eBay pagherà per i lingotti scomparsi

La popolare casa d'aste online dovrà rimborsare un cittadino austriaco che non aveva mai ricevuto l'oro acquistato. Da un'azienda definita di fiducia dal sito che aveva poi dichiarato bancarotta

Roma – Si tratterebbe della prima sentenza in terra austriaca a punire eBay, il gigante delle aste online. Ad annunciarlo, un sito locale a difesa dei consumatori, che ha riportato l’ultima decisione di una corte di Sankt Poelten. eBay dovrà pagare ad un cittadino austriaco una cifra che supera i 16mila euro .

La vicenda era iniziata nel settembre del 2007, quando l’uomo – rimasto anonimo – aveva comprato sul sito lingotti per un chilogrammo d’oro, venduti online dall’azienda tedesca ML Agentur . La società era stata descritta da eBay come un power seller , meritevole quindi di particolare fiducia, almeno secondo i criteri scelti dalla casa d’aste elettronica.

Ma il consumatore austriaco, dopo aver correttamente trasferito il denaro, non aveva visto l’ombra dei suoi lingotti. Nel frattempo, ML Agentur aveva dichiarato bancarotta, nonostante i quasi 500mila euro guadagnati nel 2007 grazie alle vendite su eBay. L’uomo aveva dunque fatto causa ai responsabili del sito, ottenendo adesso il rimborso in denaro. E le reazioni soddisfatte dell’organizzazione tedesca a tutela dei consumatori.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti