Energia solare, volare si può

Splende il sole sul primo volo di Solar Impulse, il velivolo con cui Piccard vuole fare il giro del mondo senza carburante. In estate le prove notturne

Roma – Il primo giro del mondo in volo grazie all’energia solare avverrà solo nel 2012: intanto Solar Impulse, il prototipo di velivolo che sarà guidato dall’avventuriero Bertrand Piccard, ha portato a termine il suo primo volo inaugurale di 87 minuti .

In condizioni atmosferiche ottimali, le sue 12 mila celle fotovoltaiche gli hanno fornito l’energia per volare : circa 45 chilometri all’ora (l’obiettivo è di viaggiare intorno ai 70 chilometri orari) per superare appena i 1.500 metri di altitudine , una piccola manovra per ritornare in dietro e poi l’atterraggio.

Dopo le prime prove, che non arrivavano neanche al metro di quota, questo rappresenta solo il primo di una lunga serie di test che porteranno il velivolo ad energia solare a compiere il giro del mondo. Entro luglio vi sarà il primo volo notturno per testare le capacità della batteria al litio necessaria per andare avanti senza la luce del sole.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • iupiter scrive:
    Re: Non vedo anomalie
    meglio silviolandia che annozerolandia tronchettiproverlandia unieurolandia cooperative rosselandia che fregano uguale ma fanno i santi
  • tatutati66 scrive:
    Re: Non vedo anomalie
    finalmente uno che scrive una cosa giusta e obiettiva.concordo pienamente .
  • gips scrive:
    Solo 40 parlamentari su 646
    "Solo 40 parlamentari su 646"Che altro dire?Italia docet!
    • Penguin scrive:
      Re: Solo 40 parlamentari su 646
      L'unica differenza è che nessuno di loro è stato condannato (o salvato da prescrizione)... ;)
  • harvey scrive:
    Re: Non vedo anomalie
    La differenza sostanziale e' che in italia ci sono talmente tante leggi assurde, che ci difendiamo con l'ingiustizia della nongiustizia tipica italianaPer le leggi che ci sono dovrebbero aeesrci le galere piene di delinquenti che scaricano. MA non mi risultino che ce ne siano moltiIn UK la giustizia funziona meglio. In questo caso e' un problema :D
    • Penguin scrive:
      Re: Non vedo anomalie
      In UK i CD (originali) si trovano anche a 1-2 sterline, e i DVD possono costare 3-4 sterline. Per questi prezzi preferisco comprarmeli originali :)
  • Mr. Sallman scrive:
    Re: Non vedo anomalie
    Speriamo sopratutto che la lungimiranza dell'oculato legislatore britannico riesca ad estromettere per sempre dalla rete codici proprietari e opere che con la libertà di espressione non c'entrano un fico secco.
  • Mr. Sallman scrive:
    Dopo Luigi Capeto la Corona Inglese
    I monarchi assoluti che non si adeguano al mondo che cambia rischiano sempre molto grosso...[img]http://www.hostpic.info/image-ECC2_4BBA10EB.jpg[/img]Luigi Capeto
    • francososo scrive:
      Re: Dopo Luigi Capeto la Corona Inglese
      - Scritto da: Mr. Sallman
      > I monarchi assoluti che non si adeguano al mondo
      > che cambia rischiano sempre molto
      > grosso...
      > > [img]http://www.hostpic.info/image-ECC2_4BBA10EB.j
      > Luigi CapetoMonarchi assoluti chi ? le majors ?Ma, magari !
  • ephestione scrive:
    E pensano di guadagnarci...
    Male o malissimo che vada (cioè se impedissero de facto la libera condivisione di contenuti "licenziati" e tutto ciò che vagamente ci si avvicina) cosa credono di guadagnare le grosse aziende di vendita della "cultura"?Quasi chiunque tra gli "scaricatori" non comincerebbe di sicuro a comprare magicamente quello che non può più ottenere gratis, solo perché diventa l'unico modo per ottenerlo. Comincerebbe invece ad "accontentarsi" di ciò che può avere gratis, ma stavolta legalmente.Probabilmente anzi la tendenza si diffonderebbe anche tra chi abitualmente (oppure occasionalmente) acquista, come forma di "ritorsione" verso politiche liberticide e commercialmente dittatoriali.All'inizio sarà peggio per "noi", ma alla fine sicuramente... peggio per loro!
