Eee Pad, al Transformer mancano i pezzi

Il tablet convertibile di Asus è un vero e proprio fantasma sul mercato: difficoltà di approvvigionamento delle parti avrebbe costretto il colosso asiatico a ridurre drasticamente la produzione

Roma – ASUS intendeva metterne in commercio almeno 300mila al mese, e invece pare proprio che gli Eee Pad Transformer saranno merce rara sul mercato per almeno un altro mese. La colpa, dicono le solite fonti bene informate sui fatti, è da ascrivere ai fornitori delle parti necessarie ad assemblare il dispositivo e non certo alla volontà occulta di ASUS.

I fornitori non sono stati in grado di sostenere le esigenze preventivate da ASUS, dicono le fonti, e così la prevista quantità di 300mila tablet convertibili – metà tavoletta, metà tastiera e tutto Android – si è ridotta a 10mila al mese.

ASUS spera di aumentare significativamente la produzione e tornare a inondare il mercato di tablet trasformabili entro il mese di giugno . Nel frattempo i grandi retailer – e Best Buy su tutti – non sembrano avere una particolare fretta di procurarsi gli Eee Pad Transformer.

Quando il Transformer di ASUS sarà disponibile in massa sugli scaffali, inoltre, l’offerta di prodotti concorrenti non sarà certo scarsa con il preannunciato e misterioso tablet di Amazon (in arrivo nella seconda metà del 2011) e lo Sliding PC 7 di Samsung – un PC dotato di sistema operativo Windows Home 7, processore Atom a 1,5 GHz e schermo multitouch.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Funz scrive:
    Adattatevi o estinguetevi.
    E' evidente che il mercato sta esplodendo.Fate uscire tutto (tutto) in formato elettronico, acquistabile al volo, a prezzi ragionevoli, in formati leggibili senza limitazioni e rompimenti di scatole (no DRM). Altrimenti la gente si rivolgerà altrove, che è pure gratis. Sappiate che per poche centinaia di mega (una puntata di un telefilm) si scaricano intere bibliografie in inglese in un unico torrent, e che si inizia a trovare un mucchio di roba anche in italiano. Fatevi un giro su isohunt e cercate ebook...
  • Talking Head scrive:
    Percentuali
    Una minima percentuale? Il 6% è davvero molto, considerando che nel totale sono compresi i libri scolastici e manuali vari e che l'Europa è decisamente indietro nelle vendite di lettori. Negli USA sono oltre il 20%, che vuol dire la maggioranza dei forti lettori legge più ebook di altro.Il responsabile vendite della Mondadori, Gianarturo Ferrari, ha detto che per i prossimi cinquant'anni gli ebook rimarranno secondari nelle politiche della Mondadori. Temo per loro che a breve la frase di Ferrari sarà l'ennesima dimostrazione della miopia dell'imprenditoria italiana.
    • lontra scrive:
      Re: Percentuali
      In lingua inglese si trovano milioni di titoli spesso quelli difficilmente reperibili"al volo"in libreria.In italiano forse non c'è nemmeno Camilleri (esempio casuale)e comunque l'offerta è esigua.Come possono gli editori italiani adeguarsi al boom di vendite in Uk e USA se a catalogo non propongono nulla?Senza poi parlare che in inglese spesso lo stesso libro è offerto in varie edizioni con costi dai 0.99 ai 3.99,pochi quelli a 6.99,oltre a molti libri gratuiti fuori copy reperibili al volo con programmi tipo Calibre.Se pensiamo quanto costa stampare,spedire e rivendere un libro"reale"e quanto costa alla casa editrice un epub pare che gli editori italiani rifiutino il salvagente mentre la barca affonda.Io ad esempio d'estate parto per il mare con 4/5 libri e mia moglie pure,un peso non indifferente,un lettore di epub (o simili)mi consentirebbe di tagliare chili e nel contempo acquistarmi qualche libro extra in spiaggia,ma forse le mie sono esigenze rare.Mah?
      • anonimo scrive:
        Re: Percentuali
        - Scritto da: lontra
        mi
        consentirebbe di tagliare chili e nel contempo
        acquistarmi qualche libro extra in spiaggia,ma
        forse le mie sono esigenze
        rare.
        Mah?In bocca al lupo con l'ebook reader in spiaggia ;)
        • giacche scrive:
          Re: Percentuali
          - Scritto da: anonimo
          - Scritto da: lontra

          mi

          consentirebbe di tagliare chili e nel contempo

          acquistarmi qualche libro extra in spiaggia,ma

          forse le mie sono esigenze

          rare.

