Ecco Montecito, l'Itanium next generation

Superati i molti problemi, Intel lancia l'ultima evoluzione di un processore che si allinea alla concorrenza adottando un'architettura dual-core e il supporto alla virtualizzazione. Molte le speranze del chipmaker

San Francisco (USA) – Al termine di uno dei parti più lunghi e travagliati per Intel , il processore Itanium di terza generazione – nome in codice Montecito – ha finalmente visto la luce. Con i suoi oltre 1,7 miliardi di transistor, e un’architettura ampiamente riprogettata, l’ Itanium 2 serie 9000 viene definito da Intel uno dei più sofisticati processori al mondo.

Montecito è il primo Itanium ad implementare un’ architettura dual-core e le tecnologie Hyper-Threading e Virtualization Technology (VT), mutuate dal mondo x86. Grazie a queste novità, e alle migliorie introdotte a livello di esecuzione del codice e di gestione dei thread, il nuovo chip promette di raddoppiare le performance dei suoi predecessori a singolo core e migliorare le performance per watt fino a due volte mezzo. Rispetto alla precedente generazione di Itanium, che consumava un massimo di 130 watt, Montecito riduce l’assorbimento di corrente di 30 watt.

Nel mirino di Intel vi sono i processori RISC, come gli UltraSPARC di Sun e i Power di IBM, che da sempre dominano il mercato dei mainframe e dei server di fascia più alta. I sistemi basati su processori Itanium 2 dual-core sono infatti indirizzati alle applicazioni di calcolo intensivo , come l’analisi finanziaria, la business intelligence, le simulazioni scientifiche, i grandi database e l’high performance computing.

Itanium 2 “Intel rimane orientata a rimuovere i legami proprietari che permangono nella fascia alta del mercato dei server”, ha dichiarato Pat Gelsinger, senior vice president e general manager del Digital Enterprise Group di Intel. “L’ampio supporto di sistemi e software per i processori Itanium 2 permette ai manager di abbandonare i costosi e obsoleti sistemi legacy e utilizzare quei fondi per soluzioni di elaborazione basate su standard e per innovare il business”.

Gelsinger afferma che l’interesse per i sistemi basati su processori Itanium sta crescendo un po’ in tutte le aree dell’industria. “Nella prima metà di quest’anno – ha detto il dirigente del chipmaker – sono state aggiunte più applicazioni di quante ne fossero disponibili nel 2003 e oltre il 70 per cento delle aziende Global 100 sta scegliendo la tecnologia Itanium”.

Sia Windows Server 2003 che SQL Server 2005 supportano i nuovi Itanium a doppio core, così come le più recenti versioni del kernel di Linux. I modelli di Montecito lanciati sul mercato sono sei .
Quello di punta è il 9050, dotato di ben 24 MB di cache, un clock a 1,6 GHz e un front-side bus a 533 MHz.
I modelli 9040 e 9030 si distinguono da quest’ultimo solo per la diversa quantità di cache, rispettivamente di 18 e 8 MB.
Il 9020 e il 9015 hanno entrambi 12 MB di cache, ma mentre il primo gira a 1,42 GHz e supporta un FSB a 533 MHz, il secondo gira a 1,4 GHz e supporta un FSB a 400 MHz.
Infine c’è l’unico modello a singolo core, il 9010, che gira a 1,6 GHz, supporta un FSB a 533 MHz e include 6 MB di cache.

I prezzi vanno dai 6.692 dollari del modello top di gamma, il 9050, ai 696 dollari del modello entry-level, il 9010. Intel afferma che i primi sistemi basati sull’Itanium 2 serie 9000 arriveranno sul mercato a partire da fine agosto.

Sebbene in questi anni Itanium abbia perso il sostegno di alcuni big del mercato server, come IBM, Dell e Sun, può oggi contare su uno zoccolo duro di produttori che comprende SGI, Unisys, NEC, Hitachi, Fujitsu, Fujitsu-Siemens e Bull. Queste sono le stesse aziende che circa un anno fa hanno dato vita alla Itanium Solutions Alliance, un’associazione guidata da Intel e HP che si è recentemente impegnata ad investire 10 miliardi di dollari nella promozione della piattaforma Itanium.

Rispetto ai piani iniziali, Montecito arriva sul mercato con quasi un anno di ritardo : un arco di tempo durante il quale Intel si è scontrata con diversi problemi tecnici, l’ ultimo dei quali l’ha costretta a ridurre la frequenza di clock di bus e processore. Il ritardo è ancora maggiore se si considera che in origine Intel aveva pianificato il rilascio di una versione single-core di Montecito per il 2004.

Questi reiterati posticipi hanno finito per danneggiare un po’ tutti i supporter di questo chip, ed in particolare SGI, che proprio in questi mesi sta lottando per riemergere dalla bancarotta .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    boicattore Novell
    date i soldi a chi il software lo scrive, non a questi cialtroni che lo impacchettano.Non pagate novell, prendete SUSE, leggete i crediti e cercate di far arrivare i soldi a loro
    • Anonimo scrive:
      Re: boicattore Novell
      - Scritto da:
      date i soldi a chi il software lo scrive, non a
      questi cialtroni che lo
      impacchettano.
      Non pagate novell, prendete SUSE, leggete i
      crediti e cercate di far arrivare i soldi a
      loroProblema ... La SUSE è stata comperata dalla Novell !(geek)
      • Anonimo scrive:
        Re: boicattore Novell
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        date i soldi a chi il software lo scrive, non a

        questi cialtroni che lo

        impacchettano.

        Non pagate novell, prendete SUSE, leggete i

        crediti e cercate di far arrivare i soldi a

        loro

        Problema ... La SUSE è stata comperata dalla
        Novell
        !
        (geek)già, ma i programmatori restano sempre alla canna del gasecco un esempiohttp://punto-informatico.it/p.aspx?id=1575979&r=PI
        • Anonimo scrive:
          Re: boicattore Novell
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          date i soldi a chi il software lo scrive, non
          a


          questi cialtroni che lo


          impacchettano.


          Non pagate novell, prendete SUSE, leggete i


          crediti e cercate di far arrivare i soldi a


          loro



          Problema ... La SUSE è stata comperata dalla

          Novell

          !

          (geek)

          già, ma i programmatori restano sempre alla canna
          del
          gas

          ecco un esempio
          http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1575979&r=PISe continuano a programmare gli andra' bene no ?!?Mai che si senta uno di questi programmatori lamentarsi.
          • Anonimo scrive:
            Re: boicattore Novell
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:



            date i soldi a chi il software lo scrive,
            non

            a



            questi cialtroni che lo



            impacchettano.



            Non pagate novell, prendete SUSE, leggete i



            crediti e cercate di far arrivare i soldi a



            loro





            Problema ... La SUSE è stata comperata dalla


            Novell


            !


            (geek)



            già, ma i programmatori restano sempre alla
            canna

            del

            gas



            ecco un esempio


            http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1575979&r=PI

            Se continuano a programmare gli andra' bene no ?!?

            Mai che si senta uno di questi programmatori
            lamentarsi.per i programmatori open source esiste linux e soltanto linux, il resto passa in secondo piano e fin qui tutto bene, contenti loro...personalmente mi dà solo un po' di rabbia il prete che bestemmia :-o
        • Anonimo scrive:
          Re: boicattore Novell
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          date i soldi a chi il software lo scrive, non
          a


          questi cialtroni che lo


          impacchettano.


          Non pagate novell, prendete SUSE, leggete i


          crediti e cercate di far arrivare i soldi a


          loro



          Problema ... La SUSE è stata comperata dalla

          Novell

          !

          (geek)

          già, ma i programmatori restano sempre alla canna
          del
          gas

          ecco un esempio
          http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1575979&r=PIe allora ?
    • Anonimo scrive:
      Re: boicattore Novell
      - Scritto da:
      date i soldi a chi il software lo scrive, non a
      questi cialtroni che lo
      impacchettano.
      Non pagate novell, prendete SUSE, leggete i
      crediti e cercate di far arrivare i soldi a
      loroNovell da contributi economici a svariati progetti opensource: kde,gnome,openoffice etc... I dipendenti di suse sono ora dipendenti Novell, molti di loro sono pagati per contribuire a progetti open...
  • Anonimo scrive:
    Dove posso scaricarlo gratis?
    CDO :p
    • Anonimo scrive:
      Re: Dove posso scaricarlo gratis?
      - Scritto da:
      CDO :pgratis c'è la OpenSuse 10.1....però a dire la verità 47 euro non sono mica tanto per un OS di quel tipo.....hanno dato gratis pure le release candidate di SLED
      • Anonimo scrive:
        Re: Dove posso scaricarlo gratis?
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        CDO :p

        gratis c'è la OpenSuse 10.1....

