bios è fatto in assembler, il c non sarebbe adatto per tanti motiviEFI ha una quantità minima di codice assembler (nell'ordine del centinaio di istruzioni) ed è tutto in ansi C, puoi usare anche la libc
          • Renji Abarai scrive:
            Re: E se per quella data....
            veramente da anni con le Asus puoi ripristinare il bios da cd se fallisce l'aggiornamento.
          • ... scrive:
            Re: E se per quella data....
            ma sai cosa succede durante il flash di una eeprom o no?richiedi alla eeprom di aprirti delle celle al suo interno, e tu ci scrivi, di default queste celle sono chiuse, se PER PURO CASO, una cella rimane chiusa e non puoi più riaprirla, non puoi più aggiornare niente, ma va presa la eeprom e va sostituita, oppure va flashata con un programmatore hardwaree credimi basta veramente poco per far sbroccare il processo di flash di una eeprom, basta anche sbagliare il timing di pochi ms (o ns addirittura)
          • Renji Abarai scrive:
            Re: E se per quella data....
            6 anni fa era così.Ora va sereno che lo recuperi :)e senza riprogrammare nulla
          • Oreste scrive:
            Re: E se per quella data....
            sopra nell'ultima frase volevo dire bios al posto di boot.veramente era capitato anche a me che l'aggiornamento flash andasse a puttane.vero! anni fa eri letteralmente fottuto, ma sinceramente come diceva Renji Abarai, ora c'e' la funzione di ripristino.posso confermare che funzioni, mi e' capitato di persona un annetto fa.Dici il 70% in asm, non credo, comunque meglio cosi' se cosi' e'!EFI usa libc, un bios? che puo' far girare applicazioni?senza mezzi termini, sentite condoglianze, overflow a manetta! non oso immaginare i problemi di sicurezza, appunto, come avevo detto nel primo postciao
          • Tony scrive:
            Re: E se per quella data....
            Mah, provate a installare Xp su un pc nato marchiato Vista (io l'ho appena fatto su un portatile) e poi ditemi com'è il supporto driver e sopratutto se ora della fine riuscite a trovare il modo di far andare tutto!E poi dite di linux... Tra i due non cambia niente, solo che con windows cercano di condizionare la scelta del sistema operativo anche se esso vi fa schifo rendendolo l'unico in grado di far andare il vostro hardware.Bella politica vero?
      • Lillo scrive:
        Re: E se per quella data....
        Mah io è da due anni che 2000/XP lo installo su macchina virtuale sotto Linux, e non ho certo intenzione di pormi di questi problemi...
      • Bah scrive:
        Re: E se per quella data....
        - Scritto da: Luca
        A parte l'ovvia osservazione che se non sarà
        febbraio sarà marzo, ma un SP comunque arriverà
        in tempi brevi visto il progresso dello sviluppo,
        è pur sempre un motivo in più per passare a linux
        :)

        Domanda: ma elilo è in grado di avviare XP/Vista
        con EFI? Perché se dipendesse solo dal boot
        loader, si potrebbe così facilmente aggirare il
        mancato supporto di
        XP...perche' passare a linux? per avere una interfaccia vecchia di anni con 4 effetti che non servono a nulla e l'impossibilita' di farci girare su la qualunque? no grazie resto a vista che piu' volte mi ha salvato il culo con le copie shadow quando per sbaglio deletavo qualche file :P
        • Anonimo scrive:
          Re: E se per quella data....
          - Scritto da: Bah
          quando per sbaglio deletavo qualche fileUtonto che non sei altro!
        • teddybear scrive:
          Re: E se per quella data....
          - Scritto da: Bah
          che piu' volte mi ha salvato il culo con le copie
          shadow quando per sbaglio deletavo qualche fileMa non ha salvato la tua grammatica.DELETARE? Brrr.... che brutto termine.
        • www.aleksfa lcone.org scrive:
          Re: E se per quella data....
          - Scritto da: Bah
          perche' passare a linux? per avere una
          interfaccia vecchia di anni Parli di XP, vero?
          con 4 effetti che non servono a nulla a differenza di quelli di Windows, vero?
          e l'impossibilita' di farci girare su la qualunque? No, la qualunque non gira.
          no grazie resto a vistaprego.
          che piu' volte mi ha salvato il culo con le copie
          shadow quando per sbaglio deletavo qualche fileSe tu usassi GNU/Linux non potresti nemmeno DELETARE impunemente per il disco.
      • gino tavera scrive:
        Re: E se per quella data....
        - Scritto da: Luca
        A parte l'ovvia osservazione che se non sarà
        febbraio sarà marzo, ma un SP comunque arriverà
        in tempi brevi visto il progresso dello sviluppo,
        è pur sempre un motivo in più per passare a linux
        :)Oppure a Mac - da articolo - che c'è già. E pure i programmi.
      • ZeBeHo ! scrive:
        Re: E se per quella data....
        Il problema è che poi una volta caricato XPquesto non riconoscerebbe le periferichevisto i comandi diversi del nuovo BIOS
        • Sgabbio scrive:
          Re: E se per quella data....
          secondo te, utilizzando un software che mula il bios, pensi che non si riuscirebbe a far girare xp ? :D
      • ANON scrive:
        Re: E se per quella data....
        - Scritto da: Luca
        A parte l'ovvia osservazione che se non sarà
        febbraio sarà marzo, ma un SP comunque arriverà
        in tempi brevi visto il progresso dello sviluppo,
        è pur sempre un motivo in più per passare a linuxArghhhhhLa lingua italianaaaaaaa
    • Lorenzo scrive:
      Re: E se per quella data....
      La piastra e' gia' in produzione , con un bios ami standard , suppongo che per un po' veranno forniti bios per XP e efi per Vista , non credo che msi con la tendenza a mantenere vivo xp voglia buttarsi la zappa sui piedi ...
      • Sgabbio scrive:
        Re: E se per quella data....
        da quello che so Vista non suppora ancora EFI, al meno che sp1 non indroduca questa cosa ovviamente.
    • pentolino scrive:
      Re: E se per quella data....
      Meglio no? A quel punto mettono linux e colgono due piccioni con una fava; da quel momento Vista lo fanno girare in macchina virtuale e il BIOS emulato è di tipo tradizionale.:-)
      • gino tavera scrive:
        Re: E se per quella data....
        - Scritto da: pentolino
        Meglio no? A quel punto mettono linux e colgono
        due piccioni con una fava; da quel momento Vista
        lo fanno girare in macchina virtuale e il BIOS
        emulato è di tipo
        tradizionale.
        :-)Piccioni moribondi, visto il livello delle applicazioni e loro gestione.
        • Sgabbio scrive:
          Re: E se per quella data....
          trollata moscia direi
          • gino tavera scrive:
            Re: E se per quella data....
            - Scritto da: Sgabbio
            trollata moscia direiSe fosse una trollata mi avresti già smentito decantando le caratteristiche delle applicazione più famose per ogni campo di utilizzo.
          • okuma scrive:
            Re: E se per quella data....
            famose? ahhhhhhh, tu sei un informatico/commerciale, cioe' se un'applicazione non e' famosa e costa soldi non vale nulla.Si', insomma, si usano applicazioni colorate e "alla moda" questa e' vera informatica!Bel modo di pensare, complimenti!Peccato che non sia informatica, quella che dici tu, ma becero commercio fatto in modo squallido, soffocando a tutti i costi ditte/persone, studi che tentano in qualche modo di proporre prodotti e soluzioni alternative e che sono regolarmente soffocate dalle dittature e le lobby informatiche.Fra l'altro, linux, soprattutto per cio' che riguarda i servizi, non e' secondo a nessuno, i nomi dovresti conoscerli a mena dito.
          • gino tavera scrive:
            Re: E se per quella data....
            - Scritto da: okuma
            famose? ahhhhhhh, tu sei un
            informatico/commerciale, cioe' se un'applicazione
            non e' famosa e costa soldi non vale
            nulla.Applicazioni famose di Linux: Audacity, Gimp, Kdenlive, Kfilm, OpenOffice, ...
            Si', insomma, si usano applicazioni colorate e
            "alla moda" questa e' vera
            informatica!come questa?http://www.steffen-sobiech.de/images/screenshots/kde4.jpg
            Bel modo di pensare, complimenti!
            Peccato che non sia informatica, quella che dici
            tu, ma becero commercio fatto in modo squallido,
            soffocando a tutti i costi ditte/persone, studiEcco bravo, va a studiare. Ne hai molto bisogno.
          • okuma scrive:
            Re: E se per quella data....
            "amico caro".....inutile dire che non sai nemmeno leggere ne capire 2 semplici parole.ho parlato di servizi, se IBM, se Oracle investo in linux, ti "assicuro " che "qualcosa" c'e' eccome.Ti pare che gimp e due troiate di applicazione desktop siano servizi?parliamo magari di Oracle, o di Apache ecc..ecc...???Io parlo di applicazioni aziendali che tengono centinaia di connessioni dove la gente ci lavora su e che danno anche indirettamente lavoro e non robetta da sfigati pseudo-grafica, certo non il solitario porno che hai sul tuo PC.Io ho gia' finto di studiare, e mi sono laureato qualche anno fa... torna tu ai tuoi videogiochi.
          • okuma scrive:
            Re: E se per quella data....
            ... fra l'altro...quelle che hai citato tu di linux sono COMPLETAMENTE GRATUITEa differenza di qualcun'altro
          • gino tavera scrive:
            Re: E se per quella data....
            - Scritto da: okuma
            "amico caro".....
            inutile dire che non sai nemmeno leggere ne
            capire 2 semplici
            parole.
            ho parlato di servizi, se IBM, se Oracle investo
            in linux, ti "assicuro " che "qualcosa" c'e'
            eccome.
            Ti pare che gimp e due troiate di applicazione
            desktop siano
            servizi?
            parliamo magari di Oracle, o di Apache
            ecc..ecc...???Ho capito, allora non si facciano i Linux day per illudere, si vada nelle grosse aziende, nei comuni, nelle scuole.
            Io parlo di applicazioni aziendali che tengono
            centinaia di connessioni dove la gente ci lavora
            su e che danno anche indirettamente lavoro e non
            robetta da sfigati pseudo-grafica, certo non il
            solitario porno che hai sul tuo
            PC.
            Io ho gia' finto di studiare, e mi sono laureatoGrazie anche a qualche sfigato che ti ha confezionato i libri (con le figure) e i video da cui hai imparato.Mentre tu studiavi, io mi facevo il mazzo sulla strada, e non nella stanzetta.
            qualche anno fa... torna tu ai tuoi
            videogiochi.Certo certo: sto informatizzando diversi futuri medici (e pure gli ho corretto le tesine, e mandarle via internet). Se sei come questi dovresti ripartire dalle medie, và.
          • okuma scrive:
            Re: E se per quella data....
            - Scritto da: gino tavera
            Ho capito, allora non si facciano i Linux day per
            illudere, si vada nelle grosse aziende, nei
            comuni, nelle
            scuole.
            illudere chi, scusa?perche' si dovrebbe andare? perche' qualcuno lo fa?e quindi si debba seguire a ruota?
            Grazie anche a qualche sfigato che ti ha
            confezionato i libri (con le figure) e i video da
            cui hai
            imparato.i libri su cui studiavo li avra' stampati e impaginati un tipografo alla meno peggio, non credo che allora ci fosse molto utilizzo del PC..video? ROTFL!
            Mentre tu studiavi, io mi facevo il mazzo sulla
            strada, e non nella
            stanzetta.
            io ho studiato e lavorato 14 anni per laurearmi... di cui 12 senza ferie.ma e' inutile che te lo conti, non ne vale assolutamente la pena.
            Certo certo: sto informatizzando diversi futuri
            medici (e pure gli ho corretto le tesine, e
            mandarle via internet). Se sei come questi
            dovresti ripartire dalle medie,
            và.le tue parole si giudicano da se', non e' nemmeno il caso che ti risponda. Scommetto che correggi gli errori di medicina.continua pure tu, ti prego, la figura la fai sicuramente tu!ARRIVEDERCI
          • gino tavera scrive:
            Re: E se per quella data....
            - Scritto da: okuma
            - Scritto da: gino tavera


            Ho capito, allora non si facciano i Linux day
            per

            illudere, si vada nelle grosse aziende, nei

            comuni, nelle

            scuole.




            illudere chi, scusa?
            perche' si dovrebbe andare? perche' qualcuno lo
            fa?
            e quindi si debba seguire a ruota?



            Grazie anche a qualche sfigato che ti ha

            confezionato i libri (con le figure) e i video
            da

            cui hai

            imparato.

            i libri su cui studiavo li avra' stampati e
            impaginati un tipografo alla meno peggio, non
            credo che allora ci fosse molto utilizzo del
            PC..
            video? ROTFL!La risata ti si addice molto.

            Mentre tu studiavi, io mi facevo il mazzo sulla

            strada, e non nella

            stanzetta.



            io ho studiato e lavorato 14 anni per
            laurearmi... di cui 12 senza
            ferie.
            ma e' inutile che te lo conti, non ne vale
            assolutamente la
            pena.Sarà, ma non hai saputo trattenerti.

            Certo certo: sto informatizzando diversi futuri

            medici (e pure gli ho corretto le tesine, e

            mandarle via internet). Se sei come questi

            dovresti ripartire dalle medie,

            và.


            le tue parole si giudicano da se', non e' nemmeno
            il caso che ti risponda. Scommetto che correggi
            gli errori di
            medicina.

