Edizioni Master e Libero.it insieme sul Web

Siglato un importante accordo di partnership tra il noto gruppo editoriale e il primo portale Internet italiano

In anteprima, dopo le voci ufficiose degli scorsi giorni, il comunicato stampa ufficiale che annuncia la partnership tra Libero.it ed Edizioni Master.

Roma – Edizioni Master SpA, gruppo editoriale leader in Italia sulla carta stampata e sul Web, e Libero Srl, società nata a maggio a seguito delle spin-off dal gruppo Wind, a cui fa capo Libero.it, primo portale Internet italiano, hanno siglato un importante accordo di partnership editoriale e commerciale.

Tutti i siti Internet di Edizioni Master sono entrati a far parte, dal primo agosto, del network di Libero, che, grazie al know how messo a disposizione dal gruppo editoriale, continua ad arricchire l’offerta di contenuti specialistici proposti agli oltre 12 milioni di utenti che ogni mese visitano il portale. Libero Advertising, la concessionaria interna di Libero Srl, si occuperà della vendita in esclusiva degli spazi pubblicitari dei portali ICT di Edizioni Master, garantendo al gruppo editoriale un impatto di primo piano sul mercato e sugli inserzionisti del settore attraverso Internet.

Edizioni Master include tra i suoi siti e portali Internet alcuni noti brand lifestyle e tecnologici come Più Sani Più Belli, Turisti per Caso, Telefonino.net e Punto Informatico che le conferiscono la leadership nei settori di Salute, Turismo, Telefonia e Tecnologia.

Massimo Sesti , Presidente e Amministratore delegato di Edizioni Master, dichiara: “Sono felice di aver intrapreso un rapporto di collaborazione e partnership così stretto con Libero.it, un portale storico nel panorama italiano che, ne sono certo, saprà valorizzare al meglio gli oltre 7 milioni di utenti che ogni mese visitano i nostri siti e portali verticali. Sono altresì persuaso che i contenuti editoriali delle nostre pubblicazioni – la cui autorevolezza ha determinato la leadership assoluta di molte di esse sulla carta e sul Web – assicureranno a Libero.it un’offerta di contenuti specialistici e di qualità e consentiranno al nostro Gruppo di ottenere un appeal ancora maggiore sul mercato, suscitando un interesse crescente presso inserzionisti e centri media”.

Antonio Converti , Amministratore Delegato di Libero Srl, dichiara: “Sono molto soddisfatto dell’accordo con Edizioni Master che si posiziona all’interno della strategia annunciata al momento dello spin off da Wind. Libero srl, punta infatti a raggiungere la leadership sul mercato italiano della pubblicità online “display”, anche attraverso la costruzione di un network di siti verticali che possano garantire al mercato una reach of audience sempre più rilevante e un’offerta di contenuti editoriali e servizi specialistici di prima qualità”. “Edizioni Master – continua Converti – è un gruppo editoriale autorevole e dinamico che rispecchia perfettamente tali caratteristiche e sono certo che questa partnership consentirà a Libero di raggiungere ancor più rapidamente gli obiettivi strategici che si è posto”.

Libero Srl , è una società attiva da maggio 2011, nata dallo spin off da Wind Telecomunicazioni S.p.A., che le ha conferito il ramo d’azienda che comprende le attività del Portale Libero e dell’Internet Service Provider ItNet, due realtà che hanno fatto la storia di Internet. Libero.it , nato il 13 luglio 1999 come primo portale di Internet ed e-mail free in Italia, vanta la più vasta Internet community italiana con oltre 12 milioni di visitatori unici al mese ed è il primo portale convergente in grado di offrire una vasta gamma di servizi e di contenuti tra cui search, news, sport, finanza, intrattenimento, blog, dating online, shopping e canali tematici specializzati. ITnet Srl , fondata nel 1994 come ISP, dal 1999 partecipata al 100% da Wind, è da sempre orientata al mercato aziende, focalizzata nella fornitura di servizi a valore aggiunto e soluzioni basate sui Data Center, con un know-how consolidato nell’ambito delle infrastrutture di rete e delle architetture di computing.

Edizioni Master
Fondata nel 1997 da Massimo Sesti, Edizioni Master è Gruppo Editoriale leader in Italia sia sulla Carta che sul Web in molti settori: Tecnologia, Turismo, Food, Salute & Benessere… Con oltre 150 dipendenti e centinaia di collaboratori sparsi sul territorio, Edizioni Master, dopo aver conquistato e consolidato la leadership nell’area editoriale dedicata alla Digital Technology, ha ampliato il proprio portafoglio prodotti con pubblicazioni di assoluto prestigio nei segmenti Turismo, Salute&Benessere, Food, Lifestyle ed Entertainment. Le ultime testate pubblicate in ordine di tempo, edite in stretta collaborazione e partnership con Rai ed Endemol (“Turisti per Caso Magazine”, “Più Sani Più Belli Magazine” e “La Prova del Cuoco Magazine”) e affidate a testimonial molto noti al grande pubblico (Patrizio Roversi e Syusy Blady, Rosanna Lambertucci, Antonella Clerici), sono divenute in breve dei veri e propri casi editoriali di successo, ottenendo fin dai primi numeri la leadership assoluta nei propri mercati di riferimento.
Inoltre, attraverso la divisione Master New Media, Edizioni Master ha avviato un articolato piano di sviluppo di contenuti, servizi e prodotti anche per Internet e le nuove tecnologie di comunicazione, divenendo in breve uno dei maggiori web player italiani con un’audience mensile di oltre 7 milioni di utenti unici e più di 50 milioni di pagine viste. I portali web pubblicati da Edizioni Master riguardano i più importi settori: dalla Tecnologia (Punto-Informatico.it e Telefonino.net) al Turismo (Turistipercaso.it), dal Business (Pmi-Dome.com) all’Entertainment (Videogame.it e Film-Review.it), dall’Automotive (Newstreet.it) alla Salute & Benessere (Piusanipiubelli.it). Si tratta di brand noti e consolidati che – oltre ad occupare posizioni di prestigio e di leadership nei propri settori di riferimento – rappresentano un punto di riferimento costante per qualità ed autorevolezza nel panorama web italiano.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • nome e cognome scrive:
    Re: Non sarà solo Apple, ma...

    Il riciclaggio dell'alluminio è meno costoso
    della produzione c'è ancora chi ne produce?
    :pMa che scherzi? Apple che mette nei suoi prodotti alluminio riciclato? E la magia poi?
  • andrea pamparana scrive:
    Gli Ecologisti Hanno Rotto....
    E' facile criticare.... e' facile puntare sempre il dito verso gli altri e dire "colpa vostra, avete sbagliato".Facessero mai loro (gli ecologisti) qualcosa, oltre che blaterare e scaldare l'aria con le loro vuote parole..Costruissero mai gli ecologisti qualcosa nella loro vita... qualcosa di concreto, tangibile, e magari esteticamente bello come un protto Apple..Fosse per gli ecologisti, vivremmo ancora tutti nelle caverne, mangeremmo cibo animale freddo, e ci scalderemmo con le pellicce degli animali cacciati.. (anzi no, nemmeno questo... loro sono anche contro l'uso delle pellicce)Ma andassero tutti affan.....
  • Deus Ex scrive:
    Re: Non sarà solo Apple, ma...
    http://www.apple.com/supplierresponsibility/Mah...
  • pietro scrive:
    gli ecologisti cinesi
    ma voi ci credete che in Cina ci siano associazioni ecologiste?In Cina esiste solo il governo, alla Foxconn c'è il governo, dietro a queste associazioni c'è il governo, dietro alle aziende che inquinano c'è il governo, anche dietro alla chiesa cattolica cinese c'è il governo tanto è vero che il Vaticano se ne è dissociato.
    • Deus Ex scrive:
      Re: gli ecologisti cinesi
      - Scritto da: pietro
      ma voi ci credete che in Cina ci siano
      associazioni
      ecologiste?
      In Cina esiste solo il governo, alla Foxconn c'è
      il governo, dietro a queste associazioni c'è il
      governo, dietro alle aziende che inquinano c'è il
      governo, anche dietro alla chiesa cattolica
      cinese c'è il governo tanto è vero che il
      Vaticano se ne è
      dissociato.Se il Vaticano se ne è dissociato ben venga il governo cinese...magari si dissociasse anche dall'Italia...
      • ciccio pasticcio quello vero scrive:
        Re: gli ecologisti cinesi
        - Scritto da: Deus Ex
        - Scritto da: pietro

        ma voi ci credete che in Cina ci siano

        associazioni

        ecologiste?

        In Cina esiste solo il governo, alla Foxconn
        c'è

        il governo, dietro a queste associazioni c'è
        il

        governo, dietro alle aziende che inquinano
        c'è
        il

        governo, anche dietro alla chiesa cattolica

        cinese c'è il governo tanto è vero che il

        Vaticano se ne è

        dissociato.

        Se il Vaticano se ne è dissociato ben venga il
        governo cinese...magari si dissociasse anche
        dall'Italia...collegare il cervello prima di scrivere... thnx
        • BFidus scrive:
          Re: gli ecologisti cinesi
          - Scritto da: ciccio pasticcio quello vero
          - Scritto da: Deus Ex

          - Scritto da: pietro


          ma voi ci credete che in Cina ci siano


          associazioni


          ecologiste?


          In Cina esiste solo il governo, alla
          Foxconn

          c'è


          il governo, dietro a queste
          associazioni
          c'è

          il


          governo, dietro alle aziende che
          inquinano

          c'è

          il


          governo, anche dietro alla chiesa
          cattolica


          cinese c'è il governo tanto è vero che
          il


          Vaticano se ne è


          dissociato.



          Se il Vaticano se ne è dissociato ben venga
          il

          governo cinese...magari si dissociasse anche

          dall'Italia...

          collegare il cervello prima di scrivere... thnxOh, era collegato, e anche bene...
    • Mela avvelenata scrive:
      Re: gli ecologisti cinesi
      - Scritto da: pietro
      ma voi ci credete che in Cina ci siano
      associazioni
      ecologiste?Ma tu ci credi che in Cina ci sono i cinesi? E' tutta una cospirazione del governo, credete a me!!
      In Cina esiste solo il governo, alla Foxconn c'è
      il governo, dietro a queste associazioni c'è il
      governo, dietro alle aziende che inquinano c'è il
      governo, anche dietro alla chiesa cattolica
      cinese c'è il governo tanto è vero che il
      Vaticano se ne è
      dissociato.azz, pure il Vaticano si è dissociato...allora la roba è seria :D
      • ciccio pasticcio quello vero scrive:
        Re: gli ecologisti cinesi
        - Scritto da: Mela avvelenata
        - Scritto da: pietro

        ma voi ci credete che in Cina ci siano

        associazioni

        ecologiste?

        Ma tu ci credi che in Cina ci sono i cinesi? E'
        tutta una cospirazione del governo, credete a
        me!!



        In Cina esiste solo il governo, alla Foxconn
        c'è

        il governo, dietro a queste associazioni c'è
        il

        governo, dietro alle aziende che inquinano
        c'è
        il

        governo, anche dietro alla chiesa cattolica

        cinese c'è il governo tanto è vero che il

        Vaticano se ne è

        dissociato.

        azz, pure il Vaticano si è dissociato...allora la
        roba è seria
        :Dse non altro fa capire (a chi ha voglia di riflettere) che in quella nazione - a differenza delle altre del mondo civilizzato - le confessioni religiose non sono libere ma controllate e guidate dal governo.poi certo, è facile fare le battutine sul Vaticano senza riflettere..
        • Mela avvelenata scrive:
          Re: gli ecologisti cinesi
          - Scritto da: ciccio pasticcio quello vero
          - Scritto da: Mela avvelenata

          - Scritto da: pietro


          ma voi ci credete che in Cina ci siano


          associazioni


          ecologiste?



          Ma tu ci credi che in Cina ci sono i cinesi?
          E'

          tutta una cospirazione del governo, credete a

          me!!






          In Cina esiste solo il governo, alla
          Foxconn

          c'è


          il governo, dietro a queste
          associazioni
          c'è

          il


          governo, dietro alle aziende che
          inquinano

          c'è

          il


          governo, anche dietro alla chiesa
          cattolica


          cinese c'è il governo tanto è vero che
          il


          Vaticano se ne è


          dissociato.



          azz, pure il Vaticano si è
          dissociato...allora
          la

          roba è seria

          :D

          se non altro fa capire (a chi ha voglia di
          riflettere) che in quella nazione - a differenza
          delle altre del mondo civilizzato - le
          confessioni religiose non sono libere ma
          controllate e guidate dal
          governo.
          poi certo, è facile fare le battutine sul
          Vaticano senza
          riflettere..Caspita! In effetti in certi paesi è ancora il Vaticano a comandare! Non so cosa sia peggio...grazie per avermi aperto gli occhi ;)
    • pietro scrive:
      Re: gli ecologisti cinesi
      - Scritto da: MacGeek
      - Scritto da: pietro

      ma voi ci credete che in Cina ci siano

      associazioni

      ecologiste?

      In Cina esiste solo il governo, alla Foxconn
      c'è

      il governo,

      La Foxconn è Taiwanese. Ha fabbriche in Cina (la
      maggior parte
      suppongo)....hai presente la situazione politica tra Taiwan e la Cina?
      • MacGeek scrive:
        Re: gli ecologisti cinesi
        - Scritto da: pietro
        hai presente la situazione politica tra Taiwan e
        la Cina?Sì. Appunto il fatto che sia taiwanese è indicativo. Non è cinese!Taiwan, tanto per dire, ha lo stesso PIL dell'Italia con più o meno la stessa popolazione.
    • Mela avvelenata scrive:
      Re: gli ecologisti cinesi
      - Scritto da: ruppolo
      - Scritto da: MacGeek

      - Scritto da: pietro


      ma voi ci credete che in Cina ci siano


      associazioni


      ecologiste?


      In Cina esiste solo il governo, alla
      Foxconn

      c'è


      il governo,



      La Foxconn è Taiwanese. Ha fabbriche in Cina
      (la

      maggior parte

      suppongo).

      Ma mi sembra di aver letto che adesso ne

      apriranno un po' in Sudamerica anche per

      Apple.

      Le aprono in Sud America perché il Sud America ha
      deciso che se un produttore vuole vendere i suoi
      prodotti in quei paesi deve produrli in quei
      paesi.
      Dovrebbero fare così anche in Europa...
      • ruppolo scrive:
        Re: gli ecologisti cinesi
        - Scritto da: Mela avvelenata
        - Scritto da: ruppolo

        - Scritto da: MacGeek


        - Scritto da: pietro



        ma voi ci credete che in Cina ci
        siano



        associazioni



        ecologiste?



        In Cina esiste solo il governo,
        alla

        Foxconn


        c'è



        il governo,





        La Foxconn è Taiwanese. Ha fabbriche in
        Cina

        (la


        maggior parte


        suppongo).


        Ma mi sembra di aver letto che adesso ne


        apriranno un po' in Sudamerica anche per


        Apple.



        Le aprono in Sud America perché il Sud
        America
        ha

        deciso che se un produttore vuole vendere i
        suoi

        prodotti in quei paesi deve produrli in quei

        paesi.



        Dovrebbero fare così anche in Europa...Concordo pienamente!Ma questo è l'opposto della globalizzazione, qualcuno non è d'accordo...
        • Pietro scrive:
          Re: gli ecologisti cinesi
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: Mela avvelenata

          - Scritto da: ruppolo


          - Scritto da: MacGeek



          - Scritto da: pietro




          ma voi ci credete che in Cina
          ci

          siano




          associazioni




          ecologiste?




          In Cina esiste solo il
          governo,

          alla


          Foxconn



          c'è




          il governo,







          La Foxconn è Taiwanese. Ha
          fabbriche
          in

          Cina


          (la



          maggior parte



          suppongo).



          Ma mi sembra di aver letto che
          adesso
          ne



          apriranno un po' in Sudamerica
          anche
          per



          Apple.





          Le aprono in Sud America perché il Sud

          America

          ha


          deciso che se un produttore vuole
          vendere
          i

          suoi


          prodotti in quei paesi deve produrli in
          quei


          paesi.






          Dovrebbero fare così anche in Europa...

          Concordo pienamente!
          Ma questo è l'opposto della globalizzazione,
          qualcuno non è
          d'accordo...Chissà perché la barilla ha una fabbrica in Usa, e anche la beretta, sia quella che fa le pistole che quella che fa i salami, e anche ferrero
          • ruppolo scrive:
            Re: gli ecologisti cinesi
            - Scritto da: Pietro
            Chissà perché la barilla ha una fabbrica in Usa,
            e anche la beretta, sia quella che fa le pistole
            che quella che fa i salami, e anche
            ferreroE chissà perché mille altre non ce l'hanno.
  • bannato_da_ IP scrive:
    OT: avviso ai "criticoni" di PI
    se lo fate arrabbiare, Luca vi fara' bannare a livello di IP come ha fatto con me. In campana, gente :D
  • siffredinho scrive:
    Re: [ot] ma se PI si unisce a Libero
    io invece sono stanco di chiavarmi moglie e amante... il mondo è XXXXXXXX... è per te è una XXXXX!
    • SBORRATONAA AAAAAAA scrive:
      Re: [ot] ma se PI si unisce a Libero
      - Scritto da: siffredinho
      io invece sono stanco di chiavarmi moglie e
      amante... il mondo è XXXXXXXX... è per te è una
      XXXXX!MA ALLE TUE XXXXXTTE GLIELO BUTTI ANCHE IN XXXX? XXXXXXX GODI DI PIU' E' STRETTO CRISTO!
  • delver scrive:
    [ot] ma se PI si unisce a Libero
    ma se PI si unisce a Libero su questo forum arriveranno un pò di topoline?a me già solo leggere il commento di una donna me lo fa venire duro e poi vado in bagno a sbattermelo.ziofa che fiko! non vedo l'ora!! si lo so ho una vita sociale di XXXXX, è verò, se no non avrei 38 anni e ancora vergine (ma coi calli sulle mani!!)
    • krane scrive:
      Re: [ot] ma se PI si unisce a Libero
      - Scritto da: delver
      ma se PI si unisce a Libero su questo forum
      arriveranno un pò di topoline?
      a me già solo leggere il commento di una donna me
      lo fa venire duro e poi vado in bagno a sbattermelo.
      ziofa che fiko! non vedo l'ora!! si lo so ho una
      vita sociale di XXXXX, è verò, se no non avrei 38
      anni e ancora vergine (ma coi calli sulle mani!!)Rat-Man !!!!Voce: Nome?Rat-Man: Rat-Man.Voce: Sesso?Rat-Man: Magari!Voce: Il tuo!Rat-Man: Corto! :$
  • Enjoy with Us scrive:
    La riprova della verità!
    Apple non produce meglio dei concorrenti, i suoi prodotti non sono di qualità "superiore" come qualche mactonto (Ruppolo?) si ostina a sostenere, apple fa esattamente quello che fanno i concorrenti, usa le stesse aziende cinesi e tutto per limare al massimo i costi di produzione... peccato che di questo i suoi utenti non si accorgano, visto che apple si guarda bene di contenere i prezzi di vendita e si permette ricarichi anche più che doppi rispetto alla concorrenza.Qunto sono miopi queste aziende, stanno dissipando il loro know how, regalandolo ai Cinesi per pochi spiccioli, invece di continuare a produrre in patria, magari spingendo sull'automazione... credono di risparmiare, se ne accorgeranno fra pochi anni quando le aziende cinesi non avranno più bisogno dei partner occidentali!
    • JokerAHAHAH scrive:
      Re: La riprova della verità!
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Apple non produce meglio dei concorrenti, i suoi
      prodotti non sono di qualità "superiore" come
      qualche mactonto (Ruppolo?) si ostina a
      sostenere, apple fa esattamente quello che fanno
      i concorrenti, usa le stesse aziende cinesi e
      tutto per limare al massimo i costi di
      produzione... peccato che di questo i suoi utenti
      non si accorgano, visto che apple si guarda bene
      di contenere i prezzi di vendita e si permette
      ricarichi anche più che doppi rispetto alla
      concorrenza.
      Qunto sono miopi queste aziende, stanno
      dissipando il loro know how, regalandolo ai
      Cinesi per pochi spiccioli, invece di continuare
      a produrre in patria, magari spingendo
      sull'automazione... credono di risparmiare, se ne
      accorgeranno fra pochi anni quando le aziende
      cinesi non avranno più bisogno dei partner
      occidentali!92 di minuti di applausi!!!quoto in toto
    • Picchiatell o scrive:
      Re: La riprova della verità!
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Apple non produce meglio dei concorrenti, i suoi
      prodotti non sono di qualità "superiore" come
      qualche mactonto (Ruppolo?) si ostina a
      sostenere, apple fa esattamente quello che fanno
      i concorrenti, usa le stesse aziende cinesi e
      tutto per limare al massimo i costi di
      produzione... peccato che di questo i suoi utenti
      non si accorgano, visto che apple si guarda bene
      di contenere i prezzi di vendita e si permette
      ricarichi anche più che doppi rispetto alla
      concorrenza.
      Qunto sono miopi queste aziende, stanno
      dissipando il loro know how, regalandolo ai
      Cinesi per pochi spiccioli, invece di continuare
      a produrre in patria, magari spingendo
      sull'automazione... credono di risparmiare, se ne
      accorgeranno fra pochi anni quando le aziende
      cinesi non avranno più bisogno dei partner
      occidentali!al di la di apple tutti prima producono la (irlanda) poi passano qua (cina-vietnam) un damoni passano la (africa-medioriente), la cina fa paura per la grande quantità di debito di altri paesi che ha comprato...
    • sgabe scrive:
      Re: La riprova della verità!
      Ormai è tardi.... la crisi economica dell'occidente è il segno del cambio di registro.....
    • TheOriginalFanboy scrive:
      Re: La riprova della verità!
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Apple non produce meglio dei concorrenti, i suoi
      prodotti non sono di qualità "superiore" come
      qualche mactonto (Ruppolo?) si ostina a
      sostenere, apple fa esattamente quello che fanno
      i concorrenti, usa le stesse aziende cinesi e
      tutto per limare al massimo i costi di
      produzione... peccato che di questo i suoi utenti
      non si accorgano, visto che apple si guarda bene
      di contenere i prezzi di vendita e si permette
      ricarichi anche più che doppi rispetto alla
      concorrenza.
      Qunto sono miopi queste aziende, stanno
      dissipando il loro know how, regalandolo ai
      Cinesi per pochi spiccioli, invece di continuare
      a produrre in patria, magari spingendo
      sull'automazione... credono di risparmiare, se ne
      accorgeranno fra pochi anni quando le aziende
      cinesi non avranno più bisogno dei partner
      occidentali!ritorno quando hai finito di sparare XXXXXXX, ciao
    • il solito bene informato scrive:
      Re: La riprova della verità!
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Apple non produce meglio dei concorrenti, i suoi
      prodotti non sono di qualità "superiore" come
      qualche mactonto (Ruppolo?) si ostina a
      sostenere, apple fa esattamente quello che fanno
      i concorrenti, usa le stesse aziende cinesi e
      tutto per limare al massimo i costi di
      produzione... peccato che di questo i suoi utenti
      non si accorgano, visto che apple si guarda bene
      di contenere i prezzi di vendita e si permette
      ricarichi anche più che doppi rispetto alla
      concorrenza.se ne sei convinto... continua pure ad usare i tuoi computer di plastica e/o lamiera (rotfl)
    • sadness with you scrive:
      Re: La riprova della verità!
      tu si che hai capito tutto eh...?
    • SBORRATONAA AAAAAAA scrive:
      Re: La riprova della verità!
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Apple non produce meglio dei concorrenti, i suoi
      prodotti non sono di qualità "superiore" come
      qualche mactonto (Ruppolo?) si ostina a
      sostenere, apple fa esattamente quello che fanno
      i concorrenti, usa le stesse aziende cinesi e
      tutto per limare al massimo i costi di
      produzione... peccato che di questo i suoi utenti
      non si accorgano, visto che apple si guarda bene
      di contenere i prezzi di vendita e si permette
      ricarichi anche più che doppi rispetto alla
      concorrenza.
      Qunto sono miopi queste aziende, stanno
      dissipando il loro know how, regalandolo ai
      Cinesi per pochi spiccioli, invece di continuare
      a produrre in patria, magari spingendo
      sull'automazione... credono di risparmiare, se ne
      accorgeranno fra pochi anni quando le aziende
      cinesi non avranno più bisogno dei partner
      occidentali!TI CONSIGLIO DI FOTTERTI UNA XXXXXXXX: BOCCA XXXXXXXXX! COSI' HAI ALTRO A CUI PENSARE E NON SPARI CAZATE COME QUESTA!
    • Sgabbio scrive:
      Re: La riprova della verità!
      grazie, per aver fatto il gioco di PI.
    • Akiro scrive:
      Re: La riprova della verità!
      Apple fa un sacco di marketing. Ma tanto.
    • pietro scrive:
      Re: La riprova della verità!
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Apple non produce meglio dei concorrenti, i suoi
      prodotti non sono di qualità "superiore" come
      qualche mactonto (Ruppolo?) si ostina a
      sostenere, apple fa esattamente quello che fanno
      i concorrenti, usa le stesse aziende cinesi e
      tutto per limare al massimo i costi di
      produzione... peccato che di questo i suoi utenti
      non si accorgano, visto che apple si guarda bene
      di contenere i prezzi di vendita e si permette
      ricarichi anche più che doppi rispetto alla
      concorrenzama i prezzi non si decidono aggiungendo un ricarico fisso ai costi e quindi se abbasso i costi abbasso i prezzi.I prezzi li decide il marketing, se poi la società vende a quei prezzi bene altrimenti li abbassa, i costi di produzione non hanno niente a che fare con il prezzo di vendita.
      • Sgabbio scrive:
        Re: La riprova della verità!
        ci sarebbero pure le tasse e il trasporto, poi altre spese magari per bilanciare i costi di altro.
    • Rogerdodger TM SU TWITTER scrive:
      Re: La riprova della verità!
      non sono di qualità superiore?e come mai sulle riviste PC e su PCworld e altrove tutti i sondaggi condotti anche su 48mila utenti, hanno messo al primo posto notebook e desktop?mistero vero? :) Fate tenerezza.Puoi anche non rispondere tanto non perdo tempo per tornare a leggerti.
    • Rogerdodger TM SU TWITTER scrive:
      Re: La riprova della verità!
      leggi pure http://www.pcmag.com/article2/0,2817,1624242,00.asp :)
      • Rogerdodger TM SU TWITTER scrive:
        Re: La riprova della verità!
        scusa quello è del 2004qui trovi una parte sui notebook di quello del 2010http://www.pcmag.com/image_popup/0,1871,iid=267328,00.aspapple prima..e anche nei desktop..cerca pure e guarda questo link
        • Enjoy with Us scrive:
          Re: La riprova della verità!
          - Scritto da: Rogerdodger TM SU TWITTER
          scusa quello è del 2004

          qui trovi una parte sui notebook di quello del
          2010
          http://www.pcmag.com/image_popup/0,1871,iid=267328

          apple prima..e anche nei desktop..cerca pure e
          guarda questo
          linkHo letto la tabella e se non ho capito male apple ha una percentuale di notebook che necessitano di riparazione del 15%, contro ad esempio il 5% di Asus e il 6% di MSI, come facciano gli utenti di apple quindi a dirsi tanto soddisfatti è un mistero!
      • qualcuno scrive:
        Re: La riprova della verità!
        Scusa vuoi mettere 140 risposte contro le migliaia di risposte degli altri produttori? (rotfl) (rotfl)
    • ruppolo scrive:
      Re: La riprova della verità!
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Apple non produce meglio dei concorrenti,Eccome se produce meglio.
      i suoi
      prodotti non sono di qualità "superiore" come
      qualche mactonto (Ruppolo?) si ostina a
      sostenere,Certo che sono di qualità superiore, i materiali impiegati sono lì davanti il naso di tutti, compreso il tuo.
      apple fa esattamente quello che fanno
      i concorrenti,Ah si? E come mai Apple vende e gli altri girano i pollici?
      usa le stesse aziende cinesi e
      tutto per limare al massimo i costi di
      produzione...Ovvio, sei proprio tu il campione perfetto che rappresenta il cliente pezzente che vuole spendere il meno possibile. Tutto ciò (produrre in Cina) le aziende lo fanno proprio per quelli come te.
      peccato che di questo i suoi utenti
      non si accorgano, visto che apple si guarda bene
      di contenere i prezzi di vendita e si permette
      ricarichi anche più che doppi rispetto alla
      concorrenza.Noi non ci accorgiamo che i prodotti Apple costano di più? Credi che non riusciamo a leggere le etichette dei prezzi?
      Qunto sono miopi queste aziende,Sono le persone come te che sono miopi, perché vedono solo il loro vicino orticello e non il resto del mondo che sta più lontano.
      stanno
      dissipando il loro know how, regalandolo ai
      Cinesi per pochi spiccioli, invece di continuare
      a produrre in patria, magari spingendo
      sull'automazione... credono di risparmiare, se ne
      accorgeranno fra pochi anni quando le aziende
      cinesi non avranno più bisogno dei partner
      occidentali!Tu continua pure ad aspettare il tablet da 150 euro, vedrai che quello sarà proprio il modello prodotto in patria...
  • Izio01 scrive:
    Re: Non sarà solo Apple, ma...
    Guarda, non pensare che voglia suscitare il solito flame Apple/non Apple, ma mi pare che tu voglia difendere a tutti i costi quest'azienda anche in questo caso. Rispondendo anche a Higgybaby, è possibile migliorare le cose tramite il controllo della filiera. E' vero che tutti usano diversi livelli di outsourcing, ma è possibile che un produttore si impegni e controlli che la catena etica non si interrompa, non accontentandosi di dire: "Non è affar mio" ma effettuando ispezioni a sorpresa, controllando la messa a norma degli impianti e anche affidandosi ad associazioni senza fini di lucro, che a loro volta vigileranno.Ho letto di condizioni terribili nella Foxconn, e veder negare esplicitamente questa realtà come ha fatto Jobs, mi fa venire il mal di pancia. Hai perfettamente ragione però sul fatto di informarmi, perché so benissimo che praticamente tutti assemblano qualcosa lì.Dal punto di vista dell'elettronica, purtroppo non ti so citare un solo esempio virtuoso. Dovrei semplicemente evitare di comprare PC, console e smartphone, e non me la sento. In altri campi, tipo quello alimentare, è più facile. Soprattutto, è relativamente facile sapere quali marchi evitare, districandosi tra i mille marchi diversi posseduti da una singola holding.Però perché devi sempre e comunque sostenere Apple? Ho comprato di recente un iMac (ebbene sì) da affiancare al mio PC, e visto il costo, credo che Apple non andrebbe in rovina investendo un po' di più in etica aziendale. Capisco che chi vende un computer che costa un terzo abbia margini più risicati, tutto qua.
    • il solito bene informato scrive:
      Re: Non sarà solo Apple, ma...
      - Scritto da: Izio01
      Ho comprato di recente un iMac (ebbene sì)
      da affiancare al mio PC, e visto il costo, credo
      che Apple non andrebbe in rovina investendo un
      po' di più in etica aziendale. Capisco che chi
      vende un computer che costa un terzo abbia
      margini più risicati, tutto
      qua.il fatto è che <b
      non è un suo obblgo </b
      Questa è l'industria: corporazioni che hanno gli stessi diritti delle persone ma senza nessun obbligo morale. Il loro unico obbligo è nei confronti degli azionisti.Chi deve/può cambiare tutto questo?
      • Izio01 scrive:
        Re: Non sarà solo Apple, ma...
        - Scritto da: il solito bene informato
        - Scritto da: Izio01

        Ho comprato di recente un iMac (ebbene sì)

        da affiancare al mio PC, e visto il costo,
        credo

        che Apple non andrebbe in rovina investendo
        un

        po' di più in etica aziendale. Capisco che
        chi

        vende un computer che costa un terzo abbia

        margini più risicati, tutto

        qua.

        il fatto è che <b
        non è un suo obblgo
        </b


        Questa è l'industria: corporazioni che hanno gli
        stessi diritti delle persone ma senza nessun
        obbligo morale. Il loro unico obbligo è nei
        confronti degli
        azionisti.
        Chi deve/può cambiare tutto questo?In teoria noi, scegliendo in maniera più mirata quello che compriamo, lo so. Però non riuscirei a stare completamente a digiuno di elettronica, laddove in altri campi riesco tranquillamente a fare a meno di tante cose.In termini di scarpe sportive esistono aziende che investono in etica, ed è facile scoprire quali cercando un po' di informazioni. In fatto di elettronica di consumo, se non passano tutti da Foxconn, poco ci manca. Se qualcuno desse il buon esempio, noi potremmo cercare di premiarlo, ma è dura che lo faccia chi ha già margini risicatissimi.
      • ruppolo scrive:
        Re: Non sarà solo Apple, ma...
        - Scritto da: il solito bene informato
        - Scritto da: Izio01

        Ho comprato di recente un iMac (ebbene sì)

        da affiancare al mio PC, e visto il costo,
        credo

        che Apple non andrebbe in rovina investendo
        un

        po' di più in etica aziendale. Capisco che
        chi

        vende un computer che costa un terzo abbia

        margini più risicati, tutto

        qua.

        il fatto è che <b
        non è un suo obblgo
        </b


        Questa è l'industria: corporazioni che hanno gli
        stessi diritti delle persone ma senza nessun
        obbligo morale.E tu persona ce l'hai questo obbligo morale?
    • Izio01 scrive:
      Re: Non sarà solo Apple, ma...
      Se parti dal presupposto che il materiale propagandistico Apple è vero e qualsiasi denuncia falsa, allora le tue conclusioni hanno senso. Io non parto da quei presupposti, quindi resto della mia idea. Con il discorso sul fatto che a Shenzen debbano "lavorare sul serio" hai superato te stesso, non ho altro da dirti.
    • il solito bene informato scrive:
      Re: Non sarà solo Apple, ma...
      - Scritto da: ruppolo
      - Scritto da: Izio01

      Guarda, non pensare che voglia suscitare il

      solito flame Apple/non Apple, ma mi pare che
      tu

      voglia difendere a tutti i costi
      quest'azienda

      anche in questo caso. Rispondendo anche a

      Higgybaby, è possibile migliorare le cose
      tramite

      il controllo della filiera. E' vero che tutti

      usano diversi livelli di outsourcing, ma è

      possibile che un produttore si impegni e

      controlli che la catena etica non si
      interrompa,

      non accontentandosi di dire: "Non è affar
      mio"
      ma

      effettuando ispezioni a sorpresa,
      controllando
      la

      messa a norma degli impianti e anche
      affidandosi

      ad associazioni senza fini di lucro, che a
      loro

      volta

      vigileranno.

      Cosa che già fa e ha sempre fatto.


      Ho letto di condizioni terribili nella
      Foxconn,

      XXXXXXX. Sono le condizioni di un paese dove la
      gente deve ancora lavorare come si deve, non
      battere la fiacca come avviene da noi. Qui in
      Italia 30 anni fa prendevi scarpate sul XXXX se
      non facevi bene il tuo lavoro, e non sto parlando
      in senso metaforico! Ora però tutti pensano di
      avere diritti e nessun
      dovere.certo, come no: la crisi è tutta colpa degli operai.(sono sarcastico)
      • histor91 scrive:
        Re: Non sarà solo Apple, ma...
        - Scritto da: il solito bene informato
        certo, come no: la crisi è tutta colpa degli
        operai.
        (sono sarcastico)Se si faceva come dice dice Ruppolo, avremmo il PIL alle stelle, altro che Cina! Altro che banchieri che nessuno vuole mantenere e che devo quasi cavarsela coi soldi degli altri.(sono altrettanto sarcastico)
    • ogekury scrive:
      Re: Non sarà solo Apple, ma...

      XXXXXXX. Sono le condizioni di un paese dove la
      gente deve ancora lavorare come si deve, non
      battere la fiacca come avviene da noi. Qui in
      Italia 30 anni fa prendevi scarpate sul XXXX se
      non facevi bene il tuo lavoro, e non sto parlando
      in senso metaforico! Ora però tutti pensano di
      avere diritti e nessun
      dovere.Come confermare oltre ogni ragionevole dubbio di non avere un briciolo di cervello. Sai quali sono le condizioni lavorative in cina? Secondo te e' normale che un'azienda metta le reti di protezione per evitare il suicidio dei propri dipendenti (e foxconn e' una delle aziende che garantisce le migliori condizioni lavorative in cina)? Lo sai che 30/35 anni fa nelle fabbriche si lavorava a cottimo senza minimi garantiti? Perche' prima di pigiare i tasti della tastierina del tuo mac non pensi qualche secondo?
  • il solito bene informato scrive:
    il problema è a monte...
    ... anzi, è a ruota... l'economia è una ruota. Anzi, è una palla di neve che rotola giù per un pendìo e man mano che corre, si ingrandisce, diventando sempre più pericolosa e veloce. Come nei cartoni animati.La questione portata da questi ecologisti equivale ad un'unghia di neve in questa palla: Apple e gli altri produttori sono responsabili solo in minima parte di questa situazione in cui tutti, dai più importanti governi all'ultimo sfigato del pianeta (io), sono responsabili.
  • MeX scrive:
    Re: magari...
    ma se google non riusciva nemmeno a far le ricerche web e rendere sicura gmail in Cina...
  • shevathas scrive:
    Ricerca di pubblicità
    Quella degli ecologisti è una trollata bella e buona. Se la prendono con il marchio evidente per avere pubblicità di riflesso.
    • diego from cantine piene di vino scrive:
      Re: Ricerca di pubblicità
      se valessero i processi alle intenzioni non si andrebbe a casa più.ci è dato contestare soltanto se alcuni dati sono veri oppure no, il resto è XXXXXXXXX. (o trollata, come dici te in)- Scritto da: shevathas
      Quella degli ecologisti è una trollata bella e
      buona. Se la prendono con il marchio evidente per
      avere pubblicità di
      riflesso.
      • shevathas scrive:
        Re: Ricerca di pubblicità

        ci è dato contestare soltanto se alcuni dati sono
        veri oppure no, il resto è XXXXXXXXX. (o
        trollata, come dici te
        in)
        semplicemente: perché tirano fuori il nome della apple e non delle fabbriche cinesi e di chi da queste si rifornisce ?
    • nome e cognome scrive:
      Re: Ricerca di pubblicità
      - Scritto da: shevathas
      Quella degli ecologisti è una trollata bella e
      buona. Se la prendono con il marchio evidente per
      avere pubblicità di
      riflesso.Secondo me no, hanno colpito Apple perché sanno che ora Ruppolo pulirà tutto personalmente ...
  • MeX scrive:
    la Cina inquina?
    e visto che fanno (anche) iPhone è colpa di Apple? LOL!
    • ruppolo scrive:
      Re: la Cina inquina?
      - Scritto da: MeX
      e visto che fanno (anche) iPhone è colpa di
      Apple?
      LOL!Io credo che se di colpo svanisse tutto quello che è prodotto in Cina, ci troveremmo nudi e con la casa vuota.
      • rupollo scrive:
        Re: la Cina inquina?
        - Scritto da: ruppolo
        Io credo che se di colpo svanisse tutto quello
        che è prodotto in Cina, ci troveremmo nudi e con
        la casa
        vuota.Io credo che ci troveremmo con le stesse identiche cose, prodotte in paesi più vicini se non addirittura autoctone con tutti i vantaggi che ovviamente ne conseguirebbero.Così facendo, inoltre, avremmo una classe media veramente media e quelli che nella deformata società attuale sono dei nababbi con patrimoni incalcolabili sarebbero semplicemente ricchi.Non pretendo che uno schiavo possa capire tali ragionamenti ovviamente.
        • il solito bene informato scrive:
          Re: la Cina inquina?
          - Scritto da: rupollo
          - Scritto da: ruppolo

          Io credo che se di colpo svanisse tutto
          quello

          che è prodotto in Cina, ci troveremmo nudi e
          con

          la casa

          vuota.

          Io credo che ci troveremmo con le stesse
          identiche cose, prodotte in paesi più vicini se
          non addirittura autoctone con tutti i vantaggi
          che ovviamente ne
          conseguirebbero.
          Così facendo, inoltre, avremmo una classe media
          veramente media e quelli che nella deformata
          società attuale sono dei nababbi con patrimoni
          incalcolabili sarebbero semplicemente
          ricchi.ciò che dice Ruppolo è molto più realistico... Ma il fatto è che se le industrie smettessero di produrre in Cina, troverebbero qualche altro paese del terzo mondo con un governo dittatoriale e compiacente. *Del resto le cose stanno già cambiando. Lavoro per una azienda tessile che fino all'anno scorso faceva produrre in Cina, solo che recentemente i prezzi sono aumentati, perché sono aumentati anche i salari dei lavoratori, quindi ci siamo spostati in Bangladesh. :Quello di cui parli è un'altro tipo di economia: in cui non vengono premiati la produzione ed il consumo, in cui i governi regolano strettamente le corporazioni (come accadevano prima che queste si dichiarassero "persone giuridiche", ottenendo quindi gli stessi diritti delle "persone fisiche" sanciti dalla famosa Carta), in cui, praticamente, <b
          non esiste </b
          il concetto di denaro e di ricchezza virtuale. Al momento questo concetto sembra più utopico di un viaggio su Titano.* probabilmente tra qualche anno sarà l'Italia-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 02 settembre 2011 16.23-----------------------------------------------------------
          • rupollo scrive:
            Re: la Cina inquina?
            - Scritto da: il solito bene informato
            il concetto di denaro e di ricchezza virtuale. Al
            momento questo concetto sembra più utopico di un
            viaggio su
            Titano.
            E perché mai?Basta un buon navigatore :Dhttp://it.wikipedia.org/wiki/Monte_Titano
        • aphex twin scrive:
          Re: la Cina inquina?
          - Scritto da: rupollo
          Io credo che ci troveremmo con le stesse
          identiche cose, prodotte in paesi più vicini se
          non addirittura autoctone con tutti i vantaggi
          che ovviamente ne
          conseguirebbero.Vantaggi ? Spiegalo alle varie multinazionali che usano mano d'opera cinese.
          Così facendo, inoltre, avremmo una classe media
          veramente media e quelli che nella deformata
          società attuale sono dei nababbi con patrimoni
          incalcolabili sarebbero semplicemente
          ricchi.
          La classe media che oggi si compra il tablet non potrebbe piu' farlo perché il tablet costruito in Italia costerebbe almeno il doppio.Quindi si abbasserebbe la loro sensazione di benessere.
          Non pretendo che uno schiavo possa capire tali
          ragionamenti
          ovviamente.Io li capisco ma la realta' ti da' torto, produrre in Cina costa meno quindi il tablet lo paghiamo meno. Non mi sembra difficile da capire.
          • Mela avvelenata scrive:
            Re: la Cina inquina?
            - Scritto da: aphex twin

            La classe media che oggi si compra il tablet non
            potrebbe piu' farlo perché il tablet costruito in
            Italia costerebbe almeno il
            doppio.

            Quindi si abbasserebbe la loro sensazione di
            benessere.Ho come la sensazione che la classe media sarà sempre più esigua...mentre aumenterà a dismisura la classe proletaria, che probabilmente avrà altro a cui pensare rispetto ad acquistare tablet! E' anche vero che grazie ai "finanziamente a tasso zero" la disponibilità di liquidi non è più un problema...Però è molto probabile che in futuro non ci si potrà permettere nemmeno i finanziamenti!
        • ruppolo scrive:
          Re: la Cina inquina?
          - Scritto da: rupollo
          - Scritto da: ruppolo

          Io credo che se di colpo svanisse tutto
          quello

          che è prodotto in Cina, ci troveremmo nudi e
          con

          la casa

          vuota.

          Io credo che ci troveremmo con le stesse
          identiche cose, prodotte in paesi più vicini se
          non addirittura autoctone con tutti i vantaggi
          che ovviamente ne
          conseguirebbero.Ben DOPO...
          Così facendo, inoltre, avremmo una classe media
          veramente media e quelli che nella deformata
          società attuale sono dei nababbi con patrimoni
          incalcolabili sarebbero semplicemente
          ricchi.Concordo.
          Non pretendo che uno schiavo possa capire tali
          ragionamenti
          ovviamente.Quindi non li capirà quasi nessun italiano?
      • collione scrive:
        Re: la Cina inquina?
        non temere, con tutti i titoli di debito pubblico di vari Paesi che la Cina detiene, tra poco ti ritroverai comunque nuda e con la casa vuota e in più una folla di cinesi che verranno a cacciarti
    • Akiro scrive:
      Re: la Cina inquina?
      e di chi è la colpa scusa?
      • Sgabbio scrive:
        Re: la Cina inquina?
        La colpa è della fabbrica che produce non direttamente dell'azienda in se a quel punto.L'accusa andrebbe fatta a tutti i clienti di quella società in questione, non solo a apple, per essere coerenti.
        • Akiro scrive:
          Re: la Cina inquina?

          L'accusa andrebbe fatta a tutti i clienti di
          quella società in questione, non solo a apple,
          per essere coerenti.I clienti?!? Calcolando la distanza abissale che c'è tra i clienti e l'azienda, e l'onesta di certe (tutte) aziende, non vedo come possa un cliente sapere le porcherie che commette la tal azienda.
          • Sgabbio scrive:
            Re: la Cina inquina?
            Mi sono spiegato male. Apple, Microsoft e compagna bella sono CLIENTI di Foxconn, che su commisione, produce e assembla i loro prodotti HW.Quindi mi domando: Perchè prendersela solo con apple e non con gli altri clienti di questa ditta scelerata ?Capisco che parlar male di apple porti visualizzazioni, però...dai un minimo di giornalismo serio in questo sito non guasterebbe...
  • Al3xI98O scrive:
    Apple inquina
    Sì, ogni volta che vende qcosa inquina un po' di più coi suoi prodotti...Dai che scherzo (Ruppolo trattieniti!) però IMHO ci sono fabbriche schifose che inquinano mooooolto di più... Certo che attaccare Apple fa figo...
    • Al3xI98O scrive:
      Re: Apple inquina
      - Scritto da: Al3xI98O
      Dai che scherzo (Ruppolo trattieniti!) però IMHO
      ci sono fabbriche schifose che inquinano
      mooooolto di più... Certo che attaccare Apple fa
      figo...Io che difendo Apple? La fine del mondo è vicinissima...
      • Censuriamo Tutto scrive:
        Re: Apple inquina
        Apple inquina e PI censura. Dov'è l'articolo con la partnership di Libero?
      • ruttvangog scrive:
        Re: Apple inquina
        - Scritto da: Al3xI98O
        - Scritto da: Al3xI98O


        Dai che scherzo (Ruppolo trattieniti!) però
        IMHO

        ci sono fabbriche schifose che inquinano

        mooooolto di più... Certo che attaccare
        Apple
        fa

        figo...

        Io che difendo Apple? La fine del mondo è
        vicinissima...lol http://goo.gl/ttDeh
  • hp fiasco sucks scrive:
    Re: Non sarà solo Apple, ma...
    completamente errato: gli iphone vengono consegnati ai grandi rivenditori in mega pacchi da 42 confezioni di iphone per evitare che qualcuno capisca che si tratti di iphone l'imballaggio esterno è di puro cartone, senza nessuna scritta, che contiene a sua volta un iScatolone di plastica spesso 0.76 cm, questo per evitare che in caso di pioggia, facchini ubriachi con bisogno urgente di urinare o naufragio in alto mare possano penetrare liquidi all'interno macchiando il prezioso contenuto, l'iScatolone inoltre essendo marchiato con il logo mela serve a rispettare la policy fondamentale dell'azienda per cui non esce nulla dall'azienda se non ha il marchio con la mela!Dentro l'iScatolone finalmente ci sono le fighissime scatole della mela, forse non sai che per ottenere l'effetto nero lucido le scatole vengono laccate con resine EVAL il cui ingrediente principale è il polipropilene isotattico, garantito per durare più di 1000 anni una volta buttato in mare! le confezioni nere degli iphone sono 42 disposte in un parallelepipedo 3 X 4 X 4 ed ogni confezione è avvolta in film plastico a bolle d'aria in politene termoretraibile (la plastica con le bolle che è tanto un piacere scoppiare) questo perchè se per un malaugurato urto si dovesse ammaccare una delle scatole nere di un iphone questa non può essere venduta, chi la comprerebbe? ogni volta che è sucXXXXX il genius che ha ammaccato una scatola di iphone viene licenziato ... ma prima fatto ubriacare fino a trasfomarlo in un alcolizzato cronico e poi mandato a smarrire le confezioni degli iphone nei peggiori bar e bettole di tutta l'america, (Barney Gumble è un personaggio ispirato da un mac genius lo sapevi?)per risolvere un problema di allieamento (4X4X3 fa 48 ma le scatole sono solo 42) all'interno di ogni iScatolone vengono inserite ben 6 spessori di polistirolo espanso per le scatole mancanti, potevano inserire 48 iphone in una scatola, ma 42 è la risposta fondamentale ai problemi della vita, dell'universo e di tutto quanto, esattamente come l'iphone odierno almeno finchè non viene presentato un nuovo modelloil risultato è un quantitativo di materie plastiche pari a 213 grammi per ogni iphone consegnato
    • MacGeek scrive:
      Re: Non sarà solo Apple, ma...
      Wow! Fai lo spedizioniere per Apple?
    • MeX scrive:
      Re: Non sarà solo Apple, ma...
      la Apple evita l'uso di plastica dove può!Esistono altri sistemi di imballaggio che puoi suggerire?Inoltre Apple ha specificatamente studiato la scatola e l'imballaggio per ridurre il più possibile i volumi e di conseguenza i voli aerei necessari a spostare i prodotti (= meno benzina usata)
    • ruppolo scrive:
      Re: Non sarà solo Apple, ma...
      - Scritto da: hp fiasco sucks
      completamente errato:Non è vero che Apple ha tolto la plastica dai loro prodotti?
      gli iphone vengono
      consegnati ai grandi rivenditori in mega pacchi
      da 42 confezioni di iphoneConfezioni di CARTONE.
      per evitare che qualcuno capisca che si tratti di
      iphone l'imballaggio esterno è di puro cartone,
      senza nessuna scritta, che contiene a sua volta
      un iScatolone di plastica spesso 0.76 cm, questo
      per evitare che in caso di pioggia, facchini
      ubriachi con bisogno urgente di urinare o
      naufragio in alto mare possano penetrare liquidi
      all'interno macchiando il prezioso contenuto,Ah, è solo per le macchie...
      l'iScatolone inoltre essendo marchiato con il
      logo mela serve a rispettare la policy
      fondamentale dell'azienda per cui non esce nulla
      dall'azienda se non ha il marchio con la
      mela!Mi pare giusto.
      Dentro l'iScatolone finalmente ci sono le
      fighissime scatole della mela, forse non sai che
      per ottenere l'effetto nero lucido le scatole
      vengono laccate con resine EVAL il cui
      ingrediente principale è il polipropilene
      isotattico, garantito per durare più di 1000 anni
      una volta buttato in mare!Peccato (per la tua credibilità) che le scatole sono bianche e opache.
      le confezioni nere
      degli iphone sono 42 disposte in un
      parallelepipedo 3 X 4 X 4 ed ogni confezione è
      avvolta in film plastico a bolle d'aria in
      politene termoretraibile (la plastica con le
      bolle che è tanto un piacere scoppiare) questo
      perchè se per un malaugurato urto si dovesse
      ammaccare una delle scatole nere di un iphone
      questa non può essere venduta, chi la
      comprerebbe? ogni volta che è sucXXXXX il genius
      che ha ammaccato una scatola di iphone viene
      licenziato ... ma prima fatto ubriacare fino a
      trasfomarlo in un alcolizzato cronico e poi
      mandato a smarrire le confezioni degli iphone nei
      peggiori bar e bettole di tutta l'america,
      (Barney Gumble è un personaggio ispirato da un
      mac genius lo
      sapevi?)
      per risolvere un problema di allieamento (4X4X3
      fa 48 ma le scatole sono solo 42) all'interno di
      ogni iScatolone vengono inserite ben 6 spessori
      di polistirolo espanso per le scatole mancanti,
      potevano inserire 48 iphone in una scatola, ma 42
      è la risposta fondamentale ai problemi della
      vita, dell'universo e di tutto quanto,
      esattamente come l'iphone odierno almeno finchè
      non viene presentato un nuovo
      modello

      il risultato è un quantitativo di materie
      plastiche pari a 213 grammi per ogni iphone
      consegnatoQuindi dovremmo credere che l'imballaggio della dimensione di un classica scatola da 12 bottiglie di vino, pesi 213*42=8946 grammi, ovvero quasi 9 chili?Vai a trollare da un'altra parte, qui abbiamo altro da fare.
      • prova123 scrive:
        Re: Non sarà solo Apple, ma...
        Ok, mettiamo un po' di ordine ... apparte l'imballaggio che forse è l'ultimo dei problemi (non minore!), l'iPhone come <b
        tutti </b
        gli altri telefoni cellulari utilizza il coltan. Può essere utilile questa letura che non entra in merito ai diversi marchi in quanto lo usano tuttihttp://www.fontedisperanza.org/site/index.php?option=com_content&view=article&id=76%3Adossier-congo-un-paese-senza-speranze&catid=40%3Adossier&Itemid=68&lang=itAltro che dispositivi green, i dispositivi elettronici grondano sangue nel vero senso della parola. la realtà è questa, chiedo solo un pò meno di ipocrisia. Sarebbe già un passo in avanti.
        • prova123 scrive:
          Re: Non sarà solo Apple, ma...
          ...dai Luca, questo era un articolo su cui avresti dovuto scrivere te, che sei così esperto di sistemi Apple... invece l'ha scritto Alfonso ... forse che ti avrebbero tolto l'iPad? :D
          • iMe scrive:
            Re: Non sarà solo Apple, ma...
            Sappiamo bene che al nostro Alfonso la Apple sta sui ball... :(Evviva Luca Annunziata ! (apple)
          • prova123 scrive:
            Re: Non sarà solo Apple, ma...
            Probabilmente Luca era impegnato a ciapà i rat! (rotfl)
          • prova123 scrive:
            Re: Non sarà solo Apple, ma...
            Chiedo scusa, mi correggo:Probabilmente Luca era impegnato a ciapà iRat! (rotfl)
          • prova123 scrive:
            Re: Non sarà solo Apple, ma...
            http://itunes.apple.com/it/app/irat/id335561422?mt=8Per tutti i fedeli Apple, è per voi!!!! :D :D :D :D :D :DRuppolo, non dirmi che non ne hai almeno una decina!!! (rotfl)
          • prova123 scrive:
            Re: Non sarà solo Apple, ma...
            Immaginà ti, lur ghan brevettà anca i rat! :p
        • ruppolo scrive:
          Re: Non sarà solo Apple, ma...
          - Scritto da: prova123
          Ok, mettiamo un po' di ordine ... apparte
          l'imballaggio che forse è l'ultimo dei problemi
          (non minore!), l'iPhone come <b
          tutti
          </b
          gli altri telefoni cellulari utilizza
          il coltan. Può essere utilile questa letura che
          non entra in merito ai diversi marchi in quanto
          lo usano
          tutti

          http://www.fontedisperanza.org/site/index.php?opti


          Altro che dispositivi green, i dispositivi
          elettronici grondano sangue nel vero senso della
          parola. la realtà è questa, chiedo solo un pò
          meno di ipocrisia. Sarebbe già un passo in
          avanti.Un altro passo avanti sarebbe non prendere per oro colato ogni stupidata che si legge su Internet.A parte che i condensatori al tantalio (i componenti in oggetto) li usavo io già negli anni '70 per il mio hobby di elettronica, l'articolo parla di problemi relativi all'estrazione in Congo, dimenticando che da quella regione provengono meno di 50 tonnellate all'anno di Columbite-tantalite su una produzione mondiale di 29.900 tonnellate.Una lettura su Wikipedia è illuminante:http://it.wikipedia.org/wiki/Coltan
          • prova123 scrive:
            Re: Non sarà solo Apple, ma...
            Vorrà dire che muoiono inutilmente!
          • prova123 scrive:
            Re: Non sarà solo Apple, ma...
            - Scritto da: ruppolo
            Un altro passo avanti sarebbe non prendere per oro colato ogni stupidata
            che si legge su Internet.
            Una lettura su Wikipedia è illuminante:
            http://it.wikipedia.org/wiki/ColtanSe veramente lo pensi, perchè tu invece lo prendi per oro colato? :D
          • prova123 scrive:
            Re: Non sarà solo Apple, ma...
            http://it.wikipedia.org/wiki/Discussioni_Wikipedia:Attendibilit%C3%A0_dei_testiDetto da loro stessi di wikipedia!Non è più attendibile di quant'altro scritto in rete.
          • prova123 scrive:
            Re: Non sarà solo Apple, ma...
            http://okongo.org/please_save_my_people.html <i
            "It was against this backdrop that Apple released its eagerly awaited 3G iPhone in July, selling more than one million units its first weekend out. "Does the new iPhone use Congolese coltan? Several calls to Apple's corporate office failed to get an answer to that question. " </i
            Nell'articolo è citata la procedura se il proprio cellulare contiene il coltan congolese.Per la cronaca: questa si chiama polemica costruttiva ... ogni altra forma di polemica è aria fritta!
          • ruppolo scrive:
            Re: Non sarà solo Apple, ma...
            - Scritto da: prova123
            http://okongo.org/please_save_my_people.html

            <i
            "It was against this backdrop that
            Apple released its eagerly awaited 3G iPhone in
            July, selling more than one million units its
            first weekend out. "Does the new iPhone use
            Congolese coltan? Several calls to Apple's
            corporate office failed to get an answer to that
            question. " </i



            Nell'articolo è citata la procedura se il proprio
            cellulare contiene il coltan
            congolese.Ma per piacere!

            Per la cronaca: questa si chiama polemica
            costruttiva ... ogni altra forma di polemica è
            aria
            fritta!Queste sono le solite XXXXXXXte propagandistiche pro o contro qualcosa. Smascherabili con qualche click su Google, per fortuna.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 03 settembre 2011 17.11-----------------------------------------------------------
          • ruppolo scrive:
            Re: Non sarà solo Apple, ma...
            - Scritto da: prova123
            http://it.wikipedia.org/wiki/Discussioni_Wikipedia

            Detto da loro stessi di wikipedia!"loro" chi?
            Non è più attendibile di quant'altro scritto in
            rete.Certo che è più attendibile, chiunque lo può correggere, e ci sono i riferimenti dei dati.
          • Yeah scrive:
            Re: Non sarà solo Apple, ma...
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: prova123


            http://it.wikipedia.org/wiki/Discussioni_Wikipedia



            Detto da loro stessi di wikipedia!

            "loro" chi?


            Non è più attendibile di quant'altro scritto
            in

            rete.

            Certo che è più attendibile, chiunque lo può
            correggere, e ci sono i riferimenti dei
            dati.Sono attendibili le fonti, sempre che siano state ben capite, perché c'è sempre quello che non capisce il senso di quel che legge o fraintende non avendo le competenze necessarie. In quanto alle correzioni, molte voci poco frequentate non vengono corrette a distanza di mesi e anni. Oppure vengono corrette da qualcuno poco competente che poi vuole avere ragione a tutti i costi fino allo sfinimento, finché gli altri si stufano delle edit war e se ne vanno, mandando a fanc.. Wikipedia.
          • Yeah scrive:
            Re: Non sarà solo Apple, ma...
            Naturalmente sempre che le stesse fonti siano attendibili... anche lì c'è chi prende per buone cose che non lo sono.
          • ruppolo scrive:
            Re: Non sarà solo Apple, ma...
            - Scritto da: Yeah
            - Scritto da: ruppolo

            - Scritto da: prova123





            http://it.wikipedia.org/wiki/Discussioni_Wikipedia





            Detto da loro stessi di wikipedia!



            "loro" chi?




            Non è più attendibile di quant'altro
            scritto

            in


            rete.



            Certo che è più attendibile, chiunque lo può

            correggere, e ci sono i riferimenti dei

            dati.

            Sono attendibili le fonti, sempre che siano state
            ben capite, perché c'è sempre quello che non
            capisce il senso di quel che legge o fraintende
            non avendo le competenze necessarie. In quanto
            alle correzioni, molte voci poco frequentate non
            vengono corrette a distanza di mesi e anni.
            Oppure vengono corrette da qualcuno poco
            competente che poi vuole avere ragione a tutti i
            costi fino allo sfinimento, finché gli altri si
            stufano delle edit war e se ne vanno, mandando a
            fanc..
            Wikipedia.BLA BLA BLA: ARIA FRITTA.O si dimostra che la pagina di Wikipedia riporta informazioni totalmente errate, e mi riferisco sia all'utilizzo del materiale (dove non c'è traccia che venga utilizzato per fare batterie) che ai dati produzione mondiale, oppure si accettano quei dati per buoni.Dire che la pagina contiene dati inattendibili perché si ipotizza che chi ha scritto potrebbe non aver capito, significa arrampicarsi sugli specchi.
          • ruppolo scrive:
            Re: Non sarà solo Apple, ma...
            - Scritto da: prova123
            - Scritto da: ruppolo


            Un altro passo avanti sarebbe non prendere
            per oro colato ogni stupidata
            che si legge su
            Internet.


            Una lettura su Wikipedia è illuminante:

            http://it.wikipedia.org/wiki/Coltan

            Se veramente lo pensi, perchè tu invece lo prendi
            per oro colato?
            :DNon l'ho fatto, infatti mi sono documentato.
          • Yeah scrive:
            Re: Non sarà solo Apple, ma...
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: prova123

            - Scritto da: ruppolo




            Un altro passo avanti sarebbe non
            prendere

            per oro colato ogni stupidata
            che si
            legge
            su

            Internet.




            Una lettura su Wikipedia è illuminante:


            http://it.wikipedia.org/wiki/Coltan



            Se veramente lo pensi, perchè tu invece lo
            prendi

            per oro colato?

            :D

            Non l'ho fatto, infatti mi sono documentato.Hai fatto bene
          • prova123 scrive:
            Re: Non sarà solo Apple, ma...
            Anche io.
          • ruppolo scrive:
            Re: Non sarà solo Apple, ma...
            - Scritto da: prova123
            Anche io.Ah si? Vediamo dove...
          • prova123 scrive:
            Re: Non sarà solo Apple, ma...
            - Scritto da: ruppolo
            parla di problemi relativi all'estrazione in
            Congo, dimenticando che da quella regione
            provengono meno di 50 tonnellate all'anno di
            Columbite-tantalite su una produzione mondiale di
            29.900
            tonnellate.50 su 29900 tonnellate... secondo te per così poco mettono su un mattatoio simile soprattutto con la spesa in armi e dei mercenari necessaria ... valli a trovare e spiegagli che non sanno farsi i conti! :D
          • prova123 scrive:
            Re: Non sarà solo Apple, ma...
            Anzi vendigli un iPhone e poi gli fai un corso di iCalc così possono tenere sotto controllo la spesa dei party dopo una giornata di duro lavoro ...
          • ruppolo scrive:
            Re: Non sarà solo Apple, ma...
            - Scritto da: prova123
            - Scritto da: ruppolo


            parla di problemi relativi all'estrazione in

            Congo, dimenticando che da quella regione

            provengono meno di 50 tonnellate all'anno di

            Columbite-tantalite su una produzione
            mondiale
            di

            29.900

            tonnellate.

            50 su 29900 tonnellate... secondo te per così
            poco mettono su un mattatoio simile soprattutto
            con la spesa in armi e dei mercenari necessaria
            ... valli a trovare e spiegagli che non sanno
            farsi i conti!
            :DQuindi i dati su Wikipedia sono falsi?
          • prova123 scrive:
            Re: Non sarà solo Apple, ma...
            Io non entro nel merito dei dati. Sei tu che li stai prendendo per oro colato. In questo caso le considerazioni le hai già lette.
          • ruppolo scrive:
            Re: Non sarà solo Apple, ma...
            - Scritto da: prova123
            Io non entro nel merito dei dati.Io invece nel merito ci entro.
            Sei tu che li
            stai prendendo per oro colato.Al contrario, io sono andato a documentarmi, cosa che tu non hai fatto.
            In questo caso le
            considerazioni le hai già
            lette.Come tu hai letto le mie.
          • prova123 scrive:
            Re: Non sarà solo Apple, ma...
            Con il tantalio si fanno i condensatori al tantalio, ma non sono i componenti in oggetto, stiamo parlando di coltan. Questo elemento è fondamentale per la durata delle batterie:http://www.congo.it/lettura/tiporicerca.asp?pid=844&catid=209
          • ruppolo scrive:
            Re: Non sarà solo Apple, ma...
            - Scritto da: prova123
            Con il tantalio si fanno i condensatori al
            tantalio, ma non sono i componenti in oggetto,
            stiamo parlando di coltan. Questo elemento è
            fondamentale per la durata delle
            batterie:

            http://www.congo.it/lettura/tiporicerca.asp?pid=84Non ha nulla a che fare con le batterie.
          • prova123 scrive:
            Re: Non sarà solo Apple, ma...
            L'argomento è estremamente vecchio e nonostantante tutto ne parli come se fosse una novità:http://archiviostorico.corriere.it/2001/luglio/01/Pigmei_gorilla_minacciati_dal_minerale_co_0_0107013007.shtm
          • prova123 scrive:
            Re: Non sarà solo Apple, ma...
            Questo è in italiano, così hai meno difficolta a leggere, spero.
          • prova123 scrive:
            Re: Non sarà solo Apple, ma...
            Questo è un articolo del Sole24 in particolare per Apple e le batterie dell'iPhone:http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2010-07-03/geopolitica-iphone-come-apple-134635.shtml?uuid=AY6lmm4B
          • prova123 scrive:
            Re: Non sarà solo Apple, ma...
            Dopo 10 anni dire che le batterie dei cellulari non c'entrano nulla... soprattutto per Apple. :-o
          • prova123 scrive:
            Re: Non sarà solo Apple, ma...
            Sicuramente tu non sei un tecnico, sei un semplice fanboy. Non sapere questo che è vero da almeno dieci anni... Chi fa il mestiere del tecnico elettronico (progettista o no) sa perfettamente che la base del proprio lavoro è l'aggiornamento delle proprie conoscenze ... stendiamo un velo pietoso. Veramente spero per te che tu faccia un altro mestiere, anche il faboy, purchè ti paghino.
          • ruppolo scrive:
            Re: Non sarà solo Apple, ma...
            - Scritto da: prova123
            Sicuramente tu non sei un tecnico, sei un
            semplice fanboy.Che io sia tecnico elettronico sta scritto su un pezzo di carta rilasciato dallo Stato.A questo possiamo aggiungere 4 anni di laboratorio artigianale.Gli anni invece da hobbista non li conteggiamo.
            Non sapere questo che è vero da
            almeno dieci anni... Chi fa il mestiere del
            tecnico elettronico (progettista o no) sa
            perfettamente che la base del proprio lavoro è
            l'aggiornamento delle proprie conoscenze ...Ma non mi dire...
            stendiamo un velo pietoso. Veramente spero per te
            che tu faccia un altro mestiere, anche il faboy,
            purchè ti
            paghino.Finito di sparare XXXXXXX?
          • ruppolo scrive:
            Re: Non sarà solo Apple, ma...
            - Scritto da: prova123
            Dopo 10 anni dire che le batterie dei cellulari
            non c'entrano nulla... soprattutto per Apple.
            :-oSi parlava di altro, mi pare.
          • prova123 scrive:
            Re: Non sarà solo Apple, ma...
            Se ci sono problemi per accedere all'articolo, fare copia e incolla del link nel browser.
          • ruppolo scrive:
            Re: Non sarà solo Apple, ma...
            - Scritto da: prova123
            Se ci sono problemi per accedere all'articolo,
            fare copia e incolla del link nel
            browser.E quale illustre personaggio ha scritto quelle panzane? Quelle se le possono bere al massimo le casalinghe di Voghera.
          • prova123 scrive:
            Re: Non sarà solo Apple, ma...
            Grandi argomentazioni! Fai più bella figura a cambiare thread!
          • ruppolo scrive:
            Re: Non sarà solo Apple, ma...
            - Scritto da: prova123
            L'argomento è estremamente vecchio e
            nonostantante tutto ne parli come se fosse una
            novità:

            http://archiviostorico.corriere.it/2001/luglio/01/"Not found".
          • prova123 scrive:
            Re: Non sarà solo Apple, ma...
            Avevo già scritto in italiano nel post precedente che se ci sono problemi per accedere all'articolo, fare copia e incolla del link nel browser.
          • prova123 scrive:
            Re: Non sarà solo Apple, ma...
            http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2010-07-03/geopolitica-iphone-come-apple-134635.shtml?uuid=AY6lmm4BNemmeno un copia e incolla! Hai serie difficoltà a cliccare sui link ed a fare un copia e incolla ...
          • prova123 scrive:
            Re: Non sarà solo Apple, ma...
            Chiedo scusa ho sbagliato articolo!
          • prova123 scrive:
            Re: Non sarà solo Apple, ma...
            Strano da oggi l'articolo non è più accessibile.Comunque che il problema sia noto dal 2001 è riportato qui nella documentazione ufficiale ONU:http://www.un.org/News/dh/latest/drcongo.htmhttp://www.un.org/News/Press/docs/2001/sc7241.doc.htm
          • prova123 scrive:
            Re: Non sarà solo Apple, ma...
            Altro che panzane.
          • prova123 scrive:
            Re: Non sarà solo Apple, ma...
            Strano il documento non è più accessibile.Comunque questo è il documento ufficiale dell'ONU del 2001:http://www.un.org/News/dh/latest/drcongo.htm
  • Higgybaby scrive:
    Re: Non sarà solo Apple, ma...
    - Scritto da: Izio01. Per quanto riguarda poi i
    diritti dei lavoratori, non dimentichiamo la
    difesa esplicita di FoxConn (evidentemente i
    dipendenti si suicidavano perché si
    annoiavano).In parte questa tua frase è fuorviante, non voglio difendere Apple perché si difende bene da sola ma la percentuale di suicidi di Foxconn non si discosta molto dalla percentuale di suicidi di omologhe fabbriche sparse nel resto del mondo, mi pare che la percentuale di suicidi nelle aziende che hanno più di 100mila operai e se non ricordo male FoxConn in quella specifica fabbrica ne ha 300mila, è del 10%, sempre se non ricordo male all'epoca Foxconn aveva una media del 14% che è fisiologica, non dico che non bisogna fare nulla per evitare o abbassare la percentuale dico solo che oltre una certa soglia diventa impossibile farlo, dopodiché possiamo discutere il sistema in se stesso ma questo è un altro paio di maniche
    Nota che non sto dicendo che gli altri facciano
    necessariamente meglio: la mia obiezione è che
    sarebbe più facile per Apple che per altri, che
    hanno un guadagno nettamente inferiore sui
    dispositivi che vendono, ammortizzare questi
    costi
    "etici".Questo è un problema che Naomi Klein nel suo "No Logo" ha spiegato bene, tutte le multinazionali non producono praticamente più una benemerita fava ma danno in appalto la produzione, ovviamente non "sanno" a chi questa produzione verrà data a loro volta e perciò non sono responsabili per ciò che altri possono fare! Ora si potrebbe discutere ampiamente sul fatto che se le aziende cinesi producessero nella stessa maniera di quello occidentali molto probabilmente non sarebbero più così vantaggiose e forse la produzione potrebbe essere riportata nelle rispettive nazioni ma siamo ben lontani da che questo possa accadere!ciaoigor
    • logicamente non loggato scrive:
      Re: Non sarà solo Apple, ma...
      - Scritto da: Higgybaby
      - Scritto da: Izio01
      . Per quanto riguarda poi i

      diritti dei lavoratori, non dimentichiamo la

      difesa esplicita di FoxConn (evidentemente i

      dipendenti si suicidavano perché si

      annoiavano).

      In parte questa tua frase è fuorviante, non
      voglio difendere Apple perché si difende bene da
      sola ma la percentuale di suicidi di Foxconn non
      si discosta molto dalla percentuale di suicidi di
      omologhe fabbriche sparse nel resto del mondo, mi
      pare che la percentuale di suicidi nelle aziende
      che hanno più di 100mila operai e se non ricordo
      male FoxConn in quella specifica fabbrica ne ha
      300mila, è del 10%, ??? 10% di 300.000 = 30.000 suicidi? In che arco temporale, poi? Non lo dici ma è fuori dal mondo comunque.I confronti tra suicidi in diversi contesti non hanno comunque significato.Numeri al lotto.
      • Higgybaby scrive:
        Re: Non sarà solo Apple, ma...
        Ho sbagliato le percentuali comunque ho trovato un link che potrebbe essere di interesse per tutti: <http://www.cinaoggi.it/index.php?option=com_content&view=article&id=2400:perche-i-dipendenti-di-foxconn-continuano-a-suicidarsi&catid=2:attualita-in-cina&Itemid=2
        Molto interessante
    • Metal_neo scrive:
      Re: Non sarà solo Apple, ma...
      Volevo proprio scrivere di quella fabbrica. Non voglio difendere Apple, però in quella fabbrica fanno comunque quello che vogliono loro. Manodopera ne trovano a volontà, li fanno fare turni assurdi e operazioni ripetitive e per arginare il problema dei suicidi hanno semplicemente messo una rete attorno all'edificio. Ne parlano bene (nel senso dei dettagli) ne "La mela marcia".
    • ruttvangog scrive:
      Re: Non sarà solo Apple, ma...
      - Scritto da: Higgybaby
      - Scritto da: Izio01
      . Per quanto riguarda poi i

      diritti dei lavoratori, non dimentichiamo la

      difesa esplicita di FoxConn (evidentemente i

      dipendenti si suicidavano perché si

      annoiavano).

      In parte questa tua frase è fuorviante, non
      voglio difendere Apple perché si difende bene da
      sola ma la percentuale di suicidi di Foxconn non
      si discosta molto dalla percentuale di suicidi di
      omologhe fabbriche sparse nel resto del mondo, mi
      pare che la percentuale di suicidi nelle aziende
      che hanno più di 100mila operai e se non ricordo
      male FoxConn in quella specifica fabbrica ne ha
      300mila, è del 10%, sempre se non ricordo male
      all'epoca Foxconn aveva una media del 14% che è
      fisiologica, non dico che non bisogna fare nulla
      per evitare o abbassare la percentuale dico solo
      che oltre una certa soglia diventa impossibile
      farlo, dopodiché possiamo discutere il sistema in
      se stesso ma questo è un altro paio di
      maniche


      Nota che non sto dicendo che gli altri
      facciano

      necessariamente meglio: la mia obiezione è
      che

      sarebbe più facile per Apple che per altri,
      che

      hanno un guadagno nettamente inferiore sui

      dispositivi che vendono, ammortizzare questi

      costi

      "etici".

      Questo è un problema che Naomi Klein nel suo "No
      Logo" ha spiegato bene, tutte le multinazionali
      non producono praticamente più una benemerita
      fava ma danno in appalto la produzione,
      ovviamente non "sanno" a chi questa produzione
      verrà data a loro volta e perciò non sono
      responsabili per ciò che altri possono fare! Ora
      si potrebbe discutere ampiamente sul fatto che se
      le aziende cinesi producessero nella stessa
      maniera di quello occidentali molto probabilmente
      non sarebbero più così vantaggiose e forse la
      produzione potrebbe essere riportata nelle
      rispettive nazioni ma siamo ben lontani da che
      questo possa
      accadere!

      ciao

      igorgia http://goo.gl/ttDeh
  • nome e cognome scrive:
    Re: Non sarà solo Apple, ma...
    - Scritto da: Izio01
    E' un po' come per i blue jeans o le scarpe
    sportive: cosa costerebbe a Nike, che vende un
    paio di scarpe anche a 200 euro, scegliere
    stabilimenti di produzione che rispettinoIl CEO di Apple è anche nel board di nike :D
  • Lemon scrive:
    Re: Non sarà solo Apple, ma...

    possibile che
    invece tutti debbano sempre tagliare i costi su
    questi
    fronti???ma scherzi? con i soldi che risparmiano ci pagano qualche markettaro occidentale che poi spende i suo soldi e fa girare l'economia. Come facciamo altrimenti a vivere adesso che non facciamo più le cose? un esperto di economia me lo spieghi per favore
Chiudi i commenti