    • Mr. Sallman scrive:
      Re: E pensano di guadagnarci...
      Oggi chi vuole vendere la propria musica non lo fa certo attraverso queste licenze settecentesche nate per la certa stampata...http://www.jamendo.com/it/
  • Alex scrive:
    COMBATTERE!!!
    I signori del denaro, con la complicità dei governi corrotti, hanno dichiarato GUERRA a Internet e ai suoi utente.Ebbene, GUERRA avranno!!!Avevamo deciso inizialmente di limitarci alla violenza psicologica contro la prepotenza delle major e dei loro scagnozzi, ma ormai non é più il caso di trattenersi: useremo TUTTI i mezzi a nostra disposizione.Chi oserà inviare minacce a scopo di estorsione contro i cittadini della Rete dovrà aspettarsi RITORSIONI DURE: distruzione di beni e immobili, aggressioni contro i piccoli servi del denaro.Sia ben chiaro che non scherziamo: siamo in molti, e siamo organizzati. Non ci fermeremo dinanzi a nulla.Siete pronti a morire per il denaro dei vostri padroni? Noi difenderemo la libertà di Internet ad ogni costo.Chi ha il coraggio di battersi é il benvenuto.Per la libertà di Internet: COLPIRE!!!
    • cylon scrive:
      Re: COMBATTERE!!!
      Ce ne sono tante copie... e hanno un piano.
    • tatutati66 scrive:
      Re: COMBATTERE!!!
      per la liberta' di scaricare ( rubare ) e non pagare , e' questa la libertadi internetche intendete voi .io pensavo che internet servisse a lavorare a comunicare ecc.ecc. no a rubare musica, libri , film ecc.io butterei la bomba atomica ...
  • forge scrive:
    qualcosa mi dice
    che ne vedremo delle belle
    • harvey scrive:
      Re: qualcosa mi dice
      Io spero sempre il leggi più dure e soprattutto applicateAlmeno si che le leggi vengono cambiate, che con l'ambiguità e la moderazione ci guadagnano solo le major (ma sono troppo stupide per capirlo)
      • fox82i scrive:
        Re: qualcosa mi dice
        - Scritto da: harvey
        > Io spero sempre il leggi più dure e soprattutto
        > applicate
        > > Almeno si che le leggi vengono cambiate, che con
        > l'ambiguità e la moderazione ci guadagnano solo
        > le major (ma sono troppo stupide per
        > capirlo)Anch'io sono del tuo stesso parere! Tante più leggi e più restrizioni! Vediamo poi che succede!
        • Regur Mortis scrive:
          Re: qualcosa mi dice
          succede che internet si trasforma in qualcosa di simile alla tv dove solo pochi possono mandare online i propri contenuti...
          • Momento di inerzia scrive:
            Re: qualcosa mi dice
            No, succede che la gente si sveglia.Finché te lo infilano piano piano e con la vasella, non te ne accorgi.Ma appena spingono troppo forte, scatta l'orgoglio.Ricorda che storicamente le rivoluzioni si sono fatte sempre sulle tasse (o su come queste avevano ridotto il popolo).Una bella tassa sullo scaricato pari al 20% del reddito dichiarato e magari la gente si sveglia dal torpore assalta il parlamento.
          • harvey scrive:
            Re: qualcosa mi dice
            Ti ricordo che non c'e' il reSe troppa gente viene colpita da leggi ingiuste, le leggi vengono cambiate Se le leggi ingiuste colpiscono solo qualche cittadino, la fanno franca
          • Sgabbio scrive:
            Re: qualcosa mi dice
            Se fosse cosi in italia dovrebbero riformare mezzo codice penale e civile.