            continua pure tu, ti prego, la figura la fai
            sicuramente
            tu!Probabile, visto che tu non la riconosceresti neanche se l'avessi sotto il naso. O sul groppone.
          • okuma scrive:
            Re: E se per quella data....
            senti, ma ti reputi normale?non ho resitito a raccontare, cosa? era in risposta alle tue schifossisime affermazioni sul mio studio e alla TUA irresistibile voglia di dire che ti sei fatto lavorando sulla strada ... ma che gran lavoratore... lavori solo tu nessuno ha mai fatto un cazzo e mai lo fara' tutto il giorno.la risata mi viene facile? inevitabile a sentire sparare cotante cazzate tutte insieme. tornando al discorso, FRA L'ALTRO, non sarebbe nemmeno stato il caso di rispondere ad uno che afferma che linux non ha applicazioni di un certo valore, tanto piu' considerando solo programmi grafici riservati ad una stretta utenza, come l'informatica fosse tutta li'.... capirai.posso portare il massimo di rispetto ai grafici, ai tipografi che impaginano libri e anche a tutto il mondo intero, a tutti i sistemi operativi della terra (politiche aziendali a parte) ma non ai buffoni che ignorano tutta l'altra realta' informatica al di fuori di due applicazioni desktop e tanto piu' si stupiscono che forse su altra piattaforma non ci sono cloni simili di programmi.Inoltre conosco persone che lavorano come grafici e usano gimp, mi dicevano che e' un programma molto valido e gli sript fu o come diavolo si chiamano sono molto potenti, immagino pero' che non sia stile pappa-pronta come altri programmi.SI HAI RAGIONE, non ho resistito a risponderti perche' eri uno da non cagare subito!si', sono un fesso che crede ancora giusto comunicare per esprimere le proprie opinioni e crede ancora in un dialogo razionale.ora ho veramente terminate le parole.ti faccio comunque gli auguri, sembri una persona che ne ha decisamente bisogno......
          • gino tavera scrive:
            Re: E se per quella data....
            - Scritto da: okuma
            senti, ma ti reputi normale?
            non ho resitito a raccontare, cosa? era in
            risposta alle tue schifossisime affermazioni sul
            mio studio e alla TUA irresistibile voglia di
            dire che ti sei fatto lavorando sulla strada ...
            ma che gran lavoratore... lavori solo tu nessuno
            ha mai fatto un cazzo wow, che signor dottore! complimenti.
    • www.laforgi a.medusawo rks.net scrive:
      Re: E se per quella data....
      - Scritto da: Anonimo
      ...il service pack di vista non sarà pronto o non
      funzionerà a dovere saranno dolori immensi per
      coloro che avranno acquistato questa
      scheda...

      Alla Msi fanno meglio a cercare di mettere su un
      bios secondario o quanto meno emulato... non si
      sa
      mai...Sarà ma a me windows vista va benissimo, ed e' grazie ad esso che ho salvato molti files persi accidentalmente grazie alle copie shadow...per caso c'e' qualcosa di simile su linux? non penso proprio.
      • ciufciuf scrive:
        Re: E se per quella data....
        e quindi meglio vista perché ha quella cosa che si chiamano shadow copies. bella eh, tanto bella che se non la limiti ti ciuccia gran parte dell'HD.mah
        • Zucca Vuota scrive:
          Re: E se per quella data....
          - Scritto da: ciufciuf
          e quindi meglio vista perché ha quella cosa che
          si chiamano shadow copies. bella eh, tanto bella
          che se non la limiti ti ciuccia gran parte
          dell'HD.Non funziona così. Quando ha bisogno di spazio elimina le copie più vecchie.
      • www.aleksfa lcone.org scrive:
        Re: E se per quella data....
        - Scritto da: www.laforgi a.medusawo rks.net
        Sarà ma a me windows vista va benissimoChe fortuna!
        ed e' grazie ad esso che ho salvato molti files persi
        accidentalmente grazie alle copie shadow...E' evidente che non sei bravo col PC. Meglio una copia di backup.
        per caso c'e' qualcosa di simile su linux? non penso
        proprio.Dall'alto della tua esperienza, quel che pensi è basato sul nulla. Piuttosto provalo, GNU/Linux, così puoi fare un confronto serio.
        • www.magiesv elate.medu saworks.it scrive:
          Re: E se per quella data....
          - Scritto da: www.aleksfa lcone.org
          - Scritto da: www.laforgi a.medusawo rks.net

          Sarà ma a me windows vista va benissimo

          Che fortuna!


          ed e' grazie ad esso che ho salvato molti files
          persi

          accidentalmente grazie alle copie shadow...

          E' evidente che non sei bravo col PC. Meglio una
          copia di
          backup.


          per caso c'e' qualcosa di simile su linux? non
          penso

          proprio.

          Dall'alto della tua esperienza, quel che pensi è
          basato sul nulla. Piuttosto provalo, GNU/Linux,
          così puoi fare un confronto
          serio.ho sia ubuntu (con wubi) che vista, e posso dire che per il lavoro che faccio io (ingegneria) e per i problemi di corruzione di files che talvolta possono presentarsi su un portatile preferisco mille volte vista.
Chiudi i commenti