EMC: gli SSD domineranno i datacenter

I datacenter aziendali saranno presto il nuovo terreno di conquista dei dischi a stato solido. Ad affermarlo è il colosso dello storage EMC, secondo il quale i prezzi degli SSD sono destinati a crollare in brevissimo tempo

Las Vegas (USA) – All’inizio dell’anno aveva sollevato un certo interesse il fatto che EMC , gigante statunitense delle soluzioni di storage di classe enterprise, avesse annunciato un sistema di archiviazione di fascia alta basato su batterie di dischi a stato solido (SSD). Con questo prodotto, EMC ha di fatto avallato l’utilizzo dei dischi flash come alternativa agli hard disk da 10 o 15mila RPM, tipicamente utilizzati nei sistemi di storage aziendali. In termini di costi si tratta di un’alternativa ancora poco conveniente, ma tra pochissimi anni – dice l’azienda – potrebbe diventare quella più naturale.

Nel corso di una conferenza tenuta a Las Vegas, alcuni dei dirigenti di EMC hanno pronosticato che, già entro due anni, il prezzo dei dischi flash si allineerà a quello dei drive magnetici di classe enterprise: da qui in avanti, a loro dire, la penetrazione degli SSD nei datacenter aziendali avverrà a ritmi molto sostenuti, un trend favorito dal fatto che il costo per gigabyte delle memorie NAND flash sembra destinato a ridursi persino più rapidamente di quello degli HDD.

“Per il 2010, i dischi flash avranno raggiunto la parità (in termini di prezzo, n.d.r.) con i dischi Fibre Channel ad alta velocità”, ha dichiarato David Donatelli, direttore della Divisione Storage di EMC. “I drive flash di classe enterprise cambieranno in modo significativo il modo in cui i prodotti di storage sono progettati”.

Secondo Donatelli, gli SSD possono battere i più veloci hard disk meccanici sia in termini di IOPS (Input/Output Operation per Second) che in termini di tempi di accesso. Queste due caratteristiche, unite al fatto che gli SSD non hanno parti in movimento, e possono dunque fornire una maggiore affidabilità e un minor consumo di energia, potrebbero realmente cambiare lo scenario dei dispositivi di storage.

E dunque, come proclama da tempo Samsung , gli hard disk hanno le ore contate? “Dire che gli hard disk sono morti sarebbe senz’altro un’esagerazione”, ha commentato Donatelli. “Gli hard disk meccanici rimarranno in circolazione ancora per lungo tempo, soprattutto quelli ATA. Ciò significa che nel prossimo futuro, all’interno delle aziende, vedremo un crescente numero di ambienti misti basati sull’una e l’altra tecnologia”.

Da notare come EMC, proprio lo scorso mese, abbia acquisito Iomega , uno dei maggiori produttori di sistemi di storage SOHO basati su supporti magnetici.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Quello Censurato scrive:
    Mandategli Rasa Von Werder!
    [yt]HqUDvbwWtAs[/yt]
  • Il Cavernicol o scrive:
    Gli iraniani hanno capito tutto!
    Hanno capito che se cedono un cicinino con le donne, queste partono in quinta a rompere i coglioni e non si accontentano più! Purtroppo, allo stato attuale, con le donne è così: o le pesti tu, o ti pestano loro![yt]HqUDvbwWtAs[/yt]Le donne non sono meglio di noi! Le donne sono immerse nel nostro stesso sistema! Mettete una donna al posto di un uomo e questa si comporterà allo stesso modo! Il nostro è un sistema competitivo con regole spietate: se tu perdi, io vinco! Se ho potere lo uso su chi non lo ha! E tu donna, in uno scenario del genere pretendi di intortarmi dicendomi "dai, dammi un pò di potere, dai che sono buonina, dai che c'ho la faiga che accoglie e la userò per portare la saggezza materna nel mondo"! No donna! Toccami il potere ... e tisspacco le gambe![yt]E7bewe2SMpA[/yt]
  • lellykelly scrive:
    le religioni
    bloccano lo sviluppo intelettuale.
    • Lucianino scrive:
      Re: le religioni
      In effetti , se pensi a Giovanni Paolo II, la prima cosa che ti viene in mente è che intellettualmente fosse bloccato o peggio sotto sviluppato, non credi ?
      • Amilcare Catuogno scrive:
        Re: le religioni
        Beh, visto il dogmatismo sui profilattici (non sosteniamo i profilattici come mezzo per evitare l'aids, perché istigano al peccato) qualche piccolo dubbio verrebbe(troll)
        • Lucianino scrive:
          Re: le religioni
          Mahhh...ti posso dire questo : da noi c'è l'abitudine a considerare una persona non per quello che di buono fa, oppure ha fatto, ma solamente per ciò che non ha , eventualmente , fatto...Questa è una delle possibili filosofie di vita. Ma non la sola.Denota solamente spirito polemico, che arriva, nella maggioranza dei casi , da chi sta a guardare il lavoro degli altri con le mani in mano...permettendosi poi di dare giudizi.Ritornando sull'argomento che hai sollevato bisogna approfondire le motivazioni e i pro e contro del preservativo come "soluzione" al problema dell'Aids..La prima cosa da chiarire subito è che il preservativo NON è una soluzione al problema del contagio da tale virus poichè non da garanzia se non nell'80% dei casi..Ciò sta a significare che su 100 persone 20 potrebbero essere comunque infettate.Il secondo punto riguarda la "campagne pubblicitarie" che mesi fa sono state fatte in Africa relativa all'uso del preservativo.Si sono rivelate delle forme di pubblicità che di fatto hanno promosso la diffusione dellattività sessuale. Il messaggio che da queste campagne viene fuori è che il sesso casuale non è un problema fintanto che si usa il preservativo.In più, oltre a promuovere comportamenti che di fatto alimentano il contagio, esse , spesso, contrastano con le sensibilità locali in tema di morale e rispetto della persona."Quando il saggio indica la luna...lo stolto guarda il dito"
          • Elf scrive:
            Re: le religioni
            - Scritto da: lellykelly
            bloccano lo sviluppo intelettuale.Straquoto e riporto l'esempio della ricerca sulle cellule staminali.- Scritto da: Lucianino
            Il secondo punto riguarda la "campagne
            pubblicitarie" che mesi fa sono state fatte in
            Africa relativa all'uso del
            preservativo.