        però a dire la verità 47 euro non sono mica tanto
        per un OS di quel
        tipo.....

        hanno dato gratis pure le release candidate di
        SLED47 euro?non possono fare pagare una distribuzione di software sotto GPL!si tratta per lo più di programmi sviluppati liberamente da appassionati che non lavorano a scopo di lucro... e novell che fa? mi vende l'aria fritta?
        • Anonimo scrive:
          Re: Dove posso scaricarlo gratis?
          e tira fuori il portafogli
        • Anonimo scrive:
          Re: Dove posso scaricarlo gratis?
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          CDO :p



          gratis c'è la OpenSuse 10.1....



          però a dire la verità 47 euro non sono mica
          tanto

          per un OS di quel

          tipo.....



          hanno dato gratis pure le release candidate di

          SLED

          47 euro?
          non possono fare pagare una distribuzione di
          software sotto
          GPL!
          si tratta per lo più di programmi sviluppati
          liberamente da appassionati che non lavorano a
          scopo di lucro... e novell che fa? mi vende
          l'aria
          fritta?taci troll
        • Anonimo scrive:
          Re: Dove posso scaricarlo gratis?
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          CDO :p



          gratis c'è la OpenSuse 10.1....



          però a dire la verità 47 euro non sono mica
          tanto

          per un OS di quel

          tipo.....



          hanno dato gratis pure le release candidate di

          SLED

          47 euro?
          non possono fare pagare una distribuzione di
          software sotto
          GPL!
          si tratta per lo più di programmi sviluppati
          liberamente da appassionati che non lavorano a
          scopo di lucro... e novell che fa? mi vende
          l'aria fritta?E chi lo dice ? Tu ?Leggiti la licenza che' e' meglio.
        • Anonimo scrive:
          Re: Dove posso scaricarlo gratis?
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          CDO :p



          gratis c'è la OpenSuse 10.1....



          però a dire la verità 47 euro non sono mica
          tanto

          per un OS di quel

          tipo.....



          hanno dato gratis pure le release candidate di

          SLED

          47 euro?
          non possono fare pagare una distribuzione di
          software sotto
          GPL!
          si tratta per lo più di programmi sviluppati
          liberamente da appassionati che non lavorano a
          scopo di lucro... e novell che fa? mi vende
          l'aria
          fritta?All'interno esistono parti di codice della Novell + programmi Novell + Utility Novell
          • Anonimo scrive:
            Re: Dove posso scaricarlo gratis?
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:



            CDO :p





            gratis c'è la OpenSuse 10.1....





            però a dire la verità 47 euro non sono mica

            tanto


            per un OS di quel


            tipo.....





            hanno dato gratis pure le release candidate di


            SLED



            47 euro?

            non possono fare pagare una distribuzione di

            software sotto

            GPL!

            si tratta per lo più di programmi sviluppati

            liberamente da appassionati che non lavorano a

            scopo di lucro... e novell che fa? mi vende

            l'aria

            fritta?

            All'interno esistono parti di codice della Novell
            + programmi Novell + Utility Novell
            no caro mio, io devo sapere per cosa sto pagando... sta storia delle distribuzioni linux a pagamento puzza sempre più di marcio e viscido
          • Anonimo scrive:
            Re: Dove posso scaricarlo gratis?
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:







            - Scritto da:




            CDO :p







            gratis c'è la OpenSuse 10.1....







            però a dire la verità 47 euro non sono mica


            tanto



            per un OS di quel



            tipo.....







            hanno dato gratis pure le release candidate
            di



            SLED





            47 euro?


            non possono fare pagare una distribuzione di


            software sotto


            GPL!


            si tratta per lo più di programmi sviluppati


            liberamente da appassionati che non lavorano a


            scopo di lucro... e novell che fa? mi vende


            l'aria


            fritta?



            All'interno esistono parti di codice della
            Novell

            + programmi Novell + Utility Novell



            no caro mio, io devo sapere per cosa sto
            pagando... sta storia delle distribuzioni linux a
            pagamento puzza sempre più di marcio e
            viscidoSul sito c'è scritto cosa c'è, basta andare a leggere.
          • Anonimo scrive:
            Re: Dove posso scaricarlo gratis?
            paghi le royalties alle altre software house. Novell (come microsoft) deve pagare per poter inserire il plugin per leggere gli mp3. Come per DivX e tutto quant'altro la cui ridistribuzione a terzi non e' FREE.
          • Anonimo scrive:
            Re: Dove posso scaricarlo gratis?
            Dove posso scaricarlo gratis?http://it.opensuse.org/DownloadOh era mica difficile rispondere, ma qua sempre a far polemica stiamo!
          • Anonimo scrive:
            Re: Dove posso scaricarlo gratis?
            - Scritto da:
            Dove posso scaricarlo gratis?

            http://it.opensuse.org/Download

            Oh era mica difficile rispondere, ma qua sempre a
            far polemica
            stiamo!Quello non è SUSE Linux Enterprise.
          • Anonimo scrive:
            Re: Dove posso scaricarlo gratis?
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Dove posso scaricarlo gratis?



            http://it.opensuse.org/Download



            Oh era mica difficile rispondere, ma qua sempre
            a

            far polemica

            stiamo!

            Quello non è SUSE Linux Enterprise.infatti per quello devi sganciare la pila
          • Anonimo scrive:
            Re: Dove posso scaricarlo gratis?
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            Sul sito c'è scritto cosa c'è, basta andare a
            leggere.davvero il massimo della trasparenzain ogni caso resta il fatto che senza i quintali di roba free che sforna gratuitamente sourceforge e altri portali di comunità freesoftware col cavolo che novell spilla i $oldiniche onore! che onore!
        • Anonimo scrive:
          Re: Dove posso scaricarlo gratis?
          se si vuole la versione pacchettizzata, la scatola, la stampa della stessa, la masterizzazione dei cd, i cd stessi, etc hanno un costo, quindi NON si paga il software ma il lavoro che ci stà intorno: un pò come quando prenotiamo un viaggio tramite un agenzia che si trattiene la sua quota.
          • Anonimo scrive:
            Re: Dove posso scaricarlo gratis?
            - Scritto da:
            se si vuole la versione pacchettizzata, la
            scatola, la stampa della stessa, la
            masterizzazione dei cd, i cd stessi, etc hanno un
            costo, quindi NON si paga il software ma il
            lavoro che ci stà intorno: un pò come quando
            prenotiamo un viaggio tramite un agenzia che si
            trattiene la sua
            quota.leggiti la notizia
        • Santos-Dumont scrive:
          Re: Dove posso scaricarlo gratis?
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          CDO :p



          gratis c'è la OpenSuse 10.1....



          però a dire la verità 47 euro non sono mica
          tanto

          per un OS di quel

          tipo.....



          hanno dato gratis pure le release candidate di

          SLED

          47 euro?
          non possono fare pagare una distribuzione di
          software sotto
          GPL!
          si tratta per lo più di programmi sviluppati
          liberamente da appassionati che non lavorano a
          scopo di lucro... e novell che fa? mi vende
          l'aria
          fritta?Mi sa che hai le idee un po' confuse circa la GPL, ti conviene visitare il sito GNU e rileggertela. La GPL non proibisce la vendita di software libero, al contrario incoraggia chi ne ha le capacità a fare affari con il software free. Allo stesso tempo proibisce a chi vende di imporre condizioni più restrittive sul software venduto, in altre parole non puoi impedire a chi ha comprato da te una collezione di software protetto dalla GPL di fare altrettanto se ne ha l'opportunità.Ciao.P.S. Dimenticavo. Il principio vale qualora la collezione contenga solo software GPL, in caso contrario bisogna esaminare la situazione caso per caso.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 19 luglio 2006 21.17-----------------------------------------------------------
        • Anonimo scrive:
          Re: Dove posso scaricarlo gratis?
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          CDO :p



          gratis c'è la OpenSuse 10.1....



          però a dire la verità 47 euro non sono mica
          tanto

          per un OS di quel

          tipo.....



          hanno dato gratis pure le release candidate di

          SLED

          47 euro?
          non possono fare pagare una distribuzione di
          software sotto
          GPL!
          si tratta per lo più di programmi sviluppati
          liberamente da appassionati che non lavorano a
          scopo di lucro... e novell che fa? mi vende
          l'aria
          fritta?Software libero vuol dire che hai il diritto di avere il codice sorgente e di poterlo modificare e ridistribuire a tuo piacimento, in base alla licenza applicata. Non vuol dire necessariamente gratis (è la prima cosa che viene specificata sia nella GPL sia nella definzione di Free Software).Per costruire un sistema operativo come quello ci vuole un sacco di lavoro. Programmatori e sviluppatori non vivono solo d'aria, senza contare quanto già è stato detto dagli altri.
  • nattu_panno_dam scrive:
    Debian Sid.
    La cè già tutto quello che vi serve per fare quelle quattro cagate che chiamano feature. ;)
  • Anonimo scrive:
    La migliore distro, punto.
    Direi che con questa la guerra Unbuntu vs Suse sia risolta. Suse vince a mani basse. Novell è il vero antagonista di Microsoft ormai.
    • Anonimo scrive:
      Re: La migliore distro, punto.
      - Scritto da:

      Direi che con questa la guerra Unbuntu vs Suse
      sia risolta. Suse vince a mani basse. Novell è il
      vero antagonista di Microsoft
      ormai.Perché la migliore?
      • Anonimo scrive:
        Re: La migliore distro, punto.
        Appena uscita montai la 10 a mio parere invece è ancora peggio di molte, è lenta, non mi riconobbe nulla...:(
        • Anonimo scrive:
          Re: La migliore distro, punto.
          - Scritto da:
          Appena uscita montai la 10 a mio parere invece è
          ancora peggio di molte, è lenta, non mi riconobbe
          nulla...

          :(Purtroppo ogni caso è quasi a sè stante,il riconoscimento di Ubuntu è buono, ma di strada da fare ne manca un pò a tutte
    • Anonimo scrive:
      Re: La migliore distro, punto.
      A mio avviso invece, da quando Novell a messo le mani su SuSe, questa distribuzione ha perso purtroppo molto del suo potenziale. In particolare rispetto alle precedenti versioni è lenta.- Scritto da:

      Direi che con questa la guerra Unbuntu vs Suse
      sia risolta. Suse vince a mani basse. Novell è il
      vero antagonista di Microsoft
      ormai.
      • Anonimo scrive:
        Re: La migliore distro, punto.
        - Scritto da:

        A mio avviso invece, da quando Novell a messo le
        mani su SuSe, questa distribuzione ha perso
        purtroppo molto del suo potenziale. In
        particolare rispetto alle precedenti versioni è
        lenta.Bisogna vedere cosa intendi per "lentezza". E servizi hai attivato. A me va come le altre.
        • pierpaolopezzo scrive:
          Re: La migliore distro, punto.
          Infatti non mi risulta più lenta delle precedenti e la utilizzo dalla oramai lontana versione 7.3!
    • Funz scrive:
      Re: La migliore distro, punto.
      A me la opensuse 10.0 ha riconosciuto tutto senza particolari problemi, mentre Kubuntu un anno fa aveva problemi con la scheda audio.Adesso ho installato la SUSE 10.1 in modo non tanto pulito :$ e la trovo un po' rallentata, chissa' se conviene provare a reinstallarla o semplicemente non usare KDE (che a me piace parecchio). Credo comunque che i 256 MB di RAM siano pochini per KDE (e' una roccia, ma anche come peso) :)Ho tra le mani la nuova Ubuntu: credo che alla fine provero' quella e poi installero' KDE a parte... (s)consigli?
      • Anonimo scrive:
        Re: La migliore distro, punto.
        ci sono un pò di cose da dire in proposito....OpenSuSE è molto più lenta di SLED in fase di bootstrap ma le prestazioni operative sono le stesse....ovviamente OpenSuSE non ha tutti i "gingilli" proprietari che vanno installati a parte....SLED e OpenSuSE purtroppo c'hanno il vizio di piazzare delle mastodontiche cache in RAM, per esempio con SuSE vengono allocati 700 MB di RAM mentre con Ubuntu 300 MB (ovviamente con KDE caricato)SLED è sicuramente eccezionale come usabilità, mentre Ubuntu richiede ancora un pò di smanettamento....tuttavia Ubuntu è eccezionale in termini di prestazioni e tempi di bootstrap (sul mio PC Dell Ubuntu fa il bootstrap in 35 secondi, mentre SLED impiega 2 minuti)Ubuntu si è molto evoluto con l'ultima release Dapper e riconosce praticamente qualsiasi componente hardware comprese le schede wifi, SuSE però in questo campo è un passo avanti.....ovviamente SuSE è preferibile in ambito aziendale per il supporto a Xen che per forza di cose diventerà sempre più usato in futuro
      • Anonimo scrive:
        Re: La migliore distro, punto.
        guarda io Kubuntu l'ho installato sul notebook di un cliente, un Acer Travelmate 70ET mi pare o simile :D(cmq un PIII con 64MB di ram)ed e' parecchio lenta e' vero, ma comunque vivibile per quello che deve farci (solo andare in internet)gli ho anche installato xfce , ma essendo uno che abbandona windows credo si trovera' piu' a suo agio con kde...oh, mica puo' pretendere di avere tutto facile con quell'hardware!A parte quello io di dapper sono contento, per quanto riguarda il riconoscimento hardware siamo veramente avanti rispetto a 1 anno fa, ha riconosciuto anche il winmodem senza problemi...
    • Anonimo scrive:
      Re: La migliore distro, punto.
      - Scritto da:

      Direi che con questa la guerra Unbuntu vs Suse
      sia risolta. Suse vince a mani basse. Novell è il
      vero antagonista di Microsoft
      ormai.direi che la questione non è risolta.....SuSE è l'antagonista di MS su questo non ci piove, visto quanto hanno investito per rendere linux alla portata di tutti....però per chi mastica un pochino di informatica è sempre preferibile Ubuntu
    • Anonimo scrive:
      Re: La migliore distro, punto.

      Direi che con questa la guerra Unbuntu vs Suse
      sia risolta. Suse vince a mani basse.Già decisamente! L'ultima Ubuntu (Dapper Drake) mi ha proprio deluso, tra l'altro il nuovo setup è riuscito a installarsi su una partizione sbagliata e a farmi perdere un bel po' di dati :@Anche l'ultima Fedora mi ha deluso, non si installa con il controller SATA PCI della Adaptec che ho su PC.Sto scaricando quest'ultima SUSE (la versione free)... speriamo bene!
      • Anonimo scrive:
        Re: La migliore distro, punto.
        guarda FC5 non e' male (la i386, la x86_64 ha dei problemi con cedega e sta cosa mi sta sul cazzo) e dapper non e' affatto male, che io sappia non ci sono bug nell'installer e non mi ha mai dato problemi, sicuro di aver seguito le istruzioni :D ?
  • Anonimo scrive:
    FIGATA
    Novell sei la migliore! :D
    • nattu_panno_dam scrive:
      Re: FIGATA
      - Scritto da:
      Novell sei la migliore!

      :DQuando si parla di querele.
    • Anonimo scrive:
      Re: FIGATA

      Novell sei la migliore!Strano, c'è stato un tempo in cui i "cattivi" erano quelli di IBM quando dominavano il mercato (ma adesso sostengono Linux... ovviamente per fini nobili, non commerciali).Poi quelli di Novell sono diventati i "cattivi" quando dominavano il mercato LAN (ma adesso sostengono Linux... ovviamente per fini nobili, non commerciali).Poi è venuta Microsoft, e sono loro i grandi "cattivi" adesso! (chissà che un giorno non sostengano Linux anche loro... ovviamente per fini nobili, non commerciali... ma spero proprio di no).Ah, e nel frattempo c'è Google, visto come il "bene" da molti perché contrasta i "cattivi" di Microsoft... anche se qualcuno sta già cambiando idea (ma presto forse uscirà una distribuzione di Linux targata Google... ovviamente per fini nobili, non commerciali...).
      • Anonimo scrive:
        Re: FIGATA

        Poi è venuta Microsoft, e sono loro i grandi
        "cattivi" adesso! (chissà che un giorno non
        sostengano Linux anche loro... ovviamente per
        fini nobili, non commerciali... ma spero proprio
        di no).I grandi cattivi ADESSO ?Solo ADESSO ?Ma no, ma no... dai su !!!Microfrost ha sempre avuto un grande cuore nobile... basta pensare a tutti i soldini che Billy da' ai poveretti dell'Africa scaricandoli poi dalle tasse...
      • Anonimo scrive:
        Re: FIGATA
        scusa ma che hai contro google ? finche' da servizi ottimi a costo zero ha tutto il mio appoggio. E non venire a parlarmi di privacy perche' nessuno ti obbliga a usare gmail, per esempio.PWND.
  • Anonimo scrive:
    quale sarebbe la novità??
    "Tra le maggiori novità lato desktop vi è una nuova interfaccia grafica opzionale"Ma guardate che "vi" è un editor di testo piuttosto vecchio e non una interfaccia grafica!!!.....porelli quelli che non possono capire la battuta.... 8)
Chiudi i commenti