          Mah?

          In bocca al lupo con l'ebook reader in spiaggia ;)Gli ebook reader in spiaggia funzionano perfettamente.Li hai mai provati?
          • anonimo scrive:
            Re: Percentuali
            - Scritto da: giacche
            - Scritto da: anonimo

            - Scritto da: lontra


            mi


            consentirebbe di tagliare chili e nel contempo


            acquistarmi qualche libro extra in spiaggia,ma


            forse le mie sono esigenze


            rare.


            Mah?



            In bocca al lupo con l'ebook reader in spiaggia
            ;)

            Gli ebook reader in spiaggia funzionano
            perfettamente.
            Li hai mai provati?Sì, ma immaginavo che arrivava una risposta come la tua. Il fatto che ANCORA NON SI SIA ROTTO non dimostra niente. L'ebook reader è rischioso portarlo in spiaggia, sia per la temperatura, sia per la sabbia o anche per qualche schizzo d'acqua di qualche passante.
          • lontra scrive:
            Re: Percentuali
            - Scritto da: anonimo
            - Scritto da: giacche

            - Scritto da: anonimo


            - Scritto da: lontra



            mi



            consentirebbe di tagliare chili e nel
            contempo



            acquistarmi qualche libro extra in
            spiaggia,ma



            forse le mie sono esigenze



            rare.



            Mah?





            In bocca al lupo con l'ebook reader in
            spiaggia

            ;)



            Gli ebook reader in spiaggia funzionano

            perfettamente.

            Li hai mai provati?

            Sì, ma immaginavo che arrivava una risposta come
            la tua. Il fatto che ANCORA NON SI SIA ROTTO non
            dimostra niente. L'ebook reader è rischioso
            portarlo in spiaggia, sia per la temperatura, sia
            per la sabbia o anche per qualche schizzo d'acqua
            di qualche
            passante.Rischioso come un cellulare o una macchina foto.Io personalmente rimango legato al libro cartaceo ma non disdegnerei qualche ebook,ma ritorniamo al discorso di prima.
          • giacche scrive:
            Re: Percentuali
            - Scritto da: anonimo
            - Scritto da: giacche

            - Scritto da: anonimo


            - Scritto da: lontra



            mi



            consentirebbe di tagliare chili e nel
            contempo



            acquistarmi qualche libro extra in
            spiaggia,ma



            forse le mie sono esigenze



            rare.



            Mah?





            In bocca al lupo con l'ebook reader in
            spiaggia

            ;)



            Gli ebook reader in spiaggia funzionano

            perfettamente.

            Li hai mai provati?

            Sì, ma immaginavo che arrivava una risposta come
            la tua. Il fatto che ANCORA NON SI SIA ROTTO non
            dimostra niente. L'ebook reader è rischioso
            portarlo in spiaggia, sia per la temperatura, sia
            per la sabbia o anche per qualche schizzo d'acqua
            di qualche passante.Mi immaginavo una risposta come la tua.Se tu non lo sai usare non è mica colpa nostra!
          • anonimo scrive:
            Re: Percentuali
            - Scritto da: giacche
            - Scritto da: anonimo

            - Scritto da: giacche


            - Scritto da: anonimo



            - Scritto da: lontra




            mi




            consentirebbe di tagliare chili e nel

            contempo




            acquistarmi qualche libro extra in

            spiaggia,ma




            forse le mie sono esigenze




            rare.




            Mah?







            In bocca al lupo con l'ebook reader in

            spiaggia


            ;)





            Gli ebook reader in spiaggia funzionano


            perfettamente.


            Li hai mai provati?