            Si sono rivelate delle forme di pubblicità che di
            fatto hanno promosso la diffusione dellattività
            sessuale. Il messaggio che da queste campagne
            viene fuori è che il sesso casuale non è un
            problema fintanto che si usa il
            preservativo.Non sono d'accordo. Considera che con o senza il preservativo, al giorno d'oggi la gente fa sesso lo stesso, checché ne dica la Chiesa. Tant'è che quel cardinale spagnolo di cui non conosco il nome qualche anno fa disse "Vabbè, visto che non c'è modo di farvi praticare l'astinenza, almeno usate il preservativo", rischiando una bella scomunica.
          • Lucianino scrive:
            Re: le religioni
            Ciò che volevo evidenziare è che il preservativo non rappresenta una soluzione ma un pagliativo con percentuale d'inefficacia molto alta. Quindi, ciò che non deve passare è il messaggio che tramite il preservativo si è immuni dall'aids !!!Riguardo al progresso posso dire che un progresso non è realmente tale se non si pone quesiti relativi all'etica delle cose ed i risvolti, anche negativi, che può avere.
          • NON Bigotto scrive:
            Re: le religioni

            non da garanzia se non nell'80% dei casi..
            il preservativo non rappresenta una soluzione
            ma un pagliativoStando a quanto da te stesso riportato tale palliativo (non "pagliativo" http://tinyurl.com/5hpscy ) riguarderebbe l'80%dei casi. Ammesso e non concesso ... mica male, no?O forse e' meglio farli crepare tutti in nome di una falsa morale?!
            Quindi, ciò che non deve passare è il messaggio che
            tramite il preservativo si è immuni dall'aids !!!Siamo d'accordo sulla NON TOTALE (ma ampia) immunita', ma da qui al volersi ostinare a ritenerlo moralmente ripugnate ce ne passa.
          • ricorsivo scrive:
            Re: le religioni
            - Scritto da: NON Bigotto
            Stando a quanto da te stesso riportato tale
            palliativo (non "pagliativo"
            http://tinyurl.com/5hpscy ) riguarderebbe
            l'80%dei casi.

            Ammesso e non concesso ... mica male, no?certo... è un po' come la roulette russa...
            O forse e' meglio farli crepare tutti in nome di
            una falsa morale?!non è "falsa"... è la morale di chi ha una certa fede... se tu non ce l'hai non dovrebbe farti né caldo né freddo quello che dice il Papa
          • NON Bigotto scrive:
            Re: le religioni
            - Scritto da: ricorsivo
            certo... è un po' come la roulette russa...Ok. Capisco allora che e' meglio, per certuni, caricarlo tutto il tamburo del revolver ... tanto per non sbagliare il colpo, eh?(rotfl)
            se tu non ce l'hai non dovrebbe farti né
            caldo né freddo quello che dice il PapaCerto, ma se permetti mi indigna e non poco sentir detto da coloro che inneggiano alla Vita che in certi casi e' meglio crepare e diffondere il virus piu' che cadere nel "peccato" d'utilizzare una forma di tutela alla Vita propria ed altrui che, per quanto non assoluta, limita di molto il contagio stesso ed il propagarsi della malattia.Ipocriti (ghost)
          • ricorsivo scrive:
            Re: le religioni
            - Scritto da: NON Bigotto

            se tu non ce l'hai non dovrebbe farti né

            caldo né freddo quello che dice il Papa

            Certo, ma se permetti mi indigna e non poco
            sentir detto da coloro che inneggiano alla Vita
            che in certi casi e' meglio crepare e diffondere
            il virusno... è meglio astenersi...
            Ipocriti (ghost)illuso
          • Sbigottito scrive:
            Re: le religioni
            - Scritto da: ricorsivo

            Certo, ma se permetti mi indigna e non poco

            sentir detto da coloro che inneggiano alla Vita

            che in certi casi e' meglio crepare e diffondere

            il virus

            no... è meglio astenersi...... che puo' e DEVE esser una scelta lasciata al singolo.Non un obbligo impartito da chicchessia nel nome di una falsa morale.E nel caso che il singolo non se la senta di astenersi (per le piu' svariate e soggettive ragioni) oppure non abbia la cultura per farlo (vedi la maggioranza delle popolazioni Africane) E' MEGLIO che si tuteli con l'uso del condom.Checche' ne dicano certi guru religiosi.

            Ipocriti (ghost)

            illusoDdde che?!Che l'uso del profilattico non sia attualmente l'unico mezzo per arginare il contagio ed il diffondersi dall'aids?Se cosi' ... mi spiace. Respingo al mittente.
            se tu non ce l'hai non dovrebbe farti né
            caldo né freddo quello che dice il PapaPuo' non interessarmi nella misura in cui ad un'istituzione religiosa non interessa perpetrare ingerenze sulle abitudini, usi e costumi sessuali *soprattuto* quando in gioco c'e' la vita di migliaia di persone.
          • ricorsivo scrive:
            Re: le religioni
            - Scritto da: Sbigottito


            Certo, ma se permetti mi indigna e non poco


            sentir detto da coloro che inneggiano alla
            Vita


            che in certi casi e' meglio crepare e
            diffondere


            il virus



            no... è meglio astenersi...