    • Nome e cognome scrive:
      Re: qualcosa mi dice
      Io vivo in UK, e presto sottoscriverò un abbonamento a un servizio di VPN e tanti saluti. Peccato che quei soldi avrei potuto investirli in un abbonamento flat per ottenere i contenuti, invece quei soldi andrò a prenderli proprio dal fondo che destinavo all'acquisto di dischi e DVD "fisici".
      • fox82i scrive:
        Re: qualcosa mi dice
        Prova ad immaginare se iniziassero a tagliare le connessioni per tutti coloro che utilizzano connessioni VPN!! :-D
        • Regur Mortis scrive:
          Re: qualcosa mi dice
          con le vpn ci si lavora non possono tagliarle a caso
          • harvey scrive:
            Re: qualcosa mi dice
            Non a caso, lo lasciano solo a chi dimostra di doverci lavorare, e solo con il server che ha dimostrato
          • krane scrive:
            Re: qualcosa mi dice
            - Scritto da: harvey
            > Non a caso, lo lasciano solo a chi dimostra di
            > doverci lavorare, e solo con il server che ha
            > dimostratoSai per cosa si usano le vpn vero ?Entro che tempi poi chi attiva una vpn dovrebbe "dimostrare di doverci lavorare" ? Come farebbe il sistema a star dietro alle richieste che devono essere esaudite nel giro di 0 tempo per non rallentare le procedure delle ditte ?
          • harvey scrive:
            Re: qualcosa mi dice
            Perche' tempo zero?I tempi tecnici, come adesso per attivare le linee telefoniche mica serve tempo zero...Ti ripeto, se tutto e' possibile. Non credere che ci siano tecnologie immuni perche' usate da "gente che lavora" :D
          • krane scrive:
            Re: qualcosa mi dice
            - Scritto da: harvey
            > Perche' tempo zero?
            > I tempi tecnici, come adesso per attivare le
            > linee telefoniche mica serve tempo zero...Do' per scontato che la linea adsm cel'hai gia', ovviamente. Ad attivarti una VPN aziendale basta 1 secondo, lo dici tu ai clienti che i consulenti non possono iniziare a lavorare perche' il provider non mi apre le porte ?
            > Ti ripeto, se tutto e' possibile. Non credere che
            > ci siano tecnologie immuni perche' usate da
            > "gente che lavora"
            > :DNo, credo che sia impossibile mettere 5 poliziotti dietro ad ogni cittadino, ovviamente che stiano in fila per controllarsi tra loro.
          • harvey scrive:
            Re: qualcosa mi dice
            - Scritto da: krane
            > Do' per scontato che la linea adsm cel'hai gia',
            > ovviamente. Ad attivarti una VPN aziendale basta
            > 1 secondo, lo dici tu ai clienti che i consulenti
            > non possono iniziare a lavorare perche' il
            > provider non mi apre le porte
            > ?Stessa cosa per i telefoni. Spesso devi aspettare una settimana perche' uno prema un pulsante in un computer per abilitarti una linea.Quindi qual'e' il problema?
            > No, credo che sia impossibile mettere 5
            > poliziotti dietro ad ogni cittadino, ovviamente
            > che stiano in fila per controllarsi tra
            > loro.Qua non si parla di mettere 5 poliziotti.Basta mettere una barriera e se la vuoi oltrepassare devi far richiestaNon sarebbe una cosa impossibile, solo estremamente burocratica per internet (ma non per il mondo reale)
        • Nome e cognome scrive:
          Re: qualcosa mi dice
          No problem, si torna allo scambio postale e/o tra amici.
      • Penguin scrive:
        Re: qualcosa mi dice
        Anche io vivo in UK, per caso mi sapresti consigliare un buon servizio di VPN? O qualche sito per informarmi?Grazie
    • cylon scrive:
      Re: qualcosa mi dice
      - Scritto da: forge
      > che ne vedremo delle belleSperiamo anche poco vestite
Chiudi i commenti