            Sì, ma immaginavo che arrivava una risposta come

            la tua. Il fatto che ANCORA NON SI SIA ROTTO non

            dimostra niente. L'ebook reader è rischioso

            portarlo in spiaggia, sia per la temperatura,
            sia

            per la sabbia o anche per qualche schizzo
            d'acqua

            di qualche passante.

            Mi immaginavo una risposta come la tua.
            Se tu non lo sai usare non è mica colpa nostra!Ah non lo so usare, la temperatura si usa adesso.
        • Talking Head scrive:
          Re: Percentuali
          - Scritto da: anonimo
          In bocca al lupo con l'ebook reader in spiaggia ;)Proprio non hai idea di come funzioni un ebook reader :)Funziona perfettamente al mare, sono due anni che passo le vacanze con il mio Kindle e non ha mai dato segni di cedimento. Al sole si legge perfettamente, a differenza di un tablet, e a differenza di un tablet lo schermo non si rovina in alcun modo, non si graffia. Certo, se cade in acqua di mare si rompe, così come il cellulare. Tu non porti il cell al mare?
          • anonimo scrive:
            Re: Percentuali
            - Scritto da: Talking Head
            Proprio non hai idea di come funzioni un ebook
            reader
            :)Sono stato uno dei primi a comprarlo e a parlarne :-)

            Funziona perfettamente al mare, sono due anni che
            passo le vacanze con il mio Kindle e non ha mai
            dato segni di cedimento. Non esistono i segni di cedimento, se lo porti al mare si può rompere e basta. Le alte temperature lo possono danneggiare facilmente.
            Al sole si legge
            perfettamente, a differenza di un tablet, e a
            differenza di un tablet lo schermo non si rovina
            in alcun modo, non si graffia. Certo, se cade in
            acqua di mare si rompe, così come il cellulare.Chi ha parlato del tablet(newbie) Ovviamente non ne porterei uno in spiaggia
            Tu non porti il cell al
            mare?Sì ma lo tengo spento in borsa.
          • Talking Head scrive:
            Re: Percentuali
            - Scritto da: anonimo
            Non esistono i segni di cedimento, se lo porti al
            mare si può rompere e basta. Le alte temperature
            lo possono danneggiare
            facilmente.Sì, certo, come ogni apparecchiatura elettronica. Ma oramai son passati i tempi dell'ebook reader come oggetto di lusso. Un k3 lo compri a poco più di 100, il costo di 4 libri hardcover. Che invece, sicuramente, andando al mare rovini. A occhio avrò letto una quindicina di libri al mare su K2 (non sono un gran tipo da spiaggia), in cartaceo avrei rovinato un valore economico di libri molto superiore (se anche si fosse rotto).

            Tu non porti il cell al

            mare?

            Sì ma lo tengo spento in borsa.
          • anonimo scrive:
            Re: Percentuali
            - Scritto da: Talking Head
            Sì, certo, come ogni apparecchiatura elettronica.
            Ma oramai son passati i tempi dell'ebook reader
            come oggetto di lusso. Un k3 lo compri a poco più
            di 100, il costo di 4 libri hardcover. Che
            invece, sicuramente, andando al mare rovini.Chi compra 4 libri con la copertina rigida e li porto in spiaggia? Un masochista. Diciamo invece che con il prezzo dell'ebook reader che non è di 100 euro ci compri tanti libri scontati, come ad esempio quello che ho comprato l'altro ieri di Gladwell e che costa 6 euro.Il Kindle 3 arriva dagli Stati Uniti e il prezzo indicato non è quello che poi paghi alla consegna. Poi io il Kindle non lo prenderei perché non supporta il drm di Adobe che è il più usato per vendere libri in italiano.
          • Talking Head scrive:
            Re: Percentuali
            - Scritto da: anonimo
            Chi compra 4 libri con la copertina rigida e li
            porto in spiaggia? Era un esempio, preferisci 10 libri con la copertina morbida? In un'estate leggo almeno 10-15 libri, se non elettronici in qualche formato li dovrò portare no? In qualsiasi formato siano si rovinano, e tanto. Ed è un danno economico, anche per una singola estate, superiore al costo di un K3 (btw, l'ho preso pochi giorni fa per un amico, 60 usato).
            Poi io il Kindle non lo prenderei
            perché non supporta il drm di Adobe che è il più
            usato per vendere libri in
            italiano.Mi spiace, io leggo in inglese. E non compro libri con DRM comunque.Ma non vedo cosa c'entri con la questione.
          • anonimo scrive:
            Re: Percentuali
            - Scritto da: Talking Head
            Era un esempio, preferisci 10 libri con la
            copertina morbida? In un'estate leggo almeno
            10-15 libri, se non elettronici in qualche
            formato li dovrò portare no? In qualsiasi formato
            siano si rovinano, e tanto. Ed è un danno
            economico, anche per una singola estate,
            superiore al costo di un K3 (btw, l'ho preso
            pochi giorni fa per un amico, 60
            usato).Io me ne porto uno alla volta, non devo leggere una libreria intera quando vado in spiaggia, perché faccio anche altro quando sono lì ;-)
            Mi spiace, io leggo in inglese. E non compro
            libri con DRM
            comunque.
            Ma non vedo cosa c'entri con la questione.Anche io leggo libri in inglese, ma la differenza è che con il Kindle leggi solo quelli in inglese tranne rare eccezioni, mentre con ebook reader che supportano il DRM di Adobe puoi comrpare roba sia in inglese che in italiano. Però se dici che non li compri con il DRM vuol dire che li scarichi gratis, perché per il Kindle gli ebook in vendita hanno tutti il DRM. Allora è chiara la convenienza e non capisco perché ti preoccupi di Mondadori visto che non compri.
          • Talking Head scrive:
            Re: Percentuali
            - Scritto da: anonimo
            Io me ne porto uno alla volta, non devo leggere
            una libreria intera quando vado in spiaggia,
            perché faccio anche altro quando sono lì
            ;-)Anche io ne porto uno alla volta ovviamente, ma non vedo la differenza. Se porto 10 libri al mare in un'estate, si rovinano tutti e 10. Non c'è un random, non è che forse si rovinano e forse no. E' automatico, con la salsedine le pagine si gonfiano.
            Però se dici che non li compri con il DRM vuol
            dire che li scarichi gratis, perché per il Kindle
            gli ebook in vendita hanno tutti il DRM. Allora è
            chiara la convenienza e non capisco perché ti
            preoccupi di Mondadori visto che non
            compri.E' ovviamente falso. Ma continuo a non notare cosa abbia a che fare con l'argomento in questione.
          • anonimo scrive:
            Re: Percentuali
            - Scritto da: Talking Head
            Anche io ne porto uno alla volta ovviamente, ma
            non vedo la differenza. Se porto 10 libri al mare
            in un'estate, si rovinano tutti e 10. Non c'è un
            random, non è che forse si rovinano e forse no.
            E' automatico, con la salsedine le pagine si
            gonfiano.
            A me non si rovina più di tanto, però c'è differenza tra un apparecchio che si rompe e un libro un po' sciupato. Poi se per te 125 euro di Kindle sono noccioline buon per te.
            E' ovviamente falso. Ma continuo a non notare
            cosa abbia a che fare con l'argomento in
            questione. Gli ebook comprati da Amazon hanno il DRM. Ci sono alcuni siti che vendono senza DRM, ma dai non dirmi che compri solo da quei siti o che leggi i libri gratuiti tipo quelli del progetto Gutenberg.Comunque continui a chiedere cosa c'entra con la questione, se rivedi il thread semplicemente consigliavi il Kindle e ho messo una mia considerazione sul perché non lo comprerei. Sotto leggo di uno che li cracka e converte libri con DRM adobe usando Calibre, ma ho già visto altre conversioni in passato e non mi sembra che il risultato sia ottimale. Se compro voglio che sia formattato bene.Per me l'ebook reader preme a molti qui dentro perché lo vogliono usare come l'ipod per gli mp3. Cioè compro l'apparecchio e tutto il resto lo voglio gratis.
          • Talking Head scrive:
            Re: Percentuali
            - Scritto da: anonimo
            A me non si rovina più di tanto, però c'è
            differenza tra un apparecchio che si rompe e un
            libro un po' sciupato. Poi se per te 125 euro di
            Kindle sono noccioline buon per
            te.Non sono noccioline. Semplicemente il danno economico è simile. Se io porto dei libri al mare, il loro valore economico successivamente è zero.Realisticamente non li vorrò rivendere, ma visto che neanche li butterò ho ricevuto comunque un danno. 125 di un Kindle, se anche lo dovessi cambiare ogni estate (e non è questo il caso) non sarebbe un danno diverso. Per non parlare degli enormi vantaggi dell'ebook al mare: leggere un libro con un po' di vento è un'amarezza.Ricordo che la sottodiscussione era "conviene portare l'ebook al mare?". E la risposta è sì. Più leggero, più comodo da leggere, più scelta. Inoltre con il Kindle si rimorchia molto più di un libro cartaceo.
            Sotto leggo di uno che li cracka e converte libri
            con DRM adobe usando Calibre, ma ho già visto
            altre conversioni in passato e non mi sembra che
            il risultato sia ottimale. Se compro voglio che
            sia formattato
            bene.E' indistinguibile il libro a cui si tolgono i DRM, non c'è conversione grafica.
            Per me l'ebook reader preme a molti qui dentro
            perché lo vogliono usare come l'ipod per gli mp3.
            Cioè compro l'apparecchio e tutto il resto lo
            voglio
            gratis.Sicuramente è vero per una certa categoria di persone che, apparentemente, non toglie comunque profitti alle case editrici. Ma continuo a non capire cosa c'entri. Ha a che vedere con il leggere libri al mare?Onestamente non riesco a seguire i tuoi processi logici, sembri portare argomenti in ordine casuale... se è un altro discorso sarebbe più comodo aprire un altro commento.
          • anonimo scrive:
            Re: Percentuali
            - Scritto da: Talking Head
            Onestamente non riesco a seguire i tuoi processi
            logici, sembri portare argomenti in ordine
            casuale... se è un altro discorso sarebbe più
            comodo aprire un altro
            commento.Se uno segue il thread non credo rimanga sbigottito, i discorsi possono anche amplificarsi e prendere anche altre direzioni rimanendo in tema con l'articolo.Ma se ci tieni solo alla parte che riguarda il mare: un libro se prende due gocce d'acqua dopo che si asciugano rimane tale e quale. Lo posso leggere lo stesso e ci sono tanti libri che costano proprio quattro soldi. Se uno schizzo d'acqua ti entra dentro un apparecchio elettronico lo può rovinare totalmente.Il libro se ne frega se ci sono 40°C gradi all'ombra e se gli entra la sabbia tra le pagine. Soprattutto la temperatura limite è indicata su questi apparecchi e in genere è sui 35°C. A uno può non succedere niente, ma questo non vuol dire che sia rischioso portarloIo libri con la copertina rigida non ne compro da una vita, ho la casa al mare e di libri ne porto sempre in spiaggia, non ricordo di libri guastati, proprio perché il libro cartaceo è una cosa molto solida. Se prende botte non si rompe, se ti cade non si rompe, se fa caldo non si rompe, se ci finisce un po' d'acqua si asciuga. Al massimo qualche linguetta e la copertina che si rovina. Niente che richieda di buttarlo o sostituirlo. L'ebook reader ce l'ho, ma non lo porto in spiaggia. Ma sinceramente lo uso sempre meno, preferisco leggere i libri su carta. L'eink o si evolve o rimarrà solo una scappatoia per il lettore pirata.Ecco la parte dove non parlo dei libri al mare, te la indico così la puoi saltare, altrimenti magari ti infastidisce:Poi non mi hai detto questi fatidici libri senza DRM che leggi dove li acquisti. O se leggi solo libri gratuiti tipo quelli del progetto Gutenberg. Però vedo che sei informato sul crack per Calibre e la conversione del formato epub a quello di kindle ;-)Anche il tuo ragionamento che non tolgono soldi alle case editrici quelli che scaricano libri crakcati è un po' "ingenua". E' chiaro che non tutti quelli che scaricano poi avrebbero comprato quel libro, ma se 1 su 10 ad esempio lo avrebbe comprato...ecco quello è un cliente in meno. Ma sono sempre i soliti discorsi a cui poi ricevo risposte retoriche sul cliente che se gli piace l'ebook pirata poi compra il libro cartaceo o altre teorie strampalate che sanno tanto di mirror climbing.
          • Talking Head scrive:
            Re: Percentuali
            - Scritto da: anonimo
            Se uno segue il thread non credo rimanga
            sbigottito, i discorsi possono anche amplificarsi
            e prendere anche altre direzioni rimanendo in
            tema con
            l'articolo.Nono, ma per carità. Sicuramente. Solo non capisco il dicorso "Al mare è scomodo usare il Kindle. E comunque gli utenti son tutti pirati" Mi sembra, onestamente, una fallacia degna di un politico italiano.Non mi sbigottisce più niente su internet.
            Ma se ci tieni solo alla parte che riguarda il
            mareMa guarda che sei tu che hai fatto nascere la discussione sul mare, perché dovrebbe interessarmi?
            Io libri con la copertina rigida non ne compro da
            una vitaAlcuni volumi son molto belli esteticamente. Altri è semplicemente necessario, purtroppo le case editrici pubblicano il paper back con almeno un anno di ritardo rispetto all'hardcover.
            L'ebook reader ce l'ho, ma non lo
            porto in spiaggia. Ma sinceramente lo uso sempre
            meno, preferisco leggere i libri su carta. Questo è un altro punto interessante, io non ho dubbi sulla comodità (per leggere narrativa ovviamente). Giusto per curiosità, quanti libri leggi all'anno, e di che tipo? Perché non ho ancora incontrato nessuno che possiede un ebook reader ed è tornato alla carta, voglio capire perché non hanno funzionato per te.E in cosa, secondo te, dovrebbe evolversi l'e-ink? Io lo trovo perfetto.
            Poi non mi hai detto questi fatidici libri senza
            DRM che leggi dove li acquisti. O se leggi solo
            libri gratuiti tipo quelli del progetto
            Gutenberg. Però vedo che sei informato sul crack
            per Calibre e la conversione del formato epub a
            quello di kindle
            ;-)Sono sempre stato a favore della pirateria, lo sanno tutti. Vi sono comunque molte case editrici che pubblicano direttamente sul sito, senza DRM. Panmacmillan, Belgrave.Vi sono poi portali web che vendono senza DRM. Webscription.net, horror-mall. Anche molti autori che seguo vendono direttamente sul proprio sito.Ho realisticamente speso in libri (ebook) più di quanto abbia speso il 90% dei lettori italiani (ok, probabilmente non è il contendente più temibile).
            ecco quello è un cliente in meno. Un cliente in meno, assicurato, è quando non trovo un libro senza DRM. Se vado per comprare un prodotto, e non esiste, è un cliente in meno.
          • Mattia scrive:
            Re: Percentuali
            Talking Head ha cominciato un discorso serio sul possibile ruolo degli ebook e tu la smeni tanto sui libri al mare... e allora ? perché non parlare della montagna ? o della campagna ? ma soprattutto, chissene frega ? Talking Head dice: "voglio andare in un posto lontano da casa mia e mi trovo meglio con un lettore da pochi etti e tanti libri dentro" e tu tiri fuori temperature, umidità, sabbia e cos'altro ? anche a me andrebbe benissimo, se a te non va, portati i tuoi libri e non venire a rompere...
          • panda rossa scrive:
            Re: Percentuali
            - Scritto da: anonimo
            Per me l'ebook reader preme a molti qui dentro
            perché lo vogliono usare come l'ipod per gli mp3.
            Cioè compro l'apparecchio e tutto il resto lo
            voglio gratis.Ma se anche fosse, a te che cosa cambia?Uno che non ha mai comprato un libro in vita sua e un bel giorno decide di prendere il kindle per metterci dei libri che si scarica gratis che danno fa?Ha comunque comprato un oggetto, il kindle.Comincia a leggere, cosa che non ha mai fatto prima.Libri ne comprava zero prima, continua a comprarne zero anche dopo.Nessuno ci perde, ma nel complessivo c'e' un guadagno.E quindi il tuo discorso che significa?
          • Mr. X scrive:
            Re: Percentuali
            - Scritto da: anonimo
            - Scritto da: Talking Head

            Sì, certo, come ogni apparecchiatura
            elettronica.

            Ma oramai son passati i tempi dell'ebook reader

            come oggetto di lusso. Un k3 lo compri a poco
            più

            di 100, il costo di 4 libri hardcover. Che

            invece, sicuramente, andando al mare rovini.

            Chi compra 4 libri con la copertina rigida e li
            porto in spiaggia? Un masochista. Diciamo invece
            che con il prezzo dell'ebook reader che non è di
            100 euro ci compri tanti libri scontati, come ad
            esempio quello che ho comprato l'altro ieri di
            Gladwell e che costa 6
            euro.

            Il Kindle 3 arriva dagli Stati Uniti e il prezzo
            indicato non è quello che poi paghi alla
            consegna. Poi io il Kindle non lo prenderei
            perché non supporta il drm di Adobe che è il più
            usato per vendere libri in
            italiano.Si invece che è quello il prezzo, non so se ne hai mai comrptato uno, ma quello che paghi ad amazon è il kindle+consegna+dogana, che per la versione 3g si attesta sui 180 (pagando in dollari)Io me lo sto portando in spiaggia e ora che non ci sono gli ombrelloni si becca tutto il sole eppure non da segni di cedimento, oltretutto non dovendo girar pagina è piu comodo da leggere (ok la carta è un altra cosa, ma questo è un discorso che esula da quello attuale)Inoltre il drm di adobe pur essendo fastidioso (adoro i pragmatic programmers e oreilly per non usare drm nei loro libri) si cracca in un attimo con un plugin per calibre, io ho svariati libri presi da IBS e convertiti con questo sistema.La cosa ridicola per ora sono i prezzi dei bookstore italiani che son pari all'edizione cartacea
          • anonimissim o scrive:
            Re: Percentuali
            In effetti il cell spento in borsa ha il suo perchè.....E immagino tu non abbia mai fatto una foto al mare (tu o chi magari era li con te). O forse si, però con la macchinetta spenta in borsa....Maddai evitiamo di dire baggianate. Tutti gli oggetti elettronici fanno a pugni con l'acqua, così come alcuni orologi (molti). Però basta un minimo di cura e al lamre col reader ci vai alla grande e per altro direi che è un'ottimo impiego di questo device.Sarebbe come dire che io al mare con la mia moto o con la macchina non ci vado perchè gli fa male la salsedine.....
          • anonimissim o scrive:
            Re: Percentuali
            Ho risposto all'utente sbagliato, sorry (tutta colpa di questo sole acciecante e del netbook col monitor piccolo e della spiaggia affollata...) :)
          • anonimo scrive:
            Re: Percentuali
            - Scritto da: anonimissim o
            Maddai evitiamo di dire baggianate. Tutti gli
            oggetti elettronici fanno a pugni con l'acqua,
            così come alcuni orologi (molti).

            Però basta un minimo di cura e al lamre col
            reader ci vai alla grande e per altro direi che è
            un'ottimo impiego di questo
            device.
            Sarebbe come dire che io al mare con la mia moto
            o con la macchina non ci vado perchè gli fa male
            la
            salsedine.....Ma quali baggianate, c'è scritto anche sulle caratteristiche dell'apparecchio che non va tenuto oltre i 35°C (poi qualche apparecchio indicherà di più, qualcun altro di meno, ma la temperatura è + o - quella). Il che non vuol dire che se arriva a 35° automaticamente si rompe, così come non si è rotto ad alcuni che l'hanno portato al mare. Ma il rischio c'è e se cercate su Internet ne trovate un sacco di persone a cui si è rotto portandolo al mare.
    • ciccio quanta ciccia scrive:
      Re: Percentuali
      Ennesima dimostrazione dell'infimo livello e della follia dilagante nell'imprenditoria italiana. Per una dichiarazione del genere questo non dovrebbe più lavorare nemmeno come sguattero alla mensa dei poveri! Responsabile vendite???? Ha più lungimiranza un qualsiasi vucumprà...
  • mik.ud scrive:
    Sic

    la voluminosa trilogia MilleniumChe lingua sarebbe con una enne sola?
Chiudi i commenti