            ... che puo' e DEVE esser una scelta lasciata al
            singolo.nessuno dice il contrario... il Papa predica la scelta che dovrebbe fare chi crede il lui
            Non un obbligo impartito da chicchessia nel nome
            di una falsa morale.aridajje... non è "falsa", è "una" morale... puoi non essere d'accordo, ma non puoi negare che sia incoerente, e non dovresti dire balle


            Ipocriti (ghost)



            illuso

            Ddde che?!credi di conoscere la verità...abbi dubbi

            se tu non ce l'hai non dovrebbe farti né

            caldo né freddo quello che dice il Papa

            Puo' non interessarmi nella misura in cui ad
            un'istituzione religiosa non interessa perpetrare
            ingerenze sulle abitudini, usi e costumi sessuali
            *soprattuto* quando in gioco c'e' la vita di
            migliaia di persone.o mi racconti cosa fai *TU* per queste migliaia di persone, o è meglio che lasci perdere
          • Sbigottito scrive:
            Re: le religioni
            - Scritto da: ricorsivo


            no... è meglio astenersi...



            ... che puo' e DEVE esser una scelta lasciata al

            singolo.

            nessuno dice il contrario... il Papa predica la
            scelta che dovrebbe fare chi crede il lui... quindi: chi crede nel Papa - anche in questo caso - si trova a sottostare a scelte (?) "predefinite".Differentemente, volendo/potendo scegliere diversamente,si disconosce tale autorita'. O no?!
            ma non puoi negare che sia incoerente, Ho gia' detto che ritengo ipocrita l'atteggiamento di coloro che inneggiando alla Vita - in questo caso - preferiscono far crepare un maggior numero di personenel nome del "peccato".
            e non dovresti dire balleDipende dai punti di vista.



            Ipocriti (ghost)





            illuso



            Ddde che?!

            credi di conoscere la verità...Io no. E tu?
            abbi dubbiEccezion fatta per questo *specifico caso*, ne son pieno.A differenza di certi guru religiosi (nessuno escluso) che ostentano solo verita' assolute (o presunte tali).

            Puo' non interessarmi nella misura in cui ad

            un'istituzione religiosa non interessa

            perpetrare ingerenze sulle abitudini, usi e

            costumisessuali *soprattuto* quando in gioco

            c'e' la vita di migliaia di persone.

            o mi racconti cosa fai *TU* per queste migliaia
            di persone, o è meglio che lasci perderePrima di risponderti ti ricordo che la discussione e' nata da questo condivisibile post di Amilcare Catuogno:
            visto il dogmatismo sui profilattici (non sosteniamo
            i profilattici come mezzo per evitare l'aids, perché
            istigano al peccato) Ora, cosa faccio io?Premesso che lo scrivente non ha l'impatto mediatico del Papa, NEL CASO SPECIFICO lo scrivente preferisceconsigliare l'utilizzo del profilattico in qualsiasi rapporto a rischio checche' ne dicano certe morali amorali.Ah ... noto ora che cmq c'e gia' stata qualche defezione a tal proposito in ambito clericale http://tinyurl.com/nxdty
          • lellykelly scrive:
            Re: le religioni
            alt, il fatto che sia irrilevante per alcuni quello che dice il papa, non vuol dire che debba mettere becco su tutto e influenzare le persone che non sono abituate ad usare il cervello.
          • Elf scrive:
            Re: le religioni
            - Scritto da: Lucianino
            Ciò che volevo evidenziare è che il preservativo
            non rappresenta una soluzione ma un pagliativo
            con percentuale d'inefficacia molto alta. Quindi,
            ciò che non deve passare è il messaggio che
            tramite il preservativo si è immuni dall'aids
            !!!Riporto la risposta che ho dato a ricorsivo (che tra l'altro ribadisce quello che ho detto prima).Non è la pubblicità ad incoraggiare il sesso perché tanto, con o senza preservativo la gente lo fa lo stesso, quindi meglio usarlo ed avere una protezione, anche se non garantita al 100%.E' normale che la Chiesa sia contraria al sesso occasionale ed al preservativo, visto che il sesso andrebbe fatto solo dopo il matrimonio, per procreare e con la propria consorte, ma ormai chi è che osserva queste regole?
          • ricorsivo scrive:
            Re: le religioni
            - Scritto da: Elf

            bloccano lo sviluppo intelettuale.

            Straquoto e riporto l'esempio della ricerca sulle
            cellule staminali.Di cui evidentemente sai ben poco...Per esempio, la raligione non è affatto contro la ricerca sulle cellule staminali, ma casomai contro la ricerca fatta "uccidendo" embrioni per ricavare cellule staminali... (tra parentesi, le staminali si potrebbero ricavare anche in altro modo: perché non investire in quelle ricerche?)Non sai nemmeno che, nonostante tutto il parlare che se ne fa, ora come ora non è che ci si faccia molto con queste miracolose cellule staminali, quindi perché non convogliare gli sforzi della ricerca su quelle cellule staminali che si possono trovare anche altrove? Perché non raccogliere e sfruttare le staminali che si trovano (per esempio) nei cordoni ombelicali, invece di buttare tutto per poi crearle in altro modo? Il consumismo ha contaminato anche la ricerca?PS: ti dico tutto questo da "ateo", perché non è il fatto di essere religiosi o meno a darti una certa percezione dlel'esistenza e rispetto per la vita, anche degli embrioni
            Considera che con o senza il
            preservativo, al giorno d'oggi la gente fa sesso
            lo stesso, checché ne dica la Chiesa. Tant'è che
            quel cardinale spagnolo di cui non conosco il
            nome qualche anno fa disse "Vabbè, visto che non
            c'è modo di farvi praticare l'astinenza, almeno
            usate il preservativo", rischiando una bella
            scomunica.e allora? visto che se vuoi ammazzare uno il modo lo trovi, allora distribuiamo pistole gratis a tutti... che razza di discorso è? il Papa fa il suo dovere predicando quello che è giusto secondo la dottrina in cui crede. tu sei libero di crederci o meno, di ascoltarlo o meno, ma puoi certo dire che sbaglia a dire quello che dice
          • Elf scrive:
            Re: le religioni
            In effetti l'esempio l'ho buttato lì e mi scuso. Tuttavia sono d'accordissimo con lellykelly.Riguardo all'embrione, essendo preso nei primissimi stadi di sviluppo, in realtà si tratterebbe di poche cellule, quindi ben lungi dal definirsi un essere vivente, per cui la cosa sarebbe abbastanza opinabile, tuttavia neanche io sono favorevole all'ammazzare l'embrione.Riguardo al preservativo hai perfettamente ragione a dire che il Papa è vincolato a dire determinate cose, ma io mi riferivo al fatto che non è la pubblicità del preservativo ad incoraggiare il sesso, perché tanto con o senza preservativo la genta fa sesso lo stesso, quindi meglio che lo usa, anche se non ha una protezione garantita al 100%.
          • ricorsivo scrive:
            Re: le religioni
            - Scritto da: Elf
            Riguardo all'embrione, essendo preso nei
            primissimi stadi di sviluppo, in realtà si
            tratterebbe di poche cellule, quindi ben lungi
            dal definirsi un essere vivente,hai presente il paradosso del girino e della rana?vorrei vedere se avessero detto a te che non eri un essere vivente quando eri un "granuloma" di poche cellule
            per cui la cosa
            sarebbe abbastanza opinabile, tuttavia neanche io
            sono favorevole all'ammazzare l'embrione.beh, allora dimmi in base a cosa dovrei stabilire se è "ammazzabile" o no... vogliamo prendere ad esempio l'aborto? prima dei 3 mesi si può abortire, dopo i 3 mesi no... non è che il feto a 2 mesi e 29 giorni sia molto differente di quello a 3 mesi e un giorno... puoi stabilire tutte le convenzioni che vuoi, ma sono solo convenzioni: dal momento del concepimento, quello che ne scaturisce è già una nuova vita. Non so se sei padre e/o se hai mai assistito ad una ecografia in cui dopo poche settimane senti già il battito del cuoricino... ben prima dei 3 mesi...
            Riguardo al preservativo hai perfettamente
            ragione a dire che il Papa è vincolato a dire
            determinate cose, non è che "è vincolato"... fa il suo lavoro secondo i paradigni in cui crede e per i quali deve predicare. Ci sono cani e porci in televisione che fanno gli opinionisti, non vedo perchéP il Papa non doverebbe dire la sua... poi sta alla coscienza (o alla fede) di ognuno decidere se seguire o meno quello che dice
            ma io mi riferivo al fatto che
            non è la pubblicità del preservativo ad
            incoraggiare il sesso, perché tanto con o senza
            preservativo la genta fa sesso lo stesso, quindi
            meglio che lo usa, anche se non ha una protezione
            garantita al 100%.Posso anche rigirarti la frittata: non è pubblicizzando il preservativo che si ferma l'AIDS, perché c'è chi è convinto (per esempio) che tramite i rapporti orali non ci sia contagio, o c'è chi (parlando di prostituzione) è disposto a pagare di più per evitare il preservativo; poi c'è anche chi non sa usarlo il preservativo...L'AIDS si ferma con la corretta informazione e con la coscienza di ognuno, non dando l'illusione che usando il preservativo puoi fare quello che vuoi... per inciso, ben venga il preservativo, non solo per l'AIDS ma anche per evitare gravidanze indesiderate e aborti (o "pillole del giorno dopo"), ma partiamo da una corretta informazione
          • Elf scrive:
            Re: le religioni
            - Scritto da: ricorsivo
            vorrei vedere se avessero detto a te che non eri
            un essere vivente quando eri un "granuloma" di
            poche
            celluleNon è bello, ma tecnicamente è così.
            beh, allora dimmi in base a cosa dovrei stabilire
            se è "ammazzabile" o no... vogliamo prendere ad
            esempio l'aborto? prima dei 3 mesi si può
            abortire, dopo i 3 mesi no... non è che il feto a
            2 mesi e 29 giorni sia molto differente di quello
            a 3 mesi e un giorno... puoi stabilire tutte le
            convenzioni che vuoi, ma sono solo convenzioni:
            dal momento del concepimento, quello che ne
            scaturisce è già una nuova vita. Non so se sei
            padre e/o se hai mai assistito ad una ecografia
            in cui dopo poche settimane senti già il battito
            del cuoricino... ben prima dei 3
            mesi...Mi sa che oggi non sono molto bravo ad esprimermi: ho detto che non sono favorevole ad ammazzare l'embrione in ogni caso.
            non è che "è vincolato"... fa il suo lavoro
            secondo i paradigni in cui crede e per i quali
            deve predicare. Ci sono cani e porci in
            televisione che fanno gli opinionisti, non vedo
            perchéP il Papa non doverebbe dire la sua... poi
            sta alla coscienza (o alla fede) di ognuno
            decidere se seguire o meno quello che
            diceSe anche la pensasse in maniera un po' diversa comunque non potrebbe dirlo, proprio perché deve fare il suo lavoro di portavoce della fede cattolica. Questo vuol dire che i dogmi della religione in qualche modo lo vincolano.Ti ricordo che abbiamo dovuto aspettare Giovanni Paolo II perché venisse riconosciuta la teoria evoluzionista, che fino ad allora la Chiesa negava anche di fronte a prove schiaccianti. Ma non voglio divagare troppo.
            Posso anche rigirarti la frittata: non è
            pubblicizzando il preservativo che si ferma
            l'AIDS, perché c'è chi è convinto (per esempio)
            che tramite i rapporti orali non ci sia contagio,
            o c'è chi (parlando di prostituzione) è disposto
            a pagare di più per evitare il preservativo; poi
            c'è anche chi non sa usarlo il
            preservativo...
            L'AIDS si ferma con la corretta informazione e
            con la coscienza di ognuno, non dando l'illusione
            che usando il preservativo puoi fare quello che
            vuoi... per inciso, ben venga il preservativo,
            non solo per l'AIDS ma anche per evitare
            gravidanze indesiderate e aborti (o "pillole del
            giorno dopo"), ma partiamo da una corretta
            informazioneOvvio che bisogna essere informati su una corretta informazione, ma siamo sempre lì.
          • ricorsivo scrive:
            Re: le religioni
            - Scritto da: Elf

            vorrei vedere se avessero detto a te che non eri

            un essere vivente quando eri un "granuloma" di

            poche cellule

            Non è bello, ma tecnicamente è così.quindi non consci il paradosso del girino e della rana?

            beh, allora dimmi in base a cosa dovrei
            stabilire

            se è "ammazzabile" o no... vogliamo prendere ad

            esempio l'aborto? prima dei 3 mesi si può

            abortire, dopo i 3 mesi no... non è che il feto
            a

            2 mesi e 29 giorni sia molto differente di
            quello

            a 3 mesi e un giorno... puoi stabilire tutte le

            convenzioni che vuoi, ma sono solo convenzioni:

            dal momento del concepimento, quello che ne

            scaturisce è già una nuova vita. Non so se sei

            padre e/o se hai mai assistito ad una ecografia

            in cui dopo poche settimane senti già il battito

            del cuoricino... ben prima dei 3

            mesi...

            Mi sa che oggi non sono molto bravo ad
            esprimermi: ho detto che non sono favorevole ad
            ammazzare l'embrione in ogni caso.bene, allora sei in contraddizione con quanto detto sopra... in alternativa rispondi alla mia domanda: in base a cosa dovrei stabilire se è "ammazzabile" o no... cos'è? oltre tot cellule è vivo, quando ha una cellula in meno lo posso ammazzare per ricavare celule staminali?

            non è che "è vincolato"... fa il suo lavoro

            secondo i paradigni in cui crede e per i quali

            deve predicare. Ci sono cani e porci in

            televisione che fanno gli opinionisti, non vedo

            perchéP il Papa non doverebbe dire la sua... poi

            sta alla coscienza (o alla fede) di ognuno

            decidere se seguire o meno quello che

            dice

            Se anche la pensasse in maniera un po' diversa
            comunque non potrebbe dirlo, proprio perché deve
            fare il suo lavoro di portavoce della fede cattolica. Questo, al limite, è soggettivo... il Papa attuale non piac emolto neanche a me, ma il precedente diceva esattamente come la pensava
            Ti ricordo che abbiamo dovuto aspettare Giovanni
            Paolo II perché venisse riconosciuta la teoria
            evoluzionista, che fino ad allora la Chiesa
            negava anche di fronte a prove schiaccianti. Ma
            non voglio divagare troppo.Parliamo di riconoscimenti "ufficiali"... ma non credo che nessuno sia andato all'inferno per questo... possiamo anche dire che la chiesa ha fatto le crociate e che parte della chiesa vive nella ricchezza se vogliamo andare contro.

            Posso anche rigirarti la frittata: non è

            pubblicizzando il preservativo che si ferma

            l'AIDS, perché c'è chi è convinto (per esempio)

            che tramite i rapporti orali non ci sia
            contagio,

            o c'è chi (parlando di prostituzione) è disposto

            a pagare di più per evitare il preservativo; poi

            c'è anche chi non sa usarlo il

            preservativo...

            L'AIDS si ferma con la corretta informazione e

            con la coscienza di ognuno, non dando
            l'illusione

            che usando il preservativo puoi fare quello che

            vuoi... per inciso, ben venga il preservativo,

            non solo per l'AIDS ma anche per evitare

            gravidanze indesiderate e aborti (o "pillole del

            giorno dopo"), ma partiamo da una corretta

            informazione

            Ovvio che bisogna essere informati su una
            corretta informazione, ma siamo sempre lì.
          • ateozzo scrive:
            Re: le religioni
            - Scritto da: Lucianino
            Mahhh...ti posso dire questo : da noi c'è
            l'abitudine a considerare una persona non per
            quello che di buono fa, oppure ha fatto, ma
            solamente per ciò che non ha , eventualmente ,
            fatto...E' proprio quello che mi chiedo: cosa ha fatto di buono?
          • Lucianino scrive:
            Re: le religioni
            Per una persona con il tuo modo di "pensare" nulla probabilmente. Ma di ciò non mi preoccupo. "A far del bene agli asini...si prendono i calci..."
          • hiccup scrive:
            Re: le religioni
            non basta citare per comprendere cio' che viene citato.Smettila con i copia incolla casuali e rispetta un poco di piu' quelli che non condividono le tue opinioni.
          • ateozzo scrive:
            Re: le religioni
            - Scritto da: Lucianino
            Per una persona con il tuo modo di "pensare"
            nulla probabilmente. Ma di ciò non mi preoccupo.
            "A far del bene agli asini...si prendono i
            calci..."Insomma è tutto un ragionamento autorefenziale: Poichè ci "credo" allora "credo" che quello ha fatto sia importante...Lo sai che i ragionamenti autoreferenziali non hanno valore?
        • solin scrive:
          Re: le religioni
          - Scritto da: Amilcare Catuogno
          Beh, visto il dogmatismo sui profilattici (non
          sosteniamo i profilattici come mezzo per evitare
          l'aids, perché istigano al peccato) qualche
          piccolo dubbio
          verrebbe(troll)forse perchè la Chiesa ha capito che l'AIDS non esiste?certe cose sono un tabu, e tu non lo sai, la tua religione ti rende cieco
      • dont feed the troll scrive:
        Re: le religioni
        - Scritto da: Lucianino
        In effetti , se pensi a Giovanni Paolo II, la
        prima cosa che ti viene in mente è che
        intellettualmente fosse bloccato o peggio sotto
        sviluppato, non credi
        ?Cambiamo esempio altrimenti non capisci (cioè non vuoi capire).LA televisione fa programmi stupidi atti a instupidire la gente, questo non vuol dire che chi fa la televisione sia stupido, semmai il contrario.Chi gestisce la religione non è stupido, tut'altro sono fior fiore di statisti (altro che Prodi e Berlusconi), questo non vuol dire che la religione non instupidisca, anzi.
    • SiN scrive:
      Re: le religioni
      - Scritto da: lellykelly
      bloccano lo sviluppo intelettuale.sei religiosissimo, vero?
    • Garixi scrive:
      Re: le religioni
      Parole sante
    • amblimble scrive:
      Re: le religioni
      - Scritto da: lellykelly
      bloccano lo sviluppo intelettuale.ma anche no......eppoi c'è che è bloccato di suosai che negli ultimi anni le morti per AIDS sono aumentate? e sai che sono aumentate anche le vendite di automobili?vuoi vedere che guidare fa venire l'AIDS?(classico esempio di non-relazione)
    • blocca questo scrive:
      Re: le religioni
      Comunistadimmerda- Scritto da: lellykelly
      bloccano lo sviluppo intelettuale.
    • NON Bigotto scrive:
      Re: le religioni
      - Scritto da: lellykelly
      bloccano lo sviluppo intelettuale.Quoto appieno (ghost)
    • MegaJock scrive:
      Re: le religioni
      - Scritto da: lellykelly
      bloccano lo sviluppo intelettuale.In questo caso, tu devi essere un fondamentalista. :D
      • dont feed the troll scrive:
        Re: le religioni
        - Scritto da: MegaJock
        - Scritto da: lellykelly

        bloccano lo sviluppo intelettuale.

        In questo caso, tu devi essere un
        fondamentalista.
        :Dbeh allora tu sei il papa
      • lellykelly scrive:
        Re: le religioni
        io sono per l'"è" e non per il "forse"
    • ynyma scrive:
      Re: le religioni
      - Scritto da: lellykelly
      bloccano lo sviluppo intelettuale. intelettuale :|allora si vedere che sei una religiosa pure te ;)scherzi a parte, la tua frase dimostra la tua ignoranza antropologica del mondonon esiste uomo senza Dio, non esiste Dio senza uomoci sono Dei ad immagine e somiglianza nostra, ci sono Dei astratti, con forme animali, Dei fatti di fede nelle scienze, Dei come pensieri o ideologieanche tu hai un Dio, non sarà il Dio di Isacco, ma è pur sempre il tuo Dio
      • lellykelly scrive:
        Re: le religioni
        il fatto che cio che dici non è dimostrabile cosa vuol dire?il fatto che esistano persone che non credono alle favole non dimostra che non esista un essere supremo e non dimostra che esista.quello che te indichi come dio può essere spesso spiegato senza l'ausilio del misticismo, comunque essendo fede non pretendo che te sia daccordo con me e te non puoi pretendere che io sia concorde con questo tipo di idee.io non ho un dio, c'è voluto del tempo, ma ci sono arrivato, non ho ostacoli ormai e posso dire solo una cosa, non avendo "punti di vista" sono incline a non escludere nulla e soprattutto a non dar retta ad un certo tipo di idee, spavaldamente mi ritengo equilibrato. è una illusione sicuramente la mia, ma almeno se sbaglio lo faccio perchè IO ho pensato erroneamente. ( la figata delle religioni è che gli errori gli fanno gli umani e le cose buone avvengono grazie alle divinità)comunque quello che volevo dire che anche se segue la propra religione, secondo me, deve comuque usare la propria testa. spesso le religioni hanno approfittato dell'ignoranza della gente, quando la gente non sa, non va contro le cose che vengono imposte, semplicemente perchè da per scontato che siano giuste.in questi anni che mi sono allontanato dalle cose astratte ho potuto fare dei ragionamenti più ampi, dato che non ho delle restrizioni sul quello che è bene e male.comunque sono punti di vista, e vanno interpretati come tali.
  • Pino scrive:
    Un popolo primitivo
    Non possiamo pretendere che un popolo primitivo come quello dell'Iran giunga subito (solo perché lo abbiamo deciso noi) al nostro livello di civiltà.Ci vorrà parecchio tempo perché capiscano che è sbagliato imporre la propria volontà sulle altre persone (in questo caso le donne).E poi, con quel pirla che li comanda... ha gli occhi tanto vicini che si vede che è un fessacchiotto galattico... peccato che gioca con il nucleare. :-(
    • Nifft scrive:
      Re: Un popolo primitivo
      - Scritto da: Pino
      Non possiamo pretendere che un popolo primitivo
      come quello dell'Iran giunga subito (solo perché
      lo abbiamo deciso noi) al nostro livello di
      civiltà.
      Ci vorrà parecchio tempo perché capiscano che è
      sbagliato imporre la propria volontà sulle altre
      persone (in questo caso le
      donne).
      E poi, con quel pirla che li comanda... ha gli
      occhi tanto vicini che si vede che è un
      fessacchiotto galattico... peccato che gioca con
      il nucleare.
      :-(Il fatto non è solo che loro non stanno venendo verso di noi... ma anche che noi stiamo andando verso di loro...
      • Lucianino scrive:
        Re: Un popolo primitivo
        - Scritto da: Nifft
        - Scritto da: Pino

        Non possiamo pretendere che un popolo primitivo

        come quello dell'Iran giunga subito (solo perché

        lo abbiamo deciso noi) al nostro livello di

        civiltà.

        Ci vorrà parecchio tempo perché capiscano che è

        sbagliato imporre la propria volontà sulle altre

        persone (in questo caso le

        donne).

        E poi, con quel pirla che li comanda... ha gli

        occhi tanto vicini che si vede che è un

        fessacchiotto galattico... peccato che gioca con

        il nucleare.

        :-(

        Il fatto non è solo che loro non stanno venendo
        verso di noi... ma anche che noi stiamo andando
        verso di
        loro...Quoto completamente !!
    • anonymous scrive:
      Re: Un popolo primitivo
      - Scritto da: Pino
      Non possiamo pretendere che un popolo primitivo
      come quello dell'Iran giunga subito (solo perché
      lo abbiamo deciso noi) al nostro livello di
      civiltà.a parte che confondi primitivo con non ancora pienamente sviluppato quoto
      Ci vorrà parecchio tempo perché capiscano che è
      sbagliato imporre la propria volontà sulle altre
      persone (in questo caso le
      donne).e facciano come noi che imponiamo grandi opere a popolazioni che non le vogliono, privatizzazioni a gente che non le vuole, nuove regole sul lavoro a lavoratori che sono contrari
      E poi, con quel pirla che li comanda... ha gli
      occhi tanto vicini che si vede che è un
      fessacchiotto galattico... ah, un seguace di lombrosovisto la foto di gruppo del governo ?
      peccato che gioca con il nucleare. :-(sono altri i giocatori col nucleare di cui aver paura
      • Massimo z scrive:
        Re: Un popolo primitivo
        no, guarda che ti sbagli tu..noi non siamo ancora pienamente sviluppatiloro sono paesi non democratici primitivi!
      • Silvan scrive:
        Re: Un popolo primitivo
        Sii, certo specialmente i terroristi che potrebbero ricevere armi nucleari dall'Iran. Ma si può essere più ......... di così?
    • ricorsivo scrive:
      Re: Un popolo primitivo
      - Scritto da: Pino
      Non possiamo pretendere che un popolo primitivo
      come quello dell'Iran giunga subito (solo perché
      lo abbiamo deciso noi) al nostro livello di
      civiltà.quindi cosa facciam=? lo azzoppiamo?prima delle ultime elezioni le cose andavano molto meglio, quindi forse non è il popolo ad essere "primitivo" (per molte cose lo è...) ma chi lo governa
      Ci vorrà parecchio tempo perché capiscano che è
      sbagliato imporre la propria volontà sulle altre
      persone (in questo caso le donne).guarda che basta andare indietro di qualche anno per vedere che l'avevano già capito
      E poi, con quel pirla che li comanda... ha gli
      occhi tanto vicini che si vede che è un
      fessacchiotto galattico... peccato che gioca con
      il nucleare.questo post, IMHO, dimostra la tua non-conoscenza dell'Iran
    • Sgabbio scrive:
      Re: Un popolo primitivo
      Primitivo un corno. Mica è colpa della popolazione se spesso succedono certe cose...
      • seranto scrive:
        Re: Un popolo primitivo
        non è colpa della popolazione... è colpa degli eretici, del papa e di babbonatale.... ma va là!
  • raudi scrive:
    Quelli che non conoscono il calcio...

    Teheran chiude al dialogo, non ammette che i cittadini usino la rete per smuovere le coscienze, per informare gli iraniani che può esistere una società civile che abbracci i diritti di tutti.Non lo sanno che con qualche partita di calcio possono lasciare la rete libera senza temere nulla?
    • anonymous scrive:
      Re: Quelli che non conoscono il calcio...
      - Scritto da: raudi

      Teheran chiude al dialogo, non ammette che i
      cittadini usino la rete per smuovere le
      coscienze, per informare gli iraniani che può
      esistere una società civile che abbracci i
      diritti di
      tutti.

      Non lo sanno che con qualche partita di calcio
      possono lasciare la rete libera senza temere
      nulla?APPLAUSI !
  • Get Real scrive:
    Come volevasi dimostrare
    Se gli ISP collaborano col governo (anche perchè costretti per legge) la rete come voi la conoscete è FINITA.Inutile sognare protocolli criptati, darknet e altri strategemmi infantili. Presto anche qui calerà la scure.Sanzioni per chi resisterà.
    • Thucko scrive:
      Re: Come volevasi dimostrare
      - Scritto da: Get Real
      Se gli ISP collaborano col governo (anche perchè
      costretti per legge) la rete come voi la
      conoscete è
      FINITA.

      Inutile sognare protocolli criptati, darknet e
      altri strategemmi infantili. Presto anche qui
      calerà la
      scure.

      Sanzioni per chi resisterà.Perchè tu credi che qui in Italia sia tutto "disponibile" e non ci siano siti "oscurati" che non ti escono nemmeno coi motori di ricerca poichè posti sotto censura dal Governo italiano??
      • precisino scrive:
        Re: Come volevasi dimostrare
        - Scritto da: Thucko
        Perchè tu credi che qui in Italia sia tutto
        "disponibile" e non ci siano siti "oscurati" che
        non ti escono nemmeno coi motori di ricerca
        poichè posti sotto censura dal Governo
        italiano??Perchè non provi quest'affermazione con qualche esempio verificabile, così, tanto per amor di verità?Grazie.
        • Sgabbio scrive:
          Re: Come volevasi dimostrare
          i siti di scommesse che hanno la licenza europea ma non pagano il pizzo italiano, sono uscurati.
          • Vincenzo scrive:
            Re: Come volevasi dimostrare
            Anche sui motori di ricerca?Un conto è non potersi collegare per l'oscuramento dei DNS, un altro la loro scomparsa dai motori di ricerca.Puoi confermare o smentire?
    • Bando scrive:
      Re: Come volevasi dimostrare
      - Scritto da: Get Real
      Se gli ISP collaborano col governo (anche perchè
      costretti per legge) la rete come voi la
      conoscete è
      FINITA.Credo che gli isp in iran siano praticamente un'emanazione del governo. Un po' diverso che da noi insomma.
    • Funz scrive:
      Re: Come volevasi dimostrare
      - Scritto da: Get Real
      Se gli ISP collaborano col governo (anche perchè
      costretti per legge) la rete come voi la
      conoscete è
      FINITA.

      Inutile sognare protocolli criptati, darknet e
      altri strategemmi infantili. Presto anche qui
      calerà la
      scure.

      Sanzioni per chi resisterà.Visto che ambisci tant oa vivere in un regime totalitario, perchè non ti trasferisci in Iran e ti levi dalle 84||3?
      • Get Real scrive:
        Re: Come volevasi dimostrare
        - Scritto da: Funz
        Visto che ambisci tant oa vivere in un regime
        totalitario, perchè non ti trasferisci in Iran e
        ti levi dalle
        84||3?E chi ambisce? A me piacerebbe vivere libero, ma sono consapevole che non è possibile. Però non mi illudo che stratagemmi da bimbo piccolo e speranze vane possano aiutarmi in qualcosa.E' come avere di fronte un maniaco omicida armato di ascia e pensare "ah, se fossi un cavaliere Jedi..."
  • Gauss scrive:
    **zzi loro!
    30 anni fa quando c'era lo scià andavano le donne guidavano e andavano in giro in jeans, sembrava di essere in Florida! Oggi è quello che è, il frutto della rivoluzione islamica! Quando si dice l'involuzione di un popolo! E le ultime votazioni la dicono lunga...contenti loro!
    • Mahji scrive:
      Re: **zzi loro!
      - Scritto da: Gauss
      30 anni fa quando c'era lo scià andavano le donne
      guidavano e andavano in giro in jeans, sembrava
      di essere in Florida! Oggi è quello che è, il
      frutto della rivoluzione islamica! Quando si dice
      l'involuzione di un popolo! E le ultime votazioni
      la dicono lunga...contenti
      loro!Evidentemente tu pensi che abbiano fatto elezioni libere e democratiche con tutti i crismi
      • sql scrive:
        Re: **zzi loro!
        - Scritto da: Mahji
        - Scritto da: Gauss

        30 anni fa quando c'era lo scià andavano le
        donne

        guidavano e andavano in giro in jeans, sembrava

        di essere in Florida! Oggi è quello che è, il

        frutto della rivoluzione islamica! Quando si
        dice

        l'involuzione di un popolo! E le ultime
        votazioni

        la dicono lunga...contenti

        loro!

        Evidentemente tu pensi che abbiano fatto elezioni
        libere e democratiche con tutti i
        crismiquoto
    • X Y Z scrive:
      Re: **zzi loro!
      Guarda che anche adesso a Tehran le donne guidano e vanno in giro in jeans...
      • ricorsivo scrive:
        Re: **zzi loro!
        - Scritto da: X Y Z
        Guarda che anche adesso a Tehran le donne guidano
        e vanno in giro in jeans...ma tu ci sei mai stato? e quando?
        • X Y Z scrive:
          Re: **zzi loro!
          due mesi fa
          • ricorsivo scrive:
            Re: **zzi loro!
            - Scritto da: X Y Z
            due mesi fabene, allora la prossima volta che ci vai, spostati (mica tanto) qualche km fuori, o anche nella periferia
          • Silvan scrive:
            Re: **zzi loro!
            Ma quante ne racconti, Si le donne indossano i pantaloni, ma sotto il semi-burka e guidano portando solo altre donne. Se questa è la nuova civiltà portata dal mondo islamico, ne faccio sinceramente a meno e che Dio ce ne scampi. Ma dove sono le femministe che qui strillavano tanto contro la nostra civiltà maschilista ed ora non osano fiatare nemmeno se una figlia viene massacrata di botte dal padre mussulmano perchè vuole vestirsi come noi.
    • Nifft scrive:
      Re: **zzi loro!
      - Scritto da: Gauss
      30 anni fa quando c'era lo scià andavano le donne
      guidavano e andavano in giro in jeans, sembrava
      di essere in Florida! Oggi è quello che è, il
      frutto della rivoluzione islamica! Quando si dice
      l'involuzione di un popolo! E le ultime votazioni
      la dicono lunga...contenti
      loro!Mai sentito parlare di elezioni truccate?In ogni caso hai sott'inteso una profonda verità: dipende dalla cultura del popolo. Quando un popolo perde la bussola e baratta la propria libertà per un'illusione è l'inizio della tirannia. I regimi fondamentalisti ed illiberali spesso iniziano per volontà del popolo.Infatti uno degli assiomi della democrazia è che i cittadini devono avere sempre tutti gli strumenti per poter decidere, cioè cultura ed informazione. Mancando questi ultimi la democrazia semplicemente rimane un'illusione e le elezioni per definizione sono "truccate".Ogni riferimento alla realtà italiana è casuale...
      • Lucianino scrive:
        Re: **zzi loro!
        - Scritto da: Nifft
        - Scritto da: Gauss

        30 anni fa quando c'era lo scià andavano le
        donne

        guidavano e andavano in giro in jeans, sembrava

        di essere in Florida! Oggi è quello che è, il

        frutto della rivoluzione islamica! Quando si
        dice

        l'involuzione di un popolo! E le ultime
        votazioni

        la dicono lunga...contenti

        loro!

        Mai sentito parlare di elezioni truccate?

        In ogni caso hai sott'inteso una profonda verità:
        dipende dalla cultura del popolo. Quando un
        popolo perde la bussola e baratta la propria
        libertà per un'illusione è l'inizio della
        tirannia. I regimi fondamentalisti ed illiberali
        spesso iniziano per volontà del
        popolo.

        Infatti uno degli assiomi della democrazia è che
        i cittadini devono avere sempre tutti gli
        strumenti per poter decidere, cioè cultura ed
        informazione. Mancando questi ultimi la
        democrazia semplicemente rimane un'illusione e le
        elezioni per definizione sono
        "truccate".

        Ogni riferimento alla realtà italiana è casuale...Sembrerebbe la storia del nostro paese !!Cosa abbiamo noi, che ci riteniamo un paese democratico, in più di loro ?Forse...solo qualche illusione in più....
    • anonymous scrive:
      Re: **zzi loro!
      - Scritto da: Gauss
      30 anni fa quando c'era lo scià andavano le donne
      guidavano e andavano in giro in jeans, sembrava
      di essere in Florida! dai un'occhiata al film ten di kiarostami (tra l'altro non ben visto dal regime) sulla vita in iran e poi ti fai un'idea immagina se tutti gli stranieri pensassero che le donne italiane vanno tutte in giro vestite di nero come in certi paesini sperduti del meridione ancora oggi fanno per tradizione
      Oggi è quello che è, il
      frutto della rivoluzione islamica! Quando si dice
      l'involuzione di un popolo! E le ultime votazioni
      la dicono lunga...contenti loro!studia la storia, liberalizzazione e sviluppo furono volute da mossadeq, poi volle nazionalizzare il petrolio e lo destituirono (indovina chi ?) e sotto lo scià la condizione della gente era miseria nera, tra l'altro poi anche kohmeini ebbe qualche aiutino occidentale nel golpe, ma informati da solo, non voglio rovinarti la sorpresa
Chiudi